__MAIN_TEXT__

Page 1

O

RI A

ANN

R E V I

S

FACCIAMO VOLARE NOTIZIE E VALORI

La buona informazione prima di tutto


2 EL L E DI D E A N T O N I L I V I O & L U C A S N C - 2 M S R L - 3 C LAV O R A Z I O N E P E LLI S R L - 3 P P R E C I S I O N D I PA S S A R E L L A A L E S S A N D R O & C S . A . S . - 4 E M M E S A S D I M O CE L L I N A L E S S A N D R O & C. - 4 5 E N G I N E E R I N G S R L - 4 P L U S 1 I TA L I A S R L - AA C O M A N U FA C T U R I N G S R L A BA C O I M M O B I L I A R E D I B E RT O L D I L U C I LLA - A B A C O S S N C D I G A R Z A R O G I U S E P P E & C . - A B B S PA - A B I TA R E O G G I D I Z O N TA D A N I E L E - A B I TAT S I S T E M I I N F O R M AT I V I T E R R I T O R I A L I S R L - A CCA D E M I A S R L - A CCI A I S P E CI A L I Z O R Z E T T O S R L - A C Q U A R I S O LTA S R L S O C I E TA’ C O N U N I C O S O C I O - A C Q U A C O N T R O L A U T O M A Z I O N I S R L - A C Q U E D E L C H I A M P O S PA - A C Q U E M I N E R A L I D ’ I TA L I A S PA - A D A CTA S T U D I O A S S O CI AT O - A D E CCO I TA L I A S PA - A D I S R L - A F I N G E G N E R I A S R L U N I P E R S O N A L E D I F R I G O A N D R E A - A F F I N I T Y C A S T E L G O M B E RT O S R L - A F V A C C I A I E R I E B E LT R A M E S PA - A G C O S PA - A G E N Z I A A F FA R I I M M O B I LI A R I V I C E N Z A S A S D I M A R CH E T T I F R A N CE S CO & C. - A G E N Z I A I M M O B I L I A R E A R E A CA S A - A G E N Z I A I M M O B I L I A R E B E R I CA D I D E M A R CH I PA O L A - A G E N Z I A I M M O B I L I A R E C AS A P L U S - A G E N Z I A I MMO B I L I A R E C I T Y D I Z I L I O N A D I A - A G E N Z I A I M M O B I LI A R E E D O A R D O B R O T T O - A G E N Z I A S A RT O R I S . A . S - A G E N Z I A T E . CO . I M M O B I L I A R E - A G N O CH I A M P O A M B I E N T E S R L - A G O S T I N I G I A N P I E T R O S R L - A G R F O R G E S R L U N I P E R S O N AL E - A G R I F U T U R A S PA - AG R I M E C S R L - A I R H E X A L O N T E S R L - A I S S PA - A I V I I M M O B I LI A R E S R L S O C I E TA’ U N I P E R S O N A LE - A LB A N G I A C O M O S PA - A L B A R E ’ S PA - A L B I E R O L U I G I S R L - A L CA T E CH N O L O G Y S R L - A L E S S I & M A R I N S R L - A L FA L AVA L S PA - A L G E B R I A CAP I TAL S R L - A L I C E S E R V I Z I L O G I S T I C A S R L - A L L NE X I TA LY S R L - A L PA C S R L U N I PE R S O N A LE - A LPA C O M S R L - A LP E S PA K S R L C E N T R O S PA C C AT R I CI - A L P E G E S T F O O D & B E V E R A G E S O L U T I O N S S R L - A L P E G O S E R V I CE S R L - A L P E G O S PA CO N S O CI O U N I CO - A L P E S - I N O X S R L - AL P E S M AN I FAT T U R A F I L AT I S PA A L PI L EG N O S R L - A L P I T U R I S T S R L - A L PO C S R L - A LTAV I LLA S E R V I Z I S PA - A LT O V I C E N T I N O A M B I E N T E S R L - A LT R A D I TA L I A S R L - A L U S PA CO N S O CI O U N I CO - A L U V E N E TA CO M M E R CI A L I S PA - A L . CO N . P R E S S . S R L - A M A D I O & C. S PA - A M C O R F L E X I B L E S I TA L I A S R L - A M G S PA - A N D R E A B I Z Z O T T O S PA - A N D R E T T O M A R I O S R L - A N D R I T Z F R A U T E C H S R L - A N D R I T Z H Y D R O S R L U N I P E R S O N A L E - A N F FA S O N L U S S CH I O - A N I M I S T E R I A L . P. M . S R L - A N I M I S T E R I A V I CE N T I N A D I Z A R D O A RT E M I O S A S - A N T H E A S PA - AN T I C H E D I S T I L L E R I E R I U N I T E S R L - A N T O N I A Z Z I C E N T O M O S R L - A N T O N I O S A RT O R I D I S A RT O R I PA O LO & C . S A S - A N Z O LI N F E R N A N D O & CO N - P R E S S S PA - A R R I S CA L D A M E N T O S PA - A R C L I N E A A R R E D A M E N T I S PA - A R CA RT S R L - A R CO P R O F I L S R L - A R E S L I N E S PA - A R R AY S Y S T E M S R L - A R R O W E L D I TA L I A S PA - A RT E B R O T T O M O B I L I S R L - A RT E K A S R L - A RT E S P O LI T E C N I C A S R L - A RT E X S PA - A RT I F E R 1 9 6 2 S R L - A RT. A P E L L I S R L - A S A S R L - A S A S T U D I O A L B A N E S E S R L - A S I A G O I M M O B I L I A R E S N C - A S K O L L D U E S R L - A S K O L L H O L D I N G S R L A S O C I O U N I C O - A S K O L L TR E S R L - A S M E C S R L - A S O L O G O L D S PA - A S S I T E C A S PA - AT E A P P LI C A Z I O N I T E R M O E LE T T R O N I C H E S R L - AT E L I E R S T I M A M I G L I O S R L - AT H E N A S PA - A U T O D E M O L I Z I O N E B R E S O L I N S R L - A U T O M A R K E T B O N O M E T T I S R L - A U T O S E R V I Z I C AP O Z Z O S R L - A U T O T R A S P O RT I C O MPA R I N B O RT O L O S R L - A U T O V I S P E R S R L - A U T O WA R E S R L - A X I A N S S A I V S PA - A Z S PA - A Z A LE A S R L - A Z I E N D A A G R I CO L A R E B E S CH I N I D I M A RT E L L O G . & C. - A Z . T E R R . L E P E R L’ E D I L I Z I A R E S . L E D E L L A P R O V. D I V I CE N Z A - A. Z A C C AR I A S R L - A . B . S O L U T E FA M I LY O FFI C E & C O N S U LT I N G S R L - A . C O S TA - R I G H I S R L C O N U N I C O S O C I O - A . G . L. S R L - A . G . S . S R L - A . I . M . V I CE N Z A S PA A Z I E N D E I N D . L I M U N I CI PA L I V I - A . M . E . R . S PA - A . M . F S PA U N I P E R S O N A L E - A . P. I . S PA A P P L I CA Z I O N I P L A S T I CH E I N D . L I - B T E C H S R L - B A B I I N D U S T R I A C O NC I A R I A S R L - B A R A U S S E S R L - B A R B E R I N I P R O J E C T S R L - B A R B I E R I S R L - B A R C O S R L - B A R C O V E R DE S R L - B A R L E Y & CO F F E E S R L - B A R O N S R L - B A RT H I TA L I A N A S R L - B A S E S R L - B A S S A N O D I E S E L S R L - B A S S O S R L S O CI E TA’ U N I P E R S O N AL E - B AT T- M E N G R O U P S R L BATTA G L I N C O S T R U Z I O N I S R L - B AT TA G LI N G . C O S T R U Z I O N I E D I LI S R L - B AT T I S T O LLI LO G I S T I C A S R L - B A U CE N A R CI S O S R L - B A X I S PA - B D F D I G I TA L S PA - B D F I N D U S T R I E S S PA - B E D I N G A LVA N I CA S R L - B E L CO G A M M A S R L - B E L L I N S PA - B E L L U S C I O S AS D I B E L L U S C I O A. & A . - B E R G A M I N S R L - B E R G I S PA - B E R I C A C AV I S PA - B E R I C O P LA S T S PA - B E R N A R D I S R L - B E RT E S I N A S R L - B E RT O L D O A S FA LT I S R L - B E RT O L D O I M P I A N T I S R L - B E T O N R O S S I S PA - B E T T E R S I LV E R S PA - B E T T I N A R D I G R O U P S R L - B F S R L - B I A S I N S R L - B I A S I O T T O I TAL I A S R L - BI B ET E C H S PA - B I N O T T O S R L - B I O B R E N T S R L - B I O M E D I C A S R L - B I O T E C I TA LI A S R L - B I O T E C S R L - B I S A Z Z A S PA - B I Z Z O T T O V E T R A R I A S R L - B L B S R L - B M S R L - B M I - B E RT O L L O S R L - B O A RT A N D W I R E S R L - B O N O T T O S PA - B O R D I G N O N S R L - B O R D I N G R O U P S R L BO S C A R O S R L - B O S C H E T T I I N D U S T R I E M E C C A N I C H E S R L - B O T E C O S R L - B O T TA Z Z I & VA N C I N I S R L - B O T T E G A V E N E TA S R L - B R A N D E L L E R O S O L A I S R L - B R AV E K I D S R L - B R AV O I N O X S R L - B R AV O S PA - B R A Z Z A L E S PA - B R E - M E N A C C I AI S PA - B R E V E T T I AN G E L A S R L BR EV ET T I C . E . A . S PA - B R E V E T T I G A S PA R I N S R L U N I P E R S O N A LE - B U R G O G R O U P S PA - B . F. T. S PA - B . R . P N E U M AT I CI S PA - CA F F E ’ CA R R A R O S PA - CA L CE B A R AT T O N I S PA - CA L CE S T R U Z Z I M A S CO T T O S R L CO N S O CI O U N I CO - CA L E AR O A N T E N N E S PA A S O C I O U N I C O C A L PED A S PA - C A L Z AT U R I F I C I O S T E P H E N S R L - C A LZ AT U R I F I C I O Z A M B E R LA N S R L - C A M AT R O X S R L - CA M I N E T T I M O N T E G R A P PA S PA CO N S O CI O U N I CO - CA M O X S R L - CA M PA G N O L O CO M M E R CI O S PA - CA M PA G N O L O S R L - CA M PAG N O L O T R AS P O RT I S R L - C AM U S R L - C A NT I N E D E I C O L L I B E R I C I D I L O N I G O , B A R B A R A N O E S A N B O N I FA C I O S O C . C O O P. A G R . - C A N T I N E V I T E V I S - S O CI E TA’ CO O P E R AT I VA A G R I CO L A - CA O D U R O CO S T R U Z I O N I S R L - CA O D U R O S PA - CA P E CO D S R L - CA P I TA N I O A I R P U M P S S R L - C AP I TAN I O I N V E S T I M E N T I I MMO B I L I A R I - C A P P E L L E R S PA - C A P R I N S PA - C A P TA S R L - C A R AT T I E P O LE T T O S R L - C A R I O LAT O S R L - CA R M A C G R O U P S R L U N I P E R S O N A L E - CA R O N A & D S R L - CA R R E T TA S E R R A M E N T I S R L - CA RTA B R U N O E F I G L I S R L - CA RTA I S N AR D O S R L - C ARTA I S N A R D O S R L C A RTO G R A F I C A V E N E TA S PA - C A RT O T E C N I C A FAV I N I S R L - C A RT O T E C N I C A M O N T E B E LLO S PA - C A RT O T E CN I CA R O S S I S R L - CASA VINICOLA ZONIN SPA - CA S E I F I CI O A L B I E R O S R L - CA S TA G N A CU CI N E S R L - CAT T E L A N I TA L I A S PA - CB F S R L - C C V I S PA - C D S S E C U R I T Y V I C E N Z A S R L - C E A D E S I G N S R L - C E A R S R L - C E B I M O T O R S S PA - C E C C AT O A R I A C O M P R E S S A S R L - C E C C AT O A U T O M O B I L I S PA - CE CCAT O S PA - CE CCH I N I CO L L E CT I O N S R L - CE D I S N C D I G I A CO M I N L O R E T TA & C. - CE G A L I N S R L - CE L M E S R L - C E M A G R O U P S R L - C E N T R A L E D E L L ATTE D I V I C E N Z A S PA A S O C I O U N I C O - C E N T R O S E R V I Z I E D I T O R I A LI S R L - C E N T R O S E R V I Z I U N I V E R S I TA R I V I CE N Z A S R L - CE N T R O T O R R I S R L - CE R A M I CA CE CCH E T T O S R L - CE R E A L D O CK S S PA - CE S TA R O F O N D E R I E S PA - CF PART PA RT N E R S S R L - C H I A AM A N FAB R I S S R L M P E S AN C HI MI CA E C O L O G I C A S PA - C H RY S O S S PA - C I E LO E T E R R A S PA - C I E LO V E N E Z I A 1 2 7 0 S PA - C I T Y C A R S R L S O CI E TA’ U N I P E R S O N A L E - CI T Y G R E E N L I G H T S R L - CL A N N S R L - CL C S CI E N T I F I C S R L - CL E R P R E M S PA - CL E S S R L - CL I N I CA D E N TAL E S R L - C L O V E R I T S R L - C M B S R L - C MB S . R . L . ( B A C I L I E R O ) - C M C C E N T R O M I S U R E C O M PAT I B I LI TA’ S R L - C M P I N D U S T R I E S PA - C M P P H A R . M A S R L - CM S S R L CO S T R U Z I O N I M A CCH I N E S P E CI A L I - CO E L S A N U S I N D . CO N S E R V E S PA - CO F F E E CO M PA N Y S PA - CO L O G N A S C AV I S R L - C O L O R S E R V I C E S R L C O L O R E X S R L - C O L O R I F I C I O Z E TA G I S R L - C O LU M B I A S R L - C O M A LAT S R L - C O M E R O G R O U P S R L - C O M E T P E L L I S R L - CO M E T H S R L - CO M PA G N I A N A Z I O N A L E I TA L I A N A S R L - CO M PA G N I A S I D E R U R G I CA S PA - CO M P O S I T E X S R L - C O N C E R I A B E LV E D E R E S R L - C O N C E R I A BENETT I S R L - C O N C E R I A B E R N A R D O F I N C O S R L - C O N C E R I A B E RT O LD I A L G I O R I O S R L - C O N C E R I A B R U T T O M E S S O S R L - CO N CE R I A CE R V I N I A S PA - CO N CE R I A CR I S T I N A S PA U N I P E R S O N A L E - CO N CE R I A D A L L A B A R B A S R L - CO N CE R I A D E L C O R S O S N C - C O N C E R I A E R R E P I RU D I R O N C O L AT O S N C - C O N C E R I A E U R O PA S A S D I FA G G I A N A A G O S T I N O E R E N AT O E C . - C O N C E R I A J U N I O R S PA - CO N CE R I A L A V E N E TA S PA - CO N CE R I A L AV E Z Z O S N C - CO N CE R I A L E O N I CA S PA - CO N CE R I A PA S U B I O S PA - C O N C E R I A P R I AN T E S R L - C O N C E R I A S AN BI A GI O S R L - C O N C E R I A Z E R M E P E L S R L - C O N C E R I A Z O N TA S PA - C O N F E Z I O N I P E S E R I C O S PA - C O N F R AV S PA - CO N S I D I S R L - CO N S O R Z I O B O N I F I CA A LTA P I A N U R A V E N E TA - CO N S O R Z I O E N E R G I A A S S I N D U S T R I A V I CE N Z A - E N E R G I N D U S T R I A - C O N S O R Z I O G E S T I O N E A R GI L LE S C A R L - C O N S O R Z I O S TA B I L E V I B U I LD I N G S . C . A . R . L. - C O N T R O F R AT E LLI S R L - C O N V E T T S R L - CO O O P E R AT I VA S A N T O R S O S O C. CO O O P E R AT I VA - CO O O P E R AT I VA T I P O G R A F I CA D E G L I O P E R A I S O C. CO O O P. - CO O R A’ D O M E N I CO O & F I G L I S PA - C O R A’ T I M B E R I N D U S T R I E S S R L - C O R E C O N S U LT I N G S PA - C O R M A S S PA - C O S A R O S R L I N D U S T R I A A LI M E N TA R E - C O S M E T I C A V E N E TA S R L - CO O S TA L E V I G AT R I CI S PA - CO O S TA B E B E R L U CI A N O & C. S R L S O CI E TA’ U N I P E R S O N A L E - CO O S T E N A R O A S S I CU R A Z I O N I S R L - C O S T R U Z I O N I B U Z Z A C C AR O S R L C O S TR U Z I O N I D A L L A V E R D E S PA - C O S T R U Z I O N I E P O N T E G G I D E A N G E LO O S R L U N I P E R S O N A LE - C O S T R U Z I O N I E D I L I F. L L I L O R A N D I S R L - CO O S T R U Z I O N I G E N E R A L I G I R A R D I N I S PA - U N I P E R S O N A L E - CO OSTRUZIONI LAZZAROTTO SRL UNIPERSONALE - COSTRUZIONI MEC M C A N I C H E S O T T O R I VA S PA - C O S T R U Z I O N I M U N A R E T T O S R L - C O S T R U Z I O N I T R AV E R S O S R L - C O S T R U Z . CO O G AT O G E O M . A L B E RT O S R L - CO O S T R . E D I L I L U M I N I S A S D I L U M I N I G E O M . M A U R I Z I O & C. - CO O S T R . M E CC. B E RT U Z Z O S R L - C O S . T. A . S R L - C O V E R I T S R L - C O . FA S R L - C O . I . M A . C O S T R . I D R A U L I C H E M AR A N G O N I S R L - C O . M A . C . S R L - C O . S T E F. C O N S O R Z I O S M A LT I M E N T O T E R R E D I F O N D E R I A - CO . T R I M . S O CI E TÀ CO N S O RT I L E A R E S P O N S A B I L I TA’ L I M I TATA - CP I N T E R N AT I O N A L S PA - CR E AT I V E L E AT H E R S S R L - C R E S TAN F. L L I S R L C R ES TA N I S R L - C R I S P Y B A C O N S R L - CR O C C O S PA - C R O M A P LA S T S PA - C S P G R O U P S R L - C T R S R L - C U N I CO O T O N I N O S R L - CY- L A S E R S R L - C. M E CCA N I CA S R L - C. E . A . P. S R L - C. E . D . E . S . S O C. CO O O P. - C. F. I . S R L - C. F. P. S R L - C. L . C . S R L - C . M . A . S PA - C . M . B . S R L - C . M . I . C A R P EN T E R I E M E TA L L I C H E I TA L I A N E S R L - C . M . S . R . V E N E T O M E D I C A S R L - C . S . C . S PA C O S T R U Z I O N I S A L D AT E CO O L L A U D AT E - C. V. M . S R L - D ’ O R I CA S R L - D A B P U M P S S PA - D A D O S R L - D A G U S R L - D A I N E S E S PA - D A L CE R O CH I A R A - C O N S U L E N T E D E L L AV O R O - D AL L AG O S R L - D A L L’ A G N O L I M P I A N T I S R L - D A LL’ O S T E S A S - D A LLA B E N E T TA LU I G I S R L - D A LLA R I VA A N T O N I O S R L I M P R E S A E D I L E S T R A D A L E - D A L L A V E R D E S R L - D A L M A S S P L A S T I K S N C D I M A S S I G N A N M A RTA E G I O R G I O - D A N Z O S R L - D AT W Y L E R P H A R M A PA C K A G I N G I TA LY S R L - D E A N T O N I S R L - D E PA O L I L U I G I & F I G LI S PA - D E PA O LI S R L - D E P R E T T O I N D U S T R I E S R L - D E A S Y S T E M S PA - D E D A L O S R L - D E F R A S R L - D E I M O S S PA - D E LTA P L U S S R L - D E LTA CO O I L S S PA - D E LTA M A C S . R . L . - D E N TA L CA R E S R L - D E R O M A S PA - D E T T I N S PA - D E T T O S R L - D E V E L O N D I G I TA L S R L - D E V E L O N S R L - D G M E N E R G Y S R L - D H L G LO O B A L F O R WA W R D I N G S PA - D I B I S PA - D I M A RT I N O S PA - D I A D I S T I L L E R I E I TA L I A N E A R O M AT I CI S R L - D I E S E L I TA L I A S R L - D I E S E L S PA - D I G I T E C A U T O M A Z I O N E I N D U S T R I AL E S R L - D I N O I L S PA - D I O M A S R L S O C . U N I P E R S O N A L E - D I Q U I G I O VAN N I S R L - D I R E Z I O N E R I S O R S E U M A N E S R L - D I S T I LLE R I A M O N T E G R A P PA S R L - D I S Y S S R L - D I T TA B O RT O L O N A R D I N I S PA - D I V I T E L S PA - D I . R I . P L A S T. S R L - D O T T. C. CA G N O L A S R L - D O VA R O S PA - D S S M I T H PAC K AG I N G I TAL I A S PA - D U A L CI S R L - D U S T Y S E R V I C E S R L - D V S S R L - E A G LE B U R G M A N N I TA LI A S R L - E A S S PA - E A S Y I N D U S T R I A S R L - E B A R A P U M P S E U R O P E S PA - E CA M R I CE RT S R L - E CO O S E R V I CE S R L - E CO O CH E M S R L - E CO O CH I M I CA S Y S T E M S R L - E CO OGLASS SRL - ECOPOLIFIX SRL - SOCIO UNICO - EC O R I N T E R N AT I O N A L S PA - E C O R S PA A S O C I O U N I C O - E C O R I C E R C H E S R L - E C O S TA R S R L - E C O S T I L G R O U P S R L - E D I L CE N T R O S R L - E D I L CO O S T R U Z I O N I D I CA L L E G A R O & Z U F F E L L AT O S R L - E D I L F L O O R S PA - E D I L S T R A D E M O N T E B E L L O S R L - E D I LV I L L A S R L - E F F E D U E S R L - EFFEM M M E D I FA L L O P P I M A RT I N A - E G A P S R L S O C . U N I P E R S O N A LE - E I LA N D S R L U . - E L 2 0 0 0 I M P I A N T I E L E T T R I CI S R L U N I CO O S O CI O - E L E K T R A S R L - E L E T T R O M E CCA N I CA G O N E L L A S R L - E L E T T R O N I CA T O D E S CAT O S R L U N I P E R S O N AL E - E L E T T R O T E C N I C A I N D U S T R I A L E S R L - EL ETTR O T O R R I S R L - E L L E D I S E R R A M E N T I I N P V C S R L - E LLE D I S . N . C . D I LA I N M I C H E LE & C . - E LM M E C S R L - E L M O & M O N T E G R A P PA S PA - E LT E CH S R L - E LT R A S PA U N I P E R S O N A L E - E N D E V O A D V I S O RY F I R M S O CI E TA’ T R A P R O F E S S I O N I S T I P E R AZ I O N I - E N E L D I S T R I B U Z I O N E S PA - E N E L E N E R G I A S PA - E N E L S E R V I Z I O E LE T T R I C O S PA - E N E L X I TA LI A S PA - E N E R D R I V E S R L - E N E RG Y S R L - E N E R S Y S S R L - E N E RT E P S R L - E N O D I A S R L U N I P E R S O N A L E - E Q U I PA G G I A M E N T I E L E T T R O N I CI I N D U S T R I A L I S PA - E R S R L - E R E D I P E L L E G R I N I U G O D I P E L L E G R I N I FR A NC E S C O E C . S A S - E R I C . E . D . S R L - S T P - E R I O S R L - E R I P LA S T S PA - E R R E T R E S PA - E S C H E R M I X E R S S R L - E S CO O M A R I TA L I A S R L - E S M A CH S PA - E S O R E CY CL I N G S R L - E S P E R I A S E R V I Z I I M M O B I L I A R I D I CR E S TA N M I CH E L A - E S S E S O L AI S R L - E S S E B I AU T O M AT I O N S R L ES S EQ Q U AT T R O S PA - E S S E T R E S R L - E S T E L G R O U P S R L - E T T O R E Z A N O N S PA - E U R O - F E R S PA - E U R O 3 P L A S T S PA - E U R O I N O X Q U A L I T Y S R L - E U R O M E CCA N I CA P R E Z I O S I S R L - E U R O I M P I A N T I S PA - E U R O L A B S R L - E U R O M E CCA N I C A S R L - E U R O N E W PAC K S R L - E U R O PA S R L - E U R O PA C K S R L - E U R O P O LV E R I S PA - E U R O S P I R A L S R L - E U R O S TA M P I S R L - E U R O T E C S R L - E U R O T E CN I CA S R L - E U R O T R A D I N G S PA - E U R O V E N T I L AT O R I I N T E R N AT I O N A L S R L - E X A G O N S R L - E X PA N S I O N E L E CT R O N I C S R L - E Z M S R L U N I P E R S O N A L E - E . G . I . Z AN O T T O S R L C O N U N I C O S O C I O - F 2 S R L L AV O R A Z I O N I T E S S I LI - FA B A M A R M I S R L - FA B B R I C A P I N Z E S C H I O S R L - FA C S R L - FA CCI S A S D I B E N E T T I A L D A E N Z O & C. - FA CCI O S R L - FA CCO O CO O R P O R AT I O N S R L S O CI E TA’ CO O N S O CI O U N I C O - FAE S R L U N I P E R S O N AL E - FA G G I O N A NTO O N I O S R L - FA I Z A N E ’ S PA - FA I R LI N E S R L U N I P E R S O N A LE - FA M I S R L - FA N I N S PA - FA N T E T T I W O R K S H O P S R L - FA R E S I N F O R M W O R K S PA U N I P E R S O N A L E - FA R E S I N I N D U S T R I E S S PA - FA R R O N AT O CO O S T R U Z I O N I S R L - FA S P S R L - FAS S O N L U C I AN O - FAS T N E T S C H O O L S R L - FAV I N I S R L - FAV R E T T O S R L - F E LT R E S R L - F E M A P S R L - S O C I E TA’ C O N U N I C O S O C I O - F E N I C E S PA - F E R A P P I I N D U S T R I A S E R I G R A F I CA S R L - F E R CA D S PA - F E R P L A S T S PA - F E R R A R I CAV. R O D O L F O & F I G L I S R L - F E R R A R I G I U S E P P E S R L - F E R R AR I V E N T I L AT O R I I N D U S T R I A L I S PA - F E R R A R O G R O U P S PA - F E R R E T T O G R O U P S PA - F E R R O B E R I C A S R L - F I A M U T E N S I LI P N E U M AT I C I S PA - F I A M M CO O M P O N E N T I A CCE S S O R I - F. C. A . S PA - F I A M M E N E R G Y T E CH N O L O G Y S PA - F I B O X O N D U L AT I S R L - F I L I V I V I S R L - F I L K S PA - F I N C O 1 8 6 5 S PA - F I N E T S R L - FI NV I S R L - F I P R O K I M S R L - F I S A M 1 9 6 3 S R L - F I S E P S R L - F I S I O C O RT I A N A S R L - F I T T S PA - F I V E S O T O S PA - F I Z A N S R L U N I P E R S O N A L E - F L U I CO O M S R L U N I P E R S O N A L E - F O N D A Z I O N E CE N T R O P R O D U T T I V I TA’ V E N E T O - F O N D A Z I O N E F E R R U C C I O P O L I O N L U S - F O N D E R I A A RTI S TI C A G U A S T I N I S R L - F O N D E R I A CO O R R A’ S PA U N I P E R S O N A LE - F O N D E R I A PA S U B I O S R L - F O N D E RI A P O V O L A R O S R L - F O N D E R I A V E L O F. L L I S R L - F O N D E R I A Z A R D O S PA - F O N D E R I E CO O RT I A N A CAV. B O RT O L O S PA - F O N D E R I E D I M O N T O R S O S PA - F O N D E R I E PAV I N AT O S PA - F O N D E R I E S O L I M A N S PA - F O N P E LLI S PA - F O N T I D I P O S I N A S PA - F O P E S PA - F O R A LL C O N F E Z I O N I S PA - F O R G I TA L I TA LY S PA - F O R G I TA L R I M A CH S R L - F O R I N T S PA - F O R M A S R L - F O R N A CE CE N T R A L E S R L - F O R N A CI Z A N R O S S O S R L - F O R N O D ’ O R O S R L - F O RT O M C HI MI M CA S R L - F O RT U N A S R L - F O S C A RT S R L - F O S S I L I TA LI A S R L - F O T O I N C I S I O N I V I C E N T I N E S R L - F R AL S R L - F R A N CE T I CH S R L - F R A N CH E T T I S PA - F R A N CO O M S PA - F R A N K L I N E L E CT R I C S R L - F R A N Z A N S R L - F R AT E L L I B E R D I N S R L - F R AT E L L I B O V O S R L - F R AT E L L I C O M U N E L L O S PA - F R AV S R L - F R E A L D O A S FA LT I S R L - F R I D LE G R O U P S R L - F R I G O S Y S T E M S PA - F R I M AT S PA - F R I S O N L I V I O G I U S E P P E & C. A U T O T R A S P O RT I E L AV O R I S T R A D A L I S N C - F R O S T I TA LY S R L - F T G S A F E T Y S H O E S S PA - F U R G O N I CAV. E U G E N I O S R L - F U S T E L L I F I C I O V I C E N T I N O S R L - FU T U R A L E AT H E R S S PA - F U T U R M E C H S N C D I C A R O LLO O D A N I LLO O & C . - F. A . B . S R L - F. A . I . B . S PA - F. A . S . I N T E R N AT I O N A L S R L - F. B . E . S N C D I F O N G A R O E N R I CO O & C. - F. I . C. I . T. S R L - F. I . S . FA B B R I CA I TA L I A N A S I N T E T I CI S PA - F. L L I B O N O S PA - F. L L I C AM M PAG N O L O S PA - F.L L I D I S S E G N A S R L - F. L L I FA R E S I N E U G E N I O E G A B R I E LE A U T O T R A S P O RT I S N C - F. LLI M O N TA G N A S R L - F. L L I M U N A R I S N C - F. L L I P O L I S N C D I P O L I PA O L A , M A R I N A E D A N I E L E - F. O . C. CI S CAT O S PA - G - T E C E U R O P E S R L - G & P I N T E C H S R L - G A O P E R AT I O N S S PA GA BB I A N I & A S S O C I AT I S R L - G A B E L S R L - G A LVA N I N S PA - G A M M S R L - G A M M A T R A D I N G S R L - G A R B I N G R O U P S R L - G AT T I F. L L I S A S D I G AT T I R O B E RT O & C. - G AV S R L - G AY PA S R L - G B M S R L - G E A T E CH S R L - G E CO O S S R L - G E I G E R I TA L I A S R L U N I P E R S O N AL E - G E L M I N I C O S TR U Z I O N I S R L U N I P E R S O N A L E - G E LM M I N I C O S T R U Z I O N I S R L U N I P E R S O N A LE - G E M M O H O LD I N G S PA - G E M M O L I V I O & F I G L I S R L - G E M M O S PA S O CI E TA’ U N I P E R S O N A L E - G E N E R A L S Y S T E M PA CK S R L - G E N E S I S R L - G E O D I S W I L S O N I TAL I A S PA - G E O S I N T E X S R L S O C I ETA’ U N I P E R S O N A L E - G E R E L E T T RO N I C A S R L - G E S T I O N I G R A F I C H E S T O C C H I E R O S R L - G E VA S R L - G H E L L E R D I E G O - G I G R O U P S PA - G I A N L U CA M E CH S PA - G I A R E T TA I TA L I A S R L - G I A S CO S R L - G I D U E P E L L A M I S R L - G I E M M E S T I L E S PA - G I E M M E C I S R L - G I F L O R S R L - GI MAT WA N D A S R L - G R AS S I P I E T R E S R L - G R E E N M E C S R L - G I R O L I B E R O S R L - G L O B A L D I S P LAY S O LU T I O N S S PA - G M B C O M P O N E N T I S R L - G O LD & S I LV E R I TA L I A N G R O U P - G O L O S R L - G O N Z AT O F R A N CE S CO O E F I G L I S R L - G P S S PA - G R A F I CH E TA S S O T T I S R L - G R A F I CH E W L EATH E R S R L - G R E E N WA W L L S C O S T R U Z I O N I S R L - G R E E N S F O O D S PA - G R I LLO O S T E E L S R L - G R I N PA C K S R L - G R O T T O S PA - G R U P P O A D I G E B I T U M I S PA - G R U P P O A D I