Page 1

Bilancio 2007


Progetto1

7-07-2008

16:23

Pagina 2


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 1

BILANCIO D’ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2007

1


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 2

2


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 3

p r o m e t e o b i l a n c i o

Consiglio di Amministrazione Giovanni Ranci Presidente Lucrezia Bonomi Consigliere Patrizio Ciotti Consigliere Sandro Feliziani Consigliere Sergio Rigamonti Consigliere Lorenzo Turchi Consigliere

3

Collegio Sindacale Fabio Nardi Presidente Gabriele Ilari Sindaco Effettivo Andrea Marchegiani Sindaco Effettivo Direzione Salvatore Cravena Direttore Generale SocietĂ di Revisione Deloitte & Touche SpA

2 0 0 7


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 4

4


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 5

p r o m e t e o b i l a n c i o

1. Relazione sulla Gestione

2 0 0 7

........................................

6

Premesse ed andamento della gestione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6 Attività Societarie

.............................................................

8

Quadro Normativo di riferimento . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19 Ambiente Sicurezza e Salute

..................................................

21

Rapporti con Imprese Controllate, Collegate, Controllanti e Consociate . . . . . . . . . . . . . 22 Tutela dei dati personali

......................................................

23

Investimenti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23 Strumenti Finanziari Derivati

..................................................

23

Attività di Ricerca e Sviluppo

..................................................

23

Sedi Secondarie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23 Azioni proprie e azioni/quote di società controllanti . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24 Informazioni in tema di rivalutazione di beni

....................................

Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio Evoluzione prevedibile della gestione

24

............................

24

...........................................

25

Proposte del Consiglio di Amministrazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 26

2. Schemi di Bilancio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 27 3. Nota Integrativa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 35 Criteri e principi di redazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 36 Criteri di valutazione più significativi

...........................................

36

Analisi delle voci di Stato Patrimoniale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 41 Analisi delle principali voci di Conto Economico

4. Allegati

..................................

54

............................................................

64

Rendiconto finanziario

........................................................

64

5. Verbale del Collegio Sindacale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 66 6. Relazione della Società di Revisione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 70

5


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 6

RELAZIONE SULLA GESTIONE AL 31 DICEMBRE 2007 Signori Azionisti, il bilancio di esercizio relativo all’anno 2007, che sottoponiamo alla Vostra approvazione, chiude con un utile di euro 1.369.008, dopo aver effettuato ammortamenti delle immobilizzazioni immateriali per euro 980, ammortamenti delle immobilizzazioni materiali per euro 12.124, accantonamenti al fondo trattamento fine rapporto del personale per euro 29.010, accantonamenti per debiti tributari pari ad euro 1.105.873, accantonamenti per svalutazione crediti per euro 300.000. Le risorse generate dalla gestione (cash flow) ammontano a 4.034.859 euro. Il valore della produzione pari ad euro 110.183.863,91 (-2,76% rispetto all’esercizio precedente), risente della riduzione di vendita di gas naturale a clienti residenziali per l’andamento climatico sfavorevole e per il mancato rinnovo alla fine del 2006, di un cliente business (40 milioni di mc/anno), fattori questi che saranno oggetto di analisi nel prosieguo della relazione. Sono stati venduti complessivamente circa 239,6 milioni di mc di gas metano, dei quali 182,4 milioni ai clienti residenziali e 57,2 milioni a quelli business. I volumi complessivi di gas naturale sopraindicati, comprendono circa 16,9 milioni di mc quali consumi di clienti delle aree di Falconara e Camerata Picena. Nel bilancio di esercizio sottoposto alla Vostra approvazione, sono infatti inserite tutte le attività svolte dalla società Cam Energia dal 1° gennaio 2007 fino alla data dell’atto di fusione per incorporazione della stessa società in Prometeo Spa (iscrizione al Registro Imprese di Ancona in data 21.12.2007).

6


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 7

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

Al 31 dicembre 2007, i clienti domestici serviti da Prometeo, risultano complessivamente pari a 148.935 (di cui 12.875 di provenienza Cam Energia) e 75 quelli business (di cui 2 di provenienza Cam Energia). La vendita di energia elettrica nell’esercizio 2007 è pari a circa 143 milioni di KWh. I costi relativi alla produzione sono stati complessivamente pari a 107,74 milioni di euro, dei quali circa 87,7 milioni per l’acquisto della materia prima. La quota di mercato sul volume complessivo di gas consumato nella Regione Marche, è pari al 23% ed in particolare rappresenta il 25,2% del totale del mercato dei clienti residenziali ed il 10,5% di quello industriale. Le forniture di gas naturale sono state effettuate per il 93,3% da Edison, per il 4.75% da ENI, per l’1,75 % da Italtrading e per il restante 0,2% da Gas Plus. Le forniture di energia elettrica sono state effettuate da Edison Energia. Al 31.12.2007, l’organico era costituito da 14 risorse con contratto a tempo indeterminato e da 5 risorse con contratto interinale; tale struttura organizzativa sufficientemente snella, come per gli esercizi passati, è resa possibile in quanto la società si avvale, per l’operatività delle attività di gestione dei clienti residenziali, di prestazioni di servizi da parte di alcuni Soci, regolate da appositi contratti, le cui condizioni sono in linea con quelle di mercato.

7


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 8

EVENTI SIGNIFICATIVI IN CORSO DI ESERCIZIO 2007 Cda di nuova nomina In data 19 settembre l’Assemblea dei Soci ha deliberato di affidare l’Amministrazione della società ad un Consiglio di Amministrazione composto da sei membri che resteranno in carica per tre esercizi. Il Consiglio di Amministrazione uscente, costituito da cinque membri, risultava scaduto per compiuto mandato con l’approvazione del bilancio 2006 alla data del 28 giugno. Nomina Direttore Generale Nella medesima seduta del 19 settembre il nuovo Consiglio di Amministrazione ha provveduto alla nomina del Direttore Generale. Tale posizione, nuova rispetto al passato, trova giustificazione di ordine organizzativo e gestionale in relazione al diverso assetto societario sancito dall’Assemblea dei Soci, che non prevede un Amministratore Delegato munito di opportuni poteri. Ampliamento compagine societaria Prometeo Spa e Cam Energia Spa in attuazione di deliberazioni delle Assemblee Straordinarie dei Soci rispettivamente del 19 settembre e del 6 agosto 2007, hanno proceduto alla fusione mediante incorporazione di Cam Energia Spa in Prometeo Spa, con effetto 21 dicembre 2007. La fusione ha determinato la variazione dell’assetto societario che risulta essere: - Multiservizi Spa 49,465% - Edison Spa 18,810% - Aset Holding 11,410% - Comune di Falconara Marittima 9,387% - Castelfidardo Servizi in liquid. 4,151% - Assm Spa Tolentino 3,063% - Assem Spa San Severino 2,047% - Comune di Camerata Picena 1,043% - Asp di Polverigi 0,624%

contestualmente si è proceduto all’aumento del capitale sociale di Prometeo Spa per euro 225.755,00 che pertanto, risulta essere di euro 2.164.498,00. Le operazioni di Cam Energia Spa sono imputate nel bilancio 2007 di Prometeo Spa, con effetti contabili e fiscali retroattivi al 1° gennaio 2007. Con effetto 21 dicembre 2007, data di iscrizione dell’atto di fusione al Registro Imprese di Ancona, sono cessate le cariche sociali della incorporata Cam Energia; in pari data Prometeo Spa, ha assunto i diritti e gli obblighi anteriori alla fusione ed è subentrata nei rapporti attivi e passivi della Cam Energia Spa.

8


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 9

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

Contratto di servizi di segreteria societaria A seguito dell’approvazione del Consiglio di Amministrazione del 24 ottobre u.s., Multiservizi fornisce a Prometeo Spa i servizi di segreteria societaria in sostituzione di Edison Spa essendo, contestualmente, intervenuta la risoluzione del relativo contratto. Consorzio Energicamente Dal 30 ottobre 2007 Prometeo Spa, quale socio fondatore, partecipa al Consorzio “Energicamente”, costituito tra imprese industriali e commerciali utilizzatrici di energia ai sensi dell’art. 2602. Energicamente partecipato oltre che da Prometeo, da Ascotrade Spa, Enia Energia Spa, Est Energy Spa ed Eta 3 Spa, ha come oggetto principale: -

-

l’acquisto e l’approvvigionamento di energia elettrica per conto di Consorziati, alle migliori condizioni reperibili sul mercato nazionale e/o estero; il compimento di operazioni di natura tecnica ed economica al fine di acquisire e rendere disponibile ai Consorziati, l’energia elettrica necessaria a fornire i clienti finali di ciascun Consorziato, nel proprio territorio di riferimento; la gestione di rapporti con produttori e distributori di energia elettrica.

Il mercato già servito dai soci di Energicamente, è di circa 1 miliardo e 800 milioni di KWH che pone il consorzio in posizione di assoluto rilievo nel panorama energetico italiano e nei territori di intervento che comprendono il Triveneto, l’Emilia Romagna, le Marche e la Toscana. Organi del Consorzio sono l’Assemblea dei Soci e il Direttore Generale. La partecipazione al Consorzio, consente a Prometeo Spa di attuare, in totale autonomia, la propria politica commerciale per la vendita di energia elettrica a nuovi clienti su tutti i segmenti di consumo e di rafforzare la fidelizzazione dei clienti consumatori di gas naturale. Procedura Gas Release “ENI 2007-2009” Prometeo Spa ha partecipato indirettamente alla procedura di assegnazione di gas naturale, per complessivi 4 miliardi di mc, al Punto di Scambio Virtuale (PSV), avviato da ENI Spa per gli anni termici 2007-2009 ed ha optato per la consegna a titolo oneroso a due società di vendita partecipanti al mandato ed interessate all’affidamento, una per i volumi 2006 di clienti industriali ed una per quelli di clienti residenziali. Separazione contabile ed amministrativa settore energia elettrica La società a partire dall’esercizio 2007, è sottoposta agli obblighi previsti ai sensi della Legge 481/95 (art. 2, comma 12, lett. F) e delle Delibere n. 310/01 e n. 11/07.

9


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 10

QUADRO ECONOMICO GENERALE Nel 2007 è proseguita la fase di crescita dell’economia mondiale, trainata dai Paesi di nuova industrializzazione dell’Asia (Cina ed India in testa), anche se è venuto a mancare soprattutto il contributo dell’economia americana, indebolita dalla crisi dei mutui “subprime” e dalla conseguente crisi immobiliare. I paesi dell’eurozona hanno rallentato il passo, in linea con le attese: il Pil nel quarto trimestre 2007, ha ridotto il ritmo di espansione, mettendo a segno lo 0,4% in termini congiunturali e il 2,2% in quelli tendenziali. L’aumento medio annuo calcolato per il 2007 è pari al 2,6%. Il quadro non è privo di ombre: permangono dubbi sullo stato di salute di alcune economie, in particolare quella italiana e francese. L’euro prosegue il suo rafforzamento sia a conferma della solidità di ragioni strutturali, quali la ricomposizione in corso dei portafogli internazionali che avviano la moneta europea alla considerazione di moneta di riserva, sia per la contestuale debolezza del dollaro. Nei confronti della divisa americana l’euro, quale media annuale 2007, ha fatto registrare il valore di 1,37 USD per euro, nettamente superiore alla media 2006 pari a 1,26 USD per euro. Tale sensibile apprezzamento dell’euro, tuttavia, penalizza l’industria manifatturiera europea ed una fase di debolezza della congiuntura è, dunque, scontata nel corso del 2008. Il tasso annuo di inflazione nella zona dell’euro ha registrato un sensibile incremento, attestandosi al 3,1%, a seguito dell’aumento del prezzo del petrolio e di forti rincari nel settore agro-alimentare che ha risentito della rincorsa mondiale alla produzione di bio-carburanti alternativi. Tale incremento è comunque, risultato contenuto dall’azione della Banca Centrale Europea che ha mantenuto nella seconda parte dell’anno il costo del denaro al 4%, come fissato a giugno 2007, bilanciando la spinta inflattiva dell’aumento del prezzo del petrolio e dei rincari dei prodotti agro-alimentari. Scenario di riferimento: Prezzo del petrolio USD/bbl (*) Cambio USD/euro Prezzo petrolio euro/bbl

Esercizio 2007

Esercizio 2006

variazione %

72,5 1,37 52,9

65,1 1,26 51,9

11,3% 8,7% 1,9%

(*) Brend Dated

Inarrestabile è proseguita la corsa al rialzo del prezzo del petrolio che ha sfondato la soglia dei 100 dollari al barile, portando la media annua 2007 a circa 72,5 dollari al barile con un incremento pari all’11,3% rispetto al valore medio 2006 e al 33% rispetto alla media del 2005. Alla debolezza del dollaro e alla forte domanda di prodotti petroliferi determinata dalla crescita industriale della Cina e dei paesi in forte espansione, si sommano forti speculazioni presenti sul mercato, componenti geopolitiche relative al perdurare di tensione in Medio Oriente e l’insicurezza nelle forniture.

10


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 11

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

L’economia italiana L’economia Italiana ha rallentato il passo lo scorso anno, in linea con le attese, sull’onda della frenata del quarto trimestre (i nuovi conti trimestrali rivisti saranno diffusi dall’ISTAT il prossimo 23 maggio). La crescita media del 2007 è pari all’1,4-1,5%. Il divario con l’area euro (PIL +2,6%) resta, pertanto, notevole e si conferma di oltre un punto percentuale, aumentando così il distacco dagli altri paesi europei. L’indebolimento della crescita riguarda, in particolare, le componenti interne del PIL (consumi ed investimenti). I conti pubblici hanno messo in evidenza, per contro, un ulteriore significativo progresso: l’indebitamento netto (deficit) è sceso all’1,9% del PIL, dal 3,4% registrato nel 2006, che sconta però più oneri straordinari (una tantum) pari a circa un punto di PIL. Migliora il saldo primario, che sale al 3,1% dall’1,3% di un anno prima, grazie al sensibile aumento delle entrate tributarie (+6%), che supera nettamente quello della spesa (+4,5%). La pressione fiscale tocca, di conseguenza, un nuovo record e raggiunge il 43,3% del PIL, il valore più elevato del 1997 (quando fu introdotta l’eurotassa). L’economia Marchigiana Il 2007 ha rappresentato per l’economia marchigiana un periodo di rallentamento rispetto alla crescita registrata nel precedente anno 2006. In linea con quanto avvenuto a livello nazionale, il PIL regionale 2007 si è attestato ad un modesto incremento dell’1,2%. Sulla frenata dell’economia marchigiana ha inciso il fatto che nella regione l’industria manifatturiera pesa ancora troppo rispetto al terziario e rappresenta il 23,8% del PIL, rispetto al 19,1% dell’Italia. Le difficoltà che hanno caratterizzato alcuni comparti manifatturieri particolarmente esposti alla concorrenza internazionale e alla competizione di costo con i Paesi emergenti, si sono ripercosse più pesantemente sull’economia delle Marche.

ANDAMENTO DELLE ATTIVITA’ DEI SETTORI DI APPARTENENZA I mercati del gas naturale e dell’energia elettrica, hanno presentato nel corso degli ultimi anni mutamenti sensibili causati dai seguenti fattori competitivi: -

Costi dei prodotti petroliferi altamente volatili (con forte tendenza alla crescita soprattutto nell’ultimo anno) - Presenza di una molteplicità di operatori, seppure con limitate disponibilità di energia - Offerte commerciali da parte degli operatori basate su specifiche attitudini all’accettazione di rischio da parte dei clienti (in relazione all’andamento di panieri di riferimento e dei tassi di cambio) - Sviluppo di offerte personalizzate su condizioni commerciali (termini di pagamento, garanzie, prezzo fisso/variabile, durata, etc..) - Offerte “Dual-Fuel” Lo scenario competitivo ha definitivamente preso le distanze dalle tradizionali negoziazioni basate esclusivamente sul prezzo e su contratti annuali e spinge all’affermazione di bisogno di personalizzazione dell’offerta.

