Page 1

Anno VII, numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità

Cantiani fa “Ciakkare” responsabilmente gli studenti a pagina

9

Digital trends Quando la spesa è ‘mobile’, conviene Garofolo 2 Usa il cellulare con la testa

di Gaia

da pagina

e partecipa alla 3a edizione di “Ciakkare”!Vizi

pubblicitari Antitrust striglia la Rai Sfidiamo il tuo talento di regista ciakkando con il tuo cellulare. Realizza un filmato scegliendo uno di questi temi: alla vigilia di Sanremo

“Una storia importante”

“Videosolidali, no videobulli”

“Racconta Federico Unnia a pagina 4 il dituo paese”

un fatto, un evento, una persona, un sentimento che per te hanno un significato particolare.

diciamo no alla violenza, documentando gesti positivi, verso altri e verso l’ambiente.

la sezione tematica dedicata alla celebrazione del 150° dell’Unità nazionale.

Per la 3a edizione di Ciakkare è stata istituita anche una sezione speciale: “Cinefestival delle scuole” video realizzati nell’ambito dell’attività scolastica, anche con la videocamera.

cantiani.com

QUOTIDIANO FREE PRESS DELLA COMUNICAZIONE


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Digital trends Quando la spesa è ‘mobile’, conviene

di

Gaia Garofolo*

Come ogni settimana, per ciascuno di noi arriva il fatidico giorno dedicato alla spesa, di solito un impegno dispendioso in termini di tempo e soldi. Chi di noi non vorrebbe avere a a disposizione un ‘prontuario del risparmio’, che ci segnali dove e come spendere bene, specie se la TV ha smesso improvvisamente di funzionare e siamo necessariamente a caccia di sconti, o se stiamo cercando quel prodotto biologico che costa un occhio della testa? Per arrivare preparati, dovremmo prenderci del tempo e leggere con dovizia tutti i volantini promozionali (solo in Italia se ne stampano 8 miliardi l’anno), confrontare i prezzi al consumo dei vari supermercati, centri commerciali e negozi di elettrodomestici. Ma siamo sicuri che alla fine della ricerca avremmo le “idee chiare”? E, soprattutto, siamo sicuri che gli sconti proposti siano realmente convenienti? Riuscire a risparmiare sembra oggi sempre più un’utopia. Ma basta avere gli strumenti giusti e il gioco è fatto.

2

Una ricetta efficace viene offerta da Barbara Labate, cofondatrice della milanese McKay & Sisters, società di consulenza che sviluppa prodotti e tecnologie per Internet e per la telefonia mobile. Durante un soggiorno – studio all’estero, come tutti gli studenti, Barbara doveva amministrare al meglio i proprio denaro. Il problema maggiore era rappresentato dalla spesa quotidiana. Barbara si rimbocca le maniche e, insieme al suo team, inizia a studiare le dinamiche promozionali dei centri commerciali, aggregando le offerte dei prodotti pubblicizzati dai volantini diffusi dai principali supermercati. Nasce così RisparmioSuper.it, la prima piattaforma in Italia - la seconda in Europa - in grado di comparare gratuitamente i prezzi dei supermercati, calcolado il risparmio totale sulla base di una “lista della spesa” personalizzata. Per creare la “lista della spesa” basta registrarsi gratuitamente al sito, individuare i prodotti in offerta e aggiungerli al carrello. Dopo aver salvato la nostra spesa virtuale, potremo confrontare i prezzi e sce-

*Copywriter di LBi

gliere il supermercato che ci fa’ risparmiare di più. Tutto questo è reso possibile da un database che, dall’agosto 2009, viene costantemente aggiornato: più di 650.000 prezzi, 15 le catene della GDO monitorate, per un totale di ben 6135 punti vendita in 108 provincie e 2288 comuni. Ma come è stato possibile recuperare tutti questi dati? La fondatrice di RisparmioSuper.it spiega che la maggior parte di essi sono dati pubblici, ma è il modo in cui vengono raccolti, aggregati e utilizzati a fare la differenza. Le informazioni sono state infatti raccolte seguendo

tre modalità: - Tramite i volantini cartacei, studiati da collaboratori che analizzano le offerte recandosi a campione nei supermercati per verificare la reale esistenza delle promozioni. - Tramite Internet. - Grazie alla collaborazione con alcuni discount, che forniscono i propri dati garantendo così ai consumatori un notevole risparmio, soprattutto sui prodotti sostitutivi.

>>>


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Digital trends Ad oggi, RisparmioSuper.it e Nielsen Italia sono gli unici ad avere a disposizione questo tipo di database. Ma cosa garantisce all’utente di trovarsi effettivamente di fronte a sconti reali e di non essere incappato nella solita mossa commerciale dei grandi colossi della distribuzione? E’ presto detto: la sezione “Prezzi medi” permette, infatti, di confrontare tramite un grafico il prezzo del prodotto in offerta con il prezzo medio della stessa categoria, calcolato in base a tutte le marche e a tutti i supermercati della città indicata al momento della registrazione. Insomma, una sotra di Istat in tempo reale che - assicura la Labate - “Permette ai consumatori di risparmiare da 500 a 1000 Euro l’anno”. Oltre all’efficienza della sua banca dati, RisparmioSuper.it fornisce un ulteriore strumento di analisi, dedicato questa volta alle imprese produttrici, che attualmente spendono circa 150.000 euro al mese per analizzare i prezzi e le offerte della concorrenza. L’applicazione si chiama RisparmioSuper Analytics e analizza nel dettaglio tutta la GDO, le variazioni di prezzo rispetto ai singoli brand e i trend del mercato, fornendo utilissime informazioni sul comportamento dei competitor e dei consumatori. RisparmioSuper.it è un fenomeno in crescita costante, già entrato nella fase di espansione successiva

grazie al mobile couponing, ovvero all’invio, direttamente sul cellulare dell’utente, di un coupon con un codice a barre da presentare alla cassa per usufruire immediatamente dello sconto, con la possibilità di personalizzare il servizio accedendo alla sezione “Buono sconto” e scegliendo le categorie di prodotti di maggior interesse. In previsione a breve il rilascio, inoltre, di un’applicazione per iPhone che permetterà di scannerizzare il codice a barre di un prodotto. Lo scenario - tipo sarà: mi trovo in un centro commerciale e voglio acquistare una nuova macchina fotografica? L’applicazione mi permetterà di scannerizzare il codice a barre e confrontare il prezzo con quello esposto negli altri negozi. RisparmioSuper.it, infine, dopo il successo ottenuto all’ultima edizione di Mind The Bridge, si sta già preparando per Seed Camp e per la Silicon Valley, due imperdibili opportunità per espandersi anche in campo internazionale. Come sarà lo shopping del futuro? Già si parla di vetrine interattive che ci riconoscono al passaggio e si ‘vestono’ in esclusiva per noi, o di prodotti personalizzati recapitati a casa ancor prima di essere richiesti. Nell’attesa di una spesa che si faccia da sé, impariamo dagli strumenti oggi a disposizione ad usare al meglio i nostri soldi e il nostro tempo.

LBi iPhone tips

Le applicazioni della settimana Wired Wi-Fi Cerca l’hot-spot Wi-Fi più vicino a te! Dopo la mancata proroga del decreto Pisanu, anche nel nostro paese è finalmente possibile navigare gratuitamente e senza registrazione. Wired Italia, che si è distinta per la pressione mediatica esercitata pro liberalizzazione, lancia subito un’utilissima app, con db aggiornabile dagli utenti stessi e che offre una mappa di tutti gli hot-spot presenti nel nostro paese, specificando anche la categoria dell’esercizio che offre la connessione.

Playstation Suite Android gioca una carta pesante nella lotta del gaming fra piattaforme mobili. Grazie alla Playstation Suite, Sony porta sul googlefonino i giochi della PS1. La vecchia console di casa quest’anno arriverà in tasca!

3


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Vizi pubblicitari Antitrust striglia la Rai alla vigilia di Sanremo di

Federico Unnia

Una condanna per pratica commerciale scorretta e una multa di 50.000 euro per la Rai non sono una novità. Anzi. Altre volte è andata peggio. Quel che colpisce è che questa decisione sia arrivata il giorno dell’inaugurazione della 61° edizione del festival di Sanremo, che dette il via al procedimento proprio l’anno scorso e, soprattutto che, già in occasione della prima serata di ieri sera, Gianni Morandi dovrà spiegare con chiarezza che l’azienda “non è in grado di prevenire l’eventuale abuso di televoto da parte di call center ed operatori specializzati”. Queste le decisioni comunicate ieri dall’Antitrust, per la quale la Rai è responsabile di una pratica commerciale scorretta non avendo chiarito ai consumatori che il televoto può essere manipolato. Il procedimento, come si ricorderà, era stato avviato dall’Autorità dopo una denuncia del Codacons relativa all’edizione 2010 del Festival. Per evitare la sanzione dell’Antitrust, la Rai aveva presentato un articolato pacchetto di misure, finalizzate a fornire ai consumatori un’informazione più chiara e trasparente e a prevenire, con una se-

4

rie di interventi scaglionati nel tempo, la manipolazione delle preferenze espresse telefonicamente dai telespettatori. Tali misure sono state però superate, nei loro effetti, dalla regolamentazione dell’Agcom che ha stabilito gli obblighi comportamentali a carico delle emittenti che decidano di utilizzare il televoto. Tali obblighi entreranno a regime, per la parte riguardante gli strumenti tecnici di prevenzione dell’abuso di televoto, a fine 2011. Per questo l’Antitrust, vista la gravità della scorrettezza di una pratica tanto diffusa e protratta nel tempo, ha deciso di procedere nell’istruttoria comminando una multa che tiene, comunque, conto della collaborazione dell’azienda e degli impegni presentati. Come si diceva, a partire dal Festival di Sanremo iniziato ieri sera, il conduttore dovrà segnalare che “al momento, non è stato possibile adottare strumenti tecnici in grado di prevenire l’eventuale abuso di televoto da parte di call center ed operatori specializzati”. Analoga informazione dovrà essere fornita attraverso l’utilizzo della grafica, con dei super di evidente leggibilità nel corso della trasmissione. I consumatori potranno così scegliere consapevolmente se partecipare al televoto, sapendo che sono ancora possibili manipolazioni dei risultati attraverso l’invio massivo ed automatico di pacchetti di sms e di telefonate da parte di call-center ed operatori appositamente organizzati.


