Page 1


TABLET ROMA

SOMMARIO ANNO 1 NO 12 Dicembre 2013

EDITORIALE 5 Guardare oltre l’orizzonte aiuta a star meglio con sè stessi

PRIMOPIANO 7 Natale!

11 +BENESSERE News Alimentari

SPORT 13 Educazione Acquatica Infantile

RICETTA DEL MESE 15 Pan di spezie

NOTIZIE PAZZE! 19 LO SPORTELLO 27

17 MERAVIGLIARTE 22-23 MDC Dicembre 2013, 1 anno di Tablet: AUGURI!

29 SISTEMA BINARIO La sfida é iniziata

TERZA PAGINA 33 Il lampo che mette alla prova i principali modelli teorici

35 +MODA&DESIGN Vendite di Natale

MOZART NEWS 41 Genitori, i nostri eroi

42 MESTIERI Nuove carriere e nuovi sbocchi

PARTNERS&DISTRIBUZIONE 46

tablet

SCADENZARIO FISCALE 43 ANNUNCI 44-45

3


EDITORIALE

GUARDARE OLTRE LÕORIZZONTE AIUTA A STAR MEGLIO CON Sƒ STESSI

F

Fine anno è inevitabilmente tempo di bilanci: economici, familiari, affettivi, politici... il primo di cui vorrei parlarvi brevissimamente per non essere autocelebrativo, è quello relativo a TabletRoma, un mensile nato un anno fa dal nulla e che conta oggi oltre 40mila lettori in diversi quartieri di due grandi Municipi di Roma Sud, (IX e X) che si estendono dall’Eur fino al litorale di Ostia. E’ un bilancio entusiasmante per il riscontro e l’apprezzamento manifestatoci da tantissimi cittadini, alla ricerca di belle novità dal territorio. E siamo contenti di essere considerati come delle “belle novità”. Altro bilancio, tutt’altro che in attivo, è quello della politica nazionale che attraverso le sue lacerazioni ormai lapalissiane, da destra a sinistra, sta creando sconcerto nei cittadini che in primavera verranno chiamati alle urne a votare per il rinnovo del Parlamento europeo. Forse più di un eletto, dislocato nei vari schieramenti, auspica l’abbinata con le elezioni politiche nazionali. I segnali che arrivano in tal senso sono forti e inequivocabili ma, ahimè, quel che è peggio, sembra di assistere ai giorni più bui della politichetta nostrana, quando col fine unico di portare voti al proprio partito, molti parlamentari se ne fregavano delle sorti del Paese, pronti a colpire col maglio tutti coloro i quali si ponessero come “ostacolo” tra i loro progetti e le “sacre elezioni”. E noi ad assistere impotenti al film andato in onda per cinquant’anni nel teatro della politica italiana e che ha dato per decenni al nostro Paese il non invidiabile primato della durata media degli esecutivi a soli 11 mesi e legislature raramente quinquennali. Destra, Sinistra.... sono solo parole prive di significato da qualche anno a questa parte. La vera politica deve gettare le basi su fondamenta solide, non putride. Ed è quindi il caso di parlare di buona e cattiva politica o di politica “Alta” e “Bassa”, più che di Destra e Sinistra che hanno consegnato il loro contenuto semantico alla storia del XX secolo. Cosa dobbiamo attenderci dal futuro? Ci si dovrebbe forse rassegnare a non averlo affatto un governo, così come è successo per 541 giorni in Belgio dove i cittadini, incuranti della mancanza di un esecutivo, hanno continuato a vivere ogni giorno la propria vita senza contraccolpi e senza shock? Ma c’è un altro aspetto che con l’approssimarsi del Natale tengo a sottoporre alla vostra attenzione, e non riguarda governi né politica, bensì proprio “shock” e “non vita”. Vorrei condurvi per un momento verso qualcosa che troppo spesso dimentichiamo e lasciamo in un piano secondario rispetto ad altre questioni quotidiane, situazioni che esulano completamente dalle stupide problematiche consumistiche dell’opulento occidente, dove ci si scanna per la politica come per qualsiasi altra cosa di second’ordine se paragonato alla vita e alle sue esigenze primarie. Spesso le grandi organizzazioni umanitarie internazionali si soffermano sulle questioni dell’infanzia, sanità, malnutrizione e igiene in alcune aree del pianeta, che costituiscono una situazione nel suo complesso esplosiva, data la gravità ed il grande numero di vittime coinvolte in questa guerra senza quartiere. É trascorso qualche minuto da quando, assieme, abbiamo ripercorso le tappe delle crisi di governo. Nel medesimo lasso di tempo (4 minuti circa) sono morti nel mondo per denutrizione e sottolineo per denutrizione 72 bambini sotto i cinque anni, con prevalenza di decessi nei continenti africano ed asiatico, oltre 26.000 ogni giorno, 10 milioni ogni anno. Possono lasciarci indifferenti notizie simili? Possiamo, per l’ennesima volta girare la testa altrove e fingere che tragedie immani quali carestie, terremoti, alluvioni, guerre e maremoti possano scivolarci addosso tra un telegiornale e l’altro, più impegnati a far passare le inutili parole del deputato di turno che attraverso la TV si aggrappa a tutto per giustificarsi davanti all’opinione pubblica, dopo aver affondato la speranza di far riprendere un cammino virtuoso all’Italia repubblicana? Ecco la più grande contraddizione del nuovo secolo, dove l’industrializzazione di alcuni Paesi emergenti sposta lavoro, fabbriche, ricchezza e consumi energetici altrove nel pianeta, dimenticando quei figli che, nati con gli stessi diritti del mio e del tuo, si accorgono sulla propria pelle di aver semplicemente visto la luce ad una latitudine sbagliata. Ed è un paradosso perché Kenya, Congo o Nigeria, ad esempio, hanno risorse nel sottosuolo di gran lunga superiori all’Italia, al Giappone e a tantissimi altri Paesi leader dell’economia mondiale. Il risultato finale è che nel tredicesimo anno del terzo millennio si muore di fame ogni giorno per incuria del prossimo, per sete di denaro e per fame di potere. E questo è davvero inaccettabile per una società che millanta d’essere civile! Parafrasando lo slogan di Renzo Arbore per uno spot televisivo di trent’anni fa potremmo dire: “meditiamo gente, meditiamo”. Auguro a tutti un buon Natale e un arrivederci al nuovo anno. Stefano Quagliozzi Direttore Responsabile TABLETROMA di Simona Fiore Editore

É consentita la riproduzione anche parziale di testi, grafica, immagini e spazi pubblicitari solo se autorizzata in forma scritta da Simona Fiore Editore. Parte delle immagini presenti su questa rivista sono fonte Internet e sono utilizzate solo a fini informativi. Poichè non è stato possibile risalire ai titolari dei diritti, secondo la legge vigente, la redazione si scusa per la mancata citazione rimanendo a disposizione di qualsivoglia richiesta e precisazione da parte dei titolari stessi.

www.tabletroma.it

Finito di stampare 9 dicembre 2013

TabletRoma

tablet

Periodico a distribuzione gratuita del 10 ° Municipio iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Roma al n°296/2012 del 19.10.2012

La collaborazione a questo mensile è da ritenersi libera e gratuita salvo diversi accordi. Del contenuto degli articoli, degli annunci economici e pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. Gli articoli pervenuti anche se non pubblicati non si restituiscono. La Direzione si riserva il diritto di non pubblicare il materiale pervenuto o di effettuare gli opportuni tagli redazionali. Si ringraziano i partners commerciali per il contributo alla pubblicazione e alla diffusione di questo periodico.

5


NATALE!

PRIMO PIANO

di Valentina Mele

D

a poco ci siamo abituati all’idea del freddo, dell’inverno, della fine dell’estate; da una settimana all’incirca abbiamo fatto il cambio stagione (almeno io), abbiamo riposto i costumi in una scatola e salutati tristemente. Insomma ci siamo rassegnati alla routine dei mesi a venire ed ecco che appaiono le lucine colorate alle vetrine, le palline colorate, musichine dolci in sottofondo... ecco che incombe su di noi il Natale. Quel periodo in cui siamo tutti più buoni, più gentili verso il prossimo e più vogliosi di stare insieme... o forse più nervosi, isterici e in cerca di due minuti di solitudine. Amato o odiato il Natale è qualcosa a cui tutti dobbiamo soccombere ed in fondo una piccola gioia la dà a tutti che sia osservare la trepidante attesa dei bambini, la possibilità di mangiare una fetta di Pandoro senza sentirsi in colpa ( dopo tutto è Natale e se non si prende un kilo in questo periodo, quando?), starsene qualche giorno senza lavorare, ridere, scherzare con amici e parenti e guardare uno di quei film su questo giorno che scalda tanto il cuore o diverte... ce n’è uno in particolare che mi incute sempre tanta curiosità “Fuga dal Natale”. A parte gli scherzi so che alcuni penseranno che una bella fuga non sarebbe male, un tentativo di rompere le tradizioni ma dove? Scappare del tutto è impossibile, a meno che non riusciamo a trovare un aereo per Marte, in qualsiasi parte del mondo si vada, una tradizione su questo versante la si trova, quindi a questo punto direi perché non cambiare tradizione? Si potrebbe provare a passare le feste in Scandinavia, con il gelo e la neve che ci circonda. Da queste parti per tutta la notte del 24 dicembre troverete gente che si muove in strada e carri trainati

da cavalli che vagano per le strade consegnando la particolare birra ai locali. Viene chiamata la birra di Natale e ci sono dei veri estimatori che aspettano questo giorno solo per bere questa birra particolare. Le città sono illuminate e l’atmosfera è sicuramente suggestiva. Inoltriamoci ancora di più nel freddo e diamo una sbirciata a cosa avviene in Finlandia. Anche qui il Natale è a casa con la famiglia, unico ingrediente in più è la vodka, da queste parti pare che si inizi la cena con un po’ di vodka per tutti, anche per coloro che non bevono nell’arco dell’anno e si può assistere alla tradizionale presa al lazo delle renne. A quanto pare da queste parti Babbo Natale deve stare molto attento o si ritroverà senza mezzo di trasporto. Trovandoci in zona diamo uno sguardo in Lapponia. Ovvio che anche qui le tradizioni sono ben radicate, in fondo siamo nel luogo dove vive Babbo Natale e volendo si può proprio andarlo a trovare. Infatti vi è il suo personale resort in cui possiamo incontrarlo mentre controlla la lista, sorprendere i suoi elfi che preparano i regali per i bambini buoni e se si è molto fortunati si può essere avvolti dalla magia dell’aurora boreale.