11


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 12

Mercato energia elettrica Nell’ esercizio 2007 la domanda complessiva di energia elettrica in Italia, è stata pari a 340 miliardi di KWh con un incremento di 2,3 miliardi di KWh pari allo 0,7% rispetto al 2006. La produzione nazionale si è incrementata di 0,3 TWh (miliardi di KWh= TWh), frutto di un sensibile aumento della produzione termoelettrica (3,4 TWh) ed eolica (1,2 TWh) e di un forte calo della produzione idroelettrica (-4,3 TWh), causato da effetti climatici negativi. Bilancio di energia elettrica in Italia TWh Produzione netta Import Consumo pompaggi Totale domanda

Esercizio 2007

Esercizio 2006

variazione %

301,5 45,9 (7,6) 339,8

301,2 45,0 (8,7) 337,5

0,1% 2,0% 12,6% 0,7%

Mercato gas naturale La domanda di gas naturale in Italia, nell’anno 2007, è risultata pari a 83,3 miliardi di mc e corrispondente a quella fatta registrare nel 2006. Ad una significativa contrazione dei consumi domestici (-8%), per effetto dell’andamento climatico particolarmente mite nel primo trimestre dell’anno (-20%) e solo parzialmente compensato dai consumi del periodo ottobre-dicembre in linea con le medie storiche, si è contrapposto l’incremento dei consumi per usi termoelettrici (+7,9%) determinati dall’entrata in esercizio di nuove centrali di produzione elettrica a ciclo combinato. La richiesta di gas naturale per il segmento industriale e per il comparto dei trasporti è risultata invariata negli anni 2006 e 2007. Il gas naturale attualmente viene consumato per il 41% nella produzione termoelettrica, per il 33% nel settore civile, per il 25% nell’industria e per il restante 1% per autotrazione. Bilancio di gas naturale in Italia Mld/mc Servizi e usi civili Usi Industriali Usi termoelettrici Autotrazione Totale domanda

Esercizio 2007

Esercizio 2006

variazione %

27,5 21,2 34,1 0,5 83,3

30,2 21,2 31,6 0,7 83,7

(8,9)% 7,9% (0.3)% (0,5)%

12


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 13

p r o m e t e o b i l a n c i o

ATTIVITA’ DI MARKETING E COMUNICAZIONE Nel corso del 2007 le attività di marketing e comunicazione si sono sviluppate principalmente nei seguenti progetti: 1. Fidelizzazione dei clienti domestici-residenziali 2. Comunicazione dell’autolettura dei clienti tramite WEB 3. Comunicazione strategica e rafforzamento del brand Fidelizzazione clienti domestici-residenziali Il progetto Energycard lanciato nel 2006 è stato, nel corso del 2007, implementato e arricchito da nuove convenzioni e da un miglior servizio per il cliente. Da una parte infatti sono incrementate le categorie merceologiche degli esercizi commerciali partner del progetto e la loro diffusione sul territorio; dall’altra sono stati resi disponibili due nuovi canali per aderire alla promozione, tramite lo sportello e tramite @mail. Gli esercizi convenzionati a fine 2007 risultano essere più di 40: oltre a supermercati, negozi di elettronica, abbigliamento sportivo, cinema, piscine e profumerie l’offerta è stata arricchita con teatri, librerie, centri estetici e benessere, cantine ed enoteche, parrucchiere. A fine 2007 tutti gli uffici commerciali Prometeo sul territorio erano in grado di consegnare ai clienti che aderivano alla promozione direttamente allo sportello le Energycard con un conseguente miglior servizio per il cliente e riduzione dei costi di spedizione della card. Contestualmente è stato attivato un ulteriore canale di scambio di informazioni e di possibilità di adesione, quello via @mail. Il canale telematico è completamente gestito dal personale interno di Prometeo. Un’importante decisione sul progetto è stata presa durante l’anno, in quanto con Del. 144/07 l’AEEG ha modificato l’esercizio del diritto di recesso dai contratti di fornitura di energia elettrica e di gas naturale per i clienti finali idonei domestici e non domestici. In particolare la Del. 144/07 ha stabilito che l’esercizio del diritto di recesso da parte clienti finali rientranti nell’ambito di applicazione dei Codici di condotta commerciale non possa essere derogato, anche sulla base di un diverso ed espresso accordo tra le parti. E’ venuta quindi meno la possibilità di stipulare con il cliente contratti di lungo periodo, anche con contrattualistica che prevede un espresso accordo tra le parti come nel caso del progetto Energycard. Il progetto Energycard è rimasto comunque attivo per tutti i clienti residenziali come programma di fidelizzazione: da ottobre 2007 il cliente che aderisce al premio fedeltà firma un contratto biennale nel

13

2 0 0 7


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 14

quale, rispetto alla versione originaria, è stata eliminata la clausola risolutiva espressa sul diritto di recesso che potrà quindi essere esercitato dal cliente in qualsiasi momento. A fine 2007 i clienti Prometeo in possesso di Energycard sono 23.348, contro i circa 19.000 di fine 2006. Progetto Autolettura del contatore su sito internet Prometeo Nel 2007 è stato lanciato un progetto per il miglioramento del servizio Prometeo. In particolare è stato messo a disposizione dei clienti un nuovo canale per poter comunicare l’autolettura del proprio contatore. Il progetto, che nel 2008 verrà sviluppato anche per le altre aree, è stato testato dalla fine del 2007 per l’area di Tolentino, rete ASSM ed è gestito internamente da Prometeo. Il procedimento di comunicazione dell’autolettura tramite internet è semplice e immediato. Il cliente riceve in bolletta la comunicazione della nuova possibilità di trasmissione dell’autolettura. I clienti che decidono di aderire si autenticano tramite un form sul sito internet Prometeo, indicando il proprio codice servizio nonché l’area di appartenenza. Il cliente riceve da Prometeo una mail di conferma della registrazione e da quel momento, può accedere all’area riservata e comunicare la propria autolettura del contatore. I dati dei clienti, una volta raccolti, vengono inviati ai soci per procedere alla fatturazione dei consumi. I dati comunicati tramite internet dai clienti seguono tutti i controlli di routine prima di essere processati dal sistema di fatturazione. I risultati positivi sono duplici: da una parte una riduzione del numero delle telefonate inbound durante i periodi critici di trasmissione dell’autolettura da parte dei clienti, con sensibili benefici su costi ed efficacia del servizio stesso; dall’altra la possibilità di creare un Database di mail dei clienti da sfruttare per comunicazioni future a costo zero (tra cui anche operazioni di CRM, customer satisfaction, attivazione altri servizi via internet, ecc). I clienti registrati nell’area di Tolentino, alla fine di marzo 2008, sono 182. Il progetto sarà esteso nei primi mesi del 2008 all’area ASET. Successivamente anche i clienti dell’area Multiservizi, ASP, ASSEM ed ex Cam Energia potranno usufruire di un servizio analogo.

14


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 15

p r o m e t e o b i l a n c i o

Comunicazione istituzionale: rafforzamento del brand e comunicazione strategica Nell’attività di comunicazione continua ad essere dato forte rilievo al processo di rafforzamento della brand awareness di Prometeo (grado di diffusione a livello di conoscenza e notorietà di un marchio da parte del proprio target di riferimento) che è avvenuto tramite sponsorizzazioni e campagne di comunicazione su mezzi tradizionali (affissioni, pensiline, dinamica e quotidiani). Per la prima parte dell’anno, sui mezzi tradizionali, è stata ribadita la creatività che, dal 2006, ha posizionato Prometeo nell’immaginario dei clienti finali come un’azienda fortemente legata al territorio e al servizio al cliente, e si è data continuità alla comunicazione relativa alla sponsorizzazione alla struttura Ospedali Riuniti di Torrette. Durante la seconda parte dell’anno, con la liberalizzazione del mercato elettrico, il competitor nazionale ha lanciato una campagna di espansione a livello nazionale che ha interessato anche i territori Prometeo. A tale riguardo Prometeo ha deciso di dedicare la propria comunicazione ad un “plus” strategico che la concorrenza non può vantare: la vicinanza con il cliente e il territorio attraverso i propri sportelli commerciali. La comunicazione Prometeo ha messo in risalto una serie di situazioni quotidiane (al mare, in piazza, al supermercato) nelle quali il cliente puo’ usufruire della disponibilità del personale dello sportello Prometeo. L’iperbole, rafforzata con uno stile ripreso dai disegni animati, rafforza il messaggio nei confronti dei clienti: il leit motiv della campagna: “Vicino a te più di quanto credi” sottende che trovare e comunicare con gli operatori Prometeo è estremamente semplice. La campagna su quotidiani, dinamica, pensiline e affissioni è stata anche supportata dal canale Radio, tramite pianificazione su emittenti locali.

15

2 0 0 7


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:13

Pagina 16

AREA COMMERCIALE Settore Gas Il 2007 è stato un anno di consolidamento e di continuità delle attività commerciali avviate negli esercizi precedenti, ma anche di avvio di progetti di sviluppo su nuove aree territoriali oltre ad attività improntate a “difendere” le aree ove Prometeo è maggiormente esposta alle azioni commerciali della concorrenza. Nello specifico le linee di azione commerciali si possono sintetizzare come segue: - è proseguita con successo l’azione commerciale verso la clientela microbusiness sia nelle aree di sviluppo già presidiate che in nuove aree di sviluppo. Complessivamente tali attività hanno portato nel corso dell’anno alla contrattualizzazione di 57 nuovi clienti gas per un corrispondente volume di circa 1,1 Mil di mc/anno. - si è confermata la linea di difesa del mercato microbusiness elettivo rivolta alle aree interessate da azioni commerciali di alcuni competitors, attraverso campagne di vendita dual fuel mirate su segmenti di clientela con consumi superiori a 5.000 mc/anno. - dal mese di Giugno 2007 è stata avviata con successo la campagna di recupero dei clienti microbusiness precedentemente passati ad altro fornitore. L’azione è stata condotta nei Comuni di Ancona, Senigallia e Fano, prioritariamente nei confronti degli ex-clienti con consumo superiore a 5.000 mc/anno di gas. Nel corso dei primi 6 mesi di attività sono stati recuperati n° 82 clienti gas per un consumo annuo corrispondete a circa 1,2 milioni di mc, pari a circa il 40% del mercato microbusiness passato alle società concorrenti nel corso degli ultimi 3 anni. Contestualmente, sono stati stipulati n. 57 nuovi contratti di fornitura elettrica per un consumo corrispondente a circa 2,8 GWh su base annua. Per quanto concerne il mercato gas Business (consumi annui di gas > 200.000 mc) nel corso del 2007 sono stati contrattualizzati (per rinnovo e per nuova acquisizione) n. 75 clienti industriali, (inclusi i clienti ospedalieri e grossisti) per un volume di gas venduto pari a circa 57 milioni di mc; il minor risultato di volume venduto rispetto all’anno 2006 è sostanzialmente attribuibile al mancato rinnovo di un singolo cliente, la cui fornitura è stata acquisita da Eni G&P con un’offerta particolarmente aggressiva. Settore Energia Elettrica Le attività di sviluppo del mercato elettrico nel corso del 2007 hanno condotto all’acquisizione di 170 nuovi clienti Small-microbusiness (consumi annui < 3 GWh) - per un consumo annuo corrispondente di circa 14 GWh – e alla contrattualizzzione (per nuova acquisizione e/o per rinnovo) di 8 clienti appartenenti al segmento SME (consumi annui > 3 GWh), corrispondenti a 195 nuovi siti di fornitura, per un consumo annuo equivalente a circa 65,5 GWh. Il portafoglio elettrico complessivo nell’anno 2007 è rappresentato da 753 clienti per 1.052 siti forniti, a cui corrisponde un consumo su base annua di circa 143 GWh, che evidenzia un incremento pari al 30% dei volumi venduti rispetto all’anno 2006. Diversamente dall’anno precedente, il risultato del 2007 è stato essenzialmente conseguito con il solo personale diretto e senza il supporto di figure esterne. Nell’ultimo trimestre dell’anno le attività di approvvigionamento di energia attraverso il Consorzio Energicamente hanno consentito la contrattualizzazione di un importante cliente business con un consumo annuo di oltre 8 GWh, con inizio fornitura 01/01/2008.

16


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 17

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

RISORSE UMANE Nel corso dell’anno 2007, in linea con gli indirizzi programmatici del Consiglio di Amministrazione, Prometeo si è così potenziata: - in data 1 gennaio 2007 sono stati assunti con contratto a tempo indeterminato due addetti amministrativi, che già operavano in azienda in forza di un contratto di lavoro a tempo determinato, ed inseriti nell’area amministrativa; - in data 1 giugno 2007 è stato assunto con contratto a tempo indeterminato un addetto operativo commerciale, che già operava in azienda in forza di un contratto di lavoro a tempo determinato, ed inserito nell’area vendite. Nell’area recupero crediti sono stati inseriti: - in data 1 gennaio 2007 un addetto amministrativo d’ordine con contratto di lavoro interinale; - in data 5 aprile 2007 due addetti amministrativi d’ordine con contratto di lavoro interinale, uno di questi non ha rinnovato il proprio contratto alla scadenza del 6 luglio 2007; - in data 27 aprile 2007 un addetto amministrativo d’ordine con contratto di lavoro interinale, tale contratto non è stato rinnovato dall’interessato alla scadenza del 31 agosto 2007; - in data 7 maggio 2007 due addetti amministrativi d’ordine con contratto di lavoro interinale; - in data 14 maggio 2007 un addetto amministrativo d’ordine con contratto di lavoro interinale. Pertanto, alla data del 31 dicembre 2007 la forza lavoro era così costituita: - 14 risorse assunte con contratto di lavoro a tempo indeterminato; - 5 risorse in forza con contratto di lavoro interinale a tempo determinato. Riscontro incassi bollette e recupero crediti Nel gennaio 2007 Prometeo si era impegnata alla costituzione di una “task force” operativa al fine di mantenere un arretrato fisiologico sia del riscontro per incassi bollette (60 giorni precedenti la data corrente) che del recupero dei crediti verso la propria clientela (quattro mesi precedenti la data corrente), esclusi gli Enti e le Amministrazioni Pubbliche che per la loro natura e problematiche connesse effettuano i pagamenti in tempi diversi. In data 28 marzo 2007 il Consiglio di Amministrazione, al fine di perseguire tali obiettivi decise di assumere a tempo determinato n. 6 addetti amministrativi d’ordine per le seguenti attività: - n. 1 addetto al riscontro incassi bollette in aggiunta al nucleo messo a disposizione dal socio Multiservizi spa (n. 2 addetti) e dedicato al 100% a Prometeo; - n. 2 addetti al recupero crediti di clienti privati in aggiunta al nucleo messo a disposizione dal socio Multiservizi spa (n. 2 addetti) dedicato parzialmente a Prometeo; - n. 1 addetto al riscontro ed alla riconciliazione dei pagamenti effettuati dagli Enti e dalle Pubbliche Amministrazioni; - n. 2 addetti al recupero crediti di clienti privati presso la sede di Prometeo con particolare attenzione a quelli di maggior importo.

17


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 18

Tale gruppo ha operato attraverso azioni dirette, lettere di sollecito e avvisi di sospensione fornitura; gli obiettivi raggiunti sono stati i seguenti: - il riscontro e la riconciliazione degli incassi delle bollette si sono notevolmente ridotti, fino a 45 giorni precedenti la data corrente; - il credito ante 2007 vantato da Prometeo verso gli Enti e le Pubbliche Amministrazioni è stato quasi totalmente recuperato; - il recupero del credito vantato verso la clientela privata si è particolarmente concentrato sugli anni precedenti con risultati apprezzabili, considerata l’anzianità del credito, ma resta ancora considerevole l’insoluto accumulato nel 2006 e 2007 per l’abbattimento del quale si sta investendo in risorse umane ed affidamenti in appalto a società di recupero crediti specializzate nonché a legali del settore al fine di azzerare tale fenomeno o quantomeno ricondurlo a valori fisiologici.

