Issuu on Google+

UPDATE Previdenza indipendente. È bello se la previdenza è semplice e sicura, oltre che conveniente sotto l’aspetto fiscale, come nel caso di Swiss Life 3a Start. // Pagina 1

Swiss Life FlexSave. Questo prodotto Swiss Life abbina la sicurezza alle opportunità di rendimento e assicura un gua­ dagno in modo sicuro. // Pagina 4

Semplicemente più semplice. Swiss Life SimlpyCare vi evita le lungaggini amministrative e sem­plifica la gestione delle assicura­ zioni contro le malattie. // Pagina 7

Informazioni per i clienti Swiss Life // Estate 2014 Indice Previdenza Una buona previdenza non è solo sicura: Swiss Life 3a Start è anche flessibile e conveniente sotto l’aspetto fiscale // Pagina 1 Swiss Life FlexSave è l’investimento che abbina guadagno a garanzia // Pagina 4 Swiss Life FlexSave offre un nuovo cap e ottime opportunità di rendimento // Pagina 5 Servizio Come ottimizzare le imposte con la proprietà d’abitazioni // Pagina 6 L’assicurazione contro le malattie Swiss Life SimplyCare rende la vita più semplice // Pagina 7 In vista del pensionamento, Regina Schaffner è felice di sapere che la propria previdenza è in buone mani.

Quando le piante fioriscono e la previdenza prospera I nostri clienti Regina Schaffner e Patrick Siegenthaler hanno il pollice verde. In questo contributo non parlano di giardini e di piante, ma di come e perché occuparsi della propria previdenza.   Il colloquio a pagina 2

›››

La pianificazione della successione efficace e tem­pestiva degli imprenditori // Pagina 8 Futuro Lara Dickenmann punta ai Campionati del mondo del 2015 con la Nazionale A femminile // Pagina 10 Il lavoro di Thomas Zellweger rende le persone felici ma non è uno spasso // Pagina 11


2

Testo: Dajan Roman

R

egina Schaffner (62), gestisce insieme a suo marito il centro di giardinaggio di Ormalingen (BL). Ama il suo lavoro variato ma im­ pegnativo: «produciamo la maggior parte delle nostre piante e le guardiamo crescere. Ma dobbiamo innaffiarle an­ che durante il fine settimana». Il 1° marzo scorso a Wallbach (AG) Patrick Siegenthaler (28) si è messo in proprio come giardiniere paesaggista. L’appassionato portiere di calcio so­ gnava da tempo di fare questo passo. «Sebbene avessi concluso la formazione come assistente tecnico, non volevo la­ vorare solo in ufficio. In questo modo posso occuparmi in prima persona del­ la progettazione dei giardini ed eseguire molti lavori da solo». Patrick: Come sai, recentemente mi sono messo in proprio. Originariamen­ te pensavo di utilizzare la previdenza 3a per l’acquisto di una casa, adesso però ho impiegato i fondi come capitale ini­ ziale per la mia ditta. Ora però inizierò di nuovo a costituire la mia previdenza per la vecchiaia con il prodotto 3a Start. Anche tu sei indipendente: qual è la tua situazione previdenziale? Regina: Beh, io sono un po’ più vicina al pensionamento rispetto a te (ride). Una cosa è certa: non posso vivere solo dell’AVS. Dopotutto nella quiescenza ci si vuole concedere anche qualche piccolo lusso. Per questo, anch’io mi occupo del­ la previdenza con il prodotto 3a Start. Inoltre, durante la fase d’investimento la previdenza con 3a Start è esente dalle im­ poste, il che non è male. Così posso guar­ dare al pensionamento con tranquillità. Patrick: Anch’io sono entusiasta del ri­ sparmio sulle imposte. Si tratta di un aspetto importante soprattutto per l’av­ vio di un’attività indipendente. Vista la tua lunga esperienza previdenziale (ride), ti senti tranquilla con la tua previdenza?

