Page 1

Teodora Palavolo Ravenna Magazine - anno 3 numero 1

Magazine

Consorzio Teodora Service - Via della Lirica 43 - 48124 - Ravenna · tel. 0544 407606 · www.teodoraravenna.it - ufficiostampa@teodoraravenna.it

COSA C’È IN GIRO? GIOCALAND IN TOUR

L’iniziativa itinerante targata Teodora Ravenna

UN ANNO DI NOI Campionati, corsi, tornei, eventi, progetti del Consorzio Teodora Pallavolo Ravenna

LA TEODORA TORNA SUL TRONO Un anno di trionfi giovanili con la ciliegina sulla torta dell’Under 14 campione regionale

“TEODORA: AVANTI COSÌ” L’assessore Guido Guerrieri approva il progetto Teodora


SOLUZIONI E CONSULENZE

12


COSA C’È IN GIRO? GIOCALAND Incontro, gioco, divertimento, in sintesi Giocaland. Si prende un centinaio di bambini, si costruisce per loro un enorme parco divertimenti composto da decine di campi, si studia la formula di un mini-torneo di palla rilanciata o di volley tre contro tre e li si getta nella mischia: questo è il menu che, fra i più piccoli, riscuote più o meno lo stesso successo di un pranzo da McDonald o di un’avventura delle Winx. Si chiama Gocaland e in casa Teodora lo organizzano da un po’ di tempo. In principio era solo Mezzano, in una giornata di mezza primavera, poi il PalaMattioli a Natale e in seguito anche a Carnevale con tanto di travestimenti a tema e un mare di divertimento. Ma perché, quel divertimento, tenercelo solo per noi, perché non diffonderlo a tutta la provincia e magari, un domani, in Regione? Il problema del nostro sport, la pallavolo, è proprio questo. Il bambino che inizia a giocare a calcio a sei anni ha i suoi test, un suo campionato (pulcini o primi calci che dir si voglia) per cui allenarsi, un appuntamento da attendere per tutta la settimana e quando riesce a fare gol o ad evitarlo, qualora venga schierato in porta, la sua piccola impresa è la prima cosa da raccontare ad amici, genitori o nonni. Il bambino che a sette-otto anni si avvicina alla pallavolo si allena, impara i fondamentali ma dal punto di vista agonistico difficilmente ha appuntamenti da attendere per tutta la settimana o tutto il mese, se non per l’iniziativa di qualche allenatore volonteroso con buona capacità organizzativa. La Teodora, con Giocaland in Tour, si propone di colmare questa lacuna. Senza voler sostituire le istituzioni deputate all’organizzazione dei vari tornei, la Teodora ha lanciato la proposta, attraverso il suo direttore generale Alberto Ceroni. Organizzare Giocaland a scadenza fissa, magari ogni due o tre settimane, durante tutto l’anno, in modalità itinerante, in modo che ogni società della Provincia di Ravenna abbia la sua manifestazione a un passo da casa e far diventare Giocaland una sorta di campionato riservato ai più piccoli, anche se la componente agonistica resta in percentuale enormemente minore rispetto all’aspetto ludico. I primi riscontri positivi ci sono già stati: le società hanno risposto con entusiasmo e i bambini-ragazzi non ne parliamo. L’idea è lanciata e in tanti l’hanno già raccolta. E’ il regalo che arriva al termine di una stagione non semplice per il consorzio Teodora, affrontata senza una vera prima squadra. Alla fine, però, i risultati sono stati comunque all’altezza delle aspettative nei vari campionati giovanili e Giocaland in Tour va ad impreziosire una varietà di offerta di eventi che non ha eguali. Tornei, vacanze, merchandising, attività molteplici: la Teodora è un motore perpetuo che, come potrete notare sfogliando il magazine, non si ferma proprio mai, proprio come l’idea di una manifestazione di pallavolo giovanile che arriva sotto casa per la quale vale la pena di allenarsi e di imparare. Enrico Spada

Lettera aperta Cari lettori La stagione agonistica si sta avviando alla conclusione e mi fa strano doverla commentare! Il motivo? La mia perdurante ed obbligata assenza per motivi professionali mi ha impedito di dare quel fattivo contributo e quel necessario apporto che il movimento Teodora, fatto di oltre 600 persone, meriterebbe. E vivere in maniera indiretta, da semplice osservatore esterno per quanto interessato, i bellissimi momenti sportivi, culturali, ludici e organizzativi che stanno caratterizzando quest’annata da una parte non è stato semplice; dirò di più, un vero supplizio per l’impossibilità di poter fornire anche un minimo aiuto. Ma dall’altra si è rivelata una gioia immensa che idealmente ho vissuto e condiviso con tutti i protagonisti, dai dirigenti ai tecnici alle atlete, per gli splendidi risultati conseguiti. La mancanza del presidente non ha certo inficiato il lavoro svolto! Anzi! Voglio, invece, pensare che è stato uno stimolo a fare molto meglio; le grandi capacità umane e professionali, l’entusiasmo, la passione che contraddistingue consiglieri dirigenti ed allenatori, nonché la voglia di emergere, la gioia e lo spirito ludico-sportivo di tutte le nostre atlete hanno permesso di vivere un’annata straordinaria che permette al nostro movimento di radicarsi ulteriormente nel tessuto sportivo cittadino e non solo. Gli sforzi organizzativi ed economici rivolti all’attività giovanile che stanno dando risultati notevoli in prospettiva nazionale; i progetti scuola che hanno ricevuto sempre maggior impulso; l’evento Giocaland a carattere itinerante ormai divenuto un momento di importanza indiscutibile ludico-educativa; il torneo Under 14 oramai appuntamento di rilevanza nazionale; già questi impegni che mi vengono alla mente dimostrano l’ottimo livello del nostro impianto programmatico-organizzativo. E poi, ancora, i memorial Pieri e Ghinassi, i camp estivi al mare e in collina, l’impegno a sostegno di Linea Rosa contro la violenza sulle donne confermano, se mai ce ne fosse bisogno, il grado di professionalità raggiunto che ci spinge e stimola a durare nel tempo e ad elevare la macchina organizzativa per regalare una certezza aggregativa stabile, sicura e serena alle atlete che, con le loro famiglie, si avvicinano al movimento Teodora. La strada maestra è tracciata: anche se c’è ancora molto da fare, da correggere, da migliorare, da implementare, tanto è stato fatto e va confermato. E volendo soffermarci sulla progettualità e sugli obiettivi il primo è sportivo: avvicinare sempre più bambine allo sport in genere e alla pallavolo in particolare e, di conseguenza, alle nostre molteplici iniziative; e poi cercare di primeggiare non solo a livello provinciale e regionale ma anche in ambito nazionale quale miglior viatico per tentare di riportare quell’alto livello della pallavolo femminile che Ravenna merita. La seconda e non meno importante ambizione è quella di rendere il nostro Consorzio sempre più una vera e propria organizzazione imprenditoriale, strutturata e professionale. E questo per creare posti di lavoro e quindi reddito e quindi sempre maggiori opportunità per le generazioni future nonchè per rispondere al meglio alle sfide che il futuro ci prospetterà anche alla luce della difficile congiuntura economica. Il tutto con la passione e l’entusiasmo che ci ha sempre contraddistinto! Buona pallavolo a tutti. Dr. Ennio Dragoni

Sommario Pag. 4 e 5 Giocaland

Pag. 21 Il torneo nazionale Under 14

Pag. 6 e 7 La settimana rosa

Pag. 23 Scuole e dintorni. Intervista a Sergio Melandri

Pag. 8, 9, 11, 12, 13, 14, 15, 18, 19 Serie D e campionati giovanili

Pag. 24 Giocaland in tour

Pag. 16 e 17 un anno in fumetti (commenti più o meno seri sulla stagione che si sta concludendo)

Pag. 25, 29, 30 Gli amici della Teodora: Involley, Alfonsine e Cervia Pag. 26 e 27 Le attività estive del Consorzio Teodora 3


NOI SIAMO giornata: Giocaland di Natale 2011 UnaCIsplendida Il 2011 si è chiuso in bellezza per Teodora Pallavolo Ravenna: 200 piccoli atleti (e 70 squadre) si sono infatti ancora una volta ritrovati al Pala Mattioli per il tradizionale Giocaland di Natale. La manifestazione è stata organizzata da in collaborazione con Isolfin, Ferrari (che, assieme al grafico Luca Bezzi di Tecnologie Informatiche ha realizzato anche la draghetta Ferry, la nuova mascotte di Giocaland che farà compagnia ai piccoli pallavolisti per tutte le prossime edizioni della kermesse) e Conad Galilei (che ha offerto il rinfresco finale). Come sempre tutti i gruppi agonistici della Teodora erano presenti per mostrare ai tanti spettatori che affollavano le tribune della palestra su quante atlete, allenatori e dirigenti possa ormai contare Teodora Pallavolo Ravenna. Alcuni gruppi sono stati anche coinvolti nell’arbitraggio dei tornei di minivolley (palla rilanciata e minivolley facilitato la mattina e minivolley tradizionale di primo e secondo livello il pomeriggio). Si è esteso anche il numero delle società provinciali che hanno voluto partecipare all’evento (al quale erano state invitate tutte le principali società locali): nell’occasione sono scese in campo anche atlete ed atleti del Porto Ravenna Volley, del Cervia Volley asd, dell’Associazione Polisportiva Conselice, della Pallavolo Alfonsine e del Piangipane.

4


Giocaland in maschera 2012: una festa per tutti targata volley e Cartoons Pocahontas, Ratatouille, i Puffi. E poi Topolino, le Superchicche, la Carica dei 101, Pucca…. No, non avete sbagliato, non è una rivista per bambini, è proprio il Magazine Teodora Pallavolo Ravenna! Si tratta semplicemente della cronaca di una domenica di Febbraio dove il Pala Mattioli ha testimoniato l’esplosione di creatività dei circa 200 bambini e bambine che hanno dato vita alla seconda edizione di Giocaland in maschera. Il tema, l’avrete capito, erano i cartoons e il minivolley è diventato ancora più colorato e caleidoscopico che mai ! I nostri centri di avviamento allo sport c’erano tutti, ma non solo: i gruppi Under 12 e Under 11 misto non hanno voluto mancare e hanno animato il pomeriggio, anche stavolta poi altre società provinciali (Piangipane e Cervia Volley) hanno preso parte alla kermesse. Il tutto naturalmente è avvenuto sotto lo sguardo vigile degli istruttori, dei dj che hanno animato la giornata, degli addetti Teodora e naturalmente della mascotte Ferry, ideata da Teodora e dallo sponsor Ferrari, azienda che fornisce una vasta gamma di flange in acciaio per applicazioni su impianti chimici, petroliferi, petrolchimici e off-shore. Un ringraziamento va anche a Isolfin, l’altro sponsor della manifestazione, e a Conad Galilei, che ha fornito il rinfresco alle mini atlete, che hanno giocato per tutto il giorno, esauste ma felici al momento della premiazione, tutte vincitrici assieme ai tanti genitori che le hanno sostenute e incoraggiate sugli spalti del Mattioli (e chissà che un giorno, speriamo il più presto possibile, non torneremo a riempirlo anche con le nostre squadre agonistiche!) Dulcis in fundo, l’estrazione della sottoscrizione a premi “Teodora per il sociale”, con una parte del ricavato che è andata ad associazioni che si occupano del sociale in provincia di Ravenna. Beh, che dire, una vera festa per tutti, lo sport dovrebbe essere sempre così!

