Page 1

Anno 55 - Numero 10

Sabato 14 gennaio 2012

DIRETTORE FABIO NOARO

C O M M E R C I A L E

C O M M E R C I A L E

C U C I N E

C U C I N E

AZIENDA SPECIALIZZATA IN FORNITURE CAPANNONI CHIAVI IN MANO PREFABBRICATI IN C.A. SERRAMENTI IN ALLUMINIO PORTONI A LIBRO

AZIENDA SPECIALIZZATA IN FORNITURE CAPANNONI CHIAVI IN MANO PREFABBRICATI IN C.A. SERRAMENTI IN ALLUMINIO PORTONI A LIBRO

Strada Ca’ Balbi, 230 - 36100 Vicenza tel. 0444 912331 - fax 0444 912373

S E T T I M A N A L E

S P O R T I V O

Strada Ca’ Balbi, 230 - 36100 Vicenza tel. 0444 912331 - fax 0444 912373

CURIOSITÀ | MUSICA | SPETTACOLO | ATTUALITÀ POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - DL 353/2003 (CONV. IN L.27/02/04 N.46) ART. 1, COMMA 1, DCB VICENZA - REGISTRAZIONE TRIBUNALE DI VICENZA N.98 DEL 28/10/1957 - DISTRIBUZIONE GRATUITA CON ABBONAMENTO SOSTENITORE

Cagni è nato a Brescia. In serie A ha giocato in tutto 8 partite con la maglia bresciana, ricoprendo il ruolo di terzino. Ha iniziato come allenatore dirigendo le giovanili. Sabato al Menti dovrà mettere i ricordi da una parte e guardare solo ed esclusivamente al suo Vicenza

BUON ANNO COMUNQUE Buon anno. Si fa per per dire. Il 2011 è stato un anno horribilis, ma il 2012 potrà essere peggiore? Il 2012 si annuncia non orribile, ma terribile. E non solo in Italia. Il decreto varato da Monti a Natale forse ha salvato l’Italia - come vanta il presidente del consiglio - ma non gli italiani. Forse ha salvato i possessori del debito pubblico, ma non i milioni di cittadini onesti che vivono del proprio lavoro o della propria pensione. Sulla torta dei sacrifici sono state aggiunte due nuove ciliegine: un nuovo aumento delle bollette di luce, gas e riscaldamento dal primo gennaio e quello del 3,5% delle tariffe autostradali. Aumenti insostenibili che determineranno pesantissime ricadute sullo stile di vita delle famiglie e sull’intera economia, che dovrà continuare a fare i conti con una profonda e prolungata crisi dei consumi. Insomma, saremo tutti (o quasi) più poveri e il reddito pro-capite sarà inferiore di molto a quello dell’inizio del 2000. Trovare i responsabili di questa caduta non è difficile. Ma guardare al passato serve poco, soprattutto quando abbiamo un futuro decisamente nero di fronte a noi. I giovani non troveranno lavoro e la crescita della disoccupazione produrrà a catena minore domanda, minori consumi, minore crescita e il rischio delle famiglie finisca in povertà. Un futuro nerissimo che sarà risparmiato solo al sistema finanziario e ai possessori di Btp. Un tempo si diceva: «Chi può, batta un colpo». Il dramma - leggete la prima pagina dell’ “Unità” di giovedì 5 gennaio - è che ormai c’è un appiattimento totale su Monti, anche di chi di questa crisi non ha colpe, ma ha sposato - fino a che «morte non divida» - l’ideologia liberista. Tutto questo mentre Monti sembra vittima consapevole (e felice di esserlo) delle interferenze tedesche, come scrive il Wall Street Journal. In ogni caso, buon anno a tutti. Il direttore responsabile

Il Vicenza va alla caccia dei 3 punti contro le rondinelle

Non che uno 0-0 con la Reggina sia stato un risultato da disprezzare, ma il Vicenza di Gigi Cagni, al tirar delle somme, probabilmente avrebbe potuto e voluto molto di più. Un punto per la Befana, ma senza spettacolo. L’effetto panettone e spumante si è fatto sentire sulle due squadre, che nel primo tempo si sono affrontate in maniera speculare, annullandosi di fatto a vicenda, tant’è che l’unico pericolo degno di tale nome è stata una conclusione da fuori dell’ex Castiglia finita di poco a lato alla destra di Frison. Per il resto è stato un Vicenza da vorrei ma non ce la faccio, con un Bariti, intraprendente ma non sempre preciso, che ha creato quella che rimarrà l’occasione più importante per i biancorossi in tutto il primo tempo. Poi, mano a mano che la partita si è avviata verso il novantesimo anche gli ospiti sono venuti a più miti consigli ed il risultato a reti bianche è stata l’obbligata conclusione di una partita che ha messo i brividi solo per il vento freddo che ha sferzato sugli infreddoliti spettatori.

