Page 1

1 Indice Estate è…

pag. 3

Il cuoco amico

pag. 31

Animali… dalla A alla Z

“ 4

Mamma Acqua e famiglia

“ 32

La zampa nera

“ 6

Una parola disordinata

“ 33

Il palloncino

“ 7

A chi appartiene?

“ 34

La volpe e la cicogna

“ 8

Quanti travestimenti!

“ 35

Un gatto speciale

“ 10

Che pasticcio!

“ 36

Un giallo fiore

“ 11

C’è una bella differenza!

“ 37

A te la scelta

“ 12

Un segno importante

“ 38

Amiche inseparabili

“ 13

Cappuccetto Ghiotto

“ 39

Il picchio

“ 14

Il girotondo

“ 15

Anna è furiosa

“ 16

Se mi arrabbio…

“ 17

Cerca e trova

“ 18

La rapa

“ 40

Il coniglio

“ 19

Il gioco delle coppie

“ 42

Golosità

“ 20

È oppure E?

“ 43

Uno strano animale

“ 21

La lettera

“ 44

Animali…

“ 22

C’è, ci sono, c’era, c’erano

“ 46

…e giochi

“ 23

Con o senza H?

“ 47

Ragni e stagni

“ 24

In campagna

“ 48

Il ritorno dalle vacanze

“ 25

La fata che c’era una volta

“ 26

Da una parola… all’altra

“ 28

Tartine alla salsa di tonno

“ 29

I miei amici preferiti

“ 30


2 Indice degli argomenti L’ortografia l’alfabeto (4-5); C nei suoni duri (6) e dolci (7); G nei suoni duri (10) e dolci (11); i suoni simili F/Z, S/V, D/T, M/N, B/P, L/R (12); i gruppi MB/MP (13); i gruppi CHI/CHE (14) e GHI/GHE (15); i gruppi SCI/SCE (18); il gruppo GLI (19); la scomposizione in sillabe (2223); il gruppo GN (24); le doppie consonanti (26, 27, 28); le particolarità di CU (31); il gruppo CQU (32-33); il gruppo QQ (33); l’accento (36-37); l’apostrofo (38); l’uso di E/È (42-43); l’uso di C’È/C’ERA/C’ERANO (46); l’uso di H nel verbo “avere” (47); i segni di punteggiatura: il punto fermo e la virgola (48)

La morfologia gli articoli (20-21); il genere dei nomi (25); i nomi comuni e i nomi propri (30); il numero dei nomi (39)

Il testo le parole e le immagini (3, 16-17, 30); l’ordine delle frasi e la narrazione in sequenza (8-9); il testo descrittivo (16-17); il testo regolativo (29); il testo informativo (34); il testo poetico: le rime (35); il testo narrativo (40-41); la lettera (44-45)

Redazione e coordinamento: Paola Tommasini, con la collaborazione di Gabriella De Benedetti Copertina: Irene Bedino; Eicon, Torino Progetto grafico: Eicon, Torino Impaginazione: SGP, Torino Illustrazioni: Irene Bedino Coloritura: Eliana Barbagallo, Elisabetta Travet Visita il nostro sito:

www.cetem.it

L’editore è a disposizione degli aventi diritto tutelati dalla legge e per eventuali e non volute omissioni o errori di attribuzione. © 2007 CETEM via Fauché 10 – 20154 Milano tel. 02-33106617/02-34939790 fax. 02-33106358 info@cetem.it Prima edizione: gennaio 2007 Edizioni

1 2 2007

3 4 2008

5 6 2009

7 8 2010

Stampato per conto della casa editrice presso: Stamperia Artistica Nazionale, Torino

9 10 2011


3

Estate è... Collega ogni parte della filastrocca al suo disegno, come nell’esempio.

Quando la terra è calda e matura,

quando di sera si cerca frescura,

quando la valle è piena d’oro

e le cicale gridano in coro,

quando le gole sono assetate,

questa è l’estate. R. Piumini, La ballata dei mesi, Mondadori


4

Animali... dalla A alla Z Leggi la filastrocca.

Arturo è un asino ammaestrato Bernarda è una balena blu Cecilia è una cicogna chiacchierona Dino è un drago dispettoso Emilio è un elefante elegante Filomena è una farfalla felice Gigi è un gatto grasso Helene vive in un hotel mangiando hamburger Ivo è un ippopotamo ingordo Luisa è una lepre ladra Maria è una mucca malinconica Nino è un nasello noioso Oscar è un orso ozioso Pino è un pinguino pigro Quirina è una quaglia quasi addormentata Rina è una rana rosa Serafino è un serpente simpatico Teresa è una tartaruga tenace Ugo è un uccello urlatore Veronica è una volpe vanitosa Zoe è una zebra zoppa. N. Costa, Prime Lettere, Emme Edizioni

A B

C

D

E

F

G

H

I

L

M


5 Accanto a ogni nome comune scrivi il nome proprio degli animali della filastrocca. Segui l’esempio.

asino Arturo ........................................ Quirina quaglia .......................................................... Ivo ippoπo†amo ............................................. Nino nasello ......................................................... Emilio elefånte ........................................................

Luisa lepre ............................................................... Gigi gatto ................................................................. Pino pinguino ..................................................... Zoe zeb®a .............................................................. Serafino serpente .......................................................

