Page 1

1


La Dichiarazione di Successione deve essere presentata dagli Eredi, dai Chiamati all'EreditĂ , dai Legatari entro 12 mesi dalla Data di Apertura della Successione che coincide, solitamente, con la Data del Decesso del Contribuente. Con la presentazione del Modello di Successione, le Volture Catastali verranno eseguite in automatico salvo diversa indicazione del Contribuente.

Tramite la schermata principale, è possibile creare, modificare, duplicare, stampare ed eliminare tutte le Dichiarazioni di Successione desiderate.

TIPOLOGIE DI CAMPI Campi obbligatori: la loro mancata compilazione comporta lo scarto della pratica in fase di invio. Campi ampi importati dall'Archivio Ditte o dagli Elenchi precaricati (Familiari, Fabbricati e Terreni). Campi obbligatori importabili da Archivio Ditte o o dagli Elenchi precaricati. precaricati Campi ampi ad inserimento libero che possono essere compilati manualmente. Campi ampi di sola lettura il cui contenuto viene gestito esclusivamente dal programma. Permettono di inserire un n valore da una tabella precaricata.

2


Dati Generali Tipo di Dichiarazione ………………………………………………………………………….………………………………….. Beneficiari ……………………………………………………………………………………………………………………………….. Defunto …………………………………………………………………………………………………………………………………… Devoluzione dell'Eredità ………………………………………………………………………………………………………… Dichiarante ……………………………………………………………………………………………………………………………… Residenti all'Estero …………...…………………………………………………………………......................................... Casi Particolari ………………………………………………………………………………………………………………………… Impegno alla Presentazione Telematica …………………………………..……………………………………………

Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag.

4 4 4 5 5 6 6 6

Quadri …………………………………………………………………….………………………………………………………………………. EA - Eredi, Legatari e Altri Soggetti …………………………..………………………………………………………….. EB - Attivo Ereditario Catasto Terreni ………………………………………………….………………………………… EC - Attivo Ereditario Catasto Fabbricati ………………………………………………………………………………. ED - Passività e Altri Oneri …………………………………………………………………………………………………….. EI - Dichiarazioni utili alla Voltura Catastale - Discordanza Dati Intestatario e Passaggi Intermedi non convalidati da Atti Legali ……………………………………………………………………………….. EL - Attivo Ereditario Terreni Sistema Tavolare ……………………………………………………………………. EM - Attivo Ereditario Fabbricati Sistema Tavolare ……………………………………………………………… EN – Aziende ……………………………………………………………………………………............................................ EO - Azioni, Obbligazioni, Altri titoli, Quote Sociali ………………………….………………………………….. EP – Aeromobili ……………………………………………………………………………………………………………………… EQ - Navi e Imbarcazioni ………………………………………………………………………………………………………. ER - Rendite, Crediti e Altri Beni ……………………………………………………………………………………………. ES - Donazioni e Atti a Titolo Gratuito ……………………………………..….……………………………………….. EH - Dichiarazioni Sostitutive, Agevolazioni e Riduzioni ……………………………………………………… Sezione I – Dichiarazioni Sostitutive ………………………………………………………........................... Sezione II – Agevolazioni Prima Casa …………………………………………………………………………… Sezione III – Richiesta Utilizzo di Credito d’Imposta ……………………….……………..……………. Sezione IV – Altre Agevolazioni e Riduzioni …………………………………………..…......................

Pag. Pag. Pag. Pag. Pag.

7 8 9 11 12

Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag. Pag.

13 14 15 16 17 18 18 19 19 20 20 24 25 26

Riepilogo Asse Ereditario e Imposte Quadro EE – Prospetto Riepilogativo Asse Ereditario ………………………………………………………….. Quadro EF – Liquidazione delle Imposte Ipocatastali e Altri Tributi ………………..…….…….……… Quadro EG – Elenco Documenti, Certificati e Dichiarazioni Sostitutive ……………….………..…….

Pag. Pag. Pag.

27 27 28

Quadri Compilati ……………………………………………………………………………………………….……………………………

Pag.

