Page 1

PASSAPORTO RIETI E LA SABINA

LA TUA GUIDA PER negozi - bar e ristoranti - eventi - arte e cultura www.rieti

like.it 1


INDICE 04 L’EDITORIALE My like il progetto

Numeri locali Sanità

Rieti Amatrice Antrodoco Cittaducale Cittareale Contigliano Fara in Sabina Greccio Labro Leonessa Poggio Bustone Terminillo

10 EVENTI E

14 RICETTA

06 SANITÀ 08 NUMERI UTILI

TRADIZIONI Vl. Maraini, 38/40 - 02100 RIETI (RI) 0746 271790 2

12 COMUNI 12 15 16 19 20 23 24 27 29 30 33 34

AMATRICIANA

32

LUCIO BATTISTI 3


Digital Solutions My Like Web Italia è un laboratorio di innovazione e sviluppo nato per le imprese che vogliono incrementare competenze e strategie mirate a potenziare la competitività sul web. I nostri prodotti e servizi sono progettati per dare alle aziende gli strumenti per raggiungere la massima visibilità sul web, acquisire nuovi clienti, migliorare la reputazione online. Consentire ad imprese e professionisti, artigiani e commercianti, di ottenere risultati concreti e misurabili è la strada da percorrere. Creazione siti web, portali verticali, e-commerce, quotidiani, blog e App iOS e Android in linea con le ultimissime tecnologie fornendo ad ogni singolo progetto una vera ed esclusiva identità. Concretezza, creatività, serietà, e flessibilità caratterizzano il nostro approccio a tutti i progetti. La strategia di My Like Web è realizzare la giusta combinazione di azioni per promuovere il proprio sito e diffondere il proprio brand, cercando di attirare nuovi visitatori interessati ai beni e servizi. Bisogna farsi trovare. Per questo My Like Web affianca aziende, artigiani, imprese, commercianti e professionisti per creare la giusta strategia digitale e affermarsi nel grande mondo del web. Tutte le attività devono contribuire al complesso processo di visibilità di un sito. Grazie ad un Team di professionisti sempre aggiornati e qualificati, My Like Web mette in campo una serie di servizi tesi all’ottimizzazione dei contenuti che contribuiscono a migliorare la letture dei siti web da parte di tutti i motori di ricerca. 4

5


NUMERI UTILI Passaporto per Rieti e la Sabina e Rietimylike.it è un sistema integrato di comunicazione pensato per un pubblico più esigente e moderno che consente

Rieti - 02100 -

l’accesso tradizionale e innovativo ad una serie di servizi utili (sanità, comuni, numeri utili, eventi). Passaporto per Rieti è un progetto di informazione e comunicazione dedicato all’area della provincia di Rieti e in particolare ai principali comuni di questa zona: Rieti, Amatrice, Antrodoco, Cittaducale, Cittareale, Contigliano, Fara in Sabina, Greccio, Labro, Leonessa, Poggio Bustone, Terminillo. Queste splendide cittadine, sono località amate e frequentate da turisti e viaggiatori, italiani e stranieri, in estate ed in inverno. Passaporto per Rieti offre a loro gratuitamente una serie di opportunità di informazione per rendere più piacevole ed interessante la propria vacanza. Nel

Carabinieri Soccorso pubblico di Emergenza Vigili del Fuoco Soccorso stradale ACI Guardia di Finanza Soccorso Sanitario Corpo Forestale ed Emergenza incendi

112 113 115 116 117 118 1515

contempo Rietimylike.it propone alle attività che operano in questa zona (ristoranti, negozi, servizi, artigiani ecc.) tradizionali e innovativi strumenti per far conoscere i propri servizi e i propri prodotti e per essere valutati, scelti e rintracciati dai propri clienti.

www.rietimylike.it 6

NUMERI LOCALI Municipio Polizia Municipale Polizia Carabinieri Guardia di Finanza Vigili del Fuoco Ufficio Postale

0746 2871 0746 287220 0746 287226 0746 2881 / 0746 495069 0746 270806 / 0746 270904 0746 28121 0746 221232 / 0746 205268 0746 204162 / 0746 251164 0746 485929 / 0746 73339 7


