Issuu on Google+


CARTE PER UFFICIO

repro L’incanto della novità

Ci sono colori capaci di sorprendere ogni volta. Come quelli che distinguono la rinnovata gamma Repro di Burgo: strumenti sempre più affidabili e versatili per ogni lavoro di stampa. Un nuovo mix di cellulose ha migliorato la formazione del foglio, rendendo la superficie ancor più liscia e uniforme e aumentando spessore e rigidità. In più, con la nuovissima Fucsia Repro, Burgo debutta nel segmento delle 75 g/m2 creando una carta che unisce una qualità superiore a uno spessore analogo a quello dei supporti da 80 g/m2. Burgo Repro: ogni colore una carta, ogni carta un arcobaleno di idee.

www.burgo.burgogroup.com www.burgodistribuzione.com

distribuito da:


Il mercato delle arti grafiche è diventato cattivo... Per abbattere i tuoi concorrenti Pixartprinting ti offre prezzi che menano. *

di carta Prezzo comprensivo di carta e stampa a colori bianca e volta. Per fogli macchina 64x45 cm e 88x64 cm su carte selezionate. Alcuni esempi

1000 fogli 88x64 cm

8000 fogli 64x45cm

Stampa a colori bianca e volta su carta patinata lucida 100gr

4000 fogli 88x64 cm

Stampa a colori bianca e volta su carta patinata lucida 150gr

*

Stampa a colori bianca e volta su carta patinata lucida 200gr

*

117,00 € 376,00 € 511,00 € 60€ avviamento + 57€ carta e stampa

30€ avviamento + 346€ carta e stampa

*

60€ avviamento + 451€ carta e stampa

*Offerta riservata a tutti i clienti con Partita IVA. Valida solo per la stampa su fogli macchina 64x45 cm (avviamento 30 Euro) e 88x64 cm (avviamento 60 Euro) non rifilati. Tiratura massima per singola lavorazione 10.000 fogli macchina (tolleranza colore +/-5%),, carte e grammature in promozione su www.pixartprinting.com. Disponibile fino al 26 Aprile 2011 o ad esaurimento scorte. Tempi di consegna 5/7 gg. lavorativi dall’ordine. Prezzi IVA esclusa.


Dal 29 Marzo al 26 Aprile 2011

www.pixartprinting.com


sommario 02

EDITORIALE 08 |

E se foste voi a fare la differenza?

42

FLASH.NEWS 10 |

Strategie, tecnologie, eventi e novità da tutti i mercati del printing

STRATEGIE 38 | 42 | 45 | 54 |

Fespa è il termomero del wide format e svela i dati con l’Economy Survey 4 J-Teck3: nuovo stabilimento e incremento di produzione QuarkXpress 9: “classico” pronto alla sfida iPad e tablet! Per l’inkjet tessile è proprio il tempo di decollare

RIFLESSIONI DA... 48 |

Idee, spunti, domande in uno spazio dedicato tutto ai lettori

SPECIALE 20 | 32 |

MedPrint digital printing e creatività nella Capitale E ora... la parola ai protagonisti dell’innovazione

68

FOCUS 34 | 58 |

Kiian: l’innovazione è alleata dell’industria digitale tessile Dinamicamente innovativa, SmartFlat piace all’industria!

PRINTING 36 |

60 |

6

Versatilità e qualità “a secco”: è il web-inkjet a colori by Xerox

EVENTI 62 | 64 |

GREEN PRINTING

68 |

Innovazione sostenibile, la carta vincente per distinguersi

74 |

Progetti e prospettive nel mercato italiano del production printing Euroscreen e Siser esaltano la decorazione tessile Ricoh valorizza una risorsa preziosa chiamata gioventù La filiera italia della carta dà i numeri


38

36 20 inserzionisti B + B International Bompan Bordeaux Burgo Distribuzione DLMTech Edigit Epson Eurmoma Euroscreen

pag. 41 pag. 9 pag. 27 pag. 3 pag. 19 pag. 11 pag. 75 pag. 44 pag. 29

Fotoba FPS Forrest Hexis iStockphoto Kiian Konica Minolta LCP Italia Mirage Mondi

pag. 40 pag. 55 pag. 7 pag. 76 pag. 2 pag. 15 pag. 47 pag. 17 pag. 18

Pixart.it Risograph Smartcolor Sprint Solutions Sunnycom Publishing Tic Tac Zund

pag. 4-5 pag. 23 pag. 30 pag. 72-73 pag. 57, 63, 71 pag. 50-53 pag. 13

CARBONIO SCARABEO BIANCO PERLATO

HX30000

Vinili autoadesivi

Speciale per tuning e decorazione automezzi

NERO SUPER MATT

HEXIS Creating Media www.hexisitalia.it www.ilovehx.com

7


editoriale eeditoriale di Daniela di Daniela Schicchi Schicchi // daniela.schicchi@sunnycom.it // daniela.schicchi@sunnycom.it

Registrazione: Tribunale di Milano n.74 del 12/2/94 Anno XXIII - n° 2 marzo 2011 Direttore responsabile: Alessandro Gioè Responsabile di redazione: Daniela Schicchi In redazione: Cecilia Cantadore, Dario Zocco Ramazzo Hanno collaborato: John Scrimshaw, Alberto Zampetti Advertising: Paolo Fiorelli, Deborah Ferrari advertising@sunnycom.it Art director: Susanna Bonati Progetto grafico e impaginazione: Stefania Moruzzi Stampa: Faenza Industrie Grafiche - Faenza (RA) Tel. +39 0546 637300

voi a fare differenza?

E se foste la

Finalmente la primavera? Sulle pagine di Italia Publishers di sicuro! Guardate voi stessi come siamo riusciti a portare una ventata di bella stagione nel nostro e vostro giornale, iniziando da una mediterranea copertina a celebrare il MedPrint! Come spesso, per non dire quasi sempre, accade che gli spunti ce li avete forniti anche voi che ci sfogliate, leggete e criticate (nel bene e nel male). E allora abbiamo deciso che l’idea arrivata da Agfa di scrivere una lettera aperta al mercato generale potrebbe essere un punto di partenza interessante per coinvolgervi maggiormente in un lavoro, il nostro, che senza voi non avrebbe molto senso. Insomma, noi cerchiamo sempre di arrivare a pensare, prevedere e immaginare le vostre esigenze. Visti i riscontri ottimi che ci date, pensiamo anche di riuscire a farlo discretamente, ma siamo anche certi che qualcosa (è inevitabile...) ci sfugge. E allora dopo la prima lettera aperta ricevuta abbiamo pensato di stimolarvi a raccontarci, scriverci e chiederci ciò che potrebbe interessarvi. Se avete da dire la vostra o se volete chiedere qualcosa saremo felici di ospitarvi sulle pagine di Italia Publishers. Una premessa per chi si sta già sfregando le mani è doverosa. Dignità ed educazione sono gli elementi fondamentali per parlare anche in questo caso, quindi agli sfoghi irosi non potremo dare spazio, ma alle critiche costruttive sì. La crescita, dopo tutto, deriva anche dal confronto. Qualcuno mi ha già scritto raccontandomi del proprio lavoro ed è stato bello il “filo diretto”, perché non continuate? Questa è una delle novità che abbiamo in serbo per voi. Nel frattempo ci trasferiamo dal nord a Roma per vedere nella parte più colorata di Italia come vanno le cose per questo nuovo anno e per questo MedPrint posticipato per permettere ai 150 anni dell’Unità di Italia di essere degnamente festeggiati. E ci auguriamo che tra tante notizie tristi, questo avvenimento possa essere motivo di orgoglio a dispetto di chi ci accusa di essere... leggeri.

Tiratura: 10.000 copie

POSTE ITALIANE Spa: spedizione in A. P. D.L. 353/2003 (conv. in l. 27/02/2004 N° 46) art. 1 comma 1, DCB Bologna Una copia: euro 5,00 Arretrati: euro 10,00 Abbonamento 10 numeri: euro 50,00 Abbonamento estero 10 numeri: euro 100,00 Ufficio Abbonamenti: tel. 02.48.51.62.07 e-mail: abbonamenti@sunnycom.it I pagamenti possono essere effettuati a mezzo: . on-line con carta di credito su abbonamenti.sunnycom.it . CCP n° 31.993.207 o con assegno non trasferibile intestato a SunnyCom Publishing Srl - Milano SunnyCom Publishing Srl Direzione, redazione e amministrazione: Via Stromboli, 18 - 20144 Milano tel. +39-02.48.51.62.07 fax +39-02.43.40.05.09 Amministratore Unico: Alessandro Gioè Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione (R.O.C.) n° 14289

ASSOCIATO A:

ASSOCIAZIONE NAZIONALE EDITORIA PERIODICA SPECIALIZZATA

Tutti i diritti sono riservati. Notizie ed articoli possono essere riprodotti solo con l’autorizzazione dell’Editore e in ogni caso citando la fonte. Manoscritti, disegni, foto e altri materiali inviati in redazione, anche se non pubblicati, non verranno, in nessun caso, restituiti. In particolare l’invio di articoli implica, da parte dell’autore, l’accettazione (in caso di pubblicazione) di un compenso puramente simbolico stabilito dall’Editore, salvo accordi preventivi sottoscritti e comunicati a mezzo R.R. Gli articoli firmati impegnano esclusivamente gli autori. Dati, caratteristiche e marchi sono generalmente indicati dalle Case Fornitrici (rispettivi proprietari); non sono comunque tassativi e possono essere soggetti a rettifiche in qualunque momento. Informativa ai sensi dell’art. 13, d. lgs 196/2003. I dati sono trattati, con modalità anche informatiche, per l’invio della rivista e per svolgere le attività a ciò connesse. Titolare del trattamento è: Sunnycom Publishing srl - Via Stromboli 18 - 20144 Milano (MI). Le categorie di soggetti incaricati del trattamento dei dati per le finalità suddette sono gli addetti alla registrazione, modifica, elaborazione dati e loro stampa, al confezionamento e spedizione delle riviste, al call center, alla gestione amministrativa e contabile. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 è possibile esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, aggiornare o cancellare i dati, nonché richiedere elenco completo ed aggiornato dei responsabili, rivolgendosi al titolare al succitato indirizzo. Spedizione in Abbonamento a titolo oneroso: il ricevimento di questa rivista avviene a titolo oneroso secondo il tipo di abbonamento sottoscritto o tacitamente accettato. Chiunque desiderasse sospendere tale abbonamento ne avrà piena facoltà, senza alcun costo e basterà darne comunicazione scritta all’Ufficio Abbonamenti.


SerireJ Se i JF FX X pllus:llagalllinaell’uov ovo ov vo.O Oggii! QUALITA T ’ E PRODUTTIVITA TA T ’: L’ECCELLENZA IN UN’UNICA MACCHINA. TA Mimaki, da sempre impegnata nello sviluppo di soluzioni all’avanguardia tecnologica, taglia un altro traguardo con la nuova serie flatbed UV LED a freddo JFX plus. Un concentrato di tecnologia eco-friendly che garantisce la qualità Mimaki ai massimi livelli di produttività per infinite applicazioni anche su materiali industriali come alluminio, vetro, legno, marmo, nonché supporti non convenzionali in ambito grafico, e perfino termosensibili. Con JFX plus solo il meglio delle performance: qualità fotografica, estrema precisione con caratteri corpo 2 perfettamente leggibili e velocità fino a 42 mq/h per elevate produzioni. I LED poi hanno una dura r ta fif no a 10.000 ore ra r, re

ben 10 vo v lte superiore r rispetto alle convenre zionali lampade UV. V V. Possibilità di scelta tra inchiostri rigidi, per materiali in lastraa fino a 200 kg di peso, e flessibili, per suupporti che devono essere successivamentte curvati, imbutiti o termoformati. Bianco altamente copprente vernice trasparente per ver e ve eff f etti gloss o matt. ff Massima flessibilità con il sistema roll to roll optional per materiali in bobina e due fo f rmati flatbed: 160x310 e 160xx150 cm. Serie JFX plus: dedicatta a chi crede nella “F “Fa Fas ast Innova v ti va tio ion”.

JF

Via Pasteur,15 21049 Tradate VA V Italy tel +39.0331.81971 fax +39.0331.819799 www.bompan.it


flash | news

a cura di Alberto Zampetti // redazione@italiapublishers.com

Nuova partnership tra Heidelberg e Ricoh

|| Da sinistra, Shiro Kondo, CEO di Ricoh, e Bernhard Schreier, CEO di Heidelberg

Al fine di migliorare il proprio posizionamento nel mercato delle arti grafiche anche per quanto concerne le medie tirature e la stampa a colori di documenti con dati variabili, due colossi come Ricoh e Heidelberg hanno stretto una partnership strategica che verrà implementata durante tutto l’anno in essere. In base a quanto stabilito nell’accordo, Heidelberg proporrà al mercato la Pro C901 Graphic Arts Edition, la più recente soluzione di stampa digitale presentata da Ricoh. Si tratta di una soluzione professionale che garantisce alta velocità e qualità di stampa grazie al toner chimico Ricoh PxP. La collaborazione strategica globale diventerà effettiva ad aprile prossimo (il 6 è in programma la prima conferenza congiunta dei due player) e includerà i servizi e il supporto Ricoh. I primi mercati a essere interessati saranno il Regno Unito (dove risiede l’European Media Qualification Centre, che si trova nella sede Ricoh Products Limited di Telford) e quello tedesco (storicamente fulcro delle attività di Heidelberg). Seguirà poi una fase di roll-out anche in altri Paesi, fase che si concluderà con la manifestazione fieristica Drupa 2012. www.ricoh.it | www.heidelberg.com

Efi ha chiuso un anno da record Un anno da incorniciare, il 2010, per Efi che, dopo aver acquisito la software house Radius, ha decisamente implementato la propria attività. Grazie al software MIS/ERP, infatti, nel secondo semestre l’azienda ha acquisito due nuovi importanti clienti, entrambi attratti dalla specificità del prodotto. Si tratta di Topflight Corporation, un’azienda che si concentra sulla stampa e sulla conversione di etichette e su componenti di fustellatura complessi per i settori medico, cosmetico, dei beni di consumo e dell’elettronica e di The Robinette Company, un produttore e converter di packaging flessibile e cartaceo a tutto tondo attivo nei settori alimentare, nutraceutico, edile, tessile e sanitario. I portavoce di entrambe le aziende hanno sottolineato - in ambiti separati e in contesti diversi - come tra le caratteristiche che hanno avuto un peso concreto nella scelta di Efi Radius ci sia la versatilità di un sistema che permette la gestione integrata dei processi produttivi. w3.efi.com

Stefano Zenti di nuovo alla guida di Canon Italia

|| Stefano Zenti, Amministratore Delegato Canon Italia

10

A volte ritornano. E, in questo caso, il coming back è davvero gradito: dopo una lunga parentesi all’estero, dove ha ricoperto incarichi a livello pan-europeo (prima ad Amsterdam, Canon Europe NV in qualità di Chief of IT (CIO) and Supply Chain; e poi a Vienna, con il ruolo di Managing Director di Canon Central Eastern Europe), Stefano Zenti, 49 anni, di Verona, è stato nominato Amministratore Delegato di Canon Italia Spa. Il dottor Zenti, che in passato ha operato scelte strategiche coraggiose e vincenti (una su tutte: l’introduzione del

sistema di gestione aziendale integrata adottato da tutte le filiali continentali), ha ora il compito di continuare il percorso di crescita della sezione italiana della multinazionale giapponese, in linea con le strategie di Gruppo. Zenti riprende dunque il timone alla guida di Canon Italia subentrando a Jean-Marie Minelli, che ha concluso il suo mandato e ha lasciato il nostro paese per un nuovo incarico in seno all’Headquarter europeo, in qualità di Human Resource Programme Director. www.canon.it


flash | news

Xerox più vicina alle PMI Xerox ha recentemente annunciato l’acquisizione dell’azienda scozzese Concept Group, operazione che rafforza l’impegno del big player delle Graphic Arts nei confronti del mercato delle piccole e medie imprese del Regno Unito e, più in generale, di tutta Europa. Infatti, Concept Group grazie a 9 sedi in tutto territorio britannico, propone soluzioni di document imaging e servizi di supporto tecnico ad oltre 3.000 clienti dislocati tra Aberdeen e Londra. Il personale di vendita, composto da più di 50 professionisti, ha già avviato la fornitura di tutti i sistemi multifunzione e le stampanti delle linee Phaser, WorkCentre e le innovative ColorQube, oltre a fornire assistenza sui dispositivi. www.xerox.com

Kodak acquisisce TOK e punta a raddoppiare nel packaging

|| Applicazioni e pack prodotti con tecnologia Kodak ad Ipex

Eastman Kodak Company (Kodak) ha comunicato di aver ultimato l’acquisizione già annunciata di Tokyo Ohka Kogyo (TOK). L’acquisizione da parte di Kodak consentirà di espandere la capacità del big player delle Graphic Arts di servire clienti operativi nel mercato del packaging e in altri settori di crescita strategici. Kodak espande così la capacità di Kodak di offrire un portfolio composto da lastre e matrici di stampa completo per flessografia e soluzioni speciali per la stampa Braille che si integreranno con gli attuali L’acquisizione consentirà inoltre di migliorare e integrare il ricco portfolio per il settore composto da Kodak Flexcell NX, Prinergy Powerpack Workflow e Approval NX. «Kodak è fortemente orientata a soddisfare le nuove esigenze dell’industria del packaging e abbiamo registrato un incremento della domanda di soluzioni specialmente nell’area asiatica e del pacifico», ha commentato Duglas Edwards, Vice President e General Manager, Prepress Solutions di Kodak, e prosegue: «Offrire soluzioni per l’industria del packaging è una delle nostre strategie di crescita corporate fondamentali e ci aspettiamo di duplicare i ricavi in questo segmento di mercato entro il 2012». www.graphics.kodak.com

11


flash | news

L’unione fa la forza. Di Ocè e Canon Da una parte, le elevate prestazioni dei nuovi dispositivi multifunzione a colore e monocromatici Canon; dall’altra, la competenza dell’organizzazione di vendita Océ e la garanzia di un livello di servizio eccellente. Una sinergia virtuosa: l’offerta di prodotti da ufficio Canon mette a disposizione dei clienti Océ un vasto assortimento di sistemi compatti, facili da usare, ad alta produttività e progettati per una facile integrazione con i flussi di lavoro esistenti. «La gamma di prodotti Canon è la soluzione “one-stop” ideale per i clienti Océ che desiderano soddisfare qualsiasi esigenza di stampa e copia in ufficio, a livello di gruppo di lavoro, dipartimentale e di azienda nel suo complesso», sostiene Ton van Oort, International Marketing Director Océ. «Nel contempo ci sono gli elevati standard di servizio e supporto tradizionalmente forniti da Océ». www.oce.it

Kiian: un nuovo portale online tutto da scoprire!

|| Una tecnologia multifunzione Canon,

da oggi a disposizione di tutti i clienti Océ

Kodak e Konica Minolta: è “distribuzione globale”! Kodak e Konica Minolta hanno siglato un nuovo accordo di distribuzione globale che consentirà ai clienti di entrambi i player di poter trarre i massimi benefici dalle tecnologie di produzione full color e monocromatiche di ultima generazione attraverso i rispettivi canali. Il nuovo accordo consentirà a Kodak di distribuire le nuove tecnologie full color Konica Minolta bizhub PRESS C6000, C7000 e C8000 negli Stati Uniti, Inghilterra, Germania e Francia; mentre per la produzione monocromatica di qualità, Konica Minolta bizhub PRO 1200/1200P verrà veicolata da Kodak negli USA. Infine, secondo la nuova partnership Kodak disporrà da subito dell’intero portafoglio prodotti composto dai sistemi di finitura e controller di stampa. Konica Minolta che già da diverso tempo integra a portafoglio in Europa e Giappone le tecnologie Kodak Digimaster, aggiunge alla gamma colore proposta negli States anche la performante Kodak NexPress e ne mantiene la distribuzione sul mercato Australiano. www.graphics.kodak.com | www.konicaminolta.it

Kiian, leader di mercato nella produzione di inchiostri per la stampa digitale tessile, ha presentato il suo nuovo web hub interattivo che raccogliere e presenta con un breve filmato e fresche news dal mercato, preziose informazioni per gli operatori del mercato tessile, Soft-signage e non solo! Un portale online sempre accessibile (anche attraverso i nostri webmagazine!) che offre in pochi clic strumenti utili by Kiian per incrementare il vostro business di stampa. Non manca, ovviamente, un sguardo inedito sulle soluzioni di produzione ecosostenibili messe a disposizione dal noto player. wwww.kiian.com

|| Sopra: Konica Minolta bizhub PRO 1200


flash | news

SHAPE YOUR LIFE Centralissima, mai abitata, multimaterica e personalizzabile in ogni dettaglio. Consegna chiavi in mano, all’istante!