Mario Polsini conosce i suoi clienti ed è sempre al loro fianco.

Regina: Sì, perché so che i miei soldi sono ben amministrati. Come lavoratri­ ce indipendente, la sicurezza riveste grande importanza per me. In caso di domande il mio consulente – Mario Polsini – deve essere sempre disponibile. E in effetti è sempre al mio fianco. Patrick: Per me è la stessa cosa. Come impresa individuale, non dispongo di una cassa pensioni. Inoltre, per me è importante che le promesse siano man­ tenute come è avvenuto sempre finora.

Soprattutto però con il prodotto 3a Start posso suddividere la mia previ­ denza 3a. Non volevo lasciare tutto il mio denaro in banca, è troppo rischioso. Un aspetto utile, inoltre, è che il capitale è vincolato fino al pensionamento. In questo modo non posso cedere alla ten­ tazione di spenderlo. Regina: La penso esattamente come te: so di non poter ancora prelevare il dena­ ro, ma che sarà disponibile al pensio­ namento. Questo mi trasmette una sen­

Ecco cos’è Swiss Life 3a Start: Swiss Life 3a Start riunisce tutti i vantaggi della previdenza con il pilastro 3a. Potete versare la somma che volete fino all’importo massimo e dedurre l’intero versamento dal reddito imponibile. Siete voi a decidere quanto versare su un conto 3a e quanto investire in titoli. Inoltre, potete includere una copertura dell’obiettivo di risparmio flessibile. Pertanto, abbinate la sicurezza del conto interessi alle opportunità di rendimento di titoli e alla copertura dei rischi di un’assicurazione. www.swisslife.ch/it/3a-start


UPDATE // 3

Quanto potete versare nel pilastro 3a Le persone esercitanti un’attività lucrativa possono versare nel pilastro 3a. L’importo massimo però varia a seconda se siete dipendenti e aderite a una cassa pensioni oppure se siete indipendenti e non disponete di una cassa pensioni. Se aderite a una cassa pensioni, potete versare al massimo 6739 franchi. Per le persone senza cassa pensioni si tratta del 20 per cento del reddito netto da attività lucrativa, al massimo, tuttavia, di 33 696 franchi. Il versamento vi permette di risparmiare sulle imposte: potete dedurre l’intero importo dal reddito imponibile. La previdenza con il pilastro 3a è possibile mediante una polizza o un conto di previdenza. Una volta effettuato il versa­mento nel pilastro 3a, però, potete prelevare anticipatamente i fondi solo a determinate condizioni: per esempio, se avviate un’attività lavorativa indipendente, acquistate una proprietà d’abitazioni o vi trasferite definitivamente all’estero. Il prelievo ordinario è possi­ bile al massimo cinque anni prima dell’età di pensionamento. Il capitale può essere utilizzato anche per un Quale lavoratore indipendente Patrick Siegenthaler apprezza soprattutto una consulenza competente.

acquisto nel secondo pilastro. Suggerimento: poiché il prelievo dei fondi 3a è imponibile (aliquota ridotta)

sazione di tranquillità. Il vantaggio è anche che 3a Start si inserisce nella mia pianificazione finanziaria Swiss Life, facendo parte del catalogo di misure descritte nella prospettiva del pensio­ namento. Patrick: Non sono ancora a quel punto, ma posso immaginare di allestire un piano finanziario in futuro. D’altronde Mario Polsini mi ha aiutato in modo eccellente nel mio passo verso l’indipen­ denza. Mi conosce e mi comprende.

