Condizioni generali - Athesia Medien

Page 1

CGV

Condizioni generali di vendita e pagamento DI MEDIA ATHESIA / ATHESIA DRUCK SRL Art. 01 Disposizioni e oggetto del contratto Le presenti Condizioni Generali regolano, salvo variazioni fissate per iscritto, la fornitura di prodotti e servizi effettuata da Athesia Druck Srl / Athesia Medien (l’Azienda) al cliente (il Committente) riportata sul foglio di incarico sulla facciata anteriore delle presenti Condizioni Generali, e, in ogni caso, tutte le prestazioni svolte dall’Azienda. Fatti salvi accordi scritti contrari, la stipula di un contratto di fornitura tra le parti sottintende l’accettazione delle presenti Condizioni Generali da parte del Committente. 1.1. Le offerte presentate da agenti, rappresentanti e persona­ le di assistenza alla vendita dell’Azienda hanno valore impe­ gnativo per l’Azienda soltanto dopo essere state confermate dalla stessa. 1.2. L’invio delle presenti Condizioni Generali non implica di per sé l’accettazione di eventuali offerte consegnate nel corso di trattative in corso; tuttavia, lo stesso sostituisce le Condi­ zioni Generali eventualmente presentate da una delle parti in un momento precedente. 1.3. Nel caso in cui da parte dell’Azienda vengano inviati listini o descrizioni di prodotti non provvisti della dicitura “offerta”, “preventivo” o “conferma dell’ordine”, questi non possono essere considerati tali. Se l’offerta riporta espressioni come “senza garanzia”, “salvo esaurimento scorte” e simili, in caso di accettazione da parte del Committente, detta offerta non risulta vincolante per l’Azienda, salvo conferma da parte di quest’ultima. L’offerta dell’Azienda è irrevocabile soltanto nel caso in cui sia stata emessa dall’Azienda stessa in quanto tale e sia stata provvista dell’indicazione di una data di scadenza. Gravi ed evidenti errori nell’offerta liberano l’Azienda dalle prestazioni in essa riportate. 1.4. Se l’inserzionista si ritira dopo il termine accettazione inserzioni, l’inserzionista deve a ­ ll’Azienda una retribuzione unica pari al 25% dell’aggiudicazione come compensazione per i lavori già svolti. 1.5. Se non esplicitamente espresso, le forniture avvenute tra le parti, sulle quali vengono applicati i termini e le condizioni generali presenti, sono regolate dalla legge italiana. Art. 02 Il presente documento di incarico rappresenta esclusi­ vamente una proposta di incarico all’Azienda, irrevocabile dal cliente per la durata di 3 giorni. Art. 03 Soltanto mediante espressa o fattiva accettazione della proposta, l’incarico diviene vincolante. Art. 04 Qualsiasi variazione della proposta richiede la forma scritta. Le eventuali variazioni non scritte non hanno validità. Art. 05 Il Committente è responsabile della tempestiva for­ nitura della corrispondente documentazione e della corret­ tezza del testo: nel caso in cui i materiali per la stampa non vengano forniti in modo tempestivo, l’Azienda non è tenuta alla pubblicazione della corrispondente inserzione; nel caso in cui la pubblicazione non avvenga per ritardata consegna dei materiali per la stampa, il Committente è tenuto a pagare una pena convenzionale pari al 100% del prezzo pattuito.

