Page 1

attualità La rivista per i clienti SWICA 4 – 2016

Emergenza cervello Riconoscere l’ictus cerebrale e agire correttamente

In primo piano

Prodotti

Sanità

Essere in salute e risparmiare

Farmacie – competenti ed efficienti

Luce verde per la medicina complementare

pagina 4

pagina 14

pagina 15


NEWS Le migliori note

Numero 1 nella soddisfazione dei clienti e nell’immagine

IGLIOR E

M

Dopo aver raggiunto, lo scorso giugno, il primo posto nella categoria «assicurazioni malattia» nel sondaggio sulla soddisfazione dei clienti di comparis.ch, ora conosciamo anche il risultato del sondaggio amPuls: SWICA dispone nuovamente della migliore immagine. Anche nel sondaggio di K-Tipp sulla soddisfazione dei clienti, SWICA ha ottenuto molte lodi e nuovamente le note migliori. Vi ringraziamo molto.

IMMAGINE AZIENDALE

K-Tipp n. 15-2016, N. 2 nel sondaggio sulla soddisfazione dei clienti

Partecipazione ai costi per i corsi aha!

Corsi per allergici Asma, neurodermite o intolleranze alimentari – vivere con un’allergia spesso è una sfida. aha! il Centro allergie Svizzera offre dei corsi e delle formazioni per favorire una vita quotidiana più confor­t evole. SWICA partecipa da subito ai costi di questi corsi dalle assicu­razioni complementari COMPLETA PRAEVENTA e OPTIMA. Ne possono beneficiare gli assicurati stessi che hanno un’allergia o i loro familiari che ne sono coinvolti.

amPuls market resea rch

Trovate maggiori informazioni sui corsi su: www.aha.ch > Vivere con le allergie > Formazione e corsi

Riepilogo dei costi

Giustificativo fiscale 2016 SWICA invia automaticamente ai suoi assicurati entro fine febbraio 2017 un riassunto dei costi sopportati per malattia o infortunio (purché ammontino almeno a 1 franco) e dei premi pagati nel 2016 per la dichiarazione d’imposta. Se TASSE necessario potete ordinare online il vostro riepilogo dei costi su: www.swica.ch/dichiarazione-fiscale

SWICA attualità 4–2016

Promozione per i clienti SWICA

Sicuri sulle piste Chi prima di lanciarsi sulle piste fa controllare i suoi attacchi degli sci da personale specializzato può iniziare in sicurezza la stagione invernale. SWICA offre ai suoi assicurati e ai loro familiari un controllo gratuito per gli attacchi degli sci: ordinate ora il vostro buono (solo fino a disponibilità). Ecco come funziona: Inviate una e-mail a nbu.praevention@swica.ch e riceverete una risposta per e-mail con il vostro buono. I buoni sono utilizzabili fino alla fine di febbraio 2017 in tutte le filiali SportXX.

2

Suggerimento: per il controllo degli attacchi, ricordate di portare anche i vostri scarponi da sci.


E d i t o r iale

SOMMARIO

Voi decidete In questa edizione trovate numerose proposte su come adeguare i vostri premi alla vostra attuale situazione di vita, senza perdita di qualità. Il vostro portamonete ne potrebbe beneficiare. Più importante del denaro però è la salute e perché la salute è tutto, con la nuova piattaforma della salute BENEVITA, che vi abbiamo presentato esaurientemente nella scorsa edizione, vi offriamo innumerevoli informazioni, suggerimenti e stimoli che potrebbero esservi utili per il vostro fitness e il vostro benessere. Avete già visitato la piattaforma su www.benevita.ch? Avete domande su BENEVITA, sulla vostra polizza

C o ns u len z a Emergenza cervello Riconoscere l’ictus cerebrale e agire correttamente – pagina 6

oppure sulla copertura assicurativa adeguata per voi? Qualunque sia l’argomento, noi siamo qui per voi – telefonicamente addirittura 24 ore su 24. Vi ringrazio per la fedeltà e mi rallegro di potervi contare anche nel 2017 tra i clienti SWICA. Vi auguro una interessante lettura.