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Web Il nuovo sito di Logon Technlogies con anima 2.0 La possibilità di interagire direttamente con il team di Logon Technologies appena si digita sul browser http://www.logontec.it grazie ad una chat interattiva: questa è la principale caratteristica del nuovo sito di Logon Technologies. L’azienda emiliana specializzata in soluzioni di sicurezza e che recentemente ha presentato il nuovo Data Center, offre da oggi ai suoi utenti un sito Internet completamente rinnovato all’insegna dell’interazione, dell’approfondimento e del coinvolgimento. La chat mette in collegamento immediato l’utente con lo staff aziendale dando così la possibilità di chiedere preventivi, confrontarsi su progetti, richiedere assistenza specifica, etc, senza dover passare per le solite procedure di invio e-mail per richiesta informazioni. Ma il coinvolgimento non si limita solo ai nuovi contatti. Anche per le aziende già clienti di Logon Technologies, il nuovo sito prevede la possibilità di interazione e scambio di esperienze. Nella sezione “dicono di noi” i clienti possono lasciare testimonianze e commenti sulla esperienza lavorativa condivisa con Logon Technologies. Il classico menù a tendina presenta tutte le aree di business dell’azienda e per ogni tematica www.logontec.it offre sezioni di vero e proprio approfondi-

mento. Withe paper, case history, focus possono essere consultati e scaricati e ogni news in materia di Cloud Data Center e Sicurezza rimanda a studi contestuali. “Siamo entrati nell’era del web 2.0 dove il coinvolgimento e lo scambio di esperienze sono gli elementi chiave, anche noi abbiamo voluto seguire questa tendenza. La chat e le testimonianze che i clienti possono lasciare direttamente, dimostrano come la nostra azienda abbia voglia di confrontarsi con gli utenti e creda che la condivisione sia portatrice di arricchimento professionale” commenta Roberto Giari, CEO di Logon Technologies.

Zodiak Active firma il restyling del sito perFiducia Zodiak Active è stata scelta per il secondo anno consecutivo da Intesa Sanpaolo, per realizzare il restyling del sito per Fiducia (progetto per cortometraggi sostenuto da Intesa Sanpaolo) e del concept e dello sviluppo del concorso perFiducia e i SubsOnica Unplugged.

febbraio e con esso sono stati lanciati i 3 nuovi cortometraggi (Biondina di Laura Bispuri, Cuore di Clown di Paolo Zucca e Omero Bello-di-Nonna di Marco Chiarini). Le storie sono state selezionate tramite voto popolare e giuria di qualità in seconda istanza. La colonna sonora in particolare di Cuore di clown vede il nuovo inedito dei SubsOnica “Quando”.

Il sito dedicato www.perfiducia.com è online dal 3 I 3 corti vincitori sono visibili sui siti www. perfiducia.com, www.intesasanpaolo.com, www.youtube.com e tv digitali, e in onda a partire da metà febbraio su Sky Cinema Ma la collaborazione tra Zodiak Active e Intesa Sanpaolo non si esaurisce qui, infatti alla Digital and Branded Content division di Zodiak Media Group è stata affidato l’intero sviluppo del concorso, dal concept all’implementazione, che consisterà nella vincita di biglietti per partecipare al concerto acustico dei SubsOnica a Milano.

5


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità “Milka. Osa essere tenero.”

On air una nuova campagna internazionale per rendere tutti un po’ più teneri Milka lancia nello stesso giorno in diversi paesi in Europa una campagna di comunicazione per contagiare tutti con la sua innata tenerezza. In un contesto socio-culturale sempre più complicato, in cui è difficile esprimere i propri sentimenti e trovare il tempo per prendersi cura delle persone che amiamo, “Milka desidera che lasciamo da parte lo stress e gli impegni della vita quotidiana per risvegliare il lato tenero di ognuno di noi e rendere migliore il mondo che ci circonda, grazie alla condivisione di momenti di tenerezza con i nostri familiari ed i nostri amici” afferma Elena Cattelan, Marketing Manager Confectionary Kraft Foods. Milka, facendo leva sulla tenerezza sensoriale e quella emozionale che da sempre lo contraddistinguono, può a pieno titolo prefiggersi una missione così importante: quella di insegnare alle persone una nuova

forma di coraggio. “Osa essere tenero è un invito ad aprirsi, a comunicare le proprie emozioni e i propri sentimenti per diventare delle persone migliori ed anche più felici” ribadisce Elena Cattelan, Marketing Manager Confectionary Kraft Foods. Per questo è stata commissionata una ricerca sullo stato di Tenerezza nei diversi Paesi del Vecchio Continente, i cui risultati verranno pubblicati a breve, e creato un ricco programma integrato di marketing che parte con l’on air in televisione dal 15 febbraio per 4 settimane su tutte le reti generaliste e le principali satellitari: la campagna vede protagonista l’icona del brand, la simpatica mucca lilla che rivelerà doti inaspettate. Per rendere ancor più forte l’impatto del nuovo messaggio, non ci saranno soltanto i classici formati a 30” e 15’’, ma per la prima volta il marchio pianificherà un coinvolgente filmato a 60”. Per moltiplicare i punti di contatto con il consumatore alla campagna tv si affiancherà a partire dal 28 febbraio un’impattante campagna affissione che tingerà letteralmente di lilla le città di Milano e Roma. “Osa essere tenero” è la prima campagna adv realizzata dall’agenzia CP+B per Milka, ora agenzia globale del brand. Per la pianificazione media Kraft Foods si avvale del supporto di Mindshare. Per enfatizzare il lancio della nuova campagna seguiranno nel corso del mese anche una serie di attività PR.

Carta, editoria, stampa e trasformazione Sarà presentato a Roma, il prossimo 22 febbraio, nella sede della Fieg di Via Piemonte 64, alle ore 12,15, uno studio sulla situazione economica e produttiva della Filiera della Carta, Editoria, Stampa e Trasformazione. Obiettivo dei promotori, delineare gli interventi di politica industriale necessari per far tornare a crescere - e quindi superare la crisi in cui versano - un insieme di comparti produttivi che rivestono un ruolo fondamentale all’interno del sistema economico per livelli occupazionali e capacità di generare investimenti: 36,3 miliardi di euro di fatturato, 230mila addetti diretti e oltre 560mila se si considera l’indotto,

6

8,6 miliardi di esportazioni. Questi alcuni numeri tra i più significativi di una realtà industriale molto importante per il sistema paese. Lo studio, curato da Alessandro Nova, ordinario di amministrazione, finanza e controllo dell’Università Bocconi, è stato commissionato dalle sette organizzazioni industriali che compongono la Filiera: Acimga, Anes, Argi, Asig, Assocarta, Assografici e Fieg. Per la Filiera è necessario un coerente disegno politico di intervento che sostenga le imprese nel processo di allineamento delle loro strutture produttive ai nuovi modelli informativi e verso il raggiungimento di maggiori livelli di produttività.


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità Emmi Italia sceglie Noesis Comunicazione sulla comunicazione corporate dell’azienda, relativa alle strategie di marketing, alle partnership, alle sfide future, alla crescita in termini di fatturato, sia sulla comunicazione trade e consumer, per accrescere la visibilità dei propri prodotti sul territorio nazionale.

Noesis Comunicazione gestirà le pubbliche relazioni e l’ufficio stampa di Emmi Italia, al fine di accrescere la brand awareness dei marchi Tigre, i formaggini fusi fatti con il 100% di Emmentaler Svizzero, e di Trentinalatte, azienda specializzata nella produzione di yogurt di alta qualità. Le attività di ufficio stampa, che saranno gestite dalla divisione Corporate di Noesis, si concentreranno sia

“L’obiettivo principale è promuovere i due brand Tigre e Trentinalatte nel mercato italiano attraverso strategie mirate di marketing e comunicazione”, ha dichiarato Gilberto Cappellin, Amministratore Delegato Emmi Italia. “I nostri prodotti garantiscono alti standard qualitativi di genuinità e bontà. La qualità oggi è uno dei valori imprescindibili per consolidarci o conquistare nuovi spazi in un mercato altamente competitivo. Per raggiungere i nostri traguardi è molto importante essere affiancati da un partner consolidato nelle attività di media relations come Noesis”.

Adverteam fa volare la magia delle Barrette Pan di Stelle nel cielo sanremese Barilla conferma la fiducia ad Adverteam, affidando all’agenzia la realizzazione del progetto “Barrette Pan di Stelle”: attività di proximity marketing organizzate in concomitanza con il Festival di Sanremo. L’atmosfera entusiasmante della più famosa kermesse musicale italiana, infatti, fornirà la cornice ideale per lo sviluppo del concept ideato da Adverteam. La magia di Pan di Stelle volerà nel cielo sanremese dal 15 al 20 febbraio 2011, materializzandosi attraverso soffici flogos, nuvolette a forma di stella, realizzate con elio, aria e sapone. Un rimando metaforico al packaging delle nuove Barrette, arricchito da logo e stelle fluorescenti che brillano al buio, evocando l’immagine di un cielo stellato unico, memorabile e poetico. Tutta l’attività si svolgerà in occasione di Ciock’n’Roll, una rassegna targata Eurochocolate dedicata a cioccolato e musica, che prenderà vita in concomitanza con la 61esima edizione del Festival. Presso lo stand Pan di Stelle, interamente brandizzato con i nuovi elementi del pack, le hostess distribuiranno gratuitamente le

nuove Barrette. I più giovani avranno anche la possibilità di salire sulla pedana Pan Di Stelle e realizzare personalmente la propria stella da lanciare in cielo, esprimendo un desiderio. Le stelle, visibili di giorno e illuminate da fari dedicati di notte, saranno accompagnate nella loro ascesa da musica di sottofondo per conferire ulteriore magia allo spettacolare scenario. Inoltre, per rafforzare il link con la manifestazione musicale, presso lo stand verrà effettuato il sondaggio “Vota la canzone che fa volare i tuoi sogni”, che verrà pubblicato sul sito www.pandistelle.it. Per partecipare sarà sufficiente indicare la propria preferenza sulla cartolina a forma di stella e imbucarla nella cassetta delle lettere “cattura sogni”. Per il progetto “Barrette Pan di Stelle”, gestito dal team d’agenzia - Lucia Santangelo (Account Supervisor), Barbara Tajariol (Senior Account) e Tiziana Guzzeloni (Art Director) - Adverteam firma il concept, la creatività, la produzione e la gestione organizzativa, dalla ricerca delle hostess alla scelta della location.

