Page 1

AUTUNNO/INVERNO 2011 Schede a cura di Anna e Gian Franco Gasparini


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Annaffiatoio

Annaffiatoio

Descrizione prodotto

Annaffiare impugnando la forma di un improbabile zampillo. Da oltre mezzo secolo Aarnio progetta con grande coerenza oggetti e arredi dalle forme geometriche, arrotondate, dai colori vivaci che alludono al “codice bambino”. I suoi oggetti, quasi tutti realizzati in materiale plastico, sono dei piccoli racconti visivi che uniscono tratti ironici e giocosi a precisi ed espliciti significati funzionali e d’uso come le poltrone Ball chair, Bubble chair (1-2). L’Annaffiatoio “Diva” ha una forma a virgola che rappresenta uno slancio verso l’alto del becco di uscita dell’acqua quasi ad esprimere un’idea di movimento anche quando l’oggetto non viene usato. L’effetto è rafforzato dalla forma del manico che sembra prolungarsi nel becco versatore attraversando il corpo di “Diva”. Come molti oggetti dello stesso autore, anche “Diva” è realizzata in polipropilene con la tecnica per soffiaggio. Questa tecnologia impone l’eliminazione degli spigoli e la forma assume una aspetto morbido e sinuoso che Aarnio utilizza come parte integrante del suo linguaggio estetico. L’Annaffiatoio è proposto in tre colori bianco, nero e verde. Le dimensioni sono state calcolate per una capacità di circa 1,5 litri e per facilitare le operazioni di riempimento all’interno di un lavello di cucina di dimensioni standard.

Note tecniche

1

2

AEA03 B Annaffiatoio in resina termoplastica, nero. Dimensioni: cm 28x10,8 - h cm 31 - cl 150 AEA03 GR Annaffiatoio in resina termoplastica, verde. Dimensioni: cm 28x10,8 - h cm 31 - cl 150 AEA03 W Annaffiatoio in resina termoplastica, bianco. Dimensioni: cm 28x10,8 - h cm 31 - cl 150 Note metaprogettuali

Noto per le sue creazioni iconiche come le poltrone “Ball chair” (1966), “Pastil chair” (1967) e “Bubble chair” (1968) il finlandese Eero Aarnio (1932) è uno dei grandi innovatori del design scandinavo contemporaneo. Questo autore mi interessa perché lo vedo come una specie di anziano bambino sempre attento a cogliere gli aspetti giocosi e paradossali del mondo del design. Una sorta di “ludico scandinavo” insomma, molto lontano dalla austera professionalità prevalente nel design del Nord Europa. Quelli che presentiamo ora sono i primi progetti di una famiglia destinata ad allargarsi. Alberto Alessi Credo che i progetti di casalinghi o utensili domestici in genere dovrebbero soprattutto essere funzionali, accattivanti per l’occhio e per il tatto e in grado di fare sorridere chi li possiede. Questo è il vero valore aggiunto, anzi certe volte è la ragione bastante per comprare un oggetto anziché un altro. Mi ricordo il sorriso sulla faccia di Alberto quando un paio di anni fa gli ho presentato per la prima volta i miei disegni. Quei progetti erano l’Annaffiatoio “Diva” e l’Apribottiglie “Mouse”, entrambi molto pratici e piuttosto divertenti: alla fine sono stati i primi scelti per essere prodotti. Sono seguite molte altre proposte per oggetti d’uso quotidiano tra i quali il Mortaio e lo Spremiagrumi, che pure stanno entrando ora in produzione. Il mio approccio al product design avviene attraverso due processi fondamentali: lo studio delle possibilità che nuovi materiali possono apportare al progetto e la creatività basata sostanzialmente sulla sensazione di percorrere un avvicinamento costante e indefinito verso il mondo dell’arte. Solo quando questi due approcci sono combinati possono emergere nuove e sorprendenti creazioni. Eero Arnio

Nome / Name:

DIVA

Codice / Code:

AEA03 B - AEA03 GR - AEA03 W

Designer:

Eero Aarnio


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Spremiagrumi

Spremiagrumi

Descrizione prodotto

Se il manico e il beccuccio per versare sono la stessa cosa, Citrus s’impugna per il becco e il succo esce dal manico. Da oltre mezzo secolo Aarnio progetta con grande coerenza oggetti e arredi dalle forme geometriche, arrotondate, dai colori vivaci che alludono al “codice bambino”. I suoi oggetti, quasi tutti realizzati in materiale plastico, sono dei piccoli racconti visivi che uniscono tratti ironici e giocosi a precisi ed espliciti significati funzionali e d’uso come le poltrone Ball chair, Bubble chair (34). Lo Spremiagrumi “Citrus” è dotato di un becco versatore molto prominente, la cui forma è ben raccordata con il contenitore per facilitare il travaso del liquido dallo Spremiagrumi al bicchiere e per impugnare bene lo strumento durante l’operazione di spremitura (1).“Citrus” è realizzato in due pezzi di PMMA di spessore consistente in due versioni: trasparente e colore arancione. La finitura superficiale è lucida nelle parti a contatto con l’agrume e il succo (interno e parte superiore dello spremiagrumi) mentre è satinata all’esterno. La finitura satinata esterna offre una presa più sicura mentre quella lucida ne permette una migliore pulizia. La parte dello spremitore si separa dal contenitore sollevandola con un dito attraverso un’apposita fenditura (2).

1

2

3

4

Note tecniche

AEA01 Spremiagrumi in resina temoplastica. Dimensioni: cm 21x12,4 - h cm 11,7 - cl 45 AEA01 O Spremiagrumi in resina temoplastica, arancio. Dimensioni: cm 21x12,4 - h cm 11,7 - cl 45 Note metaprogettuali

Noto per le sue creazioni iconiche come le poltrone “Ball chair” (1966), “Pastil chair” (1967) e “Bubble chair” (1968) il finlandese Eero Aarnio (1932) è uno dei grandi innovatori del design scandinavo contemporaneo. Questo autore mi interessa perché lo vedo come una specie di anziano bambino sempre attento a cogliere gli aspetti giocosi e paradossali del mondo del design. Una sorta di “ludico scandinavo” insomma, molto lontano dalla austera professionalità prevalente nel design del Nord Europa. Quelli che presentiamo ora sono i primi progetti di una famiglia destinata ad allargarsi. Alberto Alessi Credo che i progetti di casalinghi o utensili domestici in genere dovrebbero soprattutto essere funzionali, accattivanti per l’occhio e per il tatto e in grado di fare sorridere chi li possiede. Questo è il vero valore aggiunto, anzi certe volte è la ragione bastante per comprare un oggetto anziché un altro. Mi ricordo il sorriso sulla faccia di Alberto quando un paio di anni fa gli ho presentato per la prima volta i miei disegni. Quei progetti erano l’Annaffiatoio “Diva” e l’Apribottiglie “Mouse”, entrambi molto pratici e piuttosto divertenti: alla fine sono stati i primi scelti per essere prodotti. Sono seguite molte altre proposte per oggetti d’uso quotidiano tra i quali il Mortaio e lo Spremiagrumi, che pure stanno entrando ora in produzione. Il mio approccio al product design avviene attraverso due processi fondamentali: lo studio delle possibilità che nuovi materiali possono apportare al progetto e la creatività basata sostanzialmente sulla sensazione di percorrere un avvicinamento costante e indefinito verso il mondo dell’arte. Solo quando questi due approcci sono combinati possono emergere nuove e sorprendenti creazioni. Eero Arnio

Nome / Name:

Citrus

Codice / Code:

AEA01 - AEA01 O

Designer:

Eero Aarnio


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Apribottiglia

Apribottiglia

Descrizione prodotto

ET tutto tondo, presenza silenziosa e osservatrice dagli occhi sporgenti, utile talvolta per aprire le bottiglie. Da oltre mezzo secolo Aarnio progetta con grande coerenza oggetti e arredi dalle forme geometriche, arrotondate, dai colori vivaci che alludono al “codice bambino”. I suoi oggetti, quasi tutti realizzati in materiale plastico, sono dei piccoli racconti visivi che uniscono tratti ironici e giocosi a precisi ed espliciti significati funzionali e d’uso come le poltrone Ball chair, Bubble chair (45). Due semisfere collegate da uno stretto collo sono un Apribottiglia a forma di pupazzetto ufoide dagli occhietti neri e sporgenti realizzati separatamente in gomma morbida (1). La semisfera più piccola contiene l’inserto metallico apribottiglia (2), quella più grande è di fatto l’impugnatura. Nel collo tra le due semisfere è alloggiato un magnete per fissare “Mouse” su qualsiasi superficie metallica (3). “Mouse”, realizzato in resina termoplastica, è disponibile in quattro colori: bianco, rosso, verde e nero.

