Issuu on Google+

1

ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARTIGLIERI D’ITALIA FEDERAZIONE PROVINCIALE DI TREVISO "M.O.V.M. Giovanni Bortolotto" Sede: Via Isonzo, 10 – 31100 TREVISO ************************************************************ Verbale del 9° Consiglio del Direttivo Provinciale - (1° dell’anno 2012) Premessa Come di consuetudine il primo Consiglio del Direttivo Provinciale del nuovo anno è anche l’occasione per onorare Santa Barbara e per iniziare il nuovo anno con un opportuno incontro conviviale. Per ospitare l’evento si è offerto, per l’anno 2012, il Presidente della Sezione Artiglieri di Vittorio Veneto, cav. Santinon Walter, il quale ha voluto, in questo modo, festeggiare la sua recente nomina di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. L’invito a partecipare, oltre che a tutti i Consiglieri, è stato esteso ai tre nuovi membri del “Gruppo organizzativo”, ed ai Presidenti di zona, mediante la circolare N.° 1/2012/p–datata Treviso, 17 gennaio 2012, a cura del Presidente della Federazione Provinciale A.N.Art.I. di Treviso, comm.re Bertola Maurizio, come di seguito indicato: Siete invitati a partecipare al 9° Consiglio del Direttivo Provinciale della Federazione A.N.Art.I. di Treviso in data 28 gennaio 2012 avente il seguente programma: a) Alle ore 9,30 ci troviamo al “Sacrario delle Bandiere”, situato nella Chiesetta dedicata a San Giuseppe, in Serravalle di Vittorio Veneto - Piazza Foro Boario (adiacente all’ospedale vecchio) b) Alle ore 10,00 partiamo per recarci a rendere omaggio alla statua di Santa Barbara, situata nella Chiesetta di San Gottardo (nei pressi del centro di Vittorio V.to) c) alle ore 10,30 ci rechiamo nel vicino “Hotel Terme” per la riunione del Consiglio, con il seguente ordine del giorno: 1) Saluto alla Bandiera Italiana 2) Lettura ed approvazione del verbale della seduta precedente, avvenuta in data 25 ottobre 2011 3) Comunicazioni del Presidente Provinciale 4) Proposte per le modalità da mettere in atto per l’assegnazione della “Targa d’argento” (una per le sezioni della Destra Piave ed una per le sezioni della Sinistra Piave) 5) Proposte e modalità in vista del rinnovamento del Consiglio del Direttivo Provinciale, in scadenza alla fine del corrente anno 6) Determinazione della data per la convocazione del Congresso Provinciale di primavera 7) Presentazione di una proposta per una gita in occasione della commemorazione dei caduti di Cefalonia (in Grecia) 8 ) Varie ed eventuali


2 All’invito hanno aderito tutti i Consiglieri Provinciali, (Bertola Maurizio-Mucelli Luigi-Giordan Giorgio-Bonin Pio-Calesso Dino-Carlesso Tarcisio-Fratter Flavio-Marcon Francesco-Scala ItaloTartini Giuseppe-Todero Luciano-Toppan Giancarlo) ad eccezione del cav. Santinon Walter, assente a causa di un grave problema familiare. Erano inoltre presenti i componenti del “Gruppo Organizzativo” ( Borsato Marco-Decet Fabio-Marcon Guido) ed i Presidenti di Zona (Favero Fiorenzo-Romanello Flaviano-Idrio Gianni) Come da programma i partecipanti si sono ritrovati alle ore 9,30 presso il “Sacrario delle Bandiere”. A causa dell’improvvisa impossibilità di essere presente del cav. Walter Santinon, ha fatto gli onori di casa il cav. Giorgio Giordan, Presidente Onorario della Sezione di Vittorio Vento e Vice-Presidente per la Sinistra Piave. Il cav. Giordan ha illustrato la storia che ha portato la Chiesetta di San Giuseppe a diventare il Sacrario delle Bandiere: Chiesetta data in comodato dalla Curia Vescovile di Vittorio Veneto all’Associazione Nazionale Alpini di Vittorio Veneto che, insieme a tutte le Associazioni Combattentistiche e d’Arma operanti a Vittorio Veneto, unitesi all’uopo in una Associazione denominata “Consulta delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma di Vittorio Veneto, la trasformarono appunto, nel Sacrario delle Bandiere, inaugurato in data 4 giugno 2011 (vedasi allegato). Di seguito i convenuti si sono recati presso il tempietto dedicato a San Gottardo, all’interno del quale è anche venerata una statua di Santa Barbara. (Il tempietto si trova alle pendici del monte Altare, e vi si accede dalla piazzetta posta di fronte alla Chiesa di San Michele - parrocchia di Salsa) Alla statua di Santa Barbara sono stati offerti due cesti di fiori (uno da parte della Federazione Provinciale di Treviso ed uno da parte della Sezione di Mansuè) ed è stata recitata la “Preghiera a Santa Barbara”. Terminata la cerimonia, i convenuti si sono recati presso il vicino ’Hotel Terme dove in una saletta appositamente messa a loro disposizione, è iniziato il 9° Consiglio del Direttivo Provinciale A.N.Art.I. della Federazione Provinciale di Treviso, per trattare l’ordine del giorno suesposto. Preside il Consiglio il Presidente Provinciale comm.re Bertola Maurizio, svolge la funzione di Segretario verbalizzante l’artigliere da montagna, Todero Luciano. Il Presidente dichiara aperta la seduta alle ore 10,30. Punto uno La seduta inizia con il tradizionale saluto alla Bandiera Italiana mediante il canto dell’Inno Nazionale. Punto due Il segretario dà lettura del verbale della seduta precedente, del 25 ottobre 2011 ,il quale viene approvato con consenso unanime. Punto tre Il Presidente ringrazia tutti i presenti per la loro presenza ed apre la discussione sui successivi punti all’’ordine del giorno Punto quattro Il Presidente illustra alcune perplessità, già esposte da qualche consigliere circa le modalità, da tempo messe in atto, per l’assegnazione della “Targa al merito” –una per la destra ed una per la Sinistra Piave. In particolare è stato fatto notare che le sezioni della Dx Piave sono molto più numerose di quelle della Sx Piave (quasi il doppio), per cui risultano svantaggiate per avere l’ambito riconoscimento. Il consigliere Giordan interviene sottolineando che pure in netta minoranza numerica le sezioni della Sx Piave (da lui presieduta) durante gli ultimo 30 anni hanno organizzato 48 raduni, mentre nello stesso periodo la DX Piave ha organizzato 34 raduni, pur essendo in netta superiorità numerica in quanto a numero di sezioni (vedasi tabella allegata). Per cui, a suo avviso, vista la dinamicità messa in atto dalle sezioni della Sx Piave è bene continuare con la modalità di assegnare una targa alla Dx ed


