Page 1

Maggio 2014

feelgood’snews

Peso forma Dimagrire per sempre

Questione epidermica Coccole a fior di pelle

Buona notte E sogni d’oro!

Finalmente è primavera L’apprezzabile leggerezza dell’essere!

© corbis


Cose buone per il corpo Care lettrici, cari lettori La nostra vita in una società altamente tecnicizzata ci impone prestazioni sempre più elevate. La quotidianità è scandita da ritmi frenetici e dallo stress, con una punta d’irritazione qua e là. Tutto deve essere fatto e prodotto ora e subito, e tra un incarico e l’altro non si ha più neppure il tempo di respirare. Corpo e psiche si ribellano a questa tensione costante, all’irrequietezza e al nervosismo, e ognuno di noi reagisce a modo suo e con un’intensità diversa. Dalle statistiche risulta che oggi il nostro tempo libero è raddoppiato rispetto a 20 anni fa. Le lunghe serate dopo il lavoro, i fine settimana e le vacanze ci offrono tempo e spazio a sufficienza per staccare e rilassarci. Riposo e rilassamento sono le premesse migliori per svolgere un lavoro creativo, per affrontare con successo le sfide professionali e per vivere in salute.

Il nostro bene più prezioso è la salute e dobbiamo assolutamente averne cura. Prendendo spunto dal proverbio «Fai del bene al tuo corpo affinché l’anima abbia voglia di abitarci», abbiamo dedicato questa nuova rivista feelgood’s news al benessere. La base è un’alimentazione equilibrata e un peso corporeo adeguato. Quali aspetti vanno considerati con particolare attenzione se si vuol dimagrire in modo duraturo? Seguiteci tra le pagine di questa rivista, vi forniremo anche proposte per il menu e consigli per uno stile di vita attivo. Merita un occhio di riguardo pure l’organo più grande del nostro corpo, ossia la pelle, che va curata nel modo migliore. Altro capitolo importante per il benessere: il sonno. Ecco i benefici di un buon riposo. Vi siete imposti un obiettivo sportivo? Allora v’interesserà certamente conoscere il ruolo della forza mentale. Sfruttate queste giornate primaverili ricche di energia per regalarvi qualche ora di benessere. Venite a trovarci in farmacia, saremo lieti di fornirvi qualche buon consiglio. La vostra farmacista/il vostro farmacista

Prossima edizione: giugno 2014. Editore e inserzioni: Winconcept SA, Untermattweg 8, 3027 Berna, tel. 058 852 82 00, contact@winconcept.ch; Direzione del progetto: STO Pharmawerbung AG, Gallusstrasse 33a, 9501 Wil; Redazione: STO Pharmawerbung AG, Wil; Stampa: Vogt-Schild Druck AG, Derendingen; Cambiamento d’indirizzo: vi preghiamo di rivolgervi alla vostra farmacia Feelgood’s. Ulteriori argomenti e rivista attuale anche su: www.feelgoods-farmacie.ch/it Avvertenza in merito a link e letture consigliate: la disponibilità dei link e dei libri consigliati nei diversi articoli viene controllata alla chiusura della redazione, con riserva di eventuali modifiche successive.


In questa edizione Attualità

Per dimagrire durevolmente non si deve soffrire la fame. Iniziate con un’alimentazione equilibrata e attività fisica quotidiana.  pagina 5

Sommario

Bellezza

La pelle deve apparire sempre fresca e rilassata. Leggete come prendervene cura nel migliore dei modi.  pagina 15

Prospettive diverse

Si dorme per rigenerarsi. Scoprite come (ri)cadere in un sonno profondo. 

Attualità  Linea snella senza eccessive rinunce

pagina 21

pagina 5

Feelgood’s Viva Con la forza mentale verso il successo Consigli & astuzie

8 13

Bellezza Una crema per ogni tipo di pelle

15

Zoom su… Burnout, il male i­nsidioso

18

Prospettive diverse Ricon­ciliarsi con il sonno

21

SuDoKu

22

Sapevate che… Da dove vengono le callosità?

24

Vita quotidiana Quando il «nido» è vuoto

26

Bontà & salute In cucina per la festa della mamma

29

Tour elvetico Tra cianfrusaglie e tesori

33

Medicina & progresso Riduzione ponderale a colpi di bisturi

34

Oggi in farmacia

36


Approfitta de l

20% di sconto*

Gel doccia Klorane

* Dal 1° al 31 maggio 2014

Disponibile nelle farmacie partecipanti.

• Al germoglio di pioppo, dalle proprietà protettive • Ideale per le pelli sensibili • Per il bagno e la doccia

Scopri le nostre 14 fragranze colorate!

Novità, offerte speciali e concorsi in farmacia?

Sul nostro nuovo sito web, rivisitato graficamente e arricchito nei contenuti, trovate sempre le informazioni desiderate: www.feelgoods-farmacie.ch/it

La salute è contagiosa

F A R M A C I E L a

s a l u t e

è

c o n t a g i o s a


Attualità 5

© gettyimages

Linea snella senza eccessive rinunce

È largamente diffusa l’idea che la dieta imponga una disciplina rigida e la rinuncia a qualsiasi prelibatezza. Tuttavia, per ottenere un successo a lungo termine e duraturo, non è necessario fare la fame. Potete raggiungere il vostro obiettivo anche attraverso un’alimentazione equilibrata e una maggiore attività fisica.

Il sovrappeso limita la qualità di vita: pesa sulle ossa, sulla psiche e mette in pericolo la salute. Un eccesso ponderale è ad esempio un fattore di rischio per il diabete di tipo 2, l’ipertensione, i problemi articolari e i disturbi del metabolismo lipidico. Doppia strategia di successo Se siete costantemente in lotta con i chili di troppo, c’è un solo principio valido: assumere meno calorie e bruciare di più. Per molti questa strategia è sinonimo di rinuncia, sacrificio, immani fatiche fisiche e abbondanti sudate. Ma sono tutti stereotipi: il controllo del peso non

significa dover rinunciare ai piaceri della tavola. Le gite in bicicletta o con i pattini in linea, il nordic walking o le escursioni in montagna in allegra compagnia sono divertenti, permettono di staccare dalla quotidianità e di dimenticare per qualche ora i problemi di tutti i giorni. Nei mesi più freddi le ciaspole, gli sci di fondo o i pattini vi aiutano ad accelerare il metabolismo e a bruciare più calorie. Durante tutto l’anno invece potete raggiungere questo obiettivo anche a casa, con un’ellittica o una cyclette, oppure nuotando regolarmente in piscina, nel lago o nel mare. Continua a pagina 7


informaz U lteriori

o. Più Meno pes

odifast.ch ioni su m

gusto.

20 % di sconto

sull’intero assortimento programma Modifast ®.*

Ridurre il peso con il programma Modifast ®. * Valido dal 1° al 31 maggio 2014

Disponibile nelle farmacie partecipanti.

Inserat_Amavita_200x140_de_fr_it.indd 3

20.02.14 20:13

BODY CARE Pulizia delicata e cura coccolante per il corpo

Il nostro modello è la natura. Detersione dolce e ricco nutrimento per il corpo. I prodotti per la doccia a base di sostanze detergenti ricavate dalla noce di cocco offrono una detersione delicata. Dopo una doccia rivitalizzante, l’uso del Body Lotion assicura idratazione e protezione. Un trattamento per sentirsi bene nella propria pelle. Consiglio: i prodotti Aloe Vera, grazie al loro contenuto di puro estratto di aloe vera, sono particolarmente idratanti, donano freschezza e sono ottimi anche come prodotti doposole. BIOKOSMA, la cosmetica naturale svizzera che affonda le sue radici nella tradizione, unisce delicatezza e benessere. www.biokosma.ch I nostri principi: principi attivi vegetali biologicamente efficaci – conservanti e coloranti naturali – senza oli minerali e siliconi – senza OGM – non testati su animali – testati dermatologicamente

Disponibile nelle farmacie partecipanti.