5


“Teodora Pallavolo Ravenna e CMC insieme a Linea Rosa” Dall’inizio deIl’anno sono una sessantina le donne uccise solo perché donne. Non si tratta di omicidi passionali o di raptus di follia. L’uccisione della donna non è che l’ultimo atto di una serie di episodi di violenza fisica, psicologica, economica. Il tema della violenza sulle donne va affrontato secondo l’ottica della differenza di genere per superare la atavica ma sempre attuale disparità di potere tra uomini e donne in ambito politico, sociale, economico e culturale. A fine aprile del 2007 erano una trentina le donne uccise, oggi sono esattamente il doppio. Mai come ora il lavoro svolto dai Centri Antiviolenza è di fondamentale importanza nella prevenzione e nella lotta alla violenza contro le donne. Associazioni come LINEA ROSA supportano centinaia di donne , aiutandole ad uscire dalla violenza e a conquistare la libertà. Il Consorzio TEODORA e CMC hanno creato il progetto SETTIMANA ROSA con l’intento di promuovere l’operato di LINEA ROSA.

nedì 5 marzo presso la Caserma dei VVF, è stato coinvolgente e ha suscitato l’interesse dei partecipanti a conoscere e a comprendere l’estensione del fenomeno e le risorse presenti sul territorio per ottenere aiuto e sostegno in caso di difficoltà; inoltre dalla serata sono scaturiti nuovi input per la prossima edizione. Per quanto riguarda la parte sportiva della Settimana Rosa, abbiamo visto per la prima volta un triangolare u/12 che ha aperto la kermesse e che ha impegnato due squadre Teodora ed una della Pallavolo Faenza che si è aggiudicata il titolo di prima classificata. La chiusura è stata affidata alla partita con le ragazze della Serie D vestite di rosa con il logo della manifestazione. Personalmente devo ringraziare tutti coloro che appoggiano e sostengono questo progetto e che consentono di dare voce ad una associazione quale Linea Rosa affrontando argomenti scottanti e per nulla ‘piacevoli’. Il Consorzio ha la forza e, soprattutto, la volontà per far questo. Solo con l’informazione sarà possibile dare una risposta concreta L’edizione 2011 coinvolse direttamente centinaia di atlete in incon- all’orrore dei numeri, che ci raccontano una realtà dove la sopprestri finalizzati sia a rendere note l’esistenza dell’associazione LINEA sione anche fisica della donna diventa mezzo abituale per chi non è ROSA e i suoi scopi sociali ma anche, e soprattutto, ad informare le in grado di affrontare la complessità della realtà. giovani donne sulla diffusione della violenza domestica, della violenza psicologica, economica, assistita e stalking e sui metodi per USCIRE DALLA VIOLENZA SI PUO’! contrastarla efficacemente. Silvana Oggioni Per l’edizione 2012 sono state utilizzate le informazioni ottenute attraverso un questionario consuntivo compilato dalle atlete inerente l’esperienza dello scorso anno, per un momento di incontro e confronto con gli allenatori e dirigenti Teodora. L’incontro, avvenuto lu-

6


In prima linea per i diritti delle donne: Intervista a Alessandra Bagnara. Alessandra Bagnara è la presidente dell’associazione di volontariato ravennate Linea Rosa. Chi meglio di lei può descrivere l’attività dell’associazione e la collaborazione con Teodora (giunta al secondo anno). 1) Alessandra, come è iniziata la tua esperienza a difesa dei diritti delle donne? Il mio approccio con la tematica della “violenza di genere” è stato per così dire casuale. Avevo avuto notizia di un corso di formazione per meglio comprendere il fenomeno della violenza sulle donne e ho partecipato senza pensare che questo argomento sarebbe stato così coinvolgente. Successivamente a questo primo contatto ho deciso di far parte della nuova associazione che si stava costituendo e ho intrapreso il percorso prima come socia fondatrice e poi dal 1995 come Presidente di Linea Rosa. 2) Linea Rosa lo scorso dicembre ha compiuto 20 anni. Cosa è cambiato in questi anni? Negli ultimi vent’anni sono cambiate molte cose : i centri antiviolenza in Italia hanno avuto una diffusione importante e nella sola regione Emilia Romagna sono oggi presenti 13 centri che accolgono donne e bambini vittime di violenza, sono state approvate due importanti leggi inerenti l’allontanamento del coniuge violento dall’abitazione e la legge sullo stalking e per la prima volta il Ministero delle Pari Opportunità ha pubblicato alcuni bandi per il finanziamento dei centri antiviolenza e delle case delle donne su tutto il territorio italiano sia per il potenziamento dei centri esistenti che per la creazione di nuovi centri antiviolenza in zone dove non sono presenti. Per quanto riguarda Linea Rosa nello specifico il cambiamento è stato radicale e il punto di svolta è stato rappresentato da alcune date chiave: il 1998 è l’anno in cui per la prima volta abbiamo aperto una casa rifugio ad indirizzo segreto per ospitare donne e bambini vittime di violenza, nel 2000 il Comune di Ravenna ha firmato una convenzione della durata di 6 anni rinnovabili con la nostra associazione per la gestione del centro di prima accoglienza e della casa rifugio, nel 2006 al rinnovo della convenzione nella stessa è stata inserita anche la Casa Dafne, una ulteriore struttura di ospitalità, che ha consentito di aumentare ulteriormente i servizi offerti alle donne dall’associazione, mentre nel 2007 è stata siglata una convenzione con l’Asp per la gestione della terza casa denominata il “Melograno” che offre ospitalità a donne che attraversano momenti di difficoltà sociale e psicologico.

La settimana rosa, nata nel 2011, è stata senza dubbio una tappa importante per quanto riguarda la divulgazione dei servizi dell’associazione attraverso canali non ancora esplorati. Fra le attività dell’associazione spicca senza dubbio la questione inerente la formazione e la divulgazione e siamo grate a Teodora e Cmc, che hanno creduto in questo progetto, della possibilità che ci hanno dato di entrare in contatto con oltre 450 giovani atlete. Sono rimasta inoltre particolarmente colpita dall’attenzione e dalla disponibilità dimostrata dalle ragazze durante gli incontri che sono stati organizzati e spero che con le successive edizioni si possano approfondire ulteriormente i temi affrontati 4) Lo sport può aiutare a diffondere il vs slogan “Uscire dalla violenza si può”? Lo sport deve aiutare a diffondere lo slogan “Uscire dalla violenza si può”. Lo sport è sempre una risposta concreta anche per le donne che hanno subito violenza e i loro figli, per riprendere il controllo del proprio corpo e delle proprie emozioni, inoltre gli allenatori, parimenti agli insegnanti, hanno un osservatorio privilegiato per evidenziare eventuali disagi manifestati dai ragazzi e dalle ragazze che vivono in una situazione di maltrattamento familiare. Negli anni passati abbiamo iniziato un’importante collaborazione con il mondo del calcio collaborando con il Ravenna Calcio in numerose iniziative e quindi quando siamo state contattate dalla Teodora Pallavolo Ravenna non abbiamo avuto esitazioni e ci siamo lanciate in questa emozionante avventura con la consapevolezza che sarà un canale importante di prevenzione. Il Conte Max

3) Quest’anno si ripresenta la “settimana rosa” in collaborazione con TEODORA e CMC. Puoi fare un bilancio dell’edizione 2011?

7


Serie D e Under 18 Regionale Saliscendi, alti e bassi, incostanza: dite quello che volete ma certamente il calendario del girone del mare della serie D 2011-2012 alternava periodi abbordabili ad atri decisamente meno. Consideriamo il campionato dell’Ottima Teodora Ravenna: tre vittorie (Comacchio, Sammartinese e Romagna in Volley), cinque sconfitte (Longiano, Russi, Cral Mattei, Porto Fuori, Morciano), poi otto vittorie (Omar, Faenza, Endas, Rimini, Volley 2002, ancora Comacchio, Sammartinese e Romagna In Volley) seguite da altre cinque sconfitte (le stesse di prima), due vittorie (PGS e Faenza), due sconfitte (Cesena e Rimini) e in chiusura vittoria a Forlì. Saltano però all’occhio un aspetto positivo ed uno negativo. Quello positivo sono i tanti tie-break conquistati (6 su 7) a cavallo tra il girone d’andata e quello di ritorno. Quello negativo è il calo di prestazioni nel ritorno e la serie di netti 0-3 con tutte le squadre che hanno lottato per la zona play off. Alle ragazze si chiedeva di mantenere la categoria e di disputare un torneo tranquillo, e questi obiettivi sono stati certamente centrati, con un ottavo posto a 37 punti. Resta solo il dubbio che con più costanza, una rosa più stabile e qualche amnesia in meno forse si sarebbe potuto chiudere anche in modo migliore. I verdetti del campionato hanno rispettato le attese, con l’Art e Parquet Russi (nella quale militavano molte nostre ex giocatrici per non parlare dell’allenatore Gentile) dominatrice del campionato con 74 punti e promossa in serie C con due giornate di anticipo e una sola sconfitta. Ai playoff sono andate le due squadre che hanno conteso al Russi la supremazia (e cioè il Cral Mattei nella prima parte del campionato e il Longiano nella seconda), oltre a Porto Fuori ed Endas Cesena. Retrocedono in prima divisione Omar Rimini, Agripega e Romagna In Volley, potrebbe scendere anche il Faenza (nel caso ci sia un sovrannumero di

8

retrocessioni di squadre regionali dalla B2 anche C e D “a scalare” saranno interessate). Senza dubbi la Under 18 regionale (alla quale non partecipavano per raggiunti limiti di età Cella e Bassi) invece è la categoria che ha riservato meno soddisfazioni: il cammino delle ragazze di Grazia, dopo un inizio in cui la distanza tra le nostre e le altre (2-3 contro Forlì, 1-3 contro Bologna) non appariva così netta, si è rivelato accidentato, con gli scontri diretti successivi che non hanno dato l’esito positivo che ci si attendeva. La nostra presenza si è dunque interrotta subito alla prima fase, con il quinto posto e solo 9 punti, appena sufficienti per tenere alle spalle Bvolley e Clai Imola, peraltro vittoriose contro le nostre in un finale di stagione abbastanza deprimente in cui alcune prestazioni (come quella contro la Comaco Forlì) sono state davvero da dimenticare. Alla seconda fase sono quindi passate l’Idea Volley, il Progresso, la Comaco e il Castenaso. Poi naturalmente si può discutere sul fatto che la squadra (per abbandoni dovuti a ragioni personali – Baroncini, Soverini, Giovane - e di salute - Marchi) che ha concluso non era la stessa che ha iniziato, che il divario tra le squadre emiliane e quelle romagnole deve ancora essere colmato, che nella Comaco giocavano almeno quattro ragazze nate pallavolisticamente a Ravenna, che un’altra possibile opzione era partecipare solo al provinciale (ma data la formula, che obbligava le vincitrici delle province a scontrarsi anche tra di loro, garanzie di passaggio alla fase regionale successiva non ce n’erano), ecc… L’unica certezza è che bisogna fare un plauso alle bravissime under 16 che hanno dato una mano (e qualcosa in più) alla squadra, anche in D: Corrente, Ghetti, Boldrini, Fabbri e Raggi (Sara), senza timori e con tanta grinta. E’da loro che bisognerà ripartire nella prossima stagione. Il Conte Max


