Page 1

/ MAGGIO 2018

Poste Italiane S.P.A. – Spedizione in A.P. – 70% – CNS Bolzano

Contiene IP/IR

INSERTO SPEC IALE

> 76.000 COP IE

In caso di mancato recapito restituire a Bolzano CPO per la restituzione al mittente, previo pagamento resi Intimo e moda fino alle taglie mare grandi

nr. 10 – 17.5.2018 | Euro 0,40

SALUContiene TE IP/IR

> 76.000 copie in Alto Adige

Misuratori di pressione precisi e affidab ili

La medicin

Cure fai da

Bendaggi attivi per lo scarico e stabilizzazion e dell’articolaz ione

Deambulatore Leggero, elegante, pieghevole, con seduta

Palloni da ginnas

tica

SPECIALI

Istruzioni

BRESSANO

Viale Ratisb NE ona T 0472 83106 14 6

Gelaterie

stagione

e

Assistenza quotidiana

MERANO

Via Otto-H uber 78-80 T 0473 05573 0 Via Max Valier 3/A T 0473 27272 7

www.vitapl

Salute e benesser

Diete e cur e naturali

a oggi

te e mali di

per l'uso

us.it

IN ALLEGA TO

Vitaplus-QuiSalut

e_50x297.indd

1

22.03.18

17:40

Combattere il cancro e tornare a sorridere

pag. 4

SALUTE

SPORT

CULTURA

Dolci precauzioni contro il diabete

Handball: gli under campioni regionali

Puccini rivisitato con i fiati jazz

Un questionario va a caccia dei pazienti inconsapevoli

Le giovanili occupano il primo posto e conquistano il titolo

Giovanni Falzone e i Sax Four Fun al Teatro Puccini

pag. 6

pag. 18

pag. 37

Nasce sulla terra, ma vi porterà al settimo cielo. Le confetture Darbo sono così deliziose che vi sembrerà di essere in paradiso. E proprio questa è la ricetta del nostro successo. Provare per credere: assaggiate le confetture Darbo in tanti gusti diversi, uno più irresistibile dell’altro.

Il pieno sapore della natura.


OLTRE 200 PRODOTTI BIO ALNATURA DA MPREIS

Bolzano, Brennero, Bressanone, Brunico, Castelrotto, Egna, 2x a Lagundo, Lana, Naturno, Perca, Prato, Rifiano, Silandro, Sinigo, San Martino in Badia, San Paolo/Appiano, Soprabolzano/Renon, Varna

Latteria Vipiteno yogurt bianco o alla frutta

€ 0,45

gusti assortiti, 125 g 1 vasetto + 1 vasetto gratis

€1,80 / kg

Mila yogurt da bere

€ 0,89

gusti assortiti, 200 g 1 vasetto + 1 vasetto gratis

€ 2,23 / kg

Brimi Mozzarella filone 400 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 4,19 €5,24 / kg

Tirol Milch formaggio tirolese affettato assortito, 150 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 2,40

€ 8,00 / kg

valido fino al 21.05.

Lamponi

€ 2,50

125 g 1 vasch. + 1 vasch. gratis

€10,00 / kg

Meggle Baguette con preparazione di burro

Strauss "Schlutzkrapfen"

refrigerata, gusti assortiti, 160 g 1 conf. + 1 conf. gratis

mezzelune agli spinaci e ricotta, surgelate, 500 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 1,70

€ 5,31 / kg

€ 3,69 € 3,69 / kg

Costine di maiale marinate conf. da ca. 1 kg, al kg

-38%

€ 7,99

€ 6,99 € 6,99 / kg

valido fino al 20.05.

DA 2 CONF.

Flora Riso Classico 1 kg 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 2,99

€ 1,50 / kg

€ 4,50

Dr. Oetker Vitalis muesli, gusti assortiti 425 - 600 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 5,29 - 3,75/ kg

Wiener zucchero gelificante 2:1 500 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 1,49

€ 1,49 / kg

Milka cioccolato a tavoletta gusti assortiti, 270 - 300 g a partire da 2 confezioni

€ 3,19

€ 1,99 € 7,37-6,63 / kg

-36%

DA 6 LATT.

Red Bull Energy Drink lattina, 250 ml a partire da 6 lattine

€ 1,40

€ 0,89 € 3,56 / l

San Benedetto the freddo

€ 1,20

limone o pesca, 1,5 l 1 bottiglia + 1 bottiglia gratis

€ 0,40 / l

Poggio Felice Montepulciano d'Abruzzo

€ 3,40

750 ml 1 bottiglia + 1 bottiglia gratis

Le offerte hanno validità in tutti i punti vendita MPREIS dell'Alto Adige dal 11.05.2018 al 27.05.2018, IVA inclusa, fino ad esaurimento scorte. I prezzi originari sono i nostri vecchi prezzi di vendita. Salvo errori di stampa.

€ 2,27/l

Tenderly Kilometrica carta igienica, 4 rotoloni 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 2,99 € 1,50 / conf.

www.mpreis.at


Loro Chi come me in queste settimane ha seguito l’uscita del film di Sorrentino LORO 1 e 2, forse si è posto la stessa domanda su come spesso noi in Alto Adige usiamo la parola “LORO”. Nel film il premio Oscar fa emergere un’Italia piatta e senza spessore che si affida e soprattutto affida i propri sogni ad un’entità sconosciuta. Ovvero un sottobosco di individui sconosciuti, che pur di diventare conosciuti tirano fuori quel che di peggio l’uomo possiede. Si tratta di una fotografia triste del mondo in cui viviamo, priva di sogni puliti, ideali e ambizioni. Un mondo che sfrutta il potere e le debolezze altrui e soprattutto insegue scorciatoie, per arrivare a mere posizioni di potere senza nessuna velleità di aiutare o migliorare il mondo che ci circonda. I concetti del “loro” e del “noi”, qui in Alto Adige, vengono usati molto spesso. E noi che sappiamo di essere “noi”, sappiamo anche chi sono i “loro”. Stiamo parlando di meccanismi d’appartenenza a gruppi ben definiti, senz’altro diversi da quelli del film di Sorrentino ma comunque gruppi in cui, se non ne fai già parte, è davvero difficilissimo entrare. E mentre noi siamo in attesa della fine delle trattative tra Di Maio e Salvini e con timorosa curiosità attendiamo il delinearsi di un accordo che fino a ieri pareva impossibile, i nostri loro

non si stanno minimamente occupando di questo problema. La tematica più discussa in questo momento in Alto Adige è infatti quella che riguarda i pesticidi. Essi dividono il Sudtirolo ben di più di Salvini e Di Maio e questa questione potrebbe mettere in crisi anche la StelEDITORIALE la Alpina, che nei suoi contadini ha ancora le vere risorse della sua tradizione politica. E se su questa questione non si riuscisse a definire un accordo, potremmo trovarci a dover affrontare un nuovo posizionamento della SVP. La lotta ai pesticidi non interessa solo a Malles da dove è partito un simbolico impegno, ma di fatto tutta la nostra provincia. Pare infatti che dei pesticidi ne abusiamo in modo tale da influenzare la produzione delle nostre mele, simbolo dell’Alto Adige, e del nostro latte che esportiamo in Italia anche per realizzare le nostre mozzarelle. Ne va anche della nostra immagine di terra dal grande turismo, inteso proprio come simbolo di una natura incontaminata. Il problema loro potrebbe diventare anche nostro. E sarebbe il caso di sostenere la causa più attivamente, invece che osservare passivamente.

QUIINTERVISTA A FLORIAN MAYR

La natura: l’amore più grande Artigiano ed insegnante in una scuola professionale a Merano, Florian Mayr è volto popolare per avere realizzato al Circolo Culturale Est Ovest il primo Repair Café della città. Un esperimento laboratoriale che funziona già da molti anni in tutta Europa e che permette alle persone non solo di riparare gratuitamente oggetti rotti, ma anche di stare insieme, socializzare e fare un favore all’ambiente. Perché Florian è innamorato della natura. La cosa che mi piace di me... ...potrei ridere anche se ci sarebbe da piangere. Il mio principale difetto. Troppe cioccolate della Bottega del Mondo. La volta che sono stato più felice. Quando ho ritrovato il mio cane “Floyd”, dopo nove giorni nella foresta. Un libro da portare sull’isola deserta. La parte oscura dell’amore (Die Dunkle Seite der Liebe) di Rafik Schami. La mia occupazione preferita. Muoversi nella natura.

Il paese dove vorrei vivere. In giro per il mondo. Il piatto preferito. “Erdäpfelbachamuas”, piatto a base di patate tipico della Val Venosta fatto dalla mia mamma. Non sopporto... L’ingiustizia. Per un giorno vorrei essere… Donald Trump. Per dimettermi. La mia paura maggiore. L’ignoranza. Nel mio frigo non manca. La marmellata di albicocche. Se fossi un animale sarei. La taccola di montagna. Mi sono sentito orgoglioso quando...

Sono riuscito a fare un percorso difficile in montagna. Il mio motto. Vivi e lascia vivere. Il capriccio che non mi sono mai tolto. Giocare a calcetto balilla. Il giocattolo che ho amato di più. Un pallone di vero cuoio. I miei poeti preferiti. Hubert Scheibe e Albert Camus. I miei pittori preferiti. Franz Pichler e Frida Kahlo. Il dono di natura che vorrei avere. Saper suonare bene la chitarra. La qualità che preferisco in una donna… L’onestà. …e in un uomo. L’onestà. Dico bugie solo… Prima che mi sparino. Dove mi vedo fra dieci anni.

In giro per il mondo. Il colore che preferisco. A causa della mia professione amo tutti i colori. L’ultima volta che ho perso la calma. Quando ho perso la ruota della macchina in autostrada ad una velocità di 150 chilometri all’ora. Da bambino sognavo… Di volare.

F. M.


4

STORIA DI COPERTINA

LA TESTIMONIANZA

Pasquale: con la pelle non si scherza Pasquale Alabrese con due colleghe: Roberta Grigatti (a sinistra) e Michela Pintus

Dal registro tumori dell’ospedale di Bolzano non arrivano dati confortanti: ogni anno si contano in Alto Adige circa cinquemila tumori della pelle. La metà di questi casi risulta essere maligna, l’altra metà è a forte rischio degenerazione. Pasquale

Alabrese, meranese adottivo, racconta la sua malattia e spiega l’importanza della prevenzione e dell’attenzione ai segnali del nostro corpo. Una testomonianza che lancia grandi speranze nel cuore di chi sta lottando con questo male

// Di Francesca Morrone

parenti hanno notato in me un certo dimagrimento, anche se mi sentivo bene. Ma quella macchia sulla testa continuava a crescere. Poi le mie affezionate colleghe di lavoro mi hanno spinto a prenotare una visita specialistica. Dopo la diagnosi del medico sono stato operato d’urgenza per eliminare la massa tumorale alla testa, ma avevo già molte metastasi e quindi è stato necessario togliere anche ben venti linfonodi attivi, l’ultimo proprio sotto l’orecchio. Ora come stai? Io sono sempre stato bene, quindi mi ritengo una persona fortunata. Attualmente sono in cura presso il centro oncologico di Padova e seguo una terapia sperimentale. Sono delle infusioni che faccio due volte al mese, un mix di due farmaci troppo difficili da pronunciare (ride, ndr.).

Pasquale Alabrese, tarantino di nascita, 33 anni, lavora come responsabile di un punto vendita a Merano. Di lui colpiscono i grandi occhi, il sorriso sempre disponibile e una lunga e profonda cicatrice che dalla testa arriva fino al collo. È una persona socievole ed aperta, che non esita a dire, a chi gli chiede di quella brutta ferita, che si tratta di un tumore. Pasquale, quando ti viene diagnosticato il tumore? Meno di un anno fa, era un giorno di ottobre del 2017. Il medico a Trento mi disse che si trattava di un melanoma al terzo stadio. Mia moglie alla notizia scoppiò in lacrime, mentre io un po’ me lo aspettavo… In che senso te lo aspettavi? Era da un bel po’ che osservavo crescere quella macchiolina sulla

testa. All’inizio aveva la forma di una lenticchia, poi si è ingrandita con contorni irregolari. Al lavoro mi creava prurito, mentre di notte sanguinava. Insomma c’erano tutti i segnali per immaginare che c’era qualcosa che non andava. Perché non ti sei rivolto subito ad uno specialista? In quel momento ero precario, non avevo un lavoro stabile ed economicamente non era un buon periodo. La ricerca di una casa, le bollette da pagare, insomma non me la passavo bene. Diciamo che la salute non era al primo posto nella lista delle mie preoccupazioni. Poi avevo il primo lavoro stabile a Merano, le prime responsabilità, la voglia di fare bene e di dimostrare il proprio valore. E intanto il tempo passava… E quindi che cosa è successo? L’anno scorso sono tornato in Puglia per le vacanze estive e i miei

Le metastasi non sono localizzate e quindi la chemioterapia non era adatta al mio tipo di tumore. In questo momento le cellule tumorali girano, sono sparse nel mio corpo, un po’ come me che sono stato sempre un viaggiatore da quando avevo diciassette anni. I medici continuano a monitorarmi con attenzione. Ho trentatrè anni e non ho nessuna intenzione di morire. Se tornassi indietro cosa non faresti? Innanzitutto devo dire che non mi sono mai arreso. Sono un ragazzo del Sud, forte e temprato. Affronto la vita un gradino alla volta e non ho paura per me. Ho paura di lasciare le persone a cui voglio bene. L’errore che non farei una seconda volta è quello di mettere la salute al secondo posto dopo il lavoro. Il lavoro non vale la nostra salute. E poi... bisogna non sottovalutare i segnali che il nostro corpo ci invia.


STORIA DI COPERTINA

5

“A chi mi incontra dico sempre di non abbattersi e di lottare sempre. a qualsiasi età. Non sottovalutando mai i segnali che il nostro corpo ci vuole inviare.” Quella macchiolina poteva essere fermata in tempo. A chi mi incontra dico sempre di non abbattersi e di lottare sempre a qualsiasi età. Hai dei sogni o degli interessi particolari? Mi piace viaggiare, fare passeggiate, ascolto la musica, tutta, e disegno quello che mi passa per la testa. Devo dire che adoro il mio lavoro, mi dà davvero delle belle gratificazioni. Non mi piace ricoprire il ruolo di capo, mi sento un commesso come tutti gli altri miei colleghi con i quali ho un rapporto di sincera amicizia. E a tale proposito voglio proprio ringraziare per il loro affetto e la loro vicinanza le mie colleghe Roberta, Michela e Doris.

IN ALTO ADIGE IL PRIMATO DI CASI La statistica parla chiaro e i numeri sono agghiaccianti: in Alto Adige viene registrata la più alta incidenza di tumori maligni della pelle di tutta Europa. In media un europeo su cinque sviluppa un tumore maligno della pelle nel corso della vita: in Alto Adige questa media scende a uno su quattro, e non si sta parlando solo del melanoma, ma di tutti i tumori maligni della pelle, quindi anche del basalioma, la più frequente forma maligna dei tumori della pelle che non causa metastasi ma prolifera molto, causando dei veri e propri buchi nella pelle. E parliamo anche del carci-

noma cutaneo spinocellulare, che dopo il melanoma è il tumore della pelle più pericoloso sviluppandosi soprattutto sulla cute danneggiata dal sole. Uno dei motivi è sicuramente l’irraggiamento: l’Alto Adige conta molti giorni di sole all’anno. Ma non solo. Si presuppone che anche l’altitudine possa essere tra le cause. Come anche il fatto che gli altoatesini siano una popolazione “outdoor”. “Chiusi in casa non dobbiamo stare, ma dobbiamo imparare a esporci al sole in modo responsabile e intelligente”, spiega il professor Klaus Eisendle, primario del reparto di dermatologia dell’ospedale di Bolzano. Chi si espone in continuazione

nelle ore più calde e senza protezione adeguata al sole rischia. Quindi tra le 11 e le 15 il sole diretto dovrebbe essere tabù. Al sole si dovrebbe stare con una maglietta sottile, possibilmente a maniche lunghe, occhiali da sole, protezione solare adatta e un cappello. Ma l’ombra da sola non basta, perché anche qui si è esposti ai raggi ultravioletti dannosi. “Un’ora senza protezione all’ombra corrisponde ad un quarto d’ora di sole diretto - spiega il dottor Eisendle - per questo i bambini non dovrebbero stare completamente nudi al sole, con la crema solare mai sotto il fattore 50”.

Cosa fa un buon consulente alle GENERALI? Carriera. Per potenziare la nostra affiatata squadra di consulenti

cerchiamo: CONSULENTE (ambosessi), anche primo impiego e persone che desiderano cambiare settore, per le agenzie di Merano, Silandro e Naturno. Requisiti richiesti: - Lealtà, determinazione, fiducia in se stessi e buone capacità comunicative - Interesse per i temi economici e finanziari - Grande senso di responsabilità

Si offre: - Rapporto di lavoro dipendente con fisso, provvigione rimborso spese e premi - Attività varia e indipendente con libera distribuzione del tempo - Sicurezza di lavorare con uno dei fornitori leader mondiale nel settore dei servizi assicurativi e finanziari - Formazione individuale con esperti coach finanziari

Le nostre agenzie gestiscono oltre 13.000 clienti con premi riscossi per 24 milioni (2017). Ogni nostro cliente ha il diritto di ricevere una consulenza di prima qualità. Questa è la nostra filosofia. Invii la sua candidatura a: generali.naturns@gmail.com Agenzia Prato Via Principale 62

Agenzia Silandro Via Pretura 6

Agenzia Naturno Via Principale 71

Generali Anzeige-QuiMerano_195x70-Stellenanzeige-it.indd 1

Agenzia Merano Via delle Palade 97/Q

Agenzia Appiano Via Stazione 69

Agenzia Caldaro Via Stazione 38 04.05.18 09:12


6

SALUTE

AZIENDA SANITARIA DELL’ALTO ADIGE - PREVENZIONE

“Dolci” precauzioni contro il diabete mande vengono valutate grazie ad un particolare metodo scientifico. Il cittadino riceve dunque un’ulteriore comunicazione da parte dell’Azienda Sanitaria con una valutazione in merito al rischio, basso o alto, di sviluppare il diabete. In caso di dubbio è comunque consigliato di eseguire un esame del sangue per determinare il valore glicemico. E in questo particolare frangente, vista la camapgna in atto, per effettuare l’esame non è necessaria la prescrizione da parte del medico di famiglia. L’esame del sangue può dunque essere fatto gratuitamente. In questo modo l’Azienda Sanitaria vuole rendere più semplice possibile questa verifica per i cittadini. Nella lettera inviata ai cittadini in ogni caso vengono inserite anche opportune indicazioni in merito all’importanza giocata dalla dieta alimentare e dall’esercizio fisico, per contrastare l’insorgenza del diabete.

