Page 1

Settembre 2008

Anno I - N. 9

s i l o

P

Periodico di informazione socio-politico-culturale dell’Associazione “Le Nuove Torri” Divulgazione interna

MASCALI

Settembre 2008


Polis Intro Personaggi

pag. 3 pag. 4

Xavier Bueno

Versus

pag. 5 Estasiante sensazione - F. Bartolotta

La Tela

pag. 5 La gabbietta verde - Xavier Bueno

Il Consigliere

pag. 6-7-8

5 e 12 settembre 2008

U ricevunu l’antichi Calici a pasta

pag. 9 pag. 9

Gnocchi di patate

Discovery

pag. 9 Stonehenge, forse “Lourdes del neolitico”

L’Aforisma Smile Curiosità

pag. 10 pag. 10 pag. 10

Tocca Ferro!

Le canzoni di Lorelai

pag. 11 Otherside - Red Hot Chili Peppers Ascolta nella sezione ON-DEMAND di EtnaTV, la rubrica “Il Consigliere” di Ciccio Bartolotta

TV

Guarda e ascolta EtnaTV su www.lenuovetorri.com

TV EtnaTV the new web-television


pag. 3

Intro

Cari Soci, l’estate è appena finita e la nostra Associazione si dà subito da fare per l’organizzazione di manifestazioni nel Comune di Mascali. Proprio quando sto scrivendo questa “Intro”, si è infatti conclusa la 1a Caccia al Tesoro “Il Tesoro della Contea”, che ha visto la partecipazione di giovani e meno giovani alla ricerca di un tesoro perduto dal 1928, data in cui l’eruzione dell’Etna portò via Mascali. Nella prossima edizione di Polis avremo modo di scoprire l’intero percorso che hanno dovuto sostenere i concorrenti, con l’illustrazione dei posti storici che sono stati i punti cardine della manifestazione e soprattutto, avremo modo di conoscere quali indizi abbiamo utilizzato per il percorso ed infine il vincitore. Proprio per l’organizzazione di questa Caccia al Tesoro, questo numero di Polis verrà pubblicato leggermente più in la nel tempo, rispetto ai numeri precedenti. Come Direttore è mio dovere scusarmi con i lettori di Polis che crescono di giorno in giorno, ma l’impegno mio e di tutto il Consiglio Direttivo de “Le Nuove Torri” è stato veramente duro e duraturo fino ad ore piccole; ragion per cui il tempo è stato pochissimo per la stesura di questo numero del nostro giornalino interno. In questa edizione di settembre 2008 troverete due articoli nella rubrica “Il Consigliere”; infatti sono state due le assemblee del Consiglio Comunale, vista anche la lunga lista dell’Ordine del Giorno e vista anche la spiccata predisposizione di alcuni componenti del Consiglio nell’allungare, quasi inutilmente, i dibattiti, magari per ripetere in modo diverso, alcuni interventi già illustrati da altri. Non che si voglia criticare troppo sulla volontà o le capacità comprensive dei Consiglieri, ma non si può neanche tenere aperto un punto dell’Ordine del Giorno, ripetendo per due ore intere le stesse parole esposte diversamente a seconda dell’oratore, solo per il piacere di intervenire e far sembrare se stessi attivi agli occhi dei presenti (pubblico compreso). Personalmente, essere presente ai Consigli Comunali finora tenuti