Classifica Finale della Serie D Girone D 2011-2012 Squadra Pt G V P Set V. Set P. Art E Parquet Russi 74 26 25 1 76 12 Longiano Sport 66 26 22 4 71 20 Cral Enrico Mattei 57 26 20 6 62 31 Pallavolo Porto Fuori 57 26 19 7 61 28 Pallavolo Endas Cesena 51 26 18 8 61 43 Volley.Morciano.A.D 48 26 15 11 55 39 Rimini Pallavolo 44 26 14 12 51 41 Ottima Teodora Ravenna 37 26 14 12 45 53 Volley 2002 33 26 11 15 45 53 Gualtieri Autoservizi 26 26 8 18 34 59 Faenza 26 26 7 19 40 62 Agripega 12 26 4 22 21 71 P.G.S. Omar 11 26 4 22 21 70 Romagna In Volley 4 26 1 25 14 75

P.F. P.S. 2116 1703 2144 1736 2135 1889 2089 1776 2284 2105 2139 1981 2038 1951 2079 2164 2102 2153 1971 2139 2124 2313 1796 2201 1720 2186 1727 2167

I Risultati della Serie D - Girone D 2011-2012 15-10-11 Agripega Comacchio Ottima Teodora Ravenna 1-3 22-10-11 Ottima Teodora Ravenna Gualtieri Autoservizi 3-1 28-10-11 Romagna In Volley Ottima Teodora Ravenna 0-3 04-11-11 Longiano Sport Ottima Teodora Ravenna 3-0 12-11-11 Ottima Teodora Ravenna Art E Parquet Russi 0-3 17-11-11 Cral Enrico Mattei Ottima Teodora Ravenna 3-0 26-11-11 Ottima Teodora Ravenna Pallavolo Porto Fuori 0-3 03-12-11 Volley.Morciano.A.D Ottima Teodora Ravenna 3-1 10-12-11 Ottima Teodora Ravenna P.G.S. Omar 3-1 17-12-11 Faenza Ottima Teodora Ravenna 1-3 07-01-12 Ottima Teodora Ravenna Pallavolo Endas Cesena 3-2 14-01-12 Rimini Pallavolo Ottima Teodora Ravenna 2-3 21-01-12 Ottima Teodora Ravenna Volley 2002 ForlĂŹ 3-2

28-01-12 Ottima Teodora Ravenna Agripega Comacchio 3-0 17-02-12 Gualtieri Autoservizi Ottima Teodora Ravenna 2-3 05-03-12 Ottima Teodora Ravenna Romagna In Volley 3-0 25-02-12 Ottima Teodora Ravenna Longiano Sport 0-3 01-03-12 Art E Parquet Russi Ottima Teodora Ravenna 3-0 10-03-12 Ottima Teodora Ravenna Cral Enrico Mattei 0-3 16-03-12 Pallavolo Porto Fuori Ottima Teodora Ravenna 3-0 24-03-12 Ottima Teodora Ravenna Volley.Morciano.A.D 0-3 31-03-12 P.G.S. Omar Ottima Teodora Ravenna 1-3 14-04-12 Ottima Teodora Ravenna Faenza 3-2 20-04-12 Pallavolo Endas Cesena Ottima Teodora Ravenna 3-2 28-04-12 Ottima Teodora Ravenna Rimini Pallavolo 0-3 05-05-12 Volley 2002 Ottima Teodora Ravenna 2-3

9


QUADRASTUDIO

realizza il sogno di

arredare la tua casa

pavimenti rivestimenti bagni cucine divani poltrone letti lampadari faretti abat.jour complementi vasi

T.

VIA DEL LAVORO 4 . ALFONSINE (RA) 0544.83016 . INFO@BALLARDINIGROUP.COM

WWW.BALLARDINIGROUP.COM


Under 18 Provinciale e CSI hanno limitato le possibilità. Le ragazze di Stambazzi, invece hanno fatto vedere qualcosa di meglio nel CSI, dove hanno chiuso quinte con 9 punti e ai quarti di finale hanno eliminato l’Atlas S.Stefano (le semifinali prevedono un doppio match contro l’Alfonsine). E la Teodora Volley Romagna di Lama? Un vero e proprio festival di occasioni mancate e di scontri diretti gettati letteralmente alle ortiche. C’è l’imbarazzo della scelta: dai due match persi con l’Alfonsine di Pelloni (ottimo terzo con 41 assieme al Cral Mattei, mentre secondo è arrivato il Fulgur Bagnacavallo a 42), alle due sconfitte con il Mattei (con le nostre in vantaggio per 1-0 al Pala Mattei e 2-0 in casa), a un punto gettato via a Reda, e via dicendo, persino un’occasione sprecata a Faenza, contro una Pallavolo Faenza (che ha disintegrato il campionato con la fantascientifica quota Nell’Under 18 provinciale c’era un titolo da difendere (quello di 54 punti e si è qualificata per la fase regionale) che ha perso conquistato l’anno precedente dai Portuali Teodora di Gentile). l’unico set del suo campionato proprio contro le nostre ragazze. Purtroppo, nonostante una presenza cospicua con tre gruppi, i risultati sono stati quasi speculari a quelli ottenuti (si fa per dire) Alla fine il quinto posto a 27 punti grida vendetta, e lascia (oltre dalle colleghe del regionale. all’amaro in bocca) un certo sentore di potenzialità inespresse, Tanto per cominciare due delle nostre squadre sono finite negli ultimi due posti: la Teodora Portuali di Stambazzi è stata in under 18 una semplice comprimaria e ha chiuso il campionato con un solo set all’attivo. Peraltro questo unico set è stato ottenuto proprio contro la Teodora Villanova di Vernocchi, che battendo il Massa è riuscita in extremis ad agguantare l’ottava posizione a 12 punti in coabitazione con le avversarie.

anche perché la squadra per vari motivi non sempre è scesa in campo al completo. Quello che speriamo è che al di là dei risultati alcune individualità che si sono fatte comunque notare (e ce ne sono sicuramente in tutte e tre le squadre) l’anno prossimo abbiano la possibilità di emergere o nei gruppi senior (la classe 1994) o nelle prossime under (le altre annate)… Il Conte Max

Le villanoviane sono state sicuramente sfortunate, prima per alcuni infortuni, poi per un paio di abbandoni importanti che ne

11


Under 16 Regionale, Provinciale e CSI sta il rimpianto di alcune partite giocate forse al di sotto delle nostre possibilità, ma vanno ricordate due cose: la Teodora (formata in buona parte da elementi di classe 1997 e 1998) era la squadra più giovane, e avrà la possibilità l’anno prossimo di rifarsi, forte dell’esperienza maturata nel 2011-2012 e, secondo, senz’altro i numerosi impegni (alcune ragazze sono andate anche a imbottire la rosa della serie D/Under 18 e talora si sono ritrovate con tre partite da disputare alla settimana, considerando anche la prima divisione) non consentivano alle atlete, che peraltro non si sono risparmiate neanche nei festivi avendo partecipato a tornei giovanili, di rifiatare e hanno influito sul risultato finale. In Under 16 Provinciale la strada per la Teodora Torrione di Gnani sembrava spianata…Un girone eliminatorio dominato e chiuso in testa con 34 punti e una sola sconfitta al tie-break con il Cral Mattei, e poi… È la categoria sulla quale si concentravano le nostre speranze maggiori, data la caratura tecnica delle squadre che eravamo in grado di schierare. Come è andata a finire? Nel regionale l’inizio spumeggiante della Teodora Vigili di Maria Grazia Montevecchi (capace di espugnare 1-3 il campo dell’Idea Volley e 2-3 quello del Romagna In Volley) aveva un po’ illuso tutti, una sconfitta a Forlì e la netta rivincita a Ravenna della formazione di Vallicelli hanno poi ridimensionato le previsioni ma la vittoria al tie-break contro il Romagna In Volley ha (parzialmente) vendicato le sconfitte qualificandoci per la seconda fase, in cui a un inizio sofferto ma vincente con il Giovolley hanno fatto seguito tre sconfitte. Due di queste sono state con le squadre modenesi ma hanno avuto natura differente: un’ottima prestazione con l’Anderlini (13) e un tracollo con la Liu Jo (0-3).

Poi una maledetta trasferta a Faenza in semifinale, la classica giornata storta con uno 0-3 nettissimo che neanche un analogo successo al ritorno (a causa della differenza punti sfavorevole) ha potuto riequilibrare. Nella finale per il terzo posto la rivincita contro il Mattei grazie a una vittoria per 3-1, ma che peccato! E così il titolo provinciale è andato per la seconda volta consecutiva alla Fulgur Bagnacavallo, che ha dominato la categoria concludendola senza sconfitte, come il Faenza under 18.

Per chiudere il discorso su questa categoria, la Teodora Volley Romagna di Vernocchi ha sfiorato la qualificazione alle semifinali, arrivando terza a 15 punti nel girone A mentre la Teodora Portuali di Zanchini ha chiuso il girone B con un discreto quinto posto a 14 punti, risultato speculare a quello ottenuto nella regular season CSI (nei playoff le ragazze sono uscite ai quarti contro l’Alfonsine). Speriamo che anche da questi gruppi escano Infine l’incontro decisivo con la Rebecchi che ha visto prevalere elementi interessanti per la prossima stagione. le ospiti 3-1 con eliminazione delle nostre al secondo turno. ReIl Conte Max

