Page 1

Poste Italiane S.P.A. – Spedizione in A.P. – 70% – CNS Bolzano

In caso di mancato recapito restituire a Bolzano CPO per la restituzione al mittente, previo pagamento resi

nr. 9 – 3.5.2018 | Euro 0,40

Contiene IP/IR

> 76.000 copie in Alto Adige

SPECIALI Eventi Tende da sole PRESS PRESS

S PRES

PRESS

PRESS

PRESS

QUIBOLZANO

Il giornale che unisce Direttrice ed editore ricordano gli esordi pag. 6

PROSPETTIVE

10 anni di QuiBolzano

pag. 4

3ª EDIZIONE

16/20 MAGGIO 2018 TRENTO/ROVERETO MUSICHE / ARTI / INNOVAZIONE

#distretto38

La gente si racconta QuiBolzano conferma la sua vocazione pag. 8

Scopri il programma a pagina mercoledì 16 DJ RUPTURE Casa Depero 34 (gratuito) giovedì 17 FENNESZ / BORUT CVAJNER Teatro Melotti (5 euro) venerdì 18 CAPOFORTUNA / OMAR S Teatro SanbàPolis (10/5 euro) sabato 19 LEFTO/ MODESELEKTOR Teatro SanbàPolis (15/10 euro) domenica 20 DJ KHALAB Muse (gratuito)

CENTRO SERVIZI Tel.: 0461 213834 - N° Verde 800 013952 CULTURALI S. CHIARA WWW.DISTRETTO38.IT @DISTRETTO38.IT


100 %

70% 30 %

Troppo freddo?

Risanamento energetico del condominio! Il risanamento energetico dei condomini è costoso. La Provincia di Bolzano ha innalzato dal 30% fino al 70% dei costi ammissibili i contributi per il risanamento energetico dei condomini (composti da almeno 5 unità abitative), se dopo il risanamento si raggiunge almeno lo standard CasaClima Classe C oppure R. Domande di contributo entro il 30 giugno di ogni anno. Informazioni all’Ufficio Risparmio energetico.

4-Inserat Radius ITA.indd 1

Agenzia provinciale per l’ambiente Ufficio Risparmio energetico Via Mendola 33, Bolzano

Tel. 0471 41 47 20 risparmio.energetico@provincia.bz.it ambiente.provincia.bz.it/energia.asp

20.02.18 18:16


10 anni insieme Cari lettori, oggi vi presentiamo un’edizione speciale dei nostri quindicinali. L’abbiamo ideata come ringraziamento a tutti voi che da 10 anni ci seguite con tanta partecipazione. Non è stato sempre facile uscire con il giornale e soprattutto la distribuzione ci ha dato tante gatte da pelare. Per gli altoatesini il nostro giornalino era una grande novità, sia nella sua forma editoriale che nel tipo di distribuzione porta a porta. Eravamo abituati a ricevere solo la pubblicità nelle nostre cassette postali, finché non è arrivato QuiMedia a cambiare le nostre abitudini. In questi anni abbiamo partecipato in modo attivo al cambiamento della nostra Provincia. Abbiamo portato alla luce volti e situazioni che hanno contribuito a far capire meglio il territorio in cui viviamo. Abbiamo dato presenza ai rioni e ai quartieri e soprattutto alle persone che li animano. Con le nostre interviste abbiamo cercato di individuare i valori che ci contraddistinguono. Quelli che ci rendono fieri di vivere nella nostra terra di confine dalle caratteristiche uniche al mondo e che in definitiva solo noi siamo in grado di comprendere fino in fondo e quindi anche difendere e preservare. In futuro solo la nostra comunità potrà svolgere questo compito, più umano e sociale che politico. QuiBolzano ha sostenuto tutti i cambiamenti e le trasformazioni della nostra città. La nascita del Museion, l’ampliamento

della città con Casanova, l’università con i suoi progetti e i ragazzi con i loro spazi. Abbiamo sostenuto le attività culturali di tutti. Da Pippostage all’Upload festival, passando per il Festival studentesco, teatro amatoriale, operetta e cori di montagna, le scuole di danza e tutte le piccole inziatiEDITORIALE ve che spesso non trovano spazio nei media, ma che noi amiamo perché parti di noi. Abbiamo accolto tutte le diversità e agevolato il dialogo con le istituzioni. A differenza di tutti gli altri non abbiamo mai fatto politica, rispettando il nostro compito di entrare nelle case sottovoce, ma con una diffusione in grado di spiazzare tutti. Gli studenti che hanno voluto svolgere uno stage da noi sono stati tutti protagonisti del giornale, raccontandoci la loro gioventù. Così come gli altoatesini nel mondo che ci hanno riferito le loro esperienze e “fughe” all’estero. QuiMedia ha festeggiato centinaia di compleanni, nascite, lauree e matrimoni. Siamo stati testimoni dell’energia degli altoatesini profusa nell’amare e far crescere il proprio territorio. Questa sera al Cristallo festeggiate insieme a noi la nostra meravigliosa città! E grazie a tutti!

QUIINTERVISTA A GIGI VARRONE

Varrone, lo ski-man d’oro

Gigi Varrone mette le ali agli sci. Alle ultime paraolimpiadi è stato lo ski-man di “mister Sinn”, atleta coreano medaglia d’oro nella 7,5 chilometri di fondo. È da anni anche molto attivo nella Polisportiva Pineta. La cosa che mi piace di più di me. Che sono sempre positivo. Il mio principale difetto. Non sono capace di dire di no

La volta che sono stato più felice. La nascita di mia figlia Martina. La volta che sono stato più infelice. La perdita dei miei genitori, però così è la vita Da bambino sognavo di diventare... Un cuoco, guardavo sempre nelle cucine quando andavo al ristorante con i miei genitori Un libro da portare sull’isola

deserta. La gazzetta dello sport….non leggo libri. Il capriccio che non mi sono mai

tolto. Fare un 8000 (Everest). L’ultima volta che ho pianto. PyengChang 2018 medaglia d’oro di Mister Sinn, atleta amputato della nazionale coreana . Ero il suo ski-man. La mia occupazione preferita. Fare il cuoco d’asilo Il paese dove vorrei vivere. Pineta di Laives. Il colore che preferisco. Bianco-Rosso (Foxes). Il mio musicista preferito. Vasco Rossi. Il mio pittore preferito. Josef Lageder di Pineta. La disgrazia più grande. La perdita dei genitori. L’oggetto a cui sono più legato. Sci da fondo. Il mio più grande rimpianto. Quando ero giovane potevo entrare in qualche corpo militare sportivo, dato che con gli sci da

fondo me la cavavo bene. Dove mi vedo fra dieci anni. Sempre a Pineta. Nel mio frigo non manca mai… La birra. In famiglia mi chiamano. Pauper. Mi sono sentito orgoglioso di me stesso quando... Quando posso aiutare gli altri. Il mio motto. Non ritirarsi mai.


4

10 ANNI DI QUIBOLZANO

LA RICORRENZA

Il giornale della “gente” per la “gente”

Da sinistra nella foto il gruppo di lavoro QuiMedia al completo: Christoph Tribus, Erica Caliari, Luca Masiello, Elisa Lanzinger, Andrea Mercurio, Michael Disertori, Giovanni Spagnulo, Cristina Ferretti, Paolo Dalnodar, Barbara Sonetti, Calogero Amorelli, Mauro Profaizer, Axel Perini, Luca Sticcotti, Enzo Coco e Harald Werth.

QuiBolzano festeggia i suoi 10 anni stilando un bilancio, ma soprattutto raccogliendo “voci” e collezionando “volti”. In questo modo si rinnova la vocazione a raccontare la città nei suoi fatti di vita reale. Dando in questo modo il suo contributo per guardare insieme con fiducia al prossimo futuro. // Di Luca Sticcotti Nella Storia di copertina dedicata alla celebrazione del primo lustro di QuiBolzano, cinque anni fa Erica Caliari ricordava gli eventi del 2008 anno di nascita del nostro giornale. Scorrendo la sintetica lista dei “succedeva” in Italia, a Bolzano e perfino nel rione dove QuiBolzano aveva la

In 10 anni QuiBolzano ha consolidato il suo ruolo divenendo protagonista irrinunciabile della vita della città

redazione – nel numero di QuiBolzano del 28 marzo 2013 l‘impressione era quella di un processo di cambiamento rapido ed inarrestabile. In sintesi: non solo la nostra città ma tutto il mondo che ci stava e ci sta intorno, nel breve arco di un quinquiennio sono davvero tante le cose che possono mutare. Ebbene: quando ci siamo chiesti in redazione come impostare il nostro numero dei “10 anni” abbiamo fatto tesoro di ciò e siamo partiti da due considerazioni di fondo. La prima, sfogliando il numero dei “5 anni”, riguarda la constatazione che il nostro giornale (che nel 2013 si sentiva ancora una “novità”) ormai è divenuto una realtà consolidata, nel panorama dei media locali. La seconda è che per il “decennale” occorreva uno sguardo ancora più approfondito sul (recente) passato della nostra città, ma con la prospettiva naturalmente orientata verso il futuro. Sì, per-

ché se è vero che è solo nel presente che possiamo incidere, è anche vero che dobbiamo sempre avere lo sguardo rivolto verso ciò che accadrà. Per prepararci, organizzarci e sostanzialmente vedere se riusciamo a concretizzzare sogni ed aspirazioni.

UN BILANCIO Questo è il motivo per cui in questo numero troverete un bilancio del

percorso, svolto a quattro mani dalle due anime del nostro giornale, ovvero la fondatrice e direttrice Cristina Ferretti e l’editore Athesia Michl Ebner. Che ci regaleranno non solo i loro ricordi in merito alla coraggiosa nascita del QuiBolzano nel 2008, ma anche una serie di interessanti considerazioni in merito alle conferme che questi 10 anni sono riusciti a darci, rispetto alle premesse e

I NUMERI DI QUIMEDIA L’avventura di QuiBolzano è iniziata il 28 marzo 2008 quando i bolzanini si sono visti recapitare nella cassetta delle lettere qualcosa di diverso dal solito. Il quindicinale gratuito in lingua italiana pian piano è arrivato nelle case di quasi tutti gli abitanti del capoluogo, divenendo per molti di essi un appuntamento irrinunciabile. Dal quel lontano giorno di 10 anni fa QuiBolzano è giunto ben 246 volte nelle case dei bolzanini. E dopo QuiBolzano, QuiMedia con il supporto del gruppo Athesia col tempo ha avviato la pubblicazione di altre edizioni, tra cui il QuiMerano e il QuiBassaAtesina che presero il via già nel settembre 2008.

Nel 2018 la diffusione del nostro free press contina ad essere assolutamente capillare, con le sue 76mila copie complessive, di cui ben 44mila nella città capoluogo. Il giornale esce quindicinalmente ventiquattro volte all’anno e in 10 anni sono state decine e decine le persone che a vario titolo hanno lavorato alla realizzazione dei giornali. Così come ampia ed estesa è la rete di contatti che supporta la redazione inviando notizie, segnalando eventi e contribuendo a rendere vive attuali le pubblicazioni. Cinque sono i magazine tematici che annualmente accompagnano la pubblicazione del free press.


10 ANNI DI QUIBOLZANO

Successivamente la voce verrà data ad una serie di esponenti della cultura, dell’imprenditoria, della pubblica amministrazione, del volontariato e in definitiva della società civile che hanno seguito passo passo l’evoluzione del nostro giornale. A loro è stato affidato il compito di dirci che cos’è oggi QuiBolzano e qual è stata la sua evoluzione dal lontano momento della sua nascita.

“I CLIENTI”? SONO “LA GENTE” Come sapete bene ogni free press vive sul difficile crinale rappresentato dal precario equilibrio tra i contenuti giornalistici e quelli sponsorizzati. Qual è il denominatore comune? La risposta è tanto semplice quanto scontata e tra l’altro ve la dice l’ultimo arrivato del gruppo di lavoro che realizza ogni due settimane questo giornale, tra l’altro fino a ieri abituato a lavorare in tutt’altri contesti. Ebbene: protagonista è sempre “la gente”, quella che raccontiamo nelle nostre interviste, nei nostri approfondimenti ma anIl primo numero di QuiBolzano nel 2008

I VOLTI DEL GIORNALE Non è finita: nelle pagine successive di questo numero troverete una nutrita galleria fotografica, con i volti della “gente” che concretamente il giornale lo preparara. È un’occasione importante questa, per scoprire come – dietro le voci che vi rispondono al telefono, le parole che vengono scritte, le fotografie che vengono scattate – si nascondano delle persone in carne ed ossa. Con dei volti normali e magari spesso proprio della porta accanto.

10 ANNI NEI QUARTIERI

IL DIBATTITO E LA FESTA

Questo numero del giornale non poteva che concludersi con un’ampia sezione dedicata ai quartieri di Bolzano, con le loro gioie e dolori. La redazione con i suoi collaboratori freelance (quasi tutti giovanissimi, evviva!) ha deciso di realizzare Circoscrizione per Circoscrizione un bilancio di quanto è avvenuto in questi ultimi 10 anni. Naturalmente, con uno sguardo che vedrete spesso orientato al futuro.

Il futuro. Appunto. È a quanto accadrà nei prossimi 10 anni che abbiamo deciso di dedicare la nostra festa al Teatro Cristallo del 3 maggio (ore 18). Guardiamo avanti, ma con fiducia crescente perché dalla nostra parte abbiamo il percorso finora compiuto e il vostro supporto. Grazie e... auguri!

Il primo compleanno di QuiBolzano nel 2009

Il quinto compleanno di QuiBolzano nel 2013 Poste Italiane S.P.A. – Spedizione in A.P. – 70% – CNS Bolzano

Poste Italiane S.P.A. – Spedizione in A.P. – 70% – CNS Bolzano | In caso di mancato recapito restituire a Bolzano CPO per la restituzione al mittente, previo pagamento resi

> 80.000 copie <

nr. 6 - 28.3.2013 | Euro 0,40

In caso di mancato recapito restituire a Bolzano CPO per la restituzione al mittente, previo pagamento resi

> 150.000 copie in Trentino Alto Adige

SFO G E VINLIA CI

nr. 6 - 26.3.2009

SPECIALI

Euro 1,00

ARTE & CULTURA

FIORI & GIARDINI

PASQUA

Da 5 anni sempre con voi ANNIVERSARIO

Cinque anni volati Dal primo giorno a oggi la storia del nostro giornale

Primo anno ...avanti così! servizio a pag.

Gries

Premio della Bontà Il 4 aprile appuntamento con la 25esima edizione

Sport

Campioni sul ghiaccio I grandi protagonisti dell’hockey tornano in pista

Cultura

Religioni e dialogo Giuseppe Morotti nel suo nuovo libro rilancia la speranza

3

a pag.

10

a pag.

18

a pag.

11

pag. 4

> 85.000 COPIE

I.R.

In allegato il magazine

Comodità e UNA CASA

Qui casa & giardino

foto: donna.fanpage.it

TESTIMONI DI UN PERCORSO

che nei tanti “articoletti” che spesso sono proprio le persone a portarci in redazione, magari scritti con mano malferma su un foglio di carta sgualcito. Eh sì, perché “la gente” – quella che lavora e fruisce del lavoro degli altri, magari anche del vicino di casa – è la vera protagonista anche dei contenuti pubblicitari, siano essi realizzati sotto forma di grafica oppure di “articolo redazionale”. Per questo nel numero del decennale abbiamo deciso di sentire anche un folto gruppo di “clienti affezionati” del nostro settore commerciale. Il giornale infatti è anche e forse soprattutto loro, visto che il successo e la sua sopravvivenza un giornale gratuito è inscindibilmente legato anche al “venduto”.

IL QUINDICINALE

alle aspettative che portarono alla nascita del primo free press in lingua italiana della nostra realtà locale.

5

ospitalità

DI TENDENZA

Arredare gli LA SCELTA

MA PRATICA

esterni

DEGLI ELEMENTI

GIUSTI

Giardinaggio

COLTIVARE

MARZO 2013

E CONOSCERE

LE PIANTE


10 ANNI DI QUIBOLZANO

6

L’EDITORE

Un progetto per la convivenza tra i gruppi On. Ebner, quali sono sono state le premesse per la nascita del giornale QuiBolzano? La decisione di realizzare un prodotto editoriale specifico per la popolazione di lingua italiana di Bolzano da parte di Athesia è maturata nel corso di un periodo piuttosto lungo, quando è emersa l’opinione che sarebbe stato utile ed importante fare qualcosa per spiegare meglio il fatto che l’autonomia è uno strumento oggi importante per salvaguardare la convivenza di tutti, anche se originariamente era stata concepita per i gruppi etnici di lingua tedesca e ladina. Questo è stato il ragionamento di fondo. Per me si tratta di un progetto riuscito, sotto diversi punti di vista. Un progetto che ci ha messo un po’ a partire, perché c’era la preoccupazione che un’iniziativa di questo tipo intrapresa da parte di Athesia potesse essere interpretata in modo sbagliato. Per noi non si trattava di un’intromissione, ma di un’opera di informazione, trasparenza e convincimento. Ma dato che da tempo ed anche oggi d’altronde esistono delle incomprensioni tra i gruppi etnici, abbiamo scelto di andare con i piedi di piombo una volta presa la nostra decisione. Qual è stata dunque la strategia che avete scelto per far partire effettivamente il progetto? Devo dire che siamo stati avvantaggiati e confortati dalle due colonne portanti dell’operazione, ovvero la direttrice del giornale Cristina Ferretti ed Elisa Lanzinger. La dott.ssa

On. Michl Ebner

Ferretti ha avuto l’idea creativa la scelta della linea editoriale. Ferretti e Lanzinger con grande sensibilità e rispetto nei confronti del nuovo progetto hanno sviluppato il giornale in piena autonomia, riuscendo a coinvolgere più persone possibili, dimostrando che l’idea era davvero quella di far nascere un giornale della gente, dei quartieri, della società civile. Un giornale che non fosse in concorrenza con altri media, anche perché altri di questo tipo all’epoca non ne esistevano, ma che però potesse effettivamente diventare la voce del singolo o della piccola comunità. La nascita e il successivo percorso di QuiBolzano hanno costruito anche la base per la successiva acquisizione da parte di Athesia della Seta Spa e quindi del quotidiano Alto Adige? Certamente: in quel modo l’offerGrafica: QuiMedia

VUOI RISTRUTT URARE IL TUO BAGNO ?

