Page 1

BILANCIO SOCIALE 2018

persone e territori in evoluzione


INDICE 0. INTRODUZIONE Presentazione del Presidente

pg 3

Nota metodologica

pg 5

1. L’IDENTITÀ La Storia di Studio Progetto Cooperativa Sociale

pg 9

Organigramma

pg 16

La Mission

pg 18

I portatori di interesse/Stakeholders

pg 18

I valori di riferimento e gli impegni

pg 19

2. SINTESI DELLA RENDICONTAZIONE SOCIO-ECONOMICA Riclassificazione del Conto Economico Sintesi degli indicatori sociali della cooperativa

pg 25 pg 29

3. LA RELAZIONE SOCIALE Il Consiglio di Amministrazione

pg 45

Relazione Organi di Staff

pg 46

A - 381/91 AREA Infanzia – Minori – Giovani - Formazione

pg 55

AREA Disabilità

pg 58

AREA Sanità

pg 60

AREA Salute Mentale

pg 61

B – 381/91 AREA Inserimento Lavorativo

pg 65

4. DIALOGO CON GLI STAKEHOLDERS

pg 70

5. PROGETTI DI SOLIDARIETA’ Sostegno a progetti di solidarietà

pg 73

6. RIFLESSIONI FINALI

pg 75 1


2


PRESENTAZIONE DEL PRESIDENTE Cari soci e socie, amici ed amiche, lettori e lettrici, benvenuti alla tredicesima edizione del nostro bilancio sociale. Anche quest’anno ci siamo impegnati a raccogliere alcuni importanti dati sul nostro lavoro, nella speranza che possano rappresentare i grandi sforzi che facciamo ogni giorno. Per la prossima annualità stiamo preparando, in questo senso, grandi novità: il nostro bilancio sociale cambierà volto e forma, per cercare di proporvi i numeri in maniera sempre più semplice, accessibile e comprensibile. Inventare, costruire e organizzare servizi sociali per il territorio è un’avventura che ci appassiona, ci sfida e ci stimola a ricercare soluzioni creative e a mettere in gioco ogni nostra risorsa. Lo strumento che avete fra le mani vuole essere una sintesi del nostro entusiasmo e intende condensare il senso delle nostre passioni, della nostra spinta evolutiva e dei nostri traguardi. Ci auguriamo dunque che riesca a raccontarvi, sia oggi che in futuro, l’idea che abbiamo di welfare e le nostre proposte per una società che sia sempre più attenta ai bisogni dei più deboli. Un ringraziamento sincero a chi da sempre ci sostiene: le istituzioni, i cittadini, i soggetti privati che assieme a noi cercano di promuovere il cambiamento, i soci e i lavoratori: è il loro impegno quotidiano che rende ogni sogno possibile. Buona lettura.

Il Presidente della Cooperativa Studio Progetto Andrea Rilievo

3


4


NOTA METODOLOGICA: IL PROCESSO DEL BILANCIO SOCIALE La metodologia adottata nella formulazione del documento presenta le seguenti caratteristiche:  Adozione dello standard di riferimento GBS “Gruppo Bilancio Sociale” che meglio si addice alla realtà della Cooperativa  Riferimento alle linee guida ministeriali sull’impresa sociale emanate tra il 2007 ed il 2008.  Attivazione di un gruppo di lavoro interno con lo specifico compito di seguire le varie fasi che portano all’impostazione e alla redazione del Bilancio Sociale. Lo stesso si è avvalso del prezioso lavoro di squadra tra consiglio di amministrazione, aree, soci e lavoratori della cooperativa.  Estrapolazione, dei dati riportati nel Bilancio Sociale, dai data base della cooperativa, dai verbali del Consiglio di Amministrazione, dalle relazioni dei settori. Il Bilancio Sociale 2018 è così suddiviso: 1. IDENTITA’: viene riassunta la storia della cooperativa, l’organizzazione interna, la mission, i portatori d’interesse, i valori di riferimento e gli impegni. 2. RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: vengono riportati i principali indicatori della cooperativa sociali ed economici. 3. RELAZIONE SOCIALE del Consiglio di Amministrazione, Organi di Staff e dei Settori. 4. DIALOGO CON GLI STAKEHOLDERS 5. PROGETTI DI SOLIDARIETA’ che la cooperativa sta sostenendo Alla fine del documento vengono riportate le riflessioni finali del Consiglio di Amministrazione.

5


6


1.L’IDENTITÀ

7


8


La storia della Cooperativa Studio Progetto .... una linea continua 1989 Atto Costitutivo di Studio Progetto S.C.a.r.l. e avvio Progetto Giovani Valdagno e Assistenza Domiciliare Castelgomberto. 1990 Assistenza Minori comune di Cornedo e CEOD Salute Mentale nel comune di Recoaro Terme ULSS 7. 1991 Progetto Giovani di vallata. 1992 Assistenza Domiciliare comune di Trissino. 1993 Collaborazione alla nascita cooperativa Recoaro Solidale che gestirà il CEOD nel comune di Recoaro Terme. 1994 Programma Socio Riabilitativo “Il Faro” per pazienti psichiatrici. 1995 Ampliamento Ufficio Amministrativo. 1996 Servizio INFORMABUS per i comuni di Recoaro Terme, Cornedo, Castelgomberto. Programma Socio Riabilitativo per disabili “Ufficio Servizi No Problem” 1997 Servizio di Assistenza Domiciliare per i comuni di Trissino e Brogliano. 1998 Centro di aggregazione giovanile TRIBU’ nel comune di Valdagno. 9


1999 All'interno del Progetto “Una Strada, una casa” nasce un centro di aggregazione denominato “Egocentro” con i fondi regionali per la lotta alla droga. 2000 Avvio di una nuova collaborazione con il Comune di Castelgomberto per la realizzazione di un Centro Educativo e di sostegno per minori in stato di difficoltà. Centri Estivi nei Comuni di Brogliano e Trissino. 2001 Sportello di informazione “EuroDesk” con il Comune di Valdagno. 2002 Progetto di acquisizione e ristrutturazione dell'immobile sito a Cornedo in Via Monte Ortigara 115B quale nuova sede della Cooperativa. 2003 Progetto triennale “Crea-attiva-mente” finanziato dalla legge regionale 309. 2004 Approvato il nuovo Statuto. Con questo atto la Cooperativa è a scopo plurimo. 2005 Nuovo settore inserimento lavorativo “Studio Splendor” che gestisce attività di pulizie civili. 2006 Distribuzione questionario per rilevare il benessere percepito dai soci all'interno della Cooperativa. 2007 Presentazione dei risultati emersi dal questionario “Benessere dei Soci”. Pubblicazione Bilancio Sociale 2006. 2008 Il servizio No Problem ha ottenuto l’autorizzazione all’esercizio e l’accreditamento regionale ai sensi della L.R. 22/02. 2009 Conclusione del lavoro committenti/pubblici.

di

rilevazione

10

di

soddisfazione

degli

enti


2010 Certificazione UNI ISO 9001-2008. Premio “Progresso Economico” della Camera di Commercio di Vicenza. 2011 Avvio nuova governance di Cooperativa. 2012 Adesione al consorzio Veneto in Salute – Padova.

2013 Certificazione OHSAS 18001.

2014 Approvazione del Modello Organizzativo 231. Avvio progetto “Terraferma” accoglienza richiedenti asilo.

2015 Accorpamento area Formazione con l’area Infanzia-Minori-Giovani.

2016 Servizio Integrazione Scolastica ULSS 5.

2017 Indagine interna sulla Responsabilità Sociale d’Impresa in collaborazione con l’università Cà Foscari di Venezia – DGR 948/2016

2018 Inizio percorso, in collaborazione con l’università Cà Foscari di Venezia e Irecoop Veneto, che consenta di avere un servizio di accompagnamento avanzato utile per predisporre il bilancio sociale con un sistema di valutazione degli impatti sociali.