G E B I T U M I S PA - G R U P P O CP E S R L - G R U P P O F I L I P P I S R L - G R U P P O S TAB I L A S R L - G R U P P O U N I C O M M S PA - GS A G E T T I S P E C I A L I A C C I A I S R L - S O CI E TA’ U N I P E R S O N A LE - G U G LI E LM M I D A N I LO O S R L - G U G LI E LM M I R EN AT O - G . A N D B . S R L - G . & C. I M P R E S A CO O S T R U Z I O N I S R L - G . M . S . S R L - G . T. A . M O D A S PA - H A I TA L I A S PA - H A RT S R L - H E LV I S PA - H I L D I N G A N D E R S I TA LY S R L - H I T I MMO B I L I A R E S R L - H U B E R G R O U P I TA L IA S PA - H . B . F U LLE R A D H E S I V E S I TA LI A S R L - H . B . S R L - H . D . C O N S U LTA N T S S R L - H . S . E . S R L - I A L C S E R R A M E N T I S R L - I CM M I M M A G I N E I N T E G R ATA S R L - I CM M S PA - I CO O M S R L - I D E A L P L A S T S R L - IE S I N G E G N E R I A E S I C U R E Z Z A D E G AS P E R I S R L - I F P PA C K A G I N G S R L - I L R U S T I C O D I M A N Z A R D O G I O R G I O - I L S E N T I E R O I N T E R N AT I O N A L C A M P U S S R L - I L L E P E L L I S R L - I L S A S PA - I M A C T E CN O L O G I E S R L - I M A R C S PA - I M I L A N I S R L - I M M O B I L I A R E L E O N I CE N A S N C - I M M O B I L I A R E M I L AN E L L O D I M I L A N E L L O M AS S I M O - I MMO B I L I A R E S A L B E G O D I S A L B E G O E LI O - I M M O B I LI A R E S T E LLA S A S - I M M O P O I N T S A S D I S A RT O R E A N G E L O A L E S S A N D R O - I M P R E N D O S R L - I M P R E S A CO O S T R U Z I O N I G A LVA N S N C G E O M . U M B E RT O E A R CA D I O - I M P R E S A CO O S T R . E D I L I D I F O R E S TAN E Z I O , M AR I O & F I G L I S R L - I M P R E S A E D I L E A B B A D E S S E S R L - I M P R E S A E D I LE N E G R O LE O P O LD O & C . S N C - I M P R E S A E D I LE P E G O R A R O G I O VA N N I S R L - I M P R E S A E D I L E V E N CAT O P I E T R O & F I G L I O S N C - I M P R E S A S A CCA R D O G I U S E P P E S R L - I M P R E S A TAS C A S R L - I M P R E S A V E S C O V I A N T O N I O S R L D I I N G . G I L D O V E S C O V I E C . - I M T E C S R L - I N C O S I TA LI A S PA - I N D U S T R I A A LI M E N TA R E F E R R A R O S R L - I N D U S T R I A M A R M I F E R R A R I S R L - I N D U S T R I A L S TA RT E R S PA - I N D . I . A . S PA - I N R E T E S R L - I N S TA L L A Z I O N I I M P I A N T I E L E T T R I C I C I V. E I N D . D O V I G O R E N Z O I NTER N AT I O N A L W E L D S R L - I N T E R P L A N E T S R L - I N T E S E I M M O B I LI A R I S R L - I N T E X S R L - I PA B V I C E N Z A - I P I I S T I T U T O P R O M O Z I O N A L E P E R L’ I N D U S T R I A S R L - S O CI E TA’ U N I P E R S O N A L E - I S E L L O V E R N I CI S R L - I S M E C S R L - I S O CH E M I C A L S S R L - I S O L G O M M A S R L - I TAL B R A S S PA - I TA L C A R R E L L I S R L - I TA L C O N S T S R L - I TA LE X P O S R L - I TA LG A B B I E S R L - I TA LG U M S R L - I TA LK E R S R L - I TA L M E CC S R L - I TA L O H M S R L - I TA L S E A S R L - I TA L S E M P I O N E S PA - I T E R S A N S PA - I T I S T R A P S R L - I T + R O B O T I CS S R L - I . C. A . I N D U S T R I A C O N C I A R I A AR Z I G N AN E S E S R L - I .C .E. S N C D I P I O T T O G E O M . A N T O N I O & C . - I . M . O . S R L - I . M . P. I M B A LLA G G I M AT E R I E P LA S T I C H E S PA - J E K O S O L U T I O N S R L - J O E & CO O . S R L - J U L I U S M E I N L I TA L I A S PA - J . A . S . J E T A I R S E R V I CE S PA - K A B L E P H O E N I X S R L CO O N U N I C O S O C I O - K A R I Z I A S PA - K B L U E S R L - K I A L A B S R L - K I N G ’ S S PA U N I P E R S O N A LE - K O M AT S U I TA LI A M A N U FA C T U R I N G S PA - K O S M O T R A D E S R L - L’ A RT I B E N I D I F E R R O N AT O S R L - L’ I N G L E S I N A B A B Y S PA - L’ O R I G I N E H O M E E L E G A N S S R L - L A CO O L O M B O S PA - L A G R A F I CA & S TA M PA E D I T R I C E S R L - L A M ATA S S I N A S R L - L A N O R D I C A S PA - L A Q U I N TA S TA G I O N E S PA - LA S I LI C E A V E N E TA D I V E S C O V I A LB E RT O & C . S A S - L A T R I V E N E TA CAV I S PA - L A B O R AT O R I O CH I M I CO O V E N E T O S R L - L A B O R AT O R I O G R A F I CO O B S T S R L - L A B R E N TA S R L - L A B . CH I M . FA R M . S E L L A S R L - L AF E R S PA - L A G O S R L - L A I C A S PA - L A I T S R L - L A M B E RT I S PA - LA M E C S R L - LA M PA P LA S T I C S R L - LA N A R O S R L - LA N I F I C I O G . B . CO O N T E S R L - L A N U L F I M O U L D S S R L - L A R I P L A S T S R L - L A R P S G R O U P S R L - L A S T O N I TA L I A N A S PA - L AVA S P L E N D O R S R L - L AV O R A Z I O N I M E C C A N I C H E D AL L A V I A S R L U N I P E R S O N A L E - L E D E R C H I M I C A S R L U N I P E R S O N A LE - LE G AT O R I A E D I T O R I A LE G I O VA N N I O LI V O T T O - L . E . G . O . S PA - L E G N O PA N S PA U N I N O M I N A L E - L E G N O T R E I N D U S T R I A L E S R L - L E G O R G R O U P S PA - L I M E S S R L - L I N E A R U S T I C A M AR M I S N C - L I N E AB E TA S PA L O I S O N A L E S S A N D R O & C . S R L - L O R EN Z AT O S R L - LO O VAT O G A S S PA - LO O WA W R A S R L U N I P E R S O N A LE - L U CA P R I N T S PA - L U CA S Y S T E M S PA - L U CCH E T TA A R M A N D O S R L - L U CI A N O Z O N TA S R L S O C. U N I P E R S O N A L E - L U X Y S PA - LY D R A S R L - L & L L U C E & L I G H T S R L - L . M . T. S R L - L . R . V I C E N Z A V I RT U S S PA - M S E R V I C E S S R L - M A I M P I A N T I S R L - M A B E R S R L - M A C H - T R A D E S R L - M A G E X S R L - M A G I C PA CK S . R . L . - M A G L I F I CI O F I O R E S PA - M A G L I F I CI O M I L E S S PA - S O CI O U N I CO O - M A G N A B O S CO O G U I D O S R L - M AG N AB O S C O S R L - M A G N E T I C MO TO O R S S R L - M A I N E T T I B A G S S R L - M A I N E T T I S PA - M A I O R G R O U P S R L - M A I R R E S E A R C H S PA - M A N A LY S O C. CO O O P. - M A N F R O N M A U R I Z I O - M A N I FAT T U R A F O N TA N A S PA - M A N I FAT T U R A T U B I G O M M A S PA - M A N I FAT T U R A V E N E TA P E L L E T T E R I E S R L - M A N P O W E R S R L - MA M R AN G O N D A N I L O & C . S R L - M A R B A S R L - M A R C H E S I N I S R L - M A R C H I S PA - M A R E LLI M O T O R I S RL - M A R G I S R L - M A R G R A F S PA M A R M I V I CE N T I N I - M A R I A D E T O N I S R L - M A R I A N I S R L - M A R I O L E V I I TA L I A S R L - M A R I O T T O S R L - M A R M I 3 E S S E D I PA S E T T O M AR I A & C . S NC - M A R M I B O C C H E S E S A S D I B O C C H E S E C O R R A D O & C . - M A R M I FA E D O S PA - M A R O S O I V O E N Z O S R L U N I P E R S O N A L E - M A R O S O S R L - M A R Z O T T O L A B S R L - M A R Z O T T O S PA - M A R Z O T T O W O O L M A N U FA CT U R I N G S R L - M A S C O T T O M A R I O S R L - M AS S I G N AN M E C C . S R L - M A S S I G N A N I & C . S R L - M A S T E R S S R L - M AT I K A S PA - M AT R I X S R L - M A U LE C O S T R U Z I O N I S R L - M AV E L S R L - M AV E T S R L - M A X I N T E R N I S R L - M B CO O N V E Y O R S S R L - M B S PA - M B S R L - M D B A G F O R M I N G S E T S S R L - M E B S R L - M E C C AN I C A VA L C H I AM MPO SRL MEC M C A N O T E C N I C A V E N E TA S R L - M E D I A D I R E C T S R L - M E D I O C H I A M P O S PA - M E F I S R L - M E N E G H E T T I S PA - M E N E G H I N I & A S S O CI AT I S R L - M E R CA N T I V E N E T I S R L - M E TA L B A A L U M I N I U M S PA - M E TA L G R O U P S R L U N I P E R S O N A L E - M E TA L L U R G I C A V I R O S R L - M E TA L P R E S S R L - META LS TA M P O S R L - M E T R A S PA - M E V I S S PA - M E . C O . S . S R L - M I - M E TA L S R L - M I C R O I TA LI A N A S PA - M I CR O P N E U M AT I C S R L - M I CR O S CAV I S R L - M I L P E R S A S - M I R A L S R L - M I R A M A R M I S R L - M I S I S S R L - M I T I S PA - M I T S U B I S H I E L E CT R I C H Y D R O N I C S & I T C O O L I N G S Y S T E M S M S PA - M O D E L L E R I A P I VA S R L - M O G E N TA LE A . S R L - M O LI N O B I G O LI N G I O VA N N I D I M A R I O E F R A N C E S CO O B I G O L I N & C. S N C - M O L I N O R O S S E T T O L I V I O S R L - M O L L I F I CI O B O R D I G N O N S R L - M O L O N G R A Z I A N O I M P R E S A D I CO O S T R U Z I O N I E D I L I E S T R A D A L I S R L - M O N P L AS T S R L - M O N D I A L S TA M P I S R L - M O N T I A N T O N I O S PA - M O R AT O PA N E S PA - M O S E LE E LE T T R O N I C A S R L - M O V I A B B S R L - M O V I M O T O R S R L - M P I N T E R N AT I O N A L S R L - M S S R L - M U LT I CO O N S U LT S R L - M U R A R O CO O S T R U Z I O N I D I M U R A R O A R C H . G I AN L U C A - M U R A R O L O R E N Z O S PA - M U R A R O S R L - M U T M E C C A N I C A T O V O S PA - M U . B R E . C O S T R U Z I O N I S R L - M Y LU N A S R L - M & G - I TA L I A S PA - M + C W O R K S S R L U N I P E R S O N A L E - M . B . M . S R L - M . E . C. C. A LT E S PA - M . P. M . D I G O B B AT O E N Z O S R L - N A R S PA - N A R D I S PA - N AS T E C S R L - N E A F I D I - S O C I E TÀ C O O PE R AT I VA D I G A R A N Z I A C O L L E T T I VA F I D I - N E G R O D A N I LLO O C O S T R U Z I O N I S R L - N E G R O PA L S R L - N E R I P O Z Z A E D I T O R E S PA - N E V I S S R L - N E W B O X S PA - N E W L I N E S R L - N E X T E CO O S R L - N E X U S S R L - N I CE S R L U N I P E R S O N A L E - N I C O L E T T I S R L - N I D E C AS I S PA - N O R D ES T EC O L O G I A S R L - N O VA R O T O R S S R L - N S M S R L - N U O VA E D I LE S R L - N U O VA G A S B Y S PA - N U O VA N E O N B A S S A N O S PA - N U O VA S A M E S R L - N U O VA S I D A S R L - N U O V E E N E R G I E S R L - O CR E V S R L - O F F I CI N E A B A L D I N I S R L - O F F I C I N E B I S I O S A S - O F F I C I N E B R E V E T T I C A R O N S R L - O F F I C I N E D I C A RT I G L I A N O S PA - O F F I C I N E E S M A LT E R I E V I C E N T I N E I N G . E . D E LL’ O RT O & C. S PA - O F F I CI N E FA R I S R L - O F F I CI N E H E L L E N S R L - O F F I CI N E M E CCA N I CH E A L P E S PA - O F F I CI N E M E CCA N I CH E A . N . I . S PA - O F F I C I N E M E C C A N I C H E B B M S PA - O F F I C I N E ZEN FO O N D E R I E S R L - O F F. M E C C . B A S S A N E S E S R L - O G N I P R AT I C A S R L - O LI V I E R I P E LLA M I S R L - O M A F S R L - O M E R A S R L - O N D A S PA - O N G A R O S E R R A R R E D A M E N T I S R L - O N G A R O S R L - O P E N S Y M B O L S R L - O R A N G E 1 E L E CT R I C M O T O R S S PA - O R I G AM M I S R L - O R I G I N I TA L I A S R L - O RT I S A . & C . S R L - O S M A S TA M P I S R L - O T B S PA - O V I D I A F O O D S R L - O . C . M . A . S R L - O . F. A . S . S PA - O . M . C. CO O L L A R E D A S R L - O . M . P. A . R . S R L - O . Z . S PA - P 6 3 D E S I G N S R L - PA L A K I S S S PA - PA L L A D I O G R O U P S PA - PA L L A D I O H O L D I N G S PA - PAL L A D I O U M W E LT S R L - PA MA M S R L - PA N A L P I N A T R A S P O RT I M O N D I A LI S PA - PA N A M A C S R L - PA N O Z Z O LO O R E N Z O - PA O LI N S R L - PA R I S E CO O M P R E S S O R I S R L - PA R O L I N V I T T O R I O & C. S N C - PA S Q U I N G I A N N I - PAT E R N O D A N I E L S R L - P B A S PA - P E D O N S PA - P E N G O S PA - P E R - P E L S R L PER FO O R M A R E S PA - P E R U Z Z O S R L - P E S AV E N T O S R L U N I P E R S O N A LE - P E S E R I C O D I S T R I B U Z I O N E S PA - P E T R A A N T I Q U A S R L - P F M S PA - P H S N E T S R L S - P H T R E S R L - P I E M M E I M P I A N T I S R L - P I E T R O F I O R E N T I N I S PA - P I N T E R FA . N I S R L - P I S T O R E L L O G R O U P S R L - P I Z Z AT O EL ETTR I C A S R L - P L A N S R L - P L A S T M E C S R L - P LA S T I C M E TA L S PA - P LA S T I C M E TA L T E C H N O LO O G Y S PA - P L A S T I CA N A R D O N S R L - P L A S T I M E C G A LVA N I CA S R L - P L A S T I VA L L E S PA - P L A S T O T E X S R L - P L I N I O V I S O N A’ S R L - P L U S P E L L S R L U N I P E R S O N AL E - P LY D E X S R L - P M S R L - P O L I D I S T I L L E R I E S R L - P O L I D O R O S PA - P O LY PA C K S R L - P O S T E I TA LI A N E S PA - P O Z Z A 1 8 6 5 S R L - P O Z Z A M AT T E O & C. S A S - P O Z Z A N I D I S P O S A B L E S S PA - P O Z Z AT O S R L - P R A G M A B L U E S R L - P R A G M A CH I M I CA S R L - P R A N D I N A S R L - P R A S S I S R L S O C I E TA’ T R A PR O FES S I O N I S T I - P R E M I E R S R L - P R E S T I G E I TA LI A S PA - P R I C E WAT W E R H O U S E C O O P E R S S PA - P R I M I Z I E F O O D S R L - P R I M U LT I N I S R L - P R I X Q U A L I T Y S PA - P R O D O T T I S T E L L A S PA - P R O F E S S I O N I S T I A S S O CI AT I P E R L’ I M P R E S A S R L - P R O F I L I T E C S PA S O C I O U N I C O - P R O G E T T I PL A NT S R L U N I P E R S O N A L E - P R O G O L D S PA - P R O M O T I O N S PA - P R U D E N Z A S R L - P U LI TA LI A S PA - P U LS A R S R L - P U N T O L E G N O S R L - P. B . S . H Y D R O T E CN I CA S R L - P. R . I . M . A . S R L - Q A S CO O M S R L - Q E M S R L - Q U A D R I G I O I E L L I S R L - Q U A D R I TAL I A S R L - Q U AL I TAS I N F O R M AT I C A S PA - Q U A N TA A G E N Z I A P E R I L L AV O R O S PA - R A A S M S PA - R A B B I T W WA R R E N S R L - R A H M C O S R L - R A N D S TA D I TA L I A S PA - R A N Z AT O D I E G O S A S D I R A N Z AT O D I E G O & C. - R A S O T T O G R O U P S R L - R A . M A . T E X . S PA - R D I TA L I A S R L - R E S O L E S R L - R E D A S PA - R E D D E R T E L C O S R L - R E E L S . R . L . A S O C I O U N I C O - R E G A S S R L - R E N AT O M E N E G AT T I S R L - R E N Z I F. LLI A U T O T R A S P O RT I S N C - R E V I N D S R L - R E . P I . CO O . S PA R E S I N E P I G M E N T I CO O L O R I - R E . S I . M I X S R L - R G S S R L - R I G O N I M P I A N T I S R L S O CI E TA’ U N I P E R S O N A L E - R I G O N I D I A S I A G O S R L R I MA M R P L A S T S R L - R I N O M A S T R O T T O G R O U P S PA - R I S C O S PA - R I S O R S E I N C R E S C I TA S R L - R I VA G A E TA N O S A S - R I VA I M P I A N T I S R L - R I VA L S R L - R I V I T S PA - R O B E RT I N O Z A N CA N S R L - R O B E RT O CO O I N S PA - R O L L E CH I M S R L - R O M I S R L - R O M I O S R L - R O N C O S PA - R O N D A ENGI NE E R I N G S R L - R O N D A H I G H T E C H S R L - R O N D A S PA - R O N D O S C H I O S R L - R O S A’ P LA S T S R L - RO O T O M E T S R L - R O WA W N E L E T T R O N I CA S R L - RT M B R E D A S R L - R U S CH S R L - R . B . E N G I N E E R I N G S R L - R . S . T. S R L R O B O T S Y S T E M S & T E C N O L O G Y - R . T. M . S R L - S A- M O S R L - S A C EC A S R L - S A C M E S PA - S A E L S R L - S A F S PA - S A F O N D - M A RT I N I S R L - S A LI N S R L - S A LVA G N I N I I TA L I A S PA - S A M E C E L E T T R O N I CA S R L - S A M I A S PA - S A N L U CA S R L - S A N I Z O O S R L - S A N T E X S PA - S A N T O S T E FA N O S PA - S A S S I E D I T O R E S R L - S AT I N O X S R L - S B AB O C U C I NE S R L - S C A D U T O PA O L A - S C A E S R L - S C A M O S C E R I A D E L B R E N TA S R L I N D U S T R I A C O N C I A R I A - S CA N AV I N S R L - S CH I AV O S R L - S CM M G R O U P S PA - U N I TA’ T H I E N E - S CO O D R O F E D E R I CO O - S CO O RT R A N S S R L - S CO O T T O N S PA - S CU D E R I A I TA L I A S R L - S C U TAR O V I N C E N Z O & FI GL I O S R L - S D R PA C K S PA - S E A S PA S O C . E LE T T R O M E C C . A R Z I G N A N E S E - S E C U R M E D S PA - S E G A N F R E D D O G I O VA N N I S R L - S E G H E R I A L A P E R L A S N C D I CAVA L I E R E L U I G I & C. - S E I T R O N S PA A S O CI O U N I CO O - S E L I M S A S D I S I N I C O A N T O N I O & C . - S E L L E R O YA L S PA - S EL L ER I A E Q U I P E S R L - S E M I TA LY S R L A S O C I O U N I C O - S E P R A N S R L - S E R E N I S S I M A R I S T O R A Z I O N E S PA - S E R E N I S S I M A R I S T O R A Z I O N E S PA - S E R E N I S S I M A S R L - S E RT E CH E L E T T R O N I CA S R L - S E R V I CE G R O U P R & D S R L - S E R V I Z I I TAL I A S PA - S E T S R L - S E TA F - S E V S TAN T E O V ER S E A S S R L - S E V S TA N T E S R L - S G E I G S R L - S I C A F S R L - S I C C E S R L - S I C I T 2 0 0 0 S PA - S I C O N S R L - S I CO O R S PA S O CI E TA’ I N D U S T R I A L E CO O S T R U Z I O N E R I D U T T O R I - S I D E R F O R G E R O S S I G R O U P S PA - S I D E R G A M M A S R L - S I D E R U R G I CA AS T I C O S PA - S I G G I G R O U P S PA - S I G M A S R L - S I G N O R I N I L A R I O S R L - S I L I C O N I C O M M E R C I A LE S PA - S I LT E X S R L - S I N E R G E O S R L - S I N T E S I S R L - S I PA G B I S A LTA S PA - S I P E S PA - S I P E G S R L - S I R S O CI E TA’ I TA L I A N A R I D U T T O R I S R L - S I R A L S R L - S I R C S R L - S I R CE S I M P I A N T I S R L - S I R M AX S PA - S I R P S PA - S I RT E K S R L - S I S ER S R L - S I S M A S PA - S I S T E C H S R L - S I S T H E M A S R L - S I T LA N D S PA - S I T TA M S PA S P E D . I N T. T R . T E R R . A E R . M A R . - S I V I P L A S T S R L - S K A S R L - S K AY F O A M S R L - S M A RT F U T U R E S R L - S M E S PA - S O CI E TA’ U N I P E R S O N A L E - S M E V S R L - S M I PA S R L - S M I T F I N I S H I N G S PA S MU M R FI T K A P PA I TA L I A S PA - S N A M R E T E G A S S PA - S N A M S PA - S O L G R O U P LA B S R L - S O LU Z I O N I I M M O B I L I A R I D I B I Z Z O T T O TA M A R A - S O M M E R S PA - S O V E CO O S R L - S PA C S PA - S PA R K L I N G S N C D I FA B R E L L O L U CA E G A R G I U L O R AF FAE L E V I T T O R I O - S P E C I AL S P R I N G S S R L - S P E R A L S R L U N I P E R S O N A L E - S P E R O T T O S PA - S P E R O T T O S PA C A R R O Z Z E R I E I N D . I - S P I D I S P O RT S R L - S P I R I T S R L - S O CI E TÀ U N I P E R S O N A L E - S P R AY T E CH S R L - S P R O M E C D I F R A CA S S O D A R I O & C. S N C - S P U M A D O R S PA - S P X F L O W T E C H N O L O G Y S AN T O R S O S R L S TA BI L I A Z O S O I M M O B I L I A R E D I C L A U D E Z O S O - S TA F F I N T E R N AT I O N A L S PA - S TA F F S PA - S TA LA M S PA - S TAY E R S R L - S TA Z I O N E S P E R I M E N TA L E P E R L’ I N D U S T R I A D E L L E P E L L I E D E L L E M AT E R I E CO O N CI A N T I S R L - S T E FA N I S PA - S T E FA N P L A S T S PA - S T E L S R L - S T E L E L I M A S R L - S TER CH E L E S PA - S T H E M M A S R L - S T O C C H I E R O S R L - S T O N E H O U S E S A S - S T P S R L - S T R A G LI O T T O S PA - S T U D I A S S O CI AT I D I CO O N S U L E N Z A A Z I E N D A L E S . R . L . - S T U D I O 9 1 S A S D I F O L CO O E . & C. - S T U D I O A RT S R L - S T U D I O A S S O CI AT O D I C O N S U L E N Z A D E L L AV O R O - S T U D I O BO O NI NI S R L - S T U D I O C H I U P PA N I & C E CC H I N - S T U D I O F R A C C A P O LO O N I AT O C A R R A R O - S T U D I O LAVA R R A - S TA B I L I A I M M O B I L I A R E O L M O - S T U D I O M A R K E T I N G & S E R V I CE S S R L - S T U D I O M E L L O N I S R L - S T U D I O R I G E N T S R L - S T U D I O R O S S AT O & PA RT N E R S S R L S T P - S T U D I O S AV I O O L I V E R - C O N S U L E N T E D E L L AV O R O - S T U D I O S T E LLA & A S S O C I AT I S N C - S T U D I O S T O RT I S R L - S T U D I O T E CN I CO O CA R O L L O - S T U D I O T E CN I CO O D O T T. A R CH . L E O N A R D I N A Z Z A R E N O - S U M M A S R L - S U M O T O S R L - S U N L I G H T I TALY S R L - S U P E R O R O S R L - S V E C O S R L - S .A .C . E . - S O C . A C C . C O S . E D . D I B I Z Z O T T O I N G . A . & C . S A S - S . A . F. A . S . S PA S O C . A Z . F O N D . A C C I A I S P E CI A L I - S . D . S R L - S . I . E . I . S R L - S . I . G . S PA - S . I . M . A . S . V. S R L - S . I . T. S O CI E TA’ I G I E N E T E R R I T O R I O S PA - S . I . T. I . S . S R L S O C. I M P. T E R M O I D R A U L . S C H I O - S . N . A. V. S R L - S .P.F. C H I L O ’ S PA - S . R . T. S R L - S . T. I . I N T E R N A Z I O N A LE S PA - S . T. I . T. I . S R L - S . T. V. S R L - TA C O I TA LI A S R L - TA E R S R L - TA K A S R L - TA M & CO O M PA N Y S PA - TA P L A S T S PA - T D S E R V I CE S R L - T E CA 2 5 S R L - T E CH N O CH E M S R L - T E CH N O G E L I TA L I A S R L - T E C N AR I A S PA - T E C N O EL ETTR A A C Q U E S R L - T E C N O PA C K S PA - T E C N O A C C I A I S R L - T E C N O LA B S PA - T E C N O M E C S R L - T E C N O M E C S . R . L . - T E CN O PA P E R S R L - T E CN O P L A S T S R L - T E CN O S T U D I O S R L - T E CN O . M E CC. S R L - T E C. S E . S R L - T E L E S Y S T E M D I G I TAL S R L - T E L M A C I R C U I T I S R L - T E LW I N S PA - TEMPO R S PA - T E R S R L - T E R A P L A S T S PA - T E R Z I P E L S R L - T E S S I LB R E N TA S R L - T E S S P O RT S PA - T E T H Y S I TA LY S R L - T F L I TA L I A S PA - T H E B R I D G E S R L - T H E R M O R O S S I S PA - T H S G R O U P S R L - T I B A S PA - T I C TA C S R L - T I K AT O S R L - TI M S PA - T I M AC S R L - T I M AT S E R V I C E S R L - TI NTO R I A I N D U S T R I A L E S . G I O R G I O S R L - T I P I C S R L - T I Z I A N A I N D U S T R I A N O LE G G I O T E S S I LE S R L - T O B A L D I N I S PA - T O G N E T T O S R L - T O M A S I CO S T R U Z I O N I E D I L I S R L - T O M A S I R O M I L D O & C. S N C - T O N D I N S R L - T O N E L L O E N E R G I E S R L - T O N E L L O S R L - T O N I N S R L TO R MEC S R L - T O R N E R I A P. M . S . S R L - T O R N I A U T O M AT I C I S R L - T O W E R S PA - T R A D E M A X D I B A R B I M A R I O M A S S I M O - T R A F I M E T G R O U P S PA - T R AV E R S O G I U S E P P E & C. S N C - T R E N D G R O U P S PA - T R E N I TA L I A S PA - T R E V I S A N I M P I A N T I S R L - T R E V I S AN M A C C H I N E U T E N S I L I S PA - TR I V E L L AT O S PA - T R I V E L L AT O V E I C O LI I N D U S T R I A LI S R L - T R U M P F S I S M A S R L - T S G I TA LI A S R L - T U B I G O M M A D E R E G I B U S S R L - T U B I S T E E L S R L - T U R A S R L - T U R O I TA L I A S PA - T Y R O L I T S R L - T Y R O L I T V I N CE N T S R L - T. D . V. CO S T R U Z I O N I M E C C AN I C H E S R L - T. N . A. C AR G O S PA - T. & T. S R L - U M A N A S PA - U N I C H I M I C A S R L - U N I F O R M S R L - U N I T E D B R A N D S C O M PA N Y S PA - U N I T E R S S PA - U N I V E R 2 0 0 0 S R L - U R M E T AT E S R L - U T K CO M P O N E N T S R L - U T V I T I P O L I T O S R L - VA CCA R I A N T O N I O G I U L I O S PA - VA C C AR I S PA - VA G H E G G I S PA - VAL E N T E A NGELO S A S - VA L E N T I N O S PA - VA L E X S PA - VA LF E R S PA - VA LLA R S A P LA S T S R L - VA LLO RT I G A R A S E R V I Z I A M B I E N TA L I S PA - VA N T I N B R U N O S R L - VA R - S P E S R L U N I P E R S O N A L E - V D C S R L - V D P F O N D E R I A S PA - V E CO S R L - V E L O T R AN S S R L - V E N E TA C O N F E Z I O N I S R L V ENETA I S O L AT O R I S PA - V E N E TA P R E S S S PA - V E N E TA T R A F I LI S PA - V E N E T C O M S R L - V E N E T O E X P R E S S S R L - V E N E T O S E CU R I T Y S R L - V E R A L L I A I TA L I A S PA - V E T R E R I A R O M A G N A S R L - V E Z Z A R O S R L - V E . CA . V E N E TA CA S A L I N G H I S PA - V F S PA - V I A C Q U A S PA - V I AT E K S R L - V I B O S PA - V I C E N T I N S R L C O S T R U Z I O N I G E N E R A LI - V I C E N T I N A P E LLI S R L - V I D E O M E D I A S PA - V I D E O T E C S PA - V I D E O T E CN I CA S R L - V I D I E M M E S R L - V I E D I L CO S S R L - V I E R I S PA - V I G O L O S R L - V I L CA S PA - V I L L A D E G L I O L M I S PA - V I L U X V I T E R I E S PA - V I M AR S PA V I S I O N L A B A P P S S R L - V I T E C I M A G I N G S O LU T I O N S S PA - V I T E C G R O U P I TA LI A S PA - V I T R U M M I O N I S R L - V I V I A N S R L - V I . A B I L I TA’ S PA - V I . C. E . S . S R L - V I . Q U A L I S A S S O CI A Z I O N E P R O F E S S I O N A L E - V O I T H PA P E R S R L - V O L CH E M S R L - V. T. N . E U R O P E S PA - W E S T R A F O S R L - WI FI W E B S R L - W I L F O R D 4 C S R L - W T K S R L - W. M . I . S R L - X A C U S S R L - X E N I A S R L - X Y LE M S E R V I C E I TA L I A S R L - Z A I T E X S PA - Z A M B E L L O I M P R E S A CO S T R U Z I O N I S R L - Z A M B O N S PA - Z A N CO N AT O S R L U N I P E R S O N A L E - Z A N E T T I M O D A S R L - Z AN I N 1 8 9 5 S R L - Z AR P E L L O N S PA - Z E C O D I Z E R B A R O E C O S TA E C. S R L - Z E PA S PA - Z E TA FA R M A C E U T I C I S PA - Z E TA S A S - Z I N CAT U R A V I CE N T I N A S R L - Z I N CH E R I A VA L B R E N TA S PA CO N S O CI O U N I CO - Z I N CO L I TA L I A S PA - Z O O D O M I TA L I A S R L - Z O P P E L L E T T O S PA - Z U C C AT O F. L L I S R L