Fujifilm garantisce la “ecoproduttività”

UN SISTEMA DI TAGLIO ZUND PUO’ CAMBIARTI LA VITA || Sopra: Angelo Zucchi, titolare di Color Art, con Dario Brambilla di Fujifilm; sotto: Fujfilm Luxel T9800 hr

Un sistema di taglio multifunzione Zund è molto più di un semplice plotter da taglio e fresatura. Zund G3 è la tecnologia digitale più robusta e produttiva sul mercato per tagliare e fresare ogni tipo di materiale*, fustellare e cordonare stampati offset e digitali, dare forma alle tue idee e aumentare i tuoi profitti. Prenota oggi la tua demo! Clicca zund.it/demo e potrai accedere gratis a una giornata dimostrativa con trattamento VIP insieme ai nostri tecnici specializzati. ZUND ITALIA - Zund LAB Via Secondo Cremonesi, 2 – Lodi (LO) tel. 0371.421309 - 348.4100413 - info@zund.it - www.zund.it

13

* Zund consiglia di consultare il manuale d’uso della propria attrezzatura ed effettuare test di compatibilità per ogni tipo di materiale utilizzato.

Con sede a Rodengo Saiano (Bs), Color Art è un grande stampatore impegnato dal 1978 nella produzione di stampati di qualità (cataloghi, libri e riviste) e, più recentemente, di prodotti commerciali (brochure. leaflet, volantini). Il fondatore, Angelo Zucchi, ha sempre investito nelle ultime frontiere della tecnologia (è stato, ad esempio, uno tra i primi in Italia a dotarsi di un sistema CTP, nel 1999), trovando in Fujifilm un partner tecnico di valore. «Abbiamo investito in un platesetter Luxel T-9800 con MAL (caricatore automatico multicassetta con 3 cassette), nelle lastre Brillia HD LH-PJE e in una sviluppatrice Fujifilm FLH-Z 125», spiega Zucchi. «È stata incredibile la rapidità con cui è aumentata la nostra produttività. Il platesetter ha tre cassetti che contengono fino a 300 lastre e l’opzione del caricatore automatico multicassetta permette di lavorare senza alcun intervento da parte dell’operatore». Il che permette di abbattere i tempi morti, cosa importante in tempi di basse tirature a consegna ravvicinata. L’aumento dell’efficienza e della produttività si è tradotto in un minore impatto ambientale e in notevoli risparmi in termini di costi per l’azienda. «Dobbiamo garantire che l’acqua che utilizziamo sia conforme ai requisiti ambientali vigenti», riprende Zucchi. «Ogni sei mesi sottoponiamo a test il nostro bagno di sviluppo per verificare la sicurezza e la pulizia dell’acqua che scarichiamo e siamo lieti di constatare che, a seguito dell’installazione del sistema Fujifilm, le nostre prestazioni sono notevolmente migliorate. Siamo riusciti a ridurre il nostro impatto ambientale insieme ai costi di smaltimento». wwww.fujifilm.it


flash | news

Hexis Racing scende in pista! Azienda specializzata nella produzione di film adesivi in PVC e supporti per la stampa digitale, Hexis si rivolge da più di 20 anni agli specialisti dell’insegnistica, decoratori e professionisti del digital printing. Gli ambiti applicativi in cui opera Hexis sono molteplici e spaziano dall’affissione urbana alla segnaletica e, fiore all’occhiello, il settore della decodinamica. Il noto player, inoltre, vanta da alcuni anni la leadership anche nel settore della decorazione di vetture da competizione grazie ai suoi film speciali; successo tecnologico eguagliato anche su pista dal team ufficiale Hexis Racing che sfoggia le velocissime Aston Marting DBRS9 nei campionati FIA GT1 e GT3 www.hexis-graphics.com

|| HEXIS AMR è stato il primo team a presentare la line-up di piloti per il campionato del mondo FIA GT1 e GT3

Oro d’Oriente Non sarà tutto oro ciò che luccica, ma quando si tratta di Guandong il risultato è sempre stupefacente: One Way Vision, la linea di perforated vinyl, oggi presenta la nuova finitura oro Serie 8550, una versione gold di rara eleganza e raffinatezza. Ideale per applicazioni indoor, ha un “effetto oro” che viene esaltato dalla stampa con inchiostri trasparenti o approntando stampe “al tratto”. Sempre dai laboratori Shangai arriva anche la nuova generazione del classico Cling in PVC: Cling Tack in PET trasparente Gloss è indicato nella temporary communication dinamica, come nel caso di campagne promozionali di breve durata. Due supporti di qualità che permettono svariate applicazioni vanno così ad arricchire la Window Graphics Collection di Guandong, secondo un preciso disegno aziendale. «Queste novità rientrano in un progetto di più ampio respiro: vogliamo fornire risposte concrete alle sempre nuove esigenze applicative del mercato europeo», ha spiegato Fabio Elmi, Sales & Marketing Director di Guandong. www.guandong.eu

|| One Way Vision di Guandong nella nuova finitura Gold

14


NUOVE DATE!

Fiera di Roma 23 - 26 marzo 2011


flash | news

Vieni a testare la prestampa Kodak Kodak sta promuovendo una serie di incontri in Italia per presentare al mercato le ultime innovazioni contenute in tutte le sue linee di prodotti (stampa digitale, CTP, flussi di lavoro, lastre eccetera), facendo toccare con mano agli stampatori come la tecnologia li può aiutare a lavorare in modo più efficiente e redditizio. Dopo le tappe di Bologna e Verona, il seminario è previsto il 24 marzo (alle ore 10.30) a Roma, all’interno di Medprint; e il successivo 7 aprile a Milano, all’Associazione Culturale Studi Grafici. Il tour proseguirà poi anche nel Sud Italia, secondo un calendario in via di definizione. «Nel corso di questi incontri si parla di come migliorare il proprio business, ridurre i tempi di lavorazione in prestampa e riuscire a stampare rispettando gli standard, sottolineando la forza sul mercato della stampa offset, trainante nel creare business», ha spiegato Alfredo Lorenzini, Marketing Manager Kodak. La prestampa offre aree di risparmio, se opportunamente calibrata. E Kodak non smette di investe nelle tecnologie

|| Kodak Unified Workflow Solutions gestisce tutti gli aspetti produttivi e di elaborazione del colore

di prestampa, intendendola proprio come area di profitto. Il Kodak Unified Workflow è in grado di gestire stampa offset, flexo, digitale e per giornali con la piena implementazione delle funzioni JDF; i sistemi CTP Kodak sono modulari nelle automazioni e nelle

velocità; la gamma di lastre proposta da Kodak è molto ampia e comprende lastre termiche, flexo e a luce viola. Tutti argomenti degli incontri Kodak, per partecipare ai quali è sufficiente contattare Kodak@gruppofma.it. www.kodak.com

Pdf senza segreti con l’update di Pit Stop 10 Poiché Adobe Acrobat X presenta molte novità nell’interfaccia (tutti i menu sono posizionati di default a destra del documento e non più nella top bar), Enfocus si è affrettata a rilasciare l’aggiornamento del felice Pit Stop 10, con un plug-in dedicato che rende l’applicativo adatto alla nuova struttura menu. L’update ha costituito anche l’occasione per aggiungere anche la compatibilità con il più recente standard PDF/X-4:2010, uno standard che supporta i dati di gestione colore nonché la trasparenza PDF e contenuti opzionali. Il PDF/A, altro standard ora supportato, è un formato file per l’archiviazione a lungo termine dei documenti elettronici. Con l’aggiornamento 1, PitStop Pro consente agli utenti di garantire la conformità con queste specifiche ISO, compresa una grande quantità di correzioni. www.enfocus.com

16


Europe & International

Uncoated Fine Paper

Corrugated

Bags & Coatings

Mondi è un gruppo leader della carta e del packaging che fornisce soluzioni per il settore della stampa e dell’imballo e per la vostra comunicazione ecologica ed economica in ufficio.

Alberi + Acqua + Aria = green range

La vasta gamma di: dei prodotti Mon FSC Carte certificate o 100% riciclate ibilità di • Ampia dispon rmati grammature e fo er • Ora anche p o tecnologia Indig

Color Copy

Color Copy indigo

SOLUZIONI. PER IL VOSTRO SUCCESSO. www.mondigroup.com/digital

DNS premium

DNS indigo

NAUTILUS® SuperWhite


flash | news

Partnership consolidata tra OS ed EskoArtwork OS - Organizzazione Stampa, rivenditore nazionale con sede principale a Parma e agenti in tutte le regioni italiane, da oggi può essere annoverata tra gli Esko reseller. Grazie a questa partnership l’azienda è in grado di offrire ai propri clienti soluzioni integrate di flussi di lavoro al top di gamma per la stampa commerciale e la cartotecnica. EskoArtwork infatti è un fornitore e integratore di soluzioni innovative per la stampa commerciale e l’editoria professionale. Grazie ai prodotti e ai servizi offerti, chi si rivolge ad OS può aumentare la propria produttività, ridurre le tempistiche di lavorazione, ridurre i costi e ampliare la propria attività. www.organizzazionestampa.it

Novità per alti volumi di stampa, a colori e in b/n

|| InfoPrint 5000 VP (Volume Platform)

InfoPrint Solutions, azienda del Gruppo Ricoh, ha presentato per la prima volta in Europa le nuove stampanti di produzione a getto d’inchiostro della famiglia InfoPrint 5000. La gamma comprende tre piattaforme, in grado di operare a diverse velocità per stampa a colori, in bianco e nero e con tecnologia MICR: l’entry level InfoPrint 5000 MP (Multi-Purpose) con velocità da 64 a 128 m/min, il modello GP (General Production) con velocità massima di 128 m/min e, per gli altissimi volumi, il modello VP (Volume Platform), che funzionerà ad una velocità massima di 220 m/ min. Tutte si basano sul sistema a getto d’inchiostro drop-on-demand, scalabile e affidabile. Il design modulare della nuova gamma garantisce ad aziende, centri servizi, agenzie di direct mailing e stampatori commerciali massima flessibilità di configurazione, per supportare la crescita massimizzando l’investimento. La multifunzione a colori InfoPrint 5000 MP è già disponibile per le spedizioni internazionali, e si rivolge alle aziende che desiderano iniziare a sviluppare e implementare applicazioni digitali a colori sfruttando le tecniche di Precision Marketing e Print On-Demand. www.infoprint.com

19


speciale MEDPRINT | printing

Per il Centro-Sud Italia l'incontro con le tecnologie di stampa e finitura offset e digitali è fissato dal 23 al 26 marzo nella capitale che, dopo il 150˚, si tinge di CMYK!

MedPrint: digital printing e creatività nella Capitale a cura di Dario Zocco Ramazzo // dario.zocco@sunnycom.it

T

orna presso il polo "Fiera di Roma", a soli 2 anni dall'edizione precedente, l'appuntamento con MedPrint. Parliamo dell'unica mostra dedicata all'industria grafica, editoriale e cartotecnica del Centro-Sud che si svolgerà dal 23 al 26 Marzo nella Capitale. Evento dedicato agli stampatori Italiani del mezzogiorno, ma che siamo certi non mancherà di richiamare gli stampatori del Nord. Operatori richiamati all'appuntamento italiano più atteso con i principali produttori di tecnologie di stampa digitale e offset (quest'ultima è la grande attesa dopo la clamorosa debacle del 2009). Alla ricca esposizione di tecnologie, però, la nuova edizione MedPrint unisce quest'anno un ricco programma di eventi formativi pensati per offrire attraverso partner di riferimento, risposte

20

concrete alle specifiche esigenze del mercato del printing. Creatività e innovazione guideranno l'evento e per approfondire le nuove dinamiche di MedPrint ed offrirvi un quadro approfondito (dopo l'intervista esclusiva di Febbraio) abbiamo re-intervistato a pochi giorni dall'evento un disponibile Guido Corbella, Amministratore Delegato di Centrexpo. Nelle pagine che seguono l'intervista, una panoramica su alcune delle tecnologie proposte dai produttori e distributori specializzati che hanno scelto di scommettere sul MedPrint 2011 per riaccendere i motori del comparto digitale, offset e wide format con novità, prodotti interessanti e consumabili al passo con le nuove dinamiche di mercato. Concludiamo segnalandovi che la redazione sarà presente all'evento, quindi non perdetevi il prossimo numero dove troverete il nostro report.


interviewing

speciale MEDPRINT | printing

Rispetto alla precedente edizione di MedPrint, il numero di espositori è aumentato?

Guido Corbella, Amministratore Delegato Centrexpo

"Medprint 2011 rispecchia la situazione di tutto il comparto di riferimento dopo la gravissima crisi del 2009, la cui principale conseguenza è stata il crollo a due cifre del fatturato. L’attuale scenario di Medprint, pur con qualche segnale di timida ripresa rispetto al punto di caduta, ci dice che siamo ancora ben distanti dai valori segnati nel 2007. Possiamo, quindi, affermare che essere riusciti a proporre al mercato del Centro Sud Italia questa edizione di Medprint, nonostante questo panorama economico difficile e complesso, è già un ottimo risultato. Un risultato raggiunto grazie alla fiducia degli espositori nel marchio Medprint, riconosciuto ormai come unica fiera di riferimento per questo mercato e grazie al grande impegno dei partner della manifestazione, Assografici, CNA e anche alla concomitanza con il Creativity Day. Ulteriore garanzia della validità della manifestazione è data dalla figura del Presidente Vincenzo Boccia, figura di massimo prestigio nel settore. In particolare è da segnalare che questa edizione di Medprint vede il grande ritorno delle tecnologie offset che avevano invece disertato l’edizione precedente. Tutti forti segnali di fiducia nella nostra manifestazione."

A pochi giorni dall’apertura di MedPrint 2011 quali sono le indicazioni ricevute dal “termometro” delle pre-registrazioni?

"Le attese sul versante dei visitatori sono estremamente incoraggianti e questo grazie a una intensa attività promozionale che comprende un variegato mix di azioni di marketing e spazia dalle newsletter indirizzate a oltre 20.000 nominativi di operatori qualificati presenti nel nostro database, alla distribuzione di oltre 70.000 biglietti invito. Altro segnale positivo è l’andamento dei visitatori che si pre-registrano direttamente online e che è in linea con i numeri dell’edizione precedente. Inoltre anche l’iniziativa di fornire bus gratuiti per i visitatori provenienti dalla zona di Napoli ha aiutato e al Creativity Day per cui sono previsiti oltre 500 iscritti all’evento. Tutti questi dati ci fanno supporre che il numero visitatori si possa consolidare sui dati dell’edizione 2007."

Come è stato accolto dal mercato lo slittamento delle date dovuto ai festeggiamenti per il 150˚ anniversario dell’Unità d’Italia?

"La decisione dello slittamento è stata un atto estremamente coraggioso, presa senza tentennamenti, quando a fine gennaio c’è stato il varo della nuova festività, pur consci delle difficoltà organizzative che tale decisione comportava. Decisione condivisa e accolta favorevolmente dai nostri espositori. L’operazione è stata, quindi, possibile grazie anche alla piena cooperazione di Fiera Roma per individuare le nuove date di svolgimento. Credo che in qualità di organizzatori abbiamo dato prova di serietà e responsabilità a tutela degli interessi dei nostri espositori. Abbiamo, quindi, impegnato cospicue risorse per comunicare il cambio delle date della manifestazione con una campagna supplementare su quotidiani locali oltre ad aver rafforzato le azioni di DM sul target degli oltre 20.000 potenziali visitatori. Grande è stato anche il supporto avuto dalle associazioni di riferimento partner della manifestazione. Tornando sul cambiamento di data, desidero sottolineare la prova di forte pragmatismo imprenditoriale data dalla nostra organizzazione che, una volta preso atto della nuova festività del 17 marzo, ha immediatamente approntato le misure conseguenti, senza allinearsi all’indecoroso balletto intrapreso da molte parti sia politiche sia sociali, sull’opportunità di mantenimento o revoca della giornata festiva."

A caratterizzare questo MedPrint, oltre alla presenza del Creativity Day, sarà anche lo speciale Innovation Corner. Quali novità riserveranno questi spazi ai visitatori?

"Il Creativity Day che si svolge in concomitanza con Medprint e che conta già oltre 500 iscritti, sarà un'entusiasmante giornata dedicata alla formazione sul tema della comunicazione, del design e dell'arte digitale e alla scoperta di tutte le novità tecnologiche al servizio dei creativi. L’Innovation Corner, uno spazio all'interno dell'area espositiva, dove i visitatori prenderanno visione e ascolteranno le storie di eccellenze innovative presentate dagli espositori, sta già riscuotendo grande interesse tra gli operatori. Sono, infatti, già in programma 16 presentazioni di aziende espositrici della durata di 45 minuti ciascuna, distribuite nei 4 giorni di manifestazione. Tra gli argomenti trattati segnaliamo le ultime novità sulle “green solutions” e sull’innovazione legata ai materiali e alle nuove tecniche di stampa e finitura."

