Page 1

I NTER N I


I NT ER IOR S


Via Vela - Studioata


INDICE / CONTENTS

CASA - STUDIO CASA CASTIGLIONE NH BF ICE GRASS SOSPESO ESCENA VARIABLE CASA PAZZA PLAN BUY - VIA CERNAIA IOCIANDREIS CASA SCANAGATTI LA BAITA CASA CON SOPPALCO PROSPETTIVE PUBBLICAZIONI SELEZIONATE / SELECTED PUBLICATIONS STUDIOATA

6 12 20 26 32 40 46 52 60 66 72 76 82 90 93


luogo / project location: Torino tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2006 - 2007 superficie costruita / building size: 85 mq

CASA - STUDIO Ristrutturazione di un appartamento nel centro di Torino Refurbishment in the centre of Turin strutture / structures: Studio Galvagno-Leoncedis, Rivoli (TO) collaboratore / participant: Silvia Nardi strutture in ferro / iron structures: Q. FER, Villarbasse (TO) falegnameria / carpentry: M & M Arredamenti, Torino rivestimenti in pietra / stone coating: Raffaello Marmi, Torino illuminazione / lighting: Gurlino Illumina, Torino fotografie / photos: Beppe Giardino

2017 / 2018 / 2021 Il progetto ha partecipato all'evento "Open House Torino" / The project participated in the "Open house Torino" event 6


7


8

L’appartamento, situato nel cuore di Torino in un palazzo di fine ‘800, è diviso da uno spesso muro di spina. I locali di servizio sono addossati al cuore strutturale e pensati come una sorta di “ispessimento” del muro portante, liberando la zona giorno a est e le camere da letto a ovest. Il bagno, la cabina armadio, la lavanderia e il soppalco sono assemblati con semplicità e armonia sfruttando tridimensionalmente lo spazio.

The apartment is located in the heart of the city in a late XIXth Century building and is divided by a thick spine wall. Servant spaces, conceived as a sort of “thickening” of this bearing wall, are leant against it creating the space for a living area on the east side and for the bedrooms on the west one. The bathroom, the walk-in closet, the laundry room and the mezzanine are clearly and harmoniously assembled making the most of the three-dimensional space.

La giovane proprietaria, dopo aver lavorato per anni a Londra dipingendo trompe-l’oeil, desiderava per reazione spazi semplici, chiari e pieni di luce. Pertanto, bianco e materiali naturali sono i protagonisti: pietra di Luserna nel bagno, marmo bianco bocciardato per la cucina, metallo smaltato per l’aerea scaletta in ferro che conduce al soppalco, legno di olmo oliato per il pavimento e gli arredi, leit motiv materico di tutto l’appartamento.

The young owner had been working in London for years painting trompe-l’oeil and wanted by reaction simple, clear and bright spaces. Therefore, white colour and natural materials are the main characters: Luserna stone in the bathroom, white bushammered marble in the kitchen, enamelled iron for the stairs leading to the mezzanine, oiled elm wood (material leit motiv of the whole apartment) for the floor and the furnishings.


nella pagina precedente / previous page:

Un volume rivestito in pannelli di olmo contiene e cela gli spazi di servizio della casa. Il soppalco parzialmente sospeso diventa il nuovo protagonista. A elm wood-covered volume contains and hides servant spaces. Partly suspended mezzanine becomes the new main character. in questa pagina / in this page:

I gradini in metallo laccati, si fondono con la muratura bianca esaltando la matericità del piano in olmo massello. Enamelled metal steps blend themselves with the white wall enhancing the material essence of the elm wood board. nella pagina successiva / next page:

L’assenza di elementi strutturali e il colore bianco mimetizzano la scala nello spazio del soggiorno. Il corrimano disegna una linea, ideale trait d’union tra il sotto e il sopra. Because of the lack of structural elements and of white colour, stairs camouflage themselves in the living room. Handrail draws a line, sort of ideal trait d’union between below and above.

9


stato di fatto / existing

1 - Camera 2 - Bagno 3 - Disimpegno 1 - Room 2 - Bathroom 3 - Access room

2

1

2

progetto / project

1 - Soggiorno - Pranzo - Cucina 2 - Camera 3 - Bagno 4 - Lavanderia / Ripostiglio 5 - Cabina armadio 6 - Soppalco / Studio 1 - Living room - kitchen 2 - Room 3 - Bathroom 4 - Laundry / Storage closet 5 - Walk-in closet 6 - Mezzanine / Study room

5

3

3

1

0

10

1

2

2

6

4

4

1

3

4


La scala, dalle linee rette con corrimano incassato nel muro s’inserisce nell’ambiente con la semplicità e la purezza di un arredo essenziale. I gradini sono lame di metallo bianche che quasi si confondono con la parete creando un gioco di tenui ombre e riflessi. L’assenza di parapetto e di elementi strutturali visibili conferisce alla scala un carattere minimale, in sintonia con lo stile della casa.

The straight-lines staircase with a recessed handrail integrates itself in the apartment’s space with the simpleness and the purity of essential furniture. Steps are white metal blades almost blending themselves with the wall and creating soft shadows and reflections. The lack of a parapet and of visible structural elements gives to the staircase a minimal character, in tune with the style of the whole apartment.

sezione / section

6

1

11


luogo / project location: prarostino (Torino) tipologia / typology: ristrutturazione / Renovation committenza / client: privata / Private cronologia / date: 2013 - 2014 superficie costruita / building size: 200 mq

CASA CASTIGLIONE Questa casa non ha più pareti ma alberi This house has no more walls but trees strutture / structures: Ing. Michele De Rossi sostenibilità ambientale / consultant for environmental sustainability:

Ing. Davide Ambrosio fotografie / photos: Barbara Corsico

12


13


L’edifico è situato in un’area caratterizzata da una forte presenza naturale e si affaccia sulla verdeggiante vallata sottostante. Il progetto ha voluto enfatizzare questo rapporto privilegiato dell’edificio con il territorio valorizzando le suggestive visuali naturali ed incorniciando attraverso l’architettura il paesaggio circostante. In quest’ottica, si è proceduto attraverso un processo di sottrazione che ha consentito lo svuotamento degli spazi costruiti esistenti al fine di creare nuovi luoghi dell’abitare che instaurassero una diretta relazione tra interno ed esterno. La zona giorno e la zona notte sono ridefinite nei loro spazi, ambedue sono caratterizzate da ampie vetrate che si affacciano sulla vallata, in entrambe le aree dell’abitazione si crea un rapporto visivo e fisico tra interno ed esterno, dove lo spazio chiuso diventa anche un luogo protetto e confortevole per contemplare il paesaggio. Contemporaneamente, si è apportata una decisa razionalizzazione degli spazi secondari e di servizio che precedentemente al progetto costituivano un’ingente perdita di metratura utile.

