Page 1

PERS. GROSSO ROMA 4-09-2013 15:33 Pagina 2 C

Colori compositi

M

Y

CM

MY

CY CMY

K


PERS. GROSSO ROMA 4-09-2013 15:33 Pagina 3 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

Conoscere perfettamente il terreno prima di esplorarlo è condizione essenziale per avere successo! Questa affermazione può essere applicata alle più svariate circostanze della nostra vita quotidiana. Nel caso particolare della professione medica, ottenere informazioni diagnostiche accurate rappresenta un presupposto prioritario al fine di fornire ai propri pazienti un piano di trattamento/terapia con la massima probabilità di esito positivo. Tale obiettivo può essere raggiunto utilizzando tecnologie e metodiche diagnostiche di ultima generazione in grado di garantire al paziente il miglior compromesso tra la riduzione significativa della radiazione ricevuta e la necessità del professionista odontoiatrico di disporre delle informazioni non ottenibili con altra metodologia. Questo breve opuscolo ha come obiettivo fornire informazioni non solo sull'apparecchiatura utilizzata nello studio, ma anche sulla metodica CBCT applicata alla pratica odontoiatrica. Questa clinica esegue esami radiologici 3D: massima qualità, ridotta esposizione ai raggi X. *CBCT = acronimo inglese di Tomografia Computerizzata a Fascio Conico

Colori compositi


PERS. GROSSO ROMA 4-09-2013 15:33 Pagina 4 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

Che cos’è la CBCT? La CBCT è una moderna metodologia diagnostica che consente di riprodurre sezioni (tomografia) e/o di generare un'immagine tridimensionale del cranio (o di alcune sue aree) per mezzo di radiazioni acquisite da un sensore digitale ed elaborate da un computer.

Quali sono le differenze fra le immagini CBCT e le immagini panoramiche/ cefalometriche? Entrambe le metodiche diagnostiche rappresentano uno strumento fondamentale per facilitare la valutazione delle condizioni di salute, la diagnosi di malattie dentomaxillofacciali e la pianificazione di trattamenti implantari, endodontici e chirurgici. Mentre le radiografie panoramiche e cefalometriche producono una vista bi-dimensionale di strutture anatomiche del cranio, la diagnostica per immagini CBCT, superando i limiti della tecnologia tradizionale, consente di produrre immagini tridimensionali con l'enorme vantaggio di poter riprodurre fedelmente la struttura anatomica in esame e la corretta relazione con le strutture circostanti.

Colori compositi


PERS. GROSSO ROMA 4-09-2013 15:33 Pagina 5 C

Quali sono i vantaggi della CBCT rispetto alla tomografia tradizionale? Minore dose di radiazioni impartita Inferiore sino a 10 volte rispetto ad una TAC medicale Minore durata dell'esame Minore è la durata di scansione, minore è la dose di radiazioni e altrettanto minore la possibilità di alterazione dell'esame a causa di movimenti del paziente

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

Quali informazioni utili fornisce l’esame CBCT al medico? L'esame CBCT consente al medico di visualizzare le strutture anatomiche di interesse e quelle critiche adiacenti in 3D, aiutandolo a definire in modo mirato la terapia e/o il trattamento chirurgico più adeguato per il caso: posizioni precise dei denti, delle strutture ossee, delle strutture anatomiche e delle strutture vitali.

Posizionamento più confortevole La posizione seduta del paziente è più pratica della posizione sdraiata e crea minore ansia Limitazione del fascio di radiazioni La riduzione della zona irradiata mediante l'indirizzamento del fascio di raggi X sull'area di interesse minimizza la dose delle radiazioni per indagini diagnostiche specifiche.

Quali applicazioni cliniche può supportare l’esame CBCT? Analisi di: Denti inclusi Denti soprannumerari Terzo molare ritenuto Articolazione temporo-mandibolare Vie aeree Seni mascellari Rachide cervicale Canale radicolare Piccole fratture radicolari Malattie parodontali/endodontiche Pianificazione di: Trattamenti implantari Trattamenti ortodontici Chirurgia ortognatica/orale

Colori compositi

Inoltre, grazie al software supplementare di ricostruzione 3D, l'anatomia può essere rappresentata come un realistico oggetto tridimensionale.