Dimagrire non vuol dire rinunciare al piacere Alimentazione sotto controllo Il primo passo verso la perdita di peso consiste nell’annotare per un’intera settimana tutto ciò che mangiate e bevete quotidianamente e i motivi che vi spingono a farlo. Otterrete così una visione generale del vostro apporto calorico. Analizzando con maggiore attenzione il vostro comportamento alimentare, potrete riconoscere più facilmente i vostri punti deboli, ad esempio il prosecco prima di cena, le patatine ricche di grassi davanti alla TV oppure i cioccolatini prima di coricarvi. Non sempre questi spuntini servono ad alimentarsi; talvolta mangiamo per vincere lo stress, per attenuare il cattivo umore, sconfiggere la noia oppure favorire l’addormentamento. Anche le diete crash solitamente non danno gli effetti sperati. Si dimagrisce rapidamente, ma quasi sempre si riprendono i chili persi altrettanto rapidamente. Perché? Se l’apporto di nutrimento è ridotto, l’organismo entra in «modalità fame» e il metabolismo rallenta. Terminata la dieta ferrea, quando si ricomincia a mangiare normalmente il corpo tende a ricostituire le sue riserve di grasso per far fronte a un eventuale futuro periodo di sottoalimentazione. Il dimagrimento duraturo inizia dalla testa, dicono gli esperti in materia di alimentazione, raccomandando

La farmacia consiglia Piccole astuzie Iniziate il pasto con un’insalata, crea volume nello stomaco e diminuisce la voracità. Un bicchiere d’acqua o una zuppa hanno lo stesso effetto, ossia generano una prima sensazione di sazietà. Utilizzate piatti piccoli, le porzioni risulteranno automaticamente più ridotte. Masticare bene aumenta il senso di sazietà e favorisce la digestione. Diversi farmaci possono frenare il dimagrimento; chiedete consiglio in farmacia.

un’alimentazione consapevole e sistematica anziché l’assunzione di cibo e bevande in base alle proprie voglie e alle occasioni. Un’alimentazione disordinata genera forti oscillazioni caloriche e favorisce gli attacchi di fame, che spingono molto spesso verso i dolciumi o il fastfood. Entrambi sono sazianti, ma non contengono sostanze molto importanti per il nostro organismo e sono fonti di energia destinate ad esaurirsi rapidamente. Attenti… il prossimo attacco di fame è dietro l’angolo… Meno calorie Puntate piuttosto su un’alimentazione regolare, equilibrata, che garantisca all’organismo un apporto costante di sostanze nutritive ed essenziali. In questo modo riuscirete ad evitare anche gran parte degli attacchi di fame ed eventuali cali di energia. Con un’alimentazione programmata per perdere peso, è importante raggiungere la sazietà in modo diverso. Se una dieta non riesce a saziare e quindi a sopprimere il senso di fame, nella maggior parte dei casi viene interrotta (a questo proposito, vi rimandiamo ai consigli nel riquadro). Un cambiamento alimentare con una buona possibilità di successo punta sugli alimenti sazianti, che forniscono soltanto le calorie necessarie. La scelta cadrà ad esempio sui salumi e i formaggi con pochi grassi, combinati con prodotti integrali. A merenda o davanti alla TV sono autorizzati ad esempio knäckebrot o gallette di riso soffiato con uno strato di quark magro e decorati con fettine di ravanelli, pomodori e cetrioli. I pasti principali dovrebbero rispettare una composizione ottimale dal punto di vista calorico, ossia metà piatto di verdure, un quarto di proteine e un quarto di carboidrati. Se preparate il vostro menu settimanale con una dietista, aumenterete le possibilità di risolvere al più presto i vostri problemi di peso.  Adrian Zeller

© gettyimages

Componete i vostri menu in base alla piramide dell’alimentazione, riservando metà piatto alle verdure, un quarto alle proteine e un quarto ai carboidrati.

Attualità 7

Continua da pagina 5


© gettyimages

Feelgood’s Viva 8


Feelgood’s Viva 9

Con la forza mentale verso il successo Come mai spesso gli sportivi ottengono risultati eccezionali in allenamento, mentre in gara raggiungono posizioni mediocri? Perché i favoriti partono al rallentatore o corridori di grande talento affrontano le competizioni con maggior nervosismo? La risposta in molti casi sta nella preparazione mentale alla sfida sportiva.

Jean Weissflog, ex campione di salto con gli sci, ha spiegato molto chiaramente quanto sia importante la preparazione mentale ed emotiva per fornire prestazioni sportive d’eccellenza: «Si arriva solo laddove si è già arrivati con la testa.» Ogni sportivo, atleta di punta o amatoriale, deciso a migliorare le sue prestazioni, si trova regolarmente di fronte alla difficoltà di replicare in gara i risultati conseguiti durante l’allenamento e quindi di mantenere i nervi saldi. È possibile imparare a confrontarsi con queste situazioni. Il percorso si chiama training mentale e viene utilizzato nell’ambito della psicologia dello sport. Esso trasmette strategie appropriate da inserire nell’allenamento quotidiano e metodi di rilassamento e di sostegno per la riabilitazione. Le tecniche per regolare i ­pensieri negativi vengono utilizzate a beneficio della concen­ trazione e di un approccio positivo. La definizione degli obiettivi serve invece a conservare la motivazione nel tempo o a elaborare le pause obbligate in seguito a infortuni. Attraverso visualizzazioni in cui gli sportivi si limitano a immaginare i movimenti, è possibile imparare in maniera efficiente nuove successioni motorie oppure consolidare modelli motori acquisiti. Il training mentale insegna ad esempio anche ad affrontare fenomeni esterni quali le condizioni atmosferiche, gli spettatori o il rumore. Non vengono influenzate le premesse esterne di una competizione o di un allenamento, bensì l’approccio con le stesse. Preparazione mentale per tutti Ovviamente la testa non è l’unica responsabile di un successo sportivo. Anche la forma fisica, l’alimentazione e la preparazione atletica complessiva devono essere curate. È pertanto importante confrontarsi più frequentemente con l’evento da affrontare e raccogliere tempestivamente il maggior numero di informazioni in merito. Minore è il numero di insicurezze, meglio ci si potrà concentrare sul compito da svolgere. Continua a pagina 11


Rinforzate i vostri denti in modo duraturo! elmex® gelée: il pieno di minerali settimanale. Ogni giorno i vostri denti perdono minerali preziosi. Rifate il pieno con elmex gelée. Basta spazzolare i denti 1 volta alla settimana con elmex gelée.

È un medicamento. Rivolgersi allo specialista e leggere il foglietto illustrativo.

Enigmistica dell’ultima edizione La soluzione è:

fitness N I

C C A N A Q U R S C I I vincitori vengono informati dalle relative farmacie, che procedono anche alla consegna dei premi.

N P I O T E S I O O R I N L N T R A I N O E O A Z O V I L A A E I R T N I E I O O C A D A C R I N O D

P A G A I A L N N E I

I A F R I O I N A L E S B L U A A R S I O C A R E A A P L I M O N T E C O R M H N I E L E N A O

N E V E


Si va solo dove si è già arrivati con la mente

© gettyimages

È utile prefiggersi obiettivi graduali: l’obiettivo numero 1 dovrebbe poter essere raggiunto in condizioni normali. L’obiettivo numero 2 è più ambizioso e raggiungibile se tutto va per il verso giusto. L’obiettivo numero 3 è invece il tempo ambito in condizioni ottimali. A seconda del risultato intermedio, è possibile rinunciare all’obiettivo numero 3, senza tuttavia tralasciare gli altri 2. Un’occhiata al diario d’allenamento spesso può essere rassicurante. Talvolta, a pochi giorni dal grande evento, si sottovaluta quanto ci si è allenati. Fa parte di una buona preparazione immaginarsi i possibili scenari durante la gara e le giuste reazioni.

La farmacia consiglia Mens sana in corpore sano Senza nulla togliere all’importanza della forza mentale, anche la forma fisica è imprescindibile dalle prestazioni di eccellenza. Con la consulenza e le offerte della vostra farmacia potete aumentare le vostre capacità fisiche prima e dopo l’attività ­sportiva. Preparati per un apporto equilibrato di minerali e vitamine Complementi in caso di carenza di ferro Magnesio per una funzionalità muscolare ottimale Unguenti per il trattamento dei muscoli dopo lo sforzo Creme solari e pomate per le labbra per proteggersi durante la gara Sostanze energetiche quali bevande isotoniche, zucchero d’uva e barrette ­ energetiche

Un ulteriore aspetto importante è il pensiero positivo. In caso di pioggia ci si può reputare fortunati per l’assenza di caldo eccessivo. È possibile ricordare i successi passati e rivivere le sensazioni provate oppure riascoltare mentalmente la musica preferita. Un programma per il giorno della gara, con tutte le attività necessarie, aiuta ad essere più rilassati. Lo stesso vale per la lista di controllo della borsa, che andrebbe preparata già il giorno prima. Dopo la gara conviene annotarsi che cosa ha funzionato e cosa no, che tipo di preparazione mentale è stata d’aiuto, se gli obiettivi erano realistici e quali sono stati centrati. Idealmente si dovrebbero già fissare gli obiettivi per la prossima competizione e guardare fiduciosi al futuro. Oppure, come ha dichiarato Roger Federer dopo la sconfitta olimpica contro Andy Murray: «Posso arrabbiarmi cinque minuti o cinque mesi. Ho optato per i cinque minuti.» Kurt Meyer

L’equilibrio mentale e fisico consente di ottenere ­risultati di punta a professionisti e sportivi amatoriali. In qualunque disciplina.

