Page 1

attualità La rivista per i clienti SWICA 1– 2018

Piccoli esercizi, grande effetto: mindfulness

Tra troppo e troppo poco

Come offrire al paziente un trattamento ottimale

Potrebbe trattarsi di un rene Pro e contro l’iniziativa sulla donazione di organi


EDITORIALE

Come Raggiungere SWICA?

Benvenuti nel qui e ora

Scegliete il canale, siamo a vostra disposizione. Consulenza personale In una delle nostre quasi 50 sedi: www.swica.ch/sedi Siamo raggiungibili al telefono 24 ore su 24 sante24 per una consulenza telefonica sulla salute e per un’emergenza medica all’estero Telefono: +41 44 404 86 86 Servizio clienti 724 per tutte le domande e comunicazioni al nostro servizio clienti Numero gratuito 0800 80 90 80 o il numero di telefono della vostra agenzia indicata sulla tessera d’assicurato Contatto tramite il modulo online www.swica.ch/notifica per tutte le comunicazioni amministrative al nostro servizio clienti, compresi i cambiamenti d’indirizzo

Anche voi seguite lo slalom gigante alla TV, mentre leggete queste righe o state telefonando? Dunque siete in grado di fare contemporaneamente e forse efficacemente più cose. Il pericolo è che alla fine niente è stato fatto proprio consapevolmente. Riteniamo tuttavia che la percezione cosciente di azioni, pensieri e sentimenti – dunque la consapevolezza – possa trasmettere calma e forza. Per questo motivo sosteniamo dei corsi di attenzione e numerose altre attività per affrontare meglio lo stress e per un migliore benessere. Il nostro obiettivo, anche quest’anno, è di prestare maggiore attenzione alle preoccupazioni dei nostri clienti, in modo da poter soddisfare le vostre grandi aspettative. Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli assicurati che ci sono rimasti fedeli per un altro anno – e porgo un cordiale ben­venuto a tutti coloro che ricevono per la prima volta la nostra rivista. Vi auguro una lettura interessante.

IMPRESSUM attualità – La rivista per i clienti SWICA. Appare 4 volte all’anno Editrice: SWICA Organizzazione sanitaria, Römerstrasse 38, 8401 Winterthur Redazione: Silvia Schnidrig, Gioia Zogg, Martina Ruoss, Maximilian Comtesse Servizio traduzioni: Véronique Decoppet, Sara Negro Concetto e impostazione: Wirz Brand Relations, Zurigo Fotografie/Illustrazioni: Kilian Kessler, Lea Hepp, Patrick Oberholzer, Getty Images Lingue: tedesco, francese e italiano Tiratura: 15 000 copie Stampa: Stämpfli AG, Berna

SWICA attualità 1–2018

Dr. Reto Dahinden CEO

2


NEWS App SWICA per le fatture

Oltre 50 000 utenti soddisfatti Avete già provato? Con la pratica App fatture di SWICA potete inviare rapidamente, comodamente e con sicurezza le vostre fatture del medico e altri documenti rilevanti per il rimborso, fotografandoli via smartphone o tablet. Già oltre 50 000 assicurati mantengono così costantemente il controllo sulle fatture inviate e sullo stato di elaborazione. Scaricate ora l’App di SWICA: www.swica.ch/app

Corsi di bicicletta

In collaborazione con Pro Velo Quale partner collettivo di Pro Velo sosteniamo i corsi di bicicletta per diverse età, che sono offerti in 130 località in tutta la Svizzera e possono essere prenotati dal 10 marzo 2018. Grazie alla cooperazione, i corsi possono essere offerti a prezzi vantaggiosi. I membri di Pro Velo ricevono un ribasso di 20 franchi. Con l’assicurazione collettiva di SWICA, i membri di Pro Velo beneficiano inoltre di attraenti ribassi sui premi di assicurazioni complementari per tutta la famiglia. www.swica.ch/it/provelo

Corsi di nuoto

Rinfrescatevi in piscina

Promozione caschi

Sicuri sulle strade In Svizzera ogni anno accadono 30 000 incidenti con le biciclette; un casco dimezza il rischio di lesioni alla testa. Tuttavia, il numero di chi porta il casco è stagnante al 46 per cento. Per questo, SWICA offre ai suoi assicurati un casco KED omologato upi ad un prezzo promozionale di 20 franchi (10 franchi per i caschi dei bambini). Trovate maggiori informazioni sul casco e sulla modalità d’ordinazione su www.swica.ch/casco.