11


SOCI E DIPENDENTI

12


13


SOCI e DIPENDENTI 300

250

200

150

100

50

0 di cui soci tot.lavoratori

1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 0 5 5 7 9 14 17 21 19 25 30 29 30 27 31 33 36 37 42 47 48 49 53 55 70 67 67 80 122 139 0

3

8

12

14

22

26

33

36

36

33

41

36

35

14

37

37

45

52

61

73

62

78

108

109

127

142

134

184

207

245


15


GA IGRAMMA

ASSEMBLEA SOCI

PRESIDENTE

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

AMMINISTRAZIONE

AREA INFANZIA MINORI GIOVANI FORMAZIONE

RISORSE UMANE

QUALITA' SICUREZZA AMBIENTE 231

AREA SANITA'

COMUNICAZIONE E MARKETING

AREA DISABILITA'

UFFICIO PROGETTAZIONE

AREA SALUTE MENTALE

DIREZIONE E COORDINAMENTO

AREA INSERIMENTO LAVORATIVO

Organi di staff: sono organi che sviluppano una competenza specializzata e che forniscono consigli e suggerimenti alle funzioni di line per supportare i processi decisionali e al cda per progettare le linee politico strategiche di governo. Organi di line: gli organi di line hanno l'autorità formale di prendere le decisioni poiché la direzione generale delega una parte delle decisioni ai livelli gerarchici inferiori. Svolgono attività di gestione, di acquisizione e/o trasformazione e/o cessione di beni o servizi.

16


ORGANIGRAMMA SICUREZZA RAPPRESENTANTE LEGALE DATORE DI LAVORO

RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE

MEDICO COMPETENTE

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

ADDETTI INCENDIO ED EMERGENZA

CONSULENTE ESTERNO

ADDETTI PRONTA EVACUAZIONE

17

ADDETTI PRONTO SOCCORSO


LA MISSION STUDIO PROGETTO Società Cooperativa Sociale:  si ispira ai principi del movimento cooperativo mondiale: la mutualità, la solidarietà, la democraticità, l’impegno, l’equilibrio e condivisione delle responsabilità, lo spirito comunitario ed un equilibrato rapporto con lo Stato e le istituzioni pubbliche;  persegue l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di servizi socio-sanitari ed educativi e lo svolgimento di attività imprenditoriali finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate;  eroga servizi centrati sulla persona (intesa come beneficiario, socio e lavoratore) con particolare attenzione alla qualità e alla professionalità;  è inserita nel proprio territorio e si propone come antenna in termini di ascolto dei bisogni e come interlocutore/co-progettatore delle politiche sociali;  si propone di essere promotore del benessere e di una migliore qualità di vita dei soci e dei beneficiari, dando impulso a cambiamenti e stimoli nella collettività.  agisce mediante uno sviluppo progettuale programmato attivando strumenti di ricerca, produzione di idee, confronto e formazione per innovare e creare attività e servizi rimanendo competitiva sul mercato;  garantisce, tutela e promuove i diritti dei lavoratori;  si prefigge di condividere un pensiero di cooperativa incoraggiando il senso di appartenenza dei soci attuali e futuri;  collabora attivamente con soggetti pubblici, privati e del Terzo Settore stimolando il lavoro di rete.

LA MAPPA DEGLI STAKEHOLDERS

Volontari

Mondo Cooperativo Committenza

Familiari Utenti

Utenti Soci Lavoratori Pubblica Amministrazione 18

Fornitori

Territorio

Clienti


STAKEHOLDERS

VALORI DI RIFERIMENTO/ASPETTATIVE

I Soci

 Favorire il rispetto e la promozione della Mission  Dare spazio alle idee e ascoltare i bisogni  Incentivare i momenti assembleari Condivisione e rispetto della  CdA aperto; promuovere la Mission e promozione del senso comunicazione e favorire la di appartenenza circolazione delle decisioni Democraticità, partecipazione  Sviluppo e ricerca di nuovi ambiti attiva e ascolto delle idee lavorativi Promozione e sviluppo delle  Dotazione e applicazione delle attività della cooperativa regole organizzative (regolamento Trasparenza e correttezza nella interno, protocollo di gestione funzionamento)  Dotazione di strumenti rendicontazione e verifica (es. bilancio sociale, controllo di gestione)

  

Gli utenti

 Professionalità, competenza tecnica, sensibilità  Capacità di relazione  Aiuto nel mantenimento/ aumento dell’autonomia  Essere da portavoce dei loro bisogni  Flessibilità e innovazione del servizio  Informazioni sul servizio  Struttura accogliente  Attrezzature adeguate

19

IMPEGNI

 Formazione costante degli operatori  Attenzione alle assunzioni  Figure professionali adeguate  Lavoro e supporto in equipe  Ascolto dei bisogni e ricerca di risposte adeguate  Percorsi flessibili e personalizzati  Sviluppo di nuove progettualità  Promozione della redazione e diffusione della Carta del Servizio  Investimenti sulle strutture e attrezzature


  

I Lavoratori 

La Committenza

La Pubblica Amministrazione

 Rispetto e informazione sul contratto di lavoro e della normativa vigente  Garantire condizioni di sicurezza e salute  Sviluppo e ricerca di nuovi ambiti Rispetto della dignità e lavorativi offrendo spazio alle idee e dei diritti del lavoratore ascoltando i bisogni Mantenimento del  Garantire equipe periodiche, posto di lavoro supervisioni e formazione in ambito Incentivare e qualità/sicurezza/responsabilità/ambie nte valorizzare la professionalità  Monitorare lo stato di benessere Ambiente e clima di  Dotazione di strumenti adeguati all’espletamento delle mansioni lavoro positivo e collaborativo  Favorire l’adesione a socio nel rispetto Condivisione della dei tempi del lavoratore Mission  Fornire i documenti di riferimento della cooperativa (statuto e regolamento)  Garantire adeguata formazione e informazione ai lavoratori in materia di sicurezza aziendale e ambientale

Qualità Professionalità Flessibilità Oculatezza nella gestione economica  Attenzione alle norme cogenti in materia sicurezza e ambientale

 Garanzia di professionalità a costi adeguati  Investimenti pianificati e costante attenzione alle strutture e all’ambiente in cui si svolge il servizio  Formazione continua  Disponibilità alla co-progettazione e all’ascolto delle esigenze  Velocità e prontezza nelle risposte  Dare visibilità al lavoro e alla collaborazione con la committenza

 Essere interlocutori e co-progettatori delle politiche sociali

 Stimolare la discussione e il confronto  Partecipazione a tavoli di lavoro (es. piani di zona)

   

20


 Conoscenza della cooperativa Il Territorio  Soggetti attivi nelle (la cittadinanza e politiche sociali del tutte le sue forme di territorio aggregazione formali ed informali)  Ascolto e attenzione ai bisogni  Lavoro di rete

 Promuovere l’accesso ai servizi esistenti anche attraverso la Carta del Servizio  Aumentare e migliorare gli strumenti promozionali e le modalità di comunicazione con l’esterno  Aumentare le occasioni di presenza pubblica  Far parte dei tavoli di lavoro decisionali locali anche come portavoce dei bisogni  Favorire il lavoro di rete  Garantire l’impegno specifico per proteggere l’ambiente compreso l’utilizzo delle risorse sostenibili e la mitigazione degli aspetti ambientali critici costudendo un quadro di riferimento per fissare gli obiettivi ambientali e un impegno per il miglioramento continuo e protezione dell’ambiente incluse la prevenzione dell’inquinamento;

Il Mondo della cooperazione sociale

 Rispettare, applicare e divulgare il Codice Etico  Rappresentare la cooperazione sociale nelle sedi opportune  Apertura e collaborazione attraverso tavoli comuni, scambio di idee e di buone prassi  Essere attivi all’interno degli enti associativi cooperativi ai quali si è iscritti

 Promozione del Codice Etico  Lavoro di rete

21


 Rispetto della dignità dell’utente e del suo benessere  Coinvolgimento e costante informazione sul servizio

 Rispettare gli impegni presi nei confronti degli utenti  Promuovere la divulgazione della Carta del Servizio nei diversi settori  Garantire una costante comunicazione con diverse modalità a seconda del servizio  Promuovere la rete utenti/famiglie

 Formazione e informazione rispetto alla cooperativa al servizio in cui è inserito  Crescita umana e personale