Polis

nella sala consiliare, è stata, in alcuni momenti, solamente un’assimilazione non di informazioni interessanti e utili per la crescita socio-politica, ma di assistenza a ripetitivi ed inutili interventi di logorroici uomini pseudo-politici. Con tutto ciò, non voglio offendere nessuno, ma vorrei far notare l’inutile perdita di tempo che avviene nei dibattiti intrapresi. Nonostante tutto, sono contento dell’espressa volontà dell’Amministrazione e del Consiglio intero, di cambiare in meglio molti aspetti che caratterizzano la nostra città. La speranza dei giovani ed in primo luogo della mia generazione, sta tutta nelle decisioni che saranno prese proprio dall’attuale classe politica amministrante e, nonostante fossi scettico sulle capacità di alcuni personaggi, devo dire che l’inizio della gestione di Mascali da parte dell’attuale Amministrazione, sembra essere molto positiva. Il mio invito per Monforte & C. è quello di essere presente nel territorio e cosciente delle necessità primarie della cittadinanza, senza aver premura di compiere azioni intrise di faciloneria che potrebbero portare a gravi conseguenze per l’intero comprensorio mascalese. In termine di questa introduzione al giornale, volevo sensibilizzare maggiormente la partecipazione di Voi Soci ai Consigli comunali. Sono infatti convinto che, solo attraverso la presenza e l’assimilazione di alcuni delicati argomenti, si possa capire qual’è realmente l’attuale situazione di Mascali e, di conseguenza, attivarsi per il miglioramento di una città che potrebbe diventare un gioiello della costa jonica. Il Direttore - Francesco Bartolotta


Anno 1 - N. 9

Personaggi

Xavier nasce a Vera de Bidesoa il 16 gennaio 1915, figlio dello scrittore e giornalista Javier Bueno, allora corrispondente a Berlino del quotidiano ‘ABC’ di Madrid.

Xavier Bueno

Alla fine degli anni ‘40, in concomitanza con la crisi del gruppo, dopo anni di percorso comune, i rapporti fra Xavier e il fratello Antonio cominciarono a mutare. Le cause sono da ricercarsi nelTrascorre parte la progressiva dell’infanzia in diversificazione Spagna dove fredelle loro rispetquenta l’Accadetive personalità mia di San Ferartistiche: spenando a Madrid cialmente per con Velasquez Antonio, il miDiaz, ma nel nore dei due, 1935, si trasferiparve vitalmente sce con la faminecessaria una glia a Ginevra rivendicazione dove si iscrive, d’indipendenza dopo aver fredal fratello, ex quentato il liceo, maestro d’arall’Accademia di te e detentore Belle Arti. di un’autorità Xavier Bueno: (vera o presunta). Ragazza con mano alzata - Serigrafia Si trattava tuttavia di un dissenso più polimaterica su carta stilistico-concettuale che non umanoXavier Bueno: Ragazza con mano al- personale. zata - Serigrafia polimaterica su carta Dopo la separaNel 1937 si trasferisce a Parigi e pre- zione, la collabosenta le sue opere, caratterizzate da razione tra i due una forte impronta di realismo “spa- andò man mano gnolo”, al “salon des Tuileries”, al esaurendosi. Ci “Salon d’Automne”, al “Salon des fu tempo solo per Indipendents” e al “Salon d’Art Mu- un’ultima mostra ral”; inoltre espone al Padiglione Spa- comune, tenutagnolo della Mostra Universale di New si nel 1952 alla York. galleria fiorentina di “Numero”; da Nel gennaio del 1940 si trasferisce questa data, prima in Italia, qui si unirà insieme al fra- di vederli tornare tello Antonio ad Annigoni e Sciltian a esporre insieme, nel gruppo dei “Pittori Moderni della t r a s c o r r e r a n n o Realtà”. ben sedici anni. L’esperienza della guerra civile spagnola prima e di quella italiana poi, indirizza sempre più l’artista verso un realismo legato a motivi di forte contenuto sociale.

Emblematico è il ricordo di Xavier tracciato dal poeta Salvatore Quasimodo: Un’attenzione particolare meritano le

pag. 4

nature morte di Bueno sollevate nello spazio senza fondo, in cui gli spessori sono creati dal ritmo degli oggetti, sottratti ad una assenza metafisica. Tra il 1959 e il 1964, Xavier crea il ciclo dei “bambini”, immagini sofferenti e malinconiche opere simboliche di un’umanità avvilita ed oppressa, che l’artista presenta alla rassegna “Espana libre”. Da allora la sua ricerca ha sempre più approfondito questa direttrice, proponendo le sue caratteristiche immagini di teneri volti ed acerbi corpi di adolescenti. Il 17 luglio 1979 muore, nella sua adottiva Fiesole.


pag. 5

Versus

Polis

l’angolo della Poesia

Estasiante sensazione di Francesco Bartolotta

Non avrei mai creduto che in un giorno come gli altri, mentre ero disperato tra le carte e i documenti, ti avrei vista camminare li di fronte casa mia, riuscendo a ricordare quel sapore di magia che mi ha portato a non capire più il senso del momento in cui ho scelto che l’amore è solo un vile sentimento.