14

The building is located in an area that is characterised by a rich natural presence and overlooks the verdant valley below. The project emphasises this privileged relationship between the building and the territory, enhancing the evocative natural views and framing the surrounding landscape with its architecture. In this perspective, we proceeded with a subtraction process that allowed to vacate the existing built spaces in order to create new living spaces that establish a direct relationship between the inside and the outside. We redefined the living area and the sleeping area; both are characterised by large windows that overlook the valley. The new design creates, in both areas of the house, a visual and physical relationship between the interior and the exterior, where the closed space also becomes a protected and comfortable place to contemplate the landscape. At the same time, we rationalised the secondary spaces and the service rooms that before the project constituted a huge loss of useful areas.


in questa pagina / in this page:

Le ampie vetrate che si affacciano sulla vallata creano un rapporto visivo e fisico tra interno ed esterno. The large windows overlooking the valley create a visual and physical relationship between the inside and the outside. nella pagina successiva / next page:

Il camino passante a tutta altezza si inserisce nello spazio giorno dividendo idealmente la zona cucina dalla zona giorno, lasciando però molta libertà e aria tra gli spazi. The full-height fireplace perfectly fits in the living area, virtually dividing the kitchen from the living area, while leaving plenty of freedom and space between the rooms. 15


0

16

1

2


Le esigenze della committenza erano principalmente concentrate sulla necessità di avere degli spazi interni maggiormente conformi alle necessità della vita famigliare. Questo bisogno si è tradotto in una zona giorno più confortevole che integrasse gli spazi della cucina e del soggiorno in unico locale open-space affacciato sul territorio. Anche per la zona notte, la proprietà richiedeva una migliore distribuzione degli spazi delle camere da letto e un adeguamento del comprato dei servizi igienici. Gli spazi esterni dei terrazzi e delle facciate sono stati rimodulati secondo un’esigenza di migliore fruibilità ed a seguito del desiderio di conferire un aspetto più attuale ad un edifico costruito nel corso degli anni Settanta. Il nuovo aspetto esterno è caratterizzato da serramenti, scorrevoli realizzati in alluminio scuro e vetri non riflettenti, autonomi rispetto alla struttura esistente. Le nuove finestre sono state posate arretrate rispetto al filo dell’edificio in modo tale da integrarsi maggiormente con i prospetti originari, “ripuliti” dai finti archi. Grazie a queste scelte il nuovo volume recuperato risulta completamente inscritto entro i limiti dell’edificio esistente. Di fronte alle aperture sono stati posizionati dei parapetti in vetro. Le modifiche al prospetto nord-ovest sono con-

The client desired to transform the interior spaces according to the needs of family life. We translated that need into a more comfortable living area that integrates the spaces of the kitchen and living room in a single open-plan room overlooking the territory. Also for the sleeping area, the owners requested a better distribution of the spaces in the bedrooms and in the bathroom. The external spaces of the terraces and facades were remodelled for better usability, following the client’s desire to give a more modern appearance to a building built during the seventies. The new external appearance is characterised by dark aluminium sliding windows and non-reflecting glasses independent of the existing structure. The new windows have been installed behind the building’s edge in such a way as to be more integrated with the original facades, once the corbel arches were removed. Thanks to these choices, the newly regained space is completely contained within the limits of the existing building. Glass railings were placed in front of the openings. The changes to the north-west facade consisted mainly in the opening of a new window for the bathroom and in the remodelling of an existing French door. The living area has been completely redesigned, resulting in a single room used as a large cooking area and a 17


sistite principalmente nell’apertura di una nuova finestra per il bagno e nella rimodulazione di una porta finestra esistente.

living room. We created a large open room overlooking the valley. At the same time, we shortened the long existing blind corridor.

La zona giorno è stata completamente ridisegnata in modo da ottenere un unico locale adibito ad ampia zona cottura e soggiorno. Si è ottenuta un’ampia sala a giorno, affacciata sulla vallata, allo stesso tempo è stato accorciato il lungo corridoio cieco esistente.

We redesigned the sleeping area on the first floor, in particular, the rooms that overlooked the valley. We merged the two existing rooms into one large double bedroom with a panoramic view. Thanks to the new layout, a bathroom with shower and a large walk-in closet could fit in the space.

La zona notte al primo piano è stata riprogettata in particolare nella parte delle stanze che affacciavano verso la vallata. Le due stanze esistenti sono state accorpate e rese un’unica grande camera da letto matrimoniale con vista panoramica. Grazie alla nuova disposizione planimetrica sono stati anche ricavati un bagno con doccia ed una capiente cabina armadio.

in questa pagina / in this page:

La zona pranzo si affaccia sulle grandi vetrate angolari entrando in connessione con l'ambiente esterno. The dining area overlooks the large corner windows, connecting with the external space. 18


19


luogo / project location: Torino tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2012 - 2013 superficie costruita / building size: 100 mq

NH BF Appartamento in via Belfiore Beautiful flower boulevard flat impresa di costruzioni / constructor: Domus Aurea di Francesco Aiello, Torino falegnameria / carpentry: Tarantino, Torino opere in vetro / glass works: Clary, Torino fotografie / photos: Tommaso Buzzi

2017 Il progetto ha partecipato all'evento "Open House Torino" / The project participated in the "Open house Torino" event 20


21


La ristrutturazione di un appartamento di medie dimensioni in uno stabile eclettico ai margini del centro storico ne valorizza la struttura originaria creando uno spazio semplice, rilassante, elegante.

The refurbishment of a medium sized apartment located in a eclecticist building bordering with the historic centre hones its original structure creating a simple, relaxing and tasteful space.

Uno spazio unico, rivolto a ovest, connota la zona giorno dove l’ingresso, tutt’uno con lo studio, fluisce generosamente nel soggiorno.

A single space, oriented towards the west, characterizes the living area: the hall, strongly integrated with the study, profusely flows in the lounge.

A est, verso il cortile, sono disposte due stanze indipendenti con bagno e una cabina armadio.

Two independent bedrooms equipped with bathroom and a walk-in closet are placed on the eastern side, facing the courtyard.

Tre elementi essenziali caratterizzano unitariamente l’intervento: ∙∙ il pavimento in lastre di gres porcellanato di grande formato corre senza soluzione di continuità in ogni ambiente restituendo un’impressione di spazio dilatato e omogeneo; ∙∙ i muri e le volte tinteggiati di bianco favoriscono la uniforme diffusione della luce suggerendo l’astrazione delle geometrie; ∙∙ i pannelli in rovere usati per le scaffalature, le scrivanie, le porte scorrevoli e gli armadi a muro introducono una tonalità calda. Una parete preesistente, anche essa rivestita in rovere, accoglie le porte alle camere e diventa cucina.