 Garantire l’affiancamento e mai la sostituzione di un lavoratore  Organizzare una consona formazione e informazione  Offrire opportunità e esperienze concrete, positive e gratificanti

I clienti

 Servizi puntuali, di qualità e di convenienza economica  Valenza sociale nel prodotto o servizio richiesto

 Garantire professionalità, qualità e puntualità  Mantenere un clima di accoglienza  Promuovere strumenti di rilevazione della soddisfazione dei clienti  Garantire un’attenzione all’ambiente con un impegno a soddisfare e rispettare i propri obblighi di conformità legislativa ambientale garantendone il rispetto e la valutazione periodica degli stessi

I fornitori

 Correttezza nei rapporti

 Rispettare gli impegni presi  Puntualità nei pagamenti

I familiari degli utenti

I volontari

22


2. SINTESI DELLA RENDICONTAZIONE SOCIO-ECONOMICA

23


24


RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO Stato Patrimoniale Abbreviato

31/12/2018

31/12/2017

Attivo B) Immobilizzazioni I - Immobilizzazioni immateriali

34.957

36.798

II - Immobilizzazioni materiali

795.249

793.601

III - Immobilizzazioni finanziarie

253.478

13.706

1.083.684

844.105

Totale immobilizzazioni (B) C) Attivo circolante

31/12/2018 I - Rimanenze

31/12/2017

25.256

24.668

1.338.569

1.091.238

1.324.303

1.081.819

14.266

9.419

370.995

670.391

1.734.820

1.786.297

43.023

49.276

2.861.527

2.679.678

5.200

4.602

IV - Riserva legale

183.928

141.828

V - Riserve statutarie

411.541

317.516

(1)

2.063

89.705

140.336

690.373

606.345

II - Crediti esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo IV - Disponibilita' liquide Totale attivo circolante (C) D) Ratei e risconti Totale attivo Passivo A) Patrimonio netto I - Capitale

VI - Altre riserve IX - Utile (perdita) dell'esercizio Totale patrimonio netto

25


B) Fondi per rischi e oneri C) Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato D) Debiti esigibili entro l'esercizio successivo esigibili oltre l'esercizio successivo E) Ratei e risconti Totale passivo

26

98.648

34.070

742.481

640.599

1.026.599

1.136.103

1.000.280

1.091.436

26.319

44.667

303.426

262.561

2.861.527

2.679.678


Conto Economico Abbreviato 31/12/2018

31/12/2017

A) Valore della produzione 1) ricavi delle vendite e delle prestazioni 4) incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

5.155.161

4.822.444

4.835

-

-

-

418.847

147.529

23.276

14.048

5) altri ricavi e proventi contributi in conto esercizio altri

31/12/2018 Totale altri ricavi e proventi

31/12/2017

442.123

161.577

5.602.119

4.984.021

161.715

145.332

1.074.210

928.244

107.073

66.182

-

-

2.899.412

2.613.611

b) oneri sociali

786.814

668.433

c/d/e) trattamento di fine rapporto, trattamento di quiescenza, altri costi del

237.070

227.539

214.245

185.389

22.825

42.150

3.923.296

3.509.583

-

-

a/b/c) ammortamento delle immobilizz. immateriali e materiali, altre svalutazioni delle immobilizz.

90.449

86.529

a) ammortamento delle immobilizzazioni immateriali

18.652

16.700

b) ammortamento delle immobilizzazioni materiali

71.797

69.829

5.600

4.000

Totale valore della produzione B) Costi della produzione 6) per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci 7) per servizi 8) per godimento di beni di terzi 9) per il personale a) salari e stipendi

personale c) trattamento di fine rapporto e) altri costi Totale costi per il personale 10) ammortamenti e svalutazioni

d) svalutazioni dei crediti compresi nell'attivo circolante e delle disponibilita' liquide

27


Totale ammortamenti e svalutazioni

96.049

90.529

(588)

807

12) accantonamenti per rischi

50.000

-

14) oneri diversi di gestione

66.342

69.033

5.478.097

4.809.710

124.022

174.311

11) variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci

Totale costi della produzione Differenza tra valore e costi della produzione (A - B) C) Proventi e oneri finanziari 16) altri proventi finanziari

-

d) proventi diversi dai precedenti

-

altri

395

Totale proventi diversi dai precedenti Totale altri proventi finanziari

375

395

375

395

375

17) interessi ed altri oneri finanziari -

-

altri

5.214

Totale interessi e altri oneri finanziari

7.799

5.214

31/12/2018 Totale proventi e oneri finanziari (15+16-17+-17-bis) Risultato prima delle imposte (A-B+-C+-D)

7.799

31/12/2017

(4.819)

(7.424)

119.203

166.887

20) imposte sul reddito dell'esercizio, correnti, differite e anticipate imposte correnti

29.498

26.551

Totale delle imposte sul reddito dell'esercizio, correnti, differite e anticipate

29.498

26.551

21) Utile (perdita) dell'esercizio

89.705

140.336

28


SINTESI DEGLI INDICATORI SOCIALI DELLA COOPERATIVA INTRODUZIONE Il numero totale di persone che nel 2018 hanno lavorato per la cooperativa, ammonta a 371, di cui 243 dipendenti e 128 collaboratori esterni. Questa sezione, che presenta gli indicatori complessivi della cooperativa con particolare attenzione al personale, è suddivisa in due parti: la prima riguardante il personale dipendente ed una seconda che riguarda il personale esterno, suddiviso in Centri Estivi, Formatori/Consulenti, Insegnanti Corsi e Altro.

INDICATORI SUL PERSONALE DIPENDENTE Composizione del personale Lavoratori per fasce d’età

Fino a 30

2017

31

13.78%

75

33.33%

68

30.22%

51

22.67%

225

2018

35

15.02%

81

34.76%

72

30.90%

45

19.32%

233

31-40

oltre 51

41-50

TOTALI

Anzianità (Anni di lavoro)

<5

2017

168

74.67%

27

12.00%

20

8.89%

10

4.44%

225

2018

171

73.40%

30

12.87%

19

8.15%

13

5.58%

233

5-10

10-20

29

>20

TOTALI


NazionalitĂ

Italiani

Stranieri

2017

221

98.22%

4

1.78%

2018

214

91.85%

19

8.15%

Tipologia contrattuale

Tempo indeterminato

Tempo determinato

2017

174

77.33%

51

22.67%

2018

172

73.82 %

61

26.18%

Distinzione soci/ non soci

Soci

2017

136

60.44%

89

39.56%

2018

134

57.51%

99

42.49%

Non soci

Distinzione per sesso

Maschi

2017

27

12.00%

198

88.00%

2018

24

10.30%

209

89.70%

30

Femmine


Direzione Operatori/ Ruolo Risorse Tecnici/Sportelli Umane

2 2018 Istruttori Tecnici 8

12 Educatori Animatori

11

OSS

Impiegati

Ausiliari Addetti

88

5

48

Operatori Coordinatori Accoglienza Responsabili Profughi

22

Assistenti Prototipiste Studi Infermieri Fisioterapiste Modelliste Medici

21

11

31

6

1

6


Movimenti Personale dipendente nel 2018 movimentazione personale dipendente 2018 255 250 245 240 235 230 225 220 215 210 gen-18 feb-18 mar-18 apr-18 mag-18 giu-18 lug-18 ago-18 set-18 ott-18 nov-18 dic-18

32


Pari opportunitĂ 120 100 80 60

40 20 0 Livello A1

Livello A2

Livello B1

Livello C1

Livello C2

Livello C3

MASCHI FEMMINE

33

Livello D1

Livello D2

Livello D3

Livello E1

Livello E2

Livello F1


Tipologie Contrattuali TIPOLOGIA DI CONTRATTO 250 200 150 100 50 0 part time orizzontale

tempo pieno

MASCHI FEMMINE

34

intermittenza


ModalitĂ retributive Retribuzione Livello Livello Livello Livello Livello Livello Livello Livello Livello Livello orarie lorde A1 A2 B1 C1 C2 C3/D1 D2 D3/E1 E2 F1

2018

2017

2016

anno

7,17

7,24

7,58

8,15

8,39

8,64

9,11

9,70

10,47

11,57

Ore straordinario lavorate ordinarie supplementari straordinarie banca ore totali

Banca ore goduta

ramo A 106.442,91

-1904,86 107.282,22

2063,12

1716

88,5

939,67

totali

Media Settimanale (52 settimane)

ramo B

51.939,69

3057,84

730,75

123

-159,75

55.691,53

1070,99

Tot.