Filomena fårfålla ...................................................... Teresa tartaruga .................................................. Dino drago ............................................................. Oscar o®so .................................................................. Maria mucca ............................................................

Rina rana ................................................................ Cecilia cicoŸna ........................................................ Ugo uccello .......................................................... Veronica vø¬pe .............................................................. Bernarda bålena ..........................................................

Secondo te, che animale può essere Helene?

N O P Q R S T U V Z


6

La zampa nera Leggi la filastrocca e osserva i suoni evidenziati.

Capretta, se vedi una zampa nera quella è la zampa del lupo cattivo. Tu non fidarti, ma fai attenzione il lupo cattivo è un vero imbroglione. Capretta, se vedi una zampa bianca non ti nascondere sotto la panca. Ti puoi alzare senza paura, andare ad aprire la serratura. Guarda, è una morbida, bianca zampetta no, non è il lupo, è una capretta.

IO

IO

EMP

ES

Conosci altre parole con il suono ca? Scrivine sei.

ES

C. Albaut, Filastrocche per giocare alla paura, Mottajunior

EMP

..............................................................................

catena

..............................................................................

..............................................................................

oca

..............................................................................

canoa

..............................................................................

..............................................................................

formica

castello carota

Completa le parole con co oppure cu. __ c __ u scino

__ c __ o rona

__ c __ u bo

ar __ c __ o

fi __ c __ o

ban c __ __ o

c __ o bu __

__ __ c u ffia

__ c __ u lla


7

Il palloncino Leggi la filastrocca e osserva i suoni evidenziati.

Ho soffiato nel mio palloncino con tutto il fiato e l’ho gonfiato. Grosso, tondo, veloce e pronto a farmi salire, a farmi gioire. Ho soffiato nel mio palloncino con tutto il fiato ed è scoppiato. CosÏ ora riprendo a soffiare, a soffiare per sognare. adatt. da C. Albaut, Filastrocche dei miei giocattoli, Mottajunior

Riscrivi le parole nel cestino del ce o del ci. noce cipolla cerotto civetta cestino pulcino

ce

cervo circo

ci

noce

..........................................................

cerotto

..........................................................

cervo

..........................................................

cestino

..........................................................

........................................................................ ........................................................................ ........................................................................ ........................................................................

cipolla

civetta pulcino circo


8

La volpe e la cicogna Leggi la favola.

Un giorno una volpe invitò una cicogna a pranzo. Per l’occasione le servì un delizioso brodino, su un piatto molto basso. Dovete sapere che le cicogne non possono bere da un piatto, a causa del becco molto lungo. Fu così che la volpe mangiò avidamente tutto e la cicogna rimase a bocca asciutta. Per vendicarsi la cicogna invitò la volpe a casa sua. Preparò una buonissima minestra di pesce e la servì dentro due vasi dalla forma lunga e stretta. La volpe non riuscì a introdurre il muso nel recipiente e questa volta fu lei a rimanere senza mangiare. adatt. da Favole di animali, Dami Editore


9 Riordina le vignette e le frasi numerandole da 1 a 6. 4

6

1

3

2

5

6 Questa volta la volpe non riuscì a mangiare e rimase a bocca asciutta. 3 La cicogna, con il suo becco lungo, non riuscì a bere il brodo e la volpe se lo divorò tutto.

5 La cicogna preparò una minestra in due vasi lunghi e stretti. 2 La volpe preparò un brodino in un piatto molto basso. 1 Una volpe invitò a pranzo una cicogna. 4 Per vendicarsi, la cicogna invitò a pranzo la volpe.


10

Un gatto speciale Leggi la filastrocca e cerchia in colore le parole che contengono i suoni ga, go, gu.

Vorrei che il mio gatto fosse agile come un canguro per saltargli in groppa e con lui saltare ogni muro. Vorrei che il mio gatto fosse forte come un drago e con lui mi sentirei un grande mago. Ma il mio gatto è ancora piccolino, è un po’ pauroso e troppo mingherlino. Aiuta il gattino a raggiungere il suo gomitolo.

INIZIO

FINE

Ora scrivi il nome degli animali che ha incontrato. gufo, gorilla, gallina, canguro,

....................................................................................................................................................................

tartaruga, gambero

.................................................................................................................................................................... ....................................................................................................................................................................


11

Un giallo fiore Osserva i disegni e scrivi il nome nelle righe corrispondenti del cruciverba. Alla fine, nelle caselle evidenziate, potrai leggere il nome di un fiore. 2

1

3 1 G

E

M

E

L

L

2 V

A

L

I

G

I

A

I

R

A

N

D

O

L

A

4 G

I

A

C

C

A

5 G

E

S

S

O A

3 G

4

8 G

E

6 G

I

O

S

T

R

7 A

N

G

E

L

O

I

R

A

F

F

E

5 7

6 GIRASOLE

8


12

A te la scelta Osserva i disegni, pronuncia il suono iniziale del loro nome e con una freccia mettili nella scatola adatta.

Completa le parole aggiungendo d oppure t. t elefono __

d ito __

t emporale __

d eserto __

d arino man __

t ello man __

d ina lampa __

t ore pesca __

Completa le parole aggiungendo m oppure n. po __ n te

__ m uro

ba __ n co

fiu __ m e

__ m o __ n te

ca __ m i __ n o

__ m i __ n estra

ca __ m pa __ n ello

Correggi le parole e scrivile in modo corretto. parca

balla

bizza

...............................

barca

...............................

palla

...............................

luota

rimone

runa

ruota

...............................

limone

...............................