Estasiante sensazione di un bagliore così bianco che riempie di passione questo vuoto così lungo di una luce troppo intensa che irrompe nel mio cuore e riapre quella stanza ch’era chiusa dal rancore.

Non avrei mai pensato che guardando i tuoi occhi mi sarei risvegliato dal torpore della vita in cui ero scivolato, senza accorgermi nemmeno ch’ero ormai diventato l’ombra cupa del pensiero di un essere irritante, senza scopo, senza senso e senza essere cosciente di ciò che era quell’immenso.

La Tela

pittura contemporanea - a cura di Piero Saporito

La gabbietta verde Xavier Bueno

Estasiante sensazione che m’hai preso all’improvviso senza darmi cognizione di dov’era il paradiso, stringi forte la mia mano e regalami la vita, poi portami lontano in un viaggio senza meta.


Anno 1 - N. 9

Il Consigliere

pag. 6

Mascali - venerdi 5 settembre 2008 Il primo venerdi del mese di settembre c.a., alle ore 18.00 si è tenuto il secondo Consiglio Comunale. L’inizio della seduta ha visto il completamento del Consiglio precedente con la pubblicazione, accordata in precedenza da una riunione dei capigruppo, dei Consiglieri componenti le varie commissioni che riportiamo così come segue:

specificato dal Presidente del Coniglio, non sarà renumerativa. Successivamente alla pubblicazione delle Commissioni, è stata comunicata la creazione di un ulteriore gruppo che si aggiungerà ai 5 già comunicati precedentemente e sarà rappresentato dai Consiglieri Col. Tosto e Militi. • COMMISSIONE: Affari istituzionali – Statu- Terminati i punti dell’Ordine del Giorno del passato Conto – Regolamenti – Attività ispettiva – Strumenti di prosiglio del 12 agosto c.a., si è passati, dopo una pausa di grammazione negoziata (PIT, Agenda 2000, POR, etc.) quasi un’ora, a trattare gli argomenti previsti per la giorCOMPONENTI: Mangano, La Rosa, Carota nata. In primo luogo si è discusso ampiamente (circa 2 ore) • COMMISSIONE: Personale – Polizia Munisulla richiesta di rateizzazione del pagamento dell’acqua cipale – Servizi anagrafici – Protezione Civile – Pubblica potabile. Infatti, dal 2003 il Comune non ha mai comuniSicurezza cato ai cittadini, tramite spedizione delle apposite bollette, COMPONENTI: Tosto, Militi, Musumeci il pagamento dell’acqua, con un conseguente accumulo, ormai non più sostenibile da parte di alcune famiglie, del • COMMISSIONE: Sport e Spettacolo – Pubdebito da saldare. blica Istruzione e Trasporto alunni – Beni Culturali e Consapevoli di quanto descritto, i membri del Consiglio Manifestazioni Culturali – Edilizia Scolastica – Bibliote- hanno acceso un dibattito per trovare la forma più adeca ed Archivio – Politiche Giovanili – Solidarietà Sociali guata affinché questo debito venga saldato, senza pesare e Pari Opportunità troppo sulle casse delle famiglie mascalesi. COMPONENTI: Marino, Bonaccorsi, Greco Le opinioni in merito si sono divise in due, rappresentate dai Consiglieri Frisina e Barbarino. • COMMISSIONE: Controllo efficienza servizi Mentre il primo proponeva di utilizzare solamente una – Verde Pubblico – Manutenzioni di: illuminazione, ediDelibera del Consiglio Comunale, vista anche l’ecceziofici pubblici, viabilità, spazi pubblici, fognature e depunalità dell’accaduto, il secondo insisteva sul fatto che sirazioni, igiene e sanità, servizi commerciali, acquedotto, curamente (a suo parere), considerando l’inadeguatezza servizio nettezza urbana, autoparco, trasporti degli uffici di avviare un servizio funzionale per la speCOMPONENTI: Gullotta, Portogallo, Barbarino dizione delle bollette, il fatto si sarebbe ripetuto in futuro e che, vista la sua presentazione dei fatti, doveva essere • COMMISSIONE: Bilancio – Finanze – Conapportata un’aggiunzione ad un articolo del Regolamento tenzioso – Espropri – Patrimonio del Comune che prevedesse la possibilità di rateizzazione COMPONENTI: Saturnino, Barbagallo, Gangemi del pagamento. Da considerare indispensabile all’attenzione dei Con• COMMISSIONE: Urbanistica e Lavori Pubsiglieri l’intervento del Col. Gaetano Tosto, il quale ha blici – Attività Produttive – Commercio, Artigianato e fatto notare che, per come era formulata la proposta, era Industria – Agricoltura - Annona – Parco dell’Etna inaccettabile che il potere decisionale per un’eventuale COMPONENTI: Di Luca, Frisina, Cardillo accettazione della domanda di rateizzazione spettasse ad un Funzionario incaricato. La sua richiesta è stata quindi COMMISIONE GIUDICI POPOLARI di riformulare la proposta, allargando a tutti i cittadini la COMPONENTI: Barbagallo, Portogallo, Marino possibilità di pagare a rate. L’intero Consiglio Comunale ha accettato pienamente la richiesta del Consigliere Tosto ed infine, dopo aver trovato nella soluzione presentata COMMISSIONE ELETTORALE dall’Avv. Mangano, ha votato all’unanimità che venga inCOMPONENTI: La Rosa, Musumeci, Barbarino serito nel Regolamento Comunale un emendamento sotto Una nuova Commissione per la “Sicurezza e la Salute nei forma di Norma Transitoria che permettesse il pagamento luoghi di lavoro”, in riferimento al D.M. 81/2008, sarà isti- rateizzato dell’acqua potabile. Il pagamento sarà permesso tuita nei prossimi giorni, previo accordo dei Capi gruppo secondo le seguenti forme: per la nomina dei componenti. Tale Commissione, come