IN PRIMO PIANO Essere in salute e risparmiare 4 c o ns u len z a Fatti sull’ictus cerebrale 8 Disposizioni del paziente9 Prevenire le infezioni alle vie respiratorie9 Donare il sangue9 C a r e mana g emen t Da pasticcere ad apprendista di commercio10 C o nc o r s o Inverno da sogno a Kandersteg12

Dr. Reto Dahinden CEO

Incontrate una star svizzera12 S u g g e r imen t i Il mio frullato preferito13 Prodot ti Farmacie – competenti ed efficienti14 SAN ITÀ Luce verde per la medicina complementare15

Come raggiungere SWICA? Scegliete il canale; siamo a vostra disposizione.

ac t i v e 4 li f e

Consulenza personale In una delle nostre quasi 50 sedi: www.swica.ch/sedi

I vostri vantaggi in breve16

Siamo raggiungibili al telefono 24 ore su 24 sante24 per una consulenza telefonica sulla salute e per un’emergenza medica all’estero Telefono: +41 (0)44 404 86 86 Servizio clienti 724 per tutte le domande e comunicazioni al nostro servizio clienti, compresi i cambiamenti d’indirizzo Numero gratuito 0800 80 90 80 o il numero di telefono della vostra agenzia indicata sulla tessera d’assicurato Contatto via e-mail swica@swica.ch per tutte le domande e comunicazioni al nostro servizio clienti cambiamentoindirizzo @ swica.ch per i cambiamenti d’indirizzo

3

IMPRESSUM attualità – La rivista per i clienti SWICA. Appare 4 volte all’anno Editrice: SWICA Organizzazione sanitaria, Römerstrasse 38, 8401 Winterthur Redazione: Silvia Schnidrig, Gioia Zogg, Martina Ruoss, Anna Fuchs Servizio traduzioni: Véronique Decoppet Concetto e impostazione: Wirz Corporate, Zurigo Fotografie/Illustrazioni: Kilian Kessler, Stephan Schmitz, istockphoto, Getty Images Lingue: tedesco, francese e italiano Tiratura: 15 000 copie Stampa: Stämpfli AG, Berna

SWICA attualità 4–2016


IN PRIMO PIANO

Essere in salute e con questo risparmiare Mese dopo mese paghiamo i premi dell’assicurazione malattia – l’elevata qualità della nostra assistenza medica ha il suo prezzo e si ripercuote sui premi. Da SWICA potete risparmiare denaro senza perdere in qualità. Vi indichiamo come.

SWICA attualità 4–2016

4


O

ltre 70 miliardi di franchi ci costa ogni anno il nostro settore sanitario di alta qualità. Trattamenti stazionari e ambulatoriali, con quasi l’80 per cento costituiscono la quota maggiore delle uscite, il 10 per cento serve per i medicamenti. Quale organizzazione sanitaria, SWICA s’impegna per contenere l’aumento dei costi, ad esempio con una vasta gamma di modelli managed care. Noi sosteniamo e premiamo inoltre gli assicurati che agiscono in modo responsabile – ciò è un bene per la comunità e per il proprio portamonete. Modelli alternativi d’assicurazione e franchigie opzionali Decidete per uno dei nostri cinque modelli di assicurazione di base e risparmiate fino al 22 per cento sui premi. Anche con una franchigia opzionale potete ridurre notevolmente, fino al 47 per cento, i vostri premi dell’assicurazione di base.

Il programma di bonus BENEVITA premia la responsabilità personale Con la piattaforma della salute BENEVITA, lanciata a metà agosto, abbiamo impostato in forma digitale la nostra affermazione «Perché la salute è tutto». Chi assume la sua respon­ sabilità e partecipa al programma di bonus, sarà premiato nel 2017 con un ribasso del 5 per cento sul premio dell’assicurazione complementare ambulatoriale COMPLETA TOP e con un ribasso del 10 per cento nell’assicurazione ospedaliera HOSPITA. Contributi per fitness e prevenzione Frequentate regolarmente un centro fitness o siete membri attivi di un’asso­ ciazione sportiva? Noi partecipiamo ogni anno con un contributo fino a 800 franchi ai costi delle vostre attività in ambito di movimento, alimentazione e rilassamento (ad es. abbonamento di un centro fitness, consulenza nutrizionale, yoga, danza o attività in una delle numerose associazioni sportive). Consulenza gratuita sulla salute I medici e il personale paramedico di sante24 sono a disposizione gratuitamente 365 giorni all’anno, 24 ore

5

su 24, per rispondere a domande su prevenzione, malattia, infortuni e maternità. Essi rispondono in italiano, tedesco, francese e inglese. Secondo parere medico Prima di un intervento chirurgico importante o di una lunga terapia, un secondo parere medico può essere d’aiuto. Esperti neutrali analizzano le diagnosi e/o le cure raccomandate sulla base dei documenti presentati. Per i nostri assicurati il secondo parere medico è gratuito. Offerte per il tempo libero e la salute a prezzi scontati Sul nostro sito presentiamo oltre 100 destinazioni e offerte in tutta la Svizzera per le quali i clienti SWICA beneficiano di prezzi ridotti. Si possono trovare tutte le offerte active4life anche nella nostra App SWICA sulla salute. Scegliete la variante migliore per voi. Se avete domande sulla vostra assicurazione il nostro servizio clienti telefonico è a vostra disposizione 724h. Telefonateci oppure fatevi consigliare personalmente in una delle nostre sedi.