Cagni con un po’ di malincuore, contro il Brescia dovrà cercare solo un risultato per continuare sulla striscia positiva, ridurre il distacco dai play-off e prendere il largo dai play-out.

Calori ha portato entusiasmo e… calore sulla panca delle rondinelle. Da due giornate ha collezionato una vittoria larga a Livorno e sette giorni fa al debutto casalingo contro il Crotone (3-0). «Non ci accontentiamo – precisa Cagni – la squadra mi è piaciuta, anche se avremmo dovuto essere più cattivi sottoporta. Contro il Brescia più cinici e spietati.». Il Vicenza chiude il girone d’andata a 26 punti, in perfetta media salvezza. Considerato come la stagione era cominciata, non ci si può lamentare. Ed ora sotto col Brescia, che all’andata rifilò due ceffoni dando pure la sensazione di essere una vera leader del campionato ma che invece, da sole due giornate e con mister Calori in panca, ha ricominciato a pigiare sull’allenatore, conquistando due vittorie di fila. Le rondinelle, se prima volavano basso, ora hanno ripreso stabile il cammino anche se oggi, per la loro strada, troveranno un gatto biancorosso con tanta voglia di graffiare. Cagni dovrà mettere da parte il cuore visto che lo lega ai colori bresciani dalla nascita e poi per averci giocato ed allenato. Ma essendo tecnico veterano della serie B e del Vicenza, dovrà difendere con orgoglio i colori berici allungando così la serie positiva a 9 giornate consecutive. F.N.

visita il portale di Sport Vicenza sport attualità cultura

Turno di chiusura mercoledi LONGA DI SCHIAVON (VI) - Piazza Libertà, 15 - tel 0444 665933 sulla statale Vicenza - Marostica

www.sportvicenza.com


Sabato 14 gennaio 2012

2

Calcio Vicenza. Inizia il girone di ritorno: sabato al Menti col Brescia, poi a Sassuolo, in casa con l’Ascoli, quindi a Torino

Bisogna continuare a tenere alto il ritmo e sbagliare il meno possibile segue dalla prima CON LA REGGINA BUON PUNTO. COL BRESCIA TRE PUNTI! Ancora in casa, ma questa volta per affrontare il rinato Brescia, molto legato a Cagni nei ricordi, per esserci nato, ed averci giocato ed allenato. Sperava di liquidare la Reggina sette giorni fa tra le mura per poter affrontare il Brescia con altri stimoli, invece dovrà rassegnarsi, anche con un po’ di malincuore, a superare le rondinelle per allontanarsi dalla zona pericolosa ed insidiare quella alta. Non solo, allungare la serie si, giunta all’ottavo risultato utile consecutivo, ma reduce da due pareggi consecutivi conseguiti con il Bari al S. Nicola, (2-2) dopo essere stati sotto di due reti ed aver sfiorato il colpaccio nel finale e, sette giorni fa al Menti contro la Reggina (0-0) che con ogni probabilità si giocherà i play/off. Due punticini che, senza ombra di dubbio, fanno muovere la classifica, portare entusiasmo e tenere sotto controllo la zona pericolosa che dista a 5 lunghezze occupata dal Livorno che ha pareggiato a Grosseto contro l’ex Viviani. Ovvio che vincere fa gola a tutti. I ragazzi si augurano di poter festeggiare la vittoria contro il Brescia e di portare a nove i risultati utili di fila. LAVAGGIO MOTO

Soligo sta attraversando un buon momento. Speriamo continui su questa strada per il bene suo e della squadra.

Misuraca sta facendo progressi ed è un giocatore che merita il posto da titolare. Col Brescia giocherà come sempre dietro le punte.