...da “RC impian ti” lo puoi fare in pochissimi gior ni! Possibilità di pagamento in comode rate! Non dimenticare che potrai usufruire ancora delle detrazioni fiscali del 50%

Idraulico Hydrauliker

I MOBIL ATI SCONT DAL 20 AL 50%

Vieni a visitare il nostro punto vendita! Via S. Geltrude 32/A, Bz · Cell. 347 5828779 Tel. 0471 289349 · rcimpianti01@libero.it

ta è stata ampliata. L’iniziativa di QuiBolzano economicamente ha sofferto, perché il giornale è uscito all’inizio della crisi e perché il mercato era piccolo mentre invece i costi erano alti. Sotto un altro punto di vista però il progetto ha aperto tante porte, togliendo un po’ di barriere anche nelle teste. Athesia in questo modo ha dimostrato di essere in grado di fare giornali dando spazio anche ad un gruppo etnico in questo caso diverso da quello d’origine, che è alla base della nascita dell’azienda. In questi 10 anni anche Athesia dal canto suo si è trasformata. Sì, ha compiuto dei passi che l’hanno portata ad intraprendere una serie di attività fuori Bolzano. Si è allargata verso Trento ed altre regioni d’Italia e sta di fatto che oggi il 40% della sue edizioni di libri sono di lingua italiana. I cambiamenti di questi ultimi anni hanno insomma fatto maturare la possibilità - quando poi se ne è presentata l’occasione - di cogliere l’opportunità di acquisire Seta Spa e quindi il quotidiano Alto Adige. Abbiamo dato la dimostrazione da una parte di riuscire a trovare, cercandole, le necessarie sinergie industriali, salvaguardando però nel contempo l’autonomia e la linea redazionale. Le due cose infatti, a mio avviso, si possono e si devono positivamente combinare. Restano però alcuni punti fondamentali ai quali non si può senz’altro rinunciare. La

salvaguardia e la difesa dell’autonomia e la convivenza restano infatti cruciali. Ma a mio avviso ha una grande importanza anche il regionalismo. Perché Bolzano e Trento, se non per questioni di convinzione almeno per opportunità, devono collaborare. Secondo lei quali sono le caratteristiche peculiari dei giornali QuiMedia e di QuiBolzano in primis? QuiBolzano è un giornale positivo. Non gronda sangue, non riporta i temi scandalistici in modo da provocare ansia nella popolazione. Ma al contempo è un testimone oculare della vita quotidiana, che cerca di mettere in risalto quanto vi è di positivo, non tralasciando tuttavia qualche critica perché - com’è ovvio - non tutto funziona al 100%. Voglio ricordare il fatto che lo stesso Corriere della Sera da un anno pubblica un inserto settimanale con le “buone notizie”. A livello italiano noi siamo stati dei precursori anche su questo, oltre che - come Athesia - anche per il primo inserto a colori e il primo inserto TV. Quale il futuro di QuiBolzano? Il bilancio complessivo è positivo. Vogliamo andare avanti perché crediamo nel concetto e nella necessità di questo mezzo, ritenendo che vi siano ancora ampi spazi di evoluzione per il futuro. Siamo infatti convinti che la stabilità esistente in provincia di Bolzano, a differenza di altre zone d’Italia, sia anche dovuta al fatto che qua lavoriamo con toni molto più pacati. Credo che questo atteggiamento farebbe bene anche al resto d’Italia. Mi fa molta impressione constatare come oggi i telegiornali da tempo non vengono più letti ma strillati. Quando ci si mette davanti al televisore alle ore 20 per vedere il TG1 viene una grande preoccupazione. Da una parte è come trovarsi davanti un bollettino di guerra, dall’altra si assiste alla continua lotta tra i gruppi politici, economici ecc. In questo modo non si può andare avanti. Dobbiamo trovare i punti che ci uniscono e non quelli che ci dividono, insieme al consenso e al dialogo.

Luca Sticcotti


10 ANNI DI QUIBOLZANO LA FONDATRICE

7

Cristina Ferretti

portando questa idea di puntare sui quartieri, il pensiero di fondo era stato quello di essere molto “sociali”, attraverso la linea editoriale. A Facebook non ci avevo neppure pensato, ma l’idea era quella di dare visibilità proprio alle facce delle persone e alle loro storie, proprio quello che poi hanno un po’ fatto i social media. Noi abbiamo fatto fatica a capire in questi anni come trasportare le nostre “storie sociali” sui social media. Abbiamo avuto anche un po’ di diffidenza in questo senso, perché avevamo paura di cannibalizzarci le notizie. Solo alcuni anni fa abbiamo allora iniziato ad utilizzare Fa-

10 anni QuiBolzano è riuscito a trovare un equilibrio in questo senso? Non so se oggi abbiamo un equilibrio. Di certo la pubblicità è stata la fonte sia della nascita che della sopravvivenza di QuiBolzano e di tutte le sue mutazioni in questi 10 anni. La caratteristica peculiare del freepress è proprio la pubblicità, alla quale noi diamo un ruolo da protagonista, anche perché lavorando anche con le aziende piccole che operano sul nostro territorio possiamo davvero creare il veicolo per rappresentare la realtà dei quartieri. Noi non supportiamo infatti solo le persone ma anche le realtà economiche da loro animate. Non abbiamo velleità di essere “sviluppatori di economia”, ma abbiamo dato spazio a tante piccole realtà, raccontando la loro storia nei quartieri. Tanti negozi di tradizione sono cresciuti, alcuni hanno anche chiuso, ma noi siamo riusciti a star loro vicini in questi momenti dando loro uno spazio. Parlo soprattutto dei quartieri a cui siamo più affezionati, ovvero ad esempio Don Bosco e Firmian. Lì abbiamo anche contribuito alla nascita di tante piccole attività giovanili, spesso artigiani che hanno avviato nuovi percorsi di vita che spesso in questi 10 anni sono andati consolidandosi. Benché Bolzano sia una città piccola, la suddivisione data dai corsi d’acqua e dai gruppi linguistici ha fatto in modo che alcuni quartieri tendenzialmente non si parlino più di tanto. Per questo QuiBolzano ha contribuito a rendere più vicini rioni che molti percepiscono più lontani di quanto non siano nella realtà, magari solo perché non li visitano.

“Il focus? Le storie della gente” Nel 2008 Cristina Ferretti ha avuto l’intuizione originale: fondare un giornale che raccontasse le vicende di vita e di lavoro delle persone nei quartieri. Dopo 10 anni l’avventura di QuiBolzano prosegue, rinnovando con entusiasmo e determinazione la sua scommessa di avvicinare ulteriormente tra loro le varie anime della città capoluogo. Qual è il bilancio dopo 10 anni? La cosa per me più evidente è che abbiamo contribuito a presentare Bolzano sotto un altro punto di vista. Una parte della città era stata dimenticata o meglio non affrontata. Dei quartieri e della gente che vi vive se ne parlava solo in occasione di fatti di cronaca nera o di politica. Fino al nostro arrivo nessuno si era mai occupato delle “storie piccole”, però determinanti nella vita della nostra cittadinanza. Questo atteggiamento lo abbiamo avuto sin dall’inizio sia con QuiBolzano che poi anche con tutte le altre testate che ne sono scaturite. Oggi, che facciamo parte di un gruppo editoriale ancora più ampio, possiamo senz’altro dire che

siamo stati il trait d’union tra le culture. All’inizio era inimmaginabile ma poi attraverso un modo di scrivere e un’apertura positiva verso tutta la comunità siamo riusciti a farne partecipi anche i cugini di lingua tedesca, che abitano tra noi. Questo sicuramente è merito del grande impegno profuso dalla redazione nel corso di questi 10 anni. Quando è nato il giornale, nel 2008, i social network erano in una fase embrionale. Oggi si dice invece che essi siano arrivati addirittura a mettere in discussione il ruolo finora avuto dai media tradizionali, specie quelli cartacei. QuiBolzano come si pone in questo senso? Quando io ho fondato il giornale

cebook, traendone però beneficio perché il nostro marchio ormai era conosciuto e questo contribuiva ad “allungare” la notizia oltre la pagina stampata. Oggi non abbiamo paura dei social così come di internet, dove fin da subito abbiamo messo a disposizione i nostri giornali. E questo perché ancora oggi pensiamo che il racconto delle storie diviene unico solo attraverso la relazione personale che si instaura tra intervistato e intervistatore, quando quest’ultimo è animato da una visione positiva e costruttiva. Il limite dei social media a mio avviso oggi invece sta proprio nel protagonismo del singolo, che arriva ad essere stucchevole e in certi casi anche “non reale”, perché troppo dipendente da un’interpretazione soggettiva della realtà. In ogni freepress il nodo centrale è rappresentato dalla dialettica tra i contenuti giornalistici e quelli che fanno capo agli spazi pubblicitari. In questi

Luca Sticcotti

FESTA DELLA MAMMA scoprite le nostre proposte Sempre qualcosa di speciale



8

10 ANNI DI QUIBOLZANO

LE PRESE DI POSIZIONE

Un coro di auguri e ringraziamenti Molti esponenti di società civile, mondo imprenditoriale, cultura, sociale prendono la parola in questi giorni per riaffermare quello che è stato il ruolo di QuiBolzano nel corso dei suoi primi dieci anni di vita. Denominatore comune nelle opionioni espresse è il compito di “giornale della gente” che è riuscito a ritagliarsi sul campo, entrando nelle case delle persone per raccontare le “loro storie”. Il primo a prendere la parola è l’ex sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli, che coglie l’occasione per mettere in evidenza quelle che lui chiama le peculiarità della cittù che ha amministrato per una decina di anni. “Bolzano è la città del perenne lamentarsi, ma anche quella in cui, quando ci sono problemi, tutti si rimboccano le maniche per risolverli”, dice l’ex primo cittadino aggiungendo che a suo avviso “QuiBolzano è l’unica voce forte che lascia perdere

e contribuire a far conoscere questa realtà, dando spazio a tutti e valorizzando l’impegno delle persone e dei cittadini”, osserva invece il vicepresidente della Provincia di Bolzano Christian Tommasini. Aggiungedo che QuiBolzano “è un prodotto e uno strumento entrato ormai stabilmente nelle nostre case, costituendo una voce in più che fa piacere ricevere”.

Luigi Spagnolli

la prima e parla solo della seconda “peculiarità”. “Quando sfoglio QuiBolzano scopro sempre qualche iniziativa o manifestazione nuova che mi conferma quanto ricca e vivace sia la realtà sociale culturale e sportiva del nostro territorio; il merito del vostro giornale è quello di raccogliere, raccontare

All’assessore comunale alla cultura e al sociale Sandro Repetto QuiBolzano “ricorda il ruolo che dovrebbero avere le circoscrizioni, dando spazio a tutta una serie di notizie che difficilmente passano attraverso i media tradizionali e che permettono ai cittadini di sapere quello che avviene”. Non solo: per Repetto il nostro giornale “ha il compito importantissimo di essere megafono di tutto un mondo che altrimenti farebbe molta fatica ad essere protagonista”.

Valeria Trevisan

dai giornali QuiMedia può essere un valido sostegno alla memoria della vita quotidiana e di quello che le persone sono veramente in grado di escogitare per migliorare la vita non solo personale ma di tutti”. Un ringraziamento a QuiBolzano giunge in questi giorni anche da parte di Antonio Lampis, che recentemente ha fatto un grande balzo passando dalla direzione della Ripartizione Cultura Italiana della Provincia alla guida dei Musei italiani Mibact. Per Lampis in 10 anni QuiBolzano è divenuto un punto di riferimento per “un’informazione differente dai canoni tradizionai, molto vicina alla vita di tantissime persone e fortunatamente molto attenta alla vita culturale della città”.

Roberta Agosti

Sulla stessa onda si sintonizza Roberta Agosti, direttrice dell’Azienda di Soggiorno di Bolzano, per la quale QuiBolzano “è diventato un piacevole appuntamento in quanto rivela curiosità, attraverso rubriche di approfondimento e una lente di ingrandimento sempre fresca e mai banale”. Per Agosti anche grazie a QuiBolzano oggi i cittadini diventano sempre più “ambasciatori del turismo” nel capoluogo altoatesino.

Antonio Lampis

Il fatto che QuiBolzano riprenda in modo virtuoso la tradizione ben radicata nel mondo di lingua tedesca della “cronaca locale” viene evidenziato da Valeria Trevisan, direttrice della Biblioteca Provinciale Claudia Augusta. Per Trevisan “la testimonianza capillare del territorio rappresentata

Dal mondo della cultura giunge anche la voce del direttore artistico di Bolzano Danza Emanuele Masi, per il quale QuiBolzano “è uno strumento che crea comunità e per la cultura è un megafono importante, grazie alla sua diffusione capillare che lo porta in tutte le case”. Masi spende parola anche per lo-


10 ANNI DI QUIBOLZANO

9

rizzano il sociale” - prosegue Bessega, ricordando l’importanza di “fare gruppo e comunità” e osservando che in questo senso il giornale “potrà crescere ancora”. A proposito di sociale concludiamo la rassegna di saluti e auguri con la voce di Christian Bacci, promotore e voce dei “Cacciatori di briciole”. “Il giornale entrando nelle case di tutti i bolzanini ha dato una grandissima visibilità e conoscenza del Claudio Corrarati

Paola Bessega

Christian Bacci

Emanuele Masi

dare “gli editoriali graffianti di Cristina Ferretti, sempre capace di valorizzare i buoni esempi, ma anche di spronare al cambiamento, affinché la nostra società non si adagi sugli allori”. La carellata di auguri e felicitazioni per i 10 anni del nostro giornale prosegue con il mondo dell’imprenditoria, in nome della quale prende la parola il presidente degli artigiani di CNA e neopresidente della Fiera.

Claudio Corrarati afferma che il focus di QuiBolzano sta nella capacità di “raccontare la gente”. A Corrarati fa eco la giornalista bolzanina Paola Bessega, per la quale con gli anni la crescita del nostro giornale si è percepitata attraverso la voglia di riceverlo da parte delle persone. “È un giornale gratuito e alla gente piace ricevere qualcosa in regalo, ma QuiBolzano è riuscito a dare spazio a belle notizie e ad eventi che valo-

progetto cacciatori di briciole di Volontarius, appassionando e sensibilizzando i cittadini sul tema spreco. Molti volontari hanno aderito proprio a seguito degli articoli pubblicati e molti esercizi hanno chiesto di poter essere inseriti nei giri di raccolta. Un vero e proprio trampolino pubblicitario oltre che motivo di orgoglio per i volontari ed esercenti nel vedersi riconoscere il valore positivo alla lotta contro lo spreco e all’aiuto alle famiglie in stato di bisogno.”

Luca Sticcotti

Più energia per la tua famiglia Con Alperia Family hai una potenza contrattuale di 4,5 kW al costo di 3 kW. Passa ad Alperia e scegli per la tua casa l’energia verde della nostra natura. Alperia Family, l’offerta luce carica di energia grazie a

4,5 kW

di potenza contrattuale

L’adesione all’offerta può comportare un costo aggiuntivo iniziale nel caso sia necessario un aumento della potenza contrattuale.

www.alperiaenergy.eu


10 ANNI DI QUIBOLZANO

10

LA VOCE DEI CLIENTI DEL GIORNALE

Sabrina Manzelli

volge davvero a tutti i cittadini del capoluogo, senza distinzione di fatto.

“Lunga vita!” Come ogni free press anche QuiBolzano deve il suo successo alle aziende che - in alcuni casi fin dal primo numero - hanno scelto il giornale QuiMedia come veicolo per proprie proposte commerciali. In questa breve carrellata alcuni dei clienti più affezionati esprimono il loro augurio, abbinato ad un pensiero sulla natura della loro collaborazione. Le categorie merceologiche che trovano il loro spazio su QuiBolzano sono le più disparate. Questa caratteristica è legata da una

parte all’ampio spettro di temi che vengono tradizionalmente trattati sul nostro giornale e dall’altro al fatto che esso si ri-

Tra i clienti c’è chi - come Liliana De Maria del negozio Naturhaus di via Milano a Bolzano - rivendica con orgoglio di “esserci stata” in occasione della pubblicazione del primo numero del nostro giornale, nel lontano 2008. “C’ero e sono orgogliosa di questo - dice Liliana De Maria, osservando che “se la collaborazione dura da allora, questo vuol dire che ha avuto un ottimo riscontro”. La stessa soddisfazione e lo stesso entusiasmo sono condivisi da Sabrina Manzelli dell’omonima agenzia immobiliare. Per Manzelli si tratta di “un’ottima collaborazione che funziona molto bene”. Manzelli auspica che QuiBolzano possa in futuro proseguire la sua attività, specificando con un “insieme a noi” di sentirsi parte della stessa avventura ed aggiugendo un “lunga vita!”.

A Manzelli fa eco Marzia Rizzioli dell’azienda RC Impianti di via Santa Geltrude. “Davvero ottima la collaborazione con le persone che realizzano il giornale - dice Rizzioli, aggiugnedo che “con alcune di esse si è creato anche un rapporto che va al di là del lavoro”. Lo spirito dunque è proprio quello del “giornale della gente per la gente”, insomma. “Noi QuiBolzano lo dobbiamo solo ringraziare - continua Rizzioli, osservando che secondo lei ed i suoi conoscenti il ruolo del giornale per

Aperto

dal 20 aprile fino al 30 settembre 2018

CUCINA CALDA CONTINUATA

dalle ore 10.30 – 22.30

Grafica: QuiMedia

Trasmissione in diretta della Coppa del mondo di calcio sui maxi schermi! Tutti gli eventi con musica dal vivo li troverete sul nostro sito: www.braugartenforst.com

Orario d’apertura:

10 – 24 senza giorno di riposo Vinschgauerstr. 9 via Val Venosta 39022 Algund/Lagundo (BZ) - tel. + fax 0473 447 727 Specialitá alla griglia, come stinco di maiale, costina, pollo, entrecote di manzo…

www.giardinoforst.com


10 ANNI DI QUIBOLZANO la città è davvero importante perchè “viene letto da molti occupandosi di tanti argomenti”. Proseguendo con la serie di ricordi e ringraziamenti Lisa Bonaldi di VIS A VIS permanent make up dice ricordare bene quando 10 anni fa Cristina Ferretti le chiese di collaborare con il suo nuovo progetto. “QuiBolzano da allora ne ha fatta di strada, non vi siete mai fermati davanti agli ostacoli o alle difficoltà del percorso”, prosegue Bonaldi aggiungendo: “Per me è stato un vero piacere collaborare con voi, un team fantastico, e non è finita qui… Avanti tutta e grazie di cuore”. Lisa Bonaldi

Marco Lombardozzi dell’Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari dal canto suo ricorda: “Per noi è stato sempre molto importante avere una visibilità verso l’esterno, che si è costruita e ampliata nel tempo grazie al rapporto con QuiBolzano”. Lombardozzi nel ricordare la natura della collaborazione con il nostro giornale contribuisce a confermarne lo scopo “sociale”. Il presidente di ANACI non nasconde il fatto che negli ultimi anni siano sopraggiunti dei cambiamenti nel

mondo dei media. “Lo strumento del free press resta molto importante anche se oggi esistono strumenti più moderni, il giornale cartaceo resta un pilastro non solo per le persone più anziane ma anche per tutti agli altri che in casa una sfogliata al giornale la danno sempre”. “L’occhio poi magari casca proprio su quelle poche righe che a noi interessano”, sembra voler dire Lombardozzi. A proposito di case e condomini per salutare e ringraziare QuiBolzano in occasione dei suoi primi 10 anni interviene anche Martina Pallaver dell’omonima agenzia immobiliare, per la quale va sottolineata l’importanza della “simpatica cronaca”, consegnata a domicilio da QuiMedia. “Con tante segnalazioni in merito ad arte, musica, spettacolo e conferenza, distribuite proprio casa per casa”, aggiunge Pallaver. “La familiarità del giornale nei confronti dei lettori, riverberata nell’approccio da parte di chi il giornale lo realizza” è quindi punto di forza di QuiBolzano secondo Stefano Calderari. Che aggiunge: “È una cosa molto bella nel mondo attuale in cui viviamo di social e tecnologia e sempre meno di rapporti umani”. Stefano Calderari

Marco Lombardozzi

Gli ultimi commenti ai 10 anni che vi riportiamo sono quelli di Ivo Lorenzi di Line 1 SRL (“grande professionalità, siamo molto soddisfatti”) e UPAD. Per L’Università delle Alpi Dolomitiche “la collaborazione con QuiMedia è molto proficua soprattutto nell’ottica della grande attenzione al territorio”.


