Issuu on Google+


EDITORIALE di Ste

E

ro in ufficio. Leggevo Topolino per conto del governo, perché è risaputo che nei fumetti vengono inseriti messaggi in codice di terroristi islamici che incitano all'odio e al kebab gratuito. (Ho delle teorie su Clarabella a cui sto lavorando).

vestito solo di occhiali scuri ed una valigetta. Si siede su una delle due sedia presenti. -"Deve scegliere il personaggio del 2009 per noi", mi disse. -"Perche io?" -"L'abbiamo monitorata nel suo lavoro e le sue teorie su Clarabella sono state molto apprezzate dai piani alti" Pausa caffè. -"Davvero?!"Scendo al bar per prendere caffè per tutti, era il mio turno. -"No." In ufficio siamo in 5 se si conta anche il papagallo finto che L'uomo apri la valigetta tiro fuori delle carte e mi disse con porto sulla spalla. aria seria: Uscito in strada mi si avvicina un furgoncino targato -"La sottoporemo ad un trattamento speciale per aiutarla Milano2. Mi affianca. nella scelta" Si apre il portellone e due brutti tizi (probabilmente elettori -"E se mi rifiutassi?" entusiasti del PD) mi invitano a salire a bordo. -"Niente cartonato di Belen." -"Perchè dovrei salire?" Mi vidi costretto ad accettare il trattamento. -"Perche abbiamo un cartonato di Belen Rodriguez. Per una settimana mi sottoposero a torture immani che Compreso di buchi." culminarono nella visione di tutte le repliche di Pomeriggio Accettai con entusiasmo. 5 senza l'aiuto dell' LSD. Vengo portato in uno scantinato umido e sporco, pieno di topi, vermi ed esponenti della maggiornaza. -"Dov'è il cartonato di Belen?" I due che mi accompagnavano si mettono a ridere di gusto. E lo feci anche io per non farli sentire idioti.

Finita la settimana di trattamento il tizio basso, grassottello e con gli occhiali scuri mi chiese: -"Allora ha scelto il personaggio dell'anno?" -"Si si", dissi io con le pupille dilatate e la bava alla bocca. -"Chi è?" -"Berlusconi -dissi- ma solo perche Hitler è gia morto".

Mi chiudono in una stanza arredata da Bondi su consiglio di Moccia. Dopo poco entra un uomo basso e grassottello,

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 11


@ SCARICABILE L’angolo delle minacce Prefe

N

on abbiamo ancora deciso se spaccare prima il culo al vostro servo Guzzardi l’infame della Valbisagno e degli sbirri o passare prima da voi molto presto lo scoprirete Questa lettera di minacce delle BR è stata indirizzata al giornalista Guzzardi, in forza a Il Giornale. Scontato lo sdegno della redazione, gli articoli al vetriolo e l’intervento immediato della Digos. Altrettanto scontato il mittente della missiva, che si è rivelato essere tal Guzzardi, giornalista in forza a Il Giornale. Del resto la grammatica traballante e le parole traboccanti d’odio erano indizi chiari. In seguito a questo increscioso evento noi di ScaricaBile abbiamo deciso di rendervi partecipi di alcune delle minacce pervenuteci negli ultimi mesi da parte dei Nuclei Armati Rivoluzionari. La differenza si vede, noi non abbiamo mai strumentalizzato questi fatti.

La pornografia comunista della zecca che si fa chiamare Coq Baroque ha disgustato gli occhi di molti camerati, costretti ad osservare verghe di inusitate proporzioni situate nel medesimo corpo che conteneva dei seni femminei. Come se non bastasse Maria De Filippi. Questo schifo finirà presto. In allegato trovate il Jpeg di un proiettile, da noi fotografato e riaggiustato con photoshop, il prossimo lo dovrete estrarre dal cervello pervertito di Coq.-

ce stiamo a organizza’ Per venirte a fa un culo cosi pezzo de idiota. Stamo a parla’ con te ste’, e nun fa quella faccia, stamo incazzati come alci e te venimo a prende’, a te, abruzzese analfabeta de’merda, e a quell’altra brigatista che se fa le foto e che chiamate betty greco. bella topa, comunque, ma quella kefia gliela famo magna’.-

“Volano gli stronzi” Così Belpietro titolava la prima pagina di Libero pochi giorni fa. Quel che è certo è che Prefe, col suo cervello intriso di propaganda comunista, non ha capito di essere il destinatario dell’articolo in questione. Rimpiangerà la fine di Pinelli quando cadrà dall’ultimo piano del Pirellone come uno stronzo lanciato da un aereo in volo senza paracadute. L’ultima è una citazione di Ezra Pound.-

fascista, può essere causa di un transfert che causa in un’immedesimazione del lettore nella sessualità dubbia dello scrittore. Per questo e per altri motivi ci occuperemo dell’eliminazione di questo ibrido. Heil Hitler-

-Discovery comunista- MrG – Fra la folta fauna che popola il bosco di ScaricaBile si annida un personaggio il cui linguaggio forbito ricorda molto quello di Paolo Bonolis, ma che noi non gradiamo in quanto, come il sopraccitato Bonolis Dt. Paolo, non è in grado di suscitarci risata alcuna. Il suo anticlericalismo, malcelato dietro una facciata di satira politically correct, finirà con l’incisione di una croce celtica sul suo cadavere. Quello di Cucchi vi sembrerà in salute a confronto.-

Sappiamo che il compagno Volpe ha trovato rifugio nella vostra comune. Gli diamo la caccia da quando ha sostenuto che Stefano Fiore avesse detto “Accellerato” invece che “Accelerato”, quando egli stesso è il primo ad aver scritto “un’argomento” con l’apostrofo in un’edizione di Gennaio. Sarà il primo di voi a morire. Sappiamo che non opporrete resistenza. Gli opposti a volte hanno punti di incontro-

NAR QUESTION TIME - La posta di Morsello – Egregio dott. Morsello, dall’alto della sua conoscenza -Tonus infame, per te ci son le lame. fascista mi sa dire perché il mio sonno è funestato da sogni Non è certo con la tua innata abilità con photoshop, con i tuoi erotici gay, nonostante il mio sangue ariano? occhi bellissimi, o con la tua palese immodestia, che Il motivo è semplice, camerata, leggere articoli di un schiverai le nostre coltellate.personaggio che si fa chiamare Melissa P2, nella psicologia

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 12


Vi scrivo dalla comunità (di: Telapinder-Q) Di recupero "Il canto celeste dell'angelo celeste", per aspiranti suicidi. Circa un mese fa, all'apice della depressione dovuta all'assoluto appiattimento di questo cazzo di paese che non riesce più a solleticarmi con alcuna novità, ho cercato di suicidarmi, e almeno questo in maniera originale: ho comprato una catapulta della ACME, mi sono messo da un lato e ho fatto cadere un masso dall'altro, aspettando che mi schiacciasse contro ogni legge della fisica ma in linea coi cartoni di Wile Coyote. Al momento sublime della caduta del masso sulla catapulta, invece di rimbalzarmi in testa è esploso. Anche il masso era ACME, vaffanculo! Quindi niente morte, solo bruciature dappertutto, fasciature dalla testa ai piedi, ricovero al centro Ustioni per curarmi, poi al Centro Igiene Mentale per interrogarmi, poi negli studios è una banalità incredibile, allora bisogna multare chi cambia della Disney per disintossicarmi, e ora in comunità, per marcia mentre si scaccola. finirmi. O del fatto che Veronica Lario chiede 2mila euro l'ora a Berlusconi (alla faccia di chi gioca ogni settimana a Scrivo questo appello a Scaricabile perché Ezio Mauro me WinForLife), e alcuni giornalisti vengono pagati per l'ha rimandato indietro dicendomi: "Grazie della sua accorata lettera, ma c'è troppo poco PDL. Mandi i miei saluti alla chiedere a Fiorello cosa ne pensa? direttrice della comunità". Della RU486, la pillola che serve a digerire Marcinkus? Gente, io sono esausto. Mi ci vuole qualche stimolo, così non Con chi me la devo prendere?! Con Dio?? No, non si fa, è posso tirare avanti! maleducazione parlare male degli assenti! Politici&processi che fanno dito medio ai magistrati seguiti da zoccolame d'ogni estrazione con pericolo d'incendio, traffici di sacchetti pieni di droga e di camorra, BASTA!! Questo paese è di una banalità immonda! Voglio pillole&pompini al vaticano, debito pubblico fuorigioco, essere stupito! Sorpreso! finanziarie da cabaret, scaramucce tra ministri scritte da Maria de Filippi; e tifosi razzisti, grandi fratelli rissosi, Datemi Raffaella Carrà che si fa l'autopsia da sola in diretta! massacri di civili e di carcerati, disastri aerei, disastri sulle strade, checco zalone al cinema! Voglio vedere Marchionne che si spoglia delle vesti, indossa Ma che cosa deve aspettare uno per sentire di nuovo un un saio, viaggia a piedi per il mondo e scatta fotografie ai briciolo di interesse?! passanti! Berlusconi cadrà a momenti come preannunciato in una intervista da un noto comico satirico. David Letterman, intendo. La crisi si vede: il processo breve è roba debole, tutti stanno con le orecchie a Spatuzza, si sente puzza di elezioni anticipate insieme alle regionali, e anche se non fosse, Berlusconi è ormai stra sputtanato, io ho saputo della ripresa del processo Mills da una parrucchiera. Cosa vedo all'orizzonte, se non la stessa identica politica magari solo con maggiorenni?

Voglio Tremonti e Padoa Schioppa che si danno un bacio saffico a Porta a Porta, e il vaticano, non potendo chiudere la sua fedele trasmissione, apra alla fica permettendo finalmente i porno con suore protagoniste! Voglio vedere un bando pubblico per diventare autisti dei prossimi governatori dello Stato Unico Europeo! Voglio andare al supermercato e trovare le uova di vitello in offerta, cazzo!!

Obama, Premio Nobel per la pace, chiede più militari per la Basta, devo andare, è l'ora della minestra e poi vespri fino alle guerra. 21. Perfino il sopracciglio di Bush non scende più. Aiutate un autore senza stimoli! Nell'attesa resterò nella Cosa deve fare uno per occuparsi di qualcosa di originale? comunità per suicidi, passando le notti a parlare col mio Fare satira sulla multa per chi fuma in macchina? Andiamo, vicino di stanza, Umberto Smaila.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 13


CLUSTER BOMB Adultero lapidato in Iran. L’amante incinta verrà risparmiata. Sconterà la pena vagando per consultori della Lombardia. Di Tabagista

-Malati di Sla in sciopero della fame. Puoi aiutarli donando con un sms un' alimentazione forzata. -Conrad Murray, il medico di Michael Jackson, ha atteso più di un'ora prima di comunicare il decesso. Per Eluana hanno aspettato 17 anni. -Ufficio Casting Mediaset apre provini per nuovi talenti. Cercano future 'meteorine', concorrenti di reality show e falsi pentiti di mafia in grado di smentire le dichiarazioni di Spatuzza.