UNA CAMPAGNA DI SUCCESSO

Lo screening per la diagnosi precoce del diabete tipo 2 lanciato dall’Azienda Sanitaria ha lo scopo di riuscire ad individuare i diabetici “inconsapevoli”. In una persona su tre infatti il diabete è asintomatico, ma resta una vera e propria bomba a orologeria. Nell’ottobre 2017 l’Azienda Sanitaria ha messo in campo un nuovo importante programma di prevenzione nel Servizio sanitario altoatesino. Lo screening del diabete tipo 2 permette in sostanza di individuare la presenza della malattia

Il numero di persone colpite dal diabete è in costante crescita a livello mondiale

prima dell’insorgenza di un qualsiasi sintomo o segno di malattia che di fatto porterebbe i pazienti a recarsi dal medico. Il diabete infatti è una malattia ‘silenziosa’ e la diagnosi viene spesso fatta solo quando si manifestano sintomi chiari. La diagnosi precoce è dunque di fondamentale importanza per trattare la malattia precocemente e per evitare possibili complicazioni nei pazienti.

IL FUNZIONAMENTO DELLO SCREENING Il programma di screening del diabete esiste già in altri paesi - ad esempio Finlandia, Paesi Bassi, Stati Uniti ed Australia - ma viene praticato anche negli stati europei confinanti di lingua tedesca.

Lo screening si basa sostanzialmente sulla somministrazione di un questionario, un metodo considerato tra i più affidabili oltre che estremamente economico. In pratica tutti i cittadini ricevono una lettera con otto domande mirate a cui sono invitati a rispondere. Le domande sono concepite in modo tale da essere facilmente comprese da tutti. Grazie ad una busta preaffrancata il questionario compilato può essere restituito alle autorità sanitarie, dove le risposte alle do-

Ad otto mesi di distanza dall’inizio della campagna di prevenzione del diabete tipo 2, l’Azienda Sanitaria è soddisfatta del risultato finora ottenuto. Infatti circa il 30% degli intervistati sta rispondendo al qestionario, grazie anche al promemoria inviato in seconda battuta in caso di mancanza di risposta dopo tre mesi dalla prima lettera. I cittadini altoatesini stanno progressivamente familiarizzando con le modalità dello screening e un ruolo molto importante in questo senso viene giocato dal “passa parola”.


SALUTE

Per avere maggiori dettagli in merito all’incidenza del diabete nella nostra provincia e gli obiettivi dello screening avviato dall’Azienda Sanitaria, abbiamo intervistato il dottor Bruno Fattor, responsabile del servizio di Diabetologia presso l’Ospedale di Bolzano. Dott. Bruno Fattor

Quando ha preso il via lo screening dedicato all’individuazione precoce del diabete? Nell’ottobre 2017. Qual è l’importanza di questo programma di screening? Tutte le iniziative di screening, cioe‘ di ricerca di una malattia in persone apparentemente sane, o comunque che non sanno di essere malate, sono l’essenza della medicina preventiva, che ha come scopo il riconoscimento precoce di patologie, al fine di mettere in atto fin da subito misure correttive e/o terapeutiche in grado di guarire o controllare una malattia che, se affrontata tardivamente, può compromettere molto più seriamente la salute di una persona. Il programma di screening è in grado di raggiungere i gruppi di pazienti maggiormente a rischio? Con uno screening così strutturato possiamo dire alle persone coinvolte se sono o no in un gruppo a rischio di sviluppare diabete; se lo sono il programma di screening offre un approfondimento mediante un esame di laboratorio che darà una più precisa risposta. Quali sono gli indicatori principali che possono insorgere nella vita delle persone indicando la presenza del diabete? Il diabete può essere presente senza dare grossi sintomi. Solo quando

è particolarmente scompensato compare la necessità di urinare spesso, anche di notte. Con la perdita di liquidi attraverso le urine compare in un secondo tempo la sete e la necessità di bere molto. Oltre a ciò i diabetici scompensati possono provare un generale affaticamento. Tuttavia il grosso problema del diabete è proprio il suo decorso generalmente asintomatico, che talvolta conduce al riconoscimento della malattia solo in occasione della prima manifestazione di una complicanza. Se si considera che le complicanze compaiono dopo anni di malattia, la nomea di “killer silenzioso” ben si addice al diabete. Si può pertanto comprendere quanto sia importante lo screening proprio nel caso di questa malattia. Come viene curato oggi il diabete? Quali sono le maggiori differenze nella cura rispetto a 20 anni fa? Per il diabete tipo 1 l’unica cura resta l’insulina. Per il diabete tipo 2 negli ultimi anni sono uscite nuove classi di farmaci orali che stanno dando buoni risultati. 20 anni fa la somministrazione di insulina era molto meno confortevole rispetto a ora, dal momento che sono a disposizione iniettori a penna e aghi sempre più sottili e indolori. Oltre a ciò, in linea generale un tempo le complicazioni erano più frequenti, oggi sono più rare grazie al miglioramento delle cure e alle indagini per scoprirle precocemente. Quali sono i principali consigli da dare per prevenire il rischio di diabete? Posto che solo di diabete tipo 2 si può prevenire, ciò è fattibile mediante il mantenimento del corretto peso corporeo, con lo svolgimento di una regolare attività fisica, e con il consumo di una dieta povera di alimenti raffinati e di zuccheri semplici. Oggi i pazienti affetti da diabete sono di più o di meno rispetto ad una volta? In tutto il mondo il diabete è in crescita esponenziale, in parte per l’invecchiamento generale della popolazione e in parte per la sempre maggiore diffusione di stili di vita non salutari. (p.r.*)

7

ULTERIORI INFORMAZIONI Per ulteriori informazioni sullo screening: Tel. 320 4389213 (da lunedì a venerdì ore 8.30-12). Per ottenere aiuto nella compilazione o nell’interpretazione del questionario ci si può rivolgere anche all’Associazione “Diabetes

Union - Alto Adige Südtirol”, tel. 0471 401761 (da lunedì a venerdì ore 9-12 e lunedì pomeriggio ore 14-17.30). O, in alternativa, recarsi presso una delle farmacie dislocate su tutto il territorio provinciale.


MERANO

8

LA MOSTRA

Ecco l’estate d’inverno in fotografia MERANO I quindici scatti del fotografo meranese Davide Perbellini inaugurano la nuova stagione del Lido di Merano e i 20 anni di attività di Meranarena. In mostra un’architettura in letargo: immagini catturate durante l’inverno che svelano un luogo vuoto di persone ma vivo di natura e silenzio. Primo capitolo di un disegno più grande, “Lido” è l’incipit del Uno degli scatti di Davide Perbellini lavoro che Perbellini dedicherà alla documentazione di luoghi ritratti ra che cerca di riappropriarsi dello fuori stagione. Progetto che la dispazio che le è stato rubato. Il silenzio delle immagini è in contrarettrice di Meranarena, Barbara sto con la vitalità che siamo soliti Caggegi, ha scelto di esporre in attribuire a questi spazi di svago occasione della nuova apertura e di divertimento. Non si vedono del Lido e del 20esimo compleanno della società. Luoghi comupersone ma l’essere umano è semni che attraverso la pellicola del pre presente, nell’occhio del fotofotografo diventano opere d’arte, grafo che ritrae l’opera dell’uomo. finestre su un tempo sconosciuto L’obiettivo è quello di renderci più e dimenticato. Perché fuori staconsapevoli dell’ambiente in cui gione è destino di molte strutture viviamo, avendo l’opportunità di essere abbandonate dalla memoscoprire e spiare questi luoghi nei ria di chi invece il resto dell’anno periodi in cui sono chiusi e inaccessibili. È una fotografia che nane è un assiduo frequentatore. Per un lungo periodo ci si dimentica di sce dalla curiosità ed è espressione questi luoghi, quasi scomparissero di una forte emozione. Essa nasce per poi rinascere e tornare a essere per esprimere sensazioni, per riuquelli che erano. Nelle fotografie scire a concretizzare i pensieri e le di Perbellini il Lido è quasi irricosuggestioni generati dalla visione noscibile. Esterni e interni deserti, di questi posti addormentati. Spail cielo grigio dell’inverno, la natuesamento, vuoto e desolazione in

Davide Perbellini

contrasto con la vitalità della folla che vive il Lido e da 20 anni tutto il complesso della Meranarena. Immagini che fanno riflettere e che allo stesso tempo ci permettono di giocare con la memoria e l’immaginazione: fotografie che fanno riaffiorare ricordi e danno spazio alla fantasia. Come bozzetti o canovacci ci restituiscono sfondi per ambientare nuovi pensieri e personaggi reali o inventati. Davide Perbellini, diplomato alla DS Visuals School di Milano, ha sviluppato una particolare sensibilità per la fotografia di paesaggio e soprattutto di architettura attraverso lo studio e l’approfondimento dell’opera di fotografi quali Gabriele Basilico e Luigi Ghirri. Rigore, semplicità, minimalismo delle linee e dei colori caratterizzano la sua tecnica.

L’ambiente è l’unico protagonista e l’occhio è portato a una profonda analisi del territorio sia naturale sia urbano. È una fotografia contro corrente che non vuole e non deve essere confusa con la più diffusa tendenza dell’Urbex, esplorazione urbana, che ritrae edifici abbandonati e rovine dell’archeologia industriale. I luoghi scelti da Perbellini sono tutt’altro che dismessi, sono opere la cui vita è determinata dal tempo e dall’uomo ma che ogni anno tornano ad essere vissute e animate da centinaia di persone. È una fotografia più che mai rappresentativa della realtà, che mette in mostra la vita del Lido al ritmo delle stagioni. L’evento sarà in data 26 maggio alle ore 19 presso il Lido di Merano (entrata libera).

Carola Traverso

NOVITÀ: CURA DELL’AUTO PULIZIA E SANIFICAZIONE INTERNI DI:

SKODA SUPERB 2.0 TDI ELEGANCE AUT ANNO 07/2010 KM 152.000 - KW 125 / 170 CV PREZZO € 11.900,00

USED CARS SNC/OHG - Via Macello, 18/D - Bolzano ROBERT 349 3865718 - BODO 349 3865709 - info@used-cars.it WWW.USED-CARS.IT

GT SANI WASH VIA DEL MACELLO 18/D 39100 BOLZANO CELL. 392 0349014

Grafica: QuiMedia

PEUGEOT 308 1.6 HDI FELINE ANNO 06/2008 KM 157.000 - KW 81 / 110 C PREZZO € 4.200,00

» AUTOVETTURE » FURGONI » CAMPER


MERANO IN BREVE

FOTOCLUB IMMAGINE

9 Uno scatto di Mario Lasalandra

UN NUOVO LOOK PER LE GALLERIE Nella sua più recente seduta la pubblica amministrazione ha elaborato una serie di proposte intese a “correggere” le linee guida e adeguarle alle esigenze manifestate dai commercianti e gestori di bar e ristoranti, con particolare riferimento alle gallerie. Per garantire maggiore visibilità ai singoli negozi si potrebbe apporre una specifica segnaletica che all’inizio di ogni galleria fornisca ai passanti informazioni sulle rispettive offerte. In alcuni casi sarebbe possibile anche l’installazione di ulteriori vetrine negli spazi fra un negozio e l’altro, così peraltro è già stato fatto in alcuni tratti dei portici. Nel complesso, l’idea è quella di tentare di rendere le gallerie più eleganti e armoniose in modo da attrarre i clienti. Prossimamente avrà luogo un incontro con i diretti interessati per discutere dei diversi provvedimenti e sentire loro in merito.

RESTANO CHIUSI I TRE PASSAGGI A LIVELLO Per lavori di manutenzione straordinaria alla linea ferroviaria, fino al 30 maggio dalle ore 22 alle ore 6 vige il divieto di circolazione (a seconda dei lavori, per periodi anche di mezz’ora) nei tre passaggi a livello della linea Merano-Bolzano (via Manzoni/ via Marlengo, passeggiata Lungo Passirio/via Lido, via Speckbacher/via Bersaglio).

Il maestro della foto in città MERANO Appuntamento importante per il Fotoclub Immagine Merano Bfi previsto per giovedì 17 maggio. Al Centro per la cultura di via Cavour interverrà per una conferenza nientemeno che il maestro fotografo Mario Lasalandra, che ormai quasi tutti al Fotoclub conoscono per il rituale delle foto di gruppo “alla Lasalandra” da lui inventato. Nasce tutto dalla frequentazione fotografica del “Magico Carnevale” da lui ideato, la manifestazione dedicata ai fotografi, dove i personaggi Sanfeliciani (di San Felice sul Panaro) mimano in una estemporanea atmosfera, con guanti bianchi e il volto sbiancato. Nasce cosi la foto di gruppo in ogni occasione di uscite fotografiche del sodalizio meranese, mimando la posa un po’come gli attori del grande maestro. “Portarlo a Merano per farlo conoscere anche a quelli che ne hanno solo e sempre

sentito parlare era quasi d’obbligo”, spiegano dal direttivo. Nato nel 1933 a Este, sul limite meridionale dei Colli Euganei, Lasalandra eredita negli anni Cinquanta l’atelier del nonno materno, Federico Tuzza, pittore e fotografo. Presto inizia ad alternare l’attività commerciale con ricerche originali, fotografando in ambientazioni desolate personaggi clowneschi, sui quali l’influenza dei primi film di Fellini (La strada, Le notti di Cabiria) appare evidente. In breve, le scene si fanno sempre più complesse, e Lasalandra comincia a costruire fantastiche storie che, seppur prive di una rigorosa coerenza drammaturgica, sono piene di evocazioni e di riferimenti alle figure della mitografia del moderno. Nascono così le sue serie celebri, “Giudizio” (1967), “Spaventapasseri” (1968), “Filodrammatici” (1968),

CONFERENZA STRAORDINARIA LU 28 MAGGIO ORE 20 
 COSA INSEGNANO LE PIANTE SULLA MENTE UMANA

INTELLIGENZA IN SERRA

ALESSANDRA > VIOLA > 
 MIRIAM
 GANDOLFI


COS’È INTELLIGENZA ? DOVE STA ? 
 ESISTE UNA SOLA ?
 A COSA SERVE ?
 SI PUÒ MISURARE ? PROGRAMMA DETTAGLIATO SUL NOSTRO SITO E CULTURA.BZ.IT

“Storia di un dramma” (1970), popolate da suggestive schiere di angeli, vergini, profeti, maschere, attori, fantasmi. Figure barcollanti, che manifestano, attraverso il loro equilibrio precario, l’instabilità di un’epoca in cui la fotografia in Italia è attraversata da una crisi profonda e irrimediabile. Ma figure, al contempo, che si nutrono di un rapporto con la storia – dal dagherrotipo ad August Sander, da David Bailey a Diane Arbus – in un modo straordinariamente originale e che si offrono in una incessante, e tuttora inesausta, varietà di tipi e di situazioni. Figure che fanno di Mario Lasalandra uno degli autori più innovativi e geniali della fotografia contemporanea. Lasalandra è stato nominato dalla Fiaf Maestro della Fotografia Italiana, la massima onorificenza nel campo fotografico. La mostra è ad ingresso è libero.


MERANO

10

IL PROGETTO CRIG

Stereotipi: i giovani dicono no

In prima fila, da destra: Hanna Lobis, Sophie Kaufmann e Marion Bernardi. In seconda fila (da destra): Elias Bolognesi, Maria Kuen, Judith Staffler, Manuel Zöschg, Jonas Gander, Gabriela Strohmer, Nassima Loubadi, Martina Ameli, Viktor Unterweger e Julia Messner.

MERANO Prevenire forme di violenza insegnando ai ragazzi a riflettere sugli stereotipi legati al maschile e al femminile e sulle problematiche fra uomini e donne. È questo il senso del progetto Crig (corpo, ruolo, identità di genere), portato nelle scuole di tutta la provincia dalla sociologa Beatrice Giannitelli e dalla psicologa Giulia Seppi. Gli studenti dell’istituto tecnico economico Gandhi,

dell’Istituto tecnico per il turismo e le biotecnologie Fos e del liceo neolinguistico Gymme sono stati sensibilizzati dalla due relatrici su temi fondamentali dell’individualità moderna e hanno avuto modo di mettere a fuoco tematiche di genere e alcuni concetti sociologici migliorando così la propria capacità di comunicazione interpersonale. Le classi sono state accompagnate in una riflessione sulle proble-

E s t ate 2018

Desiderate un

pezzo d‘estate? Amsterdam Brac Calabria Calamata Calcidica Cefalonia Còo Corfù

Creta Francoforte Girona Helsinki Londra Madera Maiorca Minorca

www.innsbruck-airport.com

Prevesa/Lefkada Rodi Sardegna Vienna Zante Zara

matiche tra uomini e donne che spesso possono sfociare in rapporti violenti, sia a livello psicologico che fisico, ma è stato posto anche l’accento sull’espressione del vissuto personale dei giovani, sui loro punti di vista, le loro perplessità e le loro difficoltà relazionali, senza trascurare il ruolo dei media e dei social media. Il progetto Crig, che è stato accolto con entusiasmo dai giovani, è infatti una delle iniziative promosse dal Comune nell’ambito del Piano locale d’azione per l’uguaglianza tra donne e uomini. “Quando si governa un territorio ha dichiarato l’assessora Strohmer - bisogna saper comprendere i bisogni delle persone e creare un cambiamento arricchendo anche la politica locale grazie alle diverse sensibilità: di genere, di età, di reddito, di nazionalità. L’uguaglianza e la solidarietà, l’abbattimento di pregiudizi e degli stereotipi, costituiscono un fondamentale obiettivo”.

DONNE

ANTIVIOLENZA NUOVI ORARI

Il flashmob contro la violenza

MERANO Il Centro Antiviolenza per donne in situazioni di violenza in corso Libertà 184 ha cambiato orari di apertura: la struttura resterà aperta il lunedì ed il mercoledì dalle ore 8.30 alle 16, il martedì ed il giovedì dalle 13.30 alle 17.30, il venerdì dalle 8.30 alle 14. Durante gli orari di apertura è possibile rivolgersi al Centro personalmente e senza appuntamento. Telefonicamente è possibile contattare le operatrici tutti i giorni dell’anno h24, chiamando il numero gratuito800 014 008. Il Centro è gestito dalle operatrici dell’Associazione Donne contro la violenza; le operatrici garantiscono riservatezza, l’ascolto senza pregiudizio in un’atmosfera di fiducia e offrono consulenza telefonica e personale consulenza legale, interventi in crisi, protezione e ospitalità anche con figli. Le offerte sono gratuite ed anonime.

IL CONGRESSO

La lingua dei segni MERANO Oltre duecento persone hanno partecipato al primo congresso internazionale sulla lingua dei segni svoltosi nella sala civica. L’evento è stato finanziato dal Comune con un contributo e con il ricavato dell’asta

delle biciclette abbandonate svoltasi nella primavera del 2016. “Parlare con le mani, ascoltare con gli occhi”, è stato questo il motto del convegno al quale hanno preso parte quindici esperti italiani, austriaci e svizzeri.