18


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 19

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO Con riferimento all’evoluzione del contenzioso riguardante la delibera n. 248/04 dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (AEEG), è da segnalare che in data 27 marzo 2007 l’AEEG, a seguito del parere del Consiglio di Stato sull’annullamento della stessa delibera n. 248/04, ha pubblicato la delibera n. 79/07. Tale delibera ha determinato: a) la conferma per l’anno 2005 dei valori della componente materia prima da applicare ai Clienti Finali, determinati secondo i criteri di aggiornamento della delibera n. 195/02; b) per il primo semestre 2006 i valori della componente materia prima da applicare ai Clienti finali, sono frutto dei criteri di aggiornamento derivanti dalla delibera n. 248/04 ed esplicitati con la delibera n. 298/05 per il primo trimestre 2006 e con la delibera n. 63/06, per il secondo trimestre 2006; c) il contestuale obbligo per i grossisti di rinegoziare i contratti di fornitura con le Società di vendita relativamente al 1° semestre 2006, secondo le variazioni di prezzo determinate sulla base della delibera n. 248/04 (rinegoziazione coerente); d) la messa a carico del sistema e, quindi, dei Clienti Finali del valore costituito dal 50% della differenza tra i valori della componente materia prima, calcolati ai sensi della delibera n. 248/04, modificati per i volumi gas di competenza del 1° semestre 2006; e) la conferma per il 2° semestre 2006 dei valori della componente materia prima da applicare ai Clienti Finali, determinati ai sensi della delibera n. 134/06; f) recupero da parte degli esercenti l’attività di vendita dei parziali conguagli a favore dei Clienti Finali, erogati per quanto previsto dalle delibere n. 63/06, 134/06, 205/06 e 320/06. Per tutto l’anno 2007 si è rimasti in attesa della prevista delibera con la quale l’AEEG avrebbe dovuto indicare le modalità ed i tempi di applicazione dei recuperi previsti ai punti d) ed f). Applicazione delibera 79/07 Prometeo, nel bilancio relativo all’esercizio 2006, ha presentato un ammontare pari ad 177,81 mila euro, quale crediti verso clienti per bollette da emettere relativamente ai parziali conguagli corrisposti ai propri clienti finali nel corso del 2006 in ottemperanza delle deliberazioni n. 65/06, 134/06, 205/06 e 320/06, per tali crediti sono state emesse le relative bollette a clienti nel corso del 2007. Prometeo ha, altresì, determinato un importo pari a circa 1,32 milioni di euro rilevato in bilancio 2006 quali note di credito a clienti, per conguaglio a favore dei propri clienti finali relativamente al primo semestre 2006 in applicazione delle delibere n, 298/05 e 63/06. Tale posta in dare, risulta presente nel bilancio 2007. Rinegoziazione coerente Alla luce delle indicazioni previste dalla delibera n. 79/07 dell’AEEG, Prometeo ha provveduto entro il 15 giugno 2007 ad accettare le proposte di rinegoziazione ricevute dai propri fornitori Edison Spa ed ENI Spa, per i volumi di gas naturale acquistati nel periodo 1° gennaio – 30 giugno 2006. L’accettazione delle proposte di rinegoziazione coerente, ha consentito a Prometeo di ricevere

19


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 20

complessivamente euro 1.809.783,00 dai fornitori e di determinare un riconoscimento di importi pari ad euro 1.740.836,00 che è da recuperare dal sistema e dai clienti finali, non essendone ancora state stabilite le modalità dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas (art. 1.10 del. n. 79/07). Sempre in applicazione di quanto dettato dalla Del. n. 79/07, Prometeo ha rinegoziato, quale società grossista, con la società di vendita Vestina Gas Srl ed ha corrisposto un importo pari ad euro 75.820,00. Altre deliberazioni Dal 1° Luglio 2007, in applicazione di quanto previsto dall’AEEG con Del. n. 294/06 del 18 dicembre 2006, le informazioni relative a richieste di prestazioni commerciali o al cambio di fornitore devono essere scambiate tra distributori, grossisti e venditori di gas, mediante “posta elettronica certificata”, riducendo ogni altro tipo di comunicazione cartacea (fax, lettere, etc…) I distributori di gas hanno la facoltà di utilizzare sistemi più evoluti (tecnologia internet o tipo “application to application”); tali sistemi evoluti dovranno essere resi disponibili a tutti gli utenti del servizio in modo non discriminatorio, a partire dal 1° ottobre 2008. Ad avviso dell’Autorità, lo standard nazionale di comunicazione favorisce: -

il rispetto dei tempi massimi per le più frequenti prestazioni commerciali; il cambio di fornitore da parte del cliente finale; l’entrata di nuovi operatori concorrenti, nella vendita del gas; la promozione dell’innovazione tecnologica, nello scambio delle informazioni e quindi, risulta essere fattore rilevante per la sempre maggiore trasparenza del mercato del gas.

Particolare rilevanza riveste la Del. n. 11/07 del 18 gennaio 2007, con cui l’AEEG ha approvato il testo integrato delle disposizioni in materia di separazione (unbundling) amministrativa e contabile per le imprese operanti nei settori dell’energia elettrica e del gas e dei relativi obblighi di pubblicazione e comunicazione.

20


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 21

p r o m e t e o b i l a n c i o

Il -

2 0 0 7

testo contiene disposizioni per: aumentare la trasparenza dei costi; migliorare le basi informative per le attività di regolazione a tutela dei clienti finali; rafforzare la neutralità della gestione delle infrastrutture, essenziale per una completa liberalizzazione dei mercati energetici.

In ultimo con la delibera n. 347/07 del 29 dicembre 2007, l’AEEG ha ridefinito la componente relativa alla vendita al dettaglio di gas naturale che, con decorrenza 1° gennaio 2008, viene determinata dalla somma di un corrispettivo fisso pari a 3,6 euro/cliente/anno e da corrispettivo variabile (QVD), aggiornato con un incremento di 11,69 pct rispetto alla QVD applicata al 31 dicembre 2007. La delibera detta la periodicità delle informazioni relative alle condizioni economiche, che gli esercenti le attività di vendita sono tenuti a pubblicare e/o a trasmettere all’Autorità. Per l’attività di vendita dell’energia elettrica, è da evidenziare la completa liberalizzazione del mercato a partire dal 1° luglio 2007. Particolare rilievo assumono: - la legge n. 125/07 del 3 agosto che prevede con decorrenza 1° luglio, la separazione societaria tra attività di distribuzione e di vendita per imprese che alimentano almeno 100.000 clienti. Il servizio di maggiore tutela deve essere erogato, dalle imprese di distribuzione attraverso apposita società di vendita che si approvvigiona dell’energia elettrica dalla società Acquirente Unica Spa, che non svolge più direttamente attività di commercializzazione. - Le condizioni economiche, compreso il corrispettivo PCV (prezzo commercializzazione vendita, che l’esercente la maggior tutela deve offrire ai clienti), sono definite dall’art. 7 del TIV. - Le delibere 208/07 e 240/07 con le quali l’AEEG ha avviato un procedimento per la definizione delle modalità di remunerazione dell’attività di commercializzazione nella vendita al dettaglio di energia elettrica e di gas naturale, in termini di riconoscimento dei costi per i soggetti esercenti e di articolazione del corrispettivo, da applicare ai clienti finali tutelati. - Delibera n. 349/07 del 29 dicembre 2007 con cui l’AEEG definisce i livelli ed i meccanismi di remunerazione degli esercenti la maggior tutela, l’applicazione di contributi in quota fissa ed i meccanismi di compensazione per l’anno 2008 e la determinazione dei corrispettivi per i punti di dispacciamento connessi alla bassa tensione.

AMBIENTE, SICUREZZA E SALUTE La protezione ambientale, la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro rappresentano per la società un valore aziendale ed elemento imprescindibile della sua strategia di crescita ed in tal senso Prometeo ha adottato tutte le iniziative necessarie al rispetto di tali principi. In particolare, anche durante il 2007, sono stati organizzati corsi generali in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro e corsi specifici per la prevenzione incendi e la società ha provveduto ad eseguire gli aggiornamenti periodici nei termini previsti dal D.lgs. n. 193 del 30.06.2003.

21


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 22

RAPPORTI CON IMPRESE CONTROLLATE, COLLEGATE, CONTROLLANTI E CONSOCIATE Prometeo Spa non detiene alcuna partecipazione in altra società. La Vostra società, al 31.12.2007 è partecipata al 49.465% da Multiservizi Spa. Al 31.12.2007, Prometeo è partecipata anche da: -

Edison Spa Aset Holding Comune di Falconara Marittima Castelfidardo Servizi in liquid. Assm Spa Tolentino Assem Spa San Severino Comune di Camerata Picena Asp di Polverigi

18,810% 11,410% 9,387% 4,151% 3,063% 2,047% 1,043% 0,624%

Con riferimento ai rapporti in essere con i propri Soci, nel seguito si riporta una apposita tabella sintetica riportante i valori più significativi intercorsi. Per il socio Multiservizi non si comprendono i crediti commerciali di Prometeo inerenti la fornitura allo stesso di Energia elettrica e Gas metano. Socio

Debito Prometeo

Credito Prometeo

Saldo

(A)

(B)

(A-B)

9.785.727 26.094.133 16.150 27.170 259.626 177.524 210.924 31.499 36.542.753

615.498 63.352 504 25.905 7.339 7.600 110.140 868.638

9.170.229 26.030.781 16.150 26.666 233.721 170.185 203.324 -78.641 35.674.115

Multiservizi SpA Edison SpA ASET Holding SpA Castelfidardo Servizi srl in liquid. ASSM SpA Tolentino ASSEM SpA San Severino ASP srl Polverigi Comune di Falconara TOTALE

I saldi di credito e debito indicati sopra si riferiscono a rapporti di tipo commerciale. Per un maggiore dettaglio in merito, si rinvia alle apposite sezioni della nota integrativa.

22


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 23

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

TUTELA DEI DATI PERSONALI La società agisce nel rispetto del documento programmatico sulla sicurezza (DPS) ai sensi e per gli effetti dell’art. 34 comma 1 lettera G) del D. Lgs. 196/2003. Prometeo ha intrapreso tutte le iniziative necessarie dirette ad adeguare le proprie procedure e scelte organizzative in merito al trattamento dei dati personali; inoltre, provvede all’aggiornamento per: -

-

-

formalizzare l’assegnazione dei ruoli chiave previsti dalla normativa sulla privacy, assegnando, in particolare, ai Soci/Fornitori del servizio di gestione della clientela residenziale il ruolo di Responsabile dei dati; far partecipare il proprio personale a specifici corsi di aggiornamento sul nuovo codice della privacy; comunicare a tutti i clienti business ed ai fornitori le modalità di trattamento dei dati personali (dai dati anagrafici, a quelli dei consumi, a quelli della situazione dei pagamenti/incassi e quant’altro necessario per la gestione del rapporto contrattuale) da parte di Prometeo; revisionare la propria modulistica in materia di informativa sulla privacy, dando comunicazione in fattura, per i clienti residenziali, delle regole fondamentali.

INVESTIMENTI Nel corso del 2007 la Società non ha effettuato alcun investimento avendo acquisito a noleggio quelle attrezzature necessarie allo svolgimento delle proprie attività.

STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI Si precisa che la Società non ha fatto ricorso a strumenti finanziari derivati di alcun genere nel corso dell’anno 2007, pertanto, non è dovuta alcuna delle informazioni previste dall’articolo 2427 bis del C.C..

ATTIVITA’ DI RICERCA E SVILUPPO Nel corso dell’esercizio 31.12.2007 la Vostra società non ha sostenuto costi in attività di ricerca e sviluppo.

SEDI SECONDARIE La società non dispone di sedi secondarie.

23


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 24

AZIONI PROPRIE E AZIONI/QUOTE DI SOCIETA’ CONTROLLANTI Al 31.12.2007 non risultano in portafoglio azioni proprie o azioni/quote delle società controllanti, neppure indirettamente tramite controllate, società fiduciarie o per interposta persona.

INFORMAZIONI IN TEMA DI RIVALUTAZIONE DI BENI Nessuno dei beni in patrimonio è stato oggetto di rivalutazioni monetarie e/o economiche.

FATTI DI RILIEVO AVVENUTI DOPO LA CHIUSURA DELL’ESERCIZIO -

-

-

-

-

I primi mesi del corrente 2008, hanno visto il lancio anche nei territori di presenza della Vostra Società, così come su tutto il territorio nazionale, di campagne aggressive per l’acquisizione di clienti con offerte “Dual-Fuel – prezzo fisso”, dei due maggiori operatori nazionali del mercato energetico, per i segmenti “domestico” e “partite iva”. Prometeo per il 1° trimestre, ha ricevuto disdette per totali 480 clienti residenziali (circa 500.000 mc/anno) e 23 clienti micro-business (circa 650.000 mc/anno), con cambio nuovo fornitore principalmente Enelgas. I prossimi mesi vedranno impegnata la Vostra Società nella definizione e nell’inizio di campagne di difesa dei clienti già utilizzatori di gas, con offerte di fornitura di energia elettrica relativamente al segmento domestico. Nel contempo sarà più assidua l’azione di recupero della struttura commerciale che già opera con successo per il raggiungimento di tale obiettivo. Sono in corso le attività di Synactica, società alla quale Prometeo ha commissionato la realizzazione del “portale web interattivo”. La disponibilità dello sportello virtuale, prevista per l’inizio del secondo semestre, porterà Prometeo più vicina ai propri clienti e rappresenterà un potenziale sensibile per lo sviluppo extraterritoriale. Sono in corso approcci con una risorsa in organico al 31 dicembre 2007, assente per malattia dal luglio 2007, tendenti a raggiungere la risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, con oneri per la Società non ancora determinati, ma ragionevolmente non particolarmente significativi. Nel mese di febbraio il Tribunale di Ancona ha provveduto alla nomina di due C.T.U. (Consulenti Tecnici d’Ufficio) ai quali è affidato il compito di valorizzare i danni subiti da Prometeo a causa della concorrenza sleale praticata da Enelgas nel 2005. Prometeo ha nominato un proprio consulente di parte per l’assistenza nell’ambito delle azioni peritali che si susseguono. La Direzione, con il consenso del Consiglio di Ammnistrazione, sta provvedendo all’inserimento di due risorse a tempo determinato per sopperire alle previste future assenze per “maternità” di tre risorse facenti parte dell’organico di Prometeo ed operanti nelle aree della “gestione clienti”, marketing e comunicazione e dell’amministrazione. Per le attività di comunicazione e di sviluppo marketing si sta valutando la possibilità di ricorrere a prestazioni consulenziali che garantiscano la continuità delle attività di sviluppo in corso ed in programma nel prossimo futuro.

24


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 25

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE Le prime indicazioni che scaturiscono dal “Business Intelligence” in fase di elaborazione da parte della primaria società di marketing NPV di Milano, alla quale Prometeo ne aveva commissionato lo studio nel dicembre 2007, consigliano di implementare la politica commerciale su due direttrici. Prometeo darà impulso parallelamente: - all’azione di rafforzamento della difesa del territorio con predisposizione di offerta di energia elettrica per il segmento dei clienti residenziali (Dual-Fuel con implementazione di bolletta unica); - ad azioni mirate a raggiungere accordi con potenziali partners presenti nell’area regionale al fine di riprendere un percorso aggregativo che metta a profitto i valori che derivano dalla costituzione di realtà di maggiori dimensioni e potenzialità; - obiettivo costante sarà quello di ricercare le migliori condizioni per le forniture di materia prima, mettendo a frutto il vantaggio derivante da un previsto maggior numero di operatori grossisti ed una più alta disponibilità di offerta. Continuerà l’azione di recupero dei crediti attraverso l’azione della “task force”, riconfermata ancora per il primo semestre 2008; per i crediti più anziani e per quelli relativi a “clienti cessati”, Prometeo si avvarrà dell’azione di due società alle quali ha dato mandato per il recupero degli stessi. I consumi dei primi mesi dell’anno, risultano in linea con le medie storiche dell’ultimo decennio in condizioni di termicità normale per il periodo invernale. Complessivamente è ragionevole prevedere risultati gestionali per il 2008, in tendenza migliorativa rispetto alle risultanze dell’esercizio 2007 e con la fiducia di poter operare sempre di più in un contesto di regole certe e di un sano confronto competitivo.

25


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 26

PROPOSTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Signori Azionisti, non essendosi verificati accadimenti riconducibili ai punti n. 1,3,4,5 e 6 bis dell’art. 2428 del codice civile ed avendo fornito le informazioni previste al punto 2, 6 della norma citata, relativamente agli aspetti che hanno interessato la gestione della società, fiduciosi di avere il Vostro consenso sui criteri di valutazione adottati e sull’impostazione dei valori dello Stato patrimoniale e del Conto Economico, Vi invitiamo ad approvare il bilancio al 31.12.2007 che chiude con un utile d’esercizio al netto delle imposte pari ad euro 1.369.008 (arrotondato ad euro). Si -

propone all’Assemblea di destinare l’utile di esercizio come di seguito specificato: euro 68.450 a Riserva Legale pari al 5% euro 1.298.699 a dividendo in ragione di 0.60 euro per ciascuna delle 2.164.498 azioni euro 1.859 a Riserva Utili a nuovo

Osimo, 7 aprile 2008

Per il Consiglio di Amministrazione Presidente del Consiglio di Amministrazione Avv. Prof. Giovanni Ranci

26


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 27

p r o m e t e o b i l a n c i o

SCHEMI DI BILANCIO

27

2 0 0 7


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 28

STATO PATRIMONIALE - ATTIVO

31-dic-2007

31-dic-2006

0 0

0 0

A) CREDITI V/ SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI - Parte richiamata - Parte non richiamata A TOTALE CREDITI V/SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI

0

B) IMMOBILIZZAZIONI I Immobilizzazioni immateriali 1) Costi di impianto e di ampliamento 2) Costi di ricerca, di sviluppo e di pubblicitĂ 4) Concessioni, lic., marchi e diritti sim. 7) Altre immobilizzazioni immateriali

0 0 0 980

0 0 0 1.960

I Totale immobilizzazioni immateriali

980

1.960

50.187

48.225

50.187

48.225

0

0

51.166

50.185

0

0

1) Clienti: a) esigibili entro esercizio successivo 1 TOTALE Clienti

42.554.512 42.554.512

37.624.821 37.624.821

4) Soci: a) esigibili entro esercizio successivo 4 TOTALE Soci

830.337 830.337

362.782 362.782

4-bis) Crediti tributari a) esigibili entro esercizio successivo 4-bis TOTALE Crediti tributari

12.067.880 12.067.880

3.761.556 3.761.556

4-ter) Imposte anticipate a) esigibili entro esercizio successivo b) esigibili oltre esercizio successivo 4-ter TOTALE Imposte anticipate

56.167 168.503 224.670

95.889 297.000 392.889

5) Altri (circ.): a) esigibili entro esercizio successivo 5 TOTALE Altri (circ.)

