Page 4

Alternativa per MOREIRA (11,7 km) (consigliata per ciclisti)

17,1 km - VILAR DE PINHEIRO Dopo la zona industriale il paesaggio, che fino ad ora è stato con poche eccezioni urbano, inizia a diventare poco a poco sempre più verde e meno antropico. Alla fine di rua Outeiro andiamo a sinistra (a destra si devia verso Gemunde). Percorriamo il lastricato che ci accompagna fino al centro di Vilar de Pinheiro dove un bar lungo il Cammino ci offre un po’ di ombra e ristoro. Proseguiamo sempre dritto: Mosteiró, Vilar e Gião non sono distanti tra loro e sono tagliati dal Cammino che non fa mai deviazioni in un alternarsi di asfalto e lastricato, di case e campi.

14 p o r togall o  P orto  ➜   S ão P e dro de Rate s

Usciamo da Araújo per la via principale senza fare deviazioni. Oltrepassiamo una linea ferroviaria e il ponte de Moreira. Dopo un moderno e grigio quartiere oltrepassiamo il cavalcavia autostradale seguendo per “Padrão de Moreira”. Raggiungiamo l’inizio del centro abitato di Moreira dopo una grossa rotonda. In prossimità del cimitero, lasciamo la strada principale e andiamo a destra per la lunga rua Mestre Clara, ancora a destra in rua Manuel Baptista Barros e a sinistra nell’omonima travessa. Allo STOP del Pingo Doce, giriamo a destra in una via più grande. A un grosso incrocio con semaforo (04) andiamo a sinistra nella zona industriale (rua do Outerio).

25,3 km – VILARINHO Al semaforo di un grosso incrocio (05) possiamo vedere di fronte a noi sulla destra una massiccia e poderosa torre, un po’ nascosta dagli alberi del piccolo parco: siamo a Vilarinho. Approfittiamo per una sosta nel parco o in un bar oppure chiediamo ospitalità per la notte nel centro sportivo di una scuola che d’estate è adibita all’accoglienza dei pellegrini. Il Cammino prosegue dritto sulla via principale e noi lo seguiamo. Poco fuori da Vilarinho, dove la strada principale curva a sinistra di 90°, il Cammino devia dall’asfalto per proseguire dritto e scendere verso il rio Ave: con nostra sorpresa ci troviamo di fronte al bellissimo ponte Zameiro, al di là del quale c’è il piccolo paese di Ponte do Ave dove, come per magia, il paesaggio cambia completamente. Alla fine di un breve tratto totalmente ombreggiato da alberi giriamo a destra in una strada poco trafficata. Continuiamo sempre dritto fino a giungere a Junqueira, dove abbandoniamo per poco l’asfalto per percorrere il lastricato che ci fa passare all’interno del centro abitato e non lungo la strada. Dopo un viadotto autostradale l’asfalto diventa terra battuta e, tra verdissimi campi di mais e muri a secco, raggiungiamo il rurale paesino di São Miguel de Arcos. 33,1 km - SÃO MIGUEL DE ARCOS Varchiamo la soglia del paese attraverso l’antico ponte romano sul rio Este. La strada è tutta lastricata e siamo attorniati da vigne e ulivi. Non entriamo in centro (dove ci sono dei bar), ma aggiriamo il paese passando di fianco ad alcune 109

A Santiago lungo il Cammino portoghese  

650 chilometri da Lisbona, Fatima e Porto fino a Compostela. A piedi o in bicicletta.

Advertisement