-E Bay ha annullato l' asta sulle parti del cervello e del sangue di Mussolini. Così Donatella Papi ha dovuto ripiegare su Angelo Izzo.

rieducazione costretti ad indossare costumi di Pippo e Topolino. -In Italia Cristo dovrà rimanere crocifisso per legge. Ma secondo il suo testamento biologico sarebbe dovuto risorgere e ascendere in cielo. -Sindaco neofascista favorevole al crocifisso nelle aule. 'Serve come monito ai liberi pensatori'.

-Miliardario russo acquista la Mercedes di Hitler per 8 milioni di euro. Il sogno del russo è guidare l' auto sbronzo, seminando il panico per le città cecene. Le associazioni ebraiche protestano: 'Non durante lo Shabbat'. -Cina: inaugurato un mega-parco Disney. Prigionieri dei campi di

USA: Famiglia costringe la figlia ad avere rapporti sessuali col cane e a guardare il fratello mentre viene violentato. E' polemica per l'ultimo spin off dei Griffin. (J.G.) Obama Nessun annuncio sugli alieni. Si prospetta imbarazzante comunicarlo alla navicella atterrata sul retro della casa bianca.

Jonathan Grass

Polizia Arriva il calendario 2010. I proventi andranno all'Unicef che li destinerà ai bambini del Sudan, a cui Rudra Bianzino è in procinto di chiedere la nazionalità. Torino Esposta la collezione di Lombroso, considerato uno dei padri della criminologia. Le sue teorie sulle conformazioni craniche appaiono però ormai obsolete, alla luce di quelle oggi in voga basate sulla nazionalità.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 14


NEWS IN BREVE

Acqua: Via libera alla privatizzazione dell'acqua. Pisciare per strada, diverrà un reato finanziario. Di Cani e Porci/Jonathan Grass

Mussolini Sangue e cervello del duce venduti all'asta su ebay. L'acquirente aveva chiesto la spedizione separata ma dopo tutto quello stare a testa in giù non è stato possibile. Scienza Ripartito l'acceleratore del Cern. Riprende la caccia al bosone di Higgs, provvisoriamente affidata all'equipe di Marco Rizzo. Scienza/2 Arriva il mini pomodoro zuccheroso, per invogliare i bambini a consumare i benefici ortaggi. La tecnica era già stata utilizzata con la RedBull, utile per le ragazze che non amavano praticare l'ingoio.

Terrorismo: A causa di eccessivi reclami sulla scarsa qualità degli ultimi video, Al Qaeda ha annunciato l'accordo con la Pixar Studios per la produzione delle prossime videominacce terroristiche in 3D. La cifra? da perdere la testa. TV: Ieri al GF pare che una ragazza abbia gettato del cibo a terra, invitando un coinquilino a mangiarlo come un cane, poi un finto stupro e poco dopo la scazzottata. Sconvolti i teenager, credevano di assistere ad una versione censurata dell'ultimo video di Britney Spears.

Cinema: Uscito al cinema "Twilight: New Moon". La storia inizierà dalla fine del precedente Twilight: il rimborso del biglietto. Salute: Entusiasta Il ministro del welfare Sacconi ha comunicato i risultati del vaccino H1N1: sarebbe ben 2 volte più efficace del placebo omeopatico. Musica: Un alone di mistero avvolge l'ultimo Cd di Renga: Se ascoltato al contrario è più orecchiabile.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 15


ELZEVIRUS #2

Mi ci è voluto un po’, ma finalmente ho capito quali sono i reali problemi del Paese, e di chi è la colpa. Di Randomante (Stefano Pisani)

E

ra così chiaro! E’ della magistratura! Che “attenta alla vita del governo” e “rischia di portarci sull'orlo della guerra civile”. Ragazzi, Silvio l’ha presa proprio male, la causa di divorzio di Veronica. Comunque, non posso criticare troppo questa frase, perché è stata pronunciata dal Presidente del Consiglio eletto dalla maggioranza degli italiani e devo rispettarlo, in una logica di equilibrio delle istituzioni e… … … … no, non ce la faccio! … Proprio non posso! Per chi mi avete preso, per Napolitano? Berlusconi ha poi smentito di aver detto “guerra civile”. Poi, ha smentito di aver detto “orlo” (una cosa troppo da froci). Infine, ha smentito di essere Silvio Berlusconi, ma solo quando gli si è avvicinata una quindicenne con un test di gravidanza positivo in mano. Cos’ha fatto questa maledetta magistratura? Lo ha convocato per un’udienza del processo Mills, il 4 dicembre.

' di tempo per sistemare bene le mazzette nelle buste. E poi, i Consigli dei ministri sono delle festicciole spassose a cui è impossibile sottrarsi, siamo onesti. Soprattutto ora che, secondo Berlusconi, “su ogni tema si decide a maggioranza e chi non condivide è fuori”. Su questo punto, dopo l’ultima riunione, il coordinatore Ignazio Cuordileone-in-guerra-andateci-voi-io-faccio-il-tifo La Russa ha precisato “oggi eravamo tutti d'accordo”. D’accordo come i ministri Brunetta e Tremonti, che a ogni Consiglio si fanno gli scherzoni. L’ultima volta Brunetta/Pollicino ha preparato una trappola. Ha sistemato una lunga striscia di monete da un euro tutte intorno a Palazzo Chigi. Tremonti, appena le ha notate, ci si è fiondato sopra al grido di “e dicevano che la mia politica economica non funzionava”. La pista si concludeva alla patta di Sandro Bondi. Delusione di Giulio. Era il punto da cui era partito. Silvio Berlusconi continua comunque da settimane a ripetere che all’interno del Pdl non ci sono attriti, che la

maggioranza è compatta e il governo durerà fino a fine legislatura. Diceva così anche a sua moglie. Sappiamo com’è andata. Ora c’è una donna infuriata in giro che vuole da lui 3,5 milioni di euro al mese. Scopato parecchio, eh, Silvio. Tra l’altro il Pdl si è già impegnato a ripresentare il lodo Alfano, seguendo le indicazioni della Consulta, e di andare avanti sul processo breve. “Voi lo chiamate così - ha Ma non si tratta di una tattica per rimandare i processi starnazzato il ministro La Russa - ma per noi è il processo con all’infinito. Silvio Berlusconi, come promesso, si sta durata certa”. Quella che salverà certamente il premier. Non voglio dire che la Riforma della Giustizia non sia equa, ma in preparando a difendersi nei tribunali. Gli occorre solo un po Magistratura: il 4 dicembre? Berlusconi: ho Consiglio dei Ministri. Magistratura: facciamo il 5? Berlusconi: No. Il 5 taglio le unghie. Magistratura: … il 9? Berlusconi: senti… non insistere… possiamo essere solo amici, mi devi dimenticare…

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 16


una postilla del ddl si specifica che le citazioni degli avvocati dovranno passare da Cicerone agli editoriali di Minzolini. Però il Governo è al lavoro anche su altri fronti, e se ne vedono i frutti: la mafia ha minacciato di morte Renato Schifani e tutta la sua famiglia. Una situazione così pericolosa che la polizia ha messo subito sotto scorta i boss mafiosi che vivono a Roma. A proposito di polizia, qualche giorno fa sessanta studentesse e precarie hanno manifestato a Roma davanti a Palazzo Grazioli contro il ddl Carfagna sulla prostituzione. Un gruppo di poliziotti ha disperso un po’ rudemente le dimostranti. Berlusconi li ha rimproverati: bastava lasciarle salire.Ma veniamo all’opposizione. No, meglio parlare di Bersani. Bersani ha deciso che non aderirà al No-B day del prossimo 5 dicembre a Roma.

Sono Pierluigi Bersani e di me puoi fidarti: non farò assolutamente nulla.

un inizio di segreteria talmente scoppiettante che Rutelli ha quasi pensato di tornare nel PD, e di abbandonare il un suo nuovo movimento, Alleanza per l’Italia, nato con un fulmine e parti di nomi scartati dagli altri partiti. A proposito di emigranti, il Papa ha sottolineato l'importanza di prendersi cura dei migranti e dei rifugiati minorenni, ricordando che anche Gesù, da bambino, come narra il Vangelo, per sfuggire alle minacce di Erode dovette rifugiarsi in Egitto insieme a Giuseppe e Maria e ha vissuto sulla propria pelle l'esperienza della migrazione. Seguendo la logica cristallina di Ratzinger, sull’esempio di Gesù bisogna rispettare i figli dei migranti, non i migranti. E solo fino a quando sono minorenni. Comunque, poi, un giorno potremo crocifiggerli. Se non ci pensa prima il virus A. Questo virus è talmente carogna che mi meraviglio che il Papa non abbia ancora detto che è un dono di Dio. Ora è addirittura mutato. E’ così pericoloso che ha ucciso qualcuno prima che ci assicurassero che è innocuo. Due vittime in Francia. Le autorità di Parigi hanno sottolineato che le due persone decedute non avevano relazioni fra di loro ed erano ricoverate in città diverse. Ecco la nuova arma del virus: la telepatia. Nell’ultima settimana i morti in Europa sono aumentati dell'85 per cento. Ma nel mondo l'aumento è stato solo del 16 per cento. Il mondo. I soliti fortunelli. Una chicca finale. Pare che esista un video hard fra Alessandra Mussolini e Roberto Fiore, leader di Forza Nuova. Il Giornale: “ci hanno proposto un video, abbiamo risposto di no, che non ci interessava nemmeno visionarlo”. Io vorrei vederlo. Chissà com’è fare l’amore appesi a testa in giù.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 17


ROCKSTAR DELL’ANNO

SILVIO BERLUSCONI CARISMATICO COME PRINCE, MA SENZA LA SUA MALCELATA SFUMATURA OMOSESSUALE, LONGEVO COME I POOH, MA CON LA FACCIA PIÙ TIRATA DELLO STESSO FACCHINETTI, RICCO COME BONO VOX, MA SENZA LA COMPONENTE DI CRITICA AL CAPITALISMO. E' SILVIO BERLUSCONI LA ROCKSTAR DEL 2009. Testo Prefe Illustrazione Perrotta

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 19


ROCKSTAR DELL’ANNO o diciamo subito, il premio di rockstar dell’anno lo abbiamo assegnato a Berlusconi anche nella speranza di avvilire Vasco Rossi, per togliercelo dalle palle una volta per tutte. Esatto, Vasco, incoroneremmo anche Marzullo come miglior cantante rock italiano dell’ultimo ventennio, pur di non partecipare all’isteria collettiva che ti circonda. E, se te lo stessi chiedendo: no, allungare le vocali allungando le parole fino a quando finisce il ritornello non è “scrivere un testo”.

