Page 1

/ MAGGIO 2018

Poste Italiane S.P.A. – Spedizione in A.P. – 70% – CNS Bolzano

Contiene IP/IR

INSERTO SPEC IALE

> 76.000 COP IE

In caso di mancato recapito restituire a Bolzano CPO per la restituzione al mittente, previo pagamento resi Intimo e moda fino alle taglie mare grandi

nr. 10 - 17.5.2018 | Euro 0,40

Contiene IP/IR SALU TE

> 76.000 copie in Alto Adige

Misuratori di pressione precisi e affidab ili

La medicin

Cure fai da

Bendaggi attivi per lo scarico e stabilizzazion e dell’articolaz ione

Deambulatore Leggero, elegante, pieghevole, con seduta

Palloni da ginnas

tica

SPECIALI

Istruzioni

BRESSANO

Viale Ratisb NE ona T 0472 83106 14 6

Gelaterie

stagione

e

Assistenza quotidiana

MERANO

Via Otto-H uber 78-80 T 0473 05573 0 Via Max Valier 3/A T 0473 27272 7

www.vitapl

Salute e benesser

Diete e cur e naturali

a oggi

te e mali di

per l'uso

us.it

IN ALLEGA TO

Vitaplus-QuiSalut

e_50x297.indd

1

22.03.18

17:40

Gli alberi di Bolzano

pag. 4

SALUTE

SPORTLER

MOBILITÀ

Dolci precauzioni contro il diabete

Sopra i Portici #37

Il cuneo verde? È di tutta la città

Un questionario va a caccia dei pazienti inconsapevoli

Ristrutturato l’Alpin store di Bolzano

La chiusura pedociclabile di via della Vigna fa ancora discutere

pag. 6

pag. 8

pag. 10

Nasce sulla terra, ma vi porterà al settimo cielo. Le confetture Darbo sono così deliziose che vi sembrerà di essere in paradiso. E proprio questa è la ricetta del nostro successo. Provare per credere: assaggiate le confetture Darbo in tanti gusti diversi, uno più irresistibile dell’altro.

Il pieno sapore della natura.


OLTRE 200 PRODOTTI BIO ALNATURA DA MPREIS

Bolzano, Brennero, Bressanone, Brunico, Castelrotto, Egna, 2x a Lagundo, Lana, Naturno, Perca, Prato, Rifiano, Silandro, Sinigo, San Martino in Badia, San Paolo/Appiano, Soprabolzano/Renon, Varna

Latteria Vipiteno yogurt bianco o alla frutta

€ 0,45

gusti assortiti, 125 g 1 vasetto + 1 vasetto gratis

€1,80 / kg

Mila yogurt da bere

€ 0,89

gusti assortiti, 200 g 1 vasetto + 1 vasetto gratis

€ 2,23 / kg

Brimi Mozzarella filone 400 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 4,19 €5,24 / kg

Tirol Milch formaggio tirolese affettato assortito, 150 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 2,40

€ 8,00 / kg

valido fino al 21.05.

Lamponi

€ 2,50

125 g 1 vasch. + 1 vasch. gratis

€10,00 / kg

Meggle Baguette con preparazione di burro

Strauss "Schlutzkrapfen"

refrigerata, gusti assortiti, 160 g 1 conf. + 1 conf. gratis

mezzelune agli spinaci e ricotta, surgelate, 500 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 1,70

€ 5,31 / kg

€ 3,69 € 3,69 / kg

Costine di maiale marinate conf. da ca. 1 kg, al kg

-38%

€ 7,99

€ 6,99 € 6,99 / kg

valido fino al 20.05.

DA 2 CONF.

Flora Riso Classico 1 kg 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 2,99

€ 1,50 / kg

€ 4,50

Dr. Oetker Vitalis muesli, gusti assortiti 425 - 600 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 5,29 - 3,75/ kg

Wiener zucchero gelificante 2:1 500 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 1,49

€ 1,49 / kg

Milka cioccolato a tavoletta gusti assortiti, 270 - 300 g a partire da 2 confezioni

€ 3,19

€ 1,99 € 7,37-6,63 / kg

-36%

DA 6 LATT.

Red Bull Energy Drink lattina, 250 ml a partire da 6 lattine

€ 1,40

€ 0,89 € 3,56 / l

San Benedetto the freddo

€ 1,20

limone o pesca, 1,5 l 1 bottiglia + 1 bottiglia gratis

€ 0,40 / l

Poggio Felice Montepulciano d'Abruzzo

€ 3,40

750 ml 1 bottiglia + 1 bottiglia gratis

Le offerte hanno validità in tutti i punti vendita MPREIS dell'Alto Adige dal 11.05.2018 al 27.05.2018, IVA inclusa, fino ad esaurimento scorte. I prezzi originari sono i nostri vecchi prezzi di vendita. Salvo errori di stampa.

€ 2,27/l

Tenderly Kilometrica carta igienica, 4 rotoloni 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 2,99 € 1,50 / conf.

www.mpreis.at


Loro Chi come me in queste settimane ha seguito l’uscita del film di Sorrentino LORO 1 e 2, forse si è posto la stessa domanda su come spesso noi in Alto Adige usiamo la parola “LORO”. Nel film il premio Oscar fa emergere un’Italia piatta e senza spessore che si affida e soprattutto affida i propri sogni ad un’entità sconosciuta. Ovvero un sottobosco di individui sconosciuti, che pur di diventare conosciuti tirano fuori quel che di peggio l’uomo possiede. Si tratta di una fotografia triste del mondo in cui viviamo, priva di sogni puliti, ideali e ambizioni. Un mondo che sfrutta il potere e le debolezze altrui e soprattutto insegue scorciatoie, per arrivare a mere posizioni di potere senza nessuna velleità di aiutare o migliorare il mondo che ci circonda. I concetti del “loro” e del “noi”, qui in Alto Adige, vengono usati molto spesso. E noi, che sappiamo di essere i “noi”, sappiamo anche chi sono i “loro”. Stiamo parlando di meccanismi d’appartenenza a gruppi ben definiti, senz’altro diversi da quelli del film di Sorrentino ma comunque gruppi in cui, se non ne fai già parte, è davvero difficilissimo entrare. E mentre noi siamo in attesa della fine delle trattative tra Di Maio e Salvini e con timorosa curiosità attendiamo il delinearsi di un accordo che fino a ieri pareva impossibile, i nostri loro

non si stanno minimamente occupando di questo problema. La tematica più discussa in questo momento in Alto Adige è infatti quella che riguarda i pesticidi. Essi dividono il Sudtirolo ben di più di Salvini e Di Maio e questa questione potrebbe mettere in crisi anche la Stella EDITORIALE Alpina, che nei contadini ha ancora le vere risorse della sua tradizione politica. E se su questa questione non si riuscisse a definire un accordo, potremmo trovarci a dover affrontare davvero un nuovo posizionamento della SVP. La lotta ai pesticidi non interessa solo a Malles, da dove è partito un simbolico impegno, ma di fatto tutta la nostra provincia. Pare infatti che di pesticidi ne abusiamo in modo tale da influenzare la produzione delle nostre mele, simbolo dell’Alto Adige, e del nostro latte che esportiamo in Italia anche per realizzare le nostre mozzarelle. Ne va anche della nostra immagine di terra di grande turismo, inteso proprio come simbolo di una natura incontaminata. Il problema loro potrebbe diventare anche nostro. E sarebbe il caso di sostenere la causa più attivamente, invece che osservare passivamente.

QUIINTERVISTA A SILVIA TURETTA

Viaggiare e cantare Silvia Turetta è nota al pubblico altoatesino da diversi anni. Come cantante della band folk/pop Colour Colectif ha acquisito esperienza, esibendosi in concerti in Italia e all’estero. Recentemente ha pubblicato il suo primo album da solista, intitolato Moon e presentato in un affollato concerto al Carambolage di via Argentieri. La cosa che mi piace di più di me stessa. Quando decido di fare qualcosa ci metto tutta me stessa.

Il mio principale difetto. Per evitare il confronto spesso non dico ciò che penso. La volta che sono stata più felice.

La più recente è sicuramente di tenere finalmente in mano il mio primo EP. Da bambina sognavo di diventare… Veterinario. Un libro da portare sull’isola deserta. “E venne chiamata due cuori”, di Marlo Morgan. Il capriccio che non mi sono mai tolta. Accendere tutte le luci possibili per andare in bagno di notte. L’ultima volta che ho perso la calma. Quando, comprato il portatile nuovo, appena tolto dalla sua scatola è caduto per terra. La mia occupazione preferita. Cantare, condividere musica e andare a concerti. Il paese dove vorrei vivere. Lo scoprirò viaggiando. Il colore che preferisco. Il verde. Il mio piatto preferito. La pizza.

Non sopporto… Le ingiustizie. La mia paura maggiore. Non riuscire ad esprimere me stessa. Il giocattolo che ho amato di più. My little Pony. Mi sono sentito orgogliosa di me stessa quando… Sono partita da sola e ho percorso il cammino di Santiago a piedi. Il mio motto. „Der Weg ist das Ziel“. Il mio primo ricordo. Da piccola mi divertivo a girare attorno a un paletto (sbattendo il muso per terra, a quanto pare), pensando di essere un indiano che balla attorno al suo totem. Per un giorno vorrei essere... Uno dei miei gatti. Nel mio frigorifero non manca mai… Manca sempre tutto. Se fossi un animale sarei… Un elefante.

COOLtour


4

STORIA DI COPERTINA

AMBIENTE

Gli alberi di Bolzano Il capoluogo altoatesino è dotato di ben 11.500 alberi “pubblici”, un patrimonio importantissimo che viene mantenuto e rinnovato da una squadra di 50 persone in stretto contatto con urbanisti e giunta comunale. // Di Luca Sticcotti La dottoressa Ulrike Buratti da 20 anni è in forze alla Giardineria comunale di Bolzano, di cui nel 2002 è diventata direttrice raccogliendo l’eredità di Gildo Spagnolli, “padre riconosciuto” dell’attuale verde bolzanino con i suoi 41 anni di servizio prestato. Nel capoluogo altoatesino la giardineria è rimasta in mano pubblica a differenza di molti altri comuni italiani. Senz’altro la scelta è dovuta all’ormai secolare tradizione altoatesina, che ha saputo convertire il sapere agricolo nell’arte giardiniera. Declinandola nello specifico clima sudtirolese, alpino ma anche per molti versi influenzato dall’aria mediterranea che riesce agevolmente a raggiungere la conca altotaesina. Che è la più ampia, vogliamo ricordarlo, dell’intero arco alpino. La giardineria comunale ha il compito importante di gestire tutto il verde di una delle città più verdi d’Italia. E nello specifico per la gestione del patrimonio arboreo Ulrike Buratti

si affida ad un tecnico che si occupa solo di questo settore, il dottor Paolo Abram. Direttrice Buratti, come stanno gli alberi di Bolzano? Noi agli alberi ci teniamo tantissimo ed io 20 anni fa ho iniziato il mio percorso proprio seguendoli. Abbiamo quasi 12mila alberi “nostri”, comunali. Inoltre realizziamo anche sopralluoghi dedicati agli alberi tutelati nei terreni privati. A Bolzano abbiamo più o meno un albero “pubblico” ogni 10 abitanti? Sì. E quando i privati vogliono abbattere un albero sotto tutela devono portare delle motivazioni ben precise. Sulla base della motivazione che ci danno, poi noi diamo eventualmente il nostro assenso. Quali sono gli alberi tutelati? Esiste un criterio di base molto semplice. Il tronco all’altezza di 130 cm deve avere un diametro superiore ai 50 cm. La signora del secondo piano che vuole vedere il Catinaccio non può essere un motivo oggettivo per distruggere un albero. La stessa cosa

naturalmente vale anche per gli alberi “pubblici”. Una cosa è certa: noi non ci divertiamo ad abbattere gli alberi. In certi frangenti però gli alberi devono essere sostituiti. Quali sono questi frangenti? Gli alberi non possono vivere in eterno e quelli in strada fanno una vita davvero difficile. Spesso manca l’acqua e gli scavi che vengono eseguiti senz’altro li danneggiano. Possiamo fare un parallelismo con gli animali da compagnia? I cittadini sono abituati a sopprimerli, quando le condizioni di vita dei loro piccoli amici diventano troppo precarie. Sì e no. Infatti l’albero in strada può diventare anche un pericolo per i cittadini.

Spesso i residenti si domandano perché li tagliamo, osservando che magari hanno delle belle foglie verdi. Ma spesso i problemi degli alberi stanno altrove, ovvero nel tronco che magari riesce ancora a condurre la linfa alla chioma ma invece fa ormai fatica a sostenere la pianta. Spesso la colpa è del clima che sta cambiando. Davvero i cambiamenti climatici stanno uccidendo gli alberi della città? Sì, ne accelerano la vecchiaia. E negli ultimi anni abbiamo anche dovuto adeguare in questo senso la scelta delle nuove piante. In ogni caso le esigenze dei cittadini sono diversificate. Ci sono quelli che vogliono il percorso da casa al lavoro complePaolo Abram e Ulrike Buratti


STORIA DI COPERTINA tamente ombreggiato e invece quelli che vogliono esattamente il contrario. O ancora ci sono quelli che dicono: io amo il verde ma l’albero davanti a casa mi toglie la luce. Insomma: non possiamo più dare retta solo alle richieste del cittadino. Anche perché esistono delle regole ben precise sulla larghezza dei marciapiedi, per non parlare del fatto che si deve evitare in ogni modo che vis i inciampi per colpa delle radici che sporgono. Ricordo che con oltre i 60 giorni di prognosi scatta addirittura il codice penale e il Comune deve tutelarsi. Proprio per questo oggi gli alberi tendenzialmente vengono piantati in aiuole a parte, magari sacrificando i parcheggi. Lo scopo è quello di dare un vero futuro alla pianta. In ogni caso prossimamente con ogni probabilità a causa dei cambiamenti climatici perderemo alcuni tipi di alberi, tra cui ad esempio sia il liriodendro e la catalpa. Quindi oggi un vero e proprio viale alberato va concepito urbanisticamente come tale fin dall’inizio. Sì. E va considerato anche il fatto che oggi il codice della strada chiede che gli alberi siano sgombri dalla chioma

per 3,50-4 metri dal terreno. Dobbiamo puntare ad avere insommma ad avere alberi sani in luoghi sicuri. Ma oggi realizzare un viale alberato è tutt’altro che facile... Già. Lo abbiamo sperimentato nei tratti di viale Druso che recentemente sono stati riqualificati. Oltre alla scelta degli alberi più adatti, bisogna stare attenti a non piantarne troppi perché va tenuto conto della grande chiuma che si svilupperà nel corso di 15/20 anni o più. Poi bisogna considerare la sicurezza d’accesso alla strada la visibilità negli incroci. È chiaro che dovendo considerare queste prescrizioni non si riescono a trovare molti spazi dove far crescere alberi sani e in sicurezza. Che caratteristiche ha il patrimonio arboreo della città di Bolzano? Il nostro albero più prezioso è senz’altro il platano monumentale che si trova davanti alla stazione ferroviaria, che ha circa 120 anni di età. Si salverà dal cosiddetto progetto Benko? Speriamo di sì. Noi avevamo chiesto che stessero ancora più lontani e di non fare scavi e tunnel nei dintorni per non danneggiarne le radi-

5

ci. Sempre nella zona del parco della stazione abbiamo anche un grande cedro del libano dietro la fontana delle rane ed un olmo enorme. Poi ci sono i grandi viali alberati come della zona di via Marconi. Stiamo parlando di piante che raggiungono e in certi casi superano il secolo di vita. Su quegli alberi siamo intervenuti 3 volte negli ultimi 10 anni. Gli interventi di manutenzione su alberi così alti è una cosa molto complessa per la quale ci serviamo di ditte specializzate. . Come fate a gestire tutti questi alberi? Abbiamo un vero e proprio catasto online, che tra l’altro è consultabile anche dai cittadini accedendo alla sezione “Verde” dell’Ufficio tutela verde e territorio del sito web del Comune di Bolzano. Recentemente anche lungo i corsi

L’ultima festa di S.Geltrude in giardineria con la direttrice Buratti e l’ex direttore Spagnolli seduti fianco a fianco

DAL 18 GIUGNO AL 31 AGOSTO 10 TURNI DA UNA SETTIMANA

GIOCHI E SPORT IN ITALIANO TEDESCO E INGLESE PER ASILO, ELEMENTARI E MEDIE

d’acqua del capoluogo si sta facendo un lavoro importante per la riqualificazione arborea. Siete coinvolti anche lì come giardineria comunale? Quel lavoro è gestito dai bacini montani della Provincia. Lì il problema è gestire le piante neofite, ossia quelle estranee all’ambiente locale che arrivano attraverso i fiumi. L’ailanto e la robinia non sono piante autoctone e dunque vanno tolte, operando una scelta coerente con l’ambiente originario. Quello dei giardineri del Comune di Bolzano è un gruppo molto compatto, vero? Sì e ogni anno facciamo una festa in occasione della patrona, che è Santa Geltrude. In quell’occasione ci raggiungono anche i pensionati. Tra loro anche il mitico ex direttore Gildo Spagnolli, immaginiamo. Certamente!

ATTIVITÀ MUSICALE ESTIVA DAI 6 AI 15 ANNI DAL 18 AL 29 GIUGNO DAL 2 AL 13 LUGLIO DAL 16 AL 27 LUGLIO DAL 30 LUGLIO AL 10 AGOSTO

SummerMusic Camp

WWW.AKADEMIA.IT | 0471.982535 | VIA LEONARDO DA VINCI 1/A


6

SALUTE

AZIENDA SANITARIA DELL’ALTO ADIGE - PREVENZIONE

“Dolci” precauzioni contro il diabete mande vengono valutate grazie ad un particolare metodo scientifico. Il cittadino riceve dunque un’ulteriore comunicazione da parte dell’Azienda Sanitaria con una valutazione in merito al rischio, basso o alto, di sviluppare il diabete. In caso di dubbio è comunque consigliato di eseguire un esame del sangue per determinare il valore glicemico. E in questo particolare frangente, vista la campagna in atto, per effettuare l’esame non è necessaria la prescrizione da parte del medico di famiglia. L’esame del sangue può dunque essere fatto gratuitamente. In questo modo l’Azienda Sanitaria vuole rendere più semplice possibile questa verifica per i cittadini. Nella lettera inviata ai cittadini in ogni caso vengono inserite anche opportune indicazioni in merito all’importanza giocata dalla dieta alimentare e dall’esercizio fisico, per contrastare l’insorgenza del diabete.