I partecipanti al congresso


SUCCEDE IN PROVINCIA

11

MEDICINA

MoReMED, ovvero essere protagonisti Un evento completamente organizzato dagli studenti e per gli studenti? Succede all’Università di Modena e Reggio Emilia. Si tratta del Congresso Studentesco MoReMED. Gli studenti di area medica diventano protagonisti di un congresso organizzato affinché questi possano mettere in campo la propria passione e le proprie competenze, occupandosi dell’evento in maniera globale, sia per quanto riguarda l’organizzazione che per quando riguarda gli interventi. Il progetto, che rappresenta una novità assoluta nel campo degli atenei nazionali, è giunto quest’anno alla sua terza edizione e si è svolto nelle giornate di martedì 10 e mercoledì 11 aprile 2018 a Modena. L’iniziativa, partita nel 2016, ha subìto una crescita esponenziale nel corso delle edizioni: in origine avviata dalle università di Modena e Reggio Emilia, ha incluso nella 2° edizione gli atenei di tutta l’Emilia Romagna, fino ad arrivare anche a quelli di Verona, Padova e Pavia. Tra i 22 studenti che hanno partecipato al progetto c’è Gianluca Remondini, un giovane studente altoatesino. Originario di Bressanone, ma formatosi all’Istituto Scientifico Rainerum di

Bolzano, frequenta attualmente il sesto anno alla Facoltà di Medicina dell’Università di Modena ed è volontario attivo per MoReMED. “Credo nel progetto e penso sia una grande opportunità per gli studenti di medicina: è un’iniziativa di grande portata, ad alto livello di aggiornamento, con dei contributi di medicina applicata che non ci si può far sfuggire”. Remondini ha

partecipato alla prima edizione del Congresso come espositore, ricoprendo quindi un ruolo attivo nella divulgazione di un argomento scientifico. “Le esposizioni sono proposte dagli studenti e vengono selezionate in base alla loro validità in campo medico, tra queste poi, si hanno nelle diverse aree – medica, chirurgica e dei servizi – dei vincitori. Quest’anno per esempio,

Vivi l’energia nella centrale idroelettrica di Tel Visite gratuite ogni mercoledì in aprile e maggio alle ore 14.30 Scopri insieme a noi come viene prodotta l’energia verde nella più antica centrale idroelettrica dell’Alto Adige. Iscrizioni su: www.alperia.eu/centraliaperte

è stato un bolzanino, Andrea Pagani, a vincere nell’area medica”. Il Congresso si rivolge a tutti coloro che sono appassionati di medicina, ma soprattutto agli studenti della facoltà, che oltre ad assistere alle classiche esposizioni, possono partecipare a workshop pratici. Gli studenti quindi, oltre a cimentarsi nella divulgazione scientifica principalmente incentrata sull’innovazione in campo medico, possono esporre argomenti ed organizzare l’evento. Remondini racconta: “Non ho potuto partecipare alla seconda edizione del Congresso per via dell’Erasmus, fatto in Germania, ma quest’anno mi sono occupato dell’organizzazione di MoReMED. È stata un’opportunità per mettermi in gioco anche sotto un altro punto di vista, perché siamo proprio noi studenti a prenderci cura di tutto il Congresso, ad esempio per quanto riguarda gli sponsor che offrono i loro patrocini. Per la terza edizione mi sono dedicato alla parte social dell’evento. È un lavoro del tutto volontario, che noi come studenti facciamo per crescere e promuovere un’iniziativa di grande valore”.

COOLtour Ana Andros


12

MERANO

LO SPETTACOLO

SAN PIO X

Si danza la magia dell’Oriente Uno spettacolo dell’associazione “Wüstenblumen - Fiori del deserto”

MERANO Per una serata nella città in riva al Passirio si respirerà l’atmosfera del misterioso oriente. Sabato 26 maggio alle ore 20 i ballerini dell’associazione “Wüstenblumen - Fiori del deserto” metteranno in scena al Centro per la cultura lo spettacolo “Colours of Orient”. Il ballo è una vera passione nel mondo arabo, che oggi ne fa una questione di cultura e democrazia. Le danze orientali hanno radici antichissime, addirittura precedenti alla Bibbia che descrive il mito di Salomè. Osteggiate per molti anni, come sinonimo di volgarità e di vita dissoluta, rivivono ora di una cultura diversa che esprime anche liberazione e autoespressione in movimento. Grandi personaggi hanno amato e decantato quest’arte, come Nicolas Flobert (nei suoi racconti orientali) o Henry Kissinger che, al Cairo, chiedeva l’esibizione a porte chiuse della

danzatrice Nagwa Fouad. L’associazione “Wüstenblumen-Fiori del deserto” è un sodalizio senza fini di lucro fondato pochi anni fa, il cui intento è di diffondere la danza orientale con la sua filosofia originaria e allo stesso tempo sensibilizzare l’opinione pubblica sul fatto che tale disciplina è una forma d’arte seria e rispettabile. Proprio per tale scopo organizza sull’intero territorio provinciale corsi di danza orientale e stages che promuovono il movimento e la creatività. Questa volta le sue ballerine presenteranno uno spettacolo di danze orientali e gitane: verranno presentati gli stili Oriental - Fusion, Folklore egiziano, Bollywood, Balkan Gypsy e Ats - American Tribal Style con il gruppo Gypsy Moon Sisters. L’entrata è libera, ma è gradita la prenotazione al numero 335 5877150, o via mail all’indirizzo christine@ wuestenblumen.com.

IN BREVE SAGGIO FINALE DEL DANCE CLUB LUNIKA Come ormai è tradizione, anche quest’anno è arrivato il momento del saggio di fine anno del Dance Club Lunika di Lagundo. Durante la manifestazione si potrà assistere all’esibizione degli allievi che frequentano i corsi in fantastiche coreografie. In scena ci saranno ballerini che partono dai 3/5 anni fino ad arrivare ai gruppi dei corsi serali degli adulti. Ci saranno inoltre gli agonisti del Dance Club Lunika. L’appuntamento è per sabato 26 maggio a Lagundo alle ore 19 presso la Casa della Cultura, con possibilità di entrare in sala già alle ore 18.30. L’ingresso è gratuito e tutti sono invitati

CLINICA DENTALE C LINICA DEN T ALE IN CROAZIA CRO A ZIA TALE CROA AZIA AZI tradizione dal 1950

LA SAGRA DEL GNOCCO

MAIA La comunità di lingua italiana della Parrocchia di san Vigilio a Maia Bassa organizza la sua annuale festa nel fine settimana del 26 e 27 maggio. Come sempre il clou della manifestazione, la “Sagra del gnocco” sarà nell’oratorio san Pio X in via Adige 22. Qui si potranno gustare, accompagnati da musica dal vivo, gnocchi con diversi condimenti oltre ad altri piatti cucinati sul momento come pure dolci, bibite e caffè. L’inaugurazione avrà luogo sabato alle ore 17, e la festa proseguirà fino alle 23. Domenica alle 11 l’evento atteso da tutti gli appassionati delle due ruote: in via B. Johannes ci sarà una gimcana, organizzata in collaborazione con lo Sport Club Meran e l’Unione Ciclistica Meranese per bambini dai 6 agli 11 anni. A contorno della manifestazione vi sarà un mercatino degli hobbisti, in via Parrocchia davanti al cimitero delle urne, dove saranno presentati e venduti articoli fatti a mano dai meranesi nel loro tempo libero. Per ulteriori informazioni ed eventuali collaborazioni è possibile telefonare al numero 0473 231872, oppure 333 3887812.

Proclamata dalla Global Clinic Rating di San Francisco (USA): Miglior Clinica Odontoiatrica di Croazia

PRIMO VIAGGIO, VISITA, PANORAMICA E PREVENTIVO

RISPARMIA FINO AL

60%

Numero Verde 800 744 022 • www.kalmardentist.com www.kalmardentist.com Partenze da Bolzano


w13-designkultur.com

DOMENICA AL MASO 27 MAGGIO 2018 Una festa per tutta la famiglia! Presso 9 masi in tutto l’Alto Adige.

LA TUA ESPERIENZA. IL TUO CONTADINO. www.iltuocontadino.it

Südtiroler Bauernbund


MERANO

14

“1, 2, 3... STELLA”

Ragazzi a lezione dai campioni SINIGO “Prima di ogni gara la domanda è: come fare quello che devo fare al meglio?” A parlare è Alex Salvini, campione mondiale di Enduro, che nei giorni scorsi ha fatto visita al doposcuola“1,2,3…stella” di Sinigo del Punto d’Incontro per giovani “Cilla”, accompagnato dalla fidanzata Sara Trentini campionessa europea di trial. L’ingresso in moto nel cortile della scuola è avvenuto davanti a tutti i bambini che, con gli occhi sgranati e il cuore in gola, che hanno seguito immobili l’esibizione dei due campioni. “Da bambino non amavo tanto la scuola ma, se potessi tornare indietro, studierei di più e soprattutto le lingue”, ha detto Salvini. L’incontro è così proseguito all’inter-

no della scuola tutti in cerchio e via alle domande curiose dei bambini, tipo: “Come vi sentite ad essere famosi?”. I due motociclisti hanno risposto senza indugio che si sentono persone normalissime e che fa loro piacere vedere che la gente apprezzi quello che fanno: “Ci dà gioia far provare emozioni forti ai nostri fans”. E di fronte alla domanda: “Hai paura di farti del male?”, Alex ha risposto che “senza paura si rischia di farsene tanto”. Tutti i bambini avrebbero voluto sedersi vicini ai due campioni, perché travolti da una semplicità davvero inusuale. Alex è un ragazzo genuino, lo dimostra lo slancio con cui ha detto di sì all’invito al doposcuola e alle innumerevoli manifesta-

I due campioni all’opera per i bambini

zioni di beneficienza alle quali partecipa sempre con entusiasmo. Quale personaggio sportivo campione del mondo potrebbe essere un esempio migliore? “Quindi – conclude Claudia Pittino, una delle educatrici – la do-

manda “Come fare quello che devo fare al meglio?” desideriamo che diventi la domanda di ciascuno di noi, grande o piccolo, che ogni giorno si trova a dover affrontare la sfida del lavoro e dello studio.

SCOLARI

Tutti a scuola con il Pedibus

WOLKENSTEIN Da ora i bambini che frequentano le scuole elementari Galilei e Wolkenstein possono raggiungere i due istituti

scolastici utilizzando il Pedibus, ovvero lo “scuolabus a piedi”. Il progetto ha preso il via la scorsa settimana (con un solo percorso). Fino al termine dell’anno scolastico in corso, l’iniziativa proseguirà in fase sperimentale, da settembre verranno istituite più “linee”.

Sbarre Ringhiere Schranken GeländerCancelli Haustüren

Schranken Geländer Haustüren

Produzioni speciali Sonderanfertigungen Sonderanfertigungen

Tore

Portoncini d’ingresso Einfahrts Einfahrts Portoni per l’industria Industrie Industrie Porte per garage Garagen Garagen

www.tore-thaler.it www.tore-thaler.it || info@tore-thaler.it info@tore-thaler.it

Il Pedibus consente di effettuare insieme e a piedi i tragitti verso e da scuola. Come per le linee degli autobus, anche per lo scuolabus a piedi viene predisposto un piano orario con diversi fermate, gli scolari sono i passeggeri, mentre i nonni vigili fungono da “autisti” ovvero da accompagnatori. I partecipanti al progetto - di lingua tedesca e italiana - vengono accompagnati ogni mattina alle 7.30, a piedi e in tutta sicurezza da via Zuegg attraverso via Wolkenstein fino alle scuole elementari. Prima dell’avvio del progetto,

coordinato dall’Ökoinstitut su incarico del Comune di Merano, si sono svolti diversi incontri con le scuole e con il comitato di quartiere Wolkenstein. In collaborazione con le scuole è stato anche predisposto un modulo, distribuito poi ai genitori, per sondare l’effettivo interesse all’iniziativa e valutare i possibili percorsi. Infine è stata organizzata una riunione con tutti gli interessati per definire il tragitto che verrà effettuato - in via sperimentale - fino alla fine dell’anno scolastico in corso. Il test servirà per calibrare meglio il servizio in base alle necessità degli utenti.


MERANO

15

L’INIZIATIVA

Premiati i “creativi” del riciclo MERANO Hanno lasciato libero sfogo alla loro creatività ed al loro talento, e per questo sono stati premiati. Sono gli otto autori dei disegni che andranno a decorare le 320 campane per la raccolta differenziata. I giovani artisti - si tratta di scolari e studenti meranesi di lingua italiana e tedesca - hanno ricevuto un diploma e un piccolo premio. Le opere verranno riprodotte su adesivi e incollate sulle Da sinistra, in prima fila: Natalia Herasymovich, Raphael Bauer, Daniel Letschka,Mustafa campane delle isole ecolo- Qerimi, Madeleine Rohrer e Pietro Norcia. In seconda fila, sempre da sinistra: Sofia Mahlknecht e Yvonne Durnwalder. giche per incentivare la raccolta differenziata e il riciclaggio. Daniel Letschka, Raphael no nel corso della sua più recente sa fra 14 e 26 anni. Le diverse opere Bauer, Mustafa Qerimi e Natalia Heriunione, in occasione della quale si sono state poi postate su Faceborasymovich hanno vinto il concorso è discusso in modo approfondito di ok: le quattro che hanno ottenuto il promosso nelle scuole elementari e rifiuti e di smaltimento. Lo Jugendmaggior numero di likes si aggiungono ai quattro disegni di Letschmedie. I loro lavori sono stati scelti dienst e il centro giovanile Strike Up ka, Bauer, Qerimi e Herasymovich dai membri del Consiglio comunale hanno invece promosso il concorso dei ragazzi e delle ragazze di Meracreativo fra i giovani di età compreper rinnovare il look delle isole

ecologiche. Sul social media le idee più suggestive sono risultate essere quelle di Yvonne Durnwalder, Sofia Mahlknecht, Felicia Boggian e Tobias Mahlknecht. I/ le giovani hanno affrontato il tema del riciclaggio e della produzione di rifiuti con approcci molto diversi fra loro: il disegno realizzato da Yvonne Durnwalder rappresenta due persone che respirano attraverso una maschera, alle loro spalle immondizie abbandonate e alberi senza foglie, mentre in alto campeggia il monito: “Ricicla o il mondo va a finire male”. La fotografia scattata da Tobias Mahlknecht mostra invece uno pneumatico riutilizzato in un giardino come fioriera. Sabato 26 maggio, dalle 10 alle 17 in piazza della Rena, si terrà il primo laboratorio di riciclo creativo. Giovani e anziani - tutti sono cordialmente invitati a partecipare potranno scoprire come si può far rinascere a nuova vita e a nuovi usi materiali di scarto. Grafica: QuiMedia

Non buttare la tua vecchia vasca! Ricopri la vasca da bagno e il piatto doccia invece che sostituirli Dal vecchio ...

...AL NUOVO!

Policons Società Cooperativa Consorzio di cooperative Konsortium der Genossenschaften

I NOSTRI SERVIZI: » Rivestimento di vasche da bagno e docce » Riparazione selettiva di smalto e danni acrilici » Lucidatura di vasche da bagno in acrilico » Introduzione di antiscivolo in vasche da bagno e piatti doccia

CHIAMA ORA:

OFFERTA

LARVICIDA TRATTAMENTO ve nti a distanza

Noi siamo gli specialisti del bagno

er consistente in 3 int uno dall’altro i rn gio di 10/15

TERVENTO

DA EURO 25 / IN

Tel. 338 6357395 www.badtechnik.it

Grafica: QuiMedia

Ricoprire invece che sostituire

Tel. 0473 220 862 - Fax 0473 207196 info@policons.org - www.policons.org


MERANO

16

IL FESTIVAL

MUSICA

ECCO L’ADIGE CHE RISUONA

LAGUNDO Il Conservatorio di Musica “C. Monteverdi” di Bolzano organizza per il 24 e 25 maggio in collaborazione con l’Università di Göteborg, l’Università di Bolzano e molte scuole pubbliche dell’Alto Adige (fra le quali la scuola elementare di Lagundo e la scuola materna di Foresta) la manifestazione in spazi aperti “Adige Risuona” che farà risuonare spazi pubblici a Bolzano, Merano e in diversi paesi della Val Venosta e del Burgraviato. A Lagundo la performance sonora con musica, testi e danza si terrà venerdì 25 maggio alle ore 12 presso il cortile interno del municipio.

Un CRATere di arte e teatro MERANO Torna l’appuntamento annuale con il festival CRATere, piccola rassegna d’arte, teatro e umanità. Questa edizione intende concentrarsi a Merano, sede dell’attività dell’associazione culturale Teatro Pratiko, promotrice del Centro di Ricerca Artistica Teatrale, presso il Centro per la Cultura. “Della necessità” è il tema attorno a cui si svilupperanno fino al 26 maggio varie esposizioni e laboratori in cui artisti, registi, attori definiranno le loro necessità. Il fare artistico e le sue motivazioni saranno ripresi in spettacoli, workshop, prove aperte, in continuità con la ricca esperienza degli anni precedenti e in vista delle prossime iniziative. In particolare

ALTA TECNOLOGIA PER L’UDITO

*

Non perdere questa occasione: *sconto reale del 30% dal listino ufficiale.

“Pathosformel” al Museion

saranno illustrate alcune produzioni per l’autunno: per le scuole con AtelierSì di Bologna, co-produzioni e workshop con Barbara Weigel, il libro “Vado a prendermi gioco del mondo” con Tihana Maravic, cofondatrice della piccola rassegna. Dopo l’apertura dell’ esposizione “POLIS atelier”, venerdì 18 maggio alle ore 20 andrà in scena “Delfini”, uno spettacolo di e con Monica Trettel e Michele Fiocchi. Sabato 19 maggio sarà una giornata tutta dedicata agli eventi. Alle ore 10: “Un luogo necessario”, workshop con Barbara Weigel. Alle 14: “ConDominio”, workshop con Arta Ngucaj e Arben Beqiraj. Alle ore 16: “Fagioli” spettacolo di e con Giacomo Anderle e Alessio Kogoj. Alle ore 18: “Vado a prendermi gioco del mondo. Dal folle in Cristo a Bisanzio e in Russia al performer contemporaneo”, di e con Tihana Maravic, presentazione del libro con l’autrice. Seuguirà “della necessità”, una tavola rotonda con artisti, attori registi, idee, progetti, cui prenderanno parte Barbara Weigel, Tihana Maravic, Manuel Canelles, Pier Paolo Ravaglia, Silvia Morandi, Michele Fucich, Stefano Bernardi, AtelierSì, Territory is nearly a bird, Cittadellarte, i Teatri Soffiati, teatri di silenzio, TiefKollektiv/ProfondoCollettivo Gap Glurns/Gloren-

za, eTielleZeta, Xenia. Seguirà la proiezione del video “Waiting” ed alle ore 20 “Eterna risorge sempre la speranza come un fungo velenoso”, performance su poesie di Charles Bukowski di e con Eva Tomat e Lorenzo Zuffi. Alle 21: “Contro la guerra, per l’integrazione, contro ogni dittatura” degli “Algunder Gruppe für neue Musik”. Con Felix Erlacher (fisarmonica), quindi Julia Leiter, Stefania Carlotta Benzi, Sophie Leiter e Lukas Benzi (violoncello). Poi ancora Hanna Leiter (cajon), Manuel Gruber (corno), Zeno Blaas (chitarra elettrica), Maximilian Hauser (chitarra elettrica e basso), Johannes Kuen (chitarra elettrica e voce), Sandra Staindl (voce), Bastian Abler-Trojer (elettronica), Sam Corrent (elettronica), Carlo Benzi (violino ed elettronica), Daniel Nyanfor (percussioni e danza), Nice Ugbo (percussioni e danza. Alle 21.30 infine andrà in scena “Carta Canta” di Raffaello Baldini, monologo di Max Gattamorta, prova aperta. Sabato 26 maggio alle ore 10: “Teatro dell’ospitalità”, workshop residenziale con i partecipanti al laboratorio presso il centro richiedenti asilo ex Alimarket di Bolzano ed alle 16 presentazione pubblica del workshop a cura di Nazario Zambaldi e Serena Grossi.


