Page 1

MAGAZINE

.ch ALEXIA BRANCATO

www.spaziodemomagazine.ch


TITOLARE Stefano Piavani REDAZIONALE: info@spaziodemomagazine.ch GRAFICA: www.abcdesign99.eu PUBBLICITA’ promo@spaziodemomagazine.ch DIRETTORE RESPONSABILE Gian Giacomo William Faillace

Le immagini presenti su questo SPAZIO DEMO sono state scattate da noi e/o da nostri partners


INDICE

06 - editoriale: 08 - Alexia Brancato

Lettera del Direttore :

Modella/Cantante

14 - Dreams Unlimited:

Panta Rhei Milano - Laura Carrubba

20 - rubrica:

Charm & Heels Academy

22 - Nutripeople:

Silvio Piccinini

24 - Monica Koh:

Fashion Designer

27 - rubrica:

Fashion & Luxury

29 -Mistretta Coiffure:

Hairstyle Trendy

34 - rubrica:

Abcdesign99 srls


LOGO VEGETALE STABILIZZATO À T I V O N Ÿ Non necessita di luce Ÿ Non richiede acqua

Il concetto della pianta stabilizzata esiste da oltre 30 anni e consiste nel prendere una vera e propria pianta o fiore e sostituire la sua linfa con una sostanza ecologica e stabilizzante, frutto di una ricerca accurata che permette di conservare la pianta per anni senza necessità di manutenzione, mantenendo il suo aspetto originale e la sua elasticità.

Lichene delle renne Chiamato “lichene delle renne” questo muschio cresce nelle foreste del Nord Europa. È raccolto a mano nel rispetto della pianta e del suo ambiente.

Numerosi vantaggi per i vostri clienti Le piante stabilizzate non necessitano di una manutenzione particolare: senza acqua, luce, fertilizzanti e terra. Ÿ Le piante stabilizzate non perdono le foglie, non è necessario potarle o curarle. Ÿ Le piante stabilizzate non temono né le variazioni di temperatura, né le correnti di aria e non rilasciano tossine.

Ÿ

8 COLORI DI LICHENE DISPONIBILI

VERDE CEDRO

VERDE PINO

VERDE SCURO

Muschio del legno Il muschio del legno è una specie presente nella foresta, cresce in numerosi micro-habitat. La pianta forma un tappeto denso e intrecciato.

2 TIPOLOGIE DI FINITURA

NERO

VEGETAZIONE COMPLETA

PORPORA

LAMPONE

ROSSO

ALBICOCCA

VEGETAZIONE SELETTIVA

ABBINARE I COLORI NELLO STESSO LOGO È POSSIBILE !!!

PVC BIANCO

PVC NERO

per ordini e preventivi info@abcdesign99.eu


EDITORIALE LETTERA DEL DIRETTORE Breve storia dei gioielli La storia della nascita e dell'evoluzione storica dei gioielli equivale quasi parlare della storia dell'umanità, infatti se si vanno a vedere i segni storici della presenza dei preziosi si arriva infatti fino a venti mila anni fa quando, in piena era primitiva, uomini e donne usavano lavorare la pietra ed il legno per creare le prime forme di "gioielli" con cui adornarsi. Per arrivare alle prime forme di gioielli, come li intendiamo noi umani del XXI secolo dobbiamo però attendere il 5000 A.C., millennio che coincide con la nascita delle prime società evolute, ad esempio quella egiziana la cui arte orafa è documentata dai reperti provenienti dalle tombe reali. Diverso il discorso per l'antica Grecia della quale non ci sono arrivati moltissimi esemplari anche per la difficoltà di reperire la materia prima, almeno fino all'epoca ellenistica durante la quale, l'espansione verso Oriente favorì l'arrivo di grandi quantità di oro e la realizzazione di molti e vari oggetti artistici. Precedentemente, la cultura minoicomicenea ha però prodotto oreficeria finissima, di straordinaria qualità artistica. Ben rappresentata anche l'oreficeria della civiltà etrusca e quella romana, soprattutto di età imperiale. Nel Medioevo vi fu una fiorente produzione di gioielli, sia nell'impero di Bisanzio sia nelle aree sotto il controllo "barbarico". Mentre nell'Europa settentrionale si producevano per la maggiore gioielli "animalistici", in quello che fu l'impero romano d'Occidente e nell'impero bizantino, si fabbricavano gioielli dal forte richiamo religioso oltreché meramente ornativi: ne sono fulgido esempio le scuole di oreficeria carolingia e longobarda, ed eccellente è la testimonianza dei mosaici di Ravenna.