Art. 06 I materiali per la stampa (in forma digitale o analogi­ ca) vengono restituiti soltanto su espressa richiesta scritta del Committente. L’autorizzazione alla stampa si considera conferita anche nel caso in cui le stampe di prova non siano state approvate entro i termini stabiliti. Art. 07 Eventuali reclami non autorizzano il Committente a ritardare o sospendere il pagamento di singole fatture; i re­ clami presentati entro i termini e in forma corretta verranno elaborati soltanto in seguito al pagamento di tutte le rate in scadenza. Art. 08 L’esecuzione parziale della presente proposta di inca­ rico, se dovuta a carenti istruzioni da parte del Committente, autorizza Athesia a revocare lo sconto concesso per grandi volumi oppure ad esigere il 100% del prezzo pattuito per la parte non eseguita. Art. 09 L’Azienda non è responsabile di errori o danni avve­ nuti a causa di indicazioni errate o poco chiare da parte del Committente. Se nel corso della stampa si sono verificati degli errori minori o sono presenti scostamenti di colore rispetto all’originale dovuti al procedimento, il Committente in nessun caso è autorizzato a richiedere un risarcimento danni o la restituzione del prezzo pattuito. Solamente in caso di stampa molto scadente o errata delle inserzioni da parte dell’appaltatore, il Committente ha diritto alla rettifica da parte dell’Azienda o ad un’inserzione sostitutiva, ma soltanto nella misura in cui lo scopo dell’inserzione è stato leso. Una riduzione del pagamento è completamente esclusa. Qualsi­ asi altra responsabilità per l’Azienda è esclusa. Si specifica espressamente che qualsiasi tipo di reclamo deve avvenire in forma scritta entro 10 giorni dalla pubblicazione. Allo scadere di tale lasso di tempo, qualsiasi reclamo non sarà valido. Nel caso in cui un reclamo venga ricevuto entro i termini, esso verrà elaborato esclusivamente se è stata saldata la fattura corrispondente. Art. 10 Le richieste di posizionamento vengono accettate senza garanzia. L’Azienda non si assume alcuna responsabilità per la fedele riproduzione di inserzioni in caso di trasmis­ sione telefonica delle inserzioni, modifiche delle stesse e documentazione errata (digitale o analogica). Art. 11 L’esclusione di concorrenti può essere concordata esclusivamente per pagine che si fronteggiano; nel caso in cui sia presente una diversa clausola nella proposta di incarico, questa è inefficace, pur rimanendo valido l’incarico in quanto tale. Art. 12 Il Committente è tenuto a procurarsi le autorizzazioni per la pubblicazione delle inserzioni eventualmente prescritte dalla legge e, nella misura in cui questo sia prescritto, deve comunicare all’Azienda i dati da pubblicare obbligatoriamen­ te, ovvero integrare in tal senso l’inserzione. In assenza di tale integrazione, ovvero in caso di annunci non autorizzati, l’Azienda non è obbligata a pubblicare l’annuncio. In ogni caso il Committente si impegna a liberare l’Azienda da qualsiasi richiesta di terzi in relazione alla pubblicazione degli annunci oggetto del presente contratto. Art. 13 Il Committente conferma di essere in possesso del diritto di utilizzo dei testi, slogan pubblicitari, marchi e altre immagini, e ne conferma altresì la legalità; per questo motivo soltanto il Committente può esserne considerato responsabi­ le verso le autorità e verso terzi.


CGV

Art. 15 Condizioni di pagamento

15.1. Il pagamento dei prodotti e/o delle prestazioni forniti deve avvenire nei tempi e modi indicati nell’incarico, senza alcuna deroga; se tempi e modi non sono indicati nell’incari­ co, si applicano quelli riportati in fattura. 15.2. Per qualsiasi incarico si applicano i listini validi al momento della conferma. Tutti i prezzi sono indicati al netto dell’IVA di legge.

15.3. Eventuali pagamenti versati ad agenti, rappresentanti e personale ausiliario di vendita dell’Azienda si considerano non effettuati, finché gli importi relativi non vengono accredi­ tati all’Azienda. 15.4. Qualsiasi ritardo o irregolarità nel pagamento autoriz­ za l’Azienda ad interrompere le forniture e a sospendere i contratti in corso, anche se non sono riferiti al pagamento in questione, e autorizza l’Azienda ad esigere un eventuale rim­ borso danni. A partire dalla scadenza del pagamento e senza necessità di sollecito l’Azienda ha in ogni caso diritto agli interessi di mora calcolati a norma della legge 231/02, nonché al rimborso di tutti i costi derivanti dal ritardato e/o mancato pagamento. 15.5. In caso di contestazione o controversia il Committente non è autorizzato a compensare all’Azienda eventuali crediti, indipendentemente dalla loro origine. 15.6. Resta salvo il diritto dell’Azienda di esigere un acconto.