116.738 116.738

42.510 42.510

II Immobilizzazioni materiali 4) Altri beni II Totale mobilizzazioni immateriali III Immobilizzazioni finanziarie B TOTALE IMMOBILIZZAZIONI C) ATTIVO CIRCOLANTE I) Rimanenze II) Crediti verso

28

0


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 29

p r o m e t e o b i l a n c i o

II TOTALE CREDITI VERSO III) ATTIVITA' FINANZIARIE (non immobilizz.) IV) DISPONIBILITA' LIQUIDE 1) Depositi bancari e postali 3) Danaro e valori in cassa IV TOTALE DISPONIBILITA' LIQUIDE C) TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE D) RATEI E RISCONTI 2) Ratei e risconti D TOTALE RATEI E RISCONTI TOTALE STATO PATRIMONIALE - ATTIVO

29

2 0 0 7

55.794.137

42.184.557

0

0

2.542.549 20 2.542.568

1.090.784 18 1.090.802

58.336.706

43.275.359

54.546 54.546

24.684 24.684

58.442.418

43.350.228


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 30

STATO PATRIMONIALE - PASSIVO

31-dic-2007

31-dic-2006

2.164.498 0 0 390.563 0 0

1.938.743 0 0 302.872 0 0

34.678 179.928 -105.755 108.851 1.938 1.369.008

34.678 179.928 0 3.032 217.638 641.723 1.693.180

4.034.859

4.794.156

937.654 30.000

1.743.747 30.000

967.654

1.773.747

70.401

46.797

D) DEBITI: 4) Debiti verso banche a) esigibili entro esercizio successivo 4 TOTALE Debiti verso banche

4.779.309 4.779.309

4.004.382 4.004.382

7) Debiti verso fornitori a) esigibili entro esercizio successivo b) esigibili oltre esercizio successivo 7 TOTALE Debiti verso fornitori

4.172.048 72.194 4.244.242

10.939.822 84.021 11.023.843

11) Debiti verso soci a) esigibili entro esercizio successivo 11 TOTALE Debiti verso soci

39.859.126 39.859.126

17.980.036 17.980.036

12) Debiti tributari a) esigibili entro esercizio successivo 12 TOTALE Debiti tributari

1.601.559 1.601.559

1.423.987 1.423.987

37.302 37.302

33.777 33.777

2.847.967 2.847.967

2.269.503 2.269.503

53.369.505

36.735.528

A) PATRIMONIO NETTO I Capitale sociale II Riserva da soprapprezzo delle azioni III Riserve di rivalutazione IV Riserva legale V Riserve statutarie VI Riserva per azioni proprie in portafoglio VII Altre riserve a) Riserva straordinaria e) Soci p/vers. in c/futuro aumento di capitale m) Disavanzo di fusione o) Riserva non distribuibile ex art. 2426 VII TOTALE Altre riserve VIII Utili (perdite) portati a nuovo IX Utile (perdita) dellâ&#x20AC;&#x2122;esercizio A TOTALE PATRIMONIO NETTO B) FONDI PER RISCHI E ONERI 2) Fondo imposte (Ires-Irap) 3) Altri fondi B TOTALE FONDI PER RISCHI E ONERI C) TRATTAMENTO FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO

13) Debiti verso ist. di previdenza e sicurez. sociale a) esigibili entro esercizio successivo 13 TOTALE Debiti verso ist. di previdenza e sicurez. sociale 14) Altri debiti a) esigibili entro esercizio successivo 13 TOTALE Altri debiti D TOTALE DEBITI 30


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 31

p r o m e t e o b i l a n c i o

E) RATEI E RISCONTI 2) Ratei e risconti

2 0 0 7

0

0

0

0

58.442.418

43.350.229

31-dic-2007

31-dic-2006

2.846.140 2.846.140

333.939 333.939

1 TOTALE garanzie prestate

2.846.140

333.939

TOTALE CONTI D'ORDINE

2.846.140

333.939

E TOTALE RATEI E RISCONTI

TOTALE STATO PATRIMONIALE - PASSIVO CONTI D’ORDINE A) GARANZIE PRESTATE: 1) Fideiussioni - avalli: a) a favore di altri 1 TOTALE Fidejussioni - avalli

31


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 32

CONTO ECONOMICO

31-dic-2007

31-dic-2006

108.339.131

112.752.041

1.844.733 1.844.733

726.783 726.783

110.183.864

113.478.824

87.752.349 18.537.341 77.886

90.472.213 18.015.273 76.364

523.598 131.570 29.010 1.313 685.491

412.254 120.479 23.291 15.433 571.456

980 12.124 0 300.000 300.000 313.104

4.819 11.617 0 1.200.000 1.200.000 1.216.436

378.538

437.302

107.744.708

110.789.044

2.439.156

2.689.780

C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI 16) Altri proventi finanziari: d) altri proventi finanziari diversi dai precedenti: d4) da altri d TOTALE proventi finanz. diversi dai precedenti 16 TOTALE Altri proventi finanziari:

242.851 242.851 242.851

486.358 486.358 486.358

17) Interessi e altri oneri finanziari: f) altri debiti 17 TOTALE interessi e altri oneri finanziari da

207.125 207.125

114.082 114.082

35.726

372.276

0

0

A) VALORE DELLA PRODUZIONE 1) ricavi delle vendite e delle prestazioni 5) altri ricavi e proventi - Altri ricavi e proventi 5 TOTALE Altri ricavi e proventi A TOTALE VALORE DELLA PRODUZIONE B) COSTI 6) 7) 8) 9)

DELLA PRODUZIONE per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci per servizi per godimento di beni di terzi per il personale: a) salari e stipendi b) oneri sociali c) trattamento di fine rapporto e) altri costi 9 TOTALE per il personale 10)

ammortamenti e svalutazioni a) ammortamento immobilizz. immateriali b) ammortamento immobilizzazioni materiali d) svalutazioni dei crediti (att. circ.) e disp. liq. d1) svalutazioni crediti (att. circ.) d TOTALE svalutaz. crediti (att. circ.) e dosp. liq.: 10 TOTALE ammortamenti e svalutazioni: 14)

oneri diversi di gestione

B TOTALE COSTI DELLA PRODUZIONE (A-B) DIFFERENZA FRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE

15+16-17 + - 17 bis TOTALE DIFF. PROVENTI E ONERI FINANZIARI D) RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITĂ&#x20AC; FINANZIARIE

32


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 33

p r o m e t e o b i l a n c i o

E) PROVENTI (E ONERI) STRAORDINARI: 20) Proventi straordinari a) plusvalenze da alien. (non rientranti n 5) b) altri proventi straord. (non rientr. n 5) 20 TOTALE Proventi straordinari

2 0 0 7

0 0

0 0

0 0

0 0

0

0

2.474.881

3.062.055

22) Imposte redd. eserc., correnti, differite, anticipate a) imposte correnti b) imposte differite (anticipate) 22 TOTALE Imposte redd. eserc., correnti, differite, anticipate:

937.654 168.219 1.105.873

1.743.747 -374.872 1.368.875

23) UTILE (PERDITE) DELL’ESERCIZIO

1.369.008

1.693.180

21) Oneri straordinari c) altri oneri straord. 21 TOTALE Proventi straordinari 20-21 TOTALE DELLE PARTITE STRAORDINARIE - + - + A-B+ - C - D - E TOTALE RIS. PRIMA DELLE IMPOSTE

Il presente bilancio è reale e corrisponde alle scritture contabili.

33


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 34

34


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 35

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO CHIUSO IL 31 DICEMBRE 2007

35


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 36

Sulla base delle disposizioni degli artt. 2423 e 2427 codice civile si redige la presente nota integrativa al 31.12.2007. CRITERI E PRINCIPI DI REDAZIONE Il bilancio di esercizio è stato redatto secondo le disposizioni del Codice Civile, integrate dai principi contabili elaborati dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri e, ove mancanti e in quanto applicabili, facendo riferimento a quelli emanati dall’International Accounting Standard Board (IASB). Ai sensi del disposto dell’art. 2423 C.C. si precisa che: • gli schemi di Stato Patrimoniale e di Conto Economico previsti dagli artt. 2424 e 2425 C.C. forniscono informazioni sufficienti a dare una rappresentazione veritiera e corretta della situazione patrimoniale e finanziaria della società, nonché del risultato economico. Non si ritiene pertanto necessario fornire informazioni complementari. • non si sono verificati casi eccezionali di incompatibilità fra alcuna delle disposizioni del codice civile sulla redazione del bilancio e la necessità della rappresentazione veritiera e corretta; non si è pertanto fatto ricorso alla disciplina di cui all’art. 2423 C.C. IV comma. Ai sensi dell’art. 2423-bis c.c. si precisa che: • la valutazione delle voci è stata fatta secondo il principio di prudenza e nella prospettiva di continuazione dell’attività, nonché tenendo conto della funzione economica dell’elemento dell’attivo o del passivo considerato; • non si sono verificati casi eccezionali che hanno determinato la modifica dei criteri di valutazione utilizzati; non si è pertanto fatto ricorso alla disciplina di cui all’art. 2423-bis c.c. comma II. Ai sensi dell’art. 2423-ter, si precisa che: • non si è proceduto ad alcun raggruppamento di voci dello stato patrimoniale o del conto economico. Ai sensi dell’art. 2424 c.c. comma II, si precisa che: • non sono riscontrabili elementi dell’Attivo o del Passivo che possono ricadere sotto più voci dello schema. Ai sensi dell’art. 2427 c.c. si forniscono di seguito le seguenti indicazioni, con riferimento a quanto previsto dall’art. 2427 c.c. punto 1), si ribadisce che i criteri di valutazione adottati, sono stati determinati nel rispetto del principio di prudenza e nella prospettiva di continuazione dell’attività dell’impresa, nonché all’osservanza delle norme stabilite dall’art. 2426 C.C.. Il presente Bilancio comprende i valori patrimoniali ed economici della società Cam Energia Spa risultanti dalle scritture contabili dell’incorporata alla data di efficacia della fusione stessa, e pertanto, non è direttamente comparabile ai valori di bilancio al 31/12/2006. Al successivo paragrafo 7 bis della presente nota integrativa viene data evidenza delle relative variazioni intervenute.

CRITERI DI VALUTAZIONE PIÙ SIGNIFICATIVI Immobilizzazioni immateriali Le immobilizzazioni immateriali sono iscritte al costo di acquisto e rettificate dai corrispondenti fondi di ammortamento. Le spese di manutenzione e migliorie su beni di terzi sono esposte alla voce “Altre immobilizzazioni immateriali” ed ammortizzate in modo sistematico al minore tra il periodo di prevista utilità futura e quello risultante dal contratto di manutenzione. Gli altri oneri ad utilità pluriennali sono costituiti: dall’attivazione di una postazione contact center ed all’adeguamento di tale sistema per le esigenze proprie di Prometeo, dai costi sostenuti per la registrazione del dominio internet e degli investimenti necessari all’adeguamento dei locali della sede di Osimo.

36


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 37

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

Immobilizzazioni materiali Le immobilizzazioni materiali sono iscritte al costo di acquisto e rettificate dai corrispondenti fondi di ammortamento. Nel valore di iscrizione in bilancio si è tenuto conto degli oneri accessori e dei costi sostenuti per l’utilizzo dell’immobilizzazione. Le quote di ammortamento, imputate a conto economico, sono state determinate tenendo conto della residua possibilità di utilizzazione e, in particolare, dell’utilizzo, della destinazione e della durata economico-tecnica dei cespiti. Le aliquote di ammortamento rappresentative della residua possibilità di utilizzazione, non modificate rispetto all’esercizio precedente, sono le seguenti: attrezzatura varia e minuta: 10% hardware: 20% telefoni cellulari 20% sistemi telefonici 20% arredamento 12% macchine d’ufficio 12% Nell’esercizio in cui il cespite viene acquisito l’ammortamento viene ridotto forfetariamente alla metà, nella convinzione che ciò rappresenti una ragionevole approssimazione della distribuzione temporale degli acquisti nel corso dell’esercizio, il tutto in linea con la normativa fiscale. Nel caso in cui, indipendentemente dall’ammortamento già contabilizzato, risulti una perdita durevole di valore, l’immobilizzazione viene corrispondentemente svalutata; se in esercizi successivi vengono meno i presupposti della svalutazione, viene ripristinato il valore originario. Crediti Sono esposti al presumibile valore di realizzo. L’adeguamento del valore nominale dei crediti al valore presunto di realizzo è ottenuto mediante apposito fondo svalutazione crediti, tenendo in considerazione l’anzianità dei crediti e le condizioni economiche generali di settore. Per quanto riguarda l’appostazione in bilancio dei crediti nei confronti della clientela residenziale si è dovuto procedere rettificando i valori contabili secondo le seguenti due logiche: - consumi non ancora totalmente fatturati: si è proceduto attraverso la stima dei ricavi di competenza 2007, mediante il calcolo dei consumi medi dei singoli clienti in relazione ai dati del precedente esercizio tenendo conto anche dell’andamento climatico dell’ultima parte dell’anno; - consumi 2007 totalmente fatturati o rilevati successivamente al 31.12.2007: in questo caso si è proceduto suddividendo tali consumi, ritenuti costanti, sulla base dei giorni di competenza cioè utilizzando il criterio del “pro-die”. Per l’anno 2007, per effetto dell’ attività di recupero dei crediti relativi agli esercizi precedenti, si è ritenuto di appostare un incremento al fondo svalutazione crediti, per mantenere l’ammontare di detto fondo congruo all’effettivo rischio di inesigibilità dei crediti iscritti in bilancio al 31.12.2007. Si è proceduto anche allo stralcio di crediti ritenuti ormai non più esigibili a fronte di apposita attestazione rilasciata da legali per una somma pari ad euro 578.859. Depositi bancari e postali Le disponibilità liquide sono iscritte per il loro effettivo importo. Ratei e risconti I ratei e i risconti attivi sono relativi a quote di costi e ricavi comuni a due o più esercizi consecutivi, l’entità dei quali è determinata in ragione del principio della competenza economico-temporale.

37


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 38

Fondi per rischi e oneri Gli accantonamenti per rischi e oneri sono destinati alla copertura di oneri di natura determinata, di esistenza certa o probabile, dei quali alla chiusura del periodo sono indeterminati o l’ammontare o la data di sopravvenienza. Trattamento di Fine Rapporto Rappresenta l’effettiva indennità maturata verso i dipendenti in conformità alle norme di legge, ai contratti di lavoro vigenti e a quelli integrativi aziendali. Il fondo corrisponde al totale delle singole indennità maturate a favore dei dipendenti della società alla data di chiusura del bilancio, al netto degli acconti e utilizzi erogati, ed è pari a quanto si sarebbe dovuto corrispondere ai dipendenti nell’ipotesi di cessazione del rapporto di lavoro in tale data. Tale passività è soggetta a rivalutazione come previsto dalla normativa vigente. Debiti Sono rilevati al loro valore nominale. Per quanto riguarda i debiti verso i distributori per vettoriamento alla clientela residenziale, la quota in favore del distributore (sia variabile, sia fissa) riferita alla clientela residenziale è stata competenziata per l’esercizio in corso utilizzando analoga metodologia già descritta alla voce “crediti”. Rischi, impegni e garanzie Gli impegni e le garanzie prestate e ricevute sono indicati nei conti d’ordine al loro valore contrattuale. Le garanzie prestate sono rappresentate da fideiussioni rilasciate a favore di terzi in applicazione di disposizioni contrattuali. Le garanzie ricevute sono rappresentate da fideiussioni rilasciate a nostro favore da terzi in applicazione di disposizioni contrattuali. Gli impegni si riferiscono ad obbligazioni derivanti da contratti stipulati che non hanno trovato ancora esecuzione. Imposte sul reddito Le imposte dell’esercizio sono determinate sulla base di una realistica previsione degli oneri di imposta da assolvere, in applicazione della vigente normativa fiscale e sono esposte, al lordo degli acconti versati e delle ritenute subite, nella voce debiti tributari. In caso di differenze temporanee tra le valutazioni civilistiche e fiscali, viene iscritta la connessa fiscalità differita. Così come previsto dal principio contabile n. 25 emanato dai Consigli Nazionali dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri, le imposte anticipate, nel rispetto del principio della prudenza, sono iscritte solo se sussiste la ragionevole certezza del loro futuro recupero. Eventuali variazioni di stima (comprese le variazioni di aliquota) vengono allocate tra le imposte a carico dell’esercizio. Ricavi e Costi Sono esposti in bilancio secondo i principi della prudenza e della competenza, al netto di eventuali resi, sconti e abbuoni.