SWICA attualità 4–2016


C o ns u len z a

Emergenza cervello

In caso di ictus cerebrale ogni minuto conta. Il ricovero rapido in ospedale può salvare la vita. Per questo la Fondazione svizzera di cardiologia ha lanciato una campagna per sensibilizzare la popolazione in merito al modo giusto di procedere in caso di ictus cerebrale.

SWICA attualità 4–2016

6


Riconoscere l’ictus cerebrale e agire correttamente

L’informazione è importante

P

aralisi, disturbi della vista o del linguaggio: questi sintomi possono essere dovuti a un ictus cerebrale. In questo caso non bisogna perdere tempo e si deve chiamare subito il numero 144 perché, a causa dell’insufficiente irrorazione sanguigna, il cervello non riceve più l’ossigeno e le sostanze nutritive necessarie. Questo danneggia notevolmente le cellule cerebrali, spesso con conseguenze permanenti. Quanto più rapidamente viene ripristinata l’irrorazione sanguigna, tanto minori saranno i danni. È importante farsi visitare dal medico, anche se i sintomi durano soltanto pochi minuti e poi svaniscono. Un evento simile, definito «attacco ischemico transitorio» può essere premonitore di un ictus cerebrale più grave.

Stefanie Oehler lavora presso la Fondazione svizzera di cardiologia dove è alla guida del settore Informazione – Prevenzione. Signora Oehler, la campagna «Riconoscere l’ictus cerebrale, agire tempestivamente e correttamente» è in corso da un anno e mezzo e attualmente la si nota dappertutto. Perché questa campagna? 16 000 persone subiscono ogni anno in Svizzera un ictus cerebrale. Oltre la metà muore o riporta un pregiudizio permanente. Molta sofferenza e molti danni conseguenti si potrebbero evitare se, in caso di ictus cerebrale, i sintomi venissero riconosciuti subito e quindi trattati correttamente. 25 anni fa l’autoambulanza non azionava la luce azzurra in caso di ictus cerebrale perché non c’erano cure efficaci. Oggi si possono migliorare le probabilità di sopravvivenza e ridurre i danni permanenti se la gente comune sa riconoscere i sintomi e agire quindi correttamente nella situazione d’emergenza.

I normali fattori di rischio L’85 per cento degli ictus cerebrali riguarda i cosiddetti infarti ischemici cerebrali. In questo caso un trombo occlude l’arteria cerebrale. I fattori di rischio per la formazione di questi trombi sono, tra l’altro e come per numerose altre malattie, l’ipertensione sanguigna, il diabete, il colesterolo troppo alto, il fumo e il forte consumo di alcol. Una causa più rara dell’ictus cerebrale è l’emorragia cerebrale che si verifica quando un vaso sanguigno nel cervello o nelle meningi si rompe e il sangue fuoriesce nel cervello o tra le meningi.

Da un sondaggio rappresentativo, eseguito dall’Istituto Link di Berna su incarico della Fondazione svizzera di cardiologia nel marzo 2016, risultano notevoli carenze nelle conoscenze della popolazione sull’ictus cerebrale. Su 1213 persone interrogate in tutta la Svizzera, in età tra 15 e 79 anni, il 40 per cento non ha saputo citare effettivamente nessuno dei tre più importanti sintomi dell’ictus cerebrale; il 35 per cento non conosce il numero d’emergenza 144 e nove interrogati su dieci non conoscevano il significato delle definizioni «stroke center» e «stroke unit». Questa mancanza di conoscenze è fatale per le persone colpite, perché di regola il trattamento medico è efficace solo se inizia entro poche ore dall’inizio dei sintomi. Ma una su tre delle persone colpite giunge all’ospedale troppo tardi per poterne beneficiare. Per questo ci impegniamo per l’informazione in questo ambito.