Il nuoto è uno degli sport più salutari. Allena il corpo e accresce il benessere. Per questo SWICA partecipa con generosi contributi agli abbonamenti per piscine coperte o piscine termali. Da quest’anno, gli assicurati ricevono inoltre fino a 600 franchi sui costi per i corsi di nuoto, se le scuole di nuoto sono certificate con un marchio di qualità svizzero come aQuality o con la licenza di qualità Swiss Swimming.

3

SWICA attualità 1–2018


P ri m o piano

Di più, aiuta maggiormente  ... o no? Qual è il trattamento giusto? Quanto costa una terapia? Chi paga? E ... le aspettative dei pazienti corrispondono a ciò di cui hanno veramente bisogno? Un’assistenza ottimale è ardua e i motivi per un’assistenza insufficiente o eccessiva sono molteplici. Una soluzione per i malati cronici sono programmi strutturati che, con un chiaro percorso di trattamento, contribuiscono ad una migliore qualità di vita.

ramma di gestione delle Siete interessati a un prog te il servizio clienti atta cont ra pato logie? Allo zioni. Il servizio clienti per avere maggiori informa nte 24 ore su 24. ame onic telef ibile è raggiung


Troppi farmaci, trattamenti superflui o degenze ospedaliere evitabili possono influenzare la salute degli interessati con un eccessivo carico psichico e finanziario. E mentre alcuni ricevono più cure di quanto serva per il loro bene, altri ne ricevono insufficienti. Le cause di cure insufficienti o eccessive sono difficilmente identificabili. Specialmente nel caso di un’offerta eccessiva, falsi incentivi del nostro sistema sanitario hanno un ruolo determinante. La maggior parte degli attori non hanno alcun incentivo di risparmio: medici, ospedali e farmacie guadagnano di più se forniscono maggiori prestazioni. Allo stesso tempo, i pazienti, in caso di malattia, vorrebbero avere la certezza che tutte le possibili opzioni di trattamento siano messe in atto. Ma anche le cause di un trattamento insufficiente sono da ricondurre alle condizioni di base del nostro sistema sanitario. Le consultazioni mediche avvengono spesso sotto la pressione del tempo. Inoltre, a causa della complessità delle strutture del sistema di assistenza, per medici e pazienti è difficile costruire un rapporto di fiducia. Entrambi questi fattori hanno come conseguenza che il paziente è spesso insufficientemente coinvolto nel percorso di trattamento – ciò che è particolarmente importante specialmente per trattamenti complessi o malattie croniche. Programmi strutturati contro un’assistenza eccessiva o insufficiente Affinché i pazienti con malattie croniche siano trattati in modo ottimale, esistono programmi strutturati – i cosiddetti programmi di gestione delle patologie (Disease-ManagementProgram). Questi programmi si basano sulle conoscenze della medi-

cina basata su prove di efficacia e conducono il paziente attraverso il percorso di trattamento secondo le sue esigenze. Contemporaneamente gli viene assegnata una persona di contatto, facilmente raggiungibile, che conosce la sua cartella medica e coordina il trattamento. Soprattutto per i malati cronici è rilevante che siano presi sul serio come partner e che possano assumere un ruolo attivo nel processo decisio-

nale. Con questo sistema essi riconoscono che non devono subire impotenti la malattia, ma che possono attivamente influenzare la loro qualità di vita. SWICA sostiene una rete di partner che offrono programmi per diabete, BPCO, ipertensione e per problemi di sonno.

Tre domande a … Il dott. med. Adrian Rohrbasser, medico presso il centro Medbase di Wil, spiega, con un esempio di un paziente diabetico, come funziona il programma DiseaseManagement.

l’istruzione fornita da terapisti e nutrizionisti per quanto concerne il movimento e l’alimentazione. Nei casi complessi si possono coinvolgere anche consulenti specialisti per il diabete o diabetologi.

Supponiamo che lei abbia diagnosticato il diabete ad uno dei suoi pazienti. Cosa accade dopo? All’inizio riceve informazioni dettagliate sulla diagnosi e sulle possibilità di trattamento. In seguito, con il paziente facciamo il punto della situazione e qui egli può esporre le sue idee, i suoi desideri e le sue paure. In questo modo le misure possono essere definite in base alle sue esigenze.

Nei programmi di assistenza chiaramente strutturati, c’è posto anche per le esigenze individuali? Non si tratta di applicare «tutto per tutti i pazienti», bensì di adeguare le misure alla situazione e agli obiettivi che si prefigge il paziente. Quindi il fisioterapista non proporrà semplicemente di fare «sport», ma cercherà con il paziente quelle attività sportive che può praticare con piacere. Per finire la prognosi dipende molto dalla responsabilità che il paziente assume personalmente. Il nostro compito consiste nel trasmettergli le conoscenze e le competenze per un’elevata qualità di vita nella quotidianità.

