Page 1

Taste & More

magazine

luglio - agosto 2015 n째 15


Indice ricette SALATO

DOLCI

Muffin con carote e zucchine................................50

Granola al cioccolato profumata al cocco...............................6

Cupcake salati con spuma di ricotta...................174

Mousse cake al lemon curd e mirtilli.....................................22

Mini tarte di robiola e verdure..............................182

Fiori di cremoso al cioccolato con cuore di crema cotta.......26

Verdure agrodolce in guscio di briseè..................160

Cheesecake al burro di arachidi...........................................78

Panzanella di Antonella.........................................10

Tortine di meringa con yogurt e frutti di bosco......................86

Cous cous all'italiana...........................................164

Charlotte allo yogurt con frutta fresca.................................178

Insalata di cous cous con kefta di pesce...............70

Semifreddo meringato ai lamponi.......................................186

Insalata di riso venere e frutta...............................34

Panna cotta alla violetta con coulis di lamponi.....................90

Quinoa con zucchine melanzane e datterini..........38

Gelatine alla fragola con crema allo yogurt..........................94

Pappa al pomodoro di mare..................................56

Clafoutis con farina di pistacchi ciliegie e fave tonka..........132

Gnocchi al tè matcha.............................................14

Crostatine con mousse al cioccolato cocco e pistacchi........66

Carbonara di zucchine...........................................30

Crostata alla crema di gelsomino e pesche nettarine.........102

Beet spaghetti........................................................44

Pie al farro con mirtilli e crema di robiola............................156

Spaghetti con gamberetti basilico e lime.............148

Crostatine integrali al cacao e lamponi...............................168

Ravioli all'ortica.....................................................74

Crumble al rosmarino di albicocche e lavanda...................106

Pollo alle rose........................................................18

Cookie pop di miglio con confettura di pesche...................128

Polpette di zucchine feta pinoli ed erbe.................60

Cucciolone homemade.......................................................136

Insalata di gamberi con gremolata.........................82

Ghiaccioli ai lamponi e basilico...........................................152

Tartare con carne battuta al coltello e avocado.....98

BEVANDE

Verdure salate alle erbe aromatiche....................172

Frullato al latte di miglio con pesca e mango........................42

Pizza di pane con cuore a stella..........................126

Gazpacho tropicale...............................................................48

LIEVITATI

Centrifugato di carote arancia mela e zenzero.....................54

Focaccia morbida al latte.....................................110

Smoothie energetico.............................................................64

Pull apart bread con aglio ed emmental..............114

Caipirinha fusion..................................................................140

Panini morbidi al pesto.........................................118

Incantesimo d'estate............................................................144

Focaccine di grano saraceno...............................122

T&M 2


Taste & More

magazine

Redazione Lara Bianchini http://www.labarchettadicartadizucchero.com/ Tiziana Molti www.ombelicodivenere.ifood.it Mary Pellegrino http://www.angolodidafneilgusto.com/ Michela De Filio www.menta-e-rosmarino.ifood.it

Progetto grafico e impaginazione Tiziana Molti Davide Dianati

web master Davide Dianati foto in copertina di Mary Pellegrino

© Taste&More Magazine Tutti i diritti riservati. Tutti i diritti di copyright sono riservati. Il contenuto è protetto da copyright anzitutto come opera collettiva. Nessuna parte di questa opera può essere utilizzata per creare opere derivate né essere sfruttata in qualsiasi altro modo o con qualsiasi mezzo, meccanico, elettronico. E’ altresì vietata ogni riproduzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto senza l’esplicita autorizzazione scritta degli autori. Ciascun autore è titolare inoltre di un diritto di copyright individuale su testi ed immagini creati e si assume la responsabilità relativa ai contenuti dell’articolo di pertinenza. Ogni violazione sarà perseguita a termini di legge.

T&M 3


T&M 4


Redazionale Il lavoro di squadra è la capacità di lavorare insieme verso una visione comune. La capacità di dirigere la realizzazione individuale verso degli obiettivi organizzati. E’ il carburante che permette a persone comuni di raggiungere risultati non

comuni.

Andrew Carnegie

Ed è questo Taste&More, una squadra formata da persone

vere, diverse, ognuna con il proprio carattere, con il proprio stile e con le proprie idee, ma tutte animate da una grande passione comune per il cibo e la fotografia. Taste&More è una grande famiglia, in cui si comunica liberamente, si condividono idee, ci si dà consigli e ci si supporta.

Tante teste un solo cuore , è questo ciò che siamo.

Ed è proprio questo lo spirito che ci ha portate a dar vita a questo numero, in cui abbiamo tralasciato quella che è la struttura classica della nostra rivista, per dare spazio ai volti di Taste&More. Vogliamo farvi conoscere più da vicino chi, numero dopo numero, contribuisce con le proprie ricette e le proprie foto a rendere bella e interessante questa rivista. Abbiamo chiesto a ciascuna delle nostre redattrici di esprimersi liberamente, di proporre ricette che fossero nelle loro corde e di ambientarle secondo il proprio stile e il proprio gusto, esattamente come fanno sui propri blog. E’ il nostro modo per ringraziare le nostre fantastiche blogger per tutto il lavoro che fanno, per l’amore e la dedizione che mostrano verso questo progetto. Un numero fresco, intrigante e pieno di spunti interessanti, esattamente quel che serve per tuffarci a capofitto in questa estate meravigliosa, che è appena cominciata. Da tutte noi, grazie e naturalmente, buona lettura !

T&M 5


T&M 6


In

cucina mi rifu gio pe con me r riflett stessa ere, st e d i sapor e s are so p rimere i rustic la la i, creativ la cucin tica il g ità : am a sana usto e o che no il color sapore n dime e, le c e l’odo no s e r e c he han dei tem posate no il pi anda antiche , le vec ti, i pia fotogra tti e le chie ta fia non v o le d eve so d cibo, m i le gno. La lo mos a evoc trare la are sto dettagli b o rie, em ntà del che ac ozioni, compa f zione e a r lu gnano ce sui il mom la sua ento di prepar unione adel pas to.

Antone

http://w

lla Pag

ww.foto

liaroli

gramm

idizuc

chero.i

food.it/

T&M 7


Antonella Pagliaroli

Granola al cioccolato profumata al cocco Ingredienti per 6 persone 200 g di fiocchi d'avena 70 g di zucchero di canna muscovado 70 ml di olio di girasole 70 g di cioccolato fondente 40 ml di acqua 4 cucchiai abbondanti di cocco essiccato (cocco rapè) 2 cucchiai abbondanti di miele 20 g di noci 20 g di mandorle 20 g di arachidi (o nocciole) 1 cucchiaio di semi di girasole (facoltativo)

Preparazione Preriscaldate il forno a 170°. Ponete i fiocchi d'avena in una ciotola capiente e unitevi il cocco essiccato, le noci spezzettate grossolanamente, le mandorle, le arachidi ed i semi di girasole, mescolate per uniformare tutti gli ingredienti. In un pentolino unite l'acqua assieme allo zucchero muscovado e al miele, cuocete a fuoco basso mescolando per qualche minuto e togliete dal fuoco non appena sfiora il bollore. Versate lo sciroppo ottenuto nella ciotola con i fiocchi d'avena e la frutta secca mescolando accuratamente. Lasciate raffreddare qualche minuto e poi unite l'olio, sempre mescolando. Rivestite una placca di carta forno e versatevi sopra la granola, con l'aiuto di un cucchiaio create uno strato uniforme e ben compatto. Ponete in forno per 15/20 minuti, ogni tanto aprite il forno e mescolate la granola, affinchÊ cuocia in maniera uniforme e non si bruci, poi ricompattatela in uno strato uniforme. Estraetela dal forno e lasciatela raffreddare. Una volta raffreddata, spezzettatela con le mani, unite il cioccolato tagliato a pezzetti, mescolate ancora e riponetela in un barattolo o in un contenitore ermetico. Si conserva per almeno una settimana.

T&M 8


T&M 9


T&M 10


T&M 11


T&M 12


Antonella Pagliaroli

Panzanella di Antonella Ingredienti per 6 persone 350 g di pane raffermo tagliato a fette 280 g di pomodorini 100 g di feta 60 g di olive nere denocciolate 5 peperoni rossi di grandezza media 1 cetriolo 1 cipollotto fresco olio evo q.b. basilico fresco sale

Preparazione Preriscaldate il forno a 200°. Lavate accuratamente i peperoni, divideteli a metà ed eliminate i semini interni. Disponeteli su una teglia e fateli cuocere per circa 15 minuti: dovranno ammorbidirsi ma comunque restare sodi e mantenere la loro forma. Una volta cotti i peperoni cospargeteli con poco olio e sale e fateli raffreddare. Lavate i pomodorini e tagliateli a pezzetti, sbucciate il cetriolo e fatelo a cubetti, infine tritrate il cipollotto fresco e tagliate a rondelle le olive. Eliminate le croste dalle fette di pane, bagnatele con l'acqua senza inzupparle troppo, poi strizzatele e sbriciolatele in una ciotola capiente. Unitevi ora i pomodori, le olive, i cetrioli e il cipollotto, aggiungete sale, olio e basilico tritato e mescolate accuratamente. Fate riposare la panzanella per circa mezzora, poi distribuitela dentro ciascuna metà dei peperoni, cospargetela con feta sbriciolata, foglie di basilico fresco e un filo di olio evo.

T&M 13


n la farina da

Ho cominciato a giocare co oggi con le mani

ra piccola e mi ritrovo anco mestoli e le pentole in pasta. Uso i vecchi che lo faccio la lta vo ni og e e nn no delle loro risate. Il timo cucina si riempie delle o, ho salmastro gn pa m co le de fe io m è il di scoprire dentro dentro le vene e voglia amo il colore del e, in gg ru la o m A i. ch gli oc cose, il profumo del tempo che passa sulle il colore dell'olio e to na or sf na pe ap pane d'oliva appena franto. plice, fatta di racm se na ci cu a un è ia La m rti radici. conti, di legami e di fo

Alice Lombardi

arino.com/

http://www.salviarosm

T&M 14


T&M 15


T&M 16


Alice Lombardi

Gnocchi al tè Matcha Ingredienti per 4 persone Per gli gnocchi

500 g di patate 150 g di farina 2 cucchiaini di tè Matcha 1 uovo sale

Per il condimento pomodorini salvia mandorle uno spicchio d’aglio olio extra vergine d’oliva sale

Preparazione Fate cuocere le patate in acqua, quindi scolatele, pelatele e passatele nello schiacciapatate. Mettetele su una spianatoia infarinata e aggiungete la polvere di tè Matcha, l'uovo, il sale e tanta farina quanta è necessaria per ottenere un impasto morbido che non sia troppo appiccicoso. Raggiunta la consistenza desiderata, formate con la pasta dei rotolini da 1 cm circa che taglierete a tocchetti, da passare nell'apposito attrezzo per rigare gli gnocchi. Buttate gli gnocchi in acqua bollente salata e, quando vengono in superficie, scolateli con una schiumarola e fateli saltare in padella con il sugo che avrete preparato in precedenza mettendo i pomodorini tagliati a metà assieme a uno spicchio d’aglio, olio extra vergine d’oliva e salvia in un tegame per pochi minuti. Decorate con lamelle di mandorle, una leggera spolverata di tè Matcha e formaggio grattugiato se di vostro gradimento.

T&M 17


T&M 18


T&M 19


T&M 20


Alice Lombardi

Pollo alle rose Ingredienti per 4 persone 3/4 rose non trattate 2 petti di pollo 1 scalogno 1 bicchiere di brodo vegetale granella di nocciole olio extra vergine d’oliva sale i petali di una rosa per decorare

Preparazione Battete e tagliate i petti di pollo a tocchetti e impanateli con la granella di nocciole. Preparate un trito di scalogno e petali di rose e mettetelo in una padella con un filo d’olio extra vergine d’oliva, aggiungete il pollo e fate cuocere per qualche minuto. Bagnate col brodo vegetale e lasciate evaporare a fiamma bassa. Regolate di sale. Servite i bocconcini di pollo decorando con petali di rose freschi.