tablet 7


PRIMO PIANO

Pare che nella Repubblica Ceca ci siano diverse superstizioni tra cui quella che nessuno si deve alzare prima che la cena sia finita e allora devono farlo tutti insieme, perché credono che il primo che si alza morirà nell’anno avvenire... Non so voi ma io credo che rimarrei seduta fino al giorno seguente, tanto per sicurezza. In Polonia sono soliti mettere un po’ di paglia sotto il tavolo per ricordare la stalla dove è nato Gesù, questo giorno viene chiamato anche Festa della Stella perché non si può cenare prima dell’apparire della prima stella in cielo e si sta digiuni per tutto il giorno... ci auguriamo che la notte del 24 non sia mai nuvoloso da quelle parti. Freddo, gelo, neve li conosciamo e non sono poi così lontani da noi, spostiamoci! Rompiamo le tradizioni del tutto e andiamo dall’altra parte del mondo per passare un Natale proprio fuori dagli schemi. Che ne dite di una bella vacanza alle Hawaii? Lì il sole è alto e molto caldo e Babbo Natale, naturalmente arriva, ma abbandona slitta e renne... arriva in una bella canoa rossa fiammante e saluta tutti i bambini che si trovano in spiaggia con i suoi elfi in camicia hawaiana... Aloha! Ai Caraibi sempre al caldo si trova Babbo Natale in un festival per strada stile carnevale e la parte più importante sarà il cibo del luogo che si può gustare direttamente in spiaggia. Per chi si lamenta della tradizione italiana di avere per tutto il giorno l’invasione dei parenti dentro casa sconsiglio Portorico. Da queste parti infatti c’è la tradizione dell’ Asalto che consiste nell’assaltare le case degli amici. Ossia: si inizia ad andare nella casa

di un amico passare del tempo da lui, dopo di che prendere cibo e spostarsi tutti insieme a casa di un altro, dopo di che tutti insieme andare a casa di un altro fino a notte fonda... non vorrei essere nei panni dell’ultimo amico! In Brasile potreste vedere Papai Noel (Babbo Natale) arrivare in elicottero e atterrare nello stadio di Maracanà, c’è chi è fissato con il calcio più di noi italiani. In Australia sono chiuse le scuole già da un po’ perché è estate, le persone sono accaldate ma allegre in clima di festa sia estiva che natalizia e potreste ritrovarvi in spiaggia a passare il 24 ed il 25 insieme a tutti gli altri bagnanti, assistere ad un bel concerto ed organizzare un bel pic-nic tutti in costume. Ritrovarsi al mare con un bell’alberello decorato sulla sabbia è sicuramente un cambiamento di scena importante e che ne dite dell’immagine di Babbo Natale a cavallo di un bel canguro? L’esperienza di avere il cappellino rosso con il pom pom bianco in testa con il costume indosso è sicuramente da provare. In Africa oltre a donare un po’ di felicità ai bambini più bisognosi potremmo ritrovarci ad ammirare anche ogni tipo di albero addobbato con le palline di Natale. Luogo che vai Natale che trovi... ma una cosa che sembra rimanere fissa da tutti è la decorazione dell’albero, che sia su una spiaggia o immerso nella neve l’albero di Natale non può mancare.

tablet 8

Forse però non è proprio una tradizione così irremovibile qualche variazione la si può applicare. Invece delle solite palline colorate dei piccoli peluches oppure dei dolcetti o... qualcosa di molto più strano tipo lattine di birra!


PRIMO PIANO

Composto da 400 lattine di birra, una nota marca in 3 mesi ha creato un albero di natale vero e proprio innovativo e decisamente molto alcolico. Naturalmente se si può fare con le lattine perché non provare anche con le bottiglie di birra? Albero vero, verde con palline dorate e lucine... beh si direbbe che non c’è niente di strano in quest’albero venduto a New York da Hammacher Sclemmer all’economico prezzo di 600 dollari, se non si considera il fatto che sia a testa in giù, o meglio a punta in giù. Un altro albero di Natale interessante è quello allestito da un gioielliere di Singapore che ha utilizzato solo per sfizio e per amore del Natale 3.762 componenti di cristallo e 21.798 diamanti per un totale di 913 carati... io non capisco, ormai che c’era poteva arrivare a 1000. Il prossimo albero è dedicato agli indecisi che non sanno mai quale albero scegliere e a quelli che non si accontentano mai della grandezza. Una ditta cinese di pagine gialle ha impiegato dieci giorni per creare l’albero di Natale di … alberi di Natale, 350 alberi per formarne uno enorme. Nel caso in cui non aveste spazio io direi che un alberello minimalista su ricordo di quello di Charlie Brown non è male, oppure farne uno con il tempera matite... oppure se lo avete già comprato e non sapete proprio dove metterlo un suggerimento potrebbe essere quello di appenderlo sul soffitto al posto del lampadario, che ne dite? All’albero di Natale, è chiaro, non si rinuncia anche se folle. La follia dopo tutto si trova in qualsiasi situazione e momento infatti anche nel giorno della nascita di Gesù possiamo trovare alcuni attimi di follie delle persone.

In fondo le tradizioni sono belle e aspettare quel giorno magico nell’attesa dell’arrivo di quel simpatico omone con la barba bianca e le guance rosse fa piacere un po’ a tutti, non solo ai bambini, anche se potrebbe stancarsi di scendere sempre dal camino e magari decidere di apparire in maniera diversa. Forse sott’acqua... in Giappone ogni anno per cinque volte al giorno si può vedere Babbo Natale che si immerge insieme agli squali e alle balene e che fa regali ai delfini. In America nel parco a tema Hershey Chocolate World si può ammirare un gigantesco quanto inquietante Santa Claus di cioccolato. Nonostante secondo i Giapponesi non sia un buon modello per i bambini vista l’obesità infantile crescente il dolce vecchietto si tiene anche in forma basta dare un’occhiata alla Santa run in Inghilterra dove tantissimi Babbo Natale corrono per le strade di Edimburgo e Nottingham per permettere ai bambini malati di andare a vedere quello vero in Lapponia. Infine è possibile seguire il suo viaggio la notte del 24 on line, grazie al comando della Difesa Aerospaziale del Nord America che ha tracciato il suo volo in slitta, per poter consegnare i regali per oltre 50 anni da quando un bambino li chiamò per cercare di parlare con lui. Il Natale, come dice una pubblicità, quando arriva arriva e si può fare ben poco ma trovo che la miglior cosa sia quella di sorridere e regalare sorrisi a chi ci è vicino perché in fondo è realmente il giorno più magico che esista... bisogna solo crederci. Buon Natale a tutti!

tablet

Per esempio a Hong Kong in un acquario sono state utilizzate delle anguille elettriche per illuminare l’albero; un uomo ha venduto il giorno di Natale su e-bay il video game molto costoso che aveva comprato per il figlio, ma avendolo scoperto a fumare marijuana ha poi deciso che non lo meritava; un carpentiere palestinese ha costruito una natività con

un muro tra Gesù e i Re Magi per dare l’idea di come si vive in Terra Santa; dei ladri a Rio de Janeiro hanno sparato a Babbo Natale che arrivava in elicottero perché credevano fosse la polizia.

9


NEWS ALIMENTARI

+BENESSERE

di Gloria Marchetti

Medico estetico e nutrizionista www.gloriamarchetti.it

Aggiornamenti sui dolcificanti

Peso e mobilita’

M

Sono noti gli effetti deleteri dell’obesità sul peggioramento dell’artrosi del ginocchio ma anche quelli benefici, ottenuti con il dimagrimento e l’attività fisica, vengono evidenziati da uno studio pubblicato sulla rivista JAMA di settembre. Adulti e anziani con eccesso di peso ed affetti da osteoartrosi del ginocchio, complicata da artrite, sono stati studiati dopo aver ottenuto una perdita di peso attraverso la sola dieta e la dieta associata al movimento. Gli autori dello studio evidenziano che la perdita di peso incide sul miglioramento della qualità di vita in quanto il soggetto dimagrito incrementa la mobilità del ginocchio con riduzione del dolore, potendo così di intraprendere successivamente, con più motivazione, l’attività fisica che ha un effetto positivo soprattutto attraverso la riduzione degli indici infiammatori presi in considerazione.

olte informazioni, ultimamente anche allarmanti, sono state diffuse sui dolcificanti artificiali, in particolare sull’aspartame. Recentemente è stata pubblicata una revisione italiana sulla rivista scientifica “Food and Chemical Toxicology” in cui si esaminano circa 80 studi pubblicati precedentemente, tra il 1990 ed il 2012, che avevano cercato possibili associazioni tra l’utilizzo di aspartame e l’insorgenza di tumori e patologie vascolari. Gli autori, sulla base dei dati disponibili, con l’assunzione di dolcificanti artificiali a basso contenuto di calorie, non evidenziano un incremento del rischio di neoplasie del sangue e di quelle solide (come ad esempio cerebrali, renali e gastrointestinali), di parti prematuri ed eventi cardiovascolari. Gli studi effettuati in passato sui topi, dimostranti gli effetti nocivi sulla salute, avevano dei limiti inerenti il loro metodo e la loro ripetibilità.

Occhio all’alimentazione Mangiare spesso alimenti ricchi in grassi, fritti, insaccati e carne rossa incrementa l’incidenza del tumore alla prostata, la neoplasia più diffusa tra gli uomini; lo dimostra anche l’epidemiologia, infatti le Regioni del Nord presentano una maggiore incidenza di questa patologia a differenza di quelle del Sud, in cui prevale la dieta mediterranea. Si devono quindi privilegiare gli ortaggi, olio d’oliva e frutta.

tablet 11


SPORT

Educazione Acquatica Infantile 10 motivi per cominciare

L’

acqua perché… sebbene sia la sede in cui è nata la vita (come quella di noi tutti!), non è scontato che un bambino approcci all’acqua in maniera serena automaticamente.Di sicuro lo farà più facilmente da grande (anche a 3 anni) se da piccolo e senza soluzione di continuità ha iniziato dei percorsi di educazione acquatica e di ambientamento neonatale nella stretta collaborazione tra genitori e operatori specializzati nel settore nuoto-prima infanzia. Dalla gestante al bambino perché… l’attività in acqua è per una gestante un momento imperdibile di relax, di sicurezza, di ginnastica e di apprendimento. Il suo benessere è il benessere del bambino che vive con lei esigenze ed emozioni. Dopo il parto, poi, l’esperienza di acquaticità neonatale nel tempo è risultato essere un pecorso emozionante e rassicurante, per genitori e figli, per superare timori e perplessità; nonché l’angoscioso appuntamento con l’inserimento in un corso di nuoto per cui non si sa mai definire un’età di partenza. Ciò perché di fatto non esiste un’età precisa di inizio se non.. la nascita! La sinergia genitore-istrutttore perché… l’educazione acquatica mira al miglioramento dello sviluppo generale del bambino attraverso la stimolazione dei riflessi, con un percorso educativo, insieme ai genitori, a reciproca valenza psico-pedagogica. Sapere e vivere con il figlio ciò che lo aspetta migliora la genitorialità e l’apprendimento del bambino. Continuità e varietà perché… procedendo naturalmente e in tempi variabili dall’attività di ambientamento (con genitore in acqua) verso quella di “laboratorio acquatico” quale officina di prime esperienze (con la progressiva uscita del genitore dall’acqua), l’apprendimento procede in linea retta verso le specifiche tecniche del nuoto (così come la scuola dall’asilo nido in poi). Ed ecco che un/a bambino/a serenamente acquatico/a diventa normalmente un’abile nuotatore, un intelligente pallanuotista, una precisa sincronette!!