Feelgood’s Viva 11

Continua da pagina 9


WERBEANSTALT.CH

Calobalin Sandoz 60 supporta il dimagrimento ®

Perdere fino al 50% di peso in più rispetto ad una dieta ordinaria • Calobalin Sandoz influisce sulla digestione dei grassi alimentari. In tal modo, circa il 25% dei grassi apportati con l’alimentazione oltre passa il tratto gastro-intestinale senza essere digerito e viene espulso. ®

• Calobalin Sandoz può aiutarvi a dimagrire il 50% in più rispetto solamente a una dieta. ®

Maggiori informazioni su Calobalin Sandoz 60 al sito www.generici.ch o www.swissmedicinfo.ch. ®

Si prega di leggere il foglietto illustrativo.

Sandoz Pharmaceuticals S.A., www.generici.ch


Un vaccino contro gli agenti patogeni della dissenteria Gli agenti scatenanti della dissenteria sono spesso i rotavirus. Oltre al costante e impellente bisogno di andare in bagno, la diarrea può causare anche vomito e febbre alta. E giungere persino a carenze di elettroliti e liquidi. La vostra farmacia può proporvi appositi preparati per l’equilibrio elettrolitico. Nei bambini piccoli e nelle persone anziane, un tenore di liquidi insufficiente può comportare insidiose complicazioni che in alcuni casi rendono necessario il ricovero in ospedale. Contro le infezioni causate da questo virus è possibile vaccinarsi.

© gettyimages

© gettyimages

Sempre informati sul tema della salute: www.feelgoods-farmacie.ch/it Desiderate ulteriori ragguagli o consigli di stagione? Il vostro farmacista sarà lieto di consigliarvi.

Rimanete in forma

Pronti per la prova costume? È tempo di far sparire i cuscinetti se volete indossare il bikini con la coscienza tranquilla! Cenate per almeno una settimana soltanto con verdure, aggiungendo eventualmente carne magra, pesce o formaggio con pochi grassi. Riducete le quantità di carboidrati. Potete migliorare la vostra linea anche dal letto, prima di alzarvi, sollevando più volte i glutei in direzione del soffitto con le gambe flesse, oppure davanti al televisore sollevando due bottiglie di PET piene per rafforzare le braccia. Per maggiori informazioni sul tema del dimagrimento, vi rimandiamo all’articolo a pagina 5.

Oltre 600 muscoli e 200 ossa condizionano la nostra postura e mobilità. Di questi, circa tre quarti sono sottostimolati nella quotidianità. Il noto proverbio «Chi si ferma è perduto» vale in particolare per queste risorse dimenticate! Sfruttate ogni opportunità per mantenere in forma zone del corpo scarsamente sollecitate. Ad esempio spazzolatevi i denti su una gamba sola; cercando di mantenere l’equilibrio, si stimolano diverse fasce muscolari. Oppure attraversate il vostro appartamento più volte al giorno camminando in punta di piedi; stimolerete la muscolatura dei piedi in modo atipico. O ancora, prendete le scale almeno tre volte la settimana anziché l’ascensore.

Consigli & astuzie 13

Con una bicicletta perfettamente funzionante non pedalate soltanto più sicuri, ma vi divertite anche di più. Se la pressione delle gomme è corretta e la catena ben oliata si evita un inutile dispendio di energie. Dopo la pausa invernale, date ai vostri muscoli e alle articolazioni il tempo necessario per abituarsi a maggiori sollecitazioni. Iniziate con percorsi brevi e qualche piccola salita. Concedetevi delle pause e bevete ogni volta che vi fermate. Se volete abbinare piacere e pedalata sportiva, vi consigliamo di partecipare a un evento Slow-up (per maggiori informazioni: www.slowup.ch).

© corbis

Iniziate con calma


Pronte

per l’estate. Non perdete l’opportunità di godere appieno della bella stagione. Gambe affaticate e doloranti, ematomi, capillari o anche gonfiori e vene varicose: si tratta di disturbi che possono affliggere le persone di qualsiasi età. Bisogna prestare particolare attenzione in caso di predisposizione familiare per le affezioni venose, se si sta a lungo in piedi o in caso di cambiamenti ormonali. L’importante è non trascurare il problema, bensì agire subito alla comparsa dei primi sintomi. È qui che interviene Hirudoid forte. Il suo principio attivo MPS(m u c o p o l i s a c c a r i d e polifosfato) penetra attraverso g l i s t r a t i c u t a n e i e s vo l g e un’azione rigenerante sul tessuto connettivo. In questo modo favorisce il riassorbimento di ematomi e gonfiori e fa sparire i lividi molto più in fretta. ®

Le premesse ideali perché possiate andare spensieratamente incontro all’estate. www.hirudoidforte.ch

Valutate il vostro rischio venoso.

Hirudoid forte con MPS: per gambe sane da scoprire. ®

Hirudoid® forte è in vendita in farmacia e in drogheria sotto forma di crema e gel. Per maggiori informazioni vi preghiamo di leggere il foglietto illustrativo.


Bellezza 15

© gettyimages

Una crema per ogni tipo di pelle La pelle è esposta ogni giorno a influssi esterni, ma deve avere sempre un aspetto fresco e rilassato! Per sostenere le sue funzioni e offrirle le cure adeguate, è necessario conoscere il proprio tipo di pelle.

La pelle funge da collegamento e barriera tra il corpo e il mondo esterno. In questa sua doppia funzione, assolve molteplici compiti, quali scudo protettivo, organo sensoriale, regolatore della temperatura e dell’umidità. Un organo multistrato La pelle è costituita da tre diversi strati sovrapposti con funzioni differenti. Lo strato superficiale, l’epidermide, forma un sottile tessuto protettivo cheratinizzato che si rinnova ogni quattro settimane. Il derma, ossia lo strato intermedio notevolmente più spesso, contiene i vasi sanguigni e linfatici, nonché i recettori sensitivi che reagiscono al dolore, alla pressione e alla temperatura. Lo strato più profondo, l’ipoderma, è formato in gran parte da tessuto adiposo, che funge da riserva energetica e protegge il corpo dal freddo. Qui si trovano anche le ghiandole sebacee e sudoripare, che producono un film protettivo sulla superficie della pelle.

Conoscete il vostro tipo di pelle? La pelle non reagisce soltanto agli influssi esterni, bensì anche ai processi che avvengono all’interno del corpo. Il tipo di pelle è legato alla situazione che sta vivendo la persona, ad esempio pelle grassa con brufoli negli adolescenti o pelle secca negli anziani. Visto che le esigenze cambiano in funzione della cute, è importante conoscere il proprio tipo di pelle per proteggerla e curarla in modo corretto. In farmacia vi aiuteranno a determinare il vostro biotipo cutaneo e vi consiglieranno i prodotti di cura più adeguati. Secca o grassa? La cura giusta per ogni tipo di pelle Una regola valida per qualsiasi tipo di pelle: varia la quantità di grasso necessaria, ma l’idratazione è indispensabile per tutti i biotipi cutanei. In effetti, determinati influssi ambientali quali i bagni di sole o l’aria da riscaldamento sottraggono molta umidità alla pelle. Continua a pagina 17


6.*

CHF RIMBORSO DI SCAMBIO ALLA CONSEGNA

DELLA VOSTRA VECCHIA CREMA SOLARE

Prodotti solari ad alta tecnologia con triplice effetto – grazie alla protezione cellulare biologica

Eucerin® SUN NOVITÀ: confezioni MAXI a prezzi MINI per bambini e adulti *Su tutte le grandezze normali, lo sconto non è cumulabile. Offerta speciale valida dal 01 fino al 31 maggio 2014. Disponibile presso rivenditori del marchio, e solo fino ad esaurimento scorte. Disponibile nelle farmacie partecipanti. CH1526_PRESSE OP SOLAIRE EXE VECTO 2.pdf

3

RACCOMANDATO OMANDA DAGLI SPECIALISTI DELLA PELLE OMANDATO

19/02/2014

17:29

J

Disponibile nelle farmacie partecipanti.