NUMERI UTILI Nucleo Operativo Cure Primarie Antrodoco Sede: Piazza Martiri della Libertà, 1 Antrodoco Referente: Domenico Brandelli

SANITÀ Ospedale San Camillo de Lellis Rieti Farmacia Sant’Agostino Farmacia Bernardinetti Luca Farmacia Manca Giuseppe Farmacia Dei Dottori Domenico Ludovico Giovanni Snc Farmacia Selvi Dr. Paolo Azienda Servizi Municipali Rieti

0746 2781 0746 202779 0746 489641 0746 203328 0746 205294 0746 271029 0746 491383

SEGRETERIA - Tel.: 0746 582027 / 0746 279946 | c.dandrea@asl.rieti.it COORDINATORE - Tel.: 0746 582024 | d.brandelli@asl.rieti.it CAPOSALA - Tel.: 0746 582023 | f.bonamici@asl.rieti.it MEDICINA FISCALE - Tel.:0746 582027 / 0746 279946 | distretto1.asl.rieti@pec.it Nucleo Operativo Cure Primarie S.Elpidio Sede: Strada Provinciale per S. Elpidio, Bivio Petrignano, S. Elpidio (Pescorocchiano) Referente: Dr. Maurizio Gramolini Dirigente Medico - Tel.: 0746 396028 | 0746/279930 | m.gramolini@asl.rieti.it

AZIENDA SANITARIA LOCALE RIETI Via del Terminillo 42, 02100 Rieti - Centralino 0746.2781 - PEC: asl.rieti@pec.it UOC Distretto Rieti, Antrodoco, S.Elpidio n. 1 Nucleo Operativo Cure Primarie Rieti Sede: Via delle Ortensie, 28 - 02100 Rieti Dr.ssa Domenica Tomassoni - Tel.: 0746/278609 | Fax: 0746/2799

Posto di Assistenza Socio Sanitaria (PASS) "Salaria Nuova" e "Amatrice - Area Opera Don Minozzi" DIRETTORE SANITARIO Dr.ssa Domenica Tomassoni Tel:. 0746/278609 | Fax: 0746 279901 | d.tomassoni@asl.rieti.it STRUTTURE: • PASS AMATRICE - Posto di Assistenza Socio Sanitaria Caposala Sig.ra Oriana D'Emidio Tel.: 338 5770435 | o.demidio@asl.rieti.it • PASS ACCUMOLI - Posto di Assistenza Socio Sanitaria Caposala Sig.ra Paola Grondelli Tel.: 346 0078081 / 346 0117813 | p.grondelli@asl.rieti.it 8

Km 141.602, SS4, 02011 Accumoli RI 393 4460526 www.ilbotteghinodellagricia.it 9


EVENTI & TRADIZIONI RASSEGNA CINEMA D'ESTATE CASAPROTA Dal 23 al 30 Luglio 2018

SAGRA DELLA PATATA LEONESSANA LEONESSA Ottobre 2018

www.casaprota.net

www.leonessa.org

RIETI CUORE PICCANTE RIETI Dal 29/08 al 02/09 2018

SAGRA DELLA PORCHETTA POGGIO BUSTONE Ottobre 2018

www.rieticuorepiccante.net

www.comune.poggiobustone.ri.it

SAGRA DELLE FETTUCCINE AI FUNGHI PORCINI CASAPROTA 12-13 Agosto 2018

SAGRA DEGLI STRACCI ANTRODOCO Agosto 2018 www.prolocoantrodoco.it

www.casaprota.net

10

FESTA D'AUTUNNO ANTRODOCO Novembre 2018

IL BORGO IN SAGRA BORGO VELINO Luglio 2018

www.prolocoantrodoco.it

www.comune.borgovelino.ri.it 11


RIETI

“Il corso d’acqua conferisce alla città un’aurea romantica”