SPORT

17

ASD SENALES

Ötzi: atleti profeti in patria NATURNO Un triathlon atipico, diverso da tutte le altre gare e capace di raccogliere un buon numero di appassionati, pronti a competere in singolo o in staffetta nelle frazioni di mountain bike, corsa e scialpinismo, per un totale di 42,2 chilometri e 3266 metri di dislivello. Il migliore è stato l’austriaco campione olimpico e mondiale Christian Hoffmann, bravo a piazzarsi davanti al connazionale Robert Berger e all’idolo di casa Oswald Weisenhorn, mentre tra le donne a trionfare è stata Anna Pircher (4h19’10”), su Verena Krenslehner-Schmid e Alexandra Hagspiel. Lisa e Maria Rabensteiner assieme alla skialper Alba De Silvestro hanno avuto la meglio fra le donne a squadre, imponendosi su Benzoni-Rossi-Balzarini e StegerTschurtschenthaler-Stuffer, mentre fra i maschi applausi a ObwallerCagnati-Götsch su Depaul-SpadaReichegger e Fenaroli-Rambaldini-

Facchini, con il team azzurro di sci alpino composto da Simon Maurberger, Riccardo Tonetti e Werner Heel 35° assoluto, e Fabian e Melanie Dorfmann con Joachim Mair a trionfare nella gara in staffetta mista, novità assoluta di quest’anno e capace di raccogliere un discreto numero

di “adepti”. La giornata si è aperta in maniera spettacolare, i raggi di sole hanno illuminato la contesa, La prima frazione in mountain bike sfrecciava nel pieno della fioritura tra i meleti e i prati di un verde brillante, con gli staffettisti a suddividersi nell’ordine 24.2 km di mtb, 11.3 km di corsa e

Anna Pircher

6.7 km di skialp, toccando il “tetto” della competizione sul ghiacciaio della Val Senales. Dopo la partenza da Naturno in Mtb i triatleti si sono direzionati verso il Monte Sole con pendenze da urlo fino a Maso Patleid, cimentandosi lungo un tratto tecnico in off road per 2 km e raggiungendo i masi Innerunterstell e Hof Am Wasser della Val Senales, salendo verso località Madonna dove ha preso il via la seconda frazione podistica. Nel cuore del bosco fin sulla diga del lago di Vernago verso l’esaltante passaggio al ponte tibetano e all’“Ötzi Rope Parc”, raggiungendo Maso Untergerstgras e il ponte che attraversa il torrente di Maso Corto, punto clou ove i novelli emuli di “Ötzi” hanno potuto inforcare gli sci per scorgere con lo sguardo all’insù il cielo della Val Senales. La quindicesima edizione si è chiusa con le premiazioni e il taglio della torta “del Giubileo” da parte dell’Asd Senales, un comitato impegnato anima e corpo a realizzare alla perfezione la propria gara “estrema”.

. e l ti s o i m l i o i r p o Pr Genau mein Stil.

Pavimenti in legno e laminato, ceramiche e pietre Bressanone· Brunico · Leifers ·Borgo Valsugana

www.domus.bauexpert.it


SPORT

18

HANDBALL

Gli Under conquistano la regione MERANO Dici Merano, pensi giovanile. La piazza altoatesina più rappresentata nelle finali nazionali giovanili degli ultimi anni non è soltanto Serie A1 maschile. Mentre i senior guidati da Jürgen Prantner preparano la doppia sfida di Play-Out Permanenza nella massima serie, alle spalle una flotta di giovani ‘Diavoli Neri’ corre in vetta ai campionati regionali del Trentino-Alto Adige. Le caselle delle classifiche regionali parlano chiaro: in Under 21, Under 19 ed Under 17 la società meranese occupa il primo posto, ed in tutte e tre le categorie è già matematicamente Campione Regionale. Il primato attuale si ripropone anche in Under 15 (in coabitazione con Bressanone) ed in Under 13 promozionale (assieme a Bolzano e Bressanone). In poche parole una panoramica di dominio che rende merito al lavoro del club altoatesi-

no: “Non serve sottolinearlo – esordisce Dario Dal Medico, Presidente dell’Alperia Meran – Il settore giovanile rappresenta la parte più importante della nostra società. È il volto della nostra attività che più ci gratifica ed al contempo anche quello in cui investiamo il maggior impegno”. Tradizione decennale e risultati sempre raccolti: Merano è uno dei poli più ambiziosi a livello giovanile. “La nostra attività è sicuramente aiutata dalla tradizione tedesca che ha radicato la pallamano qui a Merano ma che soprattutto – continua Dal Medico – vede la disciplina dell’handball come sport di base nelle scuole. Questo è un punto chiave per tutto ciò che viene dopo”. Il settore giovanile meranese ogni anno sforna atleti sia per la prima squadra che per le nazionali, dalle selezioni giovanili fino alla senior: “È frutto di un’attività capillare, ge-

I campioni regionali U17 (Foto Larcher Karin)

stita da un settore tecnico ed organizzativo che abbiamo la grande fortuna di possedere – commenta con orgoglio il Presidente – Ogni categoria ha il suo staff che lavora seguendo una linea guida unica: i nostri allenatori si confrontano quotidianamente riguardo alle attività da svolgere ed in questo modo i ragazzi seguono un percorso di crescita sportivo ed umano uniforme e graduale con l’avanzare dell’adolescenza”. Di anno in anno, Merano ha sempre un team di prima fascia come dimostrano i risultati delle ultime stagioni. Con poche eccezioni, i Black Devils hanno raggiunto i

vertici delle classifiche nazionali giovanili: “Anche quest’anno proveremo a portare a casa dei bei risultati – osserva Dal Medico – Ci iscriveremo a tutte le finali nazionali che conquisteremo nei campionati regionali. Non nascondo il desiderio di ottenere l’organizzazione di una fase nazionale fra quelle per cui abbiamo fatto richiesta.” Obiettivi? “Direi che il trio Under 21, 19 e 17 – risponde – ha ottime possibilità: centrare due finali, magari in Under 17 ed Under 21 (le quali si terranno a Merano dal 6-10 giugno), sarebbe un risultato magnifico a cui possiamo aspirare”.

Luca Zadra

TORNEO

Il rugby protagonista

telmi telmi.it .it Mein örtliches Telefonbuch.

MERANO È tornata la primavera, e con essa il tradizionale Torneo di mini rugby Città di Merano che quest’anno - come ogni buon rugbista - cresce e si allarga. Si parte già la sera di venerdì 25 maggio con, oltre al resto, un terzo tempo a base specialità di pesce (baccalà alla vicentina e frittura) e con la musica dei “Relè Sound”. Il sabato si inizia dalle 10 con un torneo di Bubble Soccer. Nel pomeriggio vi saranno alcune partite dimostrative di rugby maschile e per chiudere alla grande, la sera si esibirà la band “Alta

Tensione Vasco Cover Band”. Il tutto con una cucina sempre aperta. Ci saranno in tutto oltre 300 mini rugbisti di cinque società locali ed altre del Veneto, che daranno vita alla più bella forma di rugby possibile, quella dei bambini.


ENERGIA

19

ALPERIA INFORMA

Confusione sull’energia? Facciamo un po’ di chiarezza Di questi tempi si parla molto di mercato libero e di mercato di maggior tutela dell’energia, ma in pochi sanno esattamente di cosa si tratta. In sintesi, mentre sul mercato libero ognuno è libero di scegliere l’offerta e il fornitore di energia che preferisce, il mercato di maggior tutela prevede un’unica tariffa valida a livello nazionale e il fornitore è prestabilito in base alla zona. Ancora oggi, nonostante i vantaggi offerti dal mercato libero, metà della popolazione altoatesina ha un contratto di fornitura di energia elettrica sul mercato di maggior tutela. Consulenza su misura Sono soprattutto la mancanza di consapevolezza di questa distinzione e la complessità del merca-

to dell’energia a rendere gli utenti incerti. Alperia, in qualità di provider energetico locale, si impegna ad essere presente sul territorio con otto Energy Point per poter garantire consulenze personalizzate ai clienti e facilitare loro il passaggio al mercato libero dell’energia anche in vista dell’abolizione del mercato di maggior tutela prevista a luglio 2019. Per una consulenza su misura ed effettuare in pochi passi il cambio al mercato libero è opportuno avere a portata di mano la propria attuale bolletta, la carta d’identità, il codice fiscale, l’iban e possibilmente i dati catastali della propria abitazione. È soprattutto in base ai consumi riportati in bolletta, oltre che sulla base delle proprie esigenze, che sarà infatti facile individuare l’offerta che fa al caso proprio.

I vantaggi del mercato libero Sul mercato libero Alperia propone offerte che vengono incontro alle diverse esigenze dei clienti, così ognuno può scegliere la fornitura di energia che fa al caso proprio. Queste offerte garantiscono condizioni economiche vantaggio-

se e quindi bollette più leggere rispetto al mercato di maggior tutela. Non solo, le offerte di Alperia sul mercato libero garantiscono anche una fornitura di energia verde prodotta al 100% da fonti rinnovabili senza l’emissione di CO².

Alperia Free, l’offerta per chi passa al mercato libero Particolarmente adatta per chi passa al mercato libero è l’offerta “Alperia Free” che regala un bonus di benvenuto di 60 € a chi proviene dal mercato di maggior tutela. L’offerta prevede inoltre uno sconto in bolletta del 20% il primo anno, del 15% il secondo anno e del 10% il terzo anno, sconto che viene applicato alla cosiddetta componente “PE”, una delle componenti della tariffa della luce. Ulteriore vantaggio di Alperia Free è la garanzia di una fornitura di energia verde al 100%: energia rinnovabile prodotta esclusivamente nelle centrali idroelettriche altoatesine. Alperia Family, l’offerta con più energia Chi, oltre ad una fornitura di energia verde, vuole anche evitare interruzioni di corrente, può approfittare di “Alperia Family”. Utilizzando un numero sempre maggiore di apparecchiature tecnologiche, aumenta anche il nostro bisogno di energia: normalmente un’abitazione ha una potenza contrattuale di 3 kW e la corrente salta quando, usando più elettrodomestici contemporaneamente, si supera questo limite. L’offerta Alperia Family permet-

te di approfittare di una potenza contrattuale di 4,5 kW al costo di 3 kW ed è rivolta a chi vuole richiedere un aumento di potenza o ha già 4,5 kW. L’eventuale aumento di potenza è sempre legato a un costo aggiuntivo iniziale: anche in questo caso Alperia facilita il passaggio al mercato libero regalando un bonus per l’aumento di potenza a chi proviene dal mercato di maggior tutela. Placet, l’offerta a prezzo libero a condizioni equiparate di tutela Un’ulteriore offerta disponibile sul mercato libero è Placet (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela), che prevede l’applicazione di condizioni economiche, a prezzo fisso oppure variabile, e contrattuali definite dall’Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente (ARERA). (p.r.*) Per maggiori informazioni: Alperia Energy Point Merano Laurin, Via Laurin 1 Merano Centro, Via Corso Libertà 59 Numero verde 800 110 055 E-Mail service@alperiaenergy.eu Orari d’apertura e approfondimenti su www.alperiaenergy.eu


20

COSTUME E SOCIETÀ

10 ANNI DI QUIBZ I VOLTI DELLA FESTA Il compleanno di QuiBolzano al Teatro Cristallo è stato un’occasione di incontro per molte persone. Amici, collaboratori attuali e del passato ed esponenti della vita pubblica cittadina hanno condiviso alcune ore in allegria, non mancando di riservare un momento di riflessione al futuro della nostra città. La foto gallery è opera di Valentina Gentili (COOLtour).

Per gli ospiti anche lo zucchero filato

don Mario Gretter

Gli ospiti in platea

La torta di compleanno

La direttrice Cristina Ferretti

L’intervento di Christian Bacci dei Cacciatori di briciole


SPECIALE GELATERIE

GELATERIE

21

I gusti sono gusti, ma non in America Forse uno dei flop degli anni Ottanta era stato il gelato al puffo, quella pallina blu che colorava la lingua; poi c’è chi ha tentato il gelato allo Spritz, chi quello al gin tonic. Gusti particolari, lontani dai classici crema o frutta. Eppure in America, che di disgusto se ne intendono, sono arrivati a creare dei gusti di gelato che fanno rabbrividire. E non certo dal freddo. Ices” è poi possibile assaggiare due eccellenze italiane su un cono: il gelato alla pizza, un misto di pomodoro fresco, aglio e mozzarella. Ma il record delle stranezze arriva

dal Vermont, da “Ben & Jerry’s, la fabbrica di gelato specializzata in gusti già conosciuti come quello al wasabi o al cactus. La ditta si è lanciata sul mercato giappone-

se con un gelato al polpo, ma non ha dimenticato la vecchia Europa, con un gusto all’haggis, il piatto nazionale scozzese, una specie di polpettone di interiora di pecora.

Grafica: QuiMedia

Non è uno scherzo, e non si mangiano per scommessa: girando gli Stati Uniti ci si può imbattere in una rivisitazione del classico gelato italiano in gusti che per i nostri canoni possono sembrare decisamente insoliti, per usare un eufemismo. Come il gelato al gorgonzola e pere, inventato dal blasonato gelataio “Salt & Straw” di Portland. Nel Queens, da “Max & Mina’s Homemade Ice Cream and

Via Grappoli, 23 - angolo via Conciapelli - Bolzano Tel. 0471 972930 - www.gelateriaeccetera.com

FIERA HOTEL 2016

CONCORSO SPATOLA D´ ORO 1° PREMIO PER IL MIGLIOR GELATO ALLA FRAGOLA


SPECIALE GELATERIE

22

Gelato: un’eccellenza tutta italiana È il simbolo dell’estate, di refrigerio e golosità sotto il sole: il gelato piace a tutti, in ogni angolo del globo. E anche se attribuirgli una paternità è piuttosto difficile, la storia assegna agli italiani l’onore di averlo inventato così come lo gustiamo oggi.

Il Café Procope

Grafica: QuiMedia

L’origine italiana del gelato viene riconosciuta in gran parte del mondo (capita spesso all’estero di vedere indicazioni come “vero gelato italiano”), ma fu la sua introduzione in Francia a renderlo famoso in tutta Europa. Secondo l’Istituto del gelato, nel Cinquecento si assiste al trionfo di questo alimento, ed è Firenze a rivendicare l’invenzione del gelato “moderno”, che per primo utilizza il latte, la panna e le uova: golosa innovazione che si deve all’architetto Bernardo Buontalenti. Altro grande epigono del gelato fu anche un gentiluomo palermitano, Francesco Procopio dei

Sammy’s Eislabor di Luca De Majo Via Principale 4 - 39019 Tirolo Tel. +39 329 2911970 sammyseis16@gmail.com

Coltelli che, trasferitosi a Parigi alla corte del Re Sole, aprì il primo caffè-gelateria della storia, il tuttora famosissimo caffè Procope. Il cuoco siciliano arrivò, dopo tanti insuccessi e successivi perfezionamenti, fino a Parigi; aprì nel 1686 il Procope, dove veniva servita una grande varietà di gelati. In seguito, dato l’enorme successo ottenuto, si spostò in una nuova e più grande sede (oggi in rue de l’Ancienne Comédie), di fronte alla “Comédie Française” (il teatro, fondato nel 1680, si sarebbe poi spostato nella sede attuale nel 1799). Quel “Café” offriva: “acque gelate” (granite), gelati di frutta, “fiori d’anice”, “fiori di cannella”, “frangipane”, “gelato al succo di limone”, “gelato al succo d’arancio”,

Gelato di produzione propria! Abbiamo i migliori ingredienti ed una vasta scelta di gusti. Forniamo anche ad alberghi, ristoranti e bar.


SPECIALE GELATERIE

Gelateria Tirolo

Grafica: QuiMedia

Gelateria artigianale Torte, gelato e semifreddi Pasticceria produzione propria Vic. Farmacia 6/8, Maia Alta - Merano

Tel. 0473 449536

Gelateria - Eisdiele

Oasi

Gelato artigianale | Torte gelato di produzione propria Lunedì giorno di riposo 39012 Merano | Via Carducci 4 Tel. 0473 232 244 info@oasi-gelateria.it | www.oasi-gelateria.it

Dorfcafé Tirolo » Snack » caffè » dolci fatti in casa

» gelati » spremute » terrazza

Via Principale 6b - Tirolo Tel. 0473 923790 Dorfcafé Dorf Tirol

CI SONO TANTI MOTIVI PER SCEGLIERE LA GELATERIA TIROLO: il gelato delizioso, la raffinata pasticceria e la sua splendida terrazza baciata dal sole! Gelateria Tirolo! L’unica gelateria a Tirolo. Vicino alla Chiesa.

Grafica: QuiMedia

Via Castello 4 Tirolo, BZ - Tel. 0473 923450 - Chiusa il giovedi.