stretto il legame tra arti figurative ed oreficeria e molti pittori e scultori dell'epoca furono anche valenti orafi (Donatello, Cellini); con il colonialismo, l'arrivo di ingenti quantità d'oro e di altri metalli preziosi dalle nuove terre scoperte, favorì la produzione di gioielli destinati alle personalità delle corti reali europee ed all'alta borghesia. Nel XX secolo anche appartenenti alla media borghesia iniziarono a sfoggiare prodotti orafi, soprattutto grazie alla nuova tecnica della placcatura, che consentiva di ricoprire d'oro oggetti di metalli più poveri. Anche l'oreficeria risente del cambiamento epocale e non produce più per una nicchia di persone ma si apre verso la massificazione. In conclusione potremmo dire che i gioielli possono costituire una delle chiavi per meglio comprendere un'epoca in quanto sono legati ad un particolare momento storico ed artistico ed hanno una vita breve non causata dal decadimento della materia che li compongono, spesso elementi tra i più durevoli in natura, bensì causata dall'intrinseco valore venale derivante da oro, diamanti e pietre preziose che li compongono. Infine i gioielli sono sempre stati smontati e rimontati, venduti e ricomprati, rubati e ipotecati, persi e dimenticati; sono serviti per creare regni, finanziare guerre, corrompere uomini, corteggiare donne. Manco a dirlo, uno dei loro peggiori nemici è la moda: quando passano da una generazione all'altra vengono trasformati secondo il capriccio del momento e nulla resta della loro esistenza se non una fugace menzione in un inventario o in un testamento. Gian Giacomo William Faillace

Con l'arrivo del Rinascimento si fece più


ALEXIA BRANCATO MODELLA - CANTANTE

Le due anime di Alexia Brancato


Ciao Alexia benvenuta in Spazio Demo Svizzera ... 1. Bella giovane e di talento ... ma il tuo talento è improntato sul canto o nella moda? Qualche anno fa avrei risposto il canto, avevo iniziato come cantante senza valutare una possibilità anche nel campo della moda. Ora direi entrambi, sono passioni che sto portando avanti parallelamente. 2. Quando hai iniziato i primi passi nel mondo dello spettacolo? Il mio primo approccio con il mondo della moda e dello spettacolo l’ho avuto due anni fa grazie ad un concorso chiamato “ragazza moda e spettacolo” dove vinsi la fascia spettacolo nelle nali regionali che mi ha permesso di essere una nalista nazionale del concorso. Dà lì ho iniziato a muovermi un pò di più nel campo della moda, ma soprattutto dello spettacolo andando in radio e TV. 3. La giornata tipo di Alexia... La mia giornata è composta da lezioni universitarie e dalle mie passioni. Faccio sport come nuoto o corsa e lezioni di canto e chitarra ogni settimana, Ritagliando anche degli spazi per me e per gli amici. 4.Ti abbiamo vista slare alla fashion week come è stata la tua esperienza? La fashion week è stata emozionante. All’inizio tremavo, non mi sarei mai aspettata di avere la possibilità di poter slare a Milano e alla Fashion Week, poi ho acquistato sicurezza e mi sono divertita tantissimo è un’esperienza che ripeterei più che volentieri. 5. I tuoi progetti... e un sogno nel cassetto .i miei progetti sono di laureami qui a Genova l’anno prossimo e di continuare l’università su a Milano portando avanti comunque le mie passioni nel canto e nella moda. Il mio sogno nel cassetto è un Album con pezzi inediti e non che raccontano di me. 6. A chi devi la tua vicinanza nel mondo del canto? Se ho cominciato a cantare e a prendere lezioni di canto, è grazie ai miei genitori che mi hanno incoraggiato n da piccola, sono i miei primi fan,

Paolo Fossati


ma anche i giudici più severi; dicono sempre quello che pensano così che io possa migliorare. 7. Vedi il tuo futuro come cantante professionista o hai altre ambizioni? Il mio sogno, n da piccola, è sempre stato quello di cantare su un palco dove posso mostrare alle persone che mi vedono e ascoltano chi sono e raccontare a loro me stessa attraverso le canzoni e lo faccio già ora. Ogni canzone che decido di cantare ha un legame con me perché rispecchia un evento successo o un periodo della mia vita. 8. A quale artista ti rispecchi o quale genere è tuo preferito? All’inizio cercavo di imitare alcuni cantati già noti perché non conoscevo ancora la mia voce,