Se possibile, ricovero in uno stroke center o in una stroke unit Oltre al fattore tempo, per i pazienti colpiti da ictus è spesso decisivo il trattamento giusto nel posto giusto. Gli esami diagnostici e le terapie sono molto impegnativi. Le statistiche dimostrano che i pazienti colpiti da ictus – a prescindere dall’età, dal sesso, dal livello di gravità e dal tipo di ictus – subiscono meno danni permanenti e muoiono più raramente se vengono esaminati e curati in un ospedale che dispone di uno stroke center o di una stroke unit. Questi dispongono di team medici specializzati e di infrastrutture tecniche pronte all’intervento 24 ore su 24. In Svizzera ci sono attualmente nove ospedali certificati con uno stroke center e tredici con una stroke unit.

Quali sono gli obiettivi della campagna? Si tratta di aumentare le conoscenze della popolazione sui sintomi dell’ictus cerebrale e di ridurre la perdita di tempo dal momento in cui si manifestano i sintomi a quello in cui inizia il trattamento. Inoltre è importante che, se possibile, le persone colpite vengano ricoverate in ospedali dove ci sono specialisti dell’ictus cerebrale.

Trovate maggiori informazioni sulla campagna relativa all’ictus cerebrale nel sito www.swissheart.ch

7

SWICA attualità 4–2016


C o ns u len z a

I sintomi più importanti dell’ictus cerebrale e altre indicazioni In caso di ictus cerebrale è essenziale agire rapidamente e correttamente.

Ogni minuto conta

Paralisi

Disturbi della vista

Ricordate i sintomi più importanti e reagite rapidamente!

Paralisi improvvisa, perdita di sensibilità o debolezza, di regola solo in un fianco del corpo (viso, braccio o gamba).

Cecità improvvisa (spesso di un solo occhio) o vista doppia.

Ogni 30 minuti qualcuno subisce un ictus cerebrale. 16 000 ictus cerebrali all’anno in Svizzera

Il 40 % si riprende completamente

Disturbi del linguaggio

Chiamata d’emergenza

Disturbi del linguaggio o difficoltà a capire altri che parlano.

Se si presenta uno di questi sintomi chiamate subito il servizio d’emergenza al numero 144. Richiedete il ricovero ospedaliero con «Stroke Center» o «Stroke Unit».

L’ictus cerebrale la terza causa di decesso in Svizzera. Ne sono colpiti

giovani fino a 65 anni

oltre i 75 anni tra i 65 e i 75 anni

Il 35 % rimane disabile

Il 25 % muore

Fonte: Fondazione svizzera di cardiologia 2016

SWICA attualità 4–2016

8

Costi medi per paziente: Trattamento acuto: da 20 000 a 30 000 franchi In caso di assistenza sanitaria: per ogni letto 125 000 franchi l’anno


C o ns u len z a

Disposizioni del paziente

Qual è la vostra posizione riguardo a provvedimenti medici salvavita e accanimenti terapeutici? In caso d’emergenza volete essere rianimati? Cosa pensate della nutrizione forzata in caso di demenza? La maggior parte delle persone ha difficoltà a trattare questi argomenti. Le situazioni d’emergenza non sono prevedibili. Affinché i vostri parenti o i medici non debbano decidere per voi, è consigliabile compilare per tempo le disposizioni del paziente. In esse sono indicate quali misure mediche desiderate in caso d’incapacità a decidere e quali rifiutate. Le disposizioni del paziente possono anche essere depositate nel sito web del dossier della salute Evita. Le disposizioni del paziente sono giuridicamente vincolanti e, secondo le esigenze, possono essere generali o molto dettagliate.

Ulteriori informazioni Un elenco di modelli delle disposizioni del paziente si trova su www.swica.ch/disposizioni-del-paziente

Prevenire le infezioni alle vie respiratorie

Donare il sangue

Le infezioni alle vie respiratorie sono tra le malattie più frequenti e si manifestano prevalentemente in autunno e in inverno. Spesso si parla di un raffreddamento. I sintomi tipici sono raffreddore, febbre e tosse. Le infezioni alle vie respiratorie sono azionate di solito da virus e si risolvono senza complicazioni. Nei casi di un sistema immunitario indebolito possono però anche subentrare infezioni batteriche secondarie che devono anche essere trattate con antibiotici.

Il sangue è prezioso. Quattro persone su cinque, almeno una volta nella loro vita, hanno avuto bisogno di sangue o di un preparato a base di sangue. Poiché il sangue fino ad oggi non può essere preparato artificialmente, la domanda è grande – la quantità necessaria giornalmente è di circa 900 donazioni di sangue.