7


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Editoria In edicola il cd di Al Bano “Amanda è libera” di Pasqua del 2008, porta la storia in musica sul palco dell’Ariston. Lo stesso Al Bano, a San Remo per la sua quindicesima volta e unico artista in gara ad aver svelato i contenuti del brano, dichiara: “Io l’ho immaginata arrivare in Italia con la prospettiva di un lavoro e in realtà sequestrata, irretita, finita sul marciapiede e poi uccisa […] un artista non può restare indifferente a quello che gli succede intorno”.

QN Quotidiano Nazionale, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno portano nelle edicole di Emilia Romagna, Toscana e Lombardia “Amanda è libera”, il nuovo lavoro discografico del cantautore pugliese Al Bano Carrisi, uno dei maggiori esponenti della tradizione melodica italiana. In uscita il 16 febbraio, il CD racchiude 12 brani inediti e contiene il singolo “Amanda è libera”, canzone presentata da Al Bano al Festival di San Remo 2011 e che suscita curiosità per l’argomento trattato: i problemi che incontrano nella nostra società le donne, soprattutto se emigrate ed extracomunitarie. Al Bano, ispirato dalla vicenda dell’omicidio di una ventottenne nigeriana, uccisa il sabato della vigilia

Il CD che sarà sicuramente uno dei protagonisti del mercato musicale italiano del 2011, prodotto da AzzurraMusic, sarà in vendita a € 8,90 con le testate della Poligrafici Editoriale, da mercoledì 16 febbraio per un mese (oltre al prezzo del quotidiano).

“Sissi. La giovane imperatrice” Grande evento a Roma per la presentazione di “Sissi. La Giovane Imperatrice”, la nuova serie editoriale prodotta da Il Sole di Carta e dedicata ad uno dei personaggi femminili più amato dalle donne italiane: Elisabetta di Baviera, imperatrice d’Austria, meglio nota al grande pubblico come la “principessa Sissi”. L’evento si svolgerà venerdì 18 febbraio presso il Forum Austriaco di Cultura (viale Bruno Buozzi 113, dalle ore 16). Sono previsti gli interventi di Astrid Harz, direttrice del Forum Austriaco di Cultura, Marco Iafrate, responsabile editoriale de Il Sole di Carta, e Guido Bertè, direttore generale di Mondo Tv Consumer Products. A conclusione, è prevista un’esibizione musicale di pianoforte e violino, mentre una coppia di giovani attori, vestiti con gli abiti d’epoca di Sissi e Franz, ballerà sulle note di famosi valzer viennesi. La nuova serie “Sissi. La Giovane Imperatrice” si svilupperà in diversi prodotti editoriali. E’ già partita la pubblicazione della rivista mensile per bambine di 5-8 anni: narra la vita e le avventure di Elisabetta Amalia Eugenia di Wittelsbach e del suo fidanzato Francesco Giuseppe d’Austria, grazie alle tavole realizza-

8

te da uno staff di disegnatori e sceneggiatori di livello internazionale. La rivista è pubblicata da Panini Publishing, su licenza de Il Sole di Carta. Questo magazine è solo il primo dei nuovi prodotti editoriali su Sissi: è in edicola anche il fascicolo “Colora con Sissi, La Giovane Imperatrice”, mentre sono allo studio altre produzioni (come libri, figurine, giochi e anche cartoon). Il Sole di Carta ha inoltre affidato le attività di licensing di “Sissi. La Giovane Imperatrice” a Mondo Tv Consumer Products, che regalerà un weekend di vacanza in Austria, proprio nei luoghi che caratterizzarono la vita di Sissi e Franz, a tutti i licenziatari che formalizzeranno un accordo di licenza con la property. “Sono già in corso varie trattative”, ha dichiarato Guido Bertè, direttore generale di Mondo Tv Consumer Products, “e riteniamo di chiudere presto i primi contratti. Questo character sta riscuotendo un notevole interesse in diverse aziende di primaria importanza, ad esempio nei settori dell’abbigliamento, dei prodotti scolastici e dei giocattoli”. Le attività di ufficio stampa e comunicazione per il lancio di “Sissi. La Giovane Imperatrice” sono curate da Mediarkè.


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità Cantiani fa “Ciakkare” responsabilmente gli studenti invitati a creare video con il proprio telefonino sono: “Una storia importante”, “Videosolidali, no videobulli” e “Racconta il tuo paese”, quest’ultimo argomento dedicato al 150° dell’Unità d’Italia. È prevista anche la sezione speciale “Cinefestival delle scuole” aperta ai contributi con la videocamera. Numerosi i premi, tra cui anche quelli della critica e del pubblico: videocamere HD, iPod Shuffle e Nano, abbonamenti per entrare all’UCI Cinemas e per ricevere il quotidiano La Provincia, Apple tv, stage in case di produzione video. Il regolamento completo è scaricabile sul sito www.laprovinciadicomo.it

È partita la 3° edizione di “Ciakkare”, il concorso riservato agli studenti della scuola secondaria che ha l’obiettivo di educarli a un utilizzo responsabile del cellulare. Organizzato dall’Ufficio Scolastico Provinciale di Como in collaborazione con il quotidiano La Provincia, e curato, per quanto riguarda la comunicazione, dall’agenzia Cantiani, l’iniziativa continua a riscuotere un successo crescente con il passare degli anni, come testimoniato dal numero sempre maggiore di istituti, classi e singoli studenti partecipanti. Per questa 3° edizione i temi sui quali i ragazzi sono

L’agenzia Cantiani si è occupata della realizzazione dell’immagine, una ragazza che tiene in mano il ciak cinematografico mentre si fa riprendere da un cellulare, e di tutti i materiali di comunicazione dell’iniziativa: annunci stampa, affissioni, locandine, pendoli sugli autobus ASF, gruppo su Facebook. La premiazione avverrà il 25 maggio 2011 presso l’UCI Cinemas di Montano Lucino, partner del concorso. All’iniziativa hanno aderito anche il Comune di Como Assessorato Politiche Giovanili, il Gruppo Giovani Industriali di Como, la Consulta provinciale degli studenti di Como. Con la 3° edizione di “Ciakkare” l’agenzia Cantiani prosegue la sua collaborazione con le istituzioni del territorio rimarcando l’importanza di “fare comunicazione responsabile” che trasmetta valori veri, come l’educazione e il rispetto, a beneficio dell’intera società.

Gramma libera la creatività di Scarceranda 2011 Realizzata grazie alla partnership tra le cooperative sociali Teseo, La Meridiana, e.s.t.i.a. e Gramma, Scarceranda è un’agenda, un quaderno e qualcosa di più. È l’occasione di intraprendere un percorso di integrazione sociale per i detenuti e le detenute delle carceri milanesi, mantenendo desta l’attenzione sui temi dell’esecuzione penale e producendo un reddito onesto. Ogni pagina dell’agenda contiene infatti riflessioni e aforismi tratti da due spettacoli teatrali ideati e realizzati nell’ambito del carcere milanese di Bollate. Da sempre sensibile ai temi della responsabilità so-

ciale e dell’inclusione, Gramma ha fornito anche quest’anno il proprio apporto al progetto, sviluppando una linea grafica dal look fresco e contemporaneo, in cui la “mela marcia” simbolo di Scarceranda recita il ruolo da protagonista. Per un’agenzia “responsabile” come la nostra – ha commentato Valentina Gabutti, presidente di Gramma – Scarceranda rappresenta un’opportunità per essere doppiamente coerente con la propria natura, impegnandosi in un progetto socialmente utile. Siamo molto soddisfatti di questa partnership consolidata nel tempo e orgogliosi di poter contribuire ogni anno a far crescere questo piccolo seme di libertà.

9


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità Ferrarelle continua la sponsorship di “Ulysses Syndrome” Ferrarelle rinnova il suo sostegno come sponsor della mostra “Ulysses Syndrome” approdando al Museo di Roma in Trastevere dal 16 febbraio al 6 di marzo. La mostra, personale interpretazione del mitico viaggio di Ulisse vista attraverso l’obiettivo del giovane artista Gabriele Giugni, vuole rivivere le atmosfere misteriose e fiabesche di un viaggio entrato nel nostro immaginario, quello descritto nell’epico poema di Omero, da sempre punto di riferimento della cultura classica e moderna. Giugni ristabilisce un legame con l’acqua e il suo ecosistema: gli scatti subacquei esposti nella mostra, infatti, sono la testimonianza di un singolare viaggio, attraverso 2.200 miglia di navigazione a bordo di una goletta del 1930. Un percorso che ha come protagoniste le sirene, un vero e proprio filo conduttore di tutto il viaggio. Seconda tappa della mostra itinerante il museo di

Roma in Trastevere, patria di Ferrarelle. Il catalogo della mostra è edito da Federico Motta, Gruppo Sole 24 Ore. “Abbiamo deciso di sostenere questa mostra di arte contemporanea per sostenere un giovane artista emergente – dichiara Michele Pontecorvo, Responsabile Relazione Esterne Ferrarelle SpAche ha saputo reinterpretare un mito della cultura greca in chiave contemporanea. La sua capacità di valorizzare una figura quasi mistica come quella delle sirene è in un certo senso anche una celebrazione dell’acqua quale elemento naturale, habitat di queste misteriose e affascinanti creature: proprio per questo motivo abbiamo sentito vicini i valori che da sempre contraddistinguono Ferrarelle, l’acqua effervescente naturale, un dono della terra, un mito della cultura gastronomica di qualità italiana sin dal 1893.”

Dash. Sfida in 3D! A Sanremo Dash si affida a Casta Diva Cubed per la più grande affissione 3D al mondo. Gli eventi correlati sono curati da Egg Events. Con un evento inaugurato il giorno di San Valentino, Dash espone nella città dei fiori, per tutta la durata del Festival, due manifesti in 3D di 6 metri per 3. La campagna è stata realizzata da Casta Diva Cubed, società londinese di Casta Diva Group specializzata in stereografia, con foto di Antonello & Montesi.

10

I due manifesti, che si affidano come testimonial agli attori Alessandro Procoli e Francesco Simon, sono esposti in Piazza Colombo e di fronte all’ingresso del Palafiori. Presso due postazioni situate in corrispondenza dei manifesti e coordinate da Egg Events, agenzia di eventi che fa capo a Casta Diva Group, le hostess Dash distribuiscono gli occhialini necessari alla visione degli spettacolari manifesti. Per tutta la durata della campagna due troupe leggere dirette da Procoli e Simon gireranno per le vie tra il Teatro Ariston e il Palafiori intervistando il pubblico

e proponendo il famoso scambio Dash “2 al posto di 1” in chiave “riveduta e corretta”.