NON SARAI MAI SOLO


Persone e territorio: ciò di cui sono fatte le nostre imprese, ciò che la nostra Associazione si impegna a difendere e promuovere. Luciano Vescovi

Presidente Confindustria Vicenza


Segui TG VENETO NEWS su TeleChiara Telecomando Ch14 Web (Live e On-demand) telechiara.it Facebook @tgvenetonews Instagram @tgvenetonews App Telechiara


Edito da

Videomedia S.p.A. Via Enrico Fermi, 241 36100 Vicenza Presidente: Alberto Luca Direttore Generale: Francesco Nicoli Direttore Responsabile: Domenico Basso

UN INSTANT BOOK PER LASCIARE UNA TESTIMONIANZA DEL A cura di Sara Pinna Danilo Guerretta Francesco Nicoli

Hanno collaborato

LAVORO DI TANTI PROFESSIONISTI CHE, NELL’ARCO DI 30 ANNI, SI SONO IMPEGNATI PER SODDISFARE IL DESIDERIO DEI TELESPETTATORI DI SAPERE E CONOSCERE OLTRE CHE DI AVVICINARSI SEMPRE PIÙ AL PROPRIO CREDO. ALL’INTERNO VI SONO RIPORTATE LE TESTIMONIANZE DEL

Alberto Luca

MONDO CATTOLICO E POLITICO DEL TRIVENETO, LA STORIA DI

Claudio Tessarolo

CHI HA DIRETTO L’EMITTENTE, IL SUNTO DEI FATTI PRINCIPALI

Don Alessio Graziani Fabio Carraro

CHE

HANNO

PRODUZIONI

QUESTO

CHE,

IMPORTANTE

Paola Gazziola

PERIODO,

Fiammetta Benetton

ARRICCHISCONO IL PALINSESTO DI TELECHIARA E L’ORGANICO

Johnny Lazzarotto

LE

CARATTERIZZATO

QUOTIDIANAMENTE,

Giorgio Hullweck

CHE LE REALIZZA.

Riccardo Zanon

NEGLI ULTIMI ANNI, INOLTRE, PUR SENZA MODIFICARE LA

Gilberto Dante

ROTTA IMPOSTATA DAI PADRI FONDATORI, TELECHIARA HA SAPUTO PROSEGUIRE NEL SUO SVILUPPO TELEVISIVO CON

Concessionaria di pubblicità Divisione commerciale Videomedia S.p.A.

SEMPRE MAGGIORE FORZA ATTRAVERSO L’IMPEGNO DEL NUOVO EDITORE, VIDEOMEDIA S.P.A.

Crediti fotografici Archivio Il Giornale di Vicenza

Realizzazione IndustriaAdv

Stampa Tiber S.p.A - Brescia


TELECHIARA

INDICE

09

INTRODUZIONE ALBERTO LUCA Valori e credibilità DOMENICO BASSO Buona maestra televisione CARDINALE PIETRO PAROLIN «TeleChiara? È stata una esperienza davvero profetica»

41

DIRETTORI

45

TESTIMONIANZE

ANDREA MARTELLA La tv che sconfigge la solitudine

25 6

LA STORIA

BENIAMINO PIZZIOL Vescovo di Vicenza

UN’EMITTENTE AL SERVIZIO DEL TERRITORIO Le tappe salienti della storia di TeleChiara

EVENTI I GRANDI AVVENIMENTI TeleChiara testimone della storia

FRANCESCO MORAGLIA Patriarca di Venezia e Presidente della Conferenza Episcopale Triveneto LAURO TISI Arcivescovo di Trento e Presidente Commissione Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Triveneto

LUCA ZAIA TeleChiara, trent’anni tra devozione e informazione

22

TRENT’ANNI DI INFORMAZIONE I giornalisti che in tre decenni si sono susseguiti alla guida di TeleChiara

50

I SINDACI UN TERRITORIO RACCONTATO OGNI GIORNO Il saluto delle autorità

TeleChiara - 30ANNI


FACCIAMO VOLARE NOTIZIE E VALORI

53 55 60

TeleChiara - 30ANNI

PROMO PER I PENSIONATI C’È ANAP L’Associazione dei pensionati di Confartigianato

95

DIGITALE

96

GLI STUDI

LO STAFF UNA GRANDE SQUADRA Il gruppo di lavoro di TeleChiara

PALINSESTO LA FORZA DELLA VARIETÀ Tg Veneto News Prima Serata Vietato Tacere Piazza Politica Chiaramente Treviso! Tg Rovigo Rigorosamente Cittadella Tg Baita Alpina Tg Green Tg Agricoltura Volti & Storie Veneto Meraviglioso Grandi Veneti Parole Venete Teleciclismo Wlamusica Il Rosario in Tv La Santa Messa Le altre celebrazioni religiose Grandi eventi La Ginnastica per la Terza Età Febbre da Palcoscenico Il grande cinema in Tv

NUOVI PROGETTI Una nuova immagine A tutto web L’app di TeleChiara

DIETRO LA MACCHINA DA PRESA Le infrastrutture e le dotazioni tecnologiche

7


TITOLETTO

Dal 1959 la Fidas (Federazione italiana associazioni donatori di sangue) è impegnata nella diffusione della cultura del dono, consapevole che il sangue è un bene primario, indispensabile al Sistema sanitario nazionale. In oltre 60 anni Fidas Vicenza è cresciuta, radicandosi efficacemente nel territorio, dove è presente con 76 Gruppi rappresentati da 9 zone. Più di 20 mila i donatori associati, che ogni giorno svolgono un’opera importante di solidarietà, in stretto coordinamento con i centri raccolta sangue del territorio. La promozione del dono e le campagne di sensibilizzazione, a partire dalle scuole, rappresentano per l’Associazione un fondamentale elemento per aumentare il numero di donatori, di cui la Sanità ha sempre bisogno. Donare il sangue signifific ca donare vita.

FIDAS VICENZA - sede provinciale Via Francesco Baracca, 204 - 36100 - Vicenza Numero Verde: 800.979000 Tel. 0444 965636 - Fax 0444 965638 E-mail: info@fidasvicenza.com

8

TeleChiara - 30ANNI


INTRODUZIONE

Informare con tempestività, equilibrio, onestà e completezza non è facile. Raccontare valori non è semplice, ma è la nostra sfida, nella quotidianità

Valori e credibilità di Alberto Luca Informare attraverso l’etere, offrire un’informazione credibile e veritiera, rispettosa delle persone prima ancora che delle notizie, con un impegno valoriale caratteristico della Gente del nostro territorio, della sua storia, delle sue tradizioni, della sua fede popolare. E farlo per 30 anni, in una realtà sociale sempre più complessa, senza tradire le sue origini, è sicuramente un risultato di cui andare fieri. Questa è l’avventura di TeleChiara, da qualche anno nuova emittente del gruppo Videomedia. Festeggiare questa tappa, questo compleanno, è per noi tutti, editore, amministratori, tecnici, giornalisti e commerciali, un orgoglioso vanto che ci unisce a telespettatori fidati e generosi, che continuano a seguirci quotidianamente con ascolti sempre più in crescita. L’idea di TeleChiara, prima espressione comune di alcune Diocesi del Triveneto, accanto alla figura del Patriarca metropolita di Venezia, erede delle antiche prerogative delle terre di San Marco, è stata un felice impegno che si è consolidato nel tempo, per raccontare storie e azioni che gruppi e singole persone, associazioni e movimenti vanno vivendo nella quotidianità. Il passaggio naturale della proprietà della testata televisiva dalla comuni-

TeleChiara - 30ANNI

ALBERTO LUCA

Presidente Videomedia S.p.A.

tà ecclesiale a Confindustria Vicenza e alle altre categorie economiche vicentine, in un momento di difficoltà finanziarie e di nuovi obiettivi delle prime, non ha mutato l’ottica, deviato le prospettive etiche e valoriali. TeleChiara oggi continua la sua missione,

L’IDEA DI TELECHIARA È STATA UN FELICE IMPEGNO CHE SI È CONSOLIDATO NEL TEMPO

dopo investimenti in tecnologie e in uomini, in progetti e programmi, con rinnovato entusiasmo, convinta della strada intrapresa, allargando i suoi orizzonti, assumendo una dimensione, anche nei notiziari, sempre più regionale in quel cammino che racconta la vita dei Veneti, dei Veneti cattolici ma non solo, anche di quanti si identificano in questi valori, per contribuire a realizzare una società più giusta e solidale, che non esclude le periferie, che insegue la verità e si alimenta di buone notizie. I nostri giornalisti, tutti i collaboratori di TeleChiara, così come di TVA Vicenza, emittente ammiraglia di Videomedia S.p.A., sanno che il loro impegno è rivolto alla formazione delle persone, al loro tempo libero e alla visione che gli stessi hanno del mondo ed intendono continuare ad accompagnarli, rispettosamente, nella costruzione dei loro atteggiamenti davanti agli eventi della vita. Informare con tempestività, equilibrio, onestà e completezza non è facile. Raccontare valori non è semplice, ma è la nostra sfida, nella quotidianità. È una missione che continua ad entusiasmarci, con 30 anni di esperienza alle spalle, verso il futuro che ci attende. Buon Compleanno TeleChiara!

9


Da noi è tutto semplice Sei ASSISTENZA FISCALE

un

Sei

Cittadino? Modello 730 dipendenti e pensionati Dichiarazioni ISEE e RED Calcolo IMU terreni e fabbricati

TECNICO ECONOMICO

ASSISTENZA ALLA PERSONA

Pensioni lavoratori autonomi, dipendenti (pubblici e privati) Tutela infortuni sul lavoro e malattie professionali Domande di invalidità civile e riconoscimento handicap

ASSISTENZA FISCALE

SERVIZI ASSISTENZA FAMILIARE

Gestione colf e badanti Maternità, bonus ed assegni nucleo familiare Congedo parentale o straordinario per familiare disabile

GESTIONE DEL RISCHIO

SERVIZI ASSICURATIVI

ALTRI SERVIZI

Le nostre sedi Il nostro mondo

RC auto RC famiglia ed immobili civili Polizze vita/infortuni

Dichiarazioni di successione di morte, pratiche esproprio e catastali Consulenza fiscale e previdenziale Domande di disoccupazione ed indennità DIS-COLL

PERSONALE E FORMAZIONE

ALTRI SERVIZI

un

IMPRENDITORE? Domande politica agricola comunitaria (Premio Unico e PSR) Pratiche direttiva nitrati, rifiuti, pozzi, A.I.A. (Autorizzazione Integrata Ambientale) Sicurezza luoghi di lavori (DVR, DUVRI, POS) e sicurezza alimentare (SCIA, HACCP)

Contabilità ordinaria e semplificata Adempimenti fiscali agricoltura, artigianato e commercio Consulenza e contenzioso tributario

Polizze multirischio attività imprenditoriali Polizze infortunio cumulative aziendali Polizze fideiussorie

Consulenza del lavoro Gestione del personale dipendente e relativi adempimenti Ente di formazione accreditato per corsi obbligatori e specifici

PEC e firma digitale Consulenza individuale presso l’azienda Consulenza su ispezioni e vertenze sindacali

scopri tutte le nostre sedi

SEDE PROVINCIALE Via Zamenhof, 697 - Tel. 0444 189600 - vicenza@coldiretti.it PEC segreteria.vi@pec.coldiretti.it - Sito web: vicenza.coldiretti.it

Seguici sui social


INTRODUZIONE

Sono stati e saranno ancora giorni di dirette e di approfondimenti affiancati a quella religiosità che è da sempre un punto di riferimento

Buona maestra televisione di Domenico Basso La tivù ha la grande capacità di avvicinare le cose lontane. Ma la tivù ha anche la capacità di starti vicino e di accompagnarti nel racconto quotidiano, nella storia e anche nella spiritualità. A volte diventa anche il tuo assistente, il tuo insegnante, il tuo tutor. TeleChiara negli anni è stata tutto questo: una tivù che ha coniugato momenti diversi, quello devozionale, quello informativo e anche quello di “buona maestra” con quelle lezioni di ginnastica che sono da sempre un appuntamento fisso per quelli che “un po’ di movimento aiuta a mantenersi giovani”. Dall’inizio dell’anno con l’aumento degli ascolti legati alla pandemia, la televisione è tornata ad essere la fonte centrale di informazione e di divertimento degli italiani riscoprendo anche il ruolo per cui era nata: educativo più che di intrattenimento. Con il lockdown alla tivù è stato chiesto di riappropriarsi anche di quel ruolo pedagogico che ne ha caratterizzato la fondazione. Ruolo tornato prepotentemente alla ribalta nei mesi di scuole chiuse e isolamento forzato. TeleChiara ha così cercato di stare al passo, di raccontare i fatti e l’andamento della pandemia, una presenza cruciale nelle fasi più delicate dell’emergenza. Sono stati e saranno ancora giorni di dirette, di approfon-

TeleChiara - 30ANNI

DOMENICO BASSO Direttore di TeleChiara

dimenti, di testimonianze affiancati a quella religiosità che è da sempre, e in questo momento ancora di più, il punto di riferimento dei tanti telespettatori che seguono la nostra emittente. TeleChiara, nei giorni in cui non è stato più possibile entrare nelle chiese,

CON LA PANDEMIA ALLA TIVÙ È STATO CHIESTO DI RIAPPROPRIARSI DEL SUO RUOLO PEDAGOGICO

ha portato nelle case del Triveneto le celebrazioni da Monte Berico e dalla Basilica del Santo consentendo a migliaia di persone di poter assistere alle sante messe. Ma nei mesi più difficili per il nostro Paese, TeleChiara ha iniziato a guardare avanti, cercando di intraprendere un nuovo cammino fatto di nuovi contenuti senza stravolgere però la sua missione. Attraverso una squadra di giornalisti e tecnici e grazie alla sinergia con altre emittenti venete (Tva, TeleArena, TeleBelluno, TeleVenezia) seguiremo questo delicato momento, racconteremo come il Nordest proverà a rialzarsi marcando stretta anche la politica per verificare che gli annunci e gli aiuti alle famiglie e alle categorie si trasformino in fatti. I fatti che sono la miglior medicina per guarire lo scetticismo e per riprovare ad avere fiducia. Cosi potrà ripartire il Pil ma soprattutto il Fil, la Felicità interna lorda rappresentata dalla qualità della vita, dalla salute dei cittadini, dall’istruzione, dalla ricchezza dei rapporti sociali. E per raggiungere questo è necessario che il Paese metta in campo anche in politica le sue energie migliori. Perché come scrisse Leonardo da Vinci “conoscere e desiderare non basta, bisogna realizzare e fare”. E noi per quanto ci riguarda faremo Chiaramente la nostra parte.

11


Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari SEDI PROVINCIALI:

info@anaciveneto.it

BELLUNO

anaci.belluno@anaci.it

PADOVA

info@anacipadova.it

ROVIGO

cgicavallaro@gmail.com

TREVISO

segreteria@anacitreviso.it

VENEZIA

segreteria@anacivenezia.it

VERONA

info@anaci-verona.net

VICENZA

info@carliamministrazioni.it


INTRODUZIONE

«TeleChiara? È stata una esperienza davvero profetica» La nascita di TeleChiara e il ruolo che hanno oggi i media per la Chiesa. L’analisi del Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato in Vaticano di Claudio Tessarolo

I

l Cardinale Pietro Parolin, 65 anni, vicentino di Schiavon, è da sette anni Segretario di Stato in Vaticano: di fatto il “numero due “dopo Papa Francesco. Ha sulla sua scrivania, negli uffici della Santa Sede, mille e mille problemi provenienti da ogni parte del mondo, situazioni delicate e difficili da affrontare, possibilmente da risolvere; complesse questioni internazionali e anche vicende interne della Chiesa. Non sono tempi facili questi, per nessuno. Ma non per questo il più giovane Segretario di Stato dall’epoca di Eugenio Pacelli (che poi sarebbe diventato Papa Pio XII) rinuncia a partecipare

TeleChiara - 30ANNI

da par suo alla festa per i 30 anni dalla fondazione della emittente di Videomedia, riuscendo a trasformare così un compleanno in una occasione speciale per tracciare bilanci, formulare considerazioni e riflessioni sui rapporti tra la Chiesa e i mezzi di comunicazione, moderni strumenti di evangelizzazione, sulle questioni sollevate dall’avvento dei social media, sul ruolo dei professionisti dell’informazione. Sempre con un occhio attento al presente e lo sguardo rivolto al futuro. Spunti che non passano di certo inosservati, considerato anche il pulpito da cui provengono e che scuotono nel profondo.

Eminenza, giusto 30 anni fa i vescovi delle 15 diocesi del Triveneto giudicarono che fosse giusto impegnarsi maggiormente nell’uso dei moderni mezzi di comunicazione anche rispetto alle problematiche legate dalla diffusione del messaggio evangelico. Che giudizio dà di quella decisione e della esperienza che ne è scaturita? «L’esperienza dell’Episcopato del Triveneto ha anticipato quella che divenne poi la scelta della Chiesa italiana. Infatti, dopo la nascita nel 1990 di TeleChiara nacque, nel 1998, quella che si chiamava Sat2000, oggi Tv2000, con la direzione di Emanuele Milano entrato 13


INTRODUZIONE

Il Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato in Vaticano in Rai negli anni Cinquanta, dove aveva acquisito una grande competenza sia nell’ambito documentaristico che in quello della direzione del TG 1. La scelta, inoltre, di impegnare la Chiesa italiana in un canale televisivo avvenne tra due Convegni ecclesiali: quello di Loreto del 1985 e quello di Palermo di dieci anni dopo. Erano anni in cui la società italiana si stava trasformando a passi veloci - basti pensare al processo di Mani Pulite iniziato nel 1992 e al cambio radicale dello scenario politico e partitico - e la Tv rappresentava ancora il medium di maggiore impatto sociale. Dunque TeleChiara è stata un’esperienza profetica». TeleChiara ha sempre avuto e continua ad avere grande attenzione per il volontariato e l’associazionismo. Oggi sono realtà sufficientemente sostenute dal mondo cattolico? O si potrebbe fare di più? «Non solo la comunità cattolica ma tutto il popolo italiano è innervato da una grande sensibilità sociale e di at-

14

tenzione alle situazioni di fragilità e di marginalità. Penso alle molteplici espressioni del volontariato e alle altrettante associazioni. Uomini e donne del volontariato e delle associazioni sono un popolo silenzioso e insieme fattivo: compie opere di bene senza pretendere le luci della ribalta. È proprio la generosità del popolo italiano che rende grande questo Paese. Lentamente ci si sta accorgendo di quanto sia importante raccontare il bene fatto e quello che si può ancora compiere: non a caso stanno nascendo rubriche nei media proprio dedicate alle notizie buone. Oggi mentre i media tradizionali raccontano più volentieri e con dovizia di particolari fatti di cronaca nera, i social media spesso “facilitano la diffusione di informazioni e notizie false fomentando pregiudizi e odio” (Papa Francesco, Christus vivit, n. 89). Invertire la rotta e iniziare a raccontare il bene, piccolo o grande che sia, che il cuore dell’uomo sa compiere, penso possa aiutare tutti ad assumere uno

sguardo di maggiore compassione e benevolenza reciproca, aiutando a costruire insieme una società sempre più umana. La grande catena di solidarietà durante la pandemia, sia per le strutture sanitarie che per l’aiuto alle famiglie attraverso la Caritas o le associazioni di volontariato ne sono una evidente testimonianza». Qual è il ruolo attuale della Chiesa rispetto ai mass-media e ai social network? E in che modo i social media possono essere veramente utili per diffondere i messaggi evangelici come ad esempio i messaggi di pace e tolleranza? «Riprendo due affermazioni dell’ultima enciclica di Papa Francesco, Fratelli tutti: “La connessione digitale non basta per gettare ponti, non è in grado di unire l’umanità” (n. 43) e ancora: “L’aggressività sociale trova nei dispositivi mobili e nei computer uno spazio di diffusione senza uguali” (n. 44). Naturalmente queste riflessioni del Papa si trovano nella prima parte dell’Enciclica nella quale si mettono in evidenza Le ombre di un mondo chiuso. Ma anche successivamente, nel capitolo dedicato al Dialogo e amicizia sociale il Papa ci invita a non confondere il dialogo con “un febbrile scambio di opinioni nelle reti sociali molte volte orientato da un’informazione mediatica non sempre affidabile” (n. 200). Ci vuole pertanto davvero sapienza e discernimento per poter utilizzare positivamente i social media coltivando la consapevolezza che si tratta sempre di relazioni per le quali l’etica della responsabilità diviene ancora più urgente e radicale». TeleChiara si è fatta notare nei primi anni di attività per l’attenzione posta anche su vicende fuori dei confini italiani, proponendo reportage sui mutamenti sociali in Germania dopo la caduta del muro di Berlino, sul modo TeleChiara - 30ANNI


INTRODUZIONE di porsi dei cristiani in Francia o in Inghilterra, sul dramma della guerra nella ex Jugoslavia. Quale argomento in particolare dovrebbe toccare oggi l’informazione cattolica? «Gli eventi che Lei ricorda hanno rappresentato svolte epocali di trasformazione geopolitica che interessavano tutti i Paesi e naturalmente anche il nostro Paese come parte della grande famiglia europea. Oggi credo che i cattolici impegnati nell’informazione, e non solo nei media cattolici, dovrebbero assumere una sempre maggiore professionalità unita ad un altrettanto squisita sensibilità etica, dando voce soprattutto ai conflitti dimenticati, agli oppressi e ai poveri». La Chiesa, soprattutto dopo il Concilio Vaticano II, ha capito che i mass-media non sono più collaterali all’annuncio del messaggio cristiano ma sono centrali. Giovanni Paolo II diceva che il mondo dei mass-media è il principale areopago, la principale piazza. Se, quanto e come deve essere occupata dalla Chiesa questa piazza virtuale? «Erano gli anni novanta quando Giovanni Paolo II parlava dei media come il nuovo areopago della fede. Oggi lo scenario dei media è notevolmente mutato e credo che la Chiesa debba saper calibrare, con grande sapienza, l’utilizzo dei media, sia quelli più tradizionali che quelli social, con la consapevolezza che l’evangelizzazione non può però essere ridotta dentro un orizzonte sociologico». TeleChiara in tempi di Covid sta avvicinando molta gente alla celebrazione a distanza della messa. Le celebrazioni domenicali trasmesse dal santuario di Monte Berico di Vicenza sono particolarmente seguite... «Nei tempi di grave pandemia le celebrazioni e i momenti di catechesi attraverso la radio e la televisione sono

TeleChiara - 30ANNI

“AMICI DI TELECHIARA” Un’iniziativa di breve durata ma significativa Una caratteristica peculiare di TeleChiara durante la gestione dei vescovi del Triveneto è stata il sostegno economico dato dai semplici cittadini attraverso l’associazione “amici di TeleChiara”. Una esperienza che però non è durata a lungo. «La questione gestionale di un medium come la televisione ha rilevanti implicazioni economiche e contrattuali sottolinea il Cardinale Pietro Parolin - e richiede competenze specifiche, onestà e saggezza. Mentre per un giornale di ispirazione cattolica l’impegno dei cattolici può essere quello di sostenerne l’esi-

stati davvero importanti. Penso non solo alla Messa mattutina del Papa trasmessa dalla Rai e dalle Tv cattoliche, ma soprattutto alla grande preghiera del 26 marzo scorso o alla Via Crucis. Insieme, però, mi preme sottolineare che la comunità dei credenti è primariamente quella che si raduna, convocata, per spezzare la Parola e il pane dell’Eucarestia. Inoltre voglio ricordare come sia importante che nelle televisioni, non solo quelle di ispirazioni cristiana ma in tutte, vi siano spazi adeguati e specifici per l’approfondimento della fede e la condivisione di testimonianza, così come si prosegua a garantire la trasmissione della celebrazione della Messa pensando soprattutto ai malati e agli anziani». Lei vive giornalmente a fianco del Pontefice. Qual è la grande capacità comunicativa di papa Francesco, da dove deriva la sua grande forza comunicativa? «È un uomo di cui posso sottolineare almeno due caratteristiche: la grande

stenza, sottoscrivendo un abbonamento o divenendo lettore assiduo, per la televisione tutto diventa più complesso. In Italia, infatti, non abbiamo ancora una diffusione così ampia di tv via cavo come nel mondo statunitense. Quel modello, infatti, porterebbe certamente il mondo cattolico a sostenere i propri canali con la sottoscrizione di abbonamenti. Questi temi richiedono una conoscenza specifica che io non ho, ma sono certo che non mancano laici e laiche capaci di aiutare in strategie adeguate per il sostegno dei media cattolici».

profondità spirituale che nasce dalla preghiera assidua e prolungata nel tempo, e poi la sua innata capacità di muoversi a proprio agio con i media e i professionisti dei media». Nel 2012, per le difficoltà finanziarie, TeleChiara ha cambiato editore. La scelta dei vescovi del Triveneto è caduta su Videomedia che forniva maggiori garanzie rispetto al mantenimento dello spirito con cui l’emittente televisione era nata. Quale è il suo augurio per i suoi primi 30 anni di attività? «Il mio augurio è che TeleChiara conservi lo spirito con cui è nata, cioè diventi sempre più mezzo efficace di evangelizzazione, nel senso soprattutto di trasmettere la gioia del Vangelo (Evangelii gaudium), di far conoscere e amare la Chiesa, sia nella sua dimensione universale che nelle sue articolazioni locali, e di promuovere la solidarietà e la fraternità come risposta ai grandi problemi del mondo odierno. Ad multos annos!».