studiando ho cominciato a rispecchiare me stessa facendo uscire quella che è davvero la mia voce e il mio timbro senza più imitare quello di un altro cantante, ho trovato un mio stile. Le mie canzoni sono soprattutto pop e melodiche, anche se ho provato a buttarmi nel blues e jazz. 9. Cosa ritieni sia importante nel tuo futuro e a cosa non vorresti rinunciare? .Non rinuncerei mai alla laurea, terminare i miei studi per me è fondamentale. Ho sempre pensato che la mia indipendenza venga prima di ogni cosa e la vendo rispecchiata molto nello studio. Ritengo sia importante seguire le proprie passioni, ora mi sto dedicando molto alla moda e al canto perché soltanto con delle basi solide posso costruirmi il mio futuro in questo campo. 10. C’è qualcuno che devi ringraziare e qualcuno con il quale vorresti collaborare? .Ringrazio, ovviamente, in primis la mia famiglia, senza il loro appoggio non avrei mai iniziato a cantare, ma anche me stessa per non essermi mai arresa di fronte alle difcoltà che molte volte il mondo dello spettacolo o della moda possono metterti di fronte. In futuro mi piacerebbe collaborare per una canzone con Tiziano Ferro, è il mio artista preferito oltre a reputarlo uno tra i migliori cantanti che ci siano adesso. Nel campo della moda ammiro molto Kate Moss per la sua eleganza e femminilità. Grazie Alexia e in bocca al lupo per tutti i tuoi sogni da Spazio Demo Magazine e la redazione !


COMUNICARE 3.0 l’evoluzione non si ferma Smartphone e tablet sono la bussola del mondo. È arrivato il momento di scegliere gli strumenti più efficaci per arrivare al cuore dei tuoi clienti, raggiungendoli al momento giusto con messaggi personalizzati per il Mobile.

Contatta subito il tuo consulente per il futuro: Stefano Piavani 347.5525520


DREAMS UNLIMITED with Panta Rhei Milano di Laura Carrubba

«Quando si riesce a dare vita alle idee, a trasformarle in realtà, sembra quasi di poter fabbricare la felicità!" Bentrovati nella nostra rubrica "Dreams Unlimited" di Panta Rhei Milano Wedding Luxury & Special Events. Nello scorso articolo, Vi abbiamo guidato nelle più belle e caratteristiche location d'Italia, con cui collaboriamo in maniera estremamente flessibile per la realizzazione di eventi impeccabili, che diventino ricordi glamour, indimenticabili, e soprattutto, divertenti per la coppia e per tutti gli ospiti. Il nostro lavoro è anche quello di event coordinators ed event designers; qualunque sia lo stile della cerimonia, religiosa, civile, simbolica, unione civile, sikh, etc.., progetteremo e pianificheremo ogni particolare dell'evento, avvalendoci anche di celebranti professionisti che parlano diverse lingue: ogni persona è unica, ogni celebrazione è differente, per questo i nostri servizi sono sviluppati individualmente sulle esigenze e sui desideri degli sposi. Noi, Panta Rhei Milano Wedding Luxury & Special Events, creeremo una Moodboard personalizzata ad ispirazione dello stile desiderato, così che i nostri clienti possano vedere, pian piano, il loro matrimonio prendere forma; il nostro team di wedding

Laura Carrubba planners ed event designers, sarà al fianco della coppia dal momento del fidanzamento al post party, per assicurare che i preparativi siano soltanto un momento piacevole senza ansie e stress, e assisterà gli sposi dalla A alla Z proponendo loro i professionisti del settore di maggior talento. Sappiamo bene che la chiave è nei dettagli, per questo abbiamo pensato a tutto ciò che gli sposi potrebbero desiderare per il loro matrimonio. Crediamo profondamente che l'ascolto e l'empatia rappresentino valori fondamentali per creare un rapporto di fiducia e di condivisione, elementi fondamentali, per tramutare sogni ed idee dei nostri clienti, in realtà meravigliose. Il nostro obiettivo principale è quello di comprendere a fondo i bisogni, i gusti, lo stile e il modo di essere della coppia; per trovare la


