Page 1


La gamma Future è certificata EU-Flower, etichetta che attesta un basso impatto ambientale di tutto il ciclo produttivo, dalla selezione delle materie prime alla fabbricazione. Per ulteriori informazioni visitate il sito: www.eco-label.com e www.upm.com

SERIOUSLY GOOD OFFICE PAPER!

Future è un prodotto UPM, uno dei maggiori produttori di carta nel mondo.

WWW.FUTURE-PAPER.COM

Carte Future – opportunità senza fine

ALLCART SRL Via Serenari, 11 40013 CASTELMAGGIORE BOLOGNA TEL. 051 70 1279 FAX 051 70 1425 A member of Igepa group


Padiglione 9 Stand 9-CD360

Gutenberg sarebbe stato orgoglioso

OFFSET

Jet Press 720 macchina da stampa digitale a foglio - 52x72

DIGITAL

WIDE-FORMAT

WORKFLOW

Unendo la gestione carta e registro di stampa offset con le nuove tecnologie a getto di inchiostro di Fujifilm, la Jet Press 720 produce qualità mozzafiato a velocità senza precedenti. Vieni a vedere questa nuova macchina in funzione ad Ipex. Scoprirai il motivo per cui questa pionieristica soluzione tecnologica è destinata a rivoluzionare il mondo della stampa a bassa tiratura.

Email: graphic.arts@fujifilm.it visita lo stand virtuale su www.powertosucceed.eu

2700 fogli/ora in formato 52x72. Qualità di stampa offset. Utilizzo di carta patinata standard. Fogli asciutti in pila. Avviamento ridotto. Dato variabile.

POWER TO SUCCEED


sommario 04

EDITORIALE 08 |

Basteranno una lampadina e una tavola da surf a riaccendere il business?

58

FLASH.NEWS 10 |

Strategie, tecnologie, eventi e novità da tutti i mercati del printing

SUPPLIES 20 |

La serigrafia è un astro che continua a brillare con le soluzioni firmate Marabu

EVENTI 22 | 46 |

Ipex 2010: fucina e cuore pulsante di tecnologie e idee per il mondo del printing Siete in cerca di nuove prospettive di crescita? Fate un salto a Monaco!

EDP 38 |

EDP, sempre più forte e coesa, fa il punto sul digitale con HP

INDUSTRIAL PRINTING 42 |

46

Il Centro-Sud è già oltre la crisi grazie all’UV by HP

STRATEGIE 52 |

Lo stampo o non lo stampo? La questione sicurezza e sostenibilità resta aperta

PRINTING 58 |

Il finishing si apre al digitale tra qualità e innovazione

52 sommario 6


20

38

42

XX 22

inserzionisti B+B International Bompan Bordeaux Caldera Corel Dynamicsoft E-Servizi Edigit International Euroscreen FESPA

pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag.

4 9 7 30 17 25 29 11 13 68

Fiore Fotoba Fujifilm Hexis International Papers INX Digital Kiian KIP Italia Kodak LAV

pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag.

27 34 5 64 48 19 2 67 15 65

Orange Displays Pilograf Pixart Sprint Solution SunnyCom UPM Kymmene Whimprint Zünd

pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag. pag.

37 55 56-57 31,51 50,61,66 3 33 63

Cerchi il vero vantaggio competitivo? mpo,

e Non p

te rdere

mu

! oviti!

Inchiostri EcoSolvent

qualità e valore in ogni singola goccia • • •

Oltre tre anni d’esperienza sul campo di Mix&Match assieme a Roland™ e Mutoh™ Ulteriori soluzioni Mix & Match ora sono disponibili anche per Mimaki™ e HP™ Solventi e UV Risparmi oltre il 50%

Ampio spettro di soluzioni in tanica o cartuccia per Roland, Mimaki, Mutoh HP e altre

Lancio a Fespa d’innovativi inchiostri UV

Booth # 300

Bordeaux Digital PrintInk Ltd. | italia@c-m-y-k.com | www.c-m-y-k.com

sommario 7


editoriale di Isabella Schiavi // isabella.schiavi@sunnycom.it

Basteranno una lampadina e una tavola da surf a riaccendere il business? “Perfect time, perfect place, one unique opportunity” da una parte, e “Catch the new wave of innovation” dall’altra. Sono questi i pay-off adottati rispettivamente da Ipex e Fespa per promuovere le manifestazioni che segnano la stagione primavera/estate del printing. E se Ipex, scegliendo l’mmagine di una colorata lampadina, intende porsi come fucina di idee e veicolo di nuovi stimoli ad investire per gli stampatori, Fespa li invita invece a cavalcare l’ondata innovativa di cui il grande formato è protagonista. Le campagne pubblicitarie lanciate per promuovere le due manifestazioni confermano quanto le fiere, di fronte ad un mercato finanziariamente impoverito e diffidente, stiano doverosamente cercando di cambiare pelle per indurre gli addetti ai lavori a prendere un aereo e andare a vedere cosa c’è di nuovo. È proprio per questo motivo che i dinamici staff di Ipex a Fespa hanno elaborato un ricco programma di eventi collaterali, dibattiti, momenti di formazione e approfondimento. E se non possiamo esimerci dall’affermare che “non si sa più cosa fare per vendere una fiera!”, dobbiamo allo stesso tempo ammettere che mettere in mostra avanzate tecnologie non è più sufficiente, come sanno bene gli stessi produttori, per giustificare l’investimento in un evento prima e in una stampante poi. Uscendo, se va bene un po’ ammaccati, da un periodo economico difficile, diventa infatti cruciale capire dove e come mettere mano al portafoglio, in che direzione condurre la propria azienda e quali tendenze di mercato non trascurare. E una fiera, in tutto ciò, deve aver qualcosa da dire per giustificare la sua esistenza. Cominciando dunque da Ipex, l’appuntamento che ci attende questo mese, cercate di far fruttare il vostro tempo, guardando oltre il marketing e non pensando, con il consueto italico imprenditoriale ottimismo, che quella lampadina potrebbe fulminarsi...

Registrazione: Tribunale di Milano n.74 del 12/2/94 Anno XXII - n° 04 maggio 2010 Direttore responsabile: Alessandro Gioè Coordinamento editoriale: Isabella Schiavi Redazione: Cecilia Cantadore, Sara Fevola Daniela Schicchi, Dario Zocco Ramazzo Advertising: Paolo Fiorelli, Antonio Prisco advertising@sunnycom.it Progetto grafico: Anna Federica Ferrara annafederica.ferrara@gmail.com Copertina: Mauro Neri www.zen-adv.com Impaginazione: Gabriele Lo Surdo Stampa: Faenza Industrie Grafiche - Faenza (RA) Tel. +39 0546 637300 Tiratura: 10.000 copie

POSTE ITALIANE Spa: spedizione in A. P. D.L. 353/2003 (conv. in l. 27/02/2004 N° 46) art. 1 comma 1, DCB Bologna Una copia: euro 5,00 Arretrati: euro 10,00 Abbonamento 10 numeri: euro 50,00 Abbonamento estero 10 numeri: euro 100,00 Ufficio Abbonamenti: tel. 02.48.51.62.07 e-mail: abbonamenti@sunnycom.it I pagamenti possono essere effettuati a mezzo: . on-line con carta di credito su abbonamenti.sunnycom.it . CCP n° 31.993.207 o con assegno non trasferibile intestato a SunnyCom Publishing Srl - Milano SunnyCom Publishing Srl Direzione, redazione e amministrazione: Via Stromboli, 18 - 20144 Milano tel. +39-02.48.51.62.07 fax +39-02.43.40.05.09 Amministratore Unico: Alessandro Gioè Iscrizione al Registro degli Operatori di Comunicazione (R.O.C.) n° 14289

ASSOCIATO A:

ASSOCIAZIONE NAZIONALE EDITORIA PERIODICA SPECIALIZZATA

Tutti i diritti sono riservati. Notizie ed articoli possono essere riprodotti solo con l’autorizzazione dell’Editore e in ogni caso citando la fonte. Manoscritti, disegni, foto e altri materiali inviati in redazione, anche se non pubblicati, non verranno, in nessun caso, restituiti. In particolare l’invio di articoli implica, da parte dell’autore, l’accettazione (in caso di pubblicazione) di un compenso puramente simbolico stabilito dall’Editore, salvo accordi preventivi sottoscritti e comunicati a mezzo R.R. Gli articoli firmati impegnano esclusivamente gli autori. Dati, caratteristiche e marchi sono generalmente indicati dalle Case Fornitrici (rispettivi proprietari); non sono comunque tassativi e possono essere soggetti a rettifiche in qualunque momento. Informativa ai sensi dell’art. 13, d. lgs 196/2003. I dati sono trattati, con modalità anche informatiche, per l’invio della rivista e per svolgere le attività a ciò connesse. Titolare del trattamento è: Sunnycom Publishing srl - Via Stromboli 18 - 20144 Milano (MI). Le categorie di soggetti incaricati del trattamento dei dati per le finalità suddette sono gli addetti alla registrazione, modifica, elaborazione dati e loro stampa, al confezionamento e spedizione delle riviste, al call center, alla gestione amministrativa e contabile. Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 è possibile esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, aggiornare o cancellare i dati, nonché richiedere elenco completo ed aggiornato dei responsabili, rivolgendosi al titolare al succitato indirizzo. Spedizione in Abbonamento a titolo oneroso: il ricevimento di questa rivista avviene a titolo oneroso secondo il tipo di abbonamento sottoscritto o tacitamente accettato. Chiunque desiderasse sospendere tale abbonamento ne avrà piena facoltà, senza alcun costo e basterà darne comunicazione scritta all’Ufficio Abbonamenti.


T tte le taglie del Print&C Tu & ut. &C SERIE CJV30. IL VERO E UNICO SISTEMA INTEGRAT A O DI STA AT T MPA TA P E TA PA T GLIO DA 60 A 160 CM. Qualità Mimaki, altissima tecnologia, velocità e soprattutto un sistema veramente integrato di stampa e taglio, declinato in 4 diversi fo f rmati (60, 100, 130 e 160 cm), che riduce al minimo le operazioni manuali, per non dire che le elimina completamente. JV30 I Print&Cut della serie Mimaki CJV off f rono ampia possibilità di scelta tra ff inchiostri ecosolvente e solvente per la realizzazione di grafiche di ogni

tipo: automezzi, vetrofanie, decalccomanie, timbri, POP, T-shirt, cappellini, capi sportivi, divise. Con il taglio passante per fustellatuura bre r ve re v tta t to ta t Mimaki, adesivi e etichettte sono subito pronte all’uso. E con l’inchiostro bianco altamente coprente otterrete risultati eccellenti, sia come fo f ndo che come colore spot. Oltre 2000 installazioni lo dimostranno: con Mimaki l’eccezionalità è una regoola!

Via Pasteur,15 21049 Tradate VA V Italy tel +39.0331.81971 fax +39.0331.819799 www.bompan.it


flash.news

Ritrama e SIR Visual

Color Copy e Xeikon: la compatibilità è servita! Mondi Uncoated Fine Paper ha ricevuto un importante riconoscimento da parte di Xeikon, divisione di Punch Group. Color Copy, la nota carta per stampa digitale firmata Mondi che vanta più di vent’anni di presenza sul mercato, è stata infatti ritenuta idonea da Xeikon per la stampa fronte e retro sui propri noti sistemi di stampa toner a bobina. Tra questi ricordiamo Xeikon 8000, la macchna da stampa digitale hi-end che raggiunge le 230 ppm. Disponibile in differen-

ti finiture e formati, Color Copy viene sottoposta ad uno speciale trattamento per garantire che la sua superficie dia il massimo in termini di resa cromatica. Da sempre attenta alla collaborazione con i produttori di tecnologia in un’ottica di continuo investimento nello sviluppo di supporti di qualità, Mondi sta ora proseguendo il lavoro con Xeikon per ottenere lo stesso riconoscimento su altri tipi di carta. www.xeikon.com www.mondigroup.com

|| Da sinistra, Ronald Rink, Viscom Division Manager di Ritrama, e Fabrizio Conti, Managing Director di SIR Visual

Un accordo per garantire maggiore efficienza e capillarità sul mercato Ritrama, multinazionale leader nella produzione di materiali autoadesivi, ha annunciato l’alleanza commerciale con SIR Visual, che entra a far parte in qualità di Certified Distributor del network dei dealer di Ritrama in Italia. In base all’accordo, SIR Visual distribuirà, attraverso il proprio centro logistico di Brescia e la rete di rivenditori, l’intera gamma di materiali autoadesivi Viscom. La partnership nasce per rispondere alle esigenze di stampatori e operatori della comunicazione visiva, coniugan-

do tecnologie inkjet mature e performanti, prezzi competitivi e tempi di consegna ridotti grazie alla capacità di servire quotidianamente centinaia di clienti e garantire risposte efficaci e personalizzate. Nata all’inizio del 2009 dall’esperienza pluriennale di SIR, a dispetto della crisi SIR Visual ha visto crescere in modo significativo il proprio fatturato e oggi si prepara a nuove sfide, sostituendo la nota gamma di autoadesivi a marchio SIR con i prodotti Ritrama. www.sirvisual.it

Toru Ono alla guida della nuova KIP Italia

|| Da destra, Giovanni Lunardon, AD di KIP Italia, insieme al team formato da Ruggero Mandracchia, Massimo Fumagalli e Davide Carolo

flash.news 10

È cosa fatta la costituzione della nuova società, guidata da Toru Ono nella figura di Presidente del CDA, e da Giovanni Lunardon in qualità di Amministratore Delegato. KIP Italia riconferma interamente l’organizzazione della preesistente branch italiana di KIP Europe. La multinazionale, leader mondiale nella produzione di sistemi per la stampa e la riproduzione digitale, ha giustificato l’operazione presentando gli ottimi risultati ottenuti negli

ultimi tre anni dal team italiano di KIP. In questo modo la Holding sarà in grado di servire in modo ancora più efficace e personalizzato i propri clienti. Il successo italiano di KIP è in larga misura legato a KIP Color 80, una stampante wide format a toner ideata per il mercato tecnico, che tuttavia nel nostro paese è stata accolta con entusiasmo da tipografi, stampatori digitali, serigrafi e concessionarie di affissioni. www.kipitalia.com


Rotolito Lombarda e Rotomail Italia insieme per l’editoria on demand I grandi editori, le piccole case editrici e i giovani autori hanno oggi un nuovo interlocutore. Rotolito Lombarda e Rotomail Italia hanno infatti unito le proprie forze dando vita al più avanzato polo tecnologico europeo per la stampa di libri on demand. In base all’accordo, Rotomail Italia, specializzata in servizi di stampa digitale, transpromo e personalizzazione, si occuperà delle piccole e medie tirature di libri, fino a 500 copie, mentre Rotolito Lombarda, con il suo vasto parco macchine roto-offset, avrà il compito di provvedere agli ordini più consistenti, da 500 ad 1 milione di copie. Le

due aziende hanno investito nella joint venture oltre 50 milioni di euro, creando due stabilimenti e installando nuove tecnologie a colori, sia digitali che rotative piane. La partnership sfrutta le sinergie economiche e tecniche tra le due aziende, già legate da rapporti societari e convinte che l’innovazione sia il motore dello sviluppo imprenditoriale. Il gruppo conta 465 persone, 7 siti produttivi e una competenza che spazia dal software al confezionamento pre dare vita a produzioni just in time, da 1 ad 1 milione di copie. www.rotomail.it www.rotolitolombarda.it

L'istituto americano RIT sperimenta i supporti per HP Indigo WS6000 Il Rochester Institute of Technology (RIT), istituto universitario con sede a New York, ha installato presso il proprio Printing Applications Laboratory una HP Indigo WS6000, stampante digitale dedicata alla produzione di pack ed etichette. Il laboratorio svolge attività di ricerca sui materiali al fine di certificare quelli compatibili con questa stampante che adotta la nota tecnologia elettrofotografica basata su toner liquido firmata HP Indigo. L'attività di certificazione svolta dal RIT è fondamentale per lo sviluppo della stampa digitale e permette di capire

quali possibilità applicative è possibile raggiungere sulla HP Indigo WS6000 con diversi materiali, dal cartone ai film. Per ogni supporto vengono presi in considerazione numerosi parametri, tra cui la produttività e la capacità di adesione e trasferibilità dell'inchiostro. Ricordiamo che Indigo WS6000 è in grado di stampare fino a 7 colori e presenta un inchiostro bianco per la stampa su supporti per etichette metallizzate e imballaggi flessibili; in quadricromia, la stampante raggiunge la velocità di 30 m/min. www.hp.com/it

flash.news 11


flash.news

Problemi con le parti di ricambio della vostra stampante OKI? Chiedete ad Auxilium Group! OKI ha concluso un accordo per potenziare la rete distributiva sul territorio nazionale affidando ad Auxililum Group il compito di fornire le componenti di ricambio dell’azienda giapponese ai clienti italiani. All Computer, presente sul mercato da oltre 20 anni e parte del Gruppo Auxilium, grazie al suo fiore all’occhiello, il servizio 24x7x365 Non Stop, assicurerà un’assistenza totale. OKI afferma così la volontà di facilitare il business dei clienti, consolidando la qualità del servizio e la capillarità sul territorio. “Il

canale di distribuzione è parte fondamentale del patrimonio commerciale di OKI e siamo certi che la nuova partnership con Auxilium Group e All Computer rappresenti un elemento strategico per sviluppare e consolidare la nostra presenza sul territorio”, ha commentato Jean Duyver, Direttore Tecnico di OKI Systems Italia. “Riteniamo che Auxilium Group, grazie alla sua esperienza e professionalità, sia il partner ideale per raggiungere importanti risultati di crescita e di fatturato”. www.oki.it