...............................

pizza luna


13

Amiche inseparabili Pronuncia ad alta voce il nome di questi oggetti e colora i disegni quando senti il suono mb.

Pronuncia ad alta voce il nome di questi oggetti e colora i disegni quando senti il suono mp.

Completa con mb o mp. m __ b a ga __

ba __ m __ b ino la __ m __ p ada tro __ m __ b a

i __ m __ b uto

ba __ m __ b ola

po __ m __ p iere m __ b ero ga __

te __ m __ p era


14

Il picchio Leggi la filastrocca e sottolinea di rosso che e di blu chi.

Ecco il picchio che picchia nel bosco nero; che batte e ripicchia giù nel sentiero. – Stai fermo, picchio – gli dice un falchetto – degli altri animali non hai proprio rispetto! Ma il picchio picchia senza paura. Si fa una nicchia profonda e scura? No, il picchio non picchia per farsi una nicchia, ma per cercare di qua e di là piccoli insetti in gran quantità. B. Marini

Scopri le parole e riscrivile. pan

bar

o

luma

boc

che

chi ave occia odo tarra esa

panche

..............................................................................

barche

..............................................................................

oche

..............................................................................

lumache

..............................................................................

bocche

..............................................................................

.............................................................................. .............................................................................. .............................................................................. .............................................................................. ..............................................................................

chiave

chioccia chiodo

chitarra chiesa


15

Il girotondo Leggi la filastrocca e ricopia nello schema le parole che contengono i suoni ghe e ghi.

Girotondo del ghi e del ghe: più se ne trovano e più ce n’è! Margherite, aghi e vanghe, streghe, maghi e lunghe stanghe, funghi grossi, mughetti profumati draghi feroci e ghiri addormentati. Girotondo del ghi e del ghe, scrivine ancora qualcuno da te! ghe

ghi

..............................................................................

margherite

..............................................................................

..............................................................................

vanghe

..............................................................................

streghe

..............................................................................

..............................................................................

lunghe

..............................................................................

stanghe

..............................................................................

mughetti

..............................................................................

..............................................................................

.............................................................................. ..............................................................................

Completa, come nell’esempio:

aghi

maghi

funghi

draghi ghiri

fungo

funghi. delle vanghe

una vanga

...................................................

un mago

...................................................

...................................................

dei maghi


16

Anna è furiosa Leggi il testo e disegna Anna furiosa.

ES

IO

ES

IO

C’era una volta una bambina chiamata Anna che aveva un grandissimo problema. S’infuriava sempre. Molto più in fretta e molto più spesso degli altri bambini. Era terribilmente furiosa! Quando s’arrabbiava le sue guance EMP diventavano rosse come EMP pomodori, i capelli si rizzavano, frusciavano e lanciavano scintille, e i suoi occhi grigio chiaro brillavano neri come corvi. Quando Anna era furiosa, doveva gridare e strillare, doveva pestare i piedi per terra e tirare i pugni. Doveva mordere, sputare e calciare. adatt. da C. Nöstlinger, Anna è furiosa, Piemme

Secondo te, fa bene Anna a comportarsi così? ■ Sì ■ No EMP

ES

IO

ES

IO

Perché Anna grida, strilla, pesta i piedi per terra, Perché? ..............................................................................................................................................

EMP

tira i pugni, morde, sputa e calcia. E gli altri la evitano. ......................................................................................................................................................................

Cerchia solo le parti del corpo che sono state descritte nel testo. bocca naso spalle piedi

gambe

occhi

orecchie mento

fronte

schiena

mani

guance ginocchia capelli


17

Se mi arrabbio... Tu come ti trasformi quando ti arrabbi? Disegnati e descriviti. Quando mi arrabbio io sento che il mio viso diventa .................................................................................. ES

IO

ES

IO

EMP

rosso e caldo e che il mio ..................................................................................

EMP

cuore comincia a battere .................................................................................. forte. .................................................................................. Poi chiudo i pugni e mi viene .................................................................................. voglia di picchiare chi mi ha .................................................................................. fatto arrabbiare così tanto. .................................................................................. .................................................................................. .................................................................................. ..................................................................................

Scrivi un elenco di cose che ti fanno arrabbiare.

Mi fanno arrabbiare: ES

IO

ES

IO

EMP •............................................................................. gli sgambetti MP gli amici bugiardi •.............................................................................

E

•............................................................................. chi ruba le mie figurine dei calciatori ............................................................................. •............................................................................. chi mi prende in giro •............................................................................. chi fa la spia


18

Cerca e trova Cerca attentamente in ogni riga i nomi degli elementi disegnati ed evidenziali con il colore. Segui l’esempio. K F T G T R K B Z P G

R G A I H O T O M U P

O S P S D C A S O S R

S C I C U U S C S H O

G I S E B S Z I C G S

U V C R I C A A E C C

S O I I S I S R R O I

C L N F C N C P I S U

I O A F E O I A N C T

O M V O L F A L O I T

D P E M E U G O F A O

Osserva i disegni e scrivi le parole.

pesce

....................................................

asciugamano

....................................................

....................................................