15


UTENSILERIA – FORNITURE INDUSTRIALI GIARDINAGGIO – ASSISTENZA

FIABA SNC – Via Mancamento, 1/11 – 36043 Camisano Vicentino (VI) Tel. 0444/410680 – www.fiabaonline.it Uscita Autostrada A4 Grisignano di Zocco (VI) – direzione Camisano Vicentino


INTRODUZIONE

TeleChiara è un esempio per come ha saputo coniugare “vocazione” e modernità, accettando la sfida del tempo senza venir meno al proprio DNA

La tv che sconfigge la solitudine di Andrea Martella Trent’anni sono un bel traguardo. E in un momento così difficile e complicato per la vita del Paese, un compleanno con trenta candeline di un’emittente come TeleChiara è anche un’occasione per fare qualche riflessione in più sul ruolo dei media e dell’informazione in genere. Informazione che con la pandemia ha visto confermato e rafforzato il suo valore, il suo ruolo di servizio nei confronti dei cittadini. TeleChiara continua ad avere un brand originalissimo all’interno del panorama televisivo locale. È un marchio che è stato in grado di fidelizzare il proprio pubblico e di attrarne di nuovo. È un’emittente solidale e di compagnia. Sì, volutamente uso il termine “compagnia” perché uno dei più pesanti effetti collaterali di questa pandemia, uno dei pericoli più grandi che dobbiamo ad ogni costo contrastare e sconfiggere, è quello della solitudine. Si può considerare TeleChiara un esempio anche per come ha saputo coniugare “vocazione” e modernità, accettando la sfida del tempo senza venir meno al proprio Dna. Credo sia proprio questa la chiave del suo successo. Il suo ancoraggio a valori e territorio, grazie ad una squadra di ottimi professionisti. Viviamo da tempo nell’epoca della globalizzazione, ma l’estensione “globale” si accompagna al “locale”: per nostra indole siamo por-

TeleChiara - 30ANNI

ANDREA MARTELLA

Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Informazione ed Editoria

tati a coltivare interesse e curiosità per ciò che accade nella nostra provincia, nella nostra città, nel nostro quartiere, nella nostra parrocchia. Ed è proprio qui che al centro della scena troviamo la stampa locale, che riesce, quando è di qualità, ad assolvere un compito semplice e grande al tempo stesso: essere “utile”. Utile è ciò che migliora la vita, ciò che la rende più semplice, più comprensibile. È anche per questo che è fondamentale preservare la ricchezza del mondo dell’informazione, della libera stampa, dell’editoria, che sappiamo sta affrontando una crisi durissima. I principi affermati dai nostri padri costituenti, all’articolo 21 della

Costituzione, sono una delle pietre angolari su cui poggia la nostra democrazia. È per queste ragioni che il Governo sta lavorando affinché anche questo settore possa rientrare nel beneficio di una quota di risorse del Recovery fund. Il processo di digitalizzazione su cui fa perno il Next Generation europeo non può non interessare anche l’editoria, a difesa proprio del pluralismo. La transizione tecnologica e digitale delle imprese editrici, la loro modernizzazione, la tutela del diritto d’autore e dei diritti di proprietà intellettuale, il sostegno alla domanda di informazione di qualità e alla promozione della lettura critica così come l’investimento nella formazione e nella valorizzazione delle professionalità del sistema dell’informazione, sono tutti aspetti prioritari nell’agenda del Governo. È una sfida che dobbiamo affrontare e vincere, nell’interesse della libertà e della sicurezza dei cittadini. E non c’è dubbio che questo processo, per arrivare al risultato voluto, deve vedere pienamente coinvolte anche le realtà locali. “Raccontare il bello” è un lavoro paziente e quotidiano che Telechiara, rispondendo in pieno a questo ritratto, sa fare alla perfezione. Ed è per questo che voglio ribadirvi i miei più sinceri auguri per gli anni compiuti e per tutti quelli che verranno.

17


INTRODUZIONE

Un’informazione vicina ai cittadini ed un intrattenimento qualificato; spazi che danno voce alle più diverse componenti sociali

TeleChiara, trent’anni tra devozione e informazione di Luca Zaia Trent’anni tra devozione e informazione, ma anche tra intrattenimento e spunti di riflessione. Ritengo si possa riassumere così la vita di TeleChiara ed il servizio che ha svolto fino ad oggi - e ci auguriamo continuerà a svolgere per molto tempo ancora - a favore non soltanto dei Veneti, ma di un bacino di ascolti ancora più ampio. Se in un primo rapporto col telespettatore, infatti, è stata un indubbio riferimento per il tradizionale sentimento religioso da sempre caratterizzante la gente della nostra terra, subito si è affermata come una presenza mediatica che non si esaurisce in ambito ecclesiale. Una caratteristica che non sorprende in una televisione che nasce ed è attiva a Padova, la città del Santo, il cui messaggio francescano è stato raccolto in tutto il mondo, anche al di fuori del mondo cristiano. Ricordiamo tutti come era preciso appuntamento quotidiano dei nostri vecchi, fino a qualche decennio fa, un momento collettivo da dedicare alla Fede, magari verso la fine della giornata. I servizi puntuali di TeleChiara in questo ambito hanno consentito a molti di proseguire questa consuetudine, resa progressivamente più difficile dai cambiamenti che hanno accompagnato l’evolversi della società e del territorio; un’attenzione certamente

TeleChiara - 30ANNI

LUCA ZAIA

Presidente della Regione Veneto

cristiana, ma dal rilevante valore sociale e non solo religioso. Sono migliaia le persone, a volte le più fragili (pensiamo solo alle condizioni di molti in questi mesi di pandemia), che hanno così la possibilità di superare la solitudine grazie al coinvolgimento nella preghiera tramite lo schermo.

UNO STRUMENTO IDENTITARIO GRAZIE AL QUALE CHI SI COLLEGA PUÒ RICONOSCERSI IN UN INSIEME DI VALORI

Ma come quell’antico appuntamento dei nostri nonni, al termine lasciava spazio a dialoghi, scambi di notizie e occasioni di confronto sul lavoro e sulle vicende giornaliere, il successo di TeleChiara non si esaurisce, come ai più superficiali può sembrare, nel fornire una serie di servizi religiosi a domicilio. Essa propone puntualmente un’informazione vicina ai cittadini ed un intrattenimento qualificato; spazi che danno voce alle più diverse componenti sociali con una particolare attenzione a quelle che spesso hanno meno risonanza e sono meno portate a fare chiasso, in qualsiasi ambito. L’impronta religiosa che ne è propria come emittente, infatti, non ha fatto di TeleChiara uno strumento confessionale. Ne ha fatto piuttosto uno strumento identitario grazie al quale chi si collega può riconoscersi in un insieme di valori che, pur ben connotati, non sono soltanto di chi crede e che vengono declinati in forma laica, inclusiva e aperta a tutti. Una connotazione che sono certo non verrà smentita dai tanti anni ancora di successo che tutti auguriamo.

19


Centralino e Prenotazioni 0444.994511 0444.994501

Prenotazione RX - TAC - R.M. - ECO

0444.994562 Nota: tutti gli esami radiologici, anche quelli in privato, necessitano di prescrizione medica. Senza la prescrizione del medico l’esame non verrà effettuato.

Le nostre Aree Specialistiche  Medicina generale  Cardiologia  Chirurgia generale  Urologia  Ginecologia  Otorinolaringoiatra  Oculistica  Ortopedia  Medicina fisica riabilitativa  Chirurgia plastica


Casa di cura a Vicenza: Eretenia Ăˆ un'azienda sanitaria, accreditata con il Servizio Sanitario Regionale, che eroga prestazioni di diagnosi e cura delle malattie che devono essere trattate in regime di degenza ospedaliera, di Day Surgery e prestazioni diagnostiche e terapeutiche di tipo ambulatoriale.

DISPONE DI:

105 posti letto

ORARI

15 settori trattati

49 medici specialisti

dal lunedĂŹ al venerdĂŹ dalle ore 8.00 alle ore 18.00

Viale Eretenio, 12 - www.eretenia.com


LA STORIA

Trent’anni al servizio del territorio Le tappe salienti di un’avventura iniziata nel 1990, fino al consolidamento degli ultimi anni di Sara Pinna

1990

Ad aprile del 1990, durante il primo convegno della chiesa Triveneta ad Aquileia e Grado, i rappresentati delle diocesi del Nord Est giudicano che sia giunto il momento di impegnarsi maggiormente nell’uso dei mass media e di coordinare le varie iniziative esistenti per imparare ad usare i linguaggi del tempo. La nuova legge sulla radio televisione, la cosiddetta legge Mammì, costringe a velocizzare i tempi. Viene delegano l’Arcivescovo di Padova, Mons. Antonio Mattiazzo, per affrontare concretamente la creazione della stazione televisiva, con lo scopo di metterla a disposizione della chiesa cattolica e delle comunità cristiane, per affrontare una delle sfide più importanti del tempo: evangelizzare attraverso i mass media. Ci si affida alla patrona universale della televisione, Santa Chiara d’Assisi, per intitolare l’emittente al servizio della gente, libera da ogni condizionamento e sostenuta dalla solidarietà ideale dei fedeli, attraverso le loro preghiere e donazioni.

In poche settimane TeleChiara compare negli schermi delle case. Lo slogan “Accendiamo una luce in più” richiama il logo dell’emittente, un cero che illumina i telespettatori con contenuti di grande valore. A Don Ugo Moretto viene affidata la prima direzione. Notiziari quotidiani, approfondimenti, dibattiti, inchieste, interviste e speciali fanno parte da subito del palinsesto, assieme a contenuti legati alla tradizione, alla storia e al costume. Arte e cultura, così come politica ed economia, vengono trattati in tutte le loro sfaccettature; lo spazio pomeridiano, da subito, è affidato agli appuntamenti di spiritualità e catechesi.

Lo Slogan 22

TeleChiara - 30ANNI


LA STORIA

La svolta Nel 2013 una svolta importante: Gestione Telecomunicazioni s.r.l., editore di TeleChiara, diventa parte del Gruppo Videomedia, già editore di TvA. L’azienda, infatti, viene controllata per il 61% dal gruppo e annovera tra i soci le Diocesi di Padova, Vicenza e Treviso. Da quel momento si da il via a un cambiamento importante: pur mantenendo l’impronta cristiano-cattolica, con una folta programmazione a carattere devozionale, i palinsesti di TeleChiara iniziano a proporre talk show, trasmissioni di didattica, tg tematici, rubriche specialistiche, aumentando la collaborazione con enti, gruppi, associazioni e categorie territoriali.

2018 il Tg

Le dirette Le trasmissioni in diretta hanno scandito la crescita e popolarità di TeleChiara, capace di portare in ogni famiglia avvenimenti importanti della vita civile e religiosa: dall’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università di Padova al rientro delle salme dei caduti in Russia; l’ordinazione di nuovi sacerdoti nella Basilica di San Marco, le visite del Papa a Vicenza, in Friuli Venezia Giulia e in Cadore. Nel tempo, la selezione veneta dello Zecchino d’Oro, le processioni di Sant’Antoni ed altri importanti momenti di vita. Nel corso degli anni il sogno di creare una tv diversa, punto di riferimento dei cattolici delle Tre Venezie, è stata compreso dai telespettatori e dagli amici di TeleChiara cresciuti in modo esponenziale assieme all’emittente, alla sua forza lavoro e al suo valore.

Nel corso del 2017 Videomedia acquisisce tutte le quote di Gestione Telecomunicazioni e completa l’operazione di fusione di TeleChiara per creare uno dei più importanti network televisivi del nord-est. Nel 2018 la collaborazione con altre emittenti Venete permette a TeleChiara di creare Tg Veneto News, un tg regionale di elevato livello informativo, che unisce consolidate esperienze professionali e competenze specifiche, per un’informazione forte, capillare e in continua crescita. Il posizionamento al n° 14 di LCN ha aiutato il consolidamento degli ascolti.

La sede La sede si trova vicino al casello autostradale di Vicenza Ovest, nella zona dei Pomari ed è una struttura moderna di 2.000 metri quadrati con tre studi di ripresa, regie di produzione e post-produzione, stazioni grafiche, uffici, sale riunioni. L’azienda ha contribuito alla nascita e partecipa come socia al Consorzio Reti Nordest, principale Operatore di Rete delle Tre Venezie.

2020 1990 Inizia la trasmissione con il nominativo di TeleChiara

TeleChiara - 30ANNI

2011 Passaggio al digitale terrestre

2013

2014

Diventa parte del Aderisce al Gruppo Videomedia Consorzio ----------Reti Nordest Inizia la trasmissione della Santa Messa dal Santuario di Monte Berico

2017 Viene totalmente acquisita da Videomedia S.p.A ----------Inaugurato lo Studio Virtuale

2018 Inizia la produzione del notiziario Tg Veneto News

23


EVENTI

SI ACCENDE UNA LUCE “NUOVA” TeleChiara è stata testimone dei più importanti eventi degli ultimi anni di Danilo Guerretta e Fabio Carraro Una scrivania, un microfono e sullo sfondo la Basilica di Aquileia. È il pomeriggio del 23 ottobre 1990 quando TeleChiara accende le trasmissioni. Don Ugo Moretto, il primo direttore, compare davanti alla telecamera e parla per poco meno di otto minuti, un discorso dove spiega il senso di una tivù “nuova, libera e completamente a disposizione della gente”. Il simbolo dell’emittente è una candela stilizzata, una sorta di “luce” nuova che si accede nell’etere. L’idea della televisione nacque qualche mese prima durante il primo convegno della Chiesa del Triveneto tenutosi ad Aquileia. I rappresentanti delle Diocesi del Nordest giudicarono che fosse arrivato il momento di impegnarsi di più nell’uso dei mass media e di coordinare le varie iniziative esistenti sul territorio per imparare ad usare un linguaggio nuovo. “Dovrà essere valorizzato l’utilizzo dei moderni mezzi di comunicazione sociale, traducendo il Vangelo in suoni, luce, parole e immagini, narrazione ed emozione”, scrissero i Vescovi. La Legge Mammì sulla Radio Televisione costrinse ad affrettare i tempi e così nel giro di poco tempo la lampada di TeleChiara è comparsa nelle case di molte famiglie da Verona a Trieste, da Belluno a Rovigo.

25 giugno 1991

I carri armati alle porte di Trieste Il 25 giugno 1991 la Slovenia dichiara la propria indipendenza. Lubiana si ritrova da un momento all’altro catapultata da modesta città di provincia, con poco più di 250 mila abitanti, a capitale di uno Stato al centro dell’attenzione dei media di tutto il mondo. Il giorno dopo parte una lunga colonna di carri armati per schierarsi lungo il confine con Italia e Austria. La guerra di Slovenia durerà meno di una settimana e provocherà una cinquantina di vittime, ma è la prima volta dalla fine della Seconda Guerra Mondiale che un conflitto si scatena in Europa e porta il rumore delle armi alle porte del Nordest, con i combattimenti al valico confinario della Casa Rossa (a Gorizia, quasi in città) e a Fernetti (qualche chilometro fuori Trieste). Il 28 giugno si combatte nell’aeroporto internazionale di Brnik, dove vengono uccisi due giornalisti austriaci: un missile colpisce la loro auto. Sono i primi caduti dell’informazione in una guerra che TeleChiara - 30ANNI

vedrà morire molti giornalisti; tra gli altri, a Mostar, nel 1994, saranno uccisi da un colpo di mortaio Marco Luchetta, Alessandro Ota e Dario D’Angelo, della Rai di Trieste. Le troupe di TeleChiara valicano i confini dell’Italia per raccontare quelle drammatiche giornate, le prime di una guerra durata vent’anni fatta di brutali genocidi, pulizie etniche e governi occidentali che molto spesso si sono girati dall’altra parte. Nei primi due anni dall’inizio delle trasmissioni giornalisti e cameraman sono partiti da Padova anche per altri stati europei: in Ungheria per testimoniare i mutamenti sociali dopo gli anni della “rivoluzione” che portarono al crollo dei regimi comunisti dell’Europa dell’est; in Francia e in Inghilterra alla ricerca dei nuovo modi di essere cristiani; a Lourdes sul treno della speranza organizzato da Unitalsi. 25


EVENTI

7 settembre 1991

Le visite di Giovanni Paolo II “Andate a d o r m i r e adesso perché il Papa è davvero stanco”. Giovanni Paolo II si affaccia dal balcone della sua camera da letto allestita a Monte Berico: ascolta i fedeli che si sono assiepati all’esterno dell’edificio, sorride e poi si congeda con una frase entrata nella storia. È il 7 settembre del 1991, uno dei momenti più emozionanti dalla due giorni del Santo Padre arrivato a Vicenza per l’omaggio al san-

10 ottobre 1991

tuario mariano. La mattina successiva Parco Querini è invaso da una folla di fedeli per la messa. La stessa folla che lo accoglie sette mesi dopo in Friuli Venezia Giulia in occasione della visita pastorale. Quattro giorni di incontri e riflessioni in cui Giovanni Paolo II visita tutte le quattro province celebrando messe, incontrando cittadini, sacerdoti e amministratori locali. Una visita che si è conclusa con la sosta al Sacrario di Redipuglia. Le telecamere di TeleChiara seguiranno Giovanni Paolo II con lunghe diretta in occasione di tutte le visite a Nordest negli anni successivi, in particolare durante i momenti di relax in Cadore.

1991

Il ritorno dei soldati dimenticati Dimenticati nelle fosse comuni dell’ex Unione sovietica. Senza lapidi, senza nomi o croci: sono i resti di 560 soldati italiani dell’Armir, scomparsi durante la campagna di Russia. In molti sono partiti dal Veneto per la campagna di Russia, una delle pagine più atroci della Seconda Guerra Mondiale. Sono tornati a casa dopo mezzo secolo grazie al lavoro dell’associazione internazionale “Memoriale di guerra”, che ha portato a termine le fasi dei lavori di riesumazione dei corpi dei soldati e ufficiali italiani nella regione di Voronezh, nel centro della Russia. La promessa di Gorbaciov, che nell’ aprile del 1991 annunciò al governo italiano e alle famiglie venete il rimpatrio dei caduti, è stata mantenuta. La diretta della cerimonia con il ritorno delle spoglie è stata l’occasione per ricordare i numeri della tragedia: in più di duecentomila lasciarono l’Italia, quasi la metà, 82

26

mila uomini, non fecero mai ritorno a casa. Secondo le statistiche pubblicate dall’Istat alla fine degli anni Cinquanta, i soldati italiani caduti in Russia tra il ‘42 e il ‘43 furono 11.872 e i dispersi 70.275. Per decenni, nonostante l’insistenza del Governo e il dolore incolmabile delle famiglie, il Kgb ha negato di possedere la benché minima informazione sulla loro sorte e spesso quel vuoto straziante di notizie veniva riempito dalla speranza che qualcuno si fosse salvato, nelle terre sterminate della Russia. Poi, con l’avvento della glasnost di Gorbaciov e la graduale apertura degli archivi segreti del Kgb, la terribile realtà è venuta alla luce: gli 82 mila soldati dispersi dell’Ottava Armata Italiana spedita in Russia da Mussolini per appoggiare la Germania nazista sono morti tutti, di stenti, di fame, di freddo, nei lager, per mano dei carcerieri russi e, a volte, di quelli tedeschi.

TeleChiara - 30ANNI


EVENTI

71 giorni senza il Santo Padova, 10 ottobre 1991, ore 18.20. Tre banditi, armati e travisati con passamontagna, entrano nella Basilica di Sant’Antonio. Si aggirano tra i pochi fedeli rimasti all’interno del luogo simbolo della città e rubano il Mento del Santo. Alcuni fedeli e una guardia vengono immobilizzati sotto la minaccia dei mitra. I malviventi fuggono poi a bordo di un’auto guidata da un quarto complice. Iniziano giorni drammatici per Padova, orfana di un simbolo e per milioni di fedeli sparsi nel mondo, sotto choc per un gesto e una profanazione senza precedenti. La reliquia viene ritrovata settantuno giorni dopo, il 20 dicembre 1991, dalle parti dell’aeroporto di Fiumicino. Un furto il cui movente rimane avvolto nel mistero per anni. La verità su autori, mandanti e sul perché di una rapina giudicata da subito anomala verrà a galla molto tempo dopo. La firma, inattesa, è quella della mala del Brenta. Il mandante Felice

Maniero, incontrastato boss della Mala che per vent’anni ha seminato morte e terrore nel Veneto. Secondo “Faccia d’Angelo” il Mento del Santo doveva essere la merce di scambio con lo Stato, l’intenzione era costringere le Istituzioni a scendere a patti con la malavita. Maniero vuole la liberazione del cugino Giulio e la revoca della misura di sorveglianza a suo carico. In un’intervista Maniero svela anche un dettaglio sul furto sacrilego: «Avevo ordinato di prendere la Lingua di Sant’Antonio, molto più “sostanziale” per lo scambio, invece, quegli zucconi mi arrivarono con il Mento. A loro non dissi nulla. Dentro di me, però, feci questo pensiero: per prendere la reliquia sbagliata, di sicuro devono aver ritenuto, come tutti noi, che la Lingua fosse dentro la bocca. Negli intenti, e poi nei fatti, quell’azione ebbe il risalto e l’eco voluti».

1991 e 1994

Maso e Stevanin, l’orrore a casa nostra Una villetta su due piani a Montecchia di Crosara; le ruspe attorno alla fattoria in via Brazzetto, a Terrazzo. I genitori di Pietro Maso riversi a terra; gli scavi che restituiscono i cadaveri, anche a pezzi, di giovani donne, nei terreni accanto alla casa di Gianfranco Stevanin. Due immagini simbolo dell’orrore che ha sconvolto Verona e tutto il Paese. Pietro Maso aveva 20 anni. Era il 1991. Lavori saltuari, lasciati in fretta, per avere più tempo per il mondo sfavillante della discoteca, delle cene costose. Ma poco denaro per continuare a vivere oltre le proprie possibilità. E il piano diabolico: uccidere i genitori, magari anche le sorelle, per ottenere l’eredità. Lo farà con l’aiuto dei suoi amici: un agguato in casa. Papà e mamma colpiti con una padella, una spranga, un bloccasterzo. Poi strangolati a morte. La vicenda di Gianfranco Stevanin scoppia invece a metà anni Novanta. L’arresto avviene per caso il 17 novembre 1994 al casello autostradale di Vicenza su denuncia di una prostituta. Per Stevanin in quel momento si chiude la carriera di serial killer, cominciata anni prima. Perché iniziano le indagini, si scoprono cadaveri. Le ruspe scavano per mesi nei suoi terreni: si trovano scheletri, si trovano corpi. Stevanin verrà condannato all’ergastolo per l’omicidio di 6 giovani donne.

TeleChiara - 30ANNI

27


EVENTI

Novembre 1997

Trattori in autostrada Di quelle settimane trascorse ai lati dell’autostrada a Vancimuglio rimangono le immagini degli scontri con la polizia, con il letame gettato addosso agli agenti. Gesti e “imprese” da raccontare ai nipoti e a chi ha meno di vent’anni. Sono poche le stalle che hanno resistito, schiacciate dai debiti e da un mercato senza scrupoli che ha azzerato sforzi e guadagni degli allevatori. Ora la “guerra del latte” non c’è più, ci sono state le condanne, i processi e i patteggiamenti. Dopo più di vent’anni nell’immaginario collettivo dei veneti resta anche l’idea che i buoni fossero proprio loro: gli allevatori. È nel novembre del 1997 che gli allevatori scendono lungo il tratto vicentino della A4 per dire che non ci stanno a pagare le maxi multe per lo sforamento delle quote latte imposte dall’Europa. Dicono di essere vittime di un raggiro perché nel resto del Paese le mucche nelle stalle non ci sono, sono presenti solo sulla carta. A qualcuno lo Stato chiede indietro centinaia di milioni e loro iniziano la battaglia. Uno scontro durissimo con la polizia che alza i manganelli e con gli idranti tenta di far indietreggiare gli allevatori che alzano le bandiere con stampata la mucca Ercolina, il simbolo delle loro rivendicazioni.

2 aprile 2005

L’addio al Papa più amato “Carissimi fratelli e sorelle, alle 21.37, il nostro amatissimo Santo Padre Giovanni Paolo II è tornato alla Casa del Padre, preghiamo per lui”. Monsignor Leonardo Sandri, sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato vaticana, annuncia alla folla che da giorni è in veglia in Piazza San Pietro la morte del Papa. I fedeli intonano il Salve Regina mentre le campane della Basilica di San Pietro suonano a lutto. L’Italia e il mondo sono sotto choc per la scomparsa del Papa venuto dall’Est, quello che ha cambiato la chiesa moderna dopo un pontificato durato 26 anni e mezzo, il terzo più lungo di sempre. Un Papa legato al Nordest e al Veneto in

TeleChiara - 30ANNI

modo particolare, tanto da visitarlo per 15 volte, più che ogni altra parte del mondo. Erano mesi che il Santo Padre era malato. Le sue condizioni erano peggiorate il 31 marzo, Giovanni Paolo II quel giorno rifiutò il ricovero perché voleva morire nelle sue stanze del Vaticano. Le condizioni di salute peggiorarono definitivamente all’alba del 2 aprile, poche ore prima di morire. Informato durante un momento di lucidità della folla assiepata in Piazza San Pietro, il Papa riuscì a pronunciare la sua ultima frase rivolta ai tanti giovani: “Vi ho cercato. Adesso voi siete venuti da me. E di questo vi ringrazio”.

29


EVENTI

9 febbraio 2009

Eluana, una storia che ci ha cambiato Dopo tre giorni di sospensione di alimentazione forzata e idratazione artificiale, la sera del 9 febbraio 2009 Beppino Englaro ricevette la telefonata dalla clinica La Quiete di Udine. Sua figlia Eluana non c’era più. Era finita un’agonia lunga 17 anni, iniziata dopo un incidente stradale che aveva ridotto la ragazza friulana in uno stato vegetativo, una condizione “estranea al suo modo di concepire la vita”. Il signor Beppino aveva portato avanti per anni la sua battaglia affinché la volontà della figlia venisse rispettata e la “spina” staccata. Ci furono undici processi, quindici sentenze tra magistratura italiana e Corte Europea, feroci polemiche e il Paese che si divise. Alla fine, nel novembre 2009 la sentenza della Cassazione gli diede di fatto l’autorizzazione a interrompere le cure. Il giorno del funerale di Eluana nella piccola chiesa di Paluzza, tra le montagne friulane, c’era tutto il paese. A terra la neve scesa abbondante alcuni giorni prima: quasi un gentile riguardo della natura affinché nemmeno i passi degli uomini potessero disturbare il silenzio con il quale la giovane è stata salutata per l’ultima volta.

15-20 febbraio 2010

Centomila al Santo per l’ostensione Un evento eccezionale che portò a Padova migliaia di fedeli da tutto il Mondo. Dal 15 al 20 febbraio del 2010 la Basilica del Santo ospitò l’ostensione del corpo di Sant’Antonio. In cinque giorni si arrivò alla cifra record di oltre 100mila visitatori a cui aggiungere i milioni di collegamenti on-line. Fu un evento epocale deciso in occasione del ritorno dell’urna nel suo luogo originario, la Cappella dell’Arca, al termine di un lungo restauro. Prima di quei cinque giorni l’ostensione del corpo era avvenuta solo in pochissime altre occasioni. Ventinove anni prima, nel 1981 in occasione del 750° anniversario della morte di frate Antonio: allora arrivarono a Padova 650mila fedeli in 29 giorni. L’altra ostensione risale a parecchi secoli, prima l’8 aprile 1263, quando il corpo venne collocato in Basilica. La Basilica nel febbraio del 2010 venne aperta dalle 6 e un quarto del mattino alle 8 di sera e a gestire l’infinito flusso dei fedeli furono, in maniera precisa e puntuale, i frati dell’Arciconfraternita del Santo. TeleChiara raccontò l’evento con una seguitissima striscia quotidiana. Solenni le celebrazioni di chiusura dell’ostensione con quattro diverse celebrazioni seguite da migliaia di persone. 30

TeleChiara - 30ANNI


EVENTI

31 ottobre 2010

La grande alluvione Piogge abbondanti e continue, un vento caldo di scirocco. La neve, in alto, si scioglie. Il 31 ottobre 2010 il Veneto viene travolto dall’acqua. Oltre 3.000 sfollati, colpiti 121 comuni e più di 500 mila persone. Devastate le zone agricole, annegati 150 mila animali d’allevamento. Il Governo dichiara lo stato d’emergenza. La Regione apre un conto corrente per le donazioni. È un Veneto in ginocchio. Tra le aree più colpite Verona, Padova e soprattutto Vicenza: qui perdono la vita due persone, il 20% della città è invaso dalle acque e dal fango del Bacchiglione e del Retrone. Più di 11 mila i residenti colpiti; duemila le attività pubbliche e private danneggiate o spazzate via. Palazzi, strade, ponti resteranno irriconoscibili per giorni. L’11 novembre il Presidente Giorgio Napolitano verrà a visitare la città; ringrazierà gli oltre 200 volontari: “Non siete stati ad aspettare gli aiuti dello Stato, avete capito che in un momento come questo pulire è un lavoro nobile. Nessuno si è vergognato di mettere le mani nel fango e di usare la scopa».

TeleChiara - 30ANNI

31


VIGNETI

Albettone (VI), via Palù Massara 2 Montegalda (VI), via Marcoline 112 Cervarese Santa Croce (PD), via Verdi 3

LAVORAZIONE E COMMERCIO VINI Grisignano di Zocco (VI), via Pigafetta 18


EVENTI

7 e 8 maggio 2011

In 200 mila per Papa Ratzinger Le immagini sono ancora nella memoria di molti, indelebili, come indelebile può essere solo la vista di un Papa. 7 e 8 maggio 2011 i giorni in cui Papa Benedetto XVI fece tappa in Veneto, a Venezia. Una delle pagine più emozionati della storia recente della nostra regione. Furono necessari mesi e mesi di preparazione, nulla venne lasciato al caso a partire da un ingente sistema di sicurezza che venne studiato nei minimi dettagli per garantire massima sicurezza al Santo Padre e a tutti i partecipanti all’evento. Per accogliere il Papa non si badò a spese, l’eccezionalità della visita andava celebrata con tutti i crismi che meritava. Allora a guidare la chiesa veneziana c’era il Cardinale Angelo Scola. Il Patriarca di Venezia mise in piedi una macchina organizzativa tanto complessa quanto efficiente che guidava in prima persona. Decine di persone al suo fianco ognuno con un ruolo specifico ma era il Cardinale Scola a tenere le fila pretendendo di essere aggiornato su ogni minimo dettaglio. L’arrivo del Papa fu una festa che non deluse le alte aspettative. Il fulcro fu la grande messa che Sua Santità celebrò nella spianata del Parco San Giuliano. Arrivarono oltre 200mila persone non solo dal Veneto ma da molte altre parti del Nord

TeleChiara - 30ANNI

Italia. Ad accogliere Papa Ratzinger un palco enorme e spettacolare affacciato sulla terraferma e sulla laguna. Papa Ratzinger visitò la città a bordo di una gondola, la stessa gondola su cui salì il suo predecessore Papa Giovanni Paolo II quando visitò Venezia ventisei anni prima, nel 1985. Ratzinger fece visita alla Basilica di San Marco e alla Basilica della Salute. Molti gli incontri con il mondo dell’economia e della cultura.