Rieti e l’acqua Sembra risalire a circa 2.500 anni A.C. il primo insediamento umano nei pressi del Lacus Velinus. I precursori dei Reatini ebbero vita difficile perché spesso il livello dell’acqua si innalzava sommergendo porzioni di agglomerato fino a che, probabilmente intorno al IX-VIII secolo, il livello dell’acqua improvvisamente divenne talmente alto da spazzar via gli insediamenti dell’epoca. Oggi Rieti fa del fiume Velino il suo punto di forza, attrattiva per i turisti e punto di ritrovo tutto l’anno per i cittadini. Il corso d’acqua conferisce alla città un’aurea romantica e regala sere d’estate mai afose. Il territorio, in generale ricco d’acqua basti pensare al Lago di Piediluco, quello di Ventina, il Lago Lungo e quello di Ripasottile, fornisce a Roma molta dell’acqua potabile di cui necessita. 12

Via Oreste di Fazio, 48 Rieti 0746 760461 / 328 29525 www.oltrepizza.eu 13


Ricetta Amatriciana

AMATRICE

Ingredienti (per 4 persone): 500 g di spaghetti 125 g di guanciale di Amatrice un cucchiaio di olio di oliva extravergine un goccio di vino bianco secco 6 o 7 pomodori San Marzano o 400 g di pomodori pelati un pezzetto di peperoncino 100 g di pecorino di Amatrice grattugiato sale

Preparazione In una padella alta mettere a rosolare a fuoco vivo il guanciale fatto a tocchetti e il peperoncino con l’olio per pochi minuti. Sfumare con il vino e mettere da parte il guanciale in una terrina per evitare che si secchi troppo. Nella stessa padella cuocere i pomodori, precedentemente sbollentati per privarli più facilmente dei semi e della pelle, con un filo d’olio poi versare la salsa nella terrina con il guanciale, mescolare il tutto e unire la pasta, cotta al dente in abbondante acqua salata. Aggiungere pecorino grattugiato qb e amalgamare il tutto. Servire l’Amatriciana calda con una spolverata di pecorino sopra.

14

Amatrice e la sua cucina

“Gli ingredienti erano di primissimo livello”

Amatrice è famosa nel mondo per il sugo all’amatriciana, originariamente preparato dai pastori con gli ingredienti a loro disposizione sui Monti della Laga quando seguivano al pascolo le loro greggi. Gli ingredienti erano di primissimo livello grazie all’abbondanza di pascoli e di acqua: il guanciale a cubetti o fettine sottilissime, il pecorino e gli spaghetti. Successivamente la ricetta fu ingentilita con l’aggiunta di pomodoro e pochissimo olio d’oliva. La diffusione su scala nazionale si ebbe nell’Ottocento quando molti amatriciani emigrarono a Roma a causa della crisi della pastorizia e trovarono occupazione nel campo della ristorazione facendo conoscere il piatto tipico dei loro avi. Ancora oggi nei menù dei ristoranti si trovano le due ricette: la tradizionale detta comunemente anche gricia e quella con la salsa di pomodoro. Lo storico Hotel Roma, considerato il tempio moderno dell’amatriciana autentica, era uno dei simboli della città andato distrutto dal terremoto del 2016 di cui Amatrice è tristemente divenuta il simbolo. 15


ANTRODOCO

Via Del Campo Sportivo - Antrodoco (RI) magantrodocoedilizia@libero.it

Antrodoco e i marroni IGP Chiese, sorgenti acidulo-solforose a 13°, tradizione pasticcera e le castagne IGP, questa è Antrodoco! Situata lungo la via Salaria, la cittadina vanta Chiese con affreschi risalenti al XII, XIV e XV secolo, una tradizione culinaria ricca sia di ricette salate che dolci e il primato di una pregiata qualità di castagna riconosciuta a marchio IGP, frutto autunnale dei boschi di castagno secolari vicino alla valle del Velino. I marroni antrodocani, utilizzati anche nella preparazione dei marron glacé, vengono celebrati nella sagra annuale che si tiene in paese nel mese di Novembre. La storia pasticcera del borgo di Antrodoco è tra le più ricche della Sabina con delizie come la Copèta, una sfoglia dolce a base di noci tritate miste a miele, messa tra due foglie di alloro e nocciole; i Ciambelletti della Sposa, i dolci tradizionali nei ricevimenti matrimoniali, che somigliano ai taralli e sono ricoperti di una glassa a base di albume; le Tisichelle , dolcetti duri e di forma circolare ottenuti dal semplice impasto di acqua, farina, zucchero e semi di anice; i Pizzicotti, biscotti dalla forma irregolare con frutta secca e cioccolato. 16