....................................................

scimmia

....................................................

ascensore

sciroppo

....................................................

sciatore


19

Il coniglio Leggi lo scioglilingua e prova a ripeterlo pi첫 volte.

Si sbaglia il coniglio se sceglie un giaciglio di foglie di tiglio. Va meglio la paglia. da Scioglilingua, Vita e Pensiero Ragazzi

Osserva i disegni e scrivi il nome nelle righe corrispondenti del cruciverba. Alla fine, nelle caselle evidenziate, potrai leggere il nome di un pesce.

7 2

3 4

1 S

V

E

G

L

2 S

C

O

G

L

I

O

3 P

A

G

L

I

A

C

4 A

G

L

I

O

5 G

I

G

L

I

O

6 B

O

T

T

I

G

G

L

I

O

N

E

8 M

A

N

I

G

L

5

7 M 6

8

1

A

I

A

C

I

O

L

I

A

I

A

SOGLIOLA


20

Golosità Leggi la filastrocca e sottolinea le paroline il, lo, la, i, gli, le.

Io adoro le polpette e il salame fatto a fette. Che bontà i maccheroni, le lasagne e i tortelloni. Amo troppo lo sformato, la polenta e il gelato, gli spaghetti al pomodoro e l’arrosto con l’alloro. A me piace tutto quanto e per questo ingrasso tanto. Collega il nome di ogni figura alla parolina corretta.

il

i

lo

gli

la

le

Completa con il, lo (l’), la (l’), i, gli, le. la

tigre

............

lo

specchio

............

la

tavola

............

............ ............ ............

l’

aquila

............

l’

i

fiori

............

le

scatole

............

le

orso

............

lo straccio

............

il

............

violino

forchette

gli gnomi l’

elica


21

Uno strano animale Leggi la filastrocca e cerchia in colore le paroline un, uno, una.

Oggi ho sognato uno strano animale, la pelle rosa come un maiale, le ali lunghe come un gabbiano e zampe corte piĂš di un caimano. Aveva anche un gran becco aguzzo simile a quello di un vecchio struzzo e lunghe corna in cima alla testa: era davvero una stranissima bestia! rid. da R. Guarnieri, Fiabe e filastrocche, De Agostini

Collega il nome di ogni figura alla parolina corretta, poi riscrivi.

un uno una

uno scoiattolo

una volpe ...................................................

un coccodrillo ...................................................

un elefante

una tigre ...................................................

uno struzzo ................................................... IO

ES

Completa aggiungendo i nomi che vuoi tu.

EMP

IO

...................................................

ES

...................................................

EMP

cicogna una ........................................

gatto un ..........................................

anatra un’ ..........................................

leone un ..........................................

uno sciacallo ......................................

una scimmia .......................................


22

Animali... Batti il ritmo con le mani per dividere in sillabe il nome degli animali e scrivilo sui trattini. g __ r __ i __ l __ l __ o __ b __ a __ l __ e __ n __ a __ d __ e __ l __ f __ i __ n __ o __

c __ i __ c __ o __ g __ n __ a __ c __ a __ m __ m __ e __ l __ l __ o __ f __ a __ r __ f __ a __ l __ l __ a __

__ c __ o __ c __ c __ o __ d __ r __ i __ l __ l __ o

__ p __ e __ c __ o __ r __ a

l __ u __ c __ e __ r __ t __ o __ l __ a __ a __ p __ e __


23

...e giochi Riordina le sillabe e scrivi il nome dei giocattoli raffigurati. 2 ni

1 tre

3 no

lo

ne

pal

2

3

2 bo

3 la

trenino

..........................................................................

bambola

chiot

or

3

1

2 ta

1 bam to

2

4

1 al

4 ne

3 le

ne

ni

chi

mac

4

3

2

1

3 clet

2 ci

1 bi

4 ta

ni

co

zio

stru

4

1

3

2

..........................................................................

bicicletta

pallone

sac

..........................................................................

altalene

1

..........................................................................

..........................................................................

orsacchiotto

....................................................................................

macchinine

....................................................................................

costruzioni

....................................................................................

Dividi queste parole con un segno. Segui l’esempio. me/la bar/ca mo/to/sca/fo

a/mo ba/le/na par/ti/ta

to/po in/dia/no om/brel/lo

u/va scar/pa a/ni/ma/le

e/li/ca can/cel/lo gio/cat/to/lo


24

Ragni e stagni Leggi la filastrocca e sottolinea le parole che contengono il suono gn.

Ogni melo ha la sua mela, ogni ragno ha la sua tela. Ogni pino ha la sua pigna, ogni colle ha la sua vigna. Ogni cigno ha uno stagno, ogni gnomo il suo compagno. Ogni riccio ha tre castagne, e le scuole le lavagne. da R. Bracco, Parole, Signorelli

Completa il cruciverba scrivendo una sillaba per ogni casella. 1

2

3

8

1

LE

GNA

2

BA

GNO

7

3

FA

LE

GNA

ME

4

RA

GNA

TE

LA

5

PU

GNO

6

PRU

GNA

7

MI

GNO

8

SPU

GNA

6

5

LO

4


25

Il ritorno dalle vacanze Leggi il racconto.