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità Diventa un fashion PR con GAS A partire dal 15 febbraio GAS è on–line con Share the Style, una divertente iniziativa creata in esclusiva per tutti i fan del brand. Entrando nell’e-shop www.shop.gasjeans.com e condividendo i propri capi o look preferiti su Facebook, tutti i GAS e-lovers potranno guadagnarsi incredibili opportunità di acquisto. Infatti, per ogni amico che cliccherà sul post ed effettuerà un acquisto, la persona che ha pubblicato il suo look preferito riceverà un buono del 5% sulla sua prossima spesa. Più amici acquisteranno su www.shop.gasjeans.com più crescerà il valore del voucher, fino ad un massimo del 40% sul singolo acquisto. Share your style with GAS!

Royal Caribbean Italia affronta le sfide del 2011 con una nuova squadra di comunicazione In vista delle importanti sfide che si appresta ad affrontare nel 2011, con Genova come nuovo porto d’imbarco, tre navi della sorprendente classe Voyager in partenza dall’Italia e nuovi scali, Royal Caribbean International annuncia il rafforzamento delle attività di comunicazione in Italia e la nuova squadra che, sotto uno stesso cappello strategico, seguirà le attività PR e adv in Italia. Come spiega Lina Mazzucco, Direttore Generale RCL Cruises Italia: “La leadership mondiale di Royal Caribbean è sicuramente destinata ad essere sempre più riconosciuta anche in Italia. Gli ospiti non scelgono più la crociera solo in base alle destinazioni che offre, ma scelgono la nave come destinazione. Royal Caribbean è indubbiamente leader in tal senso: da sempre compagnia dei primati e che definisce i nuovi standard dell’industria crocieristica, risponde nella maniera più completa alle richieste del mercato della vacanza. Siamo convinti che le nostre navi e soprattutto Mariner of the Seas, nave ammiraglia di Royal Caribbean per il Mediterraneo, dal quest’anno in partenza da Genova, per la prima volta nella storia della compagnia, siano prodotti vincenti, in linea con

le aspettative di un viaggiatore sempre più preparato ed esigente qual è il viaggiatore italiano. Per questo abbiamo deciso di incrementare gli investimenti su questo mercato, affidandoci in comunicazione a partner di prestigio con cui condividere e affrontare le tante sfide del 2011”. L’agenzia McCann Erickson firma la campagna creativa “Una vacanza qualsiasi o una crociera Royal?”, che focalizzando sugli elementi distintivi dell’offerta Royal - sport, entertainment, gastronomia, benessere e spazi che non hanno eguali nell’industria crocieristica - strizza l’occhio all’intero popolo dei vacanzieri, non solo ai crocieristi. Per raggiungere efficacemente il target in chiave integrata, di concerto con l’agenzia Mec guidata da Luca Vergani, che ha curato la pianificazione media, è stata pensata anche una campagna multisoggetto geolocalizzata . Connexia, agenzia di comunicazione multicanale con focus sulle attività di relazioni pubbliche, comunicazione multimediale e Internet PR, si occuperà invece delle relazioni con i media in affiancamento a Elisabetta Raffo, Public Relations & Product Operations Manager di Royal Caribbean Italia.

11


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità Carlo Chionna in outdoor a Milano con Clear Channel E’ on air dal 14 Febbraio la nuova campagna pubblicitaria in outdoor di Carlo Chionna, imprenditore bolognese noto alla stampa per la sua crociata solitaria e provocatoria a tutela del Made in Italy. La campagna, in esclusiva con Clear Channel, è presente a Milano con un circuito di grande formato, il “Six” che, con le sue 30 posizioni collocate nelle più importanti arterie cittadine, garantisce un forte impatto con più di 7 milioni di contatti in 2 settimane. Ciò che ha indotto lo stilista bolognese ad affiancare alla pianificazione stampa, la campagna outdoor, è stata la volontà di utilizzare un mezzo che garantisse grande visibilità ed impatto visivo e permettesse di raggiungere anche quei clienti finali che non sono soliti leggere i settimanali e mensili di moda. Per quanto riguarda la nuova collezione Primavera/ Estate 2011, l’uomo Carlo Chionna 2011 si distingue per la sua distinta informalità. Ha decisamente classe ma decide di mettersi in gioco e di ricercare l’unicità: accosta ai pantaloni in denim o ai classici pantaloni in gabardina o piquet, una gamma di camicie con stampe coloratissime. Le stesse estrose fantasie che si ritrovano anche sulle bermuda, da abbinare a camicie con maniche lunghe o corte della linea basic. Ma è la donna 2011 la vera innovazione. La collezione

12

femminile, interamente ispirata al mare, tende principalmente ad esaltare la sensualità e le curve.....a cominciare dai colori che questa estate volgono in sfumature morbide, ideali per far risaltare una abbronzatura dorata. I pantaloni della linea basica, le bermuda in gabardina e i BB in piquet, vengono accostati a delicate camicie dalle tinte pastello caratterizzate da volant e rouches o ancora ad una maglieria caratterizzata da viscose lucide e opache per un sensualissimo effetto vedo non vedo. Assolutamente nuovi anche i pantaloni “bikers”: un bb in denim arricchito, dal ginocchio in giù, da pizzi e stoffe leggere che regalano un effetto di movimento e leggerezza alla gamba.


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità Dodicitrenta e Calzedonia: le “vecchie” buone abitudini Anno nuovo, stessa partnership: il digital studio si riconferma responsabile della digital communication del Brand. Calzedonia riconferma la scelta di affidare progettazione, cura e coordinamento delle attività online del Brand al digital creative studio dodicitrenta, guidato da Massimiliano Chiesa. dodicitrenta, si occuperà di supportare tutte le iniziative di comunicazione online, sia istituzionali sia di prodotto. “Comunicare lo spirito innovativo e la dinamicità di Calzedonia è certamente un’esperienza stimolante. L’obiettivo di consolidare la conoscenza e reputazione del brand sarà perseguito attraverso lo sviluppo di una strategia comunicativa online integrata che utilizzerà un’ampia porzione dei servizi che fanno parte del nostro portfolio”, ha sottolineato Giorgia Motta, project leader dodicitrenta. La nuova versione del sito Calzedonia, online dal 7 di febbraio, con un nuovo progetto multipiattaforma, è disponibile in versione integrale su tutti i device, per fornire ai consumatori uno strumento imprescindibile per entrare in contatto ovunque con la realtà del Brand. Si tratta di una vera e propria strategia ‘re-evolution’,

quella ideata da dodicitrenta, che prevede una lunga serie di attività che condurranno al venticinquesimo compleanno di Calzedonia. All’interno del progetto una suite di servizi di “social media marketing” che agisce con creatività e metodo sulle relazioni rese possibili dalla Rete sfruttando al meglio le potenzialità dell’approccio ricettivo e partecipativo degli utenti. Primo esempio fra tutti l’applicazione lanciata su Facebook dove l’utente è invitato a partecipare/far partecipare i propri contatti al remake del sexy spot lanciato per Calzedonia Uomo. Un primo passo per la commistione dei media nell’ottica della parola tanto in voga oggi: “integrazione”, obiettivo complesso da raggiungere di cui tanti dibattono ma che pochi concretizzano. Altra novità l’apertura del canale Twitter, strumento attraverso il quale Calzedonia promette di tenere aggiornate le followers in merito ai nuovi prodotti, le anteprime di catalogo, le offerte esclusive e molto altro. Un anno importante il 2011 per Calzedonia che segna venticinque anni di storia, anno durante il quale dodicitrenta sarà impegnata a rendere memorabile anche online il grande evento.

13


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Spot Mastercard continua a raccontare momenti che “non hanno prezzo” Con l’arrivo del nuovo anno è giunto anche il consueto appuntamento con cui MasterCard svela il rinnovato momento che “non ha prezzo”: da oggi infatti sarà in onda sul circuito televisivo delle reti nazionali, “Compleanno @ sorpresa”, il nuovo spot Priceless di MasterCard realizzato da McCann Erickson Francoforte in collaborazione con McCann Erickson Roma. L’attenzione che MasterCard dedica quotidianamente alla interpretazione dei desideri e dei bisogni delle persone ha portato a raccontare una nuova storia, a rappresentare un altro spaccato di vita quotidiana di persone comuni che hanno compreso ciò che per loro è realmente importante: vivere bene, condividendo momenti semplici e genuini con gli amici di sempre, anche grazie alla sicurezza e alla semplicità dell’uso della carta di credito MasterCard. Dunque, coerenti con la ormai decennale tradizione di Priceless, anche questa volta MasterCard e McCann Erickson scelgono di astenersi dall’uso di celebrità hollywoodiane, bensì arrivano al cuore dello spettatore raccontando, in uno spot di 45”, una storia che parli anche di lui. Infatti, “Compleanno @ sorpresa” è uno spot dinamico e moderno che elogia proprio il valore dell’amicizia in chiave contemporanea, raccontando di 4 amici che si incontrano per fare una sorpresa a un loro quinto amico in comune in occasione del suo compleanno, pianificando ogni dettaglio, dal volo al noleggio auto, all’acquisto di un “colorato messaggio di auguri”, grazie a pagamenti on line effettuati con le loro carte MasterCard. L’incontro viene suggellato da simpatici passi di danza: la “loro” danza di sempre, un momento che non ha prezzo. “Come per le precedenti edizioni di Priceless, anche

14

all’origine di questo nuovo spot c’è una ricerca sociologica fatta su un segmento alto di consumatori che ci ha aiutato a comprenderne ed interpretarne i bisogni e immortalarne così il cambiamento e i nuovi orientamenti.” - commenta Gianluca Iannelli, direttore marketing MasterCard Italia – “Dati di mercato confermano che anche in Italia l’e-commerce sta vivendo una forte crescita, grazie alla flessibilità fornita dal web combinata con la crescente sicurezza delle carta di pagamento: non potevamo quindi non raccontare una storia che mostri la praticità degli acquisti on line in un paese come l’Italia in cui, per il 2011, ci si aspetta una crescita del commercio elettronico ancora a doppia cifra ”. “Questo spot segna un’ulteriore evoluzione della strategia Priceless, da sempre calata nella contemporaneità.” - commenta Michele Gaudenzi, direttore McCann Erickson Roma – “Oggi usare le nuove tecnologie per riscoprire e ritrovare amicizie e affetti è un valore che non ha prezzo”

“Nel 2011, la pianificazione di MasterCard coinvolgerà in modo estremamente verticale i canali TV, il web e la stampa. Il piano studiato da UM mira infatti a raggiungere il target dei possessori di carta di credito, coinvolgendolo nelle attività previste durante l’anno con una pianificazione ad hoc.” - conclude Carlo Messori Roncaglia, Client Service Director di UM. Lo spot sarà on air in TV dal 15 di febbraio e la pianificazione è a cura di UM, la società di strategia e pianificazione media guidata da Gianfranco Piccolo.