0746 578580

RIETI collegati al portale web per scoprire le ultime novità dal territorio

www.rietimylike.it

17


CITTADUCALE

Cittaducale e la storia

Via Garibaldi - Antrodoco Roberto Graziani 338 5612578 / Fabio Graziani 338 9078956 18

Città basso-medioevale adagiata dolcemente sul Colle di Cerreto Piano, si trova a 10 chilometri da Rieti e dalla Piana Reatina, 17 da Antrodoco, 52 dall'Aquila. Alle sue spalle, a nord, si innalza il Monte Terminillo, meta invernale molto gettonata per i suoi impianti mentre ai suoi piedi scorre il fiume Velino. Fondata nel 1308 da re Carlo II d'Angiò, fu chiamata Città Ducale in onore di Roberto duca di Calabria, figlio di Carlo ed erede al trono del Regno di Napoli, di cui rappresentava all'epoca il baluardo più settentrionale Nella prima metà dell'Ottocento nei pressi di Cittaducale si svolse quella che viene ricordata come la prima battaglia del Risorgimento, quella tra l'esercito austriaco e le truppe napoletane comandate da Guglielmo Pepe. Nel 1927, in seguito alla decisione del governo italiano di riordinare le circoscrizioni provinciali, il Comune passò a quella di Rieti, appena istituita. Il 6 e il 7 settembre 2008 Cittaducale ha festeggiato il suo 700º anniversario della fondazione con una spettacolare Rievocazione Storica. 19


CITTAREALE

Cittareale degli Imperatori Il Comune di Cittareale sorge nella Valle Falacrina, presso l'antico Vicus Phalacrinae, villaggio in cui nell'anno 9 d.C. nacque Tito Flavio Vespasiano, Imperatore romano e padre di due figli anch'essi imperatori, Tito e Domiziano. Il Comune di Cittareale è il luogo dove sono presenti le sorgenti del Velino, alle pendici delle quali si erge il Santuario della Madonna di Capodacqua, in prossimità del luogo in cui la Madonna apparve a una contadina della zona. Attività e punti di interesse: • Grotta di Cittareale • Sentieri in Mountain Bike • Scavi di Falacrina • Sentieri CAI 20

Via Fara Sabina 3/b - 02100 Rieti (RI) 0746 483209 21


CONTIGLIANO

Contigliano e le sue ricchezze

Viale Maestri Lavoro SNC 0746 228805 www.autoelitesrl.it 22

Il paese di Contigliano, ubicato tra i monti Sabini e la valle reatina e chiuso tra Porta dei Santi e Porta Codarda, conserva ancora l’antico nucleo circondato in parte da Mura Medioevali in parte da case serrate tra loro come a volerlo difendere. I numerosi palazzi cinquecenteschi e seicenteschi gli conferiscono un aspetto statuario ed austero. Contigliano, immerso nella natura e circondato da boschi di castagno e cerro, è ricco di acque sorgive quali i trocchi (S. Tomeo, Fonte Vigne, Capo Canale, S. Lorenzo e Fonte Onnina con acque oligominerali) dove immergersi nella natura e respirare aria fresca e ristoratrice. I sentieri nei boschi permettono di fare lunghe passeggiate a cavallo o in mountain bike tra pareti rocciose, prati e macchie di cerro e carpino. Fiere, palii, rievocazioni storiche, sagre, manifestazioni culturali, processioni e rappresentazioni animano la cittadina tutto l’anno a dimostrazione dell’amore per la natura, per le tradizioni popolari e per il vivere quotidiano che contraddistinguono la popolazione locale.