Ecco, è arrivata Margherita, con un cappellaccio di paglia calcato sulla testa, lo zaino in spalla e un sacco di borse a tracolla. Margherita scende dall’autobus e arriva a casa. Si siede sul divano: il gatto le dà delle leccatine dietro un orecchio, poi si stende sulle sue ginocchia. Ma Margherita si alza subito, si leva il cappello, si toglie le scarpe e le abbandona sul pavimento, poi va in cucina e apre il frigo, dove trova solo mezzo pacchetto di burro e un vecchio limone. Allora tira fuori dallo zaino una bottiglietta di aranciata e un panino che divora in un battibaleno. adatt. da N. Costa, Margherita maestra dormigliona, Emme Edizioni

Osserva i nomi evidenziati e trascrivili al posto esatto. nomi femminili

nomi maschili

.............................................................

paglia

zaino .............................................................

.............................................................

testa

autobus .............................................................

.............................................................

spalla

divano .............................................................

.............................................................

borse

gatto .............................................................

.............................................................

casa

orecchio .............................................................

.............................................................

scarpe

cappello .............................................................

.............................................................

cucina

pavimento .............................................................

.............................................................

bottiglietta

burro .............................................................

.............................................................

aranciata

limone .............................................................

.............................................................

panino .............................................................


26

La fata che c’era una volta Leggi la filastrocca e sottolinea in colore le parole sbagliate. Segui l’esempio.

Di che materia è fata una fata? Mi facio la domanda e anche mi rispondo. È fata di stopa è fata di peza è fata di cicia opure di geso? Non porta la pelicia nemeno la giaca indosa un mantelo e anche la gona. Si mete la paruca per fare più impresione ha in mano la bacheta fata di bastone. In testa ha un capelo di colore azuro a punta che sembra il beco di un ucelo. Di che materia è fata una fata? È fata di goma è fata di buro è fata di coco opure di pistachio?


27 Ho visto anche una fata che era un poco rota le scompariva un ochio e anche la boca perdeva una spala perfino un ginochio e le scapavan via tuti gli orechi. Di che materia è fata una fata quando è invisibile e tuta introvabile?

È fata di ghiacio opure di cristalo è fata di nebia opure di nula? Mi facio la domanda e anche mi rispondo. Una fata è fata soltanto di fata. P. Formentini, Poesiafumetto, Nuove Edizioni Romane

Ora riscrivi in modo corretto, una dopo l’altra, le parole sottolineate. Segui l’esempio. fatta, stoppa, fatta, pezza, fatta, ciccia, oppure, fatta, faccio, ........................................................................................................................................................ gesso, pelliccia, nemmeno, giacca, indossa, mantello, gonna, ...................................................................................................................................................................... mette, parrucca, impressione, bacchetta, fatta, cappello, ...................................................................................................................................................................... azzurro, becco, uccello, fatta, fatta, gomma, fatta, burro, ...................................................................................................................................................................... fatta, cocco, oppure, pistacchio, rotta, occhio, bocca, spalla, ...................................................................................................................................................................... ginocchio, scappavan, tutti, orecchi, fatta, tutta, fatta, ...................................................................................................................................................................... ghiaccio, oppure, cristallo, fatta, nebbia, oppure, nulla, faccio, ...................................................................................................................................................................... fatta ...................................................................................................................................................................... ...................................................................................................................................................................... ...................................................................................................................................................................... ......................................................................................................................................................................


28

Da una parola... all’altra Che cosa succede se togli la lettera doppia? Completa. pani .................................................

notte

note .................................................

canne

cane .................................................

cassa

casa .................................................

palla

pala .................................................

torri

tori ................................................. EMP

ES

IO

IO

Scrivi una parola per ogni doppia indicata.

ES

panni

EMP

babbuino bb ......................................................................

occhiale cc ........................................................................

addizione dd ......................................................................

scaffale ff ..........................................................................

cappello pp ......................................................................

battello tt ..........................................................................


29

Tartine alla salsa di tonno Ecco una facile ricetta per una merenda con gli amici.

Occorrente: Ingredienti per 4 persone: • una scatoletta di tonno all’olio • un apriscatole d’oliva, da grammi 350 • una ciotola • una forchetta • un tubetto di maionese • un coltello • mezzo limone • uno spremiagrumi • un pizzico di sale • alcune fette di pane Procedimento: con l’aiuto della mamma apri la scatoletta e metti il tonno nella ciotola. Con la forchetta lavoralo fino a ottenere una crema morbida. Aggiungi il sale, la maionese e il succo di mezzo limone. Mescola il tutto e spalma la salsa sulle fette di pane. Sistema le tartine su un piatto e servi la merenda. Scrivi nel diagramma le tappe della preparazione della merenda.

aprire la scatola del tonno mettere il tonno nella ciotola lavorare il tonno con la forchetta aggiungere sale, maionese e succo di limone mescolare il tutto spalmare la salsa sul pane sistemare le tartine sul piatto servire la merenda


30

I miei amici preferiti Scegli i tuoi amici preferiti, scrivi il loro nome e disegna il loro viso.

Marco

...........................................

È

...........................................

Sofia

È

...........................................

Andrea

È

...........................................

Martina

È

...........................................

EMP

ES

IO

IO

ES

È

EMP

EMP

IO

Accanto a ogni nome scrivi un nome proprio.

Kim

ES

IO

Francesca

...........................................

ES

È

EMP

Annalisa una maestra: ............................................

Luigi un dottore: .................................................

Mediterraneo un mare: .......................................................