38


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 39

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

Attività di direzione e coordinamento In riferimento alla novellata normativa di cui al Capo IX del codice civile, relativa all’attività di direzione e coordinamento si evidenzia che: da un esame dello statuto societario, dei patti parasociali in essere tra i soci e delle informazioni desumibili dal libro soci, si è ritenuto di poter vincere, con prova contraria, la presunzione relativa di cui all’art. 2497 sexies cod. civ., che avrebbe altrimenti portato ad attribuire al socio Multiservizi S.p.a. la titolarità della direzione e coordinamento su Prometeo. In questo caso si sarebbe dovuto provvedere secondo il dettato normativo di cui all’art. 2497-bis comma 1 del cod. civ. che in tema di pubblicità impone al soggetto obbligato di indicare negli atti e nella corrispondenza la società o l’ente alla cui attività di direzione e coordinamento è soggetta, oltre all’iscrizione dell’obbligato, a cura dei suoi amministratori, presso l’apposita sezione del Registro delle Imprese.

I movimenti delle immobilizzazioni Nelle Tabelle riportate nelle pagine seguenti vengono messi in evidenza i movimenti subiti dalle immobilizzazioni così come richiesto dal punto 2 dell’art. 2427 del Codice Civile.

39


42.579

Totale

0

0

0

0

(41.599)

(9.952)

(2.735)

(24.291)

(4.621)

0

0

0

0

0

Svalutazioni

40 3.382 61.300

Telefoni cellulari

Mobili e arredi

Totale

85.617

370

7.731

Hardware

Macchine da ufficio elett.

1.845

10.989

Costo

0

0

0

0

0

0

0

Rivalutazioni

-37.393

-111

-21.676

-1.362

-4.380

-646

-9.218

Ammortamenti

0

0

0

0

0

0

0

Svalutazioni

Movimenti precedenti all’inizio dell’esercizio

e minuta

Attrezzatura varia

Sistemi telefonici

Voci di bilancio

Tabella 2.2 – Movimenti delle immobilizzazioni materiali

10.932

2.735

Altre

opere dell’ingegno….

di utilizzazione delle

industriale, e diritti

Diritti di brevetto

24.290

0

Ammortamenti

0

0

0

0

0

Riclassificazioni

14.085

0

10.019

0

1.375

2.150

541

Acquisizioni

0

0

0

0

0

0

0

Riclassificazioni

0

0

0

0

0

0

0

Alienazioni

0

0

0

0

0

Alienazioni

Movimenti dell’esercizio

0

0

0

0

0

Acquisizioni

Movimenti dell’esercizio

(980)

(980)

0

0

0

0

0

0

0

0

Ammorta- Svalutamenti zioni

0

0

0

0

0

0

0

Rivalutazioni

-12.124

-44

-8.140

-676

-2.096

-430

-737

0

0

0

0

0

0

0

Ammorta- Svalutamenti zioni

Movimenti in sede di valutazioni di fine esercizio

0

0

0

0

0

Rivalutazioni

Movimenti in sede di valutazioni di fine esercizio

50.186

215

41.503

1.344

2.630

2.919

1.575

Saldi di bilancio

980

980

0

0

0

Saldi di bilancio

10:14

sviluppo e pubblicità

Costi di ricerca,

4.621

Costo

Rivalutazioni

Movimenti precedenti all’inizio dell’esercizio

28-08-2008

ed ampliamento

Costi di impianto

Voci di bilancio

Tabella 2.1 – Movimenti delle immobilizzazioni immateriali

Prometeo Bil. 9-6-08 Pagina 40


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 41

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

4. LE VARIAZIONI INTERVENUTE NELLA CONSISTENZA DELLE ALTRE VOCI DELL’ATTIVO E DEL PASSIVO

ATTIVO RIMANENZE Non ci sono rimanenze alla fine dell’esercizio, in considerazione dell’attività esercitata. CREDITI C.II.1 – Crediti verso clienti I crediti verso clienti si riferiscono a rapporti commerciali derivanti da forniture e prestazioni di servizi ai clienti. Il valore è comprensivo delle bollette e fatture da emettere relative a forniture di gas, consumate ma non fatturate nel 2007. I crediti verso clienti complessivamente ammontano ad euro 42.554.512, al netto del fondo svalutazione crediti: Crediti V. clienti Crediti verso clienti residenziali per vendita gas Crediti verso clienti per vendita energia elettrica Fondo svalutazione crediti Crediti verso altri clienti Totale

Valore al 31.12.2007

Valore al 31.12.2006

38.642.057

29.430.712

593.129

496.174

(2.328.926)

(2.536.681)

5.648.252

10.234.616

42.554.512

37.624.821

I crediti verso altri risentono delle minori vendite di gas nel 2007 rispetto al 2006 nei confronti della clientela a causa della perdita di un cliente con un consumo medio di gas annuo pari a 38.000.000 di metri cubi. La voce Crediti verso clienti residenziali per vendita gas viene dettagliata nel seguente schema Crediti verso clienti residenziali per vendite gas credito verso clienti per bollette emesse incassi da accertare accrediti provvisori pubbliche amministrazioni accrediti provvisori privati accrediti per versamenti non dovuti Crediti importi minimi

Valore al 31.12.2007

Valore al 31.12.2006

21.007.647

17.263.752

(112.623)

(16.734)

(8.836)

(8.095)

(223.655)

(139.897)

(64.144)

(58.875)

49

0

(118.709)

(118.709)

(1.292)

0

Note di credito a clienti

(1.245.571)

(1.830.463)

crediti verso utenti per bollette da emettere

19.409.191

14.339.732

38.642.057

29.430.711

debiti verso clienti con pagamenti rateizzati Debiti v/clienti per doppi pagamenti

Totale

Gli “incassi da accertare” rappresentano la registrazione di incassi da bolletta, per la quale, al 31.12.2007, non è ancora stata completata l’attività di abbinamento con la rispettiva posizione. Le voci “accrediti provvisori pubbliche amministrazioni”, “accrediti provvisori privati” e “accrediti per versamenti non dovuti” si riferiscono ad incassi bollette clientela residenziale già rilevati, ma che, per motivi diversi, non sono ancora abbinabili al credito relativo (e quindi non possono essere portati in diretta riduzione della voce “crediti verso clienti per bollette emesse”). Si evidenzia che il valore dei crediti per bollette da emettere è stato determinato mediante adozio-

41


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:14

Pagina 42

ne degli appositi programmi software che provvedono ad individuare i consumi della clientela non ancora fatturati al 31.12.2007. Il conto note di credito a clienti comprende le somme da conguagliare a favore dei clienti in virtù della delibera 79/07 dell’AEEG. La voce “crediti verso altri clienti” comprende Crediti verso altri clienti

Valore al 31.12.2007

Valore al 31.12.2006

Crediti per fatture emesse

2.604.806

5.843.664

Crediti per fatture da emettere

3.045.446

4.390.952

Crediti per anticipazioni nelle fatture ai residenziali Totale

0

0

5.648.252

10.234.616

Con il termine “altri clienti” si fa riferimento alla clientela business, sia essa allacciata direttamente alle condotte Snam Rete Gas (clienti business “diretti”) sia essa allacciata alla rete del socio distributore o alle reti di altri distributori. I crediti per anticipazioni si riferiscono a quanto fatturato in bolletta al cliente residenziale, ma di competenza del distributore non socio. Le movimentazioni intervenute al Fondo svalutazione crediti sono evidenziate negli schemi sotto riportati, con l’indicazione della variazione sia ai fini civilistici che fiscali: Esercizio

ACCANTONAMENTO

UTILIZZI

CIVILISTICO

F.DO ACCANTONAMENTO CIVILISTICO

Esercizio 2001

-

-

Esercizio 2002

73.822

73.822

Esercizio 2003

378.275

452.097

Esercizio 2004

€ 1.315.030

€ 1.767.127

Esercizio 2005

€ 1.767.127

-

Esercizio 2006

€ 1.200.000

Esercizio 2007

88.554

- 430.446

€ 2.536.680

300.000

- 596.309

€ 2.328.926

ACCANTONAMENTO

UTILIZZI

€ 2.625.235

Di cui: Esercizio

FISCALE

F.DO ACCANTONAMENTO FISCALE

Esercizio 2001

-

-

Esercizio 2002

54.090

54.090

Esercizio 2003

133.484

187.574

Esercizio 2004

119.656

307.230

Esercizio 2005

167.176

474.405

Esercizio 2006

156.306

- 430.446

200.266

Esercizio 2007

199.912

- 200.266

199.912

I crediti scaduti alla data di chiusura dell’esercizio ammontano a euro 9.450.000 circa, di cui euro 1.373.000 circa nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni. Il rischio di inesigibilità dei crediti è stato calcolato tenendo conto dell’anzianità delle partite e degli esiti dell’attività di recupero intrapresa, e delle attese per quella ancora in corso di svolgimento. Con riferimento alle stime effettuate, si precisa che tutti i crediti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni, sono stati considerati totalmente esigibili. 42


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 43

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

C.II.4 – Crediti verso soci Il valore dei crediti verso soci al 31.12.2007 è di euro 830.337, rispetto agli euro 362.782 del 31.12.2006, così come dettagliate nelle successive tabelle. Crediti v/soci

Valore al 31.12.2007

Fatture emesse

384.257

16.258

Crediti per fatture da emettere

270.223

147.835

Altri crediti verso soci

175.897

198.689

830.337

362.782

Totale

Valore al 31.12.2006

Il credito verso i soci per fatture emesse o da emettere al 31.12.2007 si riferisce sostanzialmente a note di credito da ricevere per acquisto materia prima, per vettoriamento e per servizi per la gestione della clientela residenziale. Altri crediti verso soci si riferiscono a: - crediti per depositi cauzionali clienti residenziali: tale tipologia di credito riguarda i depositi cauzionali che la clientela residente nel comune di Senigallia ha versato, ma che non sono stati incassati da Prometeo; - crediti per quanto anticipato da parte di Prometeo al cliente in bolletta, il cui rimborso è a carico del distributore; - crediti a titolo di fondo spese per la gestione della clientela residenziale (incassi e pagamenti). C.II.4.bis– Crediti tributari Il valore dei crediti verso tributari ammonta ad euro 12.067.880 ed è così composto: Crediti tributari

Valore al 31.12.2007

Valore al 31.12.2006

Acconti Ires

1.503.641

975.352

Acconti Irap

241.671

187.264

90.848

58.375

Credito imposta di consumo TU 504/1995 gas/energia

8.398.896

683.703

Credito per add.regionale sostitutiva gas/ ed energia elettrica

1.350.496

190.151

481.602

1.666.660

Erario c/ritenute su interessi attivi

Credito v/erario per Iva Erario c/ritenute altri redditi Irpef add.le reg.le e com.le – dichiarazione caaf Totale

0

50

726

0

12.067.880

3.761.556

Per quanto attiene, ai crediti di imposta di consumo e addizionale regionale per il gas e l’energia elettrica, i valori sono quelli che scaturiscono dal rispetto delle metodologie previste dalle norme vigenti e che, per gli acconti, fanno riferimento ai versamenti dell’anno precedente. C.II.4.ter – Crediti per imposte anticipate Le imposte anticipate, appostate in bilancio si riferiscono, al calcolo della fiscalità derivante dalle variazioni connesse ai costi di manutenzioni su beni propri, al pagamento dei compensi di parte dei componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale ed all’accantonamento al f.do svalutazione crediti non riconosciuto fiscalmente. Nel corso dell’esercizio si è inoltre provveduto ad apportare le rettifiche alla fiscalità differita in relazione: alla riduzione delle aliquote IRES ed IRAP per i prossimi esercizi, ridotti rispettivamente dal 33% e 5,15% al 27,5% e 4,8% ed all’utilizzo del fondo svalutazione:

43


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 44

Crediti per imposte anticipate

Valore al 31.12.2007

Spese di manutenzione su beni propri Compensi CDA e Collegio sindacale Acc.to f.do svalutazione crediti Totale

Valore al 31.12.2006

765

828

18.277

47.642

205.628

344.419

224.670

392.889

C.II.5 - Crediti verso altri Il valore dei crediti verso altri ammonta ad euro 116.238 ed è analiticamente dettagliato nel seguente schema: Crediti vero altri

Valore al 31.12.2007

Credito addizionale regionale e comunale IRPEF Crediti per depositi cauzionali Crediti v/dipendenti Altri crediti Totale

Valore al 31.12.2006

0

0

49.508

18.296

714

279

66.016

23.735

116.238

42.310

C.IV – Disponibilità liquide C.IV.1 – Depositi bancari e postali L’importo dei depositi bancari ammonta ad euro 2.085.598, quello dei depositi postali ad euro 456.951, così per un totale di euro 2.542.549. Si precisa che i valori sono comprensivi delle competenze maturate a fine esercizio e che per il principio di competenza sono state imputate all’esercizio 2007. C.IV.3 – Denaro e valori in cassa Il saldo di cassa è costituito unicamente da moneta contante in valuta euro per un ammontare di euro 20.

E. RATEI E RISCONTI ATTIVI L’ammontare dei risconti attivi è di euro 54.546 ed è dettagliata al seguente punto 7.

44


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 45

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

PASSIVO A. Patrimonio netto Il patrimonio netto ammonta ad euro 4.034.859. Le movimentazioni sono dettagliate al seguente punto 7-bis.

B. Fondo rischi ed oneri Nel corso del presente esercizio non si è provveduto a stanziare alcun accantonamento a titolo di fondo rischi ed oneri avendo ritenuto congruo l’importo già accantonato e cioè per un importo pari ad euro 30.000.

C. Trattamento di fine rapporto lavoro subordinato Il fondo al 31.12.2007 ammonta ad euro 70.401, le variazioni intervenute nel corso del presente esercizio sono le seguenti: Fondo Trattamento di fine rapporto

Esercizio 2007

Esercizio 2006

Saldo ad inizio esercizio

46.797

33.278

Incremento per accantonamento dell’esercizio

28.064

21.623

Decremento per dest. fondo pensione Pegaso e altro

(4.460)

(2.221)

Decremento per T.F.R. erogato Saldo a fine esercizio

0

(5.883)

70.401

46.797

D. Debiti L’importo complessivo dei debiti al 31.12.2007 ammonta ad euro 53.369.504 ed è costituito da Debiti

Esercizio 2007

Esercizio 2006

Debiti v/banche e poste

4.779.309

4.004.382

Debiti verso fornitori

4.604.386

11.023.843

39.498.982

17.980.036

1.601.559

1.423.987

Debiti verso soci debiti tributari debiti verso enti assistenziali e previdenziali altri debiti Totale

37.302

33.777

2.847.967

2.269.502

53.369.504

36.735.527

D.3 – Debiti verso banche e poste La voce comprende lo scoperto, per data contabile, dei conti correnti bancari per un totale complessivo di euro 4.779.309 con uno scostamento complessivo, rispetto all’esercizio 2006, di euro 774.927. Il maggior saldo negativo è da imputare alla gestione finanziaria derivante dalla fusione con il Cam Energia Spa.