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Web Rc: solo 8 italiani su 100 si assicurano… un avvocato Sono pochissimi gli automobilisti italiani che scelgono una copertura assicurativa che comprenda anche la tutela legale: secondo i dati resi noti da Assicurazione.it, comparatore leader nel mercato Rc auto e moto, a sottoscrivere questa garanzia aggiuntiva è appena l’8% degli automobilisti italiani. Nemmeno un italiano su dieci, quindi, integra la propria polizza Rc con una copertura delle possibili spese giudiziarie a cui può andare incontro. L’analisi di Assicurazione.it ha evidenziato come chi sottoscrive una tutela legale ha, in media, 43 anni, contro i 41 di chi sceglie di non farlo; non vi è una grande differenza di comportamento tra uomini e donne, mentre a richiedere questo tipo di copertura sono più le persone sposate rispetto ai single (8,20 contro 7,35%). «Lo scarso interesse nei confronti della tutela legale – ha commentato Alberto Genovese, socio fondatore di Assicurazione.it – è indicativo di una mancata consapevolezza dei vantaggi derivanti: questa copertura assicurativa, infatti, ha una chiara componente di servizio, perché l’assicuratore non si limita a risarcire l’assicurato ma fornisce consulenza e assistenza in ogni fase della vertenza legale, sia nel caso di risarcimento di un danno subito, sia di fronte alla richiesta di risarcimento danni da parte di terzi.» Benché i vantaggi siano evidenti, credendo di risparmiare la maggioranza degli automobilisti non include nella propria polizza di responsabilità civile la tutela legale; se poi si guarda al mondo delle due ruote il quadro peggiora ulteriormente: solo il 5% dei motociclisti sceglie questa copertura aggiuntiva. Eppure basterebbero 0,08€ al giorno per essere al sicuro. Il costo massimo per aggiungere la tutela legale alla propria copertura RC Auto, infatti, è inferiore a 30€ l’anno: neanche una caramella al giorno, per intenderci. Il comparatore online, grazie agli oltre 250.000 preventivi che vengono fatti ogni mese sul sito, è riuscito a mappare con precisione anche dove e su quali tipi di conducente questa garanzia ha più o meno presa. Innanzitutto, è nelle Regioni del Sud che vi è una richiesta più elevata di tutela legale: in cima alla classifica troviamo la Puglia, con il 9,31% di richieste; la seguono a breve distanza la Sicilia con il 9,26% e la Campania, con l’8,86%. Solo quarta la Lombardia, che con l’8,06% di richieste di tutela legale è la prima regione del Nord Italia. A quanto pare, le categorie professionali che tengono maggiormente a tutelarsi sono quelle che soffrirebbero di più nel gestire autonomamente controversie legali. Secondo i numeri di Assicurazione.it, che ha analizzato oltre un milione e mezzo di preventivi richiesti negli ultimi sei mesi, risultano essere primi i pensionati (8,95%), seguiti da impiegati (8,43%) e

casalinghe (8,285). Solo quarti gli agenti di commercio (con l’8,21%): evidentemente, trascorrendo molto tempo alla guida, temono più di altri di incappare in problemi di natura legale connessi alla vita in auto. «Quella che abbiamo messo in evidenza con queste rilevazioni – commenta ancora Genovese – è solo una delle tante coperture utili a cui si rinuncia perché spaventati da premi assicurativi troppo alti. In realtà servirsi di un comparatore come Assicurazione.it, che confronta i preventivi di 18 compagnie diverse, permette di trovare l’offerta più conveniente risparmiando fino a 500€». Ecco di seguito le percentuali di assicurati per la tutela legale nelle diverse regioni d’Italia: 1 Puglia 9,31% 2 Sicilia 9,26% 3 Campania 8,86% 4 Lombardia 8,06% 5 Emilia Romagna 7,58% 6 Calabria 7,48% 7 Liguria 7,25% 8 FVG 6,84% 9 Toscana 6,65% 10 Sardegna 6,64% 11 Veneto 6,47% 12 Basilicata 6,17% 13 Piemonte 5,88% 14 Marche 5,76% 15 Lazio 5,73% 16 Trentino A.A. 4,89% 17 Abruzzo 4,58% 18 Umbria 4,47% 19 VdA 4,30% 20 Molise 3,72% Questa, invece, la classifica delle professioni: 1 Pensionato 8,95% 2 Impiegato 8,43% 3 Casalinga 8,28% 4 Agente di Commercio 8,21% 5 Personale Medico 7,95% 6 Artigiano 7,85% 7 Commerciante 7,71% 8 FFAA 7,55% 9 Insegnanti 7,53% 10 Operaio 6,77% 11 Dirigenti 6,73% 12 Disoccupato 6,63% 13 Ecclesiastici 6,36% 14 Imprenditore 5,45% 15 Studenti 4,03% 16 Altre professioni 7,82%

15


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità Monitoraggio gare private 2010 CONSULTA PUBBLICITA’ E COMUNICAZIONE GLOBALE: 67 le gare monitorate nel corso del 2010

Nel 2010 sono state monitorate 67 gare (64 nel 2009) mediante 88 schede (101 nel 2009) compilate dalle agenzie appartenenti ad AssoComunicazione. Tra queste quelle pubblicate ci sono le gare di: Betfair, Chronotech, Costa Crociere, Delicius, Direcline, Fastweb, Galbusera, Gardaland, Grandi Stazioni, Honda, Imetec, Indesit, Mediaset Premium, NBC, Neveralone, Sisal, TotalErg, Twinings, Zonin. Il 52% della agenzie di AssoComunicazione hanno inviato la scheda (56% nel 2009) e di queste il 63% presenta la firma del cliente (64% nel 2009), il 94% indica i nomi delle agenzie concorrenti (86% nel 2009), il 16% prevede il rimborso spese (23% nel 2009). Mediamente il numero di agenzie in gara è stato di 3,7 (uguale al 2009) e, nel complesso delle gare monitorate, le agenzie appartenenti ad AssoComunicazione rappresentano il 67% (77% nel 2009; 60% nel 2008). La agenzie che hanno inviato più schede sono nell’ordine: TBWA (10), Cayenne (10), In Adv (8), Y&R (7), Phoenix (6), Armando Testa (4), AdverPerformance (4), CasiraghiGreco& (4), Grey (4), Leo Burnett (3), Tribe (3), Wlf (3). Hanno ottenuto un rimborso spese: Armando Testa (2), CasiraghiGreco& (2), Cayenne (2), Y&R (2), AdverPerformance (1), AdvActiva (1), DraftFCB (1), Leo Burnett (1), Lorenzo Marini (1). Phoenix (1), Tribe (1). Tra le gare meglio condotte vanno citate: Alixir (3 agenzie, 2 mesi, rimborso spese), Birra Peroni (4 agenzie, 1 mese, rimborso spese), BTicino (4 agenzie, 3 settimane, rimborso spese), Fastweb (4 agenzie, 1 mese, rimborso spese), Gardaland (3 agenzie, 2 mesi, 3 agenzie), Sisal (3 agenzie, 3 settimane, rimborso spese). Bene anche le gare Costa Crociere (40 giorni, rimborso spese), Mediaset Premium ( 4 settimane, rimborso spese) e Twinings (3 settimane, rimborso spese) sebbene il numero dei partecipanti fosse leggermente al di sopra di quanto consigliato (6 agenzie).

16

Per contro vanno segnalate le due gare di Chronotech e Delicius indette ma poi non assegnate e senza rimborso spese. “A distanza di 4 anni dall’introduzione della scheda gare, il monitoraggio delle gare private procede tuttora con discreti risultati – afferma Peter Michael Grosser, Vice-Presidente di AssoComunicazione – sebbene dopo il successo dei primi due anni si notano alcuni segni di rilassamento degli associati nel proporre la scheda. Questo, ma non solo, è uno dei motivi per cui stiamo realizzando una campagna pubblicitaria che sensibilizzi clienti ed agenzie sul fatto che regole chiare e condivise in termini di gestione delle gare, corretta remunerazione e ricerca della qualità aiutano tutto il mercato a lavorare con maggiore efficacia e, conseguentemente, migliori risultati”.

CONSULTA DEGLI EVENTI: 95 le gare monitorate nel corso del secondo anno di osservazione Milano, 15 febbraio 2011 Per il secondo anno consecutivo, la Consulta degli Eventi di AssoComunicazione si è impegnata nel monitoraggio delle gare (109 le schede raccolte) cui hanno preso parte le agenzie associate: 95 nel 2010, contro le 114 del 2009. Dato positivo se si pensa che le gare del 2010 hanno riguardato progetti poi effettivamente realizzati, mentre il 2009 è stato l’anno con il maggior numero di progetti assegnati tramite gara ma poi congelati e annullati dal cliente. L’analisi ha preso in considerazione i tempi di presentazione del progetto, che la Consulta degli Eventi suggerisce non siano inferiori a 15 giorni, la presenza o meno di un budget definito, e la relativa entità, i nomi, la tipologia e il numero delle agenzie coinvolte in gara e la presenza di un rimborso spese. Un trend positivo è quello relativo ai tempi di progettazione. Aumenta infatti il numero di gare nelle quali le agenzie possono fare conto su 15 o più giorni per la preparazione del progetto. Nel 2010 questi tempi sono stati infatti accordati nel 44,2% delle gare, a fronte del solo 25% del 2009. In miglioramento è anche il dato relativo all’indicazione del budget a disposizione per l’evento, fondamentale per poter procedere a una proposta in linea con le aspettative del cliente: un’informazione comunicata nel 90,5% delle gare contro il 73,7% nel 2009. La ricerca ha però mostrato che le gare sulle quali si sono confrontate le agenzie della Consulta nel 2010 hanno avuto come oggetto progetti di dimensioni più ridotte rispetto all’anno precedente: è infatti scesa al