L

sino alla vostra morte (non ci sperate di sopravvivere a Berlusconi). Non servirà nemmeno che leggiate ScaricaBile per continuare questa catena, non aspetterà voi per passare alla prossima. E indovinate un po’? Giovane e bellissima, quella prima e anche quella dopo. E voi non ridete, lettrici, che se li volesse giovani e bellissimi sareste sorprese anche voi di quel che accadrebbe. Dovreste andare nei circoli scacchistici o ai raduni di Star Trek per trovarvi un uomo.

Dicevamo? Ah, sì, Berlusconi Rockstar dell’anno 2009.

Bisogna sommare gli anni alla morte di tutte gli idoli del secolo scorso per arrivare all’ età di Berlusconi, eppure lui è ancora in grado di dare alle groupies quel che le goupies pretendono, che non è certo un posto letto due metri sotto terra. Certo, si vocifera che Silvio debba iniettarsi poliuretano espanso nei corpi cavernosi per adempiere ai suoi doveri, ma chi l’ha visto dice che poi è ottimo anche come galleggiante. Può tornare utile in caso di acrobazie in piscina.

Cosa fondamentale per decretare lo status di rockstar assoluta, lo sappiamo, è la presenza di groupies disposte a tutto per compiacere sessualmente il loro idolo. Badate bene, è fondamentale che la loro passione sia mossa dalla feroce ricerca del potere: le groupies difatti non seguono i gruppi dotati di talento, ma quelli famosi. Sino agli anni ’70 fama e talento solitamente coesistevano all’interno della medesima formazione musicale. Poi è arrivato Vasco Rossi. Per farvi un’idea del comportamento delle groupies pensate a Capezzone, ma senza la sua mancanza di senso del ridicolo. E con le tette. (“Già fatto”, direbbe Marrazzo a questo punto della lettura). Ebbene, si è sempre parlato tanto di promiscuità delle rockstar, ma siamo sicuri che i grandi nomi si siano rivelati in effetti queste trivelle memorabili? Ricordate Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Elvis Presley, Elton John, Keith Richards? Facciamo un paio di conti in tasca a queste presunte “rockstar”: -Morto. Ciononostante migliore del chitarrista dei Coldplay. -Morto e trasformato nel conto in banca di Courtney Love. -Morto o rapito dagli alieni che non ne potevano più delle sue canzoni napoletane. -Gay, che più gay di così è anche difficile immaginarselo. -Morto. Anche se non si arrende all’idea. Non molte groupies prossimamente saranno soddisfatte da questi artistoidi comunisti, non trovate? (La definizione forse non è calzante. Era più comunista Pinochet di Elvis) È a questo punto che vi chiediamo: vi ricordate invece di Silvio Berlusconi? Quello che aveva tenuto sulle spine tutta la nazione fingendo un coccolone serissimo, forse mortale, a un convegno del PDL? (Denotando una punta di sadismo verso l’elettorato avversario con la sua pronta guarigione) Vivo come l’argento con cui si stuzzica i denti! E in questo momento, che voi lo vogliate o meno, sta scopando. Nemmeno al raduno della massoneria mondiale degli spazzini scopano come Berlusconi. Sì, capisco, pensare a questo non vi piace, non fatico a crederci. Se volete chiudete pure il pdf e andate a farvi un giro. Quando tornerete su questo articolo Berlusconi starà scopando, solo che lo starà facendo con un’altra. E così via

La giuria, al momento dell’assegnazione del premio, non ha dato alcun peso al fatto che il nostro premier tecnicamente non calca il palco con una band; se è per questo che ha sempre dichiarato di non essere un politico, eppure appena ci distraiamo un attimo ce lo ritroviamo al governo. Se alla sede di France Football hanno la giornata giusta non è da escludere che gli assegnino anche il Pallone d’oro. Berlusconi ci ha governati più a lungo di quanto è egli stesso vissuto. So che questa affermazione può sembrare scioccante, ma ci ho pensato bene e ho capito il trucco, e c’è bisogno che anche voi sappiate tutto, perché il bene possa trionfare e la luce possa risplendere trasformando la nostra nazione nel giardino dell’Eden: prima era Andreotti, ha solo mutato le sembianze! Ci hanno sempre spiegato come agisce e ci hanno sempre avvertito che un giorno sarebbe arrivato, non facciamo finta di nulla. È lui, cazzo. Non ha i rialzi, sono gli zoccoli. Non è cerone, è zolfo. Questo, e molto altro, fa di Silvio Berlusconi la rockstar del 2009. Chi, più del Maligno in persona, potrebbe incarnare lo spirito del rock’n’roll?

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 20


ROCKSTAR DELL’ANNO

BARACK OBAMA

BREVE BIOGRAFIA DELL'UOMO DI CUI NOSTRADAMUS SI ERA SCORDATO, ESPRESSIONE DEL MELTIN' POT CHE È ARRIVATO SULLA CIMA DEL MONDO DOVENDO SCALARE SOLO UN PAIO DI GRADINI Testo Volpe/Jonathan

Grass Illustrazione Perrotta SCARICABILE. DICEMBRE 2009 21


ROCKSTAR DELL’ANNO

O

bama è rock. Innanzitutto è rock perché è nero, come Chuck Berry, Jimi Hendrix e Calimero. E si sa che due di loro sono state le persone più importanti di tutto il rock. Obama incarna il sogno americano, un po' come Bruce Springsteen. Insomma, Obama è rock. E' rock anche perché è polemica, e cosa sarebbe il rock senza la polemica? Obama è l'unico che riesca ad attirare contemporaneamente critiche da destra e da sinistra. Per la destra, Obama è un negro tenero coi fondamentalisti islamici. Per la sinistra, è un mulatto allevato da una famiglia borghese bianca e ricca, utilizzato come un utile idiota per vendere al meglio il prodotto americano a un mondo che si era rotto il cazzo di Bush. Quindi, Obama è come Elvis, a seconda dei punti di vista osannato come il più grande rocker di tutti i tempi o come una truffa commerciale per rassicurare i genitori delle ragazzine.

sapere chi fa cosa). La cosa importante per gli USA è che il Kenya rompe gli accordi con la Cina – per tutto il resto il paese resta paralizzato, un po' come se alla nazionale ci mettessero Lippi selezionatore e Mourinho a fare la formazione. Come ringraziamento, la ONG norvegese diventa ufficialmente sponsorizzata dagli USA che gli tirano dietro i milioni di dollari, il capo della ONG viene eletto presidente del comitato del Nobel, e nel 2009 dà il Nobel a Obama. Una situazione di conflitto di interessi talmente palese che perfino Berlusconi si è detto disgustato. Cota invece era più disgustato al pensiero di un parlamento keniano, immaginando che ogni deputato mangiasse i pidocchi dalla testa di quello seduto davanti a lui.

Nel frattempo il nostro Obama vince le primarie democratiche battendo Hillary Clinton. Un risultato inaspettato, per chi non sa che gli americani sono talmente razzisti da scegliere un negro piuttosto di candidare una Barack Obama Junior, nasce nel 1961 alle Hawaii. E' proprio il tipico negretto dei ghetti. Il padre, Barack Senior, donna. Opposto a John McCain, un uomo talmente vecchio da avere fatto le guerre puniche con Andreotti, Obama non è un pastore di capre keniota, ma un ragazzo che ha avrebbe probabilmente vinto. Per assicurarsene, i frequentato una scuola esclusiva gestita dagli anglicani in repubblicani hanno affiancato a McCain la magnifica Sarah Kenya, e selezionato dagli americani per studiare Palin, governatrice dell'Alaska nota per essere iscritta al all'università in USA. Alle Hawaii. In seguito, farà un master a Harvard e sarà un economista con ruoli di governo gruppo facebook “Calderoli Nobel per la Pace”. in Kenya. Insomma, proprio come un nero qualunque negli anni sessanta ad Harlem. La madre, Ann Dunham, è bianca A questo punto, la strada per la presidenza appare spianata, e Obama a novembre vince le elezioni. Purtroppo per lui e che più bianca non si può, di famiglia inglese, borghese, per tutto il mondo, Obama si trova a dover gestire il solito studentessa universitaria di antropologia. Conosce Barack pastrocchio interno. Se noi abbiamo D'Alema, gli Sr. a un corso di russo dell'università. Bianca, come la americani hanno Hillary Clinton, che si è fatta nominare famosa nonna di Obama. Insomma, ci hanno menato la Segretario di Stato con la minaccia, in caso contrario, di fava per mesi con la storia della nonna di Obama, durante farlo sparare e poi sterminare tutta la discendenza come a la campagna elettorale, ma nessuno l'ha vista, cazzo! Tutti a immaginarsi questa matrona nera stile Whoopi Goldberg Kennedy. che balla al ritmo di Aretha Franklin, e invece era una Con la Clinton sulle spalle, Obama passa da una decisione inglese bianca che ascoltava polka su vecchi 78 giri coraggiosa all'altra: non chiudere Guantanamo; non sorseggiando del thè col mignolo in aria. Beh, concediamole il fatto che non abbia fatto sparare alla figlia accogliere il Dalai Lama per non irritare la Cina; non imporre agli israeliani di smettere di costruire colonie in perché si scopava un nero. O almeno che il suo piano non Palestina – però glielo ha chiesto per favore, e ha mostrato sia andato a buon fine. disappunto quando gli eredi della Shoah gli hanno I genitori divorziano, ma Obama diventa lo stesso un figo. consigliato di andare a raccogliere cotone in Alabama; ha fatto un accordo per installare sette basi militari USA in Nel 1991 si laurea in legge ad Harvard. Viene eletto Colombia per rompere il cazzo a Chavez – però ha anche senatore nel 2004 a Chicago, ed entra nella commissione affari esteri. Sembra strano, ma questo è il suo primo passo aperto una commissione per indagare sul fallimento della politica antidroga americana in Colombia; ha riconosciuto verso il Nobel. Karzai presidente dell'Afghanistan dopo palesi brogli e dopo che la “coalizione dei volenterosi” aveva fatto Nel 2006, infatti, va in missione in Kenya, per appoggiare il candidato alla presidenza Odinga, finanziato direttamente dimettere il funzionario ONU che li aveva denunciati; ha confermato l'embargo su Cuba – ma ha permesso ai dagli Stati Uniti e fondatore del partito Arancione. Alle cittadini americani di origine cubana di andare a Cuba in elezioni vince il presidente uscente Kibaki, ma Odinga vacanza dalla nonna. Comunque ha denunciato il golpe in denuncia brogli (l'avete già sentita questa storia, vero?), ci Honduras, un evento che ha mostrato quanto forte sia la sono scontri in tutto il paese, muoiono 1'200 persone, ne sfollano 300'000. Una commissione indipendente stabilisce sua presa sulla politica americana: un accordo per mettere che i brogli sono stati fatti da tutti i partiti ovunque, e che è fine al golpe non è stato rispettato, e infatti i golpisti sono impossibile stabilire il vero risultato delle elezioni (proprio tuttora al potere. Insomma, Obama è una “sòla” in ogni caso: sia che sia un pupazzo dalle buone intenzioni dietro come dopo ogni Juve - Inter). In questo casino gli USA proporranno come mediatori internazionali Kofi Annan (ex al quale la CIA continua a fare i cazzi suoi, sia che lui sia d'accordo con tutto questo. segretario generale ONU) e una ONG norvegese con politici scandinavi dai nomi impronunciabili. Ma diamogli ancora tempo: forse sta solo cercando di trovare qualcuno che gli dia una mano a liberarsi di Hillary. La mediazione è la solita: grande coalizione, uno fa il presidente e l'altro il premier (e non mi dite che volete