L’assistenza dei pazienti di diabete è complessa. Quali componenti di trattamento contempla il programma? Accanto al trattamento medico, che può avvenire in collaborazione con gli assistenti di studio medico, è importante la consulenza e

5

SWICA attualità 1–2018


S al u te

Vivere l’attimo consapevolmente Un lavoro frenetico, un’agenda di famiglia completa, le faccende domestiche e poi essere raggiungibili in qualsiasi momento: lo stress è diventato una malattia a larga diffusione. Staccare è difficile; i pensieri girano costantemente nella testa. Una forma di meditazione sempre più popolare può essere d’aiuto: la gestione dello stress mediante la consapevolezza.

SWICA attualità 1–2018

6


i sul tema della Trovate maggiori informazion zione sviz zera ocia l’ass sso pre a lezz evo consap i per la ttor istru li deg MBSR, l’associazione sapevolezza. con la e iant med ss stre o dell riduzione ww w.mbsr-verband.ch

G

MBSR: facilmente integrabile nella quotidianità

razie ai cellulari con tariffe forfettarie siamo online non stop e comunichiamo con tutti su tutto. Tra una cosa e l’altra mangiamo, ci affrettiamo per far tutto, trascurando noi stessi. Per l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) è uno dei maggiori pericoli per la salute del XXI secolo. Noto in precedenza come tipico disturbo dei manager siamo già giunti a un lavoratore su quattro in Svizzera stressato ed esaurito.

La MBSR è stata sviluppata dal biologo molecolare americano Jon Kabat-Zinn. Al centro c’è la promozione della consapevolezza, con l’obiettivo di essere in grado di gestire consapevolmente lo stress quotidiano. Il programma MBSR viene insegnato in corsi di otto settimane. Oltre alle ore del corso, i partecipanti devono esercitarsi autonomamente a casa: questa è una condizione per il successo di quanto appreso. La MBSR affronta i problemi di tutti i giorni ed è adatta per tutte le persone indipendentemente dall’età, dalla professione e dalla situazione di vita. Numerosi studi scientifici hanno provato l’effetto positivo sul benessere psichico e fisico. I partecipanti sono meno sensibili alle sollecitazioni e meno ansiosi, più sereni, pieni di gioia di vivere e possono rilassarsi meglio. Il corso fornisce un metodo di auto-aiuto, ma non sostituisce alcun trattamento medico o psicoterapeutico. SWICA sostiene i corsi di MBSR con istruttori riconosciuti da SWICA. Gli assicurati ottengono dalle assicurazioni complementari COMPLETA PRAEVENTA e OPTIMA un contributo per i corsi fino a 600 franchi all’anno. Nella prossima pagina trovate una breve descrizione di alcuni altri metodi di rilassamento sostenuti da SWICA. Online, su swica.ch/promozione-della-salute, trovate una panoramica di tutti i metodi riconosciuti.

Trovare la forza nella meditazione Per uno stile di vita sano, alimentazione e movimento, ma anche il rilassamento sono componenti importanti. Per essere resistenti, abbiamo bisogno di pause. Una possibilità per integrare queste oasi nella vita di tutti i giorni, è la meditazione. Chi medita, assorto in sé stesso, trova nuove forze e si libera da pensieri negativi, stress e problemi. Si tratta di una pratica spirituale, per la quale, con esercizi di concentrazione si può raggiungere un rilassamento profondo e cambiare uno stato mentale. Ci sono svariate forme di meditazione. Tra le preferite e ben conosciute la «Mindfulness-Based Stress Reduction (MBSR)», in italiano letteralmente «riduzione dello stress mediante la consapevolezza» – non è una forma pura di meditazione. Chi è attento, è consapevole delle sue azioni, dei suoi sentimenti e dei suoi pensieri e non si perde in altri pensieri. Se ci si concentra sull’ambiente circostante, si vive l’istante intensamente. Stress, perdite o altre dolorose esperienze: la pratica della consapevolezza può aiutare ad affrontare meglio difficili situazioni della vita.

Attenti nella vita di tutti i giorni Mentre laviamo i denti, vuotiamo la lavastoviglie oppure facendo jogging, pensiamo alla lista della spesa: spesso facciamo più cose contemporaneamente e con il pensiero siamo sempre già un passo avanti. Provate talvolta, nello svolgere i compiti a concentrarvi sul «qui e ora». Prendete ad esempio il percorso per andare al lavoro e osservate le altre persone e il tempo. Oppure mangiate con tutti i sensi: che gusto ha il cibo, qual è la sua temperatura, com’è il condimento? Ci sono molte situazioni e impressioni sensoriali che possiamo percepire nella vita di tutti i giorni.