Grafica: QuiMedia

“sorbetto di fragola”, in una “patente reale” (una concessione) con cui Luigi XIV aveva dato a Procopio l’esclusiva di quei dolci. La fama di “più celebre Caffè letterario d’Europa” deriva dal fatto che i suoi clienti non erano soltanto gli attori, le attrici e gli altri componenti della Comédie Française, ma anche e soprattutto intellettuali, filosofi, letterati. Voltaire, George Sand, Balzac, Victor Hugo, Diderot, D’Alembert, De Musset, il Dottor Guillotin che diede la ghigliottina alla Francia, e – pare – un ancora tenente Napoleone che una sera lasciò in pegno il suo Bicorno per non avere avuto il denaro necessario a pagare le consumazioni offerte ai suoi amici. Risale circa al 1884 una delle mag-

giormente note rivendite commerciali di gelato italiane, realizzato tramite raffreddamento di gelato, zucchero e grossi mastelli di “salamoia”, che cominciò la propria attività a Torino. Era l’inizio della gelateria “Pepino” che ancora oggi produce gelati nel capoluogo piemontese. Tale rivendita fu certamente la prima nel nord Italia a portare il gelato a un livello popolare e l’unica a potersi fregiare dei Brevetti di Fornitore di Casa Reale. Tra le varie scuole che si sono distinte nel tempo nella fabbricazione ed esportazione all’estero della cultura italiana del gelato merita citazione quella veneta, in particolare quella della Val di Zoldo, del Cadore della provincia di Belluno, che ha saputo farsi apprezzare in tutto il mondo. In particolare un gelataio cadorino Italo Marchioni nel 1903 inventò il cono gelato, ovvero un contenitore fatto di cialda con la parte aperta verso l’alto da riempire con il gelato (a palline o con una spatola), contribuendo con questa innovazione ad incrementare la popolarità e la diffusione del gelato italiano. Per quanto riguarda invece il gelato industriale, quello confezionato, il primo ad uscire sul mercato su stecco è il “Mottarello” al fiordilatte, che nasce in Italia nel 1948. Subito dopo, negli anni Cinquanta, arriva il primo cono con cialda industriale il mitico “Cornetto”. Gli anni Settanta e la diffusione del freezer domestico battezzano invece il primo secchiello formato famiglia, il “Barattolino”. Fino ad arrivare al primo biscotto famoso diventato un gelato di successo, il bicolore Ringo.

23


SPECIALE GELATERIE

24

Ma qual è il vero gelato artigianale? Il sorbetto dapprima e, poi il gelato, sono stati inizialmente alimenti per palati regali, aristocratici fino ad arrivare alla società contemporanea dove sono diventati accessibili a tutti, innescando però l’eterna diatriba tra il gelato industriale e quello orgogliosamente “artigianale” nel quale i cadorini sono dei maestri. anni dopo che Sadi Carnot formulò le sue teorie sul ciclo frigorifero ed infatti in quegli anni che Jacob Perkins, un americano trasferitosi a Londra, ottiene il primo brevetto per un sistema di refrigerazione a compressione di vapore (compressore a ciclo chiuso) senza però ricavarne successo commerciale. Nel 1842, un medico Americano, John Gorrie, progetta il primo sistema di refrigerazione dell’acqua per la produzione di ghiaccio ma è Karl Von Linde che realizza il primo prototipo di macchina a compressione nel 1875. Il gelato odierno ha le sue origini in epoca rinascimentale quando

Via Roen 15 | Bolzano - Tel. 349 4925332

“Gelateria ar t igianale da aspor to” Aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle 22!

gelato anche: - senza lattosio - senza glut ine

gelato anche: vegano ipocalorico -

PER OGNI VASCHETTA DI GELATO DA ASPORTO

UNA PICCOLA SORPRESA! Approfitta di questa promozione SOLO nella nostra gelateria in zona Firmian.

Aperto dalle ore 10 alle 21 Chiuso il mercoledì

Zona Firmian - Viale Giacomo Puccini 30 | Bolzano

a te

campagne pubblicitarie per far scomparire il gelato artigianale ritenuto poco igienico. Alcuni gelatieri lombardi però si opposero a questa spinta, varando il Comitato Nazionale Italiano per la Difesa e la Diffusione del Gelato Artigianale Ma cosa differisce il gelato artigianale italiano dal gelato industriale (tecnicamente ice-cream) e dal gelato soft? Il gelato è costituito da un insieme di materie prime (latte, zuccheri, panna, uova, acqua, gusti caratterizzanti come frutta secca, caffè, frutta fresca, ecc.) che con l’azione del moto rotatorio e la riduzione della temperatura si addensano così da avere una certa consistenza (texture) grazie anche all’apporto di aria (overrun) di circa 25-40%. I processi che avvengono nel corso della lavorazione sono di tipo fisico e chimico. Nulla a che vedere col gelato industriale (icecream) dove, a prescindere dai molti più ingredienti utilizzati, l’aria può rappresentare più del 100% per cui un litro di gelato industriale potrebbe pesare anche poco meno di 500 g. Al palato è più caldo, cremoso, più dolce, la struttura dopo ore si scioglie (si “siede”) ma non gocciola mai.

ria Artigian

ale

NEL MESE DI MAGGIO

venne elaborato un dolcetto gelato che entrò a far parte dei menu alla corte dei Medici. Subito dopo introducendo latte ed uova venne dato l’avvio alla tradizione del gelato odierno. Molti si chiedono dove sia nato il cono. Ebbene: venne concepito per la prima votla da un’inglese nel 1888 ma l’invenzione del cono stampato di produzione industriale risale ai primi anni del ‘900, innovazione contesa da due emigrati italiani, Antonio Valvona in Gran Bretagna ed il cadorino Vittorio Marchionni negli Stati Uniti. È in quegli anni che gli zoldani ed i cadorini invadono l’Europa agli inizi del ‘900 coi loro carrettini ogni 19 marzo, quasi all’equinozio di primavera, alla volta di Amsterdam, Budapest, Cracovia, Varsavia, Vienna, ecc. In Italia, per l’automazione della sorbettiera, bisognerà aspettare il 3 febbraio 1931. Nel 1954 è la Motta ad introdurre il gelato industriale (ice-cream) importandone l’uso dagli Stati Uniti. In questo modo avviene la democratizzazione del consumo di gelato in Italia. Il gelato diventa quindi un prodotto di massa con l’industria che lancia

Ge l

In passato si è sempre cercato di rifrescare i cibi, dapprima quelli salati fino ad arrivare a quelli dolci ma il ghiaccio e, soprattutto, la neve erano un lusso estremamente costoso presente già nell’antica Mesopotamia ed ai tempi dei romani. Il sorbetto ha invece, sicuramente origini arabe poiché deriva da “shrb” (sciroppo zuccherato). La storia dei refrigeranti ha un primo impulso nel XVI secolo quando si scopre, forse introdotto in Occidente da Marco Polo, il metodo per ridurre la temperatura aggiungendo al ghiaccio il sale o il salnitro ma la storia degli impianti refrigeranti veri e propri inizia nel 1834, pochi

ICEBERG Passeggiata d’inverno 19 Merano Via della rena 3/A Bolzano


D I A N ! E O H N C G T I O K S IL N U Ù I P È N NO 18 NO 20 7 GIUG

20 a s a C e Passion

IO AL MAGG DAL 18

Batte.

Forte.

Sempr

18

e.

C ASA O RT I A

ANCHE

P CHE TI R A O ZERO M S I S R A O I T L IA MIG 10 MES - TAEG 0% DELLE HEF. I C ! I * T A S GLI C OME ATUIT TAN 0% TTROD A CUCINA DESEGNA È GR E L E I CON ozio RAND B OT D in neg C O N I G N A I D, I L R O U R O C L U B L A ettagli d ri io g E a. Mag vendit KITCH LA TUA UNIE a punto d m k o i 30 E CON e entr a nsegn * La co

tend

a si in

gratuit

E VALOR

648

ESCLUSIVA

CLASSE

A+++ -20%

+

carico LAVAGGIO

9Kg 1400 Giri

motore INVERTER

648€ + € 8 64 T. 1.296€

ICE LAVATR

nni

g a ra

nti

NAID KITCHE

a to 2 0

SOLI A O T T TU TO

il motore più silenzioso del mercato: vibrazioni minime e assoluto silenzio

LAVATRICE FSCRU90431

• FreshCare: capi freschi anche dopo la fine del lavaggio • Ecodose: suggerisce il dosaggio di detersivo da usare per risparmiare fino a 10 lt in un anno

649

• Programmi speciali: Lana, Rapido 30’, Colour 15°, BioStain 15° • Partenza ritardata 1-24 ore • Dimensioni (HxLxP): 85x59.5x64 cm

Vendita abbinata: WHIRLPOOL FSCRU90431 €648 + KITCHENAID 5KSM95PSECU €648 €649. Risparmi €647 (pari al 49% di sconto) = €1.296

OFFERTE VALIDE DAL 18 MAGGIO AL 7 GIUGNO 2018. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le foto sono puramente indicative. Salvo esaurimento scorte e solo nei punti vendita aderenti alla iniziativa. Offerte non cumulabili con altre in corso. Tutti i prezzi sono IVA INCLUSA. Salvo errori e/o omissioni. Si declina ogni responsabilità per le eventuali variazioni apportate dalle case produttrici. I prezzi e le caratteristiche possono variare senza preavviso anche a causa di errori tipografici e/o omissioni. Tutti i prezzi sono comprensivi dell’Eco contributo RAEE.

V! UTTI I T

NI NSTOU TU TUTTI I TV1.999€ O I P M S SCO CA 0€ A

I DA V T N O C S TO U TUTTI I T 99€ SCON

S

€A9

250€

ROBOT DA CUCINA 5KSM95PSECU

• Design iconico • Motore a presa diretta • Interamente realizzato • Movimento planetario originale in metallo • Unico pezzo di raccordo • Ciotola da 4.3 lt. in acciaio inox per gli accessori

ZIO NEGO PIÙ IN I D I R SCOP TUTTI TO

SCON

I TV € SU 2.000 E R T L O A € D

500

0 DA 1.0

500 100€ DA

Batte. Forte. Sempre.


VAL VENOSTA

26

Gsund Bleibm! Salute! Take care! www.partschins.com

A Parcines un microclima straordinario La cascata raggiunge il suo apice di maestosità nel periodo dello scioglimento della neve, tra maggio e giugno, o a seguito di precipitazioni intense, raggiungendo un picco di portata pari a 10.000 litri di acqua al secondo. Nei pressi della cascata sono state allestite alcune postazioni di misurazione munite di equipaggiamento tecnico, allo scopo di raccogliere per la prima volta dati specifici sulla qualità dell’acqua e dell’aria in quest’area. Lo studio dell’Università di Monaco di Baviera dimostra come l’acqua della Cascata di Parcines sia pura e salubre, come da definizione del regolamento comunitario sull’acqua potabile. È minimamente mineralizzata (cationi: sodio, potassio, magnesio e calcio; anioni: silicati, idrogenocarbonato, nitrato, solfato), vantando dunque un rimarchevole

La Cascata di Parcines è senza dubbio annoverabile tra le più incantevoli dell’area alpina. Situata in Val di Ziel, a nord-ovest di Parcines, si getta da un’altitudine di 1.112 metri per raggiungere i 1.015 metri sul livello del mare, compiendo un salto di 97 metri. concentrato di rubidio, un microlemento presente in ridotte quantità anche nell’acqua del mare e nelle acque minerali e termali, in grado di agire sulla trasmissione degli impulsi nel sistema nervoso centrale. Anche dalle misurazioni effettuate sull’aria nelle immediate vicinanze della cascata, emerge un quadro positivo: l’aerosol in prossimità del getto d’acqua è per lo più aria continentale pura con ridotti quantitativi di particelle. Le concentrazioni di particelle, comprese tra 800 e 1.200/ cm³, sono paragonabili a quelle delle più eccellenti aree di aria pura del mondo, sull’Atlantico nordorientale e sull’Artide. Esperti e operatori turisti-

FUNIVIA ASCHBACH 522 1.349m ↗

Direttamente presso la stazione di Rablà del Treno Val Venosta

APERTO TUTTO L’ANNO Dal 1° maggio al 15 ottobre orario continuato dalle 8 alle 19 COMUNE DI LAGUNDO www.funiviaaschbach.it

Stazione a valle Tel. +39 0473 967198

NOVITÀ WEBCAM ASCHBACH LIVE


ci hanno concordato sulla necessità di mettere a frutto tale patrimonio, creando il progetto “Gsund bleibm! Salute! Take care!”, nato dalla collaborazione tra esperti di climatoterapia, medici, guide escursionistiche e trainer del benessere, con l’intento di rendere accessibili a un ampio pubblico i benefici effetti della natura di Parcines e invitare ospiti e abitanti a sfruttare le innumerevoli possibilità offerte dal paesaggio alpino, articolato in tre posizioni altimetriche, e il particolare microclima della cascata, traendone un concreto valore aggiunto per la loro salute. (p.r.*) Associazione turistica Parcines, Rablá, Tel Via Spauregg 10, Parcines Tel. 0473 967157 www.partschins.com info@partschins.com

B

sc uo on n tu tte 1 to d o le 0% el co ns um az ion i

Gasthof Mondschein Stein 20, 39025 Naturno www.gasthofmondschein.eu

Tel. +39 0473 667143 | hotel@gasthofmondschein.eu

texelbahn

Fupnainvoiaramica

Via etto all’Alta ... accesso dir

di Merano

› cascata di Parcines › accesso diretto all’Alta Via di Merano › sentieri escursionistici senza traffico MB FUNIVIA TEXEL via Ziel 11 · I-39020 Parcines tel. +39 0473 968295 info@texelbahn.com www.texelbahn.com

Delizie per il palato

Famiglia Picher Via Venosta 26 39020 Rablá presso Merano

. Business Lunch . Cucina tradizionale, mediteranea, piatti vegeteriani e senza glutine . Festeggiamenti di compleanno, anniversari ecc. . Colazione anche per esterni . Day Spa nel nuovo reparto sauna Tel.+39 0473 967143 | info@roessl.com | www.roessl.com

Grafica: QuiMedia

io

su


VAL VENOSTA

28

Mondotreno: Alto Adige in miniatura Mondotreno è la più grande installazione digitale di ferrovie in miniatura d’Italia. Mondotreno si trova a Rablà presso Merano (BZ) e rappresenta, con i suoi oltre 20.000 pezzi, una delle maggiori collezioni private di treni in miniatura. Mondotreno affascina per i suoi plastici sorprendenti, riproduzioni in scala 1:87 complete di numerosi dettagli ed elementi interattivi che suscitano nei visitatori grande stupore. Venite a scoprire l’Alto Adige in miniatura e il nostro incredibile mondo di fantasia “Mezzamontagna” con la sua impressionante varietà di paesaggi. L‘Alto Adige in miniatura L’Alto Adige in miniatura è il cuore di Mondotreno. Basta fare un giro per poter ammirare l’intero Alto Adige lungo il percorso ferroviario, da Terme di Brennero a Malles Venosta. Con i suoi 62 metri di lunghezza

Bar - Ristorante - Pizzeria

CAREGNATO

Un mondo fantastico: Mezzamontagna I plastici e gli scenari esposti non rispecchiano paesaggi reali, ma nascono dalla fantasia del fermodellista. Il mondo di Mezzamontagna si sviluppa

Bar, ristorante e pizzeria CAREGNATO Stein 24, 39025 Naturno caregnato@rolmail.net • Arrosti di pollo e stinco solo sabato a mezzogiorno • Pasta fatta in casa • Menù per lavoratori • Pizza

Tel. 0473 667230 Grafica: QuiMedia

questo plastico è il più grande scenario panoramico dell’Alto Adige in miniatura esistente al mondo. Vi sono i numerosi castelli e le fortezze, ma anche curiosi dettagli quali un concerto all’aperto o il nostalgico trenino della ferrovia del Renon: tutte riproduzioni in scala assolutamente realistiche. Le 20 stazioni interattive invogliano all’azione e alla partecipazione. E poi anche a Mondotreno fa notte: a intervalli regolari si accendono tante piccole luci e magici effetti speciali creano un’atmosfera davvero unica.

Tel. 339 1088988

Servizio di consegna a domicilio da PARCINES fino a STAVA ORARI DI APERTURA: ore 17.00 - 22.00 - Nessun giorno di riposo!


Provate anche voi: L’Angolo dei bimbi Ai piccoli visitatori abbiamo riservato un’esperienza speciale, per comprendere ed imparare giocando. I bambini possono toccare e fare da soli, e addirittura condurre un treno. Naturalmente anche i grandi possono provare: così Mondotreno diventa un‘avventura per tutta la famiglia.

(p.r.*) Mondo Treno Piazza Gerold 3, Parcines/Rablà. Tel: 0473 521460 - info@eisenbahnwelt.it

Il più grande impianto di fermodellismo d’Italia

Grafica: QuiMedia

Ampio parcheggio PIAZZA GEROLD 3 PARCINES / RABLÁ Tel: 0473 521460 - www.mondotreno.it - info@mondotreno.it

PIZZERIA - CAFÈ - GELATERIA

Hotel Panorama Fam. Thurner Via Venosta 25 | 39020 Rablà (ME) Tel. per prenotazioni: 0039 0473 967140 Mercoledì giorno di riposo

info@panorama-hotel.net | www.panorama-hotel.net

cafè

walter pizzeria Pizza a mezzogiorno CafePizzeriaWalter www.pizzeria-walter.it

Tel. 0473 624128, Cell. 389 7892690, Giorno di riposo lunedì Via Romana 22 - Castelbello-Ciardes, direzione Strada Statale Grafica: QuiMedia

I numeri di Mondotreno A Mondotreno potete contare su 1.000 metri quadri di superficie espo-

Come arrivare Con il treno provenendo da Merano o da Malles scendere alla stazione di Rablà e proseguire a piedi fino al centro del paese (circa 10 minuti). Con la bicicletta, provenendo sia da Merano che da Malles, abbandonare la pista ciclabile all’altezza di Rablà. Da lì proseguire per altri 2 min. fino al centro del paese. Con l’automobile: da Merano si viaggiare per la statale in direzione Venosta. Dopo circa 10 minuti si arriva a Rablà: Mondotreno si trova al centro del paese. Parcheggio gratuito per auto e pullman.

TUTTO L’ALTO ADIGE IN MIGNATURA

Grafica: QuiMedia

su quattro livelli, dal fondovalle fino in alta montagna, introducendo il visitatore allo spirito dei paesaggi e delle ferrovie in miniatura. I percorsi dei vari treni in movimento si snodano in uno spazio ristretto, attraversando diverse epoche storiche.

sitiva, con 800 metri di binari, 70 treni, 400 veicoli, 12.000 figure e scenari notte-giorno alternati ad intervalli regolari. Mondotreno è la più grande installazione digitale di ferrovie in miniatura d’Italia. Con i suoi oltre 20.000 pezzi, rappresenta una delle maggiori collezioni private di ferrovie in miniatura d’Europa. Un collezionista germanico ha affidato la sua collezione all’Associazione Amici della Ferrovia in Miniatura con il desiderio di renderla accessibile al pubblico permanentemente. Mondotreno è il risultato dell’impegno dell’Associazione per avvicinare i visitatori al fermodellismo e ai paesaggi in miniatura in maniera informativa e divertente al tempo stesso. Senza il generoso supporto della Giunta Provinciale di Bolzano, di partner e sostenitori del settore pubblico e privato non sarebbe stato possibile realizzare un simile progetto espositivo.