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 22


ROCKSTAR DELL’ANNO

JOSEPH RATZINGER BENEDETTO XVI, L'ANIMA ARIANA DEL RAP

Testo G. Illustrazione Perrotta

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 24


ROCKSTAR DELL’ANNO

L

a piazza è gremita. Fans dappertutto, pure a cavalcioni sopra le statue. Striscioni e acclamazioni come se piovesse. Tutti lo stanno chiamando ad alta voce. E alla fine eccolo uscire sul palco, avanzare con passo felpato e ritmico, salutare i fratelli con quei suoi strani gesti delle mani che piacciono tanto ai giovani d'oggi. "Cristo sia con voi bro-thers!" – esclama, togliendosi il camauro e lanciandolo sulla folla – "Il signore vuole vedervi saltare mo-ther-fu-ckers!". Il pubblico è già in delirio e lo show non è ancora iniziato. Per chi non l'avesse ancora capito stiamo parlando di B.XVI. "The man in white". L'uomo con così tanti anelli e collane d'oro che farebbero invidia persino a Snoop Dog (al quale peraltro dice di ispirarsi). Benedetto Decimosesto non è un rapper come gli altri. Niente affatto. Il suo slang "old style" (con quell'accento che fa molto terzo reich) è diverso rispetto a quello "ghetto style" a cui gli altri grandi rappers ci hanno abituati. La sua musica è come un concerto di unghie sulle lavagna. E adesso è tornato a graffiare, più affilato che mai, con un nuovo album: “Alma Mater. Music from the Vatican”. Benedetto XVI canta le sue rime in diverse lingue, sopra basi classiche del mood cristiano come il canto gregoriano e la musica sacra moderna.

della giacca. Una somma che solo per un quinto viene destinata a interventi di carità e di assistenza sociale, il resto nel suo pantagruelico guardaroba per gli spettacoli. Spacciandomi per un giornalista del mensile Rolling Stone, mi sono procurato la possibilità di intervistare Benedetto XVI. Non è stato difficile. Mi è bastato ungere un paio di alti prelati infilando nella tasca della loro veste dei bambini lapponi. E così mi sono ritrovato in una grande sala con il tetto affrescato come un bordello thailandese, ma senza elefanti. Dopo una ventina di minuti ecco arrivare lui, la star. Quattro guardie svizzere lo scortano attraverso la porta sino al piccolo trono posto al centro della stanza. Le guardie, poi, mi invitano gentilmente con l'alabarda ad inginocchiarmi su un tappeto ricoperto di ceci. Molli e marci (Ratzi è un innovatore). Dopo aver baciato tutti e undici gli anelli (?), l'intervista può cominciare. Domanda: Santità, posso darle del tu? B.XVI: Solo se hai già comprato il mio disco, figliolo.

“Lo scopo di questo Cd – ha detto durante la presentazione padre Georg, spalla e dj personale di Ratzinger – è quello di sperimentare, attorno all’ispirazione fondamentale delle parole del Papa dedicate a temi mariani, la possibilità di un nuovo linguaggio: un sound che spacca per portare un messaggio di saggezza e spiritualità in ogni cazzo di Ipod”.

D: La maggior parte della gente qui in Italia crede che questo sia il tuo primo album, in questi anni hai realizzato "Power Of The Dollars", che non è mai uscito, realizzato dai Trackmaster, poi "Guess Who’s Back" e "Fifty Is The Future" nel circuito indipendente, hai costruito la tua credibilità nel circuito dei mixtape e la gente sapeva che spaccavi ancor prima delle discografiche, è vero?

Il papa (come ama farsi chiamare dai suoi fans) è sempre stato attento anche alle nuove tecnologie. Ad esempio fu uno dei primissimi utenti a navigare tra le foto di Pamela Anderson, e di recente ha cominciato a sostenere di parlare con Dio via Skype.

B: Assolutamente, sono stato in grado di utilizzare il circuito dei mixtape e far uscire miracolosamente il mio materiale, questo è il percorso per il successo… se non metti in circolazione con consistenza materiale di qualità, la gente, dopo, avrà paura di comprare il tuo disco.

Benedetto Decimosesto (all'anagrafe Joseph Alois Ratzinger) si definisce il rapper di Cristo. "Un umile rimaiolo nella CREW del Signore", per usare le sue parole. Nato nella provincia germanica, con tanta voglia di spaccare tutto, Ratzinger oggi è una leggenda vivente e una star in ascesa. A 82 anni, per uno che crede nella vita eterna, si sente ancora un giovincello. Dall'arruolamento (peraltro obbligatorio all'epoca) nella Hitlerjugend, al soglio pontificio la strada è stata lunga e strana. Ma lui, quando racconta la sua vita, lo fa con una serenità disarmante. Tutto sembra essergli successo per caso e agli occhi di tutti appare solo un nonnetto tremendamente simpatico, agitato e casinista, che ama la musica e dice di essere solo capitato nel funerale giusto al momento giusto. Ma dietro al fenomeno "Papa-Ratzi" c'è dell'altro. Qualche cifra per capire: un miliardo di euro dai versamenti dell'otto per mille; 650 milioni per gli stipendi degli insegnanti di religione; 700 milioni per le convenzioni su scuola e sanità; 250 milioni per il finanziamento dei Grandi Eventi. E tutto questo grazie al suo attivissimo fan club: lo stato italiano. Un portafoglio che si aggira sui 4 miliardi di euro, e che ovviamente gli fa un notevole bozzo dentro al taschino

D: Raccontaci com’è nata il tuo ultimo successo "Caritas in Veritate". B: "Caritas in Veritate" è il primo pezzo che io e Dr.Dre abbiamo scritto insieme… la cosa pazzesca che non ho saputo finchè io, Eminem e Dr.Dre non abbiamo rilasciato insieme un’intervista per L'Avvenire, è che quando Dre lavorò con Eminem per "My Name Is" era la prima volta che Eminem e Dre facevano qualcosa insieme e fu anche in quel caso il primo singolo dell’album ad uscire… incredibile! Ma quello che è stato veramente difficile è stato uscire con il singolo dopo quel pezzo. "Caritas in Veritate" era andata così bene che ci eravamo preoccupati per il seguito e ci siamo detti "dobbiamo registrare altre tracce”, così sono andato a Los Angeles solo per cinque giorni e abbiamo scritto tipo otto encicliche. D: Tu sai che ormai ti circonda la fama di gangster, quindi uno non si aspetta poi di vedere una persona così “cool” come hai dimostrato di essere dall’inizio di questa intervista.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 25


ROCKSTAR DELL’ANNO

B.XVI: Sai cosa, posso essere molto cattivo quando sono arrabbiato, molto agitato, devo provvedere a me in ogni caso, sai, il fatto che sono diventato papa ha cambiato la mia vita, le gente che mi circonda, la situazione finanziaria è cambiata, il mio stile di vita è cambiato, ma sicuramente c’è gente che fa delle cattiverie e si diverte a farle. Questa è la differenza tra una persona cattiva e una persona in una cattiva situazione… quando sono in una brutta zona dovrò provvedere a me stesso, fare quello che devo fare… ma per fortuna giro sempre con la papa-mobile, non sono in pericolo. D: Un tribunale in Texas, in merito allo scandalo dei preti pedofili, ti voleva processare per "ostruzione alla giustizia" a causa delle disposizioni di riservatezza contenute nel tuo "De delictis gravioribus". In pratica, nei tuoi testi, invitavi a spostare i preti pedofili in altre diocesi piuttosto che consegnarli alla giustizia.

B.XVI: si, vero. Però adesso sono papa quindi ho l'immunità diplomatica. Come si dice dalle mie parti: Puppaaa! A questo punto, Ratzinger ha tirato una leva posta a lato del suo scranno e io sono stato risucchiato dentro una botola. Buio. Al mio risveglio l'unica cosa che ricordo è il piede di una guardia svizzera che accompagnava il mio culo fuori dal confine vaticano. Devo averlo fatto incazzare. E non ha neanche sentito le mie domande su omosessualità, contraccezione, AIDS, Africa, aborto, scienza, alieni e IOR! Alla fine posso dirmi comunque soddisfatto. Non si è accorto che gli ho fregato un portacenere d'oro massiccio con dei rubini incastonati. Credo che valga quanto l'ultima manovra di Tremonti. Inoltre, ho avuto la mia intervista ed eventuali ritorsioni saranno fatte contro Rolling Stone. Eccellente.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 26