1 2

4

3

5

Note tecniche

AEA02 AEA02 AEA02 AEA02

B Apribottiglie in acciaio inossidabile 18/10 e resina termoplastica, nero. Dimensioni: cm 10x5,5 - h cm 3 GR Apribottiglie in acciaio inossidabile 18/10 e resina termoplastica, verde. Dimensioni: cm 10x5,5 - h cm 3 R Apribottiglie in acciaio inossidabile 18/10 e resina termoplastica, rosso. Dimensioni: cm 10x5,5 - h cm 3 W Apribottiglie in acciaio inossidabile 18/10 e resina termoplastica, bianco. Dimensioni: cm 10x5,5 - h cm 3

Note metaprogettuali

Noto per le sue creazioni iconiche come le poltrone “Ball chair” (1966), “Pastil chair” (1967) e “Bubble chair” (1968) il finlandese Eero Aarnio (1932) è uno dei grandi innovatori del design scandinavo contemporaneo. Questo autore mi interessa perché lo vedo come una specie di anziano bambino sempre attento a cogliere gli aspetti giocosi e paradossali del mondo del design. Una sorta di “ludico scandinavo” insomma, molto lontano dalla austera professionalità prevalente nel design del Nord Europa. Quelli che presentiamo ora sono i primi progetti di una famiglia destinata ad allargarsi. Alberto Alessi Credo che i progetti di casalinghi o utensili domestici in genere dovrebbero soprattutto essere funzionali, accattivanti per l’occhio e per il tatto e in grado di fare sorridere chi li possiede. Questo è il vero valore aggiunto, anzi certe volte è la ragione bastante per comprare un oggetto anziché un altro. Mi ricordo il sorriso sulla faccia di Alberto quando un paio di anni fa gli ho presentato per la prima volta i miei disegni. Quei progetti erano l’Annaffiatoio “Diva” e l’Apribottiglie “Mouse”, entrambi molto pratici e piuttosto divertenti: alla fine sono stati i primi scelti per essere prodotti. Sono seguite molte altre proposte per oggetti d’uso quotidiano tra i quali il Mortaio e lo Spremiagrumi, che pure stanno entrando ora in produzione. Il mio approccio al product design avviene attraverso due processi fondamentali: lo studio delle possibilità che nuovi materiali possono apportare al progetto e la creatività basata sostanzialmente sulla sensazione di percorrere un avvicinamento costante e indefinito verso il mondo dell’arte. Solo quando questi due approcci sono combinati possono emergere nuove e sorprendenti creazioni. Eero Arnio

Nome / Name:

Mouse

Codice / Code:

AEA02 B - AEAO2 GR - AEA02 R - AEA02 W

Designer:

Eero Aarnio


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Mortaio

Mortaio

Descrizione prodotto

Il Mortaio tenuto in pugno per “sentire” meglio il movimento. Da oltre mezzo secolo Eero Aarnio progetta con grande coerenza oggetti e arredi dalle forme geometriche, arrotondate, dai colori vivaci che alludono al “codice bambino”. I suoi oggetti, quasi tutti realizzati in materiale plastico, sono dei piccoli racconti visivi che uniscono tratti ironici e giocosi a precisi ed espliciti significati funzionali e d’uso come le poltrone Ball chair, Bubble chair (4-5). Di questa prima serie di oggetti di Eero Aarnio prodotta da Alessi, “Aroma” è l’unico realizzato in Stoneware, quindi non in plastica, anche se la forma resta all’interno dei codici cari all’autore. Il Mortaio a forma di coppa presenta un labbro superiore assottigliato rispetto al suo spessore robusto (1) che rende la forma più slanciata ed evita che frammenti di cibo ristagnino sul bordo. Il piede cilindrico è dimensionato per essere impugnato con sicurezza (2). Il pestello è formato dalla combinazione di due forme diverse: il manico a sezione tonda, a finitura semilucida, con l’interno cavo e il pestello a sezione ovale, a finitura opaca per una maggiore efficacia nell’uso. Il risultato è un pestello che si impugna con confortevole naturalezza e la sua forma trova un’ampia superficie di contatto con il Mortaio durante le operazioni di pestatura. Il pestello appoggiato sul piano del tavolo, per effetto della sezione ovale, non rotola (3).

1

2

3

4

5

Note tecniche

AEA04 Mortaio con pestello in ceramica stoneware. Dimensioni: ø cm 10 - h cm 11 Note metaprogettuali

Noto per le sue creazioni iconiche come le poltrone “Ball chair” (1966), “Pastil chair” (1967) e “Bubble chair” (1968) il finlandese Eero Aarnio (1932) è uno dei grandi innovatori del design scandinavo contemporaneo. Questo autore mi interessa perché lo vedo come una specie di anziano bambino sempre attento a cogliere gli aspetti giocosi e paradossali del mondo del design. Una sorta di “ludico scandinavo” insomma, molto lontano dalla austera professionalità prevalente nel design del Nord Europa. Quelli che presentiamo ora sono i primi progetti di una famiglia destinata ad allargarsi. Alberto Alessi Credo che i progetti di casalinghi o utensili domestici in genere dovrebbero soprattutto essere funzionali, accattivanti per l’occhio e per il tatto e in grado di fare sorridere chi li possiede. Questo è il vero valore aggiunto, anzi certe volte è la ragione bastante per comprare un oggetto anziché un altro. Mi ricordo il sorriso sulla faccia di Alberto quando un paio di anni fa gli ho presentato per la prima volta i miei disegni. Quei progetti erano l’Annaffiatoio “Diva” e l’Apribottiglie “Mouse”, entrambi molto pratici e piuttosto divertenti: alla fine sono stati i primi scelti per essere prodotti. Sono seguite molte altre proposte per oggetti d’uso quotidiano tra i quali il Mortaio e lo Spremiagrumi, che pure stanno entrando ora in produzione. Il mio approccio al product design avviene attraverso due processi fondamentali: lo studio delle possibilità che nuovi materiali possono apportare al progetto e la creatività basata sostanzialmente sulla sensazione di percorrere un avvicinamento costante e indefinito verso il mondo dell’arte. Solo quando questi due approcci sono combinati possono emergere nuove e sorprendenti creazioni. Eero Arnio

Nome / Name:

Aroma

Codice / Code:

AEA04

Designer:

Eero Aarnio


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Portabiancheria

Portabiancheria

Descrizione prodotto

Inclinare i fili, che la banalità tecnica vorrebbe diritti, sembra una cosa da nulla, ma cambia tutto. Il design del Portabiancheria “A Tempo”, che riprende lo stesso concetto applicato nei prodotti della stessa serie presentata nel 2010, rivela un concetto produttivo tipicamente industriale, derivato da un’approfondita ricerca tecnologica della lavorazione del filo metallico di Pauline Deltour. Gli oggetti di questa linea sono composti da segmenti di filo di acciaio cromato piegati, tranciati, accostati tra loro e poi fissati con semplici punti di elettrosaldatura (1): la stessa tecnologia industriale dei carrelli dei supermercati. Il Portabiancheria è stato concepito con una maglia metallica piuttosto fitta che converge sul disco in acciaio (2) posto come una moneta sul fondo del contenitore. Il disegno, a fili inclinati rispetto alla verticale, crea un effetto ottico di incrocio delle linee (3). Il Vassoio in ABS già presente nel nostro catalogo come accessorio dello Scolapiatti, (4), può essere utilizzato come coperchio del Portabiancheria fornendo allo stesso tempo un utile piano di appoggio. Il Portabiancheria, disponibile nelle versioni acciaio cromato e bianco, è completato da un sacco per la biancheria in tessuto poliestere (5). Questa seconda serie “A Tempo”, oltre al Portabiancheria, comprende il Portaombrelli (6) e lo Sgabello (7).