proposta che più si adatta alle loro esigenze, ci occupiamo della Creazione di Concept: attraverso conversazioni, schizzi, rendering, foto, illustrazioni, color palettes, tessuti e trame o anche semplici parole chiave, costruiremo una Moodboard personalizzata per dare forma alla direzione scelta per il matrimonio. Dalla ricerca del giusto Floral Designer, all'illuminazione e decorazione dei tavoli, ogni dettaglio sarà condiviso con gli sposi, studiato ed organizzato a regola d'arte. Ricerca dei migliori fornitori e loro coordinamento per un matrimonio impeccabile, ecco un elenco di alcuni servizi che siamo in grado di offrirvi: Flower Design: dopo l'abito ed il cibo, probabilmente uno degli aspetti di cui più si parla in un matrimonio sono gli addobbi floreali. Capaci di tramutare un bellissimo matrimonio in un evento magico, il Floral Designer è fondamentale per il successo del grande giorno. Accompagniamo i nostri clienti attraverso ciò che sarebbe altrimenti un processo spinoso, tra bacche intrecciate, tulipani ritorti, orchidee attentamente posizionate, vasi traboccanti ricchi di fioriture o semplicemente decori minimal. Insieme ai nostri fornitori, faremo in modo che il budget e lo stile del matrimonio siano perfettamente allineati. Il nostro servizio di wedding coordinator e wedding designer si estende dal party di fidanzamento, ai bridal showers, agli allestimenti di benvenuto e dell'intera scenografia floreale del matrimonio, al bouquet della sposa e delle damigelle, alle coroncine di fiori, alle bottoniere per lo sposo ed i suoi testimoni. Non ci sono limiti all'immaginazione: il nostro impegno verso i futuri sposi, sarà quello di fornire la cornice floreale che hanno sempre desiderato per il loro giorno più importante. Catering: un matrimonio da sogno nasce sempre da un cibo eccezionale! Dall'aperitivo al caffè, questo è uno degli aspetti del matrimonio che non si può sbagliare. Che sia una semplice cucina rustica per un'atmosfera rilassata, oppure, una cucina raffinata gourmet 3 stelle Michelin per un evento di alta classe, sceglieremo il catering perfetto per lo stile richiesto.


Naturalmente, nessun matrimonio è completo senza una torta spettacolare! Tutti i nostri fornitori, utilizzano esclusivamente gli ingredienti più freschi per regalare agli sposi e ai loro ospiti, un'esperienza di degustazione straordinaria e indimenticabile. Fotografo e videografo: le foto sono tra i ricordi più preziosi di un matrimonio; Noi di Panta Rhei Milano Wedding Luxury & Special Events, sappiamo che per avere un'esperienza davvero unica, non basta solo un bravissimo fotografo, ma anche qualcuno che sappia capire la personalità e lo stile degli sposi, così da regalare ai nostri clienti un ricordo che rievochi forti emozioni per tutta la vita, anche a distanza di anni. Intrattenimento musicale e service audio video: la musica è il cibo della vita e l'anima di ogni ricevimento. Noi, Panta Rhei Milano Wedding Luxury & Special Events, selezioneremo e proporremo la soluzione perfetta per le richieste musicali dei nostri clienti. Che si tratti di un gruppo musicale country o di un dj tecno, tra le nostre proposte ci sarà quella che più si adatta al ricevimento da sempre sognato ed immaginato. A seconda del budget indicato dagli sposi, anche le nostre proposte potranno ampliarsi: dalle note incantevoli di un quartetto d'archi ad una banda jazz, sceglieremo un groove che gli ospiti non potranno fare a meno di ballare! Light Design: insieme alla musica, ciò che può rendere ancora più romantico ed unico un matrimonio sono gli effetti luce. Grazie alla s c e l t a d e i m i g l i o r i L i g h t D e s i g n e r, avvalendoci, su richiesta, anche di luminarie, potremo infatti esaltare la bellezza naturale ed architettonica della location selezionata, creando un'atmosfera da sogno! Intrattenimento per adulti e piccoli ospiti: nessuno desidera che gli ospiti si annoino al proprio matrimonio: un open bar allestito ad hoc, Photo Boot, spettacoli pirotecnici, show acrobatici, esibizioni di danza aerea, un antico carretto dei gelati o un Caravan Bar, potrebbero essere idee originali e golose per tutti i presenti. "Nessun limite al divertimento con Panta Rhei Milano Wedding Luxury & Special Events!". Per i più piccoli, e per concedere ai più grandi la possibilità di godersi al meglio la festa,