Ma non c’è da meravigliarsi, visto che Mario è stato anche il consulente dei miei genitori (ride). Regina: Anche nel mio caso Mario è al mio fianco da una vita. I miei genitori erano assicurati presso l’allora Renten­ anstalt. Se non fossi soddisfatta, a que­ sto punto non sarei qui. Quindi riman­ go (ride).

e poiché è possibile solo la risoluzione completa di una polizza o di un conto, vale la pena allestire più polizze o conti 3a da prelevare in modo scaglionato in diversi anni. In questo modo riducete l’onere fiscale. Attenzione: a seconda del Cantone, non può essere escluso che in caso di versamenti scaglionati l’autorità fiscale imponga un limite al numero dei contratti del pilastro 3a.

www.blumenschaffner.ch www.siegenthaler-gartenbau.ch

www.swisslife.ch/imposte


4

Il portale clienti Swiss Life:

Tutti i documenti contrattuali sempre disponibili on line.

Swiss Life FlexSave

Succede sempre così: proprio quando volete compilare la dichiarazione d’imposta, non trovate più la conferma relativa ai premi 3a versati. A quel punto o continuate a cercare oppure richiedete una nuova attestazione a Swiss Life. Così almeno era in passato. Il portale clienti Swiss Life «Swiss Life myLife Private» vi permette in qualsiasi momento di visualizzare in formato elettronico e di stampare tutti i documenti contrattuali: questo vale ovviamente anche per l’attestazione relativa ai contributi 3a versati, così come per tutti gli altri docu­ menti come l’attestazione del valore fiscale, il certificato delle prestazioni e l’attestato del capitale e degli interessi. Avete inoltre la possibilità di cambiare l’indirizzo, seguire l’andamento dei fondi legati ai vostri prodotti e consultare il valore attuale della vostra polizza, nonché il valore previsto alla fine del contratto. Chi lo desidera può usufruire anche di una «panoramica familiare»: questa vi permette di consultare a colpo d’occhio tutti i contratti della vostra famiglia. www.swisslife.ch/pdc

Rendimento eccellente, sicurezza garantita Swiss Life FlexSave Uno e Duo sono convenienti: nell’anno passato chi ha puntato su queste soluzioni previdenziali con partecipazione all’SMI ha potuto godere di un buon utile dalla partecipazione all’indice. Per quest’anno, inoltre, le opportunità di rendimento sono addirittura aumentate.


UPDATE // 5

Testo: Dajan Roman

I

l 2013 è stato un anno borsistico positivo e ciò si riflette evidente­ mente sulla partecipazione all’indi­ ce: dal 1° febbraio 2013 al 31 gennaio 2014 Swiss Life FlexSave Uno e Duo hanno realizzato dalla partecipazione all’indice un guadagno del 7,5 per cento. In base all’attuale situazione di mer­ cato, per il periodo dal 1° febbraio 2014 al 31 gennaio 2015 abbiamo potuto ad­ dirittura aumentare il valore massimo della performance mensile dell’indice conteggiabile. Se l’evoluzione dell’indice SMI sarà ancora positiva, la partecipa­ zione può consentirvi di realizzare un rendimento aggiuntivo di oltre il 30 per cento: 12 mesi per al massimo 2,6 per cento al mese sono pari a un massimo di 31,2 per cento all’anno.

Ecco cosa sono Swiss Life FlexSave Uno e Duo Swiss Life FlexSave Uno e Duo sono assicurazioni di risparmio con versa­ mento garantito, diversi livelli di parte­ cipazione e – rassicurante saperlo – una copertura annuale degli utili. Inoltre, ogni anno avete la possibilità di sceglie­ re il grado di partecipazione all’evo­ luzione dell’indice azionario svizzero SMI: al 100, 75 o 50 %. L’aspetto fonda­ mentale è questo: ciò che avete guada­ gnato non potete più perderlo. Il capi­ tale guadagnato dalla partecipazione all’indice, infatti, è coperto annualmen­ te. Non rischiate dunque di perdere suc­ cessivamente gli utili realizzati. Anche nel caso di un anno borsistico con evo­ luzione negativa dell’indice non avete alcun motivo di preoccupazione: il capitale disponibile all’inizio dell’anno è coperto integralmente. Non dovete temere perdite. Naturalmente con Swiss Life FlexSave Uno e Duo avete anche la possibilità di ampliare ulteriormente la vostra previ­ denza secondo i vostri desideri: si può trattare di una rendita in caso d’inca­ pacità di guadagno oppure di una co­ pertura dell’obiettivo di risparmio in cui in caso di incapacità di guadagno Swiss Life continua a pagare per voi i premi, assicurando così il vostro obiet­ tivo di risparmio. Swiss Life FlexSave è disponibile an­ che come versamento unico e assicura­ zione di risparmio per bambini con il nome di Swiss Life FlexSave Invest e Swiss Life FlexSave JuniorPlan.