UNA CAMPAGNA DI SUCCESSO

Lo screening per la diagnosi precoce del diabete tipo 2 lanciato dall’Azienda Sanitaria ha lo scopo di riuscire ad individuare i diabetici “inconsapevoli”. In una persona su tre infatti il diabete è asintomatico, ma resta una vera e propria bomba a orologeria. Nell’ottobre 2017 l’Azienda Sanitaria ha messo in campo un nuovo importante programma di prevenzione nel Servizio sanitario altoatesino. Lo screening del diabete tipo 2 permette in sostanza di individuare la presenza della malattia

Il numero di persone colpite dal diabete è in costante crescita a livello mondiale

prima dell’insorgenza di un qualsiasi sintomo o segno di malattia che di fatto porterebbe i pazienti a recarsi dal medico. Il diabete infatti è una malattia ‘silenziosa’ e la diagnosi viene spesso fatta solo quando si manifestano sintomi chiari. La diagnosi precoce è dunque di fondamentale importanza per trattare la malattia precocemente e per evitare possibili complicazioni nei pazienti.

IL FUNZIONAMENTO DELLO SCREENING Il programma di screening del diabete esiste già in altri paesi - ad esempio Finlandia, Paesi Bassi, Stati Uniti ed Australia - ma viene praticato anche negli stati europei confinanti di lingua tedesca.

Lo screening si basa sostanzialmente sulla somministrazione di un questionario, un metodo considerato tra i più affidabili oltre che estremamente economico. In pratica tutti i cittadini ricevono una lettera con otto domande mirate a cui sono invitati a rispondere. Le domande sono concepite in modo tale da essere facilmente comprese da tutti. Grazie ad una busta preaffrancata il questionario compilato può essere restituito alle autorità sanitarie, dove le risposte alle do-

Ad otto mesi di distanza dall’inizio della campagna di prevenzione del diabete tipo 2, l’Azienda Sanitaria è soddisfatta del risultato finora ottenuto. Infatti circa il 30% degli intervistati sta rispondendo al questionario, grazie anche al promemoria inviato in seconda battuta in caso di mancanza di risposta dopo tre mesi dalla prima lettera. I cittadini altoatesini stanno progressivamente familiarizzando con le modalità dello screening e un ruolo molto importante in questo senso viene giocato dal “passa parola”.


SALUTE

Per avere maggiori dettagli in merito all’incidenza del diabete nella nostra provincia e gli obiettivi dello screening avviato dall’Azienda Sanitaria, abbiamo intervistato il dottor Bruno Fattor, responsabile del servizio di Diabetologia presso l’Ospedale di Bolzano. Dott. Bruno Fattor

Quando ha preso il via lo screening dedicato all’individuazione precoce del diabete? Nell’ottobre 2017. Qual è l’importanza di questo programma di screening? Tutte le iniziative di screening, cioè di ricerca di una malattia in persone apparentemente sane, o comunque che non sanno di essere malate, sono l’essenza della medicina preventiva, che ha come scopo il riconoscimento precoce di patologie, al fine di mettere in atto fin da subito misure correttive e/o terapeutiche in grado di guarire o controllare una malattia che, se affrontata tardivamente, può compromettere molto più seriamente la salute di una persona. Il programma di screening è in grado di raggiungere i gruppi di pazienti maggiormente a rischio? Con uno screening così strutturato possiamo dire alle persone coinvolte se sono o no in un gruppo a rischio di sviluppare diabete; se lo sono il programma di screening offre un approfondimento mediante un esame di laboratorio che darà una più precisa risposta. Quali sono gli indicatori principali che possono insorgere nella vita delle persone indicando la presenza del diabete? Il diabete può essere presente senza dare grossi sintomi. Solo quando

è particolarmente scompensato compare la necessità di urinare spesso, anche di notte. Con la perdita di liquidi attraverso le urine compare in un secondo tempo la sete e la necessità di bere molto. Oltre a ciò i diabetici scompensati possono provare un generale affaticamento. Tuttavia il grosso problema del diabete è proprio il suo decorso generalmente asintomatico, che talvolta conduce al riconoscimento della malattia solo in occasione della prima manifestazione di una complicanza. Se si considera che le complicanze compaiono dopo anni di malattia, la nomea di “killer silenzioso” ben si addice al diabete. Si può pertanto comprendere quanto sia importante lo screening proprio nel caso di questa malattia. Come viene curato oggi il diabete? Quali sono le maggiori differenze nella cura rispetto a 20 anni fa? Per il diabete tipo 1 l’unica cura resta l’insulina. Per il diabete tipo 2 negli ultimi anni sono uscite nuove classi di farmaci orali che stanno dando buoni risultati. 20 anni fa la somministrazione di insulina era molto meno confortevole rispetto a ora, dal momento che sono a disposizione iniettori a penna e aghi sempre più sottili e indolori. Oltre a ciò, in linea generale un tempo le complicazioni erano più frequenti, oggi sono più rare grazie al miglioramento delle cure e alle indagini per scoprirle precocemente. Quali sono i principali consigli da dare per prevenire il rischio di diabete? Posto che solo di diabete tipo 2 si può prevenire, ciò è fattibile mediante il mantenimento del corretto peso corporeo, con lo svolgimento di una regolare attività fisica, e con il consumo di una dieta povera di alimenti raffinati e di zuccheri semplici. Oggi i pazienti affetti da diabete sono di più o di meno rispetto ad una volta? In tutto il mondo il diabete è in crescita esponenziale, in parte per l’invecchiamento generale della popolazione e in parte per la sempre maggiore diffusione di stili di vita non salutari. (p.r.*)

7

ULTERIORI INFORMAZIONI Per ulteriori informazioni sullo screening: Tel. 320 4389213 (da lunedì a venerdì ore 8.30-12). Per ottenere aiuto nella compilazione o nell’interpretazione del questionario ci si può rivolgere anche all’Associazione “Diabetes Union

- Alto Adige Südtirol”, tel. 0471 401761 (da lunedì a venerdì ore 9-12 e lunedì pomeriggio ore 14-17.30). O, in alternativa, ci si può recare presso una delle farmacie dislocate su tutto il territorio provinciale.


ATTUALITÀ

8

SPORTLER

Sopra i Portici #37 Il settore degli articoli sportivi è in grande fermento. Per questo, le aziende devono continuare a crescere senza temere i nuovi investimenti. Lo SPORTLER Alpin Store di Bolzano è stato ristrutturato e trasformato in un vero paradiso dell’attrezzatura alpinistica. Un altro punto di forza è il ristorante interno, che trova posto all’ultimo piano dell’edificio attorno al cortile a lucernario. Quella della ristorazione è una nuova avventura per SPORTLER. UN PASSO AUDACE SPORTLER, azienda a conduzione familiare, ha ampliato il suo spazio commerciale nel capoluogo provinciale: SPORTLER Alpin Bolzano, con una superficie di vendita di 2.000 m2 su sette piani, è diventato SPORTLER Alpine Flagship Store Bolzano,

Il nuovo SPORTLER Alpine Flagship Store è il campo base di tutti gli alpinisti che vi trovano tutta l’attrezzatura necessaria

un’area di 2.500 m2 distribuiti su otto piani con un assortimento ben più ampio. All’ultimo piano dello store si trova il ristorante.

assortimento di attrezzatura da alpinismo (abbigliamento e hardware), ma anche l’architettura dello store sotto gli storici

TUTTI I RECORD DEL NUOVO STORE

CHI È SPORTLER

I superlativi si sprecano: il negozio di attrezzatura da montagna più grande dell’Alto Adige che vanta il più ampio reparto calzature della provincia, ospita nei mesi estivi un enorme settore dedicato all’arrampicata e in quelli invernali l’assortimento di articoli da sci alpinismo più vasto dell’Alto Adige. Il nuovo SPORTLER Alpine Flagship Store è il campo base di tutti gli alpinisti, che qui trovano l’attrezzatura giusta per trek, arrampicate ed escursioni, ma anche per spedizioni e viaggi intercontinentali.

UN OCCHIO ALL’ARCHITETTURA A colpire non è solo l’ampio

SPORTLER è stata fondata nel 1977 con l’apertura del primo negozio specializzato in articoli sportivi a Bolzano, Trentino-Alto Adige. L’azienda conta oggi circa 600 collaboratori, store in Italia

Portici. In collaborazione con l’Ufficio beni architettonici e artistici sono state riportate al loro aspetto originario alcune

e in Austria e un rinnovato online shop: www.sportler.com. Alta qualità nell’offerta, assistenza e consulenza tecnica nei settori Outdoor Alpine, Snow, Fitness, Bike e Running sono i nostri focus.


ATTUALITÀ

9

I giovani responsabili del nuovo ristorante interno

strutture dell’edificio, mettendo in risalto mura, archi e un cortile a lucernario d’epoca. Sopra lo storico cortile a lucernario si trova un nuovo ponte in vetro che conduce a uno spazio commerciale di nuova costruzione.

RISTORANTE INTERNO Un altro punto di forza è il ristorante interno, che trova posto all’ultimo piano dell’edificio attorno al cortile a lucernario. Il “37 – alpine eating”, piccolo ma raffinato, prende il nome dal numero civico del negozio (Portici 37). Il locale accoglie i suoi ospiti con una magnifica sky terrace

e una cucina alpina altoatesina rivisitata con un tocco contemporaneo. Soprattutto nei mesi estivi, la terrazza verdeggiante è un’oasi di tranquillità affacciata sui tetti dei Portici bolzanini, con vista sul Catinaccio. Gli interni profondamente curati offrono un accattivante contrasto fra tradizione e modernità, come l’antica stube di una storica osteria, alla quale vengono affiancati elementi in cemento e in acciaio nero. Il progetto del nuovo store include infine una modernissima sala riunioni e uno spazio lounge riservato a disposizione di aziende, privati

o associazioni per eventi o presentazioni di viaggi.

GIOVANE DINAMICITÀ Sia per quanto riguarda il primo Alpine Flagship Store di SPORTLER in Italia che per quanto riguarda il ristorante, l’azienda di articoli sportivi altoatesina attribuisce grande importanza al fiuto imprenditoriale, alla sportività e all’entusiasmo dei giovani. È così che la ristorazione è un settore nuovo per SPORTLER, ma di sicuro non per Matthias e Dominique, che affrontano questa sfida con entusiasmo e non vedono l’ora di servire tanti ospiti soddisfatti.

INFO: SPORTLER FLAGSHIP STORE Il nuovo punto vendita sarà il quarto Flagship Store e il secondo Alpine Flagship Store dell’azienda, accanto ai Flagship Store di Bolzano e Treviso e all’Alpine Flagship Store di Innsbruck. Attualmente SPORTLER conta 23 store e uno shop online. (p.r.*)


GRIES – SAN QUIRINO

10

IL CANCELLO DI VIA DELLA VIGNA

Il cuneo verde? È di tutta la città! La vicenda (prima della sbarra e ora del cancello) di via della Vigna è sintomatica delle contraddizioni che sta vivendo in questo periodo la città di Bolzano. Per chi non conosce i termini della questione: i residenti della via “privata” nei giorni scorsi hanno sostituito un sbarra già priva di passaggio pedonale (ma in qualche modo ancora scavalcabile dai pedoni e ciclisti più “agili”) con un cancello alto due metri. Rendendo in questo modo impossibile lo sbocco della via sulla zona dell’ospedale. Di seguito ancora una informazione rivolta agli “ignari” (pochi). Per anni via della Vigna è stata utilizzata da moltissimi cittadini per raggiungere l’ospedale utilizzando i mezzi della mobilità più sana e sostenibile (gambe e pedali) in quanto l’ospedale risulta ubicato in una zona della conca a ridosso del cuneo verde che di fatto impone, in alternativa, di transitare in bici o a piedi per piazza Gries o per la tortuosissima ciclabile che si dipana dall’incrocio tra viale Druso e via Resia. Quest’ultima tra l’altro soggetta in questo periodo ad ulteriori deviazioni di tracciato dovute all’edificazione dei nuovi palazzoni che stanno sorgendo tra la caserma dei vigili del fuoco e la rotonda per Merano. I residenti del cuneo verde hanno motivato la chiusura della strada adducendo motivi di sicurezza, sostenendo di non essere in grado di gestire la situazione viste le caratteristiche della stretta strada e

Nei giorni scorsi i residenti hanno definitivamente “vietato” il transito degli “estranei” in direzione ospedale. Evidenziando da un lato scarsa attenzione per le esigenze di mobilità ecosostenibile nella conca bolzanina e dall’altro la raggiungibilità sempre più problematica del nosocomio. visto il numero di pedoni e ciclisti che vi transiterebbero. Ma soprattutto vista la ovvia circolazione di mezzi agricoli. Ma veniamo alle contraddizioni. Com’è noto il cuneo verde decenni fa venne istituito per consentire alla città di mantenere da un lato un polmone verde e dall’altro un’anima agricola, a fronte della forte (adiacente) urbanizzazione. Nessuno obietta in merito, a tutt’oggi e a diversi decenni da quelle scelte. Certo è che oggi forse andrebbe rivalutata l’effettiva preponderanza della presenza residenziale agricola nella zona. È noto infatti che anche nel cuneo verde ha proliferato la pratica che ha visto la progressiva sostituzione (forse nella maggioranza dei casi?) dei preesi-

stenti masi con edifici residenziali esclusivi, che con l’attività agricola non hanno nulla a che fare. Una seconda osservazione riguarda il fatto che il cuneo verde - nell’intenzione dei legislatori (provinciali) - aveva l’intento di “conservare” la dimensione agricola della conca nel terreno di pertinenza del Comune ma senz’altro non di “blindarla” con steccati e muri, come invece purtroppo è avvenuto. Forse ai proprietari dei terreni del cuneo verde (e della strada) andrebbe ricordato il contenuto di un (fondamentale) articolo della nostra Costituzione, il numero 42, che si occupa della cosiddetta funzione sociale del diritto di proprietà. L’articolo 42, comma

2º enuncia il principio secondo cui la legge determina, della proprietà privata, “modi d’acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurarne la funzione sociale e di renderla accessibile a tutti”. La “funzione sociale” della proprietà è la formula con la quale tutte le carte costituzionali a partire dalla Costituzione tedesca di Weimar del 1919 hanno ricercato un nuovo equilibrio tra interessi del singolo e bisogni della collettività. Appunto. La terza osservazione che proponiamo in merito alla “querelle” sulla sbarra (ora cancello) di via della Vigna riguarda il dibattito interno al quartiere di Gries. Ci risulta che a Gries trovi spazio oggi uno dei comitati più attivi che recentemente si battono contro l’evidente incremento del traffico del capoluogo, con la conseguente via Crucis che giornalmente si verifica negli snodi cruciali tra cui vi è proprio via Vittorio Veneto nel tratto che va dal Griesehof a piazza Gries. Ebbene: i numerosi cittadini che si lamentano hanno avuto modo di confrontarsi con i residenti del cuneo verde? La chiusura definitiva di via della Vigna (che ben inteso consente ora solo ai residenti di andare e tornare dall’ospedale) va nella direzione di una possibile soluzione dei problemi di viabilità legata ad una mobilità alternativa e sostenibile oppure va esattamente nella direzione opposta?

Luca Sticcotti

NOVITÀ: CURA DELL’AUTO PULIZIA E SANIFICAZIONE INTERNI DI:

SKODA SUPERB 2.0 TDI ELEGANCE AUT ANNO 07/2010 KM 152.000 - KW 125 / 170 CV PREZZO € 11.900,00

USED CARS SNC/OHG - Via Macello, 18/D - Bolzano ROBERT 349 3865718 - BODO 349 3865709 - info@used-cars.it WWW.USED-CARS.IT

GT SANI WASH VIA DEL MACELLO 18/D 39100 BOLZANO CELL. 392 0349014

Grafica: QuiMedia

PEUGEOT 308 1.6 HDI FELINE ANNO 06/2008 KM 157.000 - KW 81 / 110 C PREZZO € 4.200,00

» AUTOVETTURE » FURGONI » CAMPER


DON BOSCO – FIRMIAN

11

VKE

CasaGioco per tutti Proseguono le attività di animazione presso la CasaGiocoVKE BZ 2 sita in Via Parma 8 E nel quartiere Don Bosco, aperta dal lunedì al giovedì dalle ore 15 alle 18 e il venerdì dalle 14 alle 17. Dal 13 al 19 Aprile si sono svolti i “giochi senza frontiere”, una gara di giochi con materiale riciclabile e l’officina di costruzione degli aquiloni, il tutto con la partecipazione dei tanti bambini che affollano il piccolo Parco Arcobaleno antistante CasaGioco VKE BZ 2. Il giorno 27 aprile i genitori per

la prima volta sono quindi stati invitati in CasaGioco per visionare un video dedicato al tema delle aspettative degli adulti nei confronti dei bambini. Ne è seguita una significativa discussione che ha riflettuto molto bene la delicatezza della tematica e le emozioni ad essa connesse. Molti genitori si sentono estremamente responsabili nel voler offrire ai loro figli un futuro migliore rispetto alla loro realtà attuale. Resta da chiedersi se questo è quello che vogliono i ragazzi e

se la nostra realtà è così negativa, oppure se vivere con serenità e forza il proprio presente e le proprie difficoltà non sia anche un metodo per garantire ai propri figli la capacità di affrontare la vita senza perdersi per strada. Durante tutto il mese di maggio una delle attività giornaliere sarà la cura dell’orto che fiorisce rigoglioso e nel quale già dall’ultima settimana di aprile si inizieranno a piantare verdure, insalate, lamponi e pomodori, nonché nuove erbe in previsione di un’estate con un raccolto golosissimo. Il giorno 18 maggio ci sarà la gior-

nata del Fitness, con giochi di movimento per grandi e piccini nel parco utilizzando anche le panchine e i giochi a disposizione, comprese le altalene. Infine gli animatori invitano tutti gli interessati in occasione della Giornata Internazionale del Gioco, prevista per il prossimo 27 maggio al Parco Semirurali per un pomeriggio all’insegna del gioco e dell’azione. Sui muri e sulla scalinata che conduce al palco verrà condotta un’azione di decorazione con i gessi e sul prato in discesa verranno organizzate le corse con i cartoni.