12


Under 14 Regionale, Provinciale e CSI

La Teodora Vigili Under 14 è stata la vera e propria protagonista, tra le nostre squadre, della stagione 2011-2012. La truppa di Squarzoni e Mongiusti ha infatti dominato in lungo e in largo sia il girone A eliminatorio (10 vittorie) sia quello finale (3 vittorie) conquistando il titolo di campione provinciale di categoria senza perdere nemmeno un set! La fase interprovinciale è andata (quasi) allo stesso modo: Viserba, Imola e Cesena hanno tutte subito la dura legge della nostra under 14 (che solo contro Cesena ha “finalmente” perso un parziale…). E la fase regionale? Il girone si presentava veramente impegnativo, con la presenza di tre vere e proprie corazzate: la Anderlini Modena, la Vip Ozzano e la Pol. Coop. Nordest Parma. L’inizio era da far tremare i polsi: la Anderlini è scesa a Ravenna con il piglio di chi voleva conseguire un risultato importante, ma dopo aver perso i primi due set le nostre ragazze hanno compiuto una vera e propria impresa ribaltando il risultato e sorprendendo tutto il mondo del volley femminile regionale. A Ozzano Emilia la prova di maturità delle ragazze, che si sono imposte per 3-1 su un campo ostico. Non scorderemo facilmente poi la data del 6 Maggio 2012, in cui si è concretizzato il sogno che inseguivamo da almeno sette anni (e cioè

dalla creazione del primo embrione di quello che sarebbe poi divenuto il Progetto Teodora Pallavolo Ravenna). Un pallone che cade al termine dell’incontro con il Parma… ed è la vittoria nel campionato regionale! Prima squadra del consorzio a riuscirci. Brave davvero. E dal 24 al 27 Maggio (a Imperia) ci aspettano le finali nazionali. Dicono che bisogna stare attenti ai propri sogni perché potrebbero anche realizzarsi...e allora speriamo che il sogno (e le emozioni) continuino! Bisogna fare però un applauso anche alle bravissime ragazze di Gnani: la Teodora Torrione ha chiuso il girone A al secondo posto (21 punti). Solo la formula capestro che qualificava alla seconda fase le tre prime dei gironi eliminatori ha impedito alla squadra di giocare (come avrebbe meritato) per il podio. Anche nel CSI si sono fatte valere, con un’ottima seconda posizione a 32 punti e il passaggio ai playoff, in cui nei quarti hanno sconfitto la Pallavolo Cervia B 3-0 e sono volate in semifinale. Infine, all’under 14 provinciale ha partecipato per fare esperienza anche la under 13 Teodora allenata da Jozica Causevic, che ha concluso il girone B al quarto posto con 6 punti Il Conte Max

13


Sorrisi e trionfi: La Teodora Torrione sale in serie D

Iniziamo subito in bellezza (in tutti i sensi): il campionato di prima divisione provinciale è stato dominato dalla Teodora Torrione di Mongiusti e Pazzaglia, e Samantha non scorderà facilmente la stagione 2011-2012, se pensiamo anche ai risultati ottenuti dall’under 14 della quale era secondo allenatore ! La squadra ha conquistato con pieno merito la promozione in serie D con due settimane di anticipo. I numeri parlano da soli: 65 punti in 22 partite, 22 vittorie (l’unica sconfitta, peraltro al tie-break contro quel Fusignano che ha invano cercato di contenderle il primo posto, è stata invalidata dalla FIPAV). La Teodora Torrione, che già l’anno precedente aveva lottato per la promozione, quest’anno era stata ulteriormente rinforzata con elementi con esperienza di serie D e C (come il libero Pasi e il centrale Solleciti, ex Palla-

14

volo Ravenna, l’altro centrale Mazza, ex Torrione, e il palleggiatore Bondi, ex Vigili). Ma anche tra le più giovani non mancavano nomi conosciuti, come l’opposto Stampa e il centrale Venturi, che l’anno precedente hanno conquistato l’under 18 provinciale (assieme all’alzatrice Ledda che ha dovuto abbandonare l’attività sportiva all’inizio dell’anno per problemi fisici). A completare una rosa invidiabile per la categoria l’alzatrice Vignoli, l’opposto El Anaoui e le bande Cella, Di Gennaro, Ghetti, Lucchi e Lorenzetti. Da notare anche che questo gruppo vanta ben sei allenatrici presenti e future: oltre a quelle ufficiali Mongiusti e Pazzaglia, ce ne sono tre che giocano stanno svolgendo il corso da allievo (Cella, Di Gennaro e Vignoli) e una quarta che ha fatto da secondo a Gnani nella Under 14 (Lucchi). Beh, cosa volere di più? Teodora partecipava alla prima divisione anche con altre tre formazioni: la Teodora Portuali di Ballardini (che, ricordiamo, era una neopromossa, sebbene anch’essa potesse disporre di una rosa formata da giocatrici esperte), ha chiuso con un ottimo secondo posto a quota 54. La Teodora Vigili di Montevecchi (squadra under 16) ha avuto un rendimento più altalenante, ma ha conquistato una preziosa salvezza in extremis a 31 punti grazie a una serie di successi negli scontri diretti. Data la quantità e qualità degli impegni delle under 16, il risultato è comunque notevole. Infine, amaro invece il campionato della Teodora Volley Romagna di Lama (formazione under 18), malinconicamente all’ultimo posto con soli 6 punti, retrocessa in seconda divisione con 5 giornate d’anticipo e l’impressione (come del resto è avvenuto anche in under 18) di aver reso molto meno di quanto avrebbe potuto. Il Conte Max


E non finisce qui… I risultati delle più giovani

Under 13 Regionale, Provinciale e CSI al termine di un incontro molto combattuto. Anche la Teodora Vigili under 13 è passata dunque alla fase interprovinciale. Fuori nelle eliminatorie invece la Teodora Ravenna di Milena Palopoli, sesta a 13 punti, ma nel CSI (dove si chiamava Torrione) le ragazze sono andate molto meglio, arrivando seconde per classifica avulsa dietro allo Stuoie (entrambe a 28) e passando ai play off dove ai quarti hanno eliminato il S.Stefano. La prima semifinale (contro l’Alfonsine) è stata vinta 1-2 dalle avversarie, ritorno il 17 maggio.

Grande annata della Teodora Vigili di Jozica Causevic, trionfatrice indiscussa del girone A con 36 punti. Nel girone B buon risultato della Teodora Volley Romagna di Paola Antonelli, che si è classificata terza a 23 punti. Entrambe le formazioni si sono quindi qualificate per i play off, dove nei quarti le ragazze di Jozica hanno superato agevolmente lo Stuoie, mentre quelle di Paola hanno ceduto 2-1 contro la Pallavolo Cervia. In semifinale, la Teodora Vigili era opposta alla rivelazione della categoria, la Under 12 del Faenza, e l’ha agevolmente superata per 2-0 per poi in finale trovare l’altra squadra faentina, quella di pari età e sconfiggerla 2-1

Under 12 Finalmente, da buona ultima, nel mese di aprile ha avuto inizio anche l’Under 12 provinciale: la Teodora Villanova di Paola Antonelli è stata impegnata nel girone E il 21 aprile a Bagnacavallo e il 26 a Massalombarda, conseguendo due vittorie (con il Massa) e due sconfitte (con la Fulgur A). Stessi risultati per il Teodora Volley Romagna di Bacchetta, che partecipava al girone F assieme a Porto Fuori B e Olimpia Alfa Garavini A. Il 6 maggio (per il girone F) e il 7 (per l’E) si sono svolti gli ultimi con­ centramenti, con le nostre squadre giunte al secondo posto e qualificate per i gironi I ed L che decideranno le posizioni dal 7° al 12°posto.

Seconda e Terza divisione In seconda divisione la Teodora Vigili di Squarzoni (che, con ogni probabilità, essendo un’under 14 era la squadra più giovane a prendere parte a un campionato di serie), non solo si è difesa con onore ma ha conquistato anche una meritata salvezza a 14 punti. E se consideriamo gli altri impegni che aveva, non è poco. Infine in terza divisione le nostre Teodora Torrione e Teodora Volley Romagna, dopo una buona partenza, hanno purtroppo seguito un andamento simile a quello dei loro campionati di categoria, con le ragazze di Gnani che hanno subito una caduta di prestazioni in seguito all’eliminazione in semifinale under 16 e sono attualmente terze con 24 punti (ma altre squadre devono ancora recuperare partite e sicuramente la classifica è destinata a mutare), mentre è andata peggio a quelle di Vernocchi, ora al terz’ultimo posto.

15


TEODORA

Qualunque percorso per quanto difficile e faticoso possa essere, inizia sempre

michele

col primo passo.

Stagione molto bella ma molto impegnativa, difficile e allo stesso tempo

ALBERTO

m

piena di soddisfazioni... un po’ di fortuna in più non avrebbe fatto male!

..A Fabbbbbio te la ’ vevo

A mio parere, stagione

detto che la pallavolo non è

sia a livello tecnico sia a quello

solo palla e palestra, hai visto

organizzativo, più che positiva. Siamo

che casino di robbbba che c’è

o non siamo la prima società di pallavolo

da fa’ in ufficio?

femminile a Ravenna? quindi si può

...Ciò Zvan

partite so

impegnative

do

e si deve migliorare con la ’ iuto di tutti

Le mie bambine di Mezzano e della Ricci mi hanno dato grandi soddisfazioni e, come giocatrice,

IL GAllo

Giovanna e Fabio

la promozione in Serie D... la ciliegina sulla torta!!!

GIUSEPPE Sono molto orgoglioso del lavoro che abbiamo svolto fino adesso: puntare sui giovani è sempre garanzia di stare al passo coi tempi.

alice

In linea di massima direi che i risultati hanno mantenuto le aspettative:

claudio

i campionati giovanili U14 e U13 sono quelli che ci hanno dato maggiori soddisfazioni; l’ottimo risultato ottenuto con la serie D è giunto inaspettato; mentre con la U16 regionale

GRAZIA

si poteva arrivare alla fase finale con una maggior continuità; anche le U12 e U11 stanno affrontando con grande entusiasmo i loro campionati. Buone le motivazioni riscontrate

Un forte

alle MIE

nel gruppo allenatori dei campionati giovanili

Grazie d

durante tutta la stagione.

La pallavolo è uno sport dove si salta molto. Io per la Teodora faccio lo stesso: salto da una palestra alla ’ ltra per rimediare alle reti, ai pali, alle serrature rotte....e poi segnapunti, autista, eccetera eccetera... Che da fare! Ma mi piace e mi diverto!


VILLAGE

Mi piace pensare a TEODORA come a una comunità, dove chi ne fa parte condivide tempo, passione, sudore e, soprattutto, sogni. E bisogna ricordare che se si sogna da soli resta un sogno; se si sogna insieme può essere la realtà!

Nelle difficoltà si vedono

Yes, we can!!!!!

le società forti e questa era una stagione

molto difficile. Sono arrivate soddisfazioni dentro e fuori dal campo.

enrico

Le scelte fatte in estate si sono rivelate per la maggior parte giuste. Se si doveva ripartire da zero, siamo già a buon punto.

na, le nostre

Il valore di una squadra non è

ono anche più

solo la somma dei valori dei singoli componenti.

silvana

A volte, per alchimia o per magia, si può raggiungere il “Sublime”

e: sono sempre

che non è la perfezione ma,”produce la più forte emozione che

oppie!!!

la ’ nimo sia capace di sentire”. E’ uno strano gioco di equilibri dove tutto si compensa, si esalta, si completa ... è “l’orrendo

fabiola

che affascina”. Questo è la nostra squadra... e poi, ci vuole anche un po’ di c...

E’ stato un anno di soddisfazioni

o

e tra alti e bassi mi sono divertita molto! Il mio è un bel gruppo sia a livello tecnico che come persone e anche la ’ nno prossimo lavoreremo insieme. Peccato

MAURo

che perderemo la Sam che non sarà più con il nostro gruppo: è una persona che stimo molto e penso che come allenatrice avrà un futuro! perbacco! le nostre ragazze in questi mesi di lavoro sono diventate davvero una bella squadra...