158.382,60

4.773,84

819,25

1.062,67

162.973,75

3.134,11

ramo A 163.936,51

2.813,84

141,64

20.706,85

173.450,43

3.335,59

ramo B

47.999,50

3.831,50

405,24

932,41

52.433,16

1.008,33

Tot.

211.936,01

6.645,34

546,88

21.639,26

225.883,59

4.343,92

ramo A 197.585,29

4.366,47

209,75

28.601,76

201.397,51

3.873,03

ramo B

46.524,93

3.537,78

702,00

2.889,90

50.571,57

972,53

Tot.

244.110,22

7.904,25

911,75

31.491,66

-2.064,61 14.148,41 -735,49 14.883,90 29.365,76 -3.083,04 32.448,80

251.969,08

4.845,56

35


Sicurezza e salute sul luogo di lavoro ore totali di malattia 2016

2017

2018

2016 2017 2018

media per lavoratore*

ramo A

1.968,50

23,45

ramo B

1.143,23

40,60

Totali

3.111,73

27,76

ramo A

3.714,50

36,76

ramo B

1.442,00

50,16

Totali

5.156,50

39,73

ramo A

4.667,28

46,19

ramo B

1.972,01

68,59

Totali

6.639,29

43,86

n. infortuni

ore totali di infortunio

media per lavoratore*

ramo A

0

0

0

ramo B

1

0

0

ramo A

5

381

3,770410688

ramo B

2

53

1,843478261

ramo A

7

473,5

3,906765677

ramo B

2

97,5

3,231687106

* MEDIA ORGANICO ANNO 2016: ramo A * MEDIA ORGANICO ANNO 2017: ramo A * MEDIA ORGANICO ANNO 2018: ramo A

83,94 101,05 121,2

ramo B ramo B ramo B

28,16 28,75 30,17

Nel corso dellâ&#x20AC;&#x2122;anno sono state svolte: 1 riunione con la presenza del medico competente, del consulente esterno, dell'RSPP, RLS e del delegato QualitĂ e Sicurezza del Consiglio di Amministrazione ai sensi dell'art. 35 del D.lgs 81/08. Nel corso della riunione art. 35 sono state sottoscritte da tutte le parti le modifiche al DVR aziendale. 36


A dicembre è stato fatto il Riesame della Sicurezza parte integrante del Riesame Qualità Aziendale. È proseguita la collaborazione con la CO.MI. di Valdagno per l'assistenza programmata. A fine anno al C.d.A. della cooperativa è stata presentata una relazione sull'andamento delle attività e obiettivi "Qualità-Sicurezza-Ambiente-231" con consuntivo spese 2018 e riprogrammazione 2019.

37


Formazione 2018 Numero Partecipanti

Ore

INFANZIA – MINORI – GIOVANI - FORMAZIONE

460

1897.5

SANITA'

40

57

DISABILTA’

12

152

SALUTE MENTALE

12

1123

INSERIMENTO LAVORATIVO

2

21

SICUREZZA E SALUTE LUOGHI DI LAVORO

125

470

TOTALE

651

3720.5

AREA

*Attenzione nelle 1123 ore formazione totali ci sono le 1000 ore del corso oss di due operatori

Partecipazione dei soci alle Assemblee Sociali Anno

2018

2017

2016

Soci

Data Soci volon assemblea lavoratori tari

Totale soci

Totale Soci % soci Totale presenti per % presenti lavoratori lavoratori presenti delega presenti presenti

29/05/18

133

18

151

71

30

47.01%

69

51.87%

12/12/18

139

18

157

98

19

62.42%

97

69.78%

26/05/17

89

31

120

67

21

55.83%

63

70.78%

06/12/17

122

35

157

86

14

54.77%

93

76.22%

24/05/16

68

33

101

46

21

45.55%

44

64.71%

02/12/16

75

33

108

62

5

57.41%

59

78.67%

38


Percentuale media soci presenti

2018

2017

2016

54.71%

55.30%

51.48%

Percentuale media soci lavoratori presenti 2018

2017

2016

60.82%

73.50%

71.69%

Tirocinanti – Volontari – Alternanza Scuola/lavoro Studenti in Alternanza Scuola-Lavoro

13

Pubblica utilità e sconto pena

4

Patto sociale

1

Tirocini

8

Volontari

15

39


INDICATORI SUL PERSONALE ESTERNO Tipologia contrattuale 2017 2018

Lavoro accessorio/Voucher 0

collabor. Profess. 199

0

128

Funzioni richieste: Educatori/ Animatori Centri Estivi - Formatori/Consulenti - Insegnanti Corsi

40


UTENTI Gli utenti totali della Cooperativa sono stati raggruppati a seconda della tipologia di relazione con essi instaurata e del tipo di servizio fornito. Area Settore/Progetto Infanzia-Minori-GiovaniProgetto Giovani Valdagno Formazione Informacittà Arzignano Informagiovani Trissino Progetto Giovani Cornedo Centri Estivi Doposcuola Progetti Europei Educativa Assistenziale Territoriale Servizi per il Lavoro Asilo Nido Servizio di Integrazione Scolastica e Sociale ULSS 8 – Distretto Ovest Servizio di Integrazione Scolastica e Sociale ULSS 8 – Distretto Est Accoglienza CAS SPRAR Disabilità Centro Diurno “No Problem” Sanità Cure Primarie Case Riposo Assistenza Domiciliare Salute Mentale Centri Diurni “Il Faro” “La Lanterna” Inserimento Lavorativo Servizio Trasporto Disabili TOTALE 41

Utenti 2018 9080 2289 901 986 806 18 201 32 9 24 104 101 125 43 35 15 44500 219 35 31 22 59570


ACCREDITAMENTI E CERTIFICAZIONI La cooperativa è in possesso dei seguenti Accreditamenti Istituzionali e Certificazioni:  Autorizzazione e Accreditamento n. 1 Centro Diurno – Disabilità ai sensi della Legge Regionale 22/02  Autorizzazione e Accreditamento n. 2 Centri Diurni – Salute Mentale ai sensi della Legge Regionale 22/02  Accreditamento Regione Veneto Sportello Lavoro  Accreditamento Regione Veneto Orientamento  Certificazione Qualità ISO 9001/2015  Certificazione OHSAS 18001  Certificazione Ambientale 14001/2015 – settore pulizie civili e inserimento lavorativo  Iscrizione all’elenco delle imprese con Rating di Legalità con il punteggio di ++

42


3. LA RELAZIONE SOCIALE

43


44


CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE 2018 COMPOSIZIONE L’organo è composto da soci lavoratori provenienti da Area Sanità (2), Area Minori e Giovani (3), Area Inserimento Lavorativo (1) e 1 membro esterno alla cooperativa. Nel corso dell’assemblea, come previsto dall’art. 33 dello Statuto, è stato deliberato un compenso annuale da erogare ai componenti del Consiglio di Amministrazione. Fasce d’età

fino a 30

Numero mandati

1 2 maschi 2 Livello C3 1

Sesso Livello Funzione

Coordinatori 1 Socio Volontario 1

31-40 2 2 3 femmine 5 Livello D1 1 Respons. Servizio 3

41-50 2 3 1

oltre 51 3 5 1

Livello D2 1 OSS/ Istruttori 1

Livello E1 2 Impiegati Amm.vi 1

Nel corso dell’anno il CdA è stato convocato per 12 volte per un totale di 36 ore. Il Consiglio ha convocato 2 Assemblee Soci. 45


RELAZIONE ORGANI DI STAFF 2018 Sono organi che sviluppano una competenza specializzata e che forniscono consigli e suggerimenti alle funzioni di line per supportare i processi decisionali e al cda per progettare le linee politico strategiche di governo. ORGANO

AMMINISTRAZIONE

FUNZIONE

All’Ufficio Amministrativo è demandata la gestione amministrativa della Cooperativa.