T&M 21


Prendi tola... 4 mura, u na .P colato anna, uov sac a poc he a, e zuc io con chero una monta , una spa, gna d l i Cosa a mia pas ecco lì ci sione sono ciocmi pia an pe ce magia che tr più fare? r la pastic che fumi, asfor ma un Mi piace v ceria. sa iv ’i basta pori. I m ie do dea in form ere la un co l ci e, pro lore, ne e un ric nascono il mio c o o b r ti e d d sì, m l i i schi oc notes s o, una se nsazi zz ir vedo ol'ora d i, di diseg iempie di proge ni di i crea ralme dolc tre nt le ma e condivid ed assapo i che non er ni ra forme di zucche e... E allor re e natua r incan tevoli o e la ma sporcatev . gia p rende i Ange rà l http:/ a Lanci /www a .dolci nbou tique. ifood. it/

T&M 22


T&M 23


Ingredienti per 8 persone per un cerchio di 20 cm di diametro Base biscotto dacquoise 70 g di albumi 25 g di zucchero semolato 60 g di farina di mandorle 60 g di zucchero semolato

Per il lemon curd circa 300 g 130 g zucchero 60 ml di succo di limone Buccia grattugiata di 1 limone 1 uovo 1 tuorlo 50 g di burro morbido 5 g di maizena

Per la mousse di lemon curd 250g di lemon curd 150 g di panna fresca montata morbida 100 g di meringa italiana 3 fogli di gelatina

Per la meringa 90g di zucchero 25 ml di acqua 80 g di albumi

Per la gelè di mirtilli 150 gr di mirtilli 1 cucchiaio colmo di zucchero 3 g di gelatina

Preparazione Mettete in un mixer la farina di mandorle e i 120 g di zucchero semolato e frullateli finemente. Montate gli albumi con i 20 g di zucchero, aggiungete poco alla volta il mix di mandorle e zucchero amalgamando con una spatola in silicone delicatamente dall'alto verso il basso. Imburrate i bordi di un cerchio da pasticceria di circa 20 cm di diametro e poggiatelo sulla teglia del forno foderata con carta forno. Mettete la darcquoise in una sac a poche e formate un cerchio alto 1 centimetro all'interno dello stampo. Cuocete a 180° per 22 minuti circa. Con un coltello staccate la dacquoise e lasciate raffreddare. Grattugiate la buccia del limone e unitela allo zucchero e alla maizena, mettete tutto in una boule adatta alla cottura a bagnomaria. Aggiungete le uova e con delle fruste montate fino a che diventano belle chiare, versate a filo il succo di limone- Cuocete la crema a bagnomaria mettendo la boule su un pentolino dove bolle poca acqua. Fate raggiungere la temperatura di 84° mescolando con una spatola. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare, quando la crema arriva a 50° aggiungete il burro morbido poco alla volta frullando dopo ogni aggiunta. Lasciate raffreddare, conservare in frigorifero almeno una notte. Preparate la meringa italiana mettendo in una ciotola gli albumi e un cucchiaio di T&M 24

zucchero preso dal totale e iniziate a montare con delle fruste a bassa velocità, nel frattempo preparate uno sciroppo con l'acqua e il restante zucchero. Quando avrà raggiunto la temperatura di 118° iniziate a versarlo a filo sugli albumi che state montando, continuate a montare fino ad avere una meringa soda ma non troppo. Mettete in ammollo i fogli di gelatina in acqua fredda per 10 minuti. Riscaldate una piccola parte di lemon curd e scioglieteci dentro la gelatina ammollata e ben strizzata, mescolate bene e unite il resto del lemon curd. Adesso unite la meringa al lemon curd amalgamandola delicatamente senza lasciare grumi. Unite anche la panna allo stesso modo. Frullate i mirtilli con lo zucchero e poneteli in un pentolino sul fuoco a fiamma bassa fino a completo scioglimento dello zucchero. Unite i fogli di gelatina che avrete prima ammollato in acqua fredda per 10 minuti e poi ben strizzati. Mescolate bene. Prendete un cerchio da pasticceria regolabile, foderatene i bordi con una banda di acetato e appoggiatelo su di un piatto o cartoncino da torta. Mettete il disco di meringa alla base e colatevi sopra la mousse al lemon curd, riponete in freezer per un paio d'ore prima di versare sulla sommità la gelatina di mirtilli. Riponete in frigo e lasciate rassodare il dolce almeno 4 ore prima di togliere il cerchio e l'acetato e decorarlo con fette di limone e mirtilli.


Angela Lancia

Mousse cake al lemon curd e mirtilli

T&M 25


T&M 26


T&M 27


Ingredienti per 8 persone

Per la crema cotta alla cannella 2 tuorli d'uovo 50 g di zucchero semolato 125 g di panna fresca 125 g di latte intero una stecca di cannella

Per il cremoso al cioccolato crema inglese 175 g di panna fresca 75 g di latte 3 tuorli d'uovo 35 g di zucchero 100 g di cioccolato fondente al 70%

Per i dischetti di sable breton 100 g di zucchero semolato 50 g di tuorli d’uovo (circa 3 tuorli) 100 g di burro morbido 150 g di farina 00 1 cucchiaino di lievito per dolci 50 g di gocce di cioccolato

Per la glassa al cacao 3 g di gelatina in fogli 25 ml di acqua 45 g di zucchero 20 g di cacao amaro 25 g di panna fresca

Preparazione Mettete a bollire la panna con il latte e la cannella, sbattete i tuorli con lo zucchero, unitevi a filo il liquido bollente dopo aver tolto la cannella. Mescolate e colate in piccole semisfere di silicone che cuocerete in forno a 120° per 15 minuti o finché iniziano a rassodare. Fatele raffreddare e congelate. Mettete la panna e il latte in un pentolino e fate bollire. Con una frusta mescolate i tuorli con lo zucchero, quindi unite il liquido bollente e continuate a mescolare. Riportate sul fuoco e mescolando con una spatola portate alla temperatura di 82/84°C. Prendete 250 g di questa crema e versatela sul cioccolato precedentemente tritato e messo in un bicchiere di plastica alto. Lasciate riposare un minuto circa prima di mixare tutto. Versate quindi nelle semisfere di 8 cm circa di diametro lasciando circa un dito dal bordo, ponete in freezer mezz'ora. Riprendete le semisfere di cremoso e quelle di crema cotta e mettete queste ultime al centro del cremoso, fate una leggera pressione e finite di versare il resto del cremoso al cioccolato fino al bordo. Riponete nuovamente in freezer fino a congelamento. Montate lo zucchero e i tuorli con le fruste elettriche fino ad ottenere un com-

T&M 28

posto gonfio e spumoso, unite il burro morbido un po’ alla volta sempre montando. Incorporate la farina setacciata con il lievito e continuate a mescolare fino a quando il composto è ben amalgamato. Questa operazione deve durare il meno possibile per non surriscaldare troppo il burro. Stendete l’impasto ancora morbido ad uno spessore di poco meno di 1 cm su carta forno e mettetelo in frigo almeno per 1 ora a raffreddare. Quando è ben rappreso formate i dischetti usando dei coppa pasta in acciaio di circa 8 cm di diametro da lasciare inseriti durante la cottura perché altrimenti non terrebbero la forma visto l’alto contenuto di burro. Cuocete a 180° per 20 minuti circa, togliete dal forno e lasciate raffreddare prima di sfilare il coppa pasta. Per la glassa mentre ammollate la gelatina in acqua fredda, ponete in un pentolino tutti gli altri ingredienti e fate bollire per un minuto, poi unite la gelatina ben strizzata, mescolate e quando la glassa arriva alla temperatura di 35° circa fatela colare sulle semisfere di cremoso ancora congelate. Per montare i dolci usate i dischetti di sable breton come base, decorateli tutti intorno ai bordi con mandorle in fettine e appoggiate sopra le semisfere di cremoso già glassate.


Angela Lancia

Fiori di cremoso al cioccolato con cuore di crema cotta

T&M 29


T&M 30


Nata tra le montagne del Trentino,

sposata con un pugliese, da più di dieci anni viviamo in Romagna. Nella mia cucina troverete la tradizione della pasta fresca fatta in casa, i sapori genuini della cucina romagnola e i profumi tipici dei dolci trentini. Adoro l’estate, la spiaggia, la focaccia pugliese con la mortadella. Le brioches siciliane, la birra ambrata, il tiramisù. E ovviamente adoro tutto ciò che ha a che fare con la cucina.

Chiara Setti

http://www.lacucinadellostivale.ifood.it/

T&M 31


T&M 32


Chiara Setti

Carbonara di zucchine Ingredienti per 4 persone 320 g di tonnarelli 4 zucchine novelle 2 uova 2 cucchiai di parmigiano grattugiato sale e pepe qb olio extravergine di oliva

Preparazione Lavate accuratamente le zucchine e tagliatele a rondelle. Cuocetele una decina di minuti in una padella con un cucchiaio di olio extravergine. Nel frattempo sbattete l’uovo con un pizzico di sale, pepe e il formaggio grattugiato. Portate a ebollizione una pentola d’acqua salata e lessate la pasta lasciandola al dente. Scolate e versate i tonnarelli nella padella con le zucchine. Togliete dal fuoco e unite a filo le uova mescolando per amalgamare. Impiattate e ultimate con una grattugiata di pepe.

T&M 33


T&M 34


Mi chiamo Claudia, vivo a Milano, sono

sempre di corsa e mi divido tra il lavoro, fare la mamma, la moglie, la blogger. Amo le belle tavole ed il buon cibo, Â i primi sono i miei preferiti perchĂŠ spesso sono piatti completi e golosi.

Claudia Scarlino

http://www.isognidiclaudette.ifood.it/

T&M 35


T&M 36


Claudia Scarlino

Insalata di riso venere e frutta Ingredienti per 4 persone 200 g di riso venere 60 g di feta 50 g di mais 10 fragole mezzo melone mezzo ananas un lime olio extravergine d’oliva Sale

Preparazione Mettete l’acqua a bollire, salatela e aggiungete il riso venere che deve cuocere per 45m circa. Tagliate tutta la frutta a dadini: l'ananas, le fragole ed il melone. Tagliate anche la feta, sempre a dadini. Quando il riso sarà cotto, scolatelo e raffreddatelo sotto l'acqua corrente. Trasferite il riso venere freddo in un piatto capiente, aggiungete la frutta, il formaggio a dadini ed il mais, condite con un filo d'olio e del succo di lime. Decorate con delle foglie di menta. Potete aggiungere anche una nota croccante come i pinoli oppure delle mandorle tostate.

T&M 37


T&M 38


Da quando, bambina, mi arrampicavo sulla

sedia a casa della nonna per vedere gli albumi montare non ho più smesso di cucinare. Sono vegetariana, amo sperimentare ricette vegan e “senza” adatte agli intolleranti e la mia è una cucina semplice che profuma di spezie ed erbe aromatiche. Sono una golosa cronica e sforno biscotti senza sosta per coccolarmi e coccolare perché, come dico sempre, cucinare è un atto d’amore.

Giulia Rizzi

http://unavegetarianaincucina.it/

T&M 39


T&M 40


Giulia Rizzi

Quinoa con zucchine melanzane e datterini Ingredienti per 4 persone 160 g di quinoa nera 15 datterini 4 zucchine 2 melanzane tonde nere 1 limone non trattato 1 cucchiaino di curcuma qualche foglia di menta, timo e basilico olio extravergine d’oliva sale pepe

Preparazione Sciacquate la quinoa sotto l’acqua corrente e lessatela in acqua leggermente salata fino a quando i chicchi cominceranno ad aprirsi. Scolatela con cura e conditela con un filo d’olio, sale e pepe, poi dividetela a metà: in una ciotola aggiungete la scorza di limone e qualche cucchiaio di succo, nell’altra la curcuma, mescolate bene e lasciate insaporire. Per le verdure, tagliate i datterini a metà, conditeli con un pizzico di sale, abbondante basilico spezzettato e un filo d’olio e infornateli a 180°C per circa 15-20 minuti, fino a quando saranno arrostiti. Infornate anche le melanzane intere dopo averle lavate e bucate in modo omogeneo su tutta la superficie con i rebbi della forchetta, lasciatele in forno fino a quando saranno appassite e l’interno sarà morbido. Nel frattempo lavate, spuntate e fate a cubetti le zucchine, scaldate un filo d’olio in padella e fatele rosolare, salate e aggiungete qualche fogliolina di timo. Quando le melanzane saranno cotte tagliatele a metà per il lungo, svuotatele con l’aiuto di un cucchiaio strizzando la polpa prima di lavorarla con l’aiuto di una forchetta (o al mixer se preferite un risultato più cremoso) aggiungendo un pizzico di sale, la menta e un po’ d’olio. Con l’aiuto di un coppapasta disponete sul fondo la polpa di melanzana poi proseguite con uno strato di quinoa al timo, le zucchine a cubetti, la quinoa alla curcuma e infine i datterini. Servite con un filo d’olio a crudo.

T&M 41


Giulia Rizzi

Frullato al latte di miglio con pesca e mango Ingredienti per 2 persone 250 ml di latte di miglio 2 pesche nettarine 100 g di polpa di mango 6 mirtilli

Preparazione Lavate le pesche e tagliatele a pezzetti, fate a tocchetti anche la polpa di mango e versate tutto nel frullatore o in un bicchiere da mixer. Unite il latte freddo a filo e frullate fino a ottenere una crema spumosa. Servite il frullato, a piacere, con qualche cubetto di ghiaccio con un mirtillo all’interno.

T&M 42


T&M 43


Cresci

modo uta con i p ri ne ll’orto olli in corti pane le co e il profu , i poSono tto nel for mo d no diven el tata g a legna d terra e i su i r c a a n s d a. oi f e a pre i sapor rutti e rice mando la r missi one e i genuini. cando sem P fare l a nut ambizione er destin r o i z , ho sc spirito ionist e a d una fo i condivis . Per pass lto di io io o pasta d-blogger ne sono di ne e . Mett v m ere le enuta volum i rilassa, m e v decor un lievita eder tripli ani in c to a a cina è re un dolce mi entus re di i a i to e p l luogo do mi diverte. sma, ve L asticc qualc io pe creo, spe a cuos r ri me e a di bello portare in men, bu la mia ta luogo famig ono e san vola dove l sono ia. La cuc o per in me st essa. a è il Luisa http:/ Piva /ghiot todisa lute.b logsp ot.it/ T&M 44


T&M 45


T&M 46


Luisa Piva

Beet-spaghetti Ingredienti per 4 persone 2 rape rosse grandi 200 g di formaggio primofiore alla rucola* 200 g di pomodorini datterini bio 3-4 fettine di limone confit (sotto sale) succo di limone bio Pepe in grani 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva 3 cucchiai di arachidi salate qualche foglia di basilico fresco germogli di bieta rossa** *oppure primofiore naturale o primosale o quartirolo ** o altri germogli a piacere

Preparazione Tagliate le 2 estremità delle rape e pelatele della buccia (indossate i guanti). Posizionate la rapa nell’apposito attrezzo (spiralizer per verdure) e create gli spaghetti. Lavate, asciugate e tagliate a metà i pomodorini datterini. Tagliate a cubetti il formaggio. Preparate il dressing con l’olio, il succo di limone, le scorzette di limoni confit tagliate a striscioline ed una macinata di pepe fresco. In una grande boule mettete gli spaghetti di rapa rossa assieme ai pomodorini e i cubetti di formaggio e condite con il dressing preparato. Servite le singole porzioni completando con le arachidi salate, fogliolina di basilico fresco e, a piacere, i germogli. n.b. il limone confit tritato sostituisce il sale e dona anche una nota piccante e pungente che valorizza il sapore dolce della rapa

T&M 47


Luisa Piva

Gazpacho tropicale Ingredienti 4 persone 1 frutto di papaya grande 400 g di pomodori merinda 1 piccolo peperone giallo 1 cipolla bianca piccola ½ spicchio d’aglio 1 peperoncino jalapeno 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva 2 cucchiai di aceto di mele 1 lime foglie di menta fresca sale e pepe q.b.