33


EVENTI

4 giugno 2014

Mose, la grande retata È l’alba del 4 giugno 2014 quando il Veneto è sconvolto da una serie di arresti “eccellenti”. Il blitz della Guardia di Finanza porta in carcere 34 persone. Ci sono funzionari, amministratori locali, imprenditori. Fra gli arrestati il nome che fa il giro del mondo è quello del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, accusato di finanziamento illecito ai partiti. È un terremoto per la vita della città che si scopre ferita a morte dallo scandalo. La vicenda è quella del Mose, il sistema delle dighe mobili che dovrebbe salvare Venezia dall’acqua alta, progettato decenni prima e costato svariati miliardi. Anche in Regione Veneto succede il finimondo perché la procura veneziana chiede l’arresto di Giancarlo Galan, deputato, ex ministro della Repubblica e per quindici anni governatore del Veneto. Nella “retata storica” del 4 giugno cadono anche l’assessore alle Infrastrutture Renato Chisso e i vertici del Consorzio Venezia Nuova e l’inchiesta si allarga a macchia d’olio coinvolgendo ministri e portaborse, grandi aziende e cooperative rosse, politici di destra e di sinistra. Un sistema fatto di tangenti, favori, corruzione come mai era accaduto prima. Almeno in Veneto. Il Mose intanto è fermo, i cassoni affondati sul fondale della Laguna corrosi dal sale e dall’acqua. Ci vorranno altri cinque anni per farlo funzionare e per tenere Venezia all’asciutto. Ma la ferita rimase aperta: per la montagna di soldi sprecati e per le incognite sui costi futuri per farlo funzionare e permettere la manutenzione.

6 aprile 2009 e 24 agosto 2016

Morti e macerie, parte la gara di solidarietà Trecento morti, una cittadina dalla storia secolare ridotta pressoché in macerie, case venute giù con troppa facilità. All’alba del 6 aprile 2009 la terra tremava a L’Aquila. Dal Veneto partono massicci gli aiuti. Una colonna attrezzata della Protezione civile porta soccorso alle popolazioni colpite. Il giorno decolla l’elicottero con le unità cinofile del Soccorso alpino. In marcia i vigili del fuoco, anche con la squadra specializzata nella ricerca di persone in ambito urbano; gli alpini delle diverse sezioni provinciali. Si attiva anche la sanità regionale, dando la disponibilità ad accogliere pazienti critici negli ospedali veneti. Dalla società civile vengono avviate raccolte fondi per un a gara di solidarietà che porterà il Veneto anche ad affiancare la popolazione nella ricostruzione. La nostra regioni in prima linea con gli aiuti anche sette anni dopo quando il sisma colpisce il Centro Italia, tra Amatrice e Accumoli, Norcia e Arquata del Tronto.

34

TeleChiara - 30ANNI


EVENTI

Ottobre 2018 e novembre 2019

Vaia e “Acqua Granda”, il Veneto ferito

Fine ottobre 2018 il Veneto è sconvolto dal maltempo. Sui boschi e sulle montagne della regione si abbatte la tempesta Vaia che per tre giorni non darà tregua seminando danni per miliardi di euro. Una forza talmente travolgente che da allora la parola Vaia è diventata sinonimo di distruzione. È una partita aperta da tempo quella tra il Veneto e il maltempo, la regione ha pagato negli anni un prezzo altissimo a causa di fenomeni atmosferici che hanno spesso piegato famiglie, imprese, interi territori provocando disagi, distruzione, vittime. Vaia ha letteralmente sventrato la montagna veneta cancellando interi territori. Migliaia di alberi schiantati a terra a causa soprattutto del fortissimo vento caldo di scirocco che soffiò per ore tra i 100 e i 200 km/h. L’unità di crisi della Regione catalogò Vaia come l’evento peggiore rispetto all’alluvione del novembre del 1966 e a quella del 2010. Un anno dopo Vaia, il Veneto è di nuovo piegato; questa volta è Venezia ad essere colpita al cuore. Il 13 novembre del 2019 la città finisce per l’ennesima volta sott’acqua in quella che venne ribattezzata “Acqua Granda”. Le immagini di Venezia allagata fanno il giro del mondo, pubblicate sui siti dei più autorevoli quotidiani internazionali e in apertura di tutti i telegiornali. I danni sono ingenti, milioni di euro, e anche i veneziani, abituati a fare i conti con l’acqua alta, si trovano davanti ad uno scenario apocalittico, qualcosa di mai visto prima. La memoria corre al novembre del 1966 quando si toccarono i 194 centimetri, questa volta ci si è fermati a 187.Tra le più colpite la Basilica di S. Marco, sommersa nel momento del picco dell’alta marea per oltre un metro. L’immagine simbolo diventa quella dell’edicola di Piazza S. Marco letteralmente spazzata via dalla furia dell’acqua e ritrovata, giorni dopo, dai vigili del fuoco nel canale della Giudecca.

TeleChiara - 30ANNI

35


EVENTI

21 febbraio 2020

Covid, un incubo iniziato a Vo’ Un piccolo paesino sui Colli Euganei a cavallo tra le province di Padova e Vicenza. Famoso per i suoi vini, la sua agricoltura, la bellezza di un territorio amato soprattutto dai ciclisti. Dal 21 febbraio 2020 Vo’ diventa il paese del Coronavirus. È qui che si registra il primo morto in Italia per Covid. È qui che la Regione istituisce per la prima volta la cosiddetta zona rossa ed è sempre qui che - fortemente voluto dal presidente del Veneto Luca Zaia e coordinato dal professor Andrea Crisanti - viene lanciato il famoso esperimento dei tamponi di massa. Vo’ Euganeo è stata per mesi con le luci dei riflettori puntati addosso. Una piccola comunità messa a dura prova da quell’insidia invisibile che ha sconvolto la tranquillità di tutti. È una ferita che probabilmente non si rimarginerà mai quella lasciata a Vo’ dal Covid perché qui non esiste una sola famiglia che sia stata risparmiata dall’emergenza. Il prezzo più alto lo ha pagato chi ha perso un famigliare, un amico, un affetto ma davvero tutti si sono sentiti toccati, colpiti, violentati da un nemico terribile. Tutti ricordano le ambulanze, l’esercito in paese, la paura di uscire di casa, l’incertezza su cosa si poteva e su cosa non si doveva fare. Tutti hanno ancora negli occhi le immagini del loro piccolo paese in onda su tutte le televisioni. Vo’ ha superato abbondantemente la prova, ha saputo essere comunità vera. La scorza dura della gente veneta a Vo’ si è vista, tutta. Nessuno si è tirato indietro, tutti si sono stretti e uniti superando la prova più difficile di sempre, come quando tutti ordinatamente in fila si sono sottoposti al tampone. Vo’ è stata anche teatro della storia dei tre medici padovani che arrivarono in paese per sostituire i loro colleghi positivi al virus, un gesto di altruismo così alto da essere riconosciuto dal Presidente della Repubblica Mattarella che insignì i “medici eroi” del titolo di Cavalieri. A Vo’ Sergio Mattarella è arrivato in prima persona lo scorso 14 settembre per inaugurare ufficialmente l’anno scolastico italiano. Una festa con i bimbi grandi protagonisti, ma soprattutto un segnale di incoraggiamento, un messaggio di speranza che la più alta carica dello Stato ha voluto portare personalmente riaccendendo i riflettori su Vo’ come esempio di chi ha saputo rialzare la

36

testa. Quel messaggio che si è fatto ancora più dirompente quando Mattarella, prima di ripartire per Roma, si è voluto fermare nella piazza del paese per guardare negli occhi gli abitanti e dire loro, semplicemente, grazie. Dal piccolo comune incastonato sui Colli Euganei è cominciato tutto. La pandemia ha messo a dura prova il sistema sanitario con le terapie intensive al collasso, i morti e le storie quotidiane di sofferenza, ha stravolto l’economia della locomotiva appena uscita da dieci anni di crisi. Una paura che non è finita: la seconda ondata ha imposto nuove restrizioni, le piazze sono diventate il megafono della protesta delle categorie, è tornato il coprifuoco. I medici e gli infermieri di nuovo in prima linea. Tutti siamo chiamati ad un nuovo sacrifico, a stare lontani anche dai nostri affetti, a fare attenzione a come ci comportiamo, ad evitare gli abbracci, a essere meno umani per salvare l’umanità. Il nostro sorriso relegato ancora una volta dentro la mascherina per proteggere noi e i nostri cari, e i sorrisi che torneremo a scambiarci presto.

TeleChiara - 30ANNI


EVENTI

20 e 21 settembre 2020

Zaia. Tris da record Il governatore più votato di sempre. Le elezioni regionali del settembre 2020 in Veneto, più che per le elezioni dell’epoca Covid, verranno ricordate come le elezioni di Re Luca. Luca Zaia al terzo mandato ottiene un risultato plebiscitario: 76% dei voti. Mai nella storia, da quando esiste l’elezione diretta del Presidente della regione, qualcuno aveva ottenuto un risultato così clamoroso. Partiva forte il governatore, dalla sua aveva i sondaggi, quelli che annualmente da anni lo incoronavano sul podio dei più amati, anzi sul gradino più alto del podio, e quelli più politici che, commissionati dai partiti a poche settimane dal voto, non lasciavano spazio a dubbi, Zaia però ha fatto di più. Luca il moderato, come viene chiamato dai vertici della Lega, specie da chi sottolinea come il suo sia uno stile molto diverso dal leader Salvini, ha ampiamente pescato voti anche tra molti elettori non propriamente della sua parte politica. Zaia lo sa e nel commentare quel risultato è stato molto franco ammettendo di essere consapevole di aver ottenuto voti da chi probabilmente la prossima volta tornerà a votare il proprio partito, “è una responsabilità che sento”. Gli analisti guardando a quel voto non hanno dubbi: ha vinto il padre di famiglia, quello che in era Covid è entrato nelle case dei veneti e senza mai nascondere nulla ha raccontato come stavano le cose. Lo ha saputo fare bene Zaia, del resto il Presidente è ottimo comunicatore da ben prima dell’emergenza sanitaria. Il governatore ha saputo rassicurare e soprattutto ha garantito ai suoi veneti una macchina sanitaria efficiente. È diventato esempio con i “suoi” tamponi a tappetto a Vò

TeleChiara - 30ANNI

Euganeo, con gli ospedali Covid allestiti in tempi record, con ordinanze che hanno saputo spesso e volentieri anticipare quelle che a stretto giro sarebbero state copiate da altre regioni e dal Governo. Carisma da leader, popolarità travolgente, amato dai giovani che gli riconoscono la capacità di farsi ascoltare, dai più anziani che guardano orgogliosi a quell’autentico figlio delle terra veneta. Delle sue radici venete il Presidente è fiero, non perde occasione per ricordare da dove viene perché quelle origini sono state fondamentali per sapere dove andare e quasi certamente il futuro è lontano dal suo Veneto, ma questa è un’altra storia di cui lui, Re Luca, non vuole parlare. “Io devo governare il Veneto come mi hanno chiesto i veneti”, ripete spesso, ma il cavallo, sua grande passione, è troppo di razza per un recinto così piccolo.

37


VENDITA E NOLEGGIO DI MACCHINARI, ATTREZZATURE AGRICOLE E SOLLEVATORI TELESCOPICI


Via Riviera Berica 19A Barbarano Mossano (Ponte di Mossano) - VI Tel. 0444 896802 - www.daltosoadriano.it


SIAMO OPERATIVI NELLE PROVINCE DI

PADOVA E VICENZA

, a z n e t s i s s a Un’ottima

a m e l b o r p i n per og

Numero verde: 800 984030 - Cellulare: 335 7595620 - www.sandonagaetano.it


DIRETTORI

TRENT’ANNI DI INFORMAZIONE I giornalisti che in tre decenni si sono susseguiti alla guida di TeleChiara, accompagnandone la crescita di Fabio Carraro

DON UGO MORETTO

DON GABRIELE PEDRINA

Il primo direttore di TeleChiara fu Don Ugo Moretto. Nato nel luglio del 1956 a San Martino di Lupari, giornalista pubblicista, laureatosi nel 1980 all’Università di Padova. Nel 1986 il vescovo di allora Monsignor Filippo Franceschi lo chiamò per costituire l’ufficio stampa della diocesi fino ad allora inesistente. Fu proprio Ugo Moretto nel 1990, su incarico del Vescovo Antonio Mattiazzo, a fondare con una squadra di coraggiosi pionieri TeleChiara, la rete televisiva delle diocesi del Triveneto. Lasciò la direzione dell’emittente sette anni dopo per assumere il prestigioso incarico di dirigere il Centro Televisivo Vaticano dove rimarrà fino al 2001.

Dal 2001 al 2004 TeleChiara venne diretta da Don Gabriele Pedrina. Nato a Padova nella Parrocchia della Cattedrale nel 1962, Don Gabriele aveva maturato una precedente esperienza nel settimanale diocesano “La Difesa del Popolo”, ma aveva contribuito con la sua firma anche alla realizzazione di altre iniziative giornalistiche della Chiesa padovana. Rimarrà al timore di TeleChiara fino a metà del 2014, quando gli venne affidata la guida della parrocchia di Cadoneghe. Don Gabriele Pedrina ha curato per oltre tre anni il servizio pastorale della comunicazione della Diocesi di Padova, quindi il coordinamento tra i vertici della Diocesi e gli organi di informazione quali la Difesa del popolo, TeleChiara, il network di radio diocesane, e la comunicazione web, oltre a rilanciare il multisala Mpx di via Bonporti.

ALBERTO FELTRIN

GIANNI COSTANTINI

Giornalista della redazione dell’emittente, Alberto Feltrin viene promosso al ruolo di direttore nel maggio 2004. Prima aveva avuto esperienza alla “Difesa del Popolo”, lo storico settimanale della diocesi padovana. Uno dei volti più noti dell’emittente, Feltrin è anche l’ideatore e il conduttore di un format di successo: il talk-show “Fatti nostri”, che ogni settimana raccontava i cambiamenti del Nordest. Successivamente l’appuntamento si evolverà trasformandosi in “Fatti nostri-La Piazza”, con pubblico in studio e collegamenti con le piazze del Veneto e del Friuli. Feltrin rimarrà all’interno della redazione anche quando nell’ottobre del 2007 verrà nominato direttore Gianni Costantini.

Nel 2007 la direzione passa nelle mani di Gianni Costantini, uno dei giornalisti più noti del Veneto. È stato capo ufficio stampa della Giunta regionale del Veneto, dal 1985 al 2003, a fianco di Carlo Bernini, Franco Cremonese, Franco Frigo, Giuseppe Pupillo, Aldo Bottin e Giancarlo Galan. Nel 2004 va in pensione. Nato nel 1942, laureato in Lettere, giornalista professionista, venne anche ordinato diacono permanente dal vescovo Antonio Mattiazzo. È stato copresidente per il biennio 2002-2003 del gruppo di lavoro Informazione della Comunità Alpe Adria (comprendente regioni di Italia, Austria, Germania, Ungheria, Slovenia, Croazia, Svizzera) avendone seguito l’attività fin dal 1978 e rappresentato il Veneto dal 1985. Ha ricoperto vari incarichi di pubblico amministratore, impegnato nella scuola di pace di Este e in attività pastorali.

TeleChiara - 30ANNI

41


...protegge la tua casa!


DIRETTORI

PAOLA SARTORE

LUCA ANCETTI

Coordinatore di redazione prima e direttore dal 2012, Paola Sartore è ad oggi l’unico direttore donna di TeleChiara. Una lunga gavetta in redazione dove è partita da redattore arrivando alla conduzione del telegiornale, oltre ad avere ideato e condotto programmi e speciali spaziando dal mondo della medicina a quello del sociale, senza dimenticare le lunghe maratone in diretta, a cominciare da quelle dedicate alle celebrazioni per Sant’Antonio. Sartore fu a lungo conduttrice di uno dei programmi più amati dai telespettatori, “Pronto TeleChiara?”, durante il quale il pubblico da casa telefonava in diretta per esporre piccoli e grandi problemi che trovavano spesso soluzione e comunque permettevano all’ascoltatore di sentirsi meno solo. Paola Sartore tornerà a dirigere TeleChiara per un breve periodo nel maggio del 2015. 

È il primo direttore della gestione Videomedia. Nel 2013 infatti l’emittente passa di proprietà e viene acquisita dal gruppo editoriale vicentino già proprietario di Tva Vicenza. Ancetti, classe 1959, firma storica del giornalismo vicentino, era all’epoca il direttore di Tva Notizie, che ha guidato per circa 30 anni, lasciando l’emittente nell’ottobre 2016 per passare al ruolo di direttore de Il Giornale di Vicenza. Il primo prodotto che nasce sotto la direzione Ancetti è il “Tg Chiesa”, un telegiornale quotidiano interamente dedicato al mondo ecclesiale veneto. La prima edizione andò in onda in una giornata storica, probabilmente epocale nella storia della chiesa moderna. Era il 28 febbraio 2013, ultimo giorno di papato di Joseph Ratzinger.

ANGELO SQUIZZATO

DOMENICO BASSO

Storica firma e volto del Tg regionale della Rai, dove è rimasto per decenni, l’avventura di Angelo Squizzato con TeleChiara dura dal 2017 al 2020. Squizzato prende la guida di TGChiara ed è proprio con lui che dopo circa un anno nasce TG Veneto. Il debutto sullo schermo di cinque televisioni del Veneto risale al dicembre del 2018. Tg Veneto si impone subito come un prodotto che mancava riuscendo a raccontare, con la forza di cinque redazioni sparse in tutta la regione, i cambiamenti di un Veneto in continua evoluzione. A TeleChiara Squizzato realizza anche una lunga serie di interviste con i protagonisti del Veneto. A “Incontri con” si sono alternati personaggi della cultura e dello spettacolo, la politica e la società civile. 

Dal maggio del 2020 direttore di TeleChiara è Domenico Basso, che guida anche la redazione di Tva Notizie. Trevigiano, classe 1957 con alle spalle una lunga esperienza anche nella carta stampata, dove per vent’anni si è occupato di politica e attualità. Per due volte direttore di Antenna Tre (dal 1984 al 1987 e dal 2008 al 2016), ha coltivato e fatto crescere più generazioni di giovani giornalisti, ha anche diretto negli anni Rete Veneta, Telealtoveneto, Telenordest e Free. Attento osservatore del Veneto, di cui ha saputo raccontare i cambiamenti anche attraverso i numerosi talk show e programmi di approfondimento. Sotto la sua direzione TG Veneto ha aumentato le edizioni, la cura dei contenuti e l’attenzione verso tutte le province.  Tg Veneto News oggi è un prodotto editoriale inconfondibile, capace di allestire lunghe dirette per i grandi fatti di cronaca e di entrare nella case dei telespettatori del Veneto con una voce sempre più autorevole.

TeleChiara - 30ANNI

43


TESTIMONIANZE

UNA “VOCE” ORIGINALE E BEN RADICATA NEL TERRITORIO L’informazione come elemento e contributo alla crescita di una cittadinanza solidale, di una democrazia partecipata, di una reale ricerca della verità

T

irent’anni or sono nasceva TeleChiara, perché le Chiese del Triveneto avvertivano l’esigenza di una “voce” originale e che fosse ben radicata nella comunicazione del Nordest. I Vescovi erano consapevoli che questo territorio - in profonda e radicale trasformazione - aveva bisogno di un “supplemento di fantasia nella comunicazione e nel linguaggio, in una società culturalmente complessa e frammentata”, come troviamo scritto nella Lettera pastorale dei Vescovi triveneti “La croce di Aquileia” alle comunità cristiane del Nordest (30 gennaio 1991, n. 8). L’episcopato triveneto raccoglieva l’indicazione che autorevolmente il Concilio Vaticano II aveva dato sollecitando un più deciso e intelligente utilizzo, da parte della Chiesa, dei mezzi di comunicazione sociale considerati parte integrante dell’attività di apostolato ed evangelizzazione (cfr. Decreto conciliare Inter mirifica, n. 13). Emergeva, quindi, un rinnovato impegno nei confronti dell’uomo e della società, facendo sì che l’ispirazione e l’animazione culturale di cui è portatrice la fede cristiana si esprimessero in modo concreto e attuale nel dialogo con le comunità che abitano e vivono nel territorio perché - anche attraverso il mezzo televisivo - la Chiesa fosse capace d’incontro, dialogo e annuncio. Nel tempo, TeleChiara accentuava il carattere di emittente locale legata ad un territorio significativo e importante a livello nazionale. Di recente, poi, è venuto meno il diretto coinvolgimento istituzionale delle Chiese del Triveneto. Il tratto “locale” costituisce una peculiarità e una risorsa che sempre più chiedono d’essere assunte e valorizzate nella loro completezza. TeleChiara può così raccogliere - come e più di

TeleChiara - 30ANNI

altre emittenti, per la forza e la particolarità della sua storia – l’invito che Papa Francesco ha fatto risuonare nel Messaggio per la Giornata delle Comunicazioni Sociali del 2018 quando - trattando della necessità di combattere le cosiddette fake news – invita alla responsabilità personale (e collettiva) e alla ricerca di relazioni autentiche: “Il giornalista, custode delle notizie, non svolge solo un mestiere, ma una vera e propria missione. Ha il compito, nella frenesia delle notizie e nel vortice degli scoop, di ricordare che al centro della notizia non ci sono la velocità nel darla e l’impatto sull’audience, ma le persone. Informare è formare, è avere a che fare con la vita delle persone. Per questo l’accuratezza delle fonti e la custodia della comunicazione sono veri e propri processi di sviluppo del bene, che generano fiducia e aprono vie di comunione e di pace”. In tal modo l’informazione – soprattutto locale – diventa elemento e contributo alla crescita di una cittadinanza solidale, di una democrazia partecipata, di una reale ricerca della verità. TeleChiara continuerà a far fruttificare il seme gettato 30 anni or sono ponendosi come originale e qualificato riferimento nel panorama mediatico del nostro tempo in questo nostro territorio ricco di storia, di cultura e capace di creare lavoro.

Francesco Moraglia Patriarca di Venezia e Presidente della Conferenza Episcopale Triveneto 45


TESTIMONIANZE

LA FORZA DELL’IMMAGINE, PER RAGGIUNGERE IL CUORE Alla base della comunicazione televisiva vi è la forza inestinguibile del linguaggio delle immagini

V

iviamo in una civiltà digitale, basata su un linguaggio numerico che ha prodotto straordinarie potenzialità comunicative, facilitando la trasmissione di grandi quantità di dati, a distanze e in tempi che trent’anni fa erano impensabili. Anche la televisione è pienamente dentro questa rivoluzione. Con prospettive, peraltro, difficili da decifrare, pensando ad esempio allo sviluppo della tecnologia 5G, all’incerto destino delle frequenze e, di conseguenza, dell’offerta televisiva negli anni a venire. C’è, però, un aspetto che nessuna rivoluzione tecnologica potrà mai intaccare. Ed è la forza inestinguibile del linguaggio che sta alla base della comunicazione televisiva: il linguaggio delle immagini. Anche se supportata da infrastrutture digitali, l’immagine resta infatti una modalità carica di forza simbolica, evocativa, l’esatto contrario dell’astrattezza dei numeri. La Chiesa è chiamata ad essere per sua natura – anche se spesso non assecondata – maestra della comunicazione per immagini, anche perché si rifà al comunicatore per eccellenza, l’Uomo di Nazareth. Gesù ha insegnato a comunicare con il linguaggio

46

simbolico delle parabole. La sua narrazione era efficace perché disegnava tra i suoi uditori scene di vita reale, innescando processi di identificazione e reazioni emotive, in grado di far virare spesso verso il bene percorsi esistenziali apparentemente compromessi. Gesù era infatti capace di toccare il cuore delle persone. Non in modo strumentale, ma facendo emergere la parte più autentica dell’umanità di ciascuno. L’augurio che mi sento di fare - anche a nome della Commissione Comunicazioni della Conferenza Episcopale Triveneto - ai responsabili e agli operatori di TeleChiara, giunta al traguardo dei trent’anni di vita, è proprio questo: che possiate continuare a parlare al cuore delle persone. In modo rispettoso e delicato. Ponendovi in ascolto soprattutto di chi non ha voce. Per essere la sua voce e il suo volto. Buon cammino.

LA CHIESA È CHIAMATA AD ESSERE PER SUA NATURA MAESTRA DELLA COMUNICAZIONE PER IMMAGINI, ANCHE PERCHÉ SI RIFÀ AL COMUNICATORE PER ECCELLENZA, GESÙ Lauro Tisi Arcivescovo di Trento Presidente Commissione Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Triveneto TeleChiara - 30ANNI


TESTIMONIANZE

TELECHIARA: UN INTERLOCUTORE SENSIBILE I mass media si sono rivelati ambienti in cui incontrare la gente, pregare e condividere messaggi di conforto e di speranza

I

l 30° anniversario di fondazione di TeleChiara cade in un periodo molto particolare per il nostro territorio e per tutta l’umanità, un anno segnato da questa pandemia che, costringendoci al distanziamento fisico, ci ha fatto comprendere e apprezzare ancora di più l’importanza dei mezzi di comunicazione sociale: la radio, la televisione, il web. Anche per noi pastori questi mezzi si sono rivelati ambienti in cui incontrare la gente, pregare e condividere messaggi di conforto e di speranza. Per quasi tre mesi, a partire dal 25 febbraio scorso la Santa Messa da me celebrata quotidianamente nel Santuario di Monte Berico è stata trasmessa da TeleChiara, consentendomi così di raggiungere moltissime persone nelle loro case, nelle comunità religiose, nei luoghi di cura e negli ospedali. Ogni mattina, nel mio cuore e nella mia mente, mentre mi accingevo a celebrare la Messa in diretta televisiva, comparivano i volti dei papà e delle mamme, con i loro bimbi, magari addormentati tra le braccia; i volti dei giovani pensierosi e insofferenti per l’impossibilità di uscire e di incontrare gli amici; quelli

TeleChiara - 30ANNI

degli anziani preoccupati per la propria salute e per quella dei loro cari; delle religiose e degli ammalati nelle case di cura e negli ospedali, spesso provati dalla solitudine e dall’angoscia. Moltissime persone durante e dopo il lockdown mi hanno ringraziato per la condivisione di questo momento quotidiano di preghiera. Anche grazie al servizio prezioso svolto da Telechiara, abbiamo così potuto continuare a sentirci vicini, rimanendo uniti contemporaneamente, attraverso la preghiera, a tutto il popolo di Dio, diffuso in ogni parte della terra, con il nostro papa Francesco, i vescovi, i sacerdoti, i diaconi, i religiosi e le religiose. TeleChiara – che settimanalmente dedica anche altri spazi all’informazione ecclesiale e religiosa - si è confermata in questa situazione un interlocutore sensibile e una risorsa preziosa per la Diocesi di Vicenza. Il mio ringraziamento va ai responsabili e alla nuova proprietà di questa emittente, con l’augurio di poter continuare a collaborare per il bene del nostro territorio e della nostra gente.

MOLTISSIME PERSONE DURANTE E DOPO IL LOCKDOWN MI HANNO RINGRAZIATO PER LA CONDIVISIONE DI QUESTO MOMENTO QUOTIDIANO DI PREGHIERA Beniamino Pizziol Vescovo di Vicenza 47


Un’assicurazione smart e innovativa! Creiamo su misura le coperture adatte alle tue esigenze! Visita i nostri social e tieniti informato Belluscio Assicurazioni @belluscioassicurazioni Belluscio Assicurazioni Belluscio Assicurazioni

Le nostre sedi: AGENZIA GENERALE DI VICENZA Piazzale De Gasperi, 13 - 36100 Vicenza Tel. 0444 544011 UFFICIO SAN PIO X - VICENZA Via Tornieri, 45 - 36100 Vicenza Tel. 0444 505921 UFFICIO DI CREAZZO Viale Italia, 194 - 36051 Creazzo (VI) Tel. 0444 520536 UFFICIO DI MONTECCHIO MAGGIORE Via A.De Gasperi, 60 - 36075 Montecchio Maggiore (VI) Tel. 0444 602717

UFFICIO DI SAREGO Via A. De Gasperi, 9 - 36040 Sarego (VI) Tel. 0444 833133 UFFICIO DI MONTEBELLO VICENTINO Via XXIV Maggio, 41 - 36054 Montebello Vicentino (VI) Tel. 0444 645491 UFFICIO DI SANTORSO Via Garziere, 42 - 36014 Santorso (VI) Tel. 0445 576049 UFFICIO DI ARZIGNANO Via Mastrotto, 137 - 36071 Arzignano (VI)

www.belluscioassicurazioni.com


Buone Feste

20 20

I nostri migliori auguri a tutte le famiglie per un sereno e gioioso Natale

www.belluscioassicurazioni.com


SINDACI

UN TERRITORIO RACCONTATO OGNI GIORNO L’impegno quotidiano della redazione giornalistica è riconosciuto dai telespettatori in continua crescita, ma anche dai rappresentanti delle istituzioni locali di Fabio Carraro Sette città, sette piazze, sette province, un’intera regione da raccontare con autorevolezza e trasparenza. TeleChiara e i suoi programmi di informazione hanno conquistato l’affetto del pubblico e il riconoscimento di veicolo informativo chiaro e trasparente. La forza delle notizie senza filtri, con l’unico scopo di far arrivare al telespettatore l’informazione corretta, vera, priva di censura. Notiziari e rubriche di approfondimento la cui sfida quotidiana è quella di raccontare il Veneto in tutte le sue sfaccet-

PADOVA

VENEZIA Sergio Giordani

Sindaco di Padova TeleChiara a 30 anni dalla sua fondazione continua ad essere un realtà importante per la comunicazione a Padova e nel Veneto. All’epoca nacque per l’intuizione dell’Episcopato Veneto, che aveva capito l’importanza del mezzo televisivo per la Chiesa. Una scelta allora all’avanguardia, che diede vita a una emittente televisiva attenta non solo alla mondo ecclesiale ma a tutta la società, capace di ritagliarsi in breve uno spazio importante nel panorama televisivo. Oggi, anche in un mondo nel quale la comunicazione è radicalmente cambiata, TeleChiara continua con lo stesso spirito a proporre una informazione completa e rigorosa. Un saluto e un augurio di buon lavoro quindi a tutto lo staff dell’emittente.