RISORSE UMANE

n. 5 amministrative

ATTIVITA’ 2018

- Fatturazione dei servizi - gestione fornitori ed acquisti - pratiche per consulente del lavoro - conteggi per predisposizione cedolini paga - pagamento retribuzioni e compensi - pagamento enti previdenziali ed assicurativi - gestione della contabilità e relazione con Commercialista e Revisore contabile - rapporti con le banche - gestione del protocollo posta e della documentazione - gestione delle pratiche assicurative e fidejussioni - supporto ai settori per quanto riguarda gli aspetti economici (preventivi, consuntivi, richieste di finanziamenti,) - controllo di gestione - bilanci periodici - rendicontazione progetti 46


- tenuta dei libri sociali, verbali C.d.A. e assemblee - verifiche Confcooperative - pratiche varie amministrative/finanziarie - adempimenti legati alla privacy Nel corso del 2017 con il supporto esterno di un consulente è stato avviato un percorso riorganizzativo che concluso a fine 2018 con l’avvio dell’ufficio del Personale staccato dall’ufficio Amministrativo e con figure professionali dedicate. ORGANO

UFFICIO PERSONALE/RU

FUNZIONE

Valorizzare tutte le risorse umane impiegate nella Cooperativa attivando processi sinergici tra le diverse unità organizzative. Mantenere nel tempo l’identità e la cultura della Cooperativa, rinforzando il senso di appartenenza ad essa e perseguendone in ogni momento il benessere organizzativo.

RISORSE UMANE 2 persone

ATTIVITA’ 2018

 referente per coordinatori e direttore, in ambito contrattualistico  referente con consulente del lavoro per l'ufficio amministrativo  referente con consulente del lavoro/organizzazione di settore per novità legislative  supporto a coordinatori/direttore nella negoziazione di accordi e contratti  contrattualistica personale – assunzioni, dimissioni

47


 supporto alla direzione nella gestione dei rapporti con enti pubblici di controllo e con le organizzazioni sindacali  gestione pratiche varie (maternità, malattie, infortuni,…)  contrattualistica personale centri estivi  gestione contratti di prestazione occasionale  gestione portale gecos: implementazione, aggiornamenti, rendicontazioni mensili  controllo rendicontato da parte dei referenti di settore ed emissione cartellino mensile  segreteria gestione personale (cedolini paga, cu, documentazioni e corrispondenza varie,...)  consulenza ai lavoratori in materia di santità integrativa, pensione complementare, …  raccolta richieste lavoratori (es.: anticipo tfr, aspettativa, …) da gestire con direttore/c.d.a.  gestione anagrafica dipendenti e soci  gestione richieste su movimentazione personale e relativi dati statistici (es.: bilancio sociale, questionari istat, revisione confcoop,…)  adempimenti privacy

48


ORGANO

COORDINAMENTO

FUNZIONE

Dirigere il funzionamento del GC assicurandone in modo consensuale la corrispondenza delle attività con gli obiettivi e le strategie delineati dal vertice aziendale. Agevolare lo sviluppo e la realizzazione delle idee dei coordinatori, garantendo la coesione del gruppo stesso.

RISORSE UMANE n. 1 Direttore Tecnico n. 5 Coordinatori di Area ATTIVITA’ 2018

Sono state fatte tre riunioni con i seguenti temi trattati:     

Verifica attività 2017 - programmazione 2018 Modello Organizzativo 231 Audit Qualità/Sicurezza e Visita Ente Certificatore Bilancio cooperativa Esiti audit interni

ORGANO

UFFICIO PROGETTAZIONE

FUNZIONE

Individuare e progettare possibili bandi o opportunità di finanziamento per le aree della Cooperativa e/o per soggetti terzi (enti pubblici e privato non profit), principalmente in ambito di progettazione europea, ma anche su scala nazionale.

RISORSE UMANE n. 2 operatori Altro personale dell’Area Minori e Giovani selezionato “ad hoc” per alcuni bandi ATTIVITA’ 2018

 Progettazione progetti europei per Studio Progetto

49


ORGANO

COMUNICAZIONE E MARKETING

FUNZIONE

Assicurare l’efficacia e la coerenza comunicativa delle attività di promozione, marketing e comunicazione della Cooperativa. Garantire il flusso di informazioni all’interno e all’esterno della Cooperativa, in modo da promuovere la conoscenza delle attività di cooperativa sia fra i soci che fra gli stakeholder.

RISORSE UMANE n. 3 operatori

ATTIVITA’ 2018

 Realizzazione progetto di comunicazione strutturato ed organico per il periodo ottobre 2017 – dicembre 2018  Organizzazione eventi trentennale di cooperativa

50


ORGANO

QUALITA’ - SICUREZZA – AMBIENTE - 231

FUNZIONE

Gestire la Politica Aziendale della Qualità, definita dal C.d.A. Assicurare la predisposizione, l’attuazione e il coordinamento delle politiche e dei piani per la sicurezza e l’igiene del lavoro in conformità alle normative in materia riportate nel TU 81/2008.

RISORSE UMANE

ATTIVITA’ 2018

 n. 1 persona con incarico formale da parte del c.d.a.  Alta Direzione Cooperativa Nel corso dell’anno sono stati fatti tre incontri con i seguenti punti trattati:      

Verifica programma/budget 2017 Programma 2018 e budget 2018 Gestione visite rinnovo certificazioni Revisione DVR aziendale Programmazione e revisione modello 231 Audit interni

Il 22 luglio è stata fatta la riunione periodica ai sensi dell'art. 35 della 81/08 in presenza del Medico Competente, RLS, RSPP, Presidente e Rappresentanti COMI. FORMAZIONE

È stata fatta formazione ai seguenti settori in ottemperanza all'accordo Stato/Regioni dicembre 2011. Totale ore 470 per 125 lavoratori.

51


52


ATTIVITÃ&#x20AC; Tipo A- 381/91

53


54


AREA INFANZIA-MINORIGIOVANI-FORMAZIONE L’intento dell’Area Infanzia Minori e Giovani è pensare, scrivere e realizzare progetti educativi che mirino allo sviluppo della persona come soggetto individuale e come membro di una comunità, quindi di guardare alle necessità della Comunità e dei suoi membri come a delle opportunità per stimolare proposte che vadano in direzione di una crescita e di un incremento delle risorse esistenti. L’obiettivo è di promuovere il cambiamento, attraverso una progettualità esistenziale che miri alla maggiore consapevolezza, autonomia ed efficacia nel far fronte ai bisogni. Nel 2018 l’Area ha gestito i seguenti progetti e servizi: PROGETTO GIOVANI VALDAGNO Prevede un punto d’accesso generalista (Informagiovani) dal quale si accede a diversi ambiti di approfondimento relativamente all’orientamento scolasticoprofessionale, alla mobilità all’estero e alla partecipazione attiva alla vita sociale della città (Gate Orientamento, Gate Europa e Oltre e Gate Partecipazione). INFORMAGIOVANI ARZIGNANO - PROGETTO GIOVANI TRISSINO - PROGETTO GIOVANI CORNEDO - INFORMAGIOVANI VICENZA - INFORMAGIOVANI SCHIO Promuovono l’informazione e struttura momenti di consulenza sulle principali tematiche di interesse giovanile, come istruzione e formazione, accesso al lavoro, mobilità all’estero, partecipazione alla vita sociale, politico-economica e culturale del territorio. Sono anche luogo di incontro dei giovani con i giovani, con la società civile, l'associazionismo, il volontariato e, non ultime, le istituzioni e la scuola.

