Page 64

Oggi, sia l’esame del DNA degli antichi Etruschi, sia quello degli attuali Etruschi (Toscani) segnala una parentela genetica con gli attuali abitanti delle isole Egee (Lemno, Rodi) e con quelli dell’Anatolia. Lo schema delle tradizionali migrazioni è il seguente:

Secondo Erodoto, a seguito di una prolungata carestia, in epoca mitica imprecisata, avvenne una migrazione dalla Lidia (l’antica Arzawa) in Italia centrale guidata da Tirreno (vd. p. 171, ss).

Secondo Pausania ed altre fonti, un personaggio di nome Meles portò fuori i Tirreni dalla Lidia (vd. p. 174 ss.).

Secondo Licofrone, subito dopo la guerra di Troia, il troiano Enea condusse in Etruria i profughi Troiani (vd. p. 147, ss).

Secondo lo stesso Licofrone, anche Odisseo arriverà ramingo in Etruria. Qui chiederà perdono ad Enea, e riceverà da lui “un po’ di mare e un po’ di terra” su cui stabilirsi (vd. p. 147, ss).

Sempre secondo Licofrone, una migrazione guidata dai fratelli Tarconte e Tirreno partirà dalla Misia e verrà in Etruria dove si unirà ai Troiani di Enea (vd. p. 147, ss).

Secondo Anticlide, agli emigranti lidi guidati da Tirreno si aggiunsero i Pelasgi dell’isola di Lemno (vd. p. 189, ss).

Secondo Virgilio, i Troiani (originari dalla etrusca città di Corito-Tarquinia), tornarono in Italia dopo la caduta di Troia.

Il nome di questi emigranti Troiani e Tirreni che dall’Anatolia vengono in Etruria sembra coincidere con quello dei Turuscia (E-truschi) appartenenti a quei Popoli del Mare che in precedenza avevano provocato il crollo della civiltà micenea e dell’impero ittita. Osserviamo innanzi tutto la concomitanza della carestia sia negli eventi storici narrati dagli Egiziani sia in quelli mitostorici narrati dagli antichi scrittori greci. E’ possibile accostare i Turuscia (E-trushi) dei Popoli del Mare ai Tirreni della Misia e della Lidia. E’ possibile infine ipotizzare che i Troiani e i Tirreni-Pelasgi, dopo la rovina di Troia, abbiano sciamato dalla Troade e dalla Misia in cerca di nuove terre sulla costa anatolica fino a tutta la regione di Arzawa (la futura Lidia) e nelle isole Egee. La loro aggressione all’Egitto, assieme agli altri Popoli del Mare, rientrerebbe in questo quadro. A loro volta, le azioni punitive da parte del faraone Ramses III nelle isole Egee contro Pelescet (Pelasgi) e Tjeker (Teucri-Troiani), e l’invasione dell’Anatolia con la conquista di Thebes (nella futura Misia) e di Arzawa (nella futura Lidia) è ancora una volta indicativa sia della compresenza di Pelasgi e Troiani nella regione, sia della loro identificazione con quei Tirreni e Pelasgi che, a detta di alcuni storici greci, saranno costretti dalla fame ad emigrare dalla Misia (antica Thebes) e dalla Lidia (antica Arzawa) in Etruria.

64

Profile for Alberto Palmucci

Dna etruschi e troia di alberto palmucci  

Dna etruschi e troia di alberto palmucci  

Profile for tarquinia
Advertisement