forniamo un servizio di Baby-Sitting affiancato da clown, maghi, bolle di sapone, trucchi e palloncini! Personal Beauty: il team Panta Rhei Milano Wedding Luxury & Special Events conosce molto bene il mondo della bellezza; sia che si cerchi un look sofisticato e senza tempo o qualcosa di più glamour, saranno loro a trovare il make up style che metta in risalto le caratteristiche migliori della sposa, fornendo un Servizio Beauty Dedicato, ovunque sia necessario. Il servizio non è rivolto soltanto alla sposa, il nostro design sartoriale include anche la cura per la mamma della sposa, le damigelle e lo sposo. Possiamo addirittura offrire un Beauty Bar Mobile per l'intero evento! E non è tutto, abbiamo selezionato, il meglio del meglio, tra SPA e trattamenti beauty per un relax totale pre e post matrimonio! Immagine coordinata: i nostri wedding planner ed event designer, saranno al servizio delle coppie per aiutarle a scegliere e personalizzare lo stile ed il design perfetto per le loro partecipazioni di nozze, che siano tradizionali, rustic, vintage o di qualsiasi altra tipologia! Il design di lusso è la nostra passione, e se tra le nostre innumerevoli proposte, non dovesse esserci proprio quella ricercata, ci attiveremo per personalizzare uno stile ad hoc. Bomboniere: ultime, ma non meno importanti, sono le bomboniere. Cadeau tradizionale da offrire ai propri ospiti, in origine consisteva in un piccolo sacchettino contenente 5 confetti, rappresentanti salute, benessere, felicità, longevità e fertilità. Il team Panta Rhei Milano Wedding Luxury & Special Events, saprà proporre un'ampia gamma di bomboniere e piccoli cadeaux, sia tradizionali che moderni, che daranno all'evento un tocco di bellezza, di dolcezza e soprattutto di stile. Auto degli sposi e servizi di concierge: sappiamo che il matrimonio è il giorno più importante, dunque perché non renderlo ancora più speciale arrivando alla cerimonia con stile e originalità? Con un motoscafo di lusso, come un Riva ad esempio, oppure con una bellissima Bentley Vintage o una Limousine dal glamour hollywoodiano. Come avrete intuito, Panta Rhei Milano

Wedding Luxury & Special Events si prende cura anche dei mezzi di trasporto per gli sposi e per i loro ospiti, organizzando e coordinando i transfer secondo le diverse esigenze. I nostri autisti privati, estremamente flessibili e puntuali, sono disponibili per transfer privati, piccoli bus o van per gruppi più ampi, e perché no, qualcosa di eccezionale per una persona speciale! Questi sono solo alcuni dei servizi che ad oggi siamo in grado di offrire, mantenendo standard qualitativi di altissimo livello. Noi, Panta Rhei Milano Wedding Luxury & Special Events, offriamo anche consulenze immobiliari, dalla ricerca dell'immobile alla gestione della ristrutturazione; Attività di management e supporto alle aziende; Fashion; Yachts di lusso ed imbarcazioni esclusive; Organizzazione di esperienze esclusive personalizzate sul territorio italiano. Dreams Unlimited vi aspetta al prossimo articolo con tante altre novità! "Dream big, dream Panta Rhei Milano Wedding Luxury & Special Events!" Laura Carrubba lauracarrubba@pantarheimilano.it www.pantarheimilano.it


AREA TECNICA

AREA LEGALE

AREA SVILUPPO

AREA COMMERCIALE


iscrizioni aperte disponibilitĂ posti limitata

nasce a Milano Charm & Heels Academy formata da professionisti al top nel loro settore come: Filippo Mistretta Hair Stylist, Flaviano Corti Make Up Artist, Beppe Bisceglia Photographer. Sono la nostra selezione di Tutors tra i piĂš quotati sul mercato europeo. per informazioni: info@charmheelsacademy.it


NUTRIPEOPLE w w w. n u t r i p e o p l e p r o j e c t . o r g La Malnutrizione La UN Food Security Organization (FAO) ha reso noto che circa 224 milioni di persone stanno soffrendo di forme di malnutrizione in Africa a causa dei conflitti e dei cambiamenti climatici. Secondo quanto riferito dall'assistente direttore generale per l'Africa, Bukar Tijani, la situazione è molto grave e preoccupante, dal momento che è previsto che la popolazione del continente raggiunga 1.7 milioni entro il 2030. A suo avviso, le situazioni in Somalia, Sud Sudan e Repubblica Centrafricana contribuiscono particolarmente a peggiorare il quadro. Il progetto NUTRIPEOPLE mira a costruire microallevamenti di grilli che forniscono l'approvvigionamento di proteine sia per l'alimentazione animale che per la nutrizione umana. La realizzazione di queste fattorie serve a superare le carenze proteiche nei paesi in via di sviluppo, dove spesso l'uso di proteine classiche (carne di manzo, pollo, pesce, maiale) e' molto oneroso o impossibile.

