Page 11

QUESTIONE DI LOOK

z LA CITTÀ INVISIBILE

La copertina di Novella duemila dedicata alla neo-coppia Barba-Lecciso

Premio Scirocco a Loredana Lecciso, sorpresa in quel di Gallipoli in compagnia del sindaco-senatore-consigliere Vincenzo Barba e comparsa su testate scandalistiche di portata nazionale (Novella duemila, n. 36 del 7 settembre 2006). Ovvero: come passare con non-chalance dal vino rosso all’olio nero.

FOTOPROTESTA E’ l’entrata di un oratorio destinato ai bambini o una discarica a cielo aperto? Lunedì 4 settembre 2006, ore 10. I cassonetti per la spazzatura, posti all’ingresso dell’oratorio Don Bosco di Taurisano (via per Casarano) sono vuoti. Per terra, invece, giace di tutto: vecchi copertoni di automobili, paraurti, il telaio di un televisore. E, perché non manchi niente, un bidone in ferro arruginito che contiene scarti di materiale edile. E’ questa la sicurezza che il comune di Taurisano garantisce ai più piccoli? Questa l’immagine che vuole dare di sé a chi entra o esce dal paese?

Ph: Roberto Rocca

Rifiuti di ogni tipo danno il benvenuto a chi arrivi a Taurisano

zx di Enzo Schiavano

Rassegne estive: occasione perduta per commercianti miopi Casarano. Gli appuntamenti culturali estivi sono per i Comuni del Salento un’ottima occasione per far conoscere ai turisti il patrimonio artistico, le tradizioni, la cucina e tutto ciò che rappresenta le proprie peculiarità. Una volta queste iniziative servivano per far passare un’estate meno monotona a quei cittadini che, per varie ragioni, rimanevano in paese. Oggi servono soprattutto ad attrarre i numerosi turisti che affollano le vicine località balneari e, di converso, ad incrementare settori economici come il commercio e le attività dei locali pubblici. Le associazioni dei commercianti si sono spesso lamentate delle proposte culturali che, a loro giudizio, non erano all’altezza e non richiamavano turisti. Quest’anno il Comune di Casarano ha allestito due rassegne: “Oltremare/Entroterra”, giunta ormai alla settima edizione, e “Estate al Borgo”, la novità dell’estate 2006. E’ opinione pressoché unanime che le proposte siano state eccellenti e per tutti i gusti. Il livello è aumentato ri-

N. 29 Settembre 2006

spetto al passato. Lo testimonia la grande partecipazione di pubblico. Allo spettacolo di Marco Paolini (non di facile accessibilità visto che si trattava di poesie musicate) hanno assistito più di 5.000 persone, in gran parte turisti. Gli spagnoli di “Xarxa Teatre”, poche sere più tardi, hanno entusiasmato migliaia di spettatori con magistrali giochi fatti di fuochi d’artificio. Alla fine degli spettacoli molti turisti sono rimasti in città, ma sembravano degli sbandati: i negozi erano chiusi; nei bar e nelle pizzerie non si trovava granché perché le scorte di bibite e di pizze erano ben presto finite. Era come se gli spettacoli fossero stati allestiti in pieno deserto! Il palco, la piazza, la gente, e tutt’intorno, nulla. Ma le associazioni dei commercianti non chiedevano proprio manifestazioni per attrarre i turisti?

il tacco d’Italia 11

Profile for il tacco d'italia

Tacco_29  

Tacco, I figli della lupa

Tacco_29  

Tacco, I figli della lupa

Advertisement