22

Three essential elements characterize the work as a unity: ∙∙ large sized porcelain stoneware flooring the whole apartment and creating the sensation of a dilated and homogeneous space; ∙∙ white walls and vaults facilitating even light diffusion and suggesting geometries’ abstraction; ∙∙ oak panels, used for shelves, desks, sliding doors and built-in wardrobes, introducing a warm shade. A pre-existent wall, covered with oak panels as well, houses bedrooms’ doors and becomes a kitchen.


in questa pagina / in this page:

Il bagno padronale con la doccia / vasca in muratura. Main bathroom with the brick built shower/bath tub. nella pagina successiva / next page:

Le porte scorrevoli del bagno e della cabina armadio si fondono, senza soluzione di continuità, con le ante dell'armadiatura. Bathroom’s and closet’s sliding doors seamlessly blending themselves with wardrobes’ shutters. 23


progetto / project

1 - Studio 2 - Soggiorno 3 - Pranzo 4 - Cucina 5 - Camera 6 - Bagno 7 - Antibagno 8 - Cabina armadio 9 - Lavanderia 1 - Study room 2 - Living room 3 - Dining room 4 - Kitchen 5 - Bedroom 6 - Bathroom 7 - Vestibule 8 - Walk-in closet 9 - Laundry

9

6

8

5

4

3

2

6 1

0

24

1

2

7

1


25


luogo / project location: Fraz. La Ruà, Pragelato (Torino) tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2006 - 2007 superficie costruita / building size: 100 mq

ICE GRASS Il cielo in una stalla The sky in a cowshed impresa di costruzioni / constructor: Nobile Paolo, San Secondo di Pinerolo, (TO) falegnameria / carpentry: M & M Arredamenti, Torino e Brunet Sergio Pragelato (TO) fotografie / photos: Beppe Giardino

26


27


Il progetto di un appartamento ricavato nella stalla di un’antica baita montana si risolve nell’inserimento di un oggetto abitabile in un ambiente e nella relazione che tra di essi si genera. Le dimensioni, la collocazione e i caratteri dell’oggetto sono pertanto controllati progettualmente per entrare in vibrazione con l’ambiente ospitante. Lo spazio originario, fortemente suggestivo e caratterizzato da una doppia volta in pietra tipica della tradizione locale, è mantenuto intatto e leggibile nella sua interezza. Nel centro dell’ambiente, un parallelepipedo in legno che sfiora le superfici lapidee senza mai toccarle raccoglie le funzioni accessorie e organizza lo spazio separando la zona notte dalla zona giorno.

28

The project for an apartment in the cowshed of an ancient mountain hut is solved by the insertion of a habitable object in a space and by the relationship they establish. Object’s dimensions, position and features are therefore designed and controlled to vibrate with the housing space. Early ambience, strongly evocative and characterized by a double stone vault as it is typical of the local tradition, is kept intact and readable as a whole. In the middle of the room, a wooden parallelepiped brushing against the stones without touching them hosts ancillary functions and organizes space dividing living area from bedrooms.


in questa pagina / in this page:

Il volume in legno delinea le pertinenze funzionali. The wooden volume outlining functional areas. nella pagina successiva / next page:

Le porte e il soffitto in vetro satinato diffondono la luce naturale. Frosted glass doors and ceiling spreading natural light. 29


stato di fatto / existing

1 - Stalla 1 - Cowshed

progetto / project

1 - Zona giorno 2 - Cucina 3 - Bagno 4 - Zona notte 1 - Living room 2 - Kitchen 3 - Bathroom 4 - Bedroom

1

1

2

3

1 4

0

30

1

2

4


31


luogo / project location: Torino tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2012 - 2013 superficie costruita / building size: 50 mq

SOSPESO Appartamento in via bellini, Torino Flat in via bellini, Turin strutture / structures: Ing. Michele De Rossi impresa di costruzioni / constructor: Edilbimar s.r.l. - Venaria (TO) fotografie / photos: Barbara Corsico

32


33


Una piccola porzione di un alloggio signorile nel centro di Torino viene separata e resa autonoma.

A small part of a stately apartment in the city centre is separated and made independent.

Un unico spazio, nato dall’unione di tre ambienti, costituisce il nuovo alloggio; le pavimentazioni esistenti e i soffitti voltati rendono riconoscibile la distribuzione originaria.

A single space, outcome of the union of three different rooms, forms the new flat; existing floors and vaulted ceilings make early layout recognisable.

L’inserimento di un volume centrale caratterizza l’ambiente, al suo interno trovano posto la cabina armadio e una cucinotta nascosta dietro pannellature che ricompongono i limiti del volume stesso. Per liberare la zona giorno il letto viene posto in un volume sospeso, a cui si accede da una scala in metallo ancorata a sbalzo sulla muratura.

The insertion of a central volume housing a walk-in closet and a kitchenette distinguishes the new space. A panel system allows to hide the small kitchen and to recompose the volume. To clear the living area, the bed is placed in a suspended volume, reachable by means of a metal and fastened to the wall staircase.

nella pagina successiva / next page:

La scala in ferro sbalza sollevandosi dal pavimento in legno antico. Ante a tutta altezza si chiudono per celare all’occorrenza la piccola cucina. Iron stairs protrude being lifted from the antique wooden floor. Full height shutters can be closed to hide the kitchenette. 34


35


stato di fatto / existing

1 - Ingresso 2 - Camera 3 - Bagno 1 - Entrance 2 - Room 3 - Bathroom

3

3

progetto / project

1 - Ingresso 2 - Cucina 3 - Bagno 4 - Soppalco / Zona notte 5 - Soggiorno / Pranzo 6 - Cabina armadio

1 6

1

2

1 - Entrance 2 - Kitchen 3 - Bathroom 4 - Mezzanine / Bedroom 5 - Living room / Dining room 6 - Walk-in closet

4

2

36

2

5


in questa pagina / in this page:

Un piccolo pianerottolo realizzato a sbalzo introduce alla zona notte, protetta da un parapetto in muratura. A small cantilevered landing leads to the bedroom. A brick built parapet shields it.

sezione / section

1 - Ingresso 2 - Cucina 3 - Soggiorno / Pranzo 4 - Soppalco / Zona notte 1 - Entrance 2 - Kitchen 3 - Living room / Dining room 4 - Mezzanine / Bedroom

0

1

2

4 3

2

1

37


38


nella pagina precedente / previous page:

Il volume centrale ospita al suo interno una piccola cucina e un’ampia cabina armadi. La zona notte è compressa e sospesa in un elemento indipendente cui si accede per una scala che quasi si mimetizza con la parete bianca cui è ancorata. The central volume houses a small kitchen and a broad walk-in closet. The bedroom is compressed and suspended in a independent element. It can be reached by a staircase blending itself with the white wall to which is fastened. in questa pagina / in this page:

L’intervento si distingue morfologicamente e cromaticamente dall’esistente valorizzando le volte e i pavimenti originali: l’essenzialità delle forme contrasta con le chiambrane delle porte e con i decori delle volte, il bianco si contrappone ai pavimenti in marmo e legno. Così il nuovo si distingue e valorizza l’antico. The work can be morphologically and chromatically discerned from the former situation and sets off existing vaults and floors. Essential shapes contrast with doors’ frames and vaults’ adornments, white colour with marble and wooden floor. Thus, what is new distinguish itself honing what is old. 39


luogo / project location: Salamanca - Spagna tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2015 superficie costruita / building size: 50 mq

ESCENA VARIABLE Casa Marian impresa di costruzioni / constructor: Construcciones Sanusa 2013 S.L., Salamanca (Spagna) ebanisteria / cabinet-making: Núñez López Ebanistas S.L., Salamanca (Spagna) automatismo / automatism: Metalkilama, Salamanca (Spagna) cucina / kitchen: Multicocinas, Salamanca (Spagna) fotografie / photos: Vicente de la Calle, Eduardo Núñez López, Studioata

Scansiona il codice QR e leggi la monografia dedicata a questo progetto / Scan the QR code and read the monograph dedicated to this project 40


41


Marian è un’insegnate di Pilates e osteopata. Voleva ristrutturare un piccolo appartamento di 50 m2.