Scompare e...riappare! E’ l’inchiostro trasparente delle nuovissime Xerox 800 e 1000 Xerox ha rinnovato la gamma di stampanti digitali introducendo i modelli 800 e 1000, in grado, rispettivamente, di produrre dalle 80 alle 100 pagine al minuto. Queste tecnologie, progettate per realizzare stampati commerciali, producono immagini ad alta definizione, con risoluzione di 2400×2400 dpi, su un’estesa gamma di supporti cartacei con grammature da 55 a 350 g/m2, e sono in

L’EDP Association premia Rho 1000 per l’UV di fascia alta La stampante inkjet piana Durst Rho 1000 si è aggiudica il premio internazionale EDP come “Best UV hi-end printer 2010”. Dotata di 64.000 ugelli, questa stampante garantisce una produttività massima di 600m²/ ora (310 m²/ora in alta qualità), elevata qualità e un ampio gamut cromatico. Il sistema può essere equipaggiato di 8 colori, tra cui l’arancione e il viola, che permettono di riprodurre tonalità in grado di eguagliare le performance offerte dalle mac-

flash.news 12

chine da stampa serigrafiche. Il sistema di alimentazione, carico e scarico, consente un processo di stampa del tutto automatico, mentre la registrazione precisa dei supporti consente di ottenere stampe fronte-retro curate nei minimi dettagli. Segnaliamo che il premio appena assegnato va ad arricchire il medagliere già corposo dell’azienda altoatesina, conwfermandone la ledership nello sviluppo di piattaforme tecnologiche innovative. www.durst.it

grado di integrare un sistema opzionale che si avvale di uno speciale inchiostro trasparente. Tale accorgimento permette di evidenziare alcune parti di testo e immagini, garantendo un impatto visivo superiore, e consente di inserire filigrane digitali per garantire maggiore sicurezza o conferire un effetto accattivante grazie alla vivacità cromatica che ne risulta. www.xerox.com


flash.news


flash.news

Soluzioni integrate tra inkjet e workflow, in mostra con EFI EFI ha esposto all'ISA Sign Expo, tenutosi i primi di aprile ad Orlando, la sua affermata gamma di soluzioni inkjet. Tra queste ha raccolto ampio consenso Vutek GS3200 con il nuovo sistema di gestione automatica dei supporti MediaMaster, che consente di ridurre tempi e costi di produzione. Da segnalare anche Rastek T1000, la nuova stampante flatbed che integra velocità ed elevata definizione. Rastek T1000 è in grado di garantire testi nitidi e qualità di livello fotografico grazie agli inchiostri UV più il bianco e offre

una velocità massima di 27,8 m2/ ora. Immancabile anche Jetrion 4830 UV, la stampante per etichette che presenta una velocità di 36.6 m/minuto, e la ricca offerta di workflow, che spazia dalla soluzione web to print Digital StoreFront a quella MIS EFI Pace, fino al noto PrintSmith. Con questo ricco portfolio e grazie alla possibilità di fornire soluzioni hardware e software ben integrate, l’azienda americana, si conferma un punto di riferimento per gli operatori della comunicazione visiva. www.efi.com

Qualità fotografica e precisione? Possibile grazie ai nuovi membri della famiglia imagePrograf Gli ultimi gioelli di casa Canon nell'ambito del wide format di qualità si chiamano imagePrograf iPF8300 per il formato 44 pollici, e iPF6350 e 6300 per quello 24 pollici. Garanzia di ottima resa dell’immagine e precisione, queste soluzioni montano teste di stampa che offrono una risoluzione di 2400x1200 dpi, ciascuna costituita da 2500 ugelli per colore in grado di espellere gocce di inchiostro da 4 picolitri. I tre plotter montano il sistema a 12 inchiostri singoli a pigmenti Lucia EX,

estendendo di circa il 20% lo spettro cromatico. Gli inchiostri Lucia EX soddisfano le richieste sempre più esigenti della fotografia professionale, del proofing e delle arti grafiche, consentendo di realizzare stampe con neri più intensi e un’accurata riproduzione dei dettagli. Infine, il veloce sistema di sostituzione durante la stampa dei serbatoi di inchiostro, che hanno una capacità variabile dai 330 ml o 700 ml, è un valore aggiunto in termini di produttività. www.canon.it

Etalbond, il nuovo alleato dei rivestimenti per le facciate Apa Group, azienda leader nella lavorazione e distribuzione di materie plastiche, film e pannelli, ha lanciato in esclusiva sul mercato italiano i pannelli compositi Etalbond. Nelle parole del suo general manager, Vittorio Oprandi, c’è grande soddisfazione per l’accordo raggiunto, visto che in Etalbond è stato trovato il partner ideale per entrare efficacemente nel mercato dei rivestimenti della

flash.news 14

facciate. Etalbond è un prodotto resistente, facile da lavorare, duraturo, testato, certificato e ad alto contenuto tecnologico che, grazie alle sue proprietà, rappresenta una soluzione architettonica creativa e di pregio. Nello specifico, Etalbond è un pannello sandwich composto da un nucleo di polietilene non tossico e rivestito di alluminio. www.apagroup.net


advertorial

KODAK NEXPRESS Dimensional Printing System trasforma le immagini aggiungendo qualità e profondità da toccare La linea di macchine da stampa digitali a colori KODAK NEXPRESS dispone di un’esclusiva funzionalità: la possibilità di realizzare stampati più convincenti e di maggior impatto visivo in un settore sempre più competitivo. Per migliorare ulteriormente le prestazioni e la qualità di classe offset delle macchine da stampa a colori NEXPRESS, KODAK NEXPRESS Intelligent Dimensional Coating Solution e KODAK NEXPRESS Dimensional Clear Dry Ink aggiungono un effetto di stampa a rilievo rilevabile anche al tatto. Disponibile nelle soluzioni KODAK NEXPRESS con il quinto gruppo stampa, Dimensional Printing conferisce a testo e immagini un effetto a rilievo o 3D, offrendo la possibilità di distinguersi in un mercato altamente competitivo. Il risultato è uno stampato in cui le immagini possono avere un effetto dimensionale che simula la superficie dell’oggetto rappresentato. Ad esempio, l’immagine di un’arancia dà realmente la sensazione fisica del frutto. Più valore nella stampa digitale “I clienti sono sempre alla ricerca di qualcosa di unico che li possa aiutare a distinguersi dalla concorrenza e, nel settore della stampa digitale, questo è più importante che mai,” afferma Kevin Joyce, Vice Presidente Vendite e Marketing a livello mondiale, Digital Printing Solutions, Kodak. “Questa tecnologia offre possibilità quasi illimitate che cambieranno il punto di vista dei consumatori nei confronti della stampa tradizionale.” Dimensional Printing si avvia quando si carica l’inchiostro KODAK NEXPRESS Dimensional Clear Dry Ink nel quinto gruppo stampa di una macchina da stampa digitale a colori NEXPRESS. NEXPRESS Dimensional Clear Dry Ink crea una superficie trasparente in rilievo su un elemento specifico della pagina e può essere usato per migliorare l’aspetto di grafica, testo o immagini a colori. Dimensional Printing viene applicato inline, mantenendo elevata la produttività della macchina da stampa. L’effetto tattile complessivo è simile a quello prodotto dalla stampa a rilievo, ma offre maggior controllo: con Dimensional Printing si possono impostare spessori variabili, che permettono di simulare con maggiore efficacia l’effetto di una specifica immagine. A differenza della termografia, che può essere applicata solo all’inchiostro, l’inchiostro NEXPRESS Dimensional

Clear Dry Ink non richiede l’adesione dell’inchiostro o di un’immagine al supporto. “Il reale valore che Dimensional Printing offre ai clienti consiste nella possibilità di catturare l’attenzione del lettore e di aumentare le percentuali di visione o risposta,” aggiunge Joyce. “Dopo tutto, l’obiettivo primario di uno stampato è di stimolare il pubblico a cui si rivolge e di provocare una reazione e Dimensional Printing in questo offre un chiaro vantaggio.”

direct mail. Come tutte le soluzioni KODAK NEXPRESS con il quinto gruppo stampa, Dimensional Printing crea stampati riciclabili. Dimensional Printing non richiede procedimenti speciali di disinchiostrazione e non utilizza composti organici volatili. Oltre a Dimensional Printing, la soluzione KODAK NEXPRESS con il quinto gruppo stampa offre colori speciali, filigrane, stampa MICR e patinatura protettiva e utilizza i profili delle macchine da stampa e gli inchiostri per riprodurre l’82% dei colori PANTONE® senza bisogno di ricorrere a miscele personalizzate.

Per maggiori informazioni: Kodak S.p.A. Via Matteotti, 62 20092 Cinisello Balsamo T. 800 86218, 02 66028352, Fax 02 66028353 © Kodak, 2010. Kodak e NexPress sono marchi di Eastman Kodak Company. Pantone è un marchio di Pantone, Inc.

Un inchiostro trasparente per immagini in rilievo Dimensional Clear Dry Ink funziona con un’ampia gamma di supporti utilizzabili con le macchine da stampa digitali a colori NEXPRESS, ampliando ulteriormente la gamma di applicazioni che è possibile produrre digitalmente. Testi o elementi grafici in rilievo possono essere inseriti in album fotografici, calendari, biglietti di auguri, inviti, biglietti da visita, attestati e


flash.news

La tecnologia Roland al servizio della “piccola” dal cuore grande! Un’accopiata sicuramente originale per un risultato eccezionale. Roland e il suo Sol JET PROIII XC-540 hanno contribuito ad animare e colorare uno degli allestimenti del Fuorisalone 2010, presso la Triennale di Milano, dove il plotter è stato protagonista di un’iniziativa di grande impatto comunicativo. Messa a disposizione dei visitatori, la stampante ha riprodotto le immagini della nuova Mini Countryman, primo e unico modello Mini più lungo di quattro metri. Una serie di stampe di grande formato di alta qualità fotografica sono

state effetuate su carte speciali e omaggiate ai visitatori che hanno affollato la sala dedicata alla nuova Mini. Il tutto è stato reso possibile dal performante plotter, che con luce di stampa di 134 cm e risoluzione fino a 1440x1440 dpi, raggiunge la velocità massima di 40 m2/ora. Dotato di inchiostri Eco Sol MAX rigorosamente a basso impatto ambientale, Roland Sol JET PROIII XC-540 permette di realizzare poster su carta e PVC, banner e retroilluminati, vinile adesivo, wrapping e stampe artistiche. www.rolanddg.it

Interattività e multimedialità: parole d'ordine di Creative Suite 5 Adobe ha lanciato Creative Suite 5, la rivoluzionaria release del principale software di design e sviluppo adatto praticamente a qualunque workflow,che offre tutto il necessario per la creazione di contenuti multimediali destinati ad ogni tipo di media. Focalizzandosi su interattività, performance e massimizzazione dell’impatto delle campagne e dei contenuti digitali su qualunque dispositivo, Creative Suite 5 introduce alcuniaggiornamentideglistrumenti creativi più utilizzati, traducendosi in un miglioramento del workflow di produzione. Integrati per la pri-

flash.news 16

ma volta con funzionalità per la misurazione e l’ottimizzazione dei contenuti online e delle campagne di digital marketing, i prodotti della Suite 5 permettono di accedere alle tecnologie Omniture per acquisire, memorizzare e analizzare le informazioni generate da siti web e altre fonti. A tutto questo si aggiunge un nuovissimo componente, Adobe Flash Catalyst, che permette di realizzare contenuti interattivi senza bisogno di scrivere codici, migliorando così il processo collaborativo tra designer e sviluppatori. www.adobe.com/it


Il taglio è made in Italy grazie a Sei Laser e Montplast Arriva sul mercato il nuovo plotter multifunzione NRG D 2030, esito dell’esperienza congiunta di Sei Laser, che ha sviluppato la base tecnologica, e Montplast, che ha curato la parte applicativa. Si tratta di un prodotto completamente made in Italy e destinato ad aziende medio-piccole, che avrà un prezzo entry level pur presentando caratteristiche evolute. NRG D 2030 è in grado di tagliare materiali come Forex, schiumati, metacrilati e PETG, cartone e cartoncino e, tramite un apposito utensile, anche il Reboard. La tecnologia dispone infatti di diversi strumenti, quali la lama fissa oppure oscillante, differenti modelli di frese per ogni tipo di lavorazione e alcune ruote per cordonare pannelli dello spessore massimo di 30 mm con inclinazione da 15 a 45°. “L’unione delle forze ha portato allo sviluppo di NRG D, un plotter garantito nel tempo, performante e completo che nasce dalla nostra ventennale esperienza nella produzione e nella ricerca e sviluppo di tecnologie sempre più avanzate nel comparto laser. Inoltre, grazie

alle competenze e al presidio del territorio da parte di Montplast, riusciremo a personalizzare la macchina in base alle esigenze del cliente. Questo è il vantaggio indiscutibile di comprare un prodotto italiano, oltre ovviamente alla garanzia di una qualità eccellente” ha commentato Ettore Colico, Responsabile Commerciale di Sei Laser. www.seilaser.it www.montplast.com

|| Nella foto in alto, Ettore Colico, Responsabile Commerciale di Sei Laser

flash.news 17


flash.news

Arctic, Amber, Munken e Pamo: poker di carte by Arctic Paper Arctic Paper propone un ventaglio di carte compatibili con differenti tecnologie di stampa, compresa quella digitale. Parliamo delle gamme Arctic, Amber, Munken e Pamo. La prima racchiude la carta patinata opaca Arctic Volume, dalla finitura di patina molto morbida e dall'ottima resa del dettaglio, mentre Amber comprende carte naturali senza legno disponibili in grammature che spaziano da 60 a 400 g/ m2. Munken, invece, è la linea di carte naturali indicata per

l'editoria più raffinata e disponibile nelle versioni Pure, Lynx e Polar, in 3 colori e in 2 spessori. Concludiamo con Pamo, la linea di carte uso mano ad alto spessore caratterizzate da alto grado di opacità e piacevole sensazione tattile; queste carte sono utilizzate in editoria e per la produzione di libri in elevate tirature. In linea con la filosofia green della cartiera, segnaliamo che le linee Arctic e Amber sono certificate FSC e, quella Amber, anche PEFC. www.arcticpaper.com

Black Label Zero e altri progetti: Océ conferma il suo lato green Océ ha introdotto Black Label Zero, la carta a zero emissioni di CO2 realizzata in una fabbrica dove parte dell’energia necessaria viene recuperata da quella generata nella produzione della polpa, e gli altri biocombustibili utilizzati non generano emissioni di CO2. Uno sviluppo che rientra nell'approccio sostenibile della multinazionale olandese, la quale ritiene che anche per i clienti essere greenoriented sia un’opportunità per ridisegnare i propri processi in un’ottica di efficienza e risparmio.

La strategia di Océ, di più ampio respiro, include la riduzione delle stampe superflue, la diminuzione dei consumi energetici, l’utilizzo di materiali riciclabili, il contenimento delle emissioni nocive e il miglioramento delle condizioni dei dipendenti. Su questi presupposti l’azienda ha partecipato alla Sustainability Week in occasione della pubblicazione del Sustainability Report 2009, nel quale, per il sesto anno consecutivo, sono state presentate novità e strategie. www.oce.it

Fedrigoni, HP e un mondo di colori nel nuovo campionario CSI Fedrigoni ha organizzato, in partnership con HP, il tradizionale appuntamento con il Papersday rivolto a stampatori e creativi. Un'occasione per presentare gli ultimi sviluppi delle carte Fedrigoni studiate per la stampa digitale fimrta HP Indigo. All'interno del campionario CSI (Century Soho for Indigo Technology), infatti, segnaliamo X-Per, la gamma di carte e cartoncini che presenta un aspetto naturale, elevato punto di bianco e buona resa di stampa, e Arcoprint Edizioni

flash.news 18

1.3, la carta uso mano avoriata ad alto spessore, ideale per l’editoria. Ma la vera novità è rappresentata dai colori di Sirio Color, che ora includono anche tonalità accese come lampone, arancio, caffè e dark blue, utilizzabili con il nuovo White Ink di HP. Questo speciale inchiostro coprente permette di creare un letto di bianco sul foglio colorato, e quindi di stampare su di esso la normale quadricromia. Provare per credere! www.fedrigonicartiere.com www.hp.com/it


Papi ma cosa aspetti? Fino a 3 mesi di Produzione Gratis per la tua Durst ® *!