10 ANNI DI QUIBOLZANO

12

10 ANNI DI COLLABORATORI Sono davvero tanti coloro che in questo decennio hanno contribuito a dar vita ai giornali QuiMedia. Molti di loro hanno lavorato dietro le quinte, ma è il momento di presentarvi i loro volti sorridenti. Si tratta di venditori, grafici, giornalisti freelance, che con tanta passione hanno creato ogni singola edizionedel nostro giornale.

La redazione QuiMedia: la direttrice Cristina Ferretti in centro insieme a il redattore Luca Sticcotti, Elisa Lanzinger anima del giornale e la graďŹ ca Andrea Mercurio

Erica Caliari

Fabiana Marchesini

Nicola Baldo

Michael Disertori

Giovanni Spagnulo

Valentina Casale

Calogero Amorelli

Marco Pugliese

Franco Andolina

Mauro Profaizer

Arturo Zilli

Roberta Catania

Carola Traverso

Massimo Oliana

Roberto Rinaldi

Barbara Sonetti


10 ANNI DI QUIBOLZANO

13

Paolo Carnevale

Enzo Coco

Marco Armani

Oscar Diodoro

Elisa Nicoli

Francesca Mosna

Monica Maffei

Jacopo Schiesaro

Luca Masiello

Marco Cortese

Paolo Dalnodar

Francesca Morrone

Valentina Stecchi

Domenico Rosani

Erica Nardin

Fabio Cimadon

Massimiliano Boschi

Alberto Frigo

Tiziana Buono

Nicola Gambetti


14

LAIVES – SAN GIACOMO – PINETA

CARABINIERI

In festa per i 30 anni LAIVES La sezione di Laives dell’associazione Carabinieri festeggia 30 anni di attività. Lo farà il 6 maggio con una serie di cerimonie che inizieranno alle 9 con l’ammassamento dei partecipanti delle varie sezioni Anc, con i labari e le autorità civili e militari, in piazzetta Falcone e Borsellino. Alle 9.15 partirà poi il corteo, con in testa la fanfara carabinieri del 3° battaglione Lombardia, che sfilerà lungo via Innerhofer, via Kennedy per poi salire in via Pietralba fino alla piazzetta del municipio. Qui è previsto un breve concerto

dalla consegna dei pasti a domicilata per le vie di Laives e la parcelebrata la messa. lio agli anziani in collaborazione tecipazione della fanfara del 3° Al termine la festa proseguirà al con il Distretto sociale all’assistenbattaglione di Milano, concludenKulturhaus con un rinfresco. Una grande festa, za e alla compagnia, do con la santa messa. Sarà la festa sempre agli anziadegli associati e di tutti i cittadini quindi, per un’asni, durante il perioche condividono i nostri valori di sociazione che in questi trent’anni di do estivo presso il fratellanza e di solidarietà”. attività ha saputo Centro don Bosco; Nel corso della festa saranno costruirsi un ruolo al supporto all’assoomaggiati gli otto soci fondatori di primo piano nel ciazione il Papavero ancora in vita del gruppetto di piotessuto sociale citdurante la gara non nieri che il 23 ottobre 1988 fondò tadino. Con i suoi la sezione di Laives dell’Anc, oggi competitiva dei tre 232 iscritti (tra cacomuni e infine al intitolata al maresciallo Guerrino Pietro Candura rabinieri in congedo, servizio di vigilanza Botte, ucciso in servizio dal “moausiliari, familiari e durante le sfilate dei stro” di Merano il primo marzo simpatizzanti, è infatti un’assocarri di carnevale. Abbiamo pardel 1996. Si tratta del 1° capitaciazione tra le tecipato inoltre a tutte le cerimono Luciano Pleniscar, del marepiù numerose nie organizzate dal Comune, in sciallo capo Antonio Florio, degli e soprattutto particolare il 17 tra le più attimarzo alla Festa dell’Unità d’Itave in città. “Negli ultimi lia e il 2 giugno anni – spiega alla Festa della il presidente Repubblica. Ma la ricorrenza Pietro Candura – l’assopiù grande che ciazione caci attende – conclude Candura, rabinieri ha La sfilata in occasione della fondazione Una delle tante attività sociali consolidato la che è al comansua presenza do della sezione nella comunità di Laives e ha auda 15 anni – sarà il 6 maggio, 30° appuntati Giuseppe Di Monaco, della fanfara. mentato la sua importanza riscuoanniversario della fondazione delAntonio Grasso, Umberto Nettis, Alle 10.45 è poi in programma la tendo lusinghieri apprezzamenti e la sezione di Laives. Come tutti i Francesco Paroli, Giacomo Rossi deposizione di una corona di alriconoscimenti. Sono stati moltee del carabiniere ausiliario Heintraguardi della vita dobbiamo feloro al sacello dei caduti davanti plici i nostri impegni nel sociale: rich Buratti. steggiare alla grande con una sfial cimitero, mentre alle 11 verrà

STATE PIANIFICANDO IL VOSTRO MATRIMONIO?

www.inlove.bz


OGGI PER I NOSTRI LETTORI PRESS PRESS

S

ES

PR

PRESS

PRESS

PRESS

10 ANNI QUIBolzano DIBATTITO:

Poste Italiane

S.P.A. – Spedizio

ne in A.P. – 70%

nr. 9 - 3.5.

– CNS Bolzano

2018 | Euro

0,40 In caso di mancato

3.5.2018 ore 18 TEATRO CRISTALLO Via Dalmazia 30, Bolzano

e a Bolzano CPO

per la restituz

ione al mittente

nto resi

Contiene IP/IR

copie

in Alto Adig

e

2008 - 201

8

I primi 10 a del vostro frnni eepress

AMMINISTR

AZIONE

Un decenn io cambiamen di ti

Il bilancio da dell’ammin parte istrazione

ECONOMIA

comunale pag. 6

Commerci la città ch o: e pulsa Il punto

di vis delle realtà ta e l’impegno produttive

pag. 18

pag. 4

CULTURA

Il futuro? Un grande ch a ance

Istituzioni e associazioni pronte a far e la loro par te

pag. 20

INVITO

, previo pagame

> 76.000

“BOLZANO, QUI TRA 10 ANNI” SOGNI E VISIONI PER LA NOSTRA CITTÀ

recapito restituir


LAIVES – SAN GIACOMO – PINETA

16

MUSICA Chiara Bega

Eva Massardi

Francesca Russo

Live Muse si tinge di rosa Aricò, Eva Massardi, Silvia Martinello, Alessandra Pasotto, Nicola Lia, Silvia Cravedi, Ilaria Congiu, Alessandra Di Pasquale, Giulia Brugnara, Giulia Scodro, Enrico Guerrato, Piergiorgio Veralli, Mat-

TIRO CON L’ARCO

teo Colonna, Alessandro Nervo, Robbie Weger, Roberto Rindone, Luca Tommaseo, Francesco Basciu, Paolo Faccioni, David Altieri, Francesco Atzei, Renzo Andreatta, Marco Casarin, Luca Zeni, Claudio

Decarli, Mirko Frego e e tanti altri. Come al solito Live Muse avrà anche uno scopo benefico: il ricavato della serata sarà devoluto al progetto “Bambini di strada” del Centro aiuti per l’Etiopia.

Primi bersagli all’esterno LAIVES È partita alla grande la stagione all’aperto per gli atleti dell’Arco Club Laives: gli arcieri locali hanno ripreso a competere con grande soddisfazione nei percorsi Hunter & Field (competizioni con 12 piazzole a distanza nota + 12 piazzole a distanza sconosciuta). Podio già nella prima sfida di calendario svoltasi a Cavriago (Re), grazie a Terlizzi Michele e Kulundzija Milanko, che hanno conquistato il terzo ed il secondo posto per la categoria arco nudo. Altrettanto emozionante il fine settimana che ha visto impegnati gli

atleti del sodalizio locale in due differenti manifestazioni: a Rivoli (To) Michele Terlizzi ha ottenuto il primo oro di questa stagione con ben 278 punti mentre la compagna di squadra Katia Alfi si è classificata quinta con 214 punti. Ottimi risultati anche per Maximilian Winkler che ha gareggiato in Friuli Venezia Giulia. Lungo gli argini del Tagliamento, Winkler ha messo a segno 333 punti che gli sono valsi l’argento nella categoria arco olimpico allievi. Un buon inizio per il giovane arciere, che è al secondo posto della ranking list individuale.

OFFERTA

Grafica: QuiMedia

LAIVES Il 30° concerto in teatro di Live Muse si tinge di rosa. Una serata dedicata alle cantanti donne della musica italiana contemporanea. I musicisti di Live Muse presenteranno alcuni bellissimi brani delle artiste femminili tra le più note del panorama musicale italiano, come Elisa, Malika Ayane, Levante, Dolcenera, Nina Zilli, Noemi ecc. A presentare la serata, l’esilarante satira del trio “Swingin’ Pavones”. L’appuntamento è fissato per sabato 12 maggio alle ore 21 presso il Teatro delle Muse di Pineta per il Live Muse 30 intitolato “Le voci femminili della canzone italiana di oggi”. Sei inedite formazioni, tanti brani da ascoltare e cantare insieme ai tantissimi musicisti: Francesca Russo, Chiara Bega, Adriana

RVICIDA TRATTAMENTO LA enti a distanza

terv consistente in 3 in uno dall’altro ni or gi 5 /1 di 10

Policons Società Cooperativa Consorzio di cooperative Konsortium der Genossenschaften

ERVENTO T IN / 5 2 O R U E DA

Tel. 0473 220 862 - Fax 0473 207196 - info@policons.org - www.policons.org


LAIVES – SAN GIACOMO – PINETA

17

CENTRO DON BOSCO

Anziani: giochi, feste e tanta allegria LAIVES Un inizio di primavera intenso e pieno di allegria quello trascorso dagli anziani che frequentano l’Associazione Centro don Bosco di Laives grazie alle varie iniziative promosse dai volontari e dai responsabili Luigi Giovannini e Rino Ravagnani. Il mese di aprile si è inaugurato con l’attesa e gradita gara di briscola, con cena a fine serata. Una proposta che riscuote sempre numerose adesioni fra i soci appassionati del gioco con le carte. In un clima conviviale si sono disputate le varie partite ad eliminazione decretando vincitrice del primo premio la coppia ‘Zacchini-Gadler’, seguita

al secondo posto da ‘Lazzeri-Danda’ e da ‘Bernardi-Fedele’ come premio di consolazione. Presso la sala grande del Centro don Bosco si è svolta poi anche la tradizionale “Festa dei balli di gruppo” proposta anche quest’anno con sempre rinnovato successo ed entusiasmo da Andreina Guerzoni e dai partecipanti alle sue serate con ballo di gruppo settimanali. Per finire in bellezza, come ogni mese, si sono inoltre festeggiati anche i compleanni dei soci ultra cinquantenni nati in aprile iscritti all’associazione. Un pomeriggio all’insegna del gioco, della musica e della convivialità sempre molto ap-

prezzato dai partecipanti che fra una merenda, il brindisi ed il dolce trovano l’occasione per festeggiare serenamente gli anni che passano, in un clima di allegria e amicizia. Fra le varie iniziative proposte dai volontari del settore anziani del Centro don Bosco Laives ricordiamo anche il coro “Amiche mie” giunto al suo 10° anno sotto la direzione di Renata Vesco, le attività di taglio, cucito e ricamo proposte dal Gruppo del Mercatino coordinato da Teresa Anesin, nonché i giochi e le attività d’intrattenimento proposti ogni lunedì pomeriggio in collaborazione con diverse altre associazioni presenti sul territorio quali i Gruppi Missionario, Micologico e le sezioni locali del Cai, degli Alpini e dei Carabinieri. Il programma delle attività settimanali che si concluderà con la fine

di maggio per lasciare spazio alle attese e gettonatissime proposte estive di un’ ”Estate da brivido” e dei soggiorni per la terza età: mare, montagna e terme. Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria del Centro don Bosco in orario d’apertura dalle 10 alle 12:00, tranne il mercoledì, dalle ore 15 alle 18 - oppure telefonare al 0471 952627 o inviando una mail a info@centrodonbosco.it.

ESAME SENOLOGICO COMPLETO visita senologica ecografia mammaria mammografia 3D con tomosintesi eventuale ago aspirato eventuale test BRCA

0461 230005 via Borsellino 3, TRENTO

www.tecnomedcentridiagnostici.it

photos by valentina casalini

consegna del referto entro due ore


18

ORA – EGNA

FAMIGLIA BRONZOLO/VADENA Sostenere le famiglie nel momento più delicato: all’arrivo dei figli. Questo l’obiettivo del progetto “È nata una mamma” proposto gratuitamente dall’associazione Melograno. Un progetto “sposato” dalle amministrazioni comunali di Bronzolo e Vadena, le cui amministratrici, la sindaca Giorgia Mongillo e l’assessora Sarka Jancarova si sono incontrate di recente con l’assessora comunale di Laives Claudia Furlani e la presidente dell’ associazione Melograno di Bronzolo Silvia Cavalli (con suo direttivo). Obiettivo: progettare assieme un piano comune per come promuovere al meglio il progetto “E’ nata una mamma”. Un progetto già sostenuto da comune di Vadena

È nata una mamma e Bronzolo in forma di un patrocinio favorendo così la costruzione di reti tra nuclei familiari per creare quelle condizioni che permettano ai genitori di vivere al meglio l’esperienza genitoriale, sia dal punto

MOSTRA

di vista pratico sia come occasione di sentirsi parte del tessuto sociale che accoglie una nascita in modo responsabile. Con questo spirito si propone il progetto “E’ nata una mamma”,

offerto gratuitamente dall’associazione di promozione sociale “Il Melograno, Centro di Informazione Maternità e Nascita” con sede a Bronzolo. Il progetto prevede due o tre incontri a domicilio nelle prime settimane di vita del bambino con un’operatrice formata. I giorni e gli orari degli incontri saranno concordati con la mamma, o la famiglia, in base alle sue specifiche esigenze, che possono essere per esempio di ascolto, supporto all’allattamento, piccoli aiuti pratici, osservazione del bambino, informazioni e orientamento verso altri servizi. Si specifica che non si tratta di un intervento sanitario, che viene invece offerto dal consultorio pediatrico e/o ostetrico del Distretto Sanitario di Laives.

COSCRITTI

L’arte d’... Argento VADENA Fino al 10 maggio la sala espositiva del municipio di Vadena ospita la mostra di Alfonso Argento. La mostra è visitabile dal lunedì al sabato dalle 16 alle 19 e domenica dalle 10.30 alle 13. L’arte di Argento è un perfetto connubio tra passato e presente, con la sperimentazione di diverse tecniche pittoriche: la matita, il pastello, la china, l’olio, l’acquerello passando per la pittura iperfigurativa.

LA GITA

Il Vke all’Alpenzoo LAGHETTI È stata decisamente una partecipazione sopra le più rosee aspettative la gita organizzata dalla sezione VKE di Laghetti all’Alpenzoo di Innsbruck. All’iniziativa hanno aderito 110 persone tra soci, familiari, simpatizzanti e naturalmente bambini provenienti da parecchie località della Bassa Atesina. L’organizzazione ha predisposto due pullman che, varcando il Brennero, hanno goduto di un’inaspettata e splendida giornata primaverile. Tra lo stambecco e l’orso bruno, tra l’aquila reale ed il corvo imperiale, ed ancora ret-

tili ed anfibi rappresentanti oltre 150 specie alpine, hanno attirato l’attenzione per l’intera giornata non solo dei più piccoli ma anche di genitori e nonni perché lo zoo delle Alpi, in cui sono fedelmente riprodotti i vari habitat lascia sempre in tutti un piacevole ricordo. Per la presidente Luana Bergamo “è stata veramente una bella giornata in cui ci siamo non solo divertiti, ma i nostri bimbi hanno potuto osservare dal vivo l’ambiente alpino in cui viviamo e gli animali che ve ne fanno parte. È stato un vero piacere, dal pun-

Sessanta... e non sentirli BRONZOLO Quello dei 60 anni è un traguardo che va festeggiato alla grande. E così hanno fatto i coscritti del ‘58 di Bronzolo, che per l’occasione si sono regalati una gita al Garda. L’allegra compagnia ha dapprima visitato le cascate di Varone (nei pressi di

to di vista organizzativo, vedere il grande interesse verso questa iniziativa e di ciò ringrazio tutti

Riva) e poi si è concessa un pranzo in un agriturismo. La giornata è poi proseguita al lago di Tenno, sempre con l’allegria e lo spirito di chi si conosce da una vita e ha voglia di divertirsi in compagnia. Innumerevoli gli aneddoti raccontati durante la giornata, i ricordi e le risate tra amici di sempre. Una bella giornata trascorsa in allegria con l’obiettivo di ritrovarsi al più presto.

coloro che si sono adoperati alla riuscita di questa bella trasferta”.