Allevare insetti e' molto meno dispendioso a livello di spreco di acqua,utilizzo di mangime e sfruttamento del terreno. Allevare insetti nei paesi in via di sviluppo e' un opportunità di lavoro e di crescita dei villaggi, si può avere a disposizione una fonte proteica sempre disponibile a un costo molto basso. Molto importante al contrario degli


allevamenti di bovini,suini,pollame, dove c'e un uso massiccio di ormoni e antibiotici ai nostri grilli non viene somministrata nessuna sostanza chimica o farmaco. Dove operiamo Nutripeople sta operando in Zambia nella cittĂ di Monze a circa 300 km a sud della capitale Lusaka. Gli obbiettivi di quest'anno sono aumentare il numero di farm ( da due a quattro ) la costuruzione di un essicatore solare, una cucina a legna da realizzare in muratura nel primo villaggio ed iniziare a produrre farina di grillo ( Gryllus bimaculatus ) . Creare una sede operativa che ci permetta di assistere le persone dei villaggi, donne e bambini,aiutarli ad aumentare l'allevamento e la produzione di farina proteica per colmare le carenze nutrizionale. Stiamo anche scrivendo un progetto scientiďŹ co per dimostrare quanto l'assunzione di insetti può migliorare lo stato di malnutrizione.

website: www.nutripeopleproject.org facebook: nutripeopleproject


MONICA KOH FASHION DESIGNER - STILISTA


www.casamontevarchi.com


DIGITAL magazine VS PRINT magazine


FASHION & LUXURY DI GIAN GIACOMO WILLIAM FAILLACE Gian G i giorna acomo Will iam Fa lis ill stamp ta, respons a di v abile ace, ar uf Italia c he all'e ie aziende, cio si s mond o dell tero, opera a in n a mod del lus a, dell ti nel so. 'arte e

Storia della moda: prima puntata Iniziamo da oggi una serie di articoli dedicati alla storia della costume, soprattutto in Italia, partendo dall'antichità fino ai giorni nostri, partendo dall'epoca di Roma e dei Greci al XXI Secolo passando per il Medioevo, il Rinascimento, la Corte del Re Sole, la Belle Epoque e i decenni del '900. In questa prima puntata ci dedicheremo ad un approccio generalista al tema: dalle origini del temine "moda" fino alla sua legislazione. Il termine moda deriva dal latino "modus" che significa maniera, norma, regola. Nell'antichità, l'abbigliamento così detto "alla moda" era appannaggio delle sole classi più abbienti soprattutto per via del costo dei tessuti e dei coloranti usati tant'è che fino a prima del 1800, l'abito era considerato talmente prezioso che veniva elencato tra i beni testamentari.

La moda non nasce solo dal bisogno di coprirsi, in realtà l'abito assunse anche precise funzioni sociali, atte a distinguere le varie classi sociali, le mansioni sacerdotali, amministrative e militari. Le donne, che ne erano escluse, non rinunciavano comunque a vestirsi con cura. I manuali di taglio e sartoria si svilupparono con una certa lentezza, soprattutto quando, dal 1300 in poi, si cominciarono a creare abiti aderenti al corpo. Garzoni, nel suo libro su tutte le professioni del mondo edito nella seconda metà del 1500, dice esplicitamente che un buon sarto deve saper fare di tutto per soddisfare ogni necessità della sua clientela. Quello del sarto non era quindi un mestiere indipendente, bensì era un servitore delle grandi signorie: viveva e lavorava presso la corte di un signore, che poteva anche scegliere di prestarlo a parenti o amici. La retribuzione per l'operato si aggirava intorno al 10% della spesa del tessuto. Era una professione preclusa alle donne, che come sarte avevano compiti minori o si applicavano maggiormente al telaio e al ricamo. Non esistevano le taglie, quindi ogni vestito era un pezzo unico, realizzato su misura del cliente. Anche alcuni artisti, come Giotto crearono modelli di abiti e tessuti. Nonostante la sontuosità delle loro creazioni, i sarti dell'antichità non poteva però definirsi stilisti,


dovuto anche al fatto che un sarto non poteva acquistare direttamente il tessuto, che era venduto esclusivamente dal fabbricante. Dopo la rivoluzione francese la Convenzione abolì le corporazioni e le regole rigide e minuziose che vi erano applicate, stabilendo che ognuno poteva vestirsi come gli pareva. Il decreto nasceva per l'odio contro le leggi suntuarie che erano ormai diventate uno spartiacque tra l'abito dell'aristocrazia e quello della borghesia, a cui erano proibiti molti oggetti di lusso. Dopo la Rivoluzione francese i sarti furono completamente liberi di esprimere la loro creatività. Le leggi suntuarie sono note in Italia fin dall'epoca romana e costituiscono un prezioso documento per conoscere la moda in ogni tempo: si trattava di dispositivi legislativi che limitavano il lusso nella moda maschile e femminile o obbligavano determinati gruppi sociali a indossare segni distintivi. Già nel 215 a.C. la Lex Oppia cercava di limitare la ricchezza degli abiti femminili. In seguito lo stesso Giulio Cesare e poi durante l'Impero, i legislatori intervennero contro le vesti di uomini e donne stabilendone anche il prezzo. Con l'avvento del Cristianesimo i documenti citano esclusivamente prediche di monaci o ecclesiastici contro costumi considerati troppo audaci. In Italia le prime leggi suntuarie di cui si abbia notizia certa riappaiono nel Duecento: erano colpiti acconciature, decorazioni, gioielli e strascichi. Coloro che non rispettavano tali leggi erano colpiti da pena pecuniaria, oppure gli si vietava l'assoluzione in chiesa. Dal 1500 in poi le leggi diventarono più dettagliate e minuziose e cominciarono a colpire maggiormente e con severità le classi medie o popolari, in specie la servitù, nel contempo erano più clementi sul