>>>


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità 72,1%, rispetto all’85,7% del 2009, la percentuale delle gare indette per la realizzazione di eventi dal budget pari o superiore ai 100.000 euro. Un dato da leggere evidentemente come effetto della crisi economica. L’indagine ha evidenziato inoltre che, più spesso di quanto non accadesse in passato, le aziende comunicano i nomi delle agenzie coinvolte in gara. Si tratta infatti di un’informazione fornita oggi nel 35,8% delle gare, in crescita rispetto al 23,7% del 2009. Grazie a questa informazione è possibile procedere a ulteriori valutazioni riguardanti la tipologia delle agenzie chiamate in gara. Ne risulta che le aziende sono alla ricerca di specializzazione e sempre più spesso in grado di selezionare adeguatamente i propri partner. Molto alta è infatti la percentuale di inviti a gare rivolti ad agenzie di eventi (78,4% nel 2010 e 80,5% nel 2009). Da non sottovalutare tuttavia il 5,4% di inviti rivolti ad agenzie provenienti dal mondo dei viaggi e della logistica, recentemente dotatesi di competenze nel campo della comunicazione. Rispetto al 2009 resta pressoché invariato il numero medio delle agenzie in gara: 3,3 nel 2010 e 3 nel 2009, in linea con quanto suggerito dalla Consulta. Aumentano però i casi in cui a essere coinvolte sono più di tre agenzie (26,5% nel 2010 a fronte del 14,8% del 2009). Nell’ambito di questo 26,5%, inol-

tre, un significativo 55,5% riguarda gare alle quali sono state invitate cinque o più agenzie. Non varia sensibilmente il dato relativo ai rimborsi spese, a riconoscimento del lavoro intellettuale e creativo delle agenzie. Il fatto che nel 2010 solo una delle 95 gare (1%) abbia previsto un rimborso spese, e che nel 2009 questo sia stato accordato in 2 gare su 114 (1,75%), mette in luce come questo sia un aspetto su cui valga la pena lavorare al fine di diffondere tra le aziende una reale cultura dell’evento. Sul totale degli inviti alle gare, infine, il 47,7% è stato rivolto ad agenzie appartenenti alla Consulta degli Eventi (in linea con il 48% del 2009). “I dati emersi dalla ricerca dimostrano come tra le aziende stia crescendo la cultura dell’evento, e questo non può che trovarci soddisfatti. È però necessario che l’associazione lavori ancora a fondo su alcuni punti, e che lo faccia coinvolgendo nel dibattito le aziende nostre clienti”, ha commentato Alessandra Lanza, presidente della Consulta degli Eventi. “Due in particolare sono i trend messi in luce dall’indagine. In primo luogo l’importanza crescente della logistica nel mercato degli eventi, come testimonia il numero consistente di agenzie coinvolte in gara provenienti da quel mondo. In secondo luogo come la crisi abbia segnato una contrazione dei budget, alla quale non è ovviamente corrisposto un abbassamento delle aspettative dei clienti nei nostri confronti”.

TSW Strategies e Jacuzzi® ancora insieme per il nuovo sito Jacuzzi.eu L’inizio del 2011 è presenza in rete di nuove funzionalità gua del nuovo sito

stato momento importante per la Jacuzzi, con la pubblicazione delle interattive e delle versioni in linJacuzzi.eu.

Jacuzzi® e TSW Strategies collaborano dal 2002 per rafforzare la presenza dell’importante brand italiano leader nell’idromassaggio, con una strategia di marketing online che raggiunge il mercato italiano ma anche quello internazionale, in particolare quello russo. TSW Strategies ha progettato l’interfaccia del nuovo sito e ha collaborato con l’agenzia creativa per lo sviluppo di un sito efficace nella comunicazione e costruito attorno ai bisogni dei clienti e degli appassionati del mondo Jacuzzi®.

TSW Strategies ha messo in campo un team di lavoro multidisciplinare che ha studiato il posizionamento di Jacuzzi® in rete e i valori associati al brand, grazie al monitoraggio delle conversazioni in blog, forum, portali di opinioni e social media. Il rendimento del sito precedente è stato verificato attraverso l’analisi dei dati statistici e del comportamento degli utenti durante la navigazione, per individuare le aree di miglioramento e contenuti di particolare interesse per i navigatori. Grazie alla collaborazione con TSW Strategies, il nuovo sito Jacuzzi® è un efficace strumento di marketing online, che dedica la massima attenzione alla user experience e alla visibilità nei motori di ricerca, coinvolgendo i navigatori in una totale esperienza di benessere.

17


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Editoria I+R, nuovo progetto editoriale nel settore delle energie rinnovabili Sole, aria, terra e acqua. Sono questi i quattro elementi primari da cui si può ricavare energia. Elementi che rappresentano il nostro futuro e che sono, oggi più che mai, al centro del business di molte aziende. Il tema delle energie rinnovabili è il cuore del nuovo progetto lanciato da Reed Business Information attraverso la propria divisione editoriale, presente con diversi prodotti di successo nel settore professionale. Dalle richieste giunte da molti clienti e dall’analisi del mercato è nato I+R (Impianti & Rinnovabili), un progetto editoriale di ampio respiro che prevede la pubblicazione di un magazine trimestrale, la realizzazione del sito web www.guidarinnovabili.it e di una newsletter. I+R si rivolge al target degli installatori e degli im-

piantisti elettrici e termoidraulici, agli energy manager, agli esperti del settore edile, agli amministratori di edifici, con l’obiettivo di essere uno strumento di aggiornamento e di lavoro. Molti i temi trattati, tra cui il fotovoltaico, il solare termico, la geotermia, l’eolico e l’efficienza energetica. La redazione sarà affiancata da un team di esperti e opinion leader che approfondiranno lo stato dell’arte del mercato, le nuove tecnologie e le tematiche legate alle normative e agli aspetti fiscali e burocratici.

La distribuzione avverrà tramite abbonamento, in occasione delle fiere e degli eventi di settore e in abbinamento al Giornale dell’Installatore Elettrico, autorevole testata di Reed Business Information.

Ultima puntata della miniserie “Detto e Fatto” di Assicurazioni Generali

18

E’ online l’ultima puntata della miniserie animata che Assicurazioni Generali ha firmato per il lancio della nuova linea di prodotti danni “Generali DettoFatto” dedicata alla persona e all’abitazione. Sei video, ideati dall’agenzia di comunicazione Now Available e realizzati dalla casa di produzione Direct 2 Brain, con protagonisti due pesciolini (“Detto” e “Fatto”) che, osservando dal loro acquario Luca e Silvia, i padroni di casa, sdrammatizzano i piccoli incidenti personali e domestici. “Insieme al cliente – spiega Stefano Pagani, general manager di Now Available – abbiamo esplorato modalità e mezzi di comunicazione che per una grande compagnia assicurativa, impegnata nel lancio di un suo nuovo prodotto, sono assolutamente non convenzionali”. Supportata da quattro lanci in home page su YouTube e da una campagna web pianificata su alcuni importanti portali come Virgilio.it, Corriere.it e Repubblica. it, la miniserie è visibile sul canale YouTube dedicato (http://www.youtube.com/user/PescioliniDettoFatto). Mentre sono già oltre 200 i video realizzati dagli stessi utenti che, partecipando al concorso “RiDetto RiFatto” sul sito www.dettofatto.generali.it/ hanno

ridoppiato con le proprie battute le voci dei due pesciolini. Per il lancio di “Generali DettoFatto”, l’agenzia Now Available ha anche ideato il naming e il logo del nuovo prodotto, e firmato la campagna radio con due soggetti dedicati alla persona e alla casa pianificati per due settimane sulle principali emittenti nazionali. Con la direzione creativa di Stefano Morelli, al progetto hanno lavorato per l’agenzia Paolo Platania (copywriter), Alessio Salvato (art director), Jole Falcone (art junior) e Antonio Colaci (account director).


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Web Dellera presidia la rete Oltre un secolo di storia accompagna la pellicceria Dellera, storico atelier tra Milano e Pavia, che dal 1885 ha mantenuto inalterati i propri standard di eccellenza proponendo a generazioni diversissime per abitudini, ideali e miti un prodotto sempre rinnovato nonostante la fedeltà alle proprie radici. Con una proposta commerciale consapevolmente rivolta alle fasce più alte dei consumatori, Dellera ha in questi giorni ultimato un processo di rinnovamento che vede il sito aziendale come l’elemento perno dell’intera manovra. Grazie alla collaborazione con DigitalMover, l’agenzia milanese del brandMark Lucas, i Dellera, tra i primi a credere nelle potenzialità del web già dal 1995, hanno deciso di lanciare in questi giorni una strategia che vede il digitale come un supporto imprescindibile alla pubblicità tradizionale. Marco C. Canella, CEO DigitalMover, non manca di fare alcuni rilievi tecnici:‹‹Conil briefche avevamo››spiega ‹‹ilproblema strategico principale era quello di colpire un target tradizionalmente di nicchia, lontano dalla cultura e dai consumi mainstream, servendoci di mezzi la cui caratteristica è esattamente quella di un’accessibilità molto vasta.›› L’esito è stato quello di una combinazione di fattori creativi e tecnologici grazie ai quali il sito garantisce una navigabili-

tà estremamente semplice che nulla sacrifica all’eleganza e alla brandequitydel marchio Dellera; dal punto di vista della fruibilità particolare attenzione è stata dedicata alla fascia alto spendente, che in Italia preferisce affidarsi all’uso degli smartphonepiù che alle complesse architetture della rete, progettando contenuti veicolabili anche attraverso devicesmobili e pronti ad attaccare la zona Social del web. Nuovi progetti in cantiere dunque per la pellicceria pavese trapiantata a Milano, che non esclude il ritorno al canale dell’e-commerce. ‹‹Nelnostro tipo di attività››dice Gigliola Dellera ‹‹larelazione personale con il cliente passa ancora dalla vendita diretta. D’altra parte comperare una pelliccia ha molto a che fare con l’esperienza in loco perché non si appella solo alle ragioni razionali ma è una questione di coinvolgimento anche fisico, al quale noi teniamo molto››. Rinnovarsi per conservare i valori, sembra questo l’obiettivo.