Preparazione Togliete i semi e la buccia della papaya e tagliate la polpa a cubetti. Lavate e affettate anche i pomodori, il peperone giallo ed il peperoncino jalapeno senza i semi. Sbucciate l’aglio e tagliate in quarti la cipolla. Frullate tutti gli ingredienti preparati assieme all’olio, l’aceto ed il succo di limone fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiustate di sale e pepe. Lasciate riposare il gazpacho in frigo per almeno 1 oretta. Servite con una fettina di lime e menta fresca.

T&M 48


T&M 49


A

fe stig pa ssio iana cu ssi ne , a re cin one ma vvo cr nu are , ve foo cato pia uelt ove dol ge dblo pe sty ce y fr ric ci e taria gg r pr se list reb ee. ette spe na er p olec a e be Da , m rim . Am er ito Ne foo div “g eg en o ,g w d en ran lio taFr w Y ius o rit tare de” se ht an r t k tp o ? . S er, :// ce fo mi ww s m o gn eg od w. ca pa Q ar lio cio u e a cc g è h l idi

fra

ia

nc

y.c o

m

T&M 50

/


T&M 51


Muffins con carote e zucchine

T&M 52


Francesca Quaglia

Ingredienti per 4 persone 60 g zucchero di canna 50 g farina 10 g farina di mandorle 1 uovo biologico 40 ml olio e.v.o. 1 cucchiaino di lievito 1 zucchina piccolo 1 carota piccola

Preparazione Preriscaldate il forno a 180°. Pulite le verdure e grattugiatele finemente, quindi tamponatele con un panno per far perdere l’acqua in eccesso. Sbattete in una ciotola l’uovo con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Incorporate le farine setacciate con il lievito, l’olio e infine le verdure. Mescolate e versate il composto in quattro stampini da muffins rivestiti da carta da forno ( se molto piccoli utilizzatene otto ), quindi infornate per 25’ circa o fino a che uno stecchino inserito all’interno ne uscirà pulito. Spegnete il forno, fate raffreddare, quindi servite spolverizzandoli con zucchero a velo.

T&M 53


Centrifugato di carote arancia mela e zenzero

T&M 54


Francesca Quaglia

Ingredienti per una persona 2 carote ½ mela ½ arancia non trattata 1 pezzetto di zenzero

Preparazione Lavate le carote e la frutta e tagliatela a pezzi della stessa dimensione. Pelate lo zenzero. Inserite tutto nella centrifuga, quindi servite. Volendo un centrifugato meno intenso potete allungarlo con un po’ di acqua.

T&M 55


T&M 56


Due sorelle che dopo aver condiviso per anni la

cameretta adesso condividono una cucina. Ci piacciono le cotture lente, le cose fatte in casa e la cucina toscana. Amiamo rivisitare i piatti tradizionali, sperimentare nuovi sapori e creare ricette veloci per chi di tempo ne ha poco.

Marta e Chiara Calugi

http://www.lacucinaspontanea.com/

T&M 57


Chiara e Marta Calugi

Pappa al pomodoro di mare Ingredienti per 4 persone 500 g di pesce misto fresco (gamberi, cozze, seppie, totani) 400 g di pomodori fiorentini 300 g di pane raffermo toscano 2 spicchi d’aglio 1 bicchiere di vino bianco 1 peperoncino basilico olio evo sale e pepe

Preparazione In una casseruola fate rosolare l’aglio con 4 cucchiai di olio, successivamente aggiungete i pomodori tagliati a pezzetti. A metà cottura aggiungete il basilico e aggiustate di sale. Lasciate cuocere a fuoco medio per una ventina di minuti. Nel frattempo a parte, fate saltare per qualche minuto il misto di pesce in una padella con l’olio e il peperoncino. Sfumate con il vino bianco e lasciate raffreddare. Aggiungete il pane fatto a pezzetti al pomodoro e fatelo insaporire bene mescolando frequentemente. Lasciate cuocere finché il pane non si sarà completamente sfatto. Infine aggiungete il pesce assieme alla pappa e facendo insaporire il tutto. Se il pane ha assorbito completamente i liquidi e vi sembra troppo asciutta aggiungete un po’ di acqua. Servite calda o tiepida con un filo di olio a crudo e una spolverata di pepe.

T&M 58


T&M 59


Eccomi, sono Simona, adoro le polpette,

polpettoni, tutto quello che si prepara con le mani…forse perché, giustamente chi ha un blog dal nome “Pensieri e pasticci”, è in primis un po’ una pasticciona, non trovate?! Si, adoro mangiarle, ma ancor di più prepararle: per far polpette ci vuole forza, grinta, voglia di “pasticciare…” niente precisione e niente ordine; per unire al meglio e sapientemente tutti gli ingredienti, le mani si devono sporcare per forza, e più si impiastricciano, meglio è! Carne, salumi, formaggi…tanti sono gli ingredienti che contribuiscono ad ottenere un risultato meraviglioso…io in questo caso ho voluto usare zucchine, formaggio ed erbette fresche e profumate per una ricetta che, son sicura, vi conquisterà.

Simona Milani

http://www.pensieriepasticci.com/

T&M 60


T&M 61


Simona Milani

Polpettine di zucchine, feta, pinoli ed erbette profumate Ingredienti per circa 12 polpettine 500 g zucchine tenere 100 g feta 2 cucchiai di pinoli 1 uovo Alcune foglie di coriandolo, menta e maggiorana Olio d’oliva Sale e pepe nero Pangrattato per compattare* *la quantità dipende dalla morbidezza dell’impasto, è necessario regolarsi in fase di formazione delle polpettine

Preparazione Lavate le zucchine, riducetele a julienne con una grattugia dai fori grossi e rosolatele in padella a fiamma media, con un cucchiaio d’olio, salando e pepando a piacere. Fatele asciugare ben bene, facendo restringere l’acqua che si sarà formata in fase di cottura; dopo una rosolatura di circa 7-8 minuti, spegnete la fiamma e lasciate raffreddare. In una ciotola sbattete l’uovo, unite la feta sbriciolata, le zucchine, i pinoli, le erbette finemente tritate al coltello, ed iniziate ad aggiungere poco alla volta del pangrattato per rassodare l’impasto, a me ne sono bastati alcuni cucchiai. Mettete poi in frigo il composto per circa una mezz’oretta; io non ho aggiunto sale, in quanto la feta è già piuttosto sapida di suo. Trascorso questo lasso di tempo, togliete il composto dal frigo e con le mani leggermente inumidite, formate delle polpettine poco più grosse di una noce; appiattitele leggermente al centro, e cuocetele in una padella antiaderente dove avrete scaldato qualche cucchiaio di olio d’oliva. Rosolatele per bene da entrambi i lati per alcuni minuti, facendole dorare e formando una bella crosticina in superficie; una volta cotte, toglietele dalla padella e posatele per qualche minuto su carta assorbente da cucina, in modo da far perdere l’olio in eccesso. Servitele caldissime insieme a pomodorini datterino o ciliegini.

T&M 62


T&M 63


T&M 64


Simona Milani

Smoothie energetico Ingredienti 2 persone 120 g melone cantalupo al netto degli scarti 80 g ananas al netto degli scarti 10 mirtilli 10 lamponi 5 fragolone il succo di mezzo limone alcune foglioline di menta un cucchiaino di miele di limone per lo spiedino di frutta mirtilli, qualche pezzetto di melone, una fragola

Preparazione Pulite, lavate, ed asciugate i frutti rossi; eliminate il picciolo dalle fragole e fatele a pezzettoni. Togliete buccia e semi al melone, stessa cosa per l’ananas, eliminando la parte fibrosa e dura al centro; fateli anch’essi a pezzettoni. Mettete tutto nel frullatore o in un blender, aggiungendo il succo di mezzo limone spremuto, 50 ml di acqua minerale e le foglioline di menta ben pulite, asciugate e spezzettate. Azionate alla massima potenza, frullando il tutto alla perfezione; aggiungete il miele e gustate immediatamente insieme allo spiedino di frutta, oppure conservate lo smoothie al fresco nel frigo dentro a dei vasetti ermetici, al massimo per mezza giornata.

T&M 65


T&M 66


rta o t a dell umoo um ro il r f a o r p nd o i l i p s a ne ss i1 olto Asc ele e ae del pa co piÚ d rito di m occant alta po prefe o r o m re c do ero io post nze, a tie s n qua o‌il m e cred lici, ru he r p e met pentol i sem asa e c o m ib è tra are c no di c i espri la in M cuc e parla storie. fia con ma h ci c ontano fotogr i e fra a m racc verso l ivo atti r attra e desc . l a .it/ qua ti di vit d o o if pre. men sem

uidi goleper G ifra ria

Ila

pid

cam . w ww

://

http

T&M 67


Ilaria Guidi

Crostatine con mousse al cioccolato cocco e pistacchi Ingredienti per 6 crostatine 75 g di farina di farro integrale 75 g di farina 00 75 g di burro 75 g di zucchero di canna 1 uovo piccolo un pizzico di sale 1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la farcia 150 g di cioccolato fondente al 70% 175 ml di acqua naturale 2 cucchiai rasi di zucchero di canna 30 g di granella di pistacchi 30 g di cocco disidratato (farina)

Preparazione In un mixer unite il burro freddo a tocchetti, il sale, la vaniglia e lo zucchero di canna, azionate il mixer per qualche istante fino ad ottenere un composto bricioloso. Aggiungete le due farine setacciate e l’uovo, azionate nuovamente il mixer per qualche secondo fino ad ottenere un panetto liscio e sodo, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare almeno 30 minuti in frigo. Intanto preparate la mousse: sciogliete dolcemente il cioccolato con lo zucchero e l’acqua in un pentolino anti aderente, mescolate fino ad ottenere un composto ben liscio e vellutato. Trasferite la cioccolata fusa con l’acqua in una ciotola e lasciate raffreddare a temperatura ambiente per circa 30 minuti. Riponete, poi in frigo nella parte più fredda, fino a quando non si sarà un poco solidificata (circa 30 minuti). Estraetela dal frigo e montatela per 2-3 minuti con le fruste elettriche fino a quando magicamente si otterrà una mousse morbida e spumosa! Ungete 6 stampini da crostata e dal panetto di pasta frolla ricavate 6 palline e stendetele con il mattarello tra due fogli di pellicola. Disponete la pasta frolla negli stampini da crostata facendola aderire per bene anche sui bordi. Bucherellate con una forchetta la base delle crostatine, rivestitele di carta forno, adagiateci dei legumi secchi o simile e praticate una cottura in bianco in forno pre riscaldato a 180° per circa 20 minuti, fino a leggera doratura. Quindi sfornatele e fatele raffreddare completamente. Farcite ogni guscio di pasta frolla con della mousse al cioccolato e decorate la superficie con della granella di pistacchio e del cocco disidratato.

T&M 68


T&M 69


T&M 70


T&M 71


Ilaria Guidi

Insalata di cous cous con kefta di pesce Ingredienti per 4 persone 350 g di cous cous precotto 350 g di brodo vegetale 3 peperoni medi 300 g di pomodori pachino 1 cucchiaino di cumino 1 cucchiaino di zenzero in polvere olio extra vergine d’oliva 1 cucchiaio di zucchero sale e pepe 1 spicchio d’aglio 1 limone prezzemolo fresco

Per le kefta di pesce 300 g di merluzzo fresco 100 g di tonno sott’olio qualche fetta di pane raffermo 1 uovo medio sale e pepe 50 g di parmigiano grattugiato prezzemolo fresco tritato un pizzico di aglio in polvere un pizzico di noce moscata pan grattato q.b. olio di semi d’arachide

Preparazione Lavate i pomodori pachino, tagliateli a metà e disponeteli su una placca rivestita di carta forno. Tritate mezzo spicchio d’aglio, del prezzemolo fresco e cospargete con questo trito aromatico i pomodorini, unite un pizzico di sale, il cucchiaio di zucchero, una macinata di pepe e un filo di olio, infornate in forno pre riscaldato a 200° fino a che i pomodorini risulteranno caramellati ed appassiti, circa 20 minuti. Lavate e pulite i peperoni, tagliateli a piccoli dadini e fateli saltare in padella con un filo di olio, 1/2 spicchio d’aglio, un pizzico di sale e una macinata di pepe, fateli cuocere giusto 5 minuti fino a che saranno ben saporiti e dorati ma ancora croccanti. Ponete la semola precotta in una capace terrina conditela con un 2 cucchiai di olio e mescolate. Portate a bollore il brodo vegetale e versatelo sul cous cous, coprite la ciotola con della pellicola per alimenti e fate riposare per circa 6-7 minuti. Togliete quindi la pellicola e sgranate con una forchetta il cous cous, lasciatelo completamente T&M 72

raffreddare a temperatura ambiente e conditelo con i pomodorini e i peperoni, insaporite con il succo di un limone, lo zenzero e il cumino, se occorre aggiustate di sale. Mentre l’insalata di cous cous riposa e si insaporisce a dovere preparate le kefta di pesce: in una larga ciotola mettete ammollo il pane in un poco d’acqua fino a renderlo morbido, unite il merluzzo tritato grossolanamente, il tonno ben sgocciolato e sbriciolato, un pizzico di aglio tritato, una macinata di pepe, un pizzico di sale, il parmigiano grattugiato, il prezzemolo fresco tritato, l’uovo, la noce moscata, aggiungete il pane grattato che serve a raggiungere la consistenza giusta, ovvero una consistenza appena compatta e abbastanza morbida. Con le mani leggermente umide formate delle polpette tonde e friggetele in una padella con abbondante olio di semi d’arachide ben caldo fino a doratura uniforme, quindi scolatele su carta assorbente e servitele con l’insalata di cous cous.