Le prestazioni di Swiss Life FlexSave Uno e Duo in sintesi: Versamento garantito alla scadenza Partecipazione allo sviluppo positivo dell’indice SMI – senza rischio di perdita Aumento del versamento garantito alla scadenza grazie alla copertura annuale degli utili realizzati Livello della partecipazione all’indice a scelta, con possibilità di adeguamento Capitale garantito di decesso per la previdenza dei vostri cari Sicurezza supplementare grazie alla possibilità di scelta delle prestazioni in caso d’incapacità di guadagno e di decesso Vantaggi fiscali

www.swisslife.ch/it/flexsave


6 Risparmio fiscale

Ottimizzare le imposte con l’abitazione propria I proprietari d’abitazione hanno diverse possibilità di ottimizzazione fiscale. In tutta sincerità, non siete felici di poter pagare un po’ meno imposte?

I

n quanto proprietari di un ap­ partamento o di una casa avete a disposizione un’intera gamma di possibilità di ottimizzazione fiscale. Non potete evitare l’imposizione come reddito del valore locativo proprio. In compenso, però, di solito gli interessi ipotecari possono essere dedotti dal reddito imponibile. Una soluzione elegante per ottimiz­ zare le imposte è data dal cosiddetto ammortamento indiretto: versate la somma di ammortamento nel pilastro 3a (in una polizza o in un conto) ed estinguete l’ipoteca – interamente o per gran parte – solo poco prima del pensio­ namento. Il vantaggio: poiché l’ipoteca rimane elevata per l’intera durata, avete

la possibilità di dedurre gli interessi sul debito per tutto il periodo. Inoltre, potete dedurre dal reddito imponibile anche gli importi versati nel pilastro 3a. Così beneficiate di un doppio vantaggio. Anche il mantenimento dell’abita­ zione propria è deducibile o come dedu­ zione forfettaria o sotto forma dei costi effettivi. In quest’ultimo caso però biso­ gna stare attenti: potete dedurre solo le misure atte a mantenere il valore dell’immobile. Di norma gli investi­ menti volti ad aumentarne il valore, in­ vece, non sono deducibili. Sono escluse le spese legate al risparmio energetico e alla tutela ambientale. I Cantoni però applicano discipline diverse. Conviene quindi informarsi preventivamente.

Con Immopulse all’abitazione propria

Se in futuro desiderate beneficiare del potenziale di ottimizzazione fiscale dell’abitazione propria, con Swiss Life Immopulse siete nelle mani giuste. I consulenti immobiliari di Swiss Life, infatti, sanno bene che l’abitazione propria è il centro della previdenza. In collaborazione con i consulenti previdenziali di Swiss Life vengono considerati e analizzati diversi aspetti come il risparmio, l’assicurazione e il finanziamento. Si tratta di una gamma completa di servizi e consulenze unica in Svizzera. www.immopulse.ch/it


UPDATE // 7

Swiss Life SimplyCare

Previdenza per la salute

Assicurazione privata

Con Swiss Life SimplyCare vi semplifichiamo la vita. Così avete più tempo per voi e per la vostra salute. Testo: Dajan Roman