30

Generazione del File da inviare all’Agenzia delle Entrate e Ricevimento Telematico Generazione del File Telematico ………………………………………………………………………………………….... Ricevimento Telematico ………………………………………………..………………………………………………………..

Pag. Pag.

31 31

Modulistica …….……………………………………………………………………….……………………………………………………....

Pag.

32

Moduli Aggiuntivi …………………………………………………………..……………………………………………………………....

Pag.

51

Voltura Catastale …………………………………………………………..……………………………………………………………....

Pag.

53

3


Tipo di Dichiarazione

In questa sezione deve essere indicato il Tipo di Dichiarazione che si deve presentare: Prima rima Dichiarazione (nel caso in cui non sia stata presentata una precedente dichiarazione relativamente alla medesima successione), successione) Dichiarazione Sostitutiva con Nuova Trascrizione e Voltura Sostitutiva, Sostitutiva Dichiarazione Sostitutiva senza Nuova Trascrizione, Dichiarazione Integrativa con sola Presentazione di Documentazione. Documentazione

Beneficiari Il calcolo del Numero degli Eredi e di quello dei Legatari viene effettuato automaticamente dal programma, sulla base delle informazioni inserite nel Quadro EA.

Defunto

In questa sezione vanno indicati i Dati Anagrafici, la Data del Decesso e lo Stato Civile del Defunto. Le informazioni relative al soggetto defunto, possono essere importate direttamente dall’Archivio Ditte grazie al pulsante IMPORTA DATI.

4


Devoluzione evoluzione dell’Eredità

In questa sezione deve essere selezionato se l’eredità è stata devoluta per Legge e/o per Testamento. In caso di devoluzione per Testamento, dovranno essere indicate le informazioni di Pubblicazione e Registrazione del Testamento o stesso. Queste informazioni non devono essere indicate in caso di Testamento Estero.

Dichiarante

La sezione è riservata all’indicazione dei dati del soggetto che presenta il modello. Le informazioni possono essere importate dall’apposito ELENCO FAMILIARI oppure da Archivio Ditte tramite i pulsanti posti accanto al campo “Cognome”. I Codice Fiscale del Soggetto Rappresentato può essere importato dall’Archivio Persone Fisiche utilizzando il pulsante . Il Soggetto selezionato verrà automaticamente importato nel Quadro EA.

5


Residenti all’Estero

Il riquadro deve essere compilato dai soggetti residenti all’estero.

Casi Particolari

Eccezionali Permette di indicare situazioni o casi particolari, diversi dagli Eventi Eccezionali.

Impegno mpegno alla Presentazione Telematica

La sezione deve essere compilata e sottoscritta solamente nel caso in cui la Dichiarazione venga trasmessa da un Intermediario abilitato.

6


Quadri La pagina Quadri permette l’inserimento di tutti i beni del Defunto che entreranno a far parte della Successione. I quadri vengono così suddivisi: EA

Eredi, Legatari e Altri Soggetti

EB

Attivo Ereditario Catasto Terreni

EC

Attivo Ereditario Catasto Fabbricati

ED

Passività e Altri Oneri

EE

Prospetto Riepilogativo Asse Ereditario

EF

Liquidazione delle Imposte Ipocatastali e Altri Tributi

EG

Elenco Documenti, Certificati e Dichiarazioni Sostitutive

EH

Dichiarazioni Sostitutive, Agevolazioni e Riduzioni

EI

Dichiarazioni utili alla Voltura Catastale Discordanza Dati Intestatario e Passaggi Intermedi non convalidati da Atti Legali

EL

Attivo Ereditario Terreni Sistema Tavolare

EM

Attivo Ereditario Fabbricati Sistema Tavolare

EN

Aziende

EO

Azioni, Obbligazioni, Altri titoli, Quote Sociali

EP

Aeromobili

EQ

Navi e Imbarcazioni

ER

Rendite, Crediti e Altri Beni

ES

Donazioni e Atti a Titolo Gratuito

Per ognuno,, viene visualizzato lo stato di compilazione:

-

il Quadro è obbligatorio e non è stato ancora compilato

-

il Quadro è stato compilato ma ci sono campi obbligatori mancanti

-

il Quadro è stato compilato in tutte le sue parti

Nel el dettaglio, ogni Quadro risulta così strutturato:

7


Quadro EA - Eredi, Legatari e Altri Soggetti Il quadro comprende le informazioni riguardanti gli Eredi, Legatari e Altri Soggetti. Devono essere indicati i dati dei soggetti chiamati all’eredità , anche se vi rinunciano.