PERS. GROSSO ROMA 4-09-2013 15:33 Pagina 6 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

Come viene preparato l’esame? Non servono misure particolari: è necessario solo togliere tutti gli oggetti in metallo dalle spalle in su (gioielli, occhiali e piercing) per evitare artefatti sulle immagini acquisite.

Come viene posizionato il paziente? Il paziente rimane comodamente seduto sulla poltroncina, con le mani in grembo ed il mento poggiato sull'apposito supporto: tale posizione è ideale in quanto del tutto naturale ed è tale da rendere minima la possibilità di movimenti indesiderati.

Quanto dura l’esame?

La collaborazione del paziente è fondamentale per ottenere risultati ottimali: il paziente deve stare il più fermo possibile, deglutire prima della scansione, posizionare la lingua contro il palato, inspirare dolcemente e chiudere gli occhi.

L'esame è estremamente breve! I protocolli del tempo di acquisizione vengono definiti in funzione del tipo di applicazione clinica. In base alle informazioni richieste per la diagnosi, può variare da 5” a 26” (ciò significa un tempo di esposizione ai raggi di pochi secondi): più sono le informazioni necessarie, maggiore sarà il tempo da impostare.

Colori compositi


PERS. GROSSO ROMA 4-09-2013 15:33 Pagina 7 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

In che modo funziona il sistema CBCT? Una volta che il paziente è stato posizionato correttamente e il sistema regolato in funzione delle esigenze diagnostiche, l'operatore inizia la scansione: la torretta ruota attorno alla testa del paziente e un cicalino suona per l'intera durata dell’esame ad indicare l'emissione dei raggi X.

Si tratta di una procedura dolorosa? Assolutamente no! Durante la scansione CBCT non si avverte né dolore né calore e inoltre non è necessaria l'iniezione di alcun mezzo di contrasto.

Colori compositi


PERS. GROSSO ROMA 4-09-2013 15:33 Pagina 8 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

In che modo le immagini CBCT migliorano la diagnosi o il programma terapeutico? Le immagini ottenute forniscono al medico uno strumento in grado di aiutarlo ad ottenere risultati più prevedibili in un'ampia gamma di procedure chirurgiche e cliniche così come nella valutazione dell'impatto del trattamento nel corso del tempo: è chiaro che la macchina non si sostituisce al medico, ma lo aiuta ad esplorare più chiaramente l'anatomia, in particolare quella delle zone più critiche.

I benefici superano i rischi? Decisamente sì! Ogni esame può essere considerato giustificato se i suoi benefici (il modo in cui le informazioni rivelate possono aiutare il professionista a guidare la sua decisione) sono maggiori dei rischi (in questo caso le radiazioni somministrate al paziente). I benefici ottenuti mediante un esame effettuato con un sistema CBCT, vale a dire informazioni più precise per una chirurgia meno invasiva e una ridotta durata del successivo intervento, superano i rischi causati dall’esposizione alle radiazioni. Nello specifico, la dose irradiata varia da 36 a 72 μSv; a termine di paragone, durante un volo aereo tra Ginevra e New York, la dose di radiazione cui siamo sottoposti è di circa 30 μSv.

Colori compositi


PERS. GROSSO ROMA 4-09-2013 15:33 Pagina 1 C

M

Y

CM

MY

CY CMY

K

In questa struttura si eseguono esami radiologici 3D: massima qualitĂ , ridotta esposizione ai raggi X.

KaVo ITALIA S.r.l. - Via del Commercio, 35 - 16167 Genova - Tel. 010 8332.1 - Fax 010 8332.210 - www.kavo.it

Colori compositi

L'evoluzione della Tac per progettare il tuo sorriso  

Tecnologie e metodiche diagnostiche di ultima generazione in grado di garantire al paziente il miglior compromesso tra la riduzione signific...

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you