23


FARA IN SABINA “palazzi storici, aree naturali e siti archeologici”

Fara in Sabina e il paesaggio incantato L'area del comune di Fara in Sabina fu popolata già in epoca preistorica mentre le origini dell'attuale abitato sembrano risalire ad epoca longobarda, alla fine del VI secolo. Tra monumenti, palazzi storici, aree naturali e siti archeologici, Fara in Sabina racchiude nel suo vasto territorio testimonianze storiche, artistiche e naturalistiche eccezionali e un suggestivo belvedere. Meritano una visita la celebre abbazia di Farfa, che nelle sue pietre racchiude secoli e secoli di civiltà e molti misteri, la Collegiata di Sant'Antonio risalente al XVI secolo, il Monastero Clarisse Eremite, costruito nel XVII secolo sulle rovine del castello, tuttora convento di clausura. Tutto il paesaggio è magico tra torri, rocche ed abbazie, villaggi minuscoli nascosti nelle campagne, ulivi secolari e talvolta giganteschi, ville e casali abbandonati, fiumi e torrenti. 24

V. dei Campi, 3 - MICIGLIANO (RI 0746 77969 www.fratellidibiagio.com 25


Il presepe di Greccio

GRECCIO

La notte di Natale del 1223, San Francesco con l’aiuto di Messer Giovanni Velita signore di Greccio, rappresentò per la prima volta nella storia del cristianesimo la nascita di Gesù, istituendo il primo Presepe. Tutti gli anni il piccolo borgo ricrea la magia del presepe vivente con più di una rappresentazione nel periodo delle feste natalizie e il Santuario viene visitato in ogni suo angolo incluso il museo dei presepi che ne ospita una moltitudine provenienti da ogni parte del mondo.

“San Francesco, che a Greccio istituì il primo Presepe”

Greccio e la spiritualità Famoso in tutto il mondo per il Santuario visitato da San Francesco, che a Greccio istituì il primo Presepe, il borgo è ricco di storia, cultura enogastronomica e itinerari naturalistici. L’antico borgo medioevale conserva inalterato il fascino che colpì il Santo e la natura ancora intatta offre la possibilità di escursioni magiche. La rete sentieristica misura infatti 20 km e consente di raggiungere il rifugio della Cappelletta a 1200 metri, il primo luogo ove soggiornò San Francesco arrivando a Greccio nel 1209, e Fonte Lupetta un parco ideale per campi scout, pic nic e gite.

26

27


LABRO

“Il paese è uno scrigno di bellezze storiche”

Labro, oggi come allora

Via Salaria KM. 141.600 - 02011 Accumoli (RI) 0746 80736 / 320 224 9657 nigro71@gmail.com 28

Posizionato in cima a un colle boscoso che da un lato traguarda lo specchio del Lago di Piediluco e dall’altro l'immensa falesia del Monte Terminillo, Labro è un borgo unico, dalla storia millenaria e sottoposto a un restauro di tipo conservativo che ha preservato il paese nonostante il rischio di spopolamento che ha messo a dura prova la comunità nel corso del passato più e meno recente. Labro appare per la prima volta nelle cronache quando, nel 956, re Ottone riunì tutti gli insediamenti sorti nel circondario: è l’inizio dell’era feudale e della storia del paese. Labro ha sempre avuto, attraverso i suoi abitanti (oggi 356), la cognizione e la responsabilità di conservare la sua fisionomia e struttura storico architettonica per questo oggi il paese è uno scrigno di bellezze storiche, architettoniche e naturali che lasciano il visitatore a bocca aperta. Itinerari turistici, percorsi naturalistici e spirituali offrono al turista opportunità uniche per vivere il territorio.

