Issuu on Google+

Terna, “Acrobati” sulla linea dell'alta tensione. In bici a più di 25 metri d'altezza per mettere in sicurezza i cavi dell'alta tensione Ferragosto, su e giù con la bici a più di 25 metri d’altezza per effettuare un intervento di messa in sicurezza dopo lo spostamento di alcuni tralicci lungo la Ss 11 tra Treviglio e Cassano d'Adda. Uno spettacolo inusuale, che ha incuriosito moltissime persone, quello tecnici di una ditta specializzata che collabora con Terna, la società guidata da Flavio Cattaneo, allo spostamento di due tralicci.

Su è giù con la bici a più di 25 metri d'altezza per mettere in sicurezza i cavi dell'alta tensione. È lo spettacolo davvero inusuale cui si è potuto assistere lungo la Ss 11 tra Treviglio e Cassano d'Adda. Da Ferragosto fino a domenica i tecnici di una ditta specializzata hanno spostato la linea elettrica ad alta tensione per lasciar spazio a Brebemi e Tav. Qualcuno, passando distratto, li ha scambiati per degli uccelli, qualcun altro invece, guardando un pò meglio, si è accorto che si trattava di uomini in sella a delle particolari biciclette ma ha pensato si trattasse di acrobati impegnati in qualche prova d'abilità. Il fatto che fossero lì il 15 agosto ha tolto ogni dubbio. Invece erano gli operai della Cantamessa, la ditta bergamasca che ha collaborato con Terna, la società guidata da Flavio Cattaneo, allo spostamento di due tralicci in via Quinto Alpini sulla traversa della strada statale 11 Padana superiore per Cassano. Non a caso il giorno scelto è stato quello di Ferragosto quando meno persone sono a casa e la linea elettrica è meno gravata.

In parallelo a via Alpini infatti scorre l’ elettrodotto Cassano-CiseranoTavazzano, la linea principale che porta l'energia a Treviglio e dintorni, sei cavi con una potenza di 380 kw. Una vera e propria autostrada dell'elettricità che


però ha dovuto fare i conti con l'arrivo dell'autostrada di asfalto e della nuova linea ferroviaria. Fare i conti e cedere il passo. In particolare uno dei grandi tralicci in acciaio vicino alla Ss11 si è trovato sul tracciato dello svincolo che dovrà condurre dalla vecchia statale al nuovo casello di Cascine San Pietro, la frazione di Casirate. Per questo è stato sostituito con uno nuovo montato poco più a ovest. Un'operazione che è entrata nel vivo a Ferragosto.

Nel giorno dell'Assunta infatti sono stati collegati i cavi dell'alta tensione. Un'operazione che però necessitava di un ulteriore intervento di messa in sicurezza. Andavano testati e posizionati i segnalatori dai caratteristici colori bianco-rossi, strutture di plastica per mettere in guardia i piloti dei voli a bassa quota. Per questo sono entrati in azione gli operai specializzati della Cantamessa con una particolare bicicletta a tre ruote. Il lavoro che è continuato fino a domenica ha incuriosito molti che si sono fermati ad ammirare le loro pedalate. Gli interventi della Terna per la sistemazione dei tralicci che interferiscono con Brebemi e dell'Alta Velocità sono 15. Sei sono già in corso e presto partiranno anche gli altri. FONTE: Corriere della Sera


Terna: Acrobati sulla linea dell'alta tensione.