Le creme vanno scelte in base al tipo di pelle

© gettyimages

Per la «pelle normale», si tratta di mantenere l’equilibrio idrolipidico naturale. Per la cura quotidiana sono indicati gli idrogel e le leggere emulsioni olio in acqua. Sostanze quali la glicerina e l’acido ialuronico proteggono la pelle dall’essiccazione aumentando l’idratazione della pelle e quindi la sua elasticità. La pelle grassa in viso si riconosce facilmente: è lucida, presenta impurità (brufoli e comedoni) e i pori sono dilatati. Come si cura? Con preparati o gel privi di sapone a base di sostanze detergenti attivanti oppure con un tonico per il viso senz’alcool. Per la cura di giorno, sono indicate le creme olio in acqua e i gel senza grassi a base di principi attivi antinfiammatori o antibatterici. La sera, dopo la pulizia del viso, per rigenerare la pelle si può applicare una leggera crema o lozione idratante. Peeling regolari a base di acidi della frutta ridanno luce all’incarnato. La pelle mista è caratterizzata da aree grasse e spesso anche umide su fronte, naso e mento (zona T), mentre le altre zone del viso sono piuttosto secche. Di solito la pelle del corpo è normale o secca. Questo tipo di pelle richiede una cura specifica per la zona interessata. Le aree secche devono essere trattate con creme piuttosto grasse, le zone oleose invece richiedono una pulizia accurata, l’operazione più importante per la pelle impura. Sono indicate lozioni

La farmacia consiglia Cura individuale della pelle: la farmacia consiglia L’acido ialuronico ha un effetto idratante. È in grado di trattenere grandi quantità d’acqua, svolge un’azione visibilmente riempitiva dall’esterno e leviga le rughette. Gli oli vegetali, quali l’olio di mandorle, vengono assorbiti molto bene dalla pelle e ne rafforzano la barriera protettiva. Essi forniscono lipidi e sostanze nutritive, ­proteggono la pelle dalla disidratazione e favoriscono la rigenerazione della cute lesa. La pelle grassa deve essere pulita in modo approfondito e curata con prodotti privi di olio. Il vostro farmacista vi consiglierà in merito. Fumo, bagni di sole senza protezione UV e carenza di sonno nuocciono alla pelle e al suo aspetto.

detergenti a pH neutro, lozioni per il viso senz’alcool e creme idratanti leggere. La pelle secca spesso tira, presenta arrossamenti, e talvolta brucia o pizzica. In questo caso è importante rilipidizzarla dopo la pulizia del viso, utilizzando ad esempio una crema ricca. Sono consigliati i prodotti dermotrattanti a base di urea, olio di enotera o acido linoleico, e le creme contenenti sostanze nutritive ed essenziali quali vitamina E e pantenolo (vitamina B5). Attenzione anche a garantire un sufficiente apporto di liquidi. La pelle secca è spesso molto sensibile, ma le creme ipoallergeniche senza profumi o conservanti possono essere utilizzate senza problemi. Un consiglio: i lunghi bagni disidratano la pelle. Meglio una doccia con un olio rilipidizzante! Prodotti di cura per LEI e LUI La pelle dell’uomo è diversa da quella della donna. È più spessa e ha un tessuto connettivo più resistente a traumi o strappi, ecco perché gli uomini non hanno cellulite. La pelle maschile è inoltre più ricca di collagene e invecchia più tardi. La cura dipende principalmente dallo stato della pelle e dalle esigenze del singolo. Gli uomini sanno ad esempio che un balsamo o un tonico dopobarba sono un toccasana per la pelle. Alexandra Werder

Tutti vorrebbero una pelle bella e liscia. Ma solo chi conosce il proprio tipo di pelle può scegliere i prodotti più adatti per la cura e la protezione cutanea.

Bellezza 17

Continua da pagina 15


© gettyimages

Zoom su... 18

Burnout, il male ­insidioso

Conosciuta anche con il nome di esaurimento professionale, la sindrome da burn­out, che in Svizzera colpisce tra il 10% e il 20% della popolazione attiva, deriva da una situazione di stress. I suoi sintomi si manifestano con una grande stanchezza, perfino depressione.

Contrariamente a quanto si pensi, il burnout non ha un’origine psicologica, bensì fisiologica. È la conseguenza di un accumulo di stress, divenuto col tempo cronico, che si traduce in numerosi sintomi fisici (mal di testa, problemi di stomaco e di schiena, tensioni eccessive, insonnia, stanchezza ecc.). Questa ­spossatezza fisica s’insinua insidiosa, compromettendo efficacia e autostima.

Molti lo considerano il male professionale del secolo. E a ragione: i casi di burnout non cessano di moltiplicarsi, in particolare tra coloro che continuano a sfinirsi oltre i loro limiti, ignorando i segnali inviati dal loro corpo. Dalla stanchezza all’indifferenza… Questo esaurimento non sopraggiunge tutto d’un colpo, senza preavviso. Prima della rottura, i sintomi possono


essere individuati dal diretto interessato o dal suo entourage. La loro manifestazione deve risvegliare l’attenzione per poter reagire in tempo. Il primo e più facilmente identificabile sintomo è una stanchezza continua, accompagnata da affaticamento mentale, depressione e demotivazione.

Zoom su... 19

Il burnout non è ­psicologico, bensì fisiologico

Per evitare di arrivare all’esaurimento vero e proprio Se avete l’impressione che la situazione vi sfugga di mano, non esitate a rivolgervi alla vostra farmacia prima che i sintomi si installino. Alcune cure, ad esempio a base di omega-3, magnesio o vitamine del gruppo B vi aiuteranno a gestire meglio lo stress. Alcune piante dette adattogene, come il ginseng (panax ginseng), l’eleuterococco (eleutherococcus) o la rodiola rosea (rhodiola), contribuiranno a potenziare la capacità di resistenza allo stress cronico. Prevenzione pronta all’uso Concedersi dei momenti senza fare niente. Fare una cosa alla volta. Staccare il portatile e rigenerarsi passeggiando. Praticare attività sportive regolarmente. Ritagliarsi una vera pausa pranzo. Praticare il pensiero positivo. Sophie Membrez

Come uscirne… Il burnout è un processo che può manifestarsi con diversi gradi di gravità. E la persona non deve per forza toccare il fondo per risalire. Un’assistenza psicologica può rivelarsi importante perché spesso è molto difficile uscirne da soli. È essenziale preoccuparsi tempestivamente, allorché appaiono i segnali d’allerta, per evitare che la situazione degeneri.

A N N I

Nervosismo ? Tensione ? Ansia da esami ? zeller distensione – calma e distende: Con gli estratti calmanti di farfaraccio, valeriana, passiflora e melissa

ogratuito n o Bupione p er

sio camller disten e di z

In vendita in farmacia e drogheria. Si prega di leggere il foglietto illustrativo.

Max Zeller Söhne AG 8590 Romanshorn www.zellerag.ch

ne!

un


Il meglio per le vostre unghie

INDURENTE PER UNGHIE L’indurente per unghie ristrutturante DIKLA rinforza le unghie sottili e fragili, in modo che le unghie siano più resistenti alla rottura.

TRATTAMENTO PER UNGHIE Il trattamento per unghie ristrutturante DIKLA fa le unghie più forti e più resistenti. Sostiene la rigenerazione e cura le cuticole sensibili.

INDURENTE PER UNGHIE L’indurente per unghie Express DIKLA rinforza le unghie e migliora la sua elasticità. Inoltre, migliora la crescita delle unghie.

Disponibile nelle farmacie partecipanti.

TRATTAMENTO PER UNGHIE Il trattamento per unghie DIKLA stimola la rigenerazione e la riforma delle unghie e migliora così la elasticità delle unghie. Shea-Butter e Pantehenol proteggono la cuticola.

www.dikla.ch

Biotta Preiselbeer+PUR, Amavita, Anzeige, 200 x 140 mm, italienisch

In nessun’altra bottiglia c’è più natura

15%

di riduzione sul

www.biotta.ch

succo di mirtillo rosso Biotta. Offerta valida dal 1° al 31.05.2014. Disponibile nelle farmacie partecipanti.


Prospettive diverse 21

© gettyimages

Ricon­ ciliarsi con il sonno

L’organismo ha bisogno della sua dose di sonno. Ma oltre che un dovere, dormire può anche essere un piacere. Il piacere di rilassarsi, di sonnecchiare pacificamente oppure di sprofondare in un sonno profondo e di sognare. Alcuni consigli per riappropriarsi del sonno.