T&M 73


La prima immagine che ho di

me in cucina è mentre, alta poco più di un metro, osservo mia mamma preparare la pasta fresca e da quel momento fu amore!! Curiosa fin da bambina diventai la sua aiuto cuoca anche se nessuno voleva assaggiare ciò che maneggiavo io. Oggi però i ruoli si sono rovesciati, è mia mamma a chiedermi consigli culinari e tutta la famiglia mangia con fiducia ciò che cucino, questo mi rende molto fiera ed orgogliosa di me! Ma sono pignola ed esigente con me stessa, per questo cerco di perfezionare costantemente il mio modo di cucinare e fotografare.

Tiziana Molti http://www.ombelicodivenere.ifood.it/

T&M 74


T&M 75


T&M 76


Tiziana Molti

Ravioli alle ortiche Ingredienti per 4 persone Per la pasta

400 g di farina 0 4 uova

Per il ripieno

200 g di ricotta 200 g di ortiche 50 g di parmigiano reggiano 1 uovo

Per condire 30 g di burro 6/7 foglie di salvia parmigiano reggiano

Preparazione Scegliete le foglie piĂš tenere delle ortiche, lavatele piĂš volte per eliminare tutte le impuritĂ . Fate bollire dell'acqua salata e mettetele a cuocere una decina di minuti. Scolatele e strizzatele molto bene per eliminare tutta l'acqua e lasciatele raffreddare. Tritate le ortiche e mettetele in una boule. Aggiungete la ricotta, il parmigiano e l'uovo. Mescolate bene. Per la pasta, su di un tagliere disponete la farina, con la mano formate un buco al centro, rompete le uova e versatele all'interno. Lavorate inizialmente con una forchetta e proseguite a mano fino a formare un impasto omogeneo. Lasciate riposare la pasta 30 minuti coperta da un piatto. Riprendete la pasta e stendetela sottile. Tagliate delle strisce alte circa 6 centimetri e a loro volta dividetele in quadri. Disponete al centro un cucchiaino di ripieno e piegate formando un triangolo. Sigillate bene i bordi e passateli con i rebbi di una forchetta. Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente salata. In una padella fate fondere il burro con qualche foglia di salvia. Scolate la pasta e versatela in padella. Mescolate bene disponete i ravioli nei piatti, condite con parmigiano reggiano.

T&M 77


T&M 78


T&M 79


T&M 80


Tiziana Molti

Cheesecake al burro di arachidi Ingredienti per 8 persone

Per la base

100 g di biscotti digestive 20 g di arachidi tostati salati 50 g di burro 15 g di zucchero 15 g di cioccolato fondente

Per la ganache

Per la crema 250 g di panna fresca 200 g di robiola 150 g di yogurt greco 75 g di zucchero 6 g di colla di pesce 50 g di burro di arachidi

80 g di cioccolato fondente 60 g di panna fresca 100 g di confettura di fragole

Preparazione Per la base, fate fondere il burro e lasciatelo raffreddare. Tritate grossolanamente le arachidi e il cioccolato fondente. Frullate i biscotti con lo zucchero e mescolate tutto assieme. Poggiate su di un piatto un anello per torte da 16 centimetri e versatevi all'interno il composto di biscotti. Schiacciate e livellate con il dorso di un cucchiaio. Fate riposare in frigorifero. Mettete in ammollo la colla di pesce in acqua fredda per dieci minuti. Per la crema lavorate la robiola con lo yogurt e lo zucchero. In una ciotola mettete due cucchiai di panna fresca e la colla di pesce ben strizzata. Passate pochi istanti al microonde, aggiungetevi qualche cucchiaio di crema alla robiola, mescolate e versatela nella restante crema. Montate la panna ben ferma ed unitela al composto. Mescolate delicatamente e prelevate un terzo della crema. A questa parte unite il burro di arachidi. Sulla base dei biscotti versate metĂ della crema bianca, proseguite con la crema al burro di arachidi e terminate con la restante crema bianca. Mettete a riposare in frigorifero per almeno 6 ore. Preparate la ganache, sciogliete la cioccolata nella panna calda, mescolate bene e lasciate completamente raffreddare, mettete in frigorifero. Trascorso il tempo di raffreddamento eliminate l'anello dal cheesecake e cospargete con la confettura. Montate la ganache con delle fruste elettriche, mettetela in una sac a poche con un beccuccio a stella e decorate a piacere.

T&M 81


T&M 82


Potrei essere in qualsiasi parte

del mondo, m a lasciatemi in cucin a! Sì, perché è li che veram ente mi sen to bene, tra rum ori di padelle e profumi ch e mi riportan o alla mente ric ordi e emozio ni. Amo la c ucina perché è condivisione, mi piace rifare ricette della m ia famiglia, m a anche sperim entare, spinta da un’irrefren abile curiosit à di assaggiare e scoprire nuo vi sapori.

Daniela Torna

http://smilebe

to

autyandmore

.blogspot.it/

T&M 83


Daniela Tornato

Insalata di Gamberi con gremolada Ingredienti per 4 persone 1kg di gamberi 1 mazzetto di prezzemolo 1 peperoncino fresco 3 spicchi d’aglio 1 limone bio scorza e succo 1 cipolla rossa qualche foglia di lattuga 4 ravanelli 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva sale

Procedimento Fate cuocere per pochi minuti in abbondante acqua salata i gamberi, scolateli, privateli del guscio e lasciateli raffreddare. Tritate finemente il prezzemolo con l’aglio, la scorza del limone, aggiungete successivamente anche il succo e l’olio extravergine d’oliva, il peperoncino e il sale. Sbattete fino a formare un’emulsione, versatela poi sui gamberi. Aggiungete, prima di servire, la cipolla e i ravanelli tagliati finemente e la lattuga.

T&M 84


T&M 85


T&M 86


T&M 87


T&M 88


Daniela Tornato

Tortine di meringa con yogurt e frutti di bosco Ingredienti per 4/6 persone Per la meringa

4 albumi 200 g di zucchero semolato extra fine 1 pizzico di sale 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per la crema

200 ml di panna fresca da montare 200 g di yogurt greco 1 limone bio 2 cucchiai di zucchero a velo più un ‘altro per decorare

Per decorare

200 g di more 200 g di ribes 200 g di fragole qualche foglia di menta

Procedimento Accendete il forno a 100°. Sbattete per bene gli albumi a temperatura ambiente con una frusta elettrica assieme ad un pizzico di sale: quando è quasi montato aggiungete poco alla volta lo zucchero e l’estratto di vaniglia. La meringa è pronta quando sarà ben montata, compatta e ferma.Foderate una teglia con della carta forno e disegnatevi -aiutandovi con una matita e un bicchiere -dei cerchi, distanziati l’uno all’altro almeno due centimetri. Con l’aiuto di una tasca da pasticcere formate con la meringa dei cerchi dai bordi rialzati, simile ad un cratere che dovrà contenere poi la crema. Infornate per 1 ora e mezza, poi spegnete il forno e lasciate raffreddare sempre dentro il forno ma con la porta leggermente aperta, fino al completo raffreddamento. Preparate la crema, montate la panna ben fredda. Quando è quasi montata aggiungete lo zucchero a velo, lo yogurt greco e la scorza di limone. Decorate le meringhe con la crema, la frutta fresca e completate con lo zucchero a velo.

T&M 89


Sono una persona che ama gli ingredienti ricer-

cati, la cucina della tradizione ma reinterpretata in chiave moderna. Adoro viaggiare e provare sapori e gusti nuovi, per non cadere nella monotonia della routine quotidiana. I dolci sono per me gioia per gli occhi e per il palato ma tutta la cucina mi affascina e credo mi renda una persona migliore.

Alessandra Uriselli

http://www.dolcementeinventando.com/

T&M 90


T&M 91


T&M 92


Alexandra Uriselli

Panna cotta alla violetta con coulis di lamponi Ingredienti per 4 persone 200 ml di latte intero 200 ml di panna fresca 8 violette candite 30 g di zucchero 6 g di colla di pesce

Per il coulis di lamponi 200 g di lamponi freschi il succo di mezzo limone spremuto 40 g di zucchero a velo

Preparazione Tritate le violette con lo zucchero. Nel frattempo fate ammollare per circa 10 minuti la colla di pesce. In un pentolino scaldate la panna e il latte, aggiungete lo zucchero alla violetta e a fuoco bassissimo, fate sobbollire. Strizzate la colla di pesce e unite alla crema di latte e panna. Versate il composto in 4 stampini e non appena sarĂ raffreddato, mettete in frigo per almeno 3-4 ore. Preparate il coulis facendo appassire i lamponi in un pentolino, unite lo zucchero a velo e il succo di limone, ottenendo una salsa omogenea. Filtrate con un colino e mettete da parte. Estraete le vostre panne cotte dagli stampini dopo il tempo di riposo in frigo e poi servitele con il coulis, lamponi freschi e violette candite per finire.

T&M 93


T&M 94


Io corro, corro sempre, c’è un

unico posto al mondo in cui finalmente mi fermo e questo luogo magico, dove si respirano profumi e vive il tempo perduto, è la cucina. Qui non si corre, il sugo deve sobbollire tre ore, il pane lievitare per 6, non c’è trucco e non c’è inganno, si deve solo attendere con pazienza che i sapori si compiano. Con me ho due folletti aiutanti che spesso fanno disordine e con un pizzico di magia danno più sapore alle cose buone, come potrei stare in un altro luogo?

Lara Bianchini

http://www.labarchettadicartadizucchero.com/

T&M 95


Lara Bianchini

Gelatine alle fragole con crema allo yogurt Ingredienti per 6 persone 750 g di fragole 3 g di agar agar Zucchero a piacere 1 vasetto di yogurt alla fragola 200 ml di panna da montare 1 cucchiaio di zucchero a velo

Preparazione Estraete il succo di 500 g di fragole con l’aiuto di un estrattore o di una centrifuga, allungatelo con un po’ d’acqua fino ad ottenere circa 500 ml di succo e dolcificatelo a piacere con lo zucchero o con altro dolcificante. Mettete il composto sul fuoco e portate a bollore, prelevate due cucchiai di composto e unitevi in una ciotolina l’agar agar mescolando bene per non formare grumi, incorporate al resto del composto e fate bollire per 3 minuti. Togliete dal fuoco e fate intiepidire. Distribuite la gelatina nei bicchieri e inseriteli in uno stampo da muffin per poterli mettere in frigo inclinati, lasciate solidificare per due ore o anche per tutta la notte. Montate la panna con lo zucchero a velo e dolcemente, con movimenti dall’alto verso il basso, incorporatevi lo yogurt, facendo attenzione a non smontarla. Distribuitela nei bicchierini sopra alla gelatina.

T&M 96


T&M 97


T&M 98


T&M 99


T&M 100


Lara Bianchini

Tartare di Carne battuta al coltello con Avocado Ingredienti per 4 persone 600 g di noce di manzo freschissimo 1 avocado maturo ma non sfatto Il succo di un limone Sale, pepe 10 capperi dissalati 2 cucchiaini di senape di dijone 3 fette di cipolla Olio extravergine d’oliva 1 tuorlo d’uovo

Preparazione Per prima cosa prendete la noce e tagliatela a fettine sottili, poi a cubetti il più piccolo possibili, versateci sopra un filo d’olio e iniziate e tritarla col coltello. L’olio in questo caso serve a evitare l’attrito di modo che la carne si tagli senza sfibrarsi. Dovrete ottenere dei pezzi molto piccoli e il movimento è quello con cui si trita il prezzemolo. Mettete da parte. Prendete l’avocado e tritatelo a pezzettini sottili, conditelo subito con metà del succo di limone perché non annerisca. Tritate anche una fetta di cipolla, unitela all’avocado e condite con sale e olio. Mettete da parte. Tritate la restante cipolla e i capperi, uniteli alla carne, unite la senape, conditela con sale, pepe, il limone restante e olio a vostro piacere. Mescolate con cura di modo che i vari sapori fondano in modo armonioso. Appoggiate sil piatto da portata un coppapasta dal diametro di 8 cm circa e riempitelo con uno strato di carne di un cm circa, seguite uno strato di cubetti di avocado e terminate con la carne. Sfilate il coppapasta e servite accompagnato magari da una fresca insalata e crostini di pane tostato. Se gradite l’uovo accertatevi che sia un uovo freschissimo e biologico, con il dorso di un cucchiaio praticate un avvallamento sulla tartare e fateci scivolare dolcemente sopra il tuorlo.

