Page 1


Maggio Immagini di Giacomo Acquaroli Testi di Attilio Fortini

Temperino rosso edizioni Š 2011


2


1

L'unico inganno che vale la pena d'essere vissuto è quello dolce e amaro (l'amore)

3


4


2

Io se non fossi io sarei tu

5


6


3

Il peggio pur non essendo quasi mai immaginabile è sempre possibile

7


8


4

L'esperienza è l'unico tesoro che abbiamo ma è un tesoro da spendere se vogliamo possederlo

9


10


5

La veritĂ ci renderĂ  nudi

11


12


6

Su certe cose quello di più serio che si può dire non lo si può dire che scherzando

13


14


7

Sottraendosi all'obbedienza di fare il meno possibile si diviene in grado di fare almeno quello che si può

15


16


8

La semplicità è molto più complicata della banalità

17


18


9

La libertà è una conquista che si acquisisce coscientemente

19


20


10

Che società è quella dove dicendo la verità si è considerati ingenui?

21


22


11

Ancora una notte ad attendermi, ancora una notte che domani mi volterĂ le spalle

23


24


12 Se ci si fida del pensiero pensare potrĂ essere un'emozione altrimenti sarĂ  una malattia

25


26


13

Ci si pone il problema di un comportamento retto quando ciò che si pensa non lo è molto

27


28


14

Incontrando ciò che non ci assomiglia affatto troviamo uno spazio dove poter restare

29


30


15

Si fa dell'effimero il meglio per non aver nient'altro da sperare

31


32


16

...in mezzo a sconfinati puntini... ...si può volare... ...come con infinite ali...

33


34


17

I grandi si riposano raramente e se lo fanno spesso sono ritti sul piedestallo

35


36


18

PerchĂŠ i creazionisti non arrossiscono facendo la doccia?

37


38


19

Le domande migliori non si portano sulle spalle il peso delle loro risposte

39


40


20

A forza di vivere in genere si finisce per morire

41


42


21 Gli antichi egizi erano pervenuti a rendere bella la morte cosa che tutt'oggi nessun scienziato è ancora riuscito a fare

43


44


22

E' nella sua origine che l'opera d'arte crea la propria originalitĂ

45


46


23

Un mai assomiglia pi첫 a un sempre che a un quasi mai

47


48


24

Non si può dire a un tonto che fa il finto tonto: "Smettila di fare il tonto!"

49


50


25

L'atto sessuale genera, l'atto d'amore crea

51


52


26

Chi su qualcosa non sa nulla è perchÊ non ne sa ancora abbastanza

53


54


27

Se dico quello che penso è perchÊ non penso tanto quello che dico

55


56


28

Vi vedo miracoli che come asparagi crescete sulle pendici del paradiso

57


58


29

Tu chiamami pure come vuoi, io non ti risponderò

59


60


30

Non conviene perdere tempo col tempo che passa, nemmeno cosĂŹ si riesce a perderlo realmente

61


62


31

E' meglio continuare a desiderare sebbene sia pi첫 ragionevole farne a meno

63


Maggio  
Maggio  

31 aforismi di Attilio Fortini illustrati da 31 grafiche di Giacomo Acquaroli

Advertisement