ADP04

ADP04/VAS W

1

5

2

3

6

ADP05

4

7

Note tecniche

APD05 Portabiancheria in acciaio cromato. Interno in tessuto. Dimensioni: ø cm 39,5 - h cm 46 APD05 W Portabiancheria in acciaio, bianco. Interno in tessuto. Dimensioni: ø cm 39,5 - h cm 46 Ricambi: sacco per la biancheria in tessuto poliestere. Note metaprogettuali

La famiglia “A Tempo”, con la minimale e poetica interpretazione della lavorazione del filo di acciaio della giovane Pauline Deltour, apre a tre tipologie di complementi di arredo: il Portaombrelli, il Portabiancheria con vassoio e lo Sgabello… Alberto Alessi

Nome / Name:

A Tempo

Codice / Code:

APD05 - ADP05 W

Designer:

Pauline Deltour


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Sgabello

Sgabello

Descrizione prodotto

Inclinare i fili, che la banalità tecnica vorrebbe diritti, sembra una cosa da nulla, ma cambia tutto. Il design dello Sgabello “A Tempo”, che riprende lo stesso concetto applicato nei prodotti della stessa serie presentata nel 2010, rivela un concetto produttivo tipicamente industriale, derivato da un’approfondita ricerca tecnologica della lavorazione del filo metallico di Pauline Deltour. Gli oggetti di questa linea sono composti da segmenti di filo di acciaio cromato piegati, tranciati, accostati tra loro e poi fissati con semplici punti di elettrosaldatura: la stessa tecnologia industriale dei carrelli dei supermercati. La struttura reticolare (1) con le aste inclinate saldate agli anelli orizzontali, crea un rapporto molto favorevole tra materiale impiegato e resistenza meccanica. L’anello inferiore è di sezione maggiore rispetto agli anelli superiori perché, oltre ad una sollecitazione più alta, serve anche da poggiapiedi. Gli anelli superiori concentrici della seduta hanno diametri progressivamente meno distanziati dalla periferia verso il centro (2) per offrire un appoggio più confortevole. La forma conica dello Sgabello permette una facile impilabilità (3). Lo Sgabello è disponibile nelle versioni acciaio cromato e rosso (4). Questa seconda serie “A Tempo”, oltre allo Sgabello, comprende il Portaombrelli (5) e il Portabiancheria (6).

1

4

2

5

3

6

Note tecniche

APD06 Sgabello in acciaio cromato. Dimensioni: ø cm 43 - h cm 45 APD06 R Sgabello in acciaio, rosso. Dimensioni: ø cm 43 - h cm 45 Ricambi: gommini anti-scivolo.

Nome / Name:

A Tempo

Codice / Code:

APD06 - APD06 R

Designer:

Pauline Deltour

Note metaprogettuali

La famiglia “A Tempo”, con la minimale e poetica interpretazione della lavorazione del filo di acciaio della giovane Pauline Deltour, apre a tre tipologie di complementi di arredo: il Portaombrelli, il Portabiancheria con vassoio e lo Sgabello… Alberto Alessi


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Portaombrelli

Portaombrelli

Descrizione prodotto

Inclinare i fili, che la banalità tecnica vorrebbe diritti, sembra una cosa da nulla, ma cambia tutto. Il design del Portaombrelli “A Tempo”, che riprende lo stesso concetto applicato nei prodotti della stessa serie presentata nel 2010, rivela un concetto produttivo tipicamente industriale, derivato da un’approfondita ricerca tecnologica della lavorazione del filo metallico di Pauline Deltour. Gli oggetti di questa linea sono composti da segmenti di filo di acciaio cromato piegati, tranciati, accostati tra loro e poi fissati con semplici punti di elettrosaldatura (1): la stessa tecnologia industriale dei carrelli dei supermercati. Il Portaombrelli è stato concepito con una maglia metallica piuttosto fitta che converge sul disco in acciaio (2) posto come una moneta sul fondo del contenitore. Il disegno, a fili inclinati rispetto alla verticale, crea un effetto ottico di incrocio delle linee (3). Un contenitore in policarbonato trasparente, che mantiene la continuità visiva del filo, decorato con goccioline d’acqua a rilievo, è posto sul fondo del Portaombrelli per raccogliere l’acqua (2). Nella parte inferiore del Portaombrelli è stato fissato un pesante blocchetto di acciaio necessario per la stabilità. Il Portaombrelli è disponibile nelle versioni acciaio cromato e nero (4). Questa seconda serie “A Tempo”, oltre al Portaombrelli, comprende il Portabiancheria (5) e lo Sgabello (6).

1

2

3 arriverà

4

5

6

Note tecniche Nome / Name:

A Tempo

Codice / Code:

APD07 - APD07 B

Designer:

Pauline Deltour

APD07 Portaombrelli in acciaio cromato. Dimensioni: ø cm 33 - h cm 45 APD07 B Portaombrelli in acciaio, nero. Dimensioni: ø cm 33 - h cm 45 Note metaprogettuali

La famiglia “A Tempo”, con la minimale e poetica interpretazione della lavorazione del filo di acciaio della giovane Pauline Deltour, apre a tre tipologie di complementi di arredo: il Portaombrelli, il Portabiancheria con vassoio e lo Sgabello… Alberto Alessi


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Statuine

Statuine

Descrizione prodotto

Le Figure del Natale Alessi, una tradizione rinnovata con garbo. Il Presepe di Alessi, nato nel 2007 con la inconfondibile “Capanna bianca” (1) è divenuto ormai un classico del genere. Negli anni anni abbiamo ampliato la gamma delle figure e introdotto la “Capanna rossa” (2). La collezione di Figure per il Presepe, ormai come tradizione annuale, continua ad arricchirsi di nuovi personaggi. La nuova serie di Figure per il presepe comprende la panettiera “Pina Farina” (3), la pescivendola “Fiona Fish” (4), il fabbro “Ernesto” (5), il cavallo “Trotto” (6) e uno scenografico laghetto con un grosso pesce che vi sguazza (7). Presepe si presenta come una congregazione di personaggi eterogenei in un mix di razze diverse; il tutto pervaso da una certa aria di felicità e ottimismo come i personaggi della pubblicità degli anni ‘70. Tutte le Figure sono realizzate in porcellana bianca e successivamente decorata a mano, con colori ceramici lucidi e brillanti, in alcuni casi con l’ausilio della decalcomania. Le loro dimensioni sono allineate alla collezione precedente.

1

3

4

2

5

6

7

Note tecniche

AMGI31SET (Trotto & Ernesto) Set di due statuine in porcellana. Decorate a mano. Dimensioni: (Trotto) cm 7,2x2,7 - h cm 5 / (Ernesto) cm 4,7x4,5 - h cm 4,3 AMGI32SET (Pina Farina & Fiona Fish) Set di due statuine in porcellana. Decorate a mano. Dimensioni: (Pina Farina) ø cm 3,3 - h cm 4,8 / (Fiona Fish) cm 5x3 - h cm 4,5 AMGI33 (Little Paradise) Statuina in porcellana. Decorata a mano. Dimensioni: cm 14x11 - h cm 8

Progetto / Project:

Figure

Nome / Name:

Trotto & Ernesto - Pina Farina & Fiona Fish - Little Paradise

Codice / Code:

AMGI31SET - AMGI32SET - AMGI33

Designer:

LPWK - Massimo Giacon

Note metaprogettuali

Ecco i nuovi personaggi del presepe! “Trotto & Ernesto”, il maniscalco con il suo cavallo; “Pina Farina & Fiona Fish”, la panettiera e la pescivendola; e accanto a loro, un nuovo elemento paesaggistico nel mondo del presepe: il laghetto oasi “Little Paradise”. Infine “Snowdaddy”, il Portalume coccolino. Laura Polinoro


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Statuina/portalume

Statuina/portalume

Descrizione prodotto

Le Figure del Natale Alessi, una tradizione rinnovata con garbo. “Snowdaddy” è il secondo soggetto a forma di pupazzo di neve dopo “Hal Freddo” da noi presentato nel 2007. In questo caso il pupazzo funziona come Portalume e il cappello blu è utile per spegnere la fiamma. Il cappellino blu, durante l’uso del lume acceso, può essere collocato sotto a “Snowdaddy” in un apposito incavo. “Snowdaddy”, come tutte le Figure già presentate, è realizzato in porcellana bianca successivamente decorata a mano, con colori ceramici lucidi e brillanti.