Marian teaches Pilates and osteopathy. She wanted to upgrade a small apartment of 50 m2.

Ci disse: “Voglio vivere in un loft. Vorrei avere un’area dove poter tenere le mie lezioni, due stanze per ospitare visite sporadiche, due bagni e uno spazio per il ripostiglio”.

She told us:“I want to live in a loft. I want an area where I can teach my classes, two rooms to accommodate occasional visits, a private bathroom and a guest bathroom, as well as storage space.”

La soluzione proposta mirava a creare uno spazio versatile atto a soddisfare le esigenze spaziali senza compromettere la principale richiesta: vivere in un open space.

Escena variable. Casa Marian

La pedana soddisfa le esigenze di Marian, la sua flessibilità permette diversi utilizzi, quando la pedana è totalmente libera può essere usata per le lezioni di Pilates e per i massaggi, grazie all’armadio montato su un meccanismo mobile, l’area può essere suddivisa in due spazi autonomi: due sale per massaggi, uno studio e una camera da letto, due aule, due camere in caso di visite, ecc... All’interno della pedana, sono stati nascosti due letti matrimoniali con i rispettivi comodini da dove è possibile controllare la luce di ogni stanza.

42

The proposed solution provides the client with a convertible space that meets her needs without compromising the fundamental requirement - to live in an open space. The focal point of the apartment is the raised wooden platform that meets most of Marian’s requirements. Elaborate design of the platform allows it to be modified according to the situation. When the platform is completely flat it can be used for Pilates classes and massages. Built in mechanism allows the cabinet to move between the walls, dividing the room into 2 separate spaces: an office and a bedroom or two massage rooms, classrooms, guest bedrooms, etc... Inside the platform positioned two double beds and bedside tables with light controllers.


43


pianta / plan

1 - Soggiorno 2 - Pilates, massaggi, uffici, camere 3 - Cucina 4 - Pranzo 5 - Lavanderia 6 - Bagno 7 - Terrazzo 1 - Living room 2 - Pilates, massages, offices, bedrooms 3 - Kitchen 4 - Dining room 5 - Laundry 6 - Bathroom 7 - Terrace

6

2

5

6

1

7

3

4

7

0

44

1

2


“Ogni angolo è sfruttato al meglio e ovunque mi trovo all’interno della casa quello che vedo è spazio. La parte più sorprendente del progetto è il mistero che si crea: non si sa se si entra in un appartamento, in una zona di lavoro o in entrambi i posti contemporaneamente.” “Più che un appartamento è un’estensione del mio spirito e del mio modo di essere, è una perfetta simbiosi tra me e lo spazio dove ora vivo e lavoro”

“Wherever I’m inside my home what I see is space. From the project I like the mystery that is created; you do not know if you walk into an apartment in a work area or in both places at once “ “More than an apartment, it is an extension of my spirit and my way of being, it is a perfect symbiosis between me and the space where I now live and work”

in questa pagina / in this page:

Veduta, della piattaforma in legno e dell’ambiente diafano soggiorno-cucina-pranzo. View of the wooden platform and the open space living-kitchen-lunch.

45


luogo / project location: Torino tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2016 superficie costruita / building size: 350 mq

CASA PAZZA Un posto divertente A fun place impresa di costruzioni / constructor: LC Edilizia fotografie / photos: Barbara Corsico

2017 / 2018 Il progetto ha partecipato all'evento "Open House Torino" / The project participated in the "Open house Torino" event 46


47


La casapazza è uno strumento e non un fine, è un luogo in cui una famiglia può sperimentare divertendosi e in cui tutto (quasi) è possibile. Un ex istituto fisioterapico (e prima agenzia assicurativa) viene riconvertito in una “urban villa”. Tre livelli e mezzo di spazialità inconsuete profondamente radicate nel tessuto cittadino. La città entra nella “casapazza” la contamina con funzioni (parcheggio, bici, moto) e finiture (ferro arruginito, mappe di città). All’interno funzioni, materiali e oggetti si succedono per forti contrasti: dalla cucina total white alla palestra di arrampicata, dal cemento a vista al marmo, dalla lampada di Ikea al tavolo di Le Corbusier.

The Casapazza (Crazy house) is a means to an end. It is a place where a family can experience and have fun and in which (almost) everything is possible. We converted a former physiotherapy institute (which, earlier, used to be an insurance agency) into an “urban villa”. Three and a half levels of unusual spaces deeply rooted in the urban fabric. The city seems to penetrate “Casapazza”, contaminating it with its functions (i.e. parking, bikes, motorcycles) and finishes, such as rusty iron, city maps. On the inside, the functions, materials and objects follow one another with strong contrasts: from the all-white kitchen to the climbing gym, from exposed concrete to marble, from an Ikea lamp to a Le Corbusier table.

nella pagina successiva / next page:

Vista dell'ambiente dalla zona pranzo verso l'ingresso e la zona notte. View of the dining area towards the entrance and the sleeping area. 48


49


50


nella pagina precedente / previous page:

La parete da arrampicata è solo una delle particolarità della Casa Pazza. I diversi livelli sono collegati attraverso rampe di scale caratterizzate da finiture diverse che donano grande dinamicità nell'ambiente. The climbing gym is just one of the peculiarities of Casapazza. The staircases that connect the various levels are characterised by different finishes that give a great dynamism to the space. in questa pagina / in this page:

La cucina totalmente bianca crea uno stacco deciso con il resto dell'abitazione dove i colori la fanno da padrone. The all-white kitchen creates a decisive break with the rest of the house where the colours rule. 51


luogo / project location: Torino tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: PLAN BUY ® cronologia / date: 2017 superficie costruita / building size: 160 mq

PLAN BUY - VIA CERNAIA Complessità stereometrica Stereometric complexity progetto / project: Studioata home concept e realizzazione / home concept and realization: PLAN BUY ® progetto d'illuminazione / light design: Davide Groppi e Casa delle Lampadine progetto del verde / terrace design: Suingiardino s.s. restauro delle volte / restoration of vaults: Donatella Valle e Laura Zanatta fotografie / photos: Barbara Corsico

2017 Il progetto è stato inserito nella lista dei "Best Projects 2017" secondo archilovers / The project has been included in the list of "Best Projects 2017" according to archilovers 52


53


Studioata cura la progettazione operando all’interno di PLAN BUY® team di professionisti che, ottimizzando i processi, accompagna il cliente dalla scelta dell’immobile fino alla personalizzazione dei dettagli. L’intervento consiste nella ristrutturazione di un appartamento in via Cernaia, asse di espansione della città tardo ottocentesca focalizzato sulla stazione di Porta Susa, nel centro di Torino. L’alloggio, al piano nobile di un palazzo eclettico, si caratterizza per gli ariosi saloni voltati di cui è preservata e valorizzata la spazialità, coniugandola con le esigenze dell’abitare contemporaneo. Concepito per un professionista spesso in viaggio, il progetto intende creare uno spazio non ordinario e flessibile, capace di rendersi pubblico o intimo assecondando le intenzioni e gli stati d’animo del proprietario. L’interno consiste in una successione di ambienti raccordati da lievi scarti di quota che si offrono a una percezione dinamica, cangiante al variare della luce e delle viste, dove lo spazio di distribuzione è ridotto al minimo. Le due direttrici principali, dall’ingresso alla cucina e dal terrazzo alla zona notte, si incontrano nel salone, confermandone la centralità. 54