55


CENTRI ESTIVI Sono un servizio rivolto alle famiglie e gestito da anni dalla Cooperativa per conto di diversi Comuni delle vallate dell’Agno e del Chiampo. Nel corso del 2018 sono stati gestiti 14 Centri Estivi, di cui 6 affidati tramite bando (Castelgomberto primaria, Chiampo primaria, Arzignano primaria e infanzia, Gambellara misto, Montorso primaria), 3 in convenzionamento diretto (Cornedo Vicentino primaria e infanzia e Chiampo Stu.di.abili), 2 in convenzione con privati (Castelgomberto medie e Trissino infanzia) e 1 in gestione diretta Studio Progetto (laboratori per ragazzi con legge 104). DOPOSCUOLA Servizio rivolto ai bambini e ragazzi, che si pone come obiettivo il sostegno allo svolgimento dei compiti scolastici e l’attuazione di attività educative finalizzate alla promozione delle abilità sociali e dell’integrazione dei minori. Nel 2018 è stato gestito per il Comune di Castelgomberto e rivolto ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado. ASSISTENZA ED EDUCATIVA TERRITORIALE Servizio che offre sostegno assistenziale ed educativo a minori anche certificati tramite personale qualificato OSS o educatore, presso il domicilio, la scuola o con uscite sul territorio. Nel 2018, secondo anno di attività, i minori raggiunti sono stati 32 (14 in educativa domiciliare, 1 in educativa scolastica, 11 in assistenza domiciliare distretto ovest, 4 in assistenza domiciliare distretto est, 2 con assistenza scolastica) ASILO NIDO Il Servizio si pone come obiettivo di affiancare le famiglie nella crescita dei loro bambini all'interno dell'Asilo Nido Comunale di Cornedo Vicentino, seguendo una progettazione educativa definita in collaborazione con le operatrici comunali nella gestione di una sezione dell’asilo, oltre che dell’attività di accoglienza e posticipo

56


PROGETTAZIONE EUROPEA E SVILUPPO L'area Infanzia Minori e Giovani implementa le sue attività anche attraverso altre progettualità parallele. Nel 2018 ha visto la progettazione di 16 bandi europei di cui 5 vinti CORSISTICA Nel 2018 sono state erogate proposte formative a pubblico e privato. Tra i fruitori si annoverano: Privati cittadini: i corsi proposti sono stati di carattere ricreativoamatoriale, in particolare si sono svolti corsi di lingue ALP-Associazione Lavoratori e Pensionati Marzotto: corsi di informatica per anziani Comune di Chiampo: sono stati realizzati corsi di accesso alla Multiculturalità Interdisciplinare (informatica, lingue ed erboristeria) rivolti ad adulti e bambini. PROGETTO TERRAFERMA Progetto di accoglienza migranti richiedenti protezione internazionale in regime prefettizio, attraverso il quale si garantiscono servizi assistenziali e di integrazione linguistico-culturale. Nel 2018 si è attivato il servizio SPRAR che ha accolto inizialmente 9 ospiti per arrivare a 30, in affiancamento al preesistente CAS che ha accolto tra i 19 ed i 31 ospiti nel corso dell’anno. SISS AULSS 8 Servizio di Integrazione Scolastica e Sociale, realizzata tramite personale OSS nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio dell’AUlss 8 (distretto Est e Ovest) ma anche presso il domicilio degli utenti. In totale gli utenti raggiunti nel 2018 sono stati 190.

57


AREA DISABILITA’ Quest’area si occupa di persone con disabilità e attualmente gestisce un Centro Diurno “Ufficio NO PROBLEM” specifico per persone con disabilità neurologica acquisita in seguito a danni di natura traumatica, anossica oppure emorragica o patologie neurologiche invalidanti. Il Centro Diurno “Ufficio NO PROBLEM” è un servizio in convenzione con l’ULSS8. Le persone accedono al servizio dopo l’invio dall’Unità Operativa Disabilità Età Adulta dell’ULSS. Il servizio gestisce un ufficio aperto al pubblico che si occupa di copisteria, battiture testi, inserimento dati, grafica e stampa. Questo diventa un vero laboratorio luogo di socializzazione, motivazione, apprendimento, autonomia e valorizzazione per tutti i soggetti inseriti. Attraverso attività quali inserimento dati, battiture di testi, piccoli lavori di grafica, fotocopie e rilegature, cartonaggio, si perseguono obiettivi di: consolidamento e potenziamento dei livelli di riabilitazione raggiunti; contrasto delle tendenze di regressione sociopsicologiche; valorizzazione delle capacità e delle autonomie individuali e del gruppo; favorire l'integrazione sociale. Oltre all’attività di informatica/copisteria sono state attivate una serie di attività alternative che arricchiscono l’offerta del Centro. Si tratta di laboratori con finalità di socializzazione, di occupazione e di riabilitazione: Tutt’inTuta; laboratorio di attività motoria Bottega delle parole; laboratorio di stimolazione cognitiva e del linguaggio Musicoterapia; laboratorio di espressione attraverso un canale non verbale Con le mani; laboratorio manuale di creazione di manufatti attraverso materiali di riciclo, gesso e fili. 58


-

English lesson; laboratorio di lingua inglese Sento dunque sono; laboratorio di stimolazione multisensoriale Cinema; visione di film Enigmistica; giochi di gruppo per stimolare la relazione e la mente

Attualmente frequentano il servizio 15 persone. Per tutti gli utenti è attivato il servizio di trasporto. Ognuno accede al servizio con orari concordati, secondo necessità e attività meglio rispondenti ad esse. Dal 2008 il servizio è autorizzato all’esercizio e accreditato ai sensi della L.R. 22/2002 con successivi rinnovi. I lavoratori impegnati nell’area sono 6 soci di cui una temporaneamente a casa per maternità. Il servizio è supportato dal contributo di 3 volontari e da 1 Volontario Europeo.

59


AREA SANITA’ L’area, nella nuova cultura della Cooperativa, non vuole rappresentare l’esternalizzazione dei Servizi Sociali Sanitari, ma essere considerata partner del Sistema Socio Sanitario. I lavoratori impegnati nell’area nel corso del 2018 sono 65, di cui 37 soci. Appartengono a quest’area: SERVIZI DI ASSISTENZA DOMICILIARE Sono in convenzione con i comuni di Cornedo Vicentino, e Valdagno. Hanno lo scopo di favorire il mantenimento ed il recupero dell’autosufficienza delle persone assistite e prevedono, con il coinvolgimento delle stesse (se possibile) e per loro conto, lo svolgimento di interventi sia all’interno della loro abitazione sia sul territorio. SERVIZI DELLE CURE PRIMARIE Il servizio ha lo scopo di creare un modello di integrazione con l’Assistenza Primaria Territoriale e di offrire servizi innovativi per la gestione degli studi dei Medici di Medicina Generale (MMG). Il servizio delle Cura Primarie collabora, attraverso accordi privati, con quattro medicine di gruppo, 1 medicina di gruppo integrata San Lorenzo nel territorio di Valdagno (nata dalla fusione delle due medicine di gruppo già esistenti), 1 medicina di gruppo Alte Cure nel territorio di Montecchio Maggiore, 1 medicina di gruppo nel territorio di Recoaro Terme, 1 medicina di gruppo integrata per i comuni di Cornedo Vic.no e Brogliano, 1 Pediatri Libera Scelta di Valdagno. CASA DI RIPOSO VILLA SERENA Consiste nella gestione del servizio di riabilitazione. CASA TASSONI Consiste nella gestione degli utenti della Casa San Martin e centro diurno pomeridiano. 60