Note tecniche

AMGI34 Statuina/portalume in porcellana. Decorata a mano. Dimensioni: ø cm 5,2 - h cm 9

Note metaprogettuali

Ecco i nuovi personaggi del presepe! “Trotto & Ernesto”, il maniscalco con il suo cavallo; “Pina Farina & Fiona Fish”, la panettiera e la pescivendola; e accanto a loro, un nuovo elemento paesaggistico nel mondo del presepe: il laghetto oasi “Little Paradise”. Infine “Snowdaddy”, il Portalume coccolino. Laura Polinoro

Progetto / Project:

Figure

Nome / Name:

Snowdaddy

Codice / Code:

AMGI34

Designer:

LPWK - Massimo Giacon


AUTUNNO/INVERNO 2011 Schede a cura di Anna e Gian Franco Gasparini


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Vassoi

Vassoi

Descrizione prodotto

Una decorazione come un bel vestito, non deve avere il sopravvento. Tre nuovi Vassoi in acciaio si aggiungono alla serie “Dressed” alla quale è stato riservata un’accoglienza veramente calorosa. Riteniamo che Marcel Wanders sia uno dei rari autori che abbia saputo realmente innovare utilizzando la decorazione. Il suo approccio alla decorazione consiste nel costruire un particolare rapporto tra le parti decorate e l’oggetto. La regola classica imporrebbe che la decorazione fosse dedicata agli spazi più importanti e più in vista degli oggetti, Wanders invece la applica in spazi defilati, un po’ nascosti, a volte addirittura in spazi normalmente non visibili, tanto che potremmo definirla una decorazione introversa. Lo stesso nome della serie, “Dressed”, indica una decorazione concepita come un bel vestito che serve a far risaltare il contenuto e non deve mai avere il sopravvento. A questa impostazione fanno eccezione questi Vassoi, oltre a quello già presentato (1), realizzati per stampaggio in acciaio inossidabile 18/10, che sono quasi totalmente decorati per stampaggio a rilievo, sopra e sotto, con il tema decorativo della serie. Inoltre il disegno del decoro è stato applicato in scala maggiore per adattarlo meglio alle maggiori dimensioni dei Vassoi. I Vassoi sono proposti nelle dimensioni quadrata di cm 34x34 (2), rettangolare di cm 45x34 (3) e rettangolare lunga di cm 62x20 (4). Ai tre Vassoi rettangolari si aggiungono due varianti di colore del Vassoio rotondo, già presentato nel 2010 in acciaio inossidabile 18/10, realizzate in acciaio colorato con vernici epossidiche nei colori nero e bianco (5). Il packaging dei Vassoi è opera dello stesso autore (6). Oltre ai Vassoi la serie “Dressed” è formata da Porcellane, Piatti, Bicchieri e Posate.

1

2

3

5

4

6

Note tecniche

MW07 MW07 MW09 MW10 MW11

B Vassoio rotondo in acciaio colorato con resina epossidica, nero. Decoro a rilievo. Dimensioni: ø cm 35 W Vassoio rotondo in acciaio colorato con resina epossidica, bianco. Decoro a rilievo. Dimensioni: ø cm 35 Vassoio quadrato in acciaio inossidabile 18/10 con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 34x34 Vassoio rettangolare in acciaio inossidabile 18/10 con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 45x34 Vassoio in acciaio inossidabile 18/10 con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 62x20

Nome / Name:

Dressed

Codice / Code:

MW07 B - MW07 W - MW09 - MW10 - MW11

Designer:

Marcel Wanders

Note metaprogettuali

La versione colorata del piccolo Vassoio rotondo e i tre nuovi Vassoi (uno quadrato e due rettangolari) entrano nella linea progettuale del “Barocco Olandese”, così bene interpretata dall’abile Marcel, che sta facendo parecchi adepti dopo la presentazione nella primavera 2011 del suo Servizio da tavola “Dressed” completo di Porcellana, Bicchieri e Posate. E’ da sottolineare la decorazione, ottenuta mediante una nuova applicazione della tecnica della laminazione a rilievo, che conferisce una interessante tridimensionalità agli oggetti. Alberto Alessi


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Alzata

Alzata

Descrizione prodotto

Una scultura o un’alzata, un oggetto che si fa un due. “Anna Gong” è il redesign del nostro storico prodotto “art. 898”, disegnato dall’Ufficio Tecnico Alessi su indicazioni di Carlo Alessi (1). “art. 898” fu un prodotto di grande successo degli anni ‘60 e abbiamo ritenuto che alcune ragioni di quel successo siano valide ancora oggi. “Anna Gong” infatti, come il suo predecessore, propone due aspetti e due usi: chiuso è una scultura da tavolo (2), aperto diventa una Alzata multipla per il servizio in tavola (3). Gli oggetti pieghevoli quando sono nello stato di ripiegato non sono in grado di svolgere la loro funzione, in questo senso “Anna Gong” non è un oggetto pieghevole perché quando si chiude cessa la sua funzione di contenitore e diventa un oggetto da ammirare. Volendo si potrebbe leggere al contrario, “Anna Gong” è un oggetto-scultura che all’occorrenza si trasforma in una capiente Alzata a tre piani. Un vero trasformista. Per trasformare “Anna Gong” in una Alzata occorre semplicemente sollevare una parte della “capigliatura” che funge da blocco (4) e poi ruotare in successione i tre piani (5-6-7). L’Alzata è realizzata in acciaio inossidabile 18/10 stampata a freddo.

1

2

4

5

3

6

7

Note tecniche

AM37 Alzata pieghevole in acciaio inossidabile 18/10 con decoro. Dimensioni: cm 44x20 - h cm 27 Note metaprogettuali

L’Alzata “Anna Gong” è l’omaggio di Mendini alla mitica Alzata pieghevole “art. 898” che negli anni ‘60 è stata per diverso tempo il best seller della Alessi. Le Posate “Asta Barocca” sono una raffinata interpretazione dei modelli classici sempre aleggianti nell’universo della posateria e con le loro volute e ghirigori rinnovano e prendono in giro uno dei temi archetipi della tipologia. Le Posate da insalata “Asta” completano il servizio in produzione dal 2004. Alberto Alessi

Nome / Name:

Anna Gong

Codice / Code:

AM37

Designer:

Alessandro Mendini


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Servizio posate

Servizio posate

Descrizione prodotto

Forme e decori prestati da epoche diverse per oggetti di grande attualità. La forma delle Posate della serie “Asta Barocca” riprende quella delle posate della tradizione, soprattutto nel manico. La decorazione invece è una libera interpretazione di alcuni lemmi stilistici del barocco uniti ad altri floreali, con la quale Mendini ha giocato come la solita straordinaria disinvoltura. Ne è uscito un progetto che, nonostante un forte tratto decorativo, mantiene un carattere di leggerezza e di eleganza. Questo interessante risultato lo si deve anche alle modalità di applicazione ed esecuzione della decorazione. Infatti i motivi del decoro sono posti su un solo lato della posata, e l’accurata esecuzione produce un netto contrasto tra superfici lisce e le parti a rilievo che crea preziosi effetti di luci e ombre tipiche della migliore argenteria. La serie “Asta Barocca” è composta da Cucchiaio, Forchetta, Coltello, Forchetta frutta, Coltello frutta, Cucchiaino tè, caffè, moka, Mestolo, Cucchiaio e Forchetta da servizio, Posate per insalata, Pala torta, Forchetta dolce. Disponibile nei set da 75 pz, 24 pz, 5 pz.