IL BAMBOLOTTO DEVOTO E IL RUOLO DELLO SQUIRTING NEL PD

Testo: Pietro Errante

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 28


L

'altro giorno stavo giocando a curling con Galeazzi (lo facevo scivolare sul ghiaccio ma la sua barba creava troppo attrito, così ho dovuto ucciderlo) e ho pensato: dato che al CERN (ed è gente seria) sono costretti a posticipare il loro big bang homemade a causa di un uccellino che avrebbe lasciato una briciola di baguette nei meccanismi sotterranei delle loro diavolerie, cosa riuscirà a fare Rutelli con il suo nuovo partito-giocattolo, se il corso degli eventi è così pignolo? (Quella della briciola di baguette è anche la scusa preferita da Berlusconi in caso d’impotenza. Ma, si sa, le troie se le bevono tutte.) Il nuovo partito rutelliano, Alleanza per l’Italia, ha suscitato enorme clamore. Lo stesso clamore che ha provocato Gasparri’s nightmare, un dipinto pop che raffigura l’allegro politico mentre viene coinvolto in una sessione di bukkake con dei gorilla gay. Minorenni. Ma non divaghiamo. Sbrodolino ha le idee chiare (e per “chiare” intendo “chiare in senso rutelliano” ossia “non chiare”, chiaramente) ed è convinto di poter contare qualcosa nello scenario politico futuro. Va da se che ciò può anche succedere, dato che Ringo Starr è riuscito a suonare nei Beatles. Ma, si sa, “la speranza è un diavolo che ti incula in una spiaggia dai granelli grossi” (cit. Pablo Neruda) e quindi vediamo di chiarirci le idee. 1) Innanzitutto: chi è Rutelli? Forte della sua nullità, il nostro uomo si mimetizza con lo sfondo, confondendo i predatori. Ieri è entrato dal salumiere e gli hanno tagliato due fette di culo, per dire. Cicciobello, ex radicale, ex margherito, ex sindaco di Roma, ex candidato premier, ex corista di 50 Cent, sta ponendo le basi della sua reincarnazione con un partito “popolare, moderato, riformista, che fugga dal giustizialismo” e sia un'alternativa per il paese. Inoltre vuole la pace nel mondo e il mantello di Batman. “Si, ma prima devi scrivere la letterina, Francesco.” “Ok, mamma!” 2) Sbrodolino, tuttora confuso sull'esatto momento in cui la cicogna debba intervenire nella copula, è tenero e magnetico. Se fosse un anchorman sarebbe Magalli; se fosse un medicinale, una supposta che prima d’entrare fa l’occhiolino al culo. Indimenticabile la scenetta d’addio al Pd preceduta da settimane di minacce, poi esplose in quel “me ne vado” storico e deciso. Mai a memoria d’uomo un annuncio suscitò meno interesse. (A parte quello di Cristoforo Colombo che, nel 1498, dopo le Americhe, era convinto d’aver scoperto Milano 2.) Le uniche reazioni dei suoi compagni (?) son state: felicitazioni, spumanti, sborrate a macchiare le mura di vari circoli piddini, un sonoro e memorabile squirting della Melandri e un apprezzato yodel eseguito da Ignazio Marino, visibilmente strafatto di colla. Poi una bella carbonara e via a fumare bong fino a tarda notte. 3) Ma chi seguirà Cicciobello? Tabacci, persona seria e affidabile, e tre gattini abbandonati. “Si, sono randagi, – ha assicurato Sbrodolino – ma vogliono difendere la famiglia.” La stampa ha deciso di non infierire sulle voci che bisbigliano che i gattini sarebbero in realtà soprammobili di porcellana made in China. “Per non far incazzare la CGIL,” confessa Tullio Meregunotti, arrotino e responsabile comunicazione dell’Api, Alleanza per l'Italia. Che ne approfitta per salutare la mamma e riabilitare Craxi stando in equilibrio sul naso. 4) Il programma dell'Api ovviamente non c'è, ma questa è una questione di trend giacché sia Fini (con FareFuturo) che Montezemolo (con Italia Futura) hanno inaugurato la moda di fare politica a cuor leggero, liberandosi di quelle impedimenta (è latino, serve a far notare che ho fatto il liceo,

NdA) chiamate idee e programmi. Niente idee, quindi, ma pare che un amico di Rutelli sappia fare le scoregge con le ascelle sudate, quindi ok. 5) Pare inoltre che Bambolotto Devoto abbia acquistato una ditta produttrice di occhi di vetro. Gli serviranno per fare occhiolini al Vaticano e per eccitare la Palombelli. Il feeling tra Ratzinger (ultimamente sorpassato da Ghedaffi in fatto di look audace) e Sbrodolino è ormai palpabile (anche alcuni chierichetti lo sono, a dire il vero. Perché “chierichetto” in inglese si dice “feeling”). E a chi dice che il Santo Padre sia un reazionario, l'Api risponde per le rime: “Non è vero, sbraita Rutelli – ad esempio il problema di Cartagine e del suo annientamento deve rimanere all'ordine del giorno.” Nel frattempo, mentre questi figuri raccontano favole, nel mondo muore un bambino ogni sei secondi. La soluzione di Rutelli? Cercare di trattare per arrivare almeno a otto secondi. Siamo in buone mani, mi sento sicuro come se avessi nel pc il videotape di Marazzo.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 29


NATALE A RIANO

ROZZI DOPPI SENSI, TETTE, BATTUTE SUL CULO E SITUAZIONI CHE VORREBBERO ESSERE COMICHE E CHE LO SONO SOLTANTO PER QUESTA RAGIONE, PER LA PRIMA VOLTA SI MISCHIANO A DELLE TEMATICHE SOCIO-POLITICHE DI STRETTA ATTUALITÀ; TUTTO QUESTO NEL CINEPANETTONE DI NERI PARENTI DI QUEST’ANNO. UN PO’ COME SE STRISCIA LA NOTIZIA PARLASSE DI VITTORIO MANGANO. Testo Prefe foto Ste

M

ario, il personaggio principale interpretato da Christian De Sica (una scelta sorprendente come la puzza dopo un peto), è un imprenditore edile incline al tradimento quanto un deputato dell’Udeur (e non parlo di uno a caso), che trasuda evasione fiscale da tutti i pori e ostenta una ricchezza che per tutto il film viene proposta come normale per la classe media, in barba al mutuo che il pubblico pagante ha stipulato per poter vedere il film. Quando Mario decide di passare la settimana bianca con sua figlia, lasciando a casa la moglie perché troppo incinta per poter entrare in una tuta da sci, ecco che va a finire a Riano, una cittadina sperduta fra Coccaglio ed Auschwitz, in cui anche i semafori pedonali rimandano l’immagine di un Cristo in croce anziché del consueto omino senza pene intento ad attraversare la strada. Contro ogni previsione l’accoglienza che il popolo padano riserva a Mario è delle migliori, poiché il popolo apprezza la figlia Lualda, una poco convincente Belen Rodriguez nell’improbabile ruolo di una studentessa di quinta superiore timida e poco incline al sesso prima del matrimonio, che soffre di un raro disturbo per il quale deve stare in perizoma e girare tutto il tempo con un cameraman fra le ginocchia. Questo spiacevole inconveniente le impedisce di sciare, quindi passa la il suo tempo a fare docce, provare lingerie provocante, guardare la telecamera con occhi da gattina impunita e causare erezioni (che in molti casi erano state dichiarate estinte) in platea. Dopo alcune gag esilaranti quanto un infarto durante un attacco di diarrea sul lettino di un dentista cieco, tutti gli uomini del paese tentano di farsi Lualda, mentre Mario, approfittando della distrazione generale, cerca di farsi le loro mogli. Nessuno però trova le donne perchè sono tutte da Mohammed.

Mohammed, nella raffinata iconografia del film, è un nome che indica tutti gli extracomunitari scuri del paese. (Gli extracomunitari bianchi invece sono chiamati “Rumeno”, ma sono tutti a lavorare in nero nella ditta di Mario e non compaiono) La scelta di questo nome collettivo secondo alcuni critici starebbe a rimarcare l’ingiustizia sociale cui sono sottoposti questi immigrati, accolti in una società ostile e ghettizzati da un muro di stereotipi. Altri scomodano paralleli con Charlie, il nemico Vietcong dell’esercito Statunitense. Il regista, intervistato a riguardo, ha dichiarato: “Perché un nome solo? Per non sovraccaricare di nozioni il pubblico leghista.” Questa promiscuità interrazziale sarà la causa scatenante della decisione di mandare la polizia casa per casa da tutti i Mohammed, a controllare i permessi di soggiorno e chiedere di smetterla di rendere caffelatte la progenie padana. Gli agenti faranno però molta fatica a trovare i Mohammed nelle loro dimore, poiché questi saranno nelle case degli stessi poliziotti a spiegare l’abc del sesso estremo alle loro mogli. La svolta del film verrà grazie al maresciallo dei carabinieri Michelle, interpretato dalla Hunziker (sempre sorridente come un teschio trafugato da un obitorio) che arriverà in città facendo girare la testa a Mario (sino a quel momento impegnato a fare pubblicità occulta alla TIM), per poi fare da esca e catturare tutti i Mohammed della cittadina. Non vi sveliamo il colpo di scena finale, ma ha a che fare con la morte di Calvi. Lualda, comunque, manterrà la verginità. Nonostante il Bukkake.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 30


V

ietato l'uso del burqa e del niqab su tutto il territorio comunale. E' quanto è scritto, su vari cartelli che sono stati installati a Varallo su iniziativa del sindaco e deputato della Lega Gianluca Buonanno. I cartelli sono realizzati secondo il modello dei divieti stradali, i disegni servono per farli capire anche ai leghisti.

N

ella foto accanto la prima versione dei cartelli contro l’uso del burqa poi scartati.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 31


PROCESSO BREVE ED ALTRE TROVATE DIVERTENTI Silvio di Giorgio

D

opo decine di leggi ad personam finalmente la maggioranza ha presentato un ddl a favore dei cassaintegrati, dei disoccupati e delle famiglie bisognose: il processo breve. Il testo è formato da tre articoli, lo ha ideato Ghedini ed il primo firmatario è Maurizio Gasparri. Gasparri era così contento che gli facessero firmare qualcosa per primo che la sua X gli è scappata fuori dalla linea tratteggiata. L'idea di fondo è geniale nella sua semplicità: Ghedini si è inventato una legge che farà colare a picco migliaia di processi in cui Berlusconi non c'entra per poi fingere stupore quando gli faranno notare che ne beneficerà anche lui: “Toh, questa legge salva ANCHE Berlusconi. A saperlo prima non l'avrei scritta...E ora? Va bé, pazienza!” Una legge così smaccatamente pro Berlusconi che se n'è accorto persino il Pd. Fortunatamente Violante si è accorto del pericolo che correva il suo partito (c'era il rischio che sembrasse un partito d'opposizione) e durante Ballarò ha parlato della sua idea di reintrodurre l'immunità per i politici, a prescindere dal reato e dalla data in cui è stato commesso. Un'idea così disgustosa che Alfano se l'è subita annotata sul taccuino. Il vero colpo di genio di Ghedini è stato però quello di riproporre una legge presentata in precedenza dalla sinistra con l'aggiunta di un piccolo codicillo che salva il culo di Berlusconi. Ghedini è diabolico: se non si fosse già venduto l'anima a quest'ora l'avrebbe messa su Ebay. Cosa accadrà in pratica? Secondo Alfano il processo breve farà saltare solo l'un per cento dei processi, mentre per i magistrati la cifra si aggirerà tra il quaranta e il sessanta per cento. Si tratta solo di un equivoco: Alfano evidentemente si riferisce solo ai processi in cui è coinvolto Berlusconi, ma se includiamo anche i reati in cui Berlusconi non si è fatto sgamare arriviamo all'altra cifra. Ci sono però reati gravi a cui non verrà applicata la nuova norma; tra questi c'è anche l'associazione per delinquere, ma viste le ultime dichiarazioni del pentito Spatuzza non è da escludere che tra un po' Ghedini ci metterà sopra una bella X. Sì, la farà mettere a Gasparri per farlo esercitare. La legge è stata sostenuta dalla Lega, ma da qui a dire che l'inclusione dell'immigrazione clandestina tra i reati che non godranno del processo breve è stata la moneta di scambio per Bossi è una forzatura. E' come se dicessi che il processo breve è stato fatto per Berlusconi solo perché torna utile anche a lui. Sarebbe una forzatura...

