Page 39

IL TACCO 29 (2):IL TACCO 29 (2) 10/12/08 08:59 Pagina 39

CASARANO L’INTERVISTA z

adotteremo questa formula per proporre interventi per la realizzazione di impianti sportivi”. Come tutte le città medie, anche Casarano ha a che fare con un traffico caotico. Quali soluzioni proponete? “Intanto, questo sarà l’anno della nuova tangenziale di Casarano, che darà effetti positivi sul traffico. Abbiamo avviato le operazioni affinché la città abbia un proprio piano traffico. Nelle prossime settimane proporremo alla città, adottando quindi strumenti di partecipazione, delle ipotesi di lavoro sul traffico. Contiamo entro pochi mesi di realizzare dei siti per poter alleggerire il problema dei parcheggi in centro, destinando alcune aree già individuate come l’ex Arena Italia. Questo perché contiamo di dare un forte impulso alla pedonalizzazione di piazza Diaz e di altre zone del centro”. C’era un consorzio di imprese pronto ad investire nella nuova area industriale. Cosa manca per poter avviare il processo di realizzazione dei capannoni? “Nei prossimi mesi realizzeremo le opere pubbliche di nostra competenza in maniera che gli assegnatari dei lotti possano procedere alla costruzione degli insediamenti produttivi. Grazie a questi interventi e a quelli futuri si potrà intravedere l’uscita dal tunnel della disoccupazione, anche attraverso una diversificazione della produzione. I tempi di realizzazione? “Entro un anno credo che ci saranno le condizioni affinché le aziende avvieranno il processo di insediamento”. Gas metano. Una buona parte della città è ancora sprovvisto di questo servizio necessario. Qual è la situazione su questo importante argomento? “Vorrei precisare che i lavori di realizzazione della rete non è di competenza del Comune ma dell’azienda appaltatrice, la Italcogim. Detto questo, abbiamo stimato insieme alla Italcogim che la rete da realizzare per coprire tutte le zone finora escluse misura circa 10 Km. Quindi, quei tratti di città che sono rimasti esclusi avranno presto questo importante servizio. All’indomani della sconfitta elettorale delle Politiche dello scorso anno, giudicata come un segnale nei confronti dell’esecutivo, diversi osservatori chiedevano che una verifica era necessaria. Poi non si è fatto nulla. Perché? “Abbiamo ammesso onestamente la sconfitta, però mi pare francamente che non ci sia stato un nesso diretto tra la sconfitta e l’attività dell’amministrazione comunale. Comunque non abbiamo sottovalutato le possibili connessioni, sottraendoci in questo modo al rischio di attribuire la sconfitta

«Entro pochi mesi l’ex Arena Italia

sarà destinata a parcheggio. Metano: ancora 10 kilometri da fare. Il centro sinistra casaranese sconfitto alle politiche? “E’ vero. Ma non c’è alcun nesso con l’azione di governo della città”

»

N. 29 Settembre 2006

«Con il recupero dell’edificio di

piazza S. Domenico si concluderà il programma di ristrutturazione delle scuole. I servizi sociali? “Verificate quanto sono migliorati”

»

Il Comune di Casarano, attuale “residenza” del sindaco Remigio Venuti

delle Politiche ad una cattiva amministrazione, come sostenevano i nostri denigratori. In realtà quel risultato risente di una serie di fattori, tra cui anche il periodo particolare di attività amministrativa che si trovava in una fase di programmazione e non di realizzazione dei progetti. Bisogna dire tuttavia che abbiamo sottovalutato l’appuntamento elettorale”. Quindi, non c’è necessità di una verifica per rilanciare la sua amministrazione? “Io attribuisco un significato diverso al termine “verifica” rispetto a quello che tutti pensano. La verifica è una normale azione lungo un percorso amministrativo, non vuol dire necessariamente crisi o pre-crisi. In questo autunno troveremo le forme e i modi per riflettere sullo stato di avanzamento del programma e sull’apporto che gli assessori e i partiti della coalizione hanno dato al programma”. Terzo mandato: il sindaco di Lecce si è già detta disponibile. Il sindaco Venuti la seguirà? “Io penso a concludere bene il secondo mandato. E’ un’ipotesi a cui non penso. Ho considerato questo impegno come una parentesi della mia vita. L’impegno di una persona non si limita solo a fare il sindaco, ma anche a mettere a disposizione degli altri il proprio bagaglio di esperienze”. E il futuro politico di Venuti quale sarà? “Non posso determinarlo io. Nemmeno prima pensavo di diventare sindaco, e sappiamo in quali circostanze è maturata la mia candidatura. Il mio futuro politico dipende anche da ciò che il mio partito, i miei elettori e i miei amici decideranno di fare”. Quindi, nel centro-sinistra sarà una lotta tra Claudio Casciaro e Gabriele Caputo? “Non lo decido io, ma la coalizione. Però questi discorsi mi sembrano prematuri”.

il tacco d’Italia 39

Profile for il tacco d'italia

Tacco_29  

Tacco, I figli della lupa

Tacco_29  

Tacco, I figli della lupa

Advertisement