50

tature senza tralasciare niente e nessuno. Giornalisti e tecnici pronti a documentare con la forza delle immagini e la potenza delle parole tutto quello che accade, portando nelle case dei veneti semplicemente notizie. Uno sforzo riconosciuto dai telespettatori in continua crescita e dai rappresentanti dei territori che sanno di trovare nella squadra di TeleChiara un gruppo di “artigiani dell’informazione” mossi solo dall’entusiasmo di raccontare, giorno dopo giorno, la regione più bella d’Italia.

VERONA Luigi Brugnaro

Sindaco di Venezia L’informazione, l’approfondimento, l’intrattenimento sono gli elementi che contribuiscono in modo sostanziale a fare di un’emittente televisiva un punto di riferimento per i telespettatori. Se poi si tratta di una televisione locale, queste caratteristiche diventano fondamentali per creare un vero e proprio rapporto di fiducia con chi vive quei territori. In questi 30 anni TeleChiara ha costruito questo rapporto. Abbiamo capito durante il lockdown della scorsa primavera l’importanza del vostro ruolo: attraverso di voi noi sindaci, soprattutto qui a Venezia, abbiamo potuto tenere un filo diretto con la cittadinanza per dare informazioni di servizio, lontane dalle contrapposizioni politiche, ma vicine al bisogno della gente.

Federico Sboarina

Sindaco di Verona L’informazione libera, seria e affidabile è alla base della nostra democrazia. E, specialmente in periodi difficili come quello che stiamo vivendo, è di fondamentale importanza. Non solo per garantire la divulgazione puntuale di notizie contro il dilagare delle fake news, ma anche per accorciare le distanze tra Istituzioni e cittadini, facendo in modo che nessuno si senta solo. La presenza sul territorio di emittenti locali qualificate come TeleChiara, in grado di raccontare, approfondire e parlare delle tematiche più sentite dalla cittadinanza, è un valore aggiunto. Sono pertanto felice di unirmi ai festeggiamenti per i loro primi 30 anni di lavoro, un anniversario che va celebrato.

TeleChiara - 30ANNI


SINDACI

BELLUNO Jacopo Massaro

Sindaco di Belluno Verità, serietà e attenzione al territorio: sono questi i valori che accomunano gli amministratori locali e il mondo dell’informazione. In un periodo in cui la comunicazione galoppante sui social è sempre più disintermediata e non verificata, l’informazione professionale acquista ancora più valore. Per un territorio come quello bellunese, poi, da molti poco considerato per la sua posizione periferica diventa ancora più importante poter contare su professionisti in grado di raccontar le problematiche della nostra provincia; per questo, è importante la finestra sul Veneto offerta da TeleChiara anche a Belluno. Questi primi 30 anni di vita dell’emittente sono quindi un traguardo che va celebrato con l’augurio di saper affrontare tutte le sfide che il futuro porrà sulla vostra strada.

VICENZA

TREVISO Francesco Rucco

Sindaco di Vicenza Sono felice di poter unirmi al coro di felicitazioni per questo bel traguardo dei 30 anni di attività da parte di TeleChiara. Un’emittente che ha rappresentato un punto di riferimento soprattutto per i cattolici ma non solo, perchè è stata, ed è tuttora, una certezza per coloro che seguono l’informazione locale cercando uno stile sobrio, concreto e professionale. Nata come strumento per raggiungere i fedeli nelle loro case, è diventata sinonimo di informazione libera e corretta grazie all’impegno di tanti bravi giornalisti e tecnici. L’augurio è di continuare su questa strada con rinnovato spirito di servizio.

TeleChiara - 30ANNI

ROVIGO Mario Conte

Sindaco di Treviso La società ha bisogno di un’informazione credibile, autorevole, vicina. Di approfondimenti, voci e opinioni. Viviamo in un mondo informatizzato, on-line, sempre più “veloce” e pieno di contenuti che necessitano di selezione, approfondimento, verifica. TeleChiara è una sentinella nel territorio, un’emittente che ha sempre messo davanti a tutto i telespettatori fornendo un servizio costantemente all’insegna dell’equilibrio e della correttezza. In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, giornalisti, registi e operatori hanno sempre gettato il cuore oltre l’ostacolo per dare a tutti noi notizie, dati e voce ai cittadini e alle istituzioni. Non posso che ringraziare tutto lo staff di TeleChiara per il grande e prezioso lavoro.

Edoardo Gaffeo

Sindaco di Rovigo Rovigo e il Polesine rappresentano un territorio in continua crescita che vuole farsi conoscere. In questo contesto TeleChiara ha acceso i riflettori su questo angolo del Veneto, ha fatto e sta facendo un lavoro davvero importante. Un occhio attento che sa mettere in luce quanto la nostra realtà produce e tutto il fermento che la anima. Una presenza televisiva che completa il panorama informativo della nostra provincia. Un grazie ai giornalisti, agli operatori e a chi con grande passione lavora per far sì che l’opinione pubblica sia sempre aggiornata su ciò che succede anche a Rovigo e nel Polesine. Rivolgo un plauso per questo grande traguardo, con l’auspicio che il rapporto con il nostro territorio si consolidi sempre più.

51


I NOSTRI VA

LORI

• DALLA TU A PARTE Diamo voce e visibilità alle tue richieste • MAI SOLI Sosteniamo iv dell’amicizia alori della solidarietà, e del recipro co aiuto • ASCOLTO E PRESENZA Crediamo ne ll’ relazione di p importanza della rossimità • PARTECIPA ZIONE E PR OTAGONISM Crediamo ne O lle della tua esp tue capacità e nel valore erienza

COSA OFFR IAM

O

• Una rete d i servizi per facilitarti la vita • Un ricco pro gramma di a ttività per coltivare i tu in compagnia oi interessi • Risparmio e co per difendere nvenienza il tuo potere d ’acquisto

Ogni mese ri ce informazioni vi gli appuntamenti e le p della provinc er il mondo dei pensiona ti ia di Vicenza

È PIÙ FACILE, DIVERTENTE E CONVENIENTE

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ANZIANI E PENSIONATI Via E. Fermi, 134 Vicenza Tel. 0444 168314 angolopensionato@confartigianatovicenza.it Aperto da lunedì a venerdì ore 8-13, pomeriggio su appuntamento


PROMO

PER I PENSIONATI C’È ANAP Con l’Associazione dei Pensionati di Confartigianato la vita del pensionato è più facile, divertente e conveniente di Arturo Vicentini

L

’ANAP è l’Associazione dei Pensionati di Confartigianato: 6.600 soci a Vicenza, 25mila nel Veneto, una comunità che rappresenta i bisogni, tutela i diritti e difende gli interessi della categoria degli over 60 e pensionati. I soci ANAP sono per lo più artigiani, ma non mancano pensionati provenienti dal settore del commercio o ex dipendenti. L’Associazione dà voce alle istanze dei pensionati nelle istituzioni a livello centrale e locale ed è attiva ed impegnata per migliorare la qualità della vita dei pensionati e degli over 60, offrendo molte attività, servizi e convenienze, sempre con un sorriso. Quasi in ogni comune c’è un rappresentante ANAP: sono i fiduciari, attivi per l’ascolto dei bisogni e per rispondere alle domande dei soci, con l’impegno di offrire risposte personalizzate. Quanto ai servizi, l’ANAP fornisce un supporto per le pratiche burocratiche: assistenza fiscale, assistenza previdenziale, assistenza legale con tariffe speciali solo per i soci. Non solo, l’Associazione propone anche una ricca agenda di attività per tutti i gusti, su misura e con tariffe scontate per i soci affinché ci sia la possibilità di coltivare vecchi e nuovi interesse in compagnia. Dal punto di vista poi del risparmio, ANAP propone convenzioni con assi-

TeleChiara - 30ANNI

curazioni, servizi e negozi con sconti e molti vantaggi. Ad esempio, per i Soci è prevista una copertura assicurativa per la diaria di ricovero e indennità per furti o scippo. Con Nòtate, il mensile informativo di ANAP, tutti gli appuntamenti del mese, le informazioni d’attualità e di interesse per il mondo dei pensionati, arrivano direttamente e gratuitamente a casa dei soci. Per maggiori informazioni, domande o appuntamenti, basta rivolgersi allo Sportello ANAP in Confartigianato Imprese Vicenza Via Fermi, 134 - Vicenza, chiamare lo 0444. 168314 (da lunedì a venerdì dalle 8 alle 13), consultare il sito www.confartigianatovicenza.it/associazione/ANAP-anziani-pensionati (e-mail: angolopensionato@confartigianatovicenza.it).

ANAP È ATTIVA PER MIGLIORARE LA QUALITÀ DELLA VITA DEGLI OVER 60, OFFRENDO MOLTE ATTIVITÀ, SERVIZI E CONVENIENZE

53


Segui TG VENETO NEWS su TeleChiara Telecomando Ch14 Web (Live e On-demand) telechiara.it Facebook @tgvenetonews Instagram @tgvenetonews App Telechiara


LO STAFF

UNA GRANDE SQUADRA

FRANCESCO NICOLI DIRETTORE GENERALE CON SARA PINNA RESPONSABILE AFFARI GENERALI

A SINISTRA IGOR SPALIVIERO RESP. AMMINISTRATIVO CON L’UFFICIO AMMINISTRAZIONE E L’UFFICIO PALINSESTO

DA DESTRA DOMENICO BASSO, DIRETTORE RESPONSABILE CON I COORDINATORI DANILO GUERRETTA, TIZIANO BULLATO E FABIO CARRARO

LA REDAZIONE DI VICENZA

Oggi TeleChiara, con Videomedia, può contare su 68 professionisti ai quali si aggiungono i numerosi collaboratori impegnati stagionalmente

L

di Sara Pinna

’importante crescita di TeleChiara in questi 30 anni è conseguenza dell’affezione dei suoi telespettatori, della lungimiranza dei suoi azionisti e del fondamentale sostegno dei suoi clienti che, giorno dopo giorno, hanno sorretto e spronato l’emittente televisiva a ricercare una sempre migliore qualità nell’informare, intrattenere e arricchire il suo pubblico, mantenendo la sua impronta cristiano cattolica. Oggi, pertanto, si festeggia TeleChiara,

TeleChiara - 30ANNI

una tv capace di offrire notiziari affidabili, approfondimenti giornalistici, produzioni d’intrattenimento, documentari, una varietà interessante di film, ampli spazi devozionali e celebrativi; una tv capace di stimolare curiosità, interesse e fedeltà del pubblico televisivo; una tv capace di far crescere, sviluppare e rendere creativi i suoi più stretti collaboratori. La professionalità maturata in quest’arco di tempo da direttori, giornalisti, 55


LO STAFF

tecnici, operatori, amministrativi e commerciali è la vera forza di questa emittente. Oggi TeleChiara, con Videomedia, può contare su 68 professionisti ai quali si aggiungono i numerosi collaboratori impegnati stagionalmente. L’impegno e la determinazione che li contraddistingue nelle diverse mansioni ricoperte si interseca tra i reparti nei quali l’emittente è suddivisa per creare quella sinergia e quel confronto utili alla crescita in ogni settore. La redazione è il cuore pulsante dell’attività editoriale. Domenico Basso ne è il direttore responsabile. Tre sono i coordinatori che si occupano dell’organizzazione generale del lavoro definendo i modi, i tempi e gli spazi dei servizi realizzati dai 16 giornalisti nei loro diversi ambiti di competenza: politica, cronaca, economia, cultura, sport, spettacolo etc. La redazione raccoglie quotidianamente le informazioni del territorio, valuta e seleziona quali offrire, affidando loro maggiore o minor rilievo per la messa in onda all’interno dei notiziari, degli speciali e degli approfondimenti giornalistici. Per supportare e creare i nostri telegiornali e i nostri programmi, nel corso del tempo è stato costituito un team professionale di operatori di ripresa, addetti al montaggio, registi, tecnici audio, operatori di post-produzione etc. Gilberto Dante è il responsabile tecnico degli oltre 30 elementi che quotidianamente si dividono nei diversi lavori in sede centrale, nel distaccamento di Bassano o in esterna anche attraverso l’ausilio di due regie mobili in grado di raggiungere qualsiasi destinazione e di gestire il lavoro con più di

56

LO STAFF DEL DISTACCAMENTO DI BASSANO

LA SQUADRA DI PUBLIVICENZA

IN PRIMA FILA DA SINISTRA GILBERTO DANTE, RESPONSABILE TECNICO, E ROBERTO POLPETTINI, RESPONSABILE PRODUZIONE CON LO STAFF TECNICI

cinque telecamere; 3 tecnici programmatori analizzano i trend delle diverse giornate per procedere ad un’attenta stesura dei palinsesti di TeleChiara in base all’indice di gradimento dei diversi programmi, alle fasce orarie, al target di riferimento e a quanto accade a livello locale e nazionale. Il responsabile di produzione, Roberto Polpettini, predispone il lavoro del comparto tecnico e dei collaboratori interni ed esterni affinché i diversi programmi, le rubriche, le trasmissioni e i telegiornali vengano realizzati secondo gli standard richiesti dall’editore. I tre tecnici che si alternano nell’ emis-

sione, la struttura che si occupa della messa in onda vera e propria dei contenuti, lavorano in un’apposita sala di controllo comandata da software. Publivicenza, divisione commerciale di Videomedia S.p.A. si occupa della raccolta pubblicitaria su TeleChiara con una specializzata rete agenti. Gianni Candia ne è il responsabile. La supervisione aziendale della responsabile degli affari generali, Sara Pinna e la competenza del reparto amministrativo, diretto da Igor Spaliviero, sono di supporto alla crescita dell’emittente e alla direzione generale affidata a Francesco Nicoli. TeleChiara - 30ANNI


LA NOSTRA SQUADRA DIRETTORE GENERALE NICOLI FRANCESCO RESPONSABILE AFFARI GENERALI PINNA SARA REDAZIONE DIRETTORE RESPONSABILE BASSO DOMENICO COORDINATORE REDAZIONALE BULLATO TIZIANO CARRARO FABIO GUERRETTA DANILO VICE COORDINATORE REDAZIONALE BORSATTO EMANUELE GIORNALISTI ALTOMARE ALESSANDRA BAGARELLA MARIA VITTORIA BEATO CHIARA BENETTON FIAMMETTA CERONI ANDREA GAZZIOLA PAOLA ISELLE ANNA LAZZAROTTO JOHNNY MAZZARO MARTINA PITTURERI VINCENZO QUAGGIO TOMMASO SPINAZZE’ MATTEO RESPONSABILE AMMINISTRATIVO SPALIVIERO IGOR AMMINISTRAZIONE BELLINATO FRANCESCA RIGHI MICHELA ROTA ALESSIA PALINSESTO STELLA MIRKO A. ZANON RICCARDO SAVEGNAGO ISABELLA EMISSIONE DE BIASI PASQUALE PRA’ MARCO SIMONI ELIA RESPONSABILE PRODUZIONE POLPETTINI ROBERTO RESPONSABILE TECNICO DANTE GILBERTO

TeleChiara - 30ANNI

REGISTI COSTA CLAUDIO CREMONESE GIANLUCA FIGATTI MIRKO LAGO ALESSANDRO MALTAURO STEFANO MARCHIORI SANDRO SATTIN LORENZO TECNICI CHINDAMO RAFFAELLO CUMAN DAVIDE DAVOLA GIUSEPPE FACCO LUCA FONTANA MARTA MARIA FOSCARINI FRANCESCO GASPARELLA PAOLO LONGHI MIRCO LORENZON NICOLA MACCHI ALESSANDRO MASTROTTO DANIELE NALETTO IVAN PINNA MATTEO RAMPAZZO MATTIA VOLPIANA ELISABETTA ZAMPIVA CORNELIO RESPONSABILE COMMERICALE CANDIA GIANNI DIVISIONE COMMERCIALE CORRA’ GIANLUCA ALTAVILLA VITO BURATTIN NICOLA CANDIA GIANNI CERONI GIULIANO DORO MARZIA DURANTE CARLA FURLAN SILVIA LEONI PAOLA MAJOLO NICOLA MENARIN CARMEN PICCOLO GABRIELE RUSTAGGIA GIANGEROLAMO SACCARDIN FRANCESCO COLLABORATORI HÜLLWECK GIORGIO ZARPELLON SARA TREVISAN ANNA CALEARI GIORGIA DAL BO JESSICA FEDELE LISA FURLANI GIOVANNA KAREMI MAULE ELENA TESSARO GIANNA 57


PALINSESTO

Palinsesto: la forza della varietà Ogni giorno, con le sue trasmissioni, TeleChiara racconta il territorio del Triveneto, con una forte attenzione all’aspetto devozionale di Sara Pinna

T

eleChiara è edita da Videomedia S.p.A., società che fa riferimento a Confindustria Vicenza, ed è disponibile al canale 14 del digitale terrestre. La sua mission è quella di raccontare il territorio del Triveneto, con una forte attenzione all’aspetto devozionale. Per questo motivo, nel suo palinsesto, trovano spazio prodotti che, dai telegiornali agli approfondimenti, spaziano sino ai documentari, i programmi sportivi, la musica e il cinema; le sante messe, la recita del rosario e le diverse celebrazioni religiose fanno parte della ricca programmazione rivolta all’affezionato pubblico di TeleChiara. Quotidianamente, in diverse edizioni, l’emittente pubblica un telegiornale con valenza regiona-

60

DAI TELEGIORNALI AGLI APPROFONDIMENTI, MA ANCHE SPORT, MUSICA E CINEMA

le, Tg Veneto News e altri tg specifici per le aree territoriali di Rovigo e Treviso, così come per il mondo agricolo, dell’ecosostenibile e della chiesa. Ogni settimana sono numerosi e di molteplice interesse gli approfondimenti, i servizi redazionali e gli speciali che l’emittente sviluppa e realizza nel territorio: Piazza Politica, Baita Alpina, Veneto Meraviglioso, I grandi Ve-

neti Serenissima storia, Parole Venete, CamminiAmo, Passeggiando etc. Per supportare il sempre crescente desiderio del pubblico di interagire e partecipare attivamente allo sviluppo degli argomenti di cronaca, politica e attualità, TeleChiara trasmette tutti i giorni “Vietato Tacere”, un talk show di apTeleChiara - 30ANNI


PALINSESTO

profondimento che permette di creare una linea diretta tra i telespettatori e gli ospiti in studio. Durante la settimana, ogni serata è caratterizzata da contenuti vari e di molteplice interesse: lunedì su TeleChiara è di casa lo sport con l’approfondimento calcistico “Rigorosamente Cittadella”; al martedì i documentari di storia o il cinema; mercoledì gli approfondimenti giornalistici di Prima Serata; giovedì la trasmissione Teleciclismo che si al-

terna stagionalmente con “Volti e Storie”; venerdì i film; sabato le commedie di “Febbre da Palcoscenico” e domenica ancora l’emozione del grande cinema. Importante il seguito delle due edizioni della “Ginnastica per la Terza Età”, posizionate in punti strategici del palinsesto per permettere una visione più appropriata al pubblico alla quale è rivolta questa benefica mezzora di didattica. La parte devozionale su TeleChiara si sviluppa in molteplici modi: la mattina le lodi aprono il percorso di preghiera che prosegue con la recita del santo rosario, le messe in diretta dal Santuario della Madonna di Monte Berico e, a seguire, da Loreto. Nel pomeriggio TeleChiara - 30ANNI

IN ONDA LE SANTE MESSE, IL ROSARIO E LE DIVERSE CELEBRAZIONI RELIGIOSE l’appuntamento con il rosario ritorna a motivo dell’importante seguito che lo stesso ha. Celebrazioni religiose e liturgiche, processioni, commemorazioni, quaresima e avvento trovano ampio spazio nel palinsesto di TeleChiara a seconda del periodo e delle richieste che le realtà religiose del territorio avanzano all’emittente, segno tangibile che la stessa è il punto di riferimento per la realtà cristiano cattolica non solo del triveneto. Già dal 1990, infatti, TeleChiara collabora con Corallo Sat, un circuito televisivo italiano di emittenti cattoliche i cui contenuti sono ritrasmessi in syndication. La qualità dello spirito e del lavoro di TeleChiara ha permesso, negli anni, di creare una forte rete di collaborazioni esterne. L’emittente concede spazi di trasmissione ad apprezzate realtà. Il sodalizio con W la Musica è noto

e molto seguito dai cultori del liscio; il patrimonio agreste viene promosso da Vie Verdi; Spazio Eventi, Paese Mio ed altre rubriche analoghe raccontano un territorio ed i suoi protagonisti; Tg Due Palazzi permette, invece, di dar voce ad un importante percorso di recupero. Dal 2013 TeleChiara trasmette i programmi anche in streaming, offrendone ai propri spettatori la visione in diretta e on demand. Oltre 200.000 sono gli accessi mensili ai siti di Videomedia S.p.A. e sono, inoltre, disponibili le applicazioni per tablet e smartphone, scaricabili da Apple Store e Google Play per la visione mobile dei contenuti live e on demand. TeleChiara ha anche un canale ufficiale dedicato su YouTube. L’attività di TeleChiara, tramite Videomedia spa, si completa con la produzione di filmati, documentari sulla storia del Veneto e sul suo territorio.

61


Tg Veneto News: il valore delle notizie Ogni giorno alle 12.30 e alle 18.00. È il primo telegiornale regionale ad andare in onda, un momento fondamentale di informazione LA REGIA DEL TELEGIORNALE

di Danilo Guerretta

L

a sfida più grande? Quella di chiudere i servizi con le immagini e le interviste in tempo entro le 18.00, prima di tutti. Perché Tg Veneto News è il primo telegiornale ad andare in onda nella nostra regione, confezionare il prodotto finale è una gara che ogni giorno si gioca su filo dei secondi. Tg Veneto News è uno dei prodotti di punta di TeleChiara, in linea con la vocazione regionale e nordestina dell’emittente. Da Padova a Verona, da Belluno a Venezia passando per Vicenza: sono cinque le emittenti con le relative redazioni che quotidianamente lavorano per produrre due edizioni di trenta minuti, sette giorni alla settimana. Perché il Tg Veneto News nel corso del 2020 è raddoppiato

62

LE NOTIZIE E LE IMMAGINI DEL TG VENETO NEWS FINISCONO OGNI GIORNO ANCHE SUL WEB affiancando all’edizione storica delle 18.00 la prima edizione: mezz’ora di notizie e servizi che arrivano nelle case dei veneti alle 12.30 in punto. La copertura del territorio è garantita grazie al lavoro di una quarantina tra giornalisti e tecnici che ogni giorno seguono i principali avvenimenti e i fatti di cronaca della regione. Spazio anche agli

approfondimenti e alle inchieste sui temi caldi della nostra regione. La moderna tecnologia permette un aggiornamento costante con dirette dall’esterno come è stato in occasione della recente visita del Capo dello Stato a Vo’ per il via all’anno scolastico o l’emergenza maltempo con le devastazioni nel Vicentino e in provincia di Verona. Il resto lo ha fatto il Covid: nel corso del 2020 sono state oltre cinquecento le ore di diretta straordinaria con la sede della Protezione civile di Marghera presidiata dal Presidente della Regione, un appuntamento diventato fisso nelle case di tutti i Veneti. Nata in concomitanza con l’emergenza Covid, la prima edizione è riuscita in poche settimane a raccogliere consensi e ascolti TeleChiara - 30ANNI


grazie alle numerose dirette dalla sede della Protezione civile e alla puntuale copertura in tempo reale dei principali avvenimenti avvenuti nella regione, come la prima volta del “Mose” con il premier Giuseppe Conte arrivato a Venezia assieme a molti ministri o l’insediamento del nuovo Consiglio regionale dopo il voto del 20 e 21 settembre. LA MISSION “Il Tg Veneto news è nato a inizio anno, poche settimane dopo è scoppiata la pandemia, abbiamo raccontato in diretta quello che stava succedendo, un’emergenza sanitaria che subito dopo è diventata emergenza economica – spiega il direttore Domenico Basso -. Noi con la nostra informazione stiamo raccontando i fatti, i protagonisti TeleChiara - 30ANNI

LA COPERTURA DEL TERRITORIO È GARANTITA GRAZIE AL LAVORO DI UNA QUARANTINA TRA GIORNALISTI E TECNICI ma anche come la nostra terra sta provando a rialzarsi, senza fare sconti per nessuno, soprattutto per quella politica che non dimostrerà di trasformare gli annunci in fatti concreti. I fatti che sono la migliore medicina per guarire lo scetticismo e ritrovare la fiducia. E per fare questo è necessario mette-

re in campo le migliori energie e avere ben chiaro l’obiettivo della concretezza, perché come scrisse Leonardo da Vinci: ‘Conoscere e desiderare non basta, bisogna realizzare e soprattutto fare’”. I PARTNER Sono quattro le emittenti venete partner di TeleChiara nella realizzazione del Tg Veneto. A Vicenza c’è TVA, storica televisione nata nel 1978 e leader dell’informazione nella provincia berica con le edizioni dei notiziari di Vicenza e Bassano del Grappa, dirette da Domenico Basso. A Verona TeleArena emittente del gruppo Athesis diretta da Mario Puliero che vanta un’esperienze ultra quarantennale. Oltre quattro decenni di storia alle spalle e una diffusione capillare in tutta la provincia per TeleVenezia, storico marchio che trasmette in Veneto ed Emilia Romagna sotto la direzione di Giovanni Vindigni. Il quarto partner è TeleBelluno, l’emittente diretta da Andrea Cecchella è una delle prime televisioni nate in Italia. La registrazione della testata in tribunale risale addirittura al gennaio del 1975. A queste realtà territoriali radicate e da sempre punto di riferimento delle loro rispettive province si aggiunge l’elasticità di TeleChiara. L’emittente capofila e coordinatrice del Tg Veneto News copre con i suoi inviati le province di Treviso, Padova e Rovigo. VERSO UNA RETE “ALL NEWS” TeleChiara sempre più in versione all news. Cinque appuntamenti flash con 63


UN TELEGIORNALE VERO Fatti, storie e luoghi di tutte le province del Veneto Le immagini di San Marco, l’Arena di Verona, il Santo e la Basilica palladiana vista da Monte Berico alternate alle piazze simbolo di Treviso, Rovigo e Belluno: venti secondi di immagini “ritmate” dalle note incalzanti, tipiche delle sigle dei notiziari. È racchiuso nella sigla iniziale lo “spirito” del Tg Veneto News: raccontare fatti, storie e luoghi di tutte le province del Veneto. Con i sui telegiornali TeleChiara conserva la vocazione di emittente regionale, la stessa che l’ha contraddistinta dalla nascita, il 23 ottobre del 1990. Un racconto quotidiano di quello che accade nella nostra regione attraverso le voci dei protagonisti e dei cittadini. Le telecamere delle varie redazioni ogni giorno sono nelle piazze e nelle strade per dare voce a proprio a loro. Un filo diretto con i veneti con un occhio rivolto al Veneto “bello”, quello in grado di reagire e rialzarsi sempre e quello fatto da migliaia di persone in prima linea nel mondo del volontariato e delle associazioni no profit. Per dare voce anche agli “ultimi” e per fare al meglio il lavoro del giornalista, ovvero raccontare la verità dei fatti.