Svariati studi dimostrano che oltre la metà della popolazione dorme da un’ora a un’ora e mezza in meno del necessario. Nel secolo scorso la media di sonno era di circa nove ore, un ritmo che ricalcava quello del sole e della luna. Ma parliamo di prima dell’elettricità, della televisione, del tablet e dell’e-mail. Oggi, rispettare le proprie esigenze in materia di sonno è diventato un lusso. Un privilegio che ci si concede soltanto in vacanza, e neppure sempre. Pertanto le conseguenze della mancanza di sonno vanno ben oltre la stanchezza. Problemi di concentrazione o di memoria, irritabilità cronica, difficoltà nel trarre piacere dalle piccole cose della vita… ad esempio un sorriso! Dormire è un po’ partire Non esiste probabilmente alcuna altra funzione più familiare e nel contempo più estranea del sonno. Dormire è sempre una corsa verso l’ignoto, che presuppone l’accettazione di perdere il controllo dei propri atti e dei propri pensieri. E per alcuni, perennemente in azione, non è un compito facile. Quindi, per capire bene il sonno, è importante decodificarne le fasi e il loro impatto sulla salute.

Le varie fasi del sonno Il sonno non-Rem è costituito da una successione di quattro cicli che corrispondono ai ritmi cerebrali. Stadio I – L’addormentamento: il cervello rallenta, s’instaura una sensazione di tranquillità, la respirazione diventa regolare. Stadio II – Il sonno leggero: fase intermedia tra l’addormentamento e il sonno profondo. Stadio III – Il sonno lento: l’attività cerebrale rallenta, il sonno si approfondisce. Stadio IV – Il sonno profondo: a questo stadio il cervello, i muscoli e tutto l’organismo sono in riposo. Questa fase è fondamentale poiché permette il recupero della stanchezza fisica. Il sonno Rem: è la fase in cui si sogna. In questa fase si alternano segnali di sonno profondo (atonia mu­ scolare) e segnali di veglia (EEG rapido, movimenti oculari, respirazione irregolare). Il sonno paradosso favorisce i processi di apprendimento e di memo­ rizzazione.

Continua a pagina 23


Mano alla penna! Vichy Idealia Life Serum Un serum così intenso, capace di migliorare la qualità della pelle.

Con Vichy Idealia Life Serum aggiudicatevi 1 dei

10 buoni-regalo Feelgood’s

Sapete come si gioca a SuDoKu? Allora prendete gomma e matita! La regola è semplicissima: completate la griglia in modo che ogni riga, ogni colonna e ogni quadrato 3 x 3 contenga tutti i numeri dall’1 al 9. I numeri da introdurre nella griglia sono: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9.

di CHF 50.–! Compilate il tagliando sottostante e conseg­natelo entro il 3 giugno 2014 alla vostra farmacia Feelgood’s. L’estrazione a sorte avrà luogo il 13 giugno 2014. I vincitori verranno informati dalla farmacia.

Nome, cognome:

Indirizzo:

NPA, località:

La mia farmacia Feelgood’s (nome, località):

Possono partecipare tutte le per­sone a partire dai 18 anni di età, fatta eccezione per i collaboratori delle farmacie Feelgood’s, i loro famigliari e conviventi. Non sussiste alcun obbligo di acquisto. Sono escluse le vie legali. Non è consentita la permuta dei premi o la correspon­sione in contanti. Ultimo termine di consegna del tagliando: 3 giugno 2014.


Continua da pagina 21

Prospettive diverse 23

un ciclo del sonno

ciclo successivo o veglia

veglia ranquilla

stadio I: l’addormentamento

stadio II: sonno leggero

stadio III: sonno lento

stadio IV: sonno profondo

60 – 75 minuti

sonno Rem

intermedio

15 – 20 minuti

in media 90 minuti

Astuzie per favorire il sonno Dormite secondo i vostri bisogni, ma non di più; evitate le pennichelle troppo lunghe o tardive. Alzatevi e coricatevi a un orario regolare. Limitate il rumore, la luce e la temperatura (19°C) nella camera da letto. La luce favorisce la secrezione degli ormoni che mantengono l’organismo in attività. Per questa ragione, evitate l’uso dei tablet la sera o a letto, poiché la loro luminosità attiva lo stato di veglia. Evitate caffeina, alcool e nicotina. Evitate i pasti troppo abbondanti la sera.

© gettyimages

Il sonno paradosso è essenziale per la memorizzazione

Se necessario, lasciate un foglio sul comodino e annotate tutto ciò che vi preoccupa per liberare la mente e far spazio al rilassamento. Ritrovare il sonno La prima tappa consiste nel correggere i comportamenti legati a una cattiva igiene del sonno seguendo i consigli menzionati sopra. Talvolta però non è sufficiente. In questo caso, il farmacista potrà consigliarvi l’assunzione di ipnotici leggeri, in vendita libera, a base di antistaminici di prima generazione o di piante quali la valeriana, il luppolo o la passiflora che favoriscono l’addormentamento e migliorano la qualità del sonno. Se l’insonnia persiste, vi consigliamo di parlarne con il vostro medico per identificarne la o le cause. Se necessario, vi prescriverà dei sonniferi, ma a corto termine, per evitare un’eventuale dipendenza. In caso d’insonnia nei bambini, un fazzoletto impregnato di olio essenziale di lavanda accanto al letto oppure una o due gocce sui polsi, possono risolvere la situazione. Un buon sonno si prepara di giorno Fate esercizio: l’attività fisica durante il giorno è benefica per la notte! Permette in effetti di cadere in un sonno più profondo, favorendo così un miglior recupero. Occorre tuttavia evitare lo sport prima di coricarsi, poiché aumenta la temperatura del corpo e ritarda l’addormentamento. Concedetevi delle pause: imparate a «disconnettervi» dallo stress. È molto utile anche imparare a capire e gestire meglio il sonno. Imparate l’arte della micro pennichella: stando a numerosi studi, un «power nap» o riposino di 15 minuti è efficace per lottare contro lo stress e la stanchezza. Permette inoltre di superare la sonnolenza dopo pranzo e di recuperare energia. Sophie Membrez

Abituarsi a fare una pausa e a disconnettersi ­totalmente durante il giorno significa anche imparare a capire e gestire meglio il sonno.


© corbis

Sapevate che… 24

Da dove vengono le callosità?

Le callosità si formano soprattutto su piedi e mani, talvolta anche sui gomiti e in altri punti. Esse fungono da protezione contro pressioni e sfregamenti. Se si inspessiscono troppo, possono lacerarsi o provocare dolorose screpolature.

Lo strato superiore della pelle nel linguaggio specialistico è chiamato strato corneo. Esso è composto da cellule morte, appiattite, che man mano si staccano. Poiché gli strati epidermici inferiori si rinnovano di continuo, lo strato corneo viene costantemente rifornito di cellule. Se le parti principali vengono fortemente sollecitate, il rinnovamento cellulare s’intensifica. Lo strato corneo diventa così una callosità spessa ed evidente.

La maggiore sollecitazione avviene sulla pianta del piede e sul tallone. Sulle mani, un intenso lavoro manuale provoca calli sulle dita e sui palmi. Altri punti di pressione sono i gomiti e altre zone del corpo esposte quali ginocchia (ad esempio nel caso delle mamme che giocano per terra con i bambini), dita dei piedi (scarpe troppo strette) e polpastrelli (ad esempio musicisti di strumenti a corde).


È importante curare la pelle tutti i giorni

È importante curare la pelle quotidianamente con una crema idratante. In farmacia ci sono prodotti delicati ristrutturanti per il trattamento giornaliero di piedi, mani e corpo che mantengono la pelle liscia, in modo che anche le superfici callose rimangano morbide e belle.

Sapevate che…? È da tempo che desiderate porre una domanda sulla professione di farmacista o sui medicinali, ma non ci siete mai riusciti? Oppure volete semplicemente approfondire un tema relativo alla salute? Non esitate, chiedete e riceverete una risposta esaustiva per iscritto. Inoltre, alcuni estratti delle risposte potranno essere pubblicati in forma anonima nella rivista feelgood’s news. Scriveteci via mail: contact@feelgoods-pharmacies.ch o per posta: Winconcept SA, Domande dei lettori Feelgood’s, Untermattweg 8, 3001 Berna

+ 50%

gratuito

Splendidi piedi in soli 3 giorni* I vostri piedi saranno così belli che vorrete mostrarli a tutti i costi!

*Studio scientifico 2004, 32 persone sottoposte a test. Ecco il risultato se si applica la crema piedi Neutrogena due volte al giorno: dopo 3 giorni -45,3% di secchezza ai piedi.

Disponibile nelle farmacie partecipanti.