Lunedì giorno di riposo • Coppe gelato, caffè e torte • Terrazza grande, soleggiata con giochi • Ogni martedì grigliata con musica e ballo • Piatti tipici tirolesi • 40 tipi di pizza dal forno a legna

Via Saring 33 39020 Rablà/Parcines presso Merano Tel. +39 0473 967099 info@laterne.it

www.laterne.it


VAL VENOSTA

30

Compie 25 anni il Museo delle macchine da Anche nel 1993 il giorno di apertura era un martedì: fu il 22 giugno che dopo un lungo periodo di preparazioni il museo, dedicato all’inventore di macchine da scrivere Peter Mitterhofer, aprì le porte al pubblico. Per Ewald Lassnig, allora assessore alla cultura e da decenni ricercatore su Mitterhofer, un sogno divenne realtà. Furono oltre 200 esemplari di macchine da scrivere storiche che il collezionista Kurt Ryba, meranese, residente a Monaco di Baviera, aveva donato al comune di Parcines. Per 4 anni il museo ebbe la sua sede provvisoria nell’edificio della vecchia scuola di Tel per poi trasferirsi nel centro di Parcines nel 1997. L’inaugurazione nel 1993 fu accompagnata da un programma culturale

Martedì 27 marzo il Museo delle macchine da scrivere di Parcines ha inaugurato una nuova importante stagione, che coincide con un giubileo molto significativo. Il museo, inaugurato nel 1993, festeggia infatti il suo primo quarto di secolo e per l’occasione offre ai visitatori l’apertura gratuita in ogni prima domenica del mese. molto intenso, di cui una rappresentazione teatrale all’aperto sulla vita di Mitterhofer era senz’altro l’attrazione principale. Anche quest’anno il museo offre una serie di interessanti manifestazioni, combinate con un vero e proprio “regalo” nei confronti degli altoatesini, ovvero l’ingresso straordinario domenicale e gratuito predisposto nel 2018 in ogni prima domenica del mese con orario 14-18. Per quanto riguarda gli eventi il prossimo è previsto durante il fine settimana di Pentecoste

NATURNO www.gruener.it

FUNIVIA UNTERSTELL

Monte Sole di Naturno

Tel. +39 0473 66 84 18 - www.unterstell.it


(19-21 maggio), quando si svolge per l’ennesima volta l’Incontro Internazionale dei Collezionisti di Macchine da Scrivere, arricchito questa volta da un’inte-

(p.r.*) Museo delle Macchine da Scrivere Piazza Chiesa 10, Parcines Tel. 0473 967581 info@typewritermuseum.com www.typewritermuseum.com

FAMILY-RESTAURANT • PIZZERIA FAMILIEN-RESTAURANT • PIZZERIA

Naturno - Tel. 0473 668 206

www.genuss.bz.it

Grafica: QuiMedia

Bar - Caffè - Gelateria Situato in zona centrale del paese di Parcines

Taufnergasse 2 - Parcines BZ Tel. 0473 967136 info@taufenbrunn.it

Aperto dalle 9 alle 23 Martedì giorno di riposo Via Stazione 24, Plaus Tel. 0473 660002

rno Ogni gio ione animazmbini per ba

NUOVO

1. FAMILY-RISTORANTE

CON KIDS CLUB

& GRANDE PARCO GIOCHI PER BAMBINI

Pizza

a mezzogiorno 12:00-14:00 alla sera 17:30 - 22:30

Grafica: QuiMedia

da scrivere

ressante conferenza sull’Olivetti. Sarà il collezionista Nico Ambrogio Brunati a presentare la sua pubblicazione appena uscita: L’AFFERMAZIONE DELLA COMUNICAZIONE. OLIVETTI M1. UN NUOVO MODELLO ITALIANO (19/5. ore 10.30). Anche quest’estate non mancheranno le visite guidate settimanali e il laboratorio carta (a partire da luglio tutti i lunedì) che offre un workshop per bambini e tutta la famiglia per creare carta a mano. Il 27 agosto ci si ricorderà del 125esimo anniversario della morte di Peter Mitterhofer con un escursione guidata lungo il sentiero culturale “Peter Mitterhofer“. A settembre verrà quindi inaugurata la nuova mostra temporanea, in collaborazione con Museion. Domenica 7 ottobre sarà quindi la volta della Festa per l’anniversario, arricchita non solo dalla banda musicale di Parcines ma anche dal noto quartetto di musica classica “Kreativ Ensemble“.


32

EVENTI IN TRENTINO

Vino, fiere e mostre nel vicino Trentino Per il 2018 il museo Centro Documentazione Luserna propone la mostra annuale dal titolo “Il ritorno del lupo – Nå in tritt von bolf”. Il percorso espositivo, costituito da pannelli esplicativi quadrilingui, exhibit a tema, nonché da grande diorama introduttivo ed una mostra fotografica, presenta, in modo obiettivo, la vera natura di un canide che negli ultimi anni è protagonista di un lento ma graduale ritorno anche sulle Alpi orientali. Le sale espositive del Centro Documentazione sono visitabili tutti i giorni, fino al 4 novembre 2018, con orario 10-12.30 e 14-18 (nel mese di agosto 9.3012.30 e 14-18.30). Per maggiori informazioni: 0464 789638.

Gli eventi in programma nei prossimi giorni in provincia di Trento sono davvero numerosi e variegati. Di seguito vi proponiamo i più interessanti, passando dalla mostra sul lupo di Luserna alla visita delle Cantine aperte. Dalla musica di Distretto 38 a Mezzocorona Expò. L’ultimo weekend del mese di maggio, come da tradizione, il Movimento Turismo del Vino organizza invece Cantine Aperte, l’evento enoturistico più importante e famoso d’Italia giunto alla 26a edizione. Il programma coordinato dalla sezione Trentino Alto Adige, rappresentata dalla sua Presidente Valentina Togn, quest’anno ha coinvolto 16 realtà sul territorio.

Un appuntamento che fa parte delle #trentinowinefest, calendario di manifestazioni enologiche dedicate ai vini più rappresentativi del Trentino, coordinate e promosse dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino. Le entrate ad alcune cantine sono a pagamento. Nel caso di Bellaveder, Borgo dei Posseri, Cantina Endrizzi, Cantine Mezzacorona-Rotari, Cembra cantina di montagna, Cantina La Vis, Mas dei Chini e Maso Poli, parte del ricavato viene devoluto all’Associazione Fibrosi Cistica. Per info: www.mtvtrentinoaltoadige.


EVENTI IN TRENTINO

33

il leggendario detroitiano Omar-S, accanto a figure di culto quali il viennese Fennesz, lo statunitense DJ/rupture, il belga Lefto e il croato Borut Cvajner, affiancati a esponenti della scena nazionale, da Dj Khalab a Capofortuna.

it e tastetrentino/cantineaperte . Per il terzo anno consecutivo, dal 16 al 20 maggio torna “Distretto 38”: festival promosso dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, dedicato al suono elettronico contemporaneo, inteso tanto nell’accezione del clubbing quanto nel senso della ricerca sperimentale. Come gli anni scorsi, i vari appuntamenti sono dislocati sull’asse Trento/ Rovereto, confermando le partnership con alcune eccellenze locali quali il MuSe di Trento, il MART di Rovereto e il Polo universitario. Il festival esplora il fenomeno alternando nel programma occasioni di spettacolo (Dj set e concerti) ad altre di analisi e approfondimento (convegni e happening).In cartellone spiccano le presenze di protagonisti assoluti del clubbing come il duo berlinese Modeselektor e

Il 25 – 26- 27 maggio torna “Mezzocorona Expò”, fiera organizzata dall’Associazione degli Operatori Economici ed Artigiani di Mezzocorona e in scena alle Cantine Rotari del paese trentino. Mostre fotografiche, stand, iniziative per i più piccoli sono solo alcuni degli ingredienti di questa tre giorni che prenderà il via il 25 maggio e proseguirà fino al 27 maggio con orario 10-22.30. L’ingresso alla manifestazione è gratuito. Era il 1997 quando il presidente dell’associazione di allora, Gino Buson, riuscì a mettere insieme alcune aziende della Piana Rotaliana, creando questa vetrina economica e artigianale del territorio. E ventuno anni dopo la fiera non solo è cresciuta, ma si è consolidata, proponendo anche collaborazioni con il mondo dell’agricoltura. Come da tradizione, ampio spazio sarà dedicato anche ai più piccoli, con due aree giochi a loro disposizione: in una prima area ci saranno i gonfiabili, mentre nella seconda i piccoli potranno divertirsi con macchinine, trenini e così via. Inoltre, a disposizione anche una piccola biblioteca, dove si terranno delle letture e giochi didattici. Sempre nello spirito della fiera, tutto sarà gratuito e a ingresso libero, dal parcheggio all’entrata in fiera.

21

tigiane

iche ed ar

ta r i ttività resso Cantine Ro p igiane h e ed a r t

tà econom

a di attivi a Rassegn

ta gnria di a Caa nRtinase sReo

presso21

economic

O P E R ATO R I ECONOMICI E A R T IGI A N I MEZZOCORONA

O R E B I L O S 25/26/27 S GRE N I GRANDE 8 1 0 2 O PARCO GIOCHI E VILLAGGIO MAGGI DEI POMPIERI GRATUITI

7 2 / 6 2 25/ 8 #distretto38

ER B I L O S S E INGR

1 0 2 O I G G MA MAGGIO 2018 16/20 3ª EDIZIONE

TRENTO/ROVERETO

MUSICHE / ARTI / INNOVAZIONE

GRANDE

PARCO GIOCHI DJ RUPTURE Casa Depero (gratuito) RIA ’A E VILLAGGIO L L giovedì 17OT FENNESZ / BORUT CVAJNER Teatro Melotti (5 euro) A EC BIBLI O OK B Y DEI POMPIERI M venerdì 18 CAPOFORTUNA / OMAR S Teatro SanbàPolis (10/5 euro) E I LOV GRATUITI sabato 19 LEFTO/ MODESELEKTOR Teatro SanbàPolis (15/10 euro) domenica 20 DJ KHALAB Muse (gratuito) mercoledì 16

Nelle aziende del Movimento Turismo del Vino

26. - 27.05.2018

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Solo nelle cantine che espongono questo simbolo

Stabilimento di Mezzocorona

COMUNE DI MEZZOCORONA

CENTRO SERVIZI CULTURALI S. CHIARA

in collaborazione con

#CantineAperte2018

www.mo ino.it vimentoturismov

CENTRO SERVIZI CULTURALI S C A N TA

H I A R A

Tel.: 0461 213834 N° Verde 800 013952 WWW.DISTRETTO38.IT PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

COMUNE DI ROVERETO

@DISTRETTO38.IT

partnership

BIBL MEZ


VETRINA

CODICE CIVILE

SALUTE

Pranoterapia allo studio Josi Prast

Contratti di locazione ad uso abitativo Buon giorno Avv. Pontecorvo, ho letto il Suo articolo dei contratti di locazione ad uso abitativo in uno degli ultimi numeri dei giornali QUIMEDIA. Potrebbe spiegare meglio il motivo di disdetta “vendita dell’immobile” dopo i primi 4 anni? Ho sempre pensato infatti che la vendita non sia un motivo di disdetta! Grazie e cordiali saluti Messner Rosmarie La materia delle locazioni ad uso abitativo è regolata dalla legge 431 del 1998 e, per alcuni aspetti, dalla precedente legge sull’equo canone (legge nr. 392/1978). Le “locazioni a canone libero” sono caratterizzate dalla durata di quattro anni rinnovabili per altri quattro. La legge (articolo 3 comma 6) prevede che in caso di “gravi motivi” il conduttore (inquilino) può recedere dal contratto in ogni momento dandone preavviso di almeno sei mesi. Il locato invece (proprietario) può solo, alla scadenza del Hai una domanda da rivolgere al nostro esperto? Scrivi a redazione@quimedia.it La risposta verrà pubblicata nei prossimi numeri del giornale.

primo quadriennio, evitare che il contratto si rinnovi per ulteriori altri quattro anni e questo solo in presenza di alcuni casi espressamente previsti dalla legge tra cui, appunto, l’”uso personale del locatore”. Ossia quando il locatore intende destinare l’immobile ad uso abitativo o commerciale per sé stesso, per il coniuge, i suoi genitori, i figli o parenti entro il secondo grado. In tali casi il proprietario non deve però avere altre unità immobiliari nello stesso comune dove è ubicato l’immobile oggetto della locazione.

Lo studio bolzanino offre una variegata proposta pranoterapeutica, lavorando con massaggi bioenergetici che mettono in collegamento i meridiani, intervenendo sul corpo fisico, emozionale e mentale, ripulendo e rigenerando. La titolare Josi Prast lavora da 15 anni in questo settore, offrendo anche massaggi corpo rilassante. Le persone che si rivolgono allo studio possono scegliere se vogliono solo il massaggio oppure il trattamento prana, che lavora e pulisce i centri energetici (chakra). Del pacchetto di trattamenti proposti fa parte anche il massaggio ayurveda che viene operato dalla testa ai piedi e in cui è il paziente stesso a scegliere l’olio caldo indiano che viene utilizzato. Altri trattamenti sono: terapia con le pietre (che assorbono le energie negative) e cabina a infrarossi per sudare e rilassarsi.

Tutti i trattamenti durano 60 minuti e costano cadauno solo 35 euro. Ai pazienti che presentano questa inserzione verranno applicati ulteriori 5 euro di sconto. Lo studio è aperto dal lunedì al venerdì con orario 9-19. Si riceve solo su appuntamento. Per info e prenotazioni: Studio Josi Prast, via Cesare Battisti 3, Bolzano Tel. 0471 287716 - 339 5232676.

SPOSI

State pianificando il vostro matrimonio?

Avv. Domenico Pontecorvo Bolzano

Il portale inlove.bz fa incontrare, su un‘unica piattaforma virtuale, futuri sposi e fornitori del settore nuziale. Con pochi click potrete trovare i fornitori più adatti per l‘organizzazione del vostro matrimonio da sogno: le location più belle, i servizi migliori, le band più popolari e molto altro ancora. Il conto alla rovescia settimanale, fino al giorno delle nozze, vi guiderà

passo passo e non mancheranno novità quotidiane, ispirazioni creative, consigli utili, check list, storie vere e tante idee per un indimenticabile matrimonio in Alto Adige.

Info: www.inlove.bz


VETRINA QUEIROS

35

SCHULLIAN

La Chiropratica come cura? La Chiropratica può prevenire, ridurre o stabilizzare la degenerazione vertebrale, migliorando la postura e mantenendo le articolazioni, i nervi e i dischi vertebrali in salute. Il midollo spinale ed i nervi sono le vie di comunicazione tra il cervello e il corpo. Quando una o più vertebre della colonna vertebrale sono fuori dal giusto assetto, i nervi che scorrono attraverso la spina dorsale sono compressi e irritati.

Questa condizione è nota come sublussazione vertebrale. Eliminando le sublussazioni attraverso il trattamento chiropratico, si riducono e si prevengono i fastidi dati dal sistema nervoso, lasciando così che gli impulsi mandati dal cervello riescano a fluire correttamente nel corpo. I disturbi che si possono evitare mantenendo sana la nostra colonna vertebrale senza farmaci, sono il dolore cervicale, dorsale e lombare, la sciatica, l’ernia al disco, la scoliosi e un’errata postura,

ma anche mal di testa, vertigini, dolori e formicolii agli arti, cali di energia, affaticamento, dolori mestruali, insonnia, disturbi digestivi, coliti e allergie. La Chiropratica è inoltre consigliata a chi ha avuto incidenti e traumi quali i colpi di frusta, a chi fa sport agonistico e non, a chi è sotto stress. Può dare benefici durante e dopo la gravidanza, può mantenere alte le nostre difese immunitarie e può essere una buona prevenzione per i neonati e gli adolescenti. Il dott. Marcus De Luca è laureato alla prestigiosa “Life Chiropractic College West” in California. Questa Università è riconosciuta dalla Federazione Internazionale della Chiropratica a livello mondiale. La Chiropratica è stata riconosciuta come professione sanitaria primaria all’interno della Legge finanziaria 2008 ed è attualmente in corso la creazione di un albo. Nel frattempo l’Associazione Italiana Chiropratici è in grado di fornire a chi lo richieda l’elenco dei Chiropratici con la preparazione e i requisiti necessari per poter esercitare in Italia. OFFERTA DI MAGGIO Chiamando entro il 31 maggio potrai prenotare la prima visita con trattamento per soli 60 euro (anziché 120 euro). Posti limitati. Non scordare di far controllare la tua schiena anche in assenza di dolore, perché il sistema nervoso potrebbe già essere irritato senza campanelli d’allarme. Prevenire è molto meglio che curare!

Studio di Chiropratica Dr. Marcus De Luca Colonna Sana = Vita più Sana BOLZANO - Via Maso della Pieve, 4/C - Tel. 0471 281049 - 339 4616500 VILLA LAGARINA (TN) - Via Salisburgo, 15 - Tel. 0464 490102 - 339 4616500

Intelligenza in serra Cos’è l’intelligenza? Dove sta? Ne esiste una sola? A cosa serve l’intelligenza? Si può misurare? Come ci si prende cura delle intelligenze, come crescono e come si coltivano? Queste sono le domande a cui cercherà di dare risposta la professoressa Alessandra Viola, supportata dalla psicologa e psicoterapeuta Miriam Gandolfi, in una conferenza che verrà ospitata dalla giardineria Schullian lunedì 28 maggio alle ore 20 (ingresso libero e gratuito). Il titolo della conferenza è “Intelligenza in serra”, proprio per indicare il tema dedicato a scandagliare cosa di fatto insegnano le piante sulla mente umana. Alessandra Viola insegna Comunicazione e scienza dell’energia all’università Luiss di Roma. Collabora con La Repubblica, Il Sole 24 Ore, L’Espresso. Dal 2015 collabora con Focus ed è consulente RAI.

Alessandra Viola ha scritto insieme a Stefano Mancuso il saggio “Verde Brillante. Intelligenza e sensibilità del mondo vegetale”, Giunti (2013), tradotto e ripubblicato in diciassette lingue. Schullian Via Merano 75 A - Bolzano www.schullian.it facebook.com/schullian

POLICONS

Controllo ecologico delle zanzare

Il contesto normativo e sociale mira ad un controllo della popolazione di zanzare sostenibile ed efficace, privilegiando interventi larvicidi (più efficaci rispetto agli adulticidi) e impiegando prodotti sostenibili per l’uomo e per l’ambiente. Molte amministrazioni pubbliche trattano le strade e le aree pubbliche con prodotti; ma anche il singolo è tenuto a eliminare i focolai di infestazione (es. sottovasi e ristagni) e a trattare con interventi larvicidi le aree di propria pertinenza. Per i trattamenti larvicidi è consigliabile impiegare prodotti a basso impatto ambientale,

ecocompatibili ed efficaci. Da oggi è disponibile sul mercato Aquatain un prodotto a base siliconica che crea un film sottile sul pelo dell’acqua, garantendo il controllo di larve e pupe e inibendo l’ovideposizione delle zanzare per 3-4 settimane. Aquatain non è un prodotto biocida, ma ha un’azione fisico-meccanica e non contiene componenti potenzialmente tossici, rendendolo così il prodotto perfetto per i trattamenti in ambito privato e urbano.