pag. 7 • fino a € 100,00 (cento/00) nessuna rateizzazione; • da € 101,00 (centouno/00) a € 300,00 (trecento/00) fino a 4 rate (a scelta del contribuente); • oltre € 300,00 (trecento/00) fino a 12 rate (a scelta del contribuente). Le rate saranno comprensive di interessi. Chi non provvederà al pagamento secondo i tempi stabiliti subirà il disservizio con conseguente taglio dell’acqua potabile. Il provvedimento sarà attivo da subito.

Polis accetta al Presidente Susinni, il quale ha ribadito efficacemente che la società è un rischio per le casse comunali e che ad oggi non ha mai operato. Un altro intervento è stato posto dal Consigliere Barbarino, il quale ha voluto chiarire una sua eventuale astensione per il voto alla revoca della Multiservizi, vista anche la mancanza di materiale cartaceo per l’interpretazione dell’attuale situazione. L’On. Susinni ha subito preso la parola chiarendo all’intero Consiglio Comunale che, al momento non è chiesto un voto per la revoca della società, ma si era solo aperto un dibattito per informare dei provvedimenti che l’Amministrazione ha intenzione di prendere a tal proposito.

Il secondo punto dell’Ordine del Giorno prevedeva la decisione per il recesso dal Consorzio tra Comuni “Libertà e Legalità”, ovvero un consorzio creato nel novembre del 2004 per la gestione dei beni confiscati alla mafia. Sembra Alle ore 23.30 il Consiglio è stato chiuso con il rinvio dei infatti che tale consorzio non abbia funzionato come dove- rimanenti punti dell’Ordine del Giorno a venerdi 12 setva e che sia stato molto vago nella presentazione dei suoi tembre 2008, ore 19.00. documenti finanziari. A tal proposito vi invito a leggere il libro scritto dal Prof. Elio Camilleri e dai suoi studenti del Liceo Scientifico “G. Francesco Bartolotta Galilei” di Catania proprio sui beni confiscati alla mafia in Provincia di Catania, che ha fatto scalpore sul ricavato di tali beni che è stato solo di 4 milioni di euro sui 19 previsti (dato del 2006). Il Prefetto di Catania ha convocato tutti i Sindaci della Provincia di Catania affinché aderiscano alla creazione di un ulteriore consorzio che garantisca un corretto funzionamento della gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Il dibattito si accende subito con una richiesta da parte del Consigliere Frisina per un chiarimento sulle eventuali spese che il Comune dovrebbe sostenere per prendere parte al nuovo consorzio. Il chiarimento viene fornito dall’ex Sindaco ora Consigliere Dott. Silvio Carota, il quale ha rassicurato tutta l’assemblea che i costi sono praticamente sostenuti da fondi istituiti dallo Stato. Alla fine il Consiglio ha votato all’unanimità a partecipare al nuovo Consorzio proposto dal Prefetto di Catania e alla recessione da “Libertà e Legalità”. Il terzo e delicatissimo punto dell’Ordine del Giorno prevedeva dei provvedimenti sulla Società Mascali Multiservizi S.r.l.. Il Sindaco Monforte ha esordito leggendo un parere da parte di un consulente esterno per l’illegalità dello Statuto della Società e facendo notare che i poteri previsti per il Presidente di tale Società possono essere un pericolo economico per il Comune. A tal proposito ha riferito di voler revocare la Mascali Multiservizi S.r.l. e creare una società mista che prevedesse la partecipazione in maggioranza del capitale da parte del Comune e in minoranza di un privato. Il Consigliere Carota è intervenuto chiedendo di prendere in considerazione il fatto di modificare lo Statuto della società senza revocare la stessa. La richiesta non è stata ben