T&M 101


La predilezione per i dolci e per

i prodotti della mia terra mi hanno spinta a coltivare la mia passione per l’arte culinaria. Per me, il concetto ideale di cucina è l'unione della tradizione regionale con la sperimentazione di ricette innovative e moderne. Creare e impastare sono i verbi che mi rappresentano, facendomi sentire soddisfatta, completata e cuoca dentro.

Assunta Pecorelli

http://www.lacuocadentro.com/

T&M 102


Assunta Pecorelli

Crostata alla crema di gelsomino e pesche nettarine Ingredienti per 8 persone

Per la pasta frolla

125 g di farina 00 50 g di zucchero a velo 70 g di burro 1 tuorlo d'uovo scorza grattugiata di limone q.b. 2 g di sale fino

Per la finitura

Per la crema al gelsomino 125 ml di latte intero 125 ml di panna fresca liquida 3 tuorli d'uovo 20 g di amido di mais 80 g di zucchero semolato ½ bacca di vaniglia 2 manciate di fiori di gelsomino

5 pesche nettarine gelatina neutra per lucidare q.b.

Preparazione La sera prima lavate ed asciugate delicatamente i fiori di gelsomino, metteteli in un contenitore con il latte e la panna, sigillate con pellicola alimentare e riponete in frigorifero. Preparate la pasta frolla mettendo la farina a fontana sul piano di lavoro, sabbiatela con il burro tagliato a pezzetti mescolando con la punta delle dita. Unite il resto degli ingredienti e impastate velocemente fino a formare un panetto, avvolgetelo con pellicola alimentare e trasferitelo in frigorifero per almeno un'ora. Nel frattempo, preparate la crema al gelsomino: ritirate il latte e la panna aromatizzati al gelsomino dal frigorifero, filtrate e versate in una casseruola. Ponete sul fuoco e lasciate riscaldare. Intanto, in una terrina mescolate i tuorli con lo zucchero, unite i semini di ½ bacca di vaniglia e l'amido di mais. Versate la miscela di latte e panna a filo, mescolate e mettete il composto nella casseruola, riportate

sul fuoco e lasciate addensare. Coprite la crema con pellicola per alimenti a contatto e lasciate raffreddare. Stendete la pasta frolla ad uno spessore di ¾ mm e rivestite una teglia per crostate di 22 cm di diametro ben imburrata. Con una forchetta bucherellate l'impasto sul fondo, coprite la pasta frolla con carta forno e riempite lo stampo con fagioli secchi fino ad arrivare al bordo, trasferite in forno caldo a 200°C per 15 minuti. Estraete lo stampo dal forno, eliminate la carta forno e i fagioli e riempite con la crema. Lavate ed asciugate le pesche, tagliatele a spicchi e distribuitele a raggiera sulla superficie. Trasferite lo stampo in forno già caldo a 180° per circa 30 minuti. Sfornate e lasciate assestare la crostata nello stampo per un'ora prima di trasferirla delicatamente nel piatto di portata. Lasciate raffreddare completamente poi, lucidate la superficie spennellandola con gelatina neutra. T&M 103


T&M 104


T&M 105


T&M 106


Mi

tim piac so ista e so , ch le e de rride e i l ma term re, ca a s nu re e tavo re, l inat ono cu ove, prov la. ’arm a, a un’o M diz cine spe are i p onia mo ttut ione dive rime rice iace ... a il me te qu di t rse, ntar tte s rice nti q tton elle utto piat e g emp rre uei p o di  rice il m ti de usti re o ab sem iatti esse tte c ndo lla tr e ve bina pre che re cr he m . Am are rse o men dive pos eativ i pe o qu un t a c ti ori rsi sono a, tu rg o el u r qu cco i po inal icer esse tal ch ssa i, fa can c o Eli sa e po ag rine do s di ssa giu dihtt ad ina   d ng p:/ iR /w sp on eien ww ett are zo ato .ilfi . ord ica pp ero .ifo od .it/

T&M 107


T&M 108


Elisa di Rienzo

Crumble al rosmarino di albicocche e lavanda Ingredienti per 4 persone 400 g di albicocche 1 cucchiaio di miele* 1 noce di burro 3 steli di lavanda in fiore**

Per il crumble 70 g di farina integrale 50 g di zucchero di canna 50 g di burro 30 g granella di pistacchi  un pizzico di sale 2 rametti rosmarino

Preparazione Lavate e tagliate le albicocche a quarti. In una padella fate scaldare il cucchiaio di miele con la noce di burro. Togliete la padella dal fuoco e unite le albicocche, mescolando molto bene. Aggiungete i piccoli fiorellini di lavanda, precedentemente puliti. Lasciate  raffreddare. Lavorate velocemente, con le mani,  in una terrina, la farina, il burro, lo zucchero, un pizzico di sale, il rosmarino finemente tritato e la granella di pistacchi, fino a formare un impasto a "briciole". Suddividete le albicocche in 4 cocottine monoporzioni, e distribuite sopra il crumble. Mettete tutto in frigo per almeno 15 minuti. Cuocete in forno caldo a 180° C per circa 30 minuti. La superficie dev'esser dorata e croccante. Ottimo da servire tiepido o freddo, anche con una pallina di gelato alla vaniglia. * perfetto un miele alla lavanda; in alternativa un altro miele delicato e aromatico.  **Se non avete a disposizione fiori freschi di lavanda potete utilizzare anche dei fiori secchi (ne basta mezzo cucchiaino) o una goccia di olio essenziale. La lavanda conferisce un tocco profumato e particolare al crumble, ma bisogna usarla in piccole dosi. 

T&M 109


T&M 110


Tra esperimenti e tradizioni mi

piace cucinare tutto .... Dalle verdure di stagione alle conserve, dai dolci alla pasta fatta in casa... Ma ho scelto una focaccia per rappresentarmi in questo spazio perchè c'è sempre un impasto in lievitazione a farmi compagnia nei momenti trascorsi in cucina.

Emanuela Trotta

http://paneburroealici.blogspot.it/

T&M 111


T&M 112


Emanuela Trotta

Focaccia morbida al latte Ingredienti per 4 persone 130 g di farina Manitoba 130 g di farina 0 130 g di acqua tiepida 60 g di latte tiepido 80 g di lievito madre oppure 8 g di lievito di birra fresco 1 cucchiaino da caffè di malto d'orzo 1 noce di burro morbido 1 cucchiaio d'olio 1/2 cucchiaino di sale

Per la superficie 2 cucchiai d'olio evo 2 cucchiai d'acqua 1 pizzico di sale

Preparazione Iniziate sciogliendo il lievito e il malto in parte nell'acqua tiepida. Disponete le farine a fontana e al centro raccogliete tutti gli ingredienti tranne il sale. Iniziate ad impastare e quando il lievito sarà stato assorbito dalle farine unite anche il sale. Amalgamate il tutto tenendo conto che avrete tra le mani un composto molto morbido e appiccicoso, quindi aiutatevi con una paletta di legno. Trasferite il composto in una ciotola e coprite con della pellicola per alimenti; lasciate lievitare fino al raddoppio. Trascorso il tempo necessario alla lievitazione riprendete l'impasto, stendetelo in una teglia coperta di cartaforno aiutandovi con un po' di farina. Con i polpastrelli praticate dei fossetti sulla superficie e lasciate lievitare ancora. A questo punto scaldate il forno a 200° e preparate una salamoia con olio, acqua e sale. Versate sulla focaccia e infornate per circa 30 minuti o comunque fino a che la focaccia sarà dorata sia sopra che sotto. Fate raffreddare su una gratella prima di tagliare la focaccia.

T&M 113


So

a no to. Rom Mic ne So a d hela pe stre no c opo , ho de r ch lla d ono un 35 le app i le el p sciu ann ann co spe ass vuol ane ta d o tra i e un ngiu cie. iona e as ", c ai p sco sono Pr rich nge Fare ta d colt anto iÚ c rso to qu ovo iam alle il p i pa are. sto ome in V rnat na alco piac o an mie ane ne So rie la ene a ni. ta in sa c ere ces ori è i e lie no u di f "me un Via tes on a g trale gini, l ges vita na g arin na a vi ggio ta e le p uard , un un to c ti di ran e co e d ta m tutt spe ropr are attr ges he tutt no n m i vita ond e le ttina ie m chi ito b to an mi r e na n fa e. A su ana volt ta n ani. unqu ene tico iso cci pp un . P e c elle So e vol , no o n as pic ren he mi no facc o. sio c ra d Mi p i e . nte na olo o a oss e em spe ia htt che se ta d qua ppu o. N oz ttip:/ la i nz i l de nti /w ibr rn d on h oa ww De un i e o i c .m Fili se uc o a f en o o bu m i taon togr pre ea a ro co fia, sm lon ar ino .ifo od .it/

T&M 114


T&M 115


T&M 116


Michela De Filio

Pull apart bread con aglio fresco ed emmental Il pull apart bread consiste in un pane “porzionato” e si può realizzare in diversi modi. La versione presentata oggi nasce da una pagnottina intera, tagliata a scacchi e farcita. Servita a tavola, permette ai commensali di estrarre il proprio cubetto, o più cubetti, e gustare un pane saporito e diverso dal solito. Come ogni farcitura che si rispetti, anche questa può essere sostituita con elementi diversi e di vostro gusto: affettati, altri tipi di formaggi, altri tipi di erbe aromatiche.

Ingredienti per 1 pagnottina

Per il ripieno

400 g di farina di tipo 1 macinata a pietra 100 g di farina di farro 360 g di acqua 100 g di pasta madre 10 g di sale

300 g di formaggio emmenthal 30 g di burro Abbondante aglio fresco Olio Prezzemolo

Preparazione Sciogliete la pasta madre in una parte di acqua, all'interno della planetaria. Iniziate ad impastare alla minima velocità, aggiungendo tutta la farina e la restante acqua un po' per volta. Impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Arrotondate l'impasto e ponetelo a lievitare coperto di pellicola, fino al suo raddoppio. A raddoppio avvenuto, arrotondate l'impasto formando una pagnottina, ponetela su una placca ricoperta di carta forno, copritela e lasciatela riposare 2 ore. Portate il forno a 240° e una volta raggiunta la temperatura, infornate fino a cottura (ci vorranno circa 45 minuti, a seconda del forno). Sfornate e lasciate raffreddare completamente. Nel frattempo affettate il formaggio in striscioline. Tritate l'aglio fresco e scottatelo in un padellino con un filo di olio. Tagliate a scacchi la pagnottina ma senza arrivare alla base. Riempite i tagli con l'aglio scottato e il formaggio. Spennellate la superficie con burro fatto sciogliere a bagnomaria. Infornate a 150° fino a che il formaggio non si sarà sciolto. Completate la pagnotta cospargendola di prezzemolo.

T&M 117


T&M 118


La

cucina: il mio mondo creativo, rilassante, disintossicante, panacea per l’anima. Un mondo di passione e continua scoperta e un modo per restare in contatto con le mie origini. Le mani in pasta, la dispensa sempre piena, la testa in fermento di idee in bilico tra tradizioni e gusti diversi. I sapori classici della cucina francese, le spezie arabe, il profumo caldo del pane, quello fresco e stuzzicante delle erbe aromatiche e dei sapori tipici italiani: sono questi gli ingredienti di casa mia, gli aromi della mia vita

Monique

http://www.mielericotta.com/

T&M 119


T&M 120


Monique

Panini morbidi al pesto Ingredienti per 4 panini 200 g farina 0 5 g sale 2 g lievito di birra fresco 140 acqua 3 cucchiaini di pesto

Preparazione Unite il sale alla farina in una ciotola. Fate sciogliere il lievito nell’acqua tiepida e versate sulla farina. Unite anche il pesto e mescolate con un cucchiaio di legno per ottenere un impasto molto morbido ma omogeneo. Lasciate l’impasto nella ciotola, coprite a campana e lasciate riposare 30 minuti. Praticate delle pieghe: portate il lembo esterno di destra verso l’interno dell’impasto. Fate la stessa cosa per il lembo in alto, a sinistra e in basso. Lasciate riposare altri 30 minuti alla fine dei quali, ripetete l’operazione per altre 3 volte per un totale di 4 ore. L’impasto sarà più sostenuto e avrà formato delle bolle d’aria. Dividete l’impasto in 4, formate delle palline pirlandole e disponetele su carta da forno. Lasciate riposare altri 20 minuti circa. Infornate a 180° fino a doratura.

T&M 121


Amo i dolci, senza se e senza ma. Quelli

italiani e quelli inglesi. E adoravo il pane, prima di diventare celiaca. Il pane che ricordavo non assomigliava affatto a quello che mangiavo. Un mix di farine perfetto e l'esperienza nel farlo, e la parola pane ha riavuto senso per me. Come queste focaccine, morbide e fragranti.