Chi rafforza il suo sistema immuni­ tario resta più facilmente in salute e in caso di contagio può evitare un decorso grave. Fanno bene per il sistema immunitario: • passeggiate all’aria aperta • arieggiare regolarmente l’abitazione • un’alimentazione sana con molta frutta e verdura • attività sportive (senza sovraffaticamento) • rilassamento e ridurre lo stress • aumentare l’umidità dell’aria nei locali • sauna • un ambiente senza fumo

Per evitare di contagiare il prossimo si dovrebbe sempre starnutire e tossire nella piega del gomito. I fazzoletti di carta devono essere eliminati subito dopo l’uso ed in seguito lavare bene le mani.

9

Chi vorrebbe donare il sangue, trova date e luoghi delle prossime donazioni con l’App Trasfusione CRS Svizzera.

Ulteriori informazioni Trovate interessanti informazioni sul tema e i criteri per donare il sangue su: www.blutspende.ch/it

SWICA attualità 4–2016


CARE MANAGEMENT

Il care management di SWICA Il care management è una prestazione di servizio gratuita per gli assicurati SWICA e i loro familiari. Gli 85 care manager in tutta la Svizzera offrono aiuto per superare situazioni mediche complesse o in difficili momenti della vita.

Da pasticciere ad apprendista di commercio

SWICA attualità 4–2016

10


Il pasticciere venticinquenne Jonathan Rickli accusa improvvisamente forti dolori alle spalle. L’operazione e la terapia non portano al giovamento voluto ed è necessario prendere in considerazione una riqualifica. Il care management di SWICA lo ha sostenuto sulla via verso un nuovo futuro professionale.

I

l dolore è iniziato di notte. Jonathan Rickli ha capito subito che i forti dolori lancinanti alle spalle non promettevano nulla di buono. Fino a quel momento questo giovanotto di Losanna non era diverso da tanti suoi coetanei: 25 anni, pasticciere diplomato, lavorava molto e con coscienza, passava il suo tempo libero con gli amici, assisteva a concerti e praticava lo sport. Allenamenti di fitness e di pugilato erano parte del suo programma quasi ogni giorno.

«Il lavoro quotidiano con quei dolori insopportabili è diventato una tortura».

È stata poi la volta di numerosi accertamenti ed esami, fino a stabilire che all’origine dei forti dolori c’era la lacerazione di un tendine. «Probabilmente dal pugilato», spiega Jonathan Rickli. L’operazione non ha dato i risultati sperati e i dolori sono rimasti. Nel suo caso una malformazione congenita della scapola aggravava la lacerazione del tendine. I forti anti­ dolorifici, la terapia a base di cortisone e gli impegnativi trattamenti di fisioterapia sono a loro volta rimasti senza esito positivo.

Jonathan Rickli aveva un impiego di responsabilità, che richiedeva molta applicazione, in una grande panetteria ed è stato inabile al lavoro solo per breve tempo. «Ma il lavoro quotidiano con quei dolori insopportabili è diventato una tortura». Ha capito ben presto che avrebbe dovuto rinunciare a esercitare la sua professione. L’assicurazione per l’invalidità, che si occupa del suo caso, ha contattato il care management di SWICA e poco tempo dopo ha avuto luogo una tavola rotonda per un colloquio con Jonathan Rickli, l’AI, il care manager di SWICA e il datore di lavoro. Il cambio del posto di lavoro all’interno dell’azienda non era possibile e sono state dunque esaminate le alternative. Tramite un amico, che lavora presso un’agenzia immobiliare di Losanna, Rickli ha avuto l’opportunità di seguire in tale agenzia uno stage commerciale. «Il lavoro e la ditta mi sono piaciute molto», ci dice, e per questo ha deciso di candidarsi nell’agenzia stessa per un posto di apprendista di commercio. Philippe Genet, care manager di SWICA, lo ha aiutato durante tutto il procedimento. «Mi ha addirittura aiutato a redigere la disdetta del mio posto di lavoro come pasticciere», racconta Jonathan Rickli, «questo mi ha veramente sorpreso.» Philippe Genet restituisce il complimento: «Jonathan Rickli non si è messo a piangere sul proprio destino, ha bensì

11

preso in mano il suo futuro dedicandosi in modo attivo e motivato alla sua riqualifica. Ho trovato formidabile questo atteggiamento». «Il care management di SWICA mi ha veramente sorpreso».

Nel mese di agosto Jonathan Rickli ha dunque iniziato il suo tirocinio di commercio presso l’agenzia immobiliare nella quale aveva già assolto lo stage. «Mi piace molto», dice contento. Ovviamente quello di pasticciere era il suo mestiere da sogno, dice il futuro specialista immobiliare, e aggiunge in modo pragmatico: «Per contro il lavoro nei fine settimana e nei giorni festivi appartiene adesso al passato»!