7

SWICA attualità 1–2018


S al u te

Metodi di rilassamento per la quotidianità Il rilassamento è importante per uno stile di vita sano ed equilibrato. Per questo SWICA sostiene diverse offerte in questo ambito.

Rilassamento muscolare progressivo di Jacobson Riconoscere la tensione per rilassarsi: il metodo aiuta a rilassarsi più facilmente nella quotidianità. Completato con altre terapie può giovare per il mal di testa, l’ansia e l’ipertensione.

Training autogeno Un allenamento mentale per estraniarsi dallo stress della vita quotidiana, per rilassare le tensioni e i blocchi interni e mantenere un atteggiamento positivo nei confronti della vita.

Yoga Qi Gong La meditazione con esercizi di movimento rilassano e rafforzano nello stesso tempo.

Gli esercizi rafforzano e distendono il corpo, stimolano la circolazione, massaggiano gli organi interni e portano in armonia il corpo e la mente.

Ginnastica respiratoria

Tai Chi

La ginnastica respiratoria rilassa, promuove la concentrazione, rafforza la muscolatura respiratoria e aumenta la capacità polmonare.

I movimenti lenti e fluenti promuovono la circolazione e migliorano la mobilità.

A ferte che SWIC Tutte le altre of lla promozione de ito mb ll’a sostiene ne e: trovano onlin della salut e, si nzione -salut e ve re /p .ch ica ww w.sw


I nteressante

Il punto dolente … Anche lo scorso anno abbiamo ricevuto dai nostri assicurati le migliori note per quanto riguarda la soddisfazione dei clienti. Queste valutazioni ci rallegrano e ci stimolano ad assistere ogni singola persona nel miglior modo possibile. Dalle reclamazioni possiamo imparare: comunicateci se non siete soddisfatti di noi o di un nostro servizio – telefonicamente, per scritto oppure online. Alle telefonate rispondiamo 24 ore su 24, alle comunicazioni scritte rispondiamo entro 48 ore. Il nostro servizio clienti telefonico è sempre a vostra disposizione, anche al di fuori dei normali orari d’ufficio e nei fine settimana. Il numero di telefono lo trovate sulla vostra tessera d’assicurazione oppure online sotto contatti. Gli assicurati che non sono soddisfatti del loro assicuratore malattia, possono Numero gratuito del rivolgersi gratuitamente al servizio dell’Ombudsman dell’assicurazione servizio clienti 724: malattia. L’Ufficio dell’Ombudsmann si occupa di tutte le questioni e dei 0800 80 90 80 problemi tra gli assicurati e le assicurazioni malattia. www.om-kv.ch ww w.swica.ch/contatto

Campagna «Gambe forti per camminare sicuri» Con L’AVANZARE dell’età la forza muscolare e il senso dell’equilibrio calano progressivamente. Questo provoca numerose cadute: ogni anno in Svizzera circa 280 000 persone s’infortunano cadendo e devono sottoporsi a cure mediche ambulatoriali o stazionarie. Per questo, proprio per le persone anziane è importante allenarsi regolarmente, per conservare la forza e l’equilibrio e per restare mobili e indipendenti fino ad un’età avanzata. La campagna motiva a un allenamento regolare. Sul sito della campagna c’è una vasta scelta di corsi, ad esempio fitness, ginnastica o danza. SWICA paga fino a 600 franchi all’anno dalle assicurazioni complementari COMPLETA PRAEVENTA e OPTIMA. www.camminaresicuri.ch

Visite di pronto intervento

I check-up medici sono spesso lunghi e costosi. Molti assicurati sono incerti se e che cosa dovrebbero farsi controllare. In linea di principio è sensato se, dopo i 50 anni, si fa un controllo generale presso il medico di famiglia. Nel colloquio con il medico, dapprima si esamina in generale la situazione di vita, compreso l’anamnesi di famiglia, la situazione di lavoro, l’alimentazione, il sonno o le sostanze che inducono dipendenza. Da questo ci si accorda su quali esami del sangue e quali altri esami preventivi sia utile eseguire. La legge stabilisce quali prestazioni sono pagate dall’assicurazione di base. Se risulteranno necessari altri esami, questi saranno fatturati come trattamenti di malattia. Se non avete un medico di famiglia, sante24 vi aiuta a trovare un’offerta adeguata. I check-up a forfait presso fornitori specializzati, spesso non sono complessivamente assicurati. Vi invitiamo a chiarire in anticipo quali costi sono assunti da SWICA.

9

SWICA attualità 1–2018


P ersonale

Tutto nuovo: sostegno in una situazione insolita Un grave incidente motociclistico ha scombussolato i piani per il futuro di Dave Behrendt. Con molta volontà e coraggio si adegua alla nuova situazione – fino a quando non sarà in grado di impostare nuovamente la sua vita da solo.