La vasca…un’officina perché… non ha mai fine la varietà di tempi e modi con cui i bambini progrediscono. Il loro apprendimento è direttamente proporzionale all’equilibrio tra la specializzazione del sistema nervoso e la formazione emotiva insieme alla crescita dei segmenti corporei dando luogo ad uno sviluppo psico-motorio pieno di sorprese! “Nuotare per crescere” perché… lo sviluppo psico-motorio del bambino percorre una fase importantissima nella prima infanzia e quando inizia a muoversi nello spazio l’elemento acqua può evidenziarsi come l’ambiente tridimensionale privilegiato in cui avviare le prime esperienze. L’innata curiosità di un bambino lo porterà così a sviluppare capacità e competenze motorie e cognitive che lo aiuteranno in tutte le sue future attività. “Grandi in acqua” perché… si inizia a ambientare all’acqua l’infante (0-18 mesi) per poi avere un bambino che cresce insieme ai suoi gesti e alle sue scoperte e soprattutto insieme ad altri bambini che come lui hanno vissuto l’acqua come elemento ludico e pieno di cose da scoprire come il mondo in cui sta avviando i suoi primi passi. Nuoto prima-infanzia per l’autonomia natatoria perché… si ritiene fondamentale ormai l’esigenza dell’interiorizzazione della fase di autonomia natatoria - facilmente acquisibile prima ancora di camminare - nello stesso momento in cui il bambino inizia ad esprimersi, a compiere i primi gesti, a formarsi neurologicamente e ad interagire con gli altri. L’autonomia non sarà altro quindi che il punto di arrivo e di partenza di un processo nato con lui e che vivrà con lui per sempre! Educare all’acqua perché… l’avvio in assenza di consapevolezza e la progressiva continuità della partecipazione ad attività natatorie permetteranno al bambino/allievo di ambientarsi e crescere nell’acqua amandola e rispettandola senza traumi e/o sofferenze inutili (distacchi, trattative e scelte, inevitabili in fase di piena percezione). Una costruttiva educazione all’acqua contemplerà di certo le tradizionali “nuotate” nel suo percorso didattico, ma le considererà un tassello di un più ampio progetto che avrà sempre al centro, e come fondamento, l’abilità acquatica del bambino. Solo in quest’ottica sarà possibile crescere degli allievi cui resterà solo la scelta della disciplina natatoria in cui specializzarsi e formare le sue esperienze giovanili e adolescenziali (nuoto agonistico, pallanuoto, nuoto pinnato, nuoto sincronizzato, subacquea etc..).

tablet

L’acqua…un laboratorio perché… si può facilmente trasformare in luogo di esperienza e sperimentazione per grandi e piccini grazie all’uso sempre diverso di materiale didattico vecchio e nuovo e…tanta fantasia!! Il bracciolo, la ciambella e ogni altro ausilio didattico diverranno non solo e non proprio elementi di sicurezza ma oggetti con cui giocare e divertirsi! L’insegnante, il genitore, il bambino insieme e con il sorriso trasformano lo spazio acqua in luogo di crescita e arricchimento continui…

Lo Staff del Centro Studi di Educazione Acquatica Infantile Nuotare per crescere Progetto Grandi in Acqua

13


via degli Strauss 100/106 tel. 06.50931957

via Valtellina 83/85 tel. 06.58204374

via G. Cardano 17 tel. e fax 06.5573803


la ricetta del mese

Pan di spezie le chicche di Fede

Ingredienti 300 gr farina 00, 300 gr acqua, 300 gr miele super buono!, 120 gr zucchero,120 gr burro buonissimo, 1/4 cucchiaino di noce moscata, 1/4 di cucchiaino di chiodi di garofano, un pizzico di pepe, 1/2 cucchiaino sale, 1 cucchiaino di cannella, 1 cucchiaino di zenzero, macinato, 3/4 fiori di anice stellato, 1 limone,1 arancia, 1 bustina di lievito, 1 presa di bicarbonato.

Procedimento

tablet

Preriscaldate il forno a 170 gradi e imburrate e infarinate uno stampo (meglio da plumcake). Mettete in un pentolino l’acqua, lo zucchero, il miele, il sale e mescolate. Portate il composto ad ebollizione, poi abbassate la fiamma e aggiungete la noce moscata, i chiodi di garofano, il pepe, la cannella, lo zenzero, l’anice e la buccia grattata del limone e dell ‘arancia. Per ultimo aggiungete il burro e fatelo sciogliere, mescolate il tutto e spegnete e coprite con un coperchio per unamezz’oretta. A parte setacciate la farina con il lievito e il bicarbonato e, trascorsa la mezz'oretta, filtrate il composto liquido con un semplice passìno e versatelo nella farina mescolando con delicatezza. Versate tutto nello stampo e subitissimo infornatelo per un oretta (fate la prova stecchìno ma il dolce deve rimanere umido..!). Fatelo raffreddare in una gratella e dopo due giorni sarà ottimo! BUON NATALEEEEE!!!!

15


CURIOSITA’

Se non sono pazzi non li vogliamo di Valentina Mele

Si dice spesso che il mondo è bello perché vario... bisogna aggiungere che molto spesso questa varietà sfocia nella follia. sformare un bagno pubblico sotterraneo in un ristorante, e invece nel quartiere Fitzrovian è stato ricavato un bar in un bagno pubblico non più usato da 15 anni. Si può mangiare ai tavoli oppure al bancone, dove in precedenza c’erano gli urinatoi, ora si può pranzare... perché no? Ehm...

J

im Bishop, un normalissimo sconosciuto, ha comprato un terreno nello stato del Colorado, esattamente in mezzo al National Forest. Lì ha deciso di costruire una semplice baita di legno per passare qualche giorno in relax, avendo intorno molte pietre ha iniziato ad utilizzarle per muri e torrette. I lavori alla baita proseguivano più del dovuto aggiungendo parti e le persone intorno hanno iniziato a curiosare e a chiedergli come mai costruisse un castello. A quel punto Jim invece di rispondere “é solo una baita” ha pensato realmente di costruire un castello. Nel bel mezzo di Colorado Springs si trova un castello con drago di ferro che sputa fuoco, vetrate colorate, torri e quant’altro il cui nome è Bishop Castle. I lavori non ancora compiuti vanno avanti da 37 anni ed ormai il luogo è diventato meta per i turisti che possono lasciare dei soldi per aiutare nella costruzione. Se vi trovate dalle parti degli Stati Uniti e volete andare a visitare qualche lago vi consiglio Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagugamaugg... per fortuna io scrivo! Il lago si trova a Webster nel Massachusetts, questo nome gli deriva dai nativi americani e dalla conseguente inglesizzazione che ha peggiorato invece di semplificare. Questo nome è il terzo per lunghezza tra quelli geografici e pare che gli abitanti del luogo non abbiano nessuna intenzione di accorciarlo ma neanche lo pronunciano si limitano a parlare del lago di Webster. E pensare che secondo Mary Poppins era difficile pronunciare “Supercalifragilistichespiralidoso”.

Nonostante spedire cartolina sia quasi diventato obsoleto la parte più fastidiosa rimane sempre quella di leccare il francobollo, ma non si potrebbe dare ai francobolli un sapore diverso? Detto fatto. In Belgio sono stati creati dei francobolli con l’odore e il sapore di cioccolato per celebrare i famosi cioccolatieri del Belgio. Quasi quasi vado a spedire un po’ di cartoline da quelle parti. Non ingrasseranno, vero? Chi non si è mai chiesto com’è la vita di un criceto in gabbia? Io personalmente no ma per tutti gli altri la risposta c’è. Nella Loira Francese è stato creato un albergo dove le stanze sono identiche alle gabbie dei criceti, con tanto di ruota, mangiatoia, lettino di fieno e scarti di legno come servizi igienici. Che vita da topi!

tablet

É vero che per Fonzie di Happy Days il bagno era il suo ufficio ma alle cose che si possono fare in un bagno ci dovrebbe essere un limite. Per esempio non si dovrebbe tra-

Quando si è in macchina fermi ad aspettare che le persone attraversino la strada non si presta mai troppa attenzione a chi passa: uomo, donna, bambini... La cosa che interessa è solo di poter continuare il viaggio ma se davanti vi passa un leone marino la situazione cambia. In Brasile vicino ad una spiaggia un leone marino è uscito dall’acqua ha fatto una passeggiata per le strade ed ha educatamente attraversato sulle strisce, dopo di che è tornato nell’oceano. In fondo le strade sono per tutti, no?

17


, L arte in ogni senso MeravigliArte!

info@meravigliarte.it

La meraviglia dell’Arte è emozione estetica. Stimola la Creatività e genera Cultura, Formazione e Conoscenza.

Appuntamenti Cézanne e gli artisti italiani del ‘900 SABATO 14 DICEMBRE Appuntamento ore 20.30 - inizio visita ore 21 Arrivano da tutto il mondo e in particolare dal Museo d’Orsay di Parigi, le opere in mostra al Vittoriano per questa occasione. L’esposizione è organizzata in quattro categorie di soggetti: paesaggio, nudo, ritratto e natura morta. I ventidue lavori del maestro francese Paul Cézanne, “padre della modernità”, si offrono ai visitatori come orientamento artistico fondante del contemporaneo e successivo corso della storia dell’arte contemporanea. In parallelo si svolge la selezione di opere di importanti artisti italiani del primo Novecento - tra cui Morandi, Boccioni, Carrà, Sironi - che presero le mosse dallo studio di Cézanne per ideare un linguaggio moderno e universale. VISITA GUIDATA 8 euro - INGRESSO ridotto gruppi 9 euro PRENOTAZIONE entro le ore 20,00 di GIOVEDI 12 dicembre al numero 328.2490260 oppure via posta elettronica all’indirizzo: visite-guidate@meravigliarte.it Appuntamento ore 20.30 davanti ingresso del Complesso del Vittoriano, via di San Pietro in carcere

Il MACRO. Come l’arte contemporanea cambia un quartiere DOMENICA 15 DICEMBRE Appuntamento ore 15.30 - inizio visita ore 16 VISITA PER FAMIGLIE È un’esperienza per conoscere non solo un museo, le sue proposte artistiche, ma anche la storia di uno dei quartieri centrali di Roma. Il tema principale sarà quello della scoperta: sia storica, alla ricerca degli elementi che possono ancora ricordare la vecchia Birreria Peroni, ma anche architettonica, una divertente conoscenza della mutevole architettura della nuova Ala del Macro inaugurato nel Dicembre 2010. Nel percorso giocato sarà inserita anche la visita ad una delle esposizioni temporanee presenti in museo, senza dimenticare al visita alla terrazza, il luogo più suggestivo del museo, che ospita un’arena urbana dedicata alla Street Art. VISITA GUIDATA 7 euro bambini; 3 euro adulti INGRESSO INTERO non residenti 12,50, residenti 11,50 - RIDOTTO non residenti 10,50 euro; residenti 9,50 euro PRENOTAZIONE: al numero 3286021159 oppure via posta elettronica all’indirizzo: visite-guidate@ meravigliarte.it Appuntamento a via Nizza 138, ingresso principale del museo

AUGUSTO SABATO 21 DICEMBRE Appuntamento ore 18.00 - inizio visita ore 18.30 Per celebrare la ricorrenza del secondo bi millenario della morte di Augusto le Scuderie del Quirinale hanno allestito una affascinante mostra sul primo imperatore romano. Avremo modo di approfondire il percorso biografico e politico dell’uomo durante il cui principato, il più lungo della storia romana, l’Impero di Roma raggiunse la massima espansione. Grazie a circa 200 opere di alto livello artistico seguiremo la sua carriera politica nonché lo sviluppo di una nuovo linguaggio artistico. Sarà inoltre l’occasione per ammirare, in una sola sede, importanti statue di Augusto provenienti da diversi musei italiani.

informazioni e prenotazioni all’indirizzo di posta elettronica visite-guidate@meravigliarte.it o al nu mero indicato nell’appuntamento

tablet

VISITA GUIDATA: 8 euro INGRESSO: ridotto gruppi 9.50 euro PRENOTAZIONE entro giovedi 19 dicembre al numero 338.1608811 oppure via posta elettronica all’indirizzo: visite-guidate@meravigliarte.it Appuntamento ore 18 davanti l’ingresso delle Scuderie del Quirinale Via XXIV Maggio 16

19


L’angolo delle meraviglie


LO SPORTELLO

LA PSICO-PEDAGOGISTA RISPONDE Tablet...non solo gioco

C

ari lettori, ben trovati in questo spazio mensile, pronti per condividere un momento tutto nostro che stimoli la riflessione e che, spero, dia delle semplici chiavi di lettura per interpretare il complicato mondo di oggi.