21


speciale MEDPRINT | printing

|| Da sinistra: Barbieri Electronic Spectro LFP-TEX e Canon Imagepress C6010

Tecnologie Grafiche e Barbieri Electronic misurano sempre più il colore

Tecnologie Grafiche presenterà all'evento la ricca gamma di strumenti professionali per la misurazione del colore firmati BARBIERI Electronic. Tra questi, Spectro SWING e Spectro LFP: 4 spettrofotometri automatici per la misura di qualsiasi tipo materiale opaco (cartone, ceramica, metallo, etc.) e trasparente (backlite, vetro, plexiglass), sottile e rigido fino a spessore 20 mm. Spectro LFP dispone di 3 diaframmi selezionabili da 2 - 6 e 8 mm. In particolare Spectro LFP-TEX è il modello con diaframma da 8 mm specifico per la misurazione dei tessuti tutto da scoprire in collaborazione con i tecnici qualificati dell'azienda.

Macchingraf unisce digitale e offset: Canon, Heidelberg e Fujifilm

Macchingraf a cavallo tra stampa offset e digitale presenta novità offset by Heidelberg e, soluzioni avanzate Fujifilm per spaziare dal piccolo al grande formato. Sul fronte digitale pronta a stupire Canon Imagepress C6010 interfacciata con il workflow Heidelberg Prinect. C6010 grazie a qualità di stampa elevata risulta essere il giusto complemento all'offset per applicazioni commerciali. Il sistema sarà presentato con unità di finitura in linea per opuscoli pinzati a sella o libri rilegati a colla, perfettamente rifilati sui 3 lati. Sullo stand Macchingraf non rimarranno a bocca asciutta gli stampatori offset: all'appello è presente il CTP Suprasetter

22

A52 dotato di alimentazione lastre senza sviluppo automatico con workflow Prinect. Soluzione affiancata da Speedmaster SM 52 5L con tecnologia d'inchiostrazione Anicolor. A completare il pacchetto, una piegatrice Stahlfolder Ti 52 per tutti i lavori in formato stampa 50x70 cm e la la brossuratrice automatica Eurobind 600 in versione Hotmelt.

ColorConsulting e i nuovi standard X-Rite

ColorConsulting presenterà la nuova release di EasyTrax, soluzione di scansione del colore semiautomatica in macchina da stampa, di semplice configurazione e gestione. Sempre sullo stand B31 non mancano gli innovativi InkFormulation per soluzione rapida e precisa di formulazione uniforme degli inchiostri, nonché di creazione, archiviazione, approvazione e richiamo di formule per inchiostri per il settore della stampa offset, flessografica, rotocalcografica e serigrafica. InkFormulation 6 e ColorQuality 6 sono conformi al nuovo standard colore industriale XRGA. Accanto a queste altre soluzioni e strumenti di CMS su misura per i vari comparti di mercato.

E-Servizi al fianco del production printing by Xerox

E-Servizi è dal 1991 partner di riferimento per gli stampatori operativi nel settore delle Graphic Arts. L'azienda presenterà con demo live presso il proprio stand i più recenti sistemi per la stampa professionale a colori e bianco-nero Xerox. Tra le tecnologie


speciale MEDPRINT | printing

|| A sinistra: il sistema di controllo EasyTrax in azione in sala stampa al fianco della macchina offset; a destra: Xerox Color 1000 novità per digital printing cone effetti speciali grazie a Clear Toner

Xerox presentate in fiera segnaliamo: DocuColor 7002, Color 560 Printer, 700 Digital Color Press, Color 1000 Press, 4127 Copier/ Printer. A questi sistemi si affiancano anche i plotter da stampa wide format firmati Roland e altri sistemi di finitura. Ampio spazio anche ai materiali di consumo originali ed ecocompatibili, tra cui carte e toner oltre ai pacchetti di assistenza tecnica studiati su misura per gli operatori.

Edigit: strumenti alleati "anti-crisi" del printing

La nota software-house bolognese, punto di riferimento del mercato italiano per i suoi software gestionali integrati dedicati per aziende grafiche, presenta le sue recenti novitá, completamente integrate: parliamo di EDIGIT Enterprise-64, il software per tutte

le esigenze delle aziende grafiche, dalla pre-stampa, alla stampa, fino alla post-stampa, e permette un controllo di gestione totale dell’azienda; UT-Digital, che consente la gestione di produzione digitale e, infine, E-Commerce, un portale web per il commercio elettronico, dotato di struttura e design adeguati ai software Edigit.

Konica Minolta è "impatto" di qualità

Konica Minolta, tra i leader nella stampa digitale a colori, presenta al MedPrint 2011 la sua gamma di dispositivi hw & sw rivolta al mercato delle Arti Grafiche e della stampa professionale. I visitatori avranno modo di toccare con mano in anteprima la più avanzata tecnologia di produzione digitale a colori bizhub PRESS C8000. A MedPrint sarà anche possibile misurare la qualità di stampa grazie

23


speciale MEDPRINT | printing

NEW!

Durst: nuova flatbed in arrivo Durst ha secretato nome e caratteristiche della sua nuova macchina che sarà svelata dal palcoscenico di MedPrint e, come Alberto Bassanello - Direttore Vendite di Durst Italia dichiara, completa l'offerta flatbed e si rivolge ad un nuovo target...

all'arrivo nuovi spettrodensitometri FD-7 e FD-5 che Konica Minolta Sensing ha recentemente introdotto e pensati per l’industria grafica, carta e packaging. Questi strumenti si distinguono per la capacità di misurare e valutare il colore degli stampati, tenendo in considerazione la fluorescenza della carta, una caratteristica che, finora, nessuno strumento portatile è stato in grado di offrire!

Tecnographica: workflow e soluzioni

In Fiera di Roma, presso il ricco stand di Tecnographica presenta nuovi flussi di lavoro per il mercato delle arti grafiche, packaging e cartotecnica, oltre ai consumabili di riferimento firmati dai partner strategici del vendor, tra cui: Kodak, EskoArtwork, Agfa Graphics, Sun Chemical, Solco e Perfect Dot. Procedendo con ordine, sul fronte Kodak saranno diversi gli strumenti relativi a flusso di lavoro, web-to-print ed e-commerce. La fiera viene l'occasione per mostrare agli stampatori digitali Prinergy Evo, flusso di l’elaborazione dei file PDF, dotato di funzioni avanzate di preflight, normalizzazione e nuove funzioni di gestione colore col software Colorflow, trapping e ottimizzazione. Occasione giusta per testare Kodak Prinergy Connect pensato per PMI e grandi aziende editoriali e commerciali; accanto a Kodak Insite Prepress Portal, portale web per l'ambiente di prestampa che semplifica via web la produzione tra cliente e stampatore. In fiera sarà mostrato anche KODAK INSITE Storefront, per creare portali personalizzati per servizi e vendite sul

|| A sinistra: Konica Minolta bizhub PRESS C6800; a destra: Kodak Prinergy Connect Workflow il flusso di lavoro pensato per moderni centri stampa offset e digitale

24

Web 24/7. Accanto a questi ultimi saranno presentati i software di EskoArtwork che mirano alla riduzione dell’errore ed eliminano la necessità di prove di stampa e sono: Studio per la progettazione del packaging in 3D, Deskpack strumento completo di progettazione e produzione per la prestampa e Visualizer che permette simulare effetti di stampa e finiture. Per finire, sullo stand Tecnographica anche le formidabili e innovative soluzioni software Agfa, tra cui la suite per la gestione del workflow aziendale Apogee 7.0, Web Approval e :Apogee Impose, che permetterà alle aziende di stampa che hanno anche reparti di stampa digitale inkjet di gestire la distribuzione dei file sulle differenti stampanti per ottimizzare il carico di lavoro e ridurre le code di stampa.

Durst pronta a svelare un'anteprima mondiale!

Alberto Bassanello, Direttore Vendite di Durst Italia, commenta la presenza del player a MedPrint: “Non possiamo ancora svelare i dettagli relativi a questo nuovo sistema, ma certamente possiamo anticipare con grande soddisfazione che andrà a completare la nostra offerta. Un plotter a letto piano ad alta definizione, affidabile come tutti i prodotti Durst e caratterizzato, oltre che da innovative soluzioni tecniche, anche da un costo molto interessante. Ci rivolgiamo a un nuovo target, rispondendo alle esigenze di realtà imprenditoriali che vorranno affrontare per la prima volta la stampa digitale flatbed… Invitiamo quindi tutti gli operatori a farci visita,


speciale MEDPRINT | printing

Creativity Day: il corso di comunicazione estrema è by Roland certi di riservare loro una piacevole sorpresa. Presso il nostro spazio espositivo potremo dare dimostrazione pratica di tutti i vantaggi che contraddistinuguono la nuova stampante”. Altro grande protagonista allo stand dell’azienda altoatesina è il sistema flatbed Rho 750, flessibile, modulare e upgradabile, studiato per garantire massima produttività, grazie al processo di stampa in continuo, qualità di stampa e prestazioni industriali.

all'interno della manifestazione, con 2 seminari tenuti da Giovanni Re: "Extreme Communication", incentrato su come rendere un messaggio unico e "100 modi per far soldi con la stampa digitale", per vedere tutte le applicazioni oggi possibili con la stampa digitale di medio e grande formato. La presenza di Roland al MedPrint sarà straordinaria sotto tutti i fronti e imperdibile per ogni Artigiano Tecnologico indipendentemente dal paese di provenienza!

Debutta a Roma il finishing multifunzione Zund Tecnologie Roland versatili e funzionali Zund, leader di mercato nella produzione di sistemi di finitura dal pack all'etichetta fino al wide format on-demand Gli operatori delle arti grafiche, packaging e cartotecnica trovano sullo stand Roland DG Mid Europe la serie VersaUV LEC-330 e LEC-540 pronta a tutto: campionatura, proofing certificato, produzione, nobilitazione e finishing. Roland ha fatto balzi da gigante in questi anni per rispondere alle esigenze degli operatori delle Graphic Arts e con la serie di plotter VersaUV, tecnologia che ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali, dimostrandosi perfetta per il proofing, packaging e prototipazione grafica. Ad avvalorare l'hardware Roland è la possibilità di interfaccia e gestione diretta con i più importanti RIP di proofing e color management al mondo, parliamo di: EFI XFTM, GMG Color Proof, Four Pees ProofMaster e CGS con la ricchissima suite ORIS. Al fianco dell'UV, non mancano, ovviamente, i plotter Roland VersaCAMM VS-420 e VS-640 che si caratterizzano per la possibilità di stampare con esacromia, bianco e metallico e dispongono di funzione stampa e taglio integrata. Last but not least, segnaliamo che a MedPrint 2011 Roland è tra i principali relatori del Creativity Day, evento che si svolge

piani e rappresentato sul territorio italiano dai distributori ufficiali Zund Italia e Logics, debutta a Medprint con il performante sistema da taglio “full optional” L-1200 CV al fianco del sistema di progettazione Impact Designer Primary 3D… Procedendo con ordine, la serie Zund PN, alla pari degli altri sistemi del noto player, assicura agli operatori del settore grafico e cartotecnico massima produttività e resa grazie a meccanica brevettata che permette velocità di taglio e accelerazioni senza confronti sul mercato. Le soluzioni della gamma PN sono, inoltre, sinonimo di accuratezza di ogni operazione, infatti, la qualità del taglio è perfetta su qualsiasi materiale, grazie ai numerosi utensili "plug & play" che Zund ha sviluppato analizzando le caratteristiche specifiche di ogni supporto. Va sottolineato che in fiera Zund PN è dotato del dispositivo di alimentazione automatica dei supporti che garantisce una costante alimentazione del plotter. Massime performance tecniche, robustezza e affidabilità, senza trascurare l’efficienza economica del processo produttivo. Invece, Impact Designer Primary 3D è il

|| A sinistra: applicazioni prodotte con Roland VersaUV LEC-330 e LEC-540; al centro: Roland VersaUV LEC-330 è per proofing certificati in combinazione con GMG Color; a destra: grande attesa a MedPrint per la presentazione del nuovo modello Durst

25


speciale MEDPRINT | printing

nuovo software proposto da Logics e prodotto da Arden in grado di rendere le operazioni di progettazione e prototipazione più rapide e intuitive. Questo software vanta una potente piattaforma di lavoro integrata con database SQL completamente personalizzabile e permette di salvare e richiamare i dati velocemente. Un nuovo livello di automazione per il design di prodotto da scoprire in fiera al fianco dei performanti tavoli di finishing Zund.

Euroscreen Roma pronta per le novità Mimaki

Le soluzioni Mimaki sono tra i grandi protagonisti dell’edizione 2011 di Medprint presso lo stand di Euroscreen Roma, consociata di Euroscreen, distributore nazionale di Bompan. Imperdibile appuntamento con la nuova ammiraglia flatbed UV-LED Mimaki JFX-1631plus e i sistemi integrati print&cut della casa giapponese, come ha commentato Andrea Rezzaghi, Direttore Generale di

Euroscreen: “Siamo orgogliosi di partecipare a Medprint, proponendo soluzioni che allo stato attuale rappresentano il top della tecnologia d’avanguardia. Mimaki e Bompan credono fortemente nell’R&D, rendendo la propria offerta sempre più performante, ricca e rispondente alle esigenze concrete degli utilizzatori. In un mercato in piena evoluzione come quello del Sud Italia, i plotter Mimaki possono fare la differenza, creando quel valore aggiunto necessario per essere unici, competitivi e, fattore anch’esso di primaria importanza, ampliare i margini”. L'evento è anche l'occasione per presentare in anteprima una nuova tecnologia del produttore nipponico. Accanto alle novità firmate Mimaki non mancanno le tecnologie ATP Color DFP (acronicmo Direct Fabric Printer) noto produttore di tecnologie di stampa inkjet tessili per la comunicazione visiva indoor e outdoor. Sempre all'interno dell'area Euroscreen Roma tutti i visitatori posoono toccare con mano le nuove

1

2

3

4

|| 1. Dettaglio del sistema di finitura Zund con "ICC camera" installata; 2. Mimaki JFX-1631plus; 3. Duplo Ultra 200; 4. Un tecnico specializzato Avery Dennison durante la decorazione di un automezzo

26


speciale MEDPRINT | printing

pellicole cast prodotte da Avery Dennison per la decorazione di automezzi e superfici difficili. A presentare le pellicole autoadesive Avery Dennison un applicatore professionista che oltre ad accompagnare nella scelta realizzerà demo live.

Verniciatura e finitura "Ultra", presenta: Duplo

Duplo Italia conferma l’interesse per il mercato del Centro-Sud con la partecipazione a Medprint 2011, piattaforma ideale per raggiungere tutta quella fetta del mercato italiano che, seppur geograficamente un poco isolata, è estremamente promettente e attiva. La kermesse si preannuncia essere di successo, sono infatti numerose le richieste di informazioni sulla partecipazione alla fiera arrivate nelle ultime settimane, provenienti soprattutto dal Lazio e dalla Campania. Tra le attrezzature in funzione sullo stand, sono due le novità esposte per la prima volta in Centro Italia: il cucipiega System 445, progettato per soddisfare le esigenze di finitura digitale, e il verniciatore UV Ultra 200. Immancabili, invece, i noti e performanti cucipiega System 5000 con fascicolatore ad aspirazione e l'unità near-line multifunzione DC-645 con IFS.

Kern reinventa la brossura

Kern, si propone al Medprint con importanti novità tra le quali la brossuratrice PUR MasterBook 300 per esigenze di lavorazioni di piccoli e medi volumi di produzione, la Brossuratrice PUR MasterBook 450, che vanta una serie di caratteristiche tecniche che

to time

! p u e mov

it is

|| Un dettaglio della brossuratrice Kern MasterBook 300

Inchiostri perfetti per le tue stampanti! Disponibili in cartucce, sacche o taniche per inkjet wide & super-wide

Passa al rivoluzionario Mix & Match™ Bordeaux per stampare all’istante & worry-free con le soluzioni wide & super-wide Roland™, Mutoh™, Mimaki™ e HP™ senza alcuna necessità di lavaggio né di intervento nei profili ICC • Soluzioni Eco Solvent per stampanti Roland e Mutoh • Soluzioni Mild Solvent e Low Solvent per Seiko™, Mimaki e HP • Inchiostri UV Curable per stampanti wide e superwide format (Zund™,Jeti™,HP™;Oce™)

tch™ inchiostri a Nuova generazione Mix & Ma/9000/10000 Low Solvent per HP 8000 si del 2011 me Già in distribuzione nei primi

Bordeaux Digital PrintInk Ltd. | info@c-m-y-k.com | www.c-m-y-k.com

27


speciale MEDPRINT | printing

|| A sinistra: l'applicazione software DEV/ArtOnDemand; al centro: il campionario FPS Latexline; a destra: una Fiat 500 decorata integralmente con film Ritrama

la rendono più performante e automatica della 300 e il sistema di imbustamento per il Direct Mailing EasyMailer, un innovativo modello che, senza l'utilizzo della busta, con un semplice foglio stampato A3 crea un mailing dal design unico e accattivante.

FPS, nella capitale, si fa green. Art on Demand e, a sorpresa, c’é Ritrama! Tre “leitmotiv” per la prima partecipazione di FPS Group all’evento romano che proporrà, nella pratica, applicazioni innovative spaziando dal wide format green e fotografico (by HP) alla produzione fine art certificata per la decorazione degli ambienti (by DevStudio e Art on Demand) fino a nuovi supporti adesivi prestigiosi (by Ritrama). La prima novità FPS riguarda la serie di stampanti latex HP Designjet L25500, in abbinamento all’applicazione software DEV/ArtOnDemand. Applicazione pensata per rispondere alla domanda sempre più ampia di decorazione degli interni. Oltre 12.000 opere sempre disponibili di cui viene tutelato il diritto d’autore (copyright) attraverso il software firmato dalla software house fiorentina DevStudio e dal player spagnolo Art on Demand. FPS presenta in esclusiva su plotter HP, così, un'applicazione rivoluzionaria che consente di ricreare grazie alla stampa inkjet - opere artistiche su superfici differenti,

28

dalla carta da parati fino alla tela artistica, così come su pellicole calpestabili e laminati oltre ad arredare con personalità ambienti domestici, showroom, punti vendita e stand fieristici, solo per fare qualche esempio! Art on Demand è già pronto per le tecnologie inkjet HP Designjet Z6100, Z5200 e T7100, mentre nel corso dell’anno, saranno disponibili anche i driver per HP Scitex LX600 ed LX800, dotate di HP Latex ink, così come il superwide di HP Scitex FB500 e FB700 con inchiostri UV. MedPrint sarà anche l’occasione per annunciare al pubblico la nuova partnership con Ritrama, tra i leader di mercato nella produzione di supporti autoadesivi per la comunicazione visiva, signage e decorazione di automezzi. Una novità importante che consentirà a tutti i clienti FPS e in particolare per coloro che hanno scelto la versatilità della tecnologia HP Latex, l’accesso diretto al ricchissimo portafoglio prodotti di Ritrama che comprende, lo ricordiamo, gli apprezzati Ink-Jet Eco Green Print Media, oltre ai supporti riposizionabili. Una serie di prodotti di alta qualità che si affianca alla serie FPS Latexline, presentata lo scorso anno ed in costante arricchimento. Ignazio Binetti, Direttore Commerciale di FPS Group ha commentato: “È la nostra prima presenza a MedPrint che sarà di grande stimolo per avvicinarsi ulteriormente agli stampatori offset che già conoscono le tecnologie digitali HP e che intendono ampliare l’offerta ai propri clienti”.


w

w

w

.

e

u

r

o

s

c

r

e

e

n

.

i

t

-

i

n

f

o

@

e

u

r

o

s

c

r

e

e

n

.

yourgraphicpartner

N O V I TÀ

2011

Euroscreen è lieta di presentarVi in anteprima nazionale la nuovissima JV34-260 e le nuovissime pellicole Cast Avery Dennison della serie MPI per decorazioni 3D.