60 ANNI INSIEME Auguri per le nozze di diamante a

Pietro ed Elena 26.4.1958 – 26.4.2018 da parte di figlie, generi e nipoti

. e l ti s o i m l i o i r p o Pr Genau mein Stil.

Pavimenti in legno e laminato, ceramiche e pietre Bressanone· Brunico · Leifers ·Borgo Valsugana

www.domus.bauexpert.it


CENTRO – PIANI – RENCIO

12

MONUMENTI DA RISCOPRIRE

Raffaello Sernesi

Fiore geniale del Risorgimento: morì giovane, 27 anni, da patriota. Pittore idillico: dipinse luminosi paesaggi. Eroe garibaldino: combatté volontario al seguito dell’Eroe dei Due Mondi. In corsivo sono tre espressioni dell’epigrafe di Enrico Somarè, per sintetizzare, con il ritratto, opera dello scultore Pietro Cendali, la vita di Raffaello Sernesi. La lapide commemorativa, che si trova in via Leonardo da Vinci, fu collocata nel 1928 sulla facciata della Casa dei Combattenti di Bolzano. Raffaello Sernesi, nato a Firenze il 29 dicembre 1838, dopo un apprendistato come incisore di medaglie, dal 1856 frequentò l’Accademia di belle Arti di Firenze, dove fu allievo di Antonio Ciseri. Iniziata l’attività artistica nel 1858 con ritratti familiari, si unì agli artisti del Caffè Michelangelo, sempre più convinto che la pittura per essere autentica deve essere all’aperto, a contatto con la natura. Si affermò sempre più con i paesaggi, molto apprezzati specialmente da chi condivideva le idee e il movimento

dei macchiaiuoli, la scuola pittorica dell’Ottocento italiano: dipingevano senza far disegno, a semplici macchie di colore risaltanti per il forte contrasto di chiaro e di scuro. Sernesi con i suoi quadri partecipò a mostre, come la Promotrice di Firenze e quella di Torino. Fu nel gruppo dei pittori a Pergentina e lavorò nella tenuta di Diego Martelli a Castiglioncello. Arruolatosi volontario nella Terza Guerra d’Indipendenza, combatté in Trentino contro l’Austria. Ferito alla gamba il 16 luglio 1866 a Cimego durante la battaglia del Condino, prigioniero degli Austriaci fu ricoverato all’Ospedale Maggiore di Bolzano. Quando acconsentì all’amputazione dell’arto era troppo tardi; aggiuntasi una polmonite alla cancrena, Sernesi morì il 9 agosto. Fu sepolto nel cimitero militare di S. Giacomo, nella cui cappella, sulla parete a sinistra, fu posta una lapide con una lista di 88 nomi di soldati morti per ferite, tra essi “Sernesi Rafael Kriegsgefangener”.

Leone Sticcotti

Non buttare la tua vecchia vasca! Ricopri la vasca da bagno e il piatto doccia invece che sostituirli Dal vecchio ...

Es t ate 2018

...AL NUOVO!

Desiderate un

pezzo d‘estate? Amsterdam Brac Calabria Calamata Calcidica Cefalonia Còo Corfù

I NOSTRI SERVIZI: » Rivestimento di vasche da bagno e docce » Riparazione selettiva di smalto e danni acrilici » Lucidatura di vasche da bagno in acrilico » Introduzione di antiscivolo in vasche da bagno e piatti doccia

CHIAMA ORA: Noi siamo gli specialisti del bagno

www.innsbruck-airport.com

www.badtechnik.it

Grafica: QuiMedia

Ricoprire invece che sostituire

Tel. 338 6357395

Creta Francoforte Girona Helsinki Londra Madera Maiorca Minorca

Prevesa/Lefkada Rodi Sardegna Vienna Zante Zara


OLTRISARCO – ASLAGO

13

INIZIATIVE teatro del centro socio-pastorale Santo Rosario Andrea Castelli l’11 giugno. Seguiranno poi nel corso dell’anno appuntamenti corali e di musica classica, spettacoli teatrali dedicati ai bambini e mostre d’arte. “Ci impegniamo ad offrire momenti culturali per tutti i gusti e organizziamo infatti anche ad esempio visite artistiche guidate nella nostra città e nei dintorni e addirittura un’uscita per imparare a riconoscere, raccogliere e cuci-

Cultura è una bella parola che racchiude in sé significati ampi e differenti. Cultura è riconoscere la bellezza che ci circonda, ammirare un’opera d’arte, ascoltare una canzone, assistere ad uno spettacolo teatrale, contemplare un paesaggio, gustare qualcosa di buono. Ma coinvolti come siamo nella frenesia quotidiana, spesso ci dimentichiamo di dedicare attenzione al bello che abbiamo intorno.

Oltrisarco: la cultura a tutto tondo Per fortuna torna a ricordarcelo a gran voce il Circolo Culturale Oltrisarco, che, dopo una pausa dovuta alla mancanza di spazi adeguati, ora ripropone al quartiere attività e iniziative per tutte le età. “La bellezza salverà il mondo, diceva Dostoevskij. E infatti, di pensieri brutti ne abbiamo già abbastanza, concentriamoci sul bello!” esordisce così al nostro incontro Cristina Sottoriva, membro del CdA del Circolo. “Dobbiamo sco-

prire la bellezza che ci attornia e metterla a disposizione – prosegue Cristina –. Goderla in compagnia e socializzare”. Il Circolo Culturale Oltrisarco è infatti un polo di aggregazione per il quartiere con uno scopo ben preciso: produrre e diffondere l’amore per la cultura nel suo senso più ampio e offrire momenti di condivisione e convivialità. Ecco quindi che anche ad Oltrisarco diventa ad esempio normale bere un aperitivo in compa-

IN BREVE

gna mentre si scoprono i dettagli de L’urlo di Edvard Munch o i retroscena dei Queen. Gli ‘Aperitivi con l’arte’ nascono per offrire l’occasione di dedicare del tempo a sé stessi, coltivare la propria mente, il proprio sapere e la propria curiosità e fare tutto ciò in compagnia, condividendo sapere ed amicizia”, spiega Cristina. C’è grande attesa anche per la collaborazione con il Teatro Stabile di Bolzano, che porterà sul palco del nuovo

DANZA

SOGGIORNI AL MARE

FRANZ THALER

L’associazione Argentovivo Anziani d’Argento onlus organizza due soggiorni al mare. Il primo, marino-termale, sarà dal 10 al 24 giugno a Riccione; il secondo, dal 29 luglio al 12 agosto, sarà invece a Pesaro. Per informazioni rivolgersi alla segreteria dell’associazione in via Amalfi 37/D, tel. 0471/262373.

L’oggetto del mese dell’Archivio Storico della città di Bolzano è il Fondo documentario che la famiglia di Franz Thaler ha donato al capoluogo nel giugno 2016. Ricordiamo che il resistente al nazismo ed eroe del coraggio civile, insignito della cittadinanza onoraria nel 2010, è scomparso 90enne nel 2015.

Saggio Domenica 27 maggio alle ore 17 presso la Haus der Kulthur di via Sciliar 1 si svolgerà lo spettacolo di fine anno con gli allievi del Centro Danza di Bolzano diretto da Angela Alverà. “Pomeriggio in Danza” è uno spettacolo con coreografie di Angela Alverà e Sofia Ravanelli.

CONFERENZA STRAORDINARIA LU 28 MAGGIO ORE 20 
 COSA INSEGNANO LE PIANTE SULLA MENTE UMANA

INTELLIGENZA IN SERRA

ALESSANDRA > VIOLA > 
 MIRIAM
 GANDOLFI


COS’È INTELLIGENZA ? DOVE STA ? 
 ESISTE UNA SOLA ?
 A COSA SERVE ?
 SI PUÒ MISURARE ? PROGRAMMA DETTAGLIATO SUL NOSTRO SITO E CULTURA.BZ.IT

nare le erbe officinali il 9 giugno”, prosegue Cristina. Ottime occasioni per imparare qualcosa di nuovo e stringere nuove sane amicizie. Il Circolo Culturale Oltrisarco ha sede in via Claudia Augusta 111. Per conoscere le date degli appuntamenti e restare aggiornati sulle sue attività, seguite l’omonima pagina Facebook.

Valentina Casale


SUCCEDE IN CITTÀ

14

INIZIATIVE che quest’anno celebra i 90 anni di Topolino. Oltre ai migliori studenti nello studio della lingua e cultura italiana sono state premiate anche alcune classi – delle Scuole Stifter, don Milani e Longon - vincitrici del premio sulla cultura della montagna promosso dalla Dante insieme al CAI-Bolzano. Altre premiazioni hanno riguardato studenti di lingua tedesca che hanno ottenuto i migliori punteggi nella certificazione linguistica dell’italiano e i due “campioni” che

Lo scorso 10 maggio si è tenuta presso l’Auditorium di via Dante a Bolzano la tradizionale festa di premiazione da parte della Società Dante Alighieri degli alunni e studenti dei diversi gruppi linguistici che si sono distinti nella conoscenza e nell’uso della lingua italiana. Hanno espresso i loro complimenti alla Dante e ai 157 premiati il Commissario del Governo Cusumano, l’Assessore Tommasini, l’Assessore Repetto, il Vice-questore Nappi e i vertici o loro delegati di Carabi-

Consegnati i Premi Dante agli studenti

nieri, Guardia di Finanza e Truppe Alpine e altre personalità della Scuola e della Cultura.

La serata si è rivelata particolarmente piacevole grazie alla vivace presentazione di Paola Bessega e

ai canti di Greta Marcolongo che ha proposto i più famosi pezzi musicali dell’epopea di Walt Disney

hanno vinto a livello provinciale le Olimpiadi della lingua italiana, Nina Franceschi e Amir Bouceta.

Si tratta certamente di una vera e propria festa della bicicletta, ma culturale. Potremo ammirare biciclette da corsa, da passeggio da donna e molto altro, il tutto rigorosamente presentato dal Alfredo Azzini co-fondatore insieme al figlio Carlo del Museo della Bicicletta di Soresina (CR). Per l’occasione la Cassa di Risparmio di Bolzano metterà in mostra presso la filiale di Piazza Walther per tutta la settimana una di queste bellissime e caratteristiche biciclette facente parte della collezione del Veteran Car Team. Certo non è da tutti i giorni vedere biciclette di questo tipo, siano esse con la trasmissione a catena oppure a trasmissione cardanica o meglio con ruote in legno e gomme

piene. Per non parlare poi degli abbigliamenti, con maglie di lana spesse ed infeltrite dal tempo dal forte odore della naftalina, profumo ormai scomparso dalle nostre case. E poi pantaloni alla zuava con calzettoni di lana e scarpe bicolori. Tutto questo servirà per ricordare il tempo passato, in compagnia di amici provenienti dalle più svariate regioni d’Italia oppure dalla vicina Austria, Germania e Svizzera, veri appassionati che possono raccontare ore e ore di fantastiche storie sulla bicicletta. Il 1° rally nazionale dei velocipedi si svolgerà sabato 19 a partire dalle ore 9.30. Per info in merito alle modalità di partecipazione si può contattare il numero 0471 324141, oppure scrivere info@veteran.it

BICICLETTE STORICHE

Velocipedi in rally La storia della bicicletta si sa è sempre molto affascinante, per questo il Veteran Car Team ha deciso di portare nella nostra città il primo Rally Nazionale per Velocipedi costruiti tra la fine dell’800 ed

il 1930. Tutti i partecipanti saranno rigorosamente vestiti con un abbigliamento consono alla propria bicicletta ed anche questo sarà un altro buon motivo per vedere questi “cavalli meccanici“ all’opera.

CLINICA DENTALE C LINICA DEN T ALE IN CROAZIA CRO A ZIA TALE CROA AZIA AZI tradizione dal 1950

Proclamata dalla Global Clinic Rating di San Francisco (USA): Miglior Clinica Odontoiatrica di Croazia

PRIMO VIAGGIO, VISITA, PANORAMICA E PREVENTIVO

RISPARMIA FINO AL

60%

Numero Verde 800 744 022 • www.kalmardentist.com www.kalmardentist.com Partenze da Bolzano


w13-designkultur.com

DOMENICA AL MASO 27 MAGGIO 2018 Una festa per tutta la famiglia! Presso 9 masi in tutto l’Alto Adige.

LA TUA ESPERIENZA. IL TUO CONTADINO. www.iltuocontadino.it

Südtiroler Bauernbund


SUCCEDE IN CITTÀ

16

MEDICINA

MoReMED, ovvero essere protagonisti Un evento completamente organizzato dagli studenti e per gli studenti? Succede all’Università di Modena e Reggio Emilia. Si tratta del Congresso Studentesco MoReMED. Gli studenti di area medica diventano protagonisti di un congresso organizzato affinché questi possano mettere in campo la propria passione e le proprie competenze, occupandosi dell’evento in maniera globale, sia per quanto riguarda l’organizzazione che per quando riguarda gli interventi. Il progetto, che rappresenta una novità assoluta nel campo degli atenei nazionali, è giunto quest’anno alla sua terza edizione e si è svolto nelle giornate di martedì 10 e mercoledì 11 aprile 2018 a Modena. L’iniziativa, partita nel 2016, ha subìto una crescita esponenziale nel corso delle edizioni: in origine avviata dalle università di Modena e Reggio Emilia, ha incluso nella 2° edizione gli atenei di tutta l’Emilia Romagna, fino ad arrivare anche a quelli di Verona, Padova e Pavia. Tra i 22 studenti che hanno partecipato al progetto c’è Gianluca Remondini, un giovane studente altoatesino. Originario di Bressanone, ma formatosi all’Istituto Scientifico Rainerum di Bolzano, frequenta attualmente il sesto anno alla Facoltà di Medicina dell’Università di Modena ed è volontario attivo per MoReMED. “Credo nel progetto e penso sia una grande opportunità per gli studenti di me-

dicina: è un’iniziativa di grande portata, ad alto livello di aggiornamento, con dei contributi di medicina applicata che non ci si può far sfuggire”. Remondini ha partecipato alla prima edizione del Congresso come espositore, ricoprendo quindi un ruolo attivo nella divulgazione di un argomento scientifico. “Le esposizioni sono proposte dagli studenti e vengono selezionate in base alla loro validità in campo medico, tra queste poi, si hanno nelle diverse aree – medica, chirurgica e dei servizi – dei vincitori. Quest’anno per esempio, è stato un bolzanino, Andrea Pagani, a vincere nell’area medica”. Il Congresso si rivolge a tutti coloro che sono appassionati di medicina, ma soprattutto agli studenti della facoltà, che oltre

Sbarre Ringhiere Schranken GeländerCancelli Haustüren

Schranken Geländer Haustüren

Produzioni speciali Sonderanfertigungen Sonderanfertigungen

Tore

Portoncini d’ingresso Einfahrts Einfahrts Portoni per l’industria Industrie Industrie Porte per garage Garagen Garagen

www.tore-thaler.it www.tore-thaler.it || info@tore-thaler.it info@tore-thaler.it

ad assistere alle classiche esposizioni, possono partecipare a workshop pratici. Gli studenti quindi, oltre a cimentarsi nella divulgazione scientifica principalmente incentrata sull’innova-

zione in campo medico, possono esporre argomenti ed organizzare l’evento. Remondini racconta: “Non ho potuto partecipare alla seconda edizione del Congresso per via dell’Erasmus, fatto in Germania, ma quest’anno mi sono occupato dell’organizzazione di MoReMED. È stata un’opportunità per mettermi in gioco anche sotto un altro punto di vista, perché siamo proprio noi studenti a prenderci cura di tutto il Congresso, ad esempio per quanto riguarda gli sponsor che offrono i loro patrocini. Per la terza edizione mi sono dedicato alla parte social dell’evento. È un lavoro del tutto volontario, che noi come studenti facciamo per crescere e promuovere un’iniziativa di grande valore”.

COOLtour Ana Andros

GIOVANI IN SCENA

Musical School Bolzano Circa 100 giovani imparano danza, canto e recitazione nella Musical School Bolzano. Gli spettacoli finali si terranno fra pochi giorni presso la Casa della Cultura “Walther von der Vogelweide” a Bolzano. Venerdì 18 maggio alle ore 18.30 si esibiranno i partecipanti tra i 6 e i 12 anni con tre musical.

Invece venerdì 25 maggio alle ore 20 i giovani tra i 13 e i 19 anni presenteranno altri due spettacoli musicali. La prevendita dei biglietti si tiene da lunedì a giovedì dalle ore 15 alle ore 18 presso il Centro giovanile “papperlapapp” in Piazza Parrocchia 24. Info su www.musicalschool.it


SUCCEDE IN CITTÀ

17

INIZIATIVE

Foto in movimento Il 21 aprile è stato aperto il primo concorso fotografico indetto da Culture Corner, lo spazio culturale che dall’angolo tra via Bari e via Parma si occupa di svariate attività culturali sul quartiere e per il quartiere. Il concorso Flash-scatta lo sport! è un’opportunità adatta a chiunque, dall’appassionato di fotografia al professionista, che si voglia mettere in gioco per cercare di scattare la fotografia perfetta. Il tema per questo concorso è lo sport visto da un punto di vista cooperativo, dando risalto al legame tra arte, cultura e tutti i valori che nascono in un contesto sportivo: la cooperazione, la solidarietà e le relazioni che nascono in queste circostanze, come anche la determinazione, la crescita personale e tutti i valori generalmente positivi associati allo sport. Qualunque sport può essere immortalato per questo concorso, con l’unico vincolo che le foto presentate alla giuria dovranno

necessariamente essere state scattate all’interno del quartiere Don Bosco. Gli scatti, massimo tre per partecipante, verranno poi esaminati in busta chiusa ed anonima da una giuria composta da tutti i partner che collaborano a questo progetto, come Arte e Sport, il Teatro Cristallo, l’Associazione degli Artisti, il Fotoclub Bolzano e il Circolo Fotografico Tina Modotti. I primi tre scatti giudicati come i migliori verranno premiati il 20 giugno al centro Trevi con un fantastico abbonamento teatrale, dei buoni e degli sconti per la Cristallocard messi in palio dal teatro Cristallo. Se i primi tre scatti vincitori saranno esposti al Centro Trevi, le altre fotografie verranno proiettate durante la giornata di premiazione e le prime venti fotografie faranno anche parte di una mostra fotografica che si terrà nello spazio espositivo del Culture Corner. Gestito da una rete di cooperative raggruppate sotto l’a-

la di Cooperazione Autonoma Dolomiti e parte di Botteghe di Cultura, il Culture Corner offre svariate opportunità, tra cui mostre, corsi e varie attività socioculturali. Flashscatta lo sport! fa parte del progetto MostraMi Don Bosco, nato lo scorso dicembre con lo scopo di catturare l’anima culturale del quartiere e di restituirla alle persone che lo abitano. Ha cominciato la sua attività con una rassegna fotografica intitolata “Semirurali vive”, realizzata con le fotografie del Circolo Fotografico Tina Modotti ed esposta all’interno del Culture Corner. A proposito di Flash-scatta lo sport! Elena Antonin, la responsabile del progetto culture corner per quanto riguarda la cooperativa 19 ci racconta che “Il concorso è strettamente connesso alla mostra Arte e Sport

in esposizione al centro Trevi ed è stato lanciato il 21 aprile durante ‘Don Bosco in Festa’. La possibilità di iscriversi terminerà invece il 31 maggio”. Il bando di iscrizione è scaricabile dalla pagina internet www. cooperdolomiti.it/progetti/culture corner . Per eventuali informazioni potete presentarvi all’infopoint di via Bari 36/a oppure scrivere una mail a infoculturecorner.gmail.com

COOLtour Loredana Bertoli Grafica: QuiMedia

ALTA TECNOLOGIA PER L’UDITO

Policons Società Cooperativa Consorzio di cooperative Konsortium der Genossenschaften

*

OFFERTA

LARVICIDA TRATTAMENTO ve nti a distanza

er consistente in 3 int uno dall’altro i rn gio di 10/15

TERVENTO

DA EURO 25 / IN Non perdere questa occasione: *sconto reale del 30% dal listino ufficiale.