Il care a management è un o izi rv se di prestazione ati ur sic as i gratuita per gl quasi I i. ar ili m fa SWICA e i loro era in tutta la Svizz 85 care manager ni uto in situazio offrono il loro ai se mediche comples cili ffi di ti o in momen . ta vi della


E

«Dopo una simile esperienza, il significato di piani a lungo termine cambia.»

rano delle belle giornate di tarda estate quando Dave Behrendt ha acquistato una motocicletta. Da molto tempo non aveva più guidato e ora gli sembrava il momento giusto per riprendere. Solo tre settimane dopo è accaduto l’incidente – e tutto è cambiato.

Meccatronico diplomato era venuto da Lipsia nell’estate 2016 per un nuovo impiego presso la Coop di Schafisheim in Svizzera. «Mio padre lavorava già lì da molto tempo e ha potuto raccomandarmi quale elettricista di manutenzione» ricorda il 32enne. Era esattamente un mese che lavorava da Coop quando in una gita del tempo libero con la motocicletta ha avuto l’incidente. In fase di sorpasso perde il controllo, scivola via e va a sbattere contro il guard rail. Con la gamba tenta istintivamente di sorreggersi e di spingersi via – un errore fatale; nell’incidente perde la parte inferiore della gamba sinistra. Un’infermiera, che viaggiava in auto dietro di lui, vede cosa è accaduto. Ella preme sulla gamba fino all’arrivo dell’ambulanza. Tuttavia Dave Behrendt è ancora in pericolo di vita; ha gravi ferite alla testa e ha rotto due vertebre. «Dell’incidente non ricordo nulla. Solo in base alle dichiarazioni dei testimoni so cosa dev’essere accaduto», racconta Dave Behrendt. All’ospedale viene operato e resta in coma per un giorno. Solo quando si risveglia apprende quale fortuna ha avuto. Le ferite alla testa non hanno lasciato danni permanenti. «Durante il periodo che ho passato all’ospedale ho visto molti pazienti che, a seguito delle ferite alla testa, hanno avuto conseguenze disastrose. In confronto, io me la sono cavata abbastanza bene», dice Dave Behrendt sollevato. Tuttavia per lui è iniziato un lungo periodo di faticosa fisioterapia e di riabilitazione, per abituarsi a muoversi senza la parte inferiore della gamba. In aggiunta, inizialmente, ha avuto attacchi epilettici che hanno reso difficoltosa la riabilitazione e che hanno comportato il ritiro della patente di guida. Ma nonostante il grave compito, Dave Behrendt non si lascia scoraggiare. Sportivo, giovane e amante del movimento, egli vuole adattarsi al più presto alla nuova situazione e diventare di nuovo attivo. In effetti diventa il modello per i pazienti e fa rapidamente grandi progressi.

«Per me, che provengo dalla Germania, è stato di grande aiuto avere al fianco una persona di fiducia che conosce il sistema svizzero.»

Motivato e pieno di vita, così lo ha conosciuto anche Fatma Incesu, la care manager di SWICA. Ricorda che egli non si è mai abbandonato all’autocommiserazione ed è convinta che: «Questa impostazione positiva, nonostante la grave situazione, abbia certamente contribuito alla rapida guarigione e all’adattamento alla nuova situazione.»

11

Fatma Incesu sostiene Dave Behrendt in tutte le questioni inerenti le assicurazioni, l’AI e il ricollocamento professionale – un grande aiuto per Dave Behrendt, che era abituato al sistema sanitario e sociale della Germania. «Dopo il colloquio con il datore di lavoro, è stato chiaro che in futuro non potevo più fare il mio lavoro e che al momento non c’era nessun posto adatto libero. Per questo sono stato molto grato del suo sostegno», ricorda. Insieme con il care management, il datore di lavoro e l’AI, Dave Behrendt decide di iniziare una riqualifica professionale quale specialista aziendale in processi. Questo per lui non è solo una sfida avvincente, ma è anche importante per poter restare indipendente: «Non mi piace essere dipendente da altri. Per questo mi sono applicato con impegno nella mia riabilitazione fisica ed è importante per me anche essere di nuovo professionalmente indipendente.» Dave Behrendt ha dovuto lasciare anche il suo domicilio a Seon, nella campagna argoviese, a causa della perdita della patente di guida e si è trasferito in centro città a Basilea per mantenere la sua mobilità. Sebbene nel frattempo possa di nuovo guidare l’auto, non vuole più rinunciare alla vita di città. Dave Behrendt non rimpiange la sua professione originaria: «Naturalmente mi ero immaginato il mio futuro diversamente. Certo che, dopo l’incidente, il mio rapporto con i piani a lungo termine è cambiato. Oggi prendo le cose qui e ora e mi rallegro della riqualifica quale nuova sfida.»