Gli Inchiostri TRIANGLE® sono da sempre la migliore alternativa agli inchiostri originali. Aderisci all’offerta scrivendo a produzionegratis@inxdigital.eu o chiamando il numero 0331 613225 citando il codice promo “Produzione Gratis”. Offerta valida fino al 30-06-2010 * per ogni nuova conversione di una stampante Durst RHO 900/800 HS, 700, 600 pictor, 500R, 320R , 205, Rhopac, Rhopac 160, Offerta valida per richieste effettuate entro il 30 giugno 2010

Hall B1 stand 360

The Triangle Logo is a registered trademark of Triangle Coatings, Inc. used under license. I nomi Durst®, RHO™ e tutto il materiale di copyright sono di proprietà della Durst Phototechnik AG con sede in Vittorio-Veneto-Strasse 59, I-39042 Brixen.

INXdigital.com


printing

Una tecnica di stampa antica ma che ha ancora importanti assi da giocare: lo dimostra uno dei più stimati produttori di inchiostri europei

Serigrafia: un astro che continua a brillare con le soluzioni firmate Marabu a cura della redazione // redazione@italiapublishers.com

N

on è che la serigrafia sia una tecnica superata; è che bisogna avere una visione di mercato che la sappia valorizzare. Ne sa qualcosa il produttore di inks serigrafici Marabu che, grazie ad una consolidata esperienza, al supporto continuo del cliente e ad un’ampia gamma di tecnologie e soluzioni, è in grado di accrescere la competitività degli stampatori. Chi sceglie l’azienda tedesca come partner, infatti, si trova nelle condizioni di offrire prodotti stampati di valore, capaci di conquistare anche il più diffidente dei print buyer. Tra macchine serigrafiche ad alte prestazioni e un ricco ventaglio di inchiostri e vernici, che sanno dare corpo e colore ad infinite applicazioni, Marabu mette a disposizione dei clienti strumenti efficaci per trasformare un prodotto in opportunità di business. Che si tratti di packaging o etichette, di comunicazione visiva oppure di industria, Marabu ha la risposta che fa al caso vostro.

printing 20

|| La sede di Marabu a Tamm, in Germania, dove si concentra dal 2004 la produzione di inchiostri


Superfici impossibili, addio! Descrivere tutte le linee di inchiostri serigrafici che compongono l’offerta di Marabu è impossibile. L’azienda tedesca, infatti, offre per ogni superficie e ogni applicazione un inchiostro specifico, in modo da dare quasi per scontato un risultato di qualità. Dalla carta al PVC, dal vetro al tessuto, dai materiali flessibili a quelli rigidi, gli inks Marabu danno colore ad etichette, packaging, affissioni e applicazioni industriali. Libraspeed LIS, ad esempio, è un inchiostro a base solvente che presenta veloce essiccamento e una formulazione che lo rende il prodotto ideale per la stampa di insegne luminose termoformate. Per lo stampatore di etichette no-label look, invece, il

prodotto da tener presente è Ultragraph UVAR, un inchiostro UV compatibile con la stampa piana in bobina su materiali plastici come PE, PVC e PET. Ultragraph UVAR si contraddistingue per tinte lucide e brillanti e può essere utilizzato anche in presenza di nobilitazioni con l’hot foil. Ai produttori di pack Marabu propone invece Ultrapack UVC, inchiostro adatto a stampare su materiali con tensione superficiale pari a 44 nM/m e sui comuni supporti plastici utilizzati per la produzione di flaconi. Segnaliamo infine Ultraglass UVGO, l’inchiostro specifico per la stampa su vetro che presenta resistenza alcalina e ai prodotti chimici utilizzati per la detergenza.

Il maestro della serigrafia? Scopritelo ad Ipex Immancabile ad Ipex una scappata sullo stand Natgraph-Sakurai per un incontro ravvicinato con Maestro MS 102 AII di Sakurai, la macchina serigrafica a cilindro rotante, completamente automatica, distribuita in Italia in esclusiva da Marabu. Questa tecnologia è pro-

gettata per rispondere alle esigenze del settore grafico e industriale ed è in grado di dare vita a stampe di precisione, stampa di film per il mercato automotive ed elettronico e nobilitazioni di superfici speciali tra cui la ceramica. Maestro si distingue per l’interfaccia intuitiva

e per un sistema di alimentazione che simula quello delle macchine offset. Il cilindro rotante assicura registri perfetti, grazie a sensori frontali e laterali, e un sistema di rilevazione della presa del doppio foglio blocca, se necessario, la macchina, interrompendo la stampa.

Sprint Solution è il punto di Marabu Italia, che riferimento per le dalla realtàfine chedel vogliono 2008 ha rilevato cresceretutte nellalestampa attività di Serindustria, grande formato. è l’affi Tramite liata italiana un servizio di Marabu effiGmbh, cientemultinazionale di pre e post vendita,specializzata tedesca l’azienda napoletana nella riesce a garantire produzione di inchiostri prossimità serigrafi al ci ecliente tampografi e soddisfazione ci. Oltre aglidelle inchiostri, sue richieste. la società distribuisce tecnologie di stampa e prestampa Per informazioni: Sprint Per informazioni: Solution tel: 081.225.80.12 Marabu Italia fax: 02.90.78.05.01 tel: 081.50.50.974 www.sprintsolution.it fax: 02.92.78.04.86 www.marabu-italia.it info@sprintsolution.it

printing 21


eventi

Dal prepress al finishing, passando per stampa di produzione e wide format, la kermesse inglese offre un mix di prodotti, innovazioni e occasioni formative che intende dare nuovi stimoli di crescita ai professionisti delle graphic arts

Ipex 2010: fucina e cuore pulsante di tecnologie e idee per il mondo del printing di Cecilia Cantadore // cecilia.cantadore@sunnycom.it

C

’è chi è interessato ad investire in nuove tecnologie, chi semplicemente vuole conoscere lo stato dell’arte del comparto, chi desidera comprendere rischi ed opportunità che si celano dietro al contesto economico attuale, e chi cerca idee per far crescere la propria attività. Ipex 2010 intende fornire risposte a molteplici e differenti esigenze, proponendosi come evento che vuole andare oltre il concetto di fiera tradizionale. Non sono solo le tecnologie, infatti, ad accogliere i visitatori, anche se le novità di prodotto certo non mancano. Un ricco calendario di seminari gratuiti intende aprire un confronto e offire possibili risposte ai problemi che non consentono a molti stampatori di dormire sonni tranquilli. E se i visitatori diventano in questo modo i veri protagonisti dell’evento, i produttori di tecnologia cercano di sedurli con innovazioni e servizi. Nelle prossime pagine, diamo quindi agli espositori l’attenzione che si meritano, con una panoramica delle principali novità e soluzioni esposte a Birmingham.

eventi 22


Da Kodak nuove lastre termiche e il potente motore inkjet Prosper Le lastre termiche di ultima generazione Trillian SP sono state progettate da Kodak per offrire ad editori e stampatori il massimo in termini di produttività e convenienza, oltre ad un consumo ridotto di prodotti chimici. Queste lastre saranno presentata in fiera “in azione” su un platesetter Magnus 800Z Quantum, con l’opzione APL (Automatic Pallet Loader) e il nuovo software Intelligent Prepress Manager, garanzia di una prestampa efficiente ed automatizzata. Riflettori puntati anche su Prosper 5000XL Press: indicata per stam-

pa a colori di libri, direct mail e cataloghi, questa macchina da stampa inkjet (e la sua sorella Prosper 1000 per applicazioni monocromatiche) presenta una velocità di 200 mpm con qualità delle immagini pari a quasi 175 lpi e una produttività mensile di 120 milioni di pagine in formato A4. Prospere 5000XL è in grado di gestire carte patinate, lucide e uso mano con grammature comprese tra 45 e 300 g/m² e vanta un’esclusiva formula di inchiostro che migliora la qualità di stampa e la durata. www.graphics.kodak.com

Multi DX: il nuovo CtP Luescher campione di versatilità

Offset DI e Dimension Pro: segno distintivo di Presstek Prestazioni elevate, facilità d’uso e bassi costi operativi sono i plus dei nuovi modelli di CtP con formato a 4 pagine lanciati da Presstek, integrabili in qualsiasi ambiente di prestampa. Dimension Pro 420 e Dimension Pro 443 sono modelli semiautomatici in grado di esporre rispettivamente fino a 20 e a 43 lastre e di regolare il formato immagine per compensare l’espansione e la contrazione delle lastre termiche. Segnaliamo poi Dimension Pro 815, in grado di esporre fino a 15 lastre, e 815 Plus, che offre una lineatura di retino più fine per una maggiore precisione nell’esposizione. La serie Dimension Pro può essere utilizzata con le lastre senza svi-

Allo stand Luescher, accanto ai noti sistemi XPose! FLEX XPose! UV, i visitatori trovano tre novità: il modello 230 della linea XPose! 4FLEX, la versione del platesetter XPose! UV 260 configurato con un sistema di scaricamento automatico delle lastre, e il nuovo sistema compatto a letto piano Multi DX. Questa tecnologia, che fa parte della linea Swiss CTX, può esporre qualsiasi tipo di lastra o supporto piano per la stampa serigrafica con formato di 800 x

600 mm e uno spessore fino a 50 mm. Il letto piano in acciaio massiccio e la speciale testa di scrittura Luescher garantiscono la massima versatilità nell’esposizione: Multi DX produce infatti anche lastre offset convenzionali UV e waterless, lastre tipografiche, flessografiche digitali e digitali verniciate, usando un apposito strato ablativo, film ad ablazione e supporti serigrafici Gallus Screeny. www.luescher.it

luppo chimico Aurora Pro e con quelle termiche Aeon, nonché con altri supporti termici da 830 nm. L’altra importante novità presente in fiera è la stampante offset digitale Presstek 75DI: elevata qualità (300 lpi o retinatura stocastica), estrema automazione (8 minuti per il cambio di lavoro), basso impatto ambientale con tecnologia di stampa a secco, esposizione in macchina senza sviluppo chimico, avviamento rapido e una qualità costante, sono le caratteristiche vincenti di questa tecnologia. Tutti i prodotti Presstek sono distribuiti sul mercato italiano da DIgraph. www.presstek.com www.digraph.it

eventi 23


eventi

Software, printing, wide format: Fujifilm soddisfa tutti i gusti Fujiflim introduce la versione 3.0 del workflow XMF, implementata per automatizzare le principali attività produttive, ridurre i costi, migliorare la gestione del colore e risparmiare inchiostro. Per quanto riguarda le tecnologie, invece, occhi puntati sulla macchina da stampa inkjet per il formato 50x70, Jet Press 720, destinata alla produzione di piccole tirature. Risoluzione di 1200x1200 dpi, inchiostri a base acqua e a rapida essicazione, ripetibilità del risultato e possibilità di

personalizzare gli stampati, sono i punti di forza di Jet Press 720. Novità anche per il mondo del grande formato con l’introduzione della Acuity Advance HS UV, il sistema di stampa flatbed che presenta una produttività ancor più elevata. Questo modello consente di ottenere immagini di qualità quasi fotografica alla velocità di 40 m²/ ora e presenta anche una modalità “express”, da 65 m²/ora, per chi privilegia la velocità alla qualità. www.fujifilm.it

Prestampa ottimizzata, pack sicuri e innovative soluzioni wide by Agfa Agfa lancia il nuovo sistema CtP termico 8-up ottimizzato per le lastre Azura TS senza agenti chimici. Si tratta di Avalon N8, il CtP termico più famoso di Agfa, che offre oggi maggior produttività e riduce il consumo di energia. Inoltre, Agfa presenta al mercato europeo Dotrix Modular LM, stampante ideata per produrre packaging soprattutto per il settore alimentare. Stampare con inchiostri a bassa migrazione è di cruciale importanza nel comparto del food, in modo da assicurare che nessuna sostanza nociva presente sulla confezione entri in contatto con il cibo, e per questo Agfa ha ideato i nuovi inchiostri Agorix LM, che la stampante Dotrix utilizza per produrre packaging flessibile e buste di cartone. Sullo stand della multinazionale belga possiamo ammirare anche la nuova tecnologia inkjet UV Jeti 1224 UV HDC, esito dell’acquisizione di Gandinnovations effettuata al termine

eventi 24

dello scorso anno. Si tratta di una stampante flatbed che raggiunge una produttività di 110 m²/ora con opzione roll-to-roll, progettata per applicazioni di qualità fotorealistica e in grado di riprodurre un ampio gamut cromatico. www.agfa.com


Da X-Rite e Pantone un’offerta completa per il color management Inchiostri di nuova formulazione, applicazioni per il controllo qualità della sala stampa e il packaging e l’ultima linea di spettrofotometri per applicazioni di pack in plastica, sono le novità principali presentate da X-Rite e Pantone. In mostra anche l’ultima versione di EasyTrax, il sistema di misurazione per produrre lavori in quadricromia cromaticamente accurati, e differenti strumenti di gestione del colore, inclusi i sistemi di profilazione e calibrazione

per monitor e stampanti, soluzioni di proofing, prodotti dedicati alla stampa flessografica e di imballaggi, strumenti di controllo e certificazione della stampa digitale. Questi prodotti sono visibili anche presso gli stand di alcuni partner tecnologici, tra cui HP, Canon, Epson, Xerox, Heidelberg e Komori. Infine, in fiera sono disponibili offerte e promozioni, per permettere ai visitatori di conoscere meglio i prodotti. www.xrite.com

eventi 25


eventi

Colori ripetibili e affidabili con GMG SmartProfiler e ColorServer GMG mostra le numerose funzionalità della nuova applicazione SmartProfiler, che consente la personalizzazione dei profili colore e le calibrazione delle stampanti digitali di piccolo e grande formato. SmartProfiler è basato su una procedura guidata grazie a cui gli stampatori raggiungono precisione cromatica, ripetibilità e stabilità del colore con qualsiasi sistema di stampa. Il software è disponibile come opzione in combinazione con ColorServer,

la soluzione di GMG per l’elaborazione di qualsiasi tipo di conversione colore. ColorServer consente di incrementare la produttività, l’affidabilità e la qualità degli stampati indipendentemente dalla tecnologia utilizzata. Oltre che allo stand della GMG, i visitatori possono vedere queste soluzioni presso gli stand di numerosi partner tecnologici, tra cui Canon, Roland, Mimaki, HP ed Epson. www.gmgcolor.com

EFI punta sui software, dal web to print alla gestione avanzata del workflow

Standardizzare e controllare: imperativi chiave di Alwan Alwan Color Expertise, leader nelle tecnologie di standardizzazione e gestione del colore, punta ad offrire soluzioni che migliorino il flusso di lavoro nella stampa di produzione. In particolare, l’azienda introduce ad Ipex due prodotti che consentono agli stampatori di garantire la conformità e la certificazione ISO 12647. Il primo è Print Standardizer 2.0, che integra la funzionalità Dynamic Press Calibration e raccoglie in tempo reale

eventi 26

i dati delle misurazioni relative alle macchine da stampa per registrare il loro comportamento e quindi compensare qualsiasi anomalia si verifichi durante la produzione. La seconda, interessante, soluzione è Print Verifier, studiata per la verifica e la certificazione degli stampati attraverso l’utilizzo di dispositivi palmari; un metodo in più per tener sotto controllo e quindi evitare errori e imprecisioni in stampa. www.alwancolor.com

Una scelta mirata per EFI, che ha ha scelto di partecipare alla fiera inglese puntando su software e flussi di lavoro. La multinazionale americana sottolinea, infatti, la sua leadership nelle soluzioni MIS presentandosi con uno stand che mette in mostra software che spaziano dal proofing al web to print, dalle prove colore alla gestione del flusso di lavoro. In un mercato competitivo come quello di oggi, i clienti chiedono di accedere al centro stampa 24 ore su 24, ed EFI Digital StoreFront (DSF) aiuta a rispondere a tale

sfida con una piattaforma webto-print dedicata. Ricordiamo anche Pace e Monarch, soluzini per la gestione completa della produzione digitale di piccolo e grande formato tramite browser, offrendo agli stampatori commerciali una marcia in più per il loro business. Non può mancare naturalmente Fiery, il noto front-end per la gestione del flusso di lavoro che consente di aumentare la produttività e la redditività, garantendo una riproduzione dei colori precisa ed uniforme. www.efi.com