Studioata is in charge of the interior design operating within PLAN BUY® team of professionals who, optimizing processes, accompanies the Client from choosing the property to personalizing the details. The object of the intervention is a XIXCentury apartment located in via Cernaia, in the centre of Turin and not far from Porta Susa Railway Station. The original flat was characterized by airy vaulted halls which spaciousness has been preserved and combined with contemporary requirements. Conceived for an engineer who travels a lot, the design of the apartment aims to create a flexible and no ordinary space, capable of becoming public or intimate depending on the needs and mood of the owner. The interior consists of a sequence of rooms, a sort of architectural promenade offering the visitor a dynamic perception, that changes with the changing of light and views, a space where the circulation area is reduced to the minimum. The two main axes, connecting the entrance with the kitchen and the terrace with the bedroom, intersect in the living room, highlighting its centrality. The connection between the first space facing the terrace and the internal court, and a second one overlooking the street is the true kernel of the


55


pianta / plan

1 - Ingresso 2 - Soggiorno 3 - Cucina 4 - Terrazzo 5 - Camera 6 - Studio 7 - Soppalco 8 - Bagno 9 - Cabina armadio 1 - Entrance 2 - Living room 3 - Kitchen 4 - Terrace 5 - Bedroom 6 - Study room 7 - Mezzanine 8 - Bathroom 9 - Walk-in closet

5

8

3

7

6

5

2

9

8

0

56

1

2

4

1


L’articolazione tra questo spazio, affacciato sul terrazzo e il cortile interno, e una seconda sala prospiciente la via costituisce il nodo fondamentale del progetto. Se il primo spazio è mantenuto nel suo stato originario, un setto centrale e un soppalco, leggermente discostati dal perimetro per lasciare percepire la stereometria ottocentesca, dividono il volume del secondo in tre spazi con funzioni differenti: camera da letto, sala tv e studio. Due aperture permettono di modulare la connessione funzionale e visiva tra la prima e la seconda sala e consentono, tramite una scala a sbalzo in acciaio, di accedere al soppalco. L’intervento si completa con il restauro della volta affrescata dell’originario salone e dei pavimenti lignei ancora esistenti. Coerentemente con ciò, la scelta dei nuovi materiali riproduce gli aspetti cromatici e sensoriali originali: rovere massello posato a lisca di pesce integra i palchetti esistenti, mentre i pavimenti della cucina, dei bagni e del terrazzo sono in lastre di ardesia grigia.

project. The first hall has been maintained in its original conditions while the volume of the second one has been divided into three different rooms - a bedroom, a tv-room and a studio - by a central built-in furniture and a mezzanine. In order to allow theperception of the original XIX-century stereometrics, both the furniture and the mezzanine do not reach the perimetric walls. Two doors modulate the functional and visual interaction between the first and the second halls and open to reach the mezzanine by mean of a metal cantilevered staircase. A significant part of the intervention consisted in the restoration of the decorated vaulted ceiling of the hall and of the original wooden floors. Consistently, new materials reproduce the chromatic and sensorial effects of the original architectural components.

57


in questa pagina / in this page:

La vista sulla cucina inquadra la lampada a sospensione Moon di Davide Groppi. The view on the kitchen features the “Moon” pendant lamp by Davide Groppi. nella pagina successiva / next page:

Il soggiorno lascia intravedere la scala blu che porta al soppalco, vero punto focale del progetto. The living room offers a glimpse of the blue staircase leading to the mezzanine, the real focal point of the project. 58


59


luogo / project location: Torino tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2017 superficie costruita / building size: 100 mq

IOCIANDREIS Appartamento al balon Apartment at balon illuminazione / lighting: Creative Cables fotografie / photos: Barbara Corsico

60


61


Borgo Dora - il “Balon” per molti torinesi - fa eccezione. È probabilmente l’unico anfratto del centro che resiste, ostinatamente e ostentatamente, all’ossessiva ortogonalità di Torino. Nel cuore di Borgo Dora, l’intersezione del canale dei Molassi con via Andreis crea un angolo acuto. Vascello con la prua orientata quasi esattamente a nord con cui una coppia (di imprenditori, artigiani, creativi) decide di salpare. Non è un progetto facile. L’organizzazione interna è, per così dire, d’altri tempi e la manica singola limita i gradi di libertà. Siamo però all’ultimo piano, le strutture portano “solo” il tetto e quindi un po’ di spazio di manovra riusciamo a crearcelo.

62

Borgo Dora - known as the Balon (Balloon) by many Turinese - is an exception. It is probably the only recess in the city centre that stubbornly and ostentatiously resists the obsessive orthogonality of Turin. In the heart of Borgo Dora, the intersection of the Molassi canal with Andreis street creates a sharp corner. A vessel with the bow pointing north - almost exactly with which a couple of entrepreneurs, artisans, creative minds, decides to set sail. It is not an easy project. The internal layout is that of, so to speak, past times, and the long sleeve limits the creativity. This is the top floor, though: “only” the roof lays over the structures, allowing a certain freedom of movement.

La nuova posizione dell’ingresso consente un’organizzazione più razionale nella quale la zona giorno, un unico ambiente che comprende soggiorno, pranzo e cucina, funge da cerniera e distribuisce le due camere e un bagno.

The new position of the entrance allows a more rational organisation in which the living area - a single room that includes the living room, dining room, and kitchen - acts as a hinge, distributing the two bedrooms and a bathroom.

Tutto sembra andare per il meglio quand’ecco che i due clienti, evidentemente pensatori illuministi, chiedono due bagni non ciechi. Dare almeno una finestra ad ognuno sarebbe un sacrificio troppo gravoso per l’organizzazione complessiva dell’appartamento e così si opta per

Everything seems to be running smoothly, until the two clients, evidently thinkers of the Enlightenment, request two non-blind bathrooms. Providing each bathroom with a window would be a too onerous sacrifice for the overall layout of the apartment, so we opt for a somewhat transpar-


63


progetto / project

1 - Ingresso 2 - Camera 3 - Cucina 4 - Bagno 5 - Soggiorno 1 - Entrance 2 - Bedroom 3 - Kitchen 4 - Bathroom 5 - Living room

2

4 1 5

3

4

0

64

1

2

2


una membrana un po’ trasparente, un po’ traslucente per conciliare illuminazione ed efficacia distributiva. U-glass, lexan sono proposte recepite con diffidenza da chi si confronta ogni giorno con materiali e saperi della tradizione e così, per scarti successivi, approdiamo a una vetrata composta da cristalli rettangolari di dimensioni ridotte con struttura in ferro composta da profili a L e a T. Una soluzione “da carrozzeria”. Lo stesso sistema, con l’impiego di pannelli in legno viene impiegata per il bancone e il mobile della cucina.

ent and translucent membrane to reconcile the need for lighting with the distributive efficiency. The proposals of U-glass and Lexan materials are often looked at with diffidence by those who are confronted every day with traditional materials and the related knowledge. Therefore, by a process of elimination, we come to a solution that presents a window composed of small rectangular crystals with an iron frame composed of L-shaped and T-shaped profiles. A “body shop” solution. The same system is used for the kitchen counter and the cabinet, with the use of wooden panels.