45


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 46

D.6 – Debiti verso fornitori L’importo totale è pari ad euro 4.244.242 ed è dettagliato nel seguente schema: Debiti v/fornitori Debiti verso fornitori per fatture ricevute Altri debiti

Esercizio 2007

Esercizio 2006

1.879.169

3.792.789

0

2.651

72.194

84.021

Debiti per fatture da ricevere Procedura Assegnazione ENI 2004/2008 Debiti per fatture da ricevere Proceduta Assegnazione Gas Release 2007/2009 Note di credito da ricevere Debito verso fornitori per fatture da ricevere Totale

37.647

0

(690.287)

(1.083.361)

2.945.520

8.227.743

4.244.242

11.023.843

D.11 – Debiti verso soci L’importo totale è pari ad euro 39.859.126 rispetto ad euro 17.980.036 del esercizio 2006, con uno scostamento di euro 21.879.090. Tale importo viene di seguito dettagliato: Debiti v/soci

Esercizio 2007

Esercizio 2006

Fatture ricevute

24.865.286

8.480.728

Note credito soci da ricevere

(2.778.565)

(1.450.507)

Fatture da ricevere

17.632.813

10.703.305

Altri debiti v/soci Totale

139.592

246.510

39.859.126

17.980.036

La differenza dei debiti deve essere attribuita alla variazione dei debiti relativi alle fatture ricevute dai soci. Prometeo ha in corso con i soci contratti riguardanti: -

il vettoriamento collegato ai clienti residenziali ed a quelli industriali l’acquisto di materia prima gas servizi di fatturazione e gestione punti vendita clienti residenziali servizi di amministrazione servizi legali

Gli importi sopra riportati si riferiscono a quanto già fatturato e da fatturare dai singoli soci a tale titolo ma di competenza del 2007. Nel corso dell’anno 2007 è stato effettuato il rinnovo del contratto di service commerciale che prevede condizioni allineate al riconoscimento dei costi reali dei servizi effettivamente ricevuti e determinati in lieve incremento rispetto al precedente contratto pluriennale. L’aumento dei “debiti v/soci per fatture emesse” è essenzialmente dovuto ad una maggiore dilazione dei pagamenti verso i soci con maggior fatturato. Si ricorda che, con riferimento ai contratti di vettoriamento clienti residenziali, il debito verso soci distributori è comprensivo dei costi d’esercizio determinati sulla base dei volumi fatturati di competenza 2007, che sarà esigibile solo ad avvenuta fatturazione dei consumi alla clientela residenziale stessa. I debiti “altri debiti v/soci” esposti nella tabella si riferiscono a debiti di varia natura, compresi quelli derivanti da importi fatturati al cliente finale in bolletta Prometeo, ma di competenza dei soci.

46


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 47

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

D.12 – Debiti tributari L’importo complessivo dei debiti tributari ammonta ad euro 1.601.559, e dettagliato nella seguente tabella: Debiti tributari

Esercizio 2007

Debiti per add.regionale sostitutiva gas IVA c/erario Debiti per addizionale regionale e comunale Debiti imposta di consumo TU 504/1995 gas/energia Debiti per add.regionali energia elettrica

Esercizio 2006

426.335

0

0

1.268.010

1.657

343

1.651

414.398

1.124.605

837.482

Debiti per imposta di bollo ass. virtualmente

2.956

4.693

Erario c/ritenute su redditi lavoro dipendente

20.111

16.623

2.002

2.362

Erario c/ritenute professionisti Erario c/ritenute altri redditi Totale

22.242

0

1.601.559

1.423.987

D.13 – Debiti verso enti previdenziali ed assistenziali L’importo complessivo è pari ad euro 37.302 ed è composto da debiti verso INPS e INAIL per gli importi riportati nella seguente tabella. Debiti verso enti previdenziali ed assistenziali Debiti verso INPS Debiti verso INAIL Debiti verso ENASARCO

Esercizio 2007

Esercizio 2006

36.389

32.500

913

1.076

0

Totale

37.302

200 33.777

D.14 – Altri debiti L’importo complessivo è pari ad euro 2.847.967, la sua composizione viene dettagliata nel seguente schema: Altri debiti Depositi cauzionali clienti Debiti verso Amministratori per compensi Debiti per interessi su depositi cauzionali maturati Altri debiti Totale

E – Ratei e Risconti passivi. L’ammontare dei risconti passivi è di euro 0.

47

Esercizio 2007

Esercizio 2006

2.578.565

1.998.381

40.976

111.988

130.931

97.015

97.495

62.117

2.847.967

2.269.502


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 48

5. ELENCO DELLE PARTECIPAZIONI POSSEDUTE DIRETTAMENTE O PER TRAMITE DI SOCIETÀ FIDUCIARIA O PER INTERPOSTA PERSONA, IN IMPRESE CONTROLLATE E COLLEGATE La società non detiene partecipazioni né direttamente né per tramite di società fiduciaria o per interposta persona in imprese controllate e collegate.

6. AMMONTARE DEI CREDITI E DEI DEBITI DI DURATA RESIDUA SUPERIORE A CINQUE ANNI E DEI DEBITI ASSISTITI DA GARANZIE REALI SU BENI SOCIALI, CON SPECIFICA INDICAZIONE DELLA NATURA DELLE GARANZIE E CON SPECIFICA RIPARTIZIONE SECONDO LE AREE GEOGRAFICHE Di seguito vengono riportate le informazioni relative alla scadenza dei crediti e debiti nonché le altre informazioni richieste dal n. 6 dell’art. 2427.

Tabella 6.1 – Durata residua dei crediti Importi esigibili oltre l’esercizio successivo Voci di bilancio

Saldi di Importi esigibili

di durata

di durata

entro l’esercizio

residua

residua

successivo

< o = a 5 anni

> di 5 anni

bilancio

voce B.III.2 dell’attivo: crediti: a) verso imprese controllate; b) verso imprese collegate; c) verso soci; d) verso altri; voce C.II dell’attivo: crediti 1) verso clienti

42.554.512

42.554.512

2) verso imprese controllate 3) verso imprese collegate 4) verso soci 4-bis) crediti tributari 4-ter) imposte anticipate 5) verso altri Totale

830.337

830.337

12.067.880

12.067.880

56.167

168.503

224.670

116.738

116.738

55.625.634

168.503

48

-

55.794.137


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 49

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

Tabella 6.2. – Durata residua dei debiti Importi esigibili oltre l’esercizio successivo Voci di bilancio

Saldi di Importi esigibili

di durata

di durata

entro l’esercizio

residua

residua

successivo

< o = a 5 anni

> di 5 anni

bilancio

1) Obbligazioni 2) Obbligazioni convertibili 3) Debiti verso banche

4.779.309

4.779.309

-

-

4) Debiti verso soci per finanziamenti 5) Debiti verso altri finanziatori

-

-

6) Acconti

-

-

7) Debiti verso fornitori

4.494.546

109.840

4.604.386

8) Debiti rappresentati da titoli di credito 9) Debiti verso imprese controllate 10) Debiti verso imprese collegate 11) Debiti verso soci 12) Debiti tributari 13) Debiti verso istituti di previdenza 14) Altri debiti Totale

39.498.982

39.498.982

1.601.559

1.601.559

37.302

37.302

2.847.967

2.847.967

53.259.665

109.840

53.369.504

Nessun debito è assistito da garanzie reali su beni sociali. 6-bis. EVENTUALI EFFETTI SIGNIFICATIVI DELLE VARIAZIONI NEI CAMBI VALUTARI VERIFICATESI SUCCESSIVAMENTE ALLA CHIUSURA DELL’ESERCIZIO La società non ha avuto variazioni che hanno interessato cambi valutari.

6-ter. DISTINTAMENTE PER CIASCUNA VOCE, L’AMMONTARE DEI CREDITI E DEI DEBITI RELATIVI AD OPERAZIONI CHE PREVEDONO L’OBBLIGO PER L’ACQUIRENTE DI RETROCESSIONE A TERMINE La società non è stata interessata da operazioni pronto contro termine. 7. COMPOSIZIONE DELLE VOCI “RATEI E RISCONTI ATTIVI” E “RATEI E RISCONTI PASSIVI”, “ALTRI FONDI” E “ALTRE RISERVE” Il dettaglio richiesto dal punto 7 della nota integrativa è di seguito riportato:

49


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 50

Ratei e risconti attivi (Attivo D)

Importo

risconti attivi Premi assicurativi

8.458

ASSM conguaglio termico

2.180

Cond. Serv. Immobil.

1.524

Telefoniche e telefoniche cellulari

1.030

Veicolazione pubblicitĂ

4.774

Procedura gas release 2007/2009

32.941

Altri

3.639

Totale

54.546

Altri fondi (Passivo B.3)

Importo

Fondo imposte (Ires-Irap)

937.654

Fondo vertenze in corso

30.000

Totale

967.654

Il fondo imposte accoglie i debiti tributari relativi alle imposte correnti. Altre riserve (Passivo A.7)

Importo

Riserva facoltativa

0

Riserva straordinaria

34.678

Versamenti in conto capitale

179.928

Disavanzo di fusione

(105.755)

Riserva non distribuibile ex art. 2426

0

Totale

108.851

50


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 51

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

7-bis. VOCI DI PATRIMONIO NETTO DEVONO ESSERE ANALITICAMENTE INDICATE, CON SPECIFICAZIONE IN APPOSITI PROSPETTI DELLA LORO ORIGINE, POSSIBILITÀ DI UTILIZZAZIONE E DISTRUTTIBILITÀ, NONCHÉ DELLA LORO AVVENUTA UTILIZZAZIONE NEI PRECEDENTI ESERCIZI Il patrimonio netto al 31.12.2007 ammonta a complessivi euro 4.034.859. Nel prospetto di seguito riportato vengono illustrati i movimenti intervenuti nelle voci di patrimonio netto:

Capitale sociale All’inizio dell’esercizio precedente

1.938.743

Riserva Legale 121.139

Riserve /Utilia a nuovo 234.984

Risultato arrodell’esercitonzio damenti 1.816.056

Totale

(1)

4.110.922

1

3.854.296

Destinazione del risultato dell’esercizio 2004: - Attribuzione di dividendi

90.963

(1.725.094)

- Altre destinazioni

(90.963)

Altre variazioni: Liberazione ex.art.2426 comma 5

11.564

(11.564)

Risultato dell’esercizio 2005

1.468.465

Alla chiusura dell’esercizio precedente

1.938.743

223.666

223.421

1.468.465

Destinazione del risultato dell’esercizio 2005: - Attribuzione di dividendi

(753.318)

- Altre destinazioni

73.423

- Utili a nuovo

(73.423) 641.723

(641.723)

Altre variazioni: Liberazione ex.art.2426 comma 5

5.783

(5.783)

Risultato dell’esercizio 2006

1.693.180

Alla chiusura dell’esercizio precedente

1.938.743

302.872

859.361

1.693.180

4.794.156

Destinazione del risultato dell’esercizio 2006: - Attribuzione di dividendi

(1.608.521)

- Altre destinazioni

84.659

- Utili a nuovo

(84.659) (639.784)

Altre variazioni: Liberazione ex. art. 2426 comma 5 Aumento Capitale sociale

3.032

(3.032)

225.755

Disavanzo di fusione

(105.755)

Risultato dell’esercizio corrente Alla chiusura dell’esercizio 2007

1.369.008 2.164.498

390.563

51

110.790

1.369.008

4.034.859


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 52

Si evidenzia che: - nel corso dell’anno 2007 l’utile a nuovo è stato distribuito ai soci come deliberato dall’assemblea ordinaria del 28/06/2007; - con effetto dal 21 dicembre 2007, si è si proceduto alla fusione mediante incorporazione di Cam Energia Spa in Prometeo Spa, portando un aumento di capitale pari a euro 225.755 e rilevando un disavanzo di fusione pari ad euro 105.755. Nello schema seguente vengono riportati i dati più significativi della suddetta fusione: a) confronto dei dati patrimoniali Cam Energia SpA / Prometeo SpA al 31 dicembre 2006 Descrizione

Cam Energia 2006

Prometeo 2006

Totale attivo

4.202.383

43.350.228

Per il dettaglio dei dati patrimoniali al 31 dicembre 2006 della Prometeo, si rinvia agli schemi di stato patrimoniale del presente bilancio. b) dati patrimoniali Cam Energia SpA al 31 dicembre 2006 Attivo Immobilizzazioni Immobilizzazioni Immateriali

0

Immobilizzazioni Materiali

3.160

Immobilizzazioni Finanziarie

0

Totale Immobilizzazioni

1.360

Attivo Circolante Crediti

3.924.474

Disponibilità liquide

269.107

Totale Attivo Circolante

4.193.582

Ratei e risconti

5.641

Totale Attivo

4.202.383

Passivo Patrimonio netto Capitale Sociale

100.000

Riserva da soprapprezzo

0

Riserva legale

33.198

Utile a nuovo

11.883

Utile/Perdita del periodo

(327.325)

Patrimonio netto

(182.244)

Fondi per rischi ed oneri

0

Trattamento fine rapporto

2.418

Debiti

4.381.475

Ratei e risconti

734

Totale passivo

4.202.383

52


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 53

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

c) schema di sintesi sui dati economici della fusione, con indicazione separata degli ammontari relativi alla società incorporata per il periodo che va dalla data del 1 gennaio 2007 alla data di efficacia reale della fusione (21/12/2007).

Descrizione Valore della produzione

Cam Energia

Prometeo

Elisione Costi/Ricavi

Bilancio 2007

6.175.370

104.071.059

(62.565)

110.183.864

Costo materia prima

(4.909.200)

(82.905.741)

62.565

(87.752.349)

Costo per servizi

(1.459.540)

(17.077.801)

0

(77.886)

(77.886)

(13.763)

(671.727)

(685.491)

Godimento beni di terzi Costo del personale Ammortamenti Oneri diversi di gestione Saldo gestione finanziaria Utile ante imposte

(18.537.341)

(973)

(312.131)

(313.104)

(11.197)

(367.341)

(378.538)

(66.310)

102.035

35.726

(285.612)

2.760.494

2.474.881

Nel prospetto di seguito riportato viene fornita l’analisi del patrimonio netto sotto i profili della disponibilità e della distribuibilità.

Natura/descrizione

Importo

Capitale

Possibilità

Quota

di utilizzazione

disponibile

A, B, C

179.928

390.563

B

0

0

A, B, C

0

34.678

A, B, C

2.164.498

Riserve di capitale: Soci in c/capitale

179.928

Riserve di utili: Riserva legale Riserva ex comma 4 dell’art. 2426 cod. civ. Fondo di riserva straordinario Disavanzo di fusione

(105.755)

Totale

319.486

Utile a nuovo 2006

34.678

1.938

UTILE D’ESERCIZIO

1.369.008

Quota non distribuibile Residua quota distribuibile

Legenda: A: per aumento di capitale B: per copertura di perdite C: per distribuzione ai soci D: riserve in sospensione di imposta, in caso di distribuzione concorrono a formare il reddito della società.

53


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 54

8. AMMONTARE DEGLI ONERI FINANZIARI IMPUTATI NELL’ESERCIZIO A VALORI ISCRITTI NELL’ATTIVO DELLO STATO PATRIMONIALE, DISTINTAMENTE PER OGNI VOCE Nel corso dell’esercizio non sono stati capitalizzati oneri finanziari.

9. IMPEGNI NON RISULTANTI DALLO STATO PATRIMONIALE Gli impegni non risultanti dallo stato patrimoniale ed indicati in aggregato nei conti d’ordine sono riportati nella Tabella che segue.

Tabella 9.1 – Garanzie prestate Tipo di garanzia Soggetti beneficiari

Fudejussione Bancaria

Agenzia delle Dogane

Altre Avalli

garanzie

Garanzie

personali

reali

Altri

Totale

2.800.000

-

-

-

-

2.800.000

30.739

-

-

-

-

30.739

3.200

-

-

-

-

E.T. Servizi Tecnologici S.r.l. Monti Azzurri Servizi Tecnologici S.r.l. Itagas Totale

12.201

3.200 12.201

2.846.140

-

-

-

-

2.846.140

10. RIPARTIZIONE DEI RICAVI DELLE VENDITE E DELLE PRESTAZIONI SECONDO CATEGORIE DI ATTIVITÀ E SECONDO AREE GEOGRAFICHE E ANALISI DELLE PRINCIPALI VOCI DI CONTO ECONOMICO A.1 - Ricavi delle vendite e delle prestazioni Voce Vendita gas clienti residenziali - consumo Vendita gas clienti residenziali - quota fissa Vendita gas clienti business Sconti su fornitura gas Altro collegato a vendita ai residenziali Vendita energia elettrica Sconti su fornitura energia elettrica Totale

Esercizio 2007

Esercizio 2006

69.807.790

69.049.225

4.381.629

4.000.557

16.826.032

27.484.612

(118.095)

(93.863)

(66.335)

391.557

18.192.466

12.159.057

(684.357)

(445.328)

108.339.131

112.752.041

Si precisa che tali ricavi sono stati competenziati mediante utilizzo di apposite procedure software che hanno provveduto ad individuare i consumi dei clienti di competenza dell’esercizio 2007 non fatturati/letti nel 2007. Nel corso del presente esercizio l’incidenza del gas metano non contabilizzato è stata pari al 2,44% contro il 2,84% dell’esercizio 2005 e lo 0,72% dell’ esercizio 2006. Tali percentuali sono mediamente in linea con quelle osservate nel settore. Si precisa che, i minori ricavi, relativi alla vendita gas clienti business, sono essenzialmente dovuti alla perdita di un cliente che apportava circa euro 10.000.000 di fatturato annuo. 54


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 55

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

A.5 – Altri ricavi e proventi Altri ricavi e proventi Ripristino erogazione clienti morosi Recupero spedizioni bollette Piccole prestazioni verso clienti Prestazioni varie richieste dalla clientela Altri proventi di esercizio Sopravvenienze attive Totale

Esercizio 2007

Esercizio 2006

46.906

60.988

0

0

4.508

3.780

12.242

2.182

233.286

429.611

1.547.791

230.222

1.844.733

726.783

Le sopravvenienze attive al 31/12/2007 ammontano a euro 1.547.791, a differenza del 31/12/2006 che erano pari a euro 230.222, evidenziando uno scostamento pari a euro 1.317.569, dovuto all’attribuzione di maggiori costi di acquisto di materia prima nell’anno 2006. Per completezza si riportano gli schemi esplicativi degli altri punti del conto economico:

B - Costi della produzione B.6 – Per acquisti Costi per acquisti

Esercizio 2007

Esercizio 2006

Acquisto gas metano

70.378.800

78.796.539

Acquisto energia elettrica

17.371.204

11.673.704

Altri acquisti Totale

2.344

1.970

87.752.348

90.472.213

Esercizio 2007

Esercizio 2006

14.154.114

14.253.088

2.342.193

2.596.159

B.7 – Per servizi Costi per servizi Costi di vettoriamento Incarichi e consulenza tecniche e amm. Costi distacco personale in Prometeo (da soci)

0

0

Compensi ad organi aziendali e rimborsi spese

152.528

145.424

Spese di pubblicità

223.574

234.097

Servizi di recapito bollette

362.740

178.599

Letture contatori gas

639.930

9.664

Oneri bancari

282.807

188.055

Altri servizi Totale

379.455

410.188

18.573.341

18.015.273

Si precisa che le letture contatori gas al 31/12/2007 ammontano ad euro 639.930 a differenza del 31/12/2006 di euro 9.664, rilevando uno scostamento pari ad euro 630.265. Questa voce, nell’anno 2006 era compresa nel contratto di service commerciale, quindi inserita alla voce “incarichi e consulenze tecniche amministrative euro”.