SWICA attualità 1–2018


C oncorso

Fare il pieno di energia in mezzo alle Alpi per Termine ione a ip z la partec rzo 31 ma 2 018

Immergetevi nel mondo delle montagne svizzere e godetevi una giornata di benessere presso il Waldhaus Flims Alpine Grand Hotel & Spa. SWICA mette in palio un pernottamento per due persone. Oltre alla possibilità di rigenerarsi, il villaggio grigionese di montagna offre notevoli possibilità di sport: nella località sciistica di Flims Laax potete scoprire le Alpi attraverso 235 chilometri di piste. In estate, l’albergo offre tra l’altro numerosi campi da tennis e la possibilità di escursioni guidate … oppure potete sperimentare una discesa attraverso le gole del Reno in rafting. Il premio per due persone consiste in: • un pernottamento (camera doppia) nell’albergo Waldhaus Flims compresa prima colazione presso il ristorante «The Grand» • una cena in uno dei ristoranti dell’albergo (bibite escluse)

SWICA attualità 1–2018

• accesso alla Spa di 3000 m² con piscina interna, piscina esterna riscaldata e laghetto naturale balneabile • utilizzo della zona sauna del Waldhaus Spa con bagni di vapore e bagni aromatici, settore sauna femminile separato e un’eccezionale sauna in grotta • accesso 24 ore su 24 al settore fitness e alle lezioni di fitness • in estate: utilizzo gratuito dei campi di tennis esterni e delle mountainbike • minibar gratuito (con una scelta di bibite analcoliche)

Partecipare e vincere: Tentate la fortuna e partecipate al concorso. Inviate un mail con i vostri dati di contatto e con concerne «Waldhaus Flims» a concorso-attualita@swica.ch oppure inviate una cartolina postale a: Redazione attualità, SWICA Organizzazione sanitaria, Römerstrasse 38, 8401 Winterthur

12

Vincere con BENEVITA SWICA, con il programma di bonus BENEVITA, mette in palio i seguenti premi:

Un viaggio al nord  Vivete Stoccolma ed Helsinki quale avvincente combinazione di città da visitare. Il premio per due persone prevede dapprima due giorni a Stoccolma. La seconda sera si pernotta sul traghetto per Helsinki. Qui trascorrerete due emozionanti giornate compresa sauna e giro in bicicletta.

Cucinare a casa da professionisti  Mario Garcia,

due volte campione mondiale ­junior della nazionale dei cuochi e capo del team della nazionale dei cuochi, cucinerà a casa vostra un menu di gala per voi e sette vostri amici.

Abbonamenti fitness  Poiché l’attività fisica mantiene in forma fisicamente e mentalmente, SWICA mette in palio un totale di cinque abbonamenti annui di fitness a scelta, per un valore di 1500 franchi ciascuno.

www.swica.ch/vincere Termine per la partecipazione: 29 giugno 2018.


S u g g eri m enti dei L ettori

te e n e t e m Co

o c c a c s in

i vos t ri

chili ?

Come rispar miate calori o br uciate le e calorie di tr op po ne ll a vostra quotidianità , senza gran di fatiche? Questi sono i suggerimen ti dei nostri su come teng lettori, ono sotto co ntrollo il pe so.

Pulire i denti Il piacere del dolce alla fine del pasto può essere facilmente «soppresso» lavandosi i denti subito dopo il pasto. Ciò è bene per la linea e anche per i denti.

Non mangiare dal cartoccio

Inviato da: B. A., Halten

Si possono evitare inutili calorie degli spuntini togliendoli dall’imballaggio e disponendoli bene su un piatto. Così si vede direttamente cosa si mangia, senza perdere il riferimento alla quantità.

Ridurre lo zucchero

Inviato da: A. Schwarz, Zurigo

Diminuite il quantitativo di zucchero nelle ricette. Funziona quasi sempre senza che il gusto ne risenta. Inviato da: S. Zuberbühler, Effretikon

Giardinaggio Io mi mantengo in forma lavorando in giardino. Così brucio un paio di calorie e nel contempo mi rilasso nel verde. Inviato da: M. Turrini, Bellinzona

Piat to piccolo Sui piatti grandi c’è posto per grandi porzioni – e corrispondenti molte calorie. Un piatto piccolo può essere ben riempito, ma con meno cibo. Inviato da: M. Kuhn, Dättlikon

Il dessert perfetto

ateci la vostra migliore ricet ta Cerchiamo i migliori dessert! Rivel vostri suggerimenti per i teci veloce, semplice e sana. Invia , a attualita@swica.ch. pleto com izzo indir o vostr e-mail, con il gerimento pubblicato SWICA ricompensa ogni sug con 100 franchi!