La volontà, ma anche l’esigenza, di mediare tra il carattere originario dello stabile e le nuove esigenze funzionali e forse tra il fascino un po’ arrugginito del quartiere e la creatività dei suoi nuovi abitanti, si riflette nei pavimenti, dove le bellissime cementine esagonali esistenti si fondono col micro-cemento di nuova realizzazione seguendo profili irregolari, determinati un po’ dal cantiere, un po’ dal capriccio.

The floors reflect the will (but also the need) to mediate between the original character of the building and the new functional needs and perhaps between the rusty charm of the neighbourhood and the creativity of its new inhabitants. Here, the beautiful existing cement tiles with a hexagonal shape blend with the newly created microcement, following the irregular profiles that are the results of the construction work but also of somebody’s whim.

in questa pagina / in this page:

Il bagno padronale prende luce dalla camera attraverso una parete vetrata. The master bathroom is lit by the glass wall of the bedroom. 65


luogo / project location: Valfenera (Asti) tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2016 - 2018 superficie costruita / building size: 470 mq

CASA SCANAGATTI Residenza in Valfenera House in Valfenera progetto / project: Studioata e Arch. Franco Gurlino collaboratore / participant: Arch. Giovanna Palmieri strutture / structures: Ing. Michele De Rossi energetica / energy planning: Ing. Federico Marocco impianti / plant: PrP Associati – Ing. Marcello Prina, Ing. Stefano Polledro impresa di costruzioni / constructor: Udeco srl decorazioni facciate e interne / facade and interior decorations: Massimiliano Mattone impianto elettico / electrical system: I.C. Impianti Elettrici di Infante Ciro progettazione linea vita / fall arrest design: Geom. Olivero Franco Danilo arredamento / furniture: Bussolino Arredo falegname / carpentery: M&M Arredamenti fabbro / blacksmith: Esse Ci serramenti / windows: Nasi serramenti decorazione camino / fireplace decoration: Decoral System fotografie / photos: Barbara Corsico

66


67


pianta piano terra / ground floor plan

1 - Ingresso 2 - Cucina - pranzo 3 - Bagno 4 - Loggia 5 - Soggiorno 6 - Camera ospiti *

2

3

3

5 6

ALTRA PROPRIETA'

ALTRA PROPRIETA'

1 - Entrance 2 - Kitchen - lunch area 3 - Bathroom 4 - Loggia 5 - Living room 6 - Guest room

1

4

pianta PIANO TERRA

0

68

1

2

scala 1:100


Il progetto di ristrutturazione edilizia, attraverso una serie di opere volte a mantenere in efficienza l’edificio, non modifica la tipologia originaria ma ne esalta i caratteri architettonici e formali.

The building renovation project, through a series of works aimed at keeping the building efficient, does not change the original typology but enhances its architectural and formal characteristics.

Il piano terreno, già destinato esclusivamente a zona giorno, risultava essere in stretto contatto con il giardino prospiciente. Tutti gli interventi hanno mirato a valorizzare questa situazione e creare maggiore connessione interno/esterno modificando il disegno della facciata attraverso l’ampliamento delle finestre in porte-finestre e la modifica planimetrica della cucina e della sala biliardo.

The ground floor, already intended exclusively for the living area, appeared to be in close contact with the facing garden. All interventions aimed to enhance this situation and create greater internal / external connection by modifying the design of the facade through the expansion of the windows in French doors and the planimetric modification of the kitchen and billiard room.

I piani superiori invece sono stati destinati a zona notte e zona svago e gioco. Particolare attenzione è stata posta alla camera patronale “la Suite” situata al piano secondo, l’unica ad avere accesso diretto alla terrazza sul portico. “La suite”, necessitava di uno spazio guardaroba e di un bagno privato. Si è realizzato un volume soppalcato destinato a contenere i servizi e una scala a sbalzo inserita nella muratura che porta al piano superiore destinato a spazio relax e studio.

The upper floors, on the other hand, have been used as sleeping areas and recreation and play areas. Particular attention was paid to the master bedroom "the Suite" located on the second floor, the only one to have direct access to the terrace on the porch. "The suite" needed a wardrobe space and a private bathroom. A mezzanine volume has been created to contain the services and a cantilevered staircase inserted in the masonry that leads to the upper floor intended for relaxation and study space.

Il restauro di tutte le decorazioni a soffitto e a parete sottolinea il carattere storico dell’edificio.

The restoration of all ceiling and wall decorations underlines the historical character of the building.

in questa pagina / in this page:

La storica loggia davanti al soggiorno è stata restaurata così come tutte le facciate esterne. The historic loggia in front of the living room has been restored as well as all the external facades. 69


70


nella pagina precedente / previous page:

Le decorazioni presenti nel soggiorno, situato al piano terra, sono state recuperate e restaurate per sottolineare il carattere storico dell'abitazione. The decorations in the living room, located on the ground floor, have been recovered and restored to underline the historical character of the house. in questa pagina / in this page:

La nuova cucina si inserisce in un contesto di pregevole valore artistico. The new kitchen is part of a context of valuable artistic value. 71


luogo / project location: Valle dell’Orco (Torino) tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2015 - 2019 superficie costruita / building size: 80 mq

LA BAITA Abitare un rudere Live in a ruin falegnameria / carpentery: Silvan Neggia con Enrico Gri fotografie / photos: Dario Muzzarini

72


73


74


Le spazialità interne originali sono mantenute il più possibile: un’ampia zona giorno con la volta in pietra a piano terra e una confortevole zona notte con il tetto a falde a piano primo. Solo una nuova scala interna e un nuovo bagno modificano lo spazio così come l’avevamo trovato. Si aggiunge poi la nuova cantina, completamente interrata e realizzata a monte del rustico riutilizzando i massi emersi durante gli scavi.

The original internal spaces are maintained as much as possible: a large living area with a stone vault on the ground floor and a comfortable sleeping area with a pitched roof on the first floor. Only a new internal staircase and a new bathroom modify the space as we found it. Then there is the new cellar, completely underground and built upstream of the cottage, reusing the boulders that emerged during the excavations.

IL LEGNO

THE WOOD

L’idea architettonica è molto semplice: inserire nel rustico esistente un nuovo contenitore, riconoscibile, completamente rivestito di legno di castagno. Il nuovo volume si adatta ai contorni dell’involucro esistente in pietra e magari un giorno potrà essere completamente smontato per riconvertire l’edificio a quello che era.

The architectural idea is very simple: insert a new, recognizable container completely covered with chestnut wood into the existing rustic. The new volume adapts to the contours of the existing stone envelope and maybe one day it can be completely dismantled to convert the building back to what it was.