Fufi un cane: ........................................................

Romeo un gatto: ......................................................

Furia un cavallo: ..................................................

Napoli una città: ......................................................

un fiume:

Tevere

.....................................................


31

Il cuoco amico Leggi la filastrocca e osserva la parola evidenziata.

Abbiamo, io ed Enrico, un grande, buon amico, un uomo che fa torte e paste dritte e storte, fa pagnotte e budini, pasticci e tortellini, risotti e pastasciutte, e patatine fritte, fa pizze e cotolette, frittelle con le uvette: è un gran cuoco, l’amico che abbiamo io ed Enrico. R. Piumini, Tutta una scivolandia, Einaudi Ragazzi

Osserva i disegni e scrivi i nomi delle cose raffigurate.

cuore

......................................

scuola

......................................

taccuino

......................................

cuoio

......................................

Completa con: scuotere, circuito, cuocere, percuotere. Il cuoco sta in cucina a

cuocere

.........................................................................................

Le automobili da corsa corrono nel Non si devono mai La mamma deve

i cibi.

circuito

.........................................................................

percuotere

....................................................................................

scuotere

gli animali.

...............................................................................................

i tappeti.


32

Mamma Acqua e famiglia Leggi il racconto e sottolinea le parole con il suono cqu.

L’Acqua ha diversi figlioli. Il più monello è Acquazzone: quando arriva lui tutti fanno la doccia, anche senza averne voglia. Una persona seria è Acquedotto, che pensa a distribuire acqua alle case dei paesi e delle città. Acquario invece, gioca volentieri con i pesci, mentre Acquaio fa pulizia in cucina. In famiglia c’è anche un pittore: Acquerello, che usa i pennelli da mattina a sera. La più piccina di tutti è Acquolina, che sta sempre con il naso incollato alle vetrine delle pasticcerie. La famiglia Acqua è una famiglia fortunata, perché anche d’estate non soffre la sete. adatt. da M.A. Scavuzzo, Leggo e scopro, Fabbri

Inserisci cq o cc. c __ c upare o __

c __ q uamarina a __

c __ c usare a __

c __ q uistare a __

c __ q uaragia a __

c __ q uare riscia __

c __ c umulare a __

c __ q uitrino a __

c __ q uerugiola a __


33

Una parola disordinata Risolvi il cruciverba e nella colonna evidenziata scoprirai l’unica parola che si scrive con qq. 1 2 3 4 5

Esplora i fondali marini. Viene in bocca ai golosi. La bevi per dissetarti. Colori ad acqua. Diluire con acqua. 1 2

A

C

9

A

Pioggia violenta. Porta l’acqua nelle case. Vasca per i pesci. Ci si lavano le stoviglie.

S

U

B

A

C

N

A

Q

U

O

L

I

A

C

Q

U

A

4 A

C

Q

U

A

R

3

5

6 7 8 9

Q

U

E

E

L

L

I

E

N

N

A

C

Q

U

A

R

E

6

A

C

Q

U

A

Z

Z

O

N

7

A

C

Q

U

E

D

O

T

T

O

8

A

C

Q

U

A

R

I

O

A

C

Q

U

A

I

O

Completa la frase. soqquadro La stanza è tutta a ..................................................................................................................

O


34

A chi appartiene? Leggi le informazioni, poi collega ogni bambino alla sua maglia. Michele ha una maglia con le maniche lunghe. Rita ha una maglia con tre bottoncini. Aldo ha una maglia a righe con il taschino. Sara ha una maglia con le maniche corte. Michele

Rita

Aldo

Sara

Leggi le informazioni e scrivi sui puntini il nome di ogni bambino. Giorgia fa un castello di sabbia. Antonio costruisce una pista per le biglie. Monica prende il sole. Fabio legge un libro sotto l’ombrellone. Stefania nuota con il salvagente. Stefania

................................................

Antonio

................................................

Monica

................................................

Fabio

................................................

Giorgia

................................................


35

Quanti travestimenti! Leggi la filastrocca e sottolinea allo stesso modo le rime, come negli esempi.

Io mi vesto da pompiere, tu da vespa o candeliere, lui da essere spaziale: travestirsi non è male! Io mi vesto da regina, tu da sacco di farina, lei da frate o da serpente: travestirsi è divertente! Io mi vesto da canguro, tu da cavolo maturo, lui da papera o da cuoco: travestirsi, che bel gioco! R. Piumini, I giochi giocando, Emme Edizioni

In ogni gruppo di parole ce ne sono due che non fanno rima con le altre: trovale e cancellale con un segno rosso. regina farina collina susina collana ballerina figurina somarello cantina

stagione televisione marito bastone pallone stazione cespuglio torrone peperone

natura segreto misura lettura cattura ruggito cintura puntura verdura


36

Che pasticcio! Leggi la filastrocca.