Xeikon allarga le frontiere della stampa di etichette Ipex è il trampolino di lancio per Xeikon 3500, la macchina da stampa digitale di etichette di fascia alta che supporta larghezze di bobina da 200 a 512 mm e stampa a una velocità di 19,2 m/min, indipendentemente dalla quantità di colori utilizzati. Xeikon 3500 affianca il modello 3300, andando a rispondere ad esigenze più spinte. La maggiore larghezza dei supporti compatibili, infatti, consente ai tra-

sformatori di realizzare una gamma più estesa di applicazioni. In particolare, Xeikon 3500 è ideale per la produzione di etichette autoadesive e a trasferimento termico; la testina di esposizione a LED ad alta precisione offre una risoluzione reale di 1.200 dpi e un’indirizzabilità di 1.200 x 3.600 dpi, con densità dei punti variabile, garantendo un’eccellente qualità delle immagini. www.xeikon.com

eventi 27


eventi

Alti volumi e stampa transazionale, cuore dell’innovazione Xerox Xerox presenta alcune novità nella famiglia 650/1300 Continuous Feed Printing Systems, dispositivi monocromatici a modulo continuo. Indicate per applicazioni transazionali e per realizzare libri e manuali, queste stampanti sono ora in grado di gestire supporti ad alta grammatura e applicazioni

fronte/retro fino a 200 g/m2; sono utilizzate con FreeFlow Print Server 7 per accelerare e semplificare ogni lavoro, e con ImageSmooth Technology, un sistema che garantisce elevata qualità senza intaccare la produttività. Ipex è inoltre la ghiotta occasione per presentare sul mercato europeo

le nuove macchine da stampa digitale a foglio Xerox 800 e 1000. Si tratta di due soluzioni di fascia alta, sviluppate da Fuji Xerox per raggiungere elevati volumi grazie ad elevate velocità di produzione: rispettivamente 80 o 100 ppm in formato A4, con possibilità di stampare su supporti fino a

350 g/m² e di produrre packaging full color. Inoltre, segnaliamo che le stamoantu 800 e 1000 possono affiancare la quinta stazione di imaging con Xerox clear toner, che consente di aggiungere agli stampati effetti speciali ed eleganti verniciature spot www.xerox.com

Ricoh mette a disposizione prodotti, servizi mirati e consulenza In primo piano allo stand Ricoh i dispositivi a colori Pro C720/C720S, in grado di stampare su carta normale o patinata fino a 300 g/m², ad una velocità di 72 ppm. Pensati per soddisfare le esigenze di basse tirature degli stampatori professionali, questi sistemi garantiscono produttività e qualità (risoluzione massima 1200 x 1200 dpi) e capacità di caricamento carta di 11.000 fogli. Inoltre, per accompagnare i clienti nel mondo del production printing, Ricoh lancia il Business Driver Pro-

eventi 28

gramme, un pacchetto di servizi per sviluppare l’attività nei settori commercial e corporate ed avere accesso ad attività di e-learning e consulenza. I contenuti sono stati sviluppati per fornire agli stampatori indicazioni pratiche e linee guida da utilizzare utilizzare come parte integrante della loro strategia. Il Business Driver Programme permette inoltre di registrarsi ad iniziative promozionali e di accedere a news e aggiornamenti Ricoh. www.ricoh-europe.com


HP spazia dall’ultima frontiera della tecnologia Indigo al wide format HP simula ad Ipex un vero e proprio centro stampa, in cui i clienti possono vedere numerose applicazioni: prodotti editoriali, photobook, stampati e materiali di marketing personalizzati. Sotto i riflettori, per rispondere alle esigenze di tirature limitate, troviamo le macchine da stampa digitale della serie HP Indigo 7000, che assicurano una velocità di stampa pari a 120 ppm in formato A4. Questa tecnologia è ottimizzata per tirature che variano da una a migliaia di copie, così come per la gestione di lavori con dati variabili. Presente in fiera anche la rivoluzionaria T300 Color Inkjet Web Press,

tecnologia digitale a bobina per libri, mailing, stampa transazionale e giornali, con una larghezza di stampa pari a 762 mm, una risoluzione di 1.200 x 600 dpi e una produttività fino a 122 metri lineari al minuto. Per quanto riguarda il wide format, infine, sono esposti in fiera i modelli HP Scitex TJ8550 e XP2750 ad inchiostri UV. Il primo stampa su supporti flessibili da 1,2 x 1,6 a 1,65 x 3,7 m, come vinile adesivo, bandiere, polistirene, striscioni in PVC, grafica per vetrine; il secondo supporta materiali rigidi da 2,5 x 2 m e roll-to-roll con larghezza fino a 3.2 m. www.hp.com/go/IPEX

A

Una stella cadente

B

Un UFO

C D

La tua consegna Superman

eventi 29


SCOPRI LA POTENZA di Caldera V8 la NUOVA versione OTTIMIZZATA per ADOBE PDF PRINT ENGINE e X-RITE i1PRISM Le soluzioni di stampa Caldera ora potenziate da ADOBE PDF Print Engine permettono il rendering di files PDF in maniera nativa senza necessità di conversione in formato PostScript, assicurando la corretta interpretazione e riproduzione di designs ed effetti complessi, come trasparenze, sovrastampe, oltre alla gestione di dati variabili per la stampa i1Prism, il nuovo motore di color Management X-Rite contiene un innovativo generatore di profili ICC che migliora la gestione nella separazione del Colore e nel Color Matching all’interno dei workflow di stampa Caldera. Gamut più estesi e più lisci garantiranno una più ampia ed accurata riproduzione del colore

LA NUOVA V8 È ORA DISPONIBILE SU TUTTI I RIP SOFTWARE CALDERA

PREMI IL POTENZA PRODUZIONE PRODUZIONE TASTO VERDE DI STAMPA DI STAMPA DI STAMPA ...E STAMPA RASTER LARGE FORMAT GRAND FORMAT

RIP SOFTWARE PER WORKFLOW DI STAMPA E TAGLIO

www.caldera.eu vendite@caldera.eu Cell : + 39 345.44.38.072

eventi 30

Alti volumi o piccole produzioni? Canon ha la soluzione per tutti Canon accoglie i visitatori con il più grande stand della storia: su uno spazio espositivo di 2000m², suddiviso in aree che riflettono le sfide che gli stampatori devono affrontare quotidianamente, è in mostra l’intera gamma di soluzioni per la stampa professionale. I modelli della gamma imagePress, per produzioni in bianco e nero o a colori, realizzano processi di stampa gestiti con Helix Produc-

tion workflow. Ai print provider che invece devono fronteggiare volumi inferiori, Canon propone a imageRunner Advance Pro, declinata nei modelli C9070 e C9060 Pro. Si tratta di dispositivi light production in grado di coniugare produttività ed elevata qualità (risoluzione 1200 x 1200 dpi), con una velocità full colour rispettivamente di 70 e 60 ppm. www.canon.it


eventi

L’integrazione dalla stampa al finishing muove Konica Minolta “Expect impact” è l’efficace slogan di Konica Minolta che sintetizza le elevate prestazioni che vi potte aspettare dalla multinazionale giapponese. I riflettori sono puntati in particolare su bizhub PRO C6501, per stampa a colori di alta qualità da 65 ppm, e su bizhub PRO 1200, per produzioni in bianco e nero su una gamma di supporti che vanno dai 40 ai 350 g/m2, con una capacità in ingresso di 14.000 fogli da 8 differenti cassetti e una velocità di 120 ppm. Entrambe si caratterizzano per velocità e flessibilità nella gestione dei supporti e nelle op-

zioni di finishing. Konica Minolta mostra anche i suoi workflow, tra cui la serie Printgroove POD e Printgroove Jt, per una gestione delle commesse efficiente. Enfasi inoltre sulle applicazioni finite, come libri, mailing e stampe commerciali, per ognuna delle quali è illustrato l’intero processo produttivo: dall’idea creativa all’acquisizione tramite software, fino alla stampa e al finishing. Un modo efficace per dimostrare ai visitatori la flessibilità, la velocità e la qualità offerta dalle soluzioni Konica Minolta. www.konicaminolta.it

Tra JetStream e Arizona, Océ soddisfa le esigenze di production e wide format

Ways to Direct

pay

Phone

In Perso

le es payab make chequ lete the Please Then comp to MM. send it with your Giro and e to: e chequ ents Centr MM Paym e Unit 54 dish Centr The Caven r Wincheste Hampshire SO22 5AH

n

Or send

an email

customer.s

ervice

to

s@MY

Marshal l Med Mobile Com ia mun

Mr Jona than Hobb s

Got a query 123 (calls charg on anytime rate). al at norm to us, to write prefer If you’d letter to: ce send a mer Servi MM Custo e Unit 54 dish Centr The Caven r Wincheste Hampshire SO22 5AH

slip the Giro your Completeand take it to e. chequ supplied cash or pay by e bank to s may charg e. Some bankfor this servic £5 around of e methods us onlin For other please visit edia.co.uk payment, .marshallm www at

Cheque

Keep an

h Get in touc ? Call our team at ed

Banking

ated autom bank’s bill Use your to set up details. system phone using these payments, 40-02-64 5674 • sort code: er: 45781 nt numb number • accou account MYMM this bill. • your front of on the

Debit

is by to pay t est way a Direc The simpl . To set up us Debit M or call Direc t and go to MYM this way Debit , 123. Pay month free on £3 every you’ll savecosts, visit o.uk n in admi hallmedia.c www.mars

Your Mar shall Med ia

MM.co.uk

ications Enquiries: 123 or 08707 330 331 www.mar shallmedi www.mar a.com shallmedi a.com/free dom

Mobile Bill

Text char ges Total due

£2.48 £11.15 £30.62

r bill About you

24/7 r account nt accou eye on you

your le or where service on your mobi r is a free View MYMM to hand – eithe this month. s your is alway your usageons. Change Check will first online. bills. Buy Add- MYMM you e at us onlin . To use previous and more Call 247 or visit details. details register. o.uk for need to hallmedia.c www.mars

control You’re in you work A bill that

s for

Allocate d Texts Usa ge 2007

junk ng you t sendi for not abou you register to We’re you up when . to keep mail, but s and news we’d like MYMM exclusive offer date with

e e co 3 Fri teh t h i s e xc l u s i v W

M

A

M

J

J

08QX

o ffer

– NZQ

ava i l

R

Your Phon e Number

07878

060309

Customer Services

123 or

08707

330 331

bett

er – for you Text whe n how ofte you want, who n you wan monthly you want for t and an inclu fee of sive ONLY £19.99. See www .marshall textunlim media.co ited for .uk/ full deta ils.

A

utes Call 123 to discu ss suitab le call plan how we could save you based on the money way you on a more use your phone.

– XWAD fre e you r no w Cl aim ton es on iC til le un

PolyPh emusiC

F

2008

– 08

It’s goo S O d to you have talk, but your n’t been bills tell as you us that used to! using as man y min

s!

October

53/00/454

A great deal

J

ne r ing to d e :

Up to 16

Bill Num ber

0451/2457 8A

Your Acco unt Num ber ACC12725

ab

Jonath

an – Up grade your ha for on ndset! ly £2 UNLIM 0 per month

+ 600ITED TE XTS Minutes

Stay conn ected * With the QVGA latest BBC i-play scree er -TV you’ll neve n, A-GP on r look backS for navigationdemand, 16GB * This offer . and Geo mem is This offer subjec t to terms tagging ory, 5 Mega is availab and conditi and DVD Pixel le until ons. For like video Camera, 2.8” 31 March more, 2009. playback, This tariff please visit your is an local 18 month

Oncell dealer contract. or

call Marsh

all Media

.

Direct mailing e transpromo più efficiente grazie ad InfoPrint InfoPrint Solutions, joint-venture tra IBM e Ricoh, porta ad Ipex soluzioni di ultima generazione come il motore di stampa a colori a modulo continuo InfoPrint 5000. Progettata per centri stampa che offrono servizi di stampa transazionale e direct mailing, questo dispositivo offre un elevato livello di affidabilità, confermando la leadership di InfoPrint in contesti in cui personalizzazione ed alta velocità sono protagonisti. InfoPrint Solutions utilizza inoltre l’architettura di gestione del colore AFP, fornendo una resa cromatica accurata e indipendente dal dispositivo di stampa utilizzato, mentre, tramite la soluzione workflow ADF, è possibile ridurre costi di produzione e costi postali, automatizzando il controllo di ogni singolo documento, dalla prestampa alla spedizione. www.infoprintsolutionscompany.com/it

eventi 32

Océ presenta le sue periferiche toner e inkjet per la stampa a colori, offrendo dimostrazioni relative all’intero workflow digitale e toccando numerose applicatizioni: giornali, book on-demand, direct mailing, transpromo e display graphics. In primo piano JetStream 1000, la macchina da stampa full-color a modulo continuo per applicazioni transazionali che raggiunge le 1000 ppm e offre una risoluzione di 600 x 600 dpi. Da segnalare anche VarioPrint 6320 Ultra, stampante

a foglio singolo ad elevata velocità per alti volumi. Non manca poi ColorWave 600, la soluzione wide format dotata di tecnologia TonerPearl ideale per realizzare applicazioni tecniche e grafiche, e la nuova Arizona 550 GT, plotter flatbed e roll to roll che raggiunge i 40 m²/ora. Arizona 550GT utilizza inchiostri UV curable e, grazie alla tecnologia Océ VariaDot, permette di stampare su supporti rigidi con dimensioni fino a 1,25 x 2,5 m. www.oce.it


!

W NE

Dacci un taglio! La soluzione vincente che si adatta alle tue esigenze.

communication design

XLD 170

L’esclusiva tecnologia Fotoba allinea il taglio al bordo delle immagini rifilando, sia in foglio che in bobina, i 4 lati contemporaneamente.

Dalla tecnologia all’applicazione, il ciclo produttivo Roland prende vita

FESPA FABRIC

IPEX 2010 Stand N. C201 Halle 11 FESPA 2010 Stand n. 145 Halle B2

FOTOBA INTERNATIONAL Via G. Marconi 101 13854 Quaregna | Bi | Italy t +39 015 925344 | f +39 015 925346 info@fotoba.com

fotoba.com

eventi 34

communication design

TUTTA LA QUALITA’ FOTOBA IN UNA SOLA TAGLIERINA!

Uno stand a misura di visitatore, aree specifiche dedicate ad ogni tecnologia e spazi riservati alle applicazioni: questi i plus della presenza Roland. In fiera è inoltre possibile visionare il processo produttivo che dalla tecnologia porta alla nascita di numerose applicazioni: dalle etichette adesive alle grafiche per esterno, dalla prototipazione di pack alla realizzazione di pannelli e tastiere a membrana. Sotto i riflettori troviamo VersaUV LEC-330, periferica compatta che stampa in quadricromia, sagoma la grafica su adesivo, permette la cordonatura, stampa effetti opachi, lucidi, a rilie-

vo multidimensionali e innumerevoli texture. A ciò si aggiunge una risoluzione di 1440 dpi, la possibilità di stampare con inchiostro bianco e di lavorare con diversi materiali. Sullo stand troviamo anche la nuova VersaCamm VS-640, nelle sue tre configurazioni: quadricromia, bianco, metallico e colori light. Grazie ad una luce di 160 cm e al sistema di stampa e taglio, VS-640 è indicata per chi intende esplorare nuove nicchie, spaziando dalla produzione dei poster alla stampa fotografica, fino alla produzione di adesivi, wrapping e interior design. www.rolanddg.it


Pack, etichette e display graphics fulcro della presenza Epson Epson espone la sua gamma professionale di stampanti inkjet che combinano qualità, flessibilità e produttività per applicazioni in ambito pack, proofing e visual display. Al centro dell’offerta troviamo la nuova Digital Label Press, dotata della tecnologia inkjet Epson micro piezo e destinata alle aziende che desiderano produrre piccole tirature di etichette con alta qualità e costi vantaggiosi. Questa tecnologia garantisce gradazioni cromatiche uniformi su un’ampia gamma di supporti e può raggiungere una produttività di 5 m/min utilizzando il sistema di inchiostri pigmentati a 6 colori che riproduce le grafiche con precisione e accuratezza. In

mostra anche la stampante Stylus Pro WT7900, ideale per prove di stampa nell’industria del packaging e per la produzione di campionature. Dotata di inchiostro bianco a pigmenti dispersi in acqua, la stampante offre la palette colori più ampia sul mercato e adotta il sistema SpectroProofer, che consente un controllo automatico e preciso dei colori garantendo l’affidabilità e l’omogeneità delle prove. Epson conferma inoltre l’importanza del grande formato per la grafica in esterni e in interni, portando in fiera anche la stampante professionale da 64” Stylus Pro GS6000, con inchiostri eco-solvent UltraChrome GS. www.epson.it