15.7. In mancanza di altri specifici accordi scritti, il Commit­ tente deve effettuare i pagamenti a favore dell’Azienda entro i termini concordati. Nel caso in cui ricevute bancarie, tratte, cambiali o assegni non possano essere incassati, l’Azienda è autorizzata ad addebitare al Committente le spese bancarie e di protesto. 15.8. In caso di ritardo di un saldo di anche una sola fattura del Committente, l’Azienda è autorizzata ad interrompere immediatamente l’esecuzione del contratto e a sciogliere tutti i contratti stipulati con il medesimo cliente, senza che per questo ne nasca alcun diritto (rimborso danni, ecc.) del Committente. In un caso simile è invece il Committente, a norma dell’art. 1382 CC, fatti salvi eventuali altri diritti di risarcimento da parte del Committente, ad essere tenuto a corrispondere all’Azienda la pena convenzionale del 75% dell’intero importo rimanente, riferito alle parti dei singoli contratti non ancora effettuate. I lavori già svolti dall’Azienda devono invece essere saldati interamente. Art. 16 Forza maggiore e ineseguibilità

16.1. Nel caso si verifichino eventi dovuti a cause di forza maggiore che impediscono la produzione negli stabilimen­ ti dell’Azienda o che la limitano notevolmente, la parte contrattuale colpita non può essere ritenuta responsabile del ritardato adempimento finché le cause di forza maggiore perdurano. In caso di forza maggiore il Committente non ha il diritto di recedere dal contratto o di esigere eventuali risar­ cimenti danni. Nel caso in cui l’esecuzione della prestazione sia definitivamente impossibile, l’obbligazione dell’Azienda si estingue.

16.2. Nel caso in cui, per un qualsivoglia altro motivo impre­ vedibile per un’impresa del settore con normale esperienza, prima dell’adempimento delle obbligazioni dell’Azienda, l’adempimento stesso divenga ineseguibile alle condizioni originariamente concordate, modificando la relazione di più del 10 percento, l’Azienda ha facoltà di esigere una variazione delle condizioni contrattuali e, nel caso non si raggiunga un accordo, di dichiarare la risoluzione del contratto. Art. 17 Cessione del contratto 17.1. In assenza di un’autorizzazione scritta da parte dell’A­ zienda, il Committente non può cedere la propria posizione nel contratto o in singoli rapporti vincolanti da esso derivanti. Art. 18 Interpretazione, modifica di clausole i­ nefficaci 18.1. Gli eventuali allegati sono parte integrante dei contratti a cui si riferiscono. Qualsiasi riferimento a listini, condizioni generali e altri documenti dell’Azienda o di terzi, si riferisce, salvo indicazioni diverse, ai documenti validi al momento in cui è stato fatto il riferimento; i rispettivi documenti tra le parti precedentemente validi sono inefficaci. 18.2. Dichiarazioni effettuate o comportamenti tenuti dalle parti nel corso delle trattative o nel corso dell’adempi­ mento dell’incarico possono essere presi in considerazione esclusivamente per l’interpretazione del contratto a cui si riferiscono. 18.3. Qualsiasi modifica o integrazione apportata dalle parti a contratti a cui si applicano le presenti Condizioni Generali, per essere efficace necessita della forma scritta. Lo scosta­ mento da una o più disposizioni delle presenti Condizioni Generali non può essere interpretato in modo estensivo o analogo per altre e non sottintende la volontà di non applica­ re le Condizioni Generali nella loro interezza. 18.4. In caso di disposizioni contrattuali invalide o inefficaci, il contratto deve essere interpretato nel suo complesso come se contenesse tutte le clausole con cui è possibile ottenere in modo legale lo scopo essenziale perseguito dall’accordo contenuto nella clausola in questione. Art. 19 Diritti d’autore 19.1. Nel caso vengano violati diritti di riproduzione o diritti d’autore di terzi, della loro violazione risponde esclusivamen­ te il Committente. 19.2. Il Committente dichiara inoltre di liberare l’Azienda da qualsiasi responsabilità, mantenendola indenne da eventuali contestazioni e/o denunce sporte verso di lei, nonché di ac­ collarsi gli eventuali costi di avvocatura addebitabili e/o che debba sostenere. Art. 20 Foro competente 20.1. Per qualsiasi controversia derivante dai contratti a cui si applicano le presenti Condizioni Generali o in qualsiasi modo ad essi correlata è competente esclusivamente il foro di Bolzano (Italia). La redazione, ovvero il reparto inserzioni, si riserva ­all’occorrenza il diritto di rifiutare delle inserzioni.

87

Sconti CGV ...

Art. 14 Nel caso in cui, nel corso dell’attuazione del contratto, subentri una variazione dei prezzi delle inserzioni, il Com­ mittente è tenuto a rispettare i nuovi prezzi, sempre che la variazione di prezzo entri in vigore prima della pubblicazione del relativo annuncio.