C

on la cassa malati è così: tutti ne hanno una, ognuno sa che è possibile cambiarla e nessuno se ne occupa volentieri. Ora, con Swiss Life SimplyCare, pos­ siamo semplificarvi notevolmente la vita. Swiss Life SimplyCare, infatti, vi offre la soluzione di assicurazione contro le malattie adatta per ogni fase della vostra vita. Lo fa abbinando un’as­ sicurazione di base obbligatoria a un’as­ sicurazione complementare ambula­ toriale e una ospedaliera di Sanitas, risparmiandovi tutte le lungaggini am­ ministrative:  Swiss Life SimplyCare vi aiuta con documenti pronti per un cambio semplice e rapido dell’assicurazione di base  Avete solo un indirizzo per le fatture: anche avendo stipulato un’assicura­ zione di base presso un altro fornito­ re, potete inviare tutte le fatture a Sanitas  Ricevete la consulenza da un’unica fonte e potrete quindi essere sicuri che le prestazioni assicurative non si sovrappongano  Beneficiate di vantaggiosi sconti sui premi nell’assicurazione complementare In questo modo siete assicurati corret­ tamente in qualsiasi situazione, rispar­ miate sui costi e avete anche meno oneri amministrativi.

Concretamente avete le seguenti scelte: Assicurazione complementare ambulatoriale: Jump: l’assicurazione complementare conveniente per i giovani d’età compresa tra i 19 e i 25 anni Classic: la copertura esaustiva per single e coppie a partire dai 26 anni Family: l’assicurazione complementare flessibile, commisurata alle famiglie Assicurazione complementare ospedaliera: Diverse assicurazioni ospedaliere per il reparto comune, semiprivato o privato Hospital Standard Liberty/Extra Liberty/Top Liberty Le seguenti assicurazioni complementari possono essere integrate in Swiss Life SimplyCare: Medical Private: assicurazione complementare per cure ambulatoriali in tutto il mondo Dental: assicurazione per le cure dentarie per trattamenti odontoiatrici ambulatoriali e ospedalieri Salary: assicurazione d’indennità giornaliera in caso di perdita di guadagno www.swisslife.ch/it/simplycare

Per assicurati privati: entro tre giorni dallo specialista Un’assicurazione privata con Sanitas significa più che semplicemente una camera singola in ospedale: questa assicurazione complementare comprende diversi servizi di alto livello. Ad esempio, l’accesso rapido e senza complicazioni a medici specialisti e alla medicina d’eccellenza grazie a Priority Access. È semplice: comunicate le vostre richieste al consulente Sanitas. Lui quindi farà in modo che possiate avere un appuntamento presso uno specialista nelle vostre vicinanze. «E questo entro tre giorni. Garan­ tito!», afferma Peter Hug, respon­ sabile del Service Center Preference di Sanitas. Grazie alla collaborazione di Sanitas con diversi rinomati gruppi di cliniche private siete in buone mani. Saremo lieti di offrire la nostra consulenza. Potete contattarci al numero 0844 170 170.

Peter Hug Responsabile del Service Center Preference

Maggior informazioni sull’argomento: www.sanitas.com/ assicurazioni-complementari


8 Pianificazione della successione La soluzione ideale per la regolamentazione della successione: Swiss Life Tree. Swiss Life Tree un’assicurazione vita intera con prestazione pagabile al decesso del pilastro 3b. I beneficiari possono essere scelti liberamente. Potete quindi fare in modo che al momento del vostro decesso una certa persona riceva immediatamente un determinato importo. Ciò vi permette di garantire l’esistenza della vostra ditta, impiegando la somma per la fase transitoria o versandola ai partner commerciali. Potete anche garantire il pagamento sicuro dell’ipoteca sull’abitazione propria della famiglia oppure l’estinzione di altri debiti (come per esempio i debiti fiscali quando il partner convivente eredita il vostro immobile). www.swisslife.ch/it/tree