Tel. 0473 220 862 - Fax 0473 207196 info@policons.org - www.policons.org


18

SUCCEDE IN CITTÀ

LA FESTA PER I 10 ANNI DI QUIBOLZANO

Lo sguardo sul futuro della città capoluogo

Da sinistra: Christian Tommasini, Cristina Ferretti, Luigi Spagnolli, Robert Oberrauch, Claudio Corrarati e Armin Hilpold

In occasione della festa per i 10 anni di QuiBolzano, 15 voci autorevoli hanno dibattuto sul futuro della nostra città. Sede dei festeggiamenti e del dialogo, il Teatro Cristallo ha accolto tutti: team e collaboratori, i lettori, gli affezionati e gli amici della redazione. È stata una festa sentita e partecipata quella che ha visto come protagonista il nostro quindicinale. Tanto pubblico, tanti invitati e tanto impegno da parte di tutta la squadra diretta da Cristina Ferretti, direttrice e fondatrice di QuiBolzano. Un’organizzazione che ha conciliato divertimento e informazione, un’occasione unica di incontro e di dialogo a più voci sul futuro della città. Dal palco e dalla platea sono intervenuti Christian Tommasini (vicepresidente della Provincia), Roberta Agosti (direttrice dell’Azienda di soggiorno e turismo), Valeria Roberta Agosti

Trevisan (direttrice della Biblioteca C.Augusta), Luigi Spagnolli (sindaco di Bolzano fino al 2015), Armin Hilpold (presidente del Cda di Fiera Bolzano), Francesca Lazzaro (vicedirettrice del Teatro Cristallo), Christian Bacci (coordinatore del progetto Cacciatori di briciole), Marco Montali (professore all’Unibz), Patrick Ohnewein (coordinatore ICT per IDM), Claudio Corrarati (presidente di CNA-SHV), Robert Oberrauch (presidente di Virtus Bolzano) e Paolo Crazy Carnevale (scrittore e appassionato di musica). La moderazione di Luca Sticcotti, redattore Valeria Trevisan

di QuiBolzano, ha portato a un vivo confronto delle varie rappresentanze sui temi della cultura, della sostenibilità, dell’accoglienza, della tecnologia, dell’economia, dello sport e della musica. Cosa accadrà alla Bolzano del futuro? È presto detto: continuerà ad essere bella e sempre più accogliente e inclusiva, con una qualità dei servizi e delle relazioni assolutamente positiva. Una città che punterà sulla cultura e sul valore della molteplicità linguistica, che offrirà ai turisti un prodotto di sempre più alta qualità e che farà della comunicazione e della collaborazione i suoi punti di forza. Ci sarà spazio per l’innovazione e la ricerca, per le idee dei giovani imprenditori e per la creatività. Una città che dovrà affrontare al meglio

gli anni che passano, guardando al futuro ma prendendo esempio dal passato. Non dovrà lasciare indietro nessuno ma supportare le vecchie generazioni e gli antichi mestieri. “Si dovranno affrontare insieme criticità da tempo rimandate non soltanto per raggiungere una sorta di pace sociale ma proprio per ritrovare un benessere che sia veramente un ‘essere bene’” ha ricordato Don Mario Gretter, parroco del Duomo di Bolzano e delle parrocchie Piani e Rencio. E QuiBolzano continuerà a dare voce alla città, incontrando persone, trasmettendo i valori del territorio e supportando iniziative che possano suscitare nuove esperienze e una più accesa curiosità.

Francesca Lazzaro

Carola Traverso


SUCCEDE IN CITTÀ

19

ALPERIA INFORMA

Confusione sull’energia? Facciamo un po’ di chiarezza Di questi tempi si parla molto di mercato libero e di mercato di maggior tutela dell’energia, ma in pochi sanno esattamente di cosa si tratta. In sintesi, mentre sul mercato libero ognuno è libero di scegliere l’offerta e il fornitore di energia che preferisce, il mercato di maggior tutela prevede un’unica tariffa valida a livello nazionale e il fornitore è prestabilito in base alla zona. Ancora oggi, nonostante i vantaggi offerti dal mercato libero, metà della popolazione altoatesina ha un contratto di fornitura di energia elettrica sul mercato di maggior tutela. Consulenza su misura Sono soprattutto la mancanza di consapevolezza di questa distinzione e la complessità del merca-

to dell’energia a rendere gli utenti incerti. Alperia, in qualità di provider energetico locale, si impegna ad essere presente sul territorio con otto Energy Point per poter garantire consulenze personalizzate ai clienti e facilitare loro il passaggio al mercato libero dell’energia anche in vista dell’abolizione del mercato di maggior tutela prevista a luglio 2019. Per una consulenza su misura ed effettuare in pochi passi il cambio al mercato libero è opportuno avere a portata di mano la propria attuale bolletta, la carta d’identità, il codice fiscale, l’Iban e possibilmente i dati catastali della propria abitazione. È soprattutto in base ai consumi riportati in bolletta, oltre che sulla base delle proprie esigenze, che sarà infatti facile individuare l’offerta che fa al caso proprio.

I vantaggi del mercato libero Sul mercato libero Alperia propone offerte che vengono incontro alle diverse esigenze dei clienti, così ognuno può scegliere la fornitura di energia che fa al caso proprio. Queste offerte garantiscono condizioni economiche vantaggio-

se e quindi bollette più leggere rispetto al mercato di maggior tutela. Non solo, le offerte di Alperia sul mercato libero garantiscono anche una fornitura di energia verde prodotta al 100% da fonti rinnovabili senza l’emissione di CO².

Alperia Free, l’offerta per chi passa al mercato libero Particolarmente adatta per chi passa al mercato libero è l’offerta “Alperia Free” che regala un bonus di benvenuto di 60 € a chi proviene dal mercato di maggior tutela. L’offerta prevede inoltre uno sconto in bolletta del 20% il primo anno, del 15% il secondo anno e del 10% il terzo anno, sconto che viene applicato alla cosiddetta componente “PE”, una delle componenti della tariffa della luce. Ulteriore vantaggio di Alperia Free è la garanzia di una fornitura di energia verde al 100%: energia rinnovabile prodotta esclusivamente nelle centrali idroelettriche altoatesine. Alperia Family, l’offerta con più energia Chi, oltre ad una fornitura di energia verde, vuole anche evitare interruzioni di corrente, può approfittare di “Alperia Family”. Utilizzando un numero sempre maggiore di apparecchiature tecnologiche, aumenta anche il nostro bisogno di energia: normalmente un’abitazione ha una potenza contrattuale di 3 kW e la corrente salta quando, usando più elettrodomestici contemporaneamente, si supera questo limite. L’offerta Alperia Family permet-

te di approfittare di una potenza contrattuale di 4,5 kW al costo di 3 kW ed è rivolta a chi vuole richiedere un aumento di potenza o ha già 4,5 kW. L’eventuale aumento di potenza è sempre legato a un costo aggiuntivo iniziale: anche in questo caso Alperia facilita il passaggio al mercato libero regalando un bonus per l’aumento di potenza a chi proviene dal mercato di maggior tutela. Placet, l’offerta a prezzo libero a condizioni equiparate di tutela Un’ulteriore offerta disponibile sul mercato libero è Placet (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela), che prevede l’applicazione di condizioni economiche, a prezzo fisso oppure variabile, e contrattuali definite dall’Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente (ARERA). (p.r.*) Per maggiori informazioni: Alperia Energy Point Bolzano Dodiciville, Via Dodiciville 8 Bolzano Gries, Corso Libertà 56 Bolzano Twenty, Via G.Galilei 16 Numero verde 800 110 055 E-Mail service@alperiaenergy.eu Orari d’apertura e approfondimenti su www.alperiaenergy.eu


20

COSTUME E SOCIETÀ

10 ANNI DI QUIBZ I VOLTI DELLA FESTA Il compleanno di QuiBolzano al Teatro Cristallo è stato un’occasione di incontro per molte persone. Amici, collaboratori attuali e del passato ed esponenti della vita pubblica cittadina hanno condiviso alcune ore in allegria, non mancando di riservare un momento di riflessione al futuro della nostra città. La foto gallery è opera di Valentina Gentili (COOLtour).

Per gli ospiti anche lo zucchero filato

don Mario Gretter

Gli ospiti in platea

La torta di compleanno

La direttrice Cristina Ferretti

L’intervento di Christian Bacci dei Cacciatori di briciole


SPECIALE GELATERIE

GELATERIE

21

I gusti sono gusti, ma non in America Forse uno dei flop degli anni Ottanta era stato il gelato al puffo, quella pallina blu che colorava la lingua; poi c’è chi ha tentato il gelato allo Spritz, chi quello al gin tonic. Gusti particolari, lontani dai classici crema o frutta. Eppure in America, che di disgusto se ne intendono, sono arrivati a creare dei gusti di gelato che fanno rabbrividire. E non certo dal freddo. Ices” è poi possibile assaggiare due eccellenze italiane su un cono: il gelato alla pizza, un misto di pomodoro fresco, aglio e mozzarella. Ma il record delle stranezze arriva

dal Vermont, da “Ben & Jerry’s, la fabbrica di gelato specializzata in gusti già conosciuti come quello al wasabi o al cactus. La ditta si è lanciata sul mercato giappone-

se con un gelato al polpo, ma non ha dimenticato la vecchia Europa, con un gusto all’haggis, il piatto nazionale scozzese, una specie di polpettone di interiora di pecora.

Grafica: QuiMedia

Non è uno scherzo, e non si mangiano per scommessa: girando gli Stati Uniti ci si può imbattere in una rivisitazione del classico gelato italiano in gusti che per i nostri canoni possono sembrare decisamente insoliti, per usare un eufemismo. Come il gelato al gorgonzola e pere, inventato dal blasonato gelataio “Salt & Straw” di Portland. Nel Queens, da “Max & Mina’s Homemade Ice Cream and

Via Grappoli, 23 - angolo via Conciapelli - Bolzano Tel. 0471 972930 - www.gelateriaeccetera.com

FIERA HOTEL 2016

CONCORSO SPATOLA D´ ORO 1° PREMIO PER IL MIGLIOR GELATO ALLA FRAGOLA


SPECIALE GELATERIE

22

Gelato: un’eccellenza tutta italiana È il simbolo dell’estate, di refrigerio e golosità sotto il sole: il gelato piace a tutti, in ogni angolo del globo. E anche se attribuirgli una paternità è piuttosto difficile, la storia assegna agli italiani l’onore di averlo inventato così come lo gustiamo oggi.

Il Café Procope

Grafica: QuiMedia

L’origine italiana del gelato viene riconosciuta in gran parte del mondo (capita spesso all’estero di vedere indicazioni come “vero gelato italiano”), ma fu la sua introduzione in Francia a renderlo famoso in tutta Europa. Secondo l’Istituto del gelato, nel Cinquecento si assiste al trionfo di questo alimento, ed è Firenze a rivendicare l’invenzione del gelato “moderno”, che per primo utilizza il latte, la panna e le uova: golosa innovazione che si deve all’architetto Bernardo Buontalenti. Altro grande epigono del gelato fu anche un gentiluomo palermitano, Francesco Procopio dei

Sammy’s Eislabor di Luca De Majo Via Principale 4 - 39019 Tirolo Tel. +39 329 2911970 sammyseis16@gmail.com

Coltelli che, trasferitosi a Parigi alla corte del Re Sole, aprì il primo caffè-gelateria della storia, il tuttora famosissimo caffè Procope. Il cuoco siciliano arrivò, dopo tanti insuccessi e successivi perfezionamenti, fino a Parigi; aprì nel 1686 il Procope, dove veniva servita una grande varietà di gelati. In seguito, dato l’enorme successo ottenuto, si spostò in una nuova e più grande sede (oggi in rue de l’Ancienne Comédie), di fronte alla “Comédie Française” (il teatro, fondato nel 1680, si sarebbe poi spostato nella sede attuale nel 1799). Quel “Café” offriva: “acque gelate” (granite), gelati di frutta, “fiori d’anice”, “fiori di cannella”, “frangipane”, “gelato al succo di limone”, “gelato al succo d’arancio”,

Gelato di produzione propria! Abbiamo i migliori ingredienti ed una vasta scelta di gusti. Forniamo anche ad alberghi, ristoranti e bar.


SPECIALE GELATERIE

Gelateria Tirolo

Grafica: QuiMedia

Gelateria artigianale Torte, gelato e semifreddi Pasticceria produzione propria Vic. Farmacia 6/8, Maia Alta - Merano

Tel. 0473 449536

Gelateria - Eisdiele

Oasi

Gelato artigianale | Torte gelato di produzione propria Lunedì giorno di riposo 39012 Merano | Via Carducci 4 Tel. 0473 232 244 info@oasi-gelateria.it | www.oasi-gelateria.it

Dorfcafé Tirolo » Snack » caffè » dolci fatti in casa

» gelati » spremute » terrazza

Via Principale 6b - Tirolo Tel. 0473 923790 Dorfcafé Dorf Tirol

CI SONO TANTI MOTIVI PER SCEGLIERE LA GELATERIA TIROLO: il gelato delizioso, la raffinata pasticceria e la sua splendida terrazza baciata dal sole! Gelateria Tirolo! L’unica gelateria a Tirolo. Vicino alla Chiesa.

Grafica: QuiMedia

Via Castello 4 Tirolo, BZ - Tel. 0473 923450 - Chiusa il giovedi.

Grafica: QuiMedia

“sorbetto di fragola”, in una “patente reale” (una concessione) con cui Luigi XIV aveva dato a Procopio l’esclusiva di quei dolci. La fama di “più celebre Caffè letterario d’Europa” deriva dal fatto che i suoi clienti non erano soltanto gli attori, le attrici e gli altri componenti della Comédie Française, ma anche e soprattutto intellettuali, filosofi, letterati. Voltaire, George Sand, Balzac, Victor Hugo, Diderot, D’Alembert, De Musset, il Dottor Guillotin che diede la ghigliottina alla Francia, e – pare – un ancora tenente Napoleone che una sera lasciò in pegno il suo Bicorno per non avere avuto il denaro necessario a pagare le consumazioni offerte ai suoi amici. Risale circa al 1884 una delle mag-

giormente note rivendite commerciali di gelato italiane, realizzato tramite raffreddamento di gelato, zucchero e grossi mastelli di “salamoia”, che cominciò la propria attività a Torino. Era l’inizio della gelateria “Pepino” che ancora oggi produce gelati nel capoluogo piemontese. Tale rivendita fu certamente la prima nel nord Italia a portare il gelato a un livello popolare e l’unica a potersi fregiare dei Brevetti di Fornitore di Casa Reale. Tra le varie scuole che si sono distinte nel tempo nella fabbricazione ed esportazione all’estero della cultura italiana del gelato merita citazione quella veneta, in particolare quella della Val di Zoldo, del Cadore della provincia di Belluno, che ha saputo farsi apprezzare in tutto il mondo. In particolare un gelataio cadorino Italo Marchioni nel 1903 inventò il cono gelato, ovvero un contenitore fatto di cialda con la parte aperta verso l’alto da riempire con il gelato (a palline o con una spatola), contribuendo con questa innovazione ad incrementare la popolarità e la diffusione del gelato italiano. Per quanto riguarda invece il gelato industriale, quello confezionato, il primo ad uscire sul mercato su stecco è il “Mottarello” al fiordilatte, che nasce in Italia nel 1948. Subito dopo, negli anni Cinquanta, arriva il primo cono con cialda industriale il mitico “Cornetto”. Gli anni Settanta e la diffusione del freezer domestico battezzano invece il primo secchiello formato famiglia, il “Barattolino”. Fino ad arrivare al primo biscotto famoso diventato un gelato di successo, il bicolore Ringo.

23


SPECIALE GELATERIE

24

Ma qual è il vero gelato artigianale? Il sorbetto dapprima e, poi il gelato, sono stati inizialmente alimenti per palati regali, aristocratici fino ad arrivare alla società contemporanea dove sono diventati accessibili a tutti, innescando però l’eterna diatriba tra il gelato industriale e quello orgogliosamente “artigianale” nel quale i cadorini sono dei maestri. anni dopo che Sadi Carnot formulò le sue teorie sul ciclo frigorifero ed infatti in quegli anni che Jacob Perkins, un americano trasferitosi a Londra, ottiene il primo brevetto per un sistema di refrigerazione a compressione di vapore (compressore a ciclo chiuso) senza però ricavarne successo commerciale. Nel 1842, un medico Americano, John Gorrie, progetta il primo sistema di refrigerazione dell’acqua per la produzione di ghiaccio ma è Karl Von Linde che realizza il primo prototipo di macchina a compressione nel 1875. Il gelato odierno ha le sue origini in epoca rinascimentale quando

Via Roen 15 | Bolzano - Tel. 349 4925332

“Gelateria ar t igianale da aspor to” Aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle 22!

gelato anche: - senza lattosio - senza glut ine

gelato anche: vegano ipocalorico -

PER OGNI VASCHETTA DI GELATO DA ASPORTO

UNA PICCOLA SORPRESA! Approfitta di questa promozione SOLO nella nostra gelateria in zona Firmian.