...sì, sono cresciute... ma secondo te perchè la Società ci ha

che sono stati coinvolti nel progetto hanno costruito e condotto in porto. Il compito di chi verrà dopo di noi sarà ancora più importante perchè la nave andrà

consigliato questa

in mare aperto dove potrà affrontare

vacanza anticipata?”

anche tempeste ma se il timone sarà saldo arriverà alla destinazione che avevamo sognato

e abbraccio

E RAGAZZE!!

di tutto!!

Teodora è una nave

che in questi due anni quelli di noi

Rubo una frase

Milena e Gianni

di Michael Jordan: “Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l’intelligenza che si vincono i campionati”. Grazie a tutte le mie atlete, piccole e grandi, che mi hanno regalato un anno

palmiro

indimenticabile!

samantha

il conte max


Il Bilancio finale: una tribù che cresce Nella stagione 10-11, 4 giovanili erano passate alla seconda fase regionale (2 under 18, un under 16 e un under 14) 4 titoli di categoria erano stati vinti su 5 (18, 14, 13 e 12), 1 campionato di serie era stato conquistato (2°divisione). In quella 11-12, 2 giovanili si sono qualificate per la seconda fase regionale (16 e 14, con la 13 che potrebbe riuscirci se superasse la fase interprovinciale), una (la under 14) ha conquistato il titolo regionale e si è qualificata per la fase nazionale, 2 titoli di categoria sono stati vinti su 5, (14 e 13) e infine è stato vinto un campionato di serie (la 1°divisione) e c’è stata una retrocessione (sempre in 1°divisione). Questi i freddi numeri FIPAV. A livello regionale, se da un lato è andata meno bene rispetto alla precedente annata nelle categorie 18 e 16, dobbiamo registrare quella che probabilmente è stata finora la nostra migliore stagione a livello di under 14 e 13, e sta ancora continuando…. A livello provinciale si poteva tranquillamente ottenere lo stesso risultato numerico del 2011, se in under 16 non avessimo fatto harakiri. Bisogna evidenziare anche altri momenti positivi che que-

18

sta stagione ha saputo riservarci, come i tanti tornei disputati con profitto (e in alcuni casi vinti, come l’Estasi under 16 e il Teodora under 14), l’ottima annata delle senior, il lavoro svolto nei CAS e nelle Under 12, i progetti rivelatisi vincenti come l’Under 11 mista, e la programmazione svolta a livello tecnico-societario. Se nei campionati di categoria l’anno prossimo ci si attende sicuramente un po’ di più, in quelli di serie (scelte societarie permettendo) ci ritroveremo con due squadre per campionato (D, 1°, 2° e 3°divisione). Non mancherà quindi l’occasione di rifarsi… Per concludere, uno sguardo al CSI, al quale partecipavamo in quattro categorie (18, 16, 14 e 13) abbiamo raggiunto i playoff con tutte le squadre. Tre (18, 14 e 13) hanno raggiunto anche le semifinali. Chissà che non arrivi qualche altra bella sorpresa? Il Conte Max


Non solo campionati: tutti i tornei giovanili della stagione 2011/2012 Se pensavate che le nostre giovanili avrebbero trascorso il periodo festivo oziando e mangiando panettoni, beh, vi sbagliavate, e di molto! Le nostre Under 16, 14 ,13 e 11 sono state infatti impegnate in tornei che vedevano la partecipazione di quanto di meglio il volley femminile giovanile (non solo nostrano) possa oggi offrire. Due di questi tornei si svolgevano nello stesso periodo: dal 27 al 29 Dicembre rispettivamente a Rovereto (Tn) e a Offida (Ap). Il 22° Torneo di Natale organizzato dalla Pallavolo Rovereto prevedeva nella categoria Under 16 la presenza di 20 squadre. La Teodora di Montevecchi disputava il Girone D ed ha incontrato immediatamente la squadra che avrebbe poi conquistato il torneo, il Lame Perrel Ponti sull’Isola (Bg). Una prestazione discreta (sconfitta per 1-2) e una vittoria (contro il Marzola Volley) non sono bastate alle nostre ragazze per qualificarsi tra le migliori terze nel girone per i primi otto posti. Il girone L (per i ripescaggi dal 9°al 12° posto) è andato meglio del precedente, con due vittorie (contro due squadre del Trentino) che ci hanno permesso di entrare nelle semifinali per il 9°posto. Una sconfitta contro le altre bergamasche dell’Orovolley e una vittoria contro il Mirano (Ve) suggellavano un 11°posto che avrebbe senz’altro potuto essere migliore se ci fosse stata maggiore continuità di rendimento. Mentre le under 16 giocavano a Rovereto, le Under 14 di Squarzoni erano impegnate nella Piceno International Volley Cup nelle Marche. Una manifestazione prestigiosa riservata alla categoria, con la partecipazione di ben 24 squadre tra cui alcune europee il Belgrado, che poi avrebbe conquistato il primo posto. Ma le nostre hanno trovato la maniera di farsi notare. La parola al dirigente accompagnatore, il mitico “Gallo”: Le nostre “pazzerelle” venute dal nulla, si sono trovate di fronte ad un’organizzazione impeccabile con tanto di parata inaugurale di circa mille atlete venute non solo dall’Italia ma anche da altre parti d’Europa (Olanda, Serbia ecc), oltre a società del calibro della Scavolini, della Lube Macerata, del Vicenza, del Venezia ed altre che gremivano la piazza dell’antico paese marchigiano di Offida. Questo è stato il cammino delle nostre ragazze: prima si sono presentate dando un dispiacere alle padrone di casa dell’Offida (2-0), il giorno dopo hanno sconfitto nettamente le ragazze del capoluogo di provincia (2-0), e per finire la seconda squadra della Scavolini (lo Snoopy Pesaro) per 2-1. Nel pomeriggio nel girone di semifinale, ci è toccata un’altra squadra marchigiana: l’Helvia Macerata, formazione più tosta che fa parte del settore femminile della Lube Macerata (e scusate se è poco !). Dopo aver perso il primo set, la Teodora si è rimboccata le maniche e ha suonato la carica, vincendo prima il 2° set e poi il tie-break sul filo di lana, una partita davvero impegnativa che non ci ha consentito di risparmiare le energie. Subito dopo, in semifinale abbiamo giocato contro lo Scorzè (Venezia), più fresca atleticamente di noi perchè aveva giocato la partita precedente. Vinciamo un primo set abbastanza tirato, poi perdiamo il secondo dove le nostre accusavano la fatica precedente e Samantha e Mauro giustamente decidevano di dare spazio alle altre ragazze. Il tie-break aveva un andamento altalenante fino al 13 pari, poi un po’ di sfortuna da parte nostra ci condannava alla finale per il 3° posto. E dire che le ragazze, pensate un po’, si erano messe in testa di voler arrivare in finale e magari battere niente meno che le serbe del Belgrado! La finale per il terzo posto è stata giocata la mattina del 29 dicembre, contro il S.Mariano, vivaio giovanile della Sirio Perugia. Grandissima prestazione delle nostre, bellissima vittoria al tie-break per 15-13.....e siamo terzi! A mezzogiorno, nell’enoteca dove si pranzava in mezzo ad un frastuono musicale assordante, le nostre ragazze assieme ai nostri splendidi ed encomiabili tifosi (in tre giorni alcuni di loro si sono sobbarcati la bellezza di 1400 km), hanno dato dimostrazione di che pasta sono fatti i romagnoli, in campo e fuori. Per la cronaca il torneo è stato vinto 2-1 dal Belgrado sullo Scorzè, e durante la premiazione è stato un momento molto emozionante vedere le nostre giovani atlete salire sul podio per alzare la loro meritatissima coppa e venire applaudite e immortalate da migliaia di spettatori. Bello eh? Ma le soddisfazioni erano destinate a non finire qua: tra il 3 e il 5 Gennaio è stata la volta dell’ Under 13 di Causevic nel Torneo della Befana (III°Memorial Paolo Marcheselli) organizzato dall’Idea Volley. Quella delle nostre (che hanno giocato la maggior parte delle partite a Calcara) è stata una progressione inarrestabile e

sotto i nostri colpi sono cadute una dopo l’altra il Castenaso Volley, la Pallavolo Valle Belbo (AT), il Volley Torresi, il GS Vignola, il Pontevecchio Volley, il Giovolley (Re), e l’UISP Imola. Soltanto il fortissimo Involley Chieri ha avuto ragione delle nostre ragazze, che si sono comunque rifatte nella finale per il terzo posto, dove hanno superato il Testona Volley per 2-0 e per la seconda volta consecutiva hanno conquistato un podio nel Marcheselli (l’altra volta era stata al Torneo Festa Fiera dove le nostre erano finite al secondo posto dietro l’Idea Volley). Ed ecco puntuale il commento del Gallo: Chi l’avrebbe mai detto che avremmo passato delle vacanze natalizie di queste dimensioni pallavolistiche? Ci hanno fatto molto piacere le parole e i complimenti del mister del Chieri, che ha temuto per la sua squadra nel secondo set perso 25-22 e che ha giudicato la nostra gara la vera finale. Peccato solo per il risultato... Voglio complimentarmi con Alice Mattioli, Sofia Tizzone, Alessia Ghirardini e Ilaria Giacometti, le quattro ragazze che Jozica e Milena hanno portato a Bologna ad integrazione della rosa e che quando sono state chiamate in causa se la sono cavata egregiamente. Davvero molto brave. E non si possono non spendere parole di elogio e gratitudine per Alessia Gardini, che nel giro di pochi mesi è stata premiata per la seconda volta miglior palleggiatrice del torneo. Come sempre, voglio ringraziare i sostenitori al nostro seguito, sempre numerosi e festanti. Applaudiamo le nostre ragazze che con pieno merito e tanto spirito di sacrificio, hanno raggiunto un livello che le ha portate ad alzare coppe prestigiose, ad avere una palleggiatrice premiata in più occasioni, che ha permesso loro di essere conosciute in Italia e anche in una piccola parte di Europa.Vorrei anche evidenziare l’importanza di tre persone che le hanno portate a questo livello facendole crescere tecnicamente e dando loro anche un’educazione sportiva: Jozica Causevic, Mauro Squarzoni e Milena Palopoli. Ma i tornei dell’inverno 2012 hanno visto anche una novità assoluta: lo Young Volley Circuit Under 11. Cosa sia lo lasciamo spiegare a un tecnico dall’illustre CV nel volley giovanile, Pierpaolo Pasini: una delle maggiori difficoltà che si incontra nel percorso didattico dei giovani pallavolisti è senz’altro quella del passaggio dall’attività ludicomotoria del minivolley alla pratica dello sport della pallavolo; per questo motivo alcuni allenatori (di cui uno docente nazionale FIPAV) con grande esperienza di attività giovanile hanno proposto un Progetto, giunto quest’anno alla 2° edizione, che ha come obiettivo il graduale avvicinamento all’attività agonistica del 6 contro 6.E’ stato così organizzato un circuito di tornei a cadenza mensile coinvolgendo società della regione e diverse sedi di svolgimento. Durante le singole tappe si sono sperimentate formule di gioco differenti e misure di campo variabili alla ricerca di quelle che rispondano al meglio per caratteristiche e necessità dei bambini coinvolti al fine di costruire un percorso didattico corretto di avvicinamento all’attività agonistica per i ragazzini/e nati negli anni 2001-02. Tra le società che hanno mostrato il loro interesse per l’iniziativa figurano Energy Parma, Progetto Giovanile città di Carpi, progetto Pallavolo città di Sassuolo, Scuola di pallavolo Anderlini Modena, Idea Volley Bologna, Universal Carpi , Endas Cesena, Pallavolo San Marignano (RN), Giovolley Reggio Emilia, VVF Reggio Emilia ed altre ancora. Le tappe precedenti si sono svolte nei mesi di Gennaio e Febbraio. Le bimbe Teodora hanno esordito con un settimo posto a Gennaio (Parma e Modena), che è diventato un quinto nella tappa di Febbraio (Reggio Emilia), sempre su sedici squadre partecipanti. Purtroppo la tappa del 25 Marzo prevista a Ravenna è stata prima rinviata in segno di lutto per l’improvvisa scomparsa di Vigor Bovolenta e poi definitivamente annullata per problemi logistici e organizzativi, ma le occasioni per vedere all’opera i nostri giovani virgulti (che per la cronaca si sono aggiudicate il Memorial “Fregnani” a Faenza il 29 aprile) non mancheranno di sicuro… Il Conte Max (With a little help from Il Gallo and Pierpaolo Pasini)

