Issuu on Google+


, novita e promesse

P Carp fishing Mania

Cerca in edicola il mensile tutto dedicato alla pesca delle grandi carpe: firme di prestigio e un bellissimo omaggio per chi si abbona!

SPINNING mania

Il mensile più completo per gli amanti della pesca con le esche artificiali in mare e in acqua dolce: i più grandi esperti e un fantastico regalo per chi si abbona!

er una volta mi perdonerete se scriverò un editoriale di sevizio. Ci sono tante cosette da spiegare e questo spazio cade a fagiolo. Prima di tutto c’è una novità non da poco sulla formula editoriale di Surf Casting Mania. Si tratta dell’inserto a centro rivista. Abbiamo deciso di renderlo pubblico e, quindi, di renderlo disponibile on line a chiunque volesse scaricarlo. I motivi di questa scelta sono fondamentalmente due: il primo è promozionale, come avrete immaginato, ovvero un cioccolatino (e che cioccolatino) per chi non avesse ancora gustato la bontà dell’intera “torta”; il secondo è invece strategico... e sì, perché dal prossimo anno Surf Casting Mania si trasferirà anche sul web con un sito dedicato che in questi giorni passa al collaudo e che a gennaio vedrà la luce sul mondo delle tre w. Il pdf, da scaricare ora su Facebook e già dal prossimo numero sul nostro sito www.surfcasting-mania.it, è il trait d’union tra la carta e i pixel, quel ponte fra il giornale fatto di pagine da sfogliare e il web magazine fatto di click. Lo avevamo anticipato: saremo sul web ma non vogliamo abbandonare la carta, secondo noi ancora al primo posto fra le piattaforme di divulgazione della tecnica. Seconda novità: il numero che state sfogliando è datato dicembre-gennaio, ovvero è un numero doppio. Il prossimo che troverete in edicola, o riceverete a casa se abbonati, è quello di febbraio. Poi ritorneremo a cadenza mensile. Lo abbiamo fatto per riordinare le idee e per lavorare bene sulla nascita del sito. So, ci metto la mano sul fuoco, che è questo quello che voi lettori desiderate: qualità e contenuti sempre di livello. Terza novità, che in realtà è più un mea culpa, è una promessa che facciamo agli abbonati. La consegna delle riviste con il gadget ha avuto ritardi fisiologici perché fatta con corriere, e tutti voi lo avete capito. Quello che invece lamentate, giustamente, è il ritardo della copia mensile spedita per posta. Bene, avete ragione, ci sono stati casi imbarazzanti di ritardi davvero notevoli, addirittura nell’ordine delle tre settimane sulla data d’edicola. Questo è inaccettabile, per voi che avete pagato un servizio e per noi che, per la nostra stessa professionalità e per il nostro buon nome, non solo dobbiamo ma vogliamo trattare tutti i lettori con i guanti bianchi. La promessa è che questo non accadrà mai più (salvo casi eccezionali tipo diluvio biblico). Per assicurarvi questo cambieremo radicalmente la logistica che gestisce questo delicato compito. In genere queste cose che riguardano l’assetto di una seppur piccola casa editrice non le troverete mai scritte su un editoriale, perché la poca trasparenza (cosa che qualcuno con grande maleducazione e cattiva fede ci ha attribuito) non è nelle nostre corde. Noi siamo Surf Casting Mania, noi parliamo chiaro!

Giulio Marcone


14

una vita da spigola

mastersurf

Da quando è solo un avannotto a quando diventa big: come cambia la dieta

36

in mezzo alla “foresta” La pesca tra le alghe, croce e delizia di noi surfcaster

22 canaloni paralleli e spiagge basse

Un’altra perla watercraft di Sandro Meloni: ecco cosa aspettarsi e come affrontare un particolare tipo di spot molto frequente in Italia

calamaretto e seppia

Due esche ad hoc per far cadere nella trappola madame spigolà... cura maniacale per i particolari

febbre da squalo

44

Sulle lunghe e paurose spiagge della Namibia, sulla Skeleton Coast, a tentare il bronzy da record... adrenalina e muscoli a pezzi!