Il legno di castagno riveste tutto ciò che è nuovo e diventa assoluto protagonista della baita. Scelto, modellato, incastrato, inchiodato, oliato, trasformato in rivestimento, in arredo, semplicemente “usato” per tre lunghi anni da Enrico, che per realizzare il suo sogno, si improvvisa straordinario falegname.

Chestnut wood covers everything that is new and becomes the absolute protagonist of the hut. Chosen, modeled, wedged, nailed, oiled, transformed into coating, into furniture, simply "used" for three long years by Enrico, who to realize his dream, improvises an extraordinary carpenter.

75


luogo / project location: Valle dell’Orco (Torino) tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2015 - 2019 superficie costruita / building size: 80 mq

CASA CON SOPPALCO Materiali selezionati e atmosfere luminose Selected materials and bright atmospheres impresa / constructor: Edil CV srl opere in legno / wooden works: Falegnameria BM Legno opere metalliche / metal works: Fabbro Michele Ferri fotografie / photos: Barbara Corsico

76


77


in questa pagina / in this page:

La scala si compone di 3 materiali differenti: il cemento grezzo del primo gradino tondo, il legno del secondo, preso in prestito dal mobile del soggiorno e il metallo che costituisce la restante parte. The staircase is made up of 3 different materials: the raw concrete of the first round step, the wood of the second, borrowed from the living room furniture and the metal that makes up the remaining part. 78


La proprietaria di questa bella casa nel centro di Torino viveva già in un appartamento progettato da Studioata chiamato Tre Colori (lo si vede qui). Quando ha deciso di cambiare casa ha deciso di rivolgersi a noi per mantenere una certa continuità fatta di atmosfere chiare e luminose, pochi materiali selezionati ed utilizzati in continuità in tutti gli ambienti, dettagli curati. Il risultato, in linea con l’appartamento di provenienza, restituisce però un ambiente più articolato e complesso, fatto di lastre metalliche smaltate di bianco, piani in rovere che le intersecano, vetro e tanta luce.

The owner of this beautiful house in the center of Turin already lived in an apartment designed by Studioata called Tre Colori ( see it here ). When he decided to move house, he decided to turn to us to maintain a certain continuity made of clear and bright atmospheres, a few materials selected and used continuously in all environments, accurate details. The result, in line with the apartment of origin, however, returns a more complex and complex environment, made of white enamelled metal sheets, oak tops that intersect them, glass and lots of light.

79


80


nella pagina precedente / previous page:

Al di sopra della zona giorno trova posto un piccolo studiolo. Above the living area there is a small study. in questa pagina / in this page:

La zona armadi è aperta ed è posizionata davanti al bagno. Una parete scorrevole vetrata permette alla luce di fluire dal bagno alla zona antistante. The closet area is open and located in front of the bathroom. A sliding glass wall allows light to flow from the bathroom to the front area. 81


luogo / project location: Torino tipologia / typology: Ristrutturazione / Renovation committenza / client: Privata / Private cronologia / date: 2020 - 2021 superficie costruita / building size: 180 mq

PROSPETTIVE Appartamento a Torino Flat in Turin impresa / constructor: Alessandro Baltaga arredi / furniture: Bussolino arredo cucina / kitchen: Operti arredamenti arredi su misura / custom furniture: M&M arredamenti forniture / supplies: Materioteca Venturiello illuminazione / lighting: Ristructura quadri / painting: Crag gallery tovagliette / placemats: Eva Valeria Rossi sculture / sculptures: Fabio Zanino fotografie / photos: Barbara Corsico

82


83


Ci siamo confrontati con un appartamento signorile, frutto dell’unione di due unità abitative: una affacciata sul corso e composta di due saloni voltati, un corridoio di distribuzione e un bagno prospicente la scala condominiale; l’altra costituita da una sequenza eterogenea di ambienti affacciati sul cortile.

We were confronted with an elegant apartment, the result of the union of two residential units: one overlooking the street and composed of two vaulted halls, a distribution corridor and a bathroom facing the condominium staircase; the other consists of a heterogeneous sequence of rooms overlooking the courtyard.

Da stratificazioni storiche e fusioni immobiliari risultava così un organismo complesso ricco di spunti e di qualche insidia: una complessità che abbiamo affrontato scomponendola in elementi semplici poi uniti da un tema conduttore.

From historical stratifications and real estate mergers the result was a complex organism full of ideas and some pitfalls: a complexity that we faced by breaking it down into simple elements then united by a leading theme.

I tre ambiti funzionali della casa – l’area di rappresentanza con il salone e lo studio, l’area conviviale con la sala da pranzo e la cucina, l’area privata con i bagni e le camere da letto – sono stati risolti con soluzioni specifiche e raccordati da un elemento distintivo, un arredo su misura che si sviluppa per quasi 20 metri lineari. PROSPETTIVE – PROFONDITÀ E LUCE NATURALE Abbiamo alleggerito Il sistema dei muri portanti che, in tutto l’appartamento, separa gli spazi di distribuzione dagli spazi dell’abitare. Tutte le “passate” che nella costruzione tradizionale servivano a diminuire il 84

The three functional areas of the house - the representative area with the living room and the study, the convivial area with the dining room and the kitchen, the private area with the bathrooms and bedrooms - have been solved with solutions specific and linked by a distinctive element, a custom-made furniture that extends for almost 20 linear meters. PERSPECTIVES - DEPTH AND NATURAL LIGHT We have lightened the system of loadbearing walls which, throughout the apartment, separates the distribution spaces from the living spaces. All the “passages” that in traditional construction served to reduce the weight of the structure without compromising


85


0

1

2

2

1

4

7 6

3

5

7

6

8

0

1

2

5m

progetto / project

1 - Ingresso 2 - Studio 3 - Soggiorno 4 - Cucina 5 - Pranzo 6 - Camera 7 - Bagno 8 - Cabina armadio 86

1 - Entrance 2 - Study room 3 - Living room 4 - Kitchen 5 - Dining room 6 - Bedroom 7 - Bathroom 8 - Walk-in closet

nella pagina precedente / previous page:

Il corridoio d'ingresso si affaccia sullo studio e sul soggiorno tramite aperture che rendono lo spazio più luminoso e dinamico. The entrance corridor overlooks the study and the living room through openings that make the space brighter and more dynamic.


peso della struttura senza comprometterne la funzione portante, sono state aperte svelando punti di vista, prospettive inedite e lasciando che la luce naturale entrasse fino alle zone più interne del fabbricato. IL “MOBIL-ONE” – SEGNO E FUNZIONALITÀ L’elemento contenitivo che attraversa linearmente e senza soluzione di continuità il soggiorno, il corridoio e la sala da pranzo è sicuramente stato il tema più sfidante. Eravamo consapevoli, fin dall’inizio del percorso progettuale, che si trattava di un elemento fondamentale per la coerenza del risultato, eravamo altrettanto consapevoli che per dimensione e centralità dell’oggetto, non ci era concesso il minimo errore. È un arredo versatile: serve gli spazi che attraversa e si veste, a seconda delle necessità, da mobile tv, libreria, piano di appoggio, dispensa, credenza. Il segno lineare viene ribadito, nel progetto, da profili led a doppia emissione che ricorrono in tutti gli ambienti.

its load-bearing function, have been opened, revealing new points of view, unprecedented perspectives and allowing natural light to enter the innermost areas of the building. THE “MOBIL-ONE” - SIGN AND FUNCTIONALITY The storage element that crosses linearly and seamlessly the living room, corridor and dining room was certainly the most challenging theme. We were aware, from the beginning of the design process, that it was a fundamental element for the consistency of the result, we were equally aware that due to the size and centrality of the object, we were not allowed the slightest error. It is a versatile piece of furniture: it serves the spaces it crosses and dresses, as needed, as a TV cabinet, bookcase, shelf, pantry, sideboard. The linear sign is reaffirmed in the project by double emission LED profiles that recur in all environments.