Nei numeri scorsi, ho portato alla vostra attenzione gli effetti negativi che, un utilizzo troppo precoce e non regolamentato dall’adulto, potrebbero avere sui bambini. In questo numero vorrei invece trattare quando il Tablet diventa uno strumento di grande aiuto per alcuni bambini che hanno qualche difficoltà nell’apprendimento, soprattutto nella dislessia. Ma che cosa c’è dietro questa tanto temuta parola? Un disturbo specifico di apprendimento (DSA) che si manifesta con la difficoltà ad effettuare una lettura fluente e/o accurata e da scarsa abilità nella scrittura e nella decodifica. Alla dislessia sono associate ulteriori difficoltà, quali la disortografia, la disgrafia e, a volte, lievi difficoltà nel linguaggio orale (fatica a recuperare termini appropriati o nel memorizzare parole nuove) e nel calcolo (soprattutto mentale, nella memorizzazione delle tabelline). Conseguenze secondarie possono includere problemi nella comprensione della lettura che può impedire la crescita del vocabolario e l’approfondimento della conoscenza in generale. La dislessia è un’alterazione neurobiologica che provoca la disfunzione di alcune aree deputate al riconoscimento delle lettere – parole e del loro significato.. Non è certo una disabilità, in quanto il funzionamento intellettivo è nella norma, ma può creare, se non riconosciuto e diagnosticato per tempo, un disagio che può sfociare in mancanza di autostima e cattivo rapporto con la scuola e l’apprendimento in generale. In Italia si sfiora percentuale dal 3 al 5%, per cui in una classe di 25 bambini è probabile che 1-2 manifestino il disturbo. Il problema risulta evidente in seconda elementare per cui è consigliata una verifica laddove ci sia un dubbio. Non sempre gli approfondimenti diagnostici vengono svolti tempestivamente (ancora tanti bambini accedono ai servizi alla fine della scuola elementare o alla scuola media), a causa di una sbagliata interpretazione o sottovalutazione del problema (si parla ancora di pigrizia, demotivazione, disagio psicologico), ciò può comportare un abbandono scolastico da parte del ragazzo che fatica troppo per raggiungere competenze ritenute l minimo requisito per continuare gli studi.

tablet

Nelle nostre classi si evidenziano con sempre più frequenza casi di dislessia. Importante è agire in sinergia con la famiglia che si attivi per una veloce valutazione. Non è certo risolutiva la negazione del problema; un trattamento riabilitativo tempestivo consente di rafforzare o riattivare le funzioni deficitarie e potenziare le altre presenti. La cosa più importante è far vivere al bambino la sua difficoltà con serenità e dargli l’opportunità di utilizzare una serie di

22

strumenti dispensativi e compensativi utili a creargli meno stress possibile. Ormai da diversi anni sono stati sviluppati numerosi strumenti informatici che consentono ai dislessici di poter eseguire in maniera più semplice le attività di cui parlavamo prima, consentendogli di concentrarsi sulla parte utile dello studio: calcolatrici vocali, sintetizzatori vocali e lettori di testi, mappe concettuali, ecc. Recentemente è stato realizzato un tablet specifico per i dislessici che dispone di funzionalità multiple come quella di un e-book reader che permette al ragazzo di leggere un libro scolastico di riferimento scegliendo tra i caratteri e la luminosità più consone alle proprie esigenze, inoltre consente di trasformare un libro cartaceo in audiolibro. Altri dispositivi preziosi sono una calcolatrice vocale, un programma apposito per la creazione e la visualizzazione di mappe concettuali, un vocabolario digitale. Un altro piccolo vantaggio è di tipo psicologico. Mentre il libro tradizionale mostra la quantità di pagine ancora da leggere, quello elettronico è ovviamente più “discreto” da questo punto di vista, riducendo l’ansia che il bambino potrebbe avvertire nell’osservare la voluminosità del testo cartaceo. Anche i servizi sanitari di base si sono interessati alla possibilità di usare i tablet per questa funzione terapeutica nei confronti della dislessia. La Asl Roma D ha realizzato una sperimentazione con più di 200 ragazzi affetti da Dsa (Disturbi specifici dell’apprendimento, ovvero oltre alla dislessia anche la discalculia, la disgrafia e la disortografia) di fasce d’età diverse, dalla III elementare al secondo superiore proprio per valutare e testare l’efficacia nelle varie fasce di età. Lorenzo Toni, neuropsichiatra della Asl romana, spiega: “Abbiamo distribuito un tablet in comodato d’uso provvisto di un software didattico specifico. Dai primi dati abbiamo visto che nei ragazzi utilizzatori del tablet si verifica un Questa rubrica è stata pensata con il preciso intento di dare un servizio utile, un contatto diretto tra noi e chi ci legge, grazie all’ausilio e alla generosa disponibilità di due figure professionali importanti come l’avvocato Federica Lorenzetti e la psico-pedagogista Paola D’Errico. Per contattare la psicopedagogista Paola D’Errico inviate una email a: paola.derricoguarino@gmail.com


LO SPORTELLO

LÕAVVOCATO RISPONDE Il mantenimento del figlio maggiorenne aumento sensibile della motivazione allo studio e all’apprendimento e una maggiore capacità di memorizzazione. Col Cnr e altre istituzioni di ricerca stiamo cercando di mettere a punto altre applicazioni, ancora più mirate”. Anche le nostre scuola partecipano a questo progetto. Molti bambini utilizzano il tablet già dallo scorso anno con buoni risultati. Alcuni genitori, però, per paura che i figli siano discriminati, non hanno ritirato il tablet, o non permettono al figlio di utilizzarlo a scuola. Nella didattica quotidiana questi bambini già utilizzano tecniche dispensative e compensative in quanto non sempre possono seguire pienamente le attività di classe. Questo potrebbe farli sentire doppiamente in difficoltà. Se il genitore accetta il problema e lo affronta con equilibrio lo farà anche il figlio. L’insegnante saprà certamente come fare del tablet uno strumento utile a tutti e condiviso. Saprà programmare attività di inclusione, attraverso la LIM con la quale è possibile collegarlo. Il bambino, quando si renderà conto della facilità con cui svolgerà un compito, ritenuto ostico fino a poco prima, ne farà uno strumento indispensabile ed irrinunciabile. Questo è il futuro delle nostre classi: scomparirà il cartaceo per far posto alle nuove tecnologie. Gli utilizzatori di oggi sono solo dei precursori. Noi adulti, insegnanti e genitori, dobbiamo porci come mediatori di questo processo, accettare la difficoltà di nostro figlio o del nostro alunno e accompagnarlo nella consapevolezza che un percorso personalizzato con strumenti adatti, non può fare altro che aiutarlo a superare le sue incertezze ed insicurezze, per raggiungere gli obiettivi che gli serviranno nel proseguimento degli studi o nel futuro lavoro che sceglieranno. dott.ssa Paola D’Errico

Potete inviare i quesiti all’ Avvocato al seguente indirizzo email: federicalorenzetti@libero.it

Preliminarmente, occorre evidenziare come il Legislatore garantisca, anche al f iglio maggiorenne, il diritto a godere del mantenimento da parte dei genitori, proporzionalmente al reddito di ciascuno di essi, laddove il f iglio non sia, per colpa, economicamente autosuff iciente (si pensi ai ragazzi che fruttuosamente continuino i percorsi di studi universitari, specialistici e/o di formazione, ovvero, ai ragazzi che loro malgrado, ancorchè in ricerca fattiva e concreta di un’occupazione lavorativa, non riescano a trovare ingresso nel mondo del lavoro). L’art. 155- quinquies c.c. stabilisce, dunque, come, al raggiungimento della maggiore età, laddove il f iglio appunto non sia economicamente autosuff iciente ed economicamente indipendente, sia stabilito il pagamento, a titolo di mantenimento, di un assegno periodico che, salva diversa determinazione del Giudice stesso, è versato direttamente all’avente diritto. Orbene, di contro, spetta al genitore, che intenda ottenere una pronuncia di revoca del proprio obbligo di versare l’assegno di mantenimento in favore del f iglio maggiorenne, dimostrare in giudizio, l’assenza dei suindicati requisiti in capo al proprio f iglio maggiorenne che, per colpa, non abbia raggiunto l’indipendenza economica (si escludono dunque le fattispecie che vedono i f igli continuare fruttuosamente i percorsi di studio). Vi evidenzio da ultimo come, il f iglio maggiorenne, acquisisca una legittimazione iure proprio all’azione volta all’ottenimento dell’assegno di mantenimento direttamente in suo favore e ciò in concorrenza con la legittimazione, anch’essa iure proprio, del genitore con lui convivente a richiedere, all’altro genitore inadempiente, la corresponsione della predetta somma stabilita dal Giudice a titolo di mantenimento. Avv. Federica Lorenzetti

tablet

Ogni mese risponderanno ai quesiti importanti dei nostri lettori, garantendo l’anonimato ove richiesto. La possibilità di interfacciarsi con i professionisti in maniera privata è un valore aggiunto offerto da Tablet Roma.

S

alve a tutti e ben ritrovati. L’argomento che andremo ad approfondire nel tema di questo mese riguarda una problematica da Voi segnalata, e di particolare attualità e frequenza, concernente il diritto/dovere del mantenimento del f iglio allorquando questi raggiunga la maggiore età.