JV34-260

NUOVA GAMMA PELLICOLE CAST AVERY MPI e DOL LA GAMMA MPI 1900 SI ALLARGA MPI 1900 EASY APPLY: nuova tecnologia da stampa finalmente disponibile con Easy Apply per facilitare l’espulsione delle bolle. MPI 1906 APOLARE: prodotto specifico per superfici apolari come polietilene e poliuretano. NUOVA SERIE SUPERCAST A LUNGA DURATA MPI 1005 SUPERCAST EASY APPLY RS: nuova pellicola supercast con tecnologia Easy Apply Rs ideale per superfici 3D estremamente complesse, da abbinare esclusivamente alla laminazione DOL 1400 SERIES. 10 anni di durata.

NUOVE LAMINAZIONI AVERY DOL 1400 SERIES DOL 1460 Gloss e DOL 1480 Matt sono le due nuove sovralaminazioni specifiche per applicazioni 3D.

Venite a provarle di persona presso MEDPRINT

PAD 3  STAND B10 - C9 Sede: Sassuolo (MO) tel. +39 0536 804523 - Fax +39 0536 800812 - Filiali: Euroscreen Logistics Modena tel +39 059 285331 R.A. Calenzano (FI) tel. +39 055 8825492 - Cologno Monzese (MI) tel. +39 02 25396537 - Mestrino (PD) tel. +39 049 9001444 Euroscreen Roma Ciampino (ROMA) tel. +39 06 90380748 - Euroscreen Area Sud Modugno (BA) tel. +39 080 964207529

i

t


Concretizzare un progetto di web-to-print Sono molte le tecnologie che possono agevolare la gestione dei processi di produzione documentale sia nei centri stampa aziendali che presso i service provider. Appartiene a queste il web-to-print (WTP) che consente di ottimizzare la trasmissione dei documenti da produrre – inserendoli in un flusso di lavoro predefinito – e che trova terreno fertile nel mondo della stampa digitale. Questo sia che si tratti di un centro stampa aziendale che di un fornitore di servizi di stampa. Il WTP consente ai committenti di caricare i lavori, direttamente dal proprio desktop, su una piattaforma indicando caratteristiche quali il numero delle pagine o le opzioni di finitura. Il centro stampa aziendale/ service provider prende in carico il lavoro e genera un PDF che invia al committente affinché possa verificarne la congruità con le richieste. Dopo l’approvazione, il lavoro viene ripreso in carico con la possibilità per i committenti di verificarne lo stato di avanzamento.

Anche in modalità SaaS

Le soluzioni per il web-to-print di Ricoh sono disponibili in modalità sia ‘on premise’ che ‘Software as a Service’. Quest’ultimo è un modello in base al quale l’applicazione è erogata tramite web dal fornitore che consente l’utilizzo on line da parte dell’azienda cliente che paga solo in base all’effettivo utilizzo. Il fornitore si occupa della gestione/aggiornamento del software e garantisce sicurezza d’accesso all’applicazione. Tra i principali vantaggi del SaaS vi sono: riduzione dei costi, maggiore rapidità di deploy e possibilità di utilizzare sempre la versione più aggiornata dell’applicazione.

Per i service provider

Grazie al web-to-print i fornitori possono accettare i lavori 24/7 e questo costituisce una interessante opportunità. Tra le altre si possono citare: > possibilità di allargare la base geografica della clientela; > maggiore velocità nella realizzazione dei lavori; > visualizzazione dei preventivi online da parte dei clienti; > possibilità di utilizzare template già pronti; > riduzione delle problematiche che di solito si riscontrano nella presa in carico dei lavori.

Per i centri stampa aziendali

I vantaggi per i centri stampa aziendali possono essere sintetizzati in: > riduzione dei tempi di spostamento del personale che si reca al centro stampa per consegnare i lavori; > eliminazione degli errori; > possibilità di ottenere l’approvazione del lavoro da parte, ad esempio, di un responsabile di reparto; > migliore gestione delle richieste e della presa in carico dei lavori; > possibilità di interfacciare il sistema a soluzioni di accounting and reporting (qualora non già previsti nel sistema).

Per informazioni: Ricoh Italia S.r.l. Viale Martesana, 12 20090 Vimodrone (MI) Tel: + 39 02 91987100 Fax: 02 91987555 www.ricoh.it Ricoh è il principale operatore nel mercato delle soluzioni e dei servizi per la stampa office e il production printing. Oltre alle migliori tecnologie, gli specialisti della divisione Production Printing di Ricoh garantiscono progetti completi che hanno inizio con uno studio delle necessità del cliente per individuare le soluzioni più adatte e valutare eventuali personalizzazioni.

pubbliredazionale

Il WTP consente ai centri stampa aziendali e ai service provider di migliorare la gestione dei flussi di lavoro automatizzandoli. Riduzione dei costi e maggiore velocità di realizzazione sono tra i principali vantaggi garantiti


speciale MEDPRINT | supplies

Non solo tecnologia a MedPrint: accanto alle stampanti offset e digitali, sfilano i supporti e i materiali di consumo di ultima generazione. Vediamoli da vicino!

E ora... la parola ai protagonisti dell'innovazione di Cecilia Cantadore // cecilia.cantadore@sunnycom.it

P

arallelamente alla rapidità con cui evolvono le soluzioni tecnologiche, il settore dei consumabili per la stampa (offset o digitale che sia) e per la comunicazione visiva non sta certo a guardare. A MedPrint gli operatori ne hanno la conferma tangibile, passeggiando tra gli stand. Dalle pellicole per decorare automezzi ai supporti termotrasferibili per il tessile, dalle soluzioni espositive intelligenti e "chiavi in mano" alle ultime novità nel mondo degli inchiostri, alla carta di qualità per il digital printing, i principali player di mercato non mancano l'appuntamento

32

romano, anzi, mostrano il meglio di se stessi. Mettendo in evidenza le molteplici possibilità che uno stampatore può cogliere. Carte, cartoncini, supporti plastici, autoadesivi, tessuti, ma anche inchiostri, vernici, solventi, colle, prodotti chimici, lastre: il comune denominatore per i prodotti presenti in fiera è la qualità e la versatilità applicativa... plus che certo non sono da dare per scontati. Perchè accanto a ogni tecnologia di valore, c'è il supporto adatto e l'inchiostro giusto... Ecco quindi una breve panoramica di ciò che potete trovare tra i corridoi di MedPrint, tra novità di prodotto e conferme di soluzioni già ampiamente affermate.


speciale MEDPRINT | supplies

Il car wrapping è protagonista con le pellicole Avery Graphics

Vorreste capire le potenzialità delle nuove pellicole Cast Avery Dennison 2011? Volete vedere all'opera un applicatore professionista? Detto fatto. Presso lo stand Euroscreen Roma è possibile testare la qualità dei supporti firmati Avery applicati su un automezzo oltre a potersi iscriversi ai corsi di car wrapping organizzati da Euroscreen. Ricordiamo che Avery Dennison è leader nella produzione di materiali adesivi per stampa digitale, decorazione, intaglio e serigrafia.

Euromoma e Whimprint, per una visualcomm di tendenza

"Gioca in casa" la romana Whimprint, che porta in fiera le novità a marchio Euromoma. Sullo stand sono in mostra i prodotti del nuovo catalogo “Questi sono i miei Gioielli”, studiati per fare tendenza e creare opportunità di comunicazione un pò diverse dal solito. E poiché alcuni prodotti si comprendono meglio lavorandoli dal vivo, in fiera viene rivestita un'automobile con un film Oracal, ed elementi di interior decoration con Di-Noc di 3M

Tra digitale e serigrafia, l'inchiostro è firmato Kiian

Rappresentato da Thinnergraf 96, il produttore di inchiostri Kiian mette in mostra la sua gamma di inchiostri serigrafici e digitali da stampa: vinilici, bicomponenti, acrilici per nylon, a base acqua per tessuti... Gli inks Kiian di ultima generazione sono ecologici e innovativi; gettonatissimi tra i serigrafi, citiamo i nuovi ink per effetti speciali e nobilitazione.

Carta di qualità con Mondi Paper Sales Italia

La cartiera Mondi porta a MedPrint l'ampio ventaglio di carte dedicate al mondo del digital printing e delle arti grafiche, disponibili in numerosi formati, grammature e gradazioni. Ricordiamo che Color Copy, carta color laser certificata FSC e prodotto di punta della cartiera, da oltre 20 anni soddisfa il digitale da ufficio e il mercato delle arti grafiche, a garanzia di stampe nitide e colori brillanti. Color Copy è disponibie nelle versioni classica, Silk, Glossy e Style.

Applicazioni innovative coi termotrasferibili Siser

Il produttore di materiali termotrasferibili Siser è presente sullo stand del suo prestigioso partner Euroscreen con un corner dedicato alle nuove applicazioni. Protagonisti sono i materiali termotrasferibili, classici e speciali, destinati alle applicazioni su tessuti, sia per plotter da taglio che per plotter da stampa. Un corner per catturare l'attenzione di quei serigrafi, stampatori di grande formato e stampatori digitali tessili desiderosi di apprendere tecniche applicative nuove e originali.

La comunicazione a portata di mano

Specializzata in comunicazione visiva e complementi d'arredo, Kunstdunger presenta nuovi arrivi e anteprime 2011 delle sue più affermate linee di prodotto, tra cui citiamo Zip, Stopper, Digi, Fisso, Fly, Monsterframe, Angelframe e Soistes . Porta depliant ed espositori, supporti e accessori per la stampa digitale, elimina code, fissaggi di ogni tipo e sistemi modulari dalle infinite possibilità applicative sono ciò che potete trovare allo stand del suo distributore romano Thinnergraf 96.

|| Nella pagina a fianco: gli inchiostri Kiian, per stampa digitale e serigrafica; sopra: un espositore della linea Skyline distribuita in Italia da Whimprint Euromoma; a fianco: car wrapping con pellicole Avery Graphics presso lo stand di Euroscreen

33


focus

| Kiian - Digistar PES Upper e Easytex

Kiian: l’innovazione è alleata dell’industria digitale tessile

id

carta d’identità SERIE

Kiian Digistar PES Upper

TIPO DI INCHIOSTRO

Dedicati per la stampa sublimatica su qualsiasi tipo di carta transfer, anche economica e/o di bassa grammatura • 4 colori CMYK e Cleaner (liquido di pulizia) • Confezioni d’inchiostro da 1 litro

TECNOLOGIA DI STAMPA IDEALI

Gli inchiostri si adattano alle teste di stampa piezoelettriche, in particolare con quelle dei plotter Mimaki, Roland e Mutoh

carta d’identità SERIE

Kiian Digistar Easytex

TIPO DI INCHIOSTRO

Dedicato per tirature industriali con tecnologia digitale su fibre naturali a base cellulosica, seta, lana e fibre sintetiche • 10 colori CMYK, Light Ciano e Light Magenta, Arancio, Blue, Grigio, Rosso e Cleaner (liquido di pulizia) • Confezioni d’inchiostro da 1 litro

VANTAGGI APPLICATIVI

Rapido asciugamento, mantengono la morbidezza del tessuto

34

Kiian è schierata al fianco degli stampatori, guidando e anticipando le evoluzioni del digital textile printing Le stamperie tessili industriali pronte alla transizione definitiva all’inkjet di produzione e gli operatori della comunicazione visiva specializzati in applicazioni commerciali tessili (Soft-signage) attraverseranno nei prossimi anni importanti cambiamenti sul fronte tecnologico e produttivo. L’affermazione dell’inkjet in campo industriale e la crescente disponibilità di supporti in poliestere per la stampa subilimatica, verranno presto affiancate da nuove tipologie d’inchiostri tra cui spiccheranno le proposte dell’“Opificio delle idee” Kiian. Parliamo del player italiano che grazie alla capacità di affiancare il cliente e supportarlo nella crescita nel suo ciclo produttivo (anche sul fronte dell’eco-sostenibilità), consiglia sviluppa e innova proponendo ink tessili versatili: sono esempio della leadership Kiian sia la gamma Digistar Easytex e il nuovo Digistar PES-Upper. Due inchiostri digitali che sposano al meglio la tecnologia, valorizzandone la velocità e resa di stampa (come nel caso di PES-Upper) o, letteralmente, sconvolgendo il mercato della stampa a pigmento tradizionale, grazie a Digistar Easytex. Quest’ultimo è nato per favorire la transizione dalla stampa a pigmento tradizionale verso sistemi digitali offrendo -finalmente- al mercato di riferimento un prodotto affidabile con risultati cromatici straordinari, arricchiti da nuove tinte spot. Due prodotti che faranno la differenza nel corso del 2011, mentre altri prodotti nasceranno nel corso dell’anno i cui risultati si vedranno nel corso del 2012 e 2013.


focus

Alessandro Ratti Marketing Manager Digital Printing Kiian

intervista “L’industrià tessile e digitale vivrà in questi anni un cambiamento epocale: l’affermazione del Soft-signage e l’avvento del singlepass… Kiian e le sue soluzioni green sono già in prima linea” In che modo Kiian è riuscita con successo a “connettere” creatività, tecnologia e competitività in un progetto di crescita digitale d’avanguardia? Kiian ha affrontato il mercato digitale grazie alla solida esperienza maturata nell’ambito della produzione industriale e dell’abbigliamento sportivo; spingendo i clienti a impiegare la tecnologia inkjet, prima, per le campionature e, poi, per basse tirature ed ora in ambito production. Questo per consentire

agli stampatori di rispondere alle nuove richieste di mercato a fronte di una riduzione e frammentazione delle tirature per cui è preferibile l’inkjet alla serigrafia. Contemporaneamente a questa sfida nascevano nuove esigenze in segmenti con uno scenario tecnologico simile – come la comunicazione visiva, il signage – con l’introduzione del nostro prodotto di successo: DIGISTAR PES DUAL. Quali “best practice” hanno determinato il primato dell’Opificio delle idee Kiian dal wide format al tessile? Ascoltare e lavorare “fianco a fianco” con i nostri clienti. Da sempre assistiamo tecnicamente lo sviluppo e la messa a punto dei processi dei nostri clienti, personalizzando i prodotti, suggerendo e promuovendo accessori di stampa oltre che affiancandoli in percorsi virutosi. Il supporto tecnico “on field”, il training e la padronanza della tecnologia e gli sviluppi applicativi dei nuovi prodotti presso il nostro R&D digitale di Luisago, ci permettono di essere sempre vicini alle esigenze dei nostri clienti. A questo si aggiunge la nostra flessibilità nell’adattare “la chimica” all’evoluzione continua dei plotter e dei supporti di stampa, dimostrando l’attitutine globale all’innovazione del brand Kiian. In quali nuove sfide è impegnata oggi Kiian sul fronte digitale e del rispetto dell’ambiente e normative internazionali? Kiian è, da sempre, attenta alle normative vigenti nell’ambito

della commercializzazione dei prodotti chimici, talvolta anche anticipando nuove restrizioni. Lavoriamo costantemente per offrire prodotti o soluzioni di stampa che permettano ai nostri clienti di proporre al mercato degli end users un prodotto più green. In questo momento siamo focalizzati ad affrontare uno dei mercati che più di altri sta vivendo questo cambiamento: il Soft-signage, dove il passaggio dal PVC al tessuto di poliestere deve essere accompagnato da un inchiostro eco-compatibile, senza componenti dannosi per la salute o l’ambiente come lo sono tutti i prodotti DIGISTAR. Gli stampatori devono attendersi grandi novità “green” per il prossimo FESPA Digital? Kiian presenterà a FESPA l’intera gamma dedicata alla stampa digitale per il mercato del softsignage, mercato che ha l’esigenza di mantenere la semplicità del processo pur passando da un materiale economico e inquinante come il PVC a un materiale più nobile come il tessuto di poliestere, dove la tecnologia e gli inchiostri fanno la differenza. Un solo prodotto non basta e l’offerta andrà a coprire il maggior numero di macchine e applicazioni senza dimenticare il fattore qualità/prezzo e il carattere green dell’intera offerta. L’arrivo di Digistar Signy, ink ecosolvent a basso impatto ambientale - in un periodo in cui gli operatori richiedono soluzioni alternative al sovente - com’ è stato accolto dal mercato del wide format?

Digistar Signy è stato studiato e formulato per gli stampatori che – continuando a stampare PVC – cercano però il migliore inchiostro green. Un prodotto semplice da utilizzare, con ridottissimi rischi, costi per stoccaggio e trasporto facilità e sicurezza nell’utilizzo. Digitstar Signy è l’unico prodotto al mondo in questa categoria, inoltre è esente da etichettatura di rischio. Dagli anni ’90, la serie d’inchiostri per sublimazione Digistar ha decretato la leadership di Kiian. Il settore della stampa sublimatica è maturo o continuerà a crescere anche nel 2011?? Il mercato della stampa sublimatica non è maturo, ma in continua crescita sia sul fronte tecnologico e produttivo sia di mercato. Lo spostamento dei volumi serigrafici verso il processo digitale, più conveniente, vede il poliestere come fibra prediletta (più del cotone) ideale per ink sublimatici e dispersi. Una diversificazione da parte dei produttori di poliestre favorirà l’introduzione di nuovi ink adatti a ogni esigenza e Kiian sarà ancora innovatrice! L’arrivo delle prime macchine tessili inkjet single-pass a ITMA 2011 coinciderà con l’avvento d’inchiostri dedicati? In questi anni l’industria vivrà un cambiamento epocale. Kiian è già al lavoro, investendo fortemente e studiando a fondo queste tecnologie emergenti per essere sempre un passo avanti e offrire prodotti innovativi.