IL GIORNALISTA DANILO GUERRETTA DURANTE LA CONDUZIONE

SONO QUATTRO LE EMITTENTI VENETE PARTNER DI TELECHIARA NELLA REALIZZAZIONE DEL TG VENETO NEWS le notizie più importanti. Il primo alle 9.30 dove trovano spazio le ultime notizie della notte e le prime pagine dei quotidiani in edicola. Nel corso di tutta la giornata, per altri quattro appuntamenti, le telecamere si accendono nella nostra redazione per raccontare i principali fatti del giorno. In tre minuti una rapida panoramica sul Veneto per essere informati a tutte le ore del giorno. L’elasticità di TeleChiara, la rapidità di azione di tecnici e giornalisti ne 64

hanno fatto da tempo una tv “sempre sul pezzo”. La struttura è elastica, pronta a quelle emergenze che diventano il racconto della realtà mentre la realtà sta accadendo. Una struttura tecnico-giornalistica in grado di coprire all’occorrenza lunghe dirette per raccontare i fatti di cronaca nel momento in cui accadono, dove accadono. UN TELEGIORNALE “SOCIAL” Fare informazione vuol dire anche social network, multimedialità e cross-medialità. I contenuti, le notizie e le immagini del Tg Veneto News finiscono ogni giorno anche nella rete attraverso i profili Facebook, Instagram e Twitter. Un modo per arrivare ai cittadini in ogni momento, per tenerli aggiornati ovunque e per catturate anche il pubblico giovane e in movimento, attratto dai moderni strumenti di comunicazione. Notizie, video e post che

vengono puntualmente scelti e filtrati allo scopo di creare un’informazione corretta, equilibrata e non faziosa. Il Tg Veneto è anche on-demand sul sito dove si possono rivedere le edizioni complete suddivise nelle varie giornate. LO SPORT Con la ripresa dello sport e dei campionati di calcio Tg Veneto News si è arricchito di un doppio appuntamento sportivo. Una redazione dedicata che nel fine settimana, ogni sabato e domenica, scende in campo per raccontare come sono andate le giornate calcistiche per le squadre Venete di Serie A, B e C. Ai giornalisti il compito di commentare in presa diretta i gol, le migliori azioni e i momenti saliente delle patire. A questo si aggiunge una panoramica sugli altri sport che appassionano i tifosi veneti. TeleChiara - 30ANNI


PALINSESTO TELECHIARA LUNEDÌ 7.00 7.35 8.30 9.05 9.30 11.00 12.30

MATTINO

SANTA MESSA DA MONTE BERICO SANTO ROSARIO E LODI SANTA MESSA GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ TG VENETO NEWS 24 W LA MUSICA TG VENETO NEWS

POMERIGGIO

13.00 VIETATO TACERE 15.30 SANTO ROSARIO 16.00 TG VENETO NEWS 24 16.05 GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ 18.00 TG VENETO NEWS 18.31 METEO 18.35 VIETATO TACERE

SERA

19.40 A CENA CON W LA MUSICA 20.00 TG ROVIGO 20.30 TG VENETO NEWS 21.05 RIGOROSAMENTE CITTADELLA 23.00 TG ROVIGO 23.30 TG VENETO NEWS 0.00 METEO

MARTEDÌ 7.00 7.35 8.30 9.05 9.30 11.00 12.30

MATTINO

SANTA MESSA DA MONTE BERICO SANTO ROSARIO E LODI SANTA MESSA GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ TG VENETO NEWS 24 W LA MUSICA TG VENETO NEWS

POMERIGGIO

SERA

13.00 VIETATO TACERE 19.40 A CENA CON W LA MUSICA 15.30 SANTO ROSARIO 20.00 PIAZZA POLITICA 16.00 TG VENETO NEWS 24 20.30 TG VENETO NEWS 16.05 GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ 21.05 TEATRO 18.00 TG VENETO NEWS 23.00 PIAZZA POLITICA 18.31 METEO 23.30 TG VENETO NEWS 18.35 VIETATO TACERE 0.00 METEO

MERCOLEDÌ 7.00 7.35 8.30 9.05 9.30 11.00 12.30

MATTINO

SANTA MESSA DA MONTE BERICO SANTO ROSARIO E LODI SANTA MESSA GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ TG VENETO NEWS 24 W LA MUSICA TG VENETO NEWS

POMERIGGIO

SERA

13.00 VIETATO TACERE 19.40 A CENA CON W LA MUSICA 15.30 SANTO ROSARIO 20.00 BAITA ALPINA/ PAESE MIO 16.00 TG VENETO NEWS 24 20.30 TG VENETO NEWS 16.05 GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ 21.15 PRIMA SERATA 18.00 TG VENETO NEWS 23.00 BAITA ALPINA/ SPAZIO EVENTI 18.31 METEO 23.30 TG VENETO NEWS 18.35 VIETATO TACERE 0.00 METEO

GIOVEDÌ 7.00 7.35 8.30 9.05 9.30 11.00 12.30

MATTINO

SANTA MESSA DA MONTE BERICO SANTO ROSARIO E LODI SANTA MESSA GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ TG VENETO NEWS 24 W LA MUSICA TG VENETO NEWS

POMERIGGIO

13.00 VIETATO TACERE 19.40 15.30 SANTO ROSARIO 20.00 16.00 TG VENETO NEWS 24 20.30 16.05 GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ 21.05 18.00 TG VENETO NEWS 22.20 18.31 METEO 23.00 18.35 VIETATO TACERE 23.30

SERA

A CENA CON W LA MUSICA CHIARAMENTE TREVISO! TG VENETO NEWS VOLTI E STORIE CAMMINIAMO IN VENETO CHIARAMENTE TREVISO! TG VENETO NEWS / METEO

VENERDÌ 7.00 7.35 8.30 9.05 9.30 11.00 12.30

MATTINO

SANTA MESSA DA MONTE BERICO SANTO ROSARIO E LODI SANTA MESSA GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ TG VENETO NEWS 24 W LA MUSICA TG VENETO NEWS

POMERIGGIO

SERA

13.00 VIETATO TACERE 19.40 A CENA CON W LA MUSICA 15.30 SANTO ROSARIO 20.00 PAROLE VENETE 16.00 TG VENETO NEWS 24 20.30 TG VENETO NEWS 16.05 GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ 21.05 FILM 18.00 TG VENETO NEWS 23.00 PAROLE VENETE 18.31 METEO 23.30 TG VENETO NEWS 18.35 VIETATO TACERE 0.00 METEO

SABATO 7.00 7.35 8.30 9.05 11.00 12.30

MATTINO

SANTA MESSA DA MONTE BERICO SANTO ROSARIO E LODI SANTA MESSA GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ W LA MUSICA TG VENETO NEWS

13.00 13.30 15.30 16.05 18.00 18.35

POMERIGGIO

CAMMINIAMO IN VENETO PAESE MIO/SPAZIO EVENTI SANTO ROSARIO GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ TG VENETO NEWS / METEO VOLTI E STORIE

SERA

19.40 A CENA CON W LA MUSICA 20.00 TG AGRICOLTURA 20.30 TG VENETO NEWS 21.05 TEATRO 23.00 TG AGRICOLTURA 23.30 TG VENETO NEWS/ METEO

DOMENICA 7.00 7.50 8.40 9.00 11.00 12.30

MATTINO

SANTA MESSA DA MONTE BERICO SANTO ROSARIO E LODI AL DI LA’/LA PAROLA SANTA MESSA DA MONTE BERICO W LA MUSICA TG VENETO NEWS

POMERIGGIO

SERA

13.00 TG AGRICOLTURA 19.40 A CENA CON W LA MUSICA 15.30 SANTO ROSARIO 20.00 TG GREEN 16.05 GINNASTICA PER LA TERZA ETA’ 20.30 TG VENETO NEWS 17.30 DOCUMENTARIO 21.05 FILM 18.00 TG VENETO NEWS / METEO 23.00 TG GREEN 18.35 VIE VERDI 23.30 TG VENETO NEWS / METEO


PRIMA SERATA Un approfondimento giornalistico settimanale con la politica, l’economia e l’attualità visti attraverso i fatti e i protagonisti del Veneto di Danilo Guerretta

U

n orologio stilizzato le cui lancette sono ferme alle 21 e 10 posizionato al centro dello studio, un grande monitor alle spalle del conduttore con il tema della puntata riassunto in una frase accompagnata da un’immagine. Sono questi i simboli di Prima Serata, il talk show serale di TeleChiara. L’appuntamento con l’approfondimento giornalistico curato e condotto dal direttore Domenico Basso è ogni mercoledì sera. Sono la politica, l’economia e l’attualità visti attraverso i fatti e i protagonisti del Veneto gli ingredienti che hanno contribuito a trasformare Prima Serata nel “salotto” veneto dove politici, amministratori, imprenditori ed esperti si danno appuntamento per dibattere sui temi caldi del momento. Ospiti del territorio che in veneto amministrano, operano e lavorano ma anche leader nazionali chiamati ad esprimersi sul presente e sul futuro della locomotiva d’Italia. Prima serata è un format che viene diffuso anche su TVA Vicenza, l’altra rete del gruppo Videomedia. Ogni mercoledì contributi, reportage e collegamenti esterni con gli inviati presenti nei luoghi dove accadono i fatti che poi gli ospiti in studio commentano. Spazio anche alle opinioni dei telespettatori che possono dare il proprio contributo da casa attraverso

66

i messaggi e rispondendo ai sondaggi proposti. Un’interazione casa-studio che offre sempre spunti di riflessione e dibattito particolarmente apprezzata dalle centinaia di messaggi e telefonate che giungono in redazione ogni puntata. Prima Serata diventa anche “speciale” Prima Serata in occasione di eventi particolari come le maratone elettorali, i referendum e i grandi fatti di cronaca.

OGNI MERCOLEDÌ SONDAGGI, CONTRIBUTI, REPORTAGE E COLLEGAMENTI ESTERNI CON GLI INVIATI

TeleChiara - 30ANNI


VIETATO TACERE In onda tutti i giorni, la trasmissione è una grande piazza televisiva dove quotidianamente si racconta il Veneto che cambia di Fabio Carraro

È

Vietato Tacere l’appuntamento quotidiano con cui TeleChiara mantiene il suo stretto contatto con il pubblico. In onda tutti i giorni dalle 13 alle 14, con replica alle 18 e 30, la trasmissione è una grande piazza televisiva dove quotidianamente si racconta il Veneto che cambia. Condotto da Fabio Carraro il “cuore” del programma è la partecipazione dei telespettatori da casa. Le telefonate del pubblico sono il vero piatto forte di Vietato Tacere, dove, proprio come dice in modo inequivocabile il titolo della trasmissione, tutti possono partecipare per dire la propria opinione. Accanto al conduttore, ogni giorno, numeri ospiti dal mondo della politica e dalla società civile che portano la loro testimonianza, la loro esperienza, il loro punto di vista, spesso incalzati proprio dai telespettatori che chiedono risposte ai problemi quotidiani. Altro elemento che caratterizza i programma i messaggi che vengono scelti da molti telespettatori come metodo rapido ed efficace per intervenire nel dibattito. Al numero whatsapp di Vietato Tacere, ogni giorno, decine di messaggi che vanno in onda nel corso della diretta permettendo anche in questo caso di dire la propria opinione. Non mancano gli spazi dedicati ai grandi protagonisti

TeleChiara - 30ANNI

del mondo dello spettacolo e della cultura che si alternano, anche grazie ad una serie di collegamenti in diretta, tra le chiacchere di Vietato Tacere. È l’attualità a farla da padrona. Ogni giorno il titolo del programma varia e partendo dalla notizia, dal fatto del momento, permette ad ospiti e telespettatori l’analisi accurata di quello che è successo e di quali ripercussioni può avere nella nostra quotidianità Senza mai alzare i toni, sposando la teoria del rispetto di tut-

te le opinioni dando spazio a tutte le correnti di pensiero, Vietato Tacere è diventato appuntamento imperdibile per migliaia di spettatori da tutto il Nordest come testimoniano i dati d’ascolto. Vietato tacere si è conquistato il ruolo di rito, una piacevole abitudine per mollissimi telespettatori che sanno di poter assistere al racconto di un territorio, in continua evoluzione, potendo dare tutti i giorni il proprio, fondamentale, contributo.

LE TELEFONATE DEL PUBBLICO SONO IL VERO PIATTO FORTE DELLA TRASMISSIONE, DOVE TUTTI POSSONO PARTECIPARE PER DIRE LA PROPRIA OPINIONE

67


PIAZZA POLITICA Gli amministratori del territorio, i protagonisti della scena politica a confronto e la voce dei cittadini di Danilo Guerretta

L

a politica e i suoi protagonisti in Veneto ma anche le opinioni dei cittadini attraverso sondaggi sui temi “caldi” sono i protagonisti della trasmissione condotta da Danilo Guerretta, in ogni martedì sera alle 20 e alle 23. Il programma, nato durante la campagna elettorale delle ultime Regionali e amministrative vede come ospiti i big della politica locale, i sindaci e gli amministratori che si confrontano sui temi di stretta attualità, molto spesso declinando in chiave veneta le grandi questioni nazionali. Il format vede la presenza per tutti i 24 minuti di un ospite in studio e vari collegamenti “esterni”. La trasmissione è arricchita dal contributo offerto da Giorgio de Carlo, founder di

TeleChiara - 30ANNI

Quaeris, società trevigiana di sondaggi e ricerche di mercato che in ogni puntata realizza un sondaggio ad hoc su un campione di circa 600 cittadini veneti, suddivisi per età, sesso e provincia di residenza. Piazza Politica ha chiesto le opinioni su temi politici come autonomia, immigrazione e la fiducia nelle istituzioni ma anche su argomenti legati al Covid, alle crisi sanitaria ed economica. Anche temi sociali come il volontariato, il rapporto genitori-figli e la gestione del tempo libero sono stati oggetti dei sondaggi. Ne viene fuori uno spaccato del veneto in cui le opinioni e i programmi politici sono interconnessi con la vita, le priorità e le abitudini delle gente comune, in questo caso dei telespet-

tatori. Piazza Politica non vuole essere una passerella per i rappresentanti politici ma attraverso i temi trattati e le domande cerca sollecitare un dibattito per analizzare i temi trattati e conoscere al tempo stesso aspetti personali degli ospiti per farli meglio conoscere al pubblico.

IL FORMAT VEDE LA PRESENZA PER TUTTI I 24 MINUTI DI UN OSPITE IN STUDIO E VARI COLLEGAMENTI ESTERNI

69


CHIARAMENTE TREVISO! La città, i suoi protagonisti, le storie, i cambiamenti: un settimanale per raccontare la Marca con le sue sfumature, i suoi cambiamenti e i suoi progetti di Paola Gazziola

L

a città, i suoi protagonisti, le storie, i cambiamenti: Chiaramente Treviso! È il nuovo settimanale in onda ogni giovedì (ore 20 e replica alle 23) su TeleChiara: cercherà di raccontare la Marca con le sue sfumature, i suoi cambiamenti, i suoi progetti. Ogni settimana servizi e approfondimenti dedicati alla città e alla sua provincia, ma anche interviste con personaggi che raccontano la città, la spiegano, la stimolano. Chiaramente Treviso! vuole essere anche una sorta di laboratorio di idee per la città del futuro. Il settimanale, curato da Paola Gazziola, cercherà anche di analizzare le criticità della città e stimolare soluzione ai problemi. Le telecamere di TeleChiara viaggeranno per la città cercando di raccontare come è cambiata nel corso del tempo e come sono cambiati i trevigiani. Una città che dal punto di vista demografico sta facendo registrare un boom di residenti come in nessuna altra parte della Regione. Il viaggio di Chiaramente Treviso! continuerà puntata dopo puntata anche in provincia: dall’Asolano, patria del turismo “lento”, alle colline del Prosecco diventate patrimoni Unesco e alle prese con l’emorragia dei turisti a causa del Covid. Dal Montebellunese, un tempo la Capitale Mondiale della calzatu-

70 NOME RIVISTA CELEBRATIVA

ra sportiva alla zona del Terraglio, la porta trevigiana verso Venezia. Una pagina del settimanale sarà dedicata anche a Treviso e il grande schermo con le scene dei più bei film girate nei luoghi della Marca: dal capolavoro di Pietro Germi “Signore&Signori” fino ad arrivare ai più recenti “Finchè c’è Prosecco c’è speranza” e “Mamma o papà?” con Antonio Albanese e Paola Cortellesi.

LE TELECAMERE DI TELECHIARA VIAGGERANNO PER LA CITTÀ CERCANDO DI RACCONTARE COME È CAMBIATA NEL CORSO DEL TEMPO E COME SONO CAMBIATI I TREVIGIANI

TeleChiara - 30ANNI 70


TG ROVIGO È l’unico telegiornale dedicato esclusivamente ai fatti, ai personaggi e agli appuntamenti nella provincia di Rovigo di Fiammetta Benetton

L

’unico telegiornale che si occupa in modo esclusivo della provincia di Rovigo raccontando l’attualità e i tratti peculiari di questa lunga striscia di terra veneta. TeleChiara, dal 2017, risponde con Tg Rovigo alle esigenze della popolazione e delle istituzioni polesane, a volte trascurate dalla cronaca regionale. L’emittente, con questo telegiornale settimanale, non solo svolge un’importante azione informativa ma consente anche di far conoscere le peculiarità e le curiosità relative a questa provincia che ha dato i natali ai politici Giacomo Matteotti, Umberto Merlin, Maria Elisabetta Alberti Casellati ma anche a Katia Ricciarelli e a Lele Mora, solo per citarne alcuni. Cinquanta i comuni a cui Tg Rovigo dà voce. Il bacino d’utenza specifico è di oltre 247000 abitanti, che risiedono in un’area da 1789 km2, delimitati dai due maggiori fiumi italiani: Adige e Po. Il Polesine è un territorio a forte vocazione agricola ma, in questi mesi, sta conoscendo una decisa spinta imprenditoriale anche in altri settori come, ad esempio, quello della logistica. Qui infatti Amazon ha scelto di stabilire il nuovo hub di distribuzione: il magazzino ipertecnologico, più grande del Nord Italia, che in tre anni darà lavoro a oltre 900 persone. La provincia di

TeleChiara - 30ANNI

Rovigo, grazie al telegiornale di prossimità, ha quindi la possibilità di farsi conoscere meglio e in modo più approfondito non solo dai veneti. Grazie al sito www.telechiara.it, ogni puntata di Tg Rovigo può essere rivista (sulla pagina dedicata ai telegiornali) e condivisa anche sui social. Questo consente di raggiungere un incalcolabile numero di telespettatori e internauti, ma permette anche alle varie edizioni di Tg Rovigo di essere riviste nel tempo. Le telecamere di TeleChiara, in Polesine, sono una presenza stabile e molto apprezzata in questo splendido angolo di Veneto, ricco di bellezze naturali e di fatti da raccontare.

CINQUANTA I COMUNI A CUI TG ROVIGO DÀ VOCE. IL BACINO D’UTENZA SPECIFICO È DI OLTRE 247.000 ABITANTI

71


RIGOROSAMENTE CITTADELLA Un appuntamento per tutti gli appassionati di sport e i tifosi della formazione padovana di Johnny Lazzarotto

I

l calcio e lo sport del Veneto, con un occhio di riguardo alle squadre della nostra regione e in particolare al Cittadella. Sono questi gli ingredienti alla base dell’appuntamento di TeleChiara con lo sport più amato dagli italiani. Ogni lunedì in diretta a partire dalle 21.00, giornalisti, calciatori, sportivi e opinionisti entrano nel salotto di “Rigorosamente Cittadella”, accolti da Johnny Lazzarotto, Sara Zarpellon e Diego Zilio, per raccontare le sfide più avvincenti della serie B, rivedere tutti i goal, ascoltare le parole dei protagonisti e discutere di calcio giocato e delle tematiche d’attualità legate al mondo dello sport. Novanta minuti di diretta per una trasmissione che a partire dall’agosto 2017, quando andò in onda per la prima volta, ha saputo raccogliere nel corso degli anni consensi e telespettatori grazie ad uno stile frizzante e diretto, senza urlare ma con la giusta dose di competenza per essere apprezzata. Un programma, giunto quindi alla quarta stagione, che ha aperto i propri studi a campioni di fama mondiale ma anche agli sportivi del territorio, meno noti al grande pubblico ma protagonisti di storie di vita davvero incredibili. Un programma che ha tenuto compagnia agli sportivi anche in periodo di lockdown con una versione

72

“web” e “rigorosamente da casa” e che informa appassionati e tifosi anche attraverso una pagina Facebook costantemente aggiornata con notizie, foto e commenti. Un programma che in occasione dei playoff di serie B ha aperto le porte ai tifosi, raccontando in diretta le fasi salienti e più intense di quello che è considerato a tutti gli effetti “il campionato degli italiani”. E raccontando il Cittadella, realtà piccola e caratterizzata da concretezza e da solidità, anche il programma sta crescendo con queste caratteristiche. Senza perdere il sorriso, esultando ai goal più belli e ricordando che lo sport vero è carico di entusiasmo.

OGNI LUNEDÌ 90 MINUTI DI DIRETTA PER RIVEDERE TUTTI I GOAL E ASCOLTARE LE PAROLE DEI PROTAGONISTI

TeleChiara - 30ANNI


TG BAITA ALPINA I gruppi del Corpo Nazionale degli Alpini si raccontano, mantenendo viva una tradizione gloriosa e un presente ricchissimo di attività e iniziative di Fiammetta Benetton

H

a compiuto 148 anni il Corpo Nazionale degli Alpini. Una istituzione che racchiude in sé i valori del coraggio, della lealtà e della vocazione al sacrificio. Un corpo militare che trova nel Tg Baita Alpina un veicolo esclusivo di comunicazione al grande pubblico. TeleChiara, con questo format, ha voluto dare ampia visibilità alle penne nere. Di settimana in settimana, Baita Alpina racconta ai telespettatori i principali avvenimenti che caratterizzano la vita dei numerosi gruppi A.N.A del Veneto. Baita Alpina si è guadagnata in breve tempo il titolo di voce ufficiale delle penne nere. Le telecamere di TeleChiara, infatti, sono sempre presenti agli eventi che danno risalto allo spirito alpino, come le grandi adunate nazionali e regionali. Fiore all’occhiello di Baita Alpina sono infatti le appassionanti telecronache delle adunate: indimenticabili quelle di Milano, di Trento e di Treviso. La nostra regia mobile era là per raccontare, in diretta, le emozioni dei protagonisti e del pubblico, per captare i sorrisi e la commozione di chi, in quel cappello, rivede lo spirito di unità nazionale e la volontà di fare sempre del bene alla gente. A questo proposito non mancano

TeleChiara - 30ANNI

mai, nel telegiornale settimanale, servizi sulle manifestazioni di carattere locale o nazionale che vedono gli alpini coinvolti nella gestione dell’ordine pubblico, del supporto logistico e organizzativo. Grazie anche alla storica collaborazione con “L’Alpino”, sono sempre presenti le cronache delle toccanti commemorazioni programmate dall’A.N.A, le marce verso gli altari, le cerimonie e i raduni che richiamano in Veneto i vertici nazionali del Corpo, per ricordare le vittime delle due guerre mondiali che hanno sempre visto gli alpini in prima linea. Baita Alpina è il programma di riferimento per le penne nere, capace di mettere in risalto la vera anima di una delle associazioni italiane più amate, seguite e riconosciute del Mondo.

FIORE ALL’OCCHIELLO DI BAITA ALPINA SONO LE APPASSIONANTI TELECRONACHE DELLE ADUNATE

73


Fondo apribile

Geometria e Camera variabile

Pressione regolabile fino 210 bar


NUOVA EXTREME 266-286

AGRICOLTURA 4.0 APPROFITTA DEL CREDITO D’IMPOSTA 2020 Risparmia il 40% sulla tua nuova attrezzatura ISOBUS MASCHIO GASPARDO. Le attrezzature ISOBUS MASCHIO GASPARDO possono essere ammesse ai benefici fiscali del credito d’imposta quando integrate in sistemi di Agricoltura 4.0. Per informazioni contattare: Agricoltura4.0@maschio.com


TG GREEN Il settimanale d’informazione che promuove le buone pratiche per la sostenibilità di Giorgio Hullweck

A

mico dell’ambiente e promotore delle buone pratiche ecosostenibili. Così si presenta Tg Green, settimanale d’ informazione proposto ogni domenica su TeleChiara, con replica al lunedì su TVA, dall’11 Novembre 2018. Come si evince dal titolo, il notiziario è dedicato interamente al mondo del green, inteso sia comunemente come verde, natura e fauna, sia come realtà sostenibile e durevole. L’obiettivo è quello di approfondire tematiche ecologiche e di sostenibilità non limitandosi alle emergenze e ai disastri naturali ma dando uno spazio visibile e costante a tutto quello che può alimentare un circolo emulativo virtuoso generale e incentivare una filiera produttiva di settore a zero emissioni e a favore dell’ambiente. Oltre alla denuncia di criticità e di problematiche, come ad esempio gli effetti del riscaldamento globale e dell’inquinamento, vengono quindi valorizzate iniziative da parte di privati, associazioni ed enti rivolte alla sensibilizzazione sull’importanza della tutela degli spazi verdi. Grande importanza è riservata, inoltre, all’approfondimento di soluzioni tecnologiche e d’avanguardia proposte da aziende e società per ridurre l’impatto ambientale e favorire uno sviluppo ecosostenibile. Un aspetto

quest’ultimo dove il Nordest è all’avanguardia nel panorama nazionale e internazionale ma spesso rimane sconosciuto. La pandemia dovuta al Covid, il movimento studentesco legato a Greta Thumberg hanno recentemente contributo a rilanciare il tema green come una delle grandi scommesse da vincere dei nostri giorni. L’area principalmente seguita da Tg Green è quella del Nordest, in particolare il Veneto, ma non manca mai un’attenzione a fatti e situazioni di livello nazionale e mondiale. I servizi sono curati dalla redazione di TeleChiara mentre la conduzione ha visto alternarsi Anna Iselle, Maria Vittoria Bagarella e Giorgio Hullweck.

L’OBIETTIVO È DARE UNO SPAZIO VISIBILE A TUTTO QUELLO CHE PUÒ ALIMENTARE COMPORTAMENTI VIRTUOSI

GIORGIO HULLWECK 76

TeleChiara - 30ANNI


TG AGRICOLTURA Un viaggio continuo, alla scoperta dei prodotti di qualità del territorio e degli eventi enogastronomici per la loro promozione di Johnny Lazzarotto

T

G Agricoltura è una vetrina che settimanalmente, dodici mesi all’anno, racconta e vi porta a conoscere le eccellenze della terra attraverso le specialità e le prelibatezze che crescono in tutte e sette le province venete. Un viaggio continuo, alla scoperta di realtà uniche: agricoltori che quotidianamente lavorano affinché sulle nostre tavole non manchino mai i prodotti di qualità; iniziative grazie alle quali le meraviglie enogastronomiche del Veneto si mettono in mostra e permettono a tutti di conoscerne le caratteristiche e i segreti. Condotto da Johnny Lazzarotto, TG Agricoltura segue la stagionalità dei prodotti raccontando con immagini e interviste la fatica del lavoro sui campi, ma anche la soddisfazione nel momento in cui questo lavoro viene riconosciuto. Un viaggio tra le migliaia di aziende agricole, le fiere, le manifestazioni dove i prodotti della nostra terra vengono creati ed esposti. Un telegiornale che racconta anche le difficoltà del settore tra maltempo, concorrenza sleale dei paesi esteri e crisi del settore. Il Veneto, tra le regioni italiane, vanta il maggior numero di prodotti certificati con 91 Dop, Igp e Stg tra comparto wine e comparto food, oltre a tutta una gamma di altri prodotti di assoluta qualità, magari di nicchia, gustosi e prelibati. Un patrimonio che

TeleChiara - 30ANNI

abbraccia tutte le province, senza dimenticare che, per il vino, con 14 Docg, 29 Doc e 10 Igt, il Veneto è la regione con il primato di numero di etichette d’origine. L’obiettivo di TG Agricoltura è quello di raccontare queste eccellenze, facendo risaltare la storia e le tradizioni che sono alla base di ogni semina, di ogni azienda agricola, di ogni piatto realizzato con i prodotti del nostro territorio. Dall’insalata agli asparagi, passando per la ciliegia, le zucche, il vino, le olive, i kiwi, il tabacco; e ancora i fagioli, le specialità ittiche e gli allevamenti, i formaggi di malga e molto altro. Un occhio attento, e curioso, per portare il lavoro dei campi e il mondo dell’agricoltura ogni settimana in tivù.

TG AGRICOLTURA SEGUE LA STAGIONALITÀ DEI PRODOTTI RACCONTANDO IL LAVORO SUI CAMPI

77


VOLTI & STORIE Si raccontano su TeleChiara i protagonisti del mondo della politica, della cultura, dello sport e dello spettacolo di Paola Gazziola

D

a due anni i volti noti del Nordest, ma non solo, diventano storie. Ogni settimana uomini e donne si raccontano nel fortunato programma Volti & Storie. Un campionario di protagonisti del mondo della politica, della cultura, dello sport, dello spettacolo. In un ’ora di intervista, condotta dal direttore delle news Domenico Basso, personaggi come Carlo Nordio, Vittorio Feltri, Kristian Ghedina, Bruno Pizzul, Red Canzian, Adriano Panatta, Paolo Rossi, Luca Zaia, il prof. Andrea Crisanti e tantissimi altri si sono “svelati” in profondità. La vita, le passioni, gli amici i nemici e poi i progetti per il futuro: ogni puntata è una sorta di bilancio della vita dell’ospite. L’obiettivo del nuovo format, girato sempre in esterno è di far conoscere più da vicino i protagonisti del territorio offrendo al pubblico contenuti di qualità attraverso il pensiero di protagonisti.

VENETO MERAVIGLIOSO Il format estivo per raccontare le località di mare, montagna e lago di Paola Gazziola

I

l Veneto con circa 70 milioni di presenze turistiche risulta essere la regione più visitata del Paese, quindi il turismo è un pilastro per il Veneto. L’emergenza Coronavirus farà sì che i veneti vedano nel turismo interno una nuova opportunità. E questa sarà anche una occasione per riscoprire località e angoli che in passato molti avevano trascurato. Ma il Veneto è “meraviglioso” in quanto può offrire una offerta turistica diversificata: dal mare alla montagna, dal lago al sistema termale. C’è dunque un Veneto che potrà essere riscoperto e valorizzato più che in passato anche da chi in questi ultimi anni aveva scelto località estere. Veneto Meraviglioso è un format di mezz’ora che per tutta l’estate ha raccontato spiagge, montagne, località lacustri. All’interno di questa produzione servizi, interviste, appuntamenti e storie legate a quanto gravita nel mondo del turismo.

78

TeleChiara - 30ANNI


GRANDI VENETI La TV che racconta la storia della Repubblica Serenissima e non solo di Sara Pinna

U

n programma dedicato ai “Grandi Veneti” della Repubblica di Venezia: fatti e protagonisti di una storia gloriosa durata oltre mille anni, che racconta Venezia, retta con saggezza, forza e lungimiranza dai Dogi, figure solitamente di altissimo profilo, eletti tra le 400 famiglie nobili. Dalla calata di Attila, che spinse le genti venete a rifugiarsi nella laguna, all’arrivo dei Longobardi e dei Franchi. L’evoluzione delle istituzioni, la serrata del Maggior Consiglio, una Repubblica marcatamente aristocratica e oligarchica. I grandi eventi bellici, le Crociate, le conquiste che portano il Leone di San Marco a dominare l’Adriatico. Le guerre di Chioggia, la battaglia di Lepanto. Il passaggio cruciale di Venezia da “Stato da mar” a “Stato da tera”. L’abbandono della vocazione marina dei veneziani che riservano un sempre crescente interesse per l’artigianato di lusso e per la terra. La suggestione di tradizioni e miti, la Festa dei Sensa con lo sposalizio del mar, la festa delle Marie, il Carnevale. L’arrivo delle reliquie di San Marco. L’arte di Venezia e la pittura tonale. Città aperta ai grandi movimenti culturali e religiosi. Un programma curato da Danilo Lazzarini.