Aperto dalle ore 10 alle 21 Chiuso il mercoledì

Zona Firmian - Viale Giacomo Puccini 30 | Bolzano

a te

campagne pubblicitarie per far scomparire il gelato artigianale ritenuto poco igienico. Alcuni gelatieri lombardi però si opposero a questa spinta, varando il Comitato Nazionale Italiano per la Difesa e la Diffusione del Gelato Artigianale Ma cosa differisce il gelato artigianale italiano dal gelato industriale (tecnicamente ice-cream) e dal gelato soft? Il gelato è costituito da un insieme di materie prime (latte, zuccheri, panna, uova, acqua, gusti caratterizzanti come frutta secca, caffè, frutta fresca, ecc.) che con l’azione del moto rotatorio e la riduzione della temperatura si addensano così da avere una certa consistenza (texture) grazie anche all’apporto di aria (overrun) di circa 25-40%. I processi che avvengono nel corso della lavorazione sono di tipo fisico e chimico. Nulla a che vedere col gelato industriale (icecream) dove, a prescindere dai molti più ingredienti utilizzati, l’aria può rappresentare più del 100% per cui un litro di gelato industriale potrebbe pesare anche poco meno di 500 g. Al palato è più caldo, cremoso, più dolce, la struttura dopo ore si scioglie (si “siede”) ma non gocciola mai.

ria Artigian

ale

NEL MESE DI MAGGIO

venne elaborato un dolcetto gelato che entrò a far parte dei menu alla corte dei Medici. Subito dopo introducendo latte ed uova venne dato l’avvio alla tradizione del gelato odierno. Molti si chiedono dove sia nato il cono. Ebbene: venne concepito per la prima votla da un’inglese nel 1888 ma l’invenzione del cono stampato di produzione industriale risale ai primi anni del ‘900, innovazione contesa da due emigrati italiani, Antonio Valvona in Gran Bretagna ed il cadorino Vittorio Marchionni negli Stati Uniti. È in quegli anni che gli zoldani ed i cadorini invadono l’Europa agli inizi del ‘900 coi loro carrettini ogni 19 marzo, quasi all’equinozio di primavera, alla volta di Amsterdam, Budapest, Cracovia, Varsavia, Vienna, ecc. In Italia, per l’automazione della sorbettiera, bisognerà aspettare il 3 febbraio 1931. Nel 1954 è la Motta ad introdurre il gelato industriale (ice-cream) importandone l’uso dagli Stati Uniti. In questo modo avviene la democratizzazione del consumo di gelato in Italia. Il gelato diventa quindi un prodotto di massa con l’industria che lancia

Ge l

In passato si è sempre cercato di rifrescare i cibi, dapprima quelli salati fino ad arrivare a quelli dolci ma il ghiaccio e, soprattutto, la neve erano un lusso estremamente costoso presente già nell’antica Mesopotamia ed ai tempi dei romani. Il sorbetto ha invece, sicuramente origini arabe poiché deriva da “shrb” (sciroppo zuccherato). La storia dei refrigeranti ha un primo impulso nel XVI secolo quando si scopre, forse introdotto in Occidente da Marco Polo, il metodo per ridurre la temperatura aggiungendo al ghiaccio il sale o il salnitro ma la storia degli impianti refrigeranti veri e propri inizia nel 1834, pochi

ICEBERG Passeggiata d’inverno 19 Merano Via della rena 3/A Bolzano


D I A N ! E O H N C G T I O K S IL N U Ù I P È N NO 18 NO 20 7 GIUG

20 a s a C e Passion

IO AL MAGG DAL 18

Batte.

Forte.

Sempr

18

e.

C ASA O RT I A

ANCHE

P CHE TI R A O ZERO M S I S R A O I T L IA MIG 10 MES - TAEG 0% DELLE HEF. I C ! I * T A S GLI C OME ATUIT TAN 0% TTROD A CUCINA DESEGNA È GR E L E I CON ozio RAND B OT D in neg C O N I G N A I D, I L R O U R O C L U B L A ettagli d ri io g E a. Mag vendit KITCH LA TUA UNIE a punto d m k o i 30 E CON e entr a nsegn * La co

tend

a si in

gratuit

E VALOR

648

ESCLUSIVA

CLASSE

A+++ -20%

+

carico LAVAGGIO

9Kg 1400 Giri

motore INVERTER

648€ + € 8 64 T. 1.296€

ICE LAVATR

nni

g a ra

nti

NAID KITCHE

a to 2 0

SOLI A O T T TU TO

il motore più silenzioso del mercato: vibrazioni minime e assoluto silenzio

LAVATRICE FSCRU90431

• FreshCare: capi freschi anche dopo la fine del lavaggio • Ecodose: suggerisce il dosaggio di detersivo da usare per risparmiare fino a 10 lt in un anno

649

• Programmi speciali: Lana, Rapido 30’, Colour 15°, BioStain 15° • Partenza ritardata 1-24 ore • Dimensioni (HxLxP): 85x59.5x64 cm

Vendita abbinata: WHIRLPOOL FSCRU90431 €648 + KITCHENAID 5KSM95PSECU €648 €649. Risparmi €647 (pari al 49% di sconto) = €1.296

OFFERTE VALIDE DAL 18 MAGGIO AL 7 GIUGNO 2018. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Le foto sono puramente indicative. Salvo esaurimento scorte e solo nei punti vendita aderenti alla iniziativa. Offerte non cumulabili con altre in corso. Tutti i prezzi sono IVA INCLUSA. Salvo errori e/o omissioni. Si declina ogni responsabilità per le eventuali variazioni apportate dalle case produttrici. I prezzi e le caratteristiche possono variare senza preavviso anche a causa di errori tipografici e/o omissioni. Tutti i prezzi sono comprensivi dell’Eco contributo RAEE.

V! UTTI I T

NI NSTOU TU TUTTI I TV1.999€ O I P M S SCO CA 0€ A

I DA V T N O C S TO U TUTTI I T 99€ SCON

S

€A9

250€

ROBOT DA CUCINA 5KSM95PSECU

• Design iconico • Motore a presa diretta • Interamente realizzato • Movimento planetario originale in metallo • Unico pezzo di raccordo • Ciotola da 4.3 lt. in acciaio inox per gli accessori

ZIO NEGO PIÙ IN I D I R SCOP TUTTI TO

SCON

I TV € SU 2.000 E R T L O A € D

500

0 DA 1.0

500 100€ DA

Batte. Forte. Sempre.


VAL VENOSTA

26

Gsund Bleibm! Salute! Take care! www.partschins.com

A Parcines un microclima straordinario La cascata raggiunge il suo apice di maestosità nel periodo dello scioglimento della neve, tra maggio e giugno, o a seguito di precipitazioni intense, raggiungendo un picco di portata pari a 10.000 litri di acqua al secondo. Nei pressi della cascata sono state allestite alcune postazioni di misurazione munite di equipaggiamento tecnico, allo scopo di raccogliere per la prima volta dati specifici sulla qualità dell’acqua e dell’aria in quest’area. Lo studio dell’Università di Monaco di Baviera dimostra come l’acqua della Cascata di Parcines sia pura e salubre, come da definizione del regolamento comunitario sull’acqua potabile. È minimamente mineralizzata (cationi: sodio, potassio, magnesio e calcio; anioni: silicati, idrogenocarbonato, nitrato, solfato), vantando dunque un rimarchevole

La Cascata di Parcines è senza dubbio annoverabile tra le più incantevoli dell’area alpina. Situata in Val di Ziel, a nord-ovest di Parcines, si getta da un’altitudine di 1.112 metri per raggiungere i 1.015 metri sul livello del mare, compiendo un salto di 97 metri. concentrato di rubidio, un microlemento presente in ridotte quantità anche nell’acqua del mare e nelle acque minerali e termali, in grado di agire sulla trasmissione degli impulsi nel sistema nervoso centrale. Anche dalle misurazioni effettuate sull’aria nelle immediate vicinanze della cascata, emerge un quadro positivo: l’aerosol in prossimità del getto d’acqua è per lo più aria continentale pura con ridotti quantitativi di particelle. Le concentrazioni di particelle, comprese tra 800 e 1.200/ cm³, sono paragonabili a quelle delle più eccellenti aree di aria pura del mondo, sull’Atlantico nordorientale e sull’Artide. Esperti e operatori turisti-

FUNIVIA ASCHBACH 522 1.349m ↗

Direttamente presso la stazione di Rablà del Treno Val Venosta

APERTO TUTTO L’ANNO Dal 1° maggio al 15 ottobre orario continuato dalle 8 alle 19 COMUNE DI LAGUNDO www.funiviaaschbach.it

Stazione a valle Tel. +39 0473 967198

NOVITÀ WEBCAM ASCHBACH LIVE


ci hanno concordato sulla necessità di mettere a frutto tale patrimonio, creando il progetto “Gsund bleibm! Salute! Take care!”, nato dalla collaborazione tra esperti di climatoterapia, medici, guide escursionistiche e trainer del benessere, con l’intento di rendere accessibili a un ampio pubblico i benefici effetti della natura di Parcines e invitare ospiti e abitanti a sfruttare le innumerevoli possibilità offerte dal paesaggio alpino, articolato in tre posizioni altimetriche, e il particolare microclima della cascata, traendone un concreto valore aggiunto per la loro salute. (p.r.*) Associazione turistica Parcines, Rablá, Tel Via Spauregg 10, Parcines Tel. 0473 967157 www.partschins.com info@partschins.com

B

sc uo on n tu tte 1 to d o le 0% el co ns um az ion i

Gasthof Mondschein Stein 20, 39025 Naturno www.gasthofmondschein.eu

Tel. +39 0473 667143 | hotel@gasthofmondschein.eu

texelbahn

Fupnainvoiaramica

Via etto all’Alta ... accesso dir

di Merano

› cascata di Parcines › accesso diretto all’Alta Via di Merano › sentieri escursionistici senza traffico MB FUNIVIA TEXEL via Ziel 11 · I-39020 Parcines tel. +39 0473 968295 info@texelbahn.com www.texelbahn.com

Delizie per il palato

Famiglia Picher Via Venosta 26 39020 Rablá presso Merano

. Business Lunch . Cucina tradizionale, mediteranea, piatti vegeteriani e senza glutine . Festeggiamenti di compleanno, anniversari ecc. . Colazione anche per esterni . Day Spa nel nuovo reparto sauna Tel.+39 0473 967143 | info@roessl.com | www.roessl.com

Grafica: QuiMedia

io

su


VAL VENOSTA

28

Mondotreno: Alto Adige in miniatura Mondotreno è la più grande installazione digitale di ferrovie in miniatura d’Italia. Mondotreno si trova a Rablà presso Merano (BZ) e rappresenta, con i suoi oltre 20.000 pezzi, una delle maggiori collezioni private di treni in miniatura. Mondotreno affascina per i suoi plastici sorprendenti, riproduzioni in scala 1:87 complete di numerosi dettagli ed elementi interattivi che suscitano nei visitatori grande stupore. Venite a scoprire l’Alto Adige in miniatura e il nostro incredibile mondo di fantasia “Mezzamontagna” con la sua impressionante varietà di paesaggi. L‘Alto Adige in miniatura L’Alto Adige in miniatura è il cuore di Mondotreno. Basta fare un giro per poter ammirare l’intero Alto Adige lungo il percorso ferroviario, da Terme di Brennero a Malles Venosta. Con i suoi 62 metri di lunghezza

Bar - Ristorante - Pizzeria

CAREGNATO

Un mondo fantastico: Mezzamontagna I plastici e gli scenari esposti non rispecchiano paesaggi reali, ma nascono dalla fantasia del fermodellista. Il mondo di Mezzamontagna si sviluppa

Bar, ristorante e pizzeria CAREGNATO Stein 24, 39025 Naturno caregnato@rolmail.net • Arrosti di pollo e stinco solo sabato a mezzogiorno • Pasta fatta in casa • Menù per lavoratori • Pizza

Tel. 0473 667230 Grafica: QuiMedia

questo plastico è il più grande scenario panoramico dell’Alto Adige in miniatura esistente al mondo. Vi sono i numerosi castelli e le fortezze, ma anche curiosi dettagli quali un concerto all’aperto o il nostalgico trenino della ferrovia del Renon: tutte riproduzioni in scala assolutamente realistiche. Le 20 stazioni interattive invogliano all’azione e alla partecipazione. E poi anche a Mondotreno fa notte: a intervalli regolari si accendono tante piccole luci e magici effetti speciali creano un’atmosfera davvero unica.

Tel. 339 1088988

Servizio di consegna a domicilio da PARCINES fino a STAVA ORARI DI APERTURA: ore 17.00 - 22.00 - Nessun giorno di riposo!


Provate anche voi: L’Angolo dei bimbi Ai piccoli visitatori abbiamo riservato un’esperienza speciale, per comprendere ed imparare giocando. I bambini possono toccare e fare da soli, e addirittura condurre un treno. Naturalmente anche i grandi possono provare: così Mondotreno diventa un‘avventura per tutta la famiglia.

(p.r.*) Mondo Treno Piazza Gerold 3, Parcines/Rablà. Tel: 0473 521460 - info@eisenbahnwelt.it

Il più grande impianto di fermodellismo d’Italia

Grafica: QuiMedia

Ampio parcheggio PIAZZA GEROLD 3 PARCINES / RABLÁ Tel: 0473 521460 - www.mondotreno.it - info@mondotreno.it

PIZZERIA - CAFÈ - GELATERIA

Hotel Panorama Fam. Thurner Via Venosta 25 | 39020 Rablà (ME) Tel. per prenotazioni: 0039 0473 967140 Mercoledì giorno di riposo

info@panorama-hotel.net | www.panorama-hotel.net

cafè

walter pizzeria Pizza a mezzogiorno CafePizzeriaWalter www.pizzeria-walter.it

Tel. 0473 624128, Cell. 389 7892690, Giorno di riposo lunedì Via Romana 22 - Castelbello-Ciardes, direzione Strada Statale Grafica: QuiMedia

I numeri di Mondotreno A Mondotreno potete contare su 1.000 metri quadri di superficie espo-

Come arrivare Con il treno provenendo da Merano o da Malles scendere alla stazione di Rablà e proseguire a piedi fino al centro del paese (circa 10 minuti). Con la bicicletta, provenendo sia da Merano che da Malles, abbandonare la pista ciclabile all’altezza di Rablà. Da lì proseguire per altri 2 min. fino al centro del paese. Con l’automobile: da Merano si viaggiare per la statale in direzione Venosta. Dopo circa 10 minuti si arriva a Rablà: Mondotreno si trova al centro del paese. Parcheggio gratuito per auto e pullman.

TUTTO L’ALTO ADIGE IN MIGNATURA

Grafica: QuiMedia

su quattro livelli, dal fondovalle fino in alta montagna, introducendo il visitatore allo spirito dei paesaggi e delle ferrovie in miniatura. I percorsi dei vari treni in movimento si snodano in uno spazio ristretto, attraversando diverse epoche storiche.

sitiva, con 800 metri di binari, 70 treni, 400 veicoli, 12.000 figure e scenari notte-giorno alternati ad intervalli regolari. Mondotreno è la più grande installazione digitale di ferrovie in miniatura d’Italia. Con i suoi oltre 20.000 pezzi, rappresenta una delle maggiori collezioni private di ferrovie in miniatura d’Europa. Un collezionista germanico ha affidato la sua collezione all’Associazione Amici della Ferrovia in Miniatura con il desiderio di renderla accessibile al pubblico permanentemente. Mondotreno è il risultato dell’impegno dell’Associazione per avvicinare i visitatori al fermodellismo e ai paesaggi in miniatura in maniera informativa e divertente al tempo stesso. Senza il generoso supporto della Giunta Provinciale di Bolzano, di partner e sostenitori del settore pubblico e privato non sarebbe stato possibile realizzare un simile progetto espositivo.