3 una alla Sx Piave, anche se in tal modo le sezioni della Sx Piave hanno maggiore probabilità ad essere premiate. Intervengono i signori: Favero Fiorenzo, Carlesso Tarcisio (presidente della sezione di Breda di Piave), Tartini Giuseppe (presidente della sezione di Nervesa) i quali sono tutti concordi nel considerare, comunque la disparità di trattamento (dal punto di vista della consistenza numerica tra la Dx e la Sx Piave): una sezione della Dx Piave si trova a “concorrere” con 39 sezioni, mentre una sezione della Sx Piave si trova a concorrere con 21 sezioni. Interviene di seguito il signor Idrio prof. Gianni (presidente della sezione di Crespano del Grappa e presidente della zona 6) il quale fa presente la sua, e non solo, preoccupazione per il futuro organizzativo e di consistenza dell’A.N.Art.I., futuro reso incerto dal sempre più decrescete numero di iscritti. A suo avviso è questo l’argomento da tenere bene in considerazione, pur senza sottovalutare quanto si sta trattando a proposito dell’assegnazione della “Targa la Merito”. Se le manifestazioni servono per rendere più visibile l’A.N.Art.I. può anche essere opportuno tenere in debita considerazione la capacità di organizzare le varie manifestazioni. Sentiti i vari e motivati pareri il Presidente fa propria una proposta di mediazione, così formulata: ad anni alterni, alla Dx Piave vengano assegnate 2 (due) Targhe al merito, (alla prima ed alla seconda sezione classificata) ad iniziare dall’assegnazione da fare per il trascorso anno 2011. (La doppia targa alla Dx Piave sarà assegnata, di seguito, nell’anno 2013, e così di seguito) Messa ai voti la proposta del Presidente viene APPROVATA ALL’UNANIMITA’. Punto cinque Il Presidente pone all’attenzione dei presenti la necessità, già precedentemente individuata, di equilibrare, in seno al Consiglio Provinciale, la presenza dei consiglieri tra quelli della Dx e della Sx Piave. Attualmente il consiglio è composta da 13 membri (7 della Dx e 5 della Sx Piave – essendo il presidente, considerato “super partes”). In vista del rinnovo del consiglio, da farsi alla fine del corrente anno, è bene risolvere la presente problematica. Il consigliere Giordan, manifesta la necessità di un riequilibrio, al fine di evitare che in caso di votazione, con pareri discordi, la Dx Piave abbia sempre la prevalenza.. A suo avviso è anche necessario che nella scheda di votazione sia indicata la provenienza dei canditati (Dx o Sx Piave) in modo che ogni votanti sappiano per chi votare. Mucelli concorda con Giordan circa la disparità di consiglieri presenti nel consiglio. Bonin Pio sottolinea che la differenza di consiglieri rispecchia, in realtà, la differenza del numero di sezioni tra la Dx e la Sx Piave (differenza già evidenziata nel caso dell’assegnazione della Targa). Idrio Gianni porta l’attenzione sul meccanismo stesso della votazione: attualmente ogni presidente di sezione ha diritto ad un voto, indipendentemente dal numero d’iscritti nella propria sezione. In tal modo vale tanto il voto di un presidente che ha la sezione con pochi iscritti, quanto quello del presidente che ha la sezione con un notevole numero di iscritti. Bisognerebbe fare in modo che il voto rispecchi questa differenza, magari chiamando a votare, oltre al presidente, un delegato ogni 10 (od altra quota da definire) di iscritti alla sezione). Comunque per la prossima tornata di votazione lascerebbe lo “status quo”, assegnando al nuovo consiglio il compito di studiare e di proporre un sistema di votazione che tenga conto della varie realtà presenti nelle singole sezioni. I presenti prendono atto di quanto, opportunamente, è stato sottolineato da Idrio e , dopo ulteriori precisazioni, viene dato modo al presidente di proporre una soluzione soddisfacente, nei seguenti termini: le prossime elezioni si svolgeranno con le seguenti modalità 1) il numero dei consiglieri da eleggere resta di 13 (tredici) membri (8 della Dx, e 5 della Sx Piave) 2) nella scheda di votazione saranno riportati , in ordine alfabetico; il cognome ed il nome dei candidati 3) accanto al nominativo del candidato sarà indicata la sezione di appartenenza e l’indicazione se della Dx o Sx Piave