8


Quadro EB - Attivo Ereditario Catasto Terreni Il quadro comprende le informazioni riguardanti l’Attivo l’ Ereditario Catasto Terreni. Non sono oggetto di successione i diritti che si estinguono con la morte del defunto e le servitù costituite in precedenza aventi ad oggetto o beni che fanno parte dell’attivo ereditario. I dati relativi agli immobili devono essere riportati nella dichiarazione di successione con gli estremi presenti in catasto.

Immobile all’Estero

Dati Catastali e Mappali

9


Devoluzioni Nella sezione Devoluzioni devono essere indicate, per il singolo bene, le quote di ripartizione fra i soggetti aventi diritto all’eredità. Non devono essere indicati i dati riferiti al soggetto beneficiario che ha rinunciato all’eredità, anche se presente nel Quadro EA.

Permette di compilare automaticamente la sezione Devoluzione. Sarà visibile solamente in caso di Devaoluzione Dev uzione per Legge e se nel Quadro EA sono presenti solo ed esclusivamente soggetti con Grado di Parentela 01 (Coniuge/Parte dell'Unione Civile), 02 (Figlio/a) e 04 (Nipote in Linea Retta). In caso di Devoluzione per Testamento, o in presenza di soggetti con Grado di Parentela diverso da quelli sopra citati, l'inserimento dovrà essere effettuato manualmente dall'utente.

Permette di selezionare un nominativo caricato nel Quadro EA, riportandone il relativo Numero del Rigo e del Numero progressivo del Modulo

10


Quadro EC - Attivo Ereditario Catasto Fabbricati Il quadro comprende le informazioni riguardanti l’Attivo l’ Ereditario Catasto Fabbricati.

Dati Catastali e Mappali

Immobile all’Estero

Nella sezione Immobili Graffati possono essere indicati ulteriori identificativi come riportati nella visura catastale. Per ogni Immobile Graffato occorre indicare la Sezione Urbana, il Foglio, la Particella e il Subalterno.

Come per il Quadro EB, nella sezione Devoluzioni del Quadro EC devono essere indicate, per il singolo bene, le quote di ripartizione fra i soggetti aventi diritto all’eredità. Non devono essere indicati i dati riferiti al soggetto beneficiario che ha rinunciato all’eredità, anche se presente nel Quadro EA. E

11


Quadro ED - Passività e Altri Oneri Il quadro comprende le informazioni riguardanti Passività e Altri Oneri.

Le passività deducibili sono costituite da: -

debiti del defunto esistenti alla data di apertura della successione; successione spese mediche e chirurgiche relative al defunto negli ultimi sei mesi di vita sostenute dagli eredi; eredi spese funerarie risultanti da regolari quietanze.

Nella sezione Ripartizioni devono essere indicate, per le singole passività esposte, le quote di ripartizione delle del stesse.

12


Quadro EI - Dichiarazioni utili alla Voltura Catastale - Discordanza Dati Intestatario e Passaggi Intermedi non convalidati da Atti Legali Il quadro EI è utilizzato per riportare dichiarazioni utili ai fini della Voltura Catastale.

Va compilato dal dichiarante: -

ogni volta che si riscontrano discordanze tra il soggetto intestatario (e relativi diritti) rispetto a quelli del defunto; in presenza di passaggi intermedi non convalidati da atti legali.

13


Quadro EL - Attivo Ereditario Terreni Sistema Tavolare Il quadro comprende le informazioni riguardanti l’Attivo l’Attivo Ereditario Terreni Sistema Tavolare. Tavolare Il sistema tavolare è un tipo di ordinamento catastale utilizzato nelle province di Trieste, Gorizia, Trento, Bolzano e in alcuni Comuni delle Province di Udine, Vicenza, Brescia e Belluno. Si differenzia dal catasto ordinario per la modalità di conservazione e per il diverso rilievo giuridico delle sue risultanze. In questo quadro vanno dichiarati gli immobili iscritti iscritti nel sistema tavolare e inclusi nell’attivo ereditario. Non devono essere indicati i “beni aziendali” che non sono intestati al de cuius.

Dati Catastali e Mappali

Come per i Quadri preceenti,, nella sezione Devoluzioni del Quadro EL devono essere indicate, per il singolo bene, le quote di ripartizione fra i soggetti aventi diritto all’eredità. Non devono essere indicati i dati riferiti al soggetto beneficiario che ha rinunciato all’eredità, anche se presente nel Quadro EA.

14


Quadro EM - Attivo Ereditario Fabbricati Sistema Tavolare Il quadro comprende le informazioni riguardanti l’Attivo l’Attivo Ereditario Fabbricati Sistema Tavolare. Tavolare Il sistema tavolare è un tipo di ordinamento catastale utilizzato nelle province di Trieste, Gorizia, Trento, Bolzano e in alcuni Comuni delle Province di Udine, Vicenza, Brescia e Belluno. Si differenzia dal catasto ordinario per la modalità di conservazione e per il diverso rilievo giuridico delle sue risultanze.

Dati Catastali e Mappali Map

Nella sezione Immobili Graffati possono essere indicati ulteriori identificativi come riportati nella visura catastale. Per ogni Immobile Graffato occorre indicare la Sezione Urbana, il Foglio, la Particella e il Subalterno.

Come per i Quadri precedenti, nella sezione Devoluzioni del Quadro EM devono essere indicate, per il singolo bene, le quote di ripartizione fra i soggetti aventi diritto all’eredità. Non devono essere indicati i dati riferiti al soggetto beneficiario che haa rinunciato all’eredità, anche se presente nel Quadro EA. 15


Quadro EN - Aziende Il quadro comprende le informazioni riguardanti le Aziende.

Nella sezione Immobili Aziendali devono essere indicati gli immobili compresi nell’azienda e già dichiarati nei quadri relativi agli immobili. Il pulsante permette l’inserimento ’inserimento dei dati con riferimento al Quadro, al Rigo N. ed al Mod. N. nei quali gli g immobili sono stati inseriti.

Come per i Quadri precedenti, nella sezione Devoluzioni del Quadro EN devono essere indicate, per il singolo bene, le quote di ripartizione fra i soggetti aventi diritto all’eredità. Non devono essere indicati i dati riferiti al soggetto beneficiario rio che ha rinunciato all’eredità, anche se presente nel Quadro EA.

16


Quadro EO - Azioni, Obbligazioni, Altri Titoli, itoli, Quote Sociali Il quadro comprende le informazioni riguardanti le Azioni, Obbligazioni, Altri Titoli, Quote Sociali. Sociali

Altri Dati

Come per i Quadri precedenti, nella sezione Devoluzioni del Quadro EO devono essere indicate, per il singolo bene, le quote di ripartizione fra i soggetti aventi diritto all’eredità. Non devono essere indicati i dati riferiti al soggetto beneficiario o che ha rinunciato all’eredità, anche se presente nel Quadro EA. EA

17


Quadro EP - Aeromobili Il quadro comprende le informazioni riguardanti gli Aeromobili.

Come per i Quadri precedenti, nella sezione Devoluzioni del Quadro EP devono essere indicate, per il singolo bene, le quote di ripartizione fra i soggetti aventi diritto all’eredità. Non devono essere indicati i dati riferiti al soggetto beneficiario che ha rinunciato all’eredità, anche se presente nel Quadro EA.

Quadro EQ - Navi e Imbarcazioni Il quadro comprende le informazioni riguardanti le Navi e Imbarcazioni.

Come per i Quadri precedenti, nella sezione Devoluzioni del Quadro EQ devono essere indicate, per il singolo bene, le quote di ripartizione fra i soggetti aventi diritto all’eredità. Non devono essere indicati i dati riferiti al soggetto beneficiario che ha rinunciato all’eredità, anche se presente nel Quadro EA.

18


Quadro ER - Rendite, Crediti e Altri Beni Il quadro comprende le informazioni riguardanti le Rendite, Crediti e Altri Beni.

Come per i Quadri precedenti, nella sezione Devoluzioni del Quadro ER devono essere indicate, per il singolo bene, le quote di ripartizione fra i soggetti aventi diritto all’eredità .

Quadro ES - Donazioni e Atti a Titolo Gratuito Il quadro comprende le informazioni riguardanti le Donazioni e Atti a Titolo Gratuito.

Nella sezione Attribuzione devono essere indicate, per il singolo cespite, le quote di ripartizione tra gli eredi e i legatari a seguito della donazione o di altro atto a titolo gratuito.

19


Quadro EH - Dichiarazioni Sostitutive, Agevolazioni e Riduzioni Il quadro comprende le informazioni riguardanti le Dichiarazioni Sostitutive, Agevolazioni e Riduzioni. Riduzioni Deve essere utilizzato da chi presenta il modello, per rendere le dichiarazioni sostitutive di certificazione o di atto di notorietà da allegare alla dichiarazione di successione, nonché per richiedere l’applicazione delle agevolazioni sulle imposte ipotecarie carie e catastali e le riduzioni dell’imposta di successione. Le dichiarazioni fornite sono rese ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000, pertanto, in caso di dichiarazioni false o mendaci, troveranno applicazione le sanzioni penali previste all’art. rt. 76 testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, approvato con D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.

Sezione I – Dichiarazioni Sostitutive Il quadro deve essere utilizzato da chi presenta il modello, modello, per rendere le dichiarazioni sostitutive di certificazione o di atto di notorietà necessarie alla registrazione della dichiarazione di successione, successione, e per fornire ulteriori informazioni nformazioni utili alla liquidazione dell’imposta di successione. Data del Decesso o o gli Estremi della Sentenza di Dichiarazione di Morte presunta o di Assenza:

Eredi: dati relativi allo Stato di Famiglia del Defunto, degli Eredi e dei Legatari che sono in rapporto di Parentela o Affinità con il Defunto

20


Testamento: estremi di Registrazione degli Atti di ultima volontĂ del Defunto

Unione Civile: estremi tremi di Registrazione dell’Atto Costitutivo dell’Unione Civile

Reintegro Diritti: Accordi di Reintegrazione dei Diritti di Legittima lesi

21


Interdetti: Presenza o meno di Eredi o Legatari con Disabilità grave, con Estremi del Verbale dalla Commissione per l’Accertamento della Disabilità

Rinuncia: Assenza o eventuale presenza di Rinince all’Eredità, con relativi Estremi di Registrazione

Separazione: Specificare, in caso di matrimonio, se tra il defunto ed il coniuge è stata o non è stata pronunciata una sentenza di separazione,, oppure, in in caso di unione civile, che non è stata presentata domanda di scioglimento dell’unione civile

22


Aziende: l’Ufficio dove è stato depositato il bilancio della società o dell’azienda posseduta dal defunto, la Camera di Commercio e la data di deposito del bilancio stesso

Inventario: Gli Inventari, i Prospetti attestanti le Attività e le Passività e i Documenti di prova di queste ultime, costituiscono copie degli originali

Navi e Aeromobili Estremi di Registrazione o Immatricolazione delle Navi o delle Imbarcazioni:

Estremi di Registrazione o Immatricolazione degli Aeromobili:

23


Sezione II – Agevolazioni Prima Casa La sezione deve essere utilizzata dal dichiarante per richiedere l’applicazione dell’agevolazione prima casa, avendone i requisiti.

24


Sezione III – Richiesta Utilizzo di Credito d’Imposta La presente sezione deve essere compilata, mpilata, se è il dichiarante a richiedere l’utilizzo del credito d’imposta derivante dall’acquisto e cessione, precedentemente all’apertura della successione, di un immobile in relazione al quale è già stata richiesta l’agevolazione ‘prima casa’ per il calcolo calcolo ed il pagamento dell’imposta relativa al precedente acquisto.

25


Sezione IV – Altre Agevolazioni e Riduzioni La presente sezione deve essere utilizzata dal soggetto dichiarante per chiedere l’applicazione delle agevolazioni relative alle imposte ipotecarie e catastali nonché delle riduzioni dell’imposta di successione. Nel caso in cui la richiesta di agevolazioni o riduzioni riguardi un soggetto diverso dal dichiarante, è necessario presentare una specifica richiesta, per ciascuna agevolazione/riduzione, agevolazione/riduzione, che deve essere allegata alla dichiarazione di successione utilizzando i righi relativi alle agevolazioni e riduzioni presenti nel quadro EG. Con l’apposizione della firma in calce alla dichiarazione cartacea il richiedente, consapevole delle delle sanzioni penali in tema di dichiarazioni false o mendaci, attesta di avere i requisiti per fruire delle agevolazioni e riduzioni indicate.

26


Nella sezione “Riepilogo Asse Ereditario e Imposte” viene riepilogato il valore dei cespiti, raggruppati per tipologie di beni o diritti (beni immobili, aziende, azioni, obbligazioni, altri titoli e quote sociali, navi, aeromobili e imbarcazioni, altri beni), il valore totale dell’attivo ereditario, le passività e il valore globale netto.

permette di aggiornare gli importi in base ai dati caricati nei vari quadri

barrando la casella l’utente può caricare manualmente gli importi

Il Quadro EE comprende il Prospetto Riepilogativo dell’Asse Ereditario.

L’Attivo Ereditario della Successione è così suddiviso: -

Totale valore immobili inseriti nei quadri EB, EC, EL, EM, ad eccezione dei beni culturali e quelli con la casella “Bene Aziendale” barrata Totale valore aziende inserite nel quadro EN Totale valore azioni, obbligazioni, altri titoli e quote sociali dei beni inseriti nel quadro EO Totale valore aeromobili, navi e imbarcazioni dei beni inseriti nei quadri EP ed EQ Totale valore altri beni inseriti nel quadro ER Totale Totale passivo delle passività e altri oneri inseriti nel ne quadro ED. Totale valore asse ereditario netto

Il Quadro EF comprende il Prospetto di Liquidazione delle Imposte Ipocatastali e Altri Tributi. Tributi Riassume tutti i dati dichiarati, utili ai fini del calcolo delle imposte ipotecarie, catastali e degli altri tributi indiretti. Il versamento di tali t imposte deve avvenire entro gli stessi termini previsti per la presentazione della dichiarazione di successione. succ

27


Il Quadro EG comprende l’Elenco Elenco Documenti, Certificati e Dichiarazioni Sostitutive. Sostitutive Sono elencati i documenti da allegare alla dichiarazione di successione distinti per tipologia. tipologia. Per ogni riquadro verrà calcolato automaticamente il numero di Allegati inseriti.

Gli allegati sono suddivisi in sezioni così riepilogate: -

EG1 EG2 EG3 EG4

Dichiarazione Sostitutiva del Certificato di Morte, dello Stato di Famiglia del Defunto, Eredi e Legatari Testamento Inventario Certificazione Imposta versata all’Estero 28


-

EG5 Documenti comprovanti Passività EG6 Albero Genealogico EG7 Documento Identità EG8 Altro EG9 Richiesta Agevolazioni Imposte Ipocatastali – Prima Casa EG10 Richiesta Agevolazioni Imposte Ipocatastali – Terreni Agricoli in comunità montane, Aziende, Terreni Agricoli “compendio unico” EG11 Richiesta Riduzioni Imposta di Successione – Beni Culturali vincolo posteriore, Aziende, Quote di Società di Persone ecc. – Beni precedenti in Successione entro cinque anni

Per ogni sezione sono previsti i seguenti pulsanti: permette di allegare un file permette di eliminare il file selezionato dalla lista degli allegati permette di aprire il file selezionato permette di aprire il percorso in cui risiede il file selezionato permette di convertire il file PDF selezionato in formato PDF/A. Il file convertito verrà salvato nella stessa cartella in cui risiede il file originale. Una volta effettuata la conversione, conversione, il programma permetterà all'utente di verificarne la conformità sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

29


Quadri Compilati

30


Una volta terminata la compilazione della pratica, senza segnalazione da parte del programma di mancanza di campi obbligatori, sarà possibile, tramite il pulsante Crea Telematico a lato, generare il File Telematico da inviare all’Agenzia delle Entrate.