Precisione e innovazione per la tecnologia UV firmata Mimaki Proporre soluzioni d’eccellenza e ampliare il range delle applicazioni realizzabili per entrare in nuovi mercati: questi gli obiettivi di Mimaki, sintetizzati nello slogan “Engineering precision”. In primo piano troviamo le soluzioni di stampa UV e UV-LED, commercializzate in Italia da Bompan. In particolare, il sistema “medium size” UJF-706 permette di stampare su diversi materiali nel formato standard delle serigrafie (70x60cm), fino a 15 cm di spessore, mentre la soluzione flatbed da tavolo UJF-3042 è dedicata alla personalizzazione

di un’ampia varietà di supporti di dimensioni massime 300x420 mm (formato A3) fino a 5 cm di spessore. Segnaliamo infine JFX1631 e UJV-160, affiancate dai cutting plotter serie CG e CF2, che integrano le performance dei sistemi grande formato con la garanzia di microprecisione e standard qualitativi di altissimo livello. Ricordiamo che queste due stampanti UV-LED consentono di stampare supporti rigidi molto pesanti, ma anche materiali in bobina, PVC, materiali vinilici e supporti sensibili al calore. www.bompan.it

eventi 35


eventi

Durst spazia dal superwide UV alle etichette in basse tirature Durst porta per la prima volta nel Regno Unito Rho 500R, la stampante inkjet superwide UV che combina produttività con alta qualità. Questa tecnologia si distingue per la flessibilità e consente di massimizzare l’investimento grazie alla possibilità di stampare contemporaneamente su 3 differenti media roll con grafiche differenti. In fiera è esposta anche la stampante digitale per etichette Tau 150: una tecnologia inkjet UV per la stampa di

label a banda stretta, anche in basse tirature, con applicazioni che coprono larghezze di banda che vanno da 10 a 16,5 cm. Grazie alla tecnologia single pass, il sistema raggiunge la notevole velocità di di 48 m/min, con un ritorno economico notevolmente elevato. Questo sistema può essere affiancato al sistema di finishing Rotoworx 330, toccando in questo modo una capacità produttiva di 2, 880 m/ora. www.durst.it

Maggiore automazione nel taglio? Affidatevi a Zund Cut Center Zund introduce il software proprietario che mira a rivoluzionare il concetto di workflow digitale, incrementando la velocità e la produttività dei plotter da taglio di ultima generazione G3. Si tratta di un sistema intelligente che offre all’utente utili suggerimenti sulle operazioni da eseguire, raggiungendo risultati impensabili con i comuni software di gestione. Un esempio? Zund Cut Center è in grado di valutare le caratteristiche del materiale ed indicare l’utensile

Prestampa e pack non hanno più segreti grazie ad EskoArtwork Suite 10 è il nuovo software EskoArtwork destinato alla stampa commerciale, prestampa, design 3D strutturale e color management con il quale l’azienda mira a soddisfare i requisiti più complessi di progettazione e produzione del settore del packaging e della stampa. Lo scopo principale di Suite 10 è ridurre il rischio di errore umano: per questo motivo tale soluzione presenta un’interfaccia intuitiva e potente e permette di gestire con facilità flussi di lavoro dinamici sia di piccole e medie imprese, sia di strutture aziendali più

eventi 36

grandi e con una produzione diversificata. Esko lancia inoltre Kongsberg i-XE10 Automated, un plotter da taglio in grado di automatizzare completamente il processo di finishing. Dotato di un impilatore e un mettifoglio di nuova concezione, il sistema Kongsberg i-XE10 Automated è concepito specificamente per soddisfare la domanda crescente per la finitura di materiali stampati in tirature limitate e piccoli formati. Ricordiamo che i prodotti EskoArtwork sono distribuiti in Italia da B+B International. www.esko.com

più adatto a effettuarne la lavorazione richiesta. L’interfaccia user friendly, inoltre, agevola l’operatività, rendendo semplice ed intuitivo l’utilizzo dei comandi. Zund Cut Center non richiede formazione specifica e riduce al minimo i tempi di set up del plotter. Efficienza e rapidità diventano le parole d’ordine del processo produttivo che, in tutte le sue fasi, viene condotto con il minimo sforzo, senza errori e con la massima produttività. www.zund.com


Per Duplo è dieci il numero perfetto! In casa Duplo le novità riguardano tutte le famiglie di prodotti e tutti i contesti di finishing, per un totale di dieci nuovi prodotti, tra punto metallico, brossura, verniciatura UV, multifunzioni e duplicatori. Per ogni tecnologia sono effettuate dimostrazioni e produzioni di applicazioni reali. Tra i prodotti esposti citiamo in particolare la nuova accavallatrice Alpha, in grado di produrre oltre 6.000 libri/ora da 64 pagine e di raggiungere la significativa quantità di 12.000 libretti/ ora se usata con le lame opzionali per il taglio centrale. Configurabile sia con le torri DC‐10/60Pro sia con gli alimentatori di fogli digita-

li, questa accavallatrice permette un’impostazione rapida dei lavori, alte tirature di prodotti finiti e una struttura robusta. Accanto a questa, troviamo al suo debutto il Digital System 445, soluzione per la finitura a punto metallico in grado di tagliare, cordonare e cucire i libretti in un solo passaggio. Il sistema include una barra di pressione del dorso e può essere configurato con l’opzione ASM‐350 per avere libretti finiti perfettamente piatti e col dorso squadrato. Segnaliamo inoltre Ultra 200, il nuovo verniciatore UV a tavola piena, progettato per verniciare brevi tirature. www.duploitalia.it

eventi 37


EDP life La European Digital Press Association incontra il leader del digital printing e ne indaga strategie e investimenti futuri, spaziando dagli innovativi inchiostri Latex alle tematiche ambientali, fino alla maestosa piattaforma inkjet T300

EDP, sempre più forte e coesa, fa il punto sul digitale con HP a cura della redazione- redazione@italiapublishers.com

D

al 28 ottobre 2006, anno della sua fondazione, ad oggi, di strada ne è stata fatta parecchia. La European Digital Press Association, infatti, che riunisce gli editori di quindici paesi europei, ha strutturato in modo efficace il suo sistema di azione nei confronti del mercato della stampa digitale. Questo le ha consentito di trasformarsi in un gruppo compatto, attento alle problematiche degli operatori del settore e con una particolare cura per l’innovazione tecnologica, motore e ragion d’essere del premio EDP. L’associazione non poteva farsi quindi scappare l’opportunità di incontrare due rappresentanti autorevoli del leader nell’imaging & printing, HP. Parliamo di Santiago Morera e Yariv Avisar, responsabili delle divisioni Designjet e HP Scitex, che sono stati messi sotto torchio sugli investimenti e sulle strategie che animano il noto brand. Dagli inchiostri Latex nel wide format alla piattaforma inkjet che può far tremare il mondo dell’offset, ecco un estratto di questo incontro ai vertici tra gli editori e HP.

EDP life 38

|| Una recente immagine di gruppo del team EDP, che oggi annovera ben sedici editori internazionali


intervista

a Santiago Morera Vice President & General Manager Designjet Large Format Printing HP IPG EMEA

“I metri quadrati prodotti dai clienti con la tecnologia Latex testimoniano i benefici di tale tecnologia” Gli inchiostri Latex sono una delle rivoluzioni tecnologiche firmate HP... I Latex hanno portato importanti vantaggi all’industria grazie alla loro versatilità, che ha permesso di aprire nuove opportunità di business nella stampa indoor e outdoor, e grazie al loro basso impatto

ambientale, dovuto alla loro natura water based. A oggi solo due stampanti wide format adottano tale tecnologia; state pensando a una soluzione superwide? Al momento Designjet L25500 e L65500 supportano il Latex, ma ci rendiamo conto della necessità di un prodotto in grado di soddisfare le richieste dei clienti e di un mercato in crescita come quello tessile o che richiede ritmi di lavora-

zione molto sostenuti. Stiamo lavorando per ottenere questi risultati, che possono essere conseguiti grazie ad una soluzione da 3 metri. La tematica green è sempre più importante: cosa vi aspettate per il futuro? Non intendiamo promuovere il concetto di sostenibilità come una sorta di premio per una piccola elite. Il nostro successo più grande sta nel fatto che i clienti vendano stampati di alta

|| HP Designjet L25500 e HP Designjet L65000 (in alto) sono le due soluzioni HP dotate dell’innovativa tecnologia Latex

qualità, realizzati con i sistemi Latex, e quindi che essi stessi diventino veicoli di un messaggio “green”. L’incremento nelle vendite delle stampanti Latex deriva dalla loro versatilità e qualità, oltre dalla loro maggiore sostenibilità. In quali segmenti questa tecnologia ha più margini di diffusione? Ci sono ambiti, come quello del car wrapping, nel quale il Latex ha avuto particolare successo. Gli stampati che vengono prodotti con i sistemi Latex sono subito asciutti, con il vantaggio di eliminare i tempi di attesa richiesti dall’essicazione degli inchiostri tradizionali. La stessa cosa accade per le decorazioni d’interni, dove è possibile beneficiare di stampe prive di odori in spazi chiusi. Siete soddisfatti del successo riscontrato? Non misuriamo mai il successo in base al numero di clienti che usano il Latex. Preferiamo usare come metro di giudizio i metri quadrati effettivi che i nostri clienti stampano attraverso la tecnologia Latex. E, sulla base di questo parametro, possiamo dire di essere molto soddisfatti.

EDP life 39


EDP life

Non pensate che molti stampatori potrebbero decidere di acquistare prodotti più economici dall’Asia? La tecnologia sta mutando il mercato in continuazione, nonostante la crisi economica. Questo significa che, anche in un momento difficile, se vengono immessi prodotti tecnologicamente validi, si offre ai clienti la possibilità di variare il loro business. Il che porta nuove profitti, nuovo lavoro... e così via!

intervista

a Yariv Avisar Vice President & General Manager HP Scitex Large Format Printing

“Ci concentriamo sulla stampa base acqua, ma l’assistenza per i clienti che utilizzano ancora i solventi è sempre professionale ed efficiente” Pensate che i vostri concorrenti tenteranno di copiare il Latex? La nostra crescita sul mercato porterà i nostri concorrenti a cercare di inventarsi qualcosa di simile. Ma HP è un’azienda storica in questo mercato e i clienti ci conoscono bene, per cui, grazie ad innovazione e affidabilità, non temiamo la compromissione del nostro ruolo di azienda leader nel settore.

EDP life 40

HP Scitex FB6100 è stata un’ottima macchina, oggi tuttavia superata da nuove e più efficienti piattaforme. Sarà necessario sostituire le vecchie macchine? Quando un cliente sceglie HP, il nostro compito non è solo quello di insegnargli ad ottimizzare l’uso della nuova macchina, ma anche quello di fornire la necessaria assistenza tecnica per proteggere l’investimento originario fatto da quel cliente. Continuiamo a sviluppare nuove tecnologie e prodotti, ma facciamo al tempo stesso il possibile per permettere ai clienti di aggiornare i prodotti più vecchi ai nuovi standard che la nostra azienda progetta. FB7500 è una piattaforma che si affianca alla FB6700. Come coesistono i due sistemi? Continuerete a sviluppare la tecnologia

Aprion insieme a quella UV? Siamo sempre molto attenti ai bisogni del mercato. La FB7500 offre produttività, affidabilità, risparmio di tempo e la possibilità di usare inchiostri UV. La FB6700, invece, è pensata per montare inchiostri a base acqua. Da questo ne consegue che spesso i nostri clienti, per incrementare l’offerta, le acquistino entrambe! Nonostante HP enfatizzi la questione ecologica, molti clienti continuano ad usare inchiostri a base solvente. Continuerete a svilupparli, quindi? Abbiamo molti clienti in tutto il mondo che contiuano a usare inchiostri a base solvente, soprattutto per la comunicazione di grande formato. Ovviamente HP continua a fornir loro l’assistenza necessaria. Ciò non esclude la possibilità che in futuro anche per i grandi formati si possa passare ad inchiostri

a base acqua. Nel frattempo, dobbiamo garantire supporto e assistenza a tutti i clienti. L’industria della comunicazione sta cambiando, soprattutto per quanto riguarda la stampa di quotidiani. Come si pone HP di fronte a tale tendenza? La nuova T300 Color Inkjet Web Press è un prodotto perfetto per il mercato degli alti volumi e quindi per il publishing di quotidiani e riviste. Questa piattaforma permette di adattare la qualità della stampa digitale alla produzione di quotidiani in tiratura elevata, ma sempre più ridotta rispetto a quella richiesta per la diffusione nazionale. Ci sono casi in cui si può targettizzare la diffusione di un quotidiano a livello territoriale in modo da concentrarne la distribuzione solo in certe aree, per esempio. Questi sono i casi in cui la T300 risulta altamente competitiva.


EDP Awards: torna, anche per il 2010, il premio all’innovazione nella stampa digitale Nell’attività di EDP c’è, tradizionalmente, il riconoscimento degli EDP Awards. Questo premio viene assegnato ad alcuni prodotti lanciati dalle varie aziende durante i 12 mesi precedenti l’assegnazione e viene conferito sulla base di caratteristiche ben precise che i prodotti in gara devono avere. Tra i numerosi requisiti da soddisfare, come richiesto dalla competente giuria, ci sono la qualità, l’efficienza, il prezzo e il design. Gli EDP Awards hanno una valenza che va ben oltre lo scopo commerciale che riconosce affidabilità e credibilità sul mercato ai prodotti premiati. Conquistare il premio

I prossimi appuntamenti con EDP

significa vedere riconosciuta la professionalità del lavoro fatto. Elemento importante tanto per gli addetti ai lavori quanto per i consumatori finali. Solo il meglio, dal punto di vista qualitativo e innovativo, può rientrare in questa rosa di vincitori. Anche per questo 2010 sono previste diverse categorie che verranno premiate, ad Ipex, in quattro ambiti diversi: post-press, software, printing consumables e printing engines. Ciascuna delle testate associate si impegna ovviamente a promuovere il valore di questo premio affinché il riconoscimento arrivi ad avere una cassa di risonanza a livello internazionale.

FESPA 2010 22-26 giugno 2010 Monaco, Germania

Chi è EDP?

Fondata da sette tra le più autorevoli riviste europee della stampa digitale, tra cui Italia Publishers, la European Digital Press Association (EDP) conta oggi 15 riviste in altrettanti paesi europei e rappresenta una base di lettori tra i professionisti della stampa e delle arti grafiche che supera il milione di unità. www.edpassociation.com || EDP Awards 2009: questo il gruppo dei vincitori della passata edizione. Difficile scegliere, anche per la giuria, quando la qualità è così alta. Non ci resta che scoprire cosa ci riserverà questo 2010!

EDP life 41

Chi è Pixart.it?

Fondata nel 1994, Pixart.it conta oggi una base di oltre 60.000 clienti in tutta Europa, gestisce 1.500 commesse al giorno e può vantare una delle basi di tecnologie installate più vaste e moderne in Europa. www.pixart.it


industrial printing

Gli stampatori di grande formato scelgono di investire in tecnologie inkjet mature e affidabili per superare di slancio la crisi. È questo il caso di Pubbliedro e PubliGrafika, che hanno rinvigorito il loro business grazie all’adozione di HP Scitex FB950

Il Centro-Sud è già oltre la crisi grazie all’UV by HP a cura della redazione // redazione@italiapublishers.com

L

a selezione naturale provocata dalla crisi ha portato gli stampatori sopravvissuti allo scossone a maturare maggiore consapevolezza e quindi a individuare i possibili strumenti di ripresa della loro attività. A testimoniarlo sono soprattutto piccoli e medi stampatori del Centro-Sud Italia che, forti di anni di esperienza tra serigrafia e grande formato, cercano ora in soluzioni mature, versatili e produttive, quel vantaggio in termini di competitività che ancora gli manca. Ecco, quindi, che prodotti come HP Scitex FB950 ben si prestano al consolidamento e al rilancio del business di aziende che vedono nell’inkjet UV una soluzione adatta alla produzione su qualsiasi genere di supporto, flessibile o rigido, tradizionale o speciale. Una strada che è già stata intrapresa con successo negli ultimi mesi da Pubbliedro e PubliGrafika, due serigrafie ubicate rispettivamente a Roma e Chieti che, grazie all’introduzione di HP Scitex FB950, hanno cambiato marcia e guardano con occhi nuovi al loro futuro. Sentiamo, quindi, le loro testimonianze!

industrial printing 42


il sottoscritto, con skill e compentenze in campo serigrafico. Ci siamo specializzati nel mondo della comunicazione visiva seguendo nuovi trend.

intervista a Mario Ruggeri Socio Titolare di Pubbliedro

“HP Scitex FB950 non pone limiti nè alla nostra creatività nè a quella del cliente” Siete passati dall’offset alla serigrafia, fino all’inkjet UV: il vostro è un business in costante evoluzione? Pubbliedro nasce nel 2008 dopo vent’anni di presenza nel mercato delle arti grafiche tramite la precedente attività, Progetto Stampa. Pubbliedro raccoglie così le esperienze maturate in Progetto Stampa dai tre soci titolari: Mario Macedonio, esperto tipografo, Ezio Lo Turco, grafico pubblicitario e