19


La Quinta Edizione del Torneo Teodora Under 14: il bis giallorosso Se nel torneo 2011 le nostre (allora) Under 13 furono la vera e propria rivelazione del torneo Teodora, sfiorando per un soffio la quinta posizione in un incontro pieno di colpi di scena contro la Libertas Forlì, un anno dopo quella promessa è diventata una splendida realtà: le ragazze di Mauro Squarzoni e Samantha Mongiusti, con una vera e propria cavalcata trionfale, hanno superato tutti gli ostacoli con nonchalance. Sotto i colpi delle nostre giocatrici sono cadute nell’ordine: Libertas Forlì (rivincita della scorsa edizione), Snoopy Pesaro, Ponti sull’Isola, Orta, Cesena e per ultima la Polisportiva San Gabriele Vasto, giunta per la seconda volta consecutiva in finale. Stavolta però la partita non ha riservato sorprese e non è stata combattuta come quella della scorsa edizione, tanta era la superiorità delle nostre “piccole pesti” (per usare un espressione cara al Gallo, dirigente accompagnatore, e molto di più, della squadra). E stavolta portiamo a casa anche il premio per la migliore giocatrice: a fregiarsi dell’onore Sofia Balducci. Terza classificata la rivelazione di quest’anno, la giovanissima compagine del Ponti sull’Isola (Bg), un’under 13 sbarazzina e molto tecnica che ha sconfitto nettamente il Romagna In Volley Cesena. La finale per il quinto posto è andata invece alla Libertas Forlì, che ha superato la Solovolley Clai Imola. E così Teodora Pallavolo Ravenna vince per la terza volta (la seconda consecutiva) il “suo” torneo. Non ci poteva poi essere una migliore cornice di un Pala Mattioli affollato e pieno di tifo come neanche ai tempi della nostra promozione in B2. Alla cerimonia non hanno voluto mancare neanche le istituzioni, con entrambi gli assessori

allo sport di Comune e Provincia (che hanno patrocinato la kermesse) Guerrieri e Valenti coinvolti nelle premiazioni. Un ringraziamento naturalmente va alla Fondazione Cassa di Risparmio e alla CMC per il sostegno dato alla buona riuscita del torneo. Che bella soddisfazione per le nostre ragazze, che si sono fatte valere anche in altri tornei conquistando podi e premi individuali a volontà! Ci vediamo all’edizione 2013, e se è vero che non c’è due senza tre… Il Conte Max

Semifinali:

Classifica Finale:

Teodora Pallavolo Ravenna-Romagna In Volley Cesena 2-0 (25-12, 25-17)

1) Teodora Pallavolo Ravenna; 2) Pol.S.Gabriele Vasto; 3) Lame Perrel Ponti sull’Isola; 4) Romagna In Volley Cesena; 5) Libertas Cappelletti Forlì; 6) Solovolley Clai Imola; 7) Centro Volley Orta; 8) Borgo Volley Team Fidenza; 9) Snoopy Pallavolo Pesaro

Pol.S.Gabriele Vasto-Lame Perrel Ponti sull’Isola 2-1 (25-22, 20-25, 15-10)

Finali: 3°posto Romagna In Volley Cesena-Lame Perrel Ponti sull’Isola 0-2 (21-25, 20-25) 1°posto Teodora Pallavolo Ravenna- Pol.S.Gabriele Vasto 3-0 (25-15, 25-16, 25-18)

21


PREZIOSE EMOZIONI

L’e l ee gg aannzzaa ee i l c a l o r e d e l ll e g n o pp e r ee ss tt e r n i

Ravaioli decking La scelta naturale per i vostri spazi all’aperto, un materiale unico per un grande impatto visivo. Viviamo il legno da oltre trent’anni per proporvi molteplici essenze, finiture e colori adatti a ogni esigenza progettuale: le soluzioni Ravaioli decking sono innovative ed esclusive, sempre in sintonia con l’ambiente grazie a essenze provenienti da foreste certificate FSC e prodotti ecosostenibili. Lasciatevi guidare dall’istinto, date spazio alla vostra creatività. Ravaioli Legnami S.r.l. 48012 via Bandoli, 24 Villanova di Bagnacavallo (RA) Tel. +39 0545 927309 Fax +39 0545 927310 ravaioli-decking@ravaiolilegnami.com ravaiolilegnami@ravaiolilegnami.com www.ravaiolilegnami.com


Scuola chiama Teodora: intervista a Sergio Melandri, responsabile dei Centri Scuola del Consorzio Sergio Melandri è il presidente dell’asd Volley Romagna ed è Responsabile Centri Scuola e Centri di avviamento allo sport di Teodora Pallavolo Ravenna. In questa intervista ci presenta i Centri scuola. 1)Anzitutto, quanti bambini hanno partecipato ai Centri scuola 2011-2012? Il Progetto ha visto coinvolti circa 2000 bambini delle scuole elementari di Ravenna e del forese. 2) In quali scuole si svolti i centri? A Ravenna gli interventi sono stati effettuati presso la scuole Randi, Borgo Montone, Classe e Ponte Nuovo, Grande Albero (Madonna dell’Albero), Garibaldi, Pascoli e Ricci, oltre alla Camerani (qui in collaborazione con il Porto Ravenna Volley) e alla Torre. In città il progetto era dedicato alle quarte e alle quinte, mentre nel forese si aggiungevano le classi terze. 3) Come è stato impostato il progetto? Il Progetto ha previsto un pacchetto di otto ore, da distribuire a scelta dei vari istituiti, finalizzato all’insegnamento della pallavolo con una cospicua parte dedicata all’attività motoria di base. 4) Quali sono stati gli istruttori coinvolti?

6) Vuoi farmi un bilancio dei CAS 2011-2012 e le tue previsioni per il prossimo anno?

Gli istruttori del Consorzio Teodora coinvolti nell’iniziativa sono stati: Alessandra Ortolani (che è stata la responsabile Il bilancio è sicuramente positivo, con punte di eccellenza del Progetto) Jozica Causevic, Paola Antonelli, Alice Di Gen- come Villanova di Bagnacavallo, Mezzano, la scuola Ricci e naro, Dimitri Pantchenko e Alessandro Greco i Vigili del Fuoco. L’anno prossimo contiamo di organizzare l’attività in questo modo: i CAS del forese saranno a Mezzano, Villanova e Sant’Alberto, mentre quelli cittadini saranno ai 5) Come intendete sviluppare in futuro il progetto di Vigili del Fuoco (il primo ingresso), Ricci e Callegari (primo e Centri Scuola? secondo), Mattioli e Novello (under 11 mista in collaborazione ancora con il Porto). Ci sono molte idee in cantiere, che abbiamo discusso assieme al direttore tecnico del Consorzio Maria Grazia Montevecchi, ma è ancora prematuro parlarne in questa sede Ci saranno sicuramente dei correttivi, pur nel solco precedentemente tracciato.

23


La novità 2012: Giocaland in Tour L’obiettivo da noi auspicato di realizzare un circuito itinerante di concentramenti di palla rilanciata, minivolley e superminivolley che coinvolgesse il maggior numero possibile di società del volley provinciale sotto il patrocinio del comitato provinciale FIPAV è finalmente divenuto realtà: il primo Aprile alla Palestra Bendazzi di Alfonsine ha avuto inizio Giocaland in tour. Al circuito hanno partecipato, in veste di organizzatori e non, società come Teodora Pallavolo Ravenna, Pallavolo Faenza, Pallavolo Alfonsine, InVolley Lugo. Un modo utile per i tecnici di confrontarsi con differenti metodologie di lavoro, per mettere a disposizione il patrimonio di conoscenze, per aumentare la socializzazione tra le giovanissime promesse del volley e per portare all’attenzione generale questa importantissima fase della costruzione delle future atlete per il pubblico. Questo per gli addetti ai lavori. Per tutti i piccoli protagonisti sul parquet un grande divertimento!.

24

Questo il calendario degli appuntamenti da aprile a giugno: • 1 Aprile 9.30-12.30 Palestra Bendazzi Alfonsine (organizzato da Pallavolo Alfonsine) • 15 Aprile 9.30-12.30 al PalaBanca di Lugo (organizzato da InVolley Lugo) • 29 Aprile per tutta la giornata in Piazza del Popolo a Faenza (3°Memorial Fregnani organizzato da Pallavolo Faenza) • 27 Maggio 9.30-17.30 a Mezzano (Ra) (Giocaland di Primavera organizzato da Teodora Pallavolo Ravenna) • 10 Giugno al Bagno Prey (n°9) di Lido degli Estensi (FE) (Giocaland On the beach organizzato da Ars 2000 Comacchio)