55


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 56

B.8 – Per godimento beni di terzi Costi per godimento beni di terzi

Esercizio 2007

Esercizio 2006

Fitti passivi

41.636

33.634

Noleggi veicoli

34.101

29.438

Noleggi vari Totale

2.150

13.292

77.886

76.364

B.9 – Per il personale Si specifica che: - nella voce B.9.a) è stato rilevato l’importo dei salari e degli stipendi al lordo delle ritenute per imposte ed oneri sociali a carico del dipendente; nella medesima voce sono inoltre confluiti anche gli eventuali compensi per lavoro straordinario e tutti gli altri elementi che compongono la retribuzione lorda in busta paga; - nella voce B.9.b) sono stati iscritti l’importo dei contributi INPS ed INAIL a carico dell’impresa eventualmente al netto di quanto disposto dalle norme di legge sulla fiscalizzazione degli oneri sociali; - nella voce B.9.c) è stato iscritto l’accantonamento per il trattamento di fine rapporto maturato a favore dei dipendenti ai sensi dell’art. 2120 del codice civile. In essa è stato rilevato anche l’importo del trattamento di fine rapporto maturato a favore dei dipendenti il cui rapporto di lavoro sia venuto eventualmente a cessare nel corso dell’esercizio, per il periodo compreso tra l’inizio dell’esercizio e la data di cessazione del rapporto. Costi per il personale

Esercizio 2007

Esercizio 2006

Salari e stipendi

523.598

412.254

Oneri sociali

131.570

120.479

Quota T.F.R.

29.010

23.290

1.313

15.433

685.491

571.456

Altri costi Totale

Le variazioni intervenute nel corso del presente esercizio sono riportate nel sottostante schema: Descrizione

Esercizio 2007

Numero dipendenti al 31.12.2006

13

Assunzioni

1

Cessazioni Numero dipendenti al 31.12.2007

14

B.10 – Ammortamenti e svalutazioni Ammortamenti e svalutazioni Ammortamenti beni immateriali Ammortamenti beni materiali Accantonamento svalutazione crediti Totale

Esercizio 2007 980 12.124 300.000 313.104

56

Esercizio 2006 4.819 11.617 1.200.000 1.216.436


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 57

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

B.14 – Oneri diversi di gestione Oneri diversi di gestione

Esercizio 2007

Oneri tributari Sopravvenienze passive Altri oneri diversi di gestione Totale

Esercizio 2006

8.305

2.425

113.714

286.150

255.755

148.727

377.774

437.302

La voce “altri oneri” comprende oneri diversi di gestione, deducibili e non, contributi associativi ad associazione di categoria, contributi per il funzionamento dell’Autorità per l’Energia Elettrica e Gas e sanzioni di natura tributaria.

C – Proventi e oneri finanziari Lo -

schema proventi attivi comprende interessi conseguenti a: ritardato pagamento bollette gas relative alle forniture alla clientela residenziale; interessi attivi su altri crediti; interessi attivi sui rapporti di conti correnti bancari e postali; interessi attivi sui depositi cauzionali di clienti residenziali.

Interessi e altri proventi finanziari Saldi di

Voci di bilancio

Relativi a crediti verso banche e Poste

Penalità per ritardato pagamento bollette Interessi attivi su crediti v/clienti Interessi attivi su depositi bancari Interessi attivi su depositi postali

bilancio

Altri 114.291

114.291

7.937

7.937

118.109

118.109

2.164

2.164

Interessi attivi su depositi cauzionali

-

350

Totale

-

120.623

350 122.228

242.851

Interessi e altri proventi finanziari Voci di bilancio

Relativi a crediti verso banche e Poste

Interessi passivi verso fornitori

Saldi di bilancio

Altri 6.972

Interessi passivi verso enti previdenziali

164

Interessi passivi su c/c bancari e postali

176.045

Interessi passivi su depositi cauzionali

-

Totale

-

176.045

57

6.972 164 176.045

23.944

23.945

31.080

207.125


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 58

E – Proventi ed oneri straordinari E.20 – E.21 Proventi straordinari ed oneri straordinari L’importo complessivo per l’anno 2007 è pari a zero. Questo, come accennato in premessa, per effetto dello spostamento delle sopravvenienze attive nell’area A.5 e quelle passive nell’area B.14 piuttosto che rispettivamente alle voci E.20 ed E.21, come già specificato nel bilancio al 31/12/2006.

E.22 – Imposte sul reddito dell’esercizio Le imposte correnti sul reddito dell’esercizio ammontano a complessivi euro 937.654, quanto ad euro 746.616 per Ires quanto ad euro 191.038 per Irap. Nel corso del presente esercizio si è provveduto a stanziare imposte anticipate/differite per un totale di euro 168.219. Per maggiori dettagli si rimanda a quanto scritto al punto C.II.4.ter.

11. AMMONTARE DEI PROVENTI DA PARTECIPAZIONI DIVERSI DAI DIVIDENDI La società nel corso del presente esercizio non ha avuto proventi derivanti né da partecipazioni di dividendi né da partecipazioni diversi dai dividendi.

12. SUDDIVISIONE DEGLI INTERESSI E ALTRI ONERI FINANZIARI RELATIVI A PRESTITI OBBLIGAZIONARI, A DEBITI VERSO BANCHE, E ALTRI La voce C. 17 del conto economico comprende interessi conseguenti a: interessi ed altri oneri finanziari, risulta così composta: Tabella 12.1 – Suddivisione degli interessi e altri oneri finanziari Interessi e altri oneri finanziari Voci di bilancio

Relativi a prestiti obbligazionari

Relativi a crediti verso banche e Poste

Interessi passivi verso fornitori

Saldi di Altri

bilancio

6.972

6.972

23.945

23.945

164

164

31.080

207.125

Interessi passivi su depositi cauzionali Interessi passivi verso enti prev.ed assist. Interessi passivi su c/c bancari e postali Totale

176.045 -

176.045

58

176.045


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 59

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

14. FISCALITA’ DIFFERITA A) LA DESCRIZIONE DELLE DIFFERENZE TEMPORANEE CHE HANNO COMPORTATO LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE DIFFERITE E ANTICIPATE, SPECIFICANDO L’ALIQUOTA APPLICATA E LE VARIAZIONI RISPETTO ALL’ESERCIZIO PRECEDENTE, GLI IMPORTI ACCREDITATI O ADDEBITATI A CONTO ECONOMICO OPPURE A PATRIMONIO NETTO, LE VOCI ESCLUSE DAL COMPUTO E LE RELATIVE MOTIVAZIONI;

B) L’AMMONTARE DELLE IMPOSTE ANTICIPATE CONTABILIZZATO IN BILANCIO ATTINENTI A PERDITE DELL’ESERCIZIO O DI ESERCIZI PRECEDENTI E LE MOTIVAZIONI DELL’ISCRIZIONE, L’AMMONTARE NON ANCORA CONTABILIZZATO E LE MOTIVAZIONI DELLA MANCATA ISCRIZIONE. Di seguito si riportano i prospetti relativi alla fiscalità differita, così come richiesto dal punto 14 della Nota Integrativa.

59


60

33%

33%

33%

33%

Aliquota

695.420

677.543

1.155

15.827

2.171 2.171

Totale

Imponibile

5,15%

Aliquota

140

140

33%

33%

33%

33%

Aliquota

543

543

5,15%

Aliquota

179

(b)

178.514

130.694

12.854

34.787

28

28

(b)

Imposta

Riassorbimenti Anno 2007

(a) Imponibile

Imposta

540.954

396.043

38.953

105.415

543

(a) Imponibile

895

Imposte Anticipate Anno 2006

2.199.700

2.053.161

38.953

105.415

2.171

eccedente 5%

spese manutenzione

Differenze deducibili

IRAP

Totale

a f.do sval.crediti

accantonamento

non corrisposti

compensi sindaci

non corrisposti

compensi amministratori

eccedente 5%

spese manutenzione

Imponibile

Imposta

Riassorbimenti Anno 2007

27,50%

27,50%

27,50%

Aliquota

Imponibile

4,80%

Aliquota

Incrementi Anno 2007

166.550

100.088

66.462

Imponibile

1.757.206

0

66.462

1.628

Imponibile

1.628

1.628

(c)

Imposta

602.348

579.878

1.628

Imponibile

5%

4,80%

Aliquota

-

21.932

537

(a-b+c)

Imposta

78

78

(a-b+c)

Imposta

Imposte Anticipate Anno 2007

33%

33%

33%

33%

Aliquota

Imposte Anticipate Anno 2007

45.801 1.825.296

27.524

18.277

(c)

Imposta

Incrementi Anno 2007

10:15

Differenze deducibili

Imposta

Imposte Anticipate Anno 2006

28-08-2008

temporanee

Descrizione delle differenze

IRES

differita attiva e passiva.

Prospetto di cui al punto 14) dellâ&#x20AC;&#x2122;art. 2427: descrizione delle differenze temporanee che hanno comportato la rilevazione della fiscalitĂ

Prometeo Bil. 9-6-08 Pagina 60


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 61

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

Il credito per imposte anticipate è stato prudenzialmente iscritto in bilancio limitatamente ad euro 224.670, in quanto per tale importo vi è la ragionevole certezza dell’ottenimento, nei successivi esercizi, di redditi imponibili sufficienti a consentirne il riassorbimento. La ragionevole certezza deriva dall’andamento storico della società.

15. IL NUMERO MEDIO DEI DIPENDENTI Il numero medio dei dipendenti, ripartito per categorie è riportato nella tabella che segue: Descrizione

numero medio

Dirigenti

-

Quadri

1

Impiegati

12,83

Operai

-

Totale

13,83

16. L’AMMONTARE DEI COMPENSI SPETTANTI AGLI AMMINISTRATORI E AI SINDACI I compensi agli amministratori ed ai sindaci sono riportati nella tabella che segue: Tabella 16.1 – Compensi spettanti agli amministratori e ai sindaci Categoria

Compensi in misura fissa

Compensi in percentuale sugli utili netti (1)

Compensi in percentuale sui ricavi

Indennità di fine rapporto

Totali

Amministratori

95.456

95.456

Sindaci

56.959

56.959

Totale

152.528

152.528

17. IL NUMERO ED IL VALORE NOMINALE DI CIASCUNA CATEGORIA DI AZIONI DELLA SOCIETÀ E IL NUMERO E IL VALORE NOMINALE DELLE NUOVE AZIONI DELLA SOCIETÀ SOTTOSCRITTE DURANTE L’ESERCIZIO Il capitale sociale è suddiviso nelle seguenti categorie di azioni: Tabella 17.1 – Informazioni sulle azioni. Consistenza iniziale Consistenza iniziale Numero Azioni ordinarie

Emissioni nell’esercizio

Valore nominale

2.164.498

1

2.164.498

1

Numero

Valore nominale

Consistenza finale Numero

Valore nominale

2.164.498

1

2.164.498

1

Azioni privilegiate Azioni di risparmio convertibili non convertibili Altre categorie Totale

61

-

-


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 62

18. LE AZIONI DI GODIMENTO, LE OBBLIGAZIONI CONVERTIBILI IN AZIONI E I TITOLI O VALORI SIMILI EMESSI DALLA SOCIETÀ La società non ha emesso alcuna azione di godimento, nonché obbligazioni convertibili o titoli o valori simili.

19. IL NUMERO E LE CARATTERISTICHE DEGLI ALTRI STRUMENTI FINANZIARI EMESSI DALLA SOCIETÀ, CON L’INDICAZIONE DEI DIRITTI PATRIMONIALI E PARTECIPATIVI CHE CONFERISCONO E DELLE PRINCIPALI CARATTERISTICHE DELLE OPERAZIONI RELATIVE La società nel corso del presente esercizio non ha emesso altri strumenti finanziari.

19-bis. I FINANZIAMENTI EFFETTUATI DAI SOCI ALLA SOCIETÀ, RIPARTITI PER SCADENZE E CON LA SEPARATA INDICAZIONE DI QUELLI CON CLAUSOLA DI POSTERGAZIONE RISPETTO AGLI ALTRI CREDITORI. I finanziamenti effettuati dai soci, per un ammontare complessivo di euro 179.927, sono relativi a finanziamenti in conto capitale versati nel corso dell’esercizio 2002.

Tabella 19bis.1 – Informazioni sui finanziamenti dei soci. Descrizione finanziamento

Socio

Finanziamento in conto capitale

Edison S.p.a.

2001

2002

2003

2004

2005 2006

-

-

-

44.154

Finanziamento in conto capitale

ASP S.r.l. Polverigi

2.061

Finanziamento in conto capitale

ASSEM S.p.a. Tolentino

6.755

Finanziamento in conto capitale

Multiservizi S.p.a.

Finanziamento in conto capitale

ASSEM S.p.a. San Severino

116.847

Totale

10.111 -

179.928

20. I DATI RICHIESTI DAL TERZO COMMA DELL’ARTICOLO 2447-SEPTIES CON RIFERIMENTO AI PATRIMONI DESTINATI AD UNO SPECIFICO AFFARE AI SENSI DELLA LETTERA A) DEL PRIMO COMMA DELL’ARTICOLO 2447-BIS La società non ha patrimoni dedicati ad uno specifico affare.

21. I DATI RICHIESTI DALL’ARTICOLO 2447-DECIES, OTTAVO COMMA La società non ha finanziamenti dedicati ad uno specifico affare.

62


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 63

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

22. LE OPERAZIONI DI LOCAZIONE FINANZIARIA CHE COMPORTANO IL TRASFERIMENTO AL LOCATARIO DELLA PARTE PREVALENTE DEI RISCHI E DEI BENEFICI INERENTI AI BENI CHE NE COSTITUISCONO OGGETTO, SULLA BASE DI UN APPOSITO PROSPETTO DAL QUALE RISULTI IL VALORE ATTUALE DELLE RATE DI CANONE NON SCADUTE QUALE DETERMINATO UTILIZZANDO TASSI DI INTERESSE PARI ALL’ONERE FINANZIARIO EFFETTIVO INERENTI I SINGOLI CONTRATTI, L’ONERE FINANZIARIO EFFETTIVO ATTRIBUIBILE AD ESSI E RIFERIBILE ALL’ESERCIZIO, L’AMMONTARE COMPLESSIVO AL QUALE I BENI OGGETTO DI LOCAZIONE SAREBBERO STATI ISCRITTI ALLA DATA DI CHIUSURA DELL’ESERCIZIO QUALORA FOSSERO STATI CONSIDERATI IMMOBILIZZAZIONI, CON SEPARATA INDICAZIONE DI AMMORTAMENTI, RETTIFICHE E RIPRESE DI VALORE CHE SAREBBERO STATI INERENTI ALL’ESERCIZIO. La società non ha alcun contratto di locazione finanziaria in essere, tanto meno qualificabile come leasing operativo.