Fabio Cimadon


ORA – EGNA

19

CARABINIERI

I carabinieri di Egna sfilano a Verona EGNA Appuntamento istituzionale primaverile per l’Associazione Nazionale Carabinieri di Egna. A Verona in occasione del XXIV Raduno Nazionale alla presenza del Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Giovanni Nistri e del Presidente dell’Associazione Nazionale Carabinieri Generale di Corpo d’Armata Libero Lo Sardo

hanno sfilato oltre 80.000 Carabinieri in servizio e in congedo. Una nutrita rappresentanza di circa 30 persone tra membri del direttivo, soci, rappresentanti del gruppo cinofili, benemerite e simpatizzanti provenienti da Egna, ha raggiunto la città di Romeo e Giulietta per prendere parte alla sfilata tra Corso Porta Nuova e Piazza Brà dove

si rendevano gli onori alle autorità. Con il presidente del sodalizio della Bassa Atesina Michele Leone, erano presenti parecchi membri del direttivo tra cui il suo vice Giuseppe Urpi e Giuseppe Civetta, Werner Schiller, Diego Minuzzi, Ivan Zancolò ed Eduard Dalvai. “Ringrazio veramente tutti di cuore, il mio direttivo, le Benemerite,

il Gruppo cinofili e tutti coloro che hanno contribuito a rendere splendida questa giornata primaverile – le parole di Leone, che aggiunge – L’Arma dei Carabinieri è una grande famiglia e farne parte è sicuramente motivo di orgoglio ma soprattutto è la ragione principale dell’amicizia e dell’affetto che ci lega tra noi”.


20

ORA – EGNA

ASSOCIAZIONI

I primi vent’anni di Ennemase EGNA Vent’anni. Da due decenni Ennemase è un punto fermo della vita sociale di Egna e non solo. Un’associazione vivace, che si è fatta conoscere soprattutto per l’organizzazione dell’ormai tradizionale mercatino delle pulci ma che ha saputo spaziare anche in altri campi. Nei giorni scorsi Ennemase si è ritrovata per dare vita all’assemblea sociale, che ha “salutato” il ventesimo anno di attività. All’incontro hanno partecipato i componenti del direttivo (Carla Nones, Hugo Terzer, Lucio Giorio e Lucia Nones), rappresentanti di diverse associazioni, l’assessora Karin Jost, soci e amici. Presente anche Lissi Mair, una delle fondatrici e presidente per dieci anni dell’associazione. La sua presenza è stata accolta con piacere e sorpresa dai presenti. Nel suo intervento si è detta orgogliosa e fiera di poter constatare che l’associazione riesce con perseveranza a garantire con continuità gli obiettivi originari del sodalizio e ad essere costantemente promotrice di proposte innovative e ha ringraziato tutti per aver raggiunto il traguardo di vent’anni. Ha ringraziato Martha Walter, forte sostenitrice fin dalla fondazione, per la gran-

de energia profusa e in particolare Carla Nones che, fin dall’inizio e in tutti questi anni con pazienza e tenaci, ha seguito l’evolversi e la crescita dell’associazione. La presidente attuale Carla Nones ha proseguito tracciando una breve cronistoria, facendo notare che all’atto della fondazione tre donne componevano il direttivo. Nomina le persone che con lei e Lissi hanno fatto parte del direttivo in tutti questi anni: Marlene Stein, Petra Zelger, Gisella Arpini, Lucia Giacomozzi, per poter giungere ad oggi, con l’attuale direzione. È stata successivamente tracciata l’attività dell’anno 2017 che ha visto l’associazione impegnata in molteplici occasioni, oltre al consueto mercatino delle pulci. Tra le manifestazioni organizzate e di cui Ennemase si è resa finanziariamente partecipe, si è dato risalto ai diversi concerti svolti nel centro storico e nella suggestiva cornice della chiesetta del Klösterle, quest’ultima teatro di un’ esibizione dell’ensemble “Ars Viva”, nell’ambito di Classic&More. Degni di nota anche i concerti svolti nel centro storico, con il Petra Gruber Trio, i Sax Connection, i Les amis, Greta Marcolongo Duo, gruppi dai repertori che spaziano dal pop al rock, qualche incursione nella musica classica e nello swing, per giungere alla musica contemporanea. Nel mese di settembre, in collaborazioLissi Mair e Carla Nones, entrambe presidenti per dieci anni ne con la

Il direttivo di Ennemase: Hugo Terzer, Lucia Nones, Carla Nones e Lucio Giorio

Bottega del mondo/Weltladen di Egna e “Libera”, associazione fondata da don Luigi Ciotti, si è allestito un punto informativo e di ristoro. In agosto l’associazione ha garantito la sua presenza con uno stand alla Laubenfest, con piccole specialità mediterranee, dolci, caffè e bevande analcoliche e partecipando con i bambini alla sfilata. Due laboratori per la realizzazione di spille e di formelle con tessere in vetro hanno animato i mercatini delle pulci riservati ai bambini. In alcuni mesi dell’anno hanno garantito la loro presenza diverse associazioni locali tra le quali l’Elki, il Vke, l’associazione Assistenza Tumori, con dolci e prodotti gastronomici in vendita. In autunno non sono mancate le caldarroste accompagnate da vin brulè e da succo di mela speziato. Nel periodo natalizio Ennemase ha voluto distribuire, quale omaggio, una sporta in stoffa con una riproduzione dell’artista Alighiero Boetti. A seguire, l’esposizione di Lucia Nones del bilancio, che ha chiuso in attivo e la relazione del revisore Gerhard Pfaffstaller. Durante l’assemblea è stata sottolineata la collaborazione proficua con enti diversi, il Comune, le biblioteche, le associazioni del paese e i volontari, i titolari di esercizi pubblici, il Museo di cultura popolare, che per la prima volta con alcune volontarie ha allestito dei banchi mettendo a disposizione degli interessati oggetti dismessi dal museo. Nell’elezione del direttivo, si è vista la riconferma degli attuali componenti; i revisori dei conti Gerhard Pfaffstaller e Salvatore

Ferruzzi hanno rinnovato la disponibilità a continuare a svolgere il loro incarico. Un ventaglio ricco e variegato di eventi, oltre ai consolidati mercatini per adulti e bambini, contrassegnerà il 2018, ventesimo di attività dell’associazione. Si profila un anno costellato di piccole novità: tra queste, essere partner del progetto Repair Café, un’iniziativa che vuole diffondere la cultura del “riparare, anziché buttare”. Nel corso dell’incontro sono stati ringraziati i presenti per la collaborazione e il costante interesse manifestato; il Comune per il sostegno finanziario e la rinnovata convenzione per ulteriori cinque anni, che garantisce a Ennemase di organizzare e gestire il mercatino; tutti coloro che hanno contribuito a rendere operative le attività promosse dall’associazione. Nella parte finale dell’assemblea, diversi sono stati gli interventi, tra cui quello del vicepresidente Hugo Terzer e dell’assessora alla famiglia Karin Jost, che si è complimentata per la ricca attività svolta, per l’importante lavoro di collaborazione e condivisione e per la capacità di saper mediare in modo equilibrato con esercenti, abitanti del centro, espositori. Sono stati donati piccoli presenti in segno di riconoscenza, un piccolo calendario tascabile, una borsa in stoffa, una spezia profumata, un calendario murale, progettato e stampato per il ventesimo anno della fondazione di Ennemase. In esso sono indicati mensilmente gli eventi e le manifestazioni finora messi in previsione per il 2018.


ORA – EGNA SCUOLA

21

Premiato il “Calvino News” EGNA Il concorso “Giornalista per 1 giorno” ideato e gestito da quindici anni dall’Associazione Nazionale Giornalismo Scolastico, ha premiato recentemente le migliori idee giornalistiche presentate dagli alunni delle scuole medie di tutta Italia. E tra le 100 scuole vincitrici provenienti

da ogni parte della penisola, dopo aver superato brillantemente le selezioni, ha conquistato l’ambito premio anche il gruppo di lavoro della scuola media in lingua italiana “Italo Calvino” di Egna. Un progetto ideato e seguito nello scorso anno scolastico dalle insegnanti Elena Paris ed Isabella Tessadri che prevedeva la creazione e lo sviluppo di un vero e proprio giornalino scolastico che, con un paio di uscite all’anno, promuove tuttora le attività dell’istituto, dando spazio ad eventi, alle giornate sportive, alle gite e raccontando anche attraverso delle interviste le esperienze di professori ed alunni.

A ritirare il meritato premio alla due-giorni di Chianciano Terme, accompagnati ovviamente dai loro insegnanti, ci hanno pensato quattro dei dieci studenti che hanno ideato ed elaborato la loro pubblicazione denominata “Calvino News”. Presso il Palamontepaschi nel parco Fucoli della cittadina toscana, tra i rappresentanti delle circa 30 scuole presenti, anche Asia, Ermes, Lovedeep e Stefano hanno ricevuto della giuria l’importante riconoscimento rappresentato da una bella tela raffigurante la loro opera: una bella soddisfazione oltre che per i ragazzi e i loro insegnanti, anche per l’intero istituto della Bassa Atesina.

CLUB 60

A casa di Peppone e don Camillo EGNA Interessante e importante è stata l’adesione alla gita culturale organizzata recentemente dall’attivo Club 60 di Egna. I 78 partecipanti provenienti dalla borgata, da Laghetti e dai paesi limitrofi hanno trascorso una splendida giornata nella terra emiliana tra le cittadine di Guastalla e Brescello. Nel centro principale della Bassa Reggiana, la nutrita comitiva ha visitato con molta attenzione e curiosità il cuore della città: il Palazzo Ducale, il Duomo, l’antico municipio e la

torre civica alta oltre 40 metri sono state le tradizionali mete culturali principali e decisamente piacevole è stato l’immergersi nella vita quotidiana, tra la gente del posto, il mercato e qualche bel locale tipico. Dopo l’abbondante pranzo contraddistinto dalla squisita cucina tipica emiliana, trasferimento a Brescello per affrontare la seconda parte della gita nei luoghi in cui è nato e cresciuto il mito cinematografico di Peppone e Don Camillo. Molto apprezzati i luoghi in cui Gino Cer-

vi e Fernandel hanno reso celebri i loro personaggi e la rivisitazione delle scene, degli scritti e degli oggetti nel museo intitolato ai due

famosi protagonisti degli anni ‘50. Grande ed unanime soddisfazione espressa dal direttivo per l’inaspettata partecipazione agevolata e resa speciale anche da una gradevole giornata primaverile.

Convenzione con PARCHEGGIO ADRIANO per clienti “GREEN“ bici oppure AUTOBUS LINEE 6/8/9

Via Druso 31, Bolzano

Tel. 0471 050176

Design d’interni con le sue storiche marche:

www.casadesign.bz.it

CASADESIGN dopo 15 anni si è trasferito nel nuovo showroom di via Druso 31 angolo via Vicenza

Grafica: QuiMedia

info@casadesign.bz.it


SALORNO E CIRCONDARIO

22

INNOVAZIONE

In estate arriva la fibra ottica

SALORNO Entro la prossima estate Salorno, e in particolare la sua zona produttiva, sarà più moderna e competitiva grazie alla connessione alla rete della fibra ottica . Il progetto per la sottodistribuzione della rete telematica del

comune di Salorno e per l’allacciamento delle aree produttive del paese è stato illustrato nel corso di un incontro organizzato di recente dall’amministrazione comunale. Per l’occasione sono intervenuti il progettista Massimiliano Atz

e il direttore dell’ufficio provinciale infrastrutture e telecomunicazioni Marco Springhetti, che hanno illustrato il progetto. Quest’ultimo prevede la realizzazione del tratto d’infrastruttura per la rete telematica, chiamata più comunemente fibra ottica, tra il pop del Comune di Salorno e le zone produttive a sud del paese per una spesa complessiva di 161.799,90 euro ed è stato commissionato dall’ufficio provinciale infrastrutture e telecomunicazioni. Durante le fasi di studio sono stati contattati la maggior parte dei proprietari degli edifici che saranno allacciati e attraverso dei sopralluoghi si sono

analizzati i percorsi interni alle proprietà fino al raggiungimento del centralino telefonico e/o server per poter definire già ora il percorso ideale. Il progetto prevede la realizzazione delle infrastrutture vuote mediante l’utilizzo di microtubi 14/10 o sottotubazioni 12/10, la realizzazione di pozzetti e chiusini per le telecomunicazioni 125x80 e 40x40, l’utilizzo di infrastrutture vuote esistenti e la fornitura e posa della fibra dal pop fino all’utente. Il sindaco Roland Lazzeri ha ringraziato per il sostegno e la buona collaborazione ed è fiducioso che i lavori saranno conclusi entro l’estate di quest’anno.

L’INIZIATIVA

Il cammino della pace BASSA ATESINA. Una bella giornata primaverile ha fatto da cornice alla seconda edizione dell’iniziativa “Donne in cammino per la pace”. Dopo il successo ottenuto nella prima edizione svoltasi un anno fa al centro Point, quest’anno è stato il cortile della scuola media di Termeno la meta finale dei tre gruppi partiti rigorosamente a piedi da raduni prestabiliti. Dalla stazione ferroviaria di Egna si sono incamminate gioiosamente in circa 30 di ogni nazionalità

ed estrazione sociale compreso anche un nutrito gruppetto di bambini e ragazzi. L’instabile situazione politica medioorientale ha certamente rafforzato il significato della manifestazione e all’arrivo alle pendici del Roen erano ben 110 donne e 30 bambini che, con il loro coinvolgente entusiasmo e il loro calore hanno condiviso canti, balli letture e soprattutto riflessioni di pace. Il

pensiero delle organizzatrici e delle partecipanti sono ovviamente andati alle zone di guerra e a quanto siano importanti la solidarietà e il sostegno verso quelle mar-

CLINICA DENTALE IN CROAZIA tradizione dal 1950

toriate popolazioni. Grande soddisfazione delle organizzatrici per la conferma dell’importanza di questo raduno che favorisce la convivenza e l’amicizia tra le diverse culture.

Proclamata dalla Global Clinic Rating di San Francisco (USA): Miglior Clinica Odontoiatrica di Croazia

PRIMO VIAGGIO, VISITA, PANORAMICA E PREVENTIVO

RISPARMIA FINO AL

60%

Numero Verde 800 744 022 • info@kalmarclinic.eu • www.kalmardentist.com


23

TENDE DA SOLE

SPECIALE TENDE DA SOLE

Ombra fresco e privacy con le tende Con l’arrivo della stagione calda si avverte l’esigenza di riparare il balcone o il terrazzo: le tende da sole permettono di diminuire la temperatura di casa anche di cinque gradi e quindi consentono un notevole risparmio energetico. Una guida su come sceglierle. In estate, le tende da sole sono indispensabili per riparare il balcone o il terrazzo dal caldo torrido, creando zone d’ombra fresche da sfruttare in ogni momento della giornata. I benefici offerti dalle tende da sole sono numerosi: innanzitutto sono in grado di offrire un’elevata protezione dai raggi UV. Maggiore sarà lo spessore del tessuto, maggiore sarà la protezione. Anche il colore della tenda svolge un ruolo importante in termini di protezione, infatti i colori scuri sono in grado di assorbire un quantitativo maggiore di raggi UV rispetto a quelli chiari, anche se al tempo stesso attirano più calore. In generale possiamo affermare che una tenda di buona qualità è in grado di bloccare tra il 90 e il 95% dei raggi UV. Le tende da sole per esterni, im-

pedendo ai raggi solari di penetrare nell’ambiente, permettono di diminuire la temperatura della casa dai 2 ai 5 gradi. Questo ci consente di diminuire l’utilizzo del condizionatore ottenendo un risparmio energetico notevole. Non bisogna sottovalutare il contributo che danno in termini di privacy: le tende offrono un riparo da eventuali sguardi indiscreti permettendo così di godersi con maggiore tranquillità il proprio giardino, terrazzo, balcone o veranda, in compagnia di amici o della propria metà. Infine le tende per esterni fungono anche da elemento decorativo della propria abitazione. Esse sono infatti un elemento molto in voga ed è possibile scegliere, fra le diverse fantasie, quelle più in linea con il proprio gusto personale, anche rivolgendosi a un

tappezziere professionista. In questo periodo c’è un motivo in più che rende particolarmente conveniente montare delle tende da sole per esterni. La loro installazione viene riconosciuta come un intervento di riqualificazione energetica di un edificio dal momento che comporta un risparmio energetico. Per tale motivo è possibile approfittare delle detrazioni fiscali. Al fine di usufruire degli incentivi fiscali è necessario che le schermature siano a protezione di una superficie vetrata e che siano applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili e smontabili dall’utente Rispetto alla superficie vetrata, possono essere applicate, all’interno, all’esterno o integrate, purché mobili e “tecniche”. L’agevolazione non spetta per

le schermature solari autonome (“aggettanti”) applicate a superfici vetrate esposte a nord. Se abitate in una casa indipendente non sono necessari permessi ma potete installare tende da sole per esterni della forma, della dimensione e del colore che desiderate. Se, invece, abitate in un condominio bisogna controllare se ci sono regole specifiche previste nel regolamento condominiale. A volte, infatti, è necessario ottenere il voto favorevole degli altri condomini durante l’assemblea condominiale. In generale se si abita in un condominio bisogna rispettare delle specifiche di estetica esterna comune, quindi non si può scegliere liberamente il tipo di tenda e il colore che deve avere. Non vi sono limiti specifici da rispettare per quanto riguarda le dimensioni delle tende da sole. In generale la loro dimensione viene adattata a quella dei luoghi che andranno a riparare.

Continua a pag. 24


SPECIALE TENDE DA SOLE

Se volete riparare un balcone o una finestra vi sono diverse tipologie di tende da sole per esterni che si distinguono in base alla loro forma, struttura e meccanismo di apertura. Prima di scegliere il tipo di tenda da installare è bene conoscerne i pro e i contro per essere sicuri di aver fatto la scelta giusta.  Le tende a bracci offrono una protezione superiore e sono adatte principalmente per balconi o superfici di dimensioni modeste. Sono costituite da una tela che si srotola da una struttura tubolare e si regge mediante due bracci laterali. Il vantaggio principale delle tende da sole a bracci è che sono facili da installare anche “fai da te”. Lo svantaggio è che sono più vulnerabili ai danni provocati dal vento o dalla forte pioggia, problema al quale si può ovviare ricordandosi di chiuderle sempre in caso di maltempo. Le tende a caduta scendono verticalmente da un rullo e possono offrire una protezione sia frontale sia laterale. Sono spesso utilizzate su balconi che hanno già una riparazione superiore, come ad esempio

il balcone dei vicini di sopra o una tettoia, e oltre a essere un elemento decorativo per un balcone sono utilissime anche per dare maggiore privacy. Le tende a cappottina sono classiche ed eleganti; sono modelli adattabili a varie tipologie di edifici e architetture. Sono utilizzate per coprire finestre di case private ma anche vetrine commerciali. A seconda del modello, possono arrivare anche a sei metri di larghezza. Le tende ad attico, invece, si reggono su una struttura di metallo costituita da guide laterali e supporti perpendicolari alle guide. Questo tipo di tenda da sole per esterni è adatta per coprire vaste zone come, ad esempio, un terrazzo o un giardino. Un importante vantaggio di questo tipo di tenda è la sua stabilità e resistenza alle intemperie. Offre protezione superiore e frontale, si può abbinare a tende a caduta per offrire una protezione anche laterale. Tuttavia, queste tende non sono adatte ad essere aperte manualmente, quindi si utilizzano quasi sempre con un sistema automatizzato. 