PAVIMENTAZIONI INDUSTRIALI

L’importante avere testa e gambe, mentalità vincente, carattere e condizione atletica che per il momento contraddistinguono il Vicenza a giocarsela con qualsiasi avversario. Poi è risaputo che in questo ambiente esiste uno “zoccolo duro”, ribadito pure dallo stesso ex Gregucci in tribuna ad assistere alla gara perchè chiamato il giorno dopo a subentrare in panca al posto del silurato Breda, importante, a livello di spogliatoio e di società e che ha già dimostrato in passato di sapersi ricompattare e dare il massimo proprio nei momenti di difficoltà. Anche con Cagni s’è ritrovata la determinazione necessaria per rimettere in piedi una situazione che pareva compromessa: speriamo ci siano tutti i presupposti per continuare a fare bene. (continua)

LAVAGGIO AUTO

DISTRIBUTORE

GPL

AUTOLAVAGGIO ROBOTIZZATO CON NERO GOMME AUTOMATICO L’UNICO CON LAVAGGIO SCOCCA GRATUITO APERTO TUTTO IL GIORNO DAL LUNEDI AL SABATO E DOMENICA MATTINA S.S 11 PER VERONA, LOC. PONTE ALTO VICENZA VIA PONTE STORTO, 11 OLMO DI CREAZZO (VI) TEL 0444 522731

CALCESTRUZZI PRECONFEZIONATI

vibeton

VIBETON SpA Via Gorizia, 5 - 36100 Vicenza tel 0444 546066 - fax 0444 320319 CANTIERI 36100 Vicenza - Via Marosticana, 450 - tel 0444 597677 - 36100 Vicenza - Via Riviera Berica, 636 tel 0444 530098 36050 Pozzoleone (VI) - Via Casonetto, 5 tel 0444 668181 - 35014 Fontaniva (PD) - Via A.Velo tel 049 5940978


Sabato 14 gennaio 2012

3

Calcio Vicenza. Calendario non favorevole per il girone di ritorno e movimenti societari per nulla stimolanti

Servono 25 milioni di euro per i prossimi 5 anni! segue dalla seconda

LA SOCIETÀ CAMBIA PADRONE MA LA SOSTANZA PRESUMIBILMENTE SEMPRE LA STESSA! Le manovre societarie sono tutto un dire… con la solita minestra questa volta arricchita con un po’ di grana ma di quello grattugiato. Non entra un “paperon de paperoni”, bensì degli industriali che di sicuro non possono permettersi di spendere tanti soldini ma che dovranno assicurare e sostenere per i prossimi 5 anni, una quota di 25 milioni di euro, 5 milioni a stagione. Che sia un Dentista, un Chirurgo, un Ingegnere o un Commercialista,

La posizione del Vicenza Dopo 21 gare del girone di andata And P 2-0 0-1 1-1 0-1 4-2 1-1 2-2 0-2 1-1 2-1 2-1 2-1 1-0 3-1 0-1 2-2 1-1 0-3 1-0 2-2 0-0

0 0 1 0 0 1 1 0 1 3 0 3 0 3 3 1 1 3 3 1 1

Totale 26

Incontro BRESCIA - VICENZA VICENZA - SASSUOLO ASCOLI - VICENZA VICENZA - TORINO CITTADELLA - VICENZA VICENZA - LIVORNO CROTONE - VICENZA VICENZA - VARESE GROSSETO - VICENZA VICENZA - VERONA PADOVA - VICENZA VICENZA - ALBINOLEFFE JUVE STABIA - VICENZA VICENZA - GUBBIO SAMPDORIA - VICENZA NOCERINA - VICENZA VICENZA - PESCARA MODENA - VICENZA VICENZA - EMPOLI BARI - VICENZA VICENZA - REGGINA

Rit P

purchè faccia del bene per questo patrimonio biancorosso e non usi strategie, vedi certi precedenti, solo per apparire, anche perché di strada ne farebbe ben poca. Da buon intenditore, poche parole.