Risparmiare sulle imposte con il 2° pilastro: i versamenti effettuati nella cassa pensioni sono deducibili dal reddito imponibile. Il versamento massimo possibile dipende dalla vostra lacuna previdenziale. Potete conoscere l’entità della lacuna dalla vostra istituzione di previdenza. Contattate l’autorità fiscale del comune di residenza per accertarvi che la deduzione sia accettata. Gli acquisti sono soggetti a un periodo d’attesa. Per tre anni le prestazioni risultanti dall’acquisto non possono essere prelevate sotto forma di capitale. Consiglio: suddividete gli acquisti in diversi anni per spezzare la progressione. Durante il periodo di contribuzione, il capitale di previdenza è esente da qualsiasi imposta.

Quando gli imprenditori non pianificano Gli imprenditori sono abituati a prendere decisioni. Tuttavia, quando si tratta della pianificazione della successione, molti hanno difficoltà. È possibile evitarlo. Testo: Dajan Roman

L

a raccomandazione più impor­ tante è quella di non rimandare la questione del periodo succes­ sivo alla regolamentazione della succes­ sione alla fine del processo. Bisogna oc­ cuparsene all’inizio: avendo un’immagine chiara della nuova fase della vita, si rie­ sce molto più facilmente a concludere quella vecchia. Questo andrà a vantaggio dell’impresa, del successore, dei collabo­ ratori e soprattutto dell’imprenditore.

La pianificazione deve comprendere an­ che la pianificazione del proprio futuro – soprattutto di quello finanziario. Pro­ prio di fronte a questa domanda, però, molti imprenditori reagiscono sorpresi: si accorgono di non aver provveduto alla propria previdenza per la vecchiaia, pre­ sumendo che l’impresa stessa fosse la loro previdenza. In molti casi, così, la mancan­ za di pianificazione diventa un ostacolo per la pianificazione della successione.


UPDATE // 9

Conviene dunque ricorrere a una pianificazione (finan-­ ziaria) globale: la questione va affrontata con il maggiore anticipo possibile. Vale la pena, inoltre, usufruire di un so­ stegno professionale: d’altronde si tratta di rispondere a domande che anche gli imprenditori affrontano una sola volta nella vita. Si devono adottare due prospettive fondamentali: qual è il mio fabbisogno finanziario dopo il pensionamento e cosa avrò a disposizione? Soprattutto in merito a quest’ultimo punto risulta spesso difficile trovare una risposta, perché occorre considerare e calcolare le prestazioni di previdenza di diverse fonti. Ciò comprende anche un’analisi del bilan­ cio aziendale. A seconda della situazione, gli attivi non ne­ cessari alla ditta possono essere trasferiti nel patrimonio privato e impiegati per la previdenza. In questo contesto non deve essere trascurata nemmeno la pianificazione della successione: la vendita dell’impresa può influire in modo rilevante sulla successione. Questo vale soprattutto se l’azienda è acquisita da uno o più figli. Alla fine di un’analisi e di una pianificazione scrupolosa, saprete se esiste una lacuna previdenziale oppure se la suc­ cessione può essere avviata senza preoccupazioni.

Aspetti da non trascurare nel processo di successione:

1. Pianificare per tempo Senza pianificazione le esigenze quotidiane allontaneranno sempre di più il processo strategico della regolamentazione della successione. L’imprenditore è soverchiato dal peso percepito della rego­ lamentazione della successione fino a quando con un’azione improvvisa viene realizzata una soluzione non ottimale.

2. Coinvolgere le persone interessate in base alla situazione Le persone della famiglia o del management che non vengono coinvolte si sentono escluse e si allon­ taneranno dall’impresa o dalla famiglia.

3. Mantenere un dialogo aperto La mancanza di dialogo con le persone interessate è causa di congetture. In famiglia può essere utile riunirsi per parlare, ma anche lo scambio di opinioni tra l’imprenditore, i suoi collaboratori chiave e i clienti è importante: insieme ai collaboratori che lasciano l’azienda a causa dell’incertezza sul futuro, si perdono fatturato e know-how.