Le tende Sunroll Sunroll des Thomas Zipperle è un’azienda che ha sede a Lagundo, a due passi da Merano, ed è specializzata nella fornitura, montaggio e riparazione di tapparelle e tende da sole. Nello specifico l’azienda offre il servizio di riparazione, vendita, montaggio, motorizzazione ed isolazione di tap-

parelle, tende da sole, veneziane, tende plissettate. La ditta si occupa inoltre di protezione contro gli insetti e di antifurto. L’azienda offre i suoi servizi in tutto il Burgraviato. Per info: Velloi, 33 - 39022 Lagundo (BZ) Tel. 392 4099708

Grafica: QuiMedia

24

Non buttare la tua vecchia vasca! Ricopri la vasca da bagno e il piatto doccia invece che sostituirli Dal vecchio ...

...AL NUOVO!

SERVIZIO DI RIPARAZIONE + VENDITA + MONTAGGIO + ISOLAMENTO DELLE IMPOSTE + TENDE DA SOLE + TAPPARELLE + VENEZIANE + PROTEZIONE DAGLI INSETTI + ANTIEFFRAZIONE+++

I NOSTRI SERVIZI: » Rivestimento di vasche da bagno e docce » Riparazione selettiva di smalto e danni acrilici » Lucidatura di vasche da bagno in acrilico » Introduzione di antiscivolo in vasche da bagno e piatti doccia

CHIAMA ORA: Noi siamo gli specialisti del bagno Ricoprire invece che sostituire

www.badtechnik.it

Grafica: QuiMedia

Tel. 338 6357395

Thomas Zipperle

Tel. 392 4099708 Velloi, 33 - Lagundo - www.sunroll.it - info@sunroll.it


SPECIALE TENDE DA SOLE

25

“Éstella”, la tapparella di sicurezza La tapparella di sicurezza “éstella” offre il massimo della protezione contro le infrazioni, grazie al suo sistema brevettato con il blocco in 4 punti di ogni singola stecca. Ma allo stesso tempo garantisce un grande comfort in termini di aerazione, ombreggiatura e perfino come zanzariera. Le tapparelle non hanno solo la funzione di creare il buio necessario per dormire e riposare. Sono anche un importante elemento di sicurezza. É il caso della tapparella di sicurezza “èstella”, che presenta una nuova concezione di tapparella davvero unica nelle sue caratteristiche. In alluminio estruso, la sua esclusiva struttura a stecca intermedia microforata ha una duplice prerogativa: grande sicurezza contro possibili intrusioni e un comfort non raggiungibile con nessuna delle tapparelle classiche. Il microforato, infatti, permette di aerare gli ambienti, regolare a

piacere la luce o l’ombra, avere maggiore visuale verso l’esterno mantenendo tutta la privacy di casa propria, oltre a funzionare efficacemente come zanzariera, visto che la struttura microforata, tra le altre caratteristiche, ha anche quella di sostituire tende e zanzariere contro gli insetti. Un altro vantaggio è quello della ventilazione: l’aria filtra molto di più rispetto alle tapparelle classiche, permettendo un’aerazione continua e gradevole. Tornando alla sicurezza, “èstella” risulta la soluzione più adatta per prevenire “visite” indesiderate. “Èstella” non può essere solleva-

ta dall’esterno. Il suo sistema brevettato di stecca intermedia con ganci di unione provoca il blocco in quattro punti di ogni singola stecca contro la guida. Ad esempio: una tapparella di 30 stecche subisce il blocco in 120 punti diversi. Garantisce quindi, oltre a un chiaro effetto dissuasivo, una protezione reale contro le effrazioni. Sicurezza che va a braccetto con il comfort: il bloccaggio è infatti automatico, senza la necessità di catenacci, lucchetti o altri elementi esterni. Il risultato? Tutte le simulazioni di effrazione con paranchino e martinetto da auto sono fallite miseramente: “èstella” garantisce infatti resistenza a trazioni superiori a cento chilogrammi.

Un altro vantaggio decisamente da non sottovalutare di “èstella” è la facilità di montaggio. Non è infatti necessario alcun lavoro di muratura. “Èstella” è dotata di guide apposite che possono venire montate sia ex-novo sia in quelle già esistenti. Il sollevamento, come qualsiasi normale tapparella, può essere a cinghia, arganello o a motore.

Via Gilm, 5 - Bolzano tel. 0471 977505 • info@avvolgibile.net www.lavvolgibile.eu

TENDE ALLA LUCE DEL SOLE!

Grafica: QuiMedia

RIVENDITORE


26

ANIMALI

Anche i cuccioli vanno educati

Gran parte delle famiglie tendono a scegliere il cane puramente per l’aspetto fisico, molto spesso pensando che i cani piccoli abbiano meno bisogno di uscire nei confronti di quelli grandi. Questo non è sempre vero. Se prendiamo per esempio un Jack Russel, che è un cagnolino abbastanza piccolo ma con delle energie infinite e con un bisogno di correre e cacciare pronunciato, è molto probabile che in appartamento con tre uscite al giorno di 5 minuti, sarà un cane infelice. Di conseguenza potrà sviluppare dei comportamenti indesiderati come mordicchiare i mobili o iperattività. Si vedono anche casi contrari come persone che fanno lunghe passeggiate in montagna con un cane anziano senza

Molte famiglie decidono di prendere un cane senza riflettere sui bisogni e le necessità di questi animali molto dolci. La consapevolezza dell’impegno e del tempo di cui hanno bisogno i cani non viene sempre valutata in maniera corretta. In primo luogo, è importante capire cosa si può offrire ad un amico peloso, come e dove si vive, quante persone ci sono in famiglia e di che età e quali sono le aspettative nei confronti del nostro nuovo amico. tenere conto delle sue esigenze e problematiche fisiche. Se si decide di prendere un cucciolo è fondamentale comprendere che questo deve uscire parecchie volte al giorno, deve imparare ancora tutto, può fare disastri in casa, mordicchiare o rubare i giochi dei bambini. A parte la scelta del cane poi dobbiamo essere consapevoli di un fatto. Il cane impara sempre: si adegua alle nostre abitudini e impara nella quotidianità dei modi comportamentali che consapevolmente o inconsapevolmente gli insegniamo.

Grafica: QuiMedia

Percorsi Individuali Corsi di Gruppo Consulenze

Happy Dogs – Verena Nesticò Via Amedeo Avogadro 6, Bolzano www.happy-dogs.it Tel. 329 1020138, info@happy-dogs.it happydogss


ANIMALI

Un esempio classico: torniamo a casa dal lavoro e il nostro amico a quattro zampe ci salta addosso per salutarci. Anche noi lo salutiamo con gioia immensa, gli facciamo subito le coccole, “mi sei mancato!”, rinforziamo questo comportamento a tal punto che diventa un’abitudine, senza nemmeno sapere che siamo noi che glielo abbiamo insegnato. Un altro classico succede al guinzaglio: i cuccioli molto piccoli tendono a seguirci, raramente vanno avanti o tirano al guinzaglio. Spesso siamo noi che li tiriamo a destra e a sinistra, forse perché quando sono cuccioli tendono ad essere molto lenti, si siedono durante la passeggiata e magari noi andiamo di fretta. Di conseguenza loro si abituano alla tensione del guinzaglio e imparano a tirare anche loro. Un

cane che tira come un forsennato non è mai una cosa bella, né con un Chihuahua, né con un Pastore Tedesco, né con un San Bernardo. È auspicabile, come regola generale, prima di prendere un amico peloso informarsi su cosa comporta avere un cagnolino. È di grande rilievo insegnare al nostro cucciolo i fondamenti comportamentali ed educativi nel primo anno di vita, per stabilire da subito un profondo legame tra noi e il nostro amico. Per i nostri amici con cani adulti già ben educati esistono molteplici attività sia ludiche che istruttive per scoprire nuove abilità del nostro grande amico peloso. Qual ora sussistano dei problemi comportamentali che possono inficiare una tranquilla convivenza, un buon educatore o addestratore può dare un sostegno psicologico e accompagnare in un percorso migliorativo. Il consiglio degli esperti del settore è quello di partecipare a dei corsi individuali o di gruppo, per conoscere meglio i nostri amici pelosi, per educarli e per crescere insieme. Questo vale per neofiti come per persone più esperte, perché tutti usufruiscono del lavoro con i propri amici a quattro zampe, il tempo investito rinforza notevolmente il legame tra uomo e cane. I corsi cinofili con criteri moderni e metodi gentili, sono basati sul divertimento di tutti, sulla voglia di conoscersi meglio, sul gioco e sulla comunicazione sia verbale che non verbale. (p.r.*) Happy Dogs – Verena Nesticò Via Amedeo Avogadro 6, Bolzano Tel. 329 1020138, info@happy-dogs.it www.happy-dogs.it

27

Fisioterapia per i quattrozampe Anche i nostri amici a quattro zampe hanno bisogno di cure per superare il dolore, soprattutto dopo un trauma; e infatti negli ultimi anni la fisioterapia animale ha avuto un notevole sviluppo e rappresenta un supporto importante alla medicina veterinaria.

Per fisioterapia animale si intende il trattamento preventivo, curativo o riabilitativo del sistema motorio, il quale comprende il tessuto osseo, i muscoli, i tendini, i legamenti, le articolazioni e il tessuto nervoso. L’obiettivo principale di essa è la riduzione del dolore, il mantenimento e il miglioramento o il recupero delle funzioni dell’apparato motorio. Però anche l’influenza positiva della fisioterapia sullo stato psicologico del paziente non è da sottovalutare. I nostri animali vengono seguiti sempre con maggiore attenzione. Durante la loro vita possono manifestare il bisogno di cure fisioterapiche per diversi motivi. Per esempio per un trauma, per malattie croniche dell’apparato articolare, per patologie ortopediche o neurologiche, dopo operazioni, durante la crescita, con l’avanzare dell’età o per cani o cavalli attivi nello sport. La fisioterapia sull’animale in questi casi può aiutare ed avere ottimi risultati, come hanno mostrato diversi studi. Dopo eventuali interventi chirurgici la fisioterapia svolge un ruolo molto importante nel promuovere la guarigione

Tiershop Petshop

del paziente, accelerando i processi di recupero dei tessuti lesionati. Ma mira anche a prevenire tutte le alterazioni dovute all’eccessiva immobilizzazione, come per esempio atrofie o contratture muscolari. Il sollievo del dolore e il miglioramento della qualità della vita dell’animale sono i principi sui quali si basa il trattamento fisioterapeutico. Non viene solo eseguito un trattamento per la risoluzione del problema principale, ma si cerca anche di risolvere e prevenire eventuali problematiche legate alla postura, alla tensione muscolare, ai disturbi circolatori e alle lesioni secondarie o al sovraccarico funzionale. La fisioterapia sull’animale include varie tecniche manuali ma anche strumentali.Nella terapia fisica strumentale si utilizzano sforzi fisici naturali oppure indotti a scopi terapeutici per influenzare positivamente le funzioni corporee.Lo scopo di questo tipo di terapia è quello di interrompere il dolore e attivare l’autoriparazione del corpo. Tutto questo aumentando o diminuendo l’energia al metabolismo cellulare, stimolando il flusso linfatico e la circolazione sanguina. Le tecniche manuali sono: esercizi passivi, diversi tipi di massaggi, linfodrenaggi manuali, streching, taping neuromuscolare ed esercizi attivi. In aggiunta alle metodiche manuali vi sono anche varie tecniche strumentali come gli ultrasuoni, la magnetoterapia, la laserterapia e l’elettrostimolazione. Per informazioni: Animal Therapy, Tel. 333 8771693, www.animaltherapy.it, info@animaltherapy.it (p.r.*)


SPECIALE EVENTI

EVENTI

28

Nove ponti per una città più vivibile Una passeggiata lungo i ponti di Bolzano per incontrarsi, unirsi, scoprire la propria città e cercare di renderla più vivibile: è lo scopo della manifestazione in programma per sabato 12 maggio dalle ore 10 alle 16, grazie all’organizzazione di un gruppo di associazioni. tori: chi avrà raccolto tutti i timbri avrà un piccolo premio. Sono nove i ponti prescelti: tra questi quello del “Twenty”, dove si discutono con i cittadini i progetti vincitori del concorso di Piazza Matteotti. Poi c’è il ponte di legno sull’Isarco che porta verso Oltrisarco, quello gial-

lo vicino all’Eurac, dove si parlerà dei desiderata relativi al Parco dei Cappuccini. Sul ponte del Museion verrà invece trattato il tema dello spazio pubblico, mentre su quello ciclabile a sud del ponte Talvera il Vke preparerà un quaderno per raccogliere commenti e desideri dei

Grafica: QuiMedia

L’obiettivo è creare una rete condivisa dalle associazioni che lavorano per una città più sostenibile e per una “convivenza creativa”. Ogni sodalizio allestisce un tavolino e lo gestisce a modo suo. Ogni associazione avrà un timbro da stampare su un foglio o un libretto dei visita-

ragazzi per i parchi e cortili interni ai condomini. Sul ponte Talvera si discuterà con i cittadini invece del progetto per piazza Vittoria, raccogliendo proposte per inviarle al sindaco a festa conclusa, e a nord dello stesso ponte verranno poste domande sull’identità di Bolzano. Sul ponte di legno i giovani inventeranno spazi nel verde del Talvera, mentre su quello dei campi sportivi verranno organizzati giochi volti a ideare “una città più sana”.

relax&tonic ASCOLTA IL TUO CORPO

prenditi un momento di pausa per la tua mente


SPECIALE EVENTI

Hobby al Centro Syn Il Circolo Culturale Don Bosco propone, dal 4 al 13 maggio la mostra “Hobby” presso la Sala Finetto del Centro Syn Don Bosco, in piazza Don Bosco 21 a Bolzano. Tanti gli hobbysti che hanno dato vita alla mostra collettiva che si compone di diverse arti e passioni, dai lavori col traforo a quelli di cartapesta, dalle costruzioni in legno o in ferro battuto all’aereomodellismo, dal patchwork alle incisioni su vetro, alla lavorazione della carta. Il programma prevede anche tre momenti di attività pratiche: sabato 5 maggio, con

Luca Nesler, animatore del Centro Giovanile “Pierino Valer” si scoprirà come creare con la cartapesta, il sabato successivo, 12 maggio, Tania Jarussi dimostrerà come è possibile creare degli oggetti molto belli utilizzando carta riciclata. Domenica 6 e 13 maggio, Ruggero Crivellaro illustrerà come realizzare un modello “Canadair”. Apertura: dal venerdì al sabato dalle 15.30 alle 19, il sabato e i festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 19.30. Per visite guidate chiamare Ruggero Crivellaro (cell. 328 3831160).

Birre artigianali a Fondo Sarà il biochimico Nicola Coppe, star della “cura della birra” l’ospite d’onore alla quinta edizione di “Cerevisia”, il festival delle birre artigianali programma dal 18 al 20 maggio a Fondo, in val di Non. Il campione nella categoria sour al concorso nazionale Birra dell’Anno 2017 organizzato da Unionbirra incontrerà i tanti appassionati della spumosa bevanda nella giornata di domenica, e questo non sarà certo un appuntamento da poco. Anche quest’anno, dunque, nel centro trentino i riflettori verranno puntati sulle birre artigianali di

MOST RA

y H SCHAU obb

2 0 1 8

a cre

4

8^ edizione 8. Auflage

ktiv

13 2018

dal dal al vom bis maggio Mai

Centro Syn Don Bosco Sala Culturale - Kultursaal Finetto Bolzano - Bozen

29

drink

casa nostra: saranno una ventina i birrifici presenti all’esposizione, più del doppio di quelli che avevano salutato l’edizione di esordio ormai cinque anni fa. Anche quest’anno toccherà al Palanaunia fare da cornice all’evento, che per tre giorni sarà allietato dalle band musicali impegnate sul palco mentre gli ospiti degustano e si confrontano con i produttori. Attesa vi è anche per i riconoscimenti assegnati ogni anno da una qualificata giuria. Quale sarà la miglior birra artigianale dell’anno votata dal pubblico?


VETRINA

CODICE CIVILE

VIS A VIS

Sfumatura occhi

Contratti di locazione ad uso abitativo #4 Gli ultimi due contratti che prenderemo in considerazione sono il contratto transitorio per studenti ed il contratto di comodato d’uso. Ebbene, per quanto riguarda il primo: è un tipo di contratto che prevede una durata dai 6 ai 36 mesi e può essere sottoscritto sia da un singolo studente che da un gruppo di studenti universitari fuori sede. Può essere stipulato solo nei comuni in cui ha sede un’Università; il canone di locazione è vincolato e lo studente interessato ad avere l’abitazione deve seguire un corso di laurea in un comune diverso da quello di residenza (studente fuori sede). Il proprietario deve poi farsi consegnare una documentazione che dimostri lo status di studente dell’inquilino (certificato rilasciato dall’università). Attenzione: se il proprietario utilizza questa tipologia di contratto ma applica un canone di mercato (non quello più basso appositamente previsto per legge) il contratto sarà nullo e lo studente potrà rivolgersi all’avvocato per ottenere la restituzione delle somme pagate in eccesso. Anche per questo tipo di Hai una domanda da rivolgere al nostro esperto? Scrivi a redazione@quimedia.it La risposta verrà pubblicata nei prossimi numeri del giornale.

contratto sono previste agevolazioni fiscali per il proprietario. L’ultimo contratto da esaminare è il comodato d’uso. In questo caso il proprietario consegna l’immobile ad una persona affinché la utilizzi per un periodo ben preciso e per uno scopo altrettanto preciso con l’obbligo di restituirlo appena finito di usare. Si tratta di un contratto gratuito e, se non è inserito nel contratto un termine diverso, l’abitazione deve essere restituita non appena il proprietario la richiede indietro. Abbiamo così concluso il ciclo riguardante le varie tipologie di contratto previste dalla legge vigente; il tutto per garantire a proprietari e conduttori di optare per quel contratto che meglio fa al caso loro.

Avv. Domenico Pontecorvo Bolzano

Un bel trucco occhi, per essere tale, deve avere delle belle sfumature. Possono essere più ampie o più contenute, più o meno allungate in base alla forma dell’occhio, e di solito sono anche la parte più difficile di tutto il makeup, perché richiedono molta pratica! Quando compriamo dei pennelli per il nostro trucco dobbiamo fare attenzione a due dettagli: la morbidezza/durezza delle setole e la forma. Se pungono sono da evitare, però non devono essere neanche troppo morbidi perché non riusciremo a prelevare correttamente gli ombretti e a sfumarli bene. Premiamo troppo quando sfumiamo l’ombretto, ne rilasceremo troppo sulla palpebra e l’eccessiva quantità sull’occhio ci darà immediatamente una macchia di colore e poi do-

vremo fare ancora più attenzione ai movimenti successivi. Per cui pennelli di qualità e mano leggera sono i segreti del successo della sfumatura occhi. Per chi non ha tempo o voglia di imparare si può affidare a mani esperte e tatuare la delicata sfumatura per averla sempre perfetta. Per trasformare il make up per la sera basterà aggiungere un ombretto perlato o glitter anche con le dita.