Ascolta nella sezione ON-DEMAND di EtnaTV la rubrica “Il Consigliere” di Ciccio Bartolotta

TV


Anno 1 - N. 9

Il Consigliere

pag. 8

Mascali - venerdi 12 settembre 2008 Alle ore 19.00 si è tenuto il Consiglio Comunale a completamento del precedente. Unico assente della seduta, il Consigliere Col. Gaetano Tosto. Il primo punto ha visto completare il dibattito svoltosi antecedentemente sulla Società Mascali Multiservizi S.r.l.. È stata formulata una proposta per la revoca delle Delibere del Consiglio Comunale n. 75/2006 e 4/2008, rispettivamente per l’approvazione e la modifica dello Statuto della succitata Società. La proposta è stata votata positivamente solo dai Consiglieri di maggioranza. La minoranza ha votato unanime negativamente. Questa votazione ha portato all’ormai inevitabile scisma tra il Comune di Mascali e la Multiservizi, la quale sembra sia destinata alla scomparsa, tranne eventuali decisioni da parte del Consiglio Direttivo della Società. Pare inoltre che il l’Amministrazione stia già lavorando su un progetto che prevede la formazione di una Società mista Comune-Privato. Formula che, dall’opinione del Sindaco Monforte e del Presidente del Consiglio Comunale Biagio Susinni, sembra sia maggiormente favorevole per lo svolgimento di attività di manutenzione e costruzione di opere pubbliche. Il secondo punto trattato riguarda la gestione del campo Comunale di Mascali. In passato, infatti, sono state presentate al Comune delle domande da parte delle Società Sportive della Giovanile Mascali e dell’Unione Mascali Calcio per quanto concerne il management dell’impianto sportivo. Il Consiglio si è limitato ad aprire un dibattito sulla mancanza di strutture sportive e di intrattenimento per i giovani. Susinni ha espresso la volontà di impegnarsi per la realizzazione di nuovi impianti e per la ristrutturazione del Campo Sportivo, il quale sembra essere in condizioni non idonee alla sicurezza e igiene pubblica. Il punto resta comunque sospeso per eventuali altri dibattiti che verranno affrontati in futuro; mentre per la gestione del “Comunale”, resterà vigente la situazione attuale, ovvero la gestione da parte del Comune e non delle Società sportive. Il terzo punto “Atto di indirizzo per istituzioni albo fornitori di servizi e appalti e delle associazioni sportive e culturali operanti nel territorio comunale”, ha subito una netta divisione in due parti: fornitori e associazioni. Mentre per le associazioni c’è stato un breve dibattito che ha portato al rinvio della questione per visione del regolamento presente, per l’albo dei fornitori sarà costituito un gruppo di lavoro, capeggiato dall’Avv. Di Luca e Avv. Mangano con l’assistenza di altri due Consiglieri di minoranza, che avrà il compito di fornire, in tempi brevi,