Stefania Oliveri

www.cardamomoandco.ifood.it

T&M 122


T&M 123


Stefania Oliveri

Focaccine di grano saraceno Ingredienti per 12 focaccine 420 g di farina Nutrifree per pane 80 g farina di grano saraceno 340 g di acqua 220 g di lievito madre 15 g di miele di sulla 20 g di olio evo 10 g sale fino integrale di Mothia

Per il ripieno aringa affumicata pomodoro olio extravergine d'oliva sale erba cipollina

Preparazione Sciogliete il lievito madre nell'acqua, insieme al miele. Mettete le due farine nella planetaria e cominciate ad aggiungere l'acqua. Impastate a bassa velocità , fino a quando tutto non sia ben amalgamato. Aggiungete quindi l'olio e il sale e continuate ad impastare fino a che tutto non risulta ben amalgamato. Coprite l'impasto con pellicola e fate lievitare per 8 ore o fino a quando non raddoppia. Riprendete l'impasto e mettetelo su una spianatoia spolverizzata con farina di riso e lavorate velocemente. Stendete con un mattarello e con un coppapasta di 10 cm circa formate tante pagnottelle. Lasciate lievitare per altri 50 minuti, quindi infornate in forno già caldo a 220° e cuocete per 20 minuti. Togliete dal forno e lasciate raffreddare prima di condirli. Tagliate l'aringa a fettine. Lavate il pomodoro e tagliatelo a fettine, eliminando l'acqua di vegetazione, conditelo con l'olio e poco sale. Adagiate l'aringa e il pomodoro dentro al panino e decorate con dei fili di erba cipollina, lavata ed asciugata.

T&M 124


T&M 125


PraticitĂ , semplicitĂ  e mistero.

Io come il mare: acqua, semplice acqua ma che non sempre si lascia leggere. Io come una pizza di pane con cuore segreto di mozzarella, una sorpresa di emozioni. Per scoprirla ecco come prepararla...

Valentina Scannapieco www.occhiovunque.it

T&M 126


Valentina Scannapieco

Pizza di pane con cuore a stella Ingredienti per 2 persone 100 g pane raffermo 100 g salsa di pomodoro 50 g mozzarella 10 dl Latte scremato 1 cucchiaino di origano Pan grattato q.b. Olio q.b. Sale q.b.

Preparazione In una ciotola col latte immergete il pane e lasciatelo ammorbidire. Strizzatelo e ponetelo in una terrina lasciando il centro vuoto per riporre la mozzarella a cubetti. Poi coprite tutto con abbondante salsa di pomodoro, un filo di olio, un pizzico di sale e una spolverata di origano e pan grattato. Infornate per 15 minuti circa. La pizza è pronta per esser tagliata e servita ai vostri ospiti.

T&M 127


T&M 128


Sono avvocato di professione e

gluten free food blogger per passione (e …. anche un po’ per necessità). Qualche anno fa ho scoperto che entrambe le mie bambine sono celiache. Superato il disorientamento iniziale, ho cercato di vivere la celiachia non come un limite ma come un’occasione. Così ho iniziato a sperimentare e a condividere ricette naturalmente senza glutine, all’insegna di un’alimentazione sana e gustosa. Guardare le mie bambine felici e soddisfatte nell’assaggiare una nuova preparazione gluten free è pura gioia. La mia collaborazione con Taste & More mi ha spinta a osare sempre di più, con grande soddisfazione delle mie figlie che sono le prime a giudicare il mio lavoro e a decretare se valga davvero la pena di condividerlo con voi.

Simona Fiori

http://sjourneycake.blogspot.it/

T&M 129


T&M 130


Simona Fiori

Cookie pop di miglio con confettura di pesche, lime e cardamomo Ingredienti per la confettura circa 3 - 4 vasetti da 250 g

Ingredienti per i cookie circa 20 -25 pezzi

1 kg di pesche 300 g di zucchero 2 lime 5/6 capsule di cardamomo

100 g di burro molto freddo a cubetti 80 g di farina di riso integrale* 60 g di farina di mandorle* 40 g di farina di miglio* 60 g di zucchero di canna 1 uovo 1 cucchiaino di gomma xantana* ½ cucchiaino di sale 1-2 cucchiai di acqua molto fredda (se necessario) confettura di pesche, lime e cardamomo q.b.

Preparazione Sbucciate le pesche e tagliatele a pezzetti, mettetele in una ciotola e aggiungete lo zucchero. Lasciate riposare per 12 ore. Mettete le pesche in una pentola dal fondo spesso, aggiungete i lime tagliati a fettine e le capsule di cardamomo leggermente schiacciate. Lasciate cuocere per circa 45 minuti. Eliminate le fette di lime e le capsule di cardamomo. Versate la confettura nei vasi precedentemente sterilizzati e se desiderate conservarla procedete con la pastorizzazione: ponete i vasetti chiusi in una pentola capiente, abbiate cura di proteggere i vasi avvolgendoli con canovacci da cucina puliti, ricopriteli con acqua fredda e fate bollire per almeno 30 minuti, estraete i vasetti quando l’acqua si sarà completamente raffreddata.

* controllate che questi ingredienti siano adatti ai celiaci verificandone la spiga sbarrata, la presenza nel prontuario dell’AIC o l’etichetta del produttore

Preparazione Mescolate le farine con lo zucchero, il sale e la gomma xantana e con la punta delle dita amalgamate con il burro freddo a cubetti finché si formeranno delle grosse briciole di impasto. In una ciotola, sbattete leggermente l’uovo con la forchetta e versatelo nel composto, amalgamate gli ingredienti. Se l’impasto dovesse risultare troppo duro aggiungete 1 o 2 cucchiai di acqua molto fredda. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare almeno 1 ora. Stendete la pasta e ricavatene dei cerchi, in alcuni create un decoro centrale asportando l’impasto, aiutandovi con piccoli stampi da biscotti a forma di cuore, di stella o semplicemente rotondi. Stendete la confettura sui cerchi pieni e, dopo avervi appoggiato uno stecchino, appoggiatevi sopra un cerchio con il decoro e premete leggermente con le dita per far aderire le estremità dei due cerchi. Fate cuocere in forno caldo a 170°/180° C per circa 15 minuti.

T&M 131


T&M 132


T&M 133


Simona Fiori

Clafoutis con farina di pistacchi ciliegie e fave tonka Ingredienti per 4 – 6 persone 300 g di ciliegie 130 g di panna 100 ml di latte 80 g farina di pistacchi* 80 g di zucchero di canna 50 g di burro sciolto 4 uova 1 pizzico di sale 1 fava tonka zucchero a velo per decorare qb * controllate che questi ingredienti siano adatti ai celiaci verificandone la spiga sbarrata, la presenza nel prontuario dell’AIC o l’etichetta del produttore.

Preparazione Preriscaldate il forno a 180° C. Imburrate uno stampo di ceramica e spolveratelo con farina di pistacchi e zucchero. Lavate e asciugate le ciliegie, quindi posatele sul fondo dello stampo. In una ciotola capiente, mescolate la farina di pistacchi con lo zucchero di canna e parte della fava tonka grattugiata. Mescolate il latte con la panna e aggiungete le uova, una per volta. Versate il composto ottenuto nel mix di farina e zucchero. Versate il burro sciolto e mescolate molto bene finché otterrete un composto liscio e omogeneo. Versate la crema nello stampo. Fate cuocere un forno per 30 - 40 minuti. Lasciate raffreddare bene prima di servire.

T&M 134


T&M 135


ene g i s a lsia ori. Or a u mo o q omod a v a i a p d a o nne i dori m pesso n i l icco ure, tra i pomo dono s sono p Da i verd o più i chie erché ce e re d mangi miei m ttata p re pes ora I a non rdure. ta ado d ador do solo nte a e a ran olarme on le v ono st iglia a p s e n in fam sto im partic s n se i e he ch ica ta mo l’un tacei, c Non a ne, an griglia ette r cros cinare. lla ca d una iligo ric ono e a d a cu pore d ciare na pre sione s altri i n s di un il sa o rinu In cuc era pa e o . s n pos pagnia mia v rustic ivere i dini la a o com plici e aspett a di v lti cont a di n l’ sem lci dal a fortu no mo bbond Ho l a o i. i do i. Ho cui ci s ensa enuin etp g p m tem ello in ia dis schi e mi per todi s m pae cui la m0, fre rto che ndo me nte a per otti a k ccolo o imenta lto dur i r d pro e un p mi spe l racco r h i anc diverti arne i rv te d conse epa n per rno. a e a C ot.ch/ n a l’inv Lu logsp .b ella t a i acc r t s one m i l / / : http

T&M 136


T&M 137


T&M 138


Luana Canepa

Cucciolone homemade Ingredienti per 10 biscotti 250 g di farina 00 125 g di burro 80 g di zucchero a velo 60 g di uova intere 4 g di lievito per dolci 1 tuorlo

Per il gelato al latte* 450 g di latte 200 g di panna semi-grassa 142 g di zucchero 8 g di zucchero vanigliato

Per il gelato al cioccolato* 300 g di latte 250 g di panna semi-grassa 50 g di cacao al 43% 30 g di cacao amaro Zucchero a piacere *le dosi di gelato corrispondono a Cuccioloni alti circa 2 centimetri.

Preparazione Mescolate tutti gli ingredienti per il gelato al latte finché lo zucchero si sarà sciolto, quindi versate il composto nella gelatiera e lasciatelo montare finché sarà bello cremoso. Sulla carta da forno disegnate 10 quadrati di 5x5cm e ritagliateli lasciandovi un bordo di circa 3 centimetri per lato. Praticate 4 taglietti che dagli angoli arrivino a quelli del quadrato disegnato. Piegate i quadrati seguendo il perimetro del quadrato disegnato e fermate i lati con una spillatrice in modo da ottenere un cubo. Riempitelo con il gelato al latte, livellate la superficie e fatelo rapprendere in congelatore per almeno 8 ore. Preparate il gelato al cioccolato come il precedente, ma questa volta disegnate sulla carta da forno dei rettangoli di 5x10cm. Adagiate un quadratino di gelato al latte da un lato e riempite il resto dello stampo con il gelato al cioccolato. Rimettete in congelatore per altre 8 ore. In una planetaria lavorate il burro con lo zucchero a velo, aggiungetevi le uova, la farina ed il lievito fino ad ottenere un impasto liscio. Dopo averlo riposto in frigo per un paio d’ore, stendete l’impasto ad un’altezza di circa 2mm, bucherellatelo con una forchetta e ritagliatevi 20 rettangoli di 5x10cm. Cuoceteli in forno preriscaldato a 250°C per 5 minuti (o finché inizieranno a dorarsi). Togliete il gelato dallo stampo, regolatene i bordi aiutandovi con un coltello ed adagiatelo tra 2 biscotti.

T&M 139


T&M 140


T&M 141


T&M 142


Luana Canepa

Caipirinha fusion Ingredienti per 2 persone 12 cl di cachaça* 4 cucchiai di zucchero di canna grezzo 2 stecche di lemongrass ½ lime ghiaccio * in alternativa potete usare del rum bianco.

Preparazione Levate il fondo e le foglie esterne dalle stecche di lemongrass, affettatele grossolanamente e suddividetele, con il lime tagliato a quadretti, in due bicchieri. Unitevi lo zucchero e con un pestello schiacciate il lime ed il lemongrass per estrarne gli aromi. Riempite i bicchieri con del ghiaccio tritato grossolanamente e versatevi sopra la cachaça. Mescolate con un cucchiaino e servite.

T&M 143


Archeologa e scrittrice per passione,

adoro unire sapori ad emozioni con un po’ di fantasia e un pizzico di magia, perché il cibo divenga parte di una storia ‘nutriente’ anche per l’anima. Oggi vi dono un fresco incantesimo estivo, per legare per sempre al vostro cuore chiunque dividerà questo cocktail con voi, nelle torride notti d’agosto, al cospetto della luna!

Elisa Caimi

http://ilrovodibosco.blogspot.it/

T&M 144


T&M 145


T&M 146


Elisa Caimi

Incantesimo d’estate Ingredienti per 4 persone 400 ml di tè verde cinese al gelsomino (Jasmine dragon pearls) 250 ml di succo di mirtilli neri 250 ml di crema di cocco vegetale 3 cucchiai di sciroppo di fiori di cocco Gulamerah

Preparazione Portate ad una temperatura di 70°-80°C una quantità pari a 400 ml di acqua. Spegnete la fiamma e ponete in infusione un cucchiaio di Jasmine dragon pearls. Dopo circa 2/3 minuti filtrate e lasciate raffreddare. Unite al tè ottenuto il succo di mirtillo, la crema di cocco e lo sciroppo di fiori di cocco. Agitate energicamente in uno shaker, lasciate riposare in frigorifero per circa un paio d’ore e servite freddo alla luce della luna. n.b. se non trovate lo sciroppo Gulamerah potete sostituirlo a piacere con sciroppo d’acero o di riso.

T&M 147


Flirto con il cibo da sempre. C'è

un'alchimia tra noi che proviene da donne instancabili, con le mani impastate di acqua e farina, che con sguardo amorevole e una melodia appena accennata sulle labbra, hanno saputo infondere in me questa passione recondita. Sono pazza e ordinaria, a giorni alterni. Sono mamma innamorata della mia piccola. Sono quello che leggete tra le mie righe e che vedete dietro le mie foto. Sono io.