Dove comprare? Nata nel 2004 dalla Divisione Inchiostri di Lechler spa, Kiian è conosciuta nel panorama internazionale grazie alle società che hanno scritto la sua storia, oggi integrate in un unico brand commerciale: Manoukian-Argon. Kiian SPA, nuovo nome dell’azienda dal 2005, è uno dei grup-

pi più interessanti nel panorama degli inchiostri serigrafici, digitali e specialistici. Si distingue per la capacità di migliorare, attraverso la continua innovazione, in sintonia con i mercati di riferimento e per la capacià di proporre soluzioni per ogni esigenza di stampa.

Kiian S.p.A. Via A.De Gasperi, 1 22070 Luisago (CO) +39 0319.09.01.11 +39 0319.20.505 www.kiian.it info@kiian.it

35


printing

Un processo di stampa web-inkjet e anche totalmente “waterless”. Oltre che full color. Vediamo i tratti distintivi di questo sistema che innova e riscrive le regole del printing

Versatilità e qualità “a secco”: è il web-inkjet a colori by Xerox di Dario Zocco Ramazzo // dario.zocco@sunnycom.it

M

ostrata per la prima volta al pubblico nel 2010 a Birmingham, durante Ipex e presentata in veste definitiva al mercato lo scorso 17 febbraio, in occasione degli Hunkeler Innovationdays 2011, a Lucerna (in Svizzera), Xerox ha finalmente rilasciato il suo rivoluzionario sistema web-inkjet di produzione. Una tecnologia unica nel suo genere e la prima al mondo a essere dotata di inchiostri totalmente “waterless”, cioè privi d’acqua. Una soluzione pensata per garantire elevata versatilità di stampa e una qualità di imaging eccellente sotto tutti i punti di vista, persino utilizzando carte di tipo economico. Xerox Production InkJet System trae i massimi benefici dalla tecnologia proprietaria a inchiostro solido, che consiste in una formulazione brevettata granulare basata su resina, la quale permette di rispondere alle più svariate esigenze dei clienti specializzati in stampa transazionale e transpromo, direct-mailing, produzione documentale e manualistica e, quindi, book on-demand. L’inchiostro a “secco” non penetra nelle fibre del foglio di carta alla pari degli inchiostri base acqua e, quindi, si solidifica sulla superficie del supporto rapidamente e - oltre a garantire elevata stabilità cromatica - non dà origine né a fenomeni di riporto in fase di riavvolgimento, né “ghosting” ovvero lo sgradevole effetto di stampa visibile in controluce sul retro del foglio

|| Ecco la nuova Xerox Production InkJet System evoluzione del sistema presentato ad Ipex lo scorso anno e ora finalmente pronto

36


printing

|| Xerox Production Inkjet Technology mostrata in anteprima “live” ad Ipex 2010

stampato in caso di eccessiva inchiostrazione su carte molto leggere. Con il lancio di Production InkJet System il colosso del printing punta chiaramente a soddisfare le esigenze degli stampatori offset i quali però non devono farsi trarre in inganno dal concetto di stampa “waterless” espresso da Xerox e non devono scambiarlo per un sistema “offset waterless”. Dando per consolidato che il sistema di stampa offset si basa sulla “repellenza acqua di bagnatura/inchiostro grasso su lastra” e che esistono da anni macchine da stampa offset waterless che non prevedono l’impiego di acqua per trasferire l’inchiostro dalla lastra alla carta. Nel caso di Xerox parliamo ovviamente di stampa inkjet e, quindi, fate attenzione a non far confusione. Sono gli inks Xerox a non contenere acqua, a differenza degli ink base acqua adottati nei sistemi web-inkjet proposti dai diretti competitor di Xerox e risultano per questo unici e innovativi in quanto 100% solidi!

|| Xerox Production Inkjet Technology in linea con alimentatore Hunkeler ad alta velocità

|| Riavvolgitore RW6 Hunkeler per la stampa full color web-inkjet ad alta velocità

Xerox Production InkJet System. Questione di numeri! > È in grado di produrre fino a 2.050 immagini/min in formato A4 2-up, fronte/retro, equiparabile a 152 m/min > Il sistema è stato sviluppato attingendo a oltre 2.000 brevetti, che hanno permesso di realizzare un solido design della testa di stampa, che controlla con grande precisione ogni singolo punto; 1 barra di scansione intelligente che verifica miliardi di gocce di inchiostro “waterless” che non trapassano la carta > È in grado di stampare su carte leggere e non trattate per una netta riduzione di costi di produzione rispetto alla stampa offset e riduce i costi di approvvigionamento e spedizione > Monitora costantemente le pagine prodotte e provvede ad adeguare automaticamente le impostazioni della macchina in caso possibili malfunzionamenti degli ugelli della testa di stampa. Minori interventi di manutenzione e da parte dell’operatore per garantire prestazioni costanti > Il server può, anche, essere scalato in base alla complessità del lavoro da eseguire, con dati variabili, comprensivi di grafica e di immagini > Le partnership che Xerox ha stretto con alcuni dei maggiori operatori specializzati in ambito di workflow e di finishing, garantiscono l’eventuale integrazione di questo nuovo sistema in numerosi ambienti di stampa > L’accesso agli strumenti di business development Xerox e ai servizi lean document per migliorare la redditività dell’azienda > Ha ottenuto il punteggio più alto attribuito da INGEDE nella capacità di de-inking (de-inchiostrazione): ciò significa che è più semplice riciclare i fogli di carta stampati con questo sistema rispetto a quelli che utilizzano inchiostri base acqua. || Il dettaglio di una bobina stampata con Xerox Production Inkjet Technology ad Ipex

37


strategie

In attesa della grande manifestazione fieristica di Amburgo, Fespa ha presentato il quarto capitolo del suo sondaggio internazionale che registra l’andamento e la potenziale crescita del mercato wide format… ecco i dati più interessanti

Fespa è il “termometro” del wide format e svela i dati con l’Economy Survey 4 di Dario Zocco Ramazzo // dario.zocco@sunnycom.it

E

ra molto attesa da tutti gli operatori delle arti grafiche e della comunicazione visiva e FESPA Economy Survey 4 è stata rilasciata regolare come un orologio svizzero. Stiamo parlando della ricca, anzi ricchissima, indagine di mercato realizzata dagli organizzatori della manifestazione fieristica Fespa, in sinergia con InfoTrends, noto istituto di ricerca indipendente e resa disponibile al pubblico sotto forma di “open publication/free publishing”. Il 4˚ capitolo della ricerca, infatti, è disponibile attraverso il canale ufficiale issuu.com/fespa, che vi invitiamo a

38

consultare regorlarmente per rimanere costantemente aggiornati sulle pubblicazioni utili by Fespa. Un sondaggio globale, aperto agli operatori e alle aziende che hanno scelto di rispondere liberamente al questionario proposto. Un sondaggio che restituisce una visione decisamente positiva e nel quale quale, l’86% degli operatori del mercato delle Graphic Arts che ha scelto di partecipare rispondendo al questionario della FESPA Economy Survey 4, ha dichiarato di prevedere una crescita del loro business nel 2011. Vediamo, dunque, a seguire alcune delle slide più interessanti della survey e i relativi risultati.


strategie

View on Economic Recovery

2011 Wide Format Business Outlook

Do you believe the signage and graphics industry has recovered from the economic  downturn? (by Company Type)

What are your expectations for your wide format business for 2011? Mean growth   = 15.6%

100% 90%

23.8%

Decline of 10 - 25% 0.7%

23.2%

30.3%

80%

Decline of 1-10% 1.4%

43.1%

70% 24.3%

60% 50%

Flat - No growth 12.0%

Not sure

28.4%

22.4%

13.7%

Decline of 25-50% 0.2% Growth of 50% or more 7.2% Growth of 25-50% 10.0%

No

40% Yes

30%

51.9%

48 4% 48.4%

47 4% 47.4%

20%

Growth of 1-10% 1 10% 31.9%

43.1%

Growth of 10 - 25% 36.6%

10% 0% Printer

Manufacturer

N = 210

1

76

Reseller

95

Supported by:

Supported by:

Other

41

2

Green Printing in Wide Format

Green Printing in Wide Format

Have you seen any increase in the customer requests for “green” printing, or printing  using more environmentally‐friendly practices? (by Region) 100%

2.5%

N = 432

In the past 12 months, have you re‐engineered your wide format print production  practices to become more environmentally‐friendly? Don't know 4%

3.8%

90% 80%

40.0% Don’t know

70% 60%

70.9%

No our customers are not asking for it Yes, we’re getting more requests for it

50%

Yes 48%

40%

No 48%

30%

56.2%

20% 10%

26.6%

0% North America

N = 79 

3

Supported by:

Europe

105

4

Demand for QR Codes and Variable Data Are you seeing any changes in demand from your  customers for QR codes and variable data  services? We are getting an increasing number of requests for QR code integration, not for variable data printing We are getting 6.2% increasing number of requests for variable d t nott for data, f QR code d integration 15.7%

Do you have variable data and QR code  integration capabilities at your shop? Yes to Y t both b th 22%

No to both 48%

Yes to Variable data, data no to QR codes 22%

Yes we are seeing increased demand for both QR code integration and variable data printing 19.5%

N = 210 print service providers

No increased demand for either QR code integration or variable data printing 58.6%

Yes to QR codes, no to variable data 8%

Supported by:

5

|| Il sondaggio si è anche soffermato ad analizzare il processo d’integrazione del dato

variabile e impiego di QR Code registrando che il 40% dichiara di avere riscontrato un aumento di richiesta dei QR Code e di altri servizi di stampa di dati variabili, il 52% è attrezzato per soddisfare questa richiesta e i restanti non hanno questa possibilità

N = 210 print service providers

Supported by:

Più della metà degli intervistati ha dichiarato una previsione di crescita positiva e superiore al 10% nel periodo di riferimento. Un dato sorprendentemente positivo e che, se confermato nei prossimi mesi dell’anno decreterà una ripresa effettiva del mercato e, quindi, buone prospettive di sviluppo anche per l’anno seguente. La metà di tutti gli intervistati pensano che il mercato del wide format si sia ripreso dal biennio di recessione economica e, riflettendo sulle vendite nel quarto trimestre del 2010, il 25% ha riportato un significativo miglioramento rispetto al 2009. Il 19% ha detto che i risultati sono stati persino migliori del previsto e il 39% ha segnalato che è andato vicino a quanto previsto. Oltre alla crescita, quindi, investimenti ponderati in tecnologie e/o soluzioni tendenzialmente azzeccate da parte delle aziende consentonoe oggi di poter parlare di una ripresa del mercato e di poter affermare che proprio il 2011 sarà l’anno di risalita per piccoli, medi e grandi stampatori, fornitori di tecnologie e consumabili. A rispondere alla FESPA Economy Survey 4 è stato un campione di 432 intervistati in tutto il mondo attraverso sondaggio elettronico a fine del 2010, quasi la metà in rappresentanza della comunità degli stampatori e dei fornitori di servizi di stampa, mentre, produttori e rivenditori hanno rappresentato rispetivamente il 22 e il 18%. Tre quarti degli intervistati sono stati equamente divisi tra Nord America ed Europa, i rimanenti fanno parte del gruppo dei paesi in via di sviluppo di Asia, Medio Oriente, Africa e Sud America. Grande attenzione è stata risposta in questa quarta edizione al percorso “green” che ciascuna azienda intervistata ha intrapreso o intende intraprendere. Il 45% segnala una forte crescita e interesse a investire in percorsi di stampa “‘verde”. Quasi la metà degli operatori hanno risposto di aver re-ingegnerizzato il loro modello di business e stampa a fronte di una maggiore attenzione dell’ambiente. Come? Il 71% ha risposto di aver integrato e più eco-friendly media (71%); il 59% degli intervistati ha sottolineato di aver abbandonato o ridotto l’impiego di stampati con ink a solvente e di essere passato ad ink base acqua e “lattice”. Il sondaggio dimostra che gli stampatori stanno preparando le aziende in vista della richiesta di una maggiore integrazione della stampa con i supporti di marketing digitali.

39


il punto di...

strategie

Marcus Timson, Direttore vendite e marketing FESPA

In fatto di risultati

“I risultati che emergono da questa quarta Economy Survey di FESPA sono molto stimolanti per la nostra comunità. Il sondaggio mostra un settore che sta emergendo con determinazione dal periodo di crisi, un settore che pianifica una crescita e che anticipa ed affronta le diverse richieste dei clienti.

FESPA Digital 2011 guarda avanti

“Una sicurezza del genere lascia sperare molto bene per FESPA Digital 2011, la nostra quarta manifestazione dedicata al digitale in Europa (Messe Hamburg, 24-27 maggio 2011). Il messaggio di ‘Evoluzione’ alla base della nostra campagna cross-media per questo evento si sposa bene con lo spirito espresso in questa ricerca. Solo alcuni degli intervistati ritengono che la tecnologia nel nostro mercato abbia raggiunto la sua maturità. La maggior parte crede che la tecnologia abbia ancora altre possibilità di offrire una produttività e performance aziendali migliori. Con questo presupposto e con la maggior parte degli intervistati sicuri di una crescita quest’anno, a maggio ci aspettiamo un evento entusiasmante ad Amburgo e ci adopereremo il più possibile per assicurare che il nostro programma visitatori possa aiutare gli stampatori a trarre il massimo da ogni occasione.”

Una regola fondamentale: l’ottimismo

“È interessante notare che degli intervistati sono i partecipanti americani quelli ad essere i più ottimisti prevedendo una crescita maggiore del 25%. Sarà interessante incontrare gli stampatori americani al nostro primo evento FESPA Americas di febbraio ad Orlando ed esaminare quello che i fornitori di servizi di stampa da entrambi i continenti possono imparare l’uno dall’altro per fare progredire le proprie attività nel 2011.”

40


strategie

Il player comasco rilancia la sfida nel mercato del wide format e digitale tessile ampliando il proprio headquarter e puntando, ovviamente, a crescere ancora nel 2011

J-Teck3: nuovo stabilimento e incremento di produzione di Dario Zocco Ramazzo// dario.zocco@sunnycom.it

J

-Teck3, noto produttore italiano d’inchiostri per la stampa tessile digitale ha annunciato di aver completato i lavori di ampliamento dei suoi spazi produttivi che consentiranno all’azienda di ottenere maggiori benefici e un incremento sostanziale della produzione nel corso del 2011 e nel prossimo futuro. Operativo dallo scorso novembre 2010, il nuovo edificio di J-Teck3 è incorporato alla sede principale inaugurata nel settembre 2007 e porta l’area complessiva occupata dall’azienda di Albese con Cassano

(Como) a ben 5250 m². Un ampliamento ritenuto necessario per soddisfare un mercato in costante crescita sul fronte dei volumi e che è previsto possa portare, in termini produttivi, a un incremento del 40% o più. Il nuovo spazio sarà occupato sia dai reparti produttivi sia dai magazzini mentre, al piano superiore dell’edificio, saranno resi operativi due nuovi laboratori: il primo sarà specializzato in Ricerca & Sviluppo di nuovi inchiostri e soluzioni per il mercato digitale; il secondo, invece, in controllo e ricerca di materie prime. “Un grande lavoro di ottimizzazione e crescita”, come ha commen-

|| Vista complessiva dello stabilimento produttivo di J-Teck3 ora composto da un’area operativa di ben 5250 m²

42


strategie

la parola a...

“Siamo cresciuti molto e in modo ben distribuito e bilanciato: questo è per noi un buon indice di riferimento rispetto al business plan che abbiamo presentato ai nostri partner che hanno scelto di investire in J-Teck3” Italo Mariani Sales & Marketing Manager J-Teck 3

tato Italo Mariani, Sales & Marketing Manager J-Teck 3, che ha aggiunto: “Gli investimenti degli ultimi due anni ci hanno permesso di raddoppiare i nostri volumi di produzione, ma anche di conseguire un’eccellenza di qualità del prodotto e del servizio di pari livello. Produrre di più anche in piccoli spazi non è un grande problema, mentre l’eccellenza nella qualità del servizio, della ricerca e della risposta al mercato, sono più ardue da conseguire. Mi spiego. Oggi noi spediamo anche ordini importanti in tempi brevissimi, abbiamo una ricerca, chiamata J-Lab, dedicata solo al digitale. Non si tratta di un laboratorio chimico di vecchia concezione che si occupa della ricerca, della qualità e produzione, bensì di un moderno laboratorio che fa solo ricerca invitando chimici esperti provenienti da altre sedi e da aziende partner”; e prosegue sottolineando: “Abbiamo, anche, un laboratorio qualità e uno per il controllo e la produzione di materie prime. Direi che due aspetti come le consegne e la ricerca bastano a spiegare il nostro concetto di eccellenza, di cui molti parlano, ma che in pochi conoscono davvero. Tutto ciò che facciamo è orientato al mercato che, anche in momenti di crisi, premia sempre chi gli è fedele e cerca di aiutarlo a recuperare le vecchie forze. Quanto appena spiegato nel dettaglio rappresenta la nostra visione e il punto di forza di J-Teck3”. Il player comasco dimostra, coi fatti, ancora una volta di saper crescere al fianco dei clienti e di investire anno, dopo anno, per il suo totale coinvolgimento nella crescita e sviluppo del settore digitale waterbased in ambito tessile e grafico.