Quali sono, dunque, i servizi che siete in grado di offrire? Il nostro obiettivo è fornire servizi di stampa pubblicitaria a 360°, sia ai privati che alle aziende. Seguiamo l’intero processo produttivo, dal design alla finitura, grazie ad un workflow avanzato e capace di sfruttare le potenzialità delle tecnologie digitali. Tanto per il piccolo cliente quanto per la grande agenzia, spaziamo dalla creazione dell’immagine coordinata alla stampa su qualsiasi tipo di materiale. Questa operazione è stata resa ancor più semplice grazie alla nuova stampante flatbed con inchiostri UV-curable HP Scitex FB950. Quando avete intuito che la stampa flatbed UV vi avrebbe aperto nuovi mercati? Abbiamo iniziato qualche anno fa adottando uno dei primi plotter inkjet a solvente, ma lo utilizzavamo esclusivamente per la stampa su supporti in bobina autoadesivi. A questo sono seguiti negli anni nuovi

plotter, fino all’arrivo di HP Scitex FB950 con inchiostri UV-curable e una HP L25500 di prossima integrazione. Grazie alla possibilità di stampare sia supporti roll-to-roll sia supporti piani, HP Scitex FB950 ci ha convinto dal primo minuto, dato che non pone limiti né alla nostra creatività né a quella dei nostri clienti, consentendoci

|| In alto, una composizione di piastrelle ornamentali realizzate per Parah; qui sopra, la decorazione degli interni di un punto vendita Yell!

di spaziare dal classico banner fino ai materiali rigidi, spessi e non trattati, molto richiesti per decorazioni speciali da interno. Una scelta che si è rivelata vincente, quindi? Direi fondamentale per offrire ai nostri clienti un servizio di stampa al passo con i tempi e paragonabile alla serigrafia, ma non solo. Con l’arrivo di HP Scitex FB950 abbiamo fatto il salto di qualità sul fronte produttivo, eliminando costosi passaggi di finitura e tempi di manodopera necessari in passato per applicare gli adesivi ai pannelli. In questo modo possiamo concentrarci sulla scelta dei materiali di stampa, consigliando il cliente e invitandolo anche a sperimentare. La qualità di stampa ha convinto i vostri clienti? Affascinati è la parola giusta. La qualità delle immagini e la definizione dei testi stampati con HP Scitex FB950 è sorprendente. Otteniamo dettagli fotografici, totale assenza di banding e testi con corpo minuto e precisi come raramente ci è capitato di vedere. E sono proprio i nostri clienti a sottolinearlo!

industrial printing 43


industrial printing

intervista a Stefano di Persio Titolare di PubliGrafika

“L’arrivo di HP Scitex FB950 ha coinciso con l’aumento della produzione e con la maggiore fidelizzazione del cliente finale” In trent’anni di attività, quali sono stati i principali momenti di crescita tecnologica? In PubliGrafika, dal 1980 a oggi la tenacia e la positività hanno contraddistinto il nostro servizio e la formazione di un importante portfolio di clienti affezionati. Nel 1995, con l’avvento delle macchine digitali, la nostra azienda è cresciuta parallelamente all’evoluzione del mercato, affiancando alla serigrafia i plotter inkjet a pigmento per stampa e taglio di vinile, con applicazioni all’avanguardia per quei tempi. Oggi come si caratterizza, quindi, la vostra offerta? Puntiamo da sempre ad offrire

un servizio basato sull’ottimo rapporto qualità/prezzo, selezionando i materiali migliori per fornire ai nostri clienti prodotti di lunga durata sia in interno che in esterno. Curiamo al meglio le loro esigenze, mettendo in pratica le conoscenze acquisite in tanti anni di esperienza. L’introduzione di nuove tecnologie UV, inoltre, ci consente di garantire un servizio al passo coi tempi. Quali sono le ultime tecnologie introdotte da PubliGrafika? Ogni investimento segue la crescita del nostro business e accoglie le domande di mercato, che ha visto - negli ultimi mesi - un aumento della domanda di prodotti stampati su materiali speciali ed ecologici. Questo ha

favorito l’avvicendamento del solvente con plotter dotati di inchiostri ecologici HP Latex e successivamente l’arrivo di una HP Scitex FB950 con ink UV-curable, per soddisfare le richieste dei clienti. Su quali supporti stampate con HP Scitex FB950 e quali sono le principali applicazioni che realizzate? Grazie ad HP Scitex FB950 stampiamo davvero su tutto, ma principalmente su lastre di Forex, Polionda, Dibond e plexiglass, che ben si adattano alla cartellonistica stradale. Quanto alle applicazioni, parliamo - ad esempio - di installazioni per bordocampo negli impianti sportivi e dei teli di protezione antivento per cantieri edili. Tra le applicazioni speciali, invece,

abbiamo raggiunto un notevole successo nella stampa su vetro per la creazione di vetrate artistiche. Stiamo spingendo molto anche nuovi prodotti sagomati multimaterici che rifiniamo con un plotter da taglio flatbed. Come è stato accolta l’introduzione dell’UV dai vostri clienti? Disponiamo da soli tre mesi di HP Scitex FB950, ma abbiamo notato un incremento della produzione su materiali rigidi in generale e una maggiore fidelizzazione del cliente che ritorna - anche a distanza di poche settimane - a richiederci soluzioni e a sottoporci nuove idee e progetti di comunicazione. L’arrivo dell’UV ci ha fatto fare il vero salto di qualità.

|| In alto, gli operatori di PubliGrafika all’opera su HP Scitex FB950, qui sopra, alcuni cartelli pubblicitari per impianti sportivi stampati con ink UV-curable HP Scitex FB250 UV

industrial printing 44


Versatile e produttiva, FB950 è la stampante flatbed che allarga il vostro business HP Scitex FB950 è studiata per offrire ottimi prestazioni sia su media rigidi che flessibili, dando vita ad applicazioni uniche per il punto vendita e la decorazione outdoor. Questa stampante mostra grande versatilità, potendo raggiungere la velocità massima di 80 m²/ora su supporti spessi fino a 6,4 cm, larghi 2,5 m e pesanti fino a 56,7 kg. Potrete quindi stampare sia sui classici pannelli per segnaletica e comunicazione visiva, come Dibond e Forex, sia sperimentare nuove soluzioni applicative su legno, specchi, lastre di metallo o persino pietra. L’elevata velocità di stampa e la qualità delle immagini sono assicurate da dodici teste di stampa piezoelettriche, dotate di risoluzione massima pari

a 1200x600 dpi e progettate per gli inchiostri pigmentati UV-curable (C, Y, M, K, Lc e Lm) della serie HP Scitex FB250 UV a bassissima emissione di VOCs (Volatile Organic Compounds). A completare il sistema sono numerose caratteristiche, come uno spettrofotometro incorporato e progettato per assicurare una riproduzione perfetta dei colori e un accurato sistema di trascinamento a tappeto aspirato, che consente un perfetto avanzamento del supporto durante la stampa, eliminando sgradevoli effetti di banding tipici delle soluzioni UV di vecchia generazione. Infine segnaliamo, di serie, la dotazione di taniche di inchiostro da tre litri ciascuna per garantire una lunga autonomia di stampa. || A sinistra e al centro: il sistema di trascinamento a tappeto per supporti di stampa rigidi di HP Scitex FB950 e tavolo con rulliera in gomma che consente un migliore avanzamento del supporto successivamente alla stampa. Nel dettaglio, al centro, sono visibili i sei ink-box da 3 litri, disposti frontalmente per semplificarne il cambio da parte dell’operatore

“HP punta a rendere le tecnologie di stampa flatbed UV ancora più funzionali e alla portata di stampatori di piccole e medie dimensioni. In tal senso, ad Ipex introduciamo HP Scitex FB500, una soluzione plug&play e accessibile che vanta una larghezza di 1,62 m e la versatilità che gli operatori della comunicazione visiva e cartotecnica si aspetta da HP.” Dario Morelli, Marketing Manager, Sign & Display di Hewlett-Packard Italia

Per ulteriori informazioni sulle soluzioni Sign & Display: Roberto Nicoli Inside Sales HP Sign & Display Hewlett-Packard Italiana tel: 02 92122294 mobile: 347 6231491 roberto.nicoli@hp.com www.hp.com/it

industrial printing 45


eventi

In un mercato che comincia a dare segni di ripresa, Fespa 2010 si annuncia come un appuntamento per vedere le ultime innovazioni tecnologiche, ma soprattutto come importante occasione per ricevere stimoli e idee per il proprio business

Siete in cerca di nuove prospettive di crescita? Fate un salto a Monaco! a cura di isabella schiavi // isabella.schiavi@sunnycom.it

O

ltre 27.000 m2, più di 580 espositori, 5 padiglioni di cui 3 destinati alla stampa digitale. Questi sono alcuni numeri di Fespa 2010, la manifestazione che fa dell’innovazione il suo motore trainante. Fespa incoraggia gli stampatori a guardare al mercato con occhi nuovi, a fare forza sulle proprie peculiarità per distinguersi e guadagnare. Frazer Chesterman, Managing Director di Fespa, ha fornito alcuni dati sull’entità della manifestazione, che vede il 60% dello spazio espositivo destinato alla stampa digitale, il 20% dedicato al textile printing e un altro 20% alla serigrafia; una distribuzione che rispecchia fedelmente i pesi rivestiti da questi comparti tecnologici sul mercato. E’ chiaro, infatti, che la stampa digitale, e quella di grande formato in particolare, sta subendo una crescita vertiginosa e dà la possibilità di penetrare in diverse nicchie applicative. Inoltre, non bisogna dimenticare che dal 22 al 26 giugno potrete assistere alla “fiera nella fiera” Fespa Fabric, che occuperà un intero padiglione ed è stata concepita per offrire ai professionisti della stampa tessile le ultime novità e gli sviluppi del settore. E anche qui, in tema di textile printing, sappiamo bene che il digitale ha parecchio da dire....

eventi 46


“L’innovazione è il cuore di Fespa 2010 e si vuole tradurre in opportunità di crescita per un mercato desideroso di nuovi stimoli. L’innovazione non è da intendere solo come introduzione di tecnologie avanzate, ma anche come cambiamento, ove necessario, del modello di business. Il 2010 è un anno importante per molti imprenditori che hanno guidato le proprie aziende attraverso la crisi e la direzione che adotteranno nella seconda metà dell'anno potrebbe essere decisiva per il loro successo" Frazer Chesterman, Managing Director Fespa

“Le tecnologie Durst dimostrano la loro versatilità nel dare vita a numerose applicazioni industriali sperimentando differenti materiali, dal legno alla ceramica. Oggi è molto importante avere una visione ampia del business e spostarsi in nicchie di mercato che possono rivelarsi proficue. Questo significa essere innovativi e, in quanto produttori leader, intendiamo offrire ai clienti prodotti affidabili e di successo, che vadano incontro alle loro reali esigenze e consentano loro di fare la differenza” Michael Lackner, Business Unit Manager, Durst

“Innovazione ed efficienza sono due parole chiave per EFI. E’ indispensabile analizzare i trend di mercato, mettere a disposizione sistemi di stampa estremamente produttivi, aiutare i clienti ad accrescere il portfolio di applicazioni e servizi offerti e proporsi come fornitori di soluzioni complete. I clienti sono confusi e preoccupati e cercano risposte nei produttori di tecnologia, che possono dare loro visione e strumenti per alimentare il business” Paul Cripps, Managing Director, EFI EMEA

“La comunicazione è passata da un modello one to many ad un modello many to one: ciò significa che, se prima il brand owner sceglieva un unico modo per rivolgersi al consumatore, oggi invece adotta molteplici forme per fare azioni mirate sul singolo. HP di conseguenza si sta adeguando a questa tendenza, puntando su tematiche come la personalizzazione e la proposta di numerose applicazioni in grado di sedurre e soddisfare utenti con esigenze diversificate.” Francois Martin, Marketing Director, Graphic Solution Business EMEA HP

eventi 47


PURE BY NATURE

Tra dibattiti, applicazioni e fashion Fespa è una fucina di creatività Innovate! è il programma di eventi collaterali organizzati da Fespa che animerà i padiglioni della Messe Munich dal 22 al 26 giugno e che intende offrire ai visitatori un’opportunità di formazione e approfondimento. Si passa dal Great Innovation Debate sull’innovazione come motore di crescita al Digital Debate sulle tecnologie digitali, per proseguire con l’European Sign Summit per fare un’analisi sul futuro del comparto insegnistico. Di fronte all’attualità delle tematiche ambientali, non poteva mancare anche un Planet Friendly Summit per indagare come sia possibile per una moderna azienda di stampa conciliare in modo vantaggioso il business con la sostenibilità. Per

Noi di International Paper crediamo che sostenibilità significhi proteggere l’ambiente, preoccupandosi delle esigenze attuali e future dello stesso e continuando a utilizzare le risorse naturali in modo parsimonioso, con un impatto ambientale ridotto.

For proFessional colour laser printing

www.internationalpaper.com/europe

eventi 48

apprezzare invece la creatività nella comunicazione visiva, date uno sguardo al Fespa Awards Showcase, che illustrerà le applicazioni più interessanti nell’ambito della stampa digitale, serigrafica e tessile, selezionate e premiate da Fespa. Gli specialisti della comunicazione dinamica apprezzeranno la Fespa Wrap Cup sponsorizzata da Avery Dennison, che mostrerà materiali e modalità per trasformare gli automezzi in veicoli di colore. Per i fashion victim, infine, imperdibile il Fespa Fabric Live, dove una vera e propria sfilata sarà lo strumento per vedere e capire come alcuni capi di abbigliamento possano essere realizzati tramite la stampa tessile digitale.


Il vento forse sta cambiando... La manifestazione si avvicina e Marcus Timson, Direttore Marketing e Vendite di Fespa, ci offre il suo punto di vista sull’attuale congiuntura economica, sulle sue ripercussioni nell’ambito del printing e sulle opportunità che l’edizione 2010 della fiera può dare a stampatori e operatori della comunicazione visiva. Leggete le sue opinioni e forse avrete qualche motivo in più per pianificare un viaggio in quel di Monaco.

Non solo print service provider, ma business manager della comunicazione stampata Ciò che è davvero cambiato, sollecitato dalla contrazione, è il marketing mix di cui fa parte la stampa. La recessione ha obbligato gli operatori del settore a lavorare con budget più contenuti, a far fronte in modo strategico alle mutevoli dinamiche del mercato, a ridurre processi e scarti, ad accettare i media digitali e a concentrarsi sul ROMI (Return on Marketing Investment), ossia il rendimento generato dagli investimenti in attività di marketing. Per queste macro tendenze non sono previste inversioni e i fornitori di servizi stampati che vogliono far prosperare la propria attività devono adeguarsi ad una sorta di “manifesto dell’innovazione”. Ascoltare i clienti per scoprire ciò che desiderano davvero realizzare, essere creativi per generare impatto, proporre servizi e idee non puntando solo sul prezzo, sono alcuni imperativi di tale manifesto. Inoltre, occorre valutare le possibilità applicative offerte da differenti media e proporre soluzioni che riducano costi, sprechi e il time to market. Se una persona ha creato una solida attività che “vende prodotti stampati”, è comprensibile che il passaggio a questa forma mentis sia difficile; tuttavia, una nuova generazione di fornitori di servizi di stampa si sta già proponendo come business manager del printing perché ha capito che il processo di stampa è secondario. Offrire servizi accattivanti, generare nuova domanda sviluppando insolite nicchie di mercato, è l’obiettivo di tali figure, che il più delle volte si avvalgono della stampa digitale per dare vita ad applicazioni insolite. || In alto, da sinistra, Frazer Chesterman e Marcus Timson posano vicino ad una tavola da surf per dare corpo al pay off “Catch the new wave of innovation” utilizzato per promuovere Fespa 2010. Accanto, due applicazioni realizzate tramite tecnologia Epson (in alto) e Durst (in basso).

Non perdete l’onda! Quando a gennaio si sono resi disponibili i risultati della seconda Economy Survey commissionata da Fespa, sono emersi i primi segnali positivi dopo un lungo periodo di recessione economica. Gli stampatori cominciano a ingranare creando nuove nicchie, diventando proattivi e mettendo in atto strategie operative e di vendita innovative. L’Economy Survey ha rilevato che il 70,2% degli intervistati si avvale di nuove soluzioni e processi, il 61,5% arricchisce la propria gamma prodotti, il 60,6% si apre a nuovi mercati e il 25% aumenta il personale addetto alle vendite. È normale che una fase discendente dell’economia intacchi la fiducia e per questo la campagna di Fespa 2010 si avvale dell’esortativo pay off “Catch the New Wave of Innovation”: è un modo per ricordare che l’innovazione è la chiave per sbloccare le opportunità di crescita che si presenteranno agli stampatori non appena si invertirà la tendenza negativa. E questo presto accadrà!

eventi 49


eventi

A Monaco per scovare nuove opportunità di crescita Una delle motivazioni principali che spingono a visitare una fiera è l’opportunità di scovare innovazioni che possono trasformare la propria attività. In tal senso, la Digital Zone a Fespa sarà un’importante opportunità per vedere tecnologie e applicazioni realizzate su supporti innovativi. La Screen Zone sarà invece il non plus ultra della stampa serigrafica, mentre la Textile Zone sarà l’area di riferimento per la decorazione di capi di abbigliamento. Visitare queste aree, vedere da vicino le opportunità di cambiamento, coglierle e trasformarle in occasioni di differenziazione, sono buoni motivi e stimoli per fare un salto a Monaco durante la manifestazione.