CINQUE COSE DA FARE Se ci si sente D'accordo con Rutelli Di Pietro Errante

5) Mantenere la calma, forse è colpa di una tempesta solare. O della molletta scelta per la campagna delle primarie Pd; 4) Sedersi e respirare piano. Cercare lo shock mentale pensando a dei gay che gettano in aria i loro bouquet; 3) Chiedersi: “Da quant'è che non scopo?”, rispondersi sinceramente; 2) Buttare nel cestino quel libro di Raffaele Morelli, optare per pornhub.com; 1) Mettersi alla prova: volete davvero sapere se siete come Ciccio Rutelli? Riunite i vostri amici e minacciateli di abbandonarli per sempre. Se se ne sbattono il cazzo, la risposta è certamente sì.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 32


SCARICABILE. DICEMBRE 2009 34


SCARICABILE. DICEMBRE 2009 35


ALTA VELOCITA’

SAPETE COSA VUOL DIRE ESSERE UNO STUDENTE FUORI-SEDE? SIGNIFICA FAR PARTE DI UN MONDO PARALLELO A BASE DI TRASGRESSIONI. MA SI BADI, DOPO UN PÒ STANCA FARE LA SPESA E STIRARSI LE CAMICIE. IL TRENO È IL GRANDE AMICO DEL FUORISEDE. IL MEZZO DI TRASPORTO PIÙ UTILIZZATO, CHE RICONDUCE LO STUDENTE NEL CALORE DEI LITIGI FAMILIARI. Testo Alessandro

Verdoliva

V

i salgo. Una voce da un altoparlante m'informa del convoglio su cui viaggio: "InterCityNotte Silvio Berlusconi, l'arrivo è previsto per le ore 6.00, ma non c'è da fidarsi". Prendo posto accanto ad un cadavere. Più avanti mi dirà di essere stato freddato da un killer napoletano orgogliosamente a viso scoperto. Passano le ore, ma non i kilometri. La noia mi assale così come il senso di colpa per non aver fatto abbastanza per il diritto alla lap dance negli scompartimenti. Infilo, allora, la mano nel vano portariviste, scosto due preservativi usati che avevo lasciato lì io stesso due anni prima e tiro fuori il primo giornale che mi capita tra le mani. Sembra un buon giornale. Come Repubblica senza l'ernia inguinale del PD. La notizia in prima pagina mi colpisce, per cui litighiamo. Va meglio nella seconda: El Pueblo de la Libertad unido. Cosentino rinuncerà alla candidatura a governatore della Regione Campania solo se glielo chiede Berlusconi. A prescindere da qualsivoglia intervento della Magistratura. Cosentino mi piace. Per lui le persone vengono prima di tutto. "Su di me si dicono tante nefandezze" ha dichiarato "mai nessuno, però, sottolinea la stretta collaborazione con i Casalesi." E viene giù dal ciel, negher. Un sindaco leghista decide, nella sua ridente cittadina, di rastrellare gli immigrati con permesso di soggiorno scaduto in vista del bianco Natale. Quelli che opporranno resistenza, in osservanza delle tradizioni cristiane, saranno crocefissi. Quanto a crudeltà, l'iniziativa è paragonabile al nuovo "Pirati dei Caraibi", che vedrà il capitano Jack Sparrow impegnato nei respingimenti degli immigrati. Influenza breve. Il virus dell'influenza A sta mutando. Potrebbe diventare talmente pericoloso che in Italia vogliono ribattezzarlo "processo breve". Musica. Tiziano Fer... prendo sonno! Dopo qualche ora mi sveglia un tizio che dorme. Mi accorgo di non essermi mosso dalla stazione di partenza. Resto basito per qualche istante, poi capisco: con le Ferrovie dello Stato, viaggi nel tempo.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 36


SCARICABILE. DICEMBRE 2009 37


CHASING SPATUZZA "Se non va bene neanche il processo breve, abbiamo giĂ  pronto un DDL per un processo brevissimo".

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 38


CHASING SPATUZZA

FINE NOVEMBRE. MATTINA PRESTO. IL SOLE È ANCORA BASSO ALL'ORIZZONTE, MA C'È GIÀ CHI È IMPEGNATO NEL SUO LAVORO.

Testo Gaspare

Bitetto

P

er strada sfreccia una BMW azzurra. E' bella, potente, coi cerchi in lega. A bordo, Angelino Alfano e Niccolò Ghedini, vestiti di tutto punto. Completo nero, elegante, professionale. Giacca, cravatta, gemelli del PDL ai polsini. Chiacchierano amabilmente. - "Ok, Angelino, parlami della Sicilia" - "Cosa vuoi sapere?" - "Uccidere la gente è legale lì, vero?" - "Sì, Niccolò, è legale, ma non al 100%. Voglio dire: non puoi andartene in giro con una pistola e sparare sulla gente a casaccio, si suppone che ammazzi la gente che merita di morire" - "E in che modo posso farlo?" - "Mettila così: puoi uccidere chi non ti paga il pizzo, puoi uccidere chi ha fatto degli apprezzamenti su tua moglie e, se conosci la gente giusta, puoi anche ammazzare il salumiere che invece di affettarti due etti di bresaola te ne affetta due etti e mezzo e poi ti chiede: che faccio, lascio?. Non sarebbe legale andarsene in giro con un fucile a canne mozze, ma questo non importa perché, se un poliziotto ti ferma, non si mette a chiederti dove l'hai preso e cosa ne vuoi fare. Lì si usa che ognuno si fa i cazzi suoi" - "Figa! sono contento che ci abbiano mandati qua!" - "E' davvero grandioso. Ma sai qual è la cosa più bella della Sicilia?" - "Quale?" - "Le piccole differenze. Hanno un sacco di roba che abbiamo anche a Milano, ma in Sicilia è un po' diversa" - "Ad esempio?" - "In Sicilia puoi andare in un bar e scatarrare rumorosamente, e intendo che puoi farlo proprio davanti a tutti. E poi, sai come chimano i Big Mac in Sicilia?" - "Immagino che non li chiamino Big Mac" - "No, è un popolo che abusa di vocali, non sanno come cazzo si proununcia una parola che finisce per consonante!" - "E come lo chiamano?" - "Bigghi Mecchi" - "Mavalààà! Bigghi Mecchi!" - "Esatto. Sai cosa spalmano sul pane al posto della nutella?" - "Cosa?"

- "La nduja" - "Ma daiiiii!" - "Gliel'ho visto fare! ti giuro! si ingozzano di quella merda!" Il viaggio è lungo, ma i due arrivano a destinazione in perfetto orario. Spengono il motore, scendono dall'auto, ed estraggono dal bagagliaio due Beretta calibro 9. - "Ci dovrebbero dare delle 44 Magnum Culo di Piombo per certi lavori" - "In quanti sono su?" - "Tre o quattro" - "Compreso il nostro uomo?" - "Non so" - "Allora potrebbero essere anche in cinque. Hai ragione, dovrebbero darci delle Culo di Piombo" Alfano e Ghedini si incamminano lungo un giardino pieno di rose, fino a raggiungere una scalinata di marmo sulla quale continuano ad avanzare con passo sicuro.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 39


- "Te la ricordi la ragazzina di Silvio?" - chiede Ghedini. - "Noemi, sì" - "A te Silvio l'ha detto come si sono conosciuti?" - "Ci sono delle voci, ma ho preferito farmi i fatti miei" - "Bravo. Ti ricordi Gino Flaminio? operaio, testa rasata, con la fissa del kickboxing..." - "Sì, forse, un tipo strano, perché?" - "Be', Silvio gli ha fatto fare una brutta fine, dopo che quello ha raccontato di esser stato assieme a Noemi" - "Ha detto che se l'era scopata?" - "Mavalàààà... che vai dicendo!" - "E allora che ha fatto?" - "Ha detto che erano fidanzatini. E s'è messo a raccontare come Silvio l'aveva conosciuta" - "Cazzo!" - "Nessuno lo sentirà mai più nominare. Ma adesso, che ore sono?" - "Le 7.22" - "E' presto, aspettiamo. Quindi te la ricordi Noemi?" - "Cos'è, adesso passi tutto il tempo a parlare della ragazzina di Silvio?" - "Silvio sta per partire per un viaggio all'estero, e so che vuole che tu ti prenda cura di lei" - "Prendermi cura di lei? nel senso che la devo ammazzare?" - "Ma no! nel senso che devi farla divertire, non farla sentire sola! vi fisso un incontro? eh? capisci che voglio dire? eheh" - "Nessun incontro, ok? dev'essere come quando porti la moglie di un tuo amico al cinema, è solo buona compagnia" - "Sicuro?" - "Sicuro!" - "Va bene, allora adesso facciamo quel che dobbiamo fare, ok? andiamo andiamo andiamo!" Due trilli di campanello, poi qualche secondo d'attesa. Ad aprire alla porta, Alfano e Ghedini trovano un ragazzotto basso ed unticcio che li saluta con la mossa segreta degli iscritti PDL. I tre si fanno strada nell'appartamento fino alla sala da pranzo, dove Gaspare Spatuzza è intento a fare colazione assieme al suo amico Cosimo Grovillo. - "Salve ragazzi! Come state?". Ghedini inizia a fissare Spatuzza. "Mi pare di aver fatto una domanda, vorrei una risposta..." - "Bene... bene..." - "Sapete chi siamo? No? Be', noi invece sappiamo chi siete voi. State facendo colazione? ma... che roba è? mangiate dei Big Mac a colazione? siete delle persone orribili! voi sapete come chiamano i Big Mac in Sicilia?" - "Be', sì... siamo siciliani..." - "Diglielo, Angelino" - "Bigghi Mecchi" - "E sapete perché?" - "Ma... noi siamo siciliani e..." - "Ma dai. Siete dei tipi svegli! Magari sapete dirmi anche perché siamo qui?" - "In realltà..." - "Angelino, guarda dentro quella valigetta, dimmi se siamo contenti" - "Sì" - "Sìamo contenti, Angelino?" - "Sì, siamo contenti" - "Bene..."