lusso dei signori e delle loro corti. Non potendo arginare realmente il lusso le leggi suntuarie vi si adeguarono permettendo cose che nei secoli precedenti erano proibite, come alcuni tipi di pelliccia o la moltiplicazione dei gioielli sulle mani e su tutto il corpo. Esse variavano da città a città, con maggiore durezza o tolleranza. A Firenze furono diverse le leggi suntuarie emanate dalla Repubblica fiorentina fin dal 1330, per arrivare al 19 ottobre 1546 con la legge "sopra gli ornamenti et abiti degli uomini e delle donne" e alla riforma del 4 dicembre 1562 "sopra il vestire abiti et ornamenti delle donne ed uomini della città di Firenze", emanate da Cosimo I De' Medici contro gli eccessi del lusso. A Venezia, città libera e ricca, era più clemente di altre: esistevano guardie delegate al controllo delle disposizioni emanate, che potevano entrare nelle case o raccogliere denunce premiando il denunciante. Le reazioni delle donne, bersaglio preferito dei legislatori, furono a volte di esplicita protesta, a volte di furbi accomodamenti, come quando nascondevano lo strascico con spille per poi scioglierlo alla prima occasione favorevole. Nel 1789 in Francia, i borghesi si presentarono all'apertura degli Stati Generali in abito nero e cravatta bianca, indumenti che erano stati loro imposti per umiliarli; a confronto l'aristocrazia era addobbata con estremo sfarzo. Il drammatico contrasto provocò invece l'effetto opposto e i semplici abiti dei borghesi diventarono simbolo di pulizia morale e di nuovi ideali; l'iniqua proibizione inoltre causò l'attuazione, come primo provvedimento dell'Assemblea Nazionale Costituente, dell'abolizione di ogni differenza di classe. Gian Giacomo William Faillace


HAIRSTYLE TRENDY DI FILIPPO MISTRETTA PRIMAVERA/ESTATE 2018 DOMANDE E RISPOSTE CHE LE DONNE VOGLIONO SAPERE Evviva i capelli corti, così la pensano molte donne, soprattutto d'estate. I capelli corti sono ormai apprezzati anche dalle giovanissime. Secondo lei perché? La moda dei capelli corti sbarcò in Europa negli anni venti, però sempre con il giusto tocco femminile. Nell'arco degli anni la moda del corto è stata definita con tanti nuovi tagli, racchiudendo le ultime novità della moda viste a Milano, Parigi, New York e Londra, anche dal cinema e dai cantanti più importanti. Arrivando il primo caldo (cambio di stagione) si ha voglia di cambiare look, il taglio diventa più corto si cambia colore, contrasti, si alleggerisce, si crea struttura, i tagli sono irregolari asimmetrici, con ciuffi lunghi. Il corto, cioè con un solo taglio si possono creare diversi look, mettendoci un po' di fantasia e il prodotto giusto. La voglia di creare e variare. Quali sono i segreti per coniugare praticità e femminilità? Il taglio corto varia molto con la propria femminilità, personalità e stile, dipende anche dal tipo di persona si adatta il taglio al total look, dipende dalla personalità dello stile, gli abiti disegnati, eleganti oppure indossa un lungo abito di seta con l´effetto di un raggio di sole, lo stile può cambiare. La donna moderna, la donna che ha scelto il suo stile, tiene il look dei capelli abbinato al suo abbigliamento. Allora si che possiamo parlare di praticità e femminilità, una combinazione che alla donna di oggi piace. Importante i capelli devono essere con un