Note tecniche AM38/1 Cucchiaio da tavola in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 19,5 AM38/2 Forchetta da tavola in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 19 AM38/3 Coltello da tavola in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 22 AM38/5 Forchetta da frutta in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 17 AM38/6 Coltello da frutta in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 19 AM38/7 Cucchiaino da tè in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 13,5 AM38/8 Cucchiaino da caffè in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 12,5 AM38/9 Cucchiaino da moka in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 10,5 AM38/10 Mestolo in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 27,5 AM38/11 Cucchiaio da servizio in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 23,8 AM38/12 Forchetta da servizio in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 23,5 AM38/14 Posate per insalata in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 27 AM38/15 Pala per torta in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 24,5 AM38/16 Forchetta da dolce in acciaio inossidabile 18/10 lucido con decoro a rilievo. Dimensioni: cm 16,5 AM38S75 Set composto da dodici cucchiai da tavola, dodici forchette da tavola, dodici coltelli da tavola, dodici forchette da frutta, dodici coltelli da frutta, dodici cucchiaini da caffè, un cucchiaio da servizio, una forchetta da servizio, un mestolo in acciaio inossidabile 18/10 lucido. AM38S24 Servizio di posate composto da sei cucchiai da tavola, sei forchette da tavola, sei coltelli da tavola, sei cucchiaini da caffè in acciaio inossidabile 18/10 lucido. AM38S5 Servizio di posate composto da un cucchiaio da tavola, una forchetta da tavola, un coltello da tavola, una forchetta da frutta, un cucchiaino da tè in acciaio inossidabile 18/10 lucido.

Nome / Name:

Asta Barocca

Note metaprogettuali

Codice / Code:

L’Alzata “Anna Gong” è l’omaggio di Mendini alla mitica Alzata pieghevole “art. 898” che negli anni ‘60 è stata per diverso tempo il best seller della Alessi. Le Posate “Asta Barocca” sono una raffinata interpretazione dei modelli classici sempre aleggianti nell’universo della posateria e con le loro volute e ghirigori rinnovano e prendono in giro uno dei temi archetipi della tipologia. Le Posate da insalata “Asta” completano il servizio in produzione dal 2004. Alberto Alessi

AM38/1 - AM38/2 - AM38/3 - AM38/5 - AM38/6 - AM38/7 - AM38/8 AM38/9 - AM38/10 - AM38/11 - AM38/12 - AM38/14 - AM38/15 AM38/16 - AM38S75 - AM38S24 - AM38S5

Designer:

Alessandro Mendini con Young Hee Cha


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Posate per insalata

Posate per insalata

Descrizione prodotto

Un sostegno rettilineo che sboccia in forme organiche. Alessandro Mendini, propone le Posate da insalata che completano la serie delle Posate “Asta”. Ogni pezzo della serie “Asta” è caratterizzato dalla somma “visibile” di due parti distinte: l’asta, appunto, cioè il manico, rettilineo e a forma conica e la parte funzionale della posata che si innesta in modo secco con un raccordo geometrico minimo quasi impercettibile. Le Posate da insalata, data la loro maggiore lunghezza, esaltano particolarmente i tratti stilistici della serie.

Note tecniche

AM24/14 Posate per insalata in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: cm 27 Nome / Name:

Asta

Codice / Code:

AM24/14

Designer:

Alessandro Mendini con Annalisa Margarini

Note metaprogettuali

L’Alzata “Anna Gong” è l’omaggio di Mendini alla mitica Alzata pieghevole “art. 898” che negli anni ‘60 è stata per diverso tempo il best seller della Alessi. Le Posate “Asta Barocca” sono una raffinata interpretazione dei modelli classici sempre aleggianti nell’universo della posateria e con le loro volute e ghirigori rinnovano e prendono in giro uno dei temi archetipi della tipologia. Le Posate da insalata “Asta” completano il servizio in produzione dal 2004. Alberto Alessi


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Cavatappi

Cavatappi

Descrizione prodotto

W l’Italia, l’Italia solidale, specialmente per Natale. “Alessandro M.” diventa per la seconda volta un Babbo Natale: “Merry boy”, e, anche questa volta, porta doni alla Associazione Ai.Bi. Amici dei Bambini per realizzare i sogni dei bambini che stanno crescendo negli orfanotrofi in tanti paesi diversi. A testimoniare questa azione “Merry Boy” porta nel sacco un biglietto con l’invito e le istruzioni per un’ulteriore donazione a favore dell’Associazione. “Merry Boy” in questa occasione, si presenta con un costume Santa Claus in versione tricolore in omaggio ai festeggiamenti del 150° anniversario della Repubblica italiana.

Note tecniche

AM23 25 Cavatappi in zama cromata e PA. Decorato a mano, “Merry Boy”. Edizione limitata 2011. Dimensioni: ø cm 6 - h cm 24,5 Note metaprogettuali

Il Cavatappi “Alessandro M.- Merry Boy” è il prodotto scelto come testimonial 2011 del progetto “La Fabbrica dei Sogni”: una partnership tra Alessi e l’Associazione Amici dei Bambini avviata nel 2006 con l’obiettivo di realizzare - proprio come Babbo Natale - i sogni dei bambini che vivono situazioni di difficoltà in tanti Paesi diversi. Babbo Natale, quest’anno, si veste di bianco rosso e verde per portare in Italia, per la prima volta, il viaggio intorno al mondo della Fabbrica dei Sogni. Il progetto che Alessi e Amici dei Bambini hanno scelto di decorare in verde, bianco e rosso per celebrare il nostro Paese si rivolge questa volta a qualcuno di molto speciale: bambini piccoli piccoli, che ancora non hanno desideri veri da esprimere se non quello, unico e inderogabile, di stare con la loro mamma. Per loro, nel 2011 verrà costruita nel milanese la prima Comunità Mamma Bambino gestita da Amici dei Bambini: un luogo protetto e sicuro in cui le neomamme in difficoltà possono essere accolte con i loro piccoli, in un momento di particolare bisogno. Una casa speciale dove imparare ad essere mamme e figli, l’uno tra le braccia dell’altro. Ai.Bi.

Nome / Name:

Alessandro M. - Merry Boy

Codice / Code:

AM23 25

Designer:

Alessandro Mendini


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Cestino

Cestino

Descrizione prodotto

104 stecche di lucido acciaio formano un contenitore circolare dai riflessi inattesi. Il Cestino “PCH02” è stato concepito come un recinto di elementi verticali collegati alla sommità da una cerchiatura orizzontale. Il dettaglio di questo collegamento è stato risolto esattamente come in una staccionata di recinzione di un giardino: gli elementi verticali sono sormontati da quello orizzontale che li collega (1). La parte terminale dei 104 elementi verticali sporge di qualche millimetro rispetto al collegamento orizzontale (2), quanto basta per restituire una sensazione di ricca costruzione dell’oggetto. Ogni elemento verticale è unito con una saldatura invisibile a quello orizzontale che ne valorizza la pulizia e il rigore. Il Cestino, realizzato in acciaio inossidabile lucidato in due misure è utilizzabile come portapane nel diametro di cm 20 con un’altezza del bordo di cm 5 (3) e come portafrutta nel diametro di cm 23 con un bordo alto cm 7 (4).

