Page 1

P O R T F O L I O

Stefano Iorino


PRODUCT

DESIGN


Overturn

Pala per movimentazione del terreno per postura utente corretta

1

2

3

Il progetto Overturn nasce da un’esigenza: coltivare. Questa pratica è molto diffusa e stà prendendo sempre più piede visto il riavvicinarsi di molta gente a valori etici e nutrizionali dell’autoproduzione di generi alimentari. Il primo passo per poter coltivare è preparare il terreno, ovvero rigirare delle zolle di terreno per fornire alle future colture i necessari nutrimenti. Solitamente questo viene fatto con delle pale oppure delle zappe, come molti sanno, è un processo lungo e faticosa che obbliga l’utente ad uno uso scorretto del proprio corpo ed inoltre, essendo un’operazione che viene fatta poche volte l’anno, se un utente non è in buona forma fisica rischia di procurarsi dei danni muscalori, specialmente a livello lombare. Individuando come contesto d’uso dei piccoli appezzamenti di terreno e come utenti, uomini e donne di qualsiasi età, ho deciso di cercare una soluzione che permettesse all’utente di preparare il terreno con l’ausilio di un utensile che mantenesse il rapporto tra uomo e natura e sfruttasse in modo corretto la muscolatura del corpo umano, sollecitando maggiormente muscoli solitamente allenati come gambe e braccia e il meno possibile la schiena mantenendo una postura eretta. Nasce così Overturn, composto da un manico telescopico e da una pala. Questa viene puntata e spinta nel terreno dal piede e contemporaneamente viene fatta girare così da poter espellere direttamente la terra, dal fondo della pala, nel punto in cui viene prelevata, così ora la terra è rigirata pronta per essere seminata .

4

5


Overturn

Pala per movimentazione del terreno per postura utente corretta


DoubleShot

Sparapunti con selettore per l’applicazione di quattro punti differenti

Il progetto DoubleShot parte dalla richiesta di un’azienda leader nel mercato il cui brief richiedeva la progettazione di una sparapunti ad azionamento elettrico che avesse la possibilità di sparare differenti tipi di chiodi in dimensione e forma. I punti fondamentali su cui sono intervenuto sono: la meccanica interna, il selettore, l’impugnatura, sistema avvolgiemento cavo, caricamento e la progettazione delle scocche. Per quanto riguarda la meccanica abbiamo dovuto riprogettare la componentistica interna mantenendo un alto grado di precisione, al fine di poter inserire il selettore punti in una posizione comoda anche in fase di lavoro. Il selettore è posizionato nella parte fronale ed incassato all’interno delle scocche per non ostacolare l’eventuale posizionamento pre-sparo prendendo come riferimento una superficie piana ed è possibile spostarlo in due posizioni con i quali l’utente ha la possibilità di scegliere tra 4 tipi di chidi differenti. L’impugnatura è stata studiata al fine di evitare l’impennamento e garantire la maggiore precisione possibilie.


DoubleShot

Sparapunti con selettore per l’applicazione di quattro punti differenti

Nelle immagini in alto si può vedere la precisione meccanica del sistema di sparo. L’ingegnerizazzione delle scocche tieni presente degli ingombri delle parti interne, come la scheda elettronica, il motore elettrico, il tasto con il relativo sistema di sicurezza ed il binario di caricamento chiodi. Le nervature interno sono state ingegnerizzate tramite l’analisi degli sforzi in gioco durante l’utilizzo. Nelle immagini in basso mostro l’intervento fatto sul tasto per l’estrazione del carrello su cui sono posizionati i punti. Quello presente nei precedenti modelli era composto da 4 pezzi, struttura in polimero, molla, vite e una graffetta; io sono intervenuto sfruttando le carattetisti del POM per farlo in un unico pezzo.


Whisk-ee

Sbattitore elettrico a batteria Il progetto è stato sviluppato durante il corso di alta formazione: Design For Plastic. Il brief iniziale prevedeva il redisgn di un elettrodomestico. Io ho preso in considerazione uno sbattitore elettrico. Dopo una fase di rilievo e studio dei componenti dello sbattitore di partenza sono passato alla realizzazione del’elettrodomestico Lista degli interventi attuati e relative conseguenze: - Scocca ridisegnata - Possibilità di appoggio a riposo - Dimensioni e peso ridotti - Eliminati i buchi sui lati delle scocche - Possibilità di avere bicolore - Nuova soluzione tecnica per l’uso di un motore a 12-9 V a batteria - Costo degli stampi ridotto del 40% - Tempi dell’assemblaggio ridotti del 25% Lo sbattitore è stato progettato per essere appoggiato in piedi con le fruste in orizzontale durante la fase di riposo in una normale operazione da cucina, così da non dovere appoggiare direttamente le fruste su delle superfici sporcandole. L’eliminazione dei cavi favorisce una maggiore libertà di movimenti all’utente e anche in fase di non uso non deve preoccuparsi di avvolgere il filo attorno all’elettrodomestico.