Una volta un accento per distrazione cascò sulla città di Como mutandola in comò. Figuratevi i cittadini comaschi, poveretti: detto e fatto si trovarono rinchiusi nei cassetti. Per fortuna uno scolaro rilesse il componimento e liberò i prigionieri cancellando l’accento. Ora ai giardini pubblici han dedicato un busto: A colui che sa mettere gli accenti al posto giusto. G. Rodari, Filastrocche in cielo e in terra, Einaudi

Metti l’accento dove occorre. tasche mosche perche amiche

felicita partita granita citta

giraffe caffe stoffe caraffe biondo mondo ando rotondo


37

C’è una bella differenza! Trasforma le parole mettendo l’accento, poi leggi. pesco

pero

........................................

pescò

........................................

picchio

fiori

........................................

picchiò

........................................

remo

amo

........................................

remò

........................................

casco

faro

........................................

cascò

........................................

passero

dono

passerò

........................................

però

fiorì

amò

farò

........................................

donò

Colora il rettangolo con la parola adatta. L’alunno cancello cancellò l’errore con la gomma. Agli spari sparì della polizia il ladro fuggì. Il cantante durante il concerto canto cantò tante canzoni. Gigi fece un salto saltò e salto saltò tre gradini in una volta. Il papà ha fatto un bel foro forò nel muro con il trapano.


38

Un segno importante Leggi la filastrocca. Sottolinea le espressioni e le parole che hanno significati diversi se scritte con l’apostrofo o senza.

Disse la luna: “È l’una, ho voglia di dormire”. Disse il lago: “Con l’ago io non saprei cucire”. L’ontàno, ch’è una pianta, lontano non può andare, e l’àcero frondoso non è da rammendare. La Daria è una bambina che d’aria non è già: è allegra, chiacchierina, ma sa quello che fa. Non poltrisce nel letto e sa cos’è l’etto; non confonde mai l’otto con il gioco del lotto… L’apostrofo è così: a volte non ci vuole, a volte, invece, sì. G. Rodari, Filastrocche in cielo e in terra, Einaudi

Cancella la forma sbagliata. locchio l’occhio lavagna l’avagna lelastico l’elastico

latte l’atte londa l’onda lana l’ana

ladro lora luva

l’adro l’ora l’uva


39

Cappuccetto Ghiotto Leggi la favola.

C’era una volta una bambina assai golosa, che tutti chiamavano Cappuccetto Ghiotto. Un giorno la mamma la chiamò e le disse di portare alla nonna un cestino con dentro una torta. Cappuccetto obbedì e mentre era per strada si fermava spesso a mangiare more e lamponi dai cespugli. A un tratto appoggiò a terra il cestino, tirò fuori il dolce e lo divorò. Divorata la torta, Cappuccetto ne fece una con il fango e la mise nel cestino. Quando più tardi la nonna la assaggiò disse: – Non è mica tanto brava a fare torte la tua mamma, però è gentile. Poi preparò una ciambella e la diede a Cappuccetto perché la portasse a casa. rid. e adatt. da S. Bordiglioni, La congiura dei Cappuccetti, Einaudi Ragazzi

Osserva le parole evidenziate e riscrivile nel posto adatto. nomi singolari

nomi plurali

cestino

.....................................................................

torta

.....................................................................

nonna

.....................................................................

ciambella

.....................................................................

..................................................................... ..................................................................... ..................................................................... .....................................................................

more

lamponi

cespugli torte


40

La rapa Leggi il testo.

C’era una volta un vecchietto che piantò una rapa e disse: – Cresci, cresci, piccola rapa, cresci carnosa! Cresci, cresci, piccola rapa, cresci forte! La rapa crebbe carnosa, forte e grande, tanto grande. Poi un giorno il vecchietto andò nell’orto per coglierla. Egli tirò, tirò ancora, ma non riuscì a strapparla. Chiamò allora una vecchina: la vecchina si mise a tirare il vecchietto, il vecchietto tirò la rapa. Essi tirarono e tirarono ancora, ma non riuscirono a sradicarla! Allora la vecchina chiamò la nipotina: la nipotina tirò la vecchina, la vecchina tirò il vecchietto, il vecchietto tirò la rapa. Essi tirarono e tirarono ancora, ma non riuscirono a sradicarla! La nipotina chiamò il cane nero: il cane nero tirò la nipotina, la nipotina tirò la vecchina, la vecchina tirò il vecchietto, il vecchietto tirò la rapa.


41 Essi tirarono e tirarono ancora, ma non riuscirono a sradicarla! Il cane nero chiamò il gatto, il gatto tirò il cane nero, il cane nero tirò la nipotina, la nipotina tirò la vecchina, la vecchina tirò il vecchietto, il vecchietto tirò la rapa. Essi tirarono e tirarono ancora, ma non riuscirono a sradicarla! Il gatto chiamò il topo: il topo tirò il gatto, il gatto tirò il cane nero, il cane nero tirò la nipotina, la nipotina tirò la vecchina, la vecchina tirò il vecchietto, il vecchietto tirò la rapa. Essi tirarono, tirarono ancora: finalmente la rapa venne fuori! A. Tolstoi, Racconti russi per bambini, Newton Compton

Collega ogni fumetto al personaggio appropriato.

Sono molto contento di aiutare le bambine!

Da solo non ce la faccio proprio!

È toccato proprio a me tirare la coda al gatto!

Che paura tirare la coda al cane!

Lo aiuterò, forse in due ce la faremo!

Quanto pesa la nonna!


42

Il gioco delle coppie Osserva i disegni, collega tra loro le coppie e scrivile sui puntini. Segui l’esempio.

lo spazzolino e il dentifricio

la bottiglia e il bicchiere

...............................................................................

le stelle e la luna

...............................................................................