FARMACIA GALILEI

Entri, fai l’esame ed hai il referto in 24 ore Le distanze tra medico e paziente si accorciano nella Farmacia Galilei a Bolzano, in via Galilei 8c a cento metri dal Twenty. Venerdì 11 e sabato 12 maggio, dalle ore 9 alle 19, avranno luogo due giornate promozionali per far conoscere il pacchetto di esami medici offerti. Stiamo parlando di ECG, Holter cardiaco, Holter pressorio, ma anche di Spirometria, Densitometria ossea e di Baropodometria. Quest’ultimo è un test posturale che rileva le pressioni della pianta del piede sul terreno, per valutare la corretta stabilità e la distribuzione del peso corporeo. Con questo esame si possono realizzare plantari completamente personalizzati, utili per gli sportivi, ma anche per chi soffre di dolori al ginocchio, all’anca o alla colonna vertebrale. Gli esami vengono svolti in farmacia e la refertazione viene realizzata in ambito medico attraverso un col-

legamento in remoto con gli ospedali di Milano e Ravenna. Il referto arriva entro 24h lavorative via e-mail alla farmacia, che lo consegna in busta chiusa al paziente, affinché poi possa recarsi dal proprio medico curante. Nelle giornate promozionali verrà applicato uno sconto su ogni esame effettuato. È necessaria prenotazione. Per info e prenotazioni: Farmacia Galilei, via Galilei 8c Bolzano, Tel. 0471 916034, info@farmaciagalilei.com


VETRINA

IL MIO CONDOMINIO

31

CALDERARI

TAIT Amministrazione Ecco gli occhiali da sole DiorClub1 Mi chiamo Andrea Tait, sono nato a Bolzano dove risiedo e dove svolgo la professione di Amministratore di Condominio ai sensi della Legge 14 gennaio 2013 n. 4. Sono laureato in Giurisprudenza e dopo aver superato l’esame per lo svolgimento della professione, frequento regolarmente i corsi di aggiornamento e formazione periodica come previsto dall’attuale normativa. Sono unico titolare della “TaitAmministrazione di Andrea dott. Tait”, gestisco direttamente con la massima reperibilità ed in totale autonomia i Condomini da me amministrati e ho maturato negli anni, oltre alla formazione, anche una buona esperienza in ambito immobiliare conseguendo inoltre l’attestazione di frequentazione del corso per agenti immobiliari. Questa nuova rubrica “Il Mio Condominio” ti

permetterà di inviare le tue domande e le tue curiosità legate alla vita in condominio, cercherà di affrontare le tematiche più comuni e non all’interno della nostra quotidianità e di offrire maggiore chiarezza alla normativa anche alla luce della recente riforma di condominio.

Tait Amministrazione tel. 393 0453801 www.taitamministrazione.it Hai una domanda da rivolgere al nostro esperto? Scrivi a redazione@quimedia.it La risposta verrà pubblicata nei prossimi numeri del giornale.

Si chiama DiorClub1 ed è la nuova collezione sunglasses firmata dalla Maison Dior. Presentata con la sfilata Primavera Estate 2018 durante la Settimana della Moda di Parigi, la capsule ha attirato subito l’ attenzione del mondo della moda dato che non si tratta di un semplice occhiale da sole. Il Direttore Artistico Maria Grazia Chiuri ha ridefinito il concetto di eyewear realizzando una visiera dal design avveniristico, ma dall’animo retro. E uber chic. Disponibile in una palette di tonalità che spaziano dal giallo al pesca, passando per il blu e arrivando fino al grigio, la nuova visiera DiorClub1 presenta un elastico nero in tessuto regolabile che porta l’iconica firma “Christian Dior”. Senza dimenticare il dettaglio J’Adior sulla struttura

frontale della montatura. Ça va sans dire, si parla già di must-have assoluto! Ottica Calderari: Via Sernesi 12, BZ · Tel. 0471 977528 www.otticacalderari.it

SALUTE

SCHULLIAN

Festa della mamma, Metodo Dorn e un grazie speciale! massaggio Breuss 13 maggio: Festa della mamma. La mamma è sempre la mamma! Ed è la prima persona per la quale scegliere il cadeau, a volte anche quella che implica la scelta più difficile! Piccolo o grande, l’importante è che sia un po’ speciale. I regali per la mamma devono essere pensati e fatti col cuore. Quando arriva l’occasione di fare un regalo alla mamma, vuoi sempre trovare l’idea giusta per stupirla e farla felice. Non dimentichiamo che una mamma è prima di tutto una donna. Dalle proposte classiche a quelle più originali, cosa scegli per una persona speciale come lei? Da Schullian la gallery del vivaio presenta una selezione davvero speciale: troverai spunti originali e divertenti proprio per lei, e non solo fiori e piante.

Si tratta di idee regalo facili e divertenti per far felici tutte ma proprio tutte le mamme… anche quelle perfette che ovviamente non esistono ma che saranno felici di sentirsi tali almeno un giorno all’anno! Schullian Via Merano 75 A - Bolzano www.schullian.it facebook.com/schullian

Si tratta di due metodi riconosciuti a livello mondiale per il loro valore e la loro efficacia. Attraverso lo speciale metodo DORN e massaggio BREUSS è possibile correggere dolcemente gli errori della colonna vertebrale senza sollecitare tendini, articolazioni e legamenti. Questi metodi si basano sul fatto che le sollecitazioni o una postura sbagliata possono causare lo spostamento delle singole vertebre

schiacciando così i nervi spinali, causa di problemi di diversissima natura come problemi alla schiena, vertigini, un sistema immunitario indebolito, disturbi al metabolismo, aritmie cardiache, ipertensione, mal di testa, emicrania ecc. Attraverso lievi e dolci pressioni sulle vertebre, lo spazio delle stesse ritorna nella posizione “normale” e i nervi spinali non risultano piú schiacciati. Le rispettive zone del corpo e gli organi vengono quindi raggiunti correttamente dagli impulsi inviati dal cervello e molti disturbi riconducibili alla colonna vertebrale possono essere così trattati. Per informazioni: costamaxi@gmail.com Tel. 346 5326373


SALUTE

La dr.ssa Cristina Diana è nata a Roma nel 1963. Ha svolto gli studi di Medicina e Chirurgia all’ università “La Sapienza” di Roma e si laurea nel 1989. Nello stesso anno è ammessa nella seconda scuola di specializzazione di otorinolaringoiatria della Sapienza, diretta dal Prof. Marullo, è vincitrice di borsa di studio per la frequenza e si specializza con il massimo dei voti nel 1993. Nel 1994 master annuale in Audiologia infantile (Prof Fabia-

VETRINA

Otorinolaringoiatria ni). Nel 1994, per motivi familiari, si trasferisce a Bolzano dove inizia la sua professione di otorinolaringoiatra, sia nel reparto ORL di Bolzano, come medico volontario, sia come specialista ambulatoriale, in qualità di libero professionista. Nel 2002 si specializza in Audiologia presso l’università di Verona, direttore Prof. Colletti. Dal 2000 al 2017 è dirigente medico di I livello presso il reparto di ORL dell’Ospedale Regionale di Bolzano e per anni è titolare di alta specialità in Audiologia. Nel corso degli anni la dr.ssa Diana ha frequentato regolarmente corsi di chirurgia ORL, sia in Italia che all’ estero, specializzandosi nella chirurgia funzionale, correttiva ed estetica del naso sia chiusa che aperta, mini-invasiva con il Rino filler ed endoscopica, di cui ha svolto numerosi interventi come primo operatore. Per anni si è anche occupata della chirur-

TECNOMED

Tecnomed: prevenzione senologica I controlli periodici sono la miglior forma di prevenzione: il centro diagnostico Tecnomed di Trento ha attivato “Progetto Donna”: un percorso clinico e diagnostico per la prevenzione e la cura della salute della donna, studiato da un team di specialisti che utilizzano tecnologie di ultima generazione, come la mammografia 3D con tomosintesi, e che accompagnano la paziente per tutto il percorso. La prevenzione è fondamentale, e la mammografia 3D con tomosintesi è l’indagine più indicata per la diagnosi precoce del tumore al seno: le immagini, acquisite da diverse angolature, sono stratificate e vengono ricostruite e visualizzate in 3D, così da poter essere analizzate in dettaglio. Il risultato finale è che aumenta l’accuratezza diagnostica

in quanto riesce a individuare lesioni che potrebbero risultare non visibili con la mammografia tradizionale. L’ecografia, effettuata in seguito alla mammografia, permette di ottenere ulteriori informazioni per uno studio più completo della mammella. Tecnomed via Falcone-Borsellino 3 - 38123 Trento Tel. 0461 230005

gia correttiva dell’orecchio esterno e ha svolto numerosi interventi di otoplastica e lobulo plastica. Dal 2015 è nel direttivo dell’Associazione italiana di chirurgia estetica e funzionale facciale e svolge, in qualità di relatore e direttore, corsi di tecniche chirurgiche di rinosettoplastica, estetica, correttiva e funzionale, di endoscopia nasale, di otoplastica e di chirurgia e medicina estetica del viso. Da anni partecipa a corsi nazionali e interna-

zionali di chirurgia anatomica del naso, quale il corso AIAD di Torino. In collaborazione con i colleghi dr. Varini di Trieste e dr. Bianco di Atripalda organizza, in qualità di direttore del corso, giornate itineranti di live surgery tra Trieste, Avellino e Bolzano. Le visite si possono prenotare direttamente alla segreteria della Marienklinik al numero di telefono 0471 310600 dal lunedì al venerdì dalle ore 7 alle ore 18.

Grafica: QuiMedia

32

Casa di Cura Privata S. Maria Via Claudia de Medici 2 · 39100 Bolzano · Tel. 0471 310600 Fax 0471 310999 · Email: info@marienklinik.it · www.marienklinik.it

CONSULENZE FISCALI

Cedolare sulle locazioni al 10%: necessaria l’attestazione L’applicazione dell’imposta “cedolare” con aliquota agevolata del 10% sui contratti di locazione a canone concordato stipulati ex DM 16 gennaio 2017, è possibile anche senza l’assistenza da parte delle organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori. I proprietari devono, però, farsi rilasciare preventivamente un’attestazione da parte di almeno un’organizzazione firmataria dell’accordo territoriale che confermi che le condizioni del contratto sono conformi a quanto previsto dall’accordo stesso. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con risoluzione del 20.04.2018 n.31. L’attestazione non è necessaria per

i contratti di locazione stipulati prima dell’entrata in vigore del DM 16 gennaio 2017 o stipulati in Comuni in cui non risultano sottoscritti accordi territoriali che abbiano recepito le previsioni del decreto.

dott. Enrico Colasanti Dottore commercialista e revisore legale enrico.colasanti@serviziaziendali.it Tel. 0471 - 262042 Hai una domanda da rivolgere al nostro esperto? Scrivi a redazione@quimedia.it La risposta verrà pubblicata nei prossimi numeri del giornale.


P O R T A L E

A T T I V I T Ã&#x20AC;

O U T D O O R

# 1


34

CULTURA E SPETTACOLO

III EDIZIONE: 16 - 20 MAGGIO 2018 TRENTO/ROVERETO

Modeselector

“Distretto 38” Musiche/Arti/Innovazione Per il terzo anno consecutivo, dal 16 al 20 maggio torna “Distretto 38”: festival promosso dal Centro Servizi Culturali S. Chiara, dedicato al suono elettronico contemporaneo, inteso tanto nell’accezione del clubbing quanto nel senso della ricerca sperimentale. Analogamente agli anni scorsi, i vari appuntamenti sono dislocati sull’asse Trento/Rovereto, confermando le partnership con alcune eccellenze locali quali il MuSe di Trento, il MART di Rovereto e il Polo universitario, che da sempre sostengono la manifestazione, condividendone l’attitudine all’innovazione. Coerentemente alla propria natura, il festival esplora il fenomeno alternando nel programma occasioni di spettacolo (Dj set e concerti) ad altre di analisi e approfondimento (convegni e happening), fornendone così una visione panoramica in cui possano convivere attualità e dimensione storica. Ciò avviene ambientando gli eventi in sedi prestigiose e rappresentative del territorio: l’Auditorium Fausto Melotti, la Casa d’Arte futurista Depero e la lobby del MuSe. In cartellone spiccano le presenze di protagonisti assoluti del club-

bing come il quotatissimo duo berlinese Modeselektor e il leggendario detroitiano Omar-S, accanto a figure di culto quali il viennese Fennesz (impegnato in una rielaborazione di Mahler), lo statunitense DJ/ rupture (anche in veste di conferenziere), il belga Lefto e il croato Borut Cvajner, affiancati a esponenti della scena nazionale, da Dj Khalab a Capofortuna: tasselli di un mosaico composito sia in termini geografici sia sul piano dei linguaggi musicali. A dare il via al festival, mercoledì 16 maggio nell’aula Magna dell’Università di Scienze Cognitive di Rovereto, sarà la conferenza di Jace Clayton “Remixing: viaggio nella musica

del XXI secolo”, intitolata come il suo saggio pubblicato in Italia da EDT. Clayton, in arte Dj/rupture, è uno spregiudicato intellettuale dall’attitudine multidisciplinare: dj, produttore, performer e saggista. Dopo il convegno, presso la Casa d’Arte Futurista Fortunato Depero, sarà inoltre protagonista di un dj set a ingresso libero.

Giovedì 17 maggio l’attenzione si sposterà sull’Auditorium Fausto Melotti di Rovereto, dove il produttore viennese Fennesz proporrà “Mahler remixed”: allestimento basato sulla rielaborazione di pagine del compositore austriaco, impreziosito dalle astratte illustrazioni dell’artista visivo Lillevän Pobjoy, già membro del duo berlinese Rechenzentrum.

Capofortuna


CULTURA E SPETTACOLO

Dopo una prima parte d’impronta avant-garde, da venerdì 18 maggio il festival si sposta al Teatro SanbàPolis di Trento per presentare alcuni affermati protagonisti del clubbing internazionale. Si inizia con il duo italiano Capofortuna, composto da Davide Santandrea e Ricky Cardelli, che incarna la tradizione pluridecennale della costiera romagnola, epicentro del nightclubbing nazionale. A seguire Alexander Omar Smith, in arte Omar-S: esponente della scena di Detroit abituato a muoversi sul confine tra house e techno, con escursioni occasionali verso l’hip hop. Altro doppio appuntamento al SanbàPolis sabato 19 maggio: maggiore attrazione della serata sono i berlinesi Modeselektor, ossia Gernot Bronziert e Sebastian Szary, duo che simboleggia il suono di Berlino dopo la caduta del Muro, insieme eclettico e selvaggio. Prima di loro a manovrare dischi sarà il belga Lefto, dj e produttore affermato su scala planetaria. A chiudere la terza edizione di “Distretto 38”, domenica 20 maggio (ingresso gratuito), sarà il party ospitato

Jace Clayton

foto: Erez Aviassar

A completare la serata, nel Basement dell’Auditorium, a ingresso libero, è in programma il dj set a ritmo di house e techno del croato Borut Cvajner.

35

dalla Lobby del MuSe e animato da Dj Khalab, nome d’arte di Raffaele Costantino, artista dallo spirito cosmopolita. A corredo degli eventi principali del festival, dal 18 al 20 maggio, farà tappa a Trento il tour di AUTOMAT RADIO. Creata nel 2017 da Claudio Fagnani e Cristiano Feleppa Grimaldi, AUTOMAT RADIO è un’emittente online mobile e in-

dipendente, collocata all’interno di un Van itinerante e in grado di viaggiare in Italia e in Europa.

Per rimanere aggiornati sul festival: www.distretto38.it

(p.r.*)

#distretto38

DJ Khalab

3ª EDIZIONE

16/20 MAGGIO 2018

TRENTO/ROVERETO

MUSICHE / ARTI / INNOVAZIONE DJ RUPTURE Casa Depero (gratuito) FENNESZ / BORUT CVAJNER Teatro Melotti (5 euro) venerdì 18 CAPOFORTUNA / OMAR S Teatro SanbàPolis (10/5 euro) sabato 19 LEFTO/ MODESELEKTOR Teatro SanbàPolis (15/10 euro) domenica 20 DJ KHALAB Muse (gratuito) mercoledì 16 giovedì 17

CENTRO SERVIZI CULTURALI S. CHIARA

in collaborazione con

CENTRO SERVIZI CULTURALI S C A N TA

H I A R A

Tel.: 0461 213834 N° Verde 800 013952 WWW.DISTRETTO38.IT PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

COMUNE DI ROVERETO

@DISTRETTO38.IT

partnership


CULTURA E SPETTACOLO

36

ITINERARI MUSICALI EGNA Un pubblico particolarmente attento ha preso parte al secondo appuntamento della rassegna “Itinerari musicali 2018” giunta alla sua decima edizione. A fare gli onori di casa l’assessora alla cultura di Egna Carla Nones e il direttore artistico Antonio Lazari. Una serata all’insegna della musica, che ha voluto interpretare un periodo importante collocato agli albori del Novecento francese. Promossa dal Comitato comunale di educazione permanente, l’intera rassegna si distingue anche per i luoghi nei quali i concerti trovano collocazione: questa volta, la cornice storica del centro parrocchiale di Egna si è rivelata spazio ideale per l’ensemble «Trio Image», composto da Claudio Marinone al flauto, Ester Carturan alla viola e Antonio Ostuni all’arpa. Tutti e tre i musicisti possono fregiarsi di esperienze importanti, annoverano nei loro curricula menzioni varie, partecipazioni ad importanti rassegne e concorsi. Alle doti tecniche i protagonisti

della serata hanno saputo unire notevole sensibilità e capacità interpretativa nel presentare un repertorio di musica francese non facile: da Claude Debussy a Maurice Ravel per toccare pezzi di Jacques Ibert e Georges Bizet. Una breve incursione nella musica popolare latino-americana con un brano di grande impatto, il pezzo Submerged di Miguel Del Aguila, eseguito dal Trio in prima assoluta in Italia, ha chiuso un concerto decisamente coinvolgente. Per completare la terna di concerti prevista in rassegna nel primo periodo dell’anno, il direttore artistico, Antonio Lazari, ha pensato bene ad una chiusura solenne: la chiesa di Villa di Egna, nobile nelle architetture e magnifica per l’acustica ospiterà sabato 5 maggio alle ore 20.15 il Coro e l’Orchestra parrocchiale di Caldaro sotto la direzione del maestro Robert Mur. L’intestazione dell’evento recita per l’occasione, “La

MAGGIO

Colui che tutto move

TEATRO

gloria di Colui che tutto move”. In effetti le musiche di Vivaldi, Haydn e Mendelssohn che verranno eseguite rappresentano in modo diverso una solenne e magniloquente celebrazione e glorificazione dell’onnipotente. Le composizioni, il “Gloria” di Vivaldi, il “Te Deum” di Haydn e il “Salmo 95” di Mendelssohn sono dei capolavori della grande musica sacra. Nei tre testi musicali la maestria dei compositori lavora egregiamente valorizzan-

do tutte le doti timbriche e stilistiche del coro e dell’orchestra. Il concerto rappresenta un veloce excursus vocale/orchestrale, dal gusto musicale barocco al sinfonismo legato alla coralità tra classicismo e romanticismo. Le due formazioni di Caldaro si distinguono per le loro esecuzioni e affrontano una letteratura di tale prestigio con precisione e musicalità, merito anche della bacchetta sapiente del maestro Robert Mur.