- "Senti, lasciami spiegare...", rantola Spatuzza. - "Parla" - "Ecco, io..." Kaboom. Ghedini spara dritto in faccia a Grovillo. - "Oh, scusa, ti ho distratto? stavi dicendo? non aggiungi altro? allora hai finito! lascia che sia io a dirti qualcosa ora. Descrivimi il Dottor Berlusconi" Nessuna risposta. - "Mavalààà, adesso hai perso la lingua? Da dove vieni?" - "Minchia..." - "Minchia? è un paese che non conosco. Parlano l'italiano a Minchia?" - "Cosa?" - "L'ITALIANO, PIRLA!" - "Sì" - "Allora capisci quello che dico!" - "Sì" - "Ora descrivimi il Dottor Berlusconi!" - "Cosa?" - "DI' COSA UN'ALTRA VOLTA! DILLO ANCORA E TI SPARO! TI SFIDO DUE VOLTE, DILLO!". Ghedini fa un ampio respiro. "ORA DESCRIVIMI IL DOTTOR BERLUSCONI!" - "E' basso..." - "Vai avanti" - "E' pelato..." - "Sembra una puttana?" - "Cosa?" Kaboom. Ghedini ficca un proiettile nel braccio di Spatuzza. - "Sembra una puttana?" - "NOOO!" - "E allora perché hai cercato di fotterlo?" - "No, io..." - "Sì, lo ha fatto! Leggi la Bibbia, Gaspare?" - "No" - "Certo, tu non sei un uomo colto come Marcello, ma sai, nella mia Bibbia c'è una frase che ricordo a memoria e che mi sembra perfetta per questa occasione, 'Sandro, 25:17': Lichene del demonio / soccorso vorace / triviale bestiario / sacrificio spettabile!" Silenzio improvviso. Ghedini scarica su Spatuzza tutti i proiettili che aveva ancora in canna, poi si asciuga la bava e, col poco fiato che gli resta, riesce soltanto a dire: "Avanti Angelino, è ora di andare".

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 40


Folk, si ma con la flebo Ci spaccheranno i coglioni ok ma lo fanno con stile. Biosgna solo definire quale Di: Pietro Errante

Gli Spastica

D

iavolo d'un Giovanni Allievi! Non pago d'aver ammorbato il mondo con quelle sue melodie imbecilli spacciate per nettare di Chopin, il pianista italiano ritorna con un gruppo su cui sembra puntare tutto: gli Spastica. Quattro musicisti selezionati tra i migliori pazienti del reparto pischiatrico del Fatebenefratelli che suonano canzoni composte per l'occasione dal loro talent-scout (Flebo, No more elettroshock e I'm not crazy, i'm only Luca Giurato). Alla chitarra c'è Federico, che un incidente in moto ha privato del 18% di capacità celebrale; alla tromba Luigi, convinto di essere il pene di Cavour; alla batteria Davide, già noto per aver girato Roma nudo, distribuendo tortellini Fini; e infine, alla chitarrina, Manuel e i suoi sette magici testicoli. La band fa un country allegro e selvaggio ma alle sei e mezzo deve smettere perché finisce l'orario di visite.

The Gentle Pipers

Q

uesti simpaticoni vengono dalla Norvegia e hanno tutta l'intenzione di martellarci i coglioni con le loro storie d'amore gelido da ambientarsi preferibilmente in Cornovaglia. Formatisi nel 2007 per caso (avevano scelto lo stesso negozio di cappi), sin dagli esordi hanno infuocato il caliente pubblico nordico con i loro pezzi folk-pshyco-

electro. Sei mesi fa hanno partecipato ad un happening a Gurshwayuk Federererer, in Svezia, durante il quale sono stati visti scolarsi due bicchieri di grappa e accusare una forte nausea collettiva. L'incredibile performance ha mandato in visibilio il pubblico che ha applaudito talmente tanto che Urgurug, il cantante, ha dovuto chiedere un po' di silenzio. “Il nostro batterista ha l'emicrania,” si è scusato. I Gentle Pipers si preparano ad invadere l'Italia: a marzo inizierà il loro “The end of everything tour” che attraverserà lo stivale come un attacco di diarrea pandemico. Incuriositi dal loro stile schietto e pieno di brio come un obitorio in disuso, abbiamo fatto un paio di domande sulla situazione italiana a Urgurug, il leader della band. Che idea avete del nostro paese? Ottima, è bellissimo. Conoscete Berlusconi? Si, sappiamo che è vecchio e fa di tutto per non morire. Che matto! Scusi ma se non le piace vivere perché non s'ammazza? Perché mi hanno detto che se sto vivo guadagno molti soldi. Siete mai stati picchiati a sangue? Si, da lei poco fa. Non si ricorda? No, non ricordo, quindi non vale. Sono costretto a rifarlo.a rifarlo.

The Sweet Gods.

A

utori di un christian rock d'importazione tedesca, si sono fatti riconoscere ad Ambrugo, quest'estate, mentre si recavano a messa gridando “Dio è rock'n'roll!”. La loro hit di punta è “Should i stay or should i cum?”, una mid-ballad d'effetto che tratta il sofisticato argomento della castità adolescenziale e del conseguente boom di pratiche anali. Da ottobre sono chiusi in studio per registrare l'atteso seguito, prodotto da don Luigi Verzé, dalle sonorità più punk. Il loro sogno sembra però in pericolo: recenti scandali e inchieste giudiziarie stanno mettendo in cattiva luce il gioioso duo dedito alla sodomia, specie per quelli voci che descrivono nitidamente l'uso morboso che i due farebbero del crocefisso. “Tutte balle! E poi sappiamo da che parte sta Napolitano!” hanno risposto ai giornalisti ingoiando alcune pillole.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 41


SCARICABILE. DICEMBRE 2009 42


LA CALUNNIA E’ UNO TSUNAMI NEL GIORNALE SI TROVA TUTTO. BASTA LEGGERLO CON SUFFICIENTE ODIO. ELIAS CANETTI Testo Blicero

Q

uel che conta è credere nella propria causa: il resto non esiste.

Mentre le indagini della varie procure sulle stragi '92-'93 convergono sempre di più su un ex allenatore di calcio nonché bibliofilo siciliano traviato da pessime amicizie e su un misterioso imprenditore-viveur del Nord prestato alla politica grazie all'intercessione di Dio e dei falsi in bilancio, il fronte anti-antimafia si dimostra più compatto che mai. Scrivono sui loro giornali, portano avanti la loro battaglia, non fanno prigionieri e, soprattutto, non si vergognano affatto di quello che vanno dicendo da alcune settimane. O' anti-antisistema Cominciamo dalla Campania. La regione ormai ha superato la Calabria nella quota di indagati/imputati/condannati che siedono al Consiglio regionale, ma questo è nulla in confronto all'appello lanciato da Saviano su Repubblica. Monnezza, collusioni, un territorio allo sbando: trascurabili cazzate, in certi ambienti. Le parole feriscono molto di più di una scarica di piombo o di un fusto di liquame tossico interrato sotto un campo. Il soldato Farina-Betulla deve sventare la minaccia che proviene dallo scrittore sotto minaccia camorrista - e riesce a farlo piuttosto agevolmente, dato che “dopo le ultime mosse si è palesato ormai come un avversario persino modesto” a cui la Storia “ha assegnato un vestito che ora gli va grande”. Persa in 4-5 righe l'autorità morale conquistata con Gomorra, l'autore deve accontentarsi di “essere trattato come uno qualsiasi del solito giro degli estensori di appelli antiberlusconiani dall'italiano un po' pasticciato”, quindi male, ed inoltre sarebbe anche ora di scendere dal “cavallo di bronzo”, dato che “non è ancora un monumento”. E

anzi, Saviano si è trasformato “nell'icona immacolata del pensiero meno immacolato che ci sia”, diventando dunque “un giannizzero capo”, una “faccia di bronzo” che svilisce le sue medaglie “combattendo battaglie che non sono quelle per cui è giustamente onorato”. Insomma, Saviano, torna a pisciare nella villa di Sandokan/Tony Montana e non azzardarti ad uscire dal perimetro di Casal di Principe: Del Piero siccome è bravo a fare gol e ha uno sguardo perbene reclamizza le acque minerali. Saviano, che ha fatto gol in letteratura e nella denuncia della mafia, ha accettato il ruolo di testimonial di quella specie di purga neo-staliniana che vuole eliminare dal consesso politico Berlusconi. E Farina è intervenuto a piedi uniti, a gioco fermo e palla lontana. E la prova televisiva è stata inquinata. Dopo di lui, naturalmente non poteva mancare Sandro Bondi, aka il Ministro della Cultura. Ministro della Cultura. Ministro della Cultura. Scusate, ma ogni volta che ci penso devo ripeterlo 3 volte per rendermene conto. Ad ogni modo, anche Bondi prende carta e penna, la intinge nella sua soave lingua da poeta crepuscolar-arcoriano e indirizza una missiva a Saviano via Repubblica. “Lei, caro Saviano, è onesto ed entusiasta”. Dunque è un soggetto pericoloso: Ministro della Cultura. Ministro della Cultura. Ministro. Della. Cultura. Dopo Farina e Bondi è il turno di Nicola “O' mericano” Cosentino. In una leggiadra intervista a Libero ((Alcune domande: "Come ha fatto a conquistare una moglie tanto