29


LEONESSA “presa d'assalto in estate per via del clima fresco”

Leonessa e la sagra della patata Leonessa fu fondata nel 1278 con la fusione di vari castelli preesistenti, nell'altipiano alle falde del monte Tilia e fa parte della Comunità Montana Montepiano Reatino. La località è stata insignita della bandiera arancione e nel suo territorio rientra la stazione sciistica di "Campo Stella" posta sul versante settentrionale del massiccio del Terminillo, rinnovata nel 2013 con un nuovo impianto di arroccamento. Leonessa, che oggi conta 2.354 abitanti, viene fatta risalire alla fine del XIII secolo, anche se numerosi sono i reperti di epoca preistorica rinvenuti nel territorio comunale. La cittadina e il suo territorio sono meta di turismo sia in estate che in inverno ma indubbiamente Leonessa viene presa d’assalto in estate per via del clima fresco e dei frutti tipici di questa terra: farro e patata. Alla patata è dedicata una sagra che ogni anno attira migliaia di visitatori da ogni parte d’Italia e non solo. 30

Via del Terminillo, 44 - Rieti (adiacente Stadio Centro d’Italia) 0746 1732385 - 331 3131205 www.puffolandyarieti.com Puffolandya E Puffolandia Story 31


POGGIO BUSTONE “tra le città decorate al valor militare”

LUCIO BATTISTI Lucio Battisti è nato a Poggio Bustone il 5 Marzo 1943 alle 13 e 30. La casa si trova in via Roma al numero 40 e oggi, vista l’affluenza dei curiosi, una scala appositamente costruita permette di osservare da vicino il balcone dove il giovane artista suonava la chitarra. A Poggio Bustone il cognome Battisti è molto diffuso, non a caso mamma Dea si chiamava Battisti anche da nubile. In tenera età la famiglia lascia Poggio Bustone ma la cittadina continuerà ad essere meta fissa. Cantante, autore, editore, discografico, Battisti scompare prematuramente lontano dalla sua casa natale, il 9 settembre 2018 ricorre il ventennale dalla morte. All’ingresso del paese c’è un parcheggio chiamato I Giardini di Marzo con una statua dedicata a quello che considerato uno dei cantautori più amati della storia della canzone italiana.

32

Poggio Bustone e i suoi personaggi illustri Poggio Bustone è noto soprattutto per ospitare un legato alla figura di San Francesco e per essere il paese natale di Lucio Battisti. San Francesco, con i suoi primi sei compagni, prese a predicare nel 1208 nella valle reatina prendendo dimora a Poggio Bustone prima del tremendo terremoto che lo rase al suolo nel 1298. La Chiesa, il Convento con il Chiostro fatto di un portico a quadrilatero e il Tempietto della Pace, costruito dall’architetto Carpiceci con all’interno una statua in marmo bianco di San Francesco dello scultore Lorenzo Ferri, sono tutt’oggi visitabili. Al Santo è dedicato anche un monumento in bronzo del prof. Ronchi, che raffigura l’an¬gelo che si china sul Santo. Poggio Bustone è tra le Città decorate al Valor Militare per la Guerra di Liberazione perché è stata insignita della Medaglia d'Argento al Valor Militare per i sacrifici delle sue popolazioni e per la sua attività nella lotta partigiana durante la seconda guerra mondiale. 33


TERMINILLO

“la Montagna di Roma”

Terminillo e Turismo Il Terminillo si trova nel territorio del comune di Leonessa ed è un simbolo dell'intera provincia di Rieti. Appartenente al gruppo dei Monti Reatini degli Appennini, il Terminillo è situato a 20 km da Rieti e a 100 km da Roma. La vetta più elevata del massiccio montuoso raggiunge i 2217,13 m di altitudine ed è la terza più alta del Lazio. Costituito da un complesso di cime separato da profonde valli ed eleganti creste, il Terminillo fu lanciato turisticamente negli anni trenta ed ancora oggi è meta turistica sia in inverno che in estate grazie agli impianti sciistici attrezzati, che lo rendono la Montagna di Roma, e alle escursioni, agli itinerari e alle passeggiate suddivise in diversi livelli di difficoltà.

Via Salaria, km 107,200 - Borgo Velino 0746-578590 info@tecnovetrosnc.com

34

35


36

Passaporto Rieti e la Sabina  

progetto realizzato da My Like Web Italia

Passaporto Rieti e la Sabina  

progetto realizzato da My Like Web Italia

Advertisement