4 2

1

3

Note tecniche

PCH02/20 Cestino in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: ø cm 20 - h cm 5 PCH02/23 Cestino in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: ø cm 23 - h cm 7

Note metaprogettuali

Considero Pierre Charpin un autore raffinato e un esponente di rilievo del design francese contemporaneo. Qualche tempo fa scherzavo con lui dicendogli che lo consideravo uno squisito “designer da galleria” cioè un interprete della tradizione (piuttosto diffusa nel suo Paese) della progettazione di opere di design prodotte in pochi esemplari e vendute dalle gallerie come pezzi d’arte a prezzi molto elevati. Dal mio punto di vista non voleva essere un’accusa, ma Pierre si è messo d’impegno per dimostrare che lui sa disegnare anche prodotti industriali di serie. Come si può apprezzare da questi progetti: un Coltellino a serramanico che rinnova una tradizionale abitudine agreste nazionale e una serie di Contenitori che, reinterpretando brillantemente una variante costruttiva antica, sono la versione contemporanea dei vassoi “a galleria” del Sette-Ottocento. Alberto Alessi Ho sempre provato un profondo interesse per il design di oggetti già esistenti. Può sembrare un compito modesto, ma in realtà ridisegnare e aggiornare degli oggetti, la cui tipologia e le modalità d’uso sono già definiti, è qualcosa di essenziale. Risponde infatti alla necessità di riappropriarci del mondo già esistente, quello di cui siamo inevitabilmente gli eredi. I nuovi prodotti che ho disegnato per Alessi rientrano in questa categoria. Se il cestino in acciaio inox fa parte da tempo del repertorio degli oggetti prodotti dall’azienda, il coltello da tasca invece non era ancora presente. Si tratta di un oggetto “multiuso”, una sorta di oggetto “di compagnia” la cui forza evocativa risveglia in ognuno di noi ricordi e immagini differenti. Il cestino, per la sua indubbia funzione, è un oggetto essenziale del nostro paesaggio domestico; una presenza che rimanda ad una memoria antica, preindustriale. E’ uno dei grandi archetipi e il suo “re-design” non è mai un esercizio facile. Ho cercato di progettare dei pezzi che potessero iscriversi delicatamente nel paesaggio già così abitato del catalogo Alessi. Semplici nella loro essenzialità e familiarità, sono degli oggetti dal design quasi “classico”. Pierre Charpin

Nome / Name:

PCH02

Codice / Code:

PCH02/20 - PCH02/23

Designer:

Pierre Charpin


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Vassoio

Vassoio

Descrizione prodotto

144 stecche di lucido acciaio formano un vassoio circolare dai riflessi inattesi. Il Vassoio “PCH04” è stato concepito come un recinto di elementi verticali collegati alla sommità da una cerchiatura orizzontale. Il dettaglio di questo collegamento è stato risolto esattamente come in una staccionata di recinzione di un giardino: gli elementi verticali sono sormontati da quello orizzontale che li collega (1). La parte terminale dei 144 elementi verticali sporge di qualche millimetro rispetto al collegamento orizzontale (2), quanto basta per restituire una sensazione di ricca costruzione dell’oggetto. Ogni elemento verticale è unito con una saldatura invisibile a quello orizzontale che ne valorizza la pulizia e il rigore. Il Vassoio “PCH04” (3) propone lo stesso linguaggio dei Cestini della serie (4-5), ma sviluppa un diverso rapporto delle dimensioni opponendo ad un largo diametro un’altezza del bordo piuttosto contenuta.

2

1

3

4

5

Note tecniche

PCH04/32 Vassoio in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: ø cm 32 - h cm 4 Note metaprogettuali

Considero Pierre Charpin un autore raffinato e un esponente di rilievo del design francese contemporaneo. Qualche tempo fa scherzavo con lui dicendogli che lo consideravo uno squisito “designer da galleria” cioè un interprete della tradizione (piuttosto diffusa nel suo Paese) della progettazione di opere di design prodotte in pochi esemplari e vendute dalle gallerie come pezzi d’arte a prezzi molto elevati. Dal mio punto di vista non voleva essere un’accusa, ma Pierre si è messo d’impegno per dimostrare che lui sa disegnare anche prodotti industriali di serie. Come si può apprezzare da questi progetti: un Coltellino a serramanico che rinnova una tradizionale abitudine agreste nazionale e una serie di Contenitori che, reinterpretando brillantemente una variante costruttiva antica, sono la versione contemporanea dei vassoi “a galleria” del Sette-Ottocento. Alberto Alessi Ho sempre provato un profondo interesse per il design di oggetti già esistenti. Può sembrare un compito modesto, ma in realtà ridisegnare e aggiornare degli oggetti, la cui tipologia e le modalità d’uso sono già definiti, è qualcosa di essenziale. Risponde infatti alla necessità di riappropriarci del mondo già esistente, quello di cui siamo inevitabilmente gli eredi. I nuovi prodotti che ho disegnato per Alessi rientrano in questa categoria. Se il cestino in acciaio inox fa parte da tempo del repertorio degli oggetti prodotti dall’azienda, il coltello da tasca invece non era ancora presente. Si tratta di un oggetto “multiuso”, una sorta di oggetto “di compagnia” la cui forza evocativa risveglia in ognuno di noi ricordi e immagini differenti. Il cestino, per la sua indubbia funzione, è un oggetto essenziale del nostro paesaggio domestico; una presenza che rimanda ad una memoria antica, preindustriale. E’ uno dei grandi archetipi e il suo “re-design” non è mai un esercizio facile. Ho cercato di progettare dei pezzi che potessero iscriversi delicatamente nel paesaggio già così abitato del catalogo Alessi. Semplici nella loro essenzialità e familiarità, sono degli oggetti dal design quasi “classico”. Pierre Charpin

Nome / Name:

PCH04

Codice / Code:

PCH04/32

Designer:

Pierre Charpin


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Coltello pieghevole

Coltello pieghevole

Descrizione prodotto

Un semplice e prezioso strumento da tenere in mano e da portare in tasca. “Il Canif” è un piccolo e prezioso Coltello pieghevole, utile in tante occasioni impreviste come tagliare pane, salame e formaggi in un picnic o recidere un fiore. “Il Canif” deriva dalla tradizione dei temperini. Dal vocabolario Treccani: “...Il nome (temperino) deriva dal fatto che serviva in origine a temperare il calamo, cioè la canna di giunco (1).“Il Canif”, anche nella realizzazione tutta in acciaio del manico, riprende una consolidata tradizione manifatturiera. Le guancette del manico sono concave per accogliere i polpastrelli e favorire la presa. Per aumentare la sicurezza dello strumento durante l’uso e le operazioni di apertura e chiusura, la punta della lama è leggermente arrotondata. Sulla lama, realizzata in acciaio AISI 420, ricompare lo storico logo Alessi degli anni ‘50 in sintonia con la riscoperta della tipologia di prodotto (2). Il Coltello pieghevole è dotato di un prezioso astuccio in alluminio (3) che sottolinea l’accuratezza in ogni dettaglio e che serve per portarlo in tasca in tutta sicurezza.

2

1

3

Note tecniche

PCH03 Coltello pieghevole in acciaio inossidabile 18/10 e acciaio AISI 420. Dimensioni: cm 19 (8) Note metaprogettuali

Considero Pierre Charpin un autore raffinato e un esponente di rilievo del design francese contemporaneo. Qualche tempo fa scherzavo con lui dicendogli che lo consideravo uno squisito “designer da galleria” cioè un interprete della tradizione (piuttosto diffusa nel suo Paese) della progettazione di opere di design prodotte in pochi esemplari e vendute dalle gallerie come pezzi d’arte a prezzi molto elevati. Dal mio punto di vista non voleva essere un’accusa, ma Pierre si è messo d’impegno per dimostrare che lui sa disegnare anche prodotti industriali di serie. Come si può apprezzare da questi progetti: un Coltellino a serramanico che rinnova una tradizionale abitudine agreste nazionale e una serie di Contenitori che, reinterpretando brillantemente una variante costruttiva antica, sono la versione contemporanea dei vassoi “a galleria” del Sette-Ottocento. Alberto Alessi Ho sempre provato un profondo interesse per il design di oggetti già esistenti. Può sembrare un compito modesto, ma in realtà ridisegnare e aggiornare degli oggetti, la cui tipologia e le modalità d’uso sono già definiti, è qualcosa di essenziale. Risponde infatti alla necessità di riappropriarci del mondo già esistente, quello di cui siamo inevitabilmente gli eredi. I nuovi prodotti che ho disegnato per Alessi rientrano in questa categoria. Se il cestino in acciaio inox fa parte da tempo del repertorio degli oggetti prodotti dall’azienda, il coltello da tasca invece non era ancora presente. Si tratta di un oggetto “multiuso”, una sorta di oggetto “di compagnia” la cui forza evocativa risveglia in ognuno di noi ricordi e immagini differenti. Il cestino, per la sua indubbia funzione, è un oggetto essenziale del nostro paesaggio domestico; una presenza che rimanda ad una memoria antica, preindustriale. E’ uno dei grandi archetipi e il suo “re-design” non è mai un esercizio facile. Ho cercato di progettare dei pezzi che potessero iscriversi delicatamente nel paesaggio già così abitato del catalogo Alessi. Semplici nella loro essenzialità e familiarità, sono degli oggetti dal design quasi “classico”. Pierre Charpin