Considerazioni conclusive Si ribadisce che i criteri di valutazione qui esposti sono conformi alla normativa civilistica e si evidenzia che non sono state effettuate rivalutazione dei beni aziendali. La presente nota integrativa, così come l’intero bilancio di cui è parte integrante, rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria della società ed il risultato economico di esercizio. L’esposizione dei valori richiesti dall’art. 2427 cod. civ. è stata elaborata in conformità al principio di chiarezza. Vero reale e conforme alle scritture contabili.

Osimo, 7 aprile 2008 Per il Consiglio di Amministrazione Il Presidente del Consiglio di Amministrazione (Avv. Giovanni Ranci)

63


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 64

RENDICONTO FINANZIARIO 2007

2006

(migliaia di Euro) FLUSSO DI CASSA DA ATTIVITA’ D’ESERCIZIO (A) - Utile dell’esercizio - Utile di pertinenza dei terzi

1.369.008

1.693.180

13.103

16.436

-

-

168.219

(374.872)

23.604

13.518

1.573.934

1.348.262

- Ammortamenti e svalutazioni - Variazione fondi rischi ed oneri - Variazione imposte differite ed imposte sostitutive - Svalutazione netta immobilizzazioni finanziarie - Svalutazione (ripristino di valore) magazzino - Svalutazione dei crediti nell’attivo circolante - Variazione netta del trattamento di fine rapporto - Plusvalenze e minusvalenze nette

-

Flusso di cassa della gestione corrente

Variazioni delle attività e passività di esercizio: - Rimanenze

-

-

- Crediti commerciali

(4.929.691)

95.669

- Debiti commerciali

(6.779.601)

(771.521)

- Crediti verso erario

(8.306.324)

(96.332)

(628.521)

(1.079.222)

- Debiti verso erario - Altre attività - Altre passività TOTALE

(571.645)

219.678

22.461.079

(2.020.421)

1.245.297

(3.652.149)

2.819.231

(2.303.887)

(14.086)

(5.540)

FLUSSO DI CASSA DA ATTIVITA’ DI INVESTIMENTO (B) - Investimenti in immobilizzazioni materiali - Investimenti in immobilizzazioni immateriali

-

- Investimenti in immobilizzazioni finanziarie

-

- Disinvestimenti in immobilizzazioni materiali

-

- Disinvestimenti in immobilizzazioni immateriali

-

- Disinvestimenti in immobilizzazioni finanziarie TOTALE

(14.086)

64

(5.540)


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 65

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

FLUSSO DI CASSA DA ATTIVITA’ DI FINANZIAMENTO (C) - Nuovi finanziamenti a medio/lungo termine

-

-

- Rimborsi di finanziamento a medio/lungo termine

-

-

774.927

3.193.859

225.755

-

(2.332.965)

(826.742)

(21.096)

73.422

(1.353.379)

2.440.539

FLUSSO DI CASSA NETTO DEL PERIODO (A+B+C)

1.451.766

131.112

DISPONIBILITA’ LIQUIDE A INIZIO PERIODO

1.090.802

959.690

FLUSSO DI CASSA NETTO DI PERIODO

1.451.766

131.112

DISPONIBILITA’ LIQUIDE A FINE PERIODO

2.542.568

1.090.802

- Incremento (riduzione) debiti/crediti finanziari a medio/lungo termine

-

- Incremento (riduzione) debiti verso banche a breve termine - Incremento (riduzione) debiti/crediti finanziari a breve termine - Incremento (riduzione) titoli iscritti nel circolante - Aumento capitale sociale - Aumento riserva sovrapprezzo azioni - Dividendi - Variazione Capitale e riserve di terzi - Altre variazioni TOTALE

65


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 66

VERBALE DEL COLLEGIO SINDACALE

66


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 67

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

VERBALE DEL COLLEGIO SINDACALE NR. 44 DEL 07-04-2008 Ns. Rif.: Verb. 44 del 07-04-2008 Rel Bil 2008

RELAZIONE DEL COLLEGIO SINDACALE AL BILANCIO 2007 EX ART. 2429 c.2 e 2409 ter C.C. In data 07-04-08, dopo la riunione del Consiglio di Amministrazione avente ad oggetto, tra l’altro, l’esame e l’approvazione del progetto di bilancio e della relazione sulla gestione per l’esercizio sociale 2007, presso la sede sociale si è riunito il Collegio Sindacale della Prometeo S.p.a avendo ricevuto da quest’ultimo l’apposita comunicazione ed avendo questo ufficio rinunciato ai termini. Sono presenti: Presidente NARDI FABIO Membri ILARI GABRIELE e MARCHEGIANI ANDREA Gli stessi dichiarano di rispettare le condizioni previste dall’art. 2397 Cod. Civ. e che, ad oggi, non hanno maturato le condizioni previste dell’art. 2399 Cod. Civ (cause di ineleggibilità e di decadenza). Risultano nominati i sindaci supplenti e risulta rispettato il dettato relativo all’art. 2400 u.c. Cod. Civ. (comunicazione all’assemblea degli incarichi di amministrazione e controllo ricoperti presso altre società). Per quanto attiene, ex art. 2403 Cod. Civ., il Collegio Sindacale dichiara che ha effettuato le attività necessarie per garantire: a) l’osservanza della legge e dello statuto da parte della Società; b) il rispetto dei principi di corretta amministrazione; c) le verifiche sull’adeguatezza dell’assetto organizzativo, amministrativo e contabile e sul suo concreto funzionamento; d) la regolare tenuta della contabilità e della corrispondenza del bilancio alle risultanze dei libri e delle scritture contabili. Per quanto attiene ex art. 2404 Cod. Civ. il Collegio Sindacale dichiara che ha effettuato le attività necessarie per garantire: a) le riunioni con cadenza inferiore ai 90 giorni; b) i verbali relativi; Per quanto attiene ex art. 2405 Cod. Civ. il Collegio Sindacale dichiara che ha effettuato le attività necessarie per garantire: a) la partecipazione del Collegio Sindacale alle assemblee del Consiglio di Amministrazione e dei Soci, Per quanto attiene ex art. 2409 e ss. Cod. Civ. il Collegio Sindacale, essendo composto da tutti revisori contabili, dichiara che ha effettuato le attività necessarie per garantire, il controllo contabile, affidato a questo ufficio, dall’assemblea dei soci, in particolare: a) verifiche con cadenza inferiore al trimestre della regolare tenuta della contabilità e della corretta rilevazione nelle scritture contabili dei fatti di gestione; b) verifica della corrispondenza del progetto di bilancio approvato dal Consiglio di Amministrazione alle risultanze contabili; Si dà atto che il Collegio ha svolto gli accertamenti ed i controlli previsti dai principi di comportamento e disciplina del bilancio per il Collegio Sindacale raccomandati dai CNDCeR, e, ove necessario, dai Principi Contabili enunciati dallo IASC. Signori Soci, Il bilancio che viene presentato al Vostro esame per l’approvazione evidenzia un risultato d’esercizio pari ad €.1.369.008 e si segnalano le seguenti voci più significative: - I crediti nell’attivo circolante ammontano a circa 55,7 milioni di euro mentre i debiti verso i fornitori ammontano a circa 44 milioni di euro; - Le disponibilità liquide ammontano a circa 2,5 milioni di euro mentre le passività nei 67


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:15

Pagina 68

confronti delle banche ammontano a circa 4,7 milioni di euro; - Il Valore Aggiunto ed il Margine Operativo Lordo sono entrambi positivi nonostante il mite andamento climatico del 2007. Il Collegio dà atto che: - sono state rispettate le strutture previste dagli articoli 2424 e 2425 del Codice civile adottando anche le necessarie modifiche ed integrazioni; - sono state rispettate le disposizioni relative alle singole voci dello stato patrimoniale previste dall’art.2424-bis del Codice Civile; - i ricavi, i proventi, i costi e gli oneri sono stati iscritti nel conto economico rispettando il disposto dell’art. 2425-bis del Codice Civile; - gli amministratori hanno seguito il disposto dell’art. 2423-ter del Codice civile in particolare per quanto riguarda l’obbligo di adattare voci di bilancio specifiche in relazione alla attività di somministrazione di energia e gas svolta dalla società; - sono stati seguiti i principi previsti dall’art. 2423 bis del C.C.: in particolare sono stati correttamente applicati i principi della prudenza e della competenza economica, nonché i corretti principi contabili richiamati nella nota integrativa; - dai controlli effettuati, non sono state operate compensazioni di partite; - i criteri di valutazione del patrimonio sociale da parte degli amministratori non sono stati oggetto di deroga ex art. 2426 Cod. Civ. Per quanto attiene alla nostra specifica competenza relativamente alla formazione del bilancio ed ai criteri di valutazione del patrimonio sociale seguiti dagli Amministratori Vi esponiamo quanto segue: - immobilizzazioni materiali: sono iscritte al costo di acquisto al netto dei rispettivi fondi ammortamento; sono stati seguiti i principi civilistici; - immobilizzazioni immateriali: fra le immobilizzazioni immateriali figurano i costi di impianto e ampliamento iscritti con il nostro consenso ed ammortizzati in 5 esercizi; i costi di ricerca e sviluppo e le spese di pubblicità sono stati iscritti al loro costo storico residuo e le quote di ammortamento ad essi relative sono state correttamente determinate in relazione alla natura dei costi medesimi ed alle loro previste utilità future, così come previsto dall’art. 2426 c.5-6 Cod. Civ. e comunque per un periodo non superiore a 5 anni; - ammortamenti delle immobilizzazioni materiali ed immateriali sono stati calcolati in base a piani che tengano conto della prevedibile durata ed intensità del loro utilizzo nei limiti dei coefficienti e delle norme fiscali vigenti ritenute adeguate alla realtà sociale; - la società non detiene immobilizzazioni finanziarie consistenti in partecipazioni in imprese controllate o collegate e pertanto non sono state effettuate valutazioni; - i crediti sono riportati a valore di libro ed il loro ammontare è ricondotto al presumibile valore di realizzo con l’iscrizione nel Fondo Svalutazione Crediti di un accantonamento per €.300.000. La misura dell’accantonamento, risulta congrua ed è stata effettuata la riconciliazione della deducibilità ai sensi della normativa fiscale in materia. I crediti per depositi bancari e postali sono stati iscritti al loro effettivo importo; - il trattamento di fine rapporto è stato iscritto opportunamente attualizzato; - i debiti sono stati valutati in base al valore nominale; - i fondi per rischi ed oneri accolgono voci non determinate nel “an” e nel “quantum”; - i ratei ed i risconti sono stati calcolati ed iscritti nel rispetto del criterio della competenza economica; - le imposte sul reddito hanno tenuto conto della differenza temporanea tra le determinazioni civilistiche e quelle fiscali; - i rischi, gli impegni e le garanzie prestate e ricevute sono indicati al loro valore contrattuale; - la nota integrativa è stata redatta ai sensi degli artt.2423 e seguenti ed in particolare dell’art. 2427 c.c. e contiene anche le altre indicazioni ritenute necessarie per il completamento dell’informazione, comprese quelle di carattere fiscale; - le comunicazioni effettuate, e riportate nei nostri precedenti verbali, con la società incaricata della certificazione del bilancio, DELOITE non hanno fatto emergere fatti di rilievo ed 68


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:16

Pagina 69

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

anche l’operazione di fusione per incorporazione tra la società PROMETEO (incorporante) e la società CAM ENERGIA (incorporata) avvenuta con effetto contabile al 01-01-07 ed effetto legale in data 21-12-07; - la struttura organizzativa è adeguata alla realtà aziendale e nel corso del 2007 vi sono state ulteriori implementazioni. Il sistema amministrativo e contabile è nel complesso affidabile e riesce a rappresentare correttamente i fatti di gestione nei conti sociali, nonostante l’assenza per malattia del dott. Carducci, nell’intero ultimo semestre 2007. Le competenze sono state temporaneamente ridistribuite tra il personale interno, la società Multiservizi (già contrattualizzata), ed alcuni professionisti esterni; - si da atto che la società ha effettuato spese ed investimenti in osservanza alle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro ed in materia della c.d. privacy; - il bilancio di esercizio non è viziato da errori significativi e nel complesso è attendibile ciò in quanto il controllo contabile si è svolto sugli elementi probatori a supporto dei saldi; - abbiamo partecipato alle riunioni del Consiglio di Amministrazione e diamo atto che le relative delibere sono state assunte in conformità alla legge ed alle disposizioni statutarie e non sono state manifestamente imprudenti, azzardate, in conflitto di interessi o tali da compromettere l’integrità del patrimonio sociale, né in contrasto con la volontà dei Soci; - non sono pervenute a questo organo denuncie ex art. 2408 Cod. Civ. e sono stati mantenuti rapporti informativi sia con la società di revisione sia con alcuni colleghi delle società socie. Per quanto sopra esposto il Collegio Sindacale esprime il seguente giudizio FAVOREVOLE all’approvazione del bilancio 2007 così come a Voi consegnato in quanto questi è conforme alle norme che ne disciplinano la redazione, rappresentando in maniera veritiera e corretta la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell’esercizio 2007 e la Relazione degli Amministratori è coerente. Alle ore 19.00 l’assise viene sciolta previa sottoscrizione, per benestare ed accettazione del presente verbale che viene depositato agli atti della società. IL PRESIDENTE

IL SINDACO

69

IL SINDACO


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:16

Pagina 70

RELAZIONE DELLA SOCIETÀ DI REVISIONE AI SENSI DELL’ART.18 DEL D.LGS. 23 MAGGIO 2000, N.164

1. Abbiamo svolto la revisione contabile del bilancio d’esercizio della PROMETEO S.p.A. chiuso al 31 dicembre 2007. La responsabilità della redazione del bilancio compete agli Amministratori della Società. È nostra la responsabilità del giudizio professionale espresso sul bilancio e basato sulla revisione contabile. La presente relazione è emessa esclusivamente ai sensi dell’art.18 del D Lgs 23 maggio 2000, n. 164, stante il fatto che la PROMETEO S.p.A. ha conferito l’incarico per il controllo contabile ex art. 2409 - bis e successivi del Codice Civile ad altro soggetto, diverso dalla scrivente società di revisione. 2. Il nostro esame è stato condotto secondo gli statuiti principi di revisione. In conformità ai predetti principi, la revisione è stata pianificata e svolta al fine di acquisire ogni elemento necessario per accertare se il bilancio d’esercizio sia viziato da errori significativi e se risulti, nel suo complesso, attendibile. Il procedimento di revisione comprende l’esame, sulla base di verifiche a campione, degli elementi probativi a supporto dei saldi e delle informazioni contenuti nel bilancio, nonché la valutazione dell’adeguatezza e della correttezza dei criteri contabili utilizzati e della ragionevolezza delle stime effettuate dagli Amministratori. Riteniamo che il lavoro svolto fornisca una ragionevole base per l’espressione del nostro giudizio professionale. 3. Per il giudizio relativo al bilancio d’esercizio della PROMETEO S.p.A. al 31 dicembre 2007 è conforme alle norme che ne disciplinano i criteri di redazione; esso pertanto è redatto con chiarezza e rappresenta in modo veritiero e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria e il risultato economico della Società.

70


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:16

Pagina 71

p r o m e t e o b i l a n c i o

2 0 0 7

4. Come indicato dagli Amministratori nella Relazione sulla gestione e nella Nota integrativa, nel corso dell’esercizio 2007 la Società ha avviato un’intensa attività di recupero dei crediti verso clienti, in particolare quelli con maggiore anzianità. Alla data di chiusura dell’esercizio, restava ancora considerevole l’ammontare dei crediti scaduti (circa Euro/migl 9.450) a fronte dei quali la Società sta coinvolgendo risorse umane e società specializzate nel recupero crediti, al fine di ridurre il fenomeno e ricondurlo a valori fisiologici. Le stime adottate dalla Società per la determinazione del Fondo svalutazione crediti al 31 dicembre 2007 (Euro/migl2.329), si basano sulle migliori informazioni disponibili alla data di redazione del bilancio e sull’esito atteso dalla suddetta attività di recupero.

DELOITTE & TOUCHE S.p.A.

Carlo Beciani Socio Ancona, 10 aprile 2008

71


Prometeo Bil. 9-6-08

28-08-2008

10:16

Pagina 72

Prometeo S.p.A. via Adriatica 2 - S.S. 16 Km 309 60027 Osimo (An) www.prometeoenergia.it Š Prometeo S.p.A. Finito di stampare Agosto 2008

72


Progetto1

7-07-2008

16:23

Pagina 2


Prometeo Bilancio 2007  

Bilancio d'esercizio anno 2007 Prometeo S.p.A.

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you