Ecco cosa ha fatto il care manager per Jonathan Rickli: • organizzazione di tavole rotonde con l’AI e il datore di lavoro • coordinamento con l’AI e il datore di lavoro • aiuto nelle questioni amministrative

SWICA attualità 4–2016


C o nc o r s o

Inverno da sogno a Kandersteg Lasciate la vita quotidiana dietro di voi e godetevi una pausa ritemprante in un imponente scenario di montagna. SWICA mette in palio un fine settimana prolungato, per due persone, nell’antico albergo Belle Epoque Victoria nell’idilliaca Kandersteg. Nel programma, oltre al rilassamento c’è anche lo sport: Kandersteg è una delle regioni di sci di fondo più amate della Svizzera. L’albergo Belle Epoque Victoria entusiasma per il suo ambiente nostalgico, confortevole e per il suo stile e dispone di un ristorante con 13 punti Gault-Millau che vi vizierà anche dal punto di vista culinario. www.hotel-victoria.ch Partecipare e vincere: tentate la fortuna e partecipate al concorso. Inviate il vostro indirizzo di contatto per e-mail con l’indicazione concerne «Kandersteg» a concorso-attualita@swica.ch oppure inviate una cartolina postale a: Redazione attualità, SWICA Organizzazione sanitaria, Römerstrasse 38, 8401 Winterthur. Termine per l’invio 31 dicembre 2016. Cosa vi attende a Kandersteg: • due pernottamenti per due persone con mezza pensione in una spaziosa Minisuite • due ore private di sci di fondo (classico o skating) per principianti o progrediti • un massaggio per ognuno • una piacevole serata fondue e un Gourmet-Dinner

Incontrate una star svizzera

Movimento, alimentazione o benessere – sulla nuova piattaforma della salute BENEVITA trovate interessanti informazioni, preziosi suggerimenti, divertenti challenges e numerosi concorsi. Potete vincere ad esempio un pomeriggio al velodromo con l’ex-ciclista professionista Franco Marvulli o una giornata di sci con la vincitrice delle Olimpiadi Dominique Gisin, con alla fine un rilassante wellness, oppure ospitate a casa votra un cuoco eccezionale: Beat Caduff. Per partecipare www.swica-benevita.ch. Termine per la partecipazione: 30 novembre 2016.

Suggerimento: grazie alla collaborazione tra SWICA e la società svizzera delle piste di fondo (Loipen Schweiz), SWICA paga ai suoi assicurati, dalle assicurazioni complementari, fino al 90 per cento sulla tessera annuale per le piste di fondo (Schweizer Loipenpass).

SWICA attualità 4–2016

12

Inoltre: chi partecipa al programma di bonus BENEVITA e con un com­ portamento attivo e sano raccoglie punti bonus, beneficia di un ribasso sui premi delle assicurazioni complementari COMPLETA TOP e HOSPITA. Maggiori informazioni su www.swica.ch/benevita.


S u g g e r imen t i

A SWIC le a i m p re t te r ic e on c scelte 0.– 0 1 F CH

Il mio

frullato preferito Gli smoothie di frutta e verdura sono sani, squisiti e semplici da preparare. Si mettono diversi ingredienti nel frullatore e il succo ricco di vitamine è già pronto.

Bomba energetica rossa

Smoothie al melone

250 ml di succo di carote 250 ml di succo di pomodoro 2 grandi peperoni, togliere i semi e sminuzzare grossolanamente 1 cucchiaio di succo di limone Pepe

Ca. ¼ di un melone Charentais 1 manciata di rucola 1 arancia sanguigna sbucciata 1 cucchiaino da tè di miele 1 cucchiaio di nocciole o semi, a piacimento 2 dl acqua di cocco

Inviato da E. Strassmann, Wittenbach

Inviato da M. Brandes, Dübendorf

Smoothie verde

Smoothie erba di grano

1 Pak Choi (cavolo cinese) 1 manciata di menta 1 mela rossa 1 piccolo pezzo di zenzero 1,5 dl di acqua minerale 1 cucchiaio di miele

250 g di cetriolo 50 g menta 2 cucchiaini da tè di polvere di erba di grano 1 banana e ½ limone 200 ml acqua di cocco 1 una manciata di cubetti di ghiaccio