TEATRO

6-15

3-20

MAGGIO

MAGGIO

FUORI! Il teatro fuori dal teatro

I CAVALIERI di Aristofane

> BOLZANO | Ore 20.30 (domenica ore 16.30)| Teatro Comunale I Cavalieri è un testo scritto dal commediografo greco Aristofane nel 424 a.C., ma i suoi protagonisti potrebbero essere molti dei nostri contemporanei. Spietata, grottesca ma nello stesso tempo acuta riflessione sulla demagogia e sul modo in cui si forma il consenso politico, “I Cavalieri” presenta la parte deteriore della politica, quella dei sotterfugi e degli inganni,

5

il cui unico scopo è quello di arrivare, costi quel che costi, a gestire il potere. Ad interpretare la commedia diretta da Roberto Cavosi un cast di attori di primo livello: Antonello Fassari, Andrea Castelli, Giancarlo Ratti, Fulvio Falzarano, Michele Nani, Mario Sala, Emanuele Dell’Aquila, Loris Fabiani. Alla sua prima esperienza teatrale, la cantante bolzanina Sara Ridolfi.

Info: 0471 301566 ∙ Biglietti: 0471 053800, www.teatro-bolzano.it

> BOLZANO | Ore 20.45 Noi Techpark Quando il teatro incontra scienza e tecnologia: dal 6 al 15 maggio il NOI Techpark sarà al centro delle prime incursioni teatrali di FUORI!, un progetto del Teatro Stabile di Bolzano e del Dipartimento alla Cultura italiana della Provincia Autonoma di Bolzano che porta il teatro fuori dal teatro. Dal 6 all’8 maggio (h. 15-18 e h. 20.45) Marta Cuscunà svelerà i “dietro le quinte“ del suo nuovo spettacolo “Il canto della caduta”, che evoca

la leggenda dei Fanes grazie alla presenza di dieci robot analogici in scena. Può un robot diventare un essere umano? È la domanda che Andrea Brunello e Laura Anzani si pongono nello spettacolo NOI Robot, diretto da Chiara Benedetti. Ispirato all’Uomo Bicentenario, capolavoro di fantascienza in cui il grande visionario Isaac Asimov, NOI Robot verrà presentato il 15 maggio alle 20.45. Tutti gli eventi di FUORI! sono gratuiti

Info: 0471 301566 ∙ www.teatro-bolzano.it


ANNUNCI

in alluminio bianco. In vendita eventualmente a parte garage doppio metri 9,30 x 3,35 (altezza 3,30m). Parzialmente soppalcato. Tel. 338 3922897

CERCO/OFFRO LAVORO Signore Italiano si offre per eseguire lavori di casa, pitture, piastrellature e pavimenti in legno, sistemazione porte, aggiustatutto a prezzi onesti. Tel. 328 3924614

Bolzano Europa Novacella, Gries e dintorni cerco monolocale o trilocale per mamma con due bambini. Modico prezzo e arredamento compreso. Tel. 370 3041492

Signora ucraina cerca lavoro come badante. Con anni di esperienza in Alto Adige. Lingue conosciute: tedesco e italiano. Tel. 328 6432724

Bolzano - Via Maso della Pieve vendesi appartamento 4° piano di 5, con ampie terrazze, soleggiato anche d’inverno, completo di arredamento. 101 mq. 370.000 euro. Il prezzo comprende la cantina ed il garage al piano interrato; a disposizione extra il 2° garage affiancato. Disponibilità dell’immobile: autunno 2018. Tel. 328 3109282

Signora italiana, automunita, cerca lavoro come assistenza anziani, babysitter, stiro anche a proprio domicilio. Esperienza e serietà. Tel. 366 5089337 Cerco lavoro come badante. Tel. 320 2871665 Cerco lavoro come assistenza anziani o aiuto domestico con alloggio. 15 anni di esperienza in Alto Adige. Sono una persona seria e molto responsabile, amichevole ed onesta. Tel. 333 9684366 Donna di 56 anni con esperienza nel settore assistenza familiare, cerca lavoro. Disponibile da subito. Tel. 346 2799111 Signora italiana 50 anni cerca lavoro a Bolzano e dintorni. Esperienza come Baby-sitter, assistenza anziani, commessa, operaia, stiro, aiuto cucina. Automunita. Tel. 370 3041492 Due ragazzi con furgone effettuano sgombero case, soffitte. Prezzi modesti. Massima serietà. Tel. 345 7763433

Billo gatto femmina di 8 anni. Zona Merano. Questa splendida micia ha tanta voglia di coccole e attenzioni. È abituata ad uscire ed è socevole con altri gatti. Si cerca per lei una adozione consapevole con possibilità di uscire in sicurezza. Adozione previo preaffido. Tel. 347 9768594

Vendo barbecue a gas “2 series classic exs vario”, nuovo ancora imballato. Tel. 348 3651796 ore pasti Vendo mobile credenza vetrinata in noce antica. Tel. 347 2550343

Cerco lavoro come tuttofare, lavapiatti e aiuto cucina. Tel. 339 6200836 Signora automunita con esperienza cerca lavoro come baby-siter o aiuto domestico. Bolzano e dintorni. Tel. 3365089337

Cerco lavoro pulizie per casa. Tel.340 4761096

Vendo un bellissimo copriletto rosa a 35 euro. Tel. 348 9290959 Vendo due passeggini Inglesina e accessori vari per neonati (esempio: zainetto portabimbo). Tel. 347 2550343 Vendo bici rampichino nuovo, taglia 26. Tel. 347 2550343

Cerco una vecchia bici da corsa dal 1900 al 1980.Tel. 338 4284285

Cerco lavoro come lavapiatti o cuoca. Tel. 353 3240572

Donna moldava, seria, onesta e con ottime referenze, con esperienza nel campo, cerca lavoro come badante a Bolzano, con convivenza. Buona conoscenza della lingua italiana. Disponibile da subito. Tel. 329 1557205

37

Vendo veliero San Felipe del 1690. 1000 ore di lavoro. Richiesti 1850 euro. Tel. 371 1652399

Vendo divano due posti color crema in semi-pelle in ottimo stato, lunghezza circa 190 cm. Azionando manualmente una manovella situata su entrambi i lati, il divano si allunga. Prezzo: 600 euro trattabili. Tel. 328 5694791

IMMOBILIARI Laives - Via A. Hofer vendo appartamento di 103 mq, piano terra con ascensore dal locale interno. Tre stanze, cucina, corridoio, due logge, due giardini. Riscaldamento autonomo a gas metano. Cantina finestrata di altezza 4 m con soppalco. Tutto l’appartamento è arredato su misura. Disponibilità immediata e libera da vincoli. Prezzo 280.000 euro più eventuale prezzo arredamento da concordare. Compresi: stufa a legna perfettamente funzionante, impianto centralizzato aspirazione polveri, tendone da sole 6 m automatico sole/vento, impianto d’allarme centrale e periferico, tapparelle tutte elettriche, cassaforte a muro, videocitofono, pedana in legno in salotto. Le due logge sono chiuse con pareti mobili

Bolzano - Zona Dodiciville - Via Rencio 30 Garage di 20 m², libero subito. 28.000 euro trattabili. Tel. 338 2122470 Bolzano - Via Ortles vendo appartamento al quinto ed ultimo piano, superficie commerciale 150 mq. Composto da 3 camere, 2 bagni, soggiorno, cucina, ripostiglio, grande terrazzo che circonda l’appartamento, cantina e garage. Prezzo 2.900 euro al mq. Tel. 338 4886901 Merano - Sinigo vendo a 220.000 euro, appartamento mansardato, in zona tranquilla a 2 minuti entrata Me-Bo, con fermata mezzi pubblici sotto casa, 80 mq commerciali 69 mq netti, 2 stanze, cucina abitabile, salotto, bagno con doccia e vasca idromassaggio finestrato, completamente arredato con mobili di qualità, in perfetto stato, compreso di tutti gli elettrodomestici, copertura adsl con fibra ottica. L’appartamento si trova in un piccolo condominio tranquillo di sole 8 unità abitative, molto soleggiato, con riscaldamento centralizzato con contacalorie. Possibilità di acquistare posto auto coperto a 10.000 euro. Tel. 333 4760915 Mezzocorona affitto mini appartamento ben arredato, riscaldamento autonomo, panoramico, balcone, grande cantina. Classe energetica “C”. Posto macchina condominiale. Tel. 333 6763011 Piana Rotaliana -Roveré della Luna privato vende particella edificabile di circa 1.000 m², indice di cubatura 2.5 in zona tranquilla, attualmente vigna. Acqua, luce, fognature gia presenti. Massima riservatezza. Tel. 338 2122470

ALTRO Vendo dipinto incorniciato di Sergio Manfredi. Soggetto: il ponte rotto con l’Isola Tiberina. Dimensione 28x40 cm. Tecnica mista. Zona Bolzano centro. Prezzo da trattare. Vendo dipinto con cornice di A. Calabrò. Soggetto: rose e tulipani. Dimensione 24x42 cm. Zona Bolzano centro. Prezzo da trattare. Tel. 338 8561097

L’inserimento degli annunci è gratuito.

Per info e inserzioni:

Vendo VW Polo, 1.0, 75cv, adatta per chi è neopatentato, anno 2014, 24.000km, bianca, accessoriata di serie. 10.500 euro trattabili. Tel. 338 2122470 Vendo Lancia Dedra 1.600 IE, 63.500 km. 27 anni. Revisionata il 26.06.2017 e con gomme nuove. Bolzano. Tel. 0471 915167 Vendo accessorio Kenwood gelatiera per serie Major e pala serie, ideale per preparare in casa gelati e sorbetti. La ciotola è in Kenlyte™ e contiene un contenitore refrigerante con le pale mantecatrici. Il contenitore refrigerante va posto in congelatore e può realizzare fino ad un massimo di 1 litro di gelato morbido. È composto da un contenitore refrigerante e da una pala e coperchio paraspruzzi. Vendo anche accessorio frusta gommata per modelli planetaria Major, per creme, maionese, impasti molli per dolci ecc…. Ancora tutti nuovi, prezzo 90 euro. Tel. 347 6835910

· annunci@quimedia.it · Fax 0471 081589 · Redazione: via Wolkenstein 4, 39100 Bolzano Vendo casette per giardino, mangiatoie per uccelli. Costruite con pregiato legno di Rovere, tutte scolpite a mano senza parti metalliche, realizzate con circa 50 ore di lavoro. Richiesta 95 euro. Tel. 371 1652399

Direttrice responsabile Cristina Ferretti Idea grafica Andreas Alber

Vendo sega traforo elettrico a due velocitá PROXXON DSH, usato neanche un giorno (nuovo) Prezzo da listino 259 euro trattabili. Vendo borsa - custodia per foto nikon - canon (nuova). Prezzo 25 euro. Vendo graffatrice puntatrice Maestri con 4.000 graffe, perfetta. Prezzo 115 euro - 80 euro. Vendo cartella scolastica Eastpak tre scomparti più posto computer, usata due mesi ottimo stato. Prezzo 60 euro. Tel. 338 2122470

Prodotti QuiMedia: QuiBolzano, QuiMerano, QuiBassaAtesina, registrati presso il Tribunale di Bolzano n. 8 del 8.03.2008, n. 6/ del 4.03.2008, n. 3 del 20.02.2010 Tiratura complessiva QuiMedia 76.000 copie Prodotto da QuiMedia Via Wolkenstein 4, 39100 Bolzano

Vendo telefono HUAWEI ASCEND y 300 ancora nuovo. Prezzo 40 euro. Tel 0471 284321 ore serali Vendo cucina elettrica marca De Longhi con 4 fornelli e forno ad 70 euro. Tel. 347 0504100 Cerco francobolli timbrati per promozione filatelia, anche ordinari comuni, doppioni, su frammento. Offro libri nuovi. Tel. 377 1998298

Ufficio centrale e redazione Tel. 0471 081 580 Fax 0471 081 589 redazione@quimedia.it www.quimedia.it

Vendo due rampichini usati pochissimo. Zona Bolzano. Prezzo da concordare. Tel. 339 1247018

Redazione Merano Tel. 338 4480145 redazione.merano@quimedia.it Redazione BassaAtesina Tel. 328 6814641 redazione.bassa@quimedia.it Coordinamento Pubblicità Barbara Sonetti sonetti.barbara@gmail.com Tel. 0471 081 583 Annunci annunci@quimedia.it Editore e Stampa Athesia Druck srl Via del Vigneto 7, 39100 Bolzano

Prezzo per l’abbonamento annuale in spedizione postale (indirizzato) 11,00 € all’anno. L’abbonamento si rinnova automaticamente di un anno se non viene disdetto almeno quattro settimane prima della scadenza. È vietata la riproduzione parziale e totale di testi, immagini e pubblicità dei quindicinali QuiMedia. (p.r.*) - Pubbliredazionale Foto: shutterstock.com


1/2 STANZE 4509 V.PALERMO: Bilocale ristrutt. e arredato, bagno finestrato. Ottimo anche come investimento. € 185.000 T C.E.:G 4498 PINETA: Graziosissimo bilocale all’ultimo piano, panoramico e silenzioso, termoautonomo. € 195.000 T + gar C.E.:C 4480 V.MILANO: Grazioso bilocale ristrutt. con cucina abitabile, ristrutturato e arredato. Balcone. € 210.000 C.E.:G 4458 V.MILANO: Bilocale ultimo piano con balcone panoramico e p/auto. Ottimo anche per locazioni. € 160.000 C.E.:G 4429 V.ALESSANDRIA: Grazioso bilocale compl. ristrutt. con ampio balcone, completamente arredato. € 220.000 T C.E.:G 4203 FIRMIAN: Bilocale luminoso di rec. costruz., con bagno finestrato. Completamente arredato. € 170.000 + gar C.E.:C

3/4 STANZE 4505 CENTRO: Ampio trilocale ristrutt. di 120mq, ultimo piano panoramicissimo, possibile quadrilocale. € 390.000 T C.E.:G 4497 PINETA: Quadrilocale di 120mq su due livelli, contesto tranquillo, con doppi servizi e p/auto. € 290.000 C.E.:G 4490 GRIES: In zona prestigiosa appartamento di 180mq, con tre balconi e un’ottima esposizione. € 840.000 + gar C.E.:G 4489 LAIVES: Appartamento di 150mq su due livelli, ultimo piano. Possibilità di fare due appartamenti. € 340.000 C.E.:G 4479 LIDO: Interessante quadrilocale in piccola casetta, termoautonomo, doppi servizi e giardinetto. € 485.000 C.E.:G 4478 S.GIACOMO: Ampio trilocale di rec. costruz., luminoso, con bagno finestr. e ampia terrazza. € 298.000 T + gar C.E.:C 4469 FRANGARTO: Ampio trilocale di 110mq in rec. costruz., due matrimoniali e doppi servizi. € 390.000 + gar C.E.:B 4468 GRIES: In zona prestigiosa, ampio trilocale interno e silenzioso, bagno finestrato e ampia terrazza. € 390.000 C.E.:G 4467 OLTRISARCO: Ampio quadrilocale di 110mq, ultimo piano, bagno finestrato, disponibile subito. € 198.000 T C.E.:G 4466 V.AMALFI: Interessante trilocale ristrutt. di 85mq, interno e silenzioso. Disponibile subito. € 230.000 T + gar C.E.:G 4462 V.ORAZIO: Ampio trilocale di 110mq da ristrutturare, con due matrimoniali e bagno finestrato. € 395.000 T C.E.:G 4450 V.MENDOLA: In rec. costruz. ampio trilocale di 105mq, doppi servizi e ampie terrazze panoramiche. € 370.000 C.E.:G 4443/5 CENTRO: Prestigioso attico quadrilocale con tre matrimoniali, tripli servizi e terrazza di 100mq. Info in ufficio C.E.:A 4439 ZONA DRUSO: Attico quadrilocale su due livelli, panoramico, dotato di ampie terrazze. € 670.000 T + ev.gar C.E.:G 4438 OLTRISARCO: Bellissimo trilocale di recente costruz., con due matrimoniali e ampie terrazze. € 355.000 T C.E.:B 4433 LAIVES: Bel trilocale di recente costruz., ben esposto, con ampio terrazzo, compl. arredato. € 270.000 + gar. C.E.:C 4425 S.MAURIZIO: Trilocale in rec. costruz., panoramico e luminoso, con grandi terrazze e w/garten. € 360.000 + gar. C.E.:F 4423 S.QUIRINO: Quadrilocale finemente ristrutturato e interno, con cucina separata e bagno finestrato. € 440.000 T C.E:G 4413 V.VERONA: Quadrilocale compl. ristrutt., luminoso con

tre matrimoniali e doppi servizi. Ev. garage. € 395.000 T C.E.:G 4393 ZONA V.ROVIGO: Ultimo piano ristrutt. con terrazza panoramica, termoautonomo, p/auto condom. € 419.000 T C.E.:G 4389 S.QUIRINO: Bellissimo attico panoramico su due livelli, luminoso, dotato di ampie terrazze. Dettagli in ufficio. C.E.:B 4375 V.ROMA: Bellissimo quadrilocale compl. ristrutt., luminoso, con ampie terrazze e doppi servizi. € 420.000 T C.E.:G 4317 V.PALERMO: Trilocale ristrutturato, interno e silenzioso, bagno finestrato, balcone e p/auto. € 250.000 C.E.:G 4314 C.SO LIBERTA’: Centralissimo quadrilocale con bagno finestrato e ripostiglio. Con ascensore. € 328.000 T C.E.:G 4308 GRIES: Interessante quadrilocale, interno e ben esposto, con bagno finestrato e ripostiglio. € 390.000 T + gar C.E.:G 4258 CAST. FLAVON: Bel trilocale compl. ristrutt. e panoramico, due matrimoniali. Ottima esposiz. € 230.000 C.E.:G 4249 V.RESIA: OCC! Trilocale da ristrutturare con ottima esposizione, due balconi. € 183.000 + p/auto doppio. C.E.:G 4220 GRIES: Appartamento di 200mq, zona prestigiosa, esposiz. su quattro lati. Doppi servizi e p/auto. € 700.000 T C.E.:G 4113 S.QUIRINO: Appartamento di 140mq compl. ristrutt., doppi servizi, terrazzino interno. Ev. garage. € 490.000 T C.E.:G 3925 EUROPA: Bellissimo e panoramico trilocale compl. ristrutt, bagno finestr. e balcone esposto a sud. € 285.000 C.E.:G 3089 ZONA TRIBUNALE: Bellissimo attico di 190 mq con terrazza e giardino pensile in casa clima. Info in ufficio. C.E.:B 3078 OLTRISARCO: Trilocale in rec. costruz., ultimo piano mansardato e panoramico, termoautonomo. € 265.000 C.E.:C 2587 V.TORINO: Ampio pentalocale di 135mq, ultimo piano panoramicissimo con balcone e doppi servizi. € 415.000 C.E.:G