Nome / Name:

Il Canif

Codice / Code:

PCH03

Designer:

Pierre Charpin


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Cestino, Portaagrumi, Centrotavola

Cestino, Portaagrumi, Centrotavola

Descrizione prodotto

15 moduli geometrici ripetuti si intrecciano alla vista in ogni oggetto. La serie “Spirogira” è un piccolo sistema di contenitori diversi per forma e per capienza e in parte combinabili tra loro. Il Cestino (1) dalla forma compatta, con la bocca richiusa verso il centro; il Portaagrumi (2) più slanciato verso l’alto, dalla forma conica; il Centrotavola (3) basso e marcatamente sviluppato in orizzontale. Dalla combinazione del Portaagrumi e del Centrotavola (2-3), che si incastrano uno sull’altro (4-5) si ottiene un contenitore più importante (6), una specie di grande alzata che può essere anche appoggiata a terra. Di questo particolare contenitore risulta interessante l’uso simultaneo dei due vani che lo compongono. I contenitori “Spirogira” sono realizzati in filo metallico di acciaio inossidabile di 2,5 mm piegato. Ognuno di essi è costruito da un solo modulo di filo sagomato, ripetuto per 15 volte e disposto a raggiera. L’assemblaggio e la stabilità dei cesti è assicurata da punti di saldatura effettuati nelle intersezioni tra i moduli.

1

2

4

3

5

6

Note tecniche

PU02 Cestino a filo in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: ø cm 23 - h cm 12 PU03 Portaagrumi a filo in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: ø cm 28 - h cm 24 PU04 Centrotavola a filo in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: ø cm 44 - h cm 18,5

Nome / Name:

Spirogira

Note metaprogettuali

Codice / Code:

PU02 - PU03 - PU04

Molte cose nuove si possono creare partendo da un elemento costruttivo elementare come il filo d’acciaio. Anche l’effervescente architetto spagnolo sta lavorando da un po’ di tempo su questo tema. Presentiamo qui i primi risultati, come si può vedere molto distanti da quelli della Deltour ma altrettanto interessanti. Alberto Alessi

Designer:

Patricia Urquiola


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Cucchiaio per il tè

Cucchiaio per il tè

Descrizione prodotto

Una foglia come cucchiaio per le foglie del tè in bustina. La forma organica di una foglia curvata è alla base del progetto di questo Cucchiaio. Questa forma dispone il materiale secondo il principio della ottimizzazione della resistenza, proprio come accade per certe foglie, dove la parte più vicina al picciolo è incurvata per dare maggiore rigidità e sostegno e la parte terminale si allarga per raccogliere l’acqua piovana (1). Nel caso di “Tèo” la forma assolve ad altra funzione, la parte larga ospita la bustina per l’infusione fissata al Cucchiaio con il suo cordino (2). Dopo il tempo di infusione, durante il quale “Tèo” può essere utilizzato per scuotere leggermente la bustina nell’acqua bollente (3), prima di estrarre “Tèo” dalla tazza si può “strizzare” leggermente la bustina tirando il cordino verso la parte posteriore del Cucchiaio (4) costringendola tra le pareti strette ad imbuto del manico, facendo questo gesto con delicatezza data la fragilità della bustina. “Tèo” è realizzato in acciaio inossidabile 18/10 lucidato, presentato in confezione regalo in un espositore da banco da 12 pezzi (5). Semplice la forma, semplice il funzionamento, semplice la pulizia.

1

2

3

4

5 Note tecniche

AS01 Cucchiaio per tè o tisane in bustina in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: cm 14,5

Nome / Name:

Tèo

Codice / Code:

AS01

Designer:

LUCY.D

Note metaprogettuali

La designer Karin Santorso (Studio LUCY.D) è stata un suggerimento di Ewa Esterhazy del Museum für Angewandte Kunst di Vienna. Come spesso avviene con i giovani che tentano di farsi un nome nel nostro mondo del design, affascinate ma così difficile, l’austriaca Karin ha puntato alto, tentato di creare una per quanto piccola innovazione nella tipologia del Cucchiaio da tè. E c’è riuscita! Oltre alla normale funzione di cucchiaio da tè “Tèo” consente infatti, una volta pronta l’infusione, di togliere la bustina dalla tazza e di spremerla leggermente, tirandola su attraverso il manico concavo. Alberto Alessi


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Bollitore elettrico

Bollitore elettrico

Descrizione prodotto

Il cavo elettrico rivela che non è solamente una bella caraffa. Al primo Bollitore “hot.it” del 2009 con la capienza di 1,4 litri ora si aggiunge una variante, sempre in acciaio inox, ma con finiture in materiale termoplastico bianco e una versione di capienza ridotta a 0,8 litri in acciaio inox con manico e coperchio in materiale termoplastico nero o bianco (1). Il rigoroso trattamento dei volumi e delle parti funzionali del progetto “hot.it” prosegue la ricerca iniziata da Wiel Arets con “coffee.it” (2). In questo progetto Arets ha però scelto la via opposta rispetto alla Caffettiera nella quale ogni parte componente era formalmente riconoscibile. Infatti in questo la base di alimentazione con il relativo avvolgicavo è stata alloggiata all’interno del Bollitore (3). Da questa idea di progetto nasce un Bollitore che sembra una semplice ed elegante caraffa. Il fondo termoisolato consente di portare il Bollitore in tavola. “hot.it” consente un veloce riscaldamento dell’acqua e si disattiva ad ebollizione avvenuta. Sul coperchio si trova il pulsante on/off ed il pulsante di apertura del coperchio stesso (4). Il filtro removibile facilita la pulizia. Il Bollitore “hot.it “è prodotto in acciaio inossidabile 18/10, il manico in PP e il coperchio in PPO. Il riscaldamento rapido dell’acqua è garantito da una potenza di 1400w per tutte e due le capacità (1,4 Litri e 0,8 Litri). Tutti i nostri elettrodomestici sono garantiti 2 anni. Centro assistenza clienti Italia numero verde 800236787.

1

2

3

4

Note tecniche

WAO9/80 Bollitore elettrico in acciaio inossidabile 18/10. Manico e coperchio in resina termoplastica, nero. Dimensioni: cm 13x25 - h cm 21 - cl 80 WAO9/80 W Bollitore elettrico in acciaio inossidabile 18/10. Manico e coperchio in resina termoplastica, bianco. Dimensioni: cm 13x25 - h cm 21 - cl 80 WAO9 W Bollitore elettrico in acciaio inossidabile 18/10. Manico e coperchio in resina termoplastica, bianco. Dimensioni: cm 13x25 - h cm 27,5 - cl 140

Nome / Name:

hot.it

Codice / Code:

WA09/80 - WA09/80 W - WA09 W

Designer:

Wiel Arets

Note metaprogettuali

Dopo il successo del suo Bollitore elettrico “hot.it (2009), a grande richiesta ecco una dimensione più piccola e le due nuove versioni in colore bianco. Alberto Alessi


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Collana - Orecchini

Collana - Orecchini

Descrizione prodotto

Un gioiello di frammenti di luce e di ombre. Il tema de “La Stanza dello Scirocco”, la fortunata serie formata da tessere metalliche rettangolari, presentata nel 2009 e ampliata nel 2010 composta da: Cestino piccolo, Portalume, Portaagrumi, Centrotavola, Cestino alto, Fruttiera, Vassoio e Cachepot, viene declinato nella Collana “Fiato sul collo” e negli Orecchini “Alisei”, inaugurando una nuova sorprendente tipologia di ornamento della persona. Il tema decorativo è lo stesso della serie degli oggetti per la casa: un insieme di tessere rettangolari collegate tra loro da piccole porzioni di materia e che simulano un volo di carte provocando riflessi e ombre in questo caso sulla carnagione e nello spazio circostante. Per la realizzazione della Collana, Trimarchi ha ridotto le dimensioni delle tessere rendendole più preziose e proporzionate per il nuovo uso. Le tessere metalliche, nonostante la spigolosità della forma e il riflesso metallico creano un piacevole contrasto con la morbidezza e il colore della pelle. “Fiato sul collo” e “Alisei“sono realizzati in acciaio inossidabile lucidato. Per indossare gli Orecchini “Alisei” occorre il tradizionale lobo forato.