Per info: Tel. 0473 220862 info@policons.org - www.policons.org


CULTURA E SPETTACOLO

36 36

MUSICA

The Raindrops: omaggio a Burt Bacharach Col nome di Raindrops – echeggiando il titolo del più famoso successo del compositore americano – un gruppo di jazzisti bolzanini ha messo in piedi un singolare omaggio che è andato in scena presso la sala polifunzionale di piazza Nikoletti a Bolzano e verrà replicato il 25 maggio prossimo presso le terme di Merano alle 21. Ha compiuto novant’anni la settimana scorsa ed è uno dei più famosi e apprezzati compositori della sua generazione: se il nome magari non vi è noto, la sua musica vi è sicuramente entrata in casa almeno una volta, che sia stato sotto forma di commento sonoro a qualche importante pellicola, che sia stato in quanto ripresa come tema per qualche réclame televisiva,

I Raindrops

per averla ascoltata alla radio o, magari, per averlo visto qualche anno fa in veste di ospite

LINGUA

22 MAGGIO

IL FUTURO DELL’ITALIANO > BOLZANO | Ore 18 | Centro culturale Trevi L’evoluzione della lingua italiana sarà protagonista di una conferenza promossa dalla Società Dante Alighieri di Bolzano che avrà come relatore il professor Luca Serianni, uno dei massimi linguisti in italia. Linguista e filologo, Serianni è docente emerito dell’Università La Sapienza ed autore di molti libri.

Serianni è consulente del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca oltre che Vicepresidente della Società Dante Alighieri. È anche socio dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia della Crusca, direttore responsabile della rivista Studi linguistici italiani e condirettore degli Studi di lessicografia italiana.

Info: Società Dante Alighieri, Comitato di Bolzano Passaggio Antico Municipio, via Portici 30, Tel. 366 6352759

al festival di Sanremo mentre duettava con una giovane cantante italiana fuoriuscita da un talent show. Burt Bacharach, nato a Kansas City il 12 maggio del 1928, ha firmato brani memorabili come Raindrops Keep Falling On My Head, Magic Moments, Arthur, Walk On By, Say A Little Prayer – ma la lista potrebbe andare avanti all’infinito come quella dei cantanti famosi (da Aretha Franklin a Tom Jones, Luther Vandross, fino a nostrano Mario Biondi) che hanno dato voce alla sua musica e alle parole che ad essa ha abbinato il paroliere Hal David. Col nome di Raindrops – echeggiando il titolo del più famoso successo del compositore americano – un gruppo di jazzisti bolzanini ha messo in piedi un singolare omaggio che è andato in scena presso la sala polifunzionale di piazza Nikoletti a Bolzano e verrà replicato il 25 maggio prossimo presso le terme di Merano alle 21. “L’idea – ci racconta Francesca Russo, che del gruppo è la cantante – è venuta al pianista Fabrizio Perini e al chitarrista Enrico Lombardi dopo che insieme avevamo collaborato ad

un’edizione di Livemuse. Mi hanno proposto di provare a mettere in piedi un progetto dedicato alla musica di Bacharach. Al gruppo si sono presto aggiunti il sassofonista Paolo Bega, Niki De Bertoldi alla batteria e il contrabbassista Davide Mariz. Ma volendo dare qualcosa di più al pubblico abbiamo pensato ad un programma che andasse oltre la musica, sarebbe stato bello e ci sarebbe piaciuto riuscire a confezionare un testo che accompagnasse le canzoni, così è salita a bordo del progetto anche Barbara Gramegna che si è occupata proprio di questo. Il progetto Raindrops si è quindi completato con una parte letteraria in cui si è cercato di fornire al pubblico anche delle informazioni riguardanti Bacharach, il suo periodo di splendore e la sua importanza come autore. Purtroppo alla serata di Merano Barbara non potrà partecipare, ma speriamo di dare un seguito al progetto perché ci piacerebbe diffondere ulteriormente le canzoni di questo grande artista”. Il gruppo si è lanciato a capofitto in questa operazione, lavorando sugli arrangiamenti: i musicisti coinvolti, da bravi jazzisti si sono preoccupati di stare molto attenti alla performance senza però dimenticare di dare la giusta importanza alle parole. “Ascoltando le composizioni di Bacharach – conclude Francesca Russo – si scoprono infatti autentiche perle in cui la musica composta da lui si va ad incastrare magicamente con le parole di Hal David, che è stato il suo paroliere proprio negli anni di maggior successo, praticamente tutti gli anni sessanta, fino allo scioglimento del team avvenuto nel 1973. Si tratta davvero di un connubio inscindibile tra musica e parole. Senza dimenticare poi che molte di queste composizioni sono divenute famose oltre ogni possibile immaginazione. Come lui stesso ebbe a dire parlando della propria musica: non sottovalutate mai una canzone che si possa cantare sotto la doccia!”

Paolo Crazy Carnevale


CULTURA E SPETTACOLO

37

ASSOCIAZIONE MUSICALE

Quattro sax e una tromba omaggiano Puccini Il trombettista Giovanni Falzone sigilla insieme ai Sax Four Fun - martedì 22 maggio al Teatro Puccini di Merano con inizio alle ore 20.30 e a entrata libera - la Stagione concertistica 2018 dell’Associazione Musicale Meranese. In questa occasione verrà presentato “Puccini for Five”, un omaggio alla musica e alla figura artistica di Giacomo Puccini. Prendendo spunto da alcune delle composizioni più significative del grande maestro di Lucca filtrate e rilette attraverso le armonie e la forza intrinseca delle sue stesse melodie, i cinque musicisti inanelleranno una serie di brani che spaziano dalle atmosfere classiche al jazz fino a sonorità più contemporanee, dove il dialogo della tromba con i quattro sax sarà fonte di ispirazione per le improvvisazioni. Considerato uno dei protagonisti del jazz italiano ed europeo, Falzone vanta una lunga esperienza anche nel mondo della musica classica. Fino al 2004 suona infatti con l’Orchestra Sinfonica di Milano collaborando con direttori e solisti di fama internazionale, da

Giuseppe Sinopoli e Claudio Abbado a Riccardo Chailly, Luciano Berio e Valerij Gergiev. Dedicatosi definitivamente alla musica jazz, risulta vincitore di numerosi premi nazionali e internazionali: l’ultimo, il Premio Nazionale “Alessio Di Giovanni”, ottenuto lo scorso anno. Alternando sempre l’attività solistica a quella compositiva e didattica, in qualità di bandleader ha suonato nei più importati festival jazz nazionali e internazionali e a oggi ha pubblicato 14 album come compositore, arrangiatore e bandleader con le più prestigiose case discografiche italiane. La tromba di Falzone si accosta in questo appuntamento ai fiati dei Sax Four Fun (Stefano Menato al sax soprano e alto, Hans

CINEMA

I Sax Four Fun e Giovanni Falzone

22 MAGGIO

Tutzer al sax alto, Fiorenzo Zeni al sax tenore e Giorgio Beberi al sax baritono), un quartetto di sassofoni che spazia dal jazz più nero al blues, alla salsa e alla world music, in una varietà di stili che i musicisti sanno affrontare con disinvoltura e personalità, forti di un affiatamento costruito in un decennio di attività svolta insieme. Con questo progetto, il

quartetto completa un percorso che lo ha portato a confrontarsi con varie personalità artistiche come Paolo Fresu, Javier Girotto, Mario Brunello, Maria Pia De Vito, Mauro Negri, arricchendo ogni volta di nuove sonorità e stimoli artistici l’anima del gruppo. I Sax Four Fun hanno prodotto diversi Cd e registrato concerti per diverse emittenti radiotelevisive.

TEATRO

I CONTORNI DELL’AMORE > MERANO | Ore 10 | Centro per la cultura

19 MAGGIO

GIGI BORTOLI, L’ATTORE > MERANO| Ore 20.30 | Centro per la cultura Gigi Bortoli era un uomo dai mille talenti: non ultimo quello di attore, e nella loro produzione i registi Rolf Mandolesi e Günther Haller avevano scoperto in lui un attore duttile, paziente e preparato. Sabato 19 maggio alle ore 20.30 al Centro per la cultura andrà in scena una serata che si concentra su alcuni corti prodotti dal Super 8 & Video Club Merano, con Gigi attore in di-

versi ruoli, in parte con dialoghi e in parte muti. A un anno dalla sua scomparsa, questi film permettono di risentirlo e rivederlo in azione. Nel corso della serata verranno proiettati i seguenti filmati: “Piano rialzato” (1981), “Cake” (1985), “Puzzle” (1987), “Ritorno” (2007) di Rolf Mandolesi e “The Parcel” (1989 – 1990) di Günther Haller. L’entrata è libera.

Riccardo Tontaro torna sul palcoscenico di Merano, al Centro per la cultura, per un recital dal titolo “L’amore ha i contorni sfumati”. La storiella, raccontata a mo’ di favola (per grandi, per grandi bambini), di un uomo qualunque, Humanum, il quale con l’aiuto di un tipetto, Animus (l’anima che Joya, accompagnata dalle cinque Lullabies, gli dona dopo MAGGIO avergliela rispolverata), arriverà a capire ciò che paradossalmente aveva Lando, Riccardo Tontaro e cinque già sentito. Ma mai ascoltato vepiccole ballerine dell’associazioramente. ne “Only Dance Merano”. Le muIl testo e le poesie sono di Ric- siche verranno eseguite da Lucia cardo Tontaro; in scena ci saran- Suchanska al violoncello. L’entrano con Leandro Pegoretti, Sandra ta è libera a tutti gli interessati.

19


ANNUNCI

38

PROFUMERIA FERRARI Cerca per Merano commessa bilingue con esperienza e orari flessibili. Tel. 347 6375967 Telefonare dalle 13 alle 15

CERCO/OFFRO LAVORO Signora italiana 50 anni cerca lavoro a Bolzano e dintorni. Esperienza come Baby-sitter, assistenza anziani, commessa, operaia, stiro, aiuto cucina. Automunita. Tel. 370 3041492 Due ragazzi con furgone effettuano sgombero case, soffitte. Prezzi modesti. Massima serietà. Tel. 345 7763433 Cerco lavoro come badante a tempo pieno. Tel. 328 2565132 Cerco lavoro come badante 24h (vitto e alloggio). Ho 50 anni. Sono cittadina italiana di origine ucraina, referenziata, affidabile, seria, puntuale, allegra, disponibile da subito. Esperienza con le persone autosufficienti e non. Patente B (11 anni). Sono diponibile a trasferirmi a Merano. Parlo bene in italiano e poco in tedesco. Tel. 320 9280047 Signora insegnante di madre lingua Inglese offre ripetizioni, conversazione, grammatica, letteratura a tutti i livelli. Intensivi. Livelli B1, B2 TOEFL, IELTS. Zona Bolzano, Merano e Lana. Tel. 349 6975727 Cerco urgentemente babysitter per mia figlia. Zona Bassa Atesina. Tel. 327 1113294

Bolzano Europa Novacella, Gries e dintorni cerco monolocale o trilocale per mamma con due bambini. Modico prezzo e arredato. Tel. 370 3041492

Vendo sega traforo elettrico a due velocitá PROXXON DSH, usato neanche un giorno (nuovo) Prezzo da listino 259 euro trattabili. Vendo borsa - custodia per foto nikon - canon (nuova). Prezzo 25 euro. Vendo graffatrice - puntatrice Maestri con 4.000 graffe, perfetta Prezzo 115 euro - 80 euro. Vendo cartella scolastica Eastpak tre scomparti più posto computer, usata due mesi ottimo stato. Prezzo 60 euro. Tel. 338 2122470

Bolzano - Zona Dodiciville vendo Garage a Bolzano di 20 m². Libero subito. Prezzo 28.000 euro trattabili. Tel. 338 2122470 Piana Rotaliana - Roveré della Luna privato vende particella edificabile di circa 1.000 m², indice di cubatura 2.5 in zona tranquilla, attualmente vigna. Acqua, luce, fognature gia presenti. Massima riservatezza. Tel. 338 2122470

Vendo poltrona beige chiara, usata poco a 50 euro. il trasporto è a carico del compratore. Tel. 371 3689477 Vendo Vaporetto Pocket, pulitore a vapore, tenuto molto bene, quasi nuovo. Prezzo 50 euro. Se interessati mando foto. Vendo “Mosaico” elettromedicale multifunzione. Magnetoterapia, T.E.N.S., microionoforesi, elettroagopuntura, infrarosso, elettrostimolazione muscolare. Buon prezzo. Tel. 339 1390203 Cedo a offerta un pc nuovo per bambini, modello vecchio. Una mola per artigiano. Un trapano con colonna non incorporata. Due manometri per saldatura completi e nuovi. Una slitta usata poco. Un idromassaggio nuovo per vasca. Un inalatore. Tel. 0471 915167

Mezzocorona affitto mini appartamento ben arredato, riscaldamento autonomo, panoramico, balcone, grande cantina. classe energetica “C”. Posto macchina condominiale. Tel. 333 6763011

Vendo due rampichini usati pochissimo. Zona Bolzano. Prezzo da concordare. Tel. 339 1247018

Vendo 8 reggiseni con ferretto quasi nuovi. Taglia: 2ª. Prezzo 25 euro. Tel. 338 9242811 Vendo telefono nuovo, modello Sirio. Prezzo 25 euro. Tel. 347 7690455

Cerco una vecchia bici da corsa dal 1900 al 1980. Tel. 338 4284285 Vendo tubino nero (Little black dress) con giacca di Luisa Spagnoli, taglia 42, usato pochissimo. Prezzo 180 euro (prezzo del nuovo 500 euro). Tel. 346 7188433 ore pasti o invio sms

Le nostre proposte in vendita

Cerchiamo per prossimo subentro appartamenti in affitto a Bolzano, Merano e dintorni

Altre proposte immobiliari sul sito

WWW.EHRENSTEIN.IT Via De Lai, 4 | 39100 Bolzano | immobiliare@ehrenstein.it

Riceviamo su appuntamento 347 2544654 | 340 8247903

Bolzano - via Maso della Pieve vendo appartamento 4° piano con ampie terrazze 50 mq, soleggiato anche d’inverno, completo di arredamento. 2 stanze doppie, 2 bagni, soggiorno e cucina. Sup. comm. 103 mq. Prezzo 340.000 Euro + 30.000 Euro garage; a disposizione extra il 2° garage affiancato. Disponibilità dell’immobile autunno 2018. Tel. 328 3109282

Bolzano - Via Zara vendo appartamento. Due stanze matrimoniali, soggiorno, cucinino, bagno, ingresso, corridoio, balcone, cantina più una soffitta in comune. Zona interna e molto tranquilla, vicinissimo alle passeggiate e a pochi metri dal centro storico, esposizione ovest-est, spese condominiali molto contenute 800 euro all’anno incluso il riscaldamento. Superficie netta 75 mq superficie commerciale 97 mq. Tel. Cell. 339 8688573 ore serali

L’inserimento degli annunci è gratuito.

Per info e inserzioni:

VIA GUNCINA In ottimo contesto e immerso nel verde, appartamento di 176 mq composto da ampio soggiorno, cucina abitabile, 4 stanze, doppi servizi, terrazza, balcone e garage. Da ristrutturare Euro 730.000 Rif. 23072 CEG

· annunci@quimedia.it · Fax 0471 081589 · Redazione: via Wolkenstein 4, 39100 Bolzano

Ufficio centrale e redazione Tel. 0471 081 580 Fax 0471 081 589 redazione@quimedia.it www.quimedia.it Direttrice responsabile Cristina Ferretti Idea grafica Andreas Alber Grafica: QuiMedia

VIA DUCA DʼAOSTATerzo piano con ascensore, trilocale di 107 mq con doppia esposizione composto da grande soggiorno, cucina abitabile, 2 stanze, servizi, balconi. Da ristrutturare Euro 320.000 Rif. 23063 CEG

Cavareno affitto appartamento, annuale o per l’estate. Due stanze, soggiorno, cucina, bagno, giardino e garage. Tel. 339 8044441

Bolzano - Via Duca d’Aosta 79 Affitto appartamento grande ingresso, 2 stanze grandi doppie, 2 stanze singole, soggiorno, cucina e sala da pranzo molto grandi. Un bagno e 3 balconi. Cucina nuova. Quarto piano, ascensore. Ben esposto, molta luce. Perfetto per famiglia di 6 persone o studenti. Si richiede garanzia pagamenti per i 3 mesi. Disponibile da subito. Prezzo 1.300 euro più spese condominiali. Contratto 3 anni più 2 oppure studenti minimo 18 mesi. Tel. 392 0579335

Vendo impianto tv sat adatto anche per campeggio con parabola 80cm, 2LNB, ricevitore sat. TecniSat,+Tvcolor Samsung 21“ in perfette condizioni. Piccola offerta. Tel. 338 9930993 Vendo Opel Corsa 1.2 Elective 86 CV, nero met. 50.500 km dimostrabili,11/2011, uniproprietario, cerchi in lega, esp, comandi al volante, clima. Comprese 4 gomme invernali su cerchio. Prezzo 5800 euro. Tel. 329 2026343.

ALTRO

IMMOBILIARI

Vendo Lancia Dedra 1.600 IE, 63.500 km. 27 anni. Revisionata il 26.06.2017 e con gomme nuove. Bolzano. Tel. 0471 915167

Prodotti QuiMedia: QuiBolzano, QuiMerano, QuiBassaAtesina, registrati presso il Tribunale di Bolzano n. 8 del 8.03.2008, n. 6/ del 4.03.2008, n. 3 del 20.02.2010 Tiratura complessiva QuiMedia 76.000 copie Prodotto da QuiMedia Via Wolkenstein 4, 39100 Bolzano

Redazione Merano Tel. 338 4480145 redazione.merano@quimedia.it Redazione BassaAtesina Tel. 328 6814641 redazione.bassa@quimedia.it Coordinamento Pubblicità Barbara Sonetti sonetti.barbara@gmail.com Tel. 0471 081 583 Annunci annunci@quimedia.it Editore e Stampa Athesia Druck srl Via del Vigneto 7, 39100 Bolzano

Prezzo per l’abbonamento annuale in spedizione postale (indirizzato) 11,00 € all’anno. L’abbonamento si rinnova automaticamente di un anno se non viene disdetto almeno quattro settimane prima della scadenza. È vietata la riproduzione parziale e totale di testi, immagini e pubblicità dei quindicinali QuiMedia. (p.r.*) - Pubbliredazionale Foto: shutterstock.com


1/2 STANZE APPIANO/GANDA splendida mansarda ristrutturata e panoramica, in piccolo condominio: ingresso, soggiorno cottura, 2 camere, bagno con finestra, terrazzina abitabile, hobbyraum mq. 17. P.auto ed ampia possibilità di parcheggio esterna. A.P.E. G. € 298 mila. CAREZZA TIPICO CHALET ingresso, soggiorno con zona cucina e stufa in maiolica, 2 camere da letto doppie, bagno, taverna con bagno/Wellness, ampia terrazza con giardino, posto auto coperto e scoperto. A.P.E. G. € 480 mila ZONA SAN QUIRINO appartamento finemente ristrutturato: ampio soggiorno, cucina abitabile, 2 camere doppie, bagno padronale e bagno con finestra. A.P.E. G. € 420 mila + ev. garage.