Eleonora Righetti

http://www.eilbasilico.blogspot.it/

T&M 148


T&M 149


T&M 150


Eleonora Righetti

Spaghetti con gamberetti basilico e lime Ingredienti per 4 persone 400g di spaghetti 400g di gamberetti sgusciati 2 spicchi d'aglio 10 foglie di basilico la scorza grattugiata di 1/2 lime la scorza grattugiata di 1/2 limone vino bianco secco per sfumare olio extravergine d'oliva sale pepe

Preparazione Fate soffriggere in un fondo d'olio d'oliva l'aglio tritato. Unite i gamberetti e sfumate con il vino bianco. Quando i liquidi saranno evaporati, aggiungete la scorza grattugiata del lime e del limone, il basilico tritato, salate, pepate e terminate la cottura (sarĂ sufficiente una decina di minuti). Cuocete gli spaghetti al dente in abbondante acqua salata e saltateli velocemente in padella con il condimento a fiamma viva.

T&M 151


T&M 152


T&M 153


Eleonora Righetti

Ghiaccioli ai lamponi e basilico Ingredienti per 8 persone 175 g di lamponi 140 g di acqua 100 g di zucchero 80 g di yogurt greco 15/20 foglie di basilico

Preparazione 12 ore prima di preparare i ghiaccioli, mettete le foglie di basilico intere in 70g di acqua fredda con 20g di zucchero. Trascorso il tempo di infusione, eliminate le foglie di basilico e unite l'acqua profumata a 125g di lamponi, allo yogurt greco e al resto dello zucchero poi frullate. I 50g di lamponi che rimangono, tagliateli a metĂ e uniteli al frullato. Riempite gli stampi per ghiaccioli e mettete in freezer.

T&M 154


T&M 155


T&M 156

, in e c i o r rat Son i p la is ra. a n u s t mu a na r co gna! a i l m , è ogge mpa ll’ala L cina dbl la ca de d è foo per cino ni e er cu s o a un sione il fa stagi ne p mi i s pa isco delle ozio i pr un m b Su arsi un’e scere liere ie n g ter pre r na ccog cilie ni e g a sem ved ri o r o di In o ie me odo colm ure. elle m i, i m at e n olor po tino m m ta ic ces se e ta, co vare ella s t ros rice ritro umi d do. o mia , am i prof viven o fot ori e e sto oia p i h a c G s ne ura .com/ gio a L a igli n a div a z en s s w.e w w / p:/ htt


T&M 157


T&M 158


Laura Gioia

Pie al farro con mirtilli e crema di robiola Ingredienti per 10-12 persone 200 g di farina 0 100 g di farina di farro 50 g di farina di mandorle 150 g di burro 150 g di zucchero di canna 2 uova scorza di un limone 150 g di confettura di mirtilli 250 g di mirtilli freschi 200 g di robiola un cucchiaio di miele d’acacia una stecca di vaniglia un cucchiaino di estratto di vaniglia

Preparazione Setacciate le farine con il lievito, quindi aggiungete il burro freddo a pezzetti, fino ad ottenere un composto non omogeneo. Aggiungete lo zucchero facendo una conca al centro del composto. Unite le uova impastando fino ad ottenere una pasta morbida ma non appiccicosa; formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero almeno 30 minuti prima di utilizzarla.Intanto in n una ciotola capiente lavorate la robiola con il miele e l’estratto di vaniglia fino ad ottenere una crema omogenea. Imburrate e infarinate uno stampo (24 cm di diametro). Stendete la pasta frolla e adagiatela sul fondo dello stampo, facendo aderire i bordi con una leggera pressione delle dita. Tagliate la pasta in eccesso e tenerla da parte; stendete sul fondo la crema di robiola, poi fate uno strato di marmellata, avendo l’accortezza di mantenere i due strati ben separati, ed infine ultimate con i mirtilli freschi. Con la pasta rimasta formate delle striscioline e sistematele sui mirtilli per formare una graticola. Cuocete in forno a 170° per 30/40'. Fate raffreddare e poi sformate.

T&M 159


T&M 160


T&M 161


T&M 162


Laura Gioia

Verdure agrodolce in guscio di brisée Ingredienti per 10 persone 500 g di melanzane 300 g di peperoni gialli 200 g di zucchine 150 g di pomodori rossi a grappolo 100 g di mozzarella di bufala 2 cipollotti 1 cucchiaio di aceto di mele 1 cucchiaio di zucchero di canna olio extravergine di oliva sale semi di sesamo

Preparazione Per preparare l’impasto della brisée raccogliete in una ciotola tutti gli ingredienti, mescolate con una forchetta e poi lavorate il composto con le dita, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo per almeno 1 ora. Lavate e mondate le verdure. Tagliate la melanzana a tocchi non troppo piccoli e sistemateli in uno scolapasta. Salateli e lasciateli spurgare per 1 ora. Tagliate il cipollotto, il peperone e le zucchine a tocchi, grossomodo delle stesse dimensioni della melanzana. Stendete la pasta in una sfoglia sottile. Accomodatela in uno stampo rotondo, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e infornate a 180° per 15/20’ fin quando non sarà ben dorata. Disponete su una teglia coperta da carta forno i pomodori a grappolo interi, salateli e conditeli con un filo d’olio, infornateli a 180° per 20/30’.

Per la brisée 100 g di farina 0 100 g di farina di segale 100 g di acqua 50 g di olio extravergine 1 cucchiaino di sale 1 cucchiaino di zucchero 1 cucchiaino di curcuma 1 cucchiaino di foglie di origano fresco

Per la finitura un grappolo di tre/quattro pomodori rossi sale origano olio extravergine di oliva

Sfornateli e profumateli con le foglioline di origano. In un’ampia padella fate appassire i cipollotti con quattro/cinque cucchiai di olio, aggiungete le melanzane, sciacquate e asciugate, e lasciatele cuocere per una decina di minuti, coperte, mescolando spesso. Quindi aggiungete i peperoni, e proseguite la cottura per altri 10’. Infine unite le zucchine e i pomodori, salate e cuocete ancora 5’. A fine cottura aggiungete lo zucchero, l'aceto, mescolate, spegnete e ultimate con i semi di sesamo tostati in padella. Distribuite le verdure nel guscio e completate con il grappolo di pomodori rossi arrostiti, con la mozzarella sbriciolata e qualche fogliolina di origano. Servite subito. Nota: questa torta si può preparare in anticipo, ma distribuite le verdure sul guscio solo qualche minuto prima di servire, affinché la pasta rimanga asciutta e croccante. T&M 163


T&M 164


D

A ac sc 10 he io a, l ann mi ch ch e to i g rico an e n e m rte uar rdo e tip on ett di da ho liz la c ast m o l ver vo se in zar arn i, p i pi e m du la n mp cu e. e rim ac an ra, on re cin C m i e cia i i i r na a M a om a q d cu n p avi fa ma ww oni co bi ua ol c a oli re to c m no lc ci. ina sta . E la cu w. a e la C ne pa osa Ten re. . N ade pa cin pa hi lla stic rie ten Me on ss sta are zz oc vit ci sc no la c’è o s fre . ac ca a. e o uc o so se con cav nien no in ad no mp il o te c im p r o di e es n on so a ica rd re ce in a.if at oo a d. it

T&M 165


Monica Chiocca

Cous cous all’italiana Ingredienti per 4 persone 200 g di cous cous 300 ml di brodo vegetale 100 g di sottaceti misti 100 g di tonno sott’olio 50 g di provolone del monaco D.O.P* 10 pomodorini pachino sale e pepe q.b 1 cipollotto 1 cucchiaino di curcuma 1/2 cucchiaino di cumino olio extra vergine d’oliva q.b

Preparazione Disponete il cous cous in una ciotola, possibilmente di vetro. Scaldate il brodo e versatelo sul cous cous. Coprite con un coperchio o un piatto e lasciate riposare 10 minuti. Fate raffreddare completamente. Unite al cous cous il tonno spezzettato con le mani, i pomodorini tagliati in quattro, il provolone del monaco a cubetti e i sottaceti. Tagliate il cipollotto a rondelle sottili e unitelo al cous cous. Condite con olio extra vergine, sale, pepe, cumino e curcuma. Lasciate riposare in frigo almeno un’ora prima di servire. *Il provolone del monaco D.O.P è un formaggio semiduro a pasta filata, stagionato, prodotto nell’area della Penisola Sorrentina – Monti Lattari- esclusivamente con latte crudo. Può essere sostituito con della scamorza o della mozzarella affumicata.

T&M 166


T&M 167


Nata romagnola, Bolognes

e di adozione. La corsa e la cucina sono le mie passioni. La cucina è il mio “porto sepolto ”, il mio luogo segreto in cui da r libero spazio alla mia innata curiosità. Sono una curiosona, amo sperimentare nuovi piat ti, ingredienti particolari, e abbi namenti insoliti.

Elena Gnani

http://saltandoinpadella

.blogspot.it/

T&M 168


T&M 169


Elena Gnani

Crostatine integrali al cacao e lamponi Ingredienti per circa 20 crostatine Per la frolla integrale al cacao 170 g di farina integrale 30 g di cacao amaro 100 g di zucchero 80 g di burro 1 uovo aroma vaniglia

Per la crema bianca ai lamponi 2 cucchiai di farina 3 cucchiai di zucchero 200 ml di latte intero 50 grammi di purea di lamponi lamponi per decorare

Preparazione Per prima cosa preparate la frolla. Frullate nel mixer le farine con lo zucchero e il burro freddissimo tagliato a pezzetti. Prendete lo sfarinato che si è formato e mescolatelo in una ciotola con l’uovo e l’aroma vaniglia. Se servisse unite pochissimo latte per tenere insieme il composto. Formate una palla, appiattitela, copritela con pellicola e fate riposare in frigo per almeno un’ora. Nel frattempo preparate la crema. In un tegamino mescolate bene la farina e lo zucchero, poi unite piano il latte in modo da non formare grumi. Frullate i lamponi e passate al setaccio la purea per eliminare i semi. Cuocete la crema e quando vedete che comincia a velare il cucchiaio unite la purea di lamponi e fate cuocere fino a che non si rassoda. Cuocete in bianco i gusci delle crostatine a 180 per 10 minuti circa. Fate raffreddare, poi versate la crema fredda e decorate con lamponi freschi.

T&M 170


T&M 171


T&M 172


Elena Gnani

Verdure saltate alle erbe aromatiche Ingredienti per 4 persone 3 carote 2 zucchine scure 2 patate 1 cipolla rossa timo e maggiorana olio evo sale e pepe

Preparazione Spellate la cipolla e tagliatene metà a spicchi. L’altra metà tagliatela a striscioline sottili. Pelate le carote e tagliatele con la mandolina a formare dei nastri. Tagliate a bastoncini gli zucchini. Pelate le patate, sciacquatele e asciugatele. Tagliatele a fettine con la mandolina. Scaldate poco olio in un wok o in una larga padella antiaderente. Aggiungete le carote e gli spicchi di cipolla, e fate cuocere per circa 5 minuti, poi unite le zucchine e le patate. Lasciate cuocere fino a che le verdure non saranno tenere e dorate mescolando spesso con un cucchiaio di legno. Se necessario unite poca acqua durante la cottura. Verso fine cottura regolate di sale e pepe. Quando cotte unite le striscioline di cipolle crude, e foglioline di timo e maggiorana.

T&M 173


anluogo tr . n u , le ra e itat natu a vivere le cos b a h io il m asmpo La casa ève passo il mio teo tutto ciò che mi pte o o v al fai da to quillo, d , invento e rica o ic d e s o mi d un impa a Trasform sta e, mentre e r p m e s te si ucin sa per la azione, c’è qua are. Adoro la c ati, or vit lor alla dec i appresta a lie ti genuini e co s n erigvivo che fatta di ingredie cibi di un pom re è oi e, o. Ride a semplic che raccontan m a e h le ne c iuta di bricio o con le perso e se non mi a ch sat ere di gio pas t preferito e, an oro, mi fa cred or ap il mio sp tto ciò che ass tu smaltire ce. feli essere

eghin a.it/ l e C a s Ro tteincas sefa

http://co

T&M 174


T&M 175


T&M 176


Rosa Celeghin

Cupcake salati con spuma di ricotta Ingredienti per 6 persone Per la base (12 pezzi)

Per la spuma di ricotta

350 g di farina di tipo 1 100 g di lievito madre 110 g di latte fresco intero 25 g di olio evo 5 g di malto d’orzo 5 g di sale 1 uovo 1 tuorlo d’uovo semi di papavero semi di sesamo semi di lino decorticati

300 g di ricotta vaccina 100 g di tonno al naturale 50 g di anacardi tritati 10 g di olio evo 5 g di pepe rosa fresco in grani erba cipollina fresca sale