87


88


in questa pagina / in this page:

Anche nella zona cucina vengono riprese le aperture in corrispondenza delle finestre verso il cortile per portare la luce naturale verso la zona pranzo. The openings in correspondence of the windows towards the courtyard are also taken up in the kitchen area to bring natural light towards the dining area. 89


P UB BL I C AZ I O N I S E L E Z I O N AT E / S ELEC T ED PUB LI C AT I ONS

∙∙ Cubo - Cucine / Federico Motta Editore (2005) ∙∙ Cubo, La botola, Tre colori, Nido - Il Sole 24 ore, economia e territorio (n°6, febbraio 2006) ∙∙ Cubo - Salotti d'autore - Federico Motta Editore (2006) ∙∙ Botola - Ottagono (n°189, aprile 2006) ∙∙ Botola, Cubo - de Architect (n°2, febbraio 2006 - Olanda) ∙∙ Cubo - Remodeling City Apartments (2007 - Spagna) ∙∙ Botola - Show Room (n°2 febbraio 2007) ∙∙ Nido - Show Room (n°3 marzo 2007) ∙∙ Cubo - 200 outstanding apartment ideas (2008 - Stati Uniti) ∙∙ Casa studio, Cubo, Nido - 011+ architetture made in Torino ∙∙ ∙∙ ∙∙ ∙∙

90

∙∙ ∙∙ ∙∙ ∙∙ ∙∙ ∙∙

accostamento - Livingroom (n°25, settembre/ottobre 2010) Ice grass - Ville e Casali (n°1, gennaio 2011) Ice grass - Km 011. Arti a Torino (2011) Ice grass - Il Camino (n°129, 2012) Cubo - Casa Green (n°155, 2012) Casa studio - Arquitectura y Diseño (n°134, 2012 - Spagna) Ice grass - Utilization. Creative Home Space Design (2013 - Cina)

∙∙ Cubo, Sottile accostamento - Progetto Cucina (n°1-2, gennaio/febbraio 2013)

(2008)

∙∙ Botola - Casa Oggi (n°1, 2013) ∙∙ Casa studio - 100 idee per ristrutturare

Ice grass - Quicasa (n°21, settembre 2008) Sottile accostamento - italiArchitetture (vol 1, 2009) Casa studio - DentroCasa (n°132, novembre 2010) Casa studio, Cubo, Ice grass, Nido, Tre colori, Sottile

∙∙ Sospeso - Small and Chic Interiors (2014 - Spagna) ∙∙ Casa studio - DC Homes (n°2, inverno 2014/2015) ∙∙ Ice grass - 150 best mini interior ideas (2014 - Stati Uniti)

(n°17, gennaio/febbraio 2013)


∙∙ Casa studio - Marie Claire Maison (n°475, febbraio/marzo 2015)

∙∙ Casa studio - Elle Decoration (marzo 2015 - Inghilterra) ∙∙ Sospeso - Progetto Cucina (n°1-2, gennaio/febbraio 2016) ∙∙ Escena variable - SMALL + SMART INTERIORS (2016 - Spagna)

∙∙ Open House - Arte, design e tecnologia smart. Il bello di entrare nelle case altrui - Le Stampa (10 Giugno 2017) ∙∙ Open House - Giulia Zonca, I torinesi aprono le porte e trovano la coda sotto casa - Le Stampa (10 Giugno 2017) ∙∙ Open House - Silvia Francia, Ma quante belle casa aprono le loro porte, Torinosette - Le Stampa (9 Giugno 2017) ∙∙ M&M Arredamenti, tutta la bellezza del legno - Torino magazine (n.2, 2017) ∙∙ Open House - Paola Pierotti, Le case più belle di Torino aprono al pubblico - Il Sole 24 Ore (9 Giugno 2017)

∙∙ Open House - Ilaria Dotta, Case aperte - Le Stampa (31 Maggio 2017)

∙∙ Open House, prima volta a Torino - Il Giornale dell’Architettura (31 Maggio 2017) ∙∙ Open House - Erica Di Blasi, Un weekend alla scoperta delle residenze a cinque stelle - La Repubblica (3 Maggio 2017)

∙∙ PLAN BUY Via Cernaia - AIT "5. OBERGESCHOSS" (Marzo 2018)

∙∙ Casa Scanagatti - Abitare (n°592, marzo 2020)

91


92


Studioata lavora e ricerca nel campo delle costruzioni, degli interni, del design di prodotto, della grafica e del web design.

Studioata works, experiments and researches in the fields of architecture, interior design, product design, graphics and web design.

Studioata è un gruppo di professionisti e architetti. Lo studio, fondato nel 2000, rappresenta la volontà dei propri soci di ampliare il proprio percorso formativo e culturale. Studioata è un ricettore di stimoli ed esperienze, un catalizzatore di energie, un emissore di impulsi.

Studioata is a group of professionals and architects. Set up in 2000, Studioata represents the will of its members to widen their own educational and cultural process. Studioata is a receptacle of stimulations and experiences, a catalyst of energies, an emitter of impulses.

Alle esperienze professionali Studioata affianca iniziative culturali quali allestimento e organizzazione di mostre, realizzazione di video e conferenze, partecipazione a concorsi e convegni.

Professional experiences are combined with cultural initiatives such as the setting up and organization of exhibitions, preparation of videos and conferences, participation in architecture, graphics and design competitions and meetings.

Studioata è stato segnalato da diverse fonti critiche come uno dei più interessanti studi nel panorama italiano.

Studioata has been pointed out as one of the most interesting firms in the Italian architectural scene.

Per Studioata lavorare è professionalità, curiosità, passione e divertimento.

For Studioata working means professionalism, curiosity, passion and fun.

Studioata è composto da:

Studioata is composed of:

Graciliano Berrocal Hernández, Alessandro Cimenti, Andrea Coppola, Elisa Dompè, Daniele Druella, Gian Luca Forestiero, Giulia Giammarco, Romina Musso, Alberto Rosso.

Graciliano Berrocal Hernández, Alessandro Cimenti, Andrea Coppola, Elisa Dompè, Daniele Druella, Gian Luca Forestiero, Giulia Giammarco, Romina Musso, Alberto Rosso.

www.studioata.com 93


Galileo Ferraris - Studioata


Studioata Via Belfiore, 36 - 10125 Torino - Italy +39 011 6502346 - torino@studioata.com - www.studioata.com

© Studioata 2021

Profile for Studioata

Studioata - Interiors  

Studioata - Interiors  

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded