Issuu on Google+

gna a L’Editore si impe riato il presente mantenere inva isto dalla testo, come prev 08 art.5. Legge n. 169/20


MA TEMATICA

FACCIO IL PUNTO!

Distinguere, contare e adoperare i numeri di una successione

Guardarmi intorno e distinguere diverse forme

la matematica è… Aggiungere una cosa a un’altra con un’addizione Togliere una cosa da un’altra con una sottrazione

Essere capace di distinguere se il numero di oggetti di un gruppo è maggiore, minore o uguale a quello di un altro

Scrivi sul quaderno la successione dei numeri che conosci. Scrivi sul quaderno il nome delle forme che riesci a distinguere negli oggetti che ti circondano. 3


MA TEMATICA

I NUMERI FINO AL 20 1 Osserva il disegno, conta e completa le frasi.

• Le macchine gialle sono ..............

• Le macchine rosse sono ..............

• Le macchine verdi sono ..............

• Le macchine blu sono ..............

• Le macchine viola sono ..............

• Ci sono in tutto .............. macchine

2 Completa scrivendo i numeri che mancano.

1

.......

.......

....... .......

7

.......

....... .......

.......

.......

12 20

....... ....... .......

4

.......

.......

.......

.......


i NUMERI: da 0 a 99 3 Raggruppa per dieci gli alberi del giardino.

Io Ricordo! La decina è un gruppo di 10 elementi uguali.

Quanti gruppi da dieci hai formato? ..............

1 da = 10 u

Quante unità vale ogni decina? .............. Quante unità valgono in tutto le decine che hai formato? ..............

4 Scrivi i numeri che mancano per ottenere il numero scritto al centro di ogni fiore. 9 + ......

6 + ...... 2 + ......

10

......

......

8 + ......

+7

+1

......

+7

15

4 + ...... ......

+5

18 ......

......

+ 12

+8

3 + ......

5 Scrivi in lettere i numeri dati, come nell’esempio. 12 dodici

3

............................................

17

............................................

20

............................................

14

............................................

11

............................................

5

............................................

16

............................................

13

............................................

18

............................................

15

............................................

19

............................................

5


MA TEMATICA

I NUMERI DAL 20 AL 50 In ogni aiuola c’è 1 decina di alberi.

In tutto nel giardino ci sono 3 decine di alberi. da

u

3

0

Gli alberi sono 30

trenta

1 Disegna per ogni filo 1 decina di perline e completa.

Ora ci sono disegnate da

.......

decine di perline.

u

....... .......

Le perline in tutto sono

.......

........................

2 Osserva il disegno e completa.

In ogni vagone c’è

.......

decina di passeggeri. In tutto ci sono 6

da .......

decine di passeggeri

u

....... .......


i NUM ERI: da 0 a 99

LA LINEA DEI NUMERI 1 Completa scrivendo i numeri che mancano.

20

21

.......

.......

.......

26

.......

.......

29

.......

.......

.......

39

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

45

.......

viene dopo), come nell’esempio.

34

.........

44

.........

.........

45

.........

.........

37

.........

.........

29

.........

.........

31

.........

.........

17

.........

.........

28

.........

.........

24

.........

.........

19

.........

.........

49

.........

.........

25

.........

.........

16

.........

.........

14

.........

.........

34

.........

.........

36

.........

.........

22

.........

.........

12

.........

.........

43

.........

.........

48

.........

.........

38

.........

.........

41

.........

.......

32

.......

50

3 Unisci in ordine i punti da 20 a 50.

2 Scrivi il numero che precede (che viene prima) e quello che segue (che 33

.......

48

.......

32

.......

7


MA TEMATICA

ENTRO IL 50 SULL’ABACO 1 Osserva l’esempio e scrivi in cifre e in lettere i numeri rappresentati su ogni abaco.

da 4

u 3

Quarantatré

da

u

da

u

da

u

da

u

........

........

........

........

........

........

........

........

.............................

.............................

.............................

.............................

da

u

da

u

da

u

da

u

da

u

........

........

........

........

........

........

........

........

........

........

.............................

.............................

.............................

.............................

.............................

2 Rappresenta sull’abaco i numeri scritti in cifre.

da 4

u 1

da 3

u 4

da 4

u 6 8

da 3

u 9

da 3

u 0


i NUM ERI: da 0 a 99

MAGGIORE • MINORE 1 Osserva che cosa dicono i due ragazzi e completa la frase. Mi chiamo Sandro e ho 24 anni!

Sono Silvia e ho 17 anni!

Io Ricordo! Il maggiore è ............................... perché il numero dei suoi anni è più grande.

Il segno che indica maggiore è > . Il segno che indica minore è < .

2 Completa con i segni > o <, come nell’esempio. 40

>

14

6

.......

19

50

.......

20

13

.......

31

18

.......

19

24

.......

50

27

.......

11

46

.......

49

46

.......

36

20

.......

2

45

.......

26

15

.......

16

3 Colora di giallo i numeri maggiori di 20.

18

25

32

7

42

19

47

12

49

4 Colora le finestre con i numeri minori di 40.

50

37

41

9

25

16


MA TEMATICA

IN ORDINE COME? Ordinare in maniera crescente significa mettere in ordine dal pi첫 piccolo al pi첫 grande. Ordinare in maniera decrescente significa mettere in ordine dal pi첫 grande al pi첫 piccolo. crescente decrescente

1 Riscrivi i numeri in ordine crescente. 16

43

35

50

3

11

29

49

7

10

.........................................................................................................................................................................

2 Riscrivi i numeri in ordine decrescente. 28

33

46

41

24

31

40

12

5

20

.........................................................................................................................................................................

3 Completa i pezzi della linea dei numeri, scrivendo i numeri che mancano. 19

20

......

......

......

......

......

......

27

......

29

30

......

......

......

......

......

......

......

......

39

40

......

......

......

......

......

......

......

......

21

47

4 Scrivi ogni volta il numero compreso tra quelli indicati. 25

......

27

33

......

35

40

......

10

42

19

......

......

49


i NUM ERI: da 0 a 99

LE DECINE DAL 50 AL 90 1 Completa scrivendo i numeri che mancano.

1 da

1 da

1 da

1 da

1 da

1 da

6 decine di figurine sono 60 figurine.

1 da ......

1 da

......

1 da

1 da

1 da

decine di sassolini sono

1 da

1 da

1 da

1 da

1 da

1 da

1 da

1 da

1 da

pennarelli.

......

1 da ......

1 da

bottoni.

1 da

decine di pennarelli sono

1 da ......

1 da

decine di bottoni sono

1 da ......

1 da

1 da

sassolini. 11

1 da

1 da


MA TEMATICA

SCOMPONIAMO 1 Scopri quali numeri sono stati scritti nelle varie parti dell’aquilone e colora con i colori indicati.

9 da – 7 da

4 da

2 da + 30 u

3 da

4 da + 30 u 15 u + 5 u

8 da – 5 da

70 u – 2 da

5 da – 1 da

20 30 40 50 60 70

60 da 20 u 7 da 1 da + 10 u

giallo rosso arancione azzurro viola verde

2 Collega ogni numero alla propria scomposizione. 21 3 da 5 u

35 2 da 4 u

30

3 da 9 u

39

3 da

24

12

2 da 1 u

23

3 da 2 u 12

42

4 da 2 u

45

1 da 2 u

32

2 da 3 u

4 da 5 u


i NUM ERI: da 0 a 99

DECINE E UNITÀ 1 In ogni numero cerchia con il rosso le decine. 45

64

90

88

34

6

25

77

1

2 In ogni numero cerchia con il blu le unità. 80

3

71

62

29

89

.......

45

76

.......

62

90

.......

27

48

.......

33

56

4

22

4 A ogni numero togli una decina.

3 A ogni numero aggiungi 2 decine. 34

43

16

.......

.......

.......

.......

.......

.......

5 Collega i fumetti ai numeri corrispondenti. È il numero che ha una decina in meno di 90.

46 Aggiungi 3 decine e 7 unità a 12 e lo conoscerai.

È il numero formato da 8 unità e 5 decine.

80 49

Togli 4 decine e 2 unità a 88 e scoprirai che numero è.

13

58


MA TEMATICA

LE ADDIZIONI In una parte della biblioteca, dedicata ai bambini di prima e seconda classe, ci sono 54 libri di storie e 31 sugli animali. Quanti libri in tutto?

Per rispondere alla domanda dobbiamo eseguire l’addizione Come si fa?

• Metto sull’abaco e nella tabella il 54 5 da e 4 u. • Aggiungo il 31 3 da e 1 u. • Addiziono le unità con le unità e le decine con le decine. • Ottengo 85 8 da e 5 u.

54 + 31.

54 + 31 = da

u

primo addendo

5

4 +

secondo addendo

3

1 =

totale

8

5

da

u

1 Esegui le addizioni in colonna. 34 + 15 =

42 + 36 =

51 + 37 =

60 + 29 =

25 + 34 =

da

da

da

da

da

u

u

u

u

u

3

4 +

+

+

+

+

1

5 =

=

=

=

=

........ ........

........ ........

2 Esegui in colonna sul quaderno. 28 + 21 = 64 + 24 = 35 + 23 = 47 + 32 = 45 + 34 = 55 + 20 = 52 + 16 = 66 + 13 = 73 + 15 = 21 + 62 =

........ ........

........ ........

........ ........

3 Risolvi i problemi sul quaderno. a. Nell’aiuola davanti alla scuola ci sono 14 piante di rose bianche e 15 di rose rosse. Quante piante di rose in tutto? b. Claudia ha 13 euro nel borsellino e 36 nel salvadanaio. Quanti euro ha in tutto? 14


i NUMERI: da 0 a 99

LE SOTTRAZIONI Giulia ha preso in biblioteca un libro sugli animali di 53 pagine, ne ha lette 41. Quante pagine dovrà leggere per terminare il libro?

Per rispondere alla domanda dobbiamo eseguire la sottrazione Come si fa?

53 − 41.

53 – 41 =

• Metto sull’abaco e nella tabella il 53 5 da e 3 u. • Tolgo il 41 4 da e 1 u. • Mi rimane 12 1 da e 2 u. • Attenzione! Tolgo sempre le unità dalle u e le decine dalle da.

da

u

minuendo

5

3 –

sottraendo

4

1 =

resto

1

2

da

u

1 Esegui le sottrazioni in colonna. 87 – 35 = da

u

76 – 34 = da

78 – 24 =

u

da

87 – 52 =

u

da

89 – 45 =

u

da

u

8

7 –

3

5 =

=

=

=

=

........ ........

........ ........

2 Esegui in colonna sul quaderno. 49 – 32 = 78 – 14 = 79 – 27 = 55 – 31 = 89 – 43 = 76 – 45 = 65 – 23 = 81 – 50 = 86 – 51 = 67 – 24 =

........ ........

........ ........

........ ........

3 Risolvi i problemi sul quaderno. a. Stefano ha 74 figurine. Ne regala 13 a

Luca. Quante figurine ha ora Stefano? b. Raffaella vuole mettere 36 foto in un album. Ne ha già sistemate 15. Quante foto deve ancora mettere nell’album? 15


MA TEMATICA

MAGICA… MENTE ADDIZIONI Sai dire velocemente qual è il risultato di 9 + 4? Aspetta… Ti svelo la parola magica: decina.

Non capisco.

Ho capito: 9+1+3=

Fai attenzione: 9 ha bisogno di 1 per formare una decina e 4 può essere 1 + 3…

10 + 3 = 13

1 Esegui a mente i calcoli raggiungendo prima la decina, come nell’esempio.

6 + 12 = 4

8

10 + 8 = 18 18 + 5 = ......

......

......

+ ...... = ......

39 + 6 = ......

......

......

+ ...... = ......

27 + 9 = ......

......

45 + 8 =

......

......

+ ...... = ......

......

7 + 13 = ......

......

......

+ ...... = ......

25 + 9 =

......

......

+ ...... = ......

......

19 + 15 = ......

......

......

+ ...... = ......

16 + 13 =

......

......

+ ...... = ......

......

16

......

+ ...... = ......

69 + 7 = ......

......

......

+ ...... = ......

26 + 5 = ......

......

......

+ ...... = ......

37 + 9 = ......

......

......

+ ...... = ......


i NUMERI: da 0 a 99

MAGICA… MENTE SOTTRAZIONI Certo, adesso ho imparato la parola magica: decina.

Sai dirmi velocemente il risultato di 23 - 8?

23 - 8 =

Bene, allora spiegami come fai!

23 - 3 - 5 = 20 - 5 = 15 Ecco fatto!

1 Esegui a mente i calcoli raggiungendo prima la decina, come nell’esempio.

24 – 9 = 4

5

20 – 5 = 15 17 – 8 = ......

......

......

– ...... = ......

35 – 7 = ......

......

......

– ...... = ......

35 – 8 = ......

......

56 – 9 =

......

......

– ...... = ......

......

24 – 6 = ......

......

......

– ...... = ......

33 – 9 =

......

......

– ...... = ......

......

21 – 5 = ......

......

......

– ...... = ......

41 – 3 =

......

......

– ...... = ......

......

17

......

– ...... = ......

74 – 8 = ......

......

......

– ...... = ......

73 – 7 = ......

......

......

– ...... = ......

91 – 4 = ......

......

......

– ...... = ......


MA TEMATICA

FIABE E… MATEMATICA 1 Leggi con attenzione e poi fai i collegamenti necessari per ottenere tre frasi che si riferiscano al racconto.

Cenerentola È la sera in cui le sorellastre di Cenerentola vanno al ballo al castello. Lei è in cucina. Finora ha lavato tutte le posate: 10 cucchiai, 10 forchette e 10 coltelli; deve ancora lavare le stoviglie: 20 piatti, 12 bicchieri e 5 pentoloni. Anche lei vorrebbe andare al ballo e allora i suoi amici topolini l’aiutano. In un lampo è tutto fatto. Quanti oggetti lava Cenerentola? per andare a fare la spesa

Le sorellastre di Cenerentola si preparano

per andare al ballo per andare dal dottore da sola

Cenerentola lava le stoviglie

con l’aiuto delle sorellastre con l’aiuto dei topolini 37 oggetti

Cenerentola lava in tutto

35 oggetti 67 oggetti

2 Scrivi l’operazione che hai eseguito per calcolare. • il numero delle posate lavate

• il numero delle stoviglie lavate

• il numero delle posate e delle stoviglie lavate

...................................................

...................................................

...................................................

18


i NUMERI: da 0 a 99 3 Leggi con attenzione e poi fai i collegamenti necessari per ottenere due frasi che si riferiscano al racconto.

Biancaneve Mentre i sette nani sono al lavoro in miniera, Biancaneve cuce per ciascuno di loro una camicia rossa. In un vecchio mobile ha trovato una scatolina con dentro 45 bottoni d’argento; decide di cucirne alcuni sulle camicie per renderle più belle. Biancaneve pensa: «Chissà come saranno eleganti i miei amici nani!». Alla fine del lavoro nella scatola sono rimasti 10 bottoni. Quanti bottoni ha cucito Biancaneve sulle camicie? 4 Cerchia il numero che dà la risposta corretta alla domanda del problema e colora l’operazione che hai eseguito.

45 • 10 • 55 • 35 45 – 35 =

45 + 10 =

45 – 10 =

10 + 10 + 10 + 10 + 5 =

a giocare a tennis Mentre Biancaneve cuce, i nani sono

a farsi la barba a lavorare in miniera

rosse con i bottoni d’oro

Le camicie sono

verdi con i bottoni d’argento rosse con i bottoni d’argento 19


MA TEMATICA

ADDIZIONI CON IL CAMBIO 1 Scopri come fare per eseguire le addizioni con il cambio e completa. Sui fili della luce si sono posati 27 passerotti. Altri 15 stanno arrivando in volo per riposarsi. Quanti passerotti saranno tra poco su quei fili?

Per calcolare il numero complessivo di passerotti che tra poco 27 + 15. ci saranno sui fili bisogna eseguire l’addizione Come si fa? • Metto sull’abaco e nella tabella il 27 2 da e 7 u. • Aggiungo il 15 1 da e 5 u. • Le unità sono 12. Sull’abaco ce ne possono stare solo 9. • Cambio 10 unità con una decina, che aggiungo alle decine, e scrivo le 2 unità che rimangono nella colonna delle unità. • Addiziono le decine e scrivo il totale nella colonna delle decine. • Ottengo 42 4 da e 2 u.

27 + 15 = ........

da 1

da

u

........

........

u

2

7 +

1

5 =

........ ........

2 Esegui le addizioni in colonna. 53 + 18 = da

u

38 + 47 = da

28 + 26 =

u

da

56 + 25 =

u

da

49 + 38 =

u

da

u

5

3 +

+

+

+

+

1

8 =

=

=

=

=

........ ........

........ ........

........ ........

20

........ ........

........ ........


i NUMERI: da 0 a 99 3 Esegui le addizioni in colonna. 35 + 28 =

45 + 25 =

63 + 19 =

37 + 29 =

56 + 17 =

da

da

da

da

da

u

u

u

u

u

+

+

+

+

+

=

=

=

=

=

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

65 + 27 =

38 + 47 =

28 + 26 =

56 + 25 =

49 + 17 =

da

da

da

da

da

u

u

u

u

u

+

+

+

+

+

=

=

=

=

=

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

4 Esegui in colonna sul quaderno. a. 32 + 48 = 71 + 19 = 64 + 27 = 29 + 55 =

d. 66 + 26 = 73 + 18 = 87 + 7 = 59 + 36 =

g. 46 + 27 = 57 + 19 = 38 + 52 = 24 + 48 =

b. 24 + 53 + 19 = 73 + 6 + 13 = 81 + 3 + 9 =

e. 13 + 14 + 66 = 55 + 7 + 29 = 25 + 21 + 39 =

h. 18 + 23 + 15 = 27 + 44 + 8 = 35 + 29 + 9 =

c. 65 + 4 + 12 = 23 + 7 + 56 = 8 + 76 + 14 =

f. 7 + 58 + 19 = 16 + 3 + 67 = 22 + 47 + 6 =

i. 72 + 4 + 16 = 44 + 9 + 39 = 18 + 37 + 8 = 21

j. 55 + 15 + 22 = 46 + 18 + 13 = 29 + 5 + 32 = 28 + 16 + 3 =


MA TEMATICA

SOTTRAZIONI CON IL CAMBIO 1 Scopri come fare per eseguire le sottrazioni con il cambio e completa. Stamani Tito ha preparato 62 panini che dovrà mettere in forno. Ne ha già cotti 25. Quanti panini deve ancora infornare?

Per calcolare il numero di panini che deve ancora 62 – 25. infornare bisogna eseguire la sottrazione Come si fa? • Metto sull’abaco e nella tabella il 62 6 da e 2 u. • Devo togliere il 25 2 da e 5 u, ma non posso togliere 5 u da 2 u. • Cambio una decina con 10 unità. • Le unità diventano 12; ora posso togliere 5 unità (12 – 5 = 7). • Dalle 5 decine rimaste tolgo 2 decine. Conto le palline rimaste e scrivo il risultato.

62 – 25 = ........

da 5

da

u

da

u

........

........

........

........

6 2

u 1

2 – 5 =

........ ........

2 Esegui le sottrazioni in colonna. 82 – 36 =

53 – 29 =

91 – 47 =

63 – 38 =

93 – 45 =

da

da

da

da

da

7

8 3

u 1

u

u

u

u

2 –

6 =

=

=

=

=

........ ........

........ ........

........ ........

22

........ ........

........ ........


i NUMERI: da 0 a 99 3 Esegui le sottrazioni in colonna. 90 – 37 =

82 – 19 =

74 – 58 =

71 – 48 =

80 – 18 =

da

da

da

da

da

u

u

u

u

u

=

=

=

=

=

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

65 – 46 =

80 – 11 =

94 – 19 =

61 – 32 =

85 – 57 =

da

da

da

da

da

u

u

u

u

u

=

=

=

=

=

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

4 Esegui in colonna sul quaderno. a. 27 – 18 = 35 – 29 = 31 – 27 = 40 – 25 =

d. 51 – 26 = 43 – 14 = 66 – 47 = 70 – 39 =

g. 77 – 49 = 94 – 58 = 85 – 46 = 62 – 23 =

j. 60 – 27 = 70 – 43 = 80 – 26 = 65 – 37 =

b. 42 – 16 = 97 – 49 = 80 – 69 =

e. 77 – 19 = 40 – 33 = 95 – 78 =

h. 60 – 45 = 88 – 39 = 93 – 25 =

k. 53 – 27 = 93 – 45 = 67 – 19 =

c. 78 – 29 = 84 – 55 = 61 – 48 =

f. 90 – 65 = 81 – 44 = 56 – 39 =

i. 50 – 36 = 94 – 17 = 84 – 48 =

l. 90 – 49 = 53 – 24 = 86 – 49 =

23


MA TEMATICA

PROBLEMI Leggi con attenzione i seguenti problemi. Rispondi alle domande, scrivendo il numero o il nome richiesto.

1 Alla stazione Il treno in partenza dal terzo binario ha 4 carrozze: sulla prima sono saliti 23 passeggeri, sulla seconda 31, sulla terza 14 e sulla quarta lo stesso numero della prima carrozza. Su quale binario si trova il treno? .............

Da quante carrozze è composto? .............

Quanti passeggeri ci sono in tutto nella prima e quarta carrozza? ............. In quale carrozza c’è il maggior numero di passeggeri? ............. Quanti passeggeri sono in partenza su quel treno? .............

2 Nonno Beppe Beppe, il nonno di Giulia, ha deciso di piantare nell’orto della verdura. Ieri aveva interrato 25 piante di carote e 38 di cipolle, oggi ha piantato 20 cavoli. Quanti giorni ha impiegato il nonno a piantare gli ortaggi? ............. Quanti ortaggi ha piantato il primo giorno di lavoro? ............. Quanti il secondo? ............. Quante piante di verdura ci sono alla fine nell’orto di nonno Beppe? ............. 3 In palestra Oggi sono arrivati i nuovi attrezzi per l’attività motoria. Sono stati acquistati 15 cerchi, 32 corde e 36 birilli. Quale tipo di attrezzi è stato acquistato in minor quantità? ........................... Quale in maggior quantità? .......................... Quanti attrezzi sono stati acquistati in tutto? ............. 24


i NUMERI: da 0 a 99 4 Sull’autobus Stamani sull’autobus c’erano 56 passeggeri, fra questi Margherita e sua nonna Ada. L’autobus ha percorso via Buia e viale del Sole, ma alle fermate non è sceso nessuno. Alla fermata di piazza delle Nuvole sono scese 38 persone. Quante persone c’erano sull’autobus stamattina, compreso l’autista? ............. Come si chiama la nipotina di Ada? .......................... Quanti passeggeri sono rimasti sull’autobus dopo la fermata di viale del Sole? ............. Quanti dopo la fermata di piazza delle Nuvole? ............. 5 L’età Giorgio ha 8 anni e suo zio Martino ne ha 34. Quanti anni hanno insieme zio e nipote? ............. Quanti anni ha in più Martino? ............. Quanti anni ha in meno Giorgio? ............. 6 All’edicola Alle 7 di mattina un camioncino ha portato all’edicola i giornali di oggi. Enzo, il giornalaio, li conta: sono 85. Alle 13, ora di chiusura, Enzo conta le copie rimaste: sono 16. Come si chiama il giornalaio? .......................... Quante copie di giornale ci sono all’apertura dell’edicola? ............. Quante copie di giornale ci sono alla chiusura dell’edicola? ............. Quante ore è stata aperta l’edicola? ............. Quante copie di giornale sono state vendute? ............. 25


? e so imparar 1 Completa scrivendo in cifre i numeri dati in lettere. trentaquattro ........

quarantanove ........

sessantasei ........

cinquantacinque ........

ventotto ........

diciassette ........

ottantasette ........

dodici ........

novantaquattro ........

2 Completa scrivendo in lettere i numeri dati. 23 ...............................................

59 ...............................................

71 ...............................................

14 ...............................................

61 ...............................................

45 ...............................................

78 ...............................................

98 ...............................................

33 ...............................................

3 Cerchia in rosso le decine e in azzurro le unitĂ . 2 9

4 3

7 0

6 2

8 3

5

3 9

1 8

4 Scomponi i numeri. 47 = ..........................................

52 = ..........................................

42 = ..........................................

28 = ..........................................

79 = ..........................................

22 = ..........................................

71 = ..........................................

82 = ..........................................

95 = ..........................................

95 = ..........................................

16 = ..........................................

53 = ..........................................

60 = ..........................................

37 = ..........................................

99 = ..........................................

5 Cerchia con il verde i numeri pari e con lâ&#x20AC;&#x2122;arancione i numeri dispari. 69

31

44

50

26

78

13

47

18

22

6

71

6 Completa scrivendo i segni <, > oppure =. 12

......

21

76 43

......

......

81

64

38

29 26

......

11

......

64 70

......

18


so imparare? 7 Esegui le addizioni in colonna. 32 + 14 =

48 + 31 =

18 + 73 =

da

da

da

u

u

u

12 + 5 + 22 = da

5 + 15 + 33 =

u

da

u

+

+

+

+

+

=

=

=

+

+

=

=

........ ........

........ ........

........ ........ ........ ........

........ ........

8 Esegui le sottrazioni in colonna. 87 – 45 =

51 – 32 =

64 – 22 =

72 – 25 =

54 – 18 =

da

da

da

da

da

u

........ ........

u

u

u

u

=

=

=

=

=

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

9 Risolvi i seguenti problemi scrivendo l’operazione e la risposta adatte. Oggi nel negozio di fiori «Sempreverde» sono stati venduti 26 tulipani, 24 rose e 30 margherite. Quanti fiori sono stati venduti in tutto?

Nel portafoglio Luisa ha 13 euro e desidera acquistare un libro che costa 21 euro. Quanti soldi le mancano per poter acquistare il libro?

....... .... ....... .... ....... ....... .... .......

Risposta:

= .......

= ....... Risposta:

................................................................

................................................................

...................................................................................

...................................................................................

27


MA TEMATICA

IL 100 E OLTRE Osserva che cosa succede sull’abaco che rappresenta il numero 99 quando aggiungiamo una unità. Come si fa? • Cambio le 10 unità ottenute (9+1) con 1 decina (1 pallina rossa), che aggiungo sull’asta delle decine. • Le decine ottenute sono 10 (9+1) così le cambio con 1 centinaio (1 pallina verde), che aggiungo sull’asta delle centinaia (h). • Ora sull’abaco c’è una sola pallina verde, che vale 1 h. Ho formato il numero 100.

h

da 9

u 9

h 1

da 0

u 0

1 Completa la tabella con i numeri che mancano. Che cosa indicano le frecce rosse? Poi leggi le frasi e completa.

0

8 11

20

19 22

31 40

28 33

39 44

51 60

48 55

59 66

71 80

...........................................................................

68 77

79 88

91

• Colora con il verde tutti i numeri pari. • Colora con l’arancione tutti i numeri dispari. • Qual è il numero che precede 45? ...... • Qual è il numero che segue il 66? ...... • Qual è il numero compreso fra 54 e 56? ...... • Scrivi i numeri pari compresi fra 70 e 80

99

100 28

• Scrivi tutti i numeri dispari compresi fra 90 e 100 .......................................................... • Scrivi i numeri che incontri contando per 3 da 50 a 62 ........................................... • Scrivi i numeri che incontri contando per 10 da 53 a 93 .........................................


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

2 Completa in modo da ottenere sempre il numero 100. 20 + ........

70 + ........ 10 + ........

50 + ........

100

60 + ........

90 + ........

30 + ........

80 + ........ 0 + ........

40 + ........

25 + ........

........

= 100

91 +

........

= 100

= 100

76 +

........

= 100

+ 0 = 100

44 +

........

= 100

39 +

........

= 100

+ 50 = 100

35 + ........

Cento persone?! Penso di piĂš: forse due centinaia!

88 +

........

= 100

In piazza câ&#x20AC;&#x2122;era un centinaio di persone.

65 +

........

........

= 100

3 Completa, scrivendo i numeri che mancano.

0

10

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

100

+ 10 200

190

.......

.......

.......

.......

29

.......

.......

.......

.......


MA TEMATICA

OLTRE IL CENTINAIO 1 Scrivi in cifre i numeri rappresentati sugli abachi.

h

da

u

h

da

u

h

da

u

h

da

u

h

da

u

........

........

........

........

........

........

........

........

........

........

........

........

........

........

........

da 5

u 0

h 1

da 4

u 6

h 1

da 7

u 5

2 Componi ogni numero sull’abaco.

h 1

da 2

u 3

h 1

da 8

u 7

h 1

3 Osserva l’esempio e completa. centotrentasette

137 100 + 30 + 7

h

da

u

1

3

7

4 Completa con il segno < o >.

centoquarantatré

130

.......

129

centocinquantuno

105

.......

95

124

.......

154

quattrocentoventi

136

.......

163

seicentoquarantuno

284

.......

281

365

.......

325

centosettanta trecentododici

duecentotré 30


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

5 Cerchia in rosso le decine e in blu le unità, poi scrivi i numeri in lettere. 6 7 0

....................................................................

3 7 9

....................................................................

9 2 1

....................................................................

5 6 3

....................................................................

2 7 8

....................................................................

4 5 2

....................................................................

1 8 5

....................................................................

7 9 7

....................................................................

6 Scrivi in cifre i seguenti numeri. duecentosei

ottocentoottantatré

............

quattrocentootto seicentocinque settantatré

quattrocentododici

............

cinquecentonovanta

............

ottocentoquarantasette

............

settecentonovantuno

............

novecentoquarantotto

............

............

............ ............

............

7 Completa, scrivendo i numeri che mancano. + 10 100

110

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

.......

– 10 205

195

+ 50 100

150

– 50 900

850

31


MA TEMATICA

OPERAZIONI OLTRE IL 100 1 Esegui le operazioni in colonna. 138 + 24 =

86 + 59 =

115 + 46 =

74 + 98 =

h

h

h

h

da

u

da

u

da

u

da

u

+

+

+

+

=

=

=

=

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

163 – 27 =

181 – 56 =

173 – 38 =

154 – 26 =

h

h

h

h

da

u

da

u

da

u

da

u

=

=

=

=

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

2 Esegui le operazioni in colonna sul tuo quaderno. a. 243 + 47 = 371 + 19 = 543 + 147 = 432 + 68 = 287 + 238 =

b. 47 + 225 = 608 + 91 = 374 + 116 = 780 + 122 = 418 + 426 =

c. 345 + 160 + 7 = 681 + 5 + 44 = 304 + 4 + 13 = 106 + 17 + 2 = 234 + 26 +208 =

d. 985 – 293 = 693 – 255 = 261 – 158 = 938 – 186 = 537 – 274 =

e. 876 – 128 = 777 – 459 = 346 – 129 = 555 – 64 = 624 – 56 =

f. 457 – 380 = 298 – 279 = 781 – 133 = 902 – 431 = 705 – 237 =

32


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

LA MOLTIPLICAZIONE 1 Osserva i vagoni del trenino di un parco giochi e scrivi i numeri che mancano. 2 bambini in ogni vagone 4 vagoni bambini in tutto

......

2 + 2 + 2 + 2 = ......

Hai notato che tutti gli addendi in questa addizione sono uguali? Un’addizione con gli addendi tutti uguali si può trasformare in una nuova operazione che si chiama moltiplicazione. L’addendo 2 si ripete 4 volte, 2 bambini per 4 vagoni. 2 + 2 + 2 + 2 = 2 × 4 = ......

Io Ricordo!

2 × 4 = 8

Il segno × che vedi tra i numeri 2 e 4 si legge «per» ed è il segno della moltiplicazione.

moltiplicando

prodotto

moltiplicatore

FATTORI

2 Osserva i disegni e scrivi i numeri che mancano.

........

+ ........ + ........ = ........

........

× ........ = ........

........

+ ........ + ........ + ........ = ........

........

+ ........ = ........

× ........ = ........

........

× ........ = ........

........

33


MA TEMATICA

GLI SCHIERAMENTI Marco colleziona macchinine. Adesso le ha schierate in righe e colonne. Avrai notato che le automobiline sono 12. Ottieni questo risultato sia contando le automobiline sulle 3 righe (4 + 4 + 4) sia contando le automobiline sulle 4 colonne (3 + 3 + 3 + 3). Infatti:

4+ 4+ 4=

4+4+4=3+3+3+3

3

4×3=3×4

+

3

+

3

+

3 =

1 Per ogni schieramento scrivi una delle moltiplicazioni possibili.

........

× ........ = ........

........

× ........ = ........

........

× ........ = ........

........

× ........ = ........

........

× ........ = ........

........

× ........ = ........

34

12


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

QUANTE COMBINAZIONI! 1 Osserva in quanti modi diversi il

2 Anna è indecisa: non sa che cosa

cuoco del ristorante «Buon appetito» abbina il secondo al contorno e rispondi alle domande.

indossare per andare a scuola. Osserva in quanti modi diversi può vestirsi e rispondi alle domande.

Quanti tipi di secondo? ..................

Quanti pantaloni? ..................

Quanti tipi di contorno? ..................

Quante magliette? ..................

Quanti abbinamenti possibili? ..................

Quante possibili combinazioni? ..................

3 Completa le tabelle e indica quante coppie di lettere puoi ottenere. A B

E

I

O

U

L

BA

N

M

S

I

consonanti 1

D

vocali ×

5

coppie =

vocali

consonanti ×

1

..........

D

5 M

coppie =

T

..........

V

Z

M consonanti 1

vocali ×

0

coppie =

vocali 0

..........

35

consonanti ×

5

coppie =

..........


MA TEMATICA

LA TABELLINA DEL 2 1 Conta per 2 e completa scrivendo i numeri che mancano.

0

1

2

3

4

5

......

7

......

9

......

11

......

13

......

15

......

17

......

19

......

2 Per completare la tabellina del 2 puoi aiutarti contando le ruote delle bici. Spiega poi il significato delle operazioni che hai eseguito, come suggerito dagli esempi.

2 × 0 = .....

In una bici, 2 ruote

In 10 bici, 0 ruote. In 11 bici, 2 ruote.

2 × 1 = .....

In 12 bici, ...... ruote.

2 × 2 = .....

In 13 bici, ...... ruote. In 14 bici, ...... ruote.

2 × 3 = .....

In 15 bici, ...... ruote.

2 × 4 = .....

In 16 bici, ...... ruote.

2 × 5 = .....

In 17 bici, ...... ruote. In 18 bici, ...... ruote.

2 × 6 = .....

In 19 bici, ...... ruote.

2 × 7 = .....

In 10 bici, ...... ruote.

2 × 8 = ..... 2 × 9 = ..... 2 × 10 = .....

3 Rispondi scrivendo i numeri che mancano. Quante ruote in 9 bici?

2 × 9 = ......

In tutto 16 ruote. Quante bici?

2 × ...... = 16

Quante ruote in 6 bici?

2 × 6 = ......

In tutto 10 ruote. Quante bici?

2 × ...... = 10

36

Olmo RACCONTA (p. 54) io ASCOLTO


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

LA TABELLINA DEL 3 1 Conta per 3 e completa scrivendo i numeri che mancano.

0

3

6

......

......

......

......

......

......

......

......

2 Per completare la tabellina del 3 puoi aiutarti contando le ruote dei tricicli. Spiega poi il significato delle operazioni che hai eseguito, come suggerito dagli esempi.

3 × 0 = .....

In un triciclo, 3 ruote

In 10 tricicli, 0 ruote. In 11 triciclo, 3 ruote.

3 × 1 = .....

In 12 tricicli, ...... ruote.

3 × 2 = .....

In 13 tricicli, ...... ruote. In 14 tricicli, ...... ruote.

3 × 3 = .....

In 15 tricicli, ...... ruote.

3 × 4 = .....

In 16 tricicli, ...... ruote.

3 × 5 = .....

In 17 tricicli, ...... ruote. In 18 tricicli, ...... ruote.

3 × 6 = .....

In 19 tricicli, ...... ruote.

3 × 7 = .....

In 10 tricicli, ...... ruote.

3 × 8 = ..... 3 × 9 = ..... 3 × 10 = .....

3 Rispondi scrivendo i numeri che mancano. Quante ruote in 5 tricicli?

3 × 5 = ...... In tutto 24 ruote. Quanti tricicli?

3 × ...... = 24

Quante ruote in 7 tricicli?

3 × 7 = ...... In tutto 12 ruote. Quanti tricicli?

3 × ...... = 12

Olmo RACCONTA (p. 54) io ASCOLTO

37


MA TEMATICA

LA TABELLINA DEL 4 1 Conta per 4 e completa scrivendo i numeri che mancano.

0

4

8

......

......

......

......

......

......

......

......

2 Per completare la tabellina del 4 puoi aiutarti contando le zampe del cane. Spiega poi il significato delle operazioni che hai eseguito, come suggerito dagli esempi.

4 × 0 = .....

In un cane, 4 zampe In 10 cani,

0 zampe.

In 11 cane, 4 zampe.

4 × 1 = .....

In 12 cani, ...... zampe.

4 × 2 = .....

In 13 cani, ...... zampe. In 14 cani, ...... zampe.

4 × 3 = .....

In 15 cani, ...... zampe.

4 × 4 = .....

In 16 cani, ...... zampe.

4 × 5 = .....

In 17 cani, ...... zampe. In 18 cani, ...... zampe.

4 × 6 = .....

In 19 cani, ...... zampe.

4 × 7 = .....

In 10 cani, ...... zampe.

4 × 8 = ..... 4 × 9 = ..... 4 × 10 = .....

3 Rispondi scrivendo i numeri che mancano. Quante zampe in 8 cani?

4 × 8 = ...... Conto 20 zampe. Quanti cani?

4 × ...... = 20

Quante zampe in 6 cani?

4 × 6 = ...... Conto 36 zampe. Quanti cani?

4 × ...... = 36

38

Olmo RACCONTA (p. 54) io ASCOLTO


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

LA TABELLINA DEL 5 1 Conta per 5 e completa scrivendo i numeri che mancano.

0

5

10

......

......

......

......

......

......

......

......

2 Per completare la tabellina del 5 puoi aiutarti contando le dita di una mano. Spiega poi il significato delle operazioni che hai eseguito, come suggerito dagli esempi.

5 × 0 = .....

In 10 mani, 0 dita.

In una mano, 5 dita

In 11 mano, 5 dita.

5 × 1 = .....

In 12 mani, ...... dita.

5 × 2 = .....

In 13 mani, ...... dita. In 14 mani, ...... dita.

5 × 3 = .....

In 15 mani, ...... dita.

5 × 4 = .....

In 16 mani, ...... dita.

5 × 5 = .....

In 17 mani, ...... dita. In 18 mani, ...... dita.

5 × 6 = .....

In 19 mani, ...... dita.

5 × 7 = .....

In 10 mani, ...... dita.

5 × 8 = ..... 5 × 9 = ..... 5 × 10 = .....

3 Rispondi scrivendo i numeri che mancano. Quante dita in 6 mani?

5 × 6 = ......

In tutto 25 dita. Quante mani?

5 × ...... = 25

Quante dita in 8 mani?

5 × 8 = ......

In tutto 40 dita. Quante mani?

5 × ...... = 40

Olmo RACCONTA (p. 55) io ASCOLTO

39


MA TEMATICA

LA TABELLINA DEL 6 1 Conta per 6 e completa scrivendo i numeri che mancano.

0

6

12

......

......

......

......

......

......

......

......

2 Per completare la tabellina del 6 puoi aiutarti contando le zampe dell’ape. Spiega poi il significato delle operazioni che hai eseguito, come suggerito dagli esempi.

6 × 0 = .....

In un’ape, 6 zampe

In 10 api, 0 zampe. In 11 ape, 6 zampe.

6 × 1 = .....

In 12 api, ...... zampe.

6 × 2 = .....

In 13 api, ...... zampe. In 14 api, ...... zampe.

6 × 3 = .....

In 15 api, ...... zampe.

6 × 4 = .....

In 16 api, ...... zampe.

6 × 5 = .....

In 17 api, ...... zampe. In 18 api, ...... zampe.

6 × 6 = .....

In 19 api, ...... zampe.

6 × 7 = .....

In 10 api, ...... zampe.

6 × 8 = ..... 6 × 9 = ..... 6 × 10 = .....

3 Rispondi scrivendo i numeri che mancano. Quante zampe in 5 api?

6 × 5 = ......

In tutto 42 zampe. Quante api?

6 × ...... = 42

Quante zampe in 9 api?

6 × 9 = ......

In tutto 18 zampe. Quanti api?

6 × ...... = 18

40

Olmo RACCONTA (p. 55) io ASCOLTO


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

LA TABELLINA DEL 7 1 Conta per 7 e completa scrivendo i numeri che mancano.

0

7

14

......

......

......

......

......

......

......

......

2 Per completare la tabellina del 7 puoi aiutarti contando le foglie sul ramo. Spiega poi il significato delle operazioni che hai eseguito, come suggerito dagli esempi.

7 × 0 = .....

In 10 rami, 0 foglie.

In un ramo, 7 foglie

In 11 ramo, 7 foglie.

7 × 1 = .....

In 12 rami, ...... foglie.

7 × 2 = .....

In 13 rami, ...... foglie. In 14 rami, ...... foglie.

7 × 3 = .....

In 15 rami, ...... foglie.

7 × 4 = .....

In 16 rami, ...... foglie.

7 × 5 = .....

In 17 rami, ...... foglie. In 18 rami, ...... foglie.

7 × 6 = .....

In 19 rami, ...... foglie.

7 × 7 = .....

In 10 rami, ...... foglie.

7 × 8 = ..... 7 × 9 = ..... 7 × 10 = .....

3 Rispondi scrivendo i numeri che mancano. Quante foglie in 4 rami?

7 × 4 = ......

In tutto 56 foglie. Quanti rami?

7 × ...... = 56

Quante foglie in 6 rami?

7 × 6 = ......

In tutto 35 foglie. Quanti rami?

7 × ...... = 35

Olmo RACCONTA (p. 55) io ASCOLTO

41


MA TEMATICA

LA TABELLINA DELL’8 1 Conta per 8 e completa scrivendo i numeri che mancano.

0

8

16

......

......

......

......

......

......

......

......

2 Per completare la tabellina dell’8 puoi aiutarti contando le zampe del ragno. Spiega poi il significato delle operazioni che hai eseguito, come suggerito dagli esempi.

8 × 0 = .....

In un ragno, 8 zampe

In 10 ragni, 0 zampe. In 11 ragno, 8 zampe.

8 × 1 = .....

In 12 ragni, ...... zampe.

8 × 2 = .....

In 13 ragni, ...... zampe. In 14 ragni, ...... zampe.

8 × 3 = .....

In 15 ragni, ...... zampe.

8 × 4 = .....

In 16 ragni, ...... zampe.

8 × 5 = .....

In 17 ragni, ...... zampe. In 18 ragni, ...... zampe.

8 × 6 = .....

In 19 ragni, ...... zampe.

8 × 7 = .....

In 10 ragni, ...... zampe.

8 × 8 = ..... 8 × 9 = ..... 8 × 10 = .....

3 Rispondi scrivendo i numeri che mancano. Quante zampe in 5 ragni?

8 × 5 = ...... In tutto 48 zampe. Quanti ragni?

8 × ...... = 48

Quante zampe in 9 ragni?

8 × 9 = ...... In tutto 32 zampe. Quanti ragni?

8 × ...... = 32

42

Olmo RACCONTA (p. 56) io ASCOLTO


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

LA TABELLINA DEL 9 1 Conta per 9 e completa scrivendo i numeri che mancano.

0

9

18

......

......

......

......

......

......

......

......

2 Per completare la tabellina del 9 puoi aiutarti contando i fiori nel vaso. Spiega poi il significato delle operazioni che hai eseguito, come suggerito dagli esempi.

9 × 0 = .....

In 10 vasi, 0 fiori.

In un vaso, 9 fiori

In 11 vaso, 9 fiori.

9 × 1 = .....

In 12 vasi, ...... fiori.

9 × 2 = .....

In 13 vasi, ...... fiori. In 14 vasi, ...... fiori.

9 × 3 = .....

In 15 vasi, ...... fiori.

9 × 4 = .....

In 16 vasi, ...... fiori.

9 × 5 = .....

In 17 vasi, ...... fiori. In 18 vasi, ...... fiori.

9 × 6 = .....

In 19 vasi, ...... fiori.

9 × 7 = .....

In 10 vasi, ...... fiori.

9 × 8 = ..... 9 × 9 = ..... 9 × 10 = .....

3 Rispondi scrivendo i numeri che mancano. Quanti fiori in 6 vasi?

9 × 6 = ......

In tutto 63 fiori. Quanti vasi?

9 × ...... = 63

Quanti fiori in 8 vasi?

9 × 8 = ......

In tutto 45 fiori. Quanti vasi?

9 × ...... = 45

Olmo RACCONTA (p. 56) io ASCOLTO

43


MA TEMATICA

LA TABELLINA DEL 10 1 Conta per 10 e completa scrivendo i numeri che mancano.

0

10

20

......

......

......

......

......

......

......

......

2 Per completare la tabellina del 10 puoi aiutarti contando le dita delle mani di un bambino. Spiega poi il significato delle operazioni che hai eseguito, come suggerito dagli esempi.

10 × 0 = .....

In un bimbo, 10 dita

In 10 bimbi, 10 dita. In 11 bimbo, 10 dita.

10 × 1 = .....

In 12 bimbi, ...... dita.

10 × 2 = .....

In 13 bimbi, ...... dita. In 14 bimbi, ...... dita.

10 × 3 = .....

In 15 bimbi, ...... dita.

10 × 4 = .....

In 16 bimbi, ...... dita.

10 × 5 = .....

In 17 bimbi, ...... dita. In 18 bimbi, ...... dita.

10 × 6 = .....

In 19 bimbi, ...... dita.

10 × 7 = .....

In 10 bimbi, ...... dita.

10 × 8 = ..... 10 × 9 = ..... 10 × 10 = .....

3 Rispondi scrivendo i numeri che mancano. Quante dita in 7 bimbi?

10 × 7 = ...... In tutto 40 dita. Quanti bimbi?

10 × ...... = 40

Quante dita in 5 bimbi?

10 × 5 = ...... In tutto 20 dita. Quanti bimbi?

10 × ...... = 20

44


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

LA TAVOLA PITAGORICA 1 Osserva la tabella che contiene i risultati di tutte le tabelline che hai studiato. Segui le indicazioni e impara a usarla.

×

0

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

0

0

0

0

0

0

0

0

0

0

0

0

1

0

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

2

0

2

4

6

8

10 12 14 16 18 20

3

0

3

6

9

12 15 18 21 24 27 30

4

0

4

8

12 16 20 24 28 32 36 40

5

0

5

10 15 20 25 30 35 40 45 50

6

0

6

12 18 24 30 36 42 48 54 60

7

0

7

14 21 28 35 42 49 56 63 70

8

0

8

16 24 32 40 48 56 64 72 80

9

0

9

18 27 36 45 54 63 72 81 90

10

0

10 20 30 40 50 60 70 80 90 100

Vuoi sapere quanto fa 6 × 7? Cerca il 6 nella prima colonna e il 7 nella prima riga in alto. Segui con il dito la linea del 6 fino a che non incontri la colonna del 7. Il numero della casella che hai trovato, il 42, è il risultato.

2 Osserva la tabella e indica se le frasi date sono vere oppure false.

• Qualsiasi numero moltiplicato per 0 dà 0. V • Qualsiasi numero moltiplicato per 1 dà il numero stesso. V

F

F

3 Completa le moltiplicazioni e poi verifica sulla tabella se i risultati sono esatti. a. 3 × 4 = ........

b. 4 × 9 = ........

c. 9 × 1 = ........

d. 9 × 9 = ........

9 × 5 = ........

8 × 0 = ........

6 × 3 = ........

8 × 8 = ........

2 × 10 = ........

7 × 3 = ........

4 × 8 = ........

7 × 7 = ........

4 × 6 = ........

1 × 7 = ........

5 × 7 = ........

6 × 6 = ........

4 Ricopia i numeri scritti sulla diagonale viola, cerca i loro fattori, completa la frase. 0

1

4

9

16

.......

.......

.......

.......

.......

.......

I fattori di ogni numero scritto sulla diagonale sono due numeri .................................. tra loro. 45


MA TEMATICA

MOLTIPLICAZIONI IN COLONNA Senza cambio 1 Scopri come eseguire le moltiplicazioni in colonna e completa. Come si fa?

43 × 2 = .........

• Metto i numeri in colonna. • Moltiplico le unità (2 × 3) e scrivo 6 nella colonna delle unità. • Moltiplico le unità per le decine (2 × 4) e scrivo 8 nella colonna delle decine.

da 4

u 3 × 2 =

8

6

2 Esegui le moltiplicazioni in colonna. 32 × 3 =

11 × 7 =

14 × 2 =

13 × 3 =

32 × 2 =

da

da

da

da

da

u

u

u

u

u

×

×

×

×

×

=

=

=

=

=

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

12 × 4 =

22 × 3 =

33 × 3 =

23 × 3 =

24 × 2 =

da

da

da

da

da

u

........ ........

u

u

u

u

×

×

×

×

×

=

=

=

=

=

........ ........

........ ........

........ ........

........ ........

3 Esegui le moltiplicazioni in colonna sul quaderno. a. 23 × 2 =

b. 31 × 3 =

c. 13 × 2 =

d. 20 × 3 =

e. 33 × 2 =

11 × 9 =

41 × 2 =

21 × 4 =

21 × 3 =

11 × 6 =

12 × 3 =

20 × 4 =

30 × 3 =

22 × 2 =

42 × 2 =

46


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

Con il cambio 4 Scopri come eseguire le moltiplicazioni in colonna e completa. La mamma di Giulio ha comperato 8 confezioni di piatti di carta. Ogni confezione ne contiene 15. Quanti piatti di carta ha a disposizione la mamma?

Per calcolare il numero complessivo di piatti bisogna eseguire 15 × 8. la moltiplicazione 15 × 8 =

Come si fa?

• Metto i numeri in colonna. • Moltiplico le unità 8 × 5 = 40 (4 da + 0 u). Scrivo 0 nella colonna delle unità e riporto 4 nella colonna delle decine. • Moltiplico le unità per le decine (8 × 1 = 8), aggiungo 4 e ottengo 12. Scrivo 2 nella colonna delle decine e 1 nella colonna delle centinaia.

h

.........

da 4

1

u 5 × 8 =

1

2

0

5 Esegui le moltiplicazioni in colonna. 98 × 3 = h

da

43 × 8 = u

h

da

25 × 9 = u

h

da

46 × 4 = u

h

da

u

×

×

×

×

=

=

=

=

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

67 × 2 =

26 × 5 =

79 × 2 =

56 × 6 =

h

da

u

........ ........ ........

h

da

u

h

da

u

h

da

u

×

×

×

×

=

=

=

=

........ ........ ........

........ ........ ........

47

........ ........ ........


MA TEMATICA

DIVISIONE DI PARTIZIONE 1 Osserva e completa scrivendo i numeri che mancano.

La mamma ha 6 monete.

Distribuisce le monete in parti uguali ai suoi 2 bambini.

Ogni bambino riceve 3 monete.

Io Ricordo!

Nella situazione presentata in questa pagina, la divisione ti permette di distribuire una quantità in parti uguali.

dati .......

monete

.......

bambini

operazioni 6 : 2 = dividendo

.......

quoziente

divisore

Io Ricordo!

Il segno : che vedi tra i numeri 6 e 2 si legge «diviso» ed è il segno della divisione.

2 Distribuisci in parti uguali e scrivi i numeri che mancano.

.......

fiori in tutto

.......

vasi

.......

fiori in ogni vaso

........

48

:

........

= ........


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

DIVISIONE DI CONTENENZA 1 Osserva e completa scrivendo i numeri che mancano.

10 amici vogliono salire sulle macchinine dell’autoscontro. dati .......

.......

Ogni macchinina ha 2 posti.

Io Ricordo!

operazioni 10 : 2 =

bambini

bambini dividendo per ogni macchinina

.......

quoziente

divisore

2 Conta e scrivi i numeri che mancano. .......

tortine in tutto

.......

tortine in ogni vassoio

.......

gruppi di tortine (vassoi) ........

:

........

I 10 amici occuperanno 5 macchinine.

= ........

49

Nella situazione presentata in questa pagina, la divisione ti permette di raggruppare una quantità in parti uguali. Si chiama di contenenza perché indica quanti gruppi uguali sono contenuti in una certa quantità.


MA TEMATICA

DIVISIONI ESATTE 1 Raggruppa per 4, conta i gruppi e completa. Il 4 nel 12 è contenuto ....... volte. Hai potuto raggruppare tutti i palloni. 12 : 4 è una divisione esatta. 12 : 4 = ........

2 Raggruppa per 3 e completa.

Il 3 nel 15 è contenuto ....... volte.

15 : 3 = ........

3 Raggruppa per 4 e completa.

Il 4 nel 28 è contenuto ....... volte.

28 : 4 = ........

4 Esegui le divisioni. a. 40 : 5 = ........

b. 32 : 8 = ........

c. 27 : 3 = ........

d. 18 : 2 = ........

63 : 7 = ........

42 : 6 = ........

36 : 9 = ........

20 : 4 = ........

56 : 8 = ........

54 : 9 = ........

21 : 7 = ........

21 : 3 = ........

72 : 9 = ........

40 : 8 = ........

50 : 5 = ........

56 : 7 = ........

54 : 6 = ........

49 : 7 = ........

32 : 4 = ........

64 : 8 = ........

50


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

DIVISIONI CON RESTO 1 Raggruppa per 3, conta i gruppi e completa. Il 3 nel 14 è contenuto ....... volte con il resto di ....... . Infatti, ....... palloni non sono stati raggruppati perché non sono sufficienti per fare un gruppo di 3. 14 : 3 = ........ r ........

2 Raggruppa per 4 e completa.

Il 4 nel 18 è contenuto ....... volte con il resto di ....... .

18 : 4 = ........ r ........

3 Raggruppa per 6 e completa.

Il 6 nel 27 è contenuto ....... volte con il resto di ....... .

26 : 7 = ........ r ........

4 Esegui le divisioni. a. 23 : 5 = ........ r ........ b. 74 : 9 = ........ r ........ c. 56 : 6 = ........ r ........ d. 19 : 2 = ........ r ........ 17 : 2 = ........ r ........

64 : 7 = ........ r ........

43 : 8 = ........ r ........

36 : 7 = ........ r ........

38 : 6 = ........ r ........

75 : 8 = ........ r ........

33 : 4 = ........ r ........

65 : 9 = ........ r ........

16 : 3 = ........ r ........

22 : 4 = ........ r ........

33 : 5 = ........ r ........

40 : 6 = ........ r ........

30 : 7 = ........ r ........

50 : 9 = ........ r ........

20 : 6 = ........ r ........

27 : 8 = ........ r ........

51


MA TEMATICA

TAVOLA PITAGORICA E DIVISIONI Hai visto come ti è stata utile la tavola pitagorica per le moltiplicazioni? Se segui le mie indicazioni, ti sarà di aiuto anche per eseguire le divisioni! 1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

2

4

6

8

10 12 14 16 18 20

3

6

9

12 15 18 21 24 27 30

4

8

12 16 20 24 28 32 36 40

5

10 15 20 25 30 35 40 45 50

6

12 18 24 30 36 42 48 54 60

7

14 21 28 35 42 49 56 63 70

8

16 24 32 40 48 56 64 72 80

9

18 27 36 45 54 63 72 81 90

10 20 30 40 50 60 70 80 90 100

Vuoi sapere quanto fa 28 : 4? 28 è il prodotto di 4 × 7. 28 è anche il dividendo di 28 : 4. Per eseguire questa divisione risali dal 28 fino al primo numero della colonna e troverai il risultato 7. Allo stesso modo, per eseguire 28 : 7 cerca il numero all’inizio della riga e troverai il risultato 4.

Io Ricordo!

I numeri che erano prodotti nella moltiplicazione diventano dividendi nelle divisioni.

1 Completa scrivendo i numeri che mancano. 35 è il prodotto di 5 × 7

Infatti

35 : 5 = ......

35 : 7 = ......

54 è il prodotto di

......

× ......

Infatti

54 :

......

= ......

54 : ...... = ......

48 è il prodotto di

......

× ......

Infatti

48 :

......

= ......

48 : ...... = ......

81 è il prodotto di

......

× ......

Infatti

81 :

......

= ......

81 : ...... = ......

42 è il prodotto di

......

× ......

Infatti

42 :

......

= ......

42 : ...... = ......

63 è il prodotto di

......

× ......

Infatti

63 :

......

= ......

63 : ...... = ......

56 è il prodotto di

......

× ......

Infatti

56 :

......

= ......

56 : ...... = ......

52


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

2 Completa. :

2

:

3

:

4

:

5

:

6

:

7

:

8

:

18

18

8

25

48

7

16

72

14

9

16

5

12

21

8

9

10

12

12

20

54

35

24

36

8

24

24

40

6

63

48

90

4

30

32

10

36

28

80

18

2

15

40

35

24

14

72

63

6

3

36

45

30

56

64

27

16

6

20

50

42

42

32

81

20

21

28

15

60

70

40

45

12

27

4

30

18

49

56

54

9

3 Per ogni gruppo di tre numeri scrivi due moltiplicazioni e due divisioni. 8, 40, 5

8, 9, 72

4, 28, 7

4, 36, 9

8 × 5 = 40

40 : 5 = 8

5 × 8 = 40

40 : 8 = 5

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

6, 8, 48

9, 27, 3

18, 2, 9

5, 9, 45 53

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......

......

× ...... = ......

......

: ...... = ......


MA TEMATICA

OPERAZIONI INVERSE 1 Osserva e descrivi ciascuna situazione in due modi diversi. caramelle per 3 ogni bambino 2 bambini .......

caramelle in tutto

.........

.......

caramelle in tutto

.......

bambini

.......

× ......

× ......... = .........

.......

.......

caramelle per ogni bambino

.........

: ......... = .........

: ......

colori per ogni 5 barattolo 3 barattoli .......

colori in tutto

.........

.......

colori in tutto

.......

barattoli

.......

× ......

× ......... = .........

.......

.......

colori per ogni barattolo

.........

: ......... = .........

: ......

2 Scrivi i numeri che mancano. ×5 8

×9

: .......

5

× .......

.......

36

.......

×8

: .......

:4

21

.......

:7 54

7

× .......

.......

.......

: .......


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

PROBLEMI Risolvi i problemi e completa i diagrammi.

1 Marta e Michele, per colazione, mangiano 8 biscotti ciascuno. Quanti biscotti mangiano in tutto Marta e Michele?

4 L’ascensore non funziona. Nonno Guido, tornato dalla sua passeggiata, è costretto a salire 4 rampe di scale per raggiungere il suo appartamento. Ogni rampa ha 12 scalini. Quanti scalini deve salire nonno Guido per raggiungere il suo appartamento?

× ...... ....... ...... ...... ......

= ......

.......

: ......

2 Lucia ha un libro della biblioteca di 48 pagine. Decide di leggere 8 pagine al giorno. Quanti giorni impiegherà per finire il libro?

× ...... ....... ...... ...... ......

× ...... ....... ...... ...... ......

= ......

= ......

.......

: ......

5 Giulia non è una bambina ordinata, ma questo pomeriggio ha deciso di mettere a posto i suoi 66 libri sui 3 ripiani della sua libreria. Quanti libri metterà su ogni ripiano?

.......

: ......

3 Francesca vuole addobbare la stanza per la festa di compleanno: ha preparato 5 festoni con 7 farfalle di carta ciascuno. Sai dire quante farfalle? × ...... ....... ...... ...... ......

= ......

× ...... .......

.......

: ......

...... ...... ......

55

= ......

.......

: ......


MA TEMATICA

DOPPIO • TRIPLO • QUADRUPLO 1 Osserva e completa. Io ne ho il triplo.

Io ne ho il doppio.

Io ho 2 palloncini.

Io ne ho il quadruplo.

Io Ricordo! Il doppio Il triplo Il quadruplo

è la quantità ripetuta 2 volte (x 2) è la quantità ripetuta 3 volte (x 3) è la quantità ripetuta 4 volte (x 4)

7

7

7 × 2 = ....... il doppio di 7 è .......

4

4

4

4 × 3 = ....... il triplo di 4 è .......

2

2

2

2

2 × 4 = ....... il quadruplo di 2 è .......

2 Risolvi sul quaderno. I due pagliacci litigano su chi di loro è più bravo con le palline. Giò riesce a giocare con il doppio di 6, Tom con il triplo di 4. Chi è il più bravo? 56


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

METÀ • TERZA E QUARTA PARTE 1 Osserva e completa. Io ho 12 uova.

Io la terza parte.

Io ne ho la metà.

Io la quarta parte.

Io Ricordo! La metà è la quantità divisa in 2 parti uguali (: 2) La terza parte è la quantità divisa in 3 parti uguali (: 3) La quarta parte è la quantità divisa in 4 parti uguali (: 4)

10 10 : 2 = ....... la metà di 10 è ....... 9 9 : 3 = ....... la terza parte di 9 è ....... 8 8 : 4 = ....... la quarta parte di 8 è .......

2 Risolvi sul quaderno. Il giocoliere riesce a far girare contemporaneamente 10 cerchi intorno a un braccio e la metà intorno a una gamba. Quanti cerchi riesce a far girare in tutto? 57


? e so imparar 1 Esegui le operazioni e colora solo il palloncino con una maggioranza di risultati pari.

45 : 9

9×6

3×3

7×4

16 : 4

25 : 5

2×9

3×7

9×8

7×7 4×4

6×6

15 : 5

9×7

4×8

9×5

3 × 10

8×8

30 : 6

2×8

6×3

2 Colora i riquadri dei numeri pari in rosso e quelli dei numeri dispari in verde. 24

31

48

70

55

83

92

66

37

89

3 Calcola il doppio, il triplo e il quadruplo. ×2 7

×3 .......

4

×4 .......

9

×2 .......

8

×3 .......

6

×4 .......

8

.......

4 Calcola la metà, la terza e la quarta parte. :2 6

:3 .......

9

:4 .......

8

:2 .......

8

:3 .......

6

:4 .......

12

.......

5 Completa. a. 8 × 7 = ........

b. 4 × 6 = ........

c. 19 : 2 = ........ r ........

d. 26 : 5 = ........ r ........

9 × 6 = ........

7 × 3 = ........

13 : 3 = ........ r ........

21 : 3 = ........ r ........

6 × 8 = ........

9 × 2 = ........

26 : 4 = ........ r ........

74 : 8 = ........ r ........

3 × 9 = ........

6 × 9 = ........

33 : 5 = ........ r ........

24 : 4 = ........ r ........

5 × 4 = ........

8 × 4 = ........

43 : 6 = ........ r ........

80 : 9 = ........ r ........

58


so imparare? 6 Esegui le seguenti moltiplicazioni in colonna. 34 × 6 = h

da

25 × 6 = u

h

da

31 × 9 = u

h

da

33 × 5 = u

h

da

u

×

×

×

×

=

=

=

=

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

75 × 6 =

64 × 5 =

59 × 4 =

42 × 7 =

h

da

u

h

da

u

h

da

u

h

da

u

×

×

×

×

=

=

=

=

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

........ ........ ........

7 Osserva e descrivi la situazione in due modi diversi. 5 foglie per ogni ramo

.......

foglie in tutto

3 rami

.......

rami

.......

foglie per ogni ramo

.......

foglie in tutto

.........

× ......... = .........

× ...... .......

.......

.........

: ......... = .........

: ......

8 Leggi con attenzione, scrivi l’operazione che manca e rispondi. Anna distribuisce in parti uguali a 3 amici 21 doppioni di figurine degli animali. Quante figurine darà a ogni amico?

...... ...... ......

= ......

Risposta: ................................................................. 59


MA TEMATICA

NUMERI NASCOSTI Per fare una torta alla crema la nonna, ha comprato una dozzina di uova. Una dozzina di uova sono 12 uova. Mezza dozzina di uova sono 6 uova.

Per la sua escursione in montagna, Gigi ha indossato un paio di scarponi, una giacca a vento e un paio di occhiali per proteggersi dal sole. Un paio indica 2 elementi simili. Un paio di scarponi sono 2 scarponi. Per gli occhiali si usa la parola «paio» perché 2 sono le lenti. Per il suo compleanno, Guido ha ricevuto in regalo una coppia di tartarughe. Staranno in giardino, saranno libere di camminare nell’erba e si nutriranno degli insetti che danneggiano le piante. Anche la coppia indica 2 elementi simili.

1 Scrivi l’operazione che corrisponde a ciascuna frase e calcola il risultato. Un centinaio meno 10

.......................................

Il triplo di 5

Mezza dozzina più tre

........................................

La metà di 10 ........................................................

Tre paia....................................................................

Il doppio di 10 ......................................................

Una dozzina più due

Quattro coppie

..........................................

60

............................................................

....................................................


i NUMERI: 10 0 e OLTRE

GLI ORDINALI Alessia ha preparato una decorazione per la festa di compleanno del suo fratellino che oggi compie quattro anni. Ha disegnato e ritagliato tante barchette, ma non le ha ancora colorate. 1 Aiutala tu, seguendo le indicazioni. (Ricordati di iniziare da sinistra)

giallo

rosso

verde

azzurro

arancione

prima

quindicesima

terza

ottava

decima

quarta

nona

sedicesima

tredicesima

sesta

undicesima

dodicesima

settima

seconda

diciannovesima

diciottesima

quinta

ventesima

quattordicesima diciassettesima

Di che colore è la prima barchetta? ........................................................ E l’ultima? ........................................................

2 Osserva l’illustrazione e indica se le frasi sono vere oppure false. 1. Topolino è il primo. 2. Pinocchio è dietro a tutti, è ultimo. 3. Cappuccetto Rosso è ottava. 4. Dietro al quarto c’è Biancaneve. 5. Il più lontano da Puffetta è il nono. 61

V

F

V

F

V

F

V

F

V

F


MA TEMATICA

CACCIA AL NUMERO 1 Segui attentamente tutte le indicazioni.

È un numero pari È > 45 e < 50 ..................

È un numero dispari È < 90 e > 80 ....................................

Non è il prodotto di 6 × 8 .........

Non è il prodotto di 9 × 9 ......... Non è la somma di 45 + 44 ......... , né di 38 + 20 + 25 ......... Non è la differenza di 100 – 13 .........

Il numero è ........

Il numero è ........

È compreso fra 100 e 110 Non è pari ....................................

È maggiore di 9 da È minore di 1 h

La somma delle sue cifre non è 10 .........

Non è dispari ....................................

Non è la somma di 40 + 63 .........

Non è 9 da e 6 u .........

Non è la differenza di 155 – 50 .........

La cifra delle unità non è la metà di 8 .......

Non è il risultato di 20 × 4 + 27 .........

Non è la somma di 42 + 15 + 35 .........

Il numero è ........

Il numero è ........

2 Sul quaderno scrivi tu gli indizi per far scoprire a genitori e amici il numero che hai pensato. 62


so imparare? 1 Calcola il doppio, il triplo, il quadruplo e la metà, la terza parte e la quarta parte.

×

ca e rispondi alla domanda.

0

2

4

6

8

1

3

5

7

9

0

2

4

6

8

1

3

5

7

9

0

2

4

6

8

1

3

5

7

9

2 × 3 ×

2 Scrivi l’operazione che mana. Zia Lucia ha fatto 24 vasetti di marmellata di arance. Ne mette metà nella dispensa e regala l’altra metà a parenti e amici. Quanti vasetti ha nella dispensa zia Lucia? ...... ...... ......

Risposta:

4

= ......

..............................................

.................................................................

:

4

8

10 14 20

2

6

12 18 16

3

9

21 12 24

6

18 27 15 30

2 :

b. Marco e Michele giocano a birilli. Marco ne butta giù 4 e Michele il doppio. Quanti birilli ha fatto cadere Michele?

3 ...... ...... ......

:

8

16

4

12 24 32 20 28 40 36

4

Risposta:

= ......

..............................................

.................................................................

3 Per scoprire quale oggetto ha preso Marco dallo zaino, leggi le frasi e scrivi le lettere nei quadretti. Parti da sinistra. .......

.......

.......

.......

1. Scrivi nel terzo quadretto la lettera A, nel quinto quadretto la lettera E, nell’ultimo quadretto la lettera O. 2. A destra di A e a sinistra di E scrivi la D.

.......

.......

.......

.......

3. Nel penultimo quadretto scrivi la N. 4. Scrivi la U prima della A. 5. La Q si trova a sinistra della U. 6. Scrivi la R tra la E e la N. 63


MA TEMATICA

FIGURE NELLO SPAZIO Tutti gli oggetti occupano uno spazio. Al loro posto non ci può stare niente altro. Se prendi una palla, puoi metterti davanti a essa La puoi mettere sopra la testa

, dietro

, di lato

.

e, addirittura, provare a salirci sopra

In nessun caso, però, potrai occupare lo spazio occupato dalla palla.

Io Ricordo!

Gli oggetti che occupano uno spazio si chiamano solidi. Le figure geometriche solide hanno ciascuna una forma e un nome.

1 Collega ogni oggetto alla targhetta con il solido geometrico corrispondente.

cubo

cono

parallelepipedo

sfera

piramide

cilindro 64

.


SPAZIO e FORME

POSIZIONI NELLO SPAZIO 1 Osserva i disegni e scrivi accanto a ciascuno se il pallone si trova davanti, dietro, a destra o a sinistra del bambino.

......................................... ......................................... ......................................... .........................................

......................................... ......................................... ......................................... .........................................

......................................... ......................................... ......................................... .........................................

......................................... ......................................... ......................................... .........................................

2 Colora le case delle chiocciole con i colori indicati.

1. Colora con il verde le case che sono un alto a destra, in basso a sinistra, in basso a destra, in alto a sinistra. 2. Colora con il giallo la casa che è nel centro. 3. Colora con lâ&#x20AC;&#x2122;arancione le altre quattro case. 65


MA TEMATICA

LE FIGURE PIANE 1 Osserva le figure ottenute tracciando il contorno di alcuni oggetti: sono tutte, tranne il cerchio, dei poligoni. Per ciascuna figura scrivi il numero dei lati e dei vertici.

vertice

Io Ricordo!

Nelle figure piane chiamate poligoni puoi riconoscere i vertici e i lati.

lato

quadrato

rettangolo

triangolo

pentagono

esagono

lati: ......

lati: ......

lati: ......

lati: ......

lati: ......

vertici: ......

vertici: ......

vertici: ......

vertici: ......

vertici: ......

cerchio

2 Partendo dai punti, disegna un quadrato e un rettangolo seguendo le indicazioni delle frecce. Indica, poi, con una X se le frasi sono vere o false.

3

2

3 3

3 2

3

3

1. Per disegnare il quadrato hai adoperato frecce con lo stesso valore.

V

F

2. Per il rettangolo, hanno lo stesso valore le due frecce con direzione alto-basso e le due frecce con direzione destra-sinistra.

V

F

3. Sia il quadrato sia il rettangolo hanno 4 vertici e per disegnarli hai cambiato direzione 4 volte (4 frecce).

V

F

4. Il quadrato ha tutti i lati uguali.

V

F

5. Il rettangolo ha tutti i lati uguali.

V

F

66


SPAZIO e FORME

LE LINEE 1 Il disegno illustra i percorsi che Giulia e Guido hanno fatto in palestra. Osservali e componi le affermazioni corrette.

Giulia ha eseguito

un percorso a curve

Guido ha eseguito

un percorso a zig zag

Io Ricordo!

Il percorso di Giulia è una linea spezzata. Il percorso di Guido è una linea curva.

2 Osserva le linee adoperate nel disegno del paesaggio e scrivi se i particolari in ogni riquadro sono una linea spezzata, una linea curva oppure una linea mista (un po’ curva e un po’ spezzata).

linea ..................................

linea ..................................

linea ..................................

67


MA TEMATICA

LINEE APERTE E LINEE CHIUSE 1 Osserva lâ&#x20AC;&#x2122;esempio e collega ogni disegno al tipo di linea che lo rappresenta. Completa poi la tabella.

linee linee aperte chiuse

a

b

c

...............

...............

...............

d

2 Le linee nere sono linee chiuse. Colora ciascuna regione interna ed esterna con colori diversi.

3 Finisci di colorare le lettere dellâ&#x20AC;&#x2122;alfabeto che sono state scritte adoperando solo linee chiuse. Esercitati, poi, a scrivere alcune parole in questo modo.

68

b

...............


SPAZIO e FORME

CLASSIFICAZIONE DELLE LINEE linee aperte

linee chiuse

spezzata

spezzata

curva

curva

mista

mista

1 Completa la tabella, mettendo una X in corrispondenza del tipo di linea presentata.

aperta

chiusa

spezzata

69

curva

mista


MA TEMATICA

LA POSIZIONE DELLE LINEE 1 Nel disegno della torre si hanno parti di linea retta, cioè segmenti, in posizione orizzontale, verticale e obliqua. Collega ogni riquadro con la targhetta che indica la posizione del segmento disegnato.

verticale

obliquo

orizzontale

verticale

orizzontale

uo q li b o

3 Osserva le due lettere e scrivi qual è

2 Ripassa di rosso i segmenti verticali, di azzurro i segmenti orizzontali e di verde quelli obliqui.

la posizione dei segmenti rossi, verdi e blu.

I segmenti rossi sono:

Rispondi.

A quale tipo di linea deve stare attento il

I segmenti blu sono:

pesce?

I segmenti verdi sono:

............................................................

70

.......................................

.......................................... ......................................


SPAZIO e FORME

INGRANDIMENTI E RIDUZIONI Vuoi scoprire come si fa a ingrandire o a rimpicciolire un disegno? Non è difficile. Basta riprodurre il disegno su un reticolo più grande oppure su uno più piccolo. 1 Ingrandisci o rimpicciolisci i seguenti disegni riproducendoli sui reticoli indicati dalle frecce.

71


MA TEMATICA

FIGURE SIMMETRICHE Le due parti della figura a fianco hanno uguale forma e grandezza ma… osserva la posizione dei rami: alcuni sono rivolti verso destra e altri verso sinistra rispetto al segmento rosso. Diremo che le due parti sono simmetriche e chiameremo la linea rossa asse di simmetria.

1 Osserva le figure di ogni riquadro. Hanno due parti simmetriche. Colorane una.

2 Cerca di ottenere figure simmetriche piegando un foglio e ritagliando o versando del colore su una parte, come indicato qui sotto.

Prendi un foglio e piegalo in Ritaglia una figura qualsiasi dalla parte della piega. due parti.

Piega un foglio e su una metà versa delle gocce di colore a tempera.

Ripiega il foglio e premi le due parti.

72

La freccia è formata da due parti simmetriche. La linea di piegatura è l’asse di simmetria.

Ecco un disegno con due parti simmetriche.


SPAZIO e FORME

DISEGNO DI FIGURE SIMMETRICHE 1 È sera. La luna è alta nel cielo. Il paese si specchia nelle acque del lago. Disegna la figura simmetrica rispetto all’asse di simmetria blu.

2 Disegna la figura simmetrica rispetto a ogni asse di simmetria blu.

73


? e so imparar 1 Scrivi nelle tabelle i numeri delle figure corrispondenti. 1

3

2

4

linea curva

5

6 linea spezzata

linea mista

aperta: ............

aperta: ............

aperta: ............

chiusa: ............

chiusa: ............

chiusa: ............

2

1 3

2

1

4

5

3

6

6

cubo: ............ 4

parallelepipedo: ............

5

sfera: ............

quadrato: ............

cilindro: ............

triangolo: ............

piramide: ............

rettangolo: ............ pentagono: ............

cono: ............

esagono: ............ 74

cerchio: ............


so imparare? 2 Colloca i segmenti nella tebella scrivendo i numeri corrispondenti. 2

1

4

3

5 7

8

9

6

segmenti orizzontali: ...... , ...... , ...... segmenti verticali: ...... , ...... , ...... segmenti obliqui: ...... , ...... , ......

3 Disegna la figura simmetrica rispetto a ciascun asse di simmetria rosso.

4 Traccia in ogni figura almeno un asse di simmetria.

75


MATEMATICA

CLASSIFICAZIONI 1 Scopri diversi modi di raggruppare i bambini disegnati. Scegline uno e spiega che cosa hai fatto:

Ho raggruppato tutti i bambini cheâ&#x20AC;Ś

2 Circonda nel disegno a sinistra gli animali che hanno le ali e nel disegno a destra i fiori. Chi e che cosa hai lasciato fuori?

3 Circonda nel disegno a sinistra i numeri dispari e nel disegno a destra i quadrati azzurri. Che cosa hai lasciato fuori?

76


RELAZIONI, MISURE, DATI e PREVISIONI

4 In ogni riquadro cerchia gli oggetti che metteresti insieme.

5 In ogni riquadro c’è un intruso. Indica con una X che cosa... non è un frutto

non è di carta

non ha le ruote

non è una verdura

non è una posata

non è una stoviglia

77


MATEMATICA

LE FRECCE… PARLANO 1 Osserva l’illustrazione. Le frecce dicono «figlio di». Segui lo schema e ricostruisci le relazioni: «Ugo è figlio di Piero; Piero è figlio di…». Rispondi poi alle domande.

= figlio di

Piero

• Chi è il padre di Piero? .............................. • Chi è il padre di Ugo? .............................. Sergio

Ugo Luigi

• Come si chiama il fratello di Piero? .............................. • Qual è il nome dello zio di Ugo? .............................. • Qual è il nome del nipote di Sergio? ..............................

2 Osserva quali sport praticano i vari bambini e rappresenta la stessa situazione nella tabella.

Sara Davide Sara

Carlo

Davide

Sandro

Carlo

Laura

Sandro

Sonia

Laura

Marta

Sonia Marta

Marco

Marco 78


RELAZIONI, MISURE, DATI e PREVISIONI

LA NOSTRA MONETA: L’EURO Marta possiede 20 euro. 1 Indica con una X le combinazioni possibili di monete e banconote per ottenere la somma indicata.

2 Indica con una X il bambino che ha risparmiato di più.

79


MATEMATICA

CONFRONTARE CAPACITÀ 1 Ordina i recipienti disegnati da quello che può contenere più liquido a quello che ne può contenere meno (cioè con minore capacità).

1

La damigiana ha capacità maggiore e va al primo posto!

2 3 4 5 6

2 Fabio ha scoperto che una bottiglia può contenere la stessa quantità di acqua di 4 bicchieri. Osserva i disegni e indica con una X se le frasi sono vere oppure false.

• Una bottiglia ha la stessa capacità di 4 bicchieri.

V

F

• Con 2 bicchieri Fabio ha riempito mezza bottiglia.

V

F

• Un bicchiere contiene la quarta parte di quanto contiene la bottiglia. V

F

• Tre bicchieri sono sufficienti per riempire la bottiglia.

F

3 Per riempire il secchio che contiene 10 litri, quante volte dovrò versare l’acqua di un bottiglione che contiene 2 litri? .....................................................................................

80

V


RELAZIONI, MISURE, DATI e PREVISIONI

CONFRONTARE PESI 1 Ordina gli oggetti disegnati dal più pesante al più leggero. 1

L’automobile è la più pesante e va al primo posto!

2 3 4 5 6

2 Osserva le illustrazioni e indica con una X se le frasi sono vere oppure false.

2 pacchetti di sale pesano di più di un pacchetto. 1 pacchetto di sale pesa meno di 2 pacchetti.

Un sacco da 100 chili pesa quanto due da 50 chili. 2 sacchi da 50 chili pesano di più di 1 sacco da 100 chili.

V

F

V

F

V

F

V

F

I 3 pacchetti che vedi a destra pesano di più. I pacchetti di destra pesano come quelli di sinistra.

V

F

V

F

La signora ha lo stesso peso dei due bambini messi insieme. V La signora pesa di più dei due V bambini messi insieme. 81

F F


MATEMATICA

CONFRONTARE LUNGHEZZE 1 Ordina le strisce disegnate dalla più lunga alla più corta. 1

La striscia azzurra «C» è la più lunga e va al primo posto!

D

2

A

3 B

E

4 5

C

F

6

Oggetti confrontati

2 Prendi gli oggetti indicati nella tabella. Confrontali a due a due e scrivi qual è il più lungo. Ripeti altri confronti con oggetti scelti da te.

Oggetto più lungo

matita, gomma matita, temperino gomma, temperino

3 Misura la lunghezza degli oggetti usando le unità di misura indicate.

Il banco misura ................

Il libro misura

spanne.

................

Il banco misura ................

spanne.

Il libro misura

matite.

................

82

matite.

La lavagna misura ................

spanne.

La lavagna misura ................

matite.


RELAZIONI, MISURE, DATI e PREVISIONI

MISURARE LUNGHEZZE Io Ricordo!

Per misurare puoi usare la spanna, la matita, un nastro oppure il righello, che è uno strumento di misura conosciuto da tutti suddiviso in centimetri.

1 Scrivi quanti centimetri 0

misurano i tre oggetti.

1

2

3

4

5

6

2 Scrivi quanti centimetri misurano le strisce colorate. 0

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

A

........

centimetri

B

........

centimetri

C

........

centimetri

D

........

centimetri

E

........

centimetri

F

........

centimetri

G

........

centimetri

83

7

8

9

10

11

12

........

centimetri

........

centimetri

........

centimetri

13


MATEMATICA

MISURE DI TEMPO In un giorno ci sono 24 ore: 12 ore antimeridiane (da mezzanotte a mezzogiorno) e 12 ore pomeridiane (da mezzogiorno a mezzanotte). Il quadrante dell’orologio è diviso in 12 parti. Ogni parte è 1 ora. 24 Il quadrante è diviso anche in 60 parti. Ogni parte è 23 13 1 minuto. In uno «spicchio» ci sono 5 minuti. 12 1 11 22 14 1 Sul quadrante dell’orologio con le lancette ci sono 2 10 solo dodici numeri. 21 9 3 15 Quando sono le 13, la lancetta corta è sull'1 per4 8 ché indica un'ora dopo le 12. Infatti: 12 + 1 = 13. 20 16 7 6 5 Quando l'orologio numerico o digitale indica le 15, l'orologio con le lancette segna le 3 (3 ore dopo 17 19 18 le 12: 12 + 3 = 15).

1 In ogni gruppo, quale dei due orologi indica sicuramente che siamo dopo mezzogiorno? Indicalo con una X. 11

12

1

11 2

10

4

8 7

6

5

1

11 2

10 3

9

12

•••••

7

11

12

da ogni orologio.

11

1 2

10

2 Scrivi l’ora indicata

•••••

5

6

4

8 6

3

11:45

Se è dopo mezzogiorno, sono le…

23:45

7

4

84

6

5

12

5

11 2

4

8 6

5

12

1 2

10 3

9 7

•••••

1

10 3

9 8

6

11

1 2

7

5

Se è prima di mezzogiorno sono le…

12

4

8

10 3

9 7

2

9

4

8

1

10 3

9

12

3

9 4

8 7

6

5


RELAZIONI, MISURE, DATI e PREVISIONI

IL CALENDARIO: MESI E GIORNI Sul calendario sono indicati tutti i giorni dell’anno suddivisi in 12 mesi. Non tutti i mesi hanno lo stesso numero di giorni: alcuni ne hanno 31, altri 30. Febbraio può avere 28 giorni oppure 29 (ogni quattro anni). Cerca un calendario e verifica se la filastrocca è vera.

30 giorni ha novembre con april, giugno e settembre. Di 28 ce n’è uno, tutti gli altri ne han 3 1 .

gennaio febbraio marzo aprile

1 Dopo aver chiesto ai tuoi compagni in

maggio

quale mese sono nati, colora nello schema qui accanto un quadratino per ogni bambino nato in quel mese.

giugno luglio

• Quanti sono i bambini nati nel primo mese dell’anno? ............................................... • Quanti sono i bambini nati nell’ultimo mese dell’anno? ............................................... • Qual è il mese con più compleanni? ..........

agosto settembre ottobre novembre dicembre

................................................................................

3 Completa con il nome o con il

2 Scrivi anche tu la tua data di nascita in modo abbreviato.

numero del mese che manca.

Il papà di Davide ha scritto la data di nascita di suo figlio, nato il 6 novembre. Al posto di 6 ha scritto 06 perché nelle date i numeri da 1 a 9 devono essere preceduti dallo 0. Al posto di novembre ha scritto 11 perché novembre è l’undicesimo mese dell’anno. La mia data di nascita è: ......................... 85

gennaio

01

luglio

.....

....................

02

....................

08

marzo

.....

settembre

.....

....................

04

....................

10

maggio

.....

novembre

.....

....................

06

....................

12


MATEMATICA

CERTO • POSSIBILE • IMPOSSIBILE 1 Fabio deve estrarre da ciascuno dei vasi una pallina. Osserva bene il colore delle palline e indica con una X ciò che pensi di ogni frase.

Estrarrà una pallina rossa. È certo È possibile È impossibile

Estrarrà una pallina verde. È certo È possibile È impossibile

Estrarrà una pallina blu. È certo È possibile È impossibile

Estrarrà una pallina rossa. È certo È possibile È impossibile

Estrarrà una pallina verde. È certo È possibile È impossibile

Estrarrà o una rossa o una blu. È certo È possibile È impossibile

2 Indica con una X ciò che pensi di ogni frase.

Il cane è un mammifero con le ali. Vero Falso Non so

Lanciando una moneta uscirà testa. È certo È possibile È impossibile 86

Matteo sta correndo verso casa. Forse Impossibile Sicuro


RELAZIONI, MISURE, DATI e PREVISIONI

INDAGINI Marta e Giulia hanno chiesto ai loro amici quale fosse il loro animale preferito tra cane, gatto, pesce, tartaruga e cavallo. Gli amici intervistati sono stati 19. Ognuno ha espresso una sola preferenza. Ecco i risultati registrati in due grafici. Ogni rettangolino colorato dell’istogramma oppure ogni animaletto disegnato dell’ideogramma indica la preferenza di un bambino.

Istogramma

2 Completa la tabella e rispondi alle domande. dis

animale numero di preferenze • Quanti bambini hanno partecipato all’indagine? ..............

• Quale animale ha ottenuto il maggior numero di preferenze? ................................. • Quale animale ha ottenuto il minor numero di preferenze? ................................. • Quali animali hanno ottenuto lo stesso numero di preferenze? ................................. 87

cavallo

tartaruga

pesce

gatto

cane

Ideogramma


? e so imparar 1 Collega ciascun insieme di numeri alla sua targhetta.

numeri dispari

numeri maggiori di 50

numeri pari

3 Scopri la relazione tra numeri nelle

2 Collega ciascun animale al cibo di cui è ghiotto.

colonne.

= è ghiotto di...

La relazione è: ....................................

La relazione è: ....................................

88


so imparare? 4 Disegna le lancette in modo che ciascun orologio indichi la stessa ora dell’orologio numerico.

••••• 11

12

•••••

1

11 2

10

4

8 7

6

1

5

11 2

10 3

9

12

•••••

7

6

11 2

7

6

1 2 3

9

4

8

5

12

10 3

9

4

8

1

10 3

9

12

••••

4

8 7

5

6

5

5 Indica con una X le monete e i biglietti che adopereresti per comprare gli oggetti indicati.

6 Indica con una X ciò che pensi di ogni frase. 11

12

1

11 2

10

4

8 7

Il gatto è un quadrupede. Sì No Non so

6

5

Fra un’ora saranno le 8:50. È certo È possibile È impossibile 89

1 2

10 3

9

12

3

9 4

8 7

6

5

L’orologio segna le 15:30. È certo È possibile È impossibile


TECNOLOGIA e INFORMATICA

IL COMPUTER Abbiamo visto l’anno scorso che, per scrivere, devi usare i tasti con le lettere dell’alfabeto, i numeri e altri segni presenti nella tastiera. 1 Controlla quanto li conosci circondando quelli qui indicati sulla tua tastiera e provandoli. Collega poi ciascuno al riquadro che ne descrive il compito.

tasto fissamaiuscole: se è premuto scrivi tutto maiuscolo; per tornare al minuscolo, si preme di nuovo

tasto canc: è il tasto che ti permette di cancellare andando avanti di uno spazio

3 6

barra spaziatrice: crea uno spazio tra una parola e l’altra

tasto invio: ti permette di andare a capo o di far eseguire un comando al computer

1 2

tasto maiuscole: lo tieni premuto quando digiti la lettera che vuoi scrivere in maiuscolo tasto backspace: è il tasto che ti permette di cancellare tornando indietro di uno spazio

7

4

Canc

tasto Alt Gr: è il tasto che ti permette di scrivere i segni [ ] @ # che si trovano in basso a destra nei tasti con tre segni

Alt Gr

5 6

5 7

1 2 3

90

4


il COMPUTER

DISEGNARE CON PAINT Nel tuo computer c’è un programma molto facile da usare con cui puoi divertirti a disegnare. Si chiama PAINT, che in inglese significa, appunto, disegnare. 1 Segui le indicazioni e ben presto potrai disegnare con Paint. • Accendi il computer e il monitor. • Clicca con il pulsante sinistro del mouse su start. • Clicca su Tutti i programmi. • Scegli Accessori. • Clicca su Paint.

Ed ecco come appare sul monitor la videata di PAINT. Osservala con attenzione. barra degli strumenti per disegnare

pulsante per chiudere Paint

seleziona parte cancella (gomma) scegli colore matita

foglio di lavoro

riempi (secchiello) ingrandisci pennello

aerografo

testo

linea (retta)

curva

rettangolo

poligono

ellisse

tavolozza dei colori

91

seleziona

rettangolo arrotondato


TECNOLOGIA e INFORMATICA

STRUMENTI PER DISEGNARE La matita

• Con il tasto sinistro del mouse scegli lo strumento matita . • Scegli un colore dalla tavolozza . • Traccia a tuo piacere alcune linee, creando un disegno semplice. • Scegli un altro colore e traccia nuove linee nel tuo disegno.

Il pennello

• Con il tasto sinistro del mouse scegli lo strumento pennello . • Scegli la dimensione e la forma del pennello. • Scegli un colore dalla tavolozza. • Vai con il mouse sul foglio di Paint e traccia delle linee, componendo un disegno. • Scegli un altro colore e traccia altre linee. Disegna in libertà, dando spazio alla fantasia! L’aerografo

• Con il tasto sinistro del mouse scegli lo strumento aerografo . • Scegli la dimensione dello spruzzo. • Scegli un colore dalla tavolozza. E ora procedi come hai già fatto con il pennello: cambia più volte forma e colore di questo strumento e lasciati guidare dal tuo estro di pittore. 92


i l COM PUTER Il secchiello

• Con gli strumenti matita

e pennello

disegna a tuo piacere delle figure con un contorno chiuso. • Scegli con il tasto sinistro del mouse lo strumento secchiello . • Scegli un colore e vai con il mouse sul foglio di lavoro di Paint. • Clicca su una delle figure che hai disegnato. La figura si riempirà del colore che hai scelto. • Ripeti la stessa procedura cambiando colore per ogni figura. La gomma

• Scegli lo strumento gomma e la sua dimensione. • «Scarabocchia» con la gomma sul disegno. Come vedi spariscono delle parti. Questo ti fa capire che se sbagli puoi sempre rimediare cancellando.

La casella testo

Ora puoi «firmare» il tuo disegno. • Scegli lo strumento testo . • Vai con il mouse sul foglio di Paint: ti compare una casella tratteggiata con il cursore che lampeggia. • Clicca su Visualizza: compare una finestra da cui puoi scegliere il carattere e il corpo del testo. Fai le tue scelte. • Scrivi il tuo nome. Ora il disegno è firmato! 93


TECNOLOGIA e INFORMATICA Le linee rette

• Seleziona lo strumento linea retta . • Scegli il colore e lo spessore della linea. • Vai sul foglio di Paint e traccia delle linee rette. • Scegli un altro colore e spessore. • Vai sul foglio di Paint e disegna un triangolo. • Scegli il secchiello e un colore. Vai sul foglio di Paint e riempi di colore il triangolo.

Le linee curve

• Seleziona lo strumento linea curva . • Scegli il colore e lo spessore. • Vai con il mouse sul foglio di Paint, trascinalo e poi rilascia il pulsante: compare ancora una linea retta. • Posiziona il mouse su un punto qualsiasi di questa linea e trascinalo. Puoi notare che la linea retta «si curva» come decidi tu! • Fai qualche esperimento, ripetendo tante volte questa procedura: scoprirai che puoi disegnare linee curve aperte e chiuse. • Se hai disegnato linee curve chiuse prova a usare il secchiello per colorarle.

94


i l COM PUTER Le forme geometriche

Con Paint puoi disegnare tanti tipi di forme geometriche utilizzando i pulsanti a lato. • Scegli la forma che desideri. Vai sul foglio di Paint e trascina il mouse. • Compare la forma geometrica che hai scelto. • Prima di disegnare una forma geometrica puoi decidere il colore principale e il colore di sfondo. Vediamo come devi fare. • Per scegliere il colore principale clicca sulla tavolozza con il pulsante sinistro del mouse. • Per scegliere il colore di sfondo clicca sulla tavolozza con il pulsante destro del mouse.

• Dopo aver scelto i colori, puoi scegliere fra 3 pulsanti diversi per disegnare le tue forme. Pulsante 1

pulsante 1

Pulsante per forma vuota con contorno del colore principale che hai scelto. Pulsante 2

Pulsante per forma piena con contorno del colore principale e regione interna con colore secondario. Pulsante 3

Pulsante per forma piena del colore principale e senza contorno. Fai diversi esperimenti scegliendo tutte le diverse combinazioni possibili di forme e colori.

95

pulsante 2 pulsante 3


TECNOLOGIA e INFORMATICA

DUPLICA I TUOI DISEGNI Con Paint puoi fare tutte le copie che vuoi di un tuo disegno. • Dopo aver fatto un disegno, scegli lo strumento seleziona . • Posiziona il mouse in alto a sinistra dell’oggetto che vuoi duplicare. • Trascina il mouse e circonda l’oggetto con la cornice tratteggiata. • Ora l’oggetto è selezionato. • Clicca su Modifica e su Copia. • Clicca su Modifica e su Incolla. • Ora trascina l’oggetto in un’altra posizione… e il gioco è fatto!

SALVA IL TUO DISEGNO Quando hai terminato il tuo disegno non dimenticarti di salvarlo. • Clicca su File. • Clicca su Salva con nome. • Appare una finestra: nel riquadro Nome file digita il titolo del tuo disegno, per esempio: Disegno 1. • Nella casella Salva in: scegli Desktop. • Clicca sul pulsante Salva. Ora il disegno è salvato. La sua icona appare sul desktop. 96


STORIA

FACCIO IL PUNTO! Il tempo vola quando mi alleno in piscina

la notte e o n r io g Il

il tempo è…

Il sole e la pioggia

Il tempo passa e io divento sempre più alto/a

Collega le definizioni di tempo che trovi qui sotto alle frasi appese su Olmo, usando i colori corrispondenti.

tempo personale tempo ciclico

tempo meteorologico tempo che passa e trasforma 97


STORIA

LA SUCCESSIONE Leggi le frasi scritte da Luca.

Io Ricordo!

Quest’estate sono andato in montagna.

Ho dormito al Rifugio dell’Aquila, una casetta tutta di legno, e ho pescato nel Lago blu. Ora sono di nuovo a scuola e… non vedo l’ora che sia Natale: andrò a sciare con i miei cugini!

I fatti che accadono uno dopo l’altro, in successione, possono essere collocati su una linea del tempo. La linea del tempo indica il tempo che passa.

Leggi e completa.

prima

ora

dopo

Prima Luca è andato in ......... Ora Luca è ................................ A .................................... andrà ...................................................... ...................................................... a ..................................................

Io Ricordo!

I fatti accaduti prima fanno parte del passato, quelli che si verificano ora fanno parte del presente, quelli, invece, che accadranno dopo fanno parte del futuro.

98

Olmo RACCONTA (p. 57) io ASCOLTO


il TEM P O e le AZIONI

LA LINEA DEL TEMPO Leggi e disegna nel riquadro un luogo che hai visitato durante le vacanze.

classe prima

vacanze

prima

poi

classe seconda

infine

Osserva la linea del tempo e completa con le parole del tempo. .........................

è finita la scuola, ......................... sono andato/a in vacanza,

.........................

sono tornato/a a scuola e sono in seconda!

Completa i pezzi del puzzle dell’estate: raccontano fatti che fanno parte del tuo passato. ............................

Ho conosciuto nuovi amici: ........

..............................................................

.............................................................

..............................................................

.............................................................

A Ferragosto ero

Poi

Prima

Per non dimenticare ciò che avevo imparato, ho ........................................ .................................................................

Imparo dall’ESPERIENZA

99

Infine


STORIA

LA CONTEMPORANEITÀ Leggi le immagini e completa.

Mentre Luca era

................................................................................

.............................................

un pastaio

............................

nel suo laboratorio. Nello stesso momento un medico era ..........

......................................................................................................

. Contemporaneamente i bambini

.............................................................................................................. ...........................................................................

al parco e un impiegato

all’ufficio postale.

Io Ricordo!

I fatti che accadono nello stesso momento sono contemporanei. Le parole che indicano la contemporaneità sono mentre, nello stesso momento, contemporaneamente.

100

Olmo RACCONTA (p. 57) io ASCOLTO


il TEM P O e le AZIONI

NELLO STESSO MOMENTO Lavora con un compagno e completa con i disegni.

SUCCESSIONE

prima… dopo… infine…

CONTEMPORANEITÀ mentre…

Giugno

Luglio

Agosto

Io

Il mio compagno

Segui la freccia rossa e completa con i fatti e le parole della successione. .............................

, a giugno, io

.......................................................

,

.................................................. ..........................................

Prima il mio compagno era

,

.....................................

a luglio

ad agosto ....................................................... .

.....................................................................................

,

............................

,

.............................................................................. ...........................................................................................

.

Segui la freccia verde e completa con i fatti che avvengono contemporaneamente.

A giugno, mentre io

.................................................................................................................................

,

il mio compagno ........................................................................................................................................... A luglio io

...................................................................................................................................

e intanto

il mio compagno ........................................................................................................................................... Ad agosto io

................................................................................................................................................

;

Contemporaneamente il mio compagno

..........................................................................................

Imparo dall’ESPERIENZA

101


STORIA

CAUSA • EFFETTO Osserva che cosa ha fatto Luca e rispondi.

Causa

Fatto

Perché prima… Che cosa è successo (il fatto)? Perché il vaso si è rotto?

Effetto

perciò dopo… ................................................................................................................

............................................................................................................................

Il vaso si è rotto, perciò che cos’è successo dopo?

...........................................................................

Colora i quadratini così: fatto, causa e conseguenza, e racconta a voce.

Io Ricordo!

Ogni fatto è provocato da una causa, cioè da un altro fatto che lo fa accadere. Per spiegare la causa dei fatti usiamo la parola perché. Ogni causa è seguita da un effetto, cioè da un altro fatto che ne è la conseguenza. Per spiegare gli effetti o conseguenze usiamo la parola perciò.

102

Olmo RACCONTA (p. 57) io ASCOLTO


il TEM P O e le AZIONI

PERCHÉ • PERCIÒ Segna con una X e completa con il disegno.

La mia amica Sara è felice. Quale sarà la causa? è stata sgridata compie gli anni

La gabbia è aperta. Quale sarà l’effetto? l’uccellino volerà via l’uccellino richiuderà la porticina Scrivo due effetti e due cause possibili. ..............................................................................................

In classe fa molto caldo, perciò ..............................................................................................

..............................................................................................

Oggi non vado a scuola perché ..............................................................................................

Imparo dall’ESPERIENZA

103


STORIA

IL TEMPO SI MISURA Il calendario ci indica tutti i giorni, le settimane e i mesi che ci sono in un anno. I giorni di un anno sono 365. Ogni quattro anni, però, c’è un giorno in più: è il 29 febbraio e l’anno si dice bisestile.

Ottobre lun

3 10 17 24 31

mar

4 11 18 25

mer

5 12 19 26

gio

6 13 20 27

2011

ven

7 14 21 28

sab

1 8 15 22 29

dom

2 9 16 23 30

Portate in classe un calendario e registrate le vostre osservazioni.

In quale anno siamo?

..................................................................................................

Quale anno verrà dopo?

................................................................................................

Quanti sono i mesi dell’anno?

.......................................................................................

Quali sono i mesi con 30 giorni?

..............................................................................................................

Quali sono i mesi con 31 giorni?

..............................................................................................................

Qual è il mese più corto?

...........................................................................................................................

Qual è il primo mese dell’anno?

..............................................................................................................

Con quale mese termina l’anno?

.............................................................................................................

I mesi dell’anno indicano un tempo ciclico?

........................................................................................

A che cosa corrispondono i numeri del calendario? .......................................................................... Che cosa indicano i numeri rossi?

...........................................................................................................

Quante settimane ci sono in un mese? .................................................................................................. In quale anno sei nato/a?

...........................................................................................................................

Io Ricordo!

Il trascorrere del tempo si misura in ore, giorni, settimane, mesi, anni. Il calendario è lo strumento che misura il tempo di un anno.

104

Imparo dall’ESPERIENZA


MISURO il TEM PO

O N

a im r p es

ta

un

no

ra ve

IN VE R

Osserva il disegno e rispondi a voce alle domande.

te

a

ut

Quanto dura ogni stagione? Quando comincia la primavera? E l’autunno? Osserva la linea del tempo che rappresenta i mesi dell’anno e colorala come indicato:

l’anno scolastico

GEN

FEB

MAR

APR

MAG

Quanto dura un anno scolastico?

GIU

il tempo delle vacanze

LUG

AGO

SET

OTT

NOV

DIC

............................................................................................................

Quanto durano le vacanze? ....................................................................................................................... Quale dei due periodi dura di più?

.........................................................................................................

Per registrare la durata di questi due periodi di tempo hai utilizzato come misura: il mese la settimana Imparo dall’ESPERIENZA

105


STORIA

QUANTO DURA UN GIORNO? In questa pagina puoi vedere rappresentata una giornata di Luca con un cerchio diviso in 24 spicchi. Ogni spicchio è un’ora.

Io Ricordo! Mattino, pomeriggio, sera e notte formano un giorno lungo 24 ore.

Leggi la legenda e scopri che cosa fa Luca in una giornata e quanto tempo dedica alle sue attività. Legenda 23

24

1

ore di sonno ore dei pasti ore di TV

2

22

3

ore di scuola ore di gioco

4

21

5

20

un

gior

6

no

19 18

7

17

8

A che ora si alza Luca? Quante ore trascorre a scuola? Quanto tempo trascorre davanti alla TV? Quanto tempo dedica al gioco?

9

16 15

10 14

13

12

11

Usa la legenda di Luca per colorare le ore della tua giornata.

Puoi così scoprire che: dormi ................................... ore studi ................................... guardi la TV ................................... giochi ................................... 106

Olmo RACCONTA (p. 57) io ASCOLTO


MISURO il TEM PO

L’OROLOGIO Io Ricordo!

Sul quadrante dell’orologio i numeri indicano le ore del giorno e si leggono con la lancetta corta. I trattini, invece, indicano i minuti e si leggono con la lancetta lunga.

Lo strumento per misurare la durata delle ore è l’orologio. L’orologio serve per misurare la durata degli eventi in modo uguale per tutti.

Minuti

Ore

5 minuti

ore 12: è mezzogiorno o mezzanotte

11 11

12

45 minuti, cioè tre quarti d’ora

2 3

9

2 3

9 4

8 7

4

8 6

1

10 1

10

7

12

6

5

5

30 minuti, cioè mezz’ora

Sono le 9 esatte! La lancetta corta è sul 9 e quella più lunga è sul 12.

15 minuti, cioè un quarto d’ora

L’ora è formata da 60 minuti. Ecco perché sul quadrante ci sono 60 piccoli trattini.

Scrivi l’ora segnata da ogni orologio. 11

12

1

11 2

10 9

4 7

6

1

5

......................................

Imparo dall’ESPERIENZA

11 2

10 3

8

12

9

6

11 2

9

4 7

1

10 3

8

12

4 7

......................................

6

5

......................................

107

1 2

10 3

8

5

12

9

3 4

8 7

6

5

......................................


STORIA

MEZZOGIORNO • MEZZANOTTE Un giorno è formato da 24 ore, ma sul quadrante dell’orologio ne sono segnate soltanto 12. Per completare un giorno interno, le lancette devono percorrere due giri completi. Indica come si leggono le ore…

… al primo giro…

11

12

… al secondo giro…

2

10

21

16 19

5

6

15

20

4 7

13

22 3

9 8

24

23

1

17

18

1 l’una

7

..........................

13 le tredici

19

..........................

2 le due

8

..........................

14

..........................

20

..........................

3

..........................

9

..........................

15

..........................

21

..........................

4

..........................

10

..........................

16

..........................

22

..........................

5

..........................

11

..........................

17

..........................

23

..........................

6

..........................

12 mezzogiorno

18

..........................

24 mezzanotte

Disegna le lancette. 11

12

1

11 2

10 9

6

11 2

9

4 7

1

10 3

8

12

6

2

9

4 7

5

1

10 3

8

12

7

Sono le 16 108

4

8

5

Sono le 12

3

6

5

Sono le 24 Imparo dall’ESPERIENZA


MISURO il TEM PO

IL GIORNO E LE ORE Oggi metti l’orologio e utilizzalo per registrare a che ora svolgi alcune attività e quanto durano! Disegna le ore negli orologi.

Vado a scuola

Pranzo

Mi alzo

Faccio i compiti Vado a dormire Gioco Leggi, poi colora nell’orologio lo spazio di tempo passato e misura la durata. Sono andato a casa di Filippo alle quattro del pomeriggio e sono andato via alle sette. Imparo dall’ESPERIENZA

109

11

12

1 2

10 9

3 4

8 7

6

5


STORIA

TUTTO HA UNA STORIA Io Ricordo!

Con il passare del tempo tutto cambia e perciò tutto ha una storia: le persone, gli animali, le cose, i popoli, persino la Terra. Conoscere la storia di qualcosa significa conoscerne i cambiamenti nel tempo e capire perché sono avvenuti.

Osserva sulla linea del tempo i cambiamenti avvenuti e dai un titolo a ciascuna storia, come nell’esempio.

migliaia di anni

cento anni fa

oggi

La storia dell’orologio

La storia ..................................

La La storia storia .................................. .................................. 110

Olmo RACCONTA (p. 58) io ASCOLTO


il TEMPO e la STORIA

LA STORIA DEI GIOCATTOLI Con l’insegnante e i compagni provate ad allestire un museo dei giocattoli del passato, per ricostruirne la storia.

Io Ricordo! Anche i giocattoli hanno una storia e ci parlano dei cambiamenti nel tempo.

Come fare?

1. Intervistate i nonni e i genitori per conoscere quali erano i loro giocattoli; 2. ricercate alcuni giocattoli del passato, anche in foto; 3. compilate una scheda di presentazione di ogni giocattolo: che cos’è? Di che materiale è fatto? A chi apparteneva? Quando? Viene usato anche oggi?

’è? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . s o c e h C ateriale è fatto? m e h c i D .........

. ........

parteneva? A chi ap . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .........

Questi sono due esempi di giocattoli del passato che abbiamo trovato e collocato sulla linea del tempo, dal più antico al più recente.

... ....... ......... ... ... .....

... ......

.

? .... .. ..... ...... ...... ..... .. . Quando to ancora oggi? a s u e n Vie . .........

.. .......

. .. . .. . ... .... . .. . ... . .. .. .. . .

Questo è il cavallo a dondolo della nonna di Elisa.

Questa è la bambola della mamma di Marco.

È fatto di ...........................................

È fatta di ............................................

4. Analizzate le differenze rispetto ai giocattoli di oggi. I giocattoli di oggi rispetto a quelli del passato sono… Imparo dall’ESPERIENZA

111


STORIA

LA SCUOLA DI IERI E DI OGGI Oggi nella classe di Luca ci sono i nonni. Stanno raccontando ai bambini comâ&#x20AC;&#x2122;era la scuola quando la frequentavano loro. Leggi le testimonianze dei nonni sugli oggetti che utilizzavano e scrivi accanto come sono quelli che utilizzi tu oggi.

Ieri

Oggi

Per andare a scuola avevamo delle cartelle di cuoio nere.

Si usano gli zaini, che sono ............................. ............................. .............................

I nostri banchi erano di legno con il piano inclinato.

I banchi sono ..............................................

Per colorare i disegni usavamo solo matite di legno.

Per colorare si usano

........................................................................

...............................

........................................................................

112


il TEMPO e la STORIA

Salendo in soffitta con la nonna è possibile che tu trovi oggetti come questi…

Completa con le informazioni che ricavi da questi oggetti del passato.

Il quaderno della nonna è ..................................

.......................................................

e con la copertina

....................

. È molto diverso da quelli che uso io per scrivere. I miei quaderni sono

..........................................................................................................................................

.

Per non parlare del pennino e dell’inchiostro! Io uso ............................................................................................................................................................... . Che cosa ci sarà stato dentro la cartella della nonna? Segna con una X gli oggetti giusti.

Io Ricordo!

I racconti dei nonni e gli oggetti vecchi sono prove della vita passata, ci aiutano a capire le trasformazioni avvenute nel tempo.

Imparo dall’ESPERIENZA

113


STORIA

LA STORIA PERSONALE Luca racconta la sua storia in ordine di successione sulla linea del tempo. Osserva e completa.

Nel bambino è cambiato… il colore degli occhi la statura

l’età

il nome

il peso

Colora il disegno che mostra come sarà Luca tra qualche anno. Registra i cambiamenti avvenuti nella tua persona con l’aiuto dei tuoi genitori, poi completa la tabella.

Confronto… Il mio peso La mia altezza Il mio numero di scarpe

a 2 anni

a 4 anni

adesso

..................................

..................................

..................................

chilogrammi

chilogrammi

chilogrammi

..................................

..................................

..................................

centimetri

centimetri

centimetri

..................................

..................................

..................................

Io Ricordo!

Anche le persone hanno una storia: sono nate, sono cresciute, sono cambiate e vivono esperienze che le fanno crescere. Con il tempo continuano a cambiare e a maturare.

114


il TEMPO e la STORIA

I RICORDI Disegna un episodio del tuo passato che ricordi bene, poi raccontalo.

Avevo ................................................. anni; mi trovavo ............................................................................. Ero con ............................................................................................................................................................ e stavo

...........................................................................................................................................................

È successo che

............................................................................................................................................

. .

Confronta il tuo disegno con quello dei compagni e rifletti con loro.

Chi è andato più indietro nel tempo?

....................................................................................................

Come si può fare per avere informazioni su ciò che non si ricorda?

.............................................

............................................................................................................................................................................

Io Ricordo!

Per ricostruire la storia personale si deve andare indietro nel tempo. Anche i ricordi sono importanti per ricostruire i fatti accaduti nel passato ma non bastano, perché non è possibile ricordare proprio tutto.

Imparo dall’ESPERIENZA

115


STORIA

LE FONTI DI INFORMAZIONE Per avere informazioni su ciò che riguarda la sua vita passata, Luca ha utilizzato… Qual è la prima parola che ho detto? Che età avevo?

Qui prendevo ancora il latte con il biberon!

i ricordi dei familiari

le foto e le videoregistrazioni

Queste sono le mie scarpine?

Questa è la mia prima pagella!

gli oggetti del suo passato

i documenti scritti

Io Ricordo!

I ricordi dei familiari, le foto, gli oggetti, i documenti scritti sono testimonianze del passato. Queste testimonianze si chiamano fonti. Le fonti ci danno informazioni sulla vita passata, ci aiutano a ricostruire la storia e a comprendere i cambiamenti avvenuti.

116


il TEMPO e la STORIA

LE FONTI MATERIALI Con l’aiuto dei familiari, cerca in casa degli oggetti del tuo passato: giocattoli, accessori per mangiare o per dormire, abiti… e portali a scuola. Completa la tabella con i disegni.

Nel passato

Io Ricordo! Gli oggetti del passato sono fonti materiali.

Oggi

Qual era/è il mio giocattolo preferito?

Che cosa usavo/uso per mangiare?

Con che cosa mi addormentavo/mi addormento?

Interroga gli oggetti e ricava le informazioni sulla tua vita passata.

Queste fonti materiali raccontano… una storia vera una storia fantastica Da queste fonti materiali puoi capire che le tue abitudini… sono sempre le stesse sono cambiate Imparo dall’ESPERIENZA

117


STORIA

LE FONTI VISIVE Io Ricordo!

Incolla nei riquadri foto e disegni di quando eri piccolo/a, per ricordare e ricostruire fatti e situazioni del tuo passato.

Le fotografie, i filmati, i disegni sono fonti visive.

quando ero piccolo/a

come sono adesso

come disegnavo da piccolo/a

come disegno adesso

Confronta le fonti e cancella l’affermazione sbagliata.

riesco a capire com’ero nel passato con il passare del tempo sono migliorate le mie capacità le informazioni che mi danno le foto e i disegni sono false 118

Imparo dall’ESPERIENZA


il TEMPO e la STORIA

LE FONTI ORALI Intervista i tuoi familiari e chiedi loro di raccontarti qualche ricordo del passato. Poi, sulla base di quanto ti avranno detto, completa i fumetti.

Io Ricordo! I racconti sui fatti del passato che le persone fanno a voce sono fonti orali.

Quando ero una giovane ragazza indossavo

...........................................

................................................................

Ricordo la mia prima bicicletta, era

...........................................

................................................................

Quando avevo la tua età guardavo anch’io la televisione, ma era

...........................................

................................................................

Non dimenticherò mai il giorno in cui ho acquistato la mia prima auto, era una .................................................................................

Quando ero alla scuola dell’infanzia ................................................................. .................................................................

Rispondi a voce.

Secondo te quali personaggi ricordano cose più lontane nel tempo? Perché? Imparo dall’ESPERIENZA

119


STORIA

LE FONTI SCRITTE Leggi il documento e completa.

Io Ricordo! Tutti i documenti scritti, certificati, inviti, lettere sono fonti scritte.

Questo documento è un attestato di partecipazione a ............................................................... .............................................................................................................................................................................

È stato compilato da .................................................................................................................................... .............................................................................................................................................................................

Dimostra che .................................................................................................................................................. .............................................................................................................................................................................

È servito per iscriversi al livello seguente?

............................................................................................

.............................................................................................................................................................................

Cerca altre fonti scritte che riguardano il tuo passato e quello della tua famiglia e descrivili. ............................................................................................................................................................................. .............................................................................................................................................................................

120

Imparo dall’ESPERIENZA


il TEMPO e la STORIA

LA MIA STORIA IN LINEA Con l’aiuto dell’insegnante, racconta la tua storia sulla linea del tempo.

1. Prendi dei fogli bianchi, uno per ogni anno della tua vita, dalla nascita a oggi. Su ciascun foglio descrivi un episodio del tuo passato di cui tu abbia una prova: una foto; un oggetto; un disegno; la testimonianza di un familiare… 2. Ordina i fogli e le fonti in successione come vedi qui sotto.

periodo dell’asilo nido

periodo della scuola dell’infanzia

periodo della scuola primaria

3. Scrivi infine la storia della tua vita sul quaderno.

Io Ricordo!

Le fonti materiali, orali, visive, scritte sono le prove che i fatti del passato sono autentici. Le fonti di informazione documentano fatti di una storia vera.

Imparo dall’ESPERIENZA

121


laboratorio cittadinanza attiva

CRESCERE SANI E FELICI Ogni bambino ha il diritto di crescere sano e felice. Ă&#x2C6; dunque necessario soddisfare i suoi bisogni fondamentali. Osserva i disegni e scrivi sui puntini i bisogni-diritti di ciascun bambino. essere amato e protetto

............................................................

............................................................

essere curato

............................................................

122


Ogni bambino non ha solo dei diritti, deve anche rispettare certe regole: in casa, a scuola, per stradaâ&#x20AC;Ś Osserva i disegni e scrivi che cosa è bene fare.

................................................................... ................................................................... ................................................................... ...................................................................

................................................................... ................................................................... ................................................................... ...................................................................

................................................................... ................................................................... ................................................................... ...................................................................

123

educazione alla cittadinanza


? e so imparar Nelle pagine precedenti hai imparato tante cose che riguardano il tempo che passa. Il tempo e le azioni Osserva e rispondi.

La mamma cucina. Il bambino fa i compiti.

Queste azioni avvengono

..........................................................................................................................

Riscrivi le frasi unendole con una parola della contemporaneitĂ . ............................................................................................................................................................................

Il tempo si misura Leggi il fumetto e disegna le lancette nel quadrante.

11

12

1 2

10

Sono le otto e venti. Speriamo di non fare tardi a scuola!

9

3 4

8 7

6

5

Il tempo si ricostruisce Scrivi accanto a ogni oggetto di che tipo di fonte si tratta.

................................................

................................................

................................................

................................................

124


G EOG RAFIA

FACCIO IL PUNTO! La scuola

Destra e sinistra

L’orto del nonn o

lo spazio è… o le Dove ci son aziali navicelle sp

Davanti e dietro

Per me lo spazio è ... ... ... ... ... ... ... ... ...

Il parco all’aria aperta

... ... ..

... ... ... ... ... ... ... ... ...

... ... ..

Scrivi sul foglietto che cos’è lo spazio per te. Poi fai un disegno a piacere e descrivilo utilizzando le parole dello spazio:

destra/sinistra • davanti/dietro • sopra/sotto 125


GEOG RAFIA

DALLA SCUOLA… Oggi i bambini della seconda C escono per andare in ludoteca. B

C

Via Volta

zza a i P

Dant

e

Via Malta

Via Roma

1

D

Via Giotto

A

Via Po

2

Viale Mazzini

Via Luna

3

Osserva e rispondi.

La scuola si trova in A3. Che cosa c’è in C3? ........................................ Che cosa c’è in B2? ........................................ Dov’è l’edicola? ........................................ Dov’è la ludoteca? ........................................ 126

Olmo RACCONTA (p. 61) io ASCOLTO


mi ORI ENTO nel lo SPAZIO

… ALLA LUDOTECA Completa la descrizione del percorso che i bambini della seconda C seguono dalla scuola alla ludoteca, poi traccialo con la matita rossa sul disegno nella pagina accanto.

I bambini escono da scuola e percorrono via .................................. . Al semaforo svoltano a .................................. e percorrono viale .................................. . Passano davanti alla pasticceria e al ................................................. . Attraversano sulle strisce pedonali e percorrono via ....................................... . L’insegna «Ludoteca» indica che sono arrivati! Quali indicazioni hai utilizzato per descrivere il percorso dei bambini? Segnale con una X.

viale Mazzini

via Luna

via Roma

via Giotto

Quale altro percorso possono compiere i bambini per raggiungere la ludoteca? Traccialo con la matita blu.

Quali altri elementi possono utilizzare i bambini per trovare la direzione?

Io Ricordo!

I nomi delle vie, i semafori, i negozi sono punti di riferimento. I punti di riferimento servono per orientarsi nello spazio e capire quale direzione prendere.

Scrivi su un foglio i punti di riferimento che incontri per recarti a scuola. Olmo RACCONTA (p. 61) io ASCOLTO

127


GEOG RAFIA

ELEMENTI FISSI E MOBILI I bambini sono in piazza e si guardano intorno… Cercano elementi che non si possono spostare ed elementi che si possono muovere. Osserva anche tu la piazza, completa le tabelle e rispondi.

Elementi fissi

Elementi mobili

...................................................

...................................................

...................................................

...................................................

...................................................

...................................................

...................................................

...................................................

...................................................

...................................................

• Quali elementi ti aiutano a riconoscere un luogo e a orientarti nello spazio? elementi fissi elementi mobili • Perché? • I punti di riferimento sono: mobili fissi

Io Ricordo!

Ogni spazio è caratterizzato da elementi fissi, che non si possono spostare, e da elementi mobili, che si possono muovere.

128

Olmo RACCONTA (p. 61) io ASCOLTO


laboratorio cittadinanza attiva

I SEGNALI STRADALI Quando giri a piedi o in bicicletta, per le strade del tuo paese o del quartiere dove abiti, devi conoscere il linguaggio della segnaletica stradale per muoverti con sicurezza. Il semaforo è un segnale luminoso. Scrivi sui puntini come ti devi comportare.

Il semaforo è rosso, io mi ................................................ Il semaforo è verde, io mi ................................................ Il semaforo è giallo, io ................................................

Le strisce pedonali sono segnali orizzontali. Scrivi che cosa devi fare quando attraversi la strada.

Prima di attraversare la strada, guardo bene a ........................ ...........................

e a ........................................................................ .

Non attraverso mai vicino a una curva!

I cartelli stradali sono segnali verticali.

I cartelli triangolari segnalano un pericolo, quelli rotondi indicano un divieto e quelli rettangolari o quadrati danno informazioni. Scrivi sui puntini che cosa indicano i cartelli stradali illustrati. foto limite velocità 80

.......................................................

.......................................................

129

.......................................................

educazione stradale


GEOG RAFIA

GLI SPAZI PUBBLICI Per raggiungere la ludoteca i bambini sono passati vicino a questi spazi. A che cosa servono gli spazi fotografati? Scrivilo sui puntini.

Il centro sportivo serve per ...........................

Il supermercato serve per ..............................

..................................................................................

..................................................................................

Leggi e rispondi.

• Questi spazi appartengono a tutti i cittadini non sono a disposizione di tutti Spiega a voce che cosa significa questa affermazione.

• La tua casa è uno spazio privato. L’edicola serve per

............................................

..................................................................................

Organizza con l’insegnante e i compagni un giro in città o nel paese dove vivi. Fotografate i luoghi pubblici che incontrate, poi a scuola fate un cartellone e scrivete accanto a ciascuno la funzione che ha.

Io Ricordo!

Gli spazi pubblici sono luoghi che tutti possono frequentare. Si chiamano anche servizi perché hanno ciascuno una funzione , che permette alle persone di vivere meglio.

130


mi ORI ENTO nel lo SPAZIO

SPAZI APERTI O CHIUSI? Anche tu frequenti certamente alcuni spazi pubblici, per esempio la piscina. Descrivi sul quaderno il percorso da casa alla piscina e completa la tabella con i nomi degli spazi pubblici che incontri e la funzione che hanno.

Spazi pubblici

Funzione (serve per…)

..................................................................................

..................................................................................

..................................................................................

..................................................................................

..................................................................................

..................................................................................

..................................................................................

..................................................................................

Io Ricordo! Ovunque ti trovi sei immerso/a in uno spazio, che può essere chiuso (cioè delimitato) oppure aperto.

Gli spazi pubblici che hai incontrato sono: spazi aperti spazi chiusi Imparo dall’ESPERIENZA

131


GEOG RAFIA

I PUNTI DI OSSERVAZIONE I bambini della seconda C sono ritornati a scuola e ora sono in giardino. Vogliono disegnare l’edificio scolastico. Osserva la posizione di Sara e di Matteo.

Questa è la scuola vista di fronte. Chi la vede così? Sara Matteo

Questa è la scuola vista di lato. Chi la vede così? Sara Matteo

Scopri da dove stanno guardando la scuola Sara e Matteo e inserisci le parole al posto giusto.

da dietro

Questa è la scuola vista ....................................

dall’alto

Questa è la scuola vista .................................... 132


DISEGNO lo SPAZIO

DA DOVE GUARDI? Scrivi da quale posizione osservi i seguenti oggetti e completa con il disegno.

.....................................................

.....................................................

dallâ&#x20AC;&#x2122;alto

.....................................................

di fronte

.....................................................

di fronte

.....................................................

.....................................................

Io Ricordo! Divertiti a osservare gli oggetti presenti in classe da posizioni diverse e prova a disegnarli. Imparo dallâ&#x20AC;&#x2122;ESPERIENZA

133

Il punto da dove si guarda un oggetto si chiama punto di osservazione o di vista.


GEOG RAFIA

LA PIANTA DI UN OGGETTO I bambini della seconda C stanno facendo un gioco facile e molto divertente. Appoggiano su dei fogli alcuni oggetti e ne ripassano il contorno. Collega ogni oggetto al suo contorno.

Disegna il contorno di alcuni oggetti che hai nell’astuccio, poi fai indovinare ai compagni gli oggetti utilizzati.

Io Ricordo!

Tutte le volte che tracci il contorno di un oggetto, ne fai la pianta a grandezza naturale. La pianta di un oggetto è la sua immagine vista dall’alto.

Osserva e rispondi.

Disegno

Pianta • Il contorno della chioma dell’albero è stata disegnata a grandezza naturale? Sì No Rifletti su questa domanda e poi leggi la pagina successiva.

Com’è possibile disegnare un albero visto dall’alto? 134


DISEGNO lo SPAZIO

RIMPICCIOLIRE SIGNIFICA… Io Ricordo!

Per disegnare la pianta di un oggetto o uno spazio molto grande bisogna rimpicciolirlo, cioè rappresentarlo più piccolo di come è nella realtà.

Per rimpicciolire un oggetto in maniera precisa, usa fogli con quadretti di diverse misure e segui il diagramma di flusso.

Osserva il disegno dell’oggetto nelle dimensioni reali. Prova con una matita. Quanti quadretti è lunga? ...........................................................

Conta lo stesso numero di quadretti e disegna la matita sui diversi reticoli.

Osserva: che differenza noti fra i tre disegni? ...........................................................

Imparo dall’ESPERIENZA

135


GEOG RAFIA

LA PIANTA DELL’AULA I bambini della seconda C vogliono disegnare su un foglio la pianta di uno spazio molto grande, come la loro aula. Che cosa devono fare? Colora il riquadro giusto.

Osservare lo spazio dall’alto dal basso . Devono ingrandire

rimpicciolire lo spazio.

Ecco la pianta dell’aula dei bambini della seconda C. Osserva e rispondi. Collega gli arredi ai disegni che li rappresentano nella pianta.

Perché gli oggetti disegnati nella pianta sembrano appiattiti? Fai una X sulla frase giusta.

sono rimpiccioliti

sono visti dall’alto e perciò non si vede sotto 136


DISEGNO lo SPAZIO Segui il diagramma di flusso e realizza la pianta della tua aula.

1. Misura con un quadernone il lato più lungo e quello più corto dell’aula. Il lato lungo dell’aula misura .................... quadernoni. Il lato più corto dell’aula misura .................... quadernoni.

2. Rimpicciolisci la realtà: ogni quadernone diventa un quadretto del foglio. Il lato lungo dell’aula diventa .................... quadretti. Il lato corto dell’aula diventa .................... quadretti.

3. Disegna il contorno dell’aula contando bene i quadretti.

4. Misura allo stesso modo i banchi, la cattedra e la lavagna e disegnali nella pianta. Imparo dall’ESPERIENZA

137


GEOG RAFIA

LA LEGENDA I bambini della seconda C hanno completato la pianta della loro aula con una legenda. Leggi la legenda della pianta dellâ&#x20AC;&#x2122;aula e completa con spiegazioni e simboli.

Io Ricordo! La legenda spiega il significato dei simboli utilizzati in una pianta per rappresentare gli elementi presenti.

Legenda

Disegno

Simbolo

Spiegazione

lavagna

..............................................

..............................................

..............................................

..............................................

..............................................

138


DISEGNO lo SPAZIO

LA PIANTA DEL CORTILE

Leggi, disegna il simbolo per ogni elemento e crea così la legenda.

Una quercia Cinque abeti Una casetta di legno

, lungo il fianco destro della scuola , dietro l’edificio scolastico , davanti alla fontana

Io Ricordo! I simboli della legenda sono disegni semplici, visti dall’alto e dalla forma più piccola rispetto a quella reale.

La rete di pallavolo

, a destra nel campetto della scuola

Il cesto del basket

, a sinistra nel campetto della scuola

Due panchine

, in fondo al vialetto.

Segui le indicazioni e completa con i disegni mancanti la pianta del cortile della scuola dei bambini della seconda C. 139


GEOG RAFIA

LA PIANTA DELLA CITTÀ I bambini della seconda C hanno portato in classe una pianta della loro città.

Io Ricordo!

Anche nella pianta della città, cioè la sua rappresentazione dall’alto e rimpicciolita, ci sono simboli; essi indicano elementi importanti come chiese, palazzi, musei, strade e ferrovie.

Legenda

se Ro

....................................

a Vi lia no ag M

a Vi

lle de

Scrivi che cosa indicano i simboli della legenda.

a Vi

lle de

ie en d r Ga

....................................

....................................

a Vi

lle de

ie en d r Ga

....................................

a Vi lia no ag M

Prova a inventare un simbolo per indicare il parco giochi e la scuola.

ale Vi

Parco giochi

ita er gh ar M

Scuola

Leggi la pianta della tua città in classe. Scopri il significato dei simboli e scrivi la legenda. Poi cerca la via in cui abiti e traccia con un pennarello rosso il percorso che compi da casa a scuola, segna altri percorsi che fai di solito con colori diversi. 140


DISEGNO lo SPAZIO

LO STRADARIO Oggi i bambini della seconda C leggono in classe lo stradario della loro città.

Io Ricordo!

Lo stradario è un libretto dove sono disegnate tutte le strade della città e, grazie al reticolo, con i numeri e le lettere, permette di orientarsi.

Indice vie via Principe Amedeo A3 via Moncalvo D5 piazza Gran Madre di Dio C5 via Vanchiglia B3 via Cavour A5 via Bonafous B4 via Plana A4 corso Cairoli A5

Utilizzando le coordinate, cerca le vie e le piazze indicate nell’indice. Segna sullo stradario i seguenti percorsi con i colori indicati:

da via Vanchiglia a Parco Michelotti da via Principe Amedeo a via Villa della Regina. Procurati lo stradario della tua città e, utilizzando le coordinate, scrivi la posizione di casa tua e dei luoghi che frequenti di solito. 141


GEOG RAFIA

I PAESAGGI Oggi i bambini della seconda C hanno ricevuto due cartoline da Luisa. 2

Tanti saluti dalla montagna!

Tanti saluti da Parigi!

P A R I S

1 Descrivi tutti gli elementi che vedi nelle foto, poi rispondi. Fotografia 1:

..............................................................................................................................................

.............................................................................................................................................................................

La maggior parte degli elementi che hai elencato sono stati creati dalla natura costruiti dall’uomo Fotografia 2:

............................................................................................................................................

.............................................................................................................................................................................

La maggior parte degli elementi che hai elencato sono stati creati dalla natura costruiti dall’uomo

Io Ricordo!

Esistono paesaggi naturali, dove prevalgono elementi naturali, e paesaggi antropici, dove prevalgono elementi artificiali, cioè costruiti dall’uomo.

142


LEGGO il PA ESAGGIO

L’UOMO TRASFORMA Osserva e completa la descrizione colorando il riquadro giusto.

Questo è il disegno del luogo dove trascorro le mie vacanze. Si vede un paesaggio di città campagna , dove prevalgono gli elementi naturali artificiali ; si tratta infatti, di un paesaggio naturale antropico . Aggiungo nel disegno questi elementi artificiali.

Completa la tabella.

Elementi artificiali

Funzione

case

Io Ricordo!

ponte

L’uomo modifica il paesaggio per adattarlo ai propri bisogni.

strada campi coltivati Imparo dall’ESPERIENZA

143


GEOG RAFIA

LA NATURA TRASFORMA L’uomo non è il solo responsabile dei cambiamenti del paesaggio.

Io Ricordo!

Rispondi alle domande e indica con una X quale fenomeno naturale ha prodotto il cambiamento del paesaggio.

Il paesaggio può essere modificato anche dai fenomeni naturali.

Perché la montagna si è abbassata?

scioglimento dei ghiacci frana vento e pioggia

Perché il bosco è scomparso?

scioglimento dei ghiacci frana vento e pioggia

Perché si è formato un lago?

scioglimento dei ghiacci frana vento e pioggia

144

Imparo dall’ESPERIENZA


laboratorio cittadinanza attiva

L’UOMO E L’AMBIENTE Che cosa possono fare i bambini per rispettare l’ambiente? Rispondi alle domande e scrivi sul quaderno i tuoi suggerimenti.

Causa

Io Ricordo! L’uomo modifica il paesaggio dove vive, per adattarlo ai propri bisogni, ma non sempre lo rispetta.

Effetto Per evitare le frane…

Perché l’uomo taglia gli alberi?

Che cosa provoca?

Per non sporcare l’acqua… Che cosa scarica nel mare?

Che cosa provoca?

Per non sporcare l’aria… Che cosa diffonde nell’aria?

Che cosa provoca?

Che cosa significa inquinamento? Discutine a voce e scrivi sui puntini un’altra espressione che abbia lo stesso significato. ............................................................................................................................................................................

145

educazione ambientale


? e so imparar Nelle pagine precedenti hai imparato tante cose che riguardano lo spazio intorno a te. Osserva il disegno e scrivi sul quaderno:

• gli elementi naturali • gli spazi aperti • le tracce del passato

• gli elementi artificiali • gli spazi chiusi • i luoghi che offrono servizi ai cittadini

Procurati un foglio quadrettato e disegna la pianta della piazza di questa città. Non dimenticare di scrivere la legenda con la spiegazione dei simboli. 146


SCIENZE e TECNOLOGIA

FACCIO IL PUNTO! il ghiaccio il mio fiore preferito: il papavero

il mondo degli animali

l’acqua dei fiumi e del mare

la natura è… un sasso

la nebbia

la terra

Il mondo della natura è formato da esseri viventi e da non viventi.

il mondo delle piante

Completa con le tue osservazioni.

Sono esseri viventi gli ..................................................... e le ..................................................... . Sono non viventi gli oggetti e i materiali. Spiega a voce la differenza tra esseri viventi e non viventi. 147


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

LA TERRA E LE STAGIONI La Terra fa un giro su stessa in 24 ore, cioè in un giorno, e fa il giro intorno al Sole in 365 giorni, cioè in un anno. Adesso che sai che la Terra gira su stessa, immagina di stare sulla punta del suo naso e partecipa al suo giro. Osserva il disegno e rispondi con una X. ore 24

ore 6

ore 12

Alle 24, cioè a mezzanotte, c’è Alle 6 del mattino si vede spuntare Alle 12, cioè a mezzogiorno, è

buio il Sole pieno giorno

luce la Luna piena notte

Sai già anche che la Terra in un anno fa un giro intorno al Sole; poiché è rotonda e un po’ inclinata, durante la sua corsa non riceve sempre la stessa quantità di luce e di calore: è per questo che ci sono quattro stagioni.

148

Imparo dall’ESPERIENZA


la NATURA e le STAGIONI Osserva il disegno: la freccia ti indica dove ti trovi (io sono qui!). Poi leggi la spiegazione. 21 marzo em bor isfero eal e

21 giugno

IO SONO QUI

IO SONO QUI

22 dicembre IO SONO QUI

Sole

IO SONO QUI

23 settembre

Il 21 giugno (inizio dell’estate) la parte della Terra dove c’è la freccia, cioè dove sei tu, è tutta rivolta verso il Sole e fa caldo: i raggi del Sole arrivano infatti diritti e scottano. Il 22 dicembre (inizio dell’inverno) la parte dove ti trovi è quasi tutta all’ombra e fa freddo: i raggi del Sole arrivano obliqui e scaldano di meno. Il 21 marzo (inizio della primavera) e il 23 settembre (inizio dell’autunno) la Terra è divisa in parti uguali tra luce e ombra: i raggi non arrivano proprio diritti e non fa né troppo caldo, né troppo freddo. Osserva e rispondi con una X.

Il disegno ti fa vedere… la Terra che gira intorno al Sole il Sole che gira intorno alla Terra

Ci sono le stagioni perché cambia… la distanza tra la Terra e il Sole la posizione dei raggi del Sole che arrivano sulla Terra

Quando da una parte della Terra è estate dall’altra è ..................................................................... Imparo dall’ESPERIENZA

149


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

È AUTUNNO… Che cosa succede? Gialle, arancio, rosse: le foglie, in autunno, sembrano vivaci lingue di fuoco. Mentre noi spazziamo via le foglie secche, gli animali si preparano, ognuno a modo suo, ad affrontare l’inverno: alcuni migrano verso paesi più caldi, altri fanno provviste… Le piante si preparano a un lungo riposo. L’albero smette di crescere e la linfa che lo nutre non arriva più fino alle foglie, che perciò ingialliscono e cadono. Le piante che perdono le foglie sono chiamate caducifoglie.

Lo scoiattolo fa provviste per l’inverno e nasconde sottoterra piccole quantità di noci, ghiande e nocciole.

150

Olmo RACCONTA (p. 62) io ASCOLTO


la NATURA e le STAGIONI Alcuni uccelli come le oche selvatiche, le rondini e le cicogne migrano, cioè compiono lunghi viaggi alla ricerca di cibo e zone più calde.

In autunno io…

Indosso… ..............................................

..............................................

..............................................

Finisci di colorare il disegno con i colori dell’autunno. Rispondi a voce.

Perché le foglie cadono dagli alberi? Perché alcuni uccelli migrano?

Mangio… ..............................................

..............................................

..............................................

151


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

È INVERNO… Che cosa succede? Che silenzio! La neve attutisce i rumori e gli uccellini non cantano più. Sul grande tappeto bianco qualcuno ha lasciato le tracce del proprio passaggio… Alcuni uccelli, come il pettirosso e il passerotto infoltiscono le loro piume per difendersi dal freddo.

Molti alberi sono spogli: sembrano morti, ma le loro radici continuano a vivere, immerse nella terra che le protegge dal freddo e dal gelo. Alcuni alberi, però, mantengono la loro chioma verde, come il pino e l’abete. Questi alberi si chiamano sempreverdi. 152

Olmo RACCONTA (p. 62) io ASCOLTO


la NATURA e le STAGIONI Con il gelo, le goccioline d’acqua contenute nelle nuvole si trasformano in minuscoli cristalli di ghiaccio che, unendosi tra loro, formano i fiocchi di neve.

In inverno io…

Indosso… ..............................................

..............................................

..............................................

Mangio… ..............................................

..............................................

Con i primi freddi, molti animali come il ghiro vanno in letargo: si ritirano nelle tane per passare l’inverno profondamente addormentati. Prima di addormentarsi si nutrono abbondantemente per formare una riserva di grasso da consumare in inverno.

Rispondi a voce.

Che cos’è il letargo? Come fanno gli uccelli che non migrano a difendersi dal freddo? 153


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

È PRIMAVERA… Che cosa succede? Con il sole che diventa caldo le piante ricominciano a crescere e a fiorire… Gli animali mettono al mondo i loro piccoli, che avranno il tempo di diventare grandi prima dell’arrivo dell’inverno. Gli alberi si riempiono di grosse gemme verdi, che a poco a poco con l’aria più calda si aprono e danno origine a nuove foglie verdi o a fiori colorati.

Gli uccelli costruiscono i nidi con tecniche diverse e utilizzando materiali di ogni tipo. Ciascuna specie sceglie un posto particolare, sugli alberi o tra i cespugli, sotto le grondaie delle case o direttamente sul terreno. 154

Olmo RACCONTA (p. 62) io ASCOLTO


la NATURA e le STAGIONI Ritornano le rondini che utilizzano lo stesso nido costruito l’anno precedente.

Fra l’erba verde dei prati fanno capolino le primule e le pratoline.

In primavera io…

Indosso… ..............................................

..............................................

Finisci di colorare il disegno con i colori della primavera. Rispondi a voce.

Mangio…

Che cosa fanno gli uccelli in primavera? Come si chiamano i primi fiori che spuntano nei prati? 155

..............................................

..............................................


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

È ESTATE… Che cosa succede? Durante l’estate il tempo è quasi sempre bello, e la maggior parte delle persone prende le ferie per riposarsi. Ma non tutti sono in vacanza! In campagna è il momento del raccolto e gli agricoltori hanno molto da fare.

I prati si popolano di numerosi insetti come le coccinelle. Le coccinelle divorano acari e afidi in grande quantità, perciò si è cominciato ad allevarle per utilizzarle al posto degli insetticidi.

156

Olmo RACCONTA (p. 62) io ASCOLTO


la NATURA e le STAGIONI La larva della farfalla si nutre di foglie. Terminata la crescita, si appende a testa in giù: la sua pelle si apre e appare la crisalide, nella quale si sviluppa la farfalla. Alla fine della metamorfosi, la farfalla si libera rompendo il guscio della crisalide.

Dagli alberi pendono tanti frutti maturi: pesche, susine, albicocche e nei campi le spighe dorate del grano maturo sono pronte per la mietitura.

In estate io…

Indosso… ..............................................

..............................................

Finisci di colorare il disegno con i colori dell’estate. Riordina da 1 a 3 le fasi della metamorfosi della farfalla e spiegale a voce.

farfalla

crisalide

larva

Mangio… ..............................................

..............................................

157


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

MATERIALI SOLIDI Tutti gli oggetti sono fatti di materiali diversi, cioè sono fatti di materia. Alcuni oggetti sono fatti di materia solida e sono solidi.

Disegna nel riquadro un oggetto fatto di materia solida.

I solidi cambiano la loro forma? Procurati gli oggetti disegnati nella prima colonna della tabella e formula la tua ipotesi. Poi sperimenta e disegna ciò che osservi quando li metti nei diversi contenitori.

Io Ricordo! I materiali solidi hanno una forma propria che non cambia.

Leggi e colora la parola che corrisponde alle osservazioni corrette.

Gli oggetti di materia solida mantengono cambiano la forma iniziale. 158

Imparo dallâ&#x20AC;&#x2122;ESPERIENZA


le COSE e la NATURA

SOLIDI… IN POLVERE La farina è un solido? Procurati della farina e versane un po’ sul banco. Registra che cosa osservi con una X.

La farina versata: si sparge dappertutto forma un mucchietto

Io Ricordo!

Leggi e rispondi con una X.

Posso afferrare con le mani la farina?

Sì No

Posso mettere la farina in un contenitore? Sì No

La farina è una polvere. Le polveri di formano quando la materia solida si frantuma in tanti piccoli granelli.

Collega le polveri ai solidi da cui provengono. La sabbia è una polvere formata da sassi, rocce e conchiglie frantumate.

Imparo dall’ESPERIENZA

159


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

MATERIALI LIQUIDI Alcuni materiali sono fatti di materia liquida e sono liquidi.

In che cosa solidi e liquidi si differenziano? Procurati i seguenti oggetti.

Una bottiglietta contenente una bibita (per esempio aranciata); dei mattoncini da costruzione; due bicchieri; due piatti. Versa l’aranciata e i mattoncini nei bicchieri

Versa l’aranciata e i mattoncini nei piatti

Colora il riquadro che corrisponde alle osservazioni corrette.

Passando da un contenitore all’altro i mattoncini mantengono sempre la forma iniziale cambiano forma l’aranciata mantiene sempre la stessa forma

prende la forma del contenitore

Io Ricordo!

I materiali liquidi non hanno una forma propria, ma prendono quella del recipiente che li contiene.

160

Imparo dall’ESPERIENZA


le COSE e la NATURA

SI SCIOGLIE O NON SI SCIOGLIE? Che cosa accade se si uniscono all’acqua, che è un liquido, alcune polveri? Osserva la tabella e fai le tue ipotesi. Poi sperimenta (mescolando!) e registra i dati.

si scioglie zucchero sabbia sale cacao

Completa le tue osservazioni.

La sabbia e il cacao si vedono ancora: l’acqua non li ha ................................................

Lo zucchero e il sale non si vedono più: l’acqua li ha

........................................................

Io Ricordo! Se le sostanze solide si sciolgono sono solubili. Se non si sciolgono, ma galleggiano o si depositano sul fondo, sono insolubili. Imparo dall’ESPERIENZA

161

non si scioglie


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

NÉ LIQUIDI NÉ SOLIDI Ora conosci la materia solida e la materia liquida. Esiste però anche un altro tipo di materia: quella gassosa, come l’aria. L’aria è una materia speciale, ti sembra che non ci sia, ma si trova dappertutto. Osserva e completa le frasi.

È aria… In autunno c’è

Dal camino esce

spesso la ....................

il

...................................

Attenzione! La pentola bolle e si crea

.............................

Le foglie volano con il

......................................

Osserva e scrivi.

Anch’io incontro l’aria…

quando

............................................

quando

............................................

quando

............................................

quando

............................................

Io Ricordo!

L’aria occupa tutto lo spazio possibile e quando non è all’interno di un contenitore si disperde dappertutto.

162

Imparo dall’ESPERIENZA


le COSE e la NATURA Vuoi vedere l’aria? Prendi un bicchiere con un po’ d’acqua; poi soffia nel bicchiere con una cannuccia.

Colora il riquadro che corrisponde alle osservazioni corrette.

Se soffio nella cannuccia vedo che… si formano tante bolle: è l’aria che ho soffiato

Io Ricordo!

l’acqua cambia colore

L’aria è un gas che non ha colore.

Che forma ha l’aria? Gonfia tanti palloncini di forma diversa e osserva.

Io Ricordo! L’aria non ha una forma propria, prende quella del contenitore in cui è chiusa.

L’aria ha un peso? Procurati una bilancia con due piatti. Metti su un piatto un palloncino sgonfio e sull’altro un palloncino che hai gonfiato.

Io Ricordo!

Fai una X sull’affermazione giusta.

il palloncino gonfio pesa di più il palloncino sgonfio pesa di più Imparo dall’ESPERIENZA

L’aria ha un certo peso.

163


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

PERCHÉ IL TEMPO FA I CAPRICCI? A volte il tempo fa i capricci e, a seconda della temperatura dell’aria, le gocce d’acqua si trasformano in…

Per comprendere questi fenomeni atmosferici, è necessario parlare dell’acqua e delle sue forme. In natura, l’acqua si trova… liquida

solida

fiume

gassosa

ghiaccio

vapore

Collega i fenomeni atmosferici che puoi osservare con gli stati dell’acqua.

pioggia

stato solido (ha una forma precisa)

grandine

stato liquido (prende la forma del contenitore) 164

nebbia

stato gassoso (non ha una forma e tende a occupare tutto lo spazio disponibile) Imparo dall’ESPERIENZA


i FENOMENI A TMOSFERICI

Io Ricordo!

L’acqua è un materiale che può passare da uno stato a un altro, solido, liquido o gassoso, se cambia la temperatura.

Vuoi vedere l’acqua solida? Prendi un barattolo di plastica, riempilo d’acqua fino all’orlo e appoggia il tappo sull’apertura senza avvitarlo. Metti il tutto nel congelatore e aspetta finché l’acqua nel barattolo sarà congelata. Fai una X sull’affermazione che descrive quello che succede.

l’acqua diventa solida e supera l’orlo del barattolo, sollevando il tappo l’acqua solidifica e il livello si abbassa Che cosa succede quando il ghiaccio si scioglie? Metti alcuni cubetti di ghiaccio in un bicchiere e riempilo di acqua calda fino all’orlo. Fai una X sull’affermazione che descrive quello che succede quando i cubetti sono completamente sciolti.

il livello dell’acqua si abbassa, perché l’acqua allo stato liquido occupa meno spazio che allo stato solido l’acqua supera l’orlo del bicchiere e si versa, perché allo stato liquido occupa più spazio che allo stato solido L’acqua scompare? Riempi due bicchieri d’acqua fino allo stesso livello e segnalo con un pennarello; copri uno dei due bicchieri con un piattino e mettili sul termosifone oppure al Sole. Il giorno dopo potrai osservare che il livello dell’acqua nel bicchiere scoperto e più basso di quello nel bicchiere coperto. Completa la spiegazione di questo esperimento.

L’acqua contenuta nel bicchiere ...................................... , per effetto del ........................ , è evaporata, cioè è passata dallo stato .................................. allo stato gassoso. Imparo dall’ESPERIENZA

165


SCIEN Z E e TECNOLOGIA

PERCHÉ C’È LA PIOGGIA? Leggi e segui le frecce e i numeri.

gocce 2 nuvole

pioggia 3 1 vapore

lago

1. Il Sole, con il suo calore, riscalda l’acqua che c’è sulla superficie terrestre e la trasforma in vapore acqueo. 2. Il vapore sale verso l’alto e, quando raggiunge gli strati più freddi del’atmosfera, si trasforma di nuovo in minuscole gocce d’acqua che danno origine alle nuvole. 3. Le gocce diventano sempre più pesanti, finché cadono sulla Terra sotto forma di pioggia. Completa.

Con il freddo, il vapore che sale in cielo si trasforma in goccioline e forma le ...........................................

.

Con il freddo le goccioline che sono dentro la nuvola si avvicinano sempre di più le une alle altre, diventano ........................................... e precipitano sotto forma di

...........................................

. 166

Olmo RACCONTA (p. 64) io ASCOLTO


i FENOMENI A TMOSFERICI

PERCHÉ C’È IL VENTO? Non puoi vederlo, ma puoi vedere quello che combina. Ti scompiglia i capelli, rovescia i cassonetti dei rifiuti e sibila attraverso i rami spogli come un fantasma. Il vento è provocato dai movimenti delle masse di aria, calda e fredda.

L’aria calda, essendo più leggera di quella fredda, tende a salire, esercitando una bassa pressione sulla Terra.

L’aria fredda, essendo più pesante, tende a scendere, esercitando una alta pressione sulla Terra.

Vuoi controllare se è vero che l’aria calda va in alto? Prendi un pezzetto di carta velina, appoggialo sul termosifone acceso e aspetta un po’ di tempo. Completa la conclusione dell’esperimento.

Il pezzo di carta ..................... , spinto dall’aria ..................... che c’è sopra il termosifone. Forza

Descrizione del vento

Effetti del vento

Chilometri all’ora

0

Calma piatta

Il fumo si alza verticalmente.

6

Vento fresco

I rami più grandi ondeggiano. È difficile usare l’ombrello.

40-50

8

Burrasca

Il vento rompe i piccoli rami e asporta le tegole. Si cammina con difficoltà.

62-74

10

Burrasca fortissima

Il vento arreca gravi danni agli edifici e sradica gli alberi.

89-102

Uragano

Devastazioni gravissime; case seriamente danneggiate o distrutte.

12

Imparo dall’ESPERIENZA

167

Meno di 1

Oltre 118


? e so imparar Nelle pagine precedenti hai scoperto tante cose sul mondo della natura. Le stagioni Rispondi con una X.

Perché ci sono le stagioni? perché la Terra gira su se stessa perché la Terra gira intorno al Sole ed è rotonda

I materiali Rispondi con una X.

Perché il sasso è un solido? perché ha una forma propria che non cambia perché non ha una forma e si disperde Perché l’aranciata è un liquido? perché ha una forma propria perché non ha una forma propria e prende quella del contenitore Perché l’aria non ha forma? perché è un gas, che occupa tutto lo spazio disponibile perché è un liquido

I fenomeni atmosferici Completo con le parole mancanti.

Le nuvole sono fatte di vapore ......................................... . La pioggia è ......................................... allo stato liquido. Il vento è fatto d’......................................... . 168


Olmo 2B Discipline