un elenco di fornitori sia interni sia esterni al Comune di Mascali, che possa garantire la giusta osservanza delle leggi di libero mercato. Sulle irregolarità degli oneri di urbanizzazione si è tenuto un delicato e lungo dibattito dal quale è scaturita la volontà del Presidente del Consiglio, di non istituire una Commissione di Indagine, bensì una Commissione Speciale, che permettesse la valutazione del problema senza l’obbligo di eventuali denunce alla Procura della Repubblica. La stessa decisione è stata presa per quanto disposto nel successivo punto dell’Ordine del Giorno, ovvero “Proposta Commissione d’ indagine su presunte irregolarita’ sui lavori di manutenzione alloggi popolari di via Ugo la Malfa”. I rimanenti punti sono stati rimandati, preso atto (verbalmente) del pagamento già espletato verso i creditori del Comune di Mascali. Quest’ultimo punto sarà comunque chiarito nel prossimo Consiglio Comunale che, al momento attuale, resta a data da destinarsi.

Francesco Bartolotta

Partecipa anche tu al dibattito aperto sul FORUM dell‛Associazione. Scrivi ciò che pensi e ciò che credi. www.lenuovetorri.com


Polis

pag. 9

U ricevunu l’antichi Amuri e gilusia su sempri ‘n’cumpagnia.

Calici a pasta Gnocchi di patate

Ingredienti

- Kg. 1 patate - farina bianca Lessate le patate intere in molta acqua. Poi, sbucciatele e passatele - sale al setaccio fine facendo cadere la polpa sulla tavola infarinata. Impastate con due cucchiai di farina, un pizzico di sale e, dal composto ottenuto, ricavate dei cordoncini dal diametro di circa un centimetro e mezzo. Tagliateli a pezzi lunghi due centimetri e premendoli col pollice, rotolateli sul tavolo ricavandone la forma degli gnocchi. Fate bollire dell’acqua salata e versate gli gnocchi. Scolateli col mestolo forato man mano che vengono a galla e metterli su un piatto dove verranno conditi con pecorino grattugiato e ragù di carne o salsa di pomodoro, a piacere.

Procedimento

Discovery Stonehenge, forse “Lourdes del neolitico” Gli studiosi: costruita tra il 2400 e il 2200 avanti Cristo LONDRA Gli archeologi che stanno scavando nella piana di Salisbury hanno fissato al 2300 avanti Cristo la data di costruzione del complesso di Stonehenge. Gtazie alla datazione al radiocarbonio, è stato possiible stabilire che i monoliti di pietra blu sono stati eretti 300 anni più tardi di quanto si ritenesse finora. Tim Darvill e Geoff Wainwright, direttori degli scavi, si dicono certi che il complesso fosse un luogo di cura (altri hanno sostenuto che si tratta di un santuario o di una sorta di calendario del solstizio). Un documentario della Bbc che andrà in onda il 27 settembre precisa che stando all’analisi dei minerali le pietre del cerchio originario furono trasportate da un sito a 240 chilometri di distanza, nelle colline di Preseli (Galles meidionale), il che sta a significare che a quelle specifiche pietre veniva attribuito un potere straordinario. Secondo i due archeologi, Stonehenge era una sorta di «Lourdes del neolitico», verso la quale affluivano in pellegrinaggio malati e sofferenti che speravano in un miracolo. Lo confermerebbe il numero «abnorme» di tombe rivenute nei dintorni, riferibili ai molti che non erano riusciti a farcela; dal’analisi delle dentature circa la metà dei corpi (che recano i segni delle malattie e delle ferite che avevano patito) appartenevano a persone non del luogo. «Stonehenge richiamava non solo i malati ma anche i guaritori che si proclamavano in grad di curarli - spiega