Fondata nel 1962, Fespa è una federazione senza scopo di lucro di associazioni di categoria ed organizza fiere e conferenze per l’industria della stampa serigrafica e digitale. Fespa promuove sia la stampa serigrafica che l’imaging digitale, condividendone le conoscenze con i propri membri in tutto il mondo.

|| In alto, il padiglione della Messe Munich, dove si terrà Fespa 2010; qui sopra, un'immagine di Monaco di Baviera

Per informazioni: Fespa tel: + 44.1737 240788 www.fespa.com info@fespa.com

Vieni a visitare il sito web di Italia Publishers Iscriviti alla newsletter e scopri notizie, articoli, photogallery e molto altro sul mondo della comunicazione stampata

www.italiapublishers.com eventi 50


strategie

Ricoh ha commissionato una ricerca sul problema della protezione dei documenti a Coleman Parkes Research. Il risultato? Le aziende devono muoversi e fare di più

Lo stampo o non lo stampo? La questione sicurezza e sostenibilità resta aperta di Daniela Schicchi // daniela.schicchi@sunnycom.it

L

o studio condotto da Coleman Parkes Research su commissione di Ricoh è stato portato avanti con lo scopo di ottenere informazioni su come vengono gestiti, amministrati e utilizzati i documenti nel contesto economico e tecnologico odierno. Il termine usato per definire tutto questo all’interno dello studio è quello

strategie 52

(già conosciuto) di “governance documentale”, definizione che spiega le modalità secondo le quali un’azienda controlla e gestisce i propri documenti. Gli intervistati sono stati 311 decision maker senior europei, scelti all’interno di società di vario genere. Dai servizi professionali a quelli pubblici, dalle telecomunicazioni alle aziende di servizi e media. Nonostante il 77% dei dirigenti europei (come

emerge dallo studio) sia consapevole dei vantaggi offerti da un approccio strategico nei riguardi della governance documentale, più di tre quarti degli intervistati non ha ancora introdotto un piano strutturato all’interno dell’azienda. L’inadeguata gestione dei costi in questo ambito ha un impatto diretto sulla redditività. Insomma, va bene la consapevolezza, ma in concreto c’è ancora molto da

lavorare per raggiungere risultati soddisfacenti. Al problema della sicurezza, poi, si collega la questione della sostenibilità. L’abuso delle stampe, di inchiostri e gli sprechi che impattano (inevitabilmente) sull’ambiente restano aspetti importanti da risolvere e gestire in ogni azienda. Ricoh lo sa bene e, dopo aver presentato lo studio, ha pensato anche ad alcune soluzioni importanti. Vediamo i dettagli.


Existence of formal or ad-hoc procedures to prevent employees taking confidential/sentive information Base: Total Respondents 60

50

40

30

20

10

0

Total sample Yes, formal %

Financial Services Yes, ad-hoc %

Professional Services No %

Public Sector Telco/Utilities/Media

Source: Coleman Parks Research Ltd., 2009

Sicurezza documentale: facciamo il punto della situazione Se si confrontano i dati acquisiti nei vari settori analizzati (servizi finanziari, professionali e pubblici, telecomunicazioni/aziende di servizi/media), ci si può facilmente sorprendere. Solo il 46% dei manager del settore finanziario afferma di avere procedure formali per controllare la stampa dei documenti; una percentuale che nelle aziende pubbliche scende addirittura al 39%. Nei servizi professionali, poi, solo il 37% dei manager intervistati dichiara di attuare procedure formali di tutela documentale, collocando questo settore all’ultimo posto in Europa. Nelle telecomunicazioni, servizi e media si registra il maggior consenso sul fatto che il volume delle informazioni stampate stia aumentando, ma solo il

43% dei manager ha attivato concretamente procedure per il controllo della stampa di documenti riservati. Tuttavia, le percentuali superano comunque di poco i settori dei servizi professionali e dei servizi pubblici (41%). Quali sono, quindi, le prime conclusioni che si possono trarre da questo quadro d’insieme? Se la metà dei manager europei si dice preoccupata circa i rischi per la riservatezza delle informazioni (cartacee e digitali), dai dati presentati si dimostra che non vengono, però, attuate procedure adeguate per la protezione delle informazioni riservate e che solo il 48% degli intervistati ha concretamente attuato una strategia per la sicurezza documentale. Segno che c’è ancora molta strada da fare in questo ambito.

I costi di controllo e gestione delle informazioni: quanto si investe? Dal rapporto emerge che le aziende stimano di spendere annualmente circa 14 miliardi di euro per la gestione dei documenti e fino al 5% del loro fatturato. Anche se si tratta di un elemento importante ed integrante dell’operatività quotidiana, sono poche le aziende ad aver implementato processi formali per gestire e monitorare il workflow documentale. 4 imprese su 10 in Europa attuano una strategia completamente strutturata, mentre un altro 14% afferma che la implementerà a breve. Come si evince, quindi, oltre metà delle imprese non ha ancora attuato una strategia e un terzo si limita a definire una serie di linee guida, oppure lascia che siano i vari reparti a decidere come meglio procedere. A

questo si aggiunge il fatto che, quasi metà delle organizzazioni interpellate ammette di investire sempre più nel sistema di sicurezza documentale, ma non compie il monitoraggio di questi costi e non può, quindi, misurare l’efficacia degli investimenti effettuati. Se circa la metà (46%) controlla regolarmente i costi documentali, quasi un’impresa su cinque (17%) non effettua alcun monitoraggio! Per quanto riguarda, poi, la realtà italiana, il 10% delle imprese dichiara di non monitorare i costi documentali e quasi la metà (44%) esegue solo “talvolta” tale monitoraggio, non ottenendo, di conseguenza, una visione coerente dei costi relativi ai processi documentali e del loro impatto sulla reddività aziendale totale.

Potential benefits of an optimized governance approach Base: Total Respondents Ave scores out of 5 where 5=very beneficial and 1=no benefit at all

Environmental impact Reducing the number of devices Improved security Introduction of new imaging or workflow Improved staff productivity Reduced internal employee resources Reduced maintenance cost Lower printing cost 0 Any benefit %

20 Very beneficial %

40

60

80

100

Source: Coleman Parks Research Ltd., 2009

strategie 53


strategie

Protezione dei dati in azienda? La risposta di Ricoh è già pronta Ricoh ha fatto della sicurezza un elemento strategico in tutte le aree di business: dalla ricerca e sviluppo fino ai servizi post-vendita, oltre che in tutti i processi interni. Ricoh prende in considerazione tutte le sfaccettature del concetto di sicurezza documentale per gestire la riservatezza, l’integrità, la confidenzialità e la disponibilità dei dati, affinchè la sicurezza delle informazioni sia prioritaria in tutte le attività produttive. Questa priorità può derivare dall’esigenza di rispettare le normative vigenti o da considerazioni di ordine commerciale. Indipendentemente dalle motivazioni, attuando adeguate misure, le aziende possono monitorare i sistemi per la riproduzione e la stampa di dati e proteggersi dal rischio di divulgazione e perdita delle informazioni. Il portafoglio di soluzioni messo a disposizione da Ricoh offre molti strumenti di cui le organizzazioni possono avvalersi nell’ambito dei sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni: ecco i principali.

Limitazione dell’accesso ai dispositivi Uno dei massimi rischi per la sicurezza deriva dal fatto che le persone in azienda godono di accesso illimitato alle aree di lavoro e ai dispositivi. Se non si attuano le opportune misure restrittive, i sistemi multifunzione possono

essere utilizzati in modo improprio per la diffusione o la copia non autorizzata di informazioni sensibili. È possibile fare in modo che, per utilizzare le funzionalità di un multifunzione, un utente debba autenticarsi mediante badge o password. Inoltre, le funzionalità disponibili ai singoli utenti possono essere limitate sulla base delle loro esigenze e dei ruoli aziendali; questo, ad esempio, per controllare le operazioni di scansione, o per il semplice invio di fax ed email.

Una gestione sicura delle stampe I documenti stampati lasciati incustoditi sui vassoi dei dispositivi non sono solo un segno visibile di spreco, ma costituiscono anche un rischio per la sicurezza. I documenti di natura riservata possono essere mantenuti sulla memoria del dispositivo (oppure su un server) ed essere prodotti solo dopo che l’utente si è autenticato direttamente sul pannello del dispositivo, mediante codice pin o badge. I documenti che non vengono stampati possono essere eliminati in modo automatico dopo un periodo di tempo predeterminato. È anche possibile proteggere i dati che viaggiano verso la stampante mediante crittografia. Inoltre, un processo

di sovrascrittura dei dati può eliminare automaticamente tutte le informazioni memorizzate temporaneamente sul disco fisso dei dispositivi multifunzione.

|| In basso, la sede di Ricoh Italia a Vimodrone (MI). Progettata dall’architetto Mario Botta, è realizzata con materiali eco-compatibili ed è concepita per garantire consumi energetici ridotti.

L’importanza dell’audit I report degli audit interni sono uno strumento fondamentale per qualunque responsabile della sicurezza e rappresentano una soluzione importante ed efficace per evitare gli abusi. Le informazioni sugli utenti che hanno eseguito scansioni, fax e stampe possono infatti servire a identificare eventuali comportamenti non conformi alle policy. E, quindi, a prendere delle misure!

Ricoh, con una quota di mercato del 29% nel mercato dei multifunzione in Italia, è leader incontrastato dell’office automation. Offre soluzioni monocomatiche e a colori, ed analisi e servizi pre e post vendita. Ricoh Italia Viale Martesana, 12 20090 Vimodrone (MI) Tel. 02.91.98.71.00 Fax. 02.91.98.74.34 www.ricoh.it

strategie 54


La stampa libri di pixart.it è qui. Scegli la magia della facilità d’uso e della qualità di pixart.it, da oggi anche per i libri ed i cataloghi cartonati. 3000 libri (15x21cm)

4579,73 €

*Offerta valida fino ad esaurimento scorte, riservata all’opzione di consegna 7/9 giorni lavorativi dall’ordine. Prezzi iva esclusa.

*

96 pagine + copertina stampa a colori su carta patinata opaca 130 gr. Copertina a colori cartonata con dorso quadro, plastificata lucida.

4000 manuali (16,5x24cm)

5224,56 € *

192 pagine + copertina stampa in bianco e nero su carta usomano 100 gr. Copertina a colori in carta patinata 300 gr, plastificata opaca.

2500 cataloghi (21x29,7cm)

3649,24 € *

64 pagine + copertina stampa a colori su carta patinata opaca 100 gr. Copertina con alette a colori in carta patinata 300 gr, plastificata opaca.

Preventivi istantanei ed ordini con upload immediato su: www.pixart.it


... anche se ci sarà senz’altro qualcuno che continuerà a stampare libri come prima.


printing

Calano le tirature, cresce la stampa digitale e la domanda di soluzioni di finitura compatibili. Diamo dunque uno sguardo a piegatrici, laminatrici, sistemi di brossura e cordonatura in-line, off-line e near-line che strizzano l’occhio a tale tecnologia

Il finishing si apre al digitale tra qualità e innovazione di Dominic Quennell

D

all’ultima edizione di Ipex nel 2006, il comparto del finishing ha subito numerose evoluzioni, strettamente connesse all’andamento generale del mercato della stampa. In seguito alla difficile situazione economica degli ultimi due anni e mezzo, infatti, il settore della comunicazione stampata si è trovato a fronteggiare un deciso calo dei volumi, che ha influenza-

printing 58

to le strategie di sopravvivenza degli stampatori e dei produttori di sistemi di finitura. È in questo panorama, apparentemente poco favorevole, che ha trovato terreno fertile la tecnologia inkjet. Sarà merito dei passi avanti fatti nell’implementazione dei motori di stampa, sarà merito anche della maggiore qualità e quantità di supporti a disposizione, ma l’inkjet ha fatto registrare in poco tempo un notevole incremento dei volumi, sia medio/bassi che

elevati, mettendo gli stampatori digitali nella condizione di diventare competitivi anche nelle applicazioni tipicamente offset. Non a caso, e sarà una delle tendenze in evidenza ad Ipex 2010, i produttori di tecnologie di stampa tradizionale stanno investendo proprio nel digitale. I fornitori di finishing, dal loro canto, stanno interagendo con questo settore per soddisfarne le richieste. Brossuratrici, rilegatrici, sistemi di piegatura e cordona-

tura sono quindi tra i principali protagonisti annunciati della fiera di Birmingham, come ci spiega Dominic Quennell, voce autorevole nel campo del finishing da oltre trent’anni. Con lui abbiamo fatto il punto sulla situazione di mercato, raccogliendo le opinioni e le analisi dei produttori leader del settore e approfondendo la conoscenza di alcune tecnologie che gettano un ponte sempre più saldo tra sistemi di finitura e tecnologie di stampa digitale.


La finitura come strumento per garantire stampati on-demand È universalmente riconosciuto che negli ultimi anni si è assistito a crescenti livelli di automazione delle tecnologie di stampa e finitura, anche se secondo Peter Morris, Amministratore Delegato di Friedheim International, azienda inglese specializzata nella fornitura di tecnologie di finishing per la stampa offset e digitale, i risultati raggiunti non sono ancora sufficienti per fronteggiare le esigenze e i volumi verso cui il mercato della stampa digitale si sta avviando. Ci si riferisce, in particolare, alla crescita vertiginosa registrata tra le aziende specializzate in print & web on-demand. Questo tipo di produzioni, caratterizzate dalla qualità dei prodotti stampati e dalla velocità di evasione di una commessa, devono necessariamente essere affiancate a sistemi di finishing estremamente produttivi. “La tendenza cui assisteremo - afferma Morris - vedrà da un lato l’utilizzo di moduli di finishing multifunzione e dall’altro la crescita di sistemi off-line o near-line. Chi ha una macchina da stampa digitale da 3 milioni di sterline, ad esempio, non può permettersi di tenerla ferma per un problema di finitura”. Della stessa opinione è Stuart Murphy, Amministratore Delegato di Rollem, produttore inglese di macchine per la finitura di stampati offset e digitali, che sottolinea quanto, di fronte all’accresciuta velocità delle macchine da stampa digitale, i clienti abbiano ricercato una corrispondente produttività nelle linee di finitura.

Duplo DC-645: la soluzione all-in-one per finishing di alto livello Dell’apprezzata serie di sistemi di finishing near-line Duplo, segnaliamo DC-645, un sistema di finishing multifunzione pensato per dare forma a innumerevoli tipologie di stampati digitali: dal mailing ai biglietti d’auguri, dalle cartoline alle copertine per CD, fino ai volantini. Screpolature del toner lungo la piega del foglio o immagini non perfettamente rifilate sono criticità che Duplo DC-645 elimina perchè realizza taglio, rifilo, cordonatura e perforazione opzionale di qualità in un singolo passaggio senza “stressare” lo stampato. Caratte-

ristica unica, in questo senso, è la possibilità di realizzare in un solo passaggio del foglio nel finitore fino a 15 tagli e 10 cordonature. Inoltre, DC-645 è provvisto di un sistema di alimentazione tramite aspiratore automatico che posiziona correttamente gli stampati seguendo i segni di registro grazie a una fotocamera incorporata. DC-645 lavora fino a 26 fogli al minuto con grammature tra 110 e 350 g/m². Segnaliamo infine che DC-645 può essere integrata in workflow basati su JDF, automatizzando le fasi di finitura. www.duploitalia.it

Tecnologie di stampa hi-end da valorizzare con soluzioni di finishing adeguate L’affermazione del print-on-demand ha influenzato la fruizione del prodotto stampato da parte del cliente finale, che desidera e si aspetta sia un servizio di qualità sia tempi di consegna dello stampato decisamente più rapidi che passato. Lampanti, a questo proposito, sono gli esempi di stampatori di biglietti di auguri come Moonpig (UK) o di società del calibro di Photobox -leader in Europa nella fornitura di servizi di stampa, condivisione e archiviazione fotografica on-line- che possono stampare in poche ore dalla richiesta, dal mouse-pad all’album fotografico cartonato! Altro scenario, invece, riguarda le tecnologie inkjet a bobina ad alta produttività, come la rivoluzionaria HP T300 Color Inkjet Web Press – per fare un esempio –, che necessitano di sistemi di finitura evoluti e flessibili in grado di gestire formati, foliazioni e applicazioni personalizzate senza provocare rallentamenti alla produzione. Inoltre, l’importanza di rispondere in tempi rapidi alle richieste dei clienti e il fatto che ogni lavoro sia spesso unico, richiedono una stretta collaborazione tra stampa e finitura, sempre più protagonista nel dare al prodotto finito il valore aggiunto che il consumatore desidera.