4.

Usufruire dei servizi di consulenza in modo professionale L’incoerenza o il continuo mutamento delle opzioni impediscono al consulente di raggiungere l’ottimizzazione fiscale e di prendere posizione sulle questioni finanziarie.

5. Assicurare la trasparenza finanziaria nel privato Gli imprenditori sono abituati ai continui flussi di capitale dell’impresa. Molti non dispongono di una soluzione di previdenza. Senza fare chiarezza sulla situazione previ­ denziale, è difficile affrontare attivamente il processo della successione.

6. Garantire basi decisionali oggettive in azienda Spesso nella regolamentazione della successione il vecchio e il nuovo titolare collaborano per un lungo periodo di tempo. In questa fase, le decisioni «d’istinto» al posto di basi decisionali oggettive (come p.es. i parametri finanziari) sono causa di conflitti tra il vecchio titolare e il successore.

7.

Trovare alternative utili per tenersi impegnati Gli imprenditori tendono a rimandare la regolamentazione della successione anche per non perdere la routine quotidiana a cui sono abituati, vista la mancanza di alternative.


10 Calcio ad alto livello

Dal 2004 Swiss Life è sponsor dell’Associazione Svizzera di Football (ASF). Sostiene la Nazionale A maschile, le giovanili e la Nazionale A femminile che si vuole qualificare per i Campionati mondiali 2015. La centrocampista Lara Dickenmann ci racconta il suo amore per il calcio e la sua vita da professionista.

Lara Dickenmann 27.11.1985 Zurigo Nubile Carriera calcistica 1993–2000 SC Kriens juniores 2000–2004 DFC Sursee NLA femminile 2004–2008 Ohio State University 2006 New Jersey Wildcats 2007 Sky Blue FC 2008 FC Zürich femminile 2009–oggi Olympique Lyonnais 2001–2004 Nazionale svizzera U18/U19 2002–oggi Nazionale A Svizzera

Q

uando Lara Dickenmann non è impegnata con la Nazionale svizzera, gioca per la sua società Olympique Lyonnais in Francia. Per tre volte è già stata nomina­ ta calciatrice svizzera dell’anno. Scopria­ mo dunque qualcosa in più su di lei. Perché il calcio, come sei arrivata a questo sport? Mio padre e i suoi fratelli giocavano a calcio, per questo per me e mio fratello

era ovvio iniziare con questo sport. Abbiamo iniziato a frequentare la scuo­ la calcio con alcuni vicini e mi è subito piaciuto. Come si svolge la tua giornata tipo da professionista? Di solito mi alzo alle 8, faccio colazione e raggiungo la squadra per l’allenamen­ to che in genere inizia alle 10. Successi­ vamente pranzo nella mensa della so­ cietà e nel pomeriggio proseguiamo gli allenamenti oppure vado in palestra o

dal massaggiatore. Per il resto sono libe­ ra e vado in centro, al cinema o trascor­ ro il mio tempo con le amiche. Qual è il tuo idolo calcistico? Il primo è stato Alain Sutter, poi Zinedine Zidane. Oggi mi piace guardare i gioca­ tori veloci e dotati tecnicamente come Neymar o Garathe Bale. Chi è il tuo modello nella Nazionale A maschile? Mi piace Valentin Stocker perché prove­ niamo dalla stessa società e perché mi diverto a guardarlo giocare. Poi c’è Xherdan Shaqiri, perché gioca senza tanti pensieri. Cosa farai a giugno del 2015? Sarò in Canada ai Mondiali. Cosa ami della Svizzera? La qualità della vita. Descrivi la tua società di provenienza in quattro parole. Gastronomica, culturale, autentica e solare. Il tuo sogno? Il mio sogno è sempre stato quello di diventare una calciatrice professionista. Qual è il tuo piatto preferito? Adoro il risotto di mia madre. Quali sono i tuoi progetti per quando non giocherai più a calcio? Ancora non lo so di preciso. Negli Stati Uniti ho studiato «Economia interna­ zionale» e forse proseguirò negli studi. Al momento, però, non ho ancora le idee molto chiare sui miei progetti futuri. Cosa farai una volta in pensione? Ridere il più possibile – e viaggiare.