PAROLE VENETE La tradizione del territorio raccontata attraverso la sua lingua e le espressioni tipiche tramandate di generazione in generazione di Sara Pinna

U

n viaggio nel Veneto partendo dalle parole che sono l’identità culturale di questa terra, nelle sue più virtuose valenze. Un programma che si muove tra termini, detti, modi di dire, proverbi tipicamente veneti per narrarne l’origine, il significato, il contesto storico, umano ed esistenziale in cui sono nati e si sono sviluppati. Parole che resistono nel tempo perché concentrano pensieri, tradizioni, usi, comportamenti e vivere quotidiano. Fissano stati d’animo ampiamente condivisi, evocano eventi e protagonisti di vicende umane, di giorni tribolati e di giorni felici. Dentro la tipica parola venete c’è, dunque, la distintività dello spirito veneto come si è formato, elaborato e consolidato nel tempo. Un programma ilare e, al contempo, di profonda cultura, che mischia aspetti teatrali a quelli pedagogici. In onda il venerdì alle 20:00 e alle ore 23:00, a cura di Antonio Stefani e Pino Costalunga. TeleChiara - 30ANNI

79


TELECICLISMO L’unica trasmissione interamente dedicata al mondo del ciclismo del Triveneto con tutte le gare, gli atleti e le squadre di Mario Guerretta

C

omincia nel 1999 la programmazione di Teleciclismo, da un’idea di Franco Damuzzo volta a colmare il vuoto informativo che si era venuto a creare a seguito della chiusura di alcuni programmi regionali impegnati nella divulgazione del ciclismo triveneto. Dopo un primo anno di rodaggio e grazie ai buoni auspici dell’ing. Aldo Tognana, in quegli anni presidente del consiglio di amministrazione di TeleChiara, la trasmissione è approdata sulle frequenze dell’emittente padovana. Il contenitore proponeva, nelle prime edizioni, soltanto servizi realizzati in post-produzione, prevalentemente legati alla realtà agonistica del Triveneto dove, per l’appunto, il movimento ciclistico si distingueva nel resto dell’Italia per le innumerevoli competizioni realizzate nel corso della stagione. Terreno fertile, dunque, per gli appassionati di ciclismo che ritrovavano nel programma Teleciclismo le fasi più importanti di numerosissime gare. Da questi presupposti si aprono nuovi orizzonti e la necessità di dare voce e un volto ai principali attori di questa disciplina sportiva; prende così corpo l’idea di interagire con gli spettatori attraverso una programmazione improntata sul dialogo e quindi, nel 2007, comincia la mes-

80

sa in onda in diretta dallo studio di Telechiara a Padova. La trasmissione si arricchisce grazie ai contenuti che propone: gli argomenti spaziano negli ambiti sportivi, culturali, imprenditoriali e la presenza degli ospiti in studio polarizza l’attenzione dei telespettatori. Nel 2010 Teleciclismo cambia veste, realizza un proprio studio nella zona est di Padova e, con il supporto dei tecnici e dei registi di TeleChiara e TVA Vicenza, confeziona il programma all’interno della propria sede. Il programma realizzato da Franco Damuzzo e condotto, fin dalla prima puntata in diretta, da Mario Guerretta, con la collaborazione di Vera, Ilenia, Giulia, Chiara, Roldano,

Tina e Andrea, compie 22 anni: in questo lasso di tempo sono state realizzate più di mille puntate e circa diecimila servizi. Al tempo stesso anche la platea è aumentata fra le regioni Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e, grazie al canale satellitare, anche nel resto dell’Italia, a cui si aggiungono i notevoli contatti nel territorio europeo.

IN 22 ANNI SONO STATE REALIZZATE PIÙ DI MILLE PUNTATE E CIRCA DIECIMILA SERVIZI

TeleChiara - 30ANNI


PALINSESTO

WLAMUSICA Da oltre vent’annni la trasmissione dà spazio alle grandi orchestre della musica da ballo attive nel territorio di Alberto Volpin

W

lamusica condotta da Alberto Volpin e Luciano Ruffato (soprannominato Zio Luciano), è una trasmissione generalista. Nasce come “Liscio in Tv” e nel tempo, per evidenziare che i balli tradizionali venivano sempre più affiancati da altri stili di danza più moderna, con sonorità e influenze diverse, cambia nome proprio per diventare un grande contenitore musicale più universale. La trasmissione dà spazio alle grandi orchestre della musica da ballo, con una componente informativa per ricordare i programmi dei locali dove si può ballare e le feste di piazza, che esprimono uno spaccato prezioso delle tradizioni dei nostri paesi, nelle quali le orchestre rappresentano una parte importante per la riuscita di queste manifestazioni. Wlamusica compie quasi 24 anni, dei quali gli ultimi 15 trascorsi a TeleChiara. La nostra trasmissione negli anni ha avuto molti cambiamenti e molte evoluzioni, ma dai primi giorni alcuni punti fermi sono rimasti immutati fino ad oggi, come la volontà di creare con il pubblico un rapporto confidenziale e il più possibile profondo. Con lo “Zio” Luciano abbiamo percorso tanti tantissimi chilometri per recarci ogni giorno in studio e fare la nostra diretta, un appuntamento

TeleChiara - 30ANNI

che sapevamo essere atteso da molte persone, e per questo lo abbiamo vissuto più che come un lavoro, come un incontro con degli amici, andando in onda ogni giorno, 365 giorni l’anno. Oggi, grazie alle nuove tecnologie che permettono ai telespettatori di interagire con la trasmissione con telefonate e, soprattutto, tramite whatsapp, il rapporto con le persone a casa si è ancora di più rafforzato e, proprio per questo, la nostra linea editoriale si è concentrata nel consolidare il legame con chi ogni giorno ci segue. La possibilità di giocare con noi con semplici quiz, di inviarci le fotografie della persone che festeggiano il compleanno o l’anniversario

di matrimonio, ci fanno sentire parte delle famiglie dei nostri telespettatori e questo sentimento è da sempre ricambiato anche da chi ci segue e ci ha permesso di diventare una delle trasmissioni più seguite nel Veneto e Friuli Venezia Giulia. Grazie quindi a TeleChiara e in modo particolare alle tante persone che ci lavorano, ai nostri registi, elementi preziosissimi per il nostro lavoro quotidiano, a Mauro ed Elisa del nostro ufficio e, per finire, grazie ai nostri telespettatori perché ogni giorno con la loro presenza e le loro dimostrazioni d’affetto ci regalano grandi soddisfazioni e rendono importante il nostro impegno quotidiano.

81


o i l g e m e r e e r v a i Vi m r a p s i er

APPLICAZIONE RAPIDA BENESSERE IMMEDIATO

RISPETTO PER L’AMBIENTE VANTAGGIO ECONOMICO

Isolamenti termoacustici in fibra di cellulosa


+3° -3°

INVERNO

ESTATE

SUPERBONUS

110%

ECOBONUS

65%


IL ROSARIO IN TV Decine di migliaia di ascoltatori ogni giorno recitano il Rosario che TeleChiara trasmette da diverse realtà del territorio di Sara Pinna e Riccardo Zanon

S

e TeleChiara è nata come televisione di ispirazione cattolica, si può facilmente comprendere che, nel corso di questi 30 anni, la parte devozionale ne è stata il cuore pulsante. Un’emittente da sempre concretamente impegnata a fornire tutti quei contenuti (produzioni, trasmissioni, rubriche, etc.) che permettono ai propri telespettatori di avvicinarsi di più a Dio. Con l’importante obiettivo dell’evangelizzazione e dell’unione di spirito, quindi, in quest’arco di tempo TeleChiara ha trasmesso quotidianamente l’appuntamento con la preghiera del Rosario. “La parola Rosario significa “Corona di Rose”. La Madonna ha rivelato che ogni volta che si dice un’Ave Maria è come se si donasse a Lei una bella rosa e che, con ogni Rosario completo, Le si dona una corona di rose.  Il Santo Rosario è considerato una preghiera completa, perché riporta in sintesi tutta la storia della nostra salvezza; con esso, infatti, meditiamo i misteri della gioia, della luce, del dolore e della gloria di Gesù e Maria”.  È una preghiera semplice, in onda alle 07:35 e alle 15:30, 7 giorni su 7, su TeleChiara. Proprio grazie al mezzo televisivo, tutti i fedeli si possono unire in una sorta di grande parrocchia che abbraccia tutto il territorio del Triveneto.

84

Sono decine di migliaia, infatti, gli ascoltatori che ogni giorno recitano il Rosario che TeleChiara trasmette da diverse realtà del territorio: Rovigo, Trieste, Belluno, Venezia… Ogni parrocchia o comunità religiosa può essere protagonista chiedendo di ospitare le telecamere di TeleChiara per la registrazione del Rosario, lo stesso che poi viene trasmesso per tutti i telespettatori. Santuari, meta di pellegrinaggi e devozioni, ma anche piccole chiese o ancora cappelle di ospedali e di case di riposo: sono davvero molteplici i luoghi dai quali poter trasmettere il Rosario che permette di pregare insieme, in famiglia, nelle proprie case o, se in difficoltà, di poterlo semplicemente ascoltare

nutriti dal suo spirito. Oltre al Rosario e alla Santa Messa, la giornata di TeleChiara è scandita da vari altri momenti di preghiera, il primo di questi è quello legato alle Lodi del mattino, una delle maggiori ore canoniche della liturgia delle ore della chiesa cattolica. Alle 5.00 e poi alle 8.10, non lontano dall’alba, offre ai nostri telespettatori più devoti la possibilità di iniziare la giornata con un momento di spiritualità e devozione che li accompagni poi per tutto il giorno. Vespri, compieta e il vangelo del giorno, assieme alla Santa Messa, completano la giornata devozionale che TeleChiara garantisce, da 30 anni, a tutti i suoi fedeli telespettatori con immutata gioia.

TeleChiara - 30ANNI


PALINSESTO

LA SANTA MESSA IN ONDA TUTTI I GIORNI TeleChiara offre un’importante possibilità di preghiera per tutti gli spettatori che non possono seguire le funzioni religiose

T

utti i giorni TeleChiara porta la Santa Messa a casa dei propri telespettatori. Si tratta di una possibilità di preghiera importante per quanti non possono seguire le funzioni religiose in chiesa, specie in periodi di impedimenti personali o restrizioni generali, che consente la vicinanza a Dio e a tutta la comunità cattolica attraverso la celebrazione eucaristica. Ogni giorno della settimana, in diretta alle 7.00 di mattina, i frati servi di Maria celebrano la Santa Messa

dal Santuario della Madonna di Monte Berico di Vicenza, del quale sono custodi. L’ospitalità e la vicinanza che essi dimostrano a TeleChiara e a tutti i suoi telespettatori, sono motivo di grande gioia. Videomedia S.p.A. li ringrazia sentitamente. Oltre alla seguitissima messa da Monte Berico, che alla domenica mattina raddoppia con la diretta anche delle 9:00, dal lunedì al sabato TeleChiara trasmette pure la messa dal Santuario della Santa Casa di Loreto alle ore 8.30.

LE ALTRE CELEBRAZIONI RELIGIOSE

O

ltre alla preghiera quotidiana, sono centinaia gli eventi e le funzioni religiose che TeleChiara ha seguito in diretta durante questi 30 anni di vita. Dalla visita di Papa Giovanni Paolo II a Vicenza nel 1991, alla visita pastorale di Papa Benedetto XVI a Venezia ed Aquileia nel 2011, oltre a tutti i più importanti momenti di preghiera e le principali celebrazioni del Santo Padre seguite in diretta grazie alla collaborazione con il Centro Televisivo Vaticano. Poi ancora: la Processione di Sant’Antonio, con il lungo corteo per le vie della città di Padova; l’Ostensione della lingua del Santo; le messe per i malati e il

TeleChiara - 30ANNI

premio della Bontà. Nell’emittente, che nel corso di questi 30 anni si è sempre caratterizzata per uno stretto legame con il mondo ecclesiastico, sono state trasmesse anche le diverse ordinazioni dei vescovi del Triveneto e i loro ingressi nelle diocesi di assegnazione, così come avvenuto per il Patriarca di Venezia. E poi ancora: la messa da Sambruson di Dolo (2016) celebrata dal vescovo di Padova Mons. Claudio Cipolla, per ricordare la forza con la quale l’intero territorio della Riviera del Brenta si è rialzato dopo la violentissima tromba d’aria che l’ha colpito; dal Santuario di Monte Berico il centenario del Voto alla Madonna, così come la chiusura della

Porta Santa della Basilica a conclusione del Giubileo. TeleChiara è in prima linea anche nei momenti di dolore, quando è doveroso dare l’ultimo saluto a persone o personalità importanti nella storia della comunità. Ricordiamo, ad esempio, i funerali del patriarca di Venezia Marco Cè, del vescovo di Vicenza Pietro Nonis o del rettore della Basilica di Sant’Antonio, padre Enzo Poiana. Elencate sono solo una minima parte delle significative opportunità di preghiera, fede, vicinanza e pentimento che, attraverso TeleChiara, tutti i telespettatori hanno potuto godere in quest’arco di tempo.

85


ENERGIE ALTERNATIVE RISCALDAMENTO E CONDIZIONAMENTO IDRICO-SANITARIO ANTINCENDIO IMPIANTI INDUSTRIALI MANUTENZIONE IMPIANTI

INKLIMA S.r.l. - BASSANO DEL GRAPPA (VI) Tel. 0424 503267 - Fax 0424 508474 www.inklima.it - e-mail: info@inklima.it


PALINSESTO

GRANDI EVENTI TeleChiara ha raccontato e continuerà a raccontare le visite delle Autorità e tutti i grandi eventi nel territorio di Sara Pinna

I

n questi 30 anni TeleChiara è stata, così come continua ad essere, in prima linea anche nel seguire tutte quelle significative cerimonie civili e militari che si sono svolte e continueranno a svolgersi nel nostro territorio. Visite dei Presidenti della Repubblica Giorgio Napolitano e Sergio Mattarella tra Padova, Vicenza e Asiago. Maratone televisive per solidarietà: Cuamm Medici con l’Africa, Città della Speranza, Run for Children, Swim for Children. Eventi culturali e concerti: dai Solisti Veneti al Concerto della Notte di San Silvestro, il gospel al Canal Grande a Venezia, lo spettacolo lirico Viva Verdi o i Summertime Choir. Delle penne nere le adunate nazionali, del triveneto o di sezione. Per seguire i più importanti eventi del territorio, la professionalità di TeleChiara non ha mai indietreggiato, ma si è sempre spinta oltre le difficoltà, per fornire il miglior servizio possibile ai propri telespettatori.

IN OCCASIONE DI OGNI GRANDE EVENTO LUNGHE DIRETTE E APPROFONDIMENTI

TeleChiara - 30ANNI

87


TERZA ETÀ

LA GINNASTICA PER LA TERZA ETÀ Tutti i giorni su TeleChiara la trasmissione con alcuni semplici esercizi per mantenersi attivi e in salute anche da casa di Sara Pinna

T

eleChiara, tramite Videomedia S.p.A., propone quotidianamente ai telespettatori le lezioni di “Ginnastica per la Terza Età”. Si tratta di una video didattica di estremo valore, rivolta al pubblico più anziano, facile da praticare perché arriva direttamente all’interno delle loro case o, attraverso il sito e l’App di TeleChiara, in qualsiasi posto essi si trovino. In onda tutti i giorni alle ore 05:20 della mattina, alle 09:00 e alle 16:00, “La Ginnastica per la Terza Età” permette di praticare con regolarità un buon livello di attività fisica, migliorando l’equilibrio e la coordinazione e limitando il rischio di cadute accidentali. Gli esercizi proposti da qualificati insegnanti, inoltre, contribuiscono a ritardare l’invecchiamento, prevenire

IL DVD

l’osteoporosi, prolungare l’autosufficienza potenziando la resistenza e la tonicità muscolare. Attraverso le lezioni e i consigli impartiti dal prof. Claudio Berto ogni giorno è possibile migliorare il proprio stile di vita e contribuire ad un positivo stato di salute.

PER PRATICARE CON REGOLARITÀ UN BUON LIVELLO DI ATTIVITÀ FISICA, MIGLIORANDO L’EQUILIBRIO E LA COORDINAZIONE

È possibile acquistare le puntate precedenti Tramite TeleChiara è possibile acquistare tutte le edizioni. Telefonando al numero 0444 568558 o 04444 388311, basterà comunicare i propri dati e richiedere l’edizione di proprio interesse de “La Ginnastica per la Terza Età”. Il costo è di soli 13,00 euro pagabili in contras-

88

segno. Per risparmiare la piccola spesa di spedizione è anche possibile ritirare il dvd recandosi direttamente presso gli uffici di TeleChiara, in via Enrico Fermi 241 a Vicenza. La ginnastica, per la terza età, è di fondamentale importanza!

TeleChiara - 30ANNI


www.videoitaliani.it Collana TEATRO DIALETTALE VENETO

Collana ALPINI E FANTI

Collana GRANDE GUERRA

Collana STORICA

Collana SALUTE

Collegati al sito www.videoitaliani.it oppure telefona allo 0444 568558 e ordina i dvd legati alla nostra storia, le commedie del teatro dialettale veneto, i ďŹ lmati sulla salute e quelli sugli alpini.

VIDEOMEDIA SPA - Via E.Fermi, 241 - Vicenza


FEBBRE DA PALCOSCENICO Nel palinsesto di TeleChiara c’è spazio anche per il teatro, con le commedie dialettali e le compagnie teatrali più apprezzate del territorio di Riccardo Zanon

I

l sabato sera di TeleChiara è da sempre sinonimo di teatro. Il ciclo “Febbre da palcoscenico” da anni porta il teatro a casa del pubblico televisivo con le commedie dialettali più amate e le compagnie amatoriali e professioniste più apprezzate e conosciute. I classici di autori come Carlo Goldoni (“I due pantaloni”, “L’adulatore”, ecc) e Giacinto Gallina (“Me fioea”, “Le baruffe in fameja”, “Zente Refada”, ecc ); autori moderni come Gino Rocca (“Sior Tita Paron”, “Se no i xe mati no li volemo”), Arnaldo Boscolo (“El galo de la checa”) e Enzo Duse (“Nudo alla meta”, “Virgola”), fino agli autori contemporanei quali Silvio Olin (“Disi sempre che la xe cota”, “A denti stretti”, “Tutti i salmi finisse in gloria”), Loredana Cont (“Iera mejo ‘ndare a Rimini”, “Pochi ma boni”) o Donato De Silvestri (“Un esilarante giorno di follia”, “Nuda proprietà”), solo per citarne alcuni. E poi adattamenti in lingua veneta di autori internazionali come Shakespeare, Eduardo De Filippo, Pirandello e Georges Feydeau, con le messe in scena delle compagnie più ammirate del panorama teatrale veneto (ad esempio “Gli insoliti noti”, “Piccolo borgo antico”, “Gruppo Teatro Vecchio Veneto” e molte altre), senza dimenticare il teatro cabaret

90

dell’Anonima Magnagati (“Sgresende”, “Globo so mare, globa so mare”). Un doveroso ringraziamento da parte di TeleChiara va a Tiziano Morato e a Multimedia Giovani per la preziosa collaborazione in quest’ambito. Un successo televisivo sorprendente, con medie di oltre 150 mila spettatori a puntata, che ha spinto la nostra emittente in tempi più recenti

a raddoppiare saltuariamente questo appuntamento con una ulteriore serata dedicata al teatro, in onda il martedì sera sempre alle 21.10. Due serate a settimana di divertimento assicurato e risate a volontà, comodamente a casa vostra, che arricchiscono maggiormente la ricca offerta di intrattenimento di TeleChiara.

TeleChiara - 30ANNI


Segui TG VENETO NEWS su TeleChiara Telecomando Ch14 Web (Live e On-demand) telechiara.it Facebook @tgvenetonews Instagram @tgvenetonews App Telechiara


IL GRANDE CINEMA IN TV In prima serata su TeleChiara il meglio del cinema internazionale, dalle grandi commedie di successo ai moderni classici di Sara Pinna e Riccardo Zanon

P

er il pubblico affezionato alla settima arte, TeleChiara ha disposto nel suo palinsesto due serate dedicate al grande cinema. Un investimento importante per l’emittente in un’ottica di crescita e di sviluppo. In arrivo, nei prossimi mesi, tanti titoli in prima serata! Dalle grandi commedie di successo, con i protagonisti più amati del cinema holliwoodiano, ai classici evergreen degli autori più apprezzati: Jumanji, Quel mostro di suocera, La Febbre del Sabato Sera, Mission: Impossible, Forrest Gump, Ocean’s Eleven, Erin Brockovich, Il paziente inglese, Ancora 48 ore, Prima ti sposo e poi ti rovino, Come eravamo, Prova a prendermi solo per citarne alcuni. Attori del calibro di Robin Williams, Tom Cruise, Brad Pitt, Bruce Willis, Leonardo Di Caprio, Tom Hanks, Johnny Depp, Catherine Zeta Johnes, Al Pacino, Jennifer Lopez e Julia Roberts saranno alcuni dei protagonisti delle serate su TeleChiara, a partire dalle ore 21:10. Ma non solo. La nostra emittente continua anche a valorizzare le eccellenze dell’industria cinematografica italiana, con Alberto Sordi e il ciclo della commedia che lo ha reso famoso: Il medico della mutua, Fumo di Londra, I nuovi mostri, Il prof. Dott. Guido

92

Tersilli etc. Nella ricca programmazione spazio anche ad altri film italiani con gli attori più amati dal grande pubblico: Chi trova un amico trova un tesoro, Mery per sempre, Scugnizzi, In nome del popolo italiano e molti altri. Particolare attenzione anche agli intramontabili “spaghetti western” che da sempre, al canale 14 del digitale terrestre, richiamano un pubblico di affezionati estimatori. Il venerdì e la domenica sera il “Grande Cinema” arricchisce l’offerta che TeleChiara propone ai telespettatori, combinando i più importanti film internazionali e locali, attraversando generi, artisti e narrazioni per tutti i gusti con un minimo comune denominatore irrinunciabile: il piacere di rimanere sintonizzati sulla nostra emittente.

DUE SERE LA SETTIMANA GENERI, ARTISTI E STORIE PER TUTTI I GUSTI

TeleChiara - 30ANNI


SICUREZZA, SOLIDITÀ, ELEGANZA PORTE D’INGRESSO, BASCULANTI, SEZIONALI Si realizzano soluzioni personalizzate per ogni spazio, per ogni esigenza, per soddisfare le richieste del cliente con prodotti di qualità, che resistono nel tempo.

BASCULANTI

SEZIONALI

Porta basculante per garage Porte basculanti per garage, autorimessa, solide, eleganti, durature, personalizzate sulle esigenze del cliente.

PORTONI A LIBRO

Porta sezionale automatico

PORTE Porte d’ingresso sicure, di design

Porte a impacchettamento

Per eliminare i problemi di spazio, per usufruire della comodità dell’apertura automatica: scopri le porte sezionali.

Sviluppiamo soluzioni su misura, per soddisfare il cliente con porte d’entrata caratterizzate dalla sicurezza, dall’eleganza.

Porte a libro per garage, per capannoni... soluzioni diversificate, personalizzate sulle esigenze di ogni cliente.

Via Pedemontana, 12/13 - Castelgomberto (VI) -  0445 446896

www.basculantivicenza.com


DIGITALE

UNA NUOVA IMMAGINE Alla fine del 2018 è stato introdotto un completo restyling

P

er TeleChiara e la sua identità di rete, a fine 2018, abbiamo apportato importanti modifiche, rinnovando il set di loghi e icone, ricercando uno stile più moderno, fresco e ordinato. Il marchio è stato ripensato in maniera radicale: unici elementi rimasti della vecchia immagine sono la fiamma e il colore arancione. Un logo, quindi, riorganizzato nei pesi e nella struttura grafica. Seppur rimanendo, la fiamma è stata rappresentata in maniera graficamente più interessante e stilisticamente ricercata. La parola “Chiara” ha acquistato maggior rilevanza in termini di composizione e, in generale, anche grazie al font, abbiamo un marchio più moderno e pulito.

CON L’APP TELECHIARA È SEMPRE CON TE Consente di seguire l’emittente anche lontano dalla tv e rivedere i tg e gli altri programmi in qualsiasi orario

A TUTTO WEB Il sito Internet, recentemente rinnovato, consente di fruire e condividere i contenuti e seguire da qualsiasi luogo le trasmissioni

U

n ulteriore passo nel percorso di rebranding che ha coinvolto TeleChiara dal 2013 è stato fatto attraverso il web. Più recentemente, attraverso l’internet provider Telemar il sito www.TeleChiara.it è stato completamente rinnovato, sia dal punto di vista dei contenuti che nella grafica, sempre guidato da una profonda attenzione per l’user experience. Facile, immediato, raccoglie tutte le puntate delle diverse trasmissioni andate in onda. I notiziari, le rubriche e gli approfondimenti tutti divisi per categorie: telegiornali, cultura e tradizione, spettacolo, sport, celebrazioni religiose e spiritualità. Con un semplice clic si possono vedere i contenuti e condividerli con estrema semplicità. La possibilità della diretta streaming, poi, permette la visione di TeleChiara in tutto il mondo.

TeleChiara - 30ANNI

Naturalmente non manca un’attenzione speciale al mondo della telefonia e degli apparecchi portatili di ultima generazione dove, TeleChiara, è presente con la sua App. L’applicazione è scaricabile gratuitamente da Apple store e Google play e permettere di seguire tutti i programmi su IPad, IPhone e tutti i sistemi Android. Con l’App di TeleChiara si può seguire l’emittente senza essere davanti ad un televisore; i telegiornali, o i programmi di proprio interesse, possono essere visti anche fuori dal loro orario di messa in onda. Un vantaggio non indifferente che garantisce di sapere tutto in qualsiasi momento, ovunque ci si trovi. Un elemento in più che fa di TeleChiara una delle poche emittenti locali multipiattaforma, tra i gruppi televisivi più importanti del Nordest.

95


GLI STUDI

Dietro le telecamere TeleChiara trasmette ogni giorno in alta definizione da tre studi con tecnologie di ultima generazione di Gilberto Dante

L

a sede principale dell’emittente, in via Fermi, conta su tre regie digitali e una regia full HD. Sono tre gli studi televisivi a disposizione dove sono dislocate un totale di undici telecamere. Quattro gli apparati trasmissivi portatili, tutti in alta definizione, adatti alla trasmissione dei tg in diretta. A questo si devono aggiungere otto troupe esterne tutte in alta definizione, impiegate per coprire l’intero territorio di competenza. TeleChiara dispone di tre sale montaggio digitali riservati al prodotto news e altre cinque sale montaggio digitali dedicate alle produzioni. Ugualmente dotata delle più moderne tecnologie è la sede staccata dell’emittente a Bassano del Grappa.

96

LO STUDIO VIRTUALE UTILIZZATO PER IL TG

CUORE PULSANTE DEGLI STUDI È NATURALMENTE LA REGIA Trovano posto qui, per i due studi televisivi a disposizione, una regia video, cinque telecamere, tre troupe ad alta definizione e altrettante sale montaggio. La grande qualità è riservata anche al settore produzioni. L’emittente può contare su una regia mobile digitale che coordina sei telecamere digitali e un mezzo satellitare per trasmettere in diretta in qualsiasi momento.

Completano la dotazione una master room per il controllo audio video, e un sistema interamente digitale, che serve a monitorare i segnali di tutte le postazioni del territorio, permettendoci di controllare il segnale che arriva nelle case dei telespettatori. Nella storia tecnologica di TeleChiara, dopo l’entrata in Videomedia S.p.A. quella di lunedì 18 settembre 2017 è una data estremamente importante in quanto venivano inaugurati i nuovi studi televisivi. Una vera   e propria rivoluzione, che ha dotato TeleChiara e Tva di uno degli studi più grandi d’Europa dove vengono utilizzate le più moderne tecnologie presenti sul mercato. Uno studio di ottanta metri quadrati, completamente rifatto, nel pieno riTeleChiara - 30ANNI


GLI STUDI

FINANZIAMENTO EUROPEO Per il progetto di potenziamento tecnologico Va a Videomedia, società editrice di TeleChiara e Tva, il primato di aver portato in Italia, per prima, questo modernissimo sistema tecnologico. Fondamentale, a supporto del notevole investimento economico sostenuto, il contributo giunto dall’Europa. L’Unione europea si è infatti fatta carico del 70% dei costi dell’operazione grazie al cosiddetto “Finanziamento POR” obiettivo rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo, e del fondo europeo di sviluppo regionale 2014\2020.

LE REGIE

spetto delle ultime norme vigenti in tema di sicurezza. Straordinaria la dotazione tecnica acquisita. Lo studio è interamente ad alta definizione e può contare sull’utilizzo, attualmente, di tre telecamere robotizzate controllate a distanza dai nostri tecnici. Un sistema che garantisce, sempre, il miglior risultato qualitativo dal punto di vista dell’immagine e, naturalmente, la capacità di saper gestire, in tempo reale, ogni esigenza necessaria nel corso della diretta. Particolare importanza è stata data al piano luci. L’illuminazione, di cui gli studi sono stati dotati, è strutturata completamente a led di ultima generazione realizzati, per la nostra tv, dall’aTeleChiara - 30ANNI

zienda leader in Italia nel settore televisivo e cinematografico. Cuore pulsante degli studi è naturalmente la regia. Un vero e proprio gioiello dell’avanguardia tecnologica. Regia totalmente computerizzata, che replica il modello dello studio ed è rigorosamente ad alta definizione. Un sistema in grado di interagire e gestire live tutti i file video disponibili sulle piattaforme web. Collegamenti rapidi e in tempo reale sono possibili con dirette Facebook o Istagram. Non solo. La nuova regia di Videomedia S.p.A. è in grado di interagire con il pubblico. Esiste infatti la possibilità di dialogare con il mondo del web semplicemente con un click dando cosi, ai nostri telespettatori, la

possibilità di rivedere i servizi dei notiziari di TeleChiara, Tg Veneto News in testa, in qualsiasi momento. Per l’allestimento dei nuovi studi, per lunghe settimane, hanno lavorato decine di tecnici in grado di proiettare le due emittenti nel mondo dell’informazione televisiva di ultima generazione. Un salto di qualità tecnico che ha permesso di rendere ancora più vincente un prodotto giornalistico da sempre riconosciuto tra i più autorevoli della regione. La tecnologia dei nuovi studi, che ospitano una buona parte delle produzioni giornalistiche di TeleChiara, era stata presentata in anteprima alla più importante fiera del settore svoltasi lo scorso anno, in aprile, a Las Vegas. 97


Tel. 0424 848092

BIZZOTTO Ogni attimo e’ importante. Indossa lo Stile del Sorriso!

www.magazzinibizzotto.com


Magazzini Bizzotto, Vestiamo le case e le persone. Tutto per la tua Famiglia:

Arredo casa, Tappeti, Poltrone Materassi

Snowboard

Rossano Veneto (VI) Via Salute, 48

Abbigliamento

Sartoria e Tende su misura 0424 848092

www.magazzinibizzotto.com

info@magazzinibizzotto.it


Grazie per averci dato l’opportunità di pensare, realizzare e far crescere un progetto che inizialmente era un semplice pensiero. Senza telespettatori, inserzionisti e collaboratori come Voi sarebbe rimasto un sogno. Noi continueremo a piantare semi nel solco dei valori positivi nella speranza che alcuni crescano rigogliosi. GRUPPO

Profile for TeleChiara2020

30Anni TeleChiara  

30Anni TeleChiara  

Advertisement