Con J-Teck3 la stampa sublimatica è “Premium” e più conveniente J-Subly Premium (o JSP-70) è il nuovo ink della gamma Nanodot Technology di J-Teck3, a base di coloranti nano dispersi. Disponibile in CMYK, J-Subly Premium vanta un nuovo logo e un’innovativa formulazione per stampare su carte transfer ultra leggere, fino a 65 g/m². È caratterizzato da un’alta concentrazione di pigmento, che ne permette un minor utilizzo con un conseguente risparmio nei costi, e garantisce un’ottima penetrazione del colore senza perdere in brillantezza. Le prestazioni migliori si ottengono con tecnologie piezo e stampando tessuti sintetici, come il poliestere e il poliammide, oltre che su tessuti misti (min. 60% di fibre sintetiche). Compatibile con i prodotti della linea J-Eco Subli, è base acqua, APE free e conforme alle più severe normative europee (CE2003/53/CE).

|| Tessuto stampato con i nuovi inchiostri J-Subli Premium

43


44


strategie

QuarkXPress 9 verso le nuove frontiere del digital publishing: feature esclusive e strumenti d’impaginzazione avanzati che rilanciano la software house di Denver

QuarkXPress 9: “classico”

pronto alla sfida iPad e tablet! di Dario Zocco Ramazzo // dario.zocco@sunnycom.it

Q

uark ha rilasciato lo scorso 23 febbraio la sua nuova e innovativa major release, QuarkXPress 9, che consentirà ad editori e designer di pubblicare non solo su carta e web ma anche direttamente su dispositivi digitali di nuova generazione, parliamo dell’ormai diffuso iPad (giunto nei giorni in cui andrà in stampa la rivista alla sua seconda ed attesissima versione! ndr), e-book reader e tablet PC, grazie ad una serie di funzionalità semplici ed intuitive. La prima nota posi-

tiva che caratterizza QuarkXPress 9 consiste nel suo attuale primato che lo vede come il primo software di impaginazione professionale ad offrire ai designer e creativi una ricca serie di opzioni flessibili e convenienti per l’editoria digitale. Di che si tratta? La nota software house ha deciso di fare uno “step ahead” nel complesso universo dell’editoria digitale offrendo ai propri utenti la possibilità di creare a partire da un unico software di impaginazione contenuti da pubblicare liberamente secondo le esigenze di qualsiasi committente, non solo su carta e web (come fino alla rele-

|| Il nuovo packaging esclusivo “green” di QuarkXPress 9 e alcuni strumenti di impaginazione innovativi: “stili condizionali” e “griglia immagini”

45


strategie

|| A sinistra: Stéphane Dayras presenta i formati di esportazione di QuarkXPress 9

Quark XPress 9. Questione di numeri!

|| In alto a destra: i nuovi “Stili condizionali” introdotti da QuarkXPress 9 per

> Stili condizionali: applica automaticamente gli stili ai contenuti grazie a potenti regole di styling che possono essere modificate e create ad hoc e capaci di seguire dinamicamente il layout > Elenchi puntati e numerati: funziona sia in importazione sia in esportazione di documenti Microsoft Word, la funzione trasforma radicalmente il modello di impaginazione di indici, elenchi, documenti transazionali, e non solo > Richiami: grazie a questa funzione, le finestre e i gruppi si spostano automaticamente insieme al testo come stabilito dal designer, è l’ideale per: libri, manuali, cataloghi e fascicoli > ShapeMaker: una procedura guidata per creare e modificare facilmente forme difficili da disegnare come onde, poligoni, stelle, spirali e consente ai designer di creare effetti per angoli > Griglia Immagini: consente di importare e creare automaticamente griglie d’immagini con vasta gamma di opzioni di layout e supporta l’inserimento di didascalie per le immagini > Linkster: consente rimozione e creazione di collegamenti alle finestre con testo, gestione collegamenti a contenuti che occupano diverse pagine e/o alle finestre senza alterare il testo > Story Editor: offre visualizzazione simile a quella di un programma di elaborazione di testi all’interno di QuarkXPress, funzione che si rivela particolarmente utile in lavori multipagina > Cloner: costituisce il metodo più efficace e intelligente per la clonazione di elementi di design e consente ai designer di copiare elementi o pagine su diverse altre pagine o diversi layout; inoltre si può utilizzare per unire o separare i layout. Va vista in azione per comprenderne appieno il vantaggio e il livello di automazione introdotto!

automatizzare l’impaginato. Qui sopra: la speciale palette Tablet App Interactivity

ase 8.x era già possibile fare) ma di spaziare fino ai nuovi lettori digitali quali e-book reader, iPad, tablet PC e smartphone, spaziando dall’iPhone di Apple e per giungere entro l’anno anche sui nuovi Windows Phone 7! Libertà d’impaginazione, design, revisione dei contenuti e publishing, analogico e digitale a partire da un unico software e, come Quark sottolinea, senza conoscere il linguaggio di programmazione. In occasione della presentazione milanese dello scorso febbraio abbiamo potuto vedere in azione diverse delle nuove funzionalità del nuovo QuarkXPress 9, alcune delle quali tanto performanti e innovative da far strabuzzare gli occhi

46

anche ai più navigati impaginatori e designer. Funzioni e strumenti di design e publishing tanto semplici, quanto avanzati, che abbiamo riassunto per sommi capi in queste pagine di anteprima: trovate tutto nel nuovo contenitore di approfondimento (a cui ci auguriamo vi abiturete presto e pensato per condensare l’essenza del prodotto, senza fronzoli né faziosità. ndr). La software house di Denver (Colorado, Usa) che compie quest’anno i suoi 30 anni di presenza sul mercato (1981-2011) non poteva quindi scegliere anno migliore per innovare il settore dell’editoria, offrendo nuovi strumenti per valorizzare contenuti e prodotti.


47


RIFLESSIONI DA...

IL MERCATO ASCOLTA E CONTINUA AD AVER BISOGNO DI IMPULSI. DI QUEGLI IMPULSI CHE VENGONO DA VOI CHE NE SIETE GLI ATTORI PRINCIPALI. QUESTO È IL VOSTRO ANGOLO PER IDEE E SUGGERIMENTI.

Agfa Graphics è tra i leader di mercato nella fornitura di tecnologie e consumabili per la stampa offset, altamente competitivi in termini di qualità, affidabilità ed ecosostenibilità. Alla luce del proprio ruolo, Agfa invita l’industria grafica italiana a riflettere su alcuni driver che guidano all’acquisto e scelta dei prodotti per il loro business attraverso una lettera aperta, che riproponiamo in versione semi-integrale 48


Al giorno d’oggi la lastra da stampa è spesso considerata come un qualsiasi consumabile. Attualmente la lastra da stampa è un prodotto di alta tecnologia, stabile ed affidabile, che è cruciale per la stabilità di un processo di lavoro ad alta automazione. Linee produttive ad alta tecnologia, con controlli qualitativi continui ed approfonditi, garantiscono che il prodotto finito abbia caratteristiche stabili ed all’interno di rigide specifiche che i maggiori enti certificatori impongono ai produttori europei. Solo pochi produttori sono in grado di assicurare questo ai loro clienti

UN PROCESSO DI STAMPA STABILE RICHIEDE LA MASSIMA QUALITÀ FIN DALL’INIZIO

Molti fattori determinano la stabilità del processo di stampa offset, come ad esempio gli additivi di bagnatura, gli inchiostri, il supporto che deve essere stampato, i chimici utilizzati nella sala stampa ecc. Gli operatori di stampa necessitano di una lastra stabile ed affidabile per essere in grado di consegnare i lavori stampati nei tempi e con la qualità richiesta. I produttori di lastre europei sono in grado di garantire un livello qualitativo alto e costante grazie ai continui monitoraggi in fase produttiva e confronti con le specifiche ISO/DIN. Grazie a questi controlli ed alle certificazioni di qualità, gli utenti finali possono utilizzare prodotti qualitativi, stabili ed affidabili che siano in grado di evitare errori produttivi ed extra costi non preventivati.

COME SCEGLIERE LA TECNOLOGIA CHE MEGLIO SI ADATTA ALLE PROPRIE ESIGENZE

Per raggiungere i migliori risultati, la lastra da stampa e gli altri componenti del processo produttivo devono essere scelti in funzione uno dell’altro. Questo implica una scelta basata su molteplici obbiettivi. Le domande che l’imprenditore o il manager dell’azienda grafica si dovrebbe porre sono: “quanti cambi lastre faccio in un turno e quindi, di che produttività ho bisogno dal mio sistema CtP?”, “che tipologia di lavoro stampo prevalentemente e con quali tipologie di carta ed inchiostri?”, “che qualità massima di riproduzione del punto ho bisogno?”, “i committenti dei lavori che eseguo sono sensibili alle tematiche ambientali?”. Ogni tipologia di lastra si adatta meglio ad uno specifico ambiente. Tutte le tecnologie di lastre, se inserite correttamente nel proprio flusso di lavoro apportano vantaggi tecnologici, di processo, funzionali ed economici. Basta scegliere quella giusta. ECOLOGIA E SOSTENIBILITÀ Il rispetto dell’ambiente e la coscienza ecologica sono oggi pienamente riconosciuti come valori chiave di un’azienda e continuano a guadagnare sempre più valore nelle menti dei consumatori finali. Preservare le risorse naturali e ridurre le emissioni di gas inquinanti e la produzione di scarichi sono tutti fattori di massima importanza. Oltre al miglioramento dei processi produttivi, le tecnologie di preparazione delle forme da stampa offset hanno subito forti innovazioni negli ultimi anni. Un esempio perfetto sono le lastre prodotte senza chimici o con sistemi a basso consumo di chimica. È scientificamente provato che queste ultime abbiano un impatto ambientale decisamente più limitato rispetto alle tecnologie tradizionali, principalmente per il ridotto consumo di chimici, minori scarichi conseguenti e minori emissioni dannose in ambiente. […]

www.italiapublishers.com

LA LASTRA DA STAMPA È UN PRODOTTO AD ALTO CONTENUTO TECNOLOGICO

Per leggere la versione integrale visita:

Il ruolo odierno delle lastre da stampa nel processo produttivo offset è spesso ridotto a semplice commodity. La crisi economica degli ultimi due anni ha influenzato le decisioni di imprenditori e responsabili acquisti, mettendo in risalto il fattore economico nell’acquisto e relegando in secondo piano l’impatto della lastra offset nel processo produttivo della loro azienda. Queste scelte, sicuramente dettate da esigenze contingenti, hanno spesso portato alla generazione extra costi più o meno nascosti, che solamente le aziende più strutturate hanno potuto rilevare e quindi correggere. La lastra offset è un prodotto che interagisce con le attrezzature più costose e tecnologicamente avanzate di un’industria grafica. Un banale difetto o una specifica produttiva sottodimensionata sulla lastra è in grado di produrre gravi perdite economiche in un’azienda. Solo questo basterebbe a giustificare l’acquisto di lastre certificate e garantite, prodotte da aziende conosciute e stimate.

49


strategie

John Scrimshaw, moderatore della Digital Textile Conference di FESPA, esamina le prospettive di mercato e le tecnologie di produzione digitali per il 2011

Per l’inkjet tessile è proprio tempo di decollare di John Scrimshaw

L

’anno in corso si sta già dimostrando come un anno fondamentale per la stampa digitale tessile. Molti prevedono che il 2011 sarà l’anno in cui ai progressi costanti della tecnologia inkjet nei settori del fashion e del soft-signage corrisponderà, finalmente, un rapido decollo nel settore tradizionale della stampa su tessuto. Se questa previsione si dimostrerà corretta, la fortuna è dietro l’angolo per i produttori di macchine e inchiostri. Va, infatti, evidenziato che la produzione mondiale di tessuti stampati è attualmente di circa 27 miliardi di metri quadrati e potrebbe salire a 32 miliardi entro il 2015. Le stime approssimative rispetto alle quote di mercato stampate con tecnologia inkjet, indicate dalla maggior parte degli addetti del settore si attesta su valori non superiori all’1-2%. Ad aver favorito il proliferare delle tecnologie inkjet in comparti indu-

54

striali è stata indubbiamente l’accresciuta velocità e qualità delle teste di stampa, realizzate appositamente per gestire inchiostri tessili base acqua e produrre immagini ad alta risoluzione. Prestazioni migliori che hanno incoraggiato un maggiore uso della tecnologia in comprensori tessili specializzati nella stampa di tessuti pregiati, come ad esempio la stampa su seta nella zona di Como, in Italia. Di conseguenza, l’aumento dei volumi di stampa ha portato a una proggressiva riduzione del prezzo dell’inchiostro digitale rendendo difficile un confronto tra il valore del prodotto stampato in digitale rispetto alla controparte serigrafica e portando spesso a conclusioni totalmente diverse da quelle tracciate solo due anni fa. Già all’inizio del 2010, un’azienda italiana aveva affermato che le sue macchine inkjet avevano reso ridondanti le macchine da stampa serigrafica piane. Una tecnologia di cui il produttore italiano presenterà la sua


Tutto ciò che serve per stampare a colori... con particolare attenzione al verde! SUPPORTI PER LA STAMPA INDOOR - OUTDOOR

SISTEMI DI STAMPA

HP FB500/FB700 - STAMPA UV Per la stampa su supporti rigidi con opzione per materiali flessibili FB500: formato di stampa 163 cm (larghezza) e fino a 305 cm (lunghezza) FB700: formato di stampa 250 cm (larghezza) e fino a 305 cm (lunghezza) Risoluzione di stampa 1200 x 600 dpi; 6 colori oppure 4 colori + bianco Spessore massimo materiale rigido: 64 mm

HP L25500 LATEX Formato di stampa 152,4 cm Formato di stampa 106,7 cm Risoluzione di stampa fino a 1200 x 1200 dpi; 6 colori

HP LX600/LX800 TECNOLOGIA LATEX LX600: formato di stampa fino a 264cm LX800: formato di stampa fino a 320cm Risoluzione di stampa fino a 1200 x 1200 dpi; 6 colori

Viale Lombardia, 47 - 20056 Trezzo sull’Adda (MI) Tel. 02.9200551 - Fax 02.90987024

www.fpsonline.it

Per maggiori informazioni, campioni di stampa e dimostrazioni personalizzate, inviare e-mail a ufficio marketing: ch@fpsonline.it


strategie

|| Una testa di stampa inkjet tessile industriale ad elevate performance

Pillole di tecnologia “MEMS” La tecnologia MEMS (Micro-Electro-Mechanical Systems, sistemi micro-elettro-meccanici) presentata dal player di SanDiego rappresenta una nuova generazione di dispositivi micro-ingegnerizzati che contengono sensori, attuatori e strutture miniaturizzati che possono essere tutti fusi su un comune strato di silicone (come avviene per i microchip dei processori). In teoria, le soluzioni MEMS possono raggiungere le massime prestazioni a un costo di produzione minore rispetto a quello dei sistemi ingegnerizzati in modo tradizionale!

FESPA Digital Textile Europe, fa il punto… sull’inkjet! evoluzione ad alta velocità durante FESPA Digital di Amburgo. Questa nuova macchina, stamperà alla sorprendente velocità di 75 metri lineari/ ora, diventando quindi una concorrente a tutti gli effetti della stampa serigrafica rotativa. Queste attrezzature di nuova generazione, come quelle di altri produttori che spaziano dai 400 m²/ora fino a 550 m²/ ora, di prossima commercializzazione, utilizzano le teste di stampa che si stanno affermando oggi come tecnologia preferita per gli inchiostri base acqua. Ciò che serve all’industria è qualcosa di ugualmente efficace ma molto più economico, come ad esempio la testa di stampa prodotta a inizio anno da un produttore di San Diego, che è stata oggetto di un recente accordo di partnership con una storica e nota multinazionale cinese specializzata nella produzione di computer che ne farà la base di una nuova stampante per ufficio. Benché le informazioni sull’accordo siano insufficienti, il costo previsto della stampante suggerisce che il prezzo delle teste in sé sia nell’ordine delle centinaia piuttosto che delle migliaia di dollari come nel caso delle tecnologie di produzione tessili di cui sopra. Se la testa di nuova generazione si dimostrerà flessibile, sarà solo questione di tempo prima che qualcuno, da qualche parte, si decida a provarla con gli inchiostri per tessuti… E man mano che la stampa inkjet comincia a raggiungere il potenziale in termini di volumi produttivi, come ad esempio nei tessuti per abbigliamento e per la casa, così un’altra area col-

56

legata, ma piuttosto diversa del mercato tessile potrebbe aprirsi ad essa. Nell’arco di diversi anni, invece, il progetto European Digitex, guidato dal produttore tessile-tecnico olandese dalla sua sussidiaria inglese attiva nel settore della tecnologia inkjet, si è impegnato per dimostrare che l’inkjet può accuratamente e uniformemente applicare sostanze chimiche funzionali sull’intera superficie del tessuto attribuendole proprietà di idrorepellenza e antimacchia. Il progetto ambizioso si è concluso alla fine del 2010 con il risultato che il produttore tessile-tecnico olandese introdurrà la tecnologia presso uno dei suoi stabilimenti per la produzione di tendoni. Lo sviluppo sfrutterà una nuova tecnologia di stampa nota come “diagonal multi-pass” (multi-passata diagonale), sviluppata dalla propria sussidiaria inglese in collaborazione con un noto produttore italiano di macchine da stampa tessili che, a sua volta, si è rivelata tra le più interessanti innovazioni tecniche dell’anno scorso. Concludendo, sia la tecnologia di stampa dei produttori italiani che la nuova soluzione per il rivestimento inkjet industriale firmato dal player olandese saranno entrambe al FESPA Digital Textile Europe, una conferenza della durata di un giorno che si terrà ad Amburgo, in Germania, il 25 maggio, durante la seconda giornata di FESPA Digital. La conferenza indagherà sulle tendenze commerciali e tecniche in tutte le aree della stampa tessile digitale. Per ulteriori dettagli visitate www.fespa.com/dtc.


Carte, packaging etichette, shoppers tecniche di stampa e nobilitazione... Tutte le idee e le tendenze per la comunicazione da oggi anche sul web www.comunicandoweb.com


focus

| SmartColor - SmartFlat Series

Dinamicamente innovativa, SmartFlat piace all’industria!

SmartColor vi invita a toccar con mano le sue tecnologie e applicazioni speciali al Medprint - stand D40 pad. 03

id

carta d’identità MODELLI DISPONIBILI

• SmartColor SmartFlat M-60, M-100, M-137 e M-160 • SmartColor SmartFlat R-70, R-100, R-137 e R-160

TECNOLOGIA E RISOLUZIONE DI STAMPA • Inkjet IR • Risoluzione di stampa: fino a 1.440dpi

INCHIOSTRI DEDICATI

• Inchiostri eco-solvent SmartColor UltraGrip 2 (CMYK+bianco+Light Magenta e Light Cyan): capacità di stampa su superfici differenti, non planari, resa cromatica superlativa • SmartColor UltraGrip 2 Cleaning • Inchiostri forniti in taniche da 1l

PIANO DI STAMPA

• SmartFlat 60: 61x140 cm • SmartFlat 100: 102x240 cm • SmartFlat 137: 137x240 cm • SmartFlat 160: 160x320 cm • Tipo di piano: aspirato • Spessore massimo del supporto: fino a 25 cm • Velocità di stampa: da 3 a 17,5 m²/ora

RIP DI STAMPA

• Mimaki Raster Link Pro • Roland VersaWorks

RIP OPTIONAL

• ColorGate o Scanvec PhotoPrint

58

Versatile e capace di spaziare in nicchie applicative differenti tra loro è SmartFlat! SmartColor già nota al mercato della stampa digitale oggi si è affermata anche nel comparto industriale italiano e internazionale per la sua serie di tecnologie di stampa, SmartFlat, versatili e dinamiche capaci di trasformare progetti creativi in realtà! La tecnologia dell’azienda di Montesilvano (Pe) si è rivelata sempre “un passo avanti”, perché basata sui migliori print engine reperibili sul mercato e opportunamente reingegnerizzati in base all’esperienza maturata in più di vent’anni dalla SmartColor per andare oltre le possibilità dei plotter roll-to-roll e superare i limiti dei sistemi flatbed. Nuove opportunità di stampa offerte da SmartFlat legate alla possibilità di scegliere l’inchiostro più adatto all’applicazione finale e, allo spessore del supporto che si intende stampare o decorare. SmartFlat, infatti, può gestire differenti inchiostri spaziando dal base acqua per applicazioni tessili fino agli eco-solvent, oppure sfruttando al 100% le caratteristiche uniche degli inchiostri dedicati UltraGrip 2, a elevata adesione o “grip”, simili allo smalto per resistenza ma a basso impatto ambientale e, soprattutto, inodore! Anche lo spessore di stampa con SmartFlat conta e, non poco, ed è una caratteristica unica apprezzata in Italia e oltralpe, perché consente di personalizzare dal semilavorato al prodotto finito, spaziando dal calorifero alla tenda, tavoli, sedie e complementi d’arredo, oggettisca e chi più ne ha ne metta! Una gamma composta da 2 modelli pensati per produzioni personalizzate così come seriali.


focus

Davide Catalano General Manager SmartColor

intervista “Abbiamo avuto il coraggio e la capacità di sperimentare e trasformare in realtà un progetto ambizioso come quello di SmartFlat. Una tecnologia unica e apprezzata da tempo in molte nicchie industriali!”