56 per quel metro in più Dalla canna al mulinello, dal bait clip al filo in bobina... tutti i trucchi alla portata di tutti per lanciare un po’ più lungo

76 Surf casting Mania | 3


SURF CASTING Mania

Anno I - N. 4 - Dic - Gen 2011/12 direttore responsabile Giulio Marcone giulio.marcone@pentapress.it

LE RUBRICHE PER APpROFONDIRE il rovescio alla toscana

52

Due funzioni un terminale: sopra per le prede di galla, sotto contro i granchi

Consulenza: Vittorio Azzano In redazione: Fabio Marotta, Paolo Meneghelli Impaginazione e dtp: Red Art di Paola Pogliani Hanno collaborato: Pasquale Barnabà, Emilio D’Amato, Fabrizio Gisarella, Rosa La Candia, Stefano Marconi, Sandro Meloni Foto di copertina: Pasquale Barnabà Foto: Vittorio Azzano, Pasquale Barnabà, Emilio D’Amato, Fabrizio Gisarella, Rosa La Candia, Giulio Marcone, Claudio Martelli, Sandro Meloni Disegni e computer graphics: Ezio Giglioli

l’abc dei piombi

32

Un excursus al limite del maniacale sulle zavorre del surfcastman perfetto

DIREZIONE E REDAZIONE Via Garberini, 18 - 27029 Vigevano (Pv) Tel. (+39) 0381 29.0005 - Fax (+39) 0381 38.20.28

6 in vetrina 94

PUBBLICITà Davide Morino (Responsabile commerciale) Tel. (+ 39) 348 12.19.449 davide.morino@pentapress.it

96 la ricetta del mese

EDITORE: PENTA PRESS S.R.L

surf news

La gazzetta del surfcaster italiano con curiosità dall’Italia e dal mondo

Sede legale: Via Savona, 123 20144 Milano Publisher: Riccardo Zago riccardo.zago@pentapress.it Responsabile di produzione: Andrea Carpani andrea.carpani@pentapress.it DISTRIBUTORE ESCLUSIVO PER L’ITALIA SO.DI.P. “Angelo Patuzzi” S.p.A. Via Bettola, 18 - 20092 Cinisello Balsamo (Mi) Tel. (+39) 02 66.03.01 - Fax (+39) 02 66.03.03.20 STAMPA MEDIAGRAF S.p.A Viale della Navigazione Interna, 89 35027 Noventa Padovana (Pd) Tel. (+39) 049 89.91.511 - Fax (+39) 049 89.91.501 Pubblicazione mensile registrata al Tribunale di Milano il 27.06.2011 con il numero 357 Sped. Abb. Post. 45% Milano Tassa Riscossa Cpm Roserio

Una copia Euro 5,50 Sono vietati la pubblicazione e l’utilizzo anche solo parziale di testi, fotografie e disegni, se non espressamente autorizzati da Penta Press S.r.l. titolare del Copyright. L’invio di fotografie e materiale dattiloscritto alla redazione ne autorizza implicitamente la pubblicazione a titolo gratuito su qualsiasi opera, editata su qualsiasi supporto anche multimediale, della Penta Press S.r.l. Tutto il materiale inviato alla redazione non verrà restituito, salvo precedenti accordi. INFORMATIVA AI SENSI DEL CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI  (Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003) Il Decreto Legislativo n. 196 del 30 giugno 2003 ha la finalità di garantire che il trattamento dei Vostri dati personali si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali e della dignità delle persone, con particolare riferimento alla riservatezza e all’identità personale. Vi informiamo, ai sensi dell’art. 13 del Codice, che i dati personali da Voi forniti, ovvero altrimenti acquisiti nell’ambito dell’attività da noi svolta, potranno formare oggetto di trattamento per le finalità connesse all’esercizio della nostra attività. Per trattamento di dati personali si intende la loro raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, diffusione, cancellazione, distribuzione, interconnessione e quant’altro sia utile per l’esecuzione del servizio, compresa la combinazione di due o più di tali operazioni. Il trattamento dei Vostri dati per le finalità sopraindicate avrà luogo prevalentemente con modalità automatizzate e informatiche, sempre nel rispetto delle regole di riservatezza e di sicurezza previste dalla legge e con procedure idonee alla tutela delle stesse. Il titolare del trattamento dei dati personali è PENTA PRESS S.r.l., con sede legale in Milano, nella persona del legale rappresentante; responsabili del trattamento sono i dipendenti e/o professionisti incaricati da PENTA PRESS S.r.l., i quali svolgono le suddette attività sotto la sua diretta supervisione e responsabilità. Il conferimento dei dati personali da parte Vostra è assolutamente facoltativo; tuttavia l’eventuale Vostro rifiuto ci rende impossibile l’esecuzione di alcun adempimento contrattuale. I dati o alcuni di essi, per i fini di cui dianzi, potranno essere comunicati a: società appartenenti al medesimo gruppo societario di cui fa parte PENTA PRESS S.r.l.; soggetti esterni che svolgano funzioni connesse e strumentali all’operatività del Servizio, come, a puro titolo esemplificativo, la gestione del sistema informatico, l’assistenza e consulenza in materia contabile, amministrativa, legale, tributaria e finanziaria; soggetti cui la facoltà di accedere ai dati sia riconosciuta da disposizioni di legge o da ordini delle autorità. Un elenco dettagliato dei predetti soggetti è disponibile presso PENTA PRESS S.r.l. Vi informiamo, inoltre, che potrete consultare, modificare, opporVi o far cancellare i Vostri dati o comunque esercitare tutti i diritti che Vi sono riconosciuti ai sensi dell’art. 7 del Codice, inviando una lettera raccomandata a PENTA PRESS S.r.l. agli indirizzi sopra indicati. Se volete consultare il testo completo del Codice in materia di protezione dei dati personali, visitate il sito ufficiale dell’Autorità Garante www.garanteprivacy.it.