Radiomontecarlo.net e Mosaicoon per vincere l’Australia Il concorso, partito il 15 Febbraio e dura 4 settimane, nasce da una partnership tra Radiomontecarlo.net (http://www. radiomontecarlo.net) e l’ente del Turismo Australiano, e permetterà ad uno dei concorrenti di vincere un viaggio nella terra dei canguri. Il contest, realizzato dalla Mosaicoon (http://www. mosaicoon.com), è ospitato direttamente sulle pagine di Radiomontecarlo.net, http://radiomontecarlo. net/australia, e chi non sarà così fortunato da aggiu-

dicarsi il viaggio potrà sempre sperare in un’ulteriore estrazione: tra tutti coloro che avranno partecipato al contest verranno infatti estratti altri venti bonus ticket da 300€ per volare in Australia. Gli utenti potranno immergersi fin da subito nei paesaggi mozzafiato e nei colori unici della terra australiana accedendo a un approfondimento con news, foto, video e curiosità dall’homepage del minisito. Tutti i contenuti, inoltre, potranno essere condivisi, commentati e linkati sui principali social network per far sognare amici e conoscenti con le bellezze del continente australiano. La campagna di comunicazione che promuove l’iniziativa dura un mese e prevede banner e advertorial sull’homepage di Radiomontecarlo.net e un’integrazione editoriale nella rispettiva community su Facebook.

19


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Web Gli innamorati di Ventotene sbarcano sul web

In principio c’erano una ristoratrice visionaria, un settentrionale pentito e un artigiano digitale. Li avrebbero presto seguiti una teatrante “fissata con i pennuti, una forestiera impallinata, un vignettista pazzo, il mitico Satù e un affascinante barcaiolo... e ogni giorno nuovi amoventotenesi nascono e si moltiplicano. È l’incipit di un romanzo? Un thriller? Un nuovo reality? No, è AmoVentotene: un’avventura online per tutti coloro che provano un sentimento speciale per questa minuscola isola del mediterraneo, un legame più di cuore che di sangue. È un progetto rivolto a tutti quelli che non sanno dove si trova Ventotene ma che non riusciranno a resistere alla tentazione di venire a visitarla. È una dichiarazione d’amore che parte da un gruppo di ventotenesi e non, attaccati “come le patelle” a questo bellissimo scoglio, articolata in un progetto web e in una pagina Facebook in cui tutti sono ambasciatori dei tesori dell’isola: la sua naturale bellezza,

20

l’affascinante percorso storico e il fascino della vicina Santo Stefano e del suo magnifico Carcere Borbonico. Cuore pulsante è il web che rende l’isola meno lontana, e virale “l’infezione d’amore”. Un tempo si partiva dall’isola con il cuore infranto in attesa della prossima stagione; oggi, ogni giorno in tempo reale, una comunità ramificata in oltre 5000 persone, tra un post e un tweet, si incontra su www.amoventotene.it per vivere assieme le albe e i tramonti, il pescato del giorno, la semina e il raccolto, fatti belli e brutti, come se si “veninisse improvvisamente catapultati in piazza a Ventotene. AmoVentotene offre un reale “ponte diretto” per chi decide di arrivare sull´isola per una vacanza o per un momento di riflessione e uno “virtuale” per chi non vuole perdersi in poltrona l’ultimo tramonto sul mare pontino. Il network promuove, attraverso un invito valido 12 mesi l’anno, un turismo diverso, sostenibile e rispettoso, e la possibilità di sperimentare anche solo per un momento, “un’altra vita”, specialmente quando l’isola dà il meglio di sé e fa ascoltare incantati il silenzio del fuori stagione. AmoVentotene è quindi una rete di persone, informazioni ed emozioni per rimanere sempre connessi con questo piccolo mondo e rappresenta la volontà di approfondire e rendere virtuoso il legame con questo fragile pezzetto di terra in mezzo al mare. Il sito web rinasce il 14 febbraio, festa dell’amore, con nuove forze, una nuova struttura e una nuova veste, attraverso la quale si potranno scoprire attività e progetti, organizzare una vacanza, leggere e commentare storie di vite isolane raccontate con il sorriso ebete dell’innamorato.


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Spot Le Terre degli Etruschi sfidano il tempo Una spot diabolico per raccontare l’amore. La forza e la potenza di un affresco per narrare le Terre degli Etruschi. È la campagna ideata e realizzata da Jack Blutharsky per le tre Regioni culla di quella straordinaria civiltà: Toscana, Umbria e Lazio. “Non volevamo certo fare una cartolina. A quelle non crede più nessuno” - dice Francesco Tapinassi, che come direttore di APT Maremma, ha coordinato il progetto. “La sfida era difficile: promuovere un territorio senza diventare come spesso accade autoreferenziali nelle immagini e nel testo”. Jack Blutharsky ha trovato la chiave: narrare la passione che viene dalla storia, accenderla di fashion”. “Abbiamo utilizzato una location straordinaria: la tomba della quadriga infernale di Sarteano, un piccolo paese vicino a Chianciano. Il demone raffigurato in quell’affresco è un vero e proprio simbolo della civiltà etrusca: magico e misterioso. Che accende la passione ed in grado di risvegliare tutti i nostri geni etruschi”.

pagna stampa è stata invece pianificata sui principali magazine e settimanali italiani. Le Regioni coinvolte nel progetto, visti i buoni risultati ottenuti, sia in termini di pubblico che di gradimento degli addetti ai lavori, stanno valutando la possibilità di una nuova pianificazione nel corso del 2011. Produzione The Family, direzione creativa e copy Andrea Ruggeri, Art director: Eugenio Debegnak.

Lo spot TV è andato on air a dicembre 2010 e gennaio 2011 sui canali della piattaforma Sky. La cam-

21


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità Advertising a +3,8% nel 2010: ultimo trimestre brillante e l’anno chiude meglio del previsto Il mercato Doveva essere la fase più delicata dell’anno per il mercato pubblicitario, ed invece l’ultimo trimestre ha mantenuto un trend decisamente positivo. Dopo l’ottimo risultato di novembre, gli investimenti in commerciale nazionale sono aumentati anche a dicembre (+3,8%). Grazie a questi dati, il 2010 si chiude con un saldo positivo del +4,7% a livello di pubblicità nazionale e del +3,8% considerando anche la pubblicità locale e le altre tipologie rilevate. A livello di mezzi sono internet (+20,1%), cinema (+12,2%), direct mail (10,3%), radio (+7,7) e tv (6,0%) quelli che hanno registrato le variazioni più alte rispetto al 2009. Anche la stampa, pur chiudendo il 2010 in negativo, ha fornito dei segnali di ripresa nell’ultimo trimestre dell’anno. Il 2010 è stato caratterizzato da una forte crescita dell’advertising delle aziende del largo consumo e della distribuzione. Altri settori trainanti sono cresciuti con ritmi più blandi (è il caso di automobili, media/ editoria e finanza/assicurazioni) o hanno chiuso addirittura in calo (telecomunicazioni). Da sottolineare nel 2010 il cambiamento nelle scelte di pianificazione da parte delle aziende di alcuni dei settori principali, fenomeno che ha determinato diverse novità in termini di incrocio settore/mezzo. I mezzi La televisione, considerando sia i canali trasmessi via etere che quelli satellitari (marchi Sky e Fox), chiude il 2010 con un saldo positivo del +6,0% rispetto al risultato del 2009. Particolarmente positivo l’andamento per la tv satellitare grazie anche ai mondiali di calcio trasmessi tra giugno e luglio.

22

La stampa nel suo complesso registra un calo del -4,3% determinato principalmente dalla contrazione dell’advertising sui periodici e sulla free press, mentre i quotidiani, considerando la commerciale nazionale chiudono in crescita rispetto all’anno precedente. Anche nel 2010 internet è il mezzo che registra il risultato più brillante chiudendo con il +20,1% ma hanno registrato variazioni positive a due cifre anche cinema (+12,2%) e direct mail (+10,3%). E’ stato un anno molto positivo anche per le emittenti radiofoniche che hanno visto aumentare l’advertising del +7,7% mentre la stampa perde complessivamente il 4,3%. Risultati leggermente positivi o stabili per affissione, cards e transit. I settori Tra i primi dieci settori in termini di spesa pubblicitaria, telecomunicazioni è l’unico in leggero calo (-1,1%). Variazioni positive per tutti gli altri con picchi a due cifre per bevande/alcolici (+10,4%), distribuzione (+13,6%), cura persona (+14,0%). Nel corso dell’anno si è assistito a modifiche importanti nel media mix di alcuni settori molto rilevanti per il mondo dell’advertising. In particolare le aziende dell’abbigliamento hanno diminuito la spesa sui periodici (-4,3%) e in affissione (-12,1%), proprio nell’anno in cui abbigliamento è diventato il primo settore per i quotidiani grazie ad un aumento del +13,2% rispetto al 2009. Nel caso delle automobili forte riduzione della spesa su quotidiani (-12,7%) e periodici (-12,0%) compensata da un aumento della spesa su internet (+16,5%) e tv (+7,6%) con un forte impatto della tv satellitare. Sempre su internet infine da segnalare la crescita dell’advertising proveniente dalle aziende dei settori media/editoria (+44,5%) che grazie a questo aumento diventa il primo settore scavalcando finanza/assicurazioni.


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Radio La Settimana Enigmistica torna alla carica con Göttsche Per la sua comunicazione la storica rivista sceglie, per la prima volta, la radio. La campagna è articolata in quattro soggetti da 30” in cui vengono ricreati dei piccoli spaccati di vita reale. Situazioni in cui tutti ci troviamo coinvolti continuamente quando facciamo operazioni ad un Bancomat, il pieno di benzina al distributore automatico, la spesa alla cassa “self-service” del supermercato, o quando impostiamo il tragitto sul navigatore dell’auto. Puntualmente, abbiamo a che fare con una voce pre-registrata che ci impartisce una serie di comandi da eseguire – e puntualmente comincia la sfida tra le richieste sempre più incalzanti ed “eccentriche” della macchina, e l’utente che non riesce a stargli dietro, e si stressa. Proprio in contrapposizione a queste sfide demenziali, stressanti e prive di senso, lo speaker suggerisce che “Se cerchi sfide più intelligenti, c’è La Settimana Enigmistica. Per staccare la spina senza staccare il cervello.”

La Settimana Enigmistica, infatti, è da sempre il passatempo ideale per chi vuol mantenere allenata la mente, verificare, migliorare e aggiornare le proprie conoscenze, rilassarsi in modo divertente e sfidare se stesso con una vasta gamma di giochi enigmistici sempre inediti e di varia difficoltà. In pratica – conclude lo speaker, “La Settimana Enigmistica accende la mente.” I quattro spot radio di 30” sono pianificati dal 16 febbraio sulle principali emittenti nazionali. Il team di lavoro è coordinato da Michele Göttsche, col supporto strategico di Luca Lombardo (account director sul cliente). Autori della campagna sono Elio Buccino e Marco Turconi (direttori creativi). La campagna è on air a partire da oggi– per un primo flight di due settimane – su Radio RAI 1, 2 e 3, Radio Deejay, RTL 102.5, RDS, Radio 24, Radio Italia.