Gli amici della Teodora

Involley Lugo, Conselice, Bagnacavallo Il progetto “INVOLLEY” nasce nel 2004 (testimonial d’eccezione fu Giacomo Sintini palleggiatore della Nazionale Italiana, fresco campione d’Italia con la LUBE di MACERTA) per volontà dell’attuale presidente della Foris Index di Conselice (Campionato di serie B1 nazionale) Enrico Spada con la finalità di dare impulso e propagandare la pallavolo nei Comuni della bassa Romagna. Attualmente partecipano al gruppo le società sportive operanti rispettivamente del comuni di Conselice, Lugo e Bagnacavallo. Vengono svolte attività che coinvolgono bambini dalle prime classi delle scuole elementari (con propedeutica al gioco finalizzata alla palla rilanciata e minivolley) fino ai ragazzi delle scuole superiori, inseriti in squadre partecipanti ai campionati giovanili (U12 – U13 – U14 – U16 – U18) fino alla squadra di vertice, sponsorizzata dalla Liverani srl di Lugo militante nel Campionato di serie D, che volge al termine, con risulti lusinghieri, vista la giovane età media ( 17,5 anni) degli atleti facenti parte l’organico, allenato da Cristian Cavina. Gli istruttori che lavorano nel territorio sono tutti allenatori con qualifica federale, come coloro che svolgono attività promozionale e di avviamento nelle scuole dei tre comprensori. Le lezioni negli istituti scolastici sono effettuati da istruttori con affiancamento agli insegnanti di ruolo con la qualifica di “specialist” per trasmettere i rudimenti sportivi veri e propri, con le necessarie nozioni di giusto approccio allo sport in genere. Vengono organizzate manifestazioni di giochi per i più piccoli di minivolley nei vari contesti territoriali. Nell’annata in corso le nostre rappresentative U14, U16 e U18 hanno raggiunto le finali regionali delle rispettive categorie. L’attivita’ di crescita e sviluppo del gruppo INVOLLEY a livello giovanile e’ coordinata da Raffaele Casadei (ex assistant coach YOGA VOLLEY FORLI’ serie A1 maschile, VOLLEY CESENA serie B) che ha il compito di proseguire il lavoro iniziato dal compianto

prof. Roberto Lobietti che ci ha prematuramente lasciati lo scorso anno. Dal suo lavoro metodico è uscito un atleta, considerato a livello nazionale come autentica promessa, di nome Fabio Ricci classe 1993, nativo di Cotignola, ruolo centrale inserito nel roaster CMC Ravenna del campionato appena concluso di serie A1 maschile. Ricci vestirà il prossimo anno la casacca azzurra nella nazionale juniores e con tutta probabilità parteciperà al campionato di serie A2 con il Club Italia, progetto pilota per la crescita e valorizzazione dei migliori talenti pallavolistici italiani. Un esempio da seguire sia per i ragazzi sia per gli addetti ai lavori. Qualche numero: 150 gli atleti del vivaio giovanile regolarmente tesserati, 9 squadre partecipanti a 13 campionati, 11 allenatori, 5 dirigenti. Gli obiettivi per il futuro sono legati in primis alla crescita del numero dei praticanti giovani tessereti. In seguito, inserimento di qualche atleta nella rosa della prima squadra di Conselice e per finire il ringiovanimento della seconda squadra partecipante alla serie D regionale. Raffaele Casadei

25


Un’estate fantastica: I CRE Estivi Teodora a Mezzano Anche quest’estate, Teodora Pallavolo Ravenna organizza in collaborazione con l’Unione Sportiva Mezzano i CRE, che si svolgeranno a partire dal 18 Giugno e per la durata di 8 settimane presso l’Area Sportiva di Mezzano sita in via Reale 280. Il 13 Giugno alle 20.45 avrà luogo una riunione informativa presso la Sala Fonsetti in Piazza della Repubblica di Mezzano in cui verrà presentata l’attività dell’estate 2012. La settimana tipo del CRE prevede nelle giornate di Lunedì, Mercoledì e Venerdì attività in sede con corsi di cucina, laboratori artistici con materiale di recupero, attività motoria e ludica (tornei di pallavolo, pallacanestro, calcio, ecc…). Dopo il pranzo, nella sosta prima delle attività pomeridiane, i ragazzi saranno impegnati nello svolgimento dei compiti estivi scolastici. Il Martedì e il Giovedì saranno invece destinati alle uscite (presso la Piscina di Rossetta, il Parco acquatico Acquajoss di Conselice e il Bagno Oasi di Casal Borsetti). Una volta al mese (di cui una gratuita) ci sarà anche un’uscita presso il parco giochi di Mirabilandia. La festa finale del CRE è prevista per venerdì 10 Agosto dalle ore 19.30 sempre a Mezzano. I costi comprendono i pasti (pranzi e merende), i trasporti, i biglietti per l’entrata dei parchi e piscine, l’assicurazione. E’possibile organizzare i trasporti con partenza da S.Alberto e Ravenna (presso la caserma dei Vigili del Fuoco in Viale Randi).

26

Costi CRE 2012 1 settimana € 120,00 1 quindicina (due settimane) € 200,00 2 quindicine (CRE tipo) € 370,00 3 quindicine € 520,00 8 settimane (CRE completo) € 650,00 Cauzione iniziale € 100,00 Per informazioni: Sergio Melandri 348 3868817 Veraldo Bandi 339 8890048 Per iscrizioni: Campo Sportivo Mezzano, dalle ore 17 in poi, dal lunedì al venerdì


Estate con noi…Le attività estive Teodora 2012

Anche quest’anno Teodora Pallavolo Ravenna (con la collaborazione del C.S.R.C. Portuali) organizza attività estive: la prima è Il Teodora Camp residenziale dedicato alle atlete dei gruppi agonistici delle società aderenti al Consorzio, che si svolgerà a Tredozio (FC) presso il centro “Le Volte”, un complesso dotato di foresteria, ristorante, palazzetto dello Sport, piscina all’aperto, campo da tennis e alcuni impianti sportivi polivalenti all’aperto. Il Teodora Camp è specifico per ragazze che svolgono attività agonistica e prevede due allenamenti al giorno, attività in piscina, preparazione atletica in ambiente naturale, in tutta sicurezza in quanto gli impianti si trovano tutti all’interno del centro. Le atlete saranno seguite da allenatori del Consorzio che, nel corso della settimana, si alterneranno alla guida degli allenamenti proponendo situazioni tecnico – tattiche adeguate all’età ed al livello agonistico delle partecipanti, in accordo ed in collaborazione con i tecnici che le seguono nelle società di provenienza. Il CAMP è suddiviso in due periodi: il primo va da Lunedì 16 Luglio a Sabato 21 Luglio, il secondo da Lunedì 23 Luglio a Sabato 28 Luglio. Il costo, per ogni periodo è di Euro 250,00 ed è comprensivo di soggiorno

dalla mattina del Lunedì alla colazione del Sabato, accesso a tutte le strutture e gli eventi del Centro e l’utilizzo di tutti i supporti tecnico sportivi necessari. Sempre nel mese di Luglio, avrà luogo anche il Beach Volley Camp (specificamente per squadre under 14, 16 e 18). Gli allenamenti si svolgeranno presso uno stabilimento balneare di Marina di Ravenna nei giorni di Lunedì, Mercoledì e Venerdì dalle 8.30 alle 13.00. Questa attività è dedicata ad atlete che già hanno una buona conoscenza dell’attività sportiva, sono in grado di apprezzare gli interventi di tecnici diversi e sanno applicarsi con consapevolezza ed autonomia. L’attività prevede: preparazione fisica sulla spiaggia, in acqua, in pineta, esercitazioni sui fondamentali tipici del beach volley, tornei di beach volley con diverse formule e anche partecipazione a tornei federali o organizzati da enti di promozione sportiva. Le ragazze interessate a queste attività potranno rivolgersi ai loro allenatori o prendere contatti telefonici presso gli uffici del Consorzio Teodora Pallavolo Ravenna Tel. 0544/407606 dal lunedì al giovedì 9.00-13.00 e 14.00-18.00 o presso la segreteria del C.S.R.C Portuali tel.0544/452999 dal lunedì a venerdì 9.00-12.00

27


“Teodora: avanti così”. intervista a Guido Guerrieri (assessore allo sport del comune di ravenna) Assessore Guerrieri, cosa pensa del lavoro fin qui svolto dal Consorzio Teodora Ravenna? Non posso che essere soddisfatto di avere la Teodora tra le società che operano a Ravenna. Una società proiettata nel futuro, che ha fatto del settore giovanile il centro della sua attività. Con i tempi che corrono è questa l’unica garanzia per proseguire l’attività. In sofferenza, per ovvi motivi, ci sono le società che hanno puntato tutto sull’apporto economico delle aziende locali, non quelle ben radicate a livello giovanile. Il volley a Ravenna, oggi come oggi, è soprattutto maschile con la Robur Costa in serie A, mentre a livello femminile si fatica addirittura ad affrontare con le varie prime squadre, il massimo campionato regionale. Perché questo sbilanciamento di forze? Bisogna dire che anche a livello maschile il radicamento del settore giovanile c’è sempre stato. Ad un certo punto della storia, però, la forbice si è allargata a livello di prima squadra. Non so se per motivi di risorse economiche o per altre ragioni. C’è un buco generazionale a livello femminile di cui non conosco le cause. Di sicuro a livello femminile c’è stata una frammentazione di forze che tra le società che operano a livello maschile per un certo periodo non c’è stata. Credo che il livello più alto tra le donne potrà raggiungersi in concomitanza con un’unità di intenti che per il momento non vedo all’orizzonte. Ravenna, però, ha grande tradizione a livello femminile, è la città degli undici scudetti e le bambine della nostra città giocano quasi tutte a pallavolo prima o poi. Questa è una base su cui ripartire e che, a mio avviso, porterà lontano. A livello economico ci aspettano tempi difficili ma sono convinto che arriveranno anche le risorse per sostenere un buon livello del volley femminile. Assessore Guerrieri. Cosa le piace del progetto Teodora? L’attenzione, quasi maniacale, al progetto del settore giovanile. La diffusione della pratica nello sport non solo come attività agonistica ma come valore assoluto sociale. L’attenzione alla crescita della persona, non solo dello sportivo. Sono tutti valori che, ho potuto verificare di persona, caratterizzano coloro che lavorano per la Teodora e che fanno di questa società un modello da seguire in questo senso. Aggiungo un altro aspetto: l’organizzazione di eventi, come il torneo nazionale under 14, è encomiabile: si unisce la forza aggregante dello sport alla promozione delle bellezze del nostro territorio con un senso dell’ospitalità molto spiccato. Per questo aspetto ringrazio personalmente i dirigenti della Teodora.

Ravenna ha un sacco di impianti sportivi che comportano una serie infinita di manutenzioni. Quelli più datati, purtroppo, pagano lo scotto dell’età ma c’è l’esempio del PalaCosta che è stato completamente ristrutturato, c’è quello della palestra Ricci Muratori che sarà messa a disposizione delle società sportive entro l’anno. Come amministrazione comunale facciamo quello che possiamo con le poche risorse a disposizione. Il suo augurio al consorzio Teodora.