VIA CASTEL RONCOLO, appartamento in CASA STORICA ristrutturato a nuovo, mq. 112, ampio salone con volte, cucina, 1 / 2 camere, bagno finestrato, corte interna. A.P.E. G € 485 mila tratt. + ev. garage. CORSO LIBERTÀ panoramico, vista Rosengarten, ristrutturato finemente: ingresso, salone, cucina abitabile, 3 camere ampie ciascuna con proprio bagno finestrato, lavanderia, balcone, disimpegno con ampia armadiatura. A.P.E. G. 750 mila + ev. garages. VIA TORINO interno verso passeggiate, mq. 73, cucina con cucinino, bagno con finestra, camera singola, camera matrimoniale, veranda. Posto auto condominiale. A.P.E. G. € 260 mila tratt..

VIA WEGGENSTEIN, mq. 92, piano alto con ascensore, ingresso, soggiorno, cucina abitabile, 2 camere da letto, bagno, 2 balconi. A.P.E. G. € 390 mila.

BRONZOLO in posizione tranquilla sul verde, appartamento su due piani di mq. 213, salone, 2 terrazze, cucina con ampio balcone, dispensa, 3 bagni, 3 ampie camere, stanza guardaroba, ripostiglio. A.P.E. G. € 395 mila. Ev. posti auto ad € 13 mila cad. e garage/magazzino di mq. 124 ad € 80 mila.

VIA MONTETONDO appartamento finemente ristrutturato con vista sul verde, mq. 112, ingresso, ampio soggiorno, cucinino, camera matrimoniale, seconda camera molto ampia, guardaroba, doppi servizi, balcone. A.P.E. G € 580 mila + ev. garage.

PIAZZA VITTORIA interno e ristrutturato a nuovo: appartamento composto da soggiorno con angolo cottura, bagno, camera matrimoniale, terrazza. A.P.E. G. € 249 mila.

VIA CARDUCCI - IN CASA D’EPOCA, da ristrutturare, mq. 149, ampio atrio, salotto, cucina, 3 camere, bagno, grande cantina e grande soffitta. A.P.E. G. VIA MUSEO appartamento su due livelli con SPLENDIDA TERRAZZA, ingresso, salone, cucina, 3 camere da letto, doppi servizi, stanza hobby, lavanderia. A.P.E. G.

VIA ROMA piano alto con ascensore mq. 129, ingresso, cucina abitabile, salotto, 3 camere, doppi servizi, 3 balconi. A.P.E. G.. + ev. garage. PASSEGGIATE DI VIALE EUROPA appartamento in splendida posizione tranquilla e con vista sul verde, mq. 74, atrio, cucina abitabile, salone, camera, bagno, ripostiglio, terrazzina abitabile. A.P.E. G. € 240 mila tratt. + garage ev. garage.

VISITATE IL SITO www.sabrinamanzelli.it per visionare piantine, foto ed altre proposte immobiliari.

Grafica: QuiMedia

VIA PARMA piano alto con ascensore, mq. 92 da sistemare, ampio soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, bagno finestrato, 2 balconi. P.auto condominiali. A.P.E. G 255 mila tratt.

3/4 STANZE 4521 V.POSITANO: Trilocale in recente costruz., ultimo piano, panoramicissimo, bagno finestrato. € 400.000 + gar C.E.:F 4519 APPIANO: Ampio bilo/trilocale con giardino privato di 80 mq, dotato di posto auto condominiale. € 268.000 C.E.:G 4518 ZONA ROEN: Trilocale interno e compl. ristrutt., dotato di terrazza abitabile. Ev. garage. Dettagli in ufficio. C.E.:G 4517 V.MASO: Luminoso trilocale all’ultimo piano, bagno finestr., affaccio sul verde condominiale. € 280.000 + gar. C.E.:G 4516 V.POSITANO: Bellissimo quadrilocale di 115 mq, due matrimoniali e doppi servizi. Termoautonomo. € 430.000 C.E.:G 4515 V.MILANO: Interessante trilocale con bagno finestrato e balcone, affaccio su giardino condominiale. € 265.000 C.E.:G 4513 V.DRUSO: Bel trilocale ristrutturato e luminoso, dotato di bagno finestrato e balcone. Soffitta. € 300.000 T C.E.:G 4511 LAIVES: OCC! Interessante trilocale ristrutt., con bagno finestrato e balcone. P/auto condominiale. € 170.000 C.E.:G 4505 CENTRO: Ampio trilocale ristrutt. di 120mq, ultimo piano panoramicissimo, possibile quadrilocale. € 390.000 T C.E.:G 4497 PINETA: Quadrilocale di 120mq su due livelli, contesto tranquillo, con doppi servizi e p/auto. € 290.000 C.E.:G 4490 GRIES: In zona prestigiosa appartamento di 180mq, con tre balconi e un’ottima esposizione. € 840.000 + gar C.E.:G 4489 LAIVES: Appartamento di 150mq su due livelli, ultimo piano. Possibilità di fare due appartamenti. € 339.000 T C.E.:G 4478 S.GIACOMO: Ampio trilocale di rec. costruz., luminoso, con bagno finestr. e ampia terrazza. € 298.000 T + gar C.E.:C 4468 V.PACHER: In zona prestigiosa, ampio trilocale interno e silenzioso, bagno finestr. e ampia terrazza. € 390.000 T C.E.:G 4466 V.AMALFI: Interessante trilocale ristrutt. di 85mq, interno e silenzioso. Disponibile subito. € 230.000 T + gar C.E.:G 4462 V.ORAZIO: Ampio trilocale di 110mq da ristrutturare, con due matrimoniali e bagno finestrato. € 395.000 T C.E.:G 4443/5 CENTRO: Prestigioso attico quadrilocale con tre matrimoniali, tripli servizi e terrazza di 100mq. Info in ufficio C.E.:A 4439 ZONA DRUSO: Attico quadrilocale su due livelli, panoramico, dotato di ampie terrazze. € 670.000 T + ev.gar C.E.:G 4438 OLTRISARCO: Bellissimo trilocale di recente costruz., con due matrimoniali e ampie terrazze. € 355.000 T C.E.:B 4427 V.VISITAZIONE: Ampio trilocale, ultimo piano panoramico e luminoso, bagno finestrato. € 370.000 T + p/a C.E.:G

NUOVE E RECENTI COSTRUZIONI CENTRO: Prestigiosa palazzina, disponibili varie tipologie e metrature, garages e p/auto coperti. Dettagli in ufficio. C.E.:A TERLANO: Piccola palazzina, posizione interna e silenziosa, disponibili varie tipologie e metrature. Dettagli in ufficio. C.E.:A APPIANO: In nuova costruzione interna e tranquilla sono disponibili bilo, trilo e quadrilocali. Ottime finiture. C.E.:A LAIVES: In nuova costruzione disponibili varie metrature, zona interna e tranquilla, garages. A partire da € 195.000 C.E.:A BRONZOLO: Piccola palazzina in posizione soleggiata, disponibili varie tipologie di appartamenti. Dettagli in ufficio. C.E.:A

VILLE 4488 S.MAURIZIO: Villa a schiera su 3 livelli di nuova costruzione, nel verde, con 300mq di giardino. € 800.000 T C.E.:A 3886 RENCIO: Meravigliosa villetta singola di 170mq, quattro camere, doppi servizi, giardino pensile. € 895.000 T C.E.:G 3431 S.MAURIZIO: Meravigliosa villa di mq 350, in splendida posizione, su 3 livelli. Giardino e piscina. Info in ufficio C.E.:A SOLO ALCUNI DEI NOSTRI IMMOBILI SONO QUI PUBBLICATI! TUTTE LE PROPOSTE COMPLETE DI DETTAGLI SONO PRESENTI SUL SITO WWW.IMMOBILIAREBONETTO.IT

Via Orazio 53, Horazst. 53 - 39100 Bolzano/Bozen - Tel. & Fax 0471 266030 Solange Bonetto 338 9569615 - Ing. Alessandro Roncaglia 328 8877211 solange@immobiliarebonetto.it - www.immobiliarebonetto.it Grafica: QuiMedia

Sabrina Manzelli - AGENZIA IMMOBILIARE Via Cassa di Risparmio, 5 - Bolzano - Cell. 348/2472188 www.sabrinamanzelli.it - sabrina@sabrinamanzelli.it

4509 V.PALERMO: Bilocale ristrutt. e arredato, bagno finestrato. Ottimo anche come investimento. € 199.000 T C.E.:G 4498 PINETA: Graziosissimo bilocale all’ultimo piano, panoramico e silenzioso, termoautonomo. € 195.000 T + gar C.E.:C 4480 V.MILANO: Grazioso bilocale ristrutt. con cucina abitabile, ristrutturato e arredato. Balcone. € 210.000 C.E.:G 4458 V.MILANO: Bilocale ultimo piano con balcone panoramico e p/auto. Ottimo anche per locazioni. € 160.000 C.E.:G 4203 FIRMIAN: Bilocale luminoso di rec. costruz., con bagno finestrato. Completamente arredato. € 170.000 + gar C.E.:C

4423 S.QUIRINO: Quadrilocale finemente ristrutturato e interno, con cucina separata e bagno finestrato. € 440.000 T C.E:G 4393 ZONA V.ROVIGO: Ultimo piano ristrutt. con terrazza panoramica, termoautonomo, p/auto condom. € 419.000 T C.E.:G 4389 S.QUIRINO: Bellissimo attico panoramico su due livelli, luminoso, dotato di ampie terrazze. Dettagli in ufficio. C.E.:B 4375 V.ROMA: Bellissimo quadrilocale compl. ristrutt., luminoso, con ampie terrazze e doppi servizi. € 420.000 T C.E.:G 4317 V.PALERMO: Trilocale ristrutturato, interno e silenzioso, bagno finestrato, balcone e p/auto. € 250.000 C.E.:G 4314 C.SO LIBERTA’: Centralissimo quadrilocale con bagno finestrato e ripostiglio. Con ascensore. € 328.000 T C.E.:G 4258 CAST. FLAVON: Bel trilocale compl. ristrutt. e panoramico, due matrimoniali. Ottima esposiz. € 230.000 C.E.:G 4249 V.RESIA: OCC! Trilocale da ristrutturare con ottima esposizione, due balconi. € 183.000 + p/auto doppio. C.E.:G 4220 GRIES: Appartamento di 200mq, zona prestigiosa, esposiz. su quattro lati. Doppi servizi e p/auto. € 700.000 T C.E.:G 4192 V.PARMA: Ampio trilocale compl. ristrutt. di 110 mq, con cucina abitabile e bagno finestrato. € 280.000 + gar C.E.:G 3925 EUROPA: Bellissimo e panoramico trilocale compl. ristrutt, bagno finestr. e balcone esposto a sud. € 285.000 C.E.:G 3089 ZONA TRIBUNALE: Bellissimo attico di 190 mq con terrazza e giardino pensile in casa clima. Info in ufficio. C.E.:B 3078 OLTRISARCO: Trilocale in rec. costruz., ultimo piano mansardato e panoramico, termoautonomo. € 265.000 C.E.:C 2587 V.TORINO: Ampio pentalocale di 135mq, ultimo piano panoramicissimo con balcone e doppi servizi. € 415.000 C.E.:G

VIA FAGO

posizione interna est sud ovest ultimo piano 200 mq con terrazza di 90mq - C.E. in accertamento

II piano luminoso soggiorno con ampio balcone, cucina abitabile, veranda, due camere, bagno e soffitta - C.E. G

VIPITENO - VIA BRENNERO vicino impiani Monte Cavallo, soggiorno, cucinino finestrato, camera, bagno, cantina e giardino di propietà. C.E. in accertamento

e V ultimo piano, soggiorno, cucina, tre camere, doppi servizi, balcone, cantina,

due camere, cucina abitabile, bagno. C.E. in accertamento GARAGE

VIA ZANCANI

ZONA RENCIO NUOVA CO- TRENTO - PIAZZA S. MARIA STRUZIONE CASA CLIMA A III MAGGIORE primo piano ristrutturato, - VENDITA IN REGIME REGISTRO

garage

VIA GARIBALDI luminoso penultimo settimo piano, soggiorno, due camere, cucina abitabile, bagno finestrato, due balconi, cantina. - C.E. F APPIANO villetta con terreno 1.500 mq, due piani più interrato, grande soggiorno, sala pranzo, cucina abitabile, 4 camere, dispensa, due bagni, un terrazzo e zona cantine - C.E. in accertamento.

IN AFFITTO: Via Guncina - Viale Europa - Via Fago - Via Vintola - Via S.Osvaldo - Via Rio Molino - Via Cavour IN VENDITA: Via Sant Osvaldo - Via FagoVia Cavour - Via Max Valier

AFFITTI RESIDENZIALI VARIE PROPOSTE SU APPUNTAMENTO AFFITTI/VENDITE COMMERCIALI TRENTO PIAZZA S. MARIA MAGGIORE vendesi negozio 60 mq con magazzino. PIAZZA VERDI vendesi I piano ufficio. VIA VITTORIO VENETO affittasi ufficio piano terra 110 mq VIA CAPRI negozio con magazzino sottostante CORSO LIBERTÀ affittasi negozio

BOLZANO VIA PERATHONER, 17 Cesare Pallaver Iscr. ruolo cciaa n.1

Dr. Marina Pallaver Iscr. ruolo cciaa n.298

TEL. 0471 978286

2255 VIA FIRENZE: LUMINOSO TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 80 MQ. Soggiorno con angolo cottura, due stanze, bagno finestrato, cantina, posto auto cond. C.E.G. € 265.000 2253 VIA MERANO: TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 90 MQ. SUBITO DISPONIBILE! Soggiorno con angolo cottura, 2 stanze, bagno, ripostiglio, BALCONE, cantina, extra garage. C.E.G. € 320.000 2248 VIA MASO DELLA PIEVE: LUMINOSO TRILOCALE DI 90 MQ. OTTIMA POSIZIONE INTERNA! Soggiorno, cucina, due stanze, bagno, BALCONE, cantina, poss.garage in affitto. C.E.G. € 235.000 2245 VIALE EUROPA: TRILOCALE di 90 mq, soggiorno, cucina, 2 stanze, bagno, ripostiglio, BALCONE, cantina, posto auto cond., extra garage, POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 295.000 2244 PIAZZA GIUSEPPE MAZZINI: LUMINOSO TRILOCALE DI 133 MQ. PIANO ALTO CON ASCENSORE! Soggiorno con angolo cottura, 2 stanze, bagno, ripostiglio, cantina, soffitta, ev. garage. C.E.G. € 485.000 2243 VIALE A. DUCA D’AOSTA: TRILOCALE DA RISTRUTTURARE DI 80 MQ. Soggiorno, cucina, due stanze, bagno finestrato, ripostiglio, BALCONE e cantina. PIANO ALTO CON ASCENSORE! C.E.G. € 280.000 2240 VIA BARLETTA: AMPIO QUADRILOCALE DI 120 MQ. Soggiorno, cucina, tre stanze, bagno, BALCONE, VERANDA, cantina, posto auto cond. ESPOSIZIONE SUD/NORD. C.E.G. € 385.000 2239 VIA VISITAZIONE: BILOCALE IN OTTIMO STATO DI 70 MQ. Ampia zona giorno con angolo cottura, una stanza, bagno, 2 BALCONI, cantina, p. auto cond. assegnato. C.E.G. € 320.000 2238 VIA MILANO: AMPIO TRILOCALE di 90 mq, soggiorno, cucina, due stanze, bagno finestrato, BALCONE, cantina, p. auto cond., POSIZIONE INTERNA! C. E.G. € 265.000 2235 VIA SASSARI: BILOCALE IN OTTIMO STATO di 56 mq, soggiorno con angolo cottura, stanza da letto, bagno, BALCONE, cantina, ULTIMO PIANO CON ASCENSORE! POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 186.000 2214 VIA DEL PARCO: QUADRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 115 MQ. Soggiorno, cucina, 3 stanze, 2 bagni, BALCONE, TERRAZZA, cantina, doppio garage. OTTIMA POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 370.000 2210 VIA V. VENETO: BILOCALE PARI AL NUOVO DI 126 MQ. Soggiorno con angolo cottura, stanza, 2 bagni, BALCONE, 3 ripostigli, cantina, posto auto

condominiale, extra p. auto di proprietà coperto. C.E.G. € 360.000 2176 SAN MAURIZIO: VILLETTA A SCHIERA NUOVA COSTRUZIONE! “CASA CLIMA A”. Disposta su due livelli soggiorno, cucina, 3 stanze, 3 bagni, hobbyraum, GIARDINO, TERRAZZA, cantina, p. auto e due box € 840.000 2257 LANA: TRILOCALE PANORAMICO IN OTTIMO STATO DI 105 MQ. Soggiorno, cucina, 2 stanze, 2 bagni, TERRAZZO, BALCONE, extra 2 posti auto. C.E.G. € 309.000 2256 MERANO: BILOCALE PARI AL NUOVO DI 55 MQ. OTTIMO COME INVESTIMENTO! Soggiorno con angolo cottura, stanza, bagno, BALCONE, cantina. POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 205.000 2252 BRONZOLO: “CASA CLIMA B”. PORZIONE DI CASA PARI AL NUOVO 110 MQ. Soggiorno con angolo cottura, 3 stanze, bagno doppio, TERRAZZA, BALCONE, cantina, garage e p. auto. € 375.000 2250 NOVA PONENTE: LUMINOSO BILOCALE DI 55 MQ. Soggiorno con cucinino, stanza da letto, bagno, BALCONE, cantina, posto auto. C.E.G. € 150.000 2247 EGNA: QUADRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 120 MQ. Soggiorno, cucina, 3 stanze, 2 bagni, TERRAZZA, BALCONE, cantina e posto auto di prop., POSSIBILITA’ DI AMPLIAMENTO! C.E.G. € 375.000 2241 AUNA DI SOPRA: QUADRILOCALE DI 130 MQ. Soggiorno, cucina, tre stanze, 2 bagni, 2 BALCONI, soffitta con possibilità di creare un 2 livello, cantina e garage. VISTA PANORAMICA! C.E.G. € 350.000 2233 PRATO ISARCO: TRILOCALE IN OTTIMO STATO di 100 mq, soggiorno con cucina, due ampie stanze, bagno, grande ripostiglio, BALCONE, cantina, p. auto di prop. ULTIMO PIANO CON ASCENSORE! C.E.G. € 240.000 2232 LAIVES: OCCASIONE! TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 70 MQ. Soggiorno, cucina, due stanze, bagno, BALCONE, cantina, extra garage. ULTIMO PIANO CON ASCENSORE! C.E.G. € 213.000 2213 CALDARO: TRILOCALE PARI AL NUOVO DI 130 MQ. RISTRUTTURATO! soggiorno, cucina abitabile, 2 stanze


VACANZE 14 giugno

Prenota la tua pubblicitĂ entro il 30 maggio 2018

Tel. 0471 081583 pubblicita@quimedia.it www.quimedia.it

Quime 10 2017  
Quime 10 2017