Come e quando nasce il progetto SmartFlat e per rispondere a quali esigenze di mercato? Siamo presenti da oltre vent’anni nel mercato della stampa digitale, in passato abbiamo lavorato e sviluppato applicazioni innovative come stampatori specializzati. Per rispondere alle richieste dei nostri partner e delle industrie altamente specializzate, da alcuni anni quindi, abbiamo scelto di trasferire il nostro know-how applicativo/tecnologico realizzando e proponendo la nostra serie di sistemi di stampa inkjet SmartFlat. Una tecnologia versatile ed unica nel suo genere, capace di anticipare le richieste di numerose nicchie di mercato. Quali sono i vantaggi della serie SmartFlat? SmartFlat nasce per essere semplice e facile da utilizzare, una caratteristica troppo spesso sottovalutata e che, invece, è fondamentale per i nostri clienti che intendono lavorare al massimo delle loro possibilità. Inoltre, siamo consapevoli che la tec-

nologia avanza rapidamente e quindi SmartFlat è aggiornabile nel tempo per crescere al fianco del cliente e in funzione delle sue esigenze. L’upgrade è una convenienza per l’azienda e non un ostacolo, quindi SmartColor si impegna a garantire performance sempre al top. Da non sottovalutare la possibilità di stampare su supporti, materie prime e semilavorati fino a 25 cm di altezza e anche oltre! Infine, se necessario, siamo in grado di costruire SmartFlat sulla base delle richieste specifiche di ciascun cliente.

In quali nicchie di mercato si è già affermata la serie SmartFlat? Progettando SmartFlat non ci siamo mai posti alcun limite né applicativo né tecnologico per offrire all’industria macchine sempre un passo avanti. Questo ci ha premiato subito: le aziende che hanno scelto e ottenuto grandi benefici dalla nostra soluzione lavorano da anni nella produzione di pelle, trasformazione del legno e stampa su ceramica, settore alimentare e persino nella nobilitazione e lavorazione dell’argento!

Titolo box Nimi, earibus adit ut vercitis doluptae dipsamoi Applicazioni uniche e speciali grazie agli inchiostri “tutto fare” SmartGrip 2 SmartColor ha progettato SmartFlat per stampare su superfici differenti, anche non perfettamente planari, come il legno, una lastra di metallo ribattuta, la pelle, i tessuti e altri materiali speciali come il vetrocemento. Per farlo l’azienda abruzzese offre sia la possibilità di impiegare inchiostri originali (con le loro limitazioni) sia la serie d’inchiostri dedicati di tipo eco-solvent UltraGrip 2. Questi ultimi con-

sentono la stampa di qualità su numerose superfici differenti e ben si adattano alle esigenze dei comparti industriali. La particolare formulazione di UltraGrip 2 rende questi inchiostri inodore e quindi non richiede l’installazione di costose cappe d’aspirazione dei fumi di stampa. UltraGrip 2, inoltre, non pregiudica possibili coating necessari, ad esempio, per la lavorazione del legno risultando versatile e funzionale.

Dove comprare? SmartColor è un’azienda dinamica e in costante crescita, in cui collaborano persone e tecnici specializzati, tra le prime in Italia a occuparsi di stampa digitale di grande formato e a poter vantare oltre 20 anni di consolidata e comprovata esperienza. Questo singolare know-how nel campo dei plotter, degli inchiostri, dei RIP software

e applicazioni ceative e più industriali ha permesso a SmartColor di offrire al mercato, soluzioni professionali all’insegna del migliore rapporto qualità/prezzo disponibile. Last but not least l’azienda ha posto l’accento sull’affidabilità e il rispetto delle tempistiche di consegna e nei confronti degli alti standard richiesti.

Smartcolor Srl Via Verrotti - Espansione 2, n.36 65015 Montesilvano (PE) tel: 085 4451443 fax: 085 2190322 www.smartcolor.it info@smartcolor.it

59


Green Printing INNOVAZIONE SOSTENIBILE, LA CARTA VINCENTE PER DISTINGUERSI La “governance green” interessa i principali player di mercato in tutte le loro attività: dalla produzione alla distribuzione e fino alla logistica e al riciclaggio dei prodotti. Tutti sviluppati per avere un basso impatto ambientale in ogni fase del ciclo di vita

PER SUN CHEMICAL PARLANO I NUMERI

Sun Chemical, leader mondiale nella fornitura di inchiostri e consumabili per il mercato delle arti grafiche, ha recentemente pubblicato il suo “2010 Sustainability Report”. Si tratta dell’ultima release ufficiale che fa il punto sull’impatto ambientale dell’azienda su scala globale. Rilasciato a fine febbraio, il report mostra i dati registrati dal 2005 a oggi attraverso indagini approfondite condotte presso circa 170 stabilimenti presenti in più di 25 paesi nel mondo. I valori più rilevanti, misurati e forniti includono: consumo energetico, carbon footprint (rispetto a consumi ed emissioni) negli stabilimenti produttivi, processi di riduzione degli sprechi, consumo d’acqua, sicurezza dei materiali e dei dipendenti. Il report è disponibile su richiesta attraverso la pagina web dedicata. www.sunchemical.com

60


GP FLASH

a cura della redazione

Ricoh nella top 100!

Per il settimo anno consecutivo Ricoh Europe è presente tra le “Global 100 Most Sustainable Corporations in the World”, la classifica delle organizzazioni che si sono distinte per un’innovazione sostenibile. Per la stesura della classifica, nata nel 2005 su iniziativa della società canadese Corporate Knights, sono prese in considerazione 3.500 organizzazioni di tutti i settori che vengono analizzate in dettaglio per il loro impegno in ambito sociale, ambientale e di governance. www.ricoh.it

|| Quinto Protti, direttore Centro Stampa Digitalprint

DIGITALPRINT E KODAK insieme per la sostenibilità ambientale Dalla propria sede di Rimini, Centro Stampa Digitalprint offre servizi di prestampa, stampa digitale e offset, coniugando da sempre impegno industriale con sviluppo sostenibile. Da oltre vent’anni il Centro Stampa Digitalprint incontra le esigenze dei clienti più svariati in fatto di qualità e di costi, affiancando alla professionalità dei propri tecnici un modello aziendale basato sull’innovazione tecnologica e sul rispetto delle risorse ambientali (l’azienda è certificata FSC). L’aspetto sostenibile è uno dei punti di forza del Centro Stampa Digitalprint, utile non solo per garantire un migliore ambiente di lavoro interno, ma capace anche di riflettersi sull’immagine e sui profitti dell’azienda stessa: “numerosi clienti, soprattutto Enti pubblici, manifestano sensibilità al lato sostenibile della nostra produzione” racconta Quinto Protti, titolare e direttore del Centro Stampa Digitalprint. Una svolta decisiva in questo senso è stata la recente installazione del CTP Kodak Magnus 800 con lastra senza sviluppo Thermal Direct, che possiamo definire un ulteriore passo avanti nel rispetto dell’ambiente interno ed esterno, nonché fonte di una serie di vantaggi logistici ed economici. “Grazie a questa tecnologia abbiamo eliminato gli inchiostri grassi e alcuni particolari agenti chimici nella fase di sviluppo delle lastre” aggiunge Quinto Protti. “Poter contare su un CTP interno consente di essere più veloci, di offrire un servizio completo ma soprattutto di scegliere in funzione del carico di lavoro se fare la lastra o acquistarla all’esterno. Eliminando lo sviluppo vengono meno una grande quantità di elementi chimici e rimangono solo rifiuti che non richiedono trattamenti particolari”. È opportuno considerare anche il fatto che l’area di lavoro del CTP è meno rumorosa e non si percepiscono gli odori dei prodotti chimici. Adottare un sistema Kodak Thermal Direct comporta diversi vantaggi, che lo stampatore romagnolo è stato ben contento di poter toccare con mano. “I costi della sviluppatrice sono stati abbattuti del 100% e di riflesso anche la manutenzione, così come l’eliminazione dell’acquisto e dello stoccaggio dei prodotti chimici per effetto del cambiamento di tecnologia”. Dai bilanci aziendali sono stati depennati i costi relativi alla manodopera delle sviluppatrici, e, durante la produzione delle lastre, è stata registrata una diminuzione del consumo di elettricità del 50% e di acqua del 100%. Ricordiamo che il Centro Stampa Digitalprint è una delle poche aziende che ha integrato la stampa offset alla stampa digitale, e non viceversa: l’offset affianca il digital printing nei formati e nelle tirature dove questo non conviene. www.digitalprintrimini.com | www.kodak.com

Green your Machines con Xerox Forse non tutti sanno che i sistemi di stampa possono diventare i peggiori nemici dell’ambiente... anche da fermi! Xerox ha delineato alcuni semplici accorgimenti che consentono di ridurre il consumo energetico. “Quando si acquista un sistema di stampa non basta analizzarne costi e funzioni, ma è necessario pensare al suo impatto energetico” ha commentato Patty Calkins, Vice President for Environment, Health and Safety di Xerox. “Le tecnologie consumano anche in standby, quindi è necessario spegnere quelle usate meno di frequente. Scegliete sempre sistemi certificati Energy Star e impostate la modalità di risparmio energetico”. www.xerox.it

Mizar, la carta FSC promossa a pieni voti Mizar è la carta bipatinata per stampa digitale distribuita da Mosaico Specialty Papers e certificata FSC. Il Testexpertise Océ l’ha giudicata idonea a essere inclusa nella guida ai supporti certificati per il nuovo sistema di stampa digitale in rotolo ColorStream 10000 Flex, la più veloce stampante a modulo continuo per ambienti misti b/n e colori. I test di stampabilità e macchinabilità sono stati eseguiti dall’Océ Paper Lab a Poing (Germania). www.mosaicopapers.com

61


eventi

Tra tendenze in atto e analisi di mercato, Océ conferma l’interesse per il mondo dell’alta produttività a colori e apre nuove opportunità per gli operatori del settore

Progetti e prospettive nel mercato italiano del production printing di Cecilia Cantadore // cecilia.cantadore@sunnycom.it

I

dati InfoTrends 2010 relativi a USA ed Europa parlano chiaro: Océ conferma la propria leadership nel mercato della stampa a modulo continuo, sia monocromatica (con una quota pari al 42%), sia a colori, con il 26% di market share. In Italia, più precisamente, Océ è leader di mercato per installato e volumi nel bianco e nero, con più di 400 motori di stampa implementati e aanche nche per quanto riguarda l’inkjet a colori ad alta produzione le prospettive sono particolarmente rosee. Tant’è che il mese di febbraio ha portato a una crescita delle installazioni grazie a un progetto internazionale con il cliente TNT, che prevede l’inserimento nello stabilimento di Milano di una linea Océ JetStream 2200. I trend attuali vedono crescere il passaggio dal monocromatico al full color nella stampa transazionale e ciò costituisce un’importante opportunità per la tecnologia Ocè, alla quale si aggiungono nuove possibilità in ambito di direct mailing, giornali digitali e graphic arts, con applicazioni di book on demand e cataloghi.

|| Qui sopra: Océ ColorStream 3500, l’ultima nata in casa Océ per la stampa inkjet a colori ad alta produttività, capace di stampare 75 m/min. A fianco al testo: Océ JetStream 2200

62


interviewing

eventi

Océ e il mondo del production printing a colori: quali sono i risultati ottenuti finora e quali gli obiettivi 2011?

Per quanto riguarda la stampa inkjet a colori ad alta produzione, Océ ne ha avviato la commercializzazione in occasione di Drupa 2008, ma in soli tre anni sta già raggiungendo risultati sorprendenti. Fino a gennaio 2011 Océ ha realizzato a livello globale 141 installazioni presso 71 clienti in ambito di production printing e l’Italia ha contribuito con 10 installazioni. Il nostro obiettivo per il 2011 è quello di far leva sul rilevante parco installato di Océ Italia, proponendo ai clienti la tecnologia per migrare i loro volumi di stampa in bianco e nero verso il colore, aiutandoli anche a rivedere le applicazioni dei loro clienti finali e a promuovere il valore aggiunto del colore nella comunicazione di business. Intendiamo entrare nel mercato delle Arti Grafiche, certi che in questo momento le nostre soluzioni sono le più indicate per affrontare la transizione dall’offset al digitale.”

STAMPA DIGITALE TESSILE da oggi tutto in un clic

Maurizio Ronzoni, Business Unit Manager della divisione Production Printing

Le alleanze strategiche sono alla base della strategia Océ...

La cooperazione con Canon è il primo e più importante tassello della nostra strategia. La sua leadership nel mondo della stampa a colori si integra con la nostra competenza nel mondo del bianco e nero per un’offerta completa e di alta qualità. Altre partnership importanti sono quella con Miyakoshi, fondamentale per lo sviluppo della famiglia JetStream e quella con manroland, che permette a entrambe le aziende di beneficiare dei rispettivi know how in ambito di stampa digitale a modulo continuo e stampa offset in rotativa.

Come si compone quindi ora il vostro network di vendita?

Da gennaio 2011 Océ Italia ha allargato il suo portfolio di soluzioni a tutte le apparecchiature Canon, garantendo un mix ottimale di competenze, prodotti e servizi. Nell’ottica di approfondire la conoscenza dei sistemi Canon, l’intera struttura di vendita Océ nel piccolo formato ha recentemente partecipato anche a un training di due giorni svoltosi in Olanda e ora propone al mercato le soluzioni firmate Canon.

STAMPA DIGITALE TESSILE dadaoggi oggitutto tuttoininun unclick clic

www.totextile.it

. COMUNICAZIONE VISIVA . FASHION E INDUSTRIA TESSILE

63


eventi

T-shirt e maglieria promozionale. Tessuti sportivi arricchiti e impreziositi con pellicole speciali. A mostrare segreti e modalità applicative ci ha pensato il vendor emiliano con il primo corso “open” Termo Transfer Event

Euroscreen e Siser esaltano la decorazione tessile di Dario Zocco Ramazzo // dario.zocco@sunnycom.it

S

i è svolto dal 16 al 18 febbraio, all’interno dell’ampio showroom e training center Euroscreen di Sassuolo in provincia di Modena, il primo Termo Transfer Event del 2011. Un corso gratuito per professionisti della decorazione e della nobilitazione tessile volto all’apprendimento di tecniche avanzate di decorazione con pellicole termo trasferibili Siser. Tre giornate di training e formazione che hanno visto la partecipazione di oltre 90 aziende provenienti da tutta Italia per apprendere i principali segreti della decorazione avanzata con pellicole termo trasferibili prodotte dal

player vicentino Siser, partner tecnico dell’evento. Il Termo Transfer Event, infatti, è stato pensato da Euroscreen, leader di mercato nella fornitura di tecnologie e consumabili per il mercato della comunicazione visiva da oltre trent’anni, in sinergia con Siser, per andare oltre il classico corso base sull’apprendimento dei rudimenti della decorazione tessile con pellicole termo trasferibili da intaglio. Un’idea che ha colto subito nel segno, catturando l’attenzione di serigrafi, stampatori di grande formato e stampatori digitali tessili, desiderosi di compiere un nuovo step apprendendo tecniche applicative originali, spaziando dall’incastro al

|| Euroscreen Termo Transfer Event: fase di applicazione avanzata su pressa Siser TS-One

64


eventi

Multistrato e incastro: 7 applicazioni a effetto!

La tecnica di decorazione multistrato a incastro e la relativa combinazione con pellicole termotrasferibili è stata presentata da Siser per offrire nuove possibilità e valori concreti a un mercato in forte crescita. I 7 progetti differenti mostrati possono essere replicati agevolmente in funzione di qualsiasi progetto creativo valorizzandolo a livello estetico, funzionale e promozionale. Considerato il tessuto di destinazione, la lavorazione prevede la scelta e l’accostamento di pellicole di differenti colori e di differenti effetti tattili, il loro intaglio a plotter secondo il progetto CAD realizzato con software di disegno creativo, quindi la rimozione con strumento di spellicolazione delle parti in eccesso dal film. Una volta posizionata la maglia o il tessuto sulla pressa, il montaggio a sormonto o per accostamento dei film e, infine, la fase di trasferimento termico.

Uno sguardo inedito col supporto tecnico e applicativo dei tecnici Siser

|| Marco Sala, Marketing Manager di Euroscreen, durante il discorso d’apertura evento

|| Valeria Zecchinato e Luis Cordoba di Siser spiegano le decorazioni multistrato

multistrato e, quindi, alla loro combinazione ideale. Incastro e multistrato sono due modalità di applicazione ben differenti tra loro, ma come è stato dimostrato anche complementari, che prevedendo l’accostamento di pellicole termo trasferibili classiche (come il noto Siser P.S. Film) e speciali (tra cui gli innovativi Siser 3D XPD, P.S. Electric Rame o Colorprint Crystal Lucido), il loro sormonto parziale o totale al fine di ottenere su un’ampia varietà di tessuti, decine di effetti differenti. Effetti, su tessuto gradevoli al tatto e alla vista il cui scopo è incrementare il valore del pro-

dotto finito - spaziando dalla classica T-shirt in cotone fino alle maglie e ai tessuti in poliestere per lo sport e l’outdoor e, attraverso l’esaltazione della creatività di ogni singola azienda specializzata nella decorazione tessile, di favorire la differenziazione del portafoglio applicativo proponibile al cliente finale. Il corso gratuito è stato curato nei minimi dettagli da Valeria Zecchinato, Funzionario vendite e da Luis Cordoba, Tecnico grafico di Siser che dopo una dettagliata introduzione sui materiali Siser ideali alla creazione di incastri e multistrato, hanno presentato una serie

65


eventi

Progetti differenti, per mostrare accostamenti tono su tono, multicolore e multieffetto!

Applicazioni termotrasferibili di qualità… serigrafica!