Lunedì giorno di riposo • Coppe gelato, caffè e torte • Terrazza grande, soleggiata con giochi • Ogni martedì grigliata con musica e ballo • Piatti tipici tirolesi • 40 tipi di pizza dal forno a legna

Via Saring 33 39020 Rablà/Parcines presso Merano Tel. +39 0473 967099 info@laterne.it

www.laterne.it


VAL VENOSTA

30

Compie 25 anni il Museo delle macchine da Anche nel 1993 il giorno di apertura era un martedì: fu il 22 giugno che dopo un lungo periodo di preparazioni il museo, dedicato all’inventore di macchine da scrivere Peter Mitterhofer, aprì le porte al pubblico. Per Ewald Lassnig, allora assessore alla cultura e da decenni ricercatore su Mitterhofer, un sogno divenne realtà. Furono oltre 200 esemplari di macchine da scrivere storiche che il collezionista Kurt Ryba, meranese, residente a Monaco di Baviera, aveva donato al comune di Parcines. Per 4 anni il museo ebbe la sua sede provvisoria nell’edificio della vecchia scuola di Tel per poi trasferirsi nel centro di Parcines nel 1997. L’inaugurazione nel 1993 fu accompagnata da un programma culturale

Martedì 27 marzo il Museo delle macchine da scrivere di Parcines ha inaugurato una nuova importante stagione, che coincide con un giubileo molto significativo. Il museo, inaugurato nel 1993, festeggia infatti il suo primo quarto di secolo e per l’occasione offre ai visitatori l’apertura gratuita in ogni prima domenica del mese. molto intenso, di cui una rappresentazione teatrale all’aperto sulla vita di Mitterhofer era senz’altro l’attrazione principale. Anche quest’anno il museo offre una serie di interessanti manifestazioni, combinate con un vero e proprio “regalo” nei confronti degli altoatesini, ovvero l’ingresso straordinario domenicale e gratuito predisposto nel 2018 in ogni prima domenica del mese con orario 14-18. Per quanto riguarda gli eventi il prossimo è previsto durante il fine settimana di Pentecoste

NATURNO www.gruener.it

FUNIVIA UNTERSTELL

Monte Sole di Naturno

Tel. +39 0473 66 84 18 - www.unterstell.it


(19-21 maggio), quando si svolge per l’ennesima volta l’Incontro Internazionale dei Collezionisti di Macchine da Scrivere, arricchito questa volta da un’inte-

(p.r.*) Museo delle Macchine da Scrivere Piazza Chiesa 10, Parcines Tel. 0473 967581 info@typewritermuseum.com www.typewritermuseum.com

FAMILY-RESTAURANT • PIZZERIA FAMILIEN-RESTAURANT • PIZZERIA

Naturno - Tel. 0473 668 206

www.genuss.bz.it

Grafica: QuiMedia

Bar - Caffè - Gelateria Situato in zona centrale del paese di Parcines

Taufnergasse 2 - Parcines BZ Tel. 0473 967136 info@taufenbrunn.it

Aperto dalle 9 alle 23 Martedì giorno di riposo Via Stazione 24, Plaus Tel. 0473 660002

rno Ogni gio ione animazmbini per ba

NUOVO

1. FAMILY-RISTORANTE

CON KIDS CLUB

& GRANDE PARCO GIOCHI PER BAMBINI

Pizza

a mezzogiorno 12:00-14:00 alla sera 17:30 - 22:30

Grafica: QuiMedia

da scrivere

ressante conferenza sull’Olivetti. Sarà il collezionista Nico Ambrogio Brunati a presentare la sua pubblicazione appena uscita: L’AFFERMAZIONE DELLA COMUNICAZIONE. OLIVETTI M1. UN NUOVO MODELLO ITALIANO (19/5. ore 10.30). Anche quest’estate non mancheranno le visite guidate settimanali e il laboratorio carta (a partire da luglio tutti i lunedì) che offre un workshop per bambini e tutta la famiglia per creare carta a mano. Il 27 agosto ci si ricorderà del 125esimo anniversario della morte di Peter Mitterhofer con un escursione guidata lungo il sentiero culturale “Peter Mitterhofer“. A settembre verrà quindi inaugurata la nuova mostra temporanea, in collaborazione con Museion. Domenica 7 ottobre sarà quindi la volta della Festa per l’anniversario, arricchita non solo dalla banda musicale di Parcines ma anche dal noto quartetto di musica classica “Kreativ Ensemble“.


32

EVENTI IN TRENTINO

Vino, fiere e mostre nel vicino Trentino Per il 2018 il museo Centro Documentazione Luserna propone la mostra annuale dal titolo “Il ritorno del lupo – Nå in tritt von bolf”. Il percorso espositivo, costituito da pannelli esplicativi quadrilingui, exhibit a tema, nonché da grande diorama introduttivo ed una mostra fotografica, presenta, in modo obiettivo, la vera natura di un canide che negli ultimi anni è protagonista di un lento ma graduale ritorno anche sulle Alpi orientali. Le sale espositive del Centro Documentazione sono visitabili tutti i giorni, fino al 4 novembre 2018, con orario 10-12.30 e 14-18 (nel mese di agosto 9.3012.30 e 14-18.30). Per maggiori informazioni: 0464 789638.

Gli eventi in programma nei prossimi giorni in provincia di Trento sono davvero numerosi e variegati. Di seguito vi proponiamo i più interessanti, passando dalla mostra sul lupo di Luserna alla visita delle Cantine aperte. Dalla musica di Distretto 38 a Mezzocorona Expò. L’ultimo weekend del mese di maggio, come da tradizione, il Movimento Turismo del Vino organizza invece Cantine Aperte, l’evento enoturistico più importante e famoso d’Italia giunto alla 26a edizione. Il programma coordinato dalla sezione Trentino Alto Adige, rappresentata dalla sua Presidente Valentina Togn, quest’anno ha coinvolto 16 realtà sul territorio.

Un appuntamento che fa parte delle #trentinowinefest, calendario di manifestazioni enologiche dedicate ai vini più rappresentativi del Trentino, coordinate e promosse dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino. Le entrate ad alcune cantine sono a pagamento. Nel caso di Bellaveder, Borgo dei Posseri, Cantina Endrizzi, Cantine Mezzacorona-Rotari, Cembra cantina di montagna, Cantina La Vis, Mas dei Chini e Maso Poli, parte del ricavato viene devoluto all’Associazione Fibrosi Cistica. Per info: www.mtvtrentinoaltoadige.


EVENTI IN TRENTINO

33

il leggendario detroitiano Omar-S, accanto a figure di culto quali il viennese Fennesz, lo statunitense DJ/rupture, il belga Lefto e il croato Borut Cvajner, affiancati a esponenti della scena nazionale, da Dj Khalab a Capofortuna.

it e tastetrentino/cantineaperte . Per il terzo anno consecutivo, dal 16 al 20 maggio torna “Distretto 38”: festival promosso dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, dedicato al suono elettronico contemporaneo, inteso tanto nell’accezione del clubbing quanto nel senso della ricerca sperimentale. Come gli anni scorsi, i vari appuntamenti sono dislocati sull’asse Trento/ Rovereto, confermando le partnership con alcune eccellenze locali quali il MuSe di Trento, il MART di Rovereto e il Polo universitario. Il festival esplora il fenomeno alternando nel programma occasioni di spettacolo (Dj set e concerti) ad altre di analisi e approfondimento (convegni e happening).In cartellone spiccano le presenze di protagonisti assoluti del clubbing come il duo berlinese Modeselektor e

Il 25 – 26- 27 maggio torna “Mezzocorona Expò”, fiera organizzata dall’Associazione degli Operatori Economici ed Artigiani di Mezzocorona e in scena alle Cantine Rotari del paese trentino. Mostre fotografiche, stand, iniziative per i più piccoli sono solo alcuni degli ingredienti di questa tre giorni che prenderà il via il 25 maggio e proseguirà fino al 27 maggio con orario 10-22.30. L’ingresso alla manifestazione è gratuito. Era il 1997 quando il presidente dell’associazione di allora, Gino Buson, riuscì a mettere insieme alcune aziende della Piana Rotaliana, creando questa vetrina economica e artigianale del territorio. E ventuno anni dopo la fiera non solo è cresciuta, ma si è consolidata, proponendo anche collaborazioni con il mondo dell’agricoltura. Come da tradizione, ampio spazio sarà dedicato anche ai più piccoli, con due aree giochi a loro disposizione: in una prima area ci saranno i gonfiabili, mentre nella seconda i piccoli potranno divertirsi con macchinine, trenini e così via. Inoltre, a disposizione anche una piccola biblioteca, dove si terranno delle letture e giochi didattici. Sempre nello spirito della fiera, tutto sarà gratuito e a ingresso libero, dal parcheggio all’entrata in fiera.

21

tigiane

iche ed ar

ta r i ttività resso Cantine Ro p igiane h e ed a r t

tà econom

a di attivi a Rassegn

ta gnria di a Caa nRtinase sReo

presso21

economic

O P E R ATO R I ECONOMICI E A R T IGI A N I MEZZOCORONA

O R E B I L O S 25/26/27 S GRE N I GRANDE 8 1 0 2 O PARCO GIOCHI E VILLAGGIO MAGGI DEI POMPIERI GRATUITI

7 2 / 6 2 25/ 8 #distretto38

ER B I L O S S E INGR

1 0 2 O I G G MA MAGGIO 2018 16/20 3ª EDIZIONE

TRENTO/ROVERETO

MUSICHE / ARTI / INNOVAZIONE

GRANDE

PARCO GIOCHI DJ RUPTURE Casa Depero (gratuito) RIA ’A E VILLAGGIO L L giovedì 17OT FENNESZ / BORUT CVAJNER Teatro Melotti (5 euro) A EC BIBLI O OK B Y DEI POMPIERI M venerdì 18 CAPOFORTUNA / OMAR S Teatro SanbàPolis (10/5 euro) E I LOV GRATUITI sabato 19 LEFTO/ MODESELEKTOR Teatro SanbàPolis (15/10 euro) domenica 20 DJ KHALAB Muse (gratuito) mercoledì 16

Nelle aziende del Movimento Turismo del Vino

26. - 27.05.2018

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

Solo nelle cantine che espongono questo simbolo

Stabilimento di Mezzocorona

COMUNE DI MEZZOCORONA

CENTRO SERVIZI CULTURALI S. CHIARA

in collaborazione con

#CantineAperte2018

www.mo ino.it vimentoturismov

CENTRO SERVIZI CULTURALI S C A N TA

H I A R A

Tel.: 0461 213834 N° Verde 800 013952 WWW.DISTRETTO38.IT PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

COMUNE DI ROVERETO

@DISTRETTO38.IT

partnership

BIBL MEZ


VETRINA

CODICE CIVILE

SALUTE

Pranoterapia allo studio Josi Prast

Contratti di locazione ad uso abitativo Buon giorno Avv. Pontecorvo, ho letto il Suo articolo dei contratti di locazione ad uso abitativo in uno degli ultimi numeri dei giornali QUIMEDIA. Potrebbe spiegare meglio il motivo di disdetta “vendita dell’immobile” dopo i primi 4 anni? Ho sempre pensato infatti che la vendita non sia un motivo di disdetta! Grazie e cordiali saluti Messner Rosmarie La materia delle locazioni ad uso abitativo è regolata dalla legge 431 del 1998 e, per alcuni aspetti, dalla precedente legge sull’equo canone (legge nr. 392/1978). Le “locazioni a canone libero” sono caratterizzate dalla durata di quattro anni rinnovabili per altri quattro. La legge (articolo 3 comma 6) prevede che in caso di “gravi motivi” il conduttore (inquilino) può recedere dal contratto in ogni momento dandone preavviso di almeno sei mesi. Il locato invece (proprietario) può solo, alla scadenza del Hai una domanda da rivolgere al nostro esperto? Scrivi a redazione@quimedia.it La risposta verrà pubblicata nei prossimi numeri del giornale.

primo quadriennio, evitare che il contratto si rinnovi per ulteriori altri quattro anni e questo solo in presenza di alcuni casi espressamente previsti dalla legge tra cui, appunto, l’”uso personale del locatore”. Ossia quando il locatore intende destinare l’immobile ad uso abitativo o commerciale per sé stesso, per il coniuge, i suoi genitori, i figli o parenti entro il secondo grado. In tali casi il proprietario non deve però avere altre unità immobiliari nello stesso comune dove è ubicato l’immobile oggetto della locazione.

Lo studio bolzanino offre una variegata proposta pranoterapeutica, lavorando con massaggi bioenergetici che mettono in collegamento i meridiani, intervenendo sul corpo fisico, emozionale e mentale, ripulendo e rigenerando. La titolare Josi Prast lavora da 15 anni in questo settore, offrendo anche massaggi corpo rilassante. Le persone che si rivolgono allo studio possono scegliere se vogliono solo il massaggio oppure il trattamento prana, che lavora e pulisce i centri energetici (chakra). Del pacchetto di trattamenti proposti fa parte anche il massaggio ayurveda che viene operato dalla testa ai piedi e in cui è il paziente stesso a scegliere l’olio caldo indiano che viene utilizzato. Altri trattamenti sono: terapia con le pietre (che assorbono le energie negative) e cabina a infrarossi per sudare e rilassarsi.

Tutti i trattamenti durano 60 minuti e costano cadauno solo 35 euro. Ai pazienti che presentano questa inserzione verranno applicati ulteriori 5 euro di sconto. Lo studio è aperto dal lunedì al venerdì con orario 9-19. Si riceve solo su appuntamento. Per info e prenotazioni: Studio Josi Prast, via Cesare Battisti 3, Bolzano Tel. 0471 287716 - 339 5232676.

SPOSI

State pianificando il vostro matrimonio?

Avv. Domenico Pontecorvo Bolzano

Il portale inlove.bz fa incontrare, su un‘unica piattaforma virtuale, futuri sposi e fornitori del settore nuziale. Con pochi click potrete trovare i fornitori più adatti per l‘organizzazione del vostro matrimonio da sogno: le location più belle, i servizi migliori, le band più popolari e molto altro ancora. Il conto alla rovescia settimanale, fino al giorno delle nozze, vi guiderà

passo passo e non mancheranno novità quotidiane, ispirazioni creative, consigli utili, check list, storie vere e tante idee per un indimenticabile matrimonio in Alto Adige.

Info: www.inlove.bz


VETRINA QUEIROS

35

SCHULLIAN

La Chiropratica come cura? La Chiropratica può prevenire, ridurre o stabilizzare la degenerazione vertebrale, migliorando la postura e mantenendo le articolazioni, i nervi e i dischi vertebrali in salute. Il midollo spinale ed i nervi sono le vie di comunicazione tra il cervello e il corpo. Quando una o più vertebre della colonna vertebrale sono fuori dal giusto assetto, i nervi che scorrono attraverso la spina dorsale sono compressi e irritati.

Questa condizione è nota come sublussazione vertebrale. Eliminando le sublussazioni attraverso il trattamento chiropratico, si riducono e si prevengono i fastidi dati dal sistema nervoso, lasciando così che gli impulsi mandati dal cervello riescano a fluire correttamente nel corpo. I disturbi che si possono evitare mantenendo sana la nostra colonna vertebrale senza farmaci, sono il dolore cervicale, dorsale e lombare, la sciatica, l’ernia al disco, la scoliosi e un’errata postura,

ma anche mal di testa, vertigini, dolori e formicolii agli arti, cali di energia, affaticamento, dolori mestruali, insonnia, disturbi digestivi, coliti e allergie. La Chiropratica è inoltre consigliata a chi ha avuto incidenti e traumi quali i colpi di frusta, a chi fa sport agonistico e non, a chi è sotto stress. Può dare benefici durante e dopo la gravidanza, può mantenere alte le nostre difese immunitarie e può essere una buona prevenzione per i neonati e gli adolescenti. Il dott. Marcus De Luca è laureato alla prestigiosa “Life Chiropractic College West” in California. Questa Università è riconosciuta dalla Federazione Internazionale della Chiropratica a livello mondiale. La Chiropratica è stata riconosciuta come professione sanitaria primaria all’interno della Legge finanziaria 2008 ed è attualmente in corso la creazione di un albo. Nel frattempo l’Associazione Italiana Chiropratici è in grado di fornire a chi lo richieda l’elenco dei Chiropratici con la preparazione e i requisiti necessari per poter esercitare in Italia. OFFERTA DI MAGGIO Chiamando entro il 31 maggio potrai prenotare la prima visita con trattamento per soli 60 euro (anziché 120 euro). Posti limitati. Non scordare di far controllare la tua schiena anche in assenza di dolore, perché il sistema nervoso potrebbe già essere irritato senza campanelli d’allarme. Prevenire è molto meglio che curare!

Studio di Chiropratica Dr. Marcus De Luca Colonna Sana = Vita più Sana BOLZANO - Via Maso della Pieve, 4/C - Tel. 0471 281049 - 339 4616500 VILLA LAGARINA (TN) - Via Salisburgo, 15 - Tel. 0464 490102 - 339 4616500

Intelligenza in serra Cos’è l’intelligenza? Dove sta? Ne esiste una sola? A cosa serve l’intelligenza? Si può misurare? Come ci si prende cura delle intelligenze, come crescono e come si coltivano? Queste sono le domande a cui cercherà di dare risposta la professoressa Alessandra Viola, supportata dalla psicologa e psicoterapeuta Miriam Gandolfi, in una conferenza che verrà ospitata dalla giardineria Schullian lunedì 28 maggio alle ore 20 (ingresso libero e gratuito). Il titolo della conferenza è “Intelligenza in serra”, proprio per indicare il tema dedicato a scandagliare cosa di fatto insegnano le piante sulla mente umana. Alessandra Viola insegna Comunicazione e scienza dell’energia all’università Luiss di Roma. Collabora con La Repubblica, Il Sole 24 Ore, L’Espresso. Dal 2015 collabora con Focus ed è consulente RAI.

Alessandra Viola ha scritto insieme a Stefano Mancuso il saggio “Verde Brillante. Intelligenza e sensibilità del mondo vegetale”, Giunti (2013), tradotto e ripubblicato in diciassette lingue. Schullian Via Merano 75 A - Bolzano www.schullian.it facebook.com/schullian

POLICONS

Controllo ecologico delle zanzare

Il contesto normativo e sociale mira ad un controllo della popolazione di zanzare sostenibile ed efficace, privilegiando interventi larvicidi (più efficaci rispetto agli adulticidi) e impiegando prodotti sostenibili per l’uomo e per l’ambiente. Molte amministrazioni pubbliche trattano le strade e le aree pubbliche con prodotti; ma anche il singolo è tenuto a eliminare i focolai di infestazione (es. sottovasi e ristagni) e a trattare con interventi larvicidi le aree di propria pertinenza. Per i trattamenti larvicidi è consigliabile impiegare prodotti a basso impatto ambientale,

ecocompatibili ed efficaci. Da oggi è disponibile sul mercato Aquatain un prodotto a base siliconica che crea un film sottile sul pelo dell’acqua, garantendo il controllo di larve e pupe e inibendo l’ovideposizione delle zanzare per 3-4 settimane. Aquatain non è un prodotto biocida, ma ha un’azione fisico-meccanica e non contiene componenti potenzialmente tossici, rendendolo così il prodotto perfetto per i trattamenti in ambito privato e urbano.

Per info: Tel. 0473 220862 info@policons.org - www.policons.org


CULTURA E SPETTACOLO

36 36

MUSICA

The Raindrops: omaggio a Burt Bacharach Col nome di Raindrops – echeggiando il titolo del più famoso successo del compositore americano – un gruppo di jazzisti bolzanini ha messo in piedi un singolare omaggio che è andato in scena presso la sala polifunzionale di piazza Nikoletti a Bolzano e verrà replicato il 25 maggio prossimo presso le terme di Merano alle 21. Ha compiuto novant’anni la settimana scorsa ed è uno dei più famosi e apprezzati compositori della sua generazione: se il nome magari non vi è noto, la sua musica vi è sicuramente entrata in casa almeno una volta, che sia stato sotto forma di commento sonoro a qualche importante pellicola, che sia stato in quanto ripresa come tema per qualche réclame televisiva,

I Raindrops

per averla ascoltata alla radio o, magari, per averlo visto qualche anno fa in veste di ospite

MUSICAL

16-19 MAGGIO

REFABBRIC

> BOLZANO | Ore 20.30 | Teatro Cristallo Il nuovo spettacolo della Scuola di Musica Vivaldi tratta l’attuale tema della disoccupazione, dando voce ed anima ad un gruppo di otto operaie: otto personalità di generazioni e culture diverse che tentano di reagire all’incertezza del futuro. Refabbric è l’undicesima produzione del Laboratorio di Teatromusical che vede coinvolti sul palco

più di 40 allievi del Vivaldi. Sceneggiatura e Musiche originali sono di Luca Merlini, la regia di Flora Sarrubbo, le coreografie di Elisa Darù, la direzione del coro di Livia Bertagnolli, con coro femminile e coro Giovanile diretti da Anita Degano. Ingresso gratuito. Il 16, il 17 e il 18 maggio alle ore 10 ci saranno degli spettacoli riservati alle scuole.