il professor Darvill, della Bournemouth University. - Era una specie di pronto soccorso della preistoria». Per stabilire definitivamnte la datazione del complesso, Darvill e Wainwright hanno ottenuto dalla sovrintendenza il permesso di scavare un fazzoletto di terra di due metri e mezzo per tre e mezzo tra due circoli di pietra: hanno portato alla luce un centnao di reperti di materia organica dai quali sono stati estratti campioni datati con la tecnica del radocarbonio dall’Università di Oxford. La datazione è stata fissata tra il 2400 e il 2200 avanti Cristo, ma entro i prossimi mesi dovrebbe essere possibile un responso più preciso. L’epoca è molto vicina a quella della sepoltura del cosiddetto «Arciere di Amesbury», scoperta a tre miglia da Stonehenge. Dall’analisi dei reperti è risultata essere la tomba di un uomo di alto rango, che aveva accesso alla lavorazione dei metalli e che era venuto fino a Salisbury alle Alpi. L’autopsia ha rivelato che era stato gravemente ferito al ginocchio e che aveva lesioni alla mandibola potenzialmente fatali: forse era venuto al santuario per curarsi. Notizia tratta da: La Stampa.it


l’Aforisma

Curiosità

È possibile fallire in tanti modi, mentre riuscire è possibile in un modo soltanto.

Tocca Ferro!

Anno 1 - N. 9

pag. 10

Si usa toccare ferro come gesto scaramantico - Aristotele - perché sin dall’antichità, in molte parti del mondo, questo metallo considerato tra gli elementi con grande valenza magica. All’origine di questa credenza ci sono diverse sue caratteristiche, vere I sette nani sono arrivati al Vaticano ed incontra- o presunte: è stato uno dei primi metalli lavorati dell’uomo e viene estratto dalle viscere della terra, no il Papa. di cui è considerato figlio. Brontolo: - Senti Papa, c’è una suora più bassa di noi? Difensivo.

Smile

La sua durezza lo rende uno scudo ideale contro il pericolo. Per esempio nell’antichità, in Valsassina, Brontolo: - Dai, pensaci un attimo. borchie battenti di ferro venivano posti sulle porte per scacciare l’orso che incarnava il male. Anche Papa: - Ma no, non c’è. altri oggetti in ferro sono considerati amuleti. Per Ancora Brontolo, un po’ arrabbiato: esempio il ferro di cavallo, che unisce le proprietà - Ma Papa, pensaci ancora. Sei sicuro al 100%? del metallo di cui è fatto alla forma a mezzaluna, simbolo legato a diverse divinità sia della cultura Papa: - Senti, sono sicurissimo che non c’è una occidentale sia orientale. Il ferro però non è suora più bassa di voi. considerato solo un portafortuna. Nelle antiche religioni africane, il fatto che sia un tramite tra I sei nani dietro: elementi con grande potere magico gli dà una - Brontolo si è scopato un pinguino, Brontolo si doppia valenza di avversario e strumento del male è scopato un pinguino ... stesso. Papa: - No.