Inviato da R. Bless, Obertezen

Inviato da T. Ammann, Winterthur

Smoothie con bacche di acai Mezza tazza ciascuno di: ananas, mirtilli, fragole, lamponi, spinaci freschi 1 tazza di acqua di cocco 1 cucchiaio di polvere di bacche acai

Qual è il vostro trucco per rilassarvi? Meditazione, ascoltare musica, una passeggiata all’aria fresca o dipingere un mandala – ci sono innumerevoli possibilità per rilassarsi. Voi come vi lasciate alle spalle lo stress quotidiano? Inviateci i vostri suggerimenti per e-mail a attualita@swica.ch con il vostro indirizzo completo. Le idee scelte saranno pubblicate sulla prossima edizione di attualità.

Inviato da D. Mella, Lamone

13


Prodot ti

Modello di assicurazione di base MEDPHARM

Farmacie – competenti ed efficienti Domande Per chi è indicato il modello MEDPHARM? Il modello è ideale per le persone che hanno pochi disturbi di salute e dispongono di un’ampia competenza sulla salute – che possono valutare dunque quando è meglio chiamare sante24 e quando andare in farmacia. La professionalità e le competenze del farmacista sono apprezzate in particolare dai giovani, dalle persone attive professionalmente e da chi abita in città.

Se avete un lieve disturbo di salute come prima reazione andate in farmacia? Il modello di assicurazione di base MEDPHARM vi premia, per questo comportamento consapevole dei costi, con premi più bassi.

Cosa si devono aspettare i clienti da una farmacia? Le farmacie oggi non sono più dei semplici fornitori di medicamenti. Vaccinazioni e consulenza sulle vaccinazioni, determinati controlli della glicemia, del colesterolo e della pressione arteriosa oppure anche primi accertamenti completano l’offerta delle farmacie. Le farmaciste e i farmacisti possono svolgere il 75 per cento delle loro consulenze senza ricorrere ad una consultazione medica. Grazie alla quota elevata di evasione, rivolgersi alla farmacia è pratico ed efficiente.

S

econdo il monitoraggio delle farmacie 2016, oggi recarsi in farmacia in caso di lievi disturbi della salute, per la maggioranza della popolazione, è ovvio come recarsi da un medico. Questa evoluzione ha spinto SWICA, lo scorso autunno, a sviluppare il nuovo modello di assicurazione di base MEDPHARM. Con questo modello, il primo punto di contatto per questioni mediche è una delle 120 farmacie partner di TopPharm o la consulenza telefonica sulla salute sante24. Il farmacista, se occorre, è sostenuto dai medici di sante24.

Quali vantaggi hanno i clienti MEDPHARM in una farmacia TopPharm? Noi offriamo a tutti i clienti un accertamento approfondito alla presenza di un farmacista con diploma ETH e universitario, nella maggior parte dei casi è possibile fare una diagnosi differenziata. I costi ammontano a 15 franchi. Il cliente MEDPHARM non deve pagare nulla, perché SWICA assume questi costi.

Sgravare i medici di famiglia Walter Lutz, responsabile del Dipartimento Mercato di SWICA, è responsabile di MEDPHARM. In questo modello, vede anche un importante vantaggio di politica sanitaria: «sante24 e i farmacisti emettono una prima diagnosi, sgravando così i medici di famiglia che possono in tal modo occuparsi dei casi più gravi. Ciò ha un effetto diretto contro la forte carenza di medici di famiglia». La grande richiesta di questa nuova offerta gli conferma che si tratta di un modello promettente per il futuro.

SWICA attualità 4–2016

Il dr. Lorenz Schmid è farmacista e proprietario della farmacia TopPharm in Paradeplatz a Zurigo.

Consiglio: con MEDPHARM risparmiate fino al 19 per cento rispetto al modello standard. Trovate maggiori informazioni su www.swica.ch/medpharm

14


S ani t à

Luce verde per la medicina complementare

L

e prestazioni mediche nell’ambito dei quattro metodi di medicina complementare «medicina antroposofica», «medicina tradizionale cinese (MTC)», «omeopatia» e «fitoterapia» dal 1° maggio 2017 saranno rimborsate dall’assicurazione di base in modo definitivo. Finora questi metodi erano prestazione obbligatoria solo a titolo provvisorio. È giustificato un finanziamento dall’assi­curazione di base? Pro

Contro

«Nel 2009 il popolo svizzero ha accolto la medicina complementare nella costituzione. Otto anni più tardi è giunto il momento di applicare la volontà del popolo. La medicina complementare si è affermata in particolare per le cure di bambini e anziani così come nelle malattie croniche. L’efficacia è equiparabile con la medicina classica, i costi tendenzialmente inferiori. La medicina complementare praticata dai medici appartiene dunque all’assicurazione di base sociale. Inoltre: la medicina com­ plementare contribuisce ad impedire le resi­ stenze agli antibiotici!»