23


Progetto Arch. Giuseppe Anichini


SOCIALE

Dicembre 2013, 1 anno di Tablet: AUGURI! di Diego Recino

I

La Conciliazione è un metodo di giustizia alternativa a quella ordinaria, che prescinde dall’intervento del giudice. Le parti in disaccordo giungono a una soluzione concordata fra loro e per entrambe soddisfacente, grazie all’assistenza e alla mediazione di un esperto qualificato (il Conciliatore) nominato dalle Associazioni dei Consumatori. La conciliazione permette di risolvere un disaccordo fra le parti, senza le pesanti formalità che caratterizzano la giustizia orUn’opportunità che ci ha dato la possibilità dinaria garantendo la riservatezza dei dati trattati. É di a f fronta re, in questi mesi, i seguenti gratuita e, generalmente, la procedura conciliativa si esaurisce in un solo incontro. a rgomenti:

n realtà il Movimento Difesa del Cittadino Roma 10 ha iniziato la sua avventura con la rivista qualche mese dopo, a marzo 2013 per l’esattezza con uno spazio che ci è stato riservato per affrontare tematiche utili, ma spesso ignorate, a molti cittadini e cittadine. Un grazie particolare allo staff per la professionalità e la disponibilità al confronto.

MDC ROMA 10 Sarà ospite di APD NAUTILUS all’evento sportivo MINIVOLLEY SOTTO L’ALBERO 2013 con uno stand informativo Sabato 21 Dicembre 2013 dalle 10.30 alle 18.30 presso il Palafijlkam Via della Stazione di Castel Fusano, Tutti gli articoli sono consultabili nella sezione Ostia, Roma PRESS ROOM sul sito www.mdcroma13.org Vi aspettiamo per consulenze ed informazioni. Abbiamo provato a suggerire linee guida per af- Maggiori info sul sito www.mdcroma13.org frontare e districarsi dalle ‘insidie’ di pratiche buro- oppure sportelloroma10@mdc.it cratiche, assicurative e bancarie, tutte battaglie che MDC si trova a combattere quotidianamente scont- Una sorpresa per tutti i parterandosi con i vari organismi di tutela, arbitrato ban- cipanti, sarà infatti allestito cario e finanziario, sportello per il consumatore di uno spazio BOOKCROSSING promosso da MDC ROM A 10… energia, ANIA, ecc... Proroga sospensione rate e fondo di Solidarietà Facile e Sicuro, la Banca Multicanale La Polizza Assicurativa 1 e 2 Le Polizze Vita Dormienti Sovraindebitamento I contributi scolastici volontari Progetto Europeo Ecolife Equitalia

Siamo riusciti, grazie anche alla divulgazione di PORTA I TUOI LIBR I USATI... Tablet, Roma a risolvere alcuni casi legati a ricorsi QUA LCUNO LI A DOTTER A’ … contro: Windjet, Alitalia, Acea, Unicredit, Comune di Roma, Equitalia, Telecom, Fastweb Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi a:

In cosa consiste?

MDC _ ROMA _ Municipio 10 Sportello Roma 10 Diego Recino Via del Lido, 78 (Ostia Lido) Chiamare per appuntamento o informazioni Cell: 392.2329237 Tel: 06 92948683 fax: 06 56320736 sportelloroma10@mdc.it

tablet

Un’ arma importante, di cui MDC, si avvale per raggiungere l’obiettivo di difesa del cittadino è ‘LA CONCILIAZIONE’ , sul sito www. mdcroma13.org, esiste una sezione adibita anche alla consulenza online.

27


SISTEMA BINARIO

LA SFIDA é INIZIATA

di Dario Cattoretti

Cosa scrivere (o far scrivere ai figli) sulla lettera dei desideri di Natale

I

niziamo con quello con cui alla fine tocca per forza fare i conti: il prezzo. La Xbox One costa 499 euro, la PS4 399 euro. Cento esatti di distanza. La cosa interessante è che la Sony e la Microsoft ci stanno vendendo le nuove console in perdita. Costano di più produrle di quanto ci viene chiesto per comprarle. Non ci credete? Beh, fate male perché la strategia è chiara e ben collaudata. Fate attenzione: quello che conta è piazzare il maggior numero di console nelle case degli utenti per poi rastrellare introiti vendendo giochi, contenuti digitali e servizi in abbonamento. I veri ricavi si fanno dopo! La strategia sembra funzionare anche quest’anno, infatti le due macchine si sono eguagliate vendendo un milione di unità ciascuna nelle prime 24 ore. Tenete però conto che la PS4 è uscita solo negli Stati Uniti e Canada, mentre Xbox One è stata messa in vendita in 13 Paesi. Adesso analizziamole nello specifico.

PS4 La nuova macchina della Sony ha una potenza 10 volte superiore a quella della Ps3, risoluzione full Hd e promette fluidità di 60 fotogrammi al secondo. Per quanto simili come architettura Ps4 ha una memoria Ram leggermente più performante di quella di Xbox One che pure deve gestire Kinect e un sistema operativo più ingombrante. La novità più rilevante del DualShock 4, il nuovo controller, è naturalmente l’introduzione di un touch pad nel joypad stesso. Ovviamente la sua integrazione è al momento limitata alla navigazione nei menù dell’OS e nel browser, ma sarà interessante verificare come gli sviluppatori riusciranno a sfruttarne le caratteristiche nel gameplay dei titoli futuri. La Playstation Camera è dotata di quattro microfoni e due sensori 3D che consente di catturare il movimento e riconosce comandi vocali. Il gadget di Sony è meno sofisticato di Kinect e per ora nasce come gadget opzionale (49 euro circa). PS4 nasce in nome della ‘semplicità’, da e per gli sviluppatori e a gusto e consumo di chi i giochi dovrà poi viverli sulla propria pelle, i videogiocatori. Non è una caso che lo slogan scelto da Sony per spingere la sua ultima creatura sia quel ‘This is 4 the Players’ visto in qualsiasi video promozionale della console. La vera sfida sarà sui titoli dei giochi in uscita. A voi la scelta! Xbox One

Ps4

Architettura

x64

x86

Processore

CPU a 8 core da 1.75 GHz

AMD Jaguar a 8 core

GPU

1.2 TFLOPS, Custom D3D11.1 class 800 MHz

1.84 TFLOPS, engine grafico AMD Radeon next-gen

RAM

8 GB di RAM DDR3 (68 GB/s)

8 GB di RAM GDDR5

DVD/Blu-ray 6x

DVD/Blu-ray 6x

Lettore Connettività

WiFi+Ethernet+Bluetooth WiFi+Ethernet+Bluetooth

A/V

ingresso e uscita HDMI, supporto 1080p e 4K

HDMI, Composite, uscita ottica

Sensori di movimento

Kinect next-gen composto da fotocamera a 1080p

PlayStation Eye con fotocamera dual lens 1280800 pixel

tablet

Xbox One La nuova edizione si presenta rinnovata sotto ogni punto di vista: nuovo design, nuove caratteristiche hardware, nuovo software e nuove ambizioni. Qui non si gioca e basta, ma tramite la console si controlla il televisore, andando dai film ai videogiochi, passando dalle videochiamate con Skype alla navigazione sul Web con Internet Explorer. Il tutto fatto comodamente dal divano senza muovere un dito! Infatti il nuovo Kinect “vedrà” e “sentirà” l’utente impartire i comandi a distanza al televisore senza dover utilizzare alcun telecomando: sono sufficienti la voce e la gestualità. Andiamo nello specifico delle caratteristiche della nuova Xbox. Il controller è stato modificato in almeno 40 dettagli rispetto alla versione antecedente, ma esteticamente rimane praticamente identico alla versione precedente. Il software interno vanta tre diversi sistemi operativi: uno in grado di gestire al meglio tutto quel che è il gaming, uno basato su Windows, tramite il quale sarà possibile navigare, eseguire app, effettuare videochiamate ed altro ancora, l’ultimo utile a favorire il dialogo e le interpolazioni tra i due SO antecedenti. Rispetto alla prima versione di Kinect, il nuovo sensore ha una fotocamera estremamente potenziata in grado di gestire fino a 6 persone

contemporaneamente, il che potrà consentire un maggior numero di giocatori in contemporanea nella stessa sessione. Migliorate infine le fondamentali capacità audio, sulle quali la Xbox One punta molto per gestire l’interazione vocale dell’utente posizionato di fronte al televisore.

29


TERZAPAGINA

Chi ha acceso quella luce? Il lampo che mette alla prova i principali modelli teorici

di Dario Cattoretti

E

rano le 09:47 del mattino del 27 aprile di quest’anno quando in Italia il Gamma-ray Burst Monitor (GBM) montato nel telescopio spaziale Fermi, una specie di sentinella spaziale che può osservare i raggi gamma da quasi tutto il cielo, inviava la prima allerta. Dopo soli tre secondi, il lampo gamma individuato nello spazio aveva già battuto ogni record di brillantezza. (I lampi gamma, o Gamma Ray Burst (GRB) in inglese, sono le esplosioni più energetiche dell’Universo dopo il Big Bang. Sono lampi di raggi gamma ad alta energia, che appaiono nel cielo in istanti e posizioni casuali. Quelli più brevi sono causati dalla fusione di due oggetti compatti, ad esempio due stelle di neutroni. I più lunghi, come quello del 27 aprile, sarebbero invece prodotti dal collasso di stelle massicce giunte al termine della loro evoluzione. Per capirci, di quei collassi che potrebbe dare origine a un buco nero).

Pochi minuti dopo anche Swift dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) di Palermo, un altro cacciatore di lampi gamma, iniziava le sue osservazioni misurando con estrema precisione la posizione dell’afterglow. (Nell’esplosione la materia espulsa non ha ovunque la stessa pressione, temperatura e densità, quindi le regioni più veloci tamponano quelle più lente, creando delle onde d’urto interne. Quando il getto interagisce con il gas dell’ambiente circostante, si creano anche delle ulteriori onde d’urto esterne, che producono un’emissione ritardata, detta in inglese afterglow. Si parla di una sorta di scia). Pochi secondi dopo il primo impulso di raggi gamma, ecco comparire un flash di luce visibile. A scovarlo i telescopi del progetto Rapid Telescopes for Optical Response (RAPTOR) in Nuovo Messico. Quella luce è salita fino alla settima magnitudine diventando visibile persino con un piccolo binocolo. Il giorno dopo è stato il turno del Nuclear Spectroscopic Telescope Array (NuSTAR), il telescopio lanciato l’anno scorso dalla NASA, soprattutto per la calibrazione e l’interpretazione dei dati. Grazie a NuSTAR, per la prima volta è stato possibile osservare i raggi X di alta energia emessi un giorno dopo una di queste esplosioni.

tablet

Da qui in poi gli astrofisici della comunità scientifica mondiale hanno iniziato ad rielaborare tutti i dati raccolti, rimanendo di stucco. Il primo passo è stato battezzare l’emissione di luce: GRB 130427A. I successivi sono stati ben cinque articoli scientifici, quattro su Science e uno su The Astrophysical Journal. Il problema non è di poco conto visto che l’eccezionale brillantezza

dell’evento, unita alla quantità e qualità dei dati raccolti dai diversi osservatori, ha permesso di mettere alla prova le teorie proposte per spiegare questi lampi di emissione, dimostrando che nessuna è in grado di spiegare tutti i dettagli che sono stati osservati. Di questo non si può colpevolizzare la scienza visto che gli eventi come GRB 130427A sono molto rari, probabilmente uno o due ogni secolo, e poterli osservare con tutti questi telescopi è stata un’opportunità unica. Metteteci in più che è impossibile ricostruire sperimentalmente in laboratorio le condizioni di questa fisica estrema e ne capirete la difficoltà interpretativa. È vero che la scienza, come tutti i sistemi organizzati che ritengono di interpretare la realtà scoprendo “LA VERITÀ”, si prende talmente sul serio da trasformare ipotesi in certezza provate. Ma è anche vero che ha dimostrato nella sua storia, alla faccia dei conservatori che affollano la comunità scientifica, che ha insita degli anticorpi che la costringono a mettersi in discussione, che sono anche capaci di generare rivoluzioni vere e proprie. È il problema a monte che rimane di difficile soluzione, perché vanno bene onde, particelle ed esplosioni varie, ma all’inizio di tutto, quella luce, si può sapere chi l’ha accesa?