L’augurio è quello di vincere il più possibile perché si fa sport per vincere e avere buoni risultati a tutti i livelli porta entusiasmo anche tra i volontari che sono il vero motore delle società sportive. Il mio augurio è che tutte le atlete della Teodora abbiano la possibilità di assaporare prima o poi il gusto del successo, non Tra i tasti dolenti che non si possono tralasciare c’è quello degli prima però di aver subito qualche sconfitta che è comunque utile impianti in città, spesso inadeguati per un’attività di buon livello. alla formazione dell’atleta ma soprattutto dell’uomo. Enrico Spada


Gli amici della Teodora

Pallavolo Alfonsine la stagione 2011-2012 Siamo ormai in maggio e Pallavolo Alfonsine è ancora in piena attività: la stagione 2011/2012 è stata particolarmente intensa e terminerà solo a luglio, con la disputa del torneo dei Comuni della Bassa Romagna, poi, appena il tempo per una vacanza, e saremo di nuovo in palestra per i prossimi impegni! Anche quest’anno nella società tutte le categorie giovanili hanno avuto un loro spazio, a cominciare dalle più piccole CAS (200501), un bel gruppo di 15 bambini, che ha preso parte a diversi concentramenti di palla rilanciata e minivolley, la categoria successiva, Under 12, ha appena concluso il campionato Csi Primi Passi e si cimenta ora in un nuovo Torneo Fipav, mettendo così a frutto i progressi fatti nel corso dell’anno.

assenze ci ha lasciati ad affrontare le ultime giornate con una formazione di emergenza e abbiamo mancato i 2 punti necessari alla salvezza. Le esperienze degli ultimi due anni, entrambi terminati, anche se con esiti differenti, con 27 punti e 9 vittorie, ci insegnano che occorre cambiare qualcosa e stiamo già agendo per assemblare il gruppo della prima squadra in maniera più equilibrata, incrementando la proficua collaborazione con le realtà vicine. La Pallavolo Alfonsine rimane un punto di riferimento ed il suo scopo è continuare ad offrire una opportunità alle ragazze del nostro territorio che vogliono fare sport insieme.

Anche il gruppo Under 13 ha partecipato al campionato CSI, aggiudicandosi il Terzo posto in classifica, dopo aver superato il Voltana al primo turno dei play-off, sono ora alle prese con le semifinali. Questi primi gruppi sono guidati da Gilbero Versari e Sara Mazzotti. Per quanto riguarda tutta le categorie giovanili, al timone c’è l’espertissimo Paolo Pelloni. La prima delle sue squadre è l’Under 14, che ha concluso al terzo posto il girone provinciale FIPAV ed è in procinto di iniziare i play-off nel torneo CSI; mentre le ragazze dell’Under 16, disputeranno a breve le semifinali CSI, dopo aver superato nei Play off la squadra dei Portuali, infine parteciperanno al torneo ACSI, manifestazione nella quale Alfonsine è campione nazionale in carica da due anni, con l’obiettivo di raggiungere per il terzo anno le finali. Per quanto riguarda l’Under 18, formazione mista con le Under 16, sta rispettando le attese, ha condotto un buon campionato FIPAV concluso al quarto posto, ha chiuso il campionato CSI al comando e si appresta ad affrontare le semifinali; inoltre, dopo aver superato la fase eliminatoria delle finali regionali CSI classificandosi al 1° posto nel primo concentramento, si sta preparando ad affrontare la seconda fase a Parma la prossima domenica 13 maggio. Arriviamo quindi al vertice con la squadra di Serie C guidata dagli allenatori Franco a. del Giudice e Andrea Mazzotti. Il campionato è appena terminato con Alfonsine al terzultimo posto, retrocessa, ma con concrete speranze di essere ripescata. Alla terza stagione nella categoria, quello raggiunto è un risultato che lascia l’amaro in bocca, in particolare per il modo con cui è arrivato; partiti con una formazione di emergenza, dopo la rinuncia di pedine fondamentali che hanno scelto strade diverse all’ultimo momento, il girone di andata è stato veramente difficile, chiuso con soli 9 punti, con alcune ragazze che riprendevano l’attività e hanno dovuto recuperare in fretta una condizione accettabile. Il girone di ritorno è stato di tutt’altro livello, 18 punti nella prima parte e classifica scalata fino ad una posizione che sembrava tranquilla, poi una serie di infortuni e di concomitanti

29


Gli amici della Teodora

Scozzoli Cervia La stagione 2011/2012 comincia con una grandissima voglia di riscatto visto come si era concluso l’anno precedente, perdendo la finale Play-Off in casa contro una CLAI sicuramente meritevole, che ha lasciato l’amaro in bocca a tante atlete, dirigenti e tifosi. Le 25 partite vinte su 25 disputate danno la misura di quella che è stata una cavalcata vincente sia dal punto di vista tecnico che di un gruppo compatto, capace di combattere le difficoltà insieme, sacrificandosi l’una per l’altra, sudando allenamento dopo allenamento sempre con lo stesso spirito e voglia di raggiungere il comune obiettivo. Se la vittoria del campionato arriva alla 25^ giornata e anche frutto di una battaglia combattuta a distanza con le seconde in classifica, la Shoesy Lugo che per tutta la durata del campionato ci hanno dato filo da torcere, non mollando mai e tenendo come noi un ritmo altissimo perdendo pochissime partite, infatti gli scontri diretti vinti dalle nostre ragazze, 3-2 in casa del Lugo e un bellissimo, sia dal punto di vista tecnico che di intensità agonistica, 3-1 con un quarto set entusiasmante con un finale di 32/30 danno sicuramente la misura del livello delle nostre avversarie. Cercando il pelo nell’uovo in una stagione entusiasmante, è sicuramente l’unica sconfitta dell’anno, quella conseguita nella Finale della Final-Four di Coppa Emilia Romagna contro una formazione di altissimo livello come quella di Ozzano, anche loro vincitori del loro girone senza aver perso nessuna partita. Sicuramente vincere per il secondo anno consecutivo la Coppa Emilia Romagna e quest’anno il campionato, oggettivamente per una società giovane come la nostra sarebbe stato troppo comunque

Le attività gratuite nella scuola sono: 1. Sei lezioni per ogni classe di quasi tutte le scuole

un’pò di rammarico per non essere arrivati nella condizione migliore, causa la pausa per la neve, c’è. I ringraziamenti per questa stagione vanno sicuramente a tutte quelle persone che hanno contribuito alla Vittoria finale, partendo da tutti i nostri Sponsor ed Amici, l’azienda SCOZZOLI in primis che credendo ad inizio estate in un progetto giovane e dinamico come il nostro ci ha sostenuto economicamente e la BCC Sala di Cesenatico, che per il terzo anno consecutivo ha creduto nella nostra società. Tutti i nostri tifosi, tutta la Dirigenza che si è prodigata nel migliore dei modi, per la riuscita di questa annata, tutto lo Staff Tecnico e Medico e per ultime ma importantissime tutte le ragazze che con enormi sacrifici sono state capaci di una annata che è entrata di diritto negli annali dei campionati regionali. BRAVI TUTTI...!!!

Nella stagione 2011/2012 i gruppi agonistici e non agonistici del Cervia Volley sono: Serie C femminile • Prima Divisione • Csi open femminile • Under 16 femminile • Under 13 femminile di Pisignano • Under 13 femminile di Tagliata • Under 12 femminile • Under 11 femminile • Centro di Minivolley Pascoli • Centro di Minivolley Pisignano • Centro di Minivolley Mazzini 160 tesserati di cui 130 bambine e bambini

elementari di Cervia 2. Il 20 Aprile 2011 Festa di Pallavolo al Palazzetto per tutte le quinte elementari di Cervia. 3. Corso di minivolley alla scuola Mazzini in orario extrascolastico per tutto l’anno scolastico 2011-2012.

Nella stagione 2012 il Cervia Volley ha raggiunto un traguardo storico per il volley cervese femminile, la promozione in B2. Infatti mai nessuna società del territorio cervese ha raggiunto una categoria nazionale nel settore femminile. Un sentito ringraziamento a tutti i nostri Sponsor, ai nostri Amici ed all’ Ass. Sport Alberto Donati che hanno creduto e credono nel progetto Cervia Volley. 30

Attività nel campo extrascolastico: 1. Adesione al progetto “Sport e Musica per i giovani a Cervia” promosso dal Presidente Oriano Zamagna della Consulta Comunale del Volontariato di Cervia su invito dell’Associazione “Integriamoci Insieme” (Liliana Picari e Giovanna Zoffoli) in collaborazione con Ass. Sport A. Donati.


I vantaggi: BAGNO TEQUILA SUNRISE – V.le delle Nazioni, 48 – Marina di Ravenna Lettino gratuito (dal lunedì al venerdì) per la stagione estiva 2012. Inoltre:

ABC SPORT – Via Farini, 7 – S.P. in Vincoli - tel. 0544 551251 Ogni 100.00€ di spesa verrà riconosciuto un Buono spesa di 30.00 € oppure sconto 15% sugli acquisti. Vantaggi non applicabili sulla merce in promozione FIDEURAM – Enrico Ercolani Private Banker – via dei Germani, 13 – Ra. Sconto 30% sulla retta TEODORA per prodotti di risparmio gestito di tipo finanziario e assicurativo Sconto 30% sulla retta TEODORA per prodotti assicurativi Sconto 20% sulla retta TEODORA per prodotti di risparmio amministrato Sconto 10% sulla retta TEODORA per servizi bancari quali conti correnti e carte di credito e debito Sconto 30% sulla retta TEODORA per servizi bancari quali Mutui HERTZ

5% sconto nolo veicoli

DOLCEVITA RAVENNA DISCO (presso Kojak Porto Fuori) Ingresso gratuito il sabato sera (da dicembre 2011 ad aprile 2012) Info al 349 2827989 SANTAFE’ TOUCHE’ (Marina di Ravenna) Ingresso gratuito il sabato sera (da maggio 2012 a asettembre 2012) Info al 349 2827989 EMANUELE E MICHELA ACCONCIATORI - V.le della Lirica, 5 - Ravenna Buono sconto del valore di 5,00€

SCONTO 20%

• CAFFETTERIA DELLE ROSE – V.le Randi 36/a – Ravenna - tel. 0544 400927

• OPTOMETRISTA-VISUAL TRADING Manna Gianna—V.le Randi 118/a—Ravenna— tel. 347 2582420

• FISIO LIFE PLANET - Via Canalazzo 67—Ravenna—tel 333 4410176

SCONTO 10%

• Ristorante Pizzeria AL PORTICO – Via Faentina 130/b—Ra—tel. 0544 465123

• Ristorante Pizzeria CZ - Via Basilica 38 - Conventello - tel. 0544 532826

LIFE SPORT - Via Canalazzo 67 - Ravenna - tel. 0544 463443 • Sconto 40€ per abbonamenti 3/6 mesi • Sconto 90€ per abbonamenti 12 mesi (dalla promozione sono esclusi i corsi in piscina)


> insieme verso il futuro.

Tutto il supporto per condurre la tua azienda verso il futuro

Assistenza tecnica · vendita hardware e software Comunicazione · grafica web e cartacea Progettazione, realizzazione e certificazione reti Consulenza aziende · DPS privacy | software gestionali www.tecnologieinformatiche.com · info@tecnologieinformatiche.com Viale Alberti 75 48124 Ravenna · Tel. 0544 271502 · Fax 0544 692065 facebook.com/TecnologieInformatiche Tecnologie Informatiche è componente del

i marchi che trattiamo

I nostri prodotti sono disponibili anche tramite e-commerce

> Insieme verso il futu Gruppo Archimede

la forza del gruppo, la convenienza del prezzo.

www.gruppoarchimede.com

Gruppo Archimede

b2c.tecnologieinformatiche.com b2b.tecnologieinformatiche.com

Magazine Teodora Ravenna Maggio 2012  

Magazine Teodora Pallavolo Ravenna Maggio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you