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 43


più bella e alta di lei?"; "Ricorda la sua prima cotta?"; "La sua prima volta?"; "Vero che sotto la doccia canta le canzoni di Califano?")), dopo aver ribadito che nemmeno in caso di arresto è disposto a rinunciare alla candidatura alla Regione (nessun pericolo: la giunta per le autorizzazioni ha prontamente sventato l'evenienza votando contro la richiesta dei pm), dice che Saviano non ha “una vera percezione della camorra”. In effetti, stando alle accuse della procura, il fedelissimo berlusconiano è decisamente più titolato di uno scrittore condannato a morte e costretto a vivere sotto scorta ad occuparsi di criminalità organizzata. À la guerre comme à la guerre. Non è cosa vostra Passiamo alla Sicilia. Da circa una settimana Il Foglio si è appostato su una collina, ha imbracciato un fucile di precisione, ha passato della saliva sul mirino per colpire meglio ed ha impallinato il nemico più temibile del momento: il concorso esterno in associazione mafiosa. Ora, il concorso esterno è una forma di incriminazione tutta giurisprudenziale, elaborata ai tempi del primo pool antimafia, ottenuta in seguito combinando gli artt. 110 e 416-bis del codice penale. Dopo la sentenza Demitry del 1994 (Sezioni Unite della Cassazione), la prima a teorizzare e circoscriverne l'impianto, le maglie si sono allargate: può esserci concorso esterno in qualsiasi momento di vita del sodalizio criminale. Tuttavia l'istituto ha creato non pochi problemi nel corso degli anni: se in astratto può essere un ottimo strumento per colpire i fiancheggiatori, nella pratica giudiziaria regge poco al vaglio di un tribunale. In 16 anni (dati aggiornati al 2007), 7190 persone sono state accusate per questo reato; 2952 sono state le richieste di archiviazione; 1992 i casi in cui è stato chiesto il rinvio a giudizio; 542 sono state invece le sentenze definite. Meno di 15 fiancheggiatori all’anno. Il punto: è estremamente difficile ricondurre sotto una fattispecie penale comportamenti sfuggenti, liquidi, dai contorni poco definiti. Servirebbe che giuristi, magistrati e

operatori del diritto si mettessero attorno ad un tavolo e discutessero seriamente la faccenda. Ma non succederà, almeno non di questi tempi. È decisamente più facile e remunerativo piegare l'argomento a seconda delle convenienze politiche contingenti. E così, mentre le dichiarazioni di alcuni pentiti sembrerebbero “ridisegnare” il contesto in cui sono maturate le stragi mafiose, agli house organ conviene muovere una blitzkrieg mediaticafalso-garantista con cui smantellare il reato e screditare tutti i magistrati che osano utilizzarlo. Non è un paese da lotta alla criminalità, infatti, quello che usa un “mostro giuridico, terribile e viscido, che si presta all'utilizzazione extra penale per colpire condotte politiche che il magistrato inquirente di turno considera scorrette o sconvenienti”. Di più. Il concorso esterno è : il vecchio reato di contiguità, una definizione opaca per situazioni opache da cui sembra davvero impossibile difendersi, quando si nasce in terre sensibili, si finisce per conoscere e magari frequentare amici o parenti di persone in odore di mafia e magari si decide di intraprendere una carriera politica. E non è finita qui: secondo Giulianone Ferrara abbiamo a che fare con una “fattispecie di reato assurda e balorda che aggrava il già osceno facilismo con cui si pratica in Italia, tra i pochi paesi al mondo così radicalmente borbonizzati, il reato associativo”. Una vergogna, uno scandalo che “dovrebbe essere portato a conoscenza dell’Europa civile”. Cosa devono fare dunque i malcapitati che cadono nella trappola giustizialista-stalinista, gli inquisiti per “chiacchiera concorsuale” secondo “le convenienze di questo o quel clan”? Semplice: siccome difendersi nel

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 44


processo è vano e difendersi dal processo pure, “occorre difendersi dal reato più mostruoso al mondo”. Il compito ovviamente dev'essere lasciato a chi ha la forza ed il coraggio di mettere al muro il “mostro giuridico” peggiore del mondo, guardarlo negli occhi e ficcargli una pallottola in fronte, senza rimorsi o scrupoli di sorta. Ne va dell'impuni– cioè, della legalità. Solo un governo, questo governo, ha l'autorità morale, la cultura giuridica e Alfano per fare ciò. Un governo che in questi anni ha fatto “niente, zero, meno di zero per favorire la mafia” e che anzi l'ha combattuta seriamente, attraverso l'esercito delle leggi ad personam, il processo breve, l'emendamento infilato in finanziaria per la vendita dei beni mafiosi confiscati, le strane frequentazioni di importanti plenipotenziari, le bombe affettuose, le cassate da 12 kg con il simbolo del biscione, le mostre dei vichinghi, l'eroe Mangano, Cuffaro, le dichiarazioni di Spatuzza, i Graviano e i loro affari al nord, e così via. Tutto, naturalmente, “in perfetta continuità con il meglio delle strategie falconiane e borselliane”. Nella scena più famosa de “Il fantasma delle libertà” di Luis , la relazione mangiare/defecare è invertita. Ci si trova a tavola per cagare tutti insieme con la stessa disinvoltura con cui si mangia, e si mangia da soli, in privato, con la

stessa vergogna ed imbarazzo con cui si va in bagno. Ormai anche nella realtà odierna italiana qualsiasi elementare relazione è invertita – per il peggio. Per difendere il capo si mettono in campo le più circonvolute & cervellotiche stronzate, sempre più indifendibili, sempre più assurde, sempre più fragorose. Sempre più disperate. Del resto, alla fine di ogni regime quelli che vengono mandati in prima linea sono i più deboli, dato che i migliori sono già caduti in battaglia. E le donne se le è prese tutte Maometto.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 45


TRASHABILE LE NOTIZIE DAL MONDO CHE NON FANNO RIDERE

Testo Volpe

B

uongiorno, vorrei Trashabile.

-Normale o ristretto? -Ristretto, che sono in ritardo per l'ufficio. -Tenga. Quant'è? -Uno e dieci. -Ma è aumentato ancora? -Eh sa com'è, la crisi, le tasse... -Ma se non mi ha mai fatto uno scontrino? -VOLPEEEEEEEEEE! -Dimmi, Ste. -Smettila di cazzegiare e fingi di scrivere un pezzo divertente scrivi il pezzo. -Ok. secondo piano: quella che Blair sarà sotto inchiesta di una commissione indipendente inglese per controllare se lui e altri esponenti del suo governo abbiano avuto un ruolo attivo nella falsificazione delle “prove” del possesso iracheno di armi di distruzione di massa, che hanno convinto gli inglesi ad appoggiare la guerra in Iraq di Bush. Ora, premesso che sarebbe stato bellissimo vedere Blair dimettersi (o non dimettersi, à la Cosentino) tre giorni dopo essersi insediato a Presidente, ricordiamo che Saddam ha ricevuto molteplici condanne a morte da un tribunale, una delle quali per l'esecuzione di 46 persone in un villaggio curdo. Se lo stesso criterio si applicasse per le menzogne di Blair, che hanno portato alla morte di centinaia di migliaia di innocenti civili iracheni (diciamo Europa. 300'000), dato che in UK non c'è la pena di morte, e Finalmente entrato in vigore il trattato di Lisbona, che facendo un cambio 1:1 ergastolo-pena di morte... Dunque, consente ai poliziotti di uccidere i sospetti in casi estremi, frutto di leggi europee sulla sicurezza varate nel 1955 e mai se non fo male i calcoli, Blair dovrebbe prendere 6521,74 cambiate, e che contribuirà a cancellare una buona metà dei ergastoli. nostri diritti sindacali (ma che in cambio forse ci libererà Obama. dei crocifissi, un cambio sicuramente vantaggioso). Sono Sì, ho ancora qualcosa da dire su Obama. Mentre tutti si state scelte le due alte cariche dell'Unione: il primo aspettavano la notizia che gli USA hanno avuto contatti ministro belga Herman van Rompuy diventa Presidente, l'inglese Catherine Ashton diventa responsabile degli esteri. con gli alieni, la stampa di tutto il mondo ha ignorato il Ora, tutti parlano di “occasione perduta”, perché i due sono fatto che gli Stati Uniti abbiano rifiutato di firmare la messa al bando delle mine antiuomo. Si tratta dell'unica dei pezzi piccoli della politica europea, e si è persa la possibilità di installare ai posti di comando politici di “alto nazione rimasta, assieme alla Somalia, che ha un governo profilo” graditi agli americani, rispettivamente Tony Blair e così inutile e disastrato da non poter firmare neanche i conti al ristorante del proprio capo di stato. Motivazione Massimo d'Alema. Beh, chiamatemi cretino, ma la ufficiale del Dipartimento di Stato USA: ne abbiamo decisione di trombare Blair e Baffino è il primo segnale ancora bisogno per la sicurezza nazionale. Mi immagino, incoraggiante che vedo arrivare dall'Unione Europea dai gli Stati Uniti rischiano di essere invasi via terra tutti i tempi dell'euro. giorni – sappiamo tutti quanto sia pericoloso il Canada. O forse stanno pensando di installarle lungo il confine col Gran Bretagna. Messico per impedire ai clandestini di attraversare la Mentre tutti piangevano la mancata elezione di Blair a frontiera. Evviva Obama Premio Nobel per la Pace! presidente d'Europa, una notizia è passata totalmente in Kosovo. Il caso Kosovo alla Corte Internazionale di Giustizia delle Nazioni Unite: la Serbia contesta l'indipendenza kosovara, pur riconosciuta da 63 stati, e chiede che l'ONU la annulli. Una patata bollente pericolosissima, che dovrebbe districare la questione del diritto all'indipendenza una volta per tutte, con conseguenze potenzialmente esplosive anche per i casi Xinjang, Paesi Baschi, e “condominio di via Scarpa 34” a Rovigo. Terzisti del Corriere sono stati scelti dall'ONU come consulenti per spiegare perché il Kosovo ha diritto a essere indipendente e il Tibet no, affinché tutto finisca in un nulla di fatto.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 46


PDF satirico di cattivo gusto scaricabile.blogspot.com Creato da Stefanodilettomanoppello (Ste),Prefe, G, MelissaP2 Con la fondamentale collaborazione di: Tonus, Jonathan Grass, Pinna, Bruno Olivieri, Telapinder-Q, Tabagista, Fifo, Pietro Vanessi, Palazzo, Cani e Porci, Randomante (Stefano Pisani), Lele Corvi, Natangelo, Perrotta, Volpe, Mauro Biani, Boscarol, Silvio Di Giorgio, Pietro Errante, Flaviano, Alessandro Verdoliva, Gaspare Bitetto, Ottomax, Blicero, Lele e Fante, Vukic, Betty Greco, Vinx, Lunkonard, Carlo Crudele. Vuoi ricevere ScaricaBile direttamente nella tua mail manda un messaggio a staff.scaricabile@gmail.com

Errata Corrige. Nello scorso numero di ScaricaBile, nell'articolo di Giampaolo Pansa (Le mie emorroidi d'acciaio e le foibe, pg. 143) è stata erroneamente omessa la parte sul risotto ai peperoni. Ce ne scusiamo con i lettori e gli interessati (i peperoni). Inoltre, sempre nello stesso numero, a pg. 58 è comparsa una foto di Berlusconi senza una didascalia che spiegasse quanto egli sia dannoso. Ce ne scusiamo con i lettori. A pag. 2 del numero 21, infine, è comparso un link di youporn. È molto rude, secondo alcuni; e no, quella del video non è Betty Greco. Maiali.

Pietro Errante.

SCARICABILE. DICEMBRE 2009 47



Scaricabile - N.24