Al primo Euroscreen Termo Transfer Event non erano presenti solamente stampatori digitali tessili, ma anche una nutrita schiera di serigrafi che hanno avanzato interessanti richieste, sollevato dubbi e perplessità rispetto alle modalità tecnico applicative ben differenti tra la stampa serigrafica convenzionale e l’impiego di termotrasferibili. Oggetto del dibattito mattutino tra tecnici specializzati Siser e operatori convenuti, la qualità dell’effetto prodotto sul tessuto dal film termo trasferibile, di cui è stata appurata la grande qualità e comparabilità del risultato finale, ma non solo. Infatti, come è stato mostrato e spiegato l’applicazione termo trasferibile nasconde vantaggi notevoli rispetto alla serigrafia: la possibilità di realizzare anche 1 solo capo a costo pieno, la personalizzazione di ogni elemento, la buona tenuta al lavaggio e la possibilità di applicare effetti unici con sovrastampa digitale e molto altro ancora. Insomma, anche un serigrafo può ottenere grandi benefici passando al termo transfer!

|| Lo showroom Euroscreen appositamente arredato con presse Siser TS-One

|| A ciascun partecipante è stato omaggiato un ricco kit completo per la decorazione

di 7 progetti applicativi differenti da replicare nel corso della successiva sessione (si veda la foto della maglietta con sette applicazioni, nella pagina accanto, ndr). Sette progetti (A.F.A., Golf, Canada, Ape, Boxing, Panathinaikos e KSR) e sette tematiche differenti, pensati per mostrare concretamente accostamenti tono su tono, multicolore, multieffetto sia visivo sfruttando film rifrangenti e metallizzati, sia tattile grazie a pellicole rigonfianti e flock, capaci di generare decorazioni dimensionali a sbalzo. Parliamo di una serie di applicazioni totalmente differenti tra

loro e riproducibili impiegando qualsiasi tipo di pressa termica (manuale, pneumatica, semiautomatica), pensati per replicare l’effetto tattile generato da superfici ruvide come una palla da basket, una pallina da golf o una lastra in alluminio, soft touch come un trifoglio, oppure liscissime come un guantone da box o vintage come una tavola in rame finemente ribattuta… Per raggiungere tali effetti Siser ha proposto decorazioni combinate con una base di P.S. Film o più in generale di un termo trasferibile adatto alla sovrapposizione e accettazione di uno o più strati di termo-

e TS-Due per il Termo Transfer Event e ampi tavoli per le operazioni di spellicolatura

66

multistrato comprensivo di: pellicole pretagliate, spellicolatore, schede e T-shirt nera


eventi

Il transfer è morbido, vellutato, metallico e pure 3D

Siser ha scelto per ciascuna delle 7 applicazioni accostamenti di pellicole termotrasferibili differenti per replicare superfici e materiali naturali, sintetici e metallici. Tra le 7 applicazioni mostrate, hanno stupito per completezza, dinamica applicativa ed effetto finale straordinario i progetti Panathinaikos e KSR. Nel primo caso l’obiettivo della decorazione è generare un gradevole effetto vellutato sul trifoglio in rilievo e la possibilità di dare profondità allo sfondo. Effetto ottenuto con la sovrapposizione e metodico incastro di P.S. Electric Lens Argento con Stripflock Verde e Colorprint Crystal Lucido. Nel caso di KSR, invece, la replica dell’effetto “lamina in rame martellato” è stato conseguito con la tecnica multistrato a sovrapposizione totale. Partendo da Stripflock ad alto spessore sagomato al tracciato di ciascuna lettera e trasferimento su tessuto è stato sormontato P.S. Electric Rame. In questo caso a determinare l’effetto finale è la durata dell’operazione di pressatura che non deve superare i 15 secondi a 150° C.

|| Luis Cordoba, Tecnico grafico di Siser, illustra l’applicazione multistrato del progetto Boxing, realizzata con: Siser 3D XPD Bianco, Stripflock Verde e P.S. Film Fluo Arancio

trasferibile, come ad esempio Stripflock e 3D XPD, oppure P.S. Electric, solo per citarne alcuni. Per rendere ancor più chiaro ciascun passaggio, durante la lezione teorica mattutina sono state fornite ampie descrizioni su temperature di applicazione e rimozione dei relativi liner protettivi (a freddo o a caldo). Il Termo Transfer Event ha saputo, quindi, guardare oltre i classici stilemi della “spellicolatura” e applicazioni monostrato, già noti e consolidati, per offrire invece uno sguardo più approfondito e inedito col supporto tecnico-applicativo dei tecnici Siser. Ciascun operatore

ha, così, potuto maturare consapevolezza sulle potenzialità applicative delle pellicole termo trasferibili Siser ed è ora pronto a presentare al mercato tessile nuove soluzioni e idee a valore aggiunto. Al termine del corso la consegna dell’attestato di partecipazione firmato da Andrea Rezzaghi, Managing Director di Euroscreen e Valeria Zecchinato, Funzionario vendite di Siser, a ciascun operatore presente per “attestarne” l’attenzione e l’attitudine all’innovazione applicativa nel campo della decorazione multistrato promozionale, sportiva e tecnica.

67


eventi

Si parla dei ragazzi problematici, senza mai evidenziare il potenziale delle nuove generazioni. Detto fatto. La nota azienda giapponese e la Provincia di Milano hanno “consegnato” il palco alle opere artistiche delle nuove leve, premiandole

Ricoh valorizza una risorsa preziosa chiamata gioventù di Daniela Schicchi // daniela.schicchi@sunnycom.it

P

rima l’inaugurazione della mostra in uno spazio di tutto rispetto (artisticamente parlando) come lo Spazio Oberdan, avvenuta il 15 febbraio a Milano. Poi, lo scorso 2 marzo, la premiazione dei giovani artisti. Insomma un paio di mesi molto intensi per l’arte esordiente promossa e sostenuta da Ricoh Italia insieme ad Art Relation e all’Assessorato alle politiche giovanili e alla cultura della Provincia di Milano. Stiamo, ovviamente, parlando del “Premio Ricoh per giovani artisti contemporanei” che ha visto arrivare in finale 21 opere delle circa 500 arrivate da tutta Italia esposte a Milano fino ai primi di marzo. Il motivo ispiratore è stato riassunto nella formula: “Lo sforzo verso l’innovazionem che semplifica la vita e il lavoro, salvaguardando nel contempo la tutela dell’ambiente e in generale i principi della responsabilità sociale d’impresa” che racchiude, poi, i valori fondamentali di Ricoh quali innovazione, semplicità nel lavoro e attenzione all’ambiente. Chiaramente le interpretazioni sono state le più diverse, strane (se ci è concesso il termine forse poco artistico) originali e innovative. I materiali e le tecniche altrettanto disparate, proprio a dimostrare che l’arte unisce sempre, pur nelle evidenti diversità dell’artista che la interpreta. All’inaugurazione erano presenti l’Assessore alle politiche giovanili della provincia di Milano, Cristina Stancari; l’Assessore allacultura e Vice Presidente Novo Umberto Maerna e Mirko Bianchi, past President Ricoh Italia. Dopo un breve permanenza presso lo spazio Oberdan, le opere sono state trasferite nella sala Affreschi della provincia di Milano dove il 2 marzo sono state ufficialmente premiate da una giuria presieduta da Giacinto di Pietrantonio, uno dei maggiori esperti italiani di arte contemporanea curatore del Miart e direttore della Gamec di Bergamo, dall’assessore Cristina Stancari, da Vincenzo Gronati Assessore alla cultura del comune di Vimodrone, da Mirko Bianchi past President Ricoh Italia, da Davide Oriani Amministratore delegato di Ricoh Italia, dall’artista Salvatore Garau, da Michele Perini Presidente Fiera Milano spa e dall’Art director Lorenzo Marini. Nella pagina accanto potete vedere meglio le quattro opere premiate nelle diverse categorie. Vincitore assoluto con l’opera Wallghost è stato Angelo Crazyone. Insieme a lui sono stati premiati Giuliana Storino con Grammatica della Terra per la

68


eventi

3

2

1

Dalla splendida Palermo il vincitore assoluto per la giuria Wallghost di Angelo Crazyone - acrilico su plexiglass - cm 100x70. Un ventenne nisseno iscritto all’Accademia di Belle Arti di Palermo, il vincitore assoluto della Prima Edizione del Premio Ricoh. Così Crazyone ha commentato la propria opera e i valori Ricoh rappresentati: “Nell’arte contemporanea l’innovazione e la ricerca sono i codici fondamentali. L’arte contemporanea ci costringe ad interrogarci, a non soffermarci alla percezione del bello, ma a domandarci cosa ci sia sotto un’opera e qual sia il suo vero significato. Una trasparenza vicina ai principi della Responsabilità sociale. Con l’irrompere sulla scena dei ready-made, inoltre, anche semplici oggetti quotidiani possono essere visti come emblema dell’arte, dotati di un significato innovativo: e questo ci sta a dire che nell’arte contemporanea il carattere artistico risiede non nella bellezza, nella proporzione o nell’armonia, quanto piuttosto nella novità. Wallghost è una sorta di muro mobile, in cui la superficiale idea di riproducibiltà meccanica, rivela invece un procedimento assolutamente autentico, personale e reale quale la pittura”.

4 || 1. Wallghost di Angelo Crazyone, primo classificato 2. L’Assunta, di Cristina Aldrighi - bergamasca di Trescore Balneario - ha vinto per la categoria “Scultura-Installazione” 3. Grammatica della terra di Giuliana Storino vincitrice per la categoria “‘Pittura-Disegno-Grafica” 4. Improvvisazione di Alessandro Mazzoni ultimo vincitore categoria “Video”

categoria pittura-disegno-grafica, Cristina Aldrighi con l’Assunta per la categoria scultura-installazione e Alessandro Mazzoni con Improvvisazione per la sezione fotografia-video. “Abbiamo aderito senza esitazione al Premio Ricoh” - sottolinea Maerna (Vice Presidente e Assessore alla cultura e ai beni culturali della provincia di Milano), un evento che coniuga la cultura d’impresa con la possiblità, concessa ai giovani artisti di mettere a frutto il proprio talento. Per chi, come noi, punta a una cultura partecipata, condivisa e aperta ai giovani, il Premio Ricoh equivale a un investimento sul futuro degli artisti milanesi, ma non solo”, ha concluso l’Assessore. Tutte le opere, dopo la premiazione, sono state battute all’asta e il ricavato è stato in parte assegnato ai giovani artisti (con l’ec-

cezione dei quattro primi classificati per i quali era previsto un premio acquisto da parte di Ricoh, che ha voluto così dare vita a un vera e propria collezione aziendale) e, per la parte maggiore, è stato devoluto a un progetto di solidarietà volto proprio “all’educazione ai media e alle nuove tecnologie per i giovani” realizzato dalla Onlus Comunità Nuova di Don Gino Rigoldi. Insomma, tutto mirato a supportare l’arte nascente degli artisti che faticano a uscire allo scoperto. Per non parlare delle difficoltà di poter “vivere” di un mestiere tanto difficile da far apprezzare. Proprio come afferma l’assessore Stancari: “Purtroppo va ricordato che meno del dieci per cento di chi ha compiuto studi artistici riesce, poi, a lavorare nel settore col risultato di una ulteriore fuga di ‘cervelli’ e talenti all’estero

69


eventi

PREMIO RICOH PER GIOVANI ARTISTI CONTEMPORANEI

15-27 FEBBRAIO 2011

SPAZIO OBERDAN

“Si parla sempre di giovani, ma solo in senso negativo. Invece sono geniali!”

milano

“Questa iniziativa è un cocktail di arte, cultura, istituzioni e charity. Perfetta!” || Da sinistra: Mirko Bianchi, Past President Ricoh Italia e Cristina Stancari, Assessore alle politiche giovanili

della provincia di Milano durante due interventi in occasione dell’inaugurazione della mostra lo scorso febbraio

alla ricerca di opportunità. Con un conseguente impoverimento per il Paese. Anche per questo motivo abbiamo deciso di puntare su una mostra delle opere finaliste in un importante spazio della Provincia”. Parole forti, ma anche un impegno importante verso i nostri giovani che spesso vengono solo additati come una categoria “difficile”. Un impegno affascinante anche quello di Ricoh Company. In un ambito, quello di scultura e pittura apparentemente incompatibile con le le tecnologie per la stampa office, dimostra apertamente come nulla sia incompatibile. Arte e tecnologia, ancora una volta, possono darsi la mano, sostenersi e arricchirsi a vicenda. Per l’edizione che si è appena chiusa Ricoh ha aperto il concorso nel mese di settembre 2010. Gli artisti dovevano essere nati dopo il 1970 e dovevano frequentare o aver frenquentato un’Accademia o Scuola d’arte italiana. Proprio l’italianità è emersa con partecipazioni provenienti

70

da ogni angolo della nostra Bella Italia. Quasi inaspettatamente, come accennavamo, sono arrivate cinquecento opere dalle quali, con fatica e non poca indecisione, la giuria ne ha selezionate “solo” ventuno per poi giungere al podio di quattro. Un’iniziativa geniale ed entusiasmante di Corporate Social Responsability (CSR) che pone, ancora una volta, l’azienda nipponica con la sua sede italiana al centro di progetti innovativi e attenti al sociale. Sia in termini di beneficenza che in termini di realtà sociale in evoluzione con i suoi cambiamenti positivi e a volte anche un po’ negativi, ma che sicuramente possono essere interpretati in favore dei nostri giovani che rappresentano un patrimonio inestimabile. Sia umanamente che professionalmente. Questa la verità. E proprio per questo gli attori di questa iniziativa si sono dati, con grande ottimismo, appuntamento... alla prossima!


Campagna Abbonamenti 2011

ABBONATI ALLE NOSTRE RIVISTE on-line su abbonamenti.sunnycom.it Compila e invia il modulo via posta o fax a SunnyCom Publishing srl, via Stromboli, 18 | 20144 Milano fax 02.43.40.05.09 Il Servizio Abbonati è a tua disposizione al numero di telefono 02.48.51.62.07 o via email: abbonamenti@sunnycom.it

Abbonamento annuale 10 numeri euro 50,00* Abbonamento biennale 20 numeri euro 95,00*

Abbonamento annuale 7 numeri euro 35,00* Abbonamento biennale 14 numeri euro 65,00*

Abbonamento annuale 4 numeri euro 20,00* Abbonamento biennale 8 numeri euro 35,00*

I miei dati Azienda ................................................................................ Settore ........................................................................................ Nominativo ................................................................................................................................................................................ Indirizzo ..................................................................................................................................................................................... CAP ......................... Città .......................................................... Prov. .............. Tel. ............................................................ Fax .......................................... E-mail ................................................................ Sito ............................................................ Scelgo di pagare con assegno non trasferibile allegato alla presente intestato a SunnyCom Publishing srl versamento in C.C.P. n° 31.99.32.07 intestato a SunnyCom Publishing srl *Prezzi validi per le sole spedizioni in Italia. Per l’estero il prezzo dell’abbonamento raddoppia. Informativa ai sensi dell’art. 13, d. lgs 196/2003. I dati sono trattati, con modalità anche informatiche, per l’invio della rivista e per svolgere le attività a ciò connesse. Titolare del trattamento è: Sunnycom Publishing srl - Via Stromboli 18 - 20144 Milano (MI). Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 è possibile esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, aggiornare o cancellare i dati, nonché richiedere elenco completo ed aggiornato dei responsabili, rivolgendosi al titolare al succitato indirizzo. Con la compilazione della presente scheda, lei acconsente alla raccolta dei dati forniti e alla loro comunicazione ai nostri partner commerciali, al fine di poter ricevere informazioni e offerte commerciali. In caso di dissenso barri la casella qui a fianco.


distributore autorizzato:

Sede Legale:

Sprint Solution s.r.l. Via Duomo 338 - 80133 - Napoli - Italy Tel. +39 081 225 80 12 Fax +39 081 26 75 30

ShowRoom:

Via P. Borsellino 190 - 80025 - Casandrino (NA) - Italy - Pabx +39 081 505 09 74 - www.sprintsolution.it


eventi

La ripresa è in atto, dati di mercato alla mano. E le associazioni che sono attive nel settore di carta, editoria, stampa e trasformazione fanno il punto della situazione

La filiera italiana della carta dà i numeri! a cura della redazione // redazione@italiapublishers.com

N

el 2010 il fatturato della filiera di carta, editoria, stampa e trasformazione ha, seppur parzialmente, recuperato le pesanti perdite accusate nel biennio precedente. Il fatturato si è collocato oltre i 36 miliardi di euro, migliorando del 3,3% i depressi livelli 2009, ma restando ancora lontano dai valori record del 2007 (43 miliardi di €). Si tratta comunque di un risultato importante che dimostra le grandi capacità di reazione di un’industria impegnata a mantenersi competitiva in un contesto di crescente concorrenza internazionale, anche a costo di sacrifici: in presenza di una domanda nazionale debole, la quota di fatturato proveniente da vendite oltreconfine è, infatti, salita dal 18-20% del periodo 2000-2006 al 23,7% consentendo il mantenimento del saldo positivo della bilancia commerciale, cresciuto da 1,8 a 2,9 miliardi di euro tra il 2002 e il 2010. Questi sono i numeri emersi dalla conferenza organizzata dalle Associazioni industriali che della filiera sono parti attive: Acimga (produttori di macchine grafiche); AIE (editori di libri); ANES (editori di periodici specializzati); ARGI (distributori di macchine, sistemi e prodotti grafici); ASIG (stampatori di giornali); Assocarta (industriali della carta); Assografici (industrie grafiche, cartotecniche e affini); FIEG (editori di quotidiani, periodici e agenzie di stampa). Da ricordare, infine, il ruolo della filiera in Italia sotto l’aspetto occupazionale: 230 mila addetti diretti (il 5% dell’intera occupazione manifatturiera) e 560 mila unità occupate nell’indotto... un vero patrimonio da salvaguardare!

“Quali interventi per tornare a crescere?” A questo interrogativo ha risposto Alessandro Nova, docente di economia industriale presso l’Università Bocconi di Milano, attraverso uno studio di mercato. Dalla ricerca emerge l’esigenza di un rapido recupero dei due fattori che hanno caratterizzato lo sviluppo della filiera negli anni passati: continuità e stabilità della crescita. Le imprese della filiera devono poter tornare a livelli di redditività adeguati a garantire investimenti per migliorare ulteriormente la loro competitività e per questo sono necessari alcuni interventi di politica industriale: > detassazione degli utili reinvestiti > incentivi alla rottamazione dei beni strumentali obsoleti > liberalizzazione delle quote di ammortamento per i beni strumentali innovativi > credito di imposta per l’acquisto di carta > credito agevolato > alleggerimento del carico fiscale per le imprese che investono in servizi e software applicativi e nella formazione del personale. || Da sinistra: Alessandro Nova, Docente di economia industriale presso l’Università

Luigi Bocconi; Carlo Malinconico Presidente della Fieg e Paolo Culicchi, Presidente Assocarta. Credits: Fototecnico Ansa - Massimo Percossi

74



Italia Publishers n. 02/2011