AREA SALUTE MENTALE L’area salute mentale della Cooperativa sociale STUDIO PROGETTO dal 1994 gestisce, in convenzione con l’ulss 8 Berica, due centri diurni per la salute mentale autorizzati e accreditati denominati: “Il Faro” e “La Lanterna”. Si occupa di riabilitazione psichiatrica attraverso la realizzazione di attività occupazionali, diversificate nel tipo e nella difficoltà di esecuzione, integrate da attività di promozione della cura, igiene e autonomia della persona e di partecipazione alla vita comunitaria interna ed esterna alla struttura. Ogni singolo utente partecipa alle attività organizzate secondo i propri obiettivi specifici indicati nel Progetto Personalizzato come previsto dalla normativa vigente. Ogni centro diurno è caratterizzato da laboratori riabilitativi; alcuni di tipo occupazionale altri a valenza socio-relazionale; viene garantito un supporto psicologico ed assistenziale definito e concordato nel progetto personalizzato di ogni singolo utente. Nel corso del 2018 gli utenti inseriti variano da un minimo di 26 a un massimo di 30 persone. I lavoratori impegnati nel 2018 sono stati 8 di cui 1 coordinatore psicologo-psicoterapeuta, 1 educatore professionale, 2 operatori socio sanitari e 4 istruttori tecnici. Tutto il personale in ruolo è assunto con contratto a tempo indeterminato. In alcuni laboratori sono presenti volontari (3 in restauro e 1 in orto), che aiutano e supportano le attività riabilitative. Continua l’aggiudicazione del servizio triennale di “riabilitazione psichiatrica semiresidenziale e di residenzialità leggera nel territorio ex ULSS 5”. Servizio a gestione mista tra ente pubblico e cooperativa, che riguarda una numerosa e complessa rete di strutture e servizi, normate dalla legge Regionale in materia di Salute Mentale relativa a servizi semiresidenziali e di residenzialità psichiatrica. Finalità del progetto è lo sviluppo, potenziamento e recupero dell’autonomia della persona con disagio psichico attraverso specifici e validati interventi di 61


reintegrazione sociale, personale, familiare e lavorativa con riferimento alla dotazione di strutture intermedie di cura, riabilitazione e reinserimento sociale. Il servizio comprende: N. 1 Centro Diurno Psichiatrico, denominato “Arcobaleno 2”, a 16 posti per persone con autonomie personali e gravità di malattia a breve termine con percorsi di post-intensive care e progettazione di percorsi di reinserimento lavorativo; N. 5 Gruppi Appartamento Protetti per complessivi 16 posti letto, nel territorio di Arzignano; Servizio di Domiciliarità Integrata per pazienti psichiatrici residenti attualmente in n. 4 Appartamenti a maggiore autonomia abitativa nei territori di Arzignano, Chiampo e Montecchio Maggiore e sviluppo di nuovi percorsi di co-housing a domicilio, al fine di prevenire fenomeni di lungo-assistenza di pazienti in età adulta. Il personale assorbito per questo progetto è quello previsto dalla normativa vigente e si concretizza in: 1 psicologo; 1 educatore professionale; 4 operatori socio sanitari addetti all’assistenza. Tutto il personale è assunto a tempo indeterminato.

62


ATTIVITÃ&#x20AC; Tipo B - 381/91

63


64


AREA INSERIMENTO LAVORATIVO Si occupa delle attività produttive e di gestione di servizi, finalizzati all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Obiettivo primario dell’area è l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate in attività lavorative, con il supporto di operatori qualificati che curano il rapporto con le persone inserite. Per le persone svantaggiate in tirocinio, sono previsti dei piani personalizzati, verificati durante il percorso ed hanno l’obiettivo di portare la persona alla completa autonomia lavorativa e relazionale. Per questo vengono formati dei tutor aziendali che hanno il compito di seguire i soggetti nel percorso riabilitativo, rispettandone i progetti personalizzati. Inoltre, i tutor sostengono e supportano anche gli operatori che affiancano gli svantaggiati nel lavoro quotidiano. L’area è formata da 4 settori produttivi, indipendenti l'uno dall'altro, gestiti da un coordinatore dell’area e da responsabili che portano avanti la gestione operativa del settore, vigilando sul corretto svolgimento delle attività. Nel 2018 è proseguito l’inserimento della nuova responsabile del settore pulizie. Nel 2018 è stato inaugurato un importante progetto che ha visto la realizzazione di un reparto produttivo di persone disabili all’interno della Mastrotto Group. PULIZIE Le attività principali consistono nella pulizia civile di aziende private e amministrazioni pubbliche con particolare incremento dei clienti privati. 65


Eseguiamo operazioni standard e specializzate, operazioni di pulizia a fondo dei pavimenti con l'ausilio di lavasciuga industriale, pulizia vetri e vetrate, ecc. È l'attività storica dell'area che, dal 2007 ad oggi, ha fatto un percorso di costante crescita positiva, sia in termini di lavori acquisiti, sia in termini di qualità del lavoro svolto con un'attenta e puntuale gestione, un costante rapporto con i clienti e una auto-valutazione costante dell'operato. Nel 2018 abbiamo portato a termine e migliorato il processo di innovazione introdotto con l’ottenimento della certificazione ISO 14001 in campo ambientale, con l’introduzione di nuove procedure, moduli, prodotti e attrezzature per una gestione sempre più professionale. SERVIZI AUSILIARI RSA Dal 2012, assieme ad altre due Cooperative sociali del territorio, gestiamo in convenzione con L’ULSS 5, in general contractor con il Consorzio Prisma, la struttura sanitaria assistita di Lonigo; nello specifico ci occupiamo dei servizi ausiliari (pulizie, guardaroba/lavanderia e cucina). La struttura ha in carico circa 50 ospiti con patologia psichiatrica, dopo un inizio molto difficile causa la completa disorganizzazione operativa, attraverso un lavoro di riqualificazione degli ambienti e di riorganizzazione del personale con una precisa metodologia e cicli di lavoro rigidi, un controllo mensile dei prodotti e dei consumi, siamo riusciti a rendere questo servizio sostenibile e qualificato. Nel 2018 lavorano 7 ausiliarie, di cui due figure con svantaggio certificato (legge 68) coordinate da una responsabile di servizio che svolge anche il servizio di guardarobiera. Nel 2018 ci è stato comunicato ufficialmente dall’ULSS 5 la chiusura definitiva della struttura entro pochi mesi, nonostante i disagi il servizio è sempre stato svolto con massimo impegno e professionalità. SERVIZI AUSILIARI CASA DI RIPOSO TASSONI All’interno della casa di riposo Tassoni gestiamo da alcuni anni il servizio ausiliario di cucina con quattro operatrici che svolgono un servizio di riordino 66


e pulizia sala mensa, lavaggio stoviglie, preparazione. A maggio 2018 in un’ottica di ampliamento del servizio con l’accorpamento anche di servizi socio sanitari, il settore è stato spostato sotto il ramo A della Cooperativa. TRASPORTO DISABILI Servizio che mira a fornire un supporto concreto alle famiglie con disabili, anche in termini di ascolto e di empatia, attraverso l’offerta di un servizio di trasporto dall’abitazione alle scuole. Nel 2018 il servizio si è notevolmente ampliato con la presa in carico di n 22 ragazzi, 5 in più rispetto all’anno 2017 e 14 in più rispetto al 2016. Il settore lavoro in convenzione con i Comuni di Valdagno, Cornedo, Brogliano, Trissino e Castelgomberto. Nel settore lavorano con 4 operatori con contratto part time. CONFEZIONI L’attività del settore confezioni nel 2018 ha visto l’acutizzarsi della crisi del settore abbigliamento; aziende storiche in grossa difficoltà hanno ridotto le commesse presso terzi cercando di ottimizzare al meglio il lavoro interno. A settembre il nostro cliente più importante ha di fatto azzerato la commessa per una grave crisi aziendale. A dicembre 2018 per mancanza di lavoro il settore confezioni è stato chiuso.

67


4. DIALOGO CON GLI STAKEHOLDERS

68


69


Nel corso del 2018 è stata condotta un’analisi del benessere organizzativo presso le Medicine di Gruppo e Integrate gestite dalla cooperativa con il supporto di una professionista esterna. Il clima di un’organizzazione dipende da come ogni operatore interpreta, percepisce ed assume il proprio ruolo entro il particolare contesto lavorativo in cui è inserito (PERCEZIONI ED OPINIONI SOGGETTIVE – MONDO INTERIORE) È composto da diverse dimensioni: coinvolgimento, coesione, sostegno tra colleghi, supporto superiori, autonomia, pressione lavorativa, grado di chiarezza vissuto dai (soci)lavoratori in relazione a quanto devono fare, … (FATTORE MULTI-DIMENSIONALE) Numerose variabili oggetto di studio: ambiente fisico di lavoro, flusso e fluidità del lavoro, immagine aziendale, informazioni concernenti il lavoro, interesse al lavoro, rapporti con la gerarchia, rapporti interpersonali (FOTOGRAFIA) È importante puntare ad un clima positivo (STRATEGIA RISORSE UMANE).