Dopo aver reso definitiva la pratica, premere il pulsante CREA TELEMATICO. Una volta generato il file, procedere al controllo e all’invio tramite il software dell’Agenzia delle Entrate.

Ricevimento Telematico

Tramite il pulsante Ricevimento Telematico presente nella videata, è possibile tenere traccia di tutto il flusso della Successione, dalla data di accettazione, i dati della Protocollazione alla Data di completa Evasione, con la possibilità di allegare documenti di origine esterna collegati alla Successione ccessione in questione.

31


32


33


34


35


36


37


38


39


40


41


42


43


44


45


46


47


48


49


50


Moduli Aggiuntivi Nella sezione “Moduli aggiuntivi” è possibile compilare e stampare ulteriori modelli, a seconda delle necessità dell'utente. Ogni modulo aggiuntivo è collegato ad una specifica Successione Telematica. Il pulsante , presente nella schermata principale di Successioni Telematiche, permette di accedere alla compilazione dei Moduli aggiuntivi; quelli attualmente disponibili sono: -

Autocertificazione degli Eredi ai fini del Rimborso Autocertificazione Destinazione Urbanistica Autocertificazione Fabbricati Rurali Autocertificazione Identificativi Catastali Autocertificazione Stato Famiglia Autocertificazione Stato Famiglia (DeCuius) (DeCuius Autocertificazione Stato Famiglia (Eredi) Comunicazione dei Dati degli Eredi Delega per la Presentazione della Dichiarazione di Successione Delega Presentazione Dichirazione Delega Presentazione Voltura Dichiarazione Copia Conforme Dichiarazione di Accettazione tazione di Eredità Dichiarazione di Accettazione di Eredità con beneficio di Inventario Dichiarazione di Autocertificazione Dichiarazione di Esonero dalla Dichirazione di Successione Dichiarazione per Esenzione art. 3, comma 4 Ter (Testo Unico) Dichiarazione Prima Casa Dilazione d’Imposta Domanda di Annullamento dell’Avviso di Accertamento / Liquidazione Domanda di Rateizzazione della Cartella Domanda di Restituzione dell’Imposta pagata in eccesso Domanda di Rilascio del Modello 240 Istanza di Rimborso Istanza di Voltura dei Rimborsi intestati al Deceduto Istanza per la Fissazione di un termine per l’Accettazione dell’Eredità Istanza per la Nomina di un Curatore di Eredità Giacente Note ed Osservazioni Rendiconto del Curatore di Eredità Giacente Richiesta ichiesta Certificato di Destinazione Urbanistica Richiesta Consenso Cancellazione Ipoteca Richiesta Copia Conforme Dichiarazione di Successione Richiesta Copia Dichiarazione di Successione Richiesta di Attribuzione della Rendita Richiesta di Rimborso delle Imposte di Registro / Ipotecarie / Catastali Richiesta ex art. 34, comma 5, T.U. (Rendita Proposta) Richiesta Sopralluogo Funzionario per Cassetta di Sicurezza Testamento Pubblico Verbale di Rinuncia all’Eredità

Oltre a questi proposti dal programma, l’utente l ente può inserire nuovi testi a proprio piacimento e a seconda delle sue necessità. 51


Nella sezione "Testo del Modello", il testo viene strutturato e formattato per poi essere salvato e predisposto alla stampa. L'utente può utilizzare dei modelli già pre caricati caricati e personalizzarli a suo piacimento, oppure crearne di nuovi, salvandoli successivamente tramite il pulsante “Salva con nome”. Questi potranno essere selezionati in altre Successioni, in modo da avere un modello di riferimento sempre a disposizione.

Il pulsante Elenco Campi permette di accedere ai dati inseriti nel modello di Successione, consentendo l'eventuale importazione nel testo tramite un apposito identificativo. Le voci selezionate da questo pulsante vengono denominate TAG. In corrispondenza di questo testo, delimitato delimitato da "[" e "]", verranno poi visualizzate le informazioni vere e proprie indicate nella Successione. Trova e Trova Successivo permettono di ricercare all'interno del testo una parola, o una frase specifica. Confermando, grazie al il primo pulsante l'utente l'utente verrà posizionato nella prima parola o porzione di testo che soddisfa la ricerca. Con Trova Succ, Succ, invece, è possibile trovare la parola o la porzione di testo successiva, prendendo come riferimento quanto indicato precedentemente nel pulsante "Trova".