...............................................................................

la matita e il temperino

Metti in relazione e scrivi le frasi. Segui l’esempio.

velenoso

matura

dolce

profumato

caldo

ordinato

La mela è matura.

Il cioccolato è dolce. ...............................................................................

Il fungo è velenoso. ...............................................................................

Il quaderno è ordinato. ...............................................................................

Il fiore è profumato. ...............................................................................

Il sole è caldo. ...............................................................................


43

È oppure E? Osserva i disegni e completa le frasi usando è. Segui l’esempio.

Tilli è un gatto, è simpatico, è nel cesto.

è un topolino, __ è grigio, Nico __ è vicino al formaggio. __

è un cane, __ è nero, __ è nella cuccia. Tobia __

Osserva i disegni e completa le frasi usando e.

Nel prato ci sono un

e la gomma La matita __

coniglio __ e un riccio.

sono sul tavolo.

Nelle seguenti frasi inserisci e. e beve il latte. Nicola mangia il panino __ Nel vaso ci sono le viole __ e le margherite.


44

La lettera Leggi la lettera.

Cara Susanna, grazie mille per la tua cartolina di auguri. Per il mio compleanno ho ricevuto tanti regali. Anche la mia festa è stata molto divertente, nonostante la pioggia. Non abbiamo potuto rimanere in giardino e quindi abbiamo giocato in salotto. Abbiamo fatto la corsa con l’uovo, tenendo un cucchiaio in bocca e l’uovo appoggiato sopra, e la corsa nei sacchi. E poi, con gli occhi bendati, dovevamo camminare su una linea diritta. E ancora, dovevamo tenere una mela in equilibrio sulla punta del naso. La mamma ha organizzato anche una tombola e ogni bambino ha vinto tre premi. Ti faccio un disegno di tutti i regali che ho ricevuto. Il tuo amico Paul C. Nöstlinger, Cara Susi, caro Paul, Piemme

Completa. Il mittente è la persona che scrive una lettera. Nella lettera che hai appena letto il mittente è

Paul

..............................................................................................................................

Il destinatario è la persona alla quale si scrive una lettera. Susanna In questa lettera il destinatario è .......................................................................................


45 Certamente anche tu hai tanti amici o parenti a cui farebbe piacere ricevere una lettera. Comincia a scriverla; per compilare la busta segui l’esempio qui sotto. 1 In alto a destra incolla il francobollo che puoi acquistare in tabaccheria o all’ufficio postale.

Piero Benini via Emilia 148 41100 Modena

2 In basso a destra scrivi il nome e il cognome del destinatario, sotto il nome della via e il numero civico, infine il nome della città preceduto dal codice di avviamento postale.

si 0 s o a R he 10 n n a Sus e Marc cona vial 00 An 601

3 Sul retro della busta, cioè la parte che sta dietro, non dimenticare di indicare il nome e l’indirizzo del mittente: in questo caso sei tu.


46

C’è, ci sono, c’era, c’erano Completa con c’è oppure ci sono. c’è

lo scivolo

............................

ci sono

le panchine

ci sono

le altalene

ci sono

i tavoli di legno

............................

Al parco… ............................

............................

Completa con c’è, c’era, c’erano.

Prima nell’acqua un bambino.

c’era

.....................................

Ora nell’acqua non più nessuno.

c’è

..............................

Prima nel mare tanti pesci.

c’erano

.........................................

c’è Ora nel mare ............................................. solo un subacqueo.


47

Con o senza H? Completa con ho oppure o. Per merenda

Vuoi una mela Non

ho

...............

ho

...............

una fetta di torta.

o

...............

una pera?

voglia di giocare.

Preferisci il gelato alla cioccolata

o

...............

alla crema?

Completa con hai oppure ai. hai un bel vestito. Tu ............... Se senti freddo

ai

...............

piedi, metti le calze.

Quando finisci i compiti, puoi andare ai

PerchĂŠ non scrivi una cartolina

...............

ai

giardini.

...............

nonni?

Completa con ha oppure a. ha una bicicletta nuova. Giacomo ............... Domani andremo Rita telefona Giorgio non

a

............... ...............

Completa con hanno oppure anno. hanno la criniera. I leoni ..................... Il mio fratellino ha un Un

anno

.....................

ha

anno .

.....................

è composto da dodici mesi.

hanno il corpo rivestito da squame. I pesci .....................

a

...............

Firenze.

Maria. fame.


48

In campagna Osserva il disegno e componi delle frasi con il punto fermo.

gioca con il cane. Un bambino ................................................ ES

IO

IO

EMP

Una bambina coglie i fiori. ................................................................................. ES

mangia l’erba. Una mucca ...................................................

EMP

Un vecchietto passeggia. .................................................................................

Scrivi le azioni di Anna, mettendo la virgola al posto esatto.

in giardino con la palla, Anna torna da scuola, gioca .................................................................................................................. fa i compiti, si lava le mani, cena con i genitori. ............................................................................................................................................................................ Collega le frasi dei fumetti ai disegni corrispondenti. Scusi, dove si trova via Verdi? Ti sei fatta male?

Dove l’hai comprato? Per favore, mi presti la gomma?


ITALIANO 1  

La rapa “40 Il gioco delle coppie “42 È oppure E? “43 La lettera “44 C’è, ci sono, c’era, c’erano “46 Con o senza H? “47 In campagna “48 Il...

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you