IL BRESCIA AVVERSARIO OSTICO E SCORBUTICO Rappresenta un avversario di quelli tosti, oltrettutto avendo ritrovato la sua forma migliore da sole due giornate perché prima completamente fuori fase. Per il Vicenza si presenta l’ennesimo banco di prova con l’obiettivo di riscattare la gara opaca d’esordio (2-0), anche se quello era un Vicenza targato Baldini privo di energie e con tanti interrogativi. Il calendario ci mette davanti una diretta concorrente, decidete voi poi per cosa…. quindi trasferta temibile proibitiva a Sassuolo, poi in casa col fanalino di coda Ascoli che potrebbe aver già alzato bandiera bianca, quindi in trasferta ancora contro una pretendente, in casa del Torino per poi ricevere i cugini del Cittadella.

LE SQUADRE CHE HANNO RACCOLTO PIÙ PUNTI NELLE ULTIME 13 GIORNATE

Il Vicenza con Gigi Cagni dopo 13 gare ha collezionato 23 punti e da 8 giornate non perde dalla gara interna col Gubbio vinta 3-1. VERONA 29 VICENZA 23 SASSUOLO 23 PESCARA 20 VARESE 19 JUVE STABIA 19 TORINO 19 CROTONE 18 REGGINA 17 CITTADELLA 15 EMPOLI 15 ASCOLI 16 PADOVA 15 GROSSETO 15 MODENA 14 SAMPDORIA 12 GUBBIO 12 ALBINOLEFFE 12 BARI 11 NOCERINA 8 BRESCIA 9 LIVORNO 6

Non è certo un inizio promettente, come girone di ritorno, ma conta sapere che la squadra è viva.

C’È CHI DUBITAVA SULL’ OPERATO DI CAGNI… SUBITO ACCONTENTATO!

di Milano Angelo

Questo perchè veniva da un paio d’anni di inattività, ma si è dovuto ricredere. Quando un tecnico è preparato, sa lavorare bene, questo è un patrimonio che rimane, e semmai si arricchisce. Cagni da sempre dà una forte impronta caratteriale alle sue squadre, e anche questo Vicenza si dimostra compatto e determinato com’è lui. Un momento delicato sarà comunque rappresentato dal prossimo mese: si dovrà gestire al meglio questa fase, che rappresenta un po’ un campo minato per ogni squadra. F.N.

LOCALE CLIMATIZZATO

SPECIALITA’ PESCE SALE RISERVATE PER FESTE GIARDINO ESTIVO SCONTO PER COMITIVE E SPORTIVI RISTORANTE E PIZZERIA Via San Martino, 45 - Vicenza tel 0444 924480 SERVIZIO A DOMICILIO Via Medici, 66 - Vicenza tel 0444 920601

COLORIFICIO ALTE di Zucchi Italo

COLORI AD OLIO, TEMPERA ED ACQUARELLO PRODOTTI PER BELLE ARTI SMALTI ED IMPREGNANTI AD ACQUA LINEA DECORATIVA “METALLIC” ED “EFFECT” TINTE SPRAY SU CAMPIONE

Viale P.Ceccato, 6 - ALTE CECCATO (VI) - Tel. 0444 698189 - colorificioalte@libero.it


Sabato 14 gennaio 2012

4

Calcio serie B. Primo e secondo posto sembrerebbero giocarselo Torino, Verona, Pescara, Sassuolo e Padova