Whisk-ee

Sbattitore elettrico a batteria


MultyBalance Bilancia modulare


MultyBalance Bilancia modulare

MulyBalance nasce dalla collaborazione tra un’azienda leader nel mercato delle bilancie ed il Politecnico. Il brief datoci dall’azienda era incentrato sulla modularità, adattabilità e manutenibilità. Inuovi modelli dovranno poter alloggiare due diverse tipologie di elettronica. Una meno performante diretta ad una tipologia di esercizi commerciali medio grandi ed una diretta prevalentemente alle grosse catene di distribuzione. Ogni nuovo modello dovrà essere realizzato per poter disporre i moduli costituenti la specifica applicazione in modo compatto (es. bilancia tradizionale monoblocco) o distribuito(es. i singoli moduli o parte di essi potranno essere separati tra loro e collegati con opportuni cablaggi elettrici). Per modularità si intende la possibilità di poter scegliere tra una rosa di moduli comuni quelle più adatte alla specifica applicazione. Da un punto di vista macroscopico dovranno essere considerate le seguenti applicazioni base che potranno essere modificate o differenziate con l’aggiunta o sostituzione di determinati moduli 1.Bilancia da banco con testa alta 2.Bilancia da banco con testa bassa. 3.Bilancia self service 4.Bilancia pensile. Al fine di soddisfare le richieste dell’azienda sono partito con la definizione di un modulo ponderal comune così da ridurre i costi di investimento. Dopodichè ho razionalizzato l’uso delle scocche, riuscendo a realizzare tutte le tipologie richieste con 6 scocche.


MultyBalance Bilancia modulare

L’assembraggio delle scocche dei corpi principali è ottenuto senza l’uso di viti, questo per favorire una veloce ed efficacie manutenibilità. Per ovviare alla richiesta del cliente, che può ascieglier tra una vaste di schermi e tastiere per l’interfaccia operatore ho deciso di usare una lastra polimerica trasparente che a seconda dell’utilizzo viene tranciata e serigrafata opportunamente, le scelte possibili sono: schermo da 15”pollici touch, 12” con tastiera, 12”touch e un 7”con tastiera estesa. Anche per quanto riguarda l’interfaccia utente è possibile scegliere tre una configurazione a 12” o a 7”. Tutte le scelte sono state fatte in base a ferrei critreti di fattibilità tecnolocica ed econiomica.


TECNICHE Di RAPPRESENTAZIONE


Thermos

Thermos per uso domestico

Il corso in questione prevedeva il rilievo di un oggetto esistente. Per prima cosa è stata fatta un’anailisi storica del thermos, sia per vedere l’evoluzione tecnologica di funzionamento sia per verificare l’evololuzione materica. Attraverso varie tecniche di disegno e rilievo ho poi realizzato questi disegni fatti a mano, scannerizzati, modificati a computer e infine colorati con pantoni.


Tecniche di modellazione 3D Irrigatore ad intermitenza

Questo progetto è stato fatto per il corso di modellazione 3D parametrica con il programma Pro Engineer 4. L’obiettivo era quello di rilevare un oggetto di media complessità attraverso tecniche di modellazione adatte al fine di avere tutte le parti modellate modificabili senza problemi.

0 - 360°


OUTWEAR


MyBriosh

®

Marchio di abbigliamento streetwear

MyBriosh è un marchio di abbigliamento registrato. Questo progetto nasce nel 2006 con altri amici con l’obiettivo di produrre e distribuire magliette e felpe. Il progetto è andato sempre ad incrementare con la creazione di una team di atleti sponsorizzati che hanno favorito la disffusione del marchio sul territorio nazionale ed europeo. I prodotti vengano attualmente distribuiti da rivenditori di abbigliamento streetwear. Al fine di promuovere il marchio organizziamo spesso attività collaterale come feste e contest nei vari park nazionali.


Contatti

Nome e cognome: Stefano Iorino Data e luogo di nascita: 25/02/1986, Pavia (PV), Italia NazionalitĂ : Italiano Indirizzo: via Mincio 10, Pavia, 27010 Telefono: +39 0382422938 Cellulare: +39 3936311628 E-mail: stefano.iorino@gmail.com

Portfolio  

Industrial design portfolio

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you