«Quando la politica pone parametri diversi per differenti misure mediche, commette un errore non giustificabile e mette in gioco la sua credibilità. La medicina complementare, secondo la volontà del popolo sovrano, deve essere assunta dall’assicurazione di base, tuttavia devono valere le stesse condizioni come per la medicina classica. Terapie per le quali i risultati non possono essere documentati, non dovrebbero mai essere inserite nell’assicurazione obbligatoria, che è già fortemente sovraccaricata.»

Il medico dr. Hansueli Albonico, presidente dell’Unione delle associazioni mediche svizzere di medicina complementare

Verena Herzog, consigliera nazionale UDC Turgovia

15

Selezione Novità dal settore sanitario Contributo più elevato per la prevenzione Il supplemento sui premi dell’assi­ curazione malattia a favore della fondazione Promozione Salute Svizzera aumenta per il 2017 e passerà da franchi 2.40 a 3.60 all’anno. Nel 2018 sarà aumentato a franchi 4.80. Con le misure di prevenzione ci si prefigge di ridurre l’onere che le malattie croniche non trasmissibili rappresentano per il sistema sanitario. Monitoraggio della salute gfs 2016 Come risulta dalla nuova inchiesta effettuata dall’istituto di ricerca gfs, la soddisfazione relativa al sistema sanitario svizzero resta invariata ad un alto livello. Si evidenzia inoltre che la trasparenza sulla qualità degli ospedali svizzeri è importante e che cresce la coscienza sui costi rispetto all’anno precedente. Questo comporta una considerazione critica della densità dei medici. Nuovo registro per gli psicologi Dall’estate 2017 tutti gli psicologi con una formazione e un perfe­ zionamento comprovati, riconosciuti a livello federale nel loro settore specialistico, dovranno farsi registrare in un registro ufficiale delle professioni psicologiche. Questo comporterà maggiore trasparenza nel settore sanitario.

SWICA attualità 4–2016


active4life

I vostri vantaggi in breve SWICA sostiene il vostro stile di vita attivo e sano. Con il programma di attività active4life, i clienti SWICA beneficiano di oltre 100 offerte salutari e convenienti. Sul sito www.swica.ch/active4life trovate tutte le offerte.

ue Fond tis gra

 % —25 ci lo s per e r lie l 25 % rn a re de to online G io f i c ia e uis n q e B s ci ll’ac so su re per lo oltre s a b i e e li r i a r di r n p o or di gi nchi e sc iche. t a s i r i f a 12 ni sc wic da 1 t a zio ch/s 70 s ner. ww

t co cke w.ti

r

% 20  

ms rea ve D ntagna Ac t i o m olta e di na v g uid e nt a t e u ole g e im ll te us t a Sper ntura ne e n g e lla fi ta. l’av v a e e f f er as - Fe ue o h di S a n a f o n d n e .c u alpi rge ww

o w.g

CHF

15.–

www.swica.ch/ active4life

l su r e i g o zo a z r m Zu pre pa Al o di o sul re, s a ti lag ribas egol en di ata r rat tam 7 r  % 1 t 20 d’ent gi e 1. 20 016 ag 31. 0 .12. 2 ). s s ma no al al 24 2017 fi d 1. h so 02. 0 are.c c lu m a ( e s no al p al fi w. ww

ata pic am ne e r r a io e EA to, az rmiat a n AN AR ovime – Risp osti M ento sui c d ei r tim anchi n uno icata e v i i d fr e m 5 n a p 1 ’arr uzio ’istr entri d era. l l e d c v iz z / o ri ggi della S nea.ch e ma ra ng w.a all e w w in g c h b m i l c

% 20  

b i o i b io d o. tt yar prodo rdo.bio e a r y a t uis line nn o Acq op on dell’a 0 %. h e s l2 n i e f o n e ll o all a ne d h o i z c fin ridu dobio. na r u a n y . co ww w

% 20  

e ll in pw To ICA ll e i c W we a S a ti rm Top asso Fa sicur acie rib st® . as di e rm Gli le fa 20 % rdioT a e il t u t t o n o al e C l . c h ng s o n pw e l ot t e n p er to w. u su ww

Swica aktuell 4 2016 it  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you