“Non c’è niente come l’Outback” E’ iniziata ieri su Radio Monte Carlo (RMC), la campagna “Non c’è niente come l’Outback” ideata da Tourism NT, in collaborazione con Tourism Australia e il tour operator Viaggidea, che promuove l’autentico cuore d’Australia, caratterizzato da immensi spazi e panorami sorprendenti. Gli ascoltatori potranno giocare sul sito http://www. radiomontecarlo.net/australia e vincere ogni giorno un buono sconto del valore di 300€ offerto da Viag-

gidea, valido per l’acquisto di un viaggio in Australia. Inoltre, iscrivendosi alla Community di Radiomontecarlo.net, due fortunati partecipanti potranno vincere un viaggio alla scoperta delle meraviglie dell’Outback del Northern Territory. Una volta effettuato il log in, basta guardare il video di una delle terre più affascinanti del mondo e poi votare la cartolina preferita per partecipare all’estrazione di questo fantastico viaggio!

23


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Politica, italiani vorrebbero nuovi volti Disposti a concedere immunità a Berlusconi a patto di sue dimissioni Il 61% degli Italiani vorrebbe vedere nuovi leader under 45 nell’attuale panorama politico, inoltre il 51% sarebbe disposto a concedere l’immunità a Silvio Berlusconi pur che si dimetta dai suoi incarichi. Questi alcuni dati emersi da un sondaggio effettuato a febbraio 2011 dall’Osservatorio Giornalistico Mediawatch tramite mail e controllo dati su un campione di 1.025 Italiani di età compresa fra i 18 – 60 anni. Dal sondaggio emerge inoltre che il 71% degli intervistati sarebbe favorevole a elezioni anticipate e che il 58% vorrebbe le dimissioni di Silvio Berlusconi.

Sarebbe disposto a concedere l’immunità parlamentare a Silvio Berlusconi pur che si dimetta dall’incarico di Presidente del Consiglio? Sì 51%

No 49%

Pensa che ad ora una coalizione di sinistra sia in grado di governare il paese? Sì 43%

No 57%

Le piacerebbe che nascessero nuovi partiti? Sì 35%

No 65%

Di seguito tutti i dati:

Le piacerebbe ci fossero nuovi leader politici under 45?

Pensa ci possa essere un’alternativa alle elezioni anticipate?

Sì 61%

Sì 32%

No 68%

Pensa che le elezioni anticipate giovino alla situazione attuale? Sì 71%

No 29%

Lei è favorevole alle dimissioni di Silvio Berlusconi? Sì 58%

No 42%

No 39%

“Lo scenario del sondaggio delinea una prospettiva di cittadini Italiani ormai disillusi, che desiderano l’emergere di nuovi giovani leader politici – spiega CarloVittorio Giovannelli, presidente dell’Osservatorio Giornalistico Mediawatch – E’ da settembre 2010 che c’è aria di elezioni anticipate e che il governo fatica a legiferare proprio nel periodo che dovrebbe essere di ripresa economica. Visti gli umori emersi da questo sondaggio i media dovrebbero spostare la loro attenzione dal gossip alle esigenze degli Italiani, dando voce a possibili nuove e giovani soluzioni politiche.”

Crossmedialità e viralità come strumenti di aggregazione organizzata “Senza voler entrare nel merito delle sue ragioni, possiamo certamente affermare che la manifestazione femminile di domenica scorsa costituisce la prima grande rivoluzione dei social network all’italiana. E il fenomeno, dal punto di vista della crossmedialità e dell’utilizzo dei social network, è alla base del successo di molte manifestazioni di popolo del 2011, in primis quelle nel mondo arabo”. È quanto dichiara Alberto Contri, comunicatore di lungo corso, presidente della Fondazione Pubblicità Progresso. “La manifestazione di domenica scorsa è stata organizzata grazie al passaparola tramite internet e rete cellulare, con un massiccio utilizzo dei social network. Le moltissi-

24

me donne scese in piazza, e in così tanti centri grandi e piccoli, non sono state convocate da organizzazioni di partito, ma hanno dialogato fuori dall’universo televisivo o da quello politico. E’ la dimostrazione che si sta passando dall’era della comunicazione “da uno a tutti” alla comunicazione “da tutti a tutti”. Grazie all’evoluzione dei media che sta avvenendo in conseguenza della rivoluzionaria esplosione di internet, l’epoca dell’iperconnettività sta spalancando nuovi orizzonti sociali, mette in crisi il rapporto tra potere e mass media, crea nuovi luoghi di partecipazione e interazione in cui la “conversatio” della società civile si può sviluppare.


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

TOP DEL GIORNO* - Lunedì 14/02/2011 Target: Individui Il film commedia in prima visione su RAI 1, Ex, vince la serata intrattenendo ben 5,5 mln di spettatori per il 20.2% di share. Secondo posto per CAN 5, che propone il reality Grande Fratello, condotto da Alessia Marcuzzi (4,1 mln di audience e 23.3% di share), con ascolti leggermente in calo rispetto alla scorsa settimana. Inizio non promettente per l’altro reality L’Isola dei famosi 8 (RAI 2), che perde ben il 30% degli spettatori rispetto alla prima puntata della scorsa edizione (andata in onda il 24 febbraio 2010), e si ferma a quota 3,1 mln di spettatori per il 12.4% di share. Sulle tv digitali il canale più visto è SKY CINEMA 1, con il film drammatico Codice Genesi (416 mila spettatori e 1.5% di share).

7

8

9

10

11 RA1

12

13

14

15

RA2

RA3

16

17

18

CA5

19

20

IT1

21 RE4

22

23

24

25

LA7

Andamento dell’ascolto per 1/4 ora medio dalle 07:00 alle 02:00

Tot. Giorno (02-02)

Aud. Media

Share

Tot. PT (21-23)

Aud. Media

Share

Tv Digitali Multipiattaforma: canali che trasmettono in simulcasting DTT e SAT Tv DTT Monopiattaforma: canali che trasmettono solo su piattaforma DTT Tv Sat Monopiattaforma: Canali che trasmettono solo sul satellite

25


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

26

Ranking Prg PT 1°

Top 4 programmi

Ranking Prg PT 3°

Top 4 programmi

Ranking Prg PT 6°

Top 4 programmi

Ora Inizio

Durata

Ora Inizio

Ora Inizio

Durata

Durata

Aud. Media

Share

Aud. Media Share

Aud. Media

Share


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Ranking Prg PT 2°

Top 4 programmi

Ora Inizio

Durata

Aud. Media

Share

Ranking Prg PT 4°

Top 4 programmi

Ora Inizio

Durata

Aud. Media

Share

Ranking Prg PT 5°

Top 4 programmi

Ora Inizio

Durata

Aud. Media

Share

27


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Ranking Prg PT 7°

TV DIGITALI - Top 5

Top 4 programmi

fascia 21,00-23,00

Ora Inizio

Durata

Aud. Media

Aud. Media

Share

Share

Starcom Italia Srl Via G.B. Pirelli, 18 – 20124 Milano Tel. +39 02 66798.1 http://www.starcomitalia.com/ Starcom Italia Srl Via P.C. Decembrio, 28 – 20137 Milano Tel. +39 02 66798.1 http://www.smvgroup.com/ * Nella classifica non sono inclusi i programmi di durata inferiore ai 5 minuti e i telegiornali Fonte : Auditel/Agb

28


Anno 7 - numero 26 - mercoledì 16 febbraio 2011

Pubblicità Tita per l’acqua pubblica con un’idea “Creative Commons” L’idea creativa è stata declinata in un logo: una cannuccia annodata simboleggia l’intento di impedire l’appropriazione dell’acqua da parte dei privati.

Tita cura la campagna di comunicazione dei referendum contro la privatizzazione dell’acqua promossi dal “Comitato Referendario per l’Acqua Bene Comune”. L’esigenza principale è dunque fornire a un vasto movimento, diffuso su tutto il territorio nazionale, uno strumento di comunicazione flessibile per le molteplici necessità ma al tempo stesso coeso e riconoscibile. L’agenzia ha dunque utilizzato l’occasione per un vero e proprio esperimento “Creative Commons”: la creatività è stata prodotta e messa a disposizione di tutti i militanti, che possono scaricare i materiali e farli propri. “Oltre all’alta professionalità di Tita, abbiamo molto apprezzato la sua capacità di ascolto. L’agenzia non ha usato l’occasione della campagna sociale per fare vetrina – dice Claudio Jampaglia, autore del libro Salvare l’Acqua ed esponente del Comitato – ma si è messa al servizio del progetto. Ne è nata una campagna ricca di spunti, declinazioni e versatile sia per la qualità dei materiali che per la molteplicità dei supporti. Il tutto, a vantaggio delle nostre possibilità di comunicare e di raggiungere uno scopo concreto: sostenere e far vincere un referendum”. L’idea creativa parte dalla considerazione che l’acqua è un diritto, e quindi la privatizzazione vuole appropriarsi di qualcosa che appartiene a tutti in modo naturale. Da qui il claim della campagna, “Non farti portare via l’acqua”, che è un esplicito invito a passare all’azione.

Dal concept nascono molte declinazioni: annunci stampa (la cannuccia si insinua in vasi di fiori e nella boccia di un pesce), affissioni, web, un format video per i testimonial (ognuno dice a modo suo di non farsi portare via l’acqua, tra i primi ad aderire Elio e Pietro Sermonti), delle promocard locali (la cannuccia stavolta impensierisce le fontane più note) e poi ancora gadget, striscioni, volantini… La creatività è di Lorenzo Fischetti, art director, e di Andrea Masciullo, copywriter. Il fotografo è Davide Bodini.

Per inviare i comunicati stampa: redazione@spotandweb.it Servizio arretrati: www.spotandweb.it Editore: Mario Modica Editore e-mail: modica@spotandweb.it Redazione: Via Cascina Spelta 24/D Pavia Tel: 320-0403222 Direttore Responsabile: Claudio Micalizio Editorialisti: Claudio Astorri, Matteo Bianconi, Francesco Pira, Andrea Polo, Maurizio Rompani, Federico Unnia, Francesco Cataldo Verrina Art Director: Simone Martinotti e-mail: simone.martinotti@spotandweb.it Pubblicità: E-mail: pubblicità@spotandweb.it Registrazione presso il Tribunale di Pavia n. 234/79 del 13.02.1979 diffusione via Web

29

Spot and Web n 26 del 16 febbraio 2011  

quotidiano di comunicazione

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you