HIGHLIGHTS SU CLIMA GENERALE DIMENSIONI POSITIVE NELLA MEDIA  RAPPORTO CON COLLEGHI  RAPPORTO CON SUPERIORI E COINVOLGIMENTO  LUOGO FISICO E STRUMENTI  CHIAREZZA  RAPPORTO INSODDISFACENTI CON ASSISTITI DIMENSIONI CRITICHE  PRESSIONE LAVORATIVE – In taluni casi, le pressioni lavorative sono un elemento critico, da gestire 70


 AUTONOMIA E CONTROLLO – In taluni casi, autonomia/controllo vissuti al lavoro sono inadeguati

i

livelli

di

 INNOVAZIONE – In taluni casi, i livelli di innovazione introdotto sul lavoro non è soddisfacente HIGHLIGHTS SU CLIMA – PER RUOLO DIMENSIONI POSITIVE NELLA MEDIA CONVERGENTI TRA ASSISTENTI DI STUDIO ED INFERMIERE  LUOGO FISICO E STRUMENTI  CHIAREZZA  RAPPORTO INSODDISFACENTI CON ASSISTITI DIMENSIONI CRITICHE O DIVERGENTI TRA ASSISTENTI DI STUDIO E INFERMIERE  RAPPORTO CON COLLEGHI divergente, positivo per assistenti di studio; lievemente critico quello di infermiere  RAPPORTO CON SUPERIORI E COINVOLGIMENTO divergente, più positivo per infermiere (inversamente dalla scala precedente)  PRESSIONE LAVORATIVE divergente, positivo per assistenti di studio; critico per le infermiere  AUTONOMIA/CONTROLLO divergente, lievemente critico per assistenti di studio

positivo

per

infermiere;

 INNOVAZIONE divergente, positivo per infermiere; lievemente critico per assistenti di studio

Successivamente sono state fatte delle interviste qualitative con i medici. 71


Sono state indagate tre aree tematiche: 1. RAPPORTO TRA MEDICO E STUDIO PROGETTO 2. RAPPORTO TRA MEDICO E PERSONALE IMPIEGATO (SIA ASSISTENTI DI STUDIO CHE INFERMIERE) 3. PERCEZIONE QUALITÀ DEL SERVIZIO OFFERTO AGLI ASSISTITI

SINTESI RISULTATI 1. RUOLI CHIARI, UTILITÀ REFERENTI, COMUNICAZIONE CRITICA A PIÙ LIVELLI

MODELLO

«FUNZIONALE»

2. OTTIME VALUTAZIONI DEI MEDICI DI PROFESSIONALITÀ E CLIMA. ANCHE TRA IL PERSONALE CI SONO "DISTONIE" 3. EMERGONO MEDICINE DI GRUPPO (MOLTO) ADEGUATE. IL SERVIZIO È IN DIVENIRE ANCHE IN BASE AL COMMITTENTE (ULSS)

72


SOSTEGNO A PROGETTI DI SOLIDARIETÀ 2018 La Cooperativa, all’interno delle sue attività, promuove delle azioni di solidarietà anche a livello internazionale. Come socio fondatore, aderisce al coordinamento, la promozione ed il potenziamento della Cooperazione Internazionale Decentrata per lo Sviluppo sostenibile “Città di Valdagno”. La stessa si occupa di progetti di solidarietà e sostenibilità presso realtà disagiate nel mondo attraverso l’organizzazione di vari eventi programmati, con la finalità di raccogliere fondi. Nell’anno 2018 tramite le varie iniziative, sono stati raccolti € 2.046,00 che andranno a beneficio delle nuove azioni del progetto Namastè. Sostiene inoltre lo stesso progetto “Namastè”, che ha come obiettivo quello di promuovere la formazione a livello sanitario, nutrizionale, scolastico e sostenere la micro economia nei villaggi rurali del Tamil collaborando con l’associazione Sinam ONG a Tiruvannamallai. I contatti sono tenuti in prima persona da una socia della Cooperativa, che si reca periodicamente a visitare le comunità di riferimento. L’associazione si occupa dei “fuori casta”, la popolazione più povera dell’India. Sono stati versati € 2.500,00 quale prima rata, su un complessivo costo di € 5.000,00, per attivazione del progetto “Sanità Mobile” che è stato finanziato per l’anno 2018. Continua l’impegno nel sostenere dei progetti di solidarietà della Pia Società San Gaetano di Vicenza con un’autotassazione mensile, a cui aderiscono tutti i soci, in aggiunta a delle donazioni da privati. Nel 2018 sono stati raccolti € 2.816,50 che verranno finalizzati alla realizzazione di un programma di prevenzione della dispersione scolastica e della delinquenza minorile in EL SALVADOR – GUATEMALA - ARGENTINA. Il progetto si rivolge a ragazzini e 73


ragazzine tra gli 11 e i 14 anni, appartenenti a quartieri e comunità colpite dal drammatico problema della delinquenza giovanile, tipificata nel fenomeno delle Maras nei paesi centroamericani e della ‘callejización’ (stradizzazione) in Argentina.

74


RIFLESSIONI FINALI 2018 Nell’anno 2018 il consiglio di amministrazione, in carica da giugno del 2017, ha perseguito gli obiettivi di mandato. É continuata, infatti, la riflessione e riprogrammazione di una vision organizzativa in linea con lo sviluppo della Cooperativa Studio Progetto, in particolar modo rivolta a stabilizzare una posizione di competitività e di alta efficienza dei processi, valorizzando la promozione di relazioni positive e di un contesto lavorativo contraddistinto da un’ottica di confronto ed evoluzione, dentro e fuori dall’organizzazione. Il sistema di controllo di gestione dell’organizzazione e di analisi sistematica dei dati ha dato risultati favorevoli rispetto alla chiusura di bilancio e ad una maggiore consapevolezza riguardo alla vision imprenditoriale della nostra compagine. Il continuo coinvolgimento dei soci nel percorso di crescita collettivo rimane il nostro obiettivo più importante per le future annualità.

Il Consiglio di Amministrazione

75


GRUPPO DI LAVORO Dalla Valle Cornelio • Zampinetti Enrica • Noro Roberta RELAZIONI AREE Consiglio di Amministrazione - Rilievo Andrea Infanzia, Minori, Giovani e Formazione - Carlotto Anna Sanità - Coaro Barbara Disabilità - Pegoraro Laura Salute Mentale - Costa Morena Inserimento Lavorativo - Sabbadini Enrico

persone e territori in evoluzione

PROGETTO GRAFICO e STAMPA Ufficio NO Problem


Consorzio Veneto in Salute

FEDERSOLIDARIETÀ VENETO

PRESIDENZA E AMMINISTRAZIONE tel. 0445.404629 fax 0445.480022 amministrazione@studioprogetto.org

SANITÀ tel. 0445.404626 • fax 0445.480022 barbara.coaro@studioprogetto.org

DIREZIONE tel. 0445.404629 cornelio.dallavalle@studioprogetto.org

DISABILITÀ Centro Diurno “No Problem” tel. 0445.408082 ufficionoproblem@studioprogetto.org

RISORSE UMANE tel. 0445.404629 michela.piovan@studioprogetto.org

SALUTE MENTALE Centri Diurni “Il Faro” e “La Lanterna” tel. 0445.402432 ilfaro@studioprogetto.org

INFANZIA MINORI E GIOVANI E FORMAZIONE tel. 0445.404629 • fax 0445.480022 anna.carlotto@studioprogetto.org

INSERIMENTO LAVORATIVO tel. 0445.402565 • cell. 329.1527037 enrico.sabbadini@studioprogetto.org

STUDIO PROGETTO Soc. Coop. Soc. via Monte Ortigara, 115/B 36073 Cornedo Vic.no (VI) P.IVA 00895600245 C.F. 02308460282

tel. +39 0445 404629 fax +39 0445 480022 amministrazione@studioprogetto.org PEC: stprogetto@legalmail.it www.studioprogetto.org

Profile for studioprogetto

Studio Progetto Bilancio Sociale 2018  

Studio Progetto Bilancio Sociale 2018  

Advertisement