NUOVE E RECENTI COSTRUZIONI CENTRO: Prestigiosa palazzina, disponibili varie tipologie e metrature, garages e p/auto coperti. Dettagli in ufficio. C.E.:A TERLANO: Piccola palazzina, posizione interna e silenziosa, disponibili varie tipologie e metrature. Dettagli in ufficio. C.E.:A APPIANO: In nuova costruzione interna e tranquilla sono disponibili bilo, trilo e quadrilocali. Ottime finiture. C.E.:A LAIVES: In nuova costruzione disponibili varie metrature, zona interna e tranquilla, garages. A partire da € 195.000 C.E.:A BRONZOLO: Piccola palazzina in posizione soleggiata, disponibili varie tipologie di appartamenti. Dettagli in ufficio. C.E.:A

VILLE 4488 S.MAURIZIO: Villa a schiera su 3 livelli di nuova costruzione, nel verde, con 300mq di giardino. € 800.000 T C.E.:A 3886 RENCIO: Meravigliosa villetta singola di 170mq, quattro camere, doppi servizi, giardino pensile. € 895.000 T C.E.:G 3431 S.MAURIZIO: Meravigliosa villa di mq 350, in splendida posizione, su 3 livelli. Giardino e piscina. Info in ufficio C.E.:A SOLO ALCUNI DEI NOSTRI IMMOBILI SONO QUI PUBBLICATI! TUTTE LE PROPOSTE COMPLETE DI DETTAGLI SONO PRESENTI SUL SITO WWW.IMMOBILIAREBONETTO.IT

posizione interna est sud ovest ultimo piano 200 mq con terrazza di 90mq - C.E. in accertamento VIA ZANCANI II piano luminoso soggiorno con ampio balcone, cucina abitabile, veranda, due camere, bagno e soffitta - C.E. G

VIPITENO - VIA BRENNERO vicino impiani Monte Cavallo, soggiorno, cucinino finestrato, camera, bagno, cantina e giardino di propietà. C.E. in accertamento

e V ultimo piano, soggiorno, cucina, tre camere, doppi servizi, balcone, cantina,

due camere, cucina abitabile, bagno. C.E. in accertamento GARAGE

ZONA RENCIO NUOVA CO- TRENTO - PIAZZA S. MARIA STRUZIONE CASA CLIMA A III MAGGIORE primo piano ristrutturato, - VENDITA IN REGIME REGISTRO

garage

VIA GARIBALDI luminoso penultimo settimo piano, soggiorno, due camere, cucina abitabile, bagno finestrato, due balconi, cantina. - C.E. F APPIANO villetta con terreno 1.500 mq, due piani più interrato, grande soggiorno, sala pranzo, cucina abitabile, 4 camere, dispensa, due bagni, un terrazzo e zona cantine - C.E. in accertamento.

IN AFFITTO: Via Guncina - Viale Europa - Via Fago - Via Vintola - Via S.Osvaldo - Via Rio Molino - Via Cavour IN VENDITA: Via Sant Osvaldo - Via FagoVia Cavour - Via Max Valier

AFFITTI RESIDENZIALI VARIE PROPOSTE SU APPUNTAMENTO AFFITTI/VENDITE COMMERCIALI TRENTO PIAZZA S. MARIA MAGGIORE vendesi negozio 60 mq con magazzino. PIAZZA VERDI vendesi I piano ufficio. VIA VITTORIO VENETO affittasi ufficio piano terra 110 mq VIA CAPRI negozio con magazzino sottostante CORSO LIBERTÀ affittasi negozio

BOLZANO VIA PERATHONER, 17 Cesare Pallaver Iscr. ruolo cciaa n.1

Dr. Marina Pallaver

TEL. 0471 978286

Iscr. ruolo cciaa n.298

Grafica: QuiMedia

Via Orazio 53, Horazst. 53 - 39100 Bolzano/Bozen - Tel. & Fax 0471 266030 Solange Bonetto 338 9569615 - Ing. Alessandro Roncaglia 328 8877211 solange@immobiliarebonetto.it - www.immobiliarebonetto.it

VIA FAGO

ESPOSIZIONE SUD-EST-OVEST. C.E.G. €. 395.000 2118 PIAZZA MAZZINI: TRILOCALE di 102 mq COMPLETAMENTE RISTRUTTURATO! Ampia zona giorno con cucina abitabile, 2 camere (possibilità di ricavarne una terza), bagno, AMPIO TERRAZZO. C.E.G. € 430.000 2241 AUNA DI SOPRA: QUADRILOCALE DI 130 MQ. Soggiorno, cucina, tre stanze, 2 bagni, 2 BALCONI, soffitta con possibilità di creare un 2 livello, cantina e garage. VISTA PANORAMICA! C.E.G. € 350.000 2237 LAIVES: TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 120 MQ IMMERSO NEL VERDE! Soggiorno, cucina, due stanze, grande bagno, DUE BELLISSIMI GIARDINI, posto auto cond. e garage. POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 310.000 2233 PRATO ISARCO: TRILOCALE IN OTTIMO STATO di 100 mq, soggiorno con cucina, due ampie stanze, bagno, grande ripostiglio, BALCONE, cantina, p. auto di prop. ULTIMO PIANO CON ASCENSORE! C.E.G. € 240.000 2232 LAIVES: OCCASIONE! TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 70 MQ. Soggiorno, cucina, due stanze, bagno, BALCONE, cantina, extra garage. ULTIMO PIANO CON ASCENSORE! C.E.G. € 213.000 2228 LAIVES: BILOCALE IN OTTIMO STATO di 50 mq, soggiorno con angolo cottura, una stanza, bagno, TERRAZZO, cantina, extra posto auto e garage, POSIZIONE INTERNA! C.E.C. € 195.000 2226 MERANO - PIAZZA SAN VIGILIO: TRILOCALE DI 95 MQ. Soggiorno, cucina, due stanze, bagno, TERRAZZA, BALCONE, cantina, posto auto cond. POSIZIONE INTERNA E SOLEGGIATA. C.E.G. € 220.000 2223 LANA: TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 86 MQ. Soggiorno, cucina abitabile, bagno, DUE BALCONI, ripostiglio, cantina, posto auto condominiale, extra acquisto garage. C.E.G. € 255.000 2213 CALDARO: TRILOCALE PARI AL NUOVO DI 130 MQ. RISTRUTTURATO! soggiorno, cucina abitabile, 2 stanze (possibilità di ricavarne una terza), due bagni, cantina, p. auto cond., possibilità di garage. C.E.G. € 420.000 2195 FRANGARTO: TRILOCALE IN OTTIMO STATO di 107 MQ. “CASA CLIMA B”. Soggiorno con angolo cottura, 2 stanze, 2 bagni, TERRAZZA, cantina, doppio garage. VISTA PANORAMICA. € 420.000

VIA PARMA interno, molto tranquillo e soleggiato, piano alto con ascensore, mq. 71, atrio, soggiorno, cucina abitabile, balcone ampio, bagno con finestra, camera matrimoniale. Posti auto condominiali. A.P.E. G. € 200 mila.

VIA CASTEL RONCOLO, appartamento in CASA STORICA ristrutturato a nuovo, mq. 112, ampio salone con volte, cucina, 1 / 2 camere, bagno finestrato, corte interna. A.P.E. G € 485 mila tratt. + ev. garage.

VIALE EUROPA verso via Palermo, mq. 86, ingresso, soggiorno, cucina abitabile con veranda, 2 camere, bagno con finestra, balcone. A.P.E. G. € 295 mila tratt. + ev. garage doppio ad € 33 mila.

ZONA SAN QUIRINO verso passeggiate, Ultimo Piano con ascensore, ristrutturato, ampio soggiorno con angolo cucina, 2 camere, bagno con finestra, balcone, cantina e ampio Hobbyraum al piano soffitte. A.P.E. G. € 540 mila.

VIA WEGGENSTEIN, mq. 92, piano alto con ascensore, ingresso, soggiorno, cucina abitabile, 2 camere da letto, bagno, 2 balconi. A.P.E. G. € 390 mila. VIA MONTETONDO appartamento finemente ristrutturato con vista sul verde, mq. 112, ingresso, ampio soggiorno, cucinino, camera matrimoniale, seconda camera molto ampia, guardaroba, doppi servizi, balcone. A.P.E. G € 580 mila + ev. garage. VIA PARMA piano alto con ascensore, mq. 92 da sistemare, ampio soggiorno, cucina abitabile, 2 camere matrimoniali, bagno finestrato, 2 balconi. P.auto condominiali. A.P.E. G 270 mila tratt. VIA CARDUCCI - IN CASA D’EPOCA, da ristrutturare, mq. 149, ampio atrio, salotto, cucina, 3 camere, bagno, grande cantina e grande soffitta. A.P.E. G. FINEMENTE RISTRUTTURATO - CORSO LIBERTÀ piano alto con ascensore, ristrutturato, mq. 144, atrio, ampio soggiorno, cucina abitabile, dispensa, disbrigo con ampio guardaroba, 1 camera matrimoniale con bagno padronale, 2 camere da letto, secondo servizio, 2 balconi, ampio garage. A.P.E. G. VIA MUSEO appartamento su due livelli con SPLENDIDA TERRAZZA, ingresso, salone, cucina, 3 camere da letto, doppi servizi, stanza hobby, lavanderia. A.P.E. G.

VIA TORINO interno verso passeggiate, mq. 73, cucina con cucinino, bagno con finestra, camera singola, camera matrimoniale, veranda. Posto auto condominiale. A.P.E. G. € 260 mila tratt.. BRONZOLO in posizione tranquilla sul verde, appartamento su due piani di mq. 213, salone, 2 terrazze, cucina con ampio balcone, dispensa, 3 bagni, 3 ampie camere, stanza guardaroba, ripostiglio. A.P.E. G. € 395 mila. Ev. posti auto ad € 13 mila cad. e garage/magazzino di mq. 124 ad € 80 mila. PIAZZA VITTORIA interno e ristrutturato a nuovo: appartamento composto da soggiorno con angolo cottura, bagno, camera matrimoniale, terrazza. A.P.E. G. € 249 mila. VIA ROMA piano alto con ascensore mq. 129, ingresso, cucina abitabile, salotto, 3 camere, doppi servizi, 3 balconi. A.P.E. G.. + ev. garage. INTERNO Viale Druso sulle passeggiate, appartamento in splendida posizione tranquilla e con vista sul verde, mq. 74, atrio, cucina abitabile, salone, camera, bagno, ripostiglio, ampio balcone. A.P.E. G. € 240 mila tratt. + garage ev. garage.

VISITATE IL SITO www.sabrinamanzelli.it per visionare piantine, foto ed altre proposte immobiliari.

Sabrina Manzelli - AGENZIA IMMOBILIARE Via Cassa di Risparmio, 5 - Bolzano - Cell. 348/2472188 www.sabrinamanzelli.it - sabrina@sabrinamanzelli.it

Grafica: QuiMedia

2240 VIA BARLETTA: AMPIO QUADRILOCALE DI 120 MQ. Soggiorno, cucina, tre stanze, bagno, BALCONE, VERANDA, cantina, posto auto cond. ESPOSIZIONE SUD/NORD. C.E.G. € 385.000 2239 VIA VISITAZIONE: BILOCALE IN OTTIMO STATO DI 70 MQ. Ampia zona giorno con angolo cottura, una stanza, bagno, 2 BALCONI, cantina, p. auto cond. assegnato. C.E.G. € 320.000 2238 VIA MILANO: AMPIO TRILOCALE di 90 mq, soggiorno, cucina, due stanze, bagno finestrato, BALCONE, cantina, p. auto cond., POSIZIONE INTERNA! C. E.G. € 265.000 2235 VIA SASSARI: BILOCALE IN OTTIMO STATO di 56 mq, soggiorno con angolo cottura, stanza da letto, bagno, BALCONE, cantina, ULTIMO PIANO CON ASCENSORE! POSIZIONE INTERNA! C.E.G. € 186.000 2220 VIA DEL PARCO: TRILOCALE PARI AL NUOVO DI 120 MQ. “CASA CLIMA A!” Soggiorno, cucina, due stanze, due ripostiglio, cantina, GIARDINO PRIVATO, garage e p. auto cond. C.E.A. € 390.000 2219 VIA GUNCINA: TRILOCALE IN OTTIMO STATO DI 108 MQ. Soggiorno, cucina, 2 stanze, 2 bagni finestrati, ripostiglio, TERRAZZA, GIARDINO PRIVATO, cantina, extra garage. C.E.G. € 555.000 2211 VIA CRISPI: AMPIO QUADRILOCALE DI 130 MQ. SUBITO DISPONIBILE! L’immobile si compone di ingresso, soggiorno, cucina abitabile, tre stanze da letto, bagno, cantina e p. auto cond. C.E.G. € 420.000 2210 VIA V. VENETO: BILOCALE PARI AL NUOVO DI 126 MQ. Soggiorno con angolo cottura, stanza, 2 bagni, BALCONE, 3 ripostigli, cantina, posto auto condominiale, extra p. auto di proprietà coperto. C.E.G. € 360.000 2188 VIA MICHAEL PACHER: TRILOCALE di 90 mq. Subito disponibile! Soggiorno, cucina, due stanze, bagno, TERRAZZA, cantina. POSIZIONE INTERNA! ESPOSIZIONE EST/OVEST. C.E.G. € 390.000 2176 SAN MAURIZIO: VILLETTA A SCHIERA NUOVA COSTRUZIONE! “CASA CLIMA A”. Disposta su due livelli soggiorno, cucina, 3 stanze, 3 bagni, hobbyraum, GIARDINO, TERRAZZA, cantina, p. auto e due box € 840.000 2146 VIA ROEN: BILOCALE IN OTTIMO STATO di 60 mq, soggiorno, cucina, bagno finestrato, BALCONE, cantina, extra acquisto garage. OTTIMA POSIZIONE INTERNA! ESPOSIZIONE OVEST! C.E.F. €. 249.000 2137 VIALE VENEZIA: TRILOCALE di 95 mq, soggiorno, cucina, 2 stanze da letto, 2 bagni finestrati, 2 BALCONI, eventuale posto auto, extra acquisto garage.


OFFERTA

SENSAZIONALE

€1,00

Hamburger di bovino conf. da 2x100 g, per confezione € 5,00 / kg

Macinato misto di suino e bovino

Fettine di fesa di suino

conf. da 200 g, per confezione

conf. da 500 g per confezione

€ 5,00 / kg

€ 9,98 / kg

€1,50

35% BILLIGER €5,50

SCONTO DEL

33%

€1,99

€1,00 Brennero, Bressanone, Brunico, Castelrotto, Egna, 2x a Lagundo, Lana, Naturno, Perca, Prato, Rifiano, Silandro, Sinigo, San Martino In Badia, San Paolo/Appiano, Soprabolzano/Renon, Varna

35% BILLIGER €4,99

SCONTO DEL

50%

Brimi Mozzarella

Danone Topfencreme

normale o senza lattosio, 125 g 1 conf. + 1 conf. gratis

crema al quark gusti assortiti, 180 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 1,55 €6,20 / kg

-39%

DA 3 CONF.

€ 1,00

€ 2,78 / kg

€ 3,39

Wagner Piccolinis pizzette surgelate gusti assortiti, 270 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€6,28 / kg

-39%

gusti assortiti, 900 ml 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 3,60

€ 2,00 / l

-25%

DA 2 CONF.

-30%

Erika gelato

DA 3 CONF.

DA 2 CONF.

€ 1,45

Mila burro 125 g a partire da 3 confezioni

€ 0,89 € 7,12 / kg

Latteria Brunico Latte UHT parzialmente scremato 1,5% di grassi, 1 l a partire da 2 confezioni

€ 0,99

€ 0,69

€ 0,69 / l

Lavazza caffè Qualità Rossa

€ 6,59

€ 3,99

macinato, conf. da 2x250 g ta partire da 2 confezioni

€ 7,98 / kg

Pasta Barilla formati classici, assortiti, 500 g a partire da 3 confezioni

€ 0,79

€ 0,59 € 1,18 / kg

-51%

DA 10 CONF.

Rieper farina di grano tenero tipo 00 gialla, 1 kg a partire da 10 confezioni

Mautner Markhof sciroppo di frutta

€ 1,20

€ 0,59 € 0,59 / kg

€ 3,20

gusti assortiti, 700 ml 1 bottiglia + 1 bottiglia gratis

€ 2,29 / l

C.R.M. pane per tramezzini 250 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 1,55 € 3,10 / kg

Dixan Classico

€ 11,50

detersivo liquido per lavatrice, conf. da 2x21 lav. 2,73 l 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 2,11 / l

Kellogg's Choco Krispies Chocos o Tresor Choco Nougat cereali, 375 g 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 3,30

Tempo fazzoletti assortiti, conf. da 10x9 pz. o da 12x9 pz., 1 conf. + 1 conf. gratis

Le offerte hanno validità in tutte le filiali MPREIS dell'Alto Adige dal 27/04/2018 al 13/05/2018, IVA inclusa, fino ad esaurimento scorte. I prezzi originari sono i nostri vecchi prezzi di vendita. Salvo errori di stampa.

€ 4,40 / kg

€ 2,20 € 1,10/conf.

Felix Ghiottonerie cibo per gatti gusti assortiti conf. da 4x100 g 1 conf. + 1 conf. gratis

Cosy carta igienica 3 veli, 150 strappi, 10 rotoli 1 conf. + 1 conf. gratis

€ 2,30 €2,88 /kg

€ 4,89 € 2,45 / conf.

www.mpreis.at


e-BIKE

e-BONUS

e-BIKE e-BONUS

Fino a â&#x201A;¬ 500 per il tuo nuovo traguardo.

Quiba 9 2018  
Quiba 9 2018