Note tecniche

MT11 Collana in acciaio inossidabile. Dimensioni: cm 19x17,5 MT12 Coppia di orecchini in acciaio inossidabile. Dimensioni: cm 3,3x3 Progetto / Project:

La Stanza dello Scirocco

Nome / Name:

Fiato sul collo - Alisei

Codice / Code:

MT11 - MT12

Designer:

Mario Trimarchi

Note metaprogettuali

Fiato sul collo è un gioiello contemporaneo in acciaio, che racconta la fierezza di chi è condannata alla continua corrida contro il tempo. E’ la traduzione di un concitato attimo qualunque di una qualunque giornata veloce e preziosa. E’ un gioiello imprevisto come i pensieri lievi, asimmetrico come la mattina quando piove, disordinato come i sogni di libertà.

Fiato sul collo è un augurio sottovoce per una sopravvivenza instabile, per una bellezza senza tempo in un mondo che non conosce il tempo.

Mario Trimarchi


AUTUNNO/INVERNO 2011 Schede a cura di Anna e Gian Franco Gasparini


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Ciotola

Ciotola

Descrizione prodotto

Liscia e ondulata, nel soggiorno e in tavola, da ammirare e da usare. Sir Terence Conran, vulcanico e geniale progettista-imprenditore nel campo del design da oltre mezzo secolo, ci ha offerto un progetto che si pone in equilibrio tra i valori funzionali ed estetici. La Ciotola “Nice”, realizzata in acciaio inossidabile con la tecnica a doppia parete, presenta la superficie interna perfettamente liscia e quella esterna corrugata. Le due diverse finiture sottolinenano una la pulizia della superficie destinata ad entrare in contatto con i cibi, l’altra la facilità della presa al contatto con le dita. Aldilà di questo primo aspetto funzionale, le due finiture poste a contrasto producono un certo impatto visivo dovuto ai diversi effetti di luci e riflessi. La Ciotola “Nice” si presta come contenitore multi-uso adatto sia per dolci confezionati (cioccolatini, bon-bon, ecc.) o secchi come i biscotti, sia per cibi freschi come piccola frutta (ciliegie, fragole, frutti di bosco) oppure si sfrutta intelligentemente l’intercapedine delle due pareti per mantenere il gelato o la macedonia alla temperatura corretta per il tempo necessario al consumo.

Note tecniche

TC01 Ciotola a doppia parete in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: ø cm 20 - h cm 9,5

Note metaprogettuali

Personaggio leggendario al quale l’Inghilterra deve molto, Terence Conran ha avuto diverse vite parallele: è stato un designer che ha fortemente influenzato l’evoluzione del paesaggio degli interni inglesi negli anni ’60 e ‘70, un imprenditore antesignano nella distribuzione di arredamento e di design e un ristoratore, con la creazione di alcuni locali cool caratterizzati dalla buona cucina e dallo stile contemporaneo. E’ per Alessi un grande onore avere oggi un suo progetto in catalogo. Questa Ciotola a doppia parete è anche il nostro omaggio per il suo ottantesimo compleanno. Alberto Alessi

Nome / Name:

Nice

Codice / Code:

TC01

Designer:

Terence Conran


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Centrotavola

Centrotavola

Descrizione prodotto

Sottile, dove dovrebbe essere spesso. Spesso, dove dovrebbe essere sottile. La realizzazione in acciaio di questo Centrotavola dalla forma complessa è stata per noi una vera sfida. Probabilmente la stessa sfida che è stata per Morgante nel pensare a questa nuova impostazione tecnica. Le nervature dell’acciaio normalmente sono un elemento di discontinuità della forma che serve come espediente tecnico di irrigidimento e utilizzato anche come occasione di decorazione. Nei centrotavola e nei vassoi l’irrigidimento della forma viene ottenuto quasi sempre con la lavorazione del bordo perimetrale che di fatto diventa una struttura nervata portante. Morgante ribalta il concetto: le nervature vengono poste nella parte centrale della forma (1) e la loro inevitabile discontinuità è in qualche modo compensata dalla ripetizione ritmica e continua (2). Questo espediente risolve il progetto facendo coincidere i requisiti tecnici dell’acciaio con una forte espressività della forma che riporta al delicato e possente aspetto del ventre delle megattere (3). Il ribaltamento della logica si completa con il bordo esterno che si protende orizzontalmente, sottile e liscio (4).

1

2

3

4

Note tecniche

AMO01 Centrotavola in acciaio inossidabile 18/10. Dimensioni: cm 45x26 - h cm 4 Note metaprogettuali

Andrea Morgante, giovane e fedelissimo assistente di Jan Kaplicki ai tempi del Servizio da tè e caffè per “Tea & Coffee Towers” (2003) del Servizio da tavola “Bettina” con piatti, bicchieri e posate (2008) e delle posate il plastica “Zlin” (2010), dopo la morte del suo mentore si è messo in proprio. Questo contenitore, a metà Vassoio e a metà Centrotavola, è una delle sue opere prime come designer. Alberto Alessi In natura esistono superfici progettate per deformarsi in modo affascinante quando devono accogliere una variazione di peso o volume. E quando questo accade, tali superfici svelano un’apparenza transitoria ancor più straordinaria. Quindi, anche nel disegnare questo Vassoio, l’istinto è stato quello di assecondare la deformazione di un’unica lastra di acciaio nel modo più naturale possibile. Ho trasferito in questo processo lo stesso che accade con le megattere (specie di balene), capaci di deformare la parte ventrale quando si presenta la necessità di ingerire un elevato flusso di acqua. Le nervature del Vassoio esprimono questa delicata deformazione volumetrica, esaltando nel contempo la rigidità strutturale della lastra, senza incrementarne lo spessore. Andrea Morgante

Nome / Name:

Megaptera

Codice / Code:

AMO01

Designer:

Andrea Morgante


Autunno/Inverno 2011

Autunno/Inverno 2011

Vaso per fiori

Vaso per fiori

Descrizione prodotto

Geometria pura, curva e spigolosa, per sensazioni opposte. Il disegno del Vaso “Crevasse” è ottenuto dalla combinazione della rotazione e della inversione di una stessa forma trapezoidale (1). La forma generata, apparentemente semplice, offre sensazioni opposte sinuosa e rettilinea, inclinata e stabile (2). “Crevasse”, già offerto in edizione limitata a 999 esemplari con rivestimento PVD oro mat e oro lucido (3), Brown metal (4) e Grey metal (5) viene ora proposto sempre in edizione limitata a 999 esemplari in acciaio inossidabile 18/10 con rivestimento in PVD nei colori Black metal (6) e Blue metal (7).

1

2

6

3

4

5

7

Note tecniche

ZH01 AZ Vaso per fiori in acciaio inossidabile 18/10 con rivestimento in PVD, Blue Metal. Serie limitata a 999 esemplari numerati. Dimensioni: cm 8x6 - h cm 42 ZH01 B Vaso per fiori in acciaio inossidabile 18/10 con rivestimento in PVD, Black Metal. Serie limitata a 999 esemplari numerati. Dimensioni: cm 8x6 - h cm 42

Note metaprogettuali

Due nuove versioni del vaso “Crevasse” (2005) realizzate con PVD nei colori blu e nero. Una storia di successo in una fascia di prezzo piuttosto elevata. Entrambe le versioni sono in serie limitata a 999 esemplari. Alberto Alessi

Nome / Name:

Crevasse

Codice / Code:

ZH01 AZ - ZH01 B

Designer:

Zaha Hadid

ALESSI- View On Fall - Winter 2011  

Ecco a Voi tutte le descrizioni dettagliate sui prodotti ALESSI presentati a Settembre 2011 al Macef di Milano. Ogni progetto è correlato di...