33


Vendite di Natale

+MODA&DESIGN

di Alessandra Bassetti alessandratabletroma@gmail.com

C

ari amici auguri, auguri! E non solo perché il Santo Natale è alle porte, ma anche perché il nostro Tablet compie un anno! Ebbene sì, sono già passati dodici mesi da quando la nostra (ma quando dico nostra intendo anche vostra!) avventura è iniziata.

Ma bando alle ciance, il Natale incombe e quindi siamo un po’ tutti di corsa: si deve allestire l’albero, montare il Presepe, elaborare il menù di Natale... e soprattutto, al solo pensiero inizio a sudare freddo, è tempo di acquistare i regali di Natale. E Voi che tipi siete? Rientrate tra coloro i quali si preparano con diligenza e perizia quasi scientifica all’acquisto, e che già ai primi di dicembre hanno completato tutti i regali, o siete

degli sciagurati, come la sottoscritta, che il 24 pomeriggio si aggirano come forsennati per il centro di Roma alla ricerca del regalo perfetto... si, perché anche per gli shoppalcoholici più accaniti i regali di Natale rappresentano un incubo... del resto si deve acquistare per gli altri non per sé ed ecco che il dubbio ci assale e le domande ci affliggono: “Le piacerà? Che taglia indossa? Che colore le dona di più...?”

Insomma una cosa è comprare per sé, ben altro è acquistare per gli altri. Ma in realtà questo mese voglio parlarvi di altro, sperando però che l’argomento da me trattato possa però aiutarvi nella ricerca dei regali e alleggerire almeno in parte il compito. Non so Voi, ma quest’anno sono letteralmente sommersa da inviti di Vendite private... di cosa si tratta? Una signora organizza nella propria abitazione un brunch, un aperitivo, una cena, in cui ospita amiche venditrici, che espongono le proprie creazioni. All’evento vengono invitate amiche e amiche di amiche, che hanno la possibilità di acquistare la merce esposta. L’evento si trasforma in una festa vera e propria, dove si chiacchiera, si mangia e si ha soprattutto la possibilità di condividere l’acquisto con una schiera di amiche... anche lo shopping natalizio così diventa divertente!! La padrona di casa ha solitamente un’abitazione accogliente e confortevole, e solitamente è una dalle mamme più glamour, la stessa che frequenta le boutique più esclusive del centro e che si distingue per la sua innata eleganza. In queste vendite potrete trovare creazioni di ogni tipo: dall’abbigliamento, agli accessori, bijoux alla biancheria per la casa e addirittura oggetti d’arte. Del resto è piacevole il fermento creativo che pervade tante di noi e poi le creazioni sono spesso molto graziose, e hanno prezzi ragionevoli, in più c’è il vantaggio di possedere un qualcosa di unico e di artigianale. I n s o m m a c o n f e s s o d i adorare le Privater Sale. E Voi c o s a a sp e t t a t e mettetevi alla ricerca di un invito, o fatevi promotrici del prossimo evento. Occhio, mi aspetto un invito!

tablet 35


“Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole.� Pablo Picasso

tablet 37


Quanta gente conosci che ha studiato inglese e non riesce a parlarlo?

The English Workshop è l’unica scuola che offre un nuovo metodo dove i bambini imparano inglese in un modo diverso; vivendo, sperimentando e parlando la lingua dal primo giorno e sempre divertendosi. Vieni a trovarci e scoprirai un posto meraviglioso per costruire un futuro per tuo figlio! Via Galli della Mantica, 4 00122 Ostia Lido tel. 06.64671611 www.theenglishworkshop.it


Vieni alla la ENGLISH H WOR WORKSHOP RKSHOP HOP e costruiamo truiamo insieme il futur futuro ro d dei ei tuoi figli!

Vivere in un mondo globale significa chee tutte le attività economiche oggi com come o e og om o oggi gi si svolgono in tutti i p paesi aesi del mond mondo ndo nd o e la tendenza è che continui così. L’inglese è la lingua comune per tutti; in un d decennio ecenni n o tre miliardi di pers persone, rssone, vale a dire lla a me m metà tà dell’umanità, parleranno inglese. È per questo motivo che il parlare inglesee fornirà ai nostri figli una vera oppo opportunità portunitàà di sviluppo, n po non on solo personale ma soprattutto professionale. È un fatto reale, il giovane che non np parlerà iinglese n lese fluen ng fluentemente nte tem mente nei prossimi anni sarà fuori dal mercato del lavoro. Imparare una seconda lingua è un processo sso che prende tempo e che è meg meglio gli lio iniziare iin n età pr pre precoce ecoce quando i p processi ro oce c ss s i di app apprendipp pre rendiimento si svolgono con maggiore facilità. Per questo, quando pensi al futuro dei tuoi uoi figli, assicurati che imparino ll’inglese ’inglese il pi più iù p presto ressto p possibile. o sibilee. os Tieni presente che il suo successo dipenderà nderà in gran parte dalla sua ccapacità aap pacità di ccomunicare omunicare e ot om otte ottenere tene te nere ne re iinf informazioni nfor nf orma or m ziion ma onii in q questo u stto ue idioma. Per tutto questo, è stata creata THE ENGLISH NGLISH WORKSHOP: unaa scuola p pe per er bam bambini mbini in un lluogo uogo sicur sicuro urro do dovee aapprendere pp preenderre l’inglese nella stessa maniera con cui hanno nno imparato la loro lingua m madre. adre. Come sostenuto da tutte le teorie educative, ive, alla ENGLISH WORKSH WORKSHOP SHOP SH P ssiamo iaamo m ccon consapevoli onsa on sape sa pevo pe v li vo l cche he u un n ba bamb bambino mbin ino o è in n ggr grado rado od dii t o co tt on il gioco. apprendere in ogni momento, attraverso tutti i suoi sensi e soprattutt soprattutto con ezzi che vera rame ra m nt ntee at atti tiraano n i ssuoi uo oi sens si, rendendo o og o ni È per questo che lavoriamo per offrire all bimbo una grande varietàà d dii m mezzi veramente attirano sensi, ogni lezione un’avventura, un’esperienza divertente, rtente, affascinante e piena na d dii cose reali e ttangibili angi an gibi gi bili bi li d dove ovee si p promuove romuove la comunicaz ro comunicazione zio ionee effettiva, sia con gli adulti che con gli altri ri bambini, in ogni mom momento men ento to oeap par partire a ti ar t re d dal al p primo rimo ri o ggiorno. io orn rno.

PERCHÉ THE ENGLISH WORKSHOP OP È LA TUA MIGLIORE OPZIONE? Perché è una scuola disegnata e adattataa SOLO per bambini in età scolastica e non soltanto una delle tante scuole d’inglesee pe per er adulti che oggi vogliono insegnare ai PICCOLI CCOLI con la stessa metodologia dei GRANDI. THE ENGLISH WORKSHOP utilizza un programma educativo sviluppato in America solo per bambini, così come l’uso di una un na grandissima varietà di materiali della più ù alta qualità, creati per l’insegnamento della lingua inglese, oltre ad offrire un ambie ambiente entee ambini si sentono felici e sicuri di apprendere e COMUNICARE in inglese così com me di amichevole e confortevole dove tutti i bambini come ità. sviluppare tutte le loro enormi potenzialità.

PROMOZIONE NATALIZIA

Se credi che i tuoi figli già abbiano abbastanza giocattoli ideogames e sei stanco di regalare sempre le stesse cose, videogames e vi questo Natale offri loro una vera opportunità di vita q galando loro un corso della ENGLISH WORKSHOP reg regalando con eccellenti sconti per te!


MOZART NEWS

Genitori, i nostri Eroi

S

ABATO 23 NOVEMBRE... Pioggia battente e freddo quasi siberiano... ma i genitori della Mozart non si chiudono in casa al calduccio con i loro caminetti accesi.

Non restano certo a casa a vedere da dietro le tende se il timido sole accenna ad affacciarsi sulla grigia giornata autunnale. Indossati cappotti, cappelli e guanti una ciurma di quasi duecento volontari si è recata nei vari plessi dell’Istituto comprensivo.......oserei definirli eroi del nuovo millennio. E’ stato fantastico vederne così tanti nonostante le avverse condizioni meteo e l’acqua che impediva il regolare transito nelle strade allagate dell’Infernetto. Ad attenderli non c’era una fumante cioccolata calda resa più gradevole da una montagna di panna montata!Ad aspettarli c’erano invece alcune delle aule dei propri figli che con il loro color grigiastro ormai sbiadito da anni sembrano “una triste stanza d’ospedale” per citare le parole di una mamma. I genitori hanno stuccato, rasato e dipinto alcune aule che da tempo immemore necessita-

di Cristiana Sottile

vano di nuove tonalità e di un ringiovanito decoro. Organizzati, attivi e volenterosi hanno “ripulito” molti spazi comuni raccogliendo anche gli innumerevoli aghi di pino che invadevano i piazzali d’accesso agli edifici scolastici. La generosità e la voglia di fare di questi encomiabili genitori non termina così. In molti hanno anche preparato fantastiche e deliziose torte fatte in occasione di questa straordinaria apertura della Mozart. Il ricavato servirà ad acquistare ciò che ancora serve ai nostri figli per vivere in un ambiente migliore. Grazie a tutti coloro che hanno reso questo sabato unico e bello, grazie a chi pensa di agire in prima persona sia meglio che criticare, a chi crede in una scuola vera, a chi riesce rimboccarsi le maniche e a collaborare con il Dirigente scolastico che quotidianamente si sforza di donare agli studenti del territorio una scuola dove studiare è un piacere! Grazie a tutti e buone feste!!!!

tablet 41


MESTIERI

Nuove carriere e nuovi sbocchi a cura della Citta’ dei Mestieri

Parola d’ordine: specializzarsi

I

n uno degli scorsi numeri di Tablet Roma la “Città dei mestieri” ha rilevato come le statistiche in campo occupazionale, indicano cuochi e camerieri in pole position tra i profili più ricercati. È altrettanto vero però che oggi a una così nutrita richiesta deve corrispondere uníadeguata professionalità. Ecco allora la necessità di passione, specializzazione e formazione nel settore. Prendiamo la figura del cameriere/maitre. Innanzitutto è una figura di contatto tra l’azienda di ristorazione dove lavora e la clientela. Dunque è fondamentale per l’immagine della stessa azienda. Accoglienza, stile, gentilezza e competenza sono le prerogative principali. Basilare quindi la formazione con percorsi presso centri anche regionali (ad esempio Enalc Hotel di Ostia) e i risultati finali possono portare a miglioramenti nella carriera, aumentando le competenze e quindi le soddisfazioni sul lavoro. C’è da dire inoltre che questi profili riguardano uomini e donne indistintamente.