SudokuMania 6 7

9

4

5 7

5

4

8

1

2

9

2

3

4

6

3

6

4

8

7

3

4 2

8

9

3

1

7

9

7 1

7

4

8

6 1

8 2

2

6

3 5

5

5 9

8

6

7

6 3

9

7 3

5 8


pag. 11

Le canzoni di

Polis

Lorelai OTHERSIDE

Red Hot Chili Peppers How long how long will I slide Separate my side I don’t I don’t believe it’s bad Slit my throat It’s all I ever I heard your voice through a photograph I thought it up it brought up the past Once you know you can never go back I’ve got to take it on the otherside Centuries are what it meant to me A cemetery where I marry the sea Stranger things could never change my mind I’ve got to take it on the otherside Take it on the otherside Take it on Take it on How long how long will I slide Separate my side I don’t I don’t believe it’s bad Slit my throat It’s all I ever Pour my life into a paper cup The ashtray’s full and I’m spillin’ my guts She wants to know am I still a slut I’ve got to take it on the otherside Scarlet starlet and she’s in my bed A candidate for my soul mate bled Push the trigger and pull the thread I’ve got to take it on the otherside Take it on the otherside Take it on Take it on How long how long will I slide Separate my side I don’t I don’t believe it’s bad Slit my throat It’s all I ever Turn me on take me for a hard ride Burn me out leave me on the otherside I yell and tell it that It’s not my friend I tear it down I tear it down And then it’s born again How long how long will I slide Separate my side I don’t I don’t believe it’s bad Slit my throat It’s all I ever How long I don’t believe it’s bad Slit my throat It’s all I ever

TRADUZIONE Quanto tempo, quanto tempo trascorrerò Separato dalla mia parte, io non Io non credo sia male Taglia la mia gola è tutto ciò che ho Ho sentito la tua voce attraverso una foto L’avevo trovata, ha riportato il passato Quando sai che non puoi mai tornare indietro Devo portarla da un’altra parte I secoli sono quelli che contano per me Un cimitero dove ho sposato il mare Le strane cose non potranno mai cambiare la mente Devo portarla da un’altra parte Quanto tempo, quanto tempo trascorrerò Separato dalla mia parte, io non Io non credo sia male Taglia la mia gola è tutto ciò che ho Riverso la mia vita in un bicchiere di carta Il portacenere è pieno e sto raccontando le mie cose intime Lei vuole sapere se è ancora una sgualdrina La devo portare da un’altra parte Una stellina scarlatta e lei è nel mio letto Una candidata per la mia anima gemella ha sanguinato Premi il grilletto e tira il filo Devo portarla da un’altra parte Quanto tempo, quanto tempo trascorrerò Separato dalla mia parte, io non Io non credo sia male Taglia la mia gola è tutto ciò che ho Eccitami, portami via per uccidermi Sfiniscimi, lasciami da un’altra parte Lo urlo, lo dico che Non è mio amico Lo butto giù, lo butto giù E poi rinasce di nuovo Quanto tempo, quanto tempo trascorrerò Separato dalla mia parte, io non Io non credo sia male Taglia la mia gola è tutto ciò che ho


Griderà, griderà con ardore

ASSOCIAZIONE CULTURALE “Le Nuove Torri”

e lo farà

facendo tremare

le radici di un albero spoglio, ritrovando il suo orgoglio, ch’era perso tra le macerie,

Sede: via S. Biagio, 16 95016 - MASCALI (CT)

in un fiume di correnti varie che renderanno l’acqua chiara, scacciando la paura

web: www.lenuovetorri.com forum: lenuovetorri.forumup.it e-mail: info@lenuovetorri.com

Polis

Periodico di informazione socio-politico-culturale

Direttore Responsabile: Francesco Bartolotta e-mail: fbartolotta@lenuovetorri.com

Guarda e ascolta EtnaTV su www.lenuovetorri.com

TV

di chi è rimasto li a guardare, impietrito nel suo cuore, che cadessero le torri. Griderà, griderà dall’alto e lo farà mettendo in risalto la sua effigie, risorgendo come una fenice dalle ceneri di un fuoco spento. Ed innalzandosi con portento da coloro che l’hanno sepolta urlerà loro che non è morta, perché c’è chi vive ancora, perché c’è chi sempre spera e costruirà “Le Nuove Torri”.

EtnaTV the new web-television Per ogni tua protesta, ogni tua idea o riflessione che vuoi presentare agli altri in modo che anche loro sappiano Se vuoi che Mascali possa conoscere la tua opinione scrivi tutto su Polis Qui tutti ti daranno ascolto e rispetteranno ciò che dici

Non tacere più! Libera il tuo pensiero! Contatta il Direttore fbartolotta@lenuovetorri.com

Polis - Settembre 2008  

Periodico di informazione socio-politico-culturale dell'Associazione "Le Nuove Torri"

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you