Horizon StitchLiner 6000: il nuovo orizzonte per l’editoria on-demand L’accavallatrice StitchLiner 6000 Digital è dedicata in particolare al mondo della stampa digitale in bobina ad elevata produzione. 6000 i fascicoli realizzati all’ora, per una dimensione massima delle copertine di 35x50cm. Questa soluzione firmata dalla giapponese Horizon permette di gestire, per quello che riguarda la copertina e gli interni, sia carte patinate che non patinate, differenziando, però, la grammatura: da 80 a 300 g/m² per le copertine, mentre per gli interni si va dai 50

ai 210 g/m². La collaborazione con il noto marchio Hunkeler ha permesso di sviluppare un sistema integrato che provvede alla sbobinatura e al taglio dei fogli stampati e al successivo confezionamento in un unico ciclo. La totale automatizzazione del processo, i tempi di avviamento ridotti e l’eliminazione dell’impiego preliminare della piegatrice consentono, grazie al tagliacarte trilaterale, di ottenere un prodotto finito di alta qualità. www.horizon.co.jp

printing 59


printing

UV e colla PUR: gli ultimi trend

La brossura di qualità non è più un sogno grazie a BB 3002 di CP Bourg L’affermazione e la crescita costante dei sistemi di stampa per book-on-demand ha reso necessario lo sviluppo di sistemi di rilegatura simili al filo refe. È in questo panorama che si inserisce BB 3002, la brossuratrice automatica con autoregolazioni dello spessore e della lunghezza dei fogli firmata CP Bourg. BB 3002 permette di rilegare libri con e senza copertina con uno spessore massimo di 6 cm, e di rifilare fino a 3 mm. L’applicazione professionale della colla e l’ottima aderenza

della copertina al fascicolo sono garantite da tre rulli di incollaggio a contatto diretto col supporto. Dotata di cordonatori professionali integrati, BB 3002 consente la cordonatura di copertine multiple stampate in digitale e presenta una produttività pari a 350 libri/ ora e un formato massimo delle copertine di 71x39,5 cm. Infine, su BB 3002 tutte le fasi di finitura sono comodamente configurabili dall’operatore tramite un comodo display touch screen. www.cpbourg.com

La crescita del digitale ha portato al boom nelle vendite di tecnologie di verniciatura UV degli stampati, ideali per dare un tocco di qualità ad applicazioni commerciali come inviti speciali, biglietti d’auguri, cover e quant’altro. Emblematico in tal senso il caso di Spilt Ink Studio, stampatore di Bristol (UK), che ha scelto di valorizzare ogni applicazione prodotta con la sua macchina da stampa digitalie HP Indigo 5000 dotandosi della soluzione multifunzione Duplo DC-645 e dell’unità di verniciatura Duplo Ultra 250A UV. Nella rilegatura, la fortissima crescita nella richiesta di libri fotografici ha portato a un notevole aumento delle vendite delle brossuratrici a colla poliuretanica (PUR), estremamente più resistente rispetto alle colle di tipo vinilico (EVA) e largamente utilizzate in passato sia per la finitura di stampati offset che digitali. A questo proposito segnaliamo Eurobind 600 e 1300, i due modelli Heidelberg – proposti in Italia dal vendor milanese Macchingraf – in versione PUR, così come le rilegatrici BQ 470, firmate Horizon, anch’esse dotate di colla PUR.

Un mercato su cui investire per guadagnare

Heidelberg Eurobind 600 PUR: il finishing non è mai stato così facile La soluzione di finishing compatibile con la stampa digitale firmata Heidelberg si chiama Eurobind 600/600 PUR. Si tratta di una tecnologia di ultima generazione che permette di rifinire e rilegare risme di fogli in formato 32x44 cm e con uno spessore variabile da 2 mm a 5 cm. La possibilità di utilizzare carta fino a 170 g/m² e copertine fino a 300 g/m² rendono questa tecnologia interessante per

printing 60

la finitura di booklet e cataloghi. Per quel che riguarda il sistema di incollatura, Eurobind è disponibile sia con applicazione della colla a caldo mediante rulli, sia nella versione con colla PUR (più resistente rispetto alle colle di tipo vinilico). Infine, segnalimo l’autoregolazione dei tool dedicati alla fresatura e al taglio, pensati per soddisfare anche gli stampatori digitali più esigenti. www.macchingraf.it

Un sondaggio condotto nel 2009 dalla rivista statunitense Quick Printer tra 500 stampatori negli Stati Uniti ha rilevato che la finitura costituisce fino al 10% del reddito totale delle loro commesse, ma che quello stesso 10% genera il 50% del profitto totale sulle commesse. Il post-stampa è diventato l’area in cui ottenere consistenti efficienze lavorative? Sembra di sì, visto che molti si sono attrezzati con sistemi di finitura interni. John Gilmore, Amministratore Delegato di Autobond, azienda inglese specializzata nella produzione di laminatrici, ha osservato un notevole incremento del numero di stampatori che hanno investito in soluzioni di finitura. Anche Peter Jolly, Responsabile Marketing di Duplo, conferma questo trend di crescita e commenta: “Macchine come la nostra DC-645 consentono agli stampatori di effettuare taglio, rifilatura e cordonatura in un unico passaggio, con un notevole vantaggio economico”. Un’affermazione che rispecchia la crescente base installata Duplo, a fronte di una maggiore sensibilità da parte degli stampatori verso l’acquisizione di sistemi di finitura multifunzionali di tipo near-line, adatti a completare soluzioni di stampa evolute ma sprovviste di sistemi di finitura versatili.


STAMPA DIGITALE TESSILE da oggi tutto in un clic

www.totextile.it

. COMUNICAZIONE VISIVA . FASHION E INDUSTRIA TESSILE NON PERDERE L’OPPORTUNITÀ DI ESSERCI Per informazioni t. 02 48516207 | e-mail: advertising@sunnycom.it

partner of


printing

Finitura near-line: un’opportunità da sviluppare Le tendenze emerse ad Ipex 2006 hanno portato i produttori di finishing a introdurre soluzioni flessibili per gestire le basse tirature, con tempi di avviamento più brevi e in grado di eliminare costosi scarti di produzione. Inoltre, la diffusione di sistemi di finitura evoluti, in grado di avviare automaticamente la finitura di qualsiasi tipo di stampato leggendo le informazioni poste su elementi simili a codici a barre (o QR Code) – stampati ai margini del foglio – ha contribuito ad aumentare la base di soluzioni di finitura di tipo near-line (come i modelli Duplo DC-645 o Kern EasyMailer 515). Ogni passaggio eseguito dalla macchina e contenuto nel codice a barre equivale ad un’informazione presente nel file JDF che verrà utilizzato per una corretta rilevazione delle lavorazioni e il conseguente rilevamento dei costi. Le istruzioni contenute negli appositi codici a barre possono fornire al dispositivo di finitura informazioni sul workflow e sull’autoregolazione di ogni foglio, in modo da realizzare sia cordonature che tagli sempre nel punto giusto.

Verso flussi di lavoro più efficienti Sorprende che i fornitori di sistemi di finitura riferiscano che la richiesta di workflow e JDF sia molto meno diffusa fino a questo momento di quanto ci si aspettasse. Un flusso di lavoro completamente integrato col JDF, infatti, non solo assicura che le commesse vengano impostate in modo da garantire che il sistema di finitura possa gestire gli stampati,

ma che possa generare distinte di spedizione e fatture senza alcun intervento da parte dell’operatore. I fornitori pensano che sia solo una questione di tempo; in Heidelberg, ad esempio, stanno registrando richieste in tal senso. Ecco perchè in fiera il noto produttore teutonico annuncerà l’integrazione completa delle taglierine Polar nel suo apprezzato flusso di lavoro Prinect. Con Prinect Postpress Manager, Heidelberg intende estendere la gamma di finitori e taglierine che è possibile gestire a distanza dagli operatori, tramite impostazioni impartite via JDF, velocizzando di conseguenza il set-up delle fasi di finishing.

I nuovi volti del finishing ad Ipex 2010 I produttori di finishing interessati ad approcciare il mercato della stampa digitale devono produrre soluzioni compatte e facilmente integrabili. Ne è un esempio la nuova accoppiatrice di Autobond con tecnologia termica Mini TP (Thermal Perfector) e con verniciatura spot UV, tra le protagoniste di Ipex 2010. A questo proposito le novità presentate a Birmingham sono numerose. Produttori del calibro di Bourg, Duplo, Horizon e Morgana introdurranno nuovi alimentatori, molti dei quali dotati di dispositivi integrati per taglio e cordonatura in modo che il prodotto finito, come opuscoli e booklet cuciti e piegati, sia pronto per la consegna senza ulteriori processi. Inoltre, a livello strategico si sono strette alcu-

CARBONIO SCARABEO BIANCO PERLATO

HX30000

Vinili autoadesivi

Speciale per tuning e decorazione automezzi

printing 62

NERO SUPER MATT

HEXIS Creating Media www.hexisitalia.it www.ilovehx.com


ne interessanti collaborazioni. Hunkeler e Horizon, ad esempio, hanno unito le loro competenze per realizzare linee di finitura completamente integrate per le macchine da stampa digitali a bobina. Non è inusuale, oggi, vedere linee di finitura che usano componenti di diversi fornitori. In particolare, ai sistemi di booklet-making in linea per macchine da stampa digitale come iGen4 di Xerox, fornitori come Duplo, Bourg e Watkiss hanno integrato le rispettive linee di prodotto per fornire soluzioni complete che contribuiscono a realizzare libri finiti di qualità. Inoltre, produttori come Domino hanno reso i processi di finitura più versatili e redditizi, aggiungendo la personalizzazione in linea di prodotti stampati e rilegati utilizzando unità di stampa dei dati variabili.

Molti campioni del mondo sono venuti dalla Svizzera. Vi presentiamo il prossimo.

Transpromo e mailing, anche qui il finishing dice la sua Un discorso a parte merita il transpromo, un concetto che ha acquisito forza in tutto il settore. Come testimonia in merito Marc Fisher, Responsabile Marketing di Kern, produttore di dispositivi di finishing automatizzati e versatili destinati soprattutto al mailing, i volumi di stampa nel settore sono cambiati: “Abbiamo assistito al declino del direct marketing a beneficio di un maggiore utilizzo nei prodotti transazionali e finanziari, con la creazione della stampa transpromo”. Il successo del transpromo, mercato emergente nella comunicazione stampata, apre nuovi spiragli e opportunità in un settore in crisi, sia per la congiuntura economica sia a causa degli effetti suscitati dai media elettronici. È ovvio, infatti, che la stampa perderà parte dei suoi volumi a favore dei canali informativi basati su Internet, ma le previsioni ne vedono la posizione di leadership laddove si punti ad un ambiente multipiattaforma.

G3 La nuova generazione di plotter da taglio. Convi nvincere i clie clienti ti con la qualità q alità e la creativà c eativà. Zund vi vi conquisterà con i migliori plotter da taglio al mondo. Stupitevi della loro efficienza, modularità e produttività. Zund G3, l`ultimo campione dal produttore leader mondiale dei plotter. www.zund.com Prenota la tua visita presso lo Zund Technology Center per una dimostrazione personalizzata.

per la grafica Zund Italia S.n.c. Via Defendente, 9 I-26900 Lodi T 0371 421 309 F 0371 421 776 info@zund.it www.zund.it

per la cartotecnica Logics Srl Via I Maggio 228 I-24045 Fara d`Adda BG T 0363 398 927 F 0363 399 765 info@logics.it www.logics.it

printing 63


printing

Il cambiamento come opportunità di crescita

Ferag mette in piega i quotidiani Ferag, azienda svizzera leader in Europa nel post-press, ha investito il suo know how trentennale nello sviluppo di StreamFold, la tecnologia di piegatura economica e flessibile scelta da editori e stampatori per effettuare la terza piega su quotidiani, mailing, volantini, inserti e prodotti postali. In grado di piegare senza screpolature del toner in superficie 60.000 copie/ ora, StreamFold effettua la terza piega in modo preciso e senza lubrificazione. Questo risultato è

La crisi economica degli ultimi due anni ha portato a un consolidamento dei fornitori di servizi di stampa e li ha obbligati a esaminare i propri metodi di produzione. La crescita della stampa digitale è naturale e molti si troveranno davanti alla scelta di adattarsi o fallire. Come disse Charles Darwin, in natura non è la specie più veloce o più forte a sopravvivere, ma la più capace ad adattarsi ai cambiamenti. Senza dubbio i fornitori di sistemi di finitura si sono impegnati nello sviluppo di sistemi che soddisferanno le esigenze di molti anni a venire. Inoltre, la qualità del documento finito non dipende più dalle capacità dell’operatore; nonostante alcuni rimpiangano che all’arte della finitura sia stata sottratta l’abilità umana, gli odierni stampatori hanno accesso a sistemi di finishing che possono migliorare la loro redditività. Da un male necessario, che quando possibile veniva appaltato, la finitura si è trasformata in un processo integrato in cui il fornitore di servizi di stampa realizza buona parte dei suoi profitti.

ottenuto dall’allineamento perfetto dei prodotti tramite pressione protettiva mediante tamburi di piegatura con superficie trattata, barre di guida laterali e un nastro a camme. Inoltre, l’opzione di correzione laterale all’ingresso permette di scegliere se effettuare la terza piega con sovrapposizione o piega successiva. StreamFold permette di piegare quotidiani del formato Berliner, pari a 47x31.5 cm, come La Stampa e Repubblica. www.ferag.com

L’autore La gamma Mini di Autobond allarga i confini della laminazione top level Si annuncia un Ipex denso di novità per Autobond, azienda inglese leader nel settore della laminazione tramite accoppiamento di film termici. Le novità di prossima uscita riguardano Mini, laminatrici dalle dimensioni contenute, apprezzate da piccoli e medi stampatori. Tra i protagonisti della gamma, Mini 36 TPM SUV, laminatrice a foglio che, per mezzo della tecnologia inkjet LED, permette anche per bassissi-

printing 64

me tirature di stampare in linea una vernice UV spot su un film matt. Disponibile, al momento, solo per la macchina con luce 36x57cm, Autobond punta a estendere questo plus anche ai modelli 52, 76 e 105 cm. Interessanti le novità anche per il modello Mini 76 TPH, equipaggiata con teste Heidelberg, che permette di ottenere altissima qualità con un investimento contenuto. www.autobondlaminating.com

Dominic Quennell ha oltre 30 anni di esperienza nella vendita e commercializzazione di sistemi di finitura. Ha ricoperto posizioni dirigenziali in qualità di direttore del marketing internazionale di Duplo, occupandosi dello sviluppo e della gestione dei canali di vendita EAMER, ed è stato vicepresidente del marketing globale di Duplo Corporation (Giappone). Nel 2008, Quennel ha deciso di aprire una società di consulenza che si occupa di analisi, marketing, vendite e distribuzione per importanti società internazionali operanti nel finishing.


SI RINGRAZIA L’ LEDITORE PER LO SPA P ZIO CONCESSO PA

Dona il tuo 5Xmille alla LAV LA e salverai la vita a milioni di animali. Un piccolo gesto che non costa nulla, ma vuol dire molto.

LAV IT LAV.

Nei moduli 730, Unico e CUD cerca il riquadro dedicato alle associazioni non lucrative di utilità sociale, inserisci il codice fiscale della LAV 80426840585 e poi firma.


Campagna Abbonamenti 2010

ABBONATI ALLE NOSTRE RIVISTE on -lin e su abbonamenti.sunnycom.it Compila e invia il modulo via posta o fax a SunnyCom Publishing srl, via Stromboli, 18 | 20144 Milano fax 02.43.40.05.09 Il Servizio Abbonati è a tua disposizione al numero di telefono 02.48.51.62.07 o via email: abbonamenti@sunnycom.it

Abbonamento annuale 10 numeri euro 50,00* Abbonamento biennale 20 numeri euro 95,00*

Abbonamento annuale 7 numeri euro 35,00* Abbonamento biennale 14 numeri euro 65,00*

Abbonamento annuale 4 numeri euro 20,00* Abbonamento biennale 8 numeri euro 35,00*

I miei dati Azienda ................................................................................ Settore ........................................................................................ Nominativo ................................................................................................................................................................................ Indirizzo ..................................................................................................................................................................................... CAP ......................... Città .......................................................... Prov. .............. Tel. ............................................................ Fax .......................................... E-mail ................................................................ Sito ............................................................ Scelgo di pagare con assegno non trasferibile allegato alla presente intestato a SunnyCom Publishing srl versamento in C.C.P. n° 31.99.32.07 intestato a SunnyCom Publishing srl *Prezzi validi per le sole spedizioni in Italia. Per l’estero il prezzo dell’abbonamento raddoppia. Informativa ai sensi dell’art. 13, d. lgs 196/2003. I dati sono trattati, con modalità anche informatiche, per l’invio della rivista e per svolgere le attività a ciò connesse. Titolare del trattamento è: Sunnycom Publishing srl - Via Stromboli 18 - 20144 Milano (MI). Ai sensi dell’art. 7, d. lgs 196/2003 è possibile esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, aggiornare o cancellare i dati, nonché richiedere elenco completo ed aggiornato dei responsabili, rivolgendosi al titolare al succitato indirizzo. Con la compilazione della presente scheda, lei acconsente alla raccolta dei dati forniti e alla loro comunicazione ai nostri partner commerciali, al fine di poter ricevere informazioni e offerte commerciali. In caso di dissenso barri la casella qui a fianco.


Italia Publishers n. 4/2010  

Italia Publishers n. 4/2010