La sezione permette di formattare a proprio piacimento il testo del Modulo, modificandone tipo e dimensione del carattere, impostare il testo in grassetto, corsivo, sottolineato e modificare il colore del testo e l’allineamento. Una volta salvate le modifiche, nella sezione Anteprima / Stampa / Archivia PDF,, l'utente ha una anteprima del modello appena predisposto, dove i TAG precedentemente caricati vengono sostituiti dai dati inseriti nella Successione. E’ possibile stampare il Modulo su carta oppure archiviarlo in formato PDF. L’elenco di quest’ultimi verrà riportato nella relativa pagina Elenco Modelli Archiviati. Archiviati

52


Voltura Catastale Chi presenta la Dichiarazione di Successione può decidere di non procedere automaticamente alla voltura catastale. In questo caso occorre barrare la specifica casella “Dichiaro di non voler dar corso alle conseguenti Volture Catastali” e sottoscrivere l’apposito riquadro CASI PARTICOLARI. Tale ale casella casel dovrà essere obbligatoriamente barrata in presenza di immobili che rientrano nei casi di eredità giacente/eredità amministrata (cod. carica 5 e 6) e di trust ( cod. carica 9) per i quali non è possibile effettuare una voltura automatizzata. Il modello non on consente di eseguire automaticamente le volture catastali, anche per tutti gli immobili gravati da “Oneri reali” e per gli immobili ricadenti nei territori ove vige il sistema del Libro fondiario (Sistema Tavolare), i cui adempimenti continuano ad essere e svolti presso i competenti uffici dell’Agenzia delle entrate (uffici provinciali territorio) e delle Province autonome di Trento e Bolzano. Una volta che la Successione è stata trasmessa all’Agenzia delle Entrate, si avranno a disposizione 30 giorni di tempo per presentare la Voltura Catastale all’Ufficio competente. Per accedere alla compilazione, premere il pulsante Dichiarazione di Successione:

presente nella scheramta principale del Modello

Sez. Volture Catastali

Sez. Dichiarante

Permette l’inserimento di Soggetti, Fabbricati e Terreni (Particelle). (Particelle) Soggetti All primo accesso nel Dettaglio, le informazioni dei Soggetti verranno importate automaticamente dal Quadro EA della del Dichiarazione di Successione. Ad ogni Soggetto sono collegati uno o più Titoli, importati automaticamente dalle sezioni Devoluzioni dei Quadri EB, EC, EL ed EM della Successione.

53


Fabbricati All primo accesso nel Dettaglio, le informazioni dei Fabbricati verranno importate automaticamente dai Quadri EC ed EM della Dichiarazione di Successione Gli Identificativi Successione. Catastali verranno importati dalle sezioni IMMOBILI GRAFFATI eventualmente compilate nei Quadri EC ed EM.

Terreni (Particelle) (Parti All primo accesso nel Dettaglio, le informazioni dei Terreni verranno importate automaticamente dai Quadri EB E ed EL della Dichiarazione di Successione. Successione

Una volta completata la pratica, senza segnalazione da parte del programma di mancanza di campi obbligatori, si potrà procedere con la stampa e con la generazione del file telematico.

Stampa Quando la Voltura verrà resa definitiva, in automatico verrà visualizzata la schermata per la stampa del modello:

Una volta generato il File Telematico, per l'elaborazione definitiva del file .dat, è NECESSARIO controllare il file generato nel programma "Voltura 1.1" fornito dall'Agenzia delle Entrate. Una volta installato il programma del ministero, è possibile avviarlo tramite il pulsante Per effettuare il controllo, utilizzare le funzioni IMPORTA, CONTROLLO ed ESPORTA.

.

54


55


56


57

Successioni Telematiche  
Successioni Telematiche  
Advertisement