Page 1

Ai quattro lettori di STILELIBERO questo mese voglio raccontare una parabola. Una storietta morale, in un mese che dedichiamo a sbrodolarci autocompiaciuti per aver raggiunto l'anno di vita (sia lode all'Editore, Iddio lo protegga ad multos annos dalla Crisi-che-c'è-non-c'è-chissà-se-c'è), in un numero che consacriamo alla "coppia". Maschio e femmina li creò, e poi son cazzi loro mandare avanti la commedia umana. Ma veniamo alla parabola: tempo fa un tale che chiamavano Fragile-eInsicuro ebbe bisogno di un servigio alquanto delicato da un professionista; presentò la sua richiesta, ottenne quel che chiedeva, e poi s'intrattenne a dialogare del più e del meno. Non parlarono del tempo, sebbene fuori le nubi s'addensassero e la domanda "che piova?" sembrasse servita sul piatto d'argento della chiacchiera inutile. Lo stimato professionista aveva molto altro da dire, una sua visione del mondo ce l'aveva; molto granitica, solida, il che mise molto sulla difensiva Fragile-e-Insicuro. Iniziò a declamare il suo universo valoriale, "Dio, Patria e Famiglia", la sua grande Morale, etc. etc. Non mancò, ovviamente, di stigmatizzare l'invasione dei barbari, l'immigrazione - sia essa clandestina o meno - che era pur sempre un "attentato ai nostri valori, alle nostre tradizioni". Il Fragile-eInsicuro ascoltò, ammirò tanta sicurezza, invidiò lo stimato professionista e si rassegnò ad un'esistenza da fallito. Alcuni anni dopo, Fragile-e-Insicuro venne a sapere che lo stimato professionista era stato beccato dalla moglie - nota basabanchi - in flagrante adulterio con un'immigrata (non è dato sapere se clandestina o meno, ma chissenefrega, la gnocca è gnocca) di alcuni lustri più giovane di lui; giovane della quale si era perdutamente innamorato al punto da regalarle un appartamento. Lei, da par suo, gli regalerà un figlio. "Ma come? E Dio, la Patria e la Famiglia?", sbotta ora Fragile-e-Insicuro. La parabola è fin troppo scontata, qualsiasi riferimento a fatti e persone è puramente casuale. In un tempo in cui i mondi devono mescolarsi, perchè non si torna indietro, perchè il Futuro e la Vita sono il meticciato, più della politica e della cultura potrà l'eros. La gnocca - pardòn, la Natura, la forza vitale e primigenia - spazzerà resistenze claustrofobiche, civilizzerà e garantirà l'intreccio. "In the name of Love", trallallero trallallà. Sebastiano Rizzardi


CANNIBALI StileLibero 10/2010  

StileLibero * il nordest oltre la crisi 10/2010 - CANNIBALI