4 4) gli elettori saranno i presidenti delle sezioni 5) si potranno esprimere fino ,al massimo, 7 (sette) preferenze 6) se in una scheda ci sono più di 7 (sette) preferenze, sarà annullata 7) prima delle elezioni sarà inviata, con congruo anticipo, una lettera a tutti i presidenti di sezione con la richiesta d’indicare eventuali candidati da metter in lista, lettera da inviarsi al Presidente della Federazione Provinciale A.N.Art.I. di Treviso Messa ai voti la proposta del Presidente viene APPROVATA ALL’UNANIMITA’. Punto sei La data per il prossimo Congresso Provinciale viene, unanimemente, indicata nei giorni: 17 marzo e/o il giorno 24 marzo se la sala del seminario non fosse disponibile per il 17. Punto sette Il consigliere Giordan presenta una proposta dettagliata per un viaggio commemorativo a Cefalonia (Grecia). A Cefalonia dopo l’armistizio dell’8 settembre la divisione italiana “Acqui”è stata brutalmente trucidata dall’esercito tedesco. Data del viaggio: dal 23 al 30 settembre 2012. Punto otto (varie) Il segretario Todero Luciano comunica che la sezione A.N.Art.I. di Dosson-Casier ha un proprio siti, con il seguente indirizzo: www.artigliericasier.com. Nel sito, oltre alle notizie riguardanti la sezione di Dosson-Casier è stata inserita un “finestra” dal titolo: Sezione Provinciale TV nella quale saranno inserite notizie riguardanti l’attività della Federazione Provinciale (verbali dei Congressi, ecc). Si ringrazia la sezione di Dosson-Casier per la gentile collaborazione. Il presidente dopo aver constatato che nessun altro dei presenti chiede d’intervenire, dichiara chiuso il 9° Consiglio del Direttivo Provinciale della Federazione A.N.Art.I. di Treviso, alle ore 12,45. Invita tutti i presenti nell’adiacente sala da pranzo per l’incontro conviviale. Il pranzo viene offerto dal cav. Santinon Walter (Presidente della Sezione di Vittorio Veneto), per festeggiare, come detto in premessa, la sua recente nomina di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana. Purtroppo per un grave problema familiare il cav. Santinon non può essere presente: a Lui vanno i sentiti ringraziamenti di tutti i convenuti, insieme ai più affettuosi auguri per la difficile situazione che sta affrontando. Vittorio Veneto, 28 gennaio 2012 IL SEGRETARIO Luciano Todero ____________________________

IL PRESIDENTE Ten.te - Comm.re - Maurizio Bertola ________________________________


5

Appendice Al termine del pranzo, il segretario Todero Luciano, ha rivolto ai presenti il seguente messaggio di saluto: Carissimi amici, oggi abbiamo tracciato la via maestra tra la riva Sinistra e la riva Destra del fiume Piave, alla Patria consacrato: mai più s’elevi alcun steccato in tutta la Trevigiana Federazione, formata da persone tutte brave e buone, con Bertola Maurizio, di tutti Presidente, da Mucelli affiancato e da un artigliere valente Giordan chiamato che amministra del fiume Piave la riva Sinistra, me sempre unita nel nome dell’Artiglieria, con grande amicizia ed in piena armonia che oggi ci ha visti, in ameno ristorante, per una riunione davvero importante onde unire insieme ogni sezione. E grande sia fatta, solenne ovazione, a Walter Santinon che ci ha ospitati: a Lui gli auguri nostri, più grati, IL TAVOLO DELLA PRESIDENZA volti gli siano con riconoscenza. Avanti andiamo con Fede e Pazienza per alto tenere il nome della compagnia:

EVVIVA l’Italia – EVVIVA l’Artiglieria!

I convenuti, nell’interno del SACRARIO DELLE BANDIERE

I convenuti, nell’interno del tempietto


6

dedicato a San Gottardo (con la statua di Santa Barbara)


Congresso Direttivo 9 28/Gennaio/2012