Per i play-out a ruota libera Quel sesto posto piace a molti La solitudine è un emozione che affligge e distrugge, ma non sempre. Soprattutto non ditelo al Torino, che questa solitudine se l’era conquistata in questi mesi con ingenti sforzi e ora, d’emblèe, si ritrova con quattro fastidiose zanzare alle calcagna. Lo 0-0 casalingo dei granata contro l’Albinoleffe non è né un dolciume gustoso, né carbone ma piuttosto una pralina dal bell’aspetto, ma dal retrogusto tremendamente amaro. I pali centrati da Antenucci e Bianchi fanno gridare alla sfortuna, ma gli attaccanti del Toro- Rolando in primis – centrano tutto tranne che la porta, anche da zero metri. Risultato ancor più doloroso, poiché alle spalle vincono tutte e quattro le dirette concorrenti per la promozione, in maniera più o meno rocambolesca. L’inarrestabile Verona di Mandorlini rischia grosso contro il Modena e passa in svantaggio con un calcio di rigore trasformato da Greco. Lepiller e il solito Juanito Gomez ribaltano il risultato nei minuti finali e mettono in moto la locomotiva Hellas. Leitmotiv similare per il Sassuolo, secondo insetto fastidioso che ronza nell’orecchio di Ventura. I neroverdi sono i maggiori beneficiari della sosta, ricaricano le pile dopo un dicembre un po’ sottotono e mettono a segno un paio di colpi altisonanti in entrata. Un gradino più in basso Zdenek Zeman prosegue il suo testa a testa con qualche allenatore olandese per il titolo di tecnico più offensivo del mondo. Quel che è certo è che a guardare il suo Pescara non ci si annoia mai. Ancora sugli scudi Ciro Immobile, che con una doppietta raggiunge Ciccio Tavano in testa alla classifica marcatori. L’ultima zanzara si chiama Padova: mister Dal Canto rispolvera il 3-4-3 e soffre non poco per battere a domicilio il combattivo Ascoli di Massimo Silva. Vicenza e Reggina si annullano sullo zero a zero, in una partita avara di emozioni, mentre lo spumeggiante Varese di Maran espugna la Sampdoria al Marassi grazie ad una rete di Damonte nel recupero. I blucerchiati sono paralizzati dalla paura tra contestazioni dei tifosi. Vittoria importante del Cittadella, che batte l’Empoli e spinge i toscani nelle zone basse. Nuovi segnali positivi da parte del Brescia, che strapazza il Crotone con tre reti (El Kaddouri, Vass, Feczesin), la cura Calori funziona e la crisi è solo un lontano ricordo. In coda pareggio pirotecnico nella gara amarcord tra Gubbio e Bari. Nel derby in Toscana il Livorno bagna l’esor-

dio del tecnico Madonna con un punto prezioso in casa del Grosseto. Termina 1-1 con Belinghieri che risponde al vantaggio di Caridi. 27 reti in totale, tanti emozioni e una certezza: in cadetteria nulla è scontato, al paradiso così come all’inferno.

A

RISULTATI 21^ GIORNATA

0-0 0-1 3-0 0-0 0-2 2-2 2-1 2-4 2-1 2-1 1-1

TORINO - ALBINOLEFFE SAMPDORIA - VARESE BRESCIA - CROTONE VICENZA - REGGINA ASCOLI - PADOVA GUBBIO - BARI CITTADELLA - EMPOLI NOCERINA - PESCARA SASSUOLO - JUVE STABIA VERONA - MODENA GROSSETO - LIVORNO CLASSIFICA

42 41 40 39 38 31 31 29 28 28 26

TORINO VERONA SASSUOLO PESCARA PADOVA REGGINA VARESE GROSSETO JUVE STABIA ** CITTADELLA SAMPDORIA

VICENZA BARI*** BRESCIA CROTONE **** EMPOLI ALBINOLEFFE LIVORNO MODENA GUBBIO NOCERINA ASCOLI *

26 26 25 24 22 22 21 20 19 16 15

* - 7 punti | ** - 4 punti | ***- 2 punti | **** -1 punto

Mister Maran continua a stupire e dopo aver sbancato il campo della Sampdoria, occupa il sesto gradino in coabitazione con la Reggina che vale i play-off.

Taccuino

Le partite della 1^ giornata di ritorno

La serie B gioca sabato 14 gennaio, ore 15:00 Anticipo venerdì 13 gennaio, ore 20:45 Nocerina-Sassuolo Posticipo lunedì 16 gennaio, ore 20:45 Pescara-Verona

Le partite della 2^ giornata di ritorno Grosseto-Albinoleffe; Ascoli-Gubbio; Verona-Juve Stabia; Sampdoria-Livorno; Bari-Modena; Brescia-Nocerina; Reggina-Padova; Empoli-Pescara; Cittadella-Torino; Crotone-Varese; Sassuolo-Vicenza

THIENE presso C.C. Europa ALTAVILLA VICENTINA Mega Shop TORRI DI QUARTESOLO presso C.C. Le Piramidi