Preparazione Intiepidite il latte e ponetelo in una terrina insieme al lievito madre ridotto a pezzetti. Abbiate cura di utilizzare il vostro lievito madre a temperatura ambiente, dopo che siano trascorse almeno tre ore dall’ultimo rinfresco. Sciogliete la pasta madre con i polpastrelli, poi incorporate il malto d’orzo e l’uovo intero. Quando l’impasto vi sembrerà omogeneo, amalgamatevi la farina e lavorate il tutto per almeno cinque minuti: potete farlo sia a mano che servendovi di una planetaria, l’importante è che l’impasto risulti liscio e compatto. A questo punto aggiungete il sale e impastate nuovamente per un paio di minuti, poi versate l’olio evo sull’impasto cercando di incorporarlo per gradi a quest’ultimo. Infine unite i semi e arrotondate accuratamente l’impasto, dopodiché lasciatelo maturare a temperatura ambiente per almeno mezz’ora. Formate del-

le palline da 50 g circa ciascuna e ponetele a lievitare in uno stampo per muffin leggermente unto d’olio evo. Se volete utilizzare dei pirottini di carta, ungete anch’essi preventivamente. Lasciate lievitare le basi per cupcake in forno chiuso e spento per 6-7 ore, poi estraete gli stampi dal forno e preriscaldate quest’ultimo a 180°C. Intanto spennellate i panini lievitati con il tuorlo d’uovo rimasto e cuoceteli per 20 minuti circa in forno già caldo. Durante la cottura delle basi tritate finemente il tonno e le bacche di pepe rosa. Aggiungete la ricotta ed emulsionate il tutto con l’olio evo, poi sminuzzate l’erba cipollina e incorporate anch’essa al composto di tonno e ricotta. Salate il tutto e lasciate riposare in frigorifero. Una volta estratte le basi dal forno, fatele raffreddare e farcitele con la ricotta. Decorate i cupcake salati con gli anacardi tritati e servite. T&M 177


se e co l a no am che e. Cuci i e r a v l ic e o na s me si d simi am ro s r e o tis pe una a fatte c per tan mpre ap e, o n So lici, m iglia e casa se laborat p sem mia fam porta di troppo e ina prec la per ovano la e ricette he in cu e ingrel tr tr nc r che amo a vita, a i, due o ano pe n o z l l ta. N ome ne semplic e avan lo logico c o fi e ì s cos o le co i, bastan esto è il io blog, l m u c do feris principa atto e q che nel quan ri i i è n t p h a n rc ie e on die n bu i seguir nsieri, pe e i pens ne u e r n d e fa io e o cciap pass cerc gia s che cina Sca i fa con per ma i mestoli s u e La C ina e lo iù, come con i mi eare.... r c p si cu sistono o solo io scirò a c e riu ist non d es ello che e o ot.it/ p vann elle e qu s g d schipensieri.blo e pa a L lenanascaccia a d d Ma www.cuci // http:

T&M 178


T&M 179


T&M 180


Maddalena Laschi

Charlotte allo yogurt con frutta fresca Ingredienti per 4 persone

Per la base e i savoiardi 170 gr di farina 00 150 gr di zucchero 70 gr di fecola di patate 30 gr di miele 4 uova zucchero a velo

Per la mousse allo yogurt 250 gr di yogurt bianco 250 ml di panna fresca 100 gr di zucchero 50 ml di acqua 8 gr di colla di pesce 2 uova a temperatura ambiente

Preparazione Dividete i tuorli dagli albumi. Montate gli albumi con lo zucchero e il miele fino ad ottenere una massa stabile e compatta. In una ciotola sbattete i tuorli con una frusta a mano. Setacciate la farina e la fecola in un'altra ciotola. Aggiungete agli albumi montati, prima i tuorli e poi le farine. Amalgamate delicatamente con una spatola dal basso verso l'alto. Accendete il forno a 180° statico e rivestite due teglie con carta da forno. Riempite con l'impasto una sac a poche con beccuccio rotondo foro 1,5 cm. Formate i savoiardi sulla teglia. Dovranno essere lunghi dagli 8 ad un massimo di 10 cm e larghi circa 2 – 3 cm. Spolverate i savoiardi di zucchero a velo e infornate per 8-10 minuti. Sulla seconda teglia, sempre con l'aiuto della sac a poche e utilizzando lo stesso impasto dei savoiardi, formate un disco di impasto del diametro della base dello stampo utilizzato per la preparazione della mousse che farà da base alla mousse stessa. Infornate la base e fate cuocere per 10 – 12 minuti. Lasciate raffreddare entrambe le preparazioni prima di toglierle dalla carta da forno. In una piccola casseruola mettete lo zucchero e l'acqua. Portate a ebollizione fino ad arrivare ad una temperatura di 121°. (occorre l' utilizzo di un termometro da

cucina) Nel frattempo rompete le uova in una ciotola e iniziate a montarle con le fruste elettriche o con un' impastatrice. Raggiunta la temperatura dello sciroppo, togliere dal fuoco e continuando a montare versare il liquido nelle uova. Montate fino a quando l'esterno della ciotola non si sarà intiepidito. Mettete la colla di pesce a bagno in acqua fredda. Aggiungete alla montata di uova lo yogurt e mescolate delicatamente. In un pentolino scaldate circa 50 ml di panna (da togliere dai 250 ml totali), aggiungete la colla di pesce strizzata e far sciogliere lentamente. Attenzione:la panna non deve scaldarsi troppo, ma rimanere piuttosto tiepida. Semimontate la panna rimasta e aggiungetela all'impasto, sia quella liquida con la colla di pesce che quella montata parzialmente. Amalgamate bene senza smontare il composto. Inserite la base in uno stampo a cerniera di circa 20 cm e versate il composto allo yogurt. Fate raffreddare in frigo per 30 minuti e poi trasferite in freezer per un'ora. Togliete dal freezer sformate e trasferite la mousse su un piatto da portata. Sistemate i savoiardi intorno alla mousse e fissateli con una nastro di raso o un cordoncino. Decorate a piacere con frutta fresca di stagione e spolverare con zucchero a velo. Servite dopo circa 20 minuti. T&M 181


Mi piace impastare, mescolare, e spe-

rimentare. Adoro le spezie, i contrasti di sapore e nelle mie ricette non manca quasi mai un tocco “insolito”. Da bambina mi piaceva stare in cucina con i grandi e m’incantavo nel vedere la nonna Maria intenta a preparare chili di orecchiette per i pranzi di famiglia. Nel mio blog cibo, immagini e pensieri si fondono dando vita a un’unica grande passione.

Mary Pellegrino

http://www.angolodidafneilgusto.com/

T&M 182


T&M 183


Mary Pellegrino

Mini tarte di robiola e verdure

T&M 184


Ingredienti per 4 persone

Per la pasta brisée

150 g di farina 00 110 g di burro di ottima qualità 50 g di grana padano grattugiato 1 o 2 cucchiai di acqua ghiacciata la scorza grattugiata di mezzo limone un mazzetto di timo 3 pizzichi di sale pepe

Per la crema di formaggio 200 g di robiola la scorza grattugiata di mezzo limone 1 cucchiaio di olio evo 1 cucchiaino di miele Sale q.b. Pepe q.b.

Per i peperoni 1 piccolo peperone 1 cucchiaino di zucchero 1 cucchiaio di uva passa 1 cucchiaio di pinoli olio evo q.b. sale q.b.

Per le zucchine 2 zucchine medie olio evo q.b. sale q.b. la scorza di ¼ di limone grattugiata due/tre rametti di maggiorana

Per le melanzane 1 piccola melanzana 1 spicchio d’aglio olio evo q.b. sale q.b. peperoncino q.b.

Preparazione Mettete nel cutter il grana padano, la scorza di limone e il timo, e grattugiate tutto finemente. Mettete nel cestello della planetaria, montata con il gancio a foglia, il trito aromatico, la farina, il sale, il pepe e il burro a pezzetti. Lavorate fino ad ottenere un composto sbriciolato, di dimensioni variabili. Aggiungete l’acqua (uno o due cucchiai) e lavorate fino a quando il composto non starà insieme. L’operazione sarà brevissima. Compattate l’impasto con le mani, formate una palla, appiattitela appena, avvolgetela nella pellicola e trasferite in frigo per almeno un’ora. Lavate le verdure, mondatele e tagliate i peperoni a listarelle spesse circa mezzo centimetro, le zucchine a fette spesse 3 millimetri e le melanzane a cubetti regolari. Prendete tre padelle antiaderenti, metteteci dentro l’olio e in quella per le zucchine aggiungeteci anche la scorza di limone grattugiata e la maggiorana. Quando l’olio è caldo aggiungeteci le zucchine, salatele, pepatele e fatele diventare dorate. Spegnete e tenete da parte. Nella padella per le melanzane aggiungete il peperoncino e lo spicchio d’aglio schiacciato, una volta caldo l’olio, aggiungete le melanzane, salate e fatele cuocere fino a quando non saranno morbide. Spegnete e tenete da parte. Nella padella per i peperoni, aggiungete i pinoli e l’uva passa, quando l’olio sarà caldo, aggiungete i peperoni, il sale, lo zucchero e fate cuocere fino a quando non saranno morbidi. Spegnete e tenete da parte. Lavorate in una ciotola la robiola con il sale, il pepe, l’olio, il limone e il miele. Mettete in frigo fino al momento dell’utilizzo. Accendete il forno a 190°. Infarinate un piano di lavoro e trasferiteci sopra la brisée e stendetela con un matterello ad uno spessore di 3 millimetri circa. Rivestite di carta forno lo stampo o gli stampi, e trasferiteci dentro l’impasto, modellandolo con le mani, facendolo salire su per i bordi. Bucherellate il fondo con una forchetta e trasferite in freezer per 5 minuti. Tirate fuori dal freezer e adagiate sul/i guscio/i vuoto/i un foglio di carta forno su cui andrete a mettere dei pesi da forno o dei fagioli o ceci secchi. Infornate finché non vedrete i bodi prendere colore, tirate fuori dal forno, eliminate i pesi e la carta forno e completate la cottura. Orientativamente saranno necessari 20/25 minuti. Ma ricordate che i tempi di cottura possono cambiare da forno a forno. Una volta cotti, sfornate i gusci/o e lasciate raffreddare. Distribuite all’interno di ciascun guscio la crema di robiola e livellatela bene con il dorso di un cucchiaio, aggiungete le verdure, decorate con timo o maggiorana e servite. T&M 185


T&M 186


T&M 187


Mary Pellegrino

Semifreddo meringato ai lamponi

T&M 188


Ingredienti per 8 persone

Per la base

115 g di burro fuso e raffreddato 75 g di farina 00 75 g di zucchero 50 g di farina di pistacchi 2 cucchiaini rasi di lievito per dolci 2 uova 2 pizzichi di sale succo di un limone scorza grattugiata di un limone 1 bacca di vaniglia

Per la bagna 200 g di acqua 90 g di zucchero 1 bacca di vaniglia la scorza di un limone

Per la salsa al cioccolato 100 g di cioccolato fondente 30 g di burro

Per la crema ai lamponi 250 g di lamponi 1 cucchiaio di zucchero 250 g di mascarpone 100 g di panna fresca da montare 30 g di rum dolce 5 cucchiai di zucchero 2 uova 1 pizzico di sale Una manciata di pistacchi in pezzi

Per la meringa 110 gr di zucchero semolato 2 albumi 1 cucchiaino di aceto di riso o di vino bianco un pizzico di sale una macinata di pepe rosa

Per la finitura 125 g di lamponi

Preparazione Per la base. Scaldate il forno a 170/180°. Lavorate nella planetaria il burro fuso, le uova, il succo di limone, la scorza, e i semi della bacca di vaniglia, fino ad ottenere una crema soffice. Aggiungete i due tipi di farina, lo zucchero, il lievito e il sale. Amalgamate bene. Rivestite il fondo della tortiera con carta forno, imburrate i bordi e trasferiteci dentro l’impasto. Fate cuocere per circa 20 minuti. Verificate la cottura con lo stecchino. Fate raffreddare e sformate. Per la bagna mettete su fiamma media una pentola con dentro acqua, zucchero, baccello di vaniglia e scorza di limone. Fate sciogliere perfettamente lo zucchero e fate sobbollire per 10/12 minuti, fino ridurre un po’ lo sciroppo, facendogli assumere una consistenza “sciropposa”. Fate raffreddare. Per la salsa al cioccolato Fate fondere a fiamma bassissima, in un pentolino antiaderente, cioccolato e burro. Mescolate continuamente. Fate raffreddare, girando di tanto in tanto. Per la crema ai lamponi Montate un albume a neve con un pizzico di sale e tenete da parte. Montate la panna e tenete da parte. Montate i due tuorli con i 5 cucchiai di zucchero, fino a farli diventare chiari e gonfi, aggiungete il mascarpone e mescolate bene. Aggiungete il rum, e mescolate. Aggiungete la panna, e poi l’albume, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto. Schiacciate grossolanamente i lamponi, conditeli con lo zucchero e aggiungeteli alla crema di mascarpone. Mescolate, ma non troppo, il composto dovrà risultare marmorizzato. Trasferite in frigo. Per assemblare il dolce Tagliate la “torta” a metà, foderate lo stampo da 18 cm con pellicola ( sia la base che i bordi ). Mettete sul fondo uno strato di torta, irroratelo bene con lo sciroppo, e coprite con metà della crema di lamponi. Aggiungete il cioccolato, i pistacchi in pezzi e coprite con la crema rimasta. Livellate con il dorso di un cucchiaio e formate attorno al dolce una “corona” di lamponi, ben aderente al bordo della stampo. Coprite e trasferite in freezer per 5/6 ore. Trascorso il tempo di riposo preparate la meringa mettendo nella planetaria, gli albumi, il pizzico di sale, l’aceto e il pepe rosa. Montate a neve ferma, aggiungendo gradualmente lo zucchero. Lavorate fino a quando il composto non sarà denso, voluminoso e lucido. Sformate il dolce, trasferitelo sul piatto di portata e decoratelo con la meringa usando una sac a poche oppure trasferire la meringa direttamente sul dolce e modellatela con l’aiuto di una spatola in silicone inumidita. Fiammeggiate la meringa con il cannello. Il dolce si conserva in freezer. Prima di servirlo, lasciatelo riposare a temperatura ambiente per 10/15 minuti.

T&M 189


Taste&More Magazine www.tastemoremagazine.blogspot.it

Taste&More Magazine luglio - agosto 2015 n° 15  

Free food web Magazine. Rivista di cucina ed arte culinaria, deliziose ricette da ogni parte d'Italia e dal mondo

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you