• Alla “Città dei mestieri” saranno approntati incontri, stage e collegamenti con centri professionali proprio per indirizzare, coinvolgere, appassionare e aiutare nella ricerca della propria professione. E inoltre, nella sede di via del Sommergibile, ad Ostia, ricordiamo che è a disposizione dell’utenza, la sala multimediale con le postazioni internet e la biblioteca. • Illustreremo nei prossimi numeri di Tablet Roma i progetti di intermediazione per il lavoro (aziende propongono - candidati cercano) occasioni strategiche con líobiettivo di mettere in contatto offerte e richieste.

tablet

Per tornare ai mestieri nel campo della ristorazione, passione, creatività, preparazione adeguata, possono portare sul podio di una carriera tra le più ricercate. Le tendenze rivelano un andamento sempre più positivo e, d’altra parte, la ristorazione non conosce ostacoli. Nessuno può rinunciare alla consumazione di un pasto fuori casa, sia perché costretto dal lavoro, sia per convivialità o per turismo. Diventare chef ad esempio può portare anche a una certa indipendenza e quindi alla creazione di uníimpresa. Nello stesso ambito ci sono poi figure alternative come quella del SOMMELIER. Uno specialista che ha un compito delicato che è quello di gestire la cantina di ristoranti e alberghi di alta categoria. Il BARMAN è un profilo spesso scelto dai giovani. Anche qui gli sbocchi sono tanti (bar, ristoranti, alberghi, discoteche, locali notturni). Il barman deve avere approfondite competenze in materia di classificazione delle bevande, una cultura di base e accoglienza del cliente. In particolare si occupa della preparazione di cocktail e long drink oltre che degli acquisti di sua competenza. Per la formazione in genere è richiesto il diploma di un istituto professionale ad indirizzo alberghiero o di un corso regionale

42

di formazione professionale. Notevoli anche gli avanzamenti in carriera. E a proposito di mestieri legati al territorio e quindi a possibilità lavorative stagionali, c’è da dire che sono ormai numerosi i locali aperti tutto l’anno. CAMERIERE/MAITRE Il cameriere è una figura di contatto tra azienda e cliente. Riceve gli ospiti, presenta il menù, prende nota delle ordinazioni, allestisce i tavoli secondo le indicazioni dategli. Il maitre opera quasi esclusivamente in ristoranti di alta categoria. Il suo compito è accogliere e accompagnare il cliente al tavolo. Gestisce tavoli e prenotazioni, assiste la clientela, dirige il servizio in sala. Necessita di competenze tecniche e in genere, il percorso formativo, per quanto riguarda il cameriere, prevede la frequenza presso degli istituti professionali per sevizi alberghieri e della ristorazione o dei relativi corsi regionali di formazione: IPSSAR cui fanno capo entrambe le figure. La carriera, è ovvio, è apertissima con notevoli sviluppi occupazionali. CUOCHI/CHEF Basta accendere la Tv ed è subito valanga di trasmissioni legate alla cucina. E loro, cuochi e chef diventano subito divi. Si tratta di figure fondamentali all’interno di un’azienda. Saper preparare il cibo e saperlo presentare sono la base per il prosieguo di un’attività nel campo della ristorazione. Scelta dei prodotti, coordinamento del personale, studio delle novità legate alla salute e all’alimentazione. Anche qui la professione passa per un percorso formativo adeguato (IPSSAR). Cuoco e chef sono due profili ben distinti ma con una base comune e uno scopo comune: il bene dell’azienda. DOVE PERFEZIONARSI Scuola Alta Formazione nel settore Alberghiero e della Ristorazione (ex Enalc Hotel ñ Ostia); Ipssar (istituto Alberghiero Artusi a Roma); Federazione italiana turismo, via Nazionale, 60 - Roma

Città dei Mestieri e delle professioni di Roma e del Lazio Via del Sommergibile 11 - 00122 Ostia Lido Roma Orari di apertura al pubblico Martedì 14.30 – 17.30 Mercoledì e venerdì 10.00 – 13.00 Tel. 06.5672763 – 06.671073150 municipio10@cittadeimestieri.lazio.it - www.cittadeimestieri.lazio.it

città dei mestieri e delle professioni Municipio X


scadenzario fiscale Anna Maria De Calisti commercialista Marta Montini consulente del lavoro

La prima scadenza del 10 dicembre è relativa alla proroga per il 2° acconto IRPEF - IRES con scadenza del 02 dicembre. Si rammenta che avendo dipendenti o collaboratori occasionali, la scadenza del 16 dicembre prevede: IRPEF, Ritenuta d’acconto, contributi INPS. Chi non ha potuto pagare omettendo imposte e ritenute (non versate o versate in misura insufficiente entro il 18 novembre 2013), con l’opportuno calcolo può ravvedersi entro il 17 dicembre.

10 16 18

L

o Studio De Calisti A.M. e Montini M. è lieto di essere tra i primi ad augurare a tutti i lettori un Natale colmo di serenità ed un proficuo 2014.

Inoltre per il 16 dicembre sono ancora in discussione per i proprietari di immobili le modalità di versamento del saldo IMU ( per le seconde abitazioni). Un commento: ci salveremo per le prime case?.

29

Per la scadenza del 29 dicembre i ritardatari possono presentare pagando una sanzione con F24: Modello UNICO 2013 in via telematica attraverso un intermediario abilitato. Modello IRAP 2013 in via telematica attraverso un intermediario abilitato.

27

Con la scadenza del 27 dicembre coloro che ne sono soggetti, devono presentare gli elenchi riepilogativi Intrastat. L’altra scadenza del mese è il 27 dicembre in cui alcuni titolari di Partita Iva verseranno mediante F24 se dovuto l’acconto IVA relativo all’anno 2013.

in qualità di CAF CGN lo Studio è abilitato a fornire ulteriori servizi tra cui: 730 per coloro che sono dipendenti, collaboratori, pensionati ISEE, RED, Detrazioni ecc. Gestione Badanti e Colf

Lo Studio ringrazia per l’attenzione dei lettori e rimane a disposizione per ogni ulteriore chiarimento ed augura a tutti Buon Natale e Felice anno nuovo. Studio De Calisti Anna Maria - Via Leonardo Mellano 72 - 00125 Roma - 06/52352585 cell. 3333087137 e-mail: amdec@libero.it

Numeri utili per le emergenze 118 112 06 56308127 06 52350109 06 5053553 113 06 5636011 06 67696250 -51 FAX 06 67696228 MAIL seg13.polizialocale@comune.roma.it VIGILI DEL FUOCO 115 SEDE DI OSTIA 06 5601960

CENTRO ANTIVELENI POLICLINICO GEMELLI POLICLINICO UMBERTO I BAMBIN GESU’ ROMA CAPITALE ACEA Acqua da fisso o nel distretto da cellulare o fuori distretto ACEA Luce da fisso o nel distretto da cellulare o fuori distretto

06 3054343 06 490663 06 68592763 06 06 06 800 130 331 06 45408123 800 130 336 06 45400396

tablet

AMBULANZA CARABINIERI sede di ostia SEDE DI ACILIA SEDE DI CASALPALOCCO POLIZIA SEDE DI OSTIA POLIZIA MUNICIP. DI OSTIA

43


Annunci gratuiti Per pubblicare il tuo annuncio compila il modulo online sul sito: www.tabletroma.it Sezione dedicata a privati che cercano e propongono acquisti e vendite di servizi, lavori e cose nell’area della 13° circoscrizione di Roma. Gli annunci hanno validità per 3 uscite, se non disdetti dall’ inserzionista tramite l’invio di una mail a redazione@tabletroma.it entro il 25° giorno del mese precedente a quello di pubblicazione.

Immobiliare, Case in vendita, Affitti Affittasi appartamento uso ufficio-studio professionale, sito ad Ostia, in via delle Baleniere 116 angolo via delle Aleutine, 73, mq 60 , piano terra, completamente ristrutturato, climatizzato e molto luminoso, ingresso indipendente. Per info Bruno - 3475326208 In prossimità del Parco degli Acquedotti, vicino alla Metro A fermata Numidio Quadrato raggiungibile a piedi, affittasi grande camera luminosa (oltre 20 mq) in appartamento ristrutturato, termoautonomo. Palazzina a due piani, in zona tranquilla, con possibilità di accesso alla linea internet wi-fi fastweb. Contratto non residenti, euro 430 + spese. Disponibile da pochi giorni nello stesso appartamento anche altra camera con bagno privato al proprio interno. Mariapaola -iuriqu@tin.it -Tel. 3921760312 Affitto posto auto scoperto livello strada protetto con cancello automatico, viale dei Promontori, 261 OSTIA Tel./segreteria 065672815, lasciare n. di telefono per essere richiamati oppure scrivere a stonyst@libero.it - taliana@iol.it Casalpalocco condominio “Le Terrazze” vendo appartamento piano terzo 136mq più 60mq terrazzi, 2 posti macchina ottimo stato tel.3405078079 Egidio - irebitoidige@alice.it

Auto/Moto Vendo Saab 93 SportHatch 1.9 TiD 16V DPF Vector, Prezzo euro 7.000, Chilometraggio 150.000 km, Anno: 11/2007, Carburante: Diesel, Potenza: 110 kW (150 CV), 5 porte (5 sedili), 1 proprietario precedente, cambio manuale, classe emissioni Euro 4, Equipaggiata con ABS, Airbag conducente, Airbag laterale, Airbag passeggero, Alzacristalli elettrici, Autoradio, Cerchi in lega 17”, Chiusura centralizzata, Climatizzatore, Computer di bordo, Controllo automatico clima, Controllo automatico trazione, Cruise Control, ESP, Fari Xenon, Fendinebbia, Filtro antiparticolato, Immobilizzatore elettronico, Interni in pelle, Luci diurne, Servosterzo, Sistema di navigazione, Tagliandi certificati. Telefono: 3288460082 - E-Mail: giancacci@libero.it Lavori Diversi Signora italiana 40 enne diplomata, abitante ad Acilia, offresi per disbrigo faccende domestiche e/o dama di compagnia in zone limitrofe per la mattina contattare il 3921243496 – Rosita - iltuoufficio@libero.it Babysitter, Italiana, automunita, offresi. Anche per accompagnamento a e da scuola. Massima serietà. Susanna 348.0366440 - casellapostaleuno@tiscali.it Tecnico redige certificati APE per la Prestazione Energetica della vostra proprietà nel caso, obbligatorio per legge, di vendita e/o locazione. cell 3332600365 - Sara - saraferrante.arch@gmail.com INGEGNERE Informatico esperto disponibile per assistenza informatica di ogni tipo anche a domicilio. Insegnamento all’uso del computer, acquisto di prodotti informatici, installazioni di programmi e sistemi operativi, interventi hardware e software su pc fissi, portatili tablet e smartphone, rimozione virus, recupero dati persi (foto,files), configurazioni e-mail, ADSL e reti wireless, ripristino sistema operativo e password. Installazione di sistemi di videosorveglianza controllabili via internet. Conversione di videocassette VHS in digitale e DVD. Prezzi modici. Tel.338/3606792 - Riccardo - Email: rksx@katamail.com Si effettuano in zona e limitrofe pulizie domestiche, manutenzione casa, stireria, mantenimento giardini, dog sitter. per informazioni rivolgersi al 3486516167 - Andrea (Italiano) - spartan73@hoymail.it Progettazione giardini, terrazzi, balconi e tutte le zone verdi.Maria Pia, garden designer.Tel 3355350828 - Maria Pia - player@inwind.it Mamma italiana 45 anni, auto munita (Mercedes classe A) offresi per accompagnare i vostri figli a scuola, sport, catechismo e svago. Massima serietà. Referenziata. Tiziana 3397268685 - tzaottini@alice.it Si effettuano riversamenti e conversioni videocassette VHS in tutti i formati digitali e in DVD.Prezzi modici. Ricky Tel. 338/3606792 - rksx1@katamail. com Varie

tablet 44

Vendo console Nintendo Wii con telecomandi e protettori; 2 volanti; caricabatterie; giochi originali in perfetto stato. susanaortizvalencia@hotmail.com - 3385934690 - Susana Vendo pianoforte Steiner, verticale, color noce, ottimo stato con sgabello regolabile impunturato da concerto. tel.3334612056 - nicole - twilighter74@ alice.it Spettacolo Mariachi (Tradizionale Mexicano). Serenate, Concerti, Matrimoni, Feste. visitate il sito www.romatitlan.com - Chiamare: (+39) 3472624773 Diego - ibanez.diego@libero.it