A

1^ GIORNATA DI RITORNO

2-1 0-0 0-2 1-2 2-1 1-2 0-2 1-4 2-2 1-3 2-1

TORINO - ASCOLI VARESE - BARI VICENZA - BRESCIA ALBINOLEFFE - CITTADELLA LIVORNO - CROTONE JUVE STABIA - EMPOLI GUBBIO - GROSSETO MODENA - REGGINA PADOVA - SAMPDORIA NOCERINA - SASSUOLO PESCARA - VERONA

Classifica marcatori serie B 13 Immobile, Tavano; 12 Sforzini; 11 Abbruscato, Sansone, Sansovini; 10 Sau; 9 Cocco; 8, Castaldo, Jonathas; 7 Insigne, Maah, Missiroli, Papa N’Diaye; 6 Cacia, Caridi, Cutolo, Greco, Pozzi; Ceravolo, Dionisi, Ragusa, Boakye; 5 Campagnacci, De Luca, Bertani, Ciofani, Cellini, Caetano, Feczesin, Sgrigna, Halferedsson, Bianchi; 4 Buscè, Graffiedi, Cascione, Pchlmann, Martinetti, Farias, Paulinho, Alfageme, Masucci, Mbakogu, Schiavon, Marchi, Gomez, Di Maio, Catania.


Sabato 14 gennaio 2012

5

Juve e Milan sembrano stanche ma sono in testa alla classifica con la sola Udinese a ridosso Calcio Triestina, serie A. l’avversario di turno.

Luci a San Siro: c’è il derby! Ranieri potrebbe pure vincerlo A

RISULTATI 17^ GIORNATA

0-2 2-0 3-0 5-0 0-1 0-3 1-3 2-0 4-0 4-1

ATALANTA - MILAN BOLOGNA - CATANIA CAGLIARI - GENOA INTER - PARMA LECCE - JUVENTUS NOVARA - FIORENTINA PALERMO - NAPOLI ROMA - CHIEVO SIENA - LAZIO UDINESE - CESENA

La prima giornata del nuovo anno regala gli stessi verdetti con i quali si era chiuso il 2011. Juventus e Milan perfettamente a braccetto, una coppia da vertice e da successi in trasferta, entrambi sofferti, con Lecce e Atalanta. Fa quasi sensazione che l’Udinese tenga il passo delle due di testa, distanziato soltanto da due punti con tanti galloni in meno. Crolla la Lazio a Siena, tornano in quota Inter e Roma e domenica a San Siro sara’ derby.

CLASSIFICA 37 37 35 30 29 27 27 22 21 21

JUVENTUS MILAN UDINESE LAZIO INTER NAPOLI ROMA CATANIA FIORENTINA CAGLIARI

PALERMO GENOA ATALANTA* CHIEVO PARMA SIENA BOLOGNA NOVARA CESENA LECCE

* - 6 punti

21 21 20 20 19 18 18 12 12 9

18^ GIORNATA CATANIA - ROMA CESENA - NOVARA CHIEVO - PALERMO FIORENTINA - LECCE GENOA - UDINESE JUVENTUS - CAGLIARI LAZIO - ATALANTA MILAN - INTER NAPOLI - BOLOGNA PARMA - SIENA

DUE DI DUE A guardarle da lontano, l’unica differenza che trovi tra Juve e Milan è Zlatan Ibrahimovic. RIECCO INTER E ROMA Subito dietro c’è l’Udinese. Chi si aspettava un calo degli uomini di Guidolin rimandi i suoi cattivi propositi per il nuovo anno. Si conferma la più bella realtà di questo girone d’andata. Che recupera in corsa Inter e Roma. I nerazzurri fanno due volte cinque: ne rifilano tanti al Parma, ritrovando Milito, autore di una doppietta, e centrano la quinta vittoria consecutiva; viatico d’eccezione per un super derby col Milan ormai alle porte. La Roma cresce sempre di più: nonostante la cessione di Borriello, nonostante

Taccuino

Le partite della 18^ giornata di andata

La serie A gioca domenica 15 gennaio, ore 15:00 Anticipi sabato 14 gennaio, ore 20:45 Catania-Roma domenica 15 gennaio, ore 12:30 Lazio-Atalanta Posticipi domenica 15 gennaio, ore 20:45 Milan-Inter lunedì 16 gennaio, ore 20:45 Napoli-Bologna

Classifica marcatori serie A

Le partite della 19^ giornata di andata

12 Denis, Ibrahimovic, Di Natale; 10 Cavani; 9 Jovetic; 8 Klose; 7 Calaiò, Giovinco, Osvaldo, Matri; 6 Palacio, Marchisio, Nocerino, Rigoni, Milito, Hamsik; 5 Miccoli, Pepe, Di Vaio, Destro.