SV ILUPPATO CON DERMATOLOGI

Sapevate che… 25

È opportuno rimuovere le callosità. Non bisogna tuttavia intervenire in maniera troppo rigorosa. La funzione protettiva delle cellule cornee deve essere conservata. Per rimuovere le callosità è necessario dapprima ammorbidire la parte con un bagno caldo di al massimo dieci minuti, quindi trattare le aree inspessite con una pietra pomice o una crema per peeling. Attenzione: non sfregare finché la parte sanguina! Evitate anche di usare lime per calli che possono ledere la pelle. Meglio ripetere il peeling qualche giorno più tardi. Per i diabetici, utensili da taglio di qualunque tipo sono assolutamente tabù. Un’altra possibilità di trattamento sono i cerotti per calli che mantengono umida la pelle e in pochi giorni ammorbidiscono la callosità.


© gettyimages

Vita quotidiana 26

Quando il «nido» è vuoto

I figli, ormai adulti, a uno a uno lasciano il nido. Cambia la quotidianità. I genitori entrano in una nuova fase della vita, di donna, di uomo, di coppia. Le emozioni sono tante e contrastanti. Come non scivolare nella «sindrome del nido vuoto».

Quando per i figli viene il tempo di camminare sulle proprie gambe per seguire una formazione, una scelta di vita o crearsi una famiglia, i genitori vanno in crisi. Eppure, sin dall’infanzia è un susseguirsi di piccole conquiste di autonomia e lasciare il nido non è che il normale epilogo del percorso evolutivo. Come per ogni altro cambiamento che investe la vita, a mamma e papà è concesso sentirsi un po’ in crisi (neppure i figli ne sono immuni!) ma se il senso di perdita diventa persistente c’è il rischio di sprofondare nella sindrome del nido vuoto.

Storie di nidi vuoti Il figlio di Annalisa ha messo su casa con la sua ragazza. «Preparare il suo trasloco non mi ha lasciato indifferente – ammette Annalisa – anche se mio marito e io condividiamo la sua felicità». La figlia di Tosca si è trasferita all’estero. «Non ho avuto tempo per pensarci – ricorda Tosca, single e attiva professionalmente – la sua partenza ha coinciso con le fragilità degli anziani genitori». Emma, mamma e moglie a tempo pieno, quando il terzo figlio è partito per gli studi si è sentita inutile e vecchia e le incomprensioni di coppia sono


Dentro o fuori casa, si è figli e genitori per sempre! s­ fociate in una separazione. Emma si racconta: «Complice anche la menopausa, ho sfiorato la depressione. Poi ho capito che non avevo perso l’affetto dei miei figli. Con il sostegno delle amiche, ho ritrovato il tempo per me, ho seguito corsi d’orientamento psicologico – mi hanno aiutato molto! – e ho riempito le mie giornate facendo volontariato». Quando il vuoto è troppo Cinzia Pusterla Longoni, psicologa e psicoterapeuta, rassicura: «Il ruolo dei genitori è proprio quello di accompagnare i figli verso l’autonomia, verso delle relazioni significative fuori dal nucleo familiare e un progetto di vita. È giusto concedersi il tempo per le emozioni, avvertire quel vuoto, quella sensazione di perdita. Questo passaggio dovrebbe aprire potenzialità evolutive anche per i genitori. Se questo non avviene, se il sentimento di perdita diventa così ingombrante da impedire le piccole soddisfazioni del quotidiano, allora è utile cercare un sostegno. Succede soprattutto

Nido vuoto anche per i papà «Nella nostra cultura – constata la psicologa – grazie all’esperienza di continuità e coerenza legata al ruolo professionale, l’uomo è più protetto di fronte a questa fase della vita. Ciononostante, non è al riparo dalla ­sindrome del nido vuoto, in particolare se ha partecipato attivamente alla cura o ha interessi nella progettualità dei figli (per esempio, continuità dell’azienda familiare). Il padre è fragile quando l’uscita di casa dei figli coincide con la disoccupazione o con il pensionamento, fattori che influiscono pesantemente sul senso d’identità». Quando il figlio maschio va a militare, i padri ne sono orgogliosi. Quando è la figlia femmina a partire per un soggiorno linguistico si lasciano prendere dall’apprensione. «Una questione di fiducia più che di genere». Gli uomini stanno imparando a esternare e condividere sentimenti e apprensioni, a riflettere sul ruolo nella cura e nell’educazione dei figli, sulla condizione di genitore non affidatario, sul nido vuoto. Per maggiori infor­ mazioni: www.agna.ch

Vita quotidiana 27

a donne che si riconoscono quasi esclusivamente nel ruolo di madre, a genitori che, nella loro storia personale, hanno esperienze di separazione e abbandono che rappresentano ancora ferite non curate».

Lorenza Hofmann

Tornare nei luoghi del viaggio di nozze? Una meta ideale per festeggiare il «nido vuoto» come un positivo traguardo per figli e genitori.

Antidoti alla crisi

© gettyimages

Da single o in coppia, ci si può preparare gradualmente all’ultima e naturale tappa della crescita dei figli. Riprendersi lo spazio per la propria individualità e la relazione di coppia. Coltivare amicizie con le quali condividere gioie e dolori. Aprirsi a relazioni sociali piacevoli. Prendersi il tempo per interessi o attività stimolanti. Preoccuparsi del proprio benessere, curare l’alimentazione, fare movimento o sport, nutrire la propria autostima. Fare nuovi progetti: una nuova casa, un viaggio, realizzare un sogno. Ripensare a tempi e spazi di relazione con i figli e i loro affetti.


DENTIZIONE DOLOROSA ?

Camilia, per calmare il bambino quando mette i denti ! Unidose orale : Pratico e igienico

Camilia® è indicato in caso di disturbi dovuti alla dentizione nel lattante. La sua composizione contribuisce ad alleviare l’insieme dei sintomi quali: dolore, febbre, diarrea, agitazione notturna, irritazione del sederino e arrossamento delle guance…

È un medicinale. Chiedete consiglio al vostro specialista e leggete il foglietto illustrativo. BOIRON SA

Plan-les-Ouates

0940-AP CAMILIA AMAVITA 200X140 IT_PCR049.indd 1

23/01/14 18:17

NOVITÀ Bio, Baby: il nuovo latte di proseguimento Bio di Bimbosan. Da fattorie biologiche svizzere direttamente nel biberon: il nuovo latte di proseguimento di Bimbosan contiene tutto ciò di cui il vostro bambino ha bisogno per crescere sano. Il latte di proseguimento Bio è disponibile in barattolo. E poiché è bio, anche in pratica ricarica ecologica. Importante: il latte materno è il miglior nutrimento per il bambino. L’OMS raccomanda l’allattamento esclusivo al seno fino ai 6 mesi. Bimbosan è da oltre 80 anni un prodotto collaudato svizzero. www.feelgoodsystem.ch

bito Ordinate e provate su su ti tui gra ni pio dei cam pure www.bimbosan.ch op 14 44. 9 chiamando lo 032 63


Bontà & salute 29

© gettyimages

In cucina per la festa della mamma

Chi ama cucinare in genere mangia anche volentieri. E non vale solo per gli adulti, ma soprattutto per i piccoli gourmet che spesso hanno un rapporto conflittuale con il cibo. Aiutare in cucina riempie i bambini di orgoglio. Soprattutto se preparano qualcosa per la festa della mamma!

I bambini amano scoprire gli alimenti con tutti i sensi. Vogliono infilare le mani nella farina, vedere cosa succede sbattendo le uova, annusare i pomodori, ascoltare il rumore del morso di un rapanello e scoprire il sapore di tutti questi cibi variopinti. La cucina esercita una magica forza di attrazione sui bambini. Sono curiosi, desiderano sperimentare e soprattutto partecipare. La disponibilità a imparare è grande e, se sin da piccoli i bambini vengono coinvolti nella spesa e nella preparazione dei pasti, spesso sono più disposti ad assaggiare alimenti che altrimenti rifiuterebbero. Inoltre, collaborando in cucina, allenano la motricità globale e fine e la destrezza. Contano, ampliano il loro vocabolario, e colori e forme fino a quel momento sconosciuti prendono un

nome. I bambini autorizzati a dare una mano si sentono protetti e nel tempo svilupperanno maggiore consapevolezza di sé e spirito d’iniziativa. Aiutare è divertente e stimola l’appetito Affinché il lavoro di squadra in famiglia diverta tutti i partecipanti, è importante che la mamma (o un altro adulto) rivesta la funzione di chef addetto alla supervisione e che gli aiutanti osservino le sue istruzioni. Attenzione: coltelli affilati, acqua bollente, pentole e padelle pesanti non sono indicati per i bambini! Controllate che sedie e sgabelli siano stabili, procuratevi utensili da cucina ­appropriati e pratici accessori, in modo che, ad esemContinua a pagina 31


profilassi della carie per tutta la famiglia

EMOFORM

®

PROTECT

da 0-5

dai 6

anni

dai 12

anni

Dr. Wild & Co. AG, 4132 Muttenz

anni

www.wild-pharma.com

Senza: sostanze allergeniche • coloranti • conservanti • dolcificanti artificiali • laurilsolfato di sodio

P_Inserat_Amavita_Mai_Actifluor_1-2_d-f-i.indd 3

11.03.14 16:34

OXYPLASTINE Per un sederino roseo e morbido ®

OXYPLASTINE®

Pomata cicatrizzante protegge dalla dermatite da pannolino attiva la cicatrizzazione

La pomata cicatrizzante OXYPLASTINE® è un medicamento, legga attentamente il foglietto illustrativo.