eleganza senza tempo, unita da una raffinata certezza. Questi look parlano di capelli nutriti e luminosi, portando ad un risultato che centra semplicità e lusso. Colori deliziosi e finish che dona radiosità. L'estate è arrivata e cominciano le vacanze al mare. Cosa fare per preservare la bellezza del capello dal sole e dal mare? Esistono tanti prodotti innovativi che offrono doppia protezione: da un lato i capelli vengono protetti con Filtri UV, dall´altro gli antiossidanti agiscono contro i radicali liberi, che altrimenti possono danneggiare i capelli, specialmente durante l´esposizione al sole. Ci sono Prodotti come Hair&Body, olio protettivo che protegge anche contro lo sbiadimento del colore, After Sun Treatment per citarne ancora uno, lo spray protettivo di uso quotidiano che aiuta a proteggere i capelli dai raggi UV e contro i radicali liberi con effetto districante e idratante. Lasciatevi coinvolgere e consigliare dal vostro parrucchiere professionista e vedrete che i vostri capelli con il prodotto giusto potranno fare sonni tranquilli. Da professionista dell'immagine, consiglierebbe i capelli corti a tutte? Oppure con precise caratteristiche? Succede ogni tanto che si sceglie il proprio stile di capelli o look, guardando riviste, modelle oppure star. La forma del viso è importantissima nella scelta. Un esempio, il viso ovale è quello che si adatta a quasi tutte le acconciatura. Con la forma ben equilibrata, si possono fare tagli sia lunghi che corti. Ci sono tagli consigliati per ciascuna forma del viso, abbiamo il viso rotondo, triangolare, si guarda se si ha il collo lungo o corto, oppure un naso grosso con mento ritirato sfuggente viso appuntito ecc.Un esempio, un collo lungo deve essere messo bene in vista, magari con un taglio corto. Per chiudere, da non dimenticare il profilo, cioè la vista laterale della testa al momento della creazione. Naturalmente nel consigliare si devono mettere in considerazione anche il proprio abbi-gliamento e gli hobby,


lo sport le abitudini della persona per avere il massimo del risultato. Il taglio deve essere sempre adattato al proprio stile per sottolineare ed rinforzare la propria personalità. Quali prodotti non dovrebbero mai mancare nella trousse di una donna che ha i capelli corti? Non deve mancare assolutamente il giusto prodotto Finish per uscire fuori dalla routine del solito Look. Il corto come già consigliato ha bisogno di nuova ispirazione perchè è variabile, per questo che il mio consiglio è, a dipendenza del corto, di portare con sè prodotti come cera cremosa con una rimodellabilità infinita, con una definizione extra durata e si può modellare e creare tutte le volte che si vuole. Un consiglio in base alla giornata ci sono prodotti ad effetto «matt» oppure prodotti lucidi per fare brillare il look con una grintosa texture. Insomma ne abbiamo da spendere, anche qua, il consiglio giusto dal professionista per non sbagliare prodotto e divertirsi con il proprio look. Corti mossi o lisci? Cosa suggerisce quest'estate? Le ultime novità della moda, di questa primavera/estate viste a Milano, Parigi, New York e Londra le parole chiavi sono « Spirito del Rock» come tema di ribellione nella moda. Abbiamo visto ragazze con capelli in piedi attraversare la passerella, si sentiva provocazione nell'aria. Questa crudezza e stata sottolineata da capelli con forme irregolari e corte in colori contrastanti. Rebel Rockers si distacca dalla moda sicura e sceglie invece di osare di più ... qui diciamo viva la differenza.Le passerelle erano inondate anche da ro-mantici fiori e riferimenti alla campagna per questa stagione, in un trend che cattura i cuori ai primi soli. I capelli sono stati acconciati in maniera romantica portati naturali con volume e onde. Corti mossi, onde lisci, stili vari che ognuno troverà il suo style giusto per quest’estate.


www.abcdesign99.eu


dalla progettazione alla stampa, qualitĂ /prezzo sopra la media

webdesign, social media e comunicazione digitale

vasta scelta di oggettistica, da tutti produttori nel mondo

anterioritĂ e registrazione nazionale ed internazionale

www.abcdesign99.eu


organizzazione eventi fashion, lattine promozionali

insegne per interni ed esterni, vetrofanie, graď€ ca per location

comunicazione express locale, alta visibilitĂ e prezzo basso

operazione a premi chiavi in mano per commercianti

www.abcdesign99.eu


creazione e gestione di pubblicazioni commerciali digitali

consulenza ed organizzazione di sponsorship service

servizio di Public Relation per aziende, associazioni, enti

lattine di energy drink e aranciata totalmente pubblicizzabili

www.abcdesign99.eu


CERCHIAMO DISTRIBUTORI PER ZONE LIBERE infoline:+39 (347) 552 55 20

info@missenergydrynk.it

005 spazio demo ch 2018  

prestigiosa pubblicazione commerciale "made in Italy" dove personaggi, idee e progetti trovano spazio ed interesse, una piacevole pubblicazi...

005 spazio demo ch 2018  

prestigiosa pubblicazione commerciale "made in Italy" dove personaggi, idee e progetti trovano spazio ed interesse, una piacevole pubblicazi...

Advertisement