68 certezze e promesse

In spiaggia con i grandi campioni di ieri, di oggi e di domani: una pescata in compagnia per... “rubare” segreti

per quelli a paletta 34 Standard dritto e rovescio Milo Drenalinik 10000 74 Un mulinello con i muscoli post-it 86 Pater out, figlio del boato

7


mastersurf

L’esperienza che conta il mare di

sandro meloni

canali

I tesori delle

spiagge basse 22 | surf casting Mania


scacco al re

paralleli

Argomento tanto ostico quanto affascinante e utile. Dallo scanno alla semina, dai canali al deposito organico, dalla corrente secondaria alle cigliate... ecco come leggere una spiaggia da “pescatori scientifici”, senza per questo giocare a fare gli idraulici: loro sanno sicuramente spiegare con rigore le cause, mentre il pescatore deve conoscerne gli effetti su ciò che più gli interessa... la pesca, of course! Surf casting Mania | 23


on the bank

Le strategie dei top angler dietro il tripode di

fabrizio gisarella

Per

qualche Lanciare lungo non significa solo studiare le tecniche di lancio dei longcaster. Certo, la tecnica serve, eccome... eppure anche noi “comuni mortali” potremmo migliorare di quei 10-15 metri in più il nostro range di pesca. Si tratta di curare l’attrezzatura e il suo utilizzo. Sono cose semplici, efficaci e intelligenti. Facciamone tesoro

36 | surf casting Mania


metro in

pi첫

Surf casting Mania | 37


underwater

A pesca col professore a lezione di stefano Marconi

La lente di ingrandimento della scienza I segreti del mare spiegati dal prof

labrax

Da avannotto a over la dieta cambia

Ora la protagonista, in spiaggia e nei pensieri dei surfcastman, è lei, madame spigola. Tutti la vogliono, tutti la cercano, ma non tutti sanno alcune “cosette” che, per quanto strettamente legate allo studio puro dei pesci, potrebbero offrirci più di qualche spunto per migliorare le nostre battute. Fate con noi un viaggio virtuale nella vita di una spigola, da quando è un uovo a quando diventa una big, per scoprire come cambiano negli anni le sue abitudini alimentari 14 | Surf casting Mania


Presto il sito ufficiale della rivista sarà on line sarà lo spazio per “andare a pesca insieme” www.surfcasting-mania.it (in arrivo)

La rubrica di Marconi prende ispirazione anche da voi chiedeteci sulla fan page cosa vi piacerebbe sapere www.facebook.com/SurfManiaMag

C

ome tutti ben sapranno la spigola ama sia l’acqua salata che quella salmastra. E questo è un fatto. Ma sappiamo quando e perché? Andiamo con ordine e proviamo a ricostruire la storia di vita di una spigola. Per farlo partiamo dai genitori. Nella letteratura scientifica inglese la spigola è definita come fractional spawner, ciò vuol dire che durante il periodo riproduttivo non rilascia i propri gameti una sola volta, ma effettua tre o quattro deposizioni per aumentare il proprio successo riproduttivo.