OXYPLASTINE®

Salviettine umidificate con estratto di camomilla benefico deterge la pelle con dolcezza

Dr. Wild & Co. AG, 4132 Muttenz www.wild-pharma.com


I bambini autorizzati ad aiutare si sentono protetti pio, i più piccoli non possano toccare i fornelli accesi. Mostrate ai bambini che rimettere in ordine man mano gli utensili che non servono più evita il caos e che, se tutti danno una mano, rassettare richiede meno tempo. Non dimenticate che le ricette per bambini devono essere il più possibile semplici e i diversi compiti commisurati alle loro capacità. Mentre i più piccolini si divertono a portare oggetti, porgere i mestoli, lavare, mischiare, decorare e spizzicare, i più grandicelli possono leggere le ricette ad alta voce, tagliare gli ingredienti con un coltello non troppo affilato, calcolare le quantità e utilizzare gli apparecchi elettrici.

© gettyimages

Piccoli cuochi in missione per la festa della mamma Mentre papà fa una romantica passeggiata con la mamma, Luca (10) e Mia (6), con la supervisione della sorella maggiore Emma (14), preparano un pranzetto

leggero per la festa della mamma a base di peperoni ripieni e insalata. Si comincia col lavare le mani, legare i capelli e proteggere gli abiti indossando il grembiule della mamma o una vecchia maglietta di papà. Ingredienti: 6 peperoni rossi e gialli, 1 scatola di tonno al naturale, ½ cipolla, ½ scatola di pelati, 200 g di quark, 3 uova, 5 zwieback, prezzemolo, erbe di Provenza, sale e pepe, 1 lattuga, 8 pomodorini ciliegia tagliati a metà, 1 manciata di semi di zucca, condimento per insalata speciale come piace alla mamma. Preparazione: riscaldare il forno a 220°C, aprire la scatola di pelati, scolarli e mettere il contenuto in una ciotola. Spezzettare gli zwieback, sbattere le uova e aggiungere il tutto ai pelati. Frullare con cura. Scolare il tonno e unirlo, insieme al quark e alla cipolla (pelata e tagliata a dadini), al composto di pomodoro, quindi mischiare accuratamente. Condire con sale, pepe ed erbe di Provenza. Lavare i peperoni, tagliarli a metà e privarli dei semi e delle costole bianche interne. Farcire quindi ogni mezzo peperone con il composto di tonno e trasferirli in una pirofila oliata, cuocerli nel forno a 220°C per circa mezz’ora. E buon appetito! Tavola decorata a primavera Mentre il pranzo cuoce nel forno, i bambini preparano l’insalata, vi aggiungono i pomodorini e la condiscono con la salsa preferita dalla mamma (ce n’è sempre una bottiglia in frigo!) e una manciata di semi di zucca. Ora si tratta di rassettare la cucina e di apparecchiare la tavola, come si fa sempre con la mamma. Come decorazione per la tavola, i piccoli chef hanno già provveduto il giorno prima a costruire alcune farfalle colorate. È semplicissimo: basta prendere un foglio di carta colorato rettangolare, piegarlo a fisarmonica a sezioni strette, premere il centro e fissarlo con del nastro adesivo. Quindi disegnare il corpo della farfalla con la testa e le antenne su un cartoncino nero, ritagliarlo e rifarne una copia identica. Incollare i due corpi attorno al centro della fisarmonica ed ecco fatta la farfalla. Per una bellissima festa della mamma! 

Suzana Cubranovic

Le ricette per bambini devono essere semplici: è importante pensare anticipatamente alle diverse fasi operative.

In omaggio alla mamma Il pranzo preparato dai bambini e la tavola decorata sicuramente commuoveranno la mamma. Tuttavia, per concederle un po’ di relax dalla sua spesso stressante quotidianità, in farmacia si trovano simpatici regali quali prodotti benessere per il bagno o una lozione nutritiva per il corpo. Per una mamma piena di energia, si può pensare a preparati vitaminici, sali Schüssler o delicate tisane. Sarebbe proprio un bel pacchetto pieno di coccole per la mamma!

Bontà & salute 31

Continua da pagina 29


Publireportage novità & raccomandazioni 32

Cool Twister Bimbosan Il primo refrigeratore per biberon del mondo. Cool Twister Bimbosan garantisce acqua alla giusta temperatura in 80 secondi. Funziona in modo semplice, rapido e senza elettricità: versare l’acqua calda nella parte alta, girare, avvitare sul biberon ed è fatto! In soli 80 secondi l’acqua bollente raggiunge la temperatura giusta per essere bevuta. Cool Twister si adatta a tutti i comuni biberon. Bimbosan SA

septo clean Disinfezione che protegge nel giro di 30 secondi per le mani, gli oggetti e le superfici. Efficace contro i virus rivestiti, tra i quali si annoverano il virus dell’influenza e il virus dell’HIV Azione battericida Azione fungicida Vifor SA

antidry baby – Spray per la protezione dalle escoriazioni da pannolino Lo spray per la protezione dalle escoriazioni da pannolino antidry, specifico per la cute, all’ossido di zinco, previene la formazione di lesioni nella zona del pannolino e lenisce e cura la cute arrossata e irritata. Applicazione spray innovativa: Applicazione semplice e igienica Applicabile con una mano Pratico da portare in giro Non lascia residui nel sedere del bambino Non provoca sfregamenti nella zona dell’escoriazione MERZ Pharma (Suisse) SA


Tour elvetico 33

© istockphoto

Tra cianfrusaglie e tesori

I mercatini delle pulci sono vere e proprie calamite. Forse per il piacere di rituffarsi nel passato, perché si passeggia volentieri tra le bancarelle oppure semplicemente alla ­ricerca di un «nuovo» oggetto di uso quotidiano a poco prezzo.

Dagli oggetti di antiquariato ai gialli, senza dimenticare qualche pezzo raro di maggior pregio… sulle bancarelle dei rigattieri si trova quasi tutto. Le bancarelle che espongono oggetti di ogni tipo non affascinano soltanto gli amanti dei mercatini dell’usato, bensì anche i visitatori occasionali e invitano a passeggiare alla ricerca di un tesoro. I fantastici mercatini delle pulci di Kreuzlingen/ Costanza e dell’aeroporto di Zurigo Il mercato dell’antiquariato che si terrà il 28 e 29 giugno 2014 oltrefrontiera, sulle rive del lago Bodanico, viene descritto come «uno dei più belli d’Europa». Per un giorno e una notte circa 1000 espositori propongono i loro oggetti usati e le loro curiosità. I visitatori vengono da tutta l’Europa per partecipare a questa straordinaria kermesse di 24 ore e al suo programma notturno (www.flohmarkt-kreuzlingen.ch). Altro evento da non perdere è l’amatissimo «SwissairFlohmarkt» del 24 maggio 2014 presso l’aeroporto di Zurigo. Un mercatino delle pulci che ripercorre la storia dell’aviazione svizzera e ci fa rivivere avventure quasi inimmaginabili al giorno d’oggi. Sulle bancarelle una miriade di oggetti curiosi o assurdi aspettano l’inizio di una nuova vita (www.flughafen-flohmarkt.ch). Les Puces de Nyon – nel regno dei brocanteurs sulle rive del Lemano L’ultima domenica di ogni mese, il marché aux puces di Nyon (vicino a Ginevra) attira una fiumana di famiglie,

coppie e collezionisti. Le bancarelle dei rigattieri svizzeri e stranieri che espongono gli oggetti dei nostri nonni animano le pittoresche rive del lago Lemano, immergendo il mercato in un’atmosfera del tutto particolare. E dopo aver spulciato per bene le meraviglie del nostro glorioso passato, potrete rilassarvi sulle terrazze soleggiate o pranzare nei ristoranti della zona (www.comoncity.ch: Manifestations, Marché aux Puces à Nyon, Pour en savoir plus...). A caccia di tesori sotto le palme del Ticino Se invece sognate di incontrare antiquari e rigattieri in un’atmosfera mediterranea, allora visitate La Brocante di Locarno. Ogni anno durante il ponte dell’Ascensione (quest’anno dal 30 maggio al 1° giugno) la Città vecchia ci riporta indietro nel tempo alla riscoperta degli oggetti del passato… mobili, quadri, sculture, ma anche porcellane, bambole, abiti, libri e gioielli antichi. (www.procittavecchia.ch: Eventi, La Brocante). Ulteriori informazioni Le maggiori città svizzere propongono variopinti mercatini delle pulci e dell’antiquariato che espongono una simpatica miscellanea di oggetti di seconda mano di uso quotidiano, ma anche di curiosità e rarità: Siti web degli enti turistici delle città svizzere. Irène Herbst