Info: Area Musicale Vivaldi, tel. 0471 973695

al festival di Sanremo mentre duettava con una giovane cantante italiana fuoriuscita da un talent show. Burt Bacharach, nato a Kansas City il 12 maggio del 1928, ha firmato brani memorabili come Raindrops Keep Falling On My Head, Magic Moments, Arthur, Walk On By, Say A Little Prayer – ma la lista potrebbe andare avanti all’infinito come quella dei cantanti famosi (da Aretha Franklin a Tom Jones, Luther Vandross, fino a nostrano Mario Biondi) che hanno dato voce alla sua musica e alle parole che ad essa ha abbinato il paroliere Hal David. Col nome di Raindrops – echeggiando il titolo del più famoso successo del compositore americano – un gruppo di jazzisti bolzanini ha messo in piedi un singolare omaggio che è andato in scena presso la sala polifunzionale di piazza Nikoletti a Bolzano e verrà replicato il 25 maggio prossimo presso le terme di Merano alle 21. “L’idea – ci racconta Francesca Russo, che del gruppo è la cantante – è venuta al pianista Fabrizio Perini e al chitarrista Enrico Lombardi dopo che insieme avevamo collaborato ad

un’edizione di Livemuse. Mi hanno proposto di provare a mettere in piedi un progetto dedicato alla musica di Bacharach. Al gruppo si sono presto aggiunti il sassofonista Paolo Bega, Niki De Bertoldi alla batteria e il contrabbassista Davide Mariz. Ma volendo dare qualcosa di più al pubblico abbiamo pensato ad un programma che andasse oltre la musica, sarebbe stato bello e ci sarebbe piaciuto riuscire a confezionare un testo che accompagnasse le canzoni, così è salita a bordo del progetto anche Barbara Gramegna che si è occupata proprio di questo. Il progetto Raindrops si è quindi completato con una parte letteraria in cui si è cercato di fornire al pubblico anche delle informazioni riguardanti Bacharach, il suo periodo di splendore e la sua importanza come autore. Purtroppo alla serata di Merano Barbara non potrà partecipare, ma speriamo di dare un seguito al progetto perché ci piacerebbe diffondere ulteriormente le canzoni di questo grande artista”. Il gruppo si è lanciato a capofitto in questa operazione, lavorando sugli arrangiamenti: i musicisti coinvolti, da bravi jazzisti si sono preoccupati di stare molto attenti alla performance senza però dimenticare di dare la giusta importanza alle parole. “Ascoltando le composizioni di Bacharach – conclude Francesca Russo – si scoprono infatti autentiche perle in cui la musica composta da lui si va ad incastrare magicamente con le parole di Hal David, che è stato il suo paroliere proprio negli anni di maggior successo, praticamente tutti gli anni sessanta, fino allo scioglimento del team avvenuto nel 1973. Si tratta davvero di un connubio inscindibile tra musica e parole. Senza dimenticare poi che molte di queste composizioni sono divenute famose oltre ogni possibile immaginazione. Come lui stesso ebbe a dire parlando della propria musica: non sottovalutate mai una canzone che si possa cantare sotto la doccia!”.

Paolo Crazy Carnevale


CULTURA E SPETTACOLO

37

LETTERATURA E INFANZIA entusiasmo e curiosità, che con le dovute difficoltà, ma anche prendendosi le sue belle soddisfazioni, affronta i compiti che la vita gli riserva. Pensato per i bambini e scritto con un linguaggio adeguato ai più piccoli, il libro è il frutto di una mediazione tra l’aspetto pedagogico – grazie al quale i bambini possono trovarsi, scegliersi e identificarsi nei vari personaggi della storia – e l’aspetto narrativo ludico. Ma è anche il risultato di un lungo lavoro e

Martedì 29 maggio alle ore 20 presso la biblioteca Oltre l’Handicap di via Piacenza 29 tutti i genitori, insegnanti, educatori, operatori e bibliotecari sono invitati alla presentazione del nuovo libro “Yxxy - Il segreto non segreto”. Durante la serata alcune delle tematiche affrontate nelle storie di Yxxy saranno oggetto di un intervento della dottoressa Silvia Li Puma (psicologa e psicoterapeuta familiare) intitola-

Yxxy, ovvero la normalità fatta di diversità to: “Io che nasco e cresco giocando: Lo sviluppo affettivo, cognitivo e sociale nel rapporto con l’Altro”. Il libro “Yxxy - Il segreto non segreto” è stato scritto dalle bolzanine Marinella Michielotto (ex insegnante e scrittrice) e Licia Zuppardi (illustratrice ed atelierista), con la collaborazione di Maria Martometti (bibliotecaria e traduttrice in simboli).

Il volume è il primo titolo di una collana di racconti costruiti intorno al tema dell’inclusione, della socializzazione e dell’identità di genere, curati da Storie Cucite, una casa specializzata in editoria per l’infanzia. “Si tratta di un progetto – spiega la psicoterapeuta Silvia Li Puma – che ha preso vita diversi anni fa, quando, mentre lavoravo con la famiglia di un bambino con

LINGUA

disabilità, ho colto la necessità di avere un libro che fosse in grado di rappresentarli, poiché non si rispecchiavano in nessuno dei personaggi delle storie proposte fino ad allora”. Yxxy racconta infatti le avventure e le emozioni vissute in occasione del primo giorno alla scuola dell’infanzia da Alexander (detto appunto Yxxy), un bimbo con disabilità pieno di

della collaborazione di un gruppo di esperti, coordinati da Maria Martometti della Biblioteca oltre l’Handicap, nata nel 1985 come servizio di supporto alle famiglie all’interno dell’AIAS di Bolzano (Associazione Italiana Assistenza Spastici), che da oltre cinquant’anni – con il sostegno delle Istituzioni del proprio territorio – svolge attività a favore di persone con disabilità.

MUSICA

22 MAGGIO

22 MAGGIO

IL FUTURO DELL’ITALIANO

SAX FOUR FUN E FALZONE

L’evoluzione della lingua italiana sarà protagonista di una conferenza promossa dalla Società Dante Alighieri di Bolzano che avrà come relatore il professor Luca Serianni, uno dei massimi linguisti in italia. Linguista e filologo, Serianni è docente emerito dell’Università La Sapienza ed autore di molti libri.

Il trombettista Giovanni Falzone sigilla insieme ai Sax Four Fun la Stagione concertistica 2018 dell’Associazione Musicale Meranese. In questa occasione verrà presentato “Puccini for Five”, un omaggio alla musica e alla figura artistica di Giacomo Puccini. Prendendo spunto da alcune delle composizioni più significative del

> BOLZANO | Ore 18 | Centro culturale Trevi

Serianni è consulente del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca oltre che Vicepresidente della Società Dante Alighieri. È anche socio dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia della Crusca, direttore responsabile della rivista Studi linguistici italiani e condirettore degli Studi di lessicografia italiana.

Info: Società Dante Alighieri, Comitato di Bolzano Passaggio Antico Municipio, via Portici 30, Tel. 366 6352759

> MERANO | Ore 20.30 | Teatro Puccini

grande maestro di Lucca, filtrate e rilette attraverso le armonie e la forza intrinseca delle sue stesse melodie, i cinque musicisti inanelleranno una serie di brani che spaziano dalle atmosfere classiche al jazz fino a sonorità più contemporanee, dove il dialogo della tromba con i quattro sax sarà fonte di ispirazione per le improvvisazioni.

Info: Associazione Musicale Meranese, via Cavour, 1 Tel. 0473 448826, email: info@assmusicalemeranese.it


ANNUNCI

38

PROFUMERIA FERRARI Cerca per Merano commessa bilingue con esperienza e orari flessibili. Tel. 347 6375967 Telefonare dalle 13 alle 15

CERCO/OFFRO LAVORO Signora italiana 50 anni cerca lavoro a Bolzano e dintorni. Esperienza come Baby-sitter, assistenza anziani, commessa, operaia, stiro, aiuto cucina. Automunita. Tel. 370 3041492 Due ragazzi con furgone effettuano sgombero case, soffitte. Prezzi modesti. Massima serietà. Tel. 345 7763433 Cerco lavoro come badante a tempo pieno. Tel. 328 2565132 Cerco lavoro come badante 24h (vitto e alloggio). Ho 50 anni. Sono cittadina italiana di origine ucraina, referenziata, affidabile, seria, puntuale, allegra, disponibile da subito. Esperienza con le persone autosufficienti e non. Patente B (11 anni). Sono diponibile a trasferirmi a Merano. Parlo bene in italiano e poco in tedesco. Tel. 320 9280047 Signora insegnante di madre lingua Inglese offre ripetizioni, conversazione, grammatica, letteratura a tutti i livelli. Intensivi. Livelli B1, B2 TOEFL, IELTS. Zona Bolzano, Merano e Lana. Tel. 349 6975727 Cerco urgentemente babysitter per mia figlia. Zona Bassa Atesina. Tel. 327 1113294

Bolzano Europa Novacella, Gries e dintorni cerco monolocale o trilocale per mamma con due bambini. Modico prezzo e arredato. Tel. 370 3041492

Vendo sega traforo elettrico a due velocitá PROXXON DSH, usato neanche un giorno (nuovo) Prezzo da listino 259 euro trattabili. Vendo borsa - custodia per foto nikon - canon (nuova). Prezzo 25 euro. Vendo graffatrice - puntatrice Maestri con 4.000 graffe, perfetta Prezzo 115 euro - 80 euro. Vendo cartella scolastica Eastpak tre scomparti più posto computer, usata due mesi ottimo stato. Prezzo 60 euro. Tel. 338 2122470

Bolzano - Zona Dodiciville vendo Garage a Bolzano di 20 m². Libero subito. Prezzo 28.000 euro trattabili. Tel. 338 2122470 Piana Rotaliana - Roveré della Luna privato vende particella edificabile di circa 1.000 m², indice di cubatura 2.5 in zona tranquilla, attualmente vigna. Acqua, luce, fognature gia presenti. Massima riservatezza. Tel. 338 2122470

Vendo poltrona beige chiara, usata poco a 50 euro. il trasporto è a carico del compratore. Tel. 371 3689477 Vendo Vaporetto Pocket, pulitore a vapore, tenuto molto bene, quasi nuovo. Prezzo 50 euro. Se interessati mando foto. Vendo “Mosaico” elettromedicale multifunzione. Magnetoterapia, T.E.N.S., microionoforesi, elettroagopuntura, infrarosso, elettrostimolazione muscolare. Buon prezzo. Tel. 339 1390203 Cedo a offerta un pc nuovo per bambini, modello vecchio. Una mola per artigiano. Un trapano con colonna non incorporata. Due manometri per saldatura completi e nuovi. Una slitta usata poco. Un idromassaggio nuovo per vasca. Un inalatore. Tel. 0471 915167

Mezzocorona affitto mini appartamento ben arredato, riscaldamento autonomo, panoramico, balcone, grande cantina. classe energetica “C”. Posto macchina condominiale. Tel. 333 6763011

Vendo due rampichini usati pochissimo. Zona Bolzano. Prezzo da concordare. Tel. 339 1247018

Vendo 8 reggiseni con ferretto quasi nuovi. Taglia: 2ª. Prezzo 25 euro. Tel. 338 9242811 Vendo telefono nuovo, modello Sirio. Prezzo 25 euro. Tel. 347 7690455

Cerco una vecchia bici da corsa dal 1900 al 1980. Tel. 338 4284285 Vendo tubino nero (Little black dress) con giacca di Luisa Spagnoli, taglia 42, usato pochissimo. Prezzo 180 euro (prezzo del nuovo 500 euro). Tel. 346 7188433 ore pasti o invio sms

Le nostre proposte in vendita

Cerchiamo per prossimo subentro appartamenti in affitto a Bolzano, Merano e dintorni

Altre proposte immobiliari sul sito

WWW.EHRENSTEIN.IT Via De Lai, 4 | 39100 Bolzano | immobiliare@ehrenstein.it

Riceviamo su appuntamento 347 2544654 | 340 8247903

Bolzano - via Maso della Pieve vendo appartamento 4° piano con ampie terrazze 50 mq, soleggiato anche d’inverno, completo di arredamento. 2 stanze doppie, 2 bagni, soggiorno e cucina. Sup. comm. 103 mq. Prezzo 340.000 Euro + 30.000 Euro garage; a disposizione extra il 2° garage affiancato. Disponibilità dell’immobile autunno 2018. Tel. 328 3109282

Bolzano - Via Zara vendo appartamento. Due stanze matrimoniali, soggiorno, cucinino, bagno, ingresso, corridoio, balcone, cantina più una soffitta in comune. Zona interna e molto tranquilla, vicinissimo alle passeggiate e a pochi metri dal centro storico, esposizione ovest-est, spese condominiali molto contenute 800 euro all’anno incluso il riscaldamento. Superficie netta 75 mq superficie commerciale 97 mq. Tel. Cell. 339 8688573 ore serali

L’inserimento degli annunci è gratuito.

Per info e inserzioni:

VIA GUNCINA In ottimo contesto e immerso nel verde, appartamento di 176 mq composto da ampio soggiorno, cucina abitabile, 4 stanze, doppi servizi, terrazza, balcone e garage. Da ristrutturare Euro 730.000 Rif. 23072 CEG

· annunci@quimedia.it · Fax 0471 081589 · Redazione: via Wolkenstein 4, 39100 Bolzano

Ufficio centrale e redazione Tel. 0471 081 580 Fax 0471 081 589 redazione@quimedia.it www.quimedia.it Direttrice responsabile Cristina Ferretti Idea grafica Andreas Alber Grafica: QuiMedia

VIA DUCA DʼAOSTATerzo piano con ascensore, trilocale di 107 mq con doppia esposizione composto da grande soggiorno, cucina abitabile, 2 stanze, servizi, balconi. Da ristrutturare Euro 320.000 Rif. 23063 CEG

Cavareno affitto appartamento, annuale o per l’estate. Due stanze, soggiorno, cucina, bagno, giardino e garage. Tel. 339 8044441

Bolzano - Via Duca d’Aosta 79 Affitto appartamento grande ingresso, 2 stanze grandi doppie, 2 stanze singole, soggiorno, cucina e sala da pranzo molto grandi. Un bagno e 3 balconi. Cucina nuova. Quarto piano, ascensore. Ben esposto, molta luce. Perfetto per famiglia di 6 persone o studenti. Si richiede garanzia pagamenti per i 3 mesi. Disponibile da subito. Prezzo 1.300 euro più spese condominiali. Contratto 3 anni più 2 oppure studenti minimo 18 mesi. Tel. 392 0579335

Vendo impianto tv sat adatto anche per campeggio con parabola 80cm, 2LNB, ricevitore sat. TecniSat,+Tvcolor Samsung 21“ in perfette condizioni. Piccola offerta. Tel. 338 9930993 Vendo Opel Corsa 1.2 Elective 86 CV, nero met. 50.500 km dimostrabili,11/2011, uniproprietario, cerchi in lega, esp, comandi al volante, clima. Comprese 4 gomme invernali su cerchio. Prezzo 5800 euro. Tel. 329 2026343.

ALTRO

IMMOBILIARI

Vendo Lancia Dedra 1.600 IE, 63.500 km. 27 anni. Revisionata il 26.06.2017 e con gomme nuove. Bolzano. Tel. 0471 915167

Prodotti QuiMedia: QuiBolzano, QuiMerano, QuiBassaAtesina, registrati presso il Tribunale di Bolzano n. 8 del 8.03.2008, n. 6/ del 4.03.2008, n. 3 del 20.02.2010 Tiratura complessiva QuiMedia 76.000 copie Prodotto da QuiMedia Via Wolkenstein 4, 39100 Bolzano

Redazione Merano Tel. 338 4480145 redazione.merano@quimedia.it Redazione BassaAtesina Tel. 328 6814641 redazione.bassa@quimedia.it Coordinamento Pubblicità Barbara Sonetti sonetti.barbara@gmail.com Tel. 0471 081 583 Annunci annunci@quimedia.it Editore e Stampa Athesia Druck srl Via del Vigneto 7, 39100 Bolzano

Prezzo per l’abbonamento annuale in spedizione postale (indirizzato) 11,00 € all’anno. L’abbonamento si rinnova automaticamente di un anno se non viene disdetto almeno quattro settimane prima della scadenza. È vietata la riproduzione parziale e totale di testi, immagini e pubblicità dei quindicinali QuiMedia. (p.r.*) - Pubbliredazionale Foto: shutterstock.com


1/2 STANZE APPIANO/GANDA splendida mansarda ristrutturata e panoramica, in piccolo condominio: ingresso, soggiorno cottura, 2 camere, bagno con finestra, terrazzina abitabile, hobbyraum mq. 17. P.auto ed ampia possibilità di parcheggio esterna. A.P.E. G. € 298 mila. CAREZZA TIPICO CHALET ingresso, soggiorno con zona cucina e stufa in maiolica, 2 camere da letto doppie, bagno, taverna con bagno/Wellness, ampia terrazza con giardino, posto auto coperto e scoperto. A.P.E. G. € 480 mila ZONA SAN QUIRINO appartamento finemente ristrutturato: ampio soggiorno, cucina abitabile, 2 camere doppie, bagno padronale e bagno con finestra. A.P.E. G. € 420 mila + ev. garage.

VIA CASTEL RONCOLO, appartamento in CASA STORICA ristrutturato a nuovo, mq. 112, ampio salone con volte, cucina, 1 / 2 camere, bagno finestrato, corte interna. A.P.E. G € 485 mila tratt. + ev. garage. CORSO LIBERTÀ panoramico, vista Rosengarten, ristrutturato finemente: ingresso, salone, cucina abitabile, 3 camere ampie ciascuna con proprio bagno finestrato, lavanderia, balcone, disimpegno con ampia armadiatura. A.P.E. G. 750 mila + ev. garages. VIA TORINO interno verso passeggiate, mq. 73, cucina con cucinino, bagno con finestra, camera singola, camera matrimoniale, veranda. Posto auto condominiale. A.P.E. G. € 260 mila tratt..