I fattori che attivano i processi di riproduzione sono essenzialmente due: la temperatura e il fotoperiodo (ore di luce/ore di buio). Ogni femmina rilascia uova pelagiche del diametro di circa 1,2-1,4 millimetri deponendo in media 140mila uova per chilo di peso. Dopo la schiusa e fino al completo riassorbimento del sacco vitellino gli avannotti rimangono (in base alla temperatura dell’acqua) in balia del moto ondoso. Dopodiché cominciano a sviluppare la morfologia tipica del pesce adulto e compiono spostamenti attivi alla ricerca di

Temperatura stimolatore d’appetito Sotto i 10 gradi zero cibo, a 27 super attività

C

ome sappiamo la temperatura è uno dei parametri che più influisce sull’indice di ingestione dei pesci. Su quanto mangiano, in parole povere. Questo avviene perché la temperatura corporea degli organismi eterotermi dipende esclusivamente dall’acqua e perciò influisce in maniera diretta sulla funzionalità degli enzimi digestivi e sull’intera attività metabolica. Per illustrare al meglio questa variazione è bene dare

Consumo di cibo (% day -1)

1,6

un’occhiata al grafico. Come si nota il tasso di ingestione aumenta quando la temperatura dell’acqua raggiunge i 13 gradi e la curva subisce una vera e propria impennata che si stabilizza a 27 gradi per poi scendere. Quest’ultima è la temperatura “Doc”, quella che rende la spigola una vera divoratrice. Il punto critico, quello “zero cibo”, si attesta invece attorno a 10 gradi, temperatura che causa la quasi completa cessazione

B

a

1,4

c

1,0

0,6

a

b

1,2

0,8

dell’attività alimentare. Questi dati ci permettono di fare qualche ragionamento in più. All’inizio, infatti, avevamo sottolineato come le spigole, raggiunta la taglia di 30 centimetri, tendano a lasciare la laguna per trasferirsi in mare. Lo sbalzo termico dall’acqua calda di laguna a quella più fredda del mare comporta uno shock termico che richiede alcuni giorni di adattamento per essere superato e durante i quali... di mangiare non se ne parla proprio.

d e Temperatura 13 16 19 22 25 28 31

poco viziata: la spigola ha una dieta ricca che comprende tante specie, dagli anellidi ai pesci, dai crostacei agli anfipodi. un luogo idoneo per crescere. Ma dove vanno? Il luogo elettivo è un ambiente lagunare di acqua salmastra, ovvero con salinità più bassa rispetto al vero e proprio mare. Dopo l’accrescimento la spigola di norma ritorna al mare per motivi trofici (legati al cibo). Come vediamo nell’approfondimento pubblicato nella prossima pagina, infatti, la sua dieta cambia. Va inoltre evidenziato che l’ambiente di foce è un luogo elettivo di caccia della spigola di taglia, intendendo con questa espressione i pesci dai 30 centimetri in su. Questo perché l’estuario dei fiumi, vero e proprio ambiente di transizione, ospita una moltitudine di specie ittiche, comprese le principali prede del sea bass Mediterraneo. Tattiche di caccia A cambiare, però, non è solo la dieta. Un’altra caratteristica che muta durante la crescita è la tattica di caccia. Come abbiamo visto, a circa 30 centimetri questo pesce cambia radicalmente le sue fonti di cibo, cominciando ad attaccare giovanili di altre specie. Nella prima fase di questo cambiamento, tra l’altro, attuano una strategia di caccia Surf casting Mania | 15


topreport

Cronache, avventure, leggende dall’album di

vittorio azzano

Le

sabbie

Le sabbie dell’inferno: nel 1486 lo scopritore portoghese Bartolomeo Diaz descrisse così questa parte d’Africa che guarda verso la corrente fredda del Benguela, ricca di merluzzi e tonni yellofin. Un mare di diamanti, di sabbia rovente, dove le più grandi dune al mondo, quelle del deserto del Namib, sprofondano nel blu oltremare dell’oceano creando uno dei luoghi più inospitali della terra, la Costa degli Scheletri: mille e settecento chilometri di coste sabbiose dimenticate da Dio. Welcome to Namibia...


namibia shark

dell’

inferno

Go big or go home! Surf casting Mania | 57


SFOGLIA SURF CASTING MANIA N 4