UPDATE // 11

Il futuro comincia qui.

In passato dava il massimo sulle piste, oggi lo fa in ufficio. Il consulente fiduciario Thomas Zellweger è «la mano destra delle PMI» nel Canton Berna. Testo: Dajan Roman

L

e reazioni sono varie, ma sem­ pre uguali», afferma Thomas Zellweger ridendo. Varie ma sempre uguali sono le reazioni dei clienti al tema delle imposte. Quando si tratta in generale dell’obbligo fiscale la reazione è sempre la stessa: «Quasi a nessuno piace pagare le imposte». Ov­ viamente il suo lavoro include l’ottimiz­ zazione fiscale per i suoi clienti: «Devono pagare quello che è dovuto, nulla di più. Praticamente tutti i contribuenti però sono concordi sul fatto che le imposte sono necessarie per le infrastrutture ecc. e che alla fine vanno a beneficio di tutti i cittadini». Molto varie invece sono le reazioni quando si discute dell’impiego del gettito fiscale: «Cosa è utile e cosa non lo è – su questo non c’è sempre ac­ cordo», racconta Zellweger sorridendo. La consulenza fiscale, però, è solo una parte del suo lavoro. Con i suoi quattro collaboratori, Thomas Zellweger offre ai propri clienti – PMI, artigiani, medici, dentisti – un servizio completo: dalla contabilità, passando per le assi­ curazioni sociali, fino all’imposta sul valore aggiunto. «Abbiamo clienti che non vogliono avere niente a che fare con i lavori amministrativi: emettono solo le fatture e delegano tutto il resto a noi». Altri clienti preferiscono occupar­ si autonomamente della contabilità, ri­ volgendosi al consulente fiduciario solo per il bilancio d’esercizio. Thomas Zellweger si sente molto motivato dalla diversità dei suoi clienti: «Amo il contatto diretto. È bello rag­

Thomas Zellweger si occupa di ciò che a molti non piace fare: dichiarazioni delle imposte e amministrazione.

giungere degli obiettivi, ottenere dei ri­ sultati insieme». Accanto al suo lavoro, Thomas Zellweger è molto legato alla sua famiglia. «In passato partecipavo a corse automobilistiche amatoriali, fre­ quentando ad esempio anche corsi per la guida su neve e ghiaccio e corsi di drifting. Oggi invece nel tempo libero al centro c’è la mia famiglia», afferma. Si tratta di un impegno altrettanto fati­ coso, ma un po’ meno pericoloso, ag­ giunge con un sorriso. Anche nella pro­ fessione il consulente fiduciario vive momenti indimenticabili. Thomas Zell­

weger racconta ad esempio di un cliente a cui ha potuto fare una sorpresa parti­ colarmente piacevole: «Quando il clien­ te è venuto da noi – un imprenditore con quattro figli, la moglie si occupa dei bambini – si è accorto di non aver mai ricevuto gli assegni per i figli». Una mattina ha ricevuto 32 000 franchi, gli assegni per i figli degli ultimi cinque anni. «Una sorpresa così renderebbe fe­ lice chiunque», commenta Zellweger. E ha ragione. www.zellwegertreuhand.ch


Non mi serve il terzo pilastro aiuta a risparmiare sulle imposte. Sono tante le svolte della vita. La nostra previdenza si adegua. Swiss Life offre soluzioni su misura per ogni fase della vita. Che stiate pensando di formare una famiglia, fondare un’impresa o affrontare la questione della previdenza: la nostra consulenza vale oro. www.swisslife.ch


Informazioni per i clienti di Swiss Life // Estate 2014