© gettyimages

Medicina & progresso 34

Riduzione ponderale a colpi di bisturi Il sovrappeso è uno dei grandi problemi di salute della moderna società occidentale. In Svizzera quasi una ­persona su due si porta appresso chili di troppo. Il sovrappeso e l’obesità patologici vengono determinati calcolando l’indice di massa corporea (IMC o BMI dall’inglese Body Mass Index). Con un IMC tra 25 e 29.9 kg/m2 si è considerati sovrappeso. Una persona è invece ritenuta obesa se evidenzia un IMC pari o superiore a 30 kg/m2. Le cause di questi chili in eccesso sono molteplici. La tendenza a ingrassare è anche una questione di predisposizione. Al sovrappeso patologico sono legate numerose conseguenze quali ipertensione, diabete, aumento del colesterolo, infarto o ictus. Dimagrendo,

Per i pazienti affetti da obesità patologica, la chirurgia bariatrica costituisce un metodo efficace per perdere i chili in eccesso. Dopodiché s’impongono nuove abitudini alimentari e un nuovo stile di vita.

una persona obesa può ridurne i rischi. Tuttavia, solo «mangiando meno e muovendosi di più» molti non riescono ad ottenere un calo ponderale duraturo. La chirurgia bariatrica come opzione Alle persone fortemente sovrappeso (con un IMC superiore a 35) che per oltre due anni hanno cercato invano, con diete, farmaci o cambiando le loro abitudini alimentari, di perdere i chili superflui, rimane l’opzione del bisturi. Queste operazioni vengono raggruppate sotto la denominazione di «terapia chirurgica di calo pon­ derale» o «chirurgia bariatrica» (bariatrico dal greco significa pesante, peso). Si tratta di una possibilità di trattamento efficace nel tempo per una riduzione


ponderale importante, tesa ad eliminare gravi condizioni di salute correlate e a migliorare la qualità di vita del paziente. Gli interventi bariatrici vengono per lo più eseguiti in laparoscopia, ossia mediante chirurgia con endoscopio. Esiste tutta una serie di operazioni, ognuna con vantaggi e svantaggi, possibili complicanze, effetti collaterali e conseguenze specifiche. Spetta allo specialista, insieme al paziente, decidere per quale trattamento chirurgico optare.

© corbis

Bendaggio gastrico L’operazione con bendaggio gastrico consiste nel fissare una fascia gastrica regolabile attorno allo stomaco. In questo modo si forma una piccola sacca gastrica e lo stomaco rimpicciolito è in grado di accogliere solo un quantitativo ridotto di alimenti e il senso di sazietà subentra prima. Lo stretto passaggio impone tuttavia che il quantitativo di cibo venga assunto limitatamente e lentamente e masticato con molta cura. Questa operazione consiste solo nel primo passo verso la riduzione ponderale. Un mutamento durevole e coerente delle abitudini alimentari e di vita è indispensabile anche con il bendaggio gastrico.

Gastrectomia parziale Si tratta della resezione parziale dello stomaco che assume la forma di un tubo. Questo intervento riduce la capienza dello stomaco e contemporaneamente la ­sensazione di fame, in quanto i trasmettitori che regolano l’appetito si trovano nella parte di stomaco asportata. La riduzione ponderale con questa operazione non risulta tuttavia efficace e duratura come con l’intervento di bypass gastrico, che vede asportata anche una parte dell’intestino tenue. Post-terapia Con la chirurgia bariatrica, gli obesi patologici dimagriscono, vivono in maniera più sana e in genere più a lungo, ma non guariscono veramente. Chi decide di sottoporsi a un intervento chirurgico deve essere consapevole della necessità, in seguito, di modificare le sue abitudini alimentari e di vita. Fa parte di un efficace trattamento chirurgico dell’obe­ sità patologica anche una post-terapia vita natural durante ad opera di specialisti, soprattutto per individuare e colmare eventuali stati di carenza. In pressoché ogni Cantone e nell’ambito della maggior parte dei centri bariatrici accreditati vi sono organizzazioni di autoaiuto. I dati per contattarle possono essere richiesti ai centri bariatrici (Ospedale San Giovanni, Bellinzona o Clinica Luganese, Lugano) o presso la ­Fondazione svizzera dell’obesità FOSO (www.saps.ch, in francese e tedesco); sul sito della FOSO trovate inoltre utili informazioni e opuscoli da scaricare. Alexandra Werder

Il cambiamento delle abitudini alimentari e di vita e una post-terapia vita natural durante costituiscono la base per risultati durevoli dopo l’operazione.

Medicina & progresso 35

La chirurgia bariatrica riduce efficacemente l’obesità

Bypass gastrico Quella con bypass gastrico (bypass = deviazione di un condotto principale) è l’operazione più frequente per la diminuzione di peso. Si tratta di un metodo con cui viene creata una piccola tasca gastrica alla quale viene abboccata un’ansa intestinale. La tasca è in grado di contenere solo limitate quantità di cibo e imbocca una nuova strada, scavalcando stomaco, duodeno e il primo tratto dell’intestino tenue, attraverso il quale alimenti e calorie approdano nella circolazione sanguigna. Una conseguenza dell’intervento è che i pazienti con bypass gastrico devono assumere per tutta la vita vitamine e sali minerali. L’intestino tenue rimanente rischia di essere sovraccaricato dall’assunzione di cibo con conseguente manifestazione di disturbi diarroici. Anche con un bypass gastrico occorre osservare una dieta a ridotto tenore calorico. È importante seguire un’alimentazione equilibrata per evitare carenze.


© gettyimages

Oggi in farmacia 36

La salute è contagiosa

Il nostro bene più prezioso è la salute, e deve essere preservato. Con altre 150 farmacie della rete Feelgood’s distribuite sull’intero territorio svizzero, ci impegniamo a fondo per facilitarvi il compito.

Secondo Schopenhauer «nove decimi della nostra felicità si basano esclusivamente sulla salute». Tuttavia la salute non è «soltanto» l’assenza di malattie. Essere sani significa star bene fisicamente, psichicamente e socialmente. Svolgono un ruolo importante diverse circostanze, predisposizioni, condizioni ed esigenze, che possiamo influenzare positivamente. Siamo la vostra farmacia di fiducia e in quanto tale, con circa altre 150 farmacie della rete Feelgood’s, siamo al vostro fianco con consigli e servizi. Poiché la vostra salute e il vostro benessere meritano tutto il nostro sostegno. Qual è la filosofia Feelgood’s? Il marchio Feelgood’s è stato creato nel 2001 e oggi riunisce oltre 150 farmacie indipendenti in tutta la Svizzera. Nella farmacia di fiducia che si fregia del marchio di qualità Feelgood’s, oltre a una consulenza competente e personalizzata, i clienti beneficiano anche di diversi vantaggi e prestazioni. Ad esempio le promozioni mensili che vi vengono offerte sui prodotti stagionali, per il vostro benessere e la vostra salute. feelgood’s news La rivista feelgood’s news, che trovate sette volte l’anno in farmacia o direttamente nella buca delle lettere (chiedete il buono-abbonamento) è una pubblicazione comune di tutte le farmacie della rete Feelgood’s. L’apprezzatissima rivista per la clientela vi informa su argomenti stagionali riguardanti la salute, il benessere e la bellezza, e si occupa anche di temi di attualità e tendenza riguardanti la nostra quotidianità. Tra le sue pagine troverete anche consigli pratici e semplici da seguire. Passate da noi in farmacia! Feelgood’s vi conquisterà con i suoi vantaggi e i suoi servizi pro-salute. La salute è contagiosa!

Con i nostri migliori auguri per la vostra salute:

La salute è contagiosa

F A R M A C I E L a

s a l u t e

è

c o n t a g i o s a

fgn_3_2014_it