Page 75

vate nella Grecia micenea194. La mappa di diffusione di questa ceramica va dall’Italia centrale, soprattutto dalla regione di Tarquinia, all’Italia meridionale, a Lipari, alla Sicilia, alla Grecia ed alla Siria (vd. ff. 34 e 35). Nelle sue linee generali, essa sembra ripetere il proseguo verso oriente del percorso compiuto dai portatori di spade che scendevano dall’Europa centrale e dall’Italia del nord. Questo proseguo da occidente a oriente richiama pure le tradizioni greche e latine a proposito della mitica migrazione dei Tirreni Pelasgi dall’Italia centrale verso il Mediterraneo orientale e le coste del Vicino Oriente. Fig. 24 - Mappa dei ritrovamenti di spade orientali a codolo o a lingua da presa

Fig. 24. Nr. 1 Egitto; nr.2 Attusa (Capitale dell’Impero Ittita); nr. 3 Ugarit (Siria); nr. 4 Tell Alalach; nr. 5 Emar; nr. 6 Tell Kazell; nr. 7 Tell es-Sa’idiyeh; nr.8 Samo; nr. 9 Mileto; nr.10 Sarkoy.

6). LE SPADE DELLA CASA DEL GRAN SACERDOTE AD UGARIT Ad Ugarit (Siria), nel ripostiglio votivo della Casa del Gran Sacerdote sono state trovate quattro spade risalenti ai primi decenni del XII sec. a.C.195 Due di queste possono essere classificate come spade da punta, e due possono esser assegnate ad un tipo misto fra la spada da punta e la spada da fendente. La loro costruzione è incompleta, e le loro lame

194 195

R. Jung, I Bronzi internazionali, cit., p. 145. R. Jung, I Bronzi internazionali , cit., p. 143.

75

Profile for Alberto Palmucci

Dna etruschi e troia di alberto palmucci  

Dna etruschi e troia di alberto palmucci  

Profile for tarquinia
Advertisement