13

SWICA attualità 1–2018


O f f erta

Maggiori informazioni su www.swica.ch/alimentazione

Alimentazione sana

C’è qualcosa per tutti Ciò che mangiamo influenza la nostra salute in modo determinante. Per questo, SWICA sostiene le attività che contribuiscono ad una dieta sana ed equilibrata. In gruppo o individualmente, tramite una consulenza personale oppure online: tutti trovano un’offerta adeguata da applicare nella quotidianità.

U

n’alimentazione equilibrata e ricca di vitamine non è solo importante per evitare numerose malattie quali diabete, sovrappeso o disturbi del sistema cardiovascolare, ha anche una grande influenza sul nostro benessere

Quasi tutti coloro che, almeno una volta, si sono occupati di perdere peso, conoscono Weight Watchers: ad ogni alimento sono assegnati dei punti e in base a sesso, età, peso, altezza e movimento si può mangiare un determinato numero di punti al giorno. I partecipanti sono sostenuti da un nutrizionista che li segue personalmente, s’incontrano con altri partecipanti, esiste una pubblicazione e un’App. Attualmente i clienti SWICA che vogliono perdere peso con Weight Watchers beneficiano di un mese gratuito. Con una tecnologia moderna online, Oviva offre nuovi approcci nella consulenza nutrizionale. Tramite l’applicazione sviluppata da Oviva, i partecipanti hanno la possibilità di comunicare con nutrizionisti diplomati indipendentemente da dove si trovano. Inoltre, pasti, attività e andamento del peso possono essere semplicemente registrati e monitorati. Il programma porta successi persistenti con una dieta sana e un moderato esercizio fisico.

SWICA attualità 1–2018

generale. Tutto ciò che mangiamo passa, attraverso il nostro apparato digerente, nella nostra circolazione sanguigna. Non per nulla si dice: «Si è quel che si mangia». Se volete ampliare le vostre conoscenze sull’alimentazione, migliorare il vostro benessere o modificare il vostro peso corporeo: SWICA partecipa, oltre alla classica consulenza nutrizionale, con un contributo finanziario per numerose altre misure. Ve ne presentiamo quattro.

Il programma della Migros considera l’ambiente e lo stile di vita globalmente e in modo olistico. Le abitudini alimentari sono dapprima analizzate criticamente e poi modificate in modo da poter essere integrate nello stile di vita personale. I partecipanti sono sostenuti con un coaching 1:1. Attualmente il programma WeightManagement viene offerto in oltre 40 centri fitness Migros della Svizzera tedesca. My Coach aiuta a pianificare le proprie abitudini alimentari e di movimento in modo giocoso ed è indicato in modo particolare per le persone molto impegnate – persone singole, coppie o famiglie. Per un cambiamento durevole del modo di alimentarsi, i partecipanti ricevono settimanalmente un pacchetto che contiene un piano di alimentazione, ricette stagionali e veloci, una pratica lista della spesa e sfide di movimento. Sono inoltre compresi un accompagnamento telefonico da parte di nutrizionisti diplomati e misurazioni personali da parte di partner medici.

14


L’O S S E RVATO R E

Selezione n ov i tà da l s e tt o r e sa n i ta r i o

S

se si sono inforebbene la mati i familiari in popolazione merito alle proprie svizzera, in D onare g li volontà. Ora, l’iniziamaggioranza sia favoreorgani pi ù tiva popolare federale vole alla donazione di ag e vol m ente «Favorire la donazione organi, nel 2017 sono di organi e salvare stati trapiantati gli organi vite umane», vuole cambiare di solo 145 persone – mentre questo sistema. L’iniziativa prevede sono circa 1500 le persone in attesa di che, di principio, ognuno è donatore di un organo. Nel nostro paese, ogni anno organi a meno che non abbia espresso muoiono circa 100 persone per manin vita la propria volontà contraria. canza di organi disponibili. Con questo si dovrebbe disporre di più organi e si potrebbero salvare più vite. Nell’attuale sistema, si diventa donaMa gli svizzeri vorranno essere tori di organi se si è sottoscritto la automaticamente donatori di organi? dichiarazione di donatore di organi o

PRO  «Non si tratta di una dona-

zione automatica di organi, bensì di ottenere un consenso presunto. La libertà di decisione delle persone resta rispettata. Chi non desidera donare i suoi organi potrà farsi ­iscrivere in un registro ufficiale. ­Inoltre la famiglia del donatore sarà sempre contattata come ­finora. Con ­questo il desiderio del defunto è centrale e Mélanie Nicollier, responsabile per determinante. i media, dell’iniziativa Se una persona «Favorire la donazione di organi e salvare non ha comunivite umane» cato il suo stato di donatore di organi, i parenti hanno ancora la possibilità di rifiutare la donazione. Ciò si verifica se i familiari hanno motivo di credere che il defunto fosse contrario alla donazione di organi.»