Annunci gratuiti Lezioni Private Laureata in traduzione e insegnante di italiano per stranieri (diploma ditals ii) esegue traduzioni da inglese/spagnolo a italiano e impartisce lezioni di italiano L2/LS a tutti i livelli di apprendenti. tel. 3383470191 – Daniela - cosmolingueecongressi@yahoo.com Laureata in lettere (filologia moderna), giornalista, diplomata ditals ii, traduttrice e insegnante con esperienza pluriennale esegue traduzioni da inglese a italiano e impartisce lezioni di italiano, latino, materie letterarie, italiano L2/S2, inglese. Tania 349.5780031 - tania.servidei@gmail.com Insegnante di canto moderno impartisce lezioni di canto pop, soul, jazz, blues, fondamenti di armonia moderna e solfeggio. esercizi di tecnica vocale e preparazione di un repertorio su misura per l’allievo. possibilità di lezioni a domicilio in zona acilia, axa, casalpalocco e infernetto - Louise - louise_thevoice@hotmail.it Insegnante di canto, gestalt counsellor in formazione, studiosa di spiritualità, operatrice Reiki impartisce lezioni a domicilio di meditazione con la voce, unendo il canto alle tecniche meditative. Louise - camminoverde@gmail.com Laureata madrelingua con grande esperienza impartisce lezioni di spagnolo. Tutti i livelli. Conversazione e preparazione esami DELE. Zona Infernetto, Casalpalocco, Acilia, Axa - Susana - susanaortizvalencia@hotmail.com - Cell. 3385934690 Laureata in Lettere e Filosofia impartisce ripetizioni di italiano, storia e geografia per elementari, medie e istituti superiori. Per info contattare Cristina 3298554049 - cridelux@yahoo.it Madrelingua spagnola, diplomato al Conservatorio e specializzato il pedagogia musicale, impartisce lezioni private di violino e teoria musicale. Inoltre ripetizioni di spagnolo o conversazione. Info: 338/4569784 - Armando - laphes@hotmail.com Insegnante qualificato (saint louis college of music) impartisce lezioni di chitarra a domicilio ad adulti e bambini. Esperienza pluriennale. info: 333/6174846 - Diego - diegomartucci81@gmail.com Laureata in Traduzione e insegnante di ITALIANO per STRANIERI (Diploma DITALS II) esegue traduzioni da INGLESE/SPAGNOLO a Italiano e impartisce lezioni di italiano L2/LS a tutti i livelli di apprendenti. Tel. 3383470191 - Daniela - cosmolinguecongressi@yahoo.com GRECO e LATINO Laureata con esperienza pluriennale in recupero debiti e formazione impartisce lezioni ad personam. Tel. 3463197171 - Daniela - lingueecultura@yahoo.it Ripetizioni ogni materia a frequentanti elementari, medie, sino 4° superiore ogni istituto o liceo, preparazione per cambio d’indirizzo scolastico, interrogazioni e verifiche. Max serietà e lunga esperienza, prezzi modici. Silvia 06/5215617 368/7596085 - ironlion@alice.it Studente italiano diplomato negli Stati Uniti, maturando presso Liceo Classico, si offre per ripetizioni private di lingua inglese per studenti di scuole medie e licei. Federico - gessi.federico@gmail.com Laureata in Ingegneria Informatica con esperienza nella didattica, impartisce lezioni private di Matematica ed Informatica a studenti delle scuole Elementari, Medie e Superiori (recupero debiti formativi e ripetizioni, Preparazione di esami di ammissione). Massima serietà, flessibilità per giorni ed orari, disponibile a recarsi presso il domicilio dell’allievo. Zona Acilia-Axa-Madonnetta - Casal Palocco. Elena - Tel.333 8800817 Laureata in Lettere offre ripetizioni di Italiano (grammatica, ortografia, scrittura) e aiuto nei compiti insegnando il metodo più adatto per lo studio. Ragazzi dagli 8 ai 14 anni. Massima serietà. Valentina. -email: valmele@tiscali.it - cellulare: 3396063641 Studentessa di medicina offre ripetizioni di tutte le materie, dalle elementari fino al II superiore (preparazione compiti in classe, compiti per casa, ripasso…) automunita. 3771541408 - Alessandra - aleguns6@hotmail.com Laureato impartisce ripetizioni di inglese, spagnolo, italiano e matematica. Disponibilità e serietà. Prezzo: 15euro/ora - Dario 333/3935936 - tzaottini@alice.it Laureata in Fisica impartisce lezioni di Matematica (medie e superiori) anche a domicilio. Prezzi modici. Tel. 3387876258 Alessandra lezioni_alessandra@libero.it Laureata in scienze della mediazione e interpretariato impartisce a proprio domicilio lezioni private di lingua : inglese, francese, spagnolo, arabo (per bambini) e portoghese. Massima serietà Contatti telefonici : 3465075313/ 3476636235. Zona Infernetto - Giulia giuliotta-93@hotmail.it Ripetizioni ogni materia elementari, medie, sino 4° superiore ogni istituto o liceo. Recupero estivo dei debiti formativi. Ampia disponibilità, anche a domicilio, lunga esperienza. Prezzi modici. Silvia 065215617 3687596085 - ironlion@alice.it Arredamento Vendo divano in ottime condizioni, 4 posti con angolo o 3 posti togliendo l’angolo, completamente sfoderabile. Colore verde, tessuto classico. Costo:150 euro – Enrico - e.dima@tiscali.it

Vendo camera ragazzi in perfetto stato: due letti (uno a scomparsa), comodino con 3 cassetti, scrivania e 3 mensole. Armadio con 4 cassetti. Libreria. Tutto coordinato. Ottima qualità. susanaortizvalencia@hotmail.com - tel. 3385934690 - Susana

tablet

Vendo armadio tre ante scorrevoli, come nuovo. Colore rovere sbiancato con due cassettiere interne. Misure alt 262 larg 240 prof 62. Prezzo 800. Senza smontaggio e trasporto da parte venditore 500 tratt. - felice - fedelucia@gmail.com

45


Partners&Distribuzione I nostri collaboratori

I

n occasione del 1° anno dalla nascita di Tablet Roma la redazione ringrazia tutti i collaboratori, i partners, le attività commerciali ed i lettori che ne consentono ogni mese la diffusione. Un ringraziamento speciale va al nostro Direttore Responsabile Stefano Quagliozzi per la grande passione e la dedizione con cui dirige Tablet. Cogliamo l’occasione per augurare a tutti Buon Natale e un Felice Anno Nuovo. I nostri partners 2F KLIMA ALFONSO DRY CLEAN ARIS SPORTING VILLAGE BMC BOTTEGA SARDA CENTRO AGRICOLO LOPEZ CENTRO STUDI OK CIOFS LAZIO CROSSFIT CASALPALOCCO CRIZIA DI MANINA IN MANINA STELLA GRAZIOLI PSICHIATRA IL LEGNO PARLANTE IL SOLE DEL SUD LA CUCINERIA MAMEY OSTIA SENZA GLUTINE OKEY MODA OSTIA SCACCHI PICCOLE SCINTILLE PIETRO MEZZAROMA E FIGLI RIPOSO & BENESSERE SOLARA VIVAI STUDIO DE CALISTI E MONTINI STUDIO RONCONI THE NEW ENGLISH SCHOOL ZUCCHERO E LIMONE

Valentina Mele Primo Piano, Curiosità Gloria Marchetti + Benessere Aris Sporting Village + Sport BMC La ricetta del mese Paola Ferrini Meravigliarte Paola D’Errico Lo Sportello Federica Lorenzetti Lo Sportello Dario Cattoretti Sistema Binario, Terza Pagina Alessandra Bassetti + Moda e Design Cristiana Sottile Mozart News Diego Recino – MDC Sociale De Calisti Annamaria e Marta Montini Scadenzario Fiscale Città dei mestieri e delle Professioni Mestieri TABLET Roma è una rivista Free Press mensile d’informazione, attualità, cultura, spettacolo, moda, natura, distribuita gratuitamente nei quartieri di OSTIA, CASALPALOCCO, AXA, MADONNETTA, INFERNETTO, ACILIA, EUR, TORRINO, SPINACETO, MOSTACCIANO. I diritti di produzione sono riservati. É consentita la riproduzione anche parziale di testi, grafica, immagini e spazi pubblicitari solo se autorizzata in forma scritta da Simona Fiore Editore. Reg. Trib. Di Roma n°296/2012 del 19/10/2012 P.Iva/Cod. Fisc. 12122131001

www.tabletroma.it EDITORE Simona Fiore (fiore@tabletroma.it) DIRETTORE RESPONSABILE Stefano Quagliozzi (quagliozzi@tabletroma.it) REDAZIONE E AMMINISTRAZIONE Cristina Anichini (anichini@tabletroma.it ) PROGETTO GRAFICO E IMPAGINAZIONE Maurizio De Vincentiis Marco Flore PUBBLICITÀ Luana Bertrand (pubblicita@tabletroma.it) STAMPA Poligraf s.r.l. - Pomezia – Via Vaccareccia, 41/b Tel. 069106822 Direzione e Redazione Via Adriano Banchieri, 58 – 00124 – Roma e-mail: redazione@tabletroma.it

tablet 46

Per informazioni sulla pubblicità pubblicita@tabletroma.it Tel. 3385822300 – 3336979287

www.tabletroma.it

SEGUICI SU

tabletroma


Il gruppo Pietro Mezzaroma e Figli augura a tutti

un Felice Natale e un Sereno Anno Nuovo


TABLET Roma - Dicembre 2013  

TABLET Roma - Dicembre 2013

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you