VIA WEGGENSTEIN, mq. 92, piano alto con ascensore, ingresso, soggiorno, cucina abitabile, 2 camere da letto, bagno, 2 balconi. A.P.E. G. € 390 mila.

BRONZOLO in posizione tranquilla sul verde, appartamento su due piani di mq. 213, salone, 2 terrazze, cucina con ampio balcone, dispensa, 3 bagni, 3 ampie camere, stanza guardaroba, ripostiglio. A.P.E. G. € 395 mila. Ev. posti auto ad € 13 mila cad. e garage/magazzino di mq. 124 ad € 80 mila.

VIA MONTETONDO appartamento finemente ristrutturato con vista sul verde, mq. 112, ingresso, ampio soggiorno, cucinino, camera matrimoniale, seconda camera molto ampia, guardaroba, doppi servizi, balcone. A.P.E. G € 580 mila + ev. garage.

PIAZZA VITTORIA interno e ristrutturato a nuovo: appartamento composto da soggiorno con angolo cottura, bagno, camera matrimoniale, terrazza. A.P.E. G. € 249 mila.

VIA CARDUCCI - IN CASA D’EPOCA, da ristrutturare, mq. 149, ampio atrio, salotto, cucina, 3 camere, bagno, grande cantina e grande soffitta. A.P.E. G. VIA MUSEO appartamento su due livelli con SPLENDIDA TERRAZZA, ingresso, salone, cucina, 3 camere da letto, doppi servizi, stanza hobby, lavanderia. A.P.E. G.

VIA ROMA piano alto con ascensore mq. 129, ingresso, cucina abitabile, salotto, 3 camere, doppi servizi, 3 balconi. A.P.E. G.. + ev. garage. PASSEGGIATE DI VIALE EUROPA appartamento in splendida posizione tranquilla e con vista sul verde, mq. 74, atrio, cucina abitabile, salone, camera, bagno, ripostiglio, terrazzina abitabile. A.P.E. G. € 240 mila tratt. + garage ev. garage.

VISITATE IL SITO www.sabrinamanzelli.it per visionare piantine, foto ed altre proposte immobiliari.

Grafica: QuiMedia

VIA PARMA piano alto con ascensore, mq. 92 da sistemare, ampio soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, bagno finestrato, 2 balconi. P.auto condominiali. A.P.E. G 255 mila tratt.

3/4 STANZE 4521 V.POSITANO: Trilocale in recente costruz., ultimo piano, panoramicissimo, bagno finestrato. € 400.000 + gar C.E.:F 4519 APPIANO: Ampio bilo/trilocale con giardino privato di 80 mq, dotato di posto auto condominiale. € 268.000 C.E.:G 4518 ZONA ROEN: Trilocale interno e compl. ristrutt., dotato di terrazza abitabile. Ev. garage. Dettagli in ufficio. C.E.:G 4517 V.MASO: Luminoso trilocale all’ultimo piano, bagno finestr., affaccio sul verde condominiale. € 280.000 + gar. C.E.:G 4516 V.POSITANO: Bellissimo quadrilocale di 115 mq, due matrimoniali e doppi servizi. Termoautonomo. € 430.000 C.E.:G 4515 V.MILANO: Interessante trilocale con bagno finestrato e balcone, affaccio su giardino condominiale. € 265.000 C.E.:G 4513 V.DRUSO: Bel trilocale ristrutturato e luminoso, dotato di bagno finestrato e balcone. Soffitta. € 300.000 T C.E.:G 4511 LAIVES: OCC! Interessante trilocale ristrutt., con bagno finestrato e balcone. P/auto condominiale. € 170.000 C.E.:G 4505 CENTRO: Ampio trilocale ristrutt. di 120mq, ultimo piano panoramicissimo, possibile quadrilocale. € 390.000 T C.E.:G 4497 PINETA: Quadrilocale di 120mq su due livelli, contesto tranquillo, con doppi servizi e p/auto. € 290.000 C.E.:G 4490 GRIES: In zona prestigiosa appartamento di 180mq, con tre balconi e un’ottima esposizione. € 840.000 + gar C.E.:G 4489 LAIVES: Appartamento di 150mq su due livelli, ultimo piano. Possibilità di fare due appartamenti. € 339.000 T C.E.:G 4478 S.GIACOMO: Ampio trilocale di rec. costruz., luminoso, con bagno finestr. e ampia terrazza. € 298.000 T + gar C.E.:C 4468 V.PACHER: In zona prestigiosa, ampio trilocale interno e silenzioso, bagno finestr. e ampia terrazza. € 390.000 T C.E.:G 4466 V.AMALFI: Interessante trilocale ristrutt. di 85mq, interno e silenzioso. Disponibile subito. € 230.000 T + gar C.E.:G 4462 V.ORAZIO: Ampio trilocale di 110mq da ristrutturare, con due matrimoniali e bagno finestrato. € 395.000 T C.E.:G 4443/5 CENTRO: Prestigioso attico quadrilocale con tre matrimoniali, tripli servizi e terrazza di 100mq. Info in ufficio C.E.:A 4439 ZONA DRUSO: Attico quadrilocale su due livelli, panoramico, dotato di ampie terrazze. € 670.000 T + ev.gar C.E.:G 4438 OLTRISARCO: Bellissimo trilocale di recente costruz., con due matrimoniali e ampie terrazze. € 355.000 T C.E.:B 4427 V.VISITAZIONE: Ampio trilocale, ultimo piano panoramico e luminoso, bagno finestrato. € 370.000 T + p/a C.E.:G

NUOVE E RECENTI COSTRUZIONI CENTRO: Prestigiosa palazzina, disponibili varie tipologie e metrature, garages e p/auto coperti. Dettagli in ufficio. C.E.:A TERLANO: Piccola palazzina, posizione interna e silenziosa, disponibili varie tipologie e metrature. Dettagli in ufficio. C.E.:A APPIANO: In nuova costruzione interna e tranquilla sono disponibili bilo, trilo e quadrilocali. Ottime finiture. C.E.:A LAIVES: In nuova costruzione disponibili varie metrature, zona interna e tranquilla, garages. A partire da € 195.000 C.E.:A BRONZOLO: Piccola palazzina in posizione soleggiata, disponibili varie tipologie di appartamenti. Dettagli in ufficio. C.E.:A

VILLE 4488 S.MAURIZIO: Villa a schiera su 3 livelli di nuova costruzione, nel verde, con 300mq di giardino. € 800.000 T C.E.:A 3886 RENCIO: Meravigliosa villetta singola di 170mq, quattro camere, doppi servizi, giardino pensile. € 895.000 T C.E.:G 3431 S.MAURIZIO: Meravigliosa villa di mq 350, in splendida posizione, su 3 livelli. Giardino e piscina. Info in ufficio C.E.:A SOLO ALCUNI DEI NOSTRI IMMOBILI SONO QUI PUBBLICATI! TUTTE LE PROPOSTE COMPLETE DI DETTAGLI SONO PRESENTI SUL SITO WWW.IMMOBILIAREBONETTO.IT

Via Orazio 53, Horazst. 53 - 39100 Bolzano/Bozen - Tel. & Fax 0471 266030 Solange Bonetto 338 9569615 - Ing. Alessandro Roncaglia 328 8877211 solange@immobiliarebonetto.it - www.immobiliarebonetto.it Grafica: QuiMedia

Sabrina Manzelli - AGENZIA IMMOBILIARE Via Cassa di Risparmio, 5 - Bolzano - Cell. 348/2472188 www.sabrinamanzelli.it - sabrina@sabrinamanzelli.it

4509 V.PALERMO: Bilocale ristrutt. e arredato, bagno finestrato. Ottimo anche come investimento. € 199.000 T C.E.:G 4498 PINETA: Graziosissimo bilocale all’ultimo piano, panoramico e silenzioso, termoautonomo. € 195.000 T + gar C.E.:C 4480 V.MILANO: Grazioso bilocale ristrutt. con cucina abitabile, ristrutturato e arredato. Balcone. € 210.000 C.E.:G 4458 V.MILANO: Bilocale ultimo piano con balcone panoramico e p/auto. Ottimo anche per locazioni. € 160.000 C.E.:G 4203 FIRMIAN: Bilocale luminoso di rec. costruz., con bagno finestrato. Completamente arredato. € 170.000 + gar C.E.:C

4423 S.QUIRINO: Quadrilocale finemente ristrutturato e interno, con cucina separata e bagno finestrato. € 440.000 T C.E:G 4393 ZONA V.ROVIGO: Ultimo piano ristrutt. con terrazza panoramica, termoautonomo, p/auto condom. € 419.000 T C.E.:G 4389 S.QUIRINO: Bellissimo attico panoramico su due livelli, luminoso, dotato di ampie terrazze. Dettagli in ufficio. C.E.:B 4375 V.ROMA: Bellissimo quadrilocale compl. ristrutt., luminoso, con ampie terrazze e doppi servizi. € 420.000 T C.E.:G 4317 V.PALERMO: Trilocale ristrutturato, interno e silenzioso, bagno finestrato, balcone e p/auto. € 250.000 C.E.:G 4314 C.SO LIBERTA’: Centralissimo quadrilocale con bagno finestrato e ripostiglio. Con ascensore. € 328.000 T C.E.:G 4258 CAST. FLAVON: Bel trilocale compl. ristrutt. e panoramico, due matrimoniali. Ottima esposiz. € 230.000 C.E.:G 4249 V.RESIA: OCC! Trilocale da ristrutturare con ottima esposizione, due balconi. € 183.000 + p/auto doppio. C.E.:G 4220 GRIES: Appartamento di 200mq, zona prestigiosa, esposiz. su quattro lati. Doppi servizi e p/auto. € 700.000 T C.E.:G 4192 V.PARMA: Ampio trilocale compl. ristrutt. di 110 mq, con cucina abitabile e bagno finestrato. € 280.000 + gar C.E.:G 3925 EUROPA: Bellissimo e panoramico trilocale compl. ristrutt, bagno finestr. e balcone esposto a sud. € 285.000 C.E.:G 3089 ZONA TRIBUNALE: Bellissimo attico di 190 mq con terrazza e giardino pensile in casa clima. Info in ufficio. C.E.:B 3078 OLTRISARCO: Trilocale in rec. costruz., ultimo piano mansardato e panoramico, termoautonomo. € 265.000 C.E.:C 2587 V.TORINO: Ampio pentalocale di 135mq, ultimo piano panoramicissimo con balcone e doppi servizi. € 415.000 C.E.:G

VIA FAGO

posizione interna est sud ovest ultimo piano 200 mq con terrazza di 90mq - C.E. in accertamento

II piano luminoso soggiorno con ampio balcone, cucina abitabile, veranda, due camere, bagno e soffitta - C.E. G

VIPITENO - VIA BRENNERO vicino impiani Monte Cavallo, soggiorno, cucinino finestrato, camera, bagno, cantina e giardino di propietà. C.E. in accertamento

e V ultimo piano, soggiorno, cucina, tre camere, doppi servizi, balcone, cantina,

due camere, cucina abitabile, bagno. C.E. in accertamento GARAGE

VIA ZANCANI

ZONA RENCIO NUOVA CO- TRENTO - PIAZZA S. MARIA STRUZIONE CASA CLIMA A III MAGGIORE primo piano ristrutturato, - VENDITA IN REGIME REGISTRO

garage

VIA GARIBALDI luminoso penultimo settimo piano, soggiorno, due camere, cucina abitabile, bagno finestrato, due balconi, cantina. - C.E. F APPIANO villetta con terreno 1.500 mq, due piani più interrato, grande soggiorno, sala pranzo, cucina abitabile, 4 camere, dispensa, due bagni, un terrazzo e zona cantine - C.E. in accertamento.

IN AFFITTO: Via Guncina - Viale Europa - Via Fago - Via Vintola - Via S.Osvaldo - Via Rio Molino - Via Cavour IN VENDITA: Via Sant Osvaldo - Via FagoVia Cavour - Via Max Valier

AFFITTI RESIDENZIALI VARIE PROPOSTE SU APPUNTAMENTO AFFITTI/VENDITE COMMERCIALI TRENTO PIAZZA S. MARIA MAGGIORE vendesi negozio 60 mq con magazzino. PIAZZA VERDI vendesi I piano ufficio. VIA VITTORIO VENETO affittasi ufficio piano terra 110 mq VIA CAPRI negozio con magazzino sottostante CORSO LIBERTÀ affittasi negozio

BOLZANO VIA PERATHONER, 17 Cesare Pallaver Iscr. ruolo cciaa n.1

Dr. Marina Pallaver Iscr. ruolo cciaa n.298

TEL. 0471 978286

2255 VIA FIRENZE: LUMINOSO TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 80 MQ. Soggiorno con angolo cottura, due stanze, bagno finestrato, cantina, posto auto cond. C.E.G. € 265.000 2253 VIA MERANO: TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 90 MQ. SUBITO DISPONIBILE! Soggiorno con angolo cottura, 2 stanze, bagno, ripostiglio, BALCONE, cantina, extra garage. C.E.G. € 320.000 2248 VIA MASO DELLA PIEVE: LUMINOSO TRILOCALE DI 90 MQ. OTTIMA POSIZIONE INTERNA! Soggiorno, cucina, due stanze, bagno, BALCONE, cantina, poss.garage in affitto. C.E.G. € 235.000 2245 VIALE EUROPA: TRILOCALE di 90 mq, soggiorno, cucina, 2 stanze, bagno, ripostiglio, BALCONE, cantina, posto auto cond., extra garage, POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 295.000 2244 PIAZZA GIUSEPPE MAZZINI: LUMINOSO TRILOCALE DI 133 MQ. PIANO ALTO CON ASCENSORE! Soggiorno con angolo cottura, 2 stanze, bagno, ripostiglio, cantina, soffitta, ev. garage. C.E.G. € 485.000 2243 VIALE A. DUCA D’AOSTA: TRILOCALE DA RISTRUTTURARE DI 80 MQ. Soggiorno, cucina, due stanze, bagno finestrato, ripostiglio, BALCONE e cantina. PIANO ALTO CON ASCENSORE! C.E.G. € 280.000 2240 VIA BARLETTA: AMPIO QUADRILOCALE DI 120 MQ. Soggiorno, cucina, tre stanze, bagno, BALCONE, VERANDA, cantina, posto auto cond. ESPOSIZIONE SUD/NORD. C.E.G. € 385.000 2239 VIA VISITAZIONE: BILOCALE IN OTTIMO STATO DI 70 MQ. Ampia zona giorno con angolo cottura, una stanza, bagno, 2 BALCONI, cantina, p. auto cond. assegnato. C.E.G. € 320.000 2238 VIA MILANO: AMPIO TRILOCALE di 90 mq, soggiorno, cucina, due stanze, bagno finestrato, BALCONE, cantina, p. auto cond., POSIZIONE INTERNA! C. E.G. € 265.000 2235 VIA SASSARI: BILOCALE IN OTTIMO STATO di 56 mq, soggiorno con angolo cottura, stanza da letto, bagno, BALCONE, cantina, ULTIMO PIANO CON ASCENSORE! POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 186.000 2214 VIA DEL PARCO: QUADRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 115 MQ. Soggiorno, cucina, 3 stanze, 2 bagni, BALCONE, TERRAZZA, cantina, doppio garage. OTTIMA POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 370.000 2210 VIA V. VENETO: BILOCALE PARI AL NUOVO DI 126 MQ. Soggiorno con angolo cottura, stanza, 2 bagni, BALCONE, 3 ripostigli, cantina, posto auto

condominiale, extra p. auto di proprietà coperto. C.E.G. € 360.000 2176 SAN MAURIZIO: VILLETTA A SCHIERA NUOVA COSTRUZIONE! “CASA CLIMA A”. Disposta su due livelli soggiorno, cucina, 3 stanze, 3 bagni, hobbyraum, GIARDINO, TERRAZZA, cantina, p. auto e due box € 840.000 2257 LANA: TRILOCALE PANORAMICO IN OTTIMO STATO DI 105 MQ. Soggiorno, cucina, 2 stanze, 2 bagni, TERRAZZO, BALCONE, extra 2 posti auto. C.E.G. € 309.000 2256 MERANO: BILOCALE PARI AL NUOVO DI 55 MQ. OTTIMO COME INVESTIMENTO! Soggiorno con angolo cottura, stanza, bagno, BALCONE, cantina. POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 205.000 2252 BRONZOLO: “CASA CLIMA B”. PORZIONE DI CASA PARI AL NUOVO 110 MQ. Soggiorno con angolo cottura, 3 stanze, bagno doppio, TERRAZZA, BALCONE, cantina, garage e p. auto. € 375.000 2250 NOVA PONENTE: LUMINOSO BILOCALE DI 55 MQ. Soggiorno con cucinino, stanza da letto, bagno, BALCONE, cantina, posto auto. C.E.G. € 150.000 2247 EGNA: QUADRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 120 MQ. Soggiorno, cucina, 3 stanze, 2 bagni, TERRAZZA, BALCONE, cantina e posto auto di prop., POSSIBILITA’ DI AMPLIAMENTO! C.E.G. € 375.000 2241 AUNA DI SOPRA: QUADRILOCALE DI 130 MQ. Soggiorno, cucina, tre stanze, 2 bagni, 2 BALCONI, soffitta con possibilità di creare un 2 livello, cantina e garage. VISTA PANORAMICA! C.E.G. € 350.000 2233 PRATO ISARCO: TRILOCALE IN OTTIMO STATO di 100 mq, soggiorno con cucina, due ampie stanze, bagno, grande ripostiglio, BALCONE, cantina, p. auto di prop. ULTIMO PIANO CON ASCENSORE! C.E.G. € 240.000 2232 LAIVES: OCCASIONE! TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 70 MQ. Soggiorno, cucina, due stanze, bagno, BALCONE, cantina, extra garage. ULTIMO PIANO CON ASCENSORE! C.E.G. € 213.000 2213 CALDARO: TRILOCALE PARI AL NUOVO DI 130 MQ. RISTRUTTURATO! soggiorno, cucina abitabile, 2 stanze


Quibz 10 2017  
Quibz 10 2017