CONTRO  «L’iniziativa potrebbe

comportare che siano asportati degli organi umani a qualcuno che non lo voleva. In tal caso violiamo la dignità umana e questo è in contraddizione con l’articolo 10 della Costituzione federale svizzera sul diritto alla vita e alla libertà personale, in particolare all’integrità fisica e psichica e alla libertà di movimento. Questo Ruth Baumann-Hölzle, direttrice dell’istituto problema si della fondazione evidenzia nel svizzera Dialog Ethik caso di asportazione di organi dopo un arresto cardiaco. Perché il paziente in questo caso deve ­essere preparato per il prelievo degli o ­ rgani prima che sia morto. Un prelievo degli organi deve essere una donazione volontaria.»

15

Maggiore libertà nella scelta del medico Da quest’anno, il medico e l’ospedale in ambito ambulatoriale possono essere scelti liberamente in tutta la Svizzera, l’assicurazione di base assume i costi anche se sono più elevati della tariffa del Cantone di domicilio. Finora, l’eventuale differenza doveva essere assunta dall’assicurato. SafeZone.ch anche in francese La consulenza online sulle dipendenze SafeZone.ch, dopo il successo nella Svizzera tedesca e italiana, è ora disponibile anche in francese. Gli utenti possono ­rivolgere le loro domande sul tema delle dipendenze e del consumo di sostanze in modo anonimo. La consulenza è personale e gratuita, per mail o chat individuali. L’anonimato permette di parlare apertamente di problemi molto personali. Più incidenti gravi di biciclette con le biciclette elettriche Nel 2016 sulle strade svizzere 854 ciclisti sono stati feriti gravemente, 24 hanno perso la vita. Si legge nel rapporto SINUS 2017 dell’upi (centro svizzero di competenza per la prevenzione degli infortuni). Da 10 anni non ci sono miglioramenti, il numero degli ­incidenti gravi è persino aumentato. La bicicletta elettrica è sempre più diffusa, e il numero degli incidenti dal 2011 è triplicato. Ci sono più incidenti anche tra i pedoni.

SWICA attualità 1–2018


active4life

I vostri vantaggi in breve SWICA sostiene il vostro stile di vita attivo e sano. Con il programma di attività active4life, i clienti SWICA beneficiano di circa 100 offerte salutari e convenienti. Sul sito www.swica.ch/active4life trovate tutte le offerte.

rho f e ize n a t a chw S io r l g Hote tevi una er cento e p d   e 0 c il 5 Co n e t ev i con m e rg e a re baln onto e im ammam. di sc do dell’h rhof on e ize nel m c hw s w ic

/it/s a .c h

–25 

–15 

% –50 

%

%

fs C h i e a p e vo l e : o ns c s ana è hi i o n e e n t o di z a Per c t en r c ’alim 5 pe imento di u n t e d e l 1 or t s s a i a f ic s. o l’ bene o su tut t di Chief ss n s riba lk Protei f ie Mi it/ch .ch/ swi

ca

e r s im a o rn s etc ra pro k c t Ti vo s s c i c o n a l li nt o te su g ot a sco P re n i o r n a t a n t o d i n g h e g r c e v i l e l u g li  p e e te il 25 armia asse d c sp i ci. e r i l t l s e ea scii ner c o d pia n t i co r ket im c i t / sw

–26 

ica

/it .c h

%

www.swica.ch/active4life

KE

RB

–15  %

AD

e n io g hn b a v ia g t e i a m n u c m i fi i G e d e t e v b e n e g gi a i e iv ee nc C o a l l e s s si s u e r i c a l V f in i r i b a t e l e f in o a de on la mmi o. t n c ne G e r cen ah ll a de 6 pe mmib 2 e LEU

i

3 gmraetsuit

/g /it .ch ca i sw

fit ia t t a ve2 M o on la p le vi c media hing, c nat e l ti A l l e m a m u di c o a t e for o t e it a m e n n e m tu lena sa, gra esi. d’al m ca t e r a t 2 fi d p er ove sw

i ca

m /it/ .ch

.c h ot ti op prod h s 0 ar re 00 h a t re 8 e o l t l a o on so. z c e z t i ll e as va tor Tro di be forni di rib p 0  n t o ho 0 2 r -s ce aa e r  /h p t   i / 5 il 1 i c a . c h sw

attualità_1_18  
attualità_1_18