Atalanta-Juventus; Bologna-Parma; Cagliari-Fiorentina; Inter-Lazio; Lecce-Chievo; Novara-Milan; Palermo-Genoa; Roma-Cesena; Siena-Napoli; Udinese-Catania

il ko di Osvaldo. Il 2-0 sul Chievo è di rigore, e la notizia è il ritorno al gol, due, di Francesco Totti. Nel weekend di fine feste la brutta figura la fa la Lazio, “impandorita” e calpestata da un Siena non trascendentale. Il 4-0 del Franchi è un ko pesante per le ambizioni dei biancocelesti. STACCATE NOVARA, CESENA E LECCE Di questo passo la zona retrocessione sembra segnarsi prima del tempo. Il Novara ringalluzzito da Caracciolo e Jensen crolla ai piedi di una Fiorentina orfana di Gilardino, dove la differenza la fa Jovetic. A proposito di Gila, il Genoa, sua nuova squadra, fa quasi tenerezza. A Cagliari è un crollo inatteso con Marino e il bomber che inaugurano nel peggiore dei modi la loro avventura col Grifone. La vittoria del Bologna sul Catania per 2-0 sposta l’attenzione di una 17esima giornata vivace sul match tra Palermo e Napoli che ha visto trionfare i partenopei, non passavano alla Favorita da oltre 40 anni, illuminando in lungo e in largo. Napoli che però deve iniziare ad essere più continuo e tenere il passo delle grandi.

IMPERMEABILIZZAZIONI ISOLAMENTI TERMICI

VICENZA TEL 0444 928766 - FAX 0444 928749


Sabato 14 gennaio 2012

6

Il Brescia sta un buonsconfitti momento dalle recenti Calori inposto panca al Nereo Roccodue dalgare Toroe econ all’ultimo L’avversario di turno. Calcio Triestina, l’avversario diattraversando turno. Giuliani

Il Brescia alla guida di Calori è pungente, coperto e solido DOPO OLTRE 100 GIORNI VITTORIA AL “RIGAMONTI”

Prima di campionato al Rigamonti per il Brescia di Calori: 3-0 al Crotone. Un successo rotondo e fondamentale, da 100% verrebbe da dire: Calori fa due su due (vittorie), il Rigamonti che non vedeva vincere il Brescia dal 24 settembre (100 giorni e più) torna a sorridere, così come la classifica che migliora ancora un po’. Squadra coperta, pungente, solida in difesa con Arcari sempre vigile: la ricetta sembra facile, in campo un po’ meno, ma intanto arrivano i tre punti e questo è quanto conta di più. Alessandro Calori resta con i piedi per terra nonostante la seconda vittoria consecutiva, la prima in casa dopo oltre tre mesi e mezzo e 5 gol fatti e 0 subìti in due partite dal suo arrivo sulla panchina delle rondinelle: “Certo – dice Calori – sono numeri che hanno un valore. Ma non dobbiamo esaltarci troppo, almeno non noi. Io penso già al Vicenza che da otto giornate non perde e sarà una trasferta difficilissima. Di certo il 3-0

al Crotone è un risultato che fa morale, e forse anche un po’ bugiardo, perché abbiamo creato 7 nitide occasioni per segnare, riuscendo in tre di queste a buttarla dentro. È di certo un risultato che fa morale e che ci fa ben sperare per il futuro. Ma restiamo coi piedi per terra.” Cosa teme del Vicenza? “L’ambiente che ha fame di calcio e la squadra sicuramente rinata con Cagni strutturatasi molto bene. Quando ero a Padova mi hanno spiegato un po’ tutto sul Vicenza e la rivalità e proprio per questo affronteremo un avversario dal grande blasone, temibile e supportato da una magnifica tifoseria che ci renderà la vita difficile.”

Brescia: Ultras in piazza anti-Corioni

Manifestazione di protesta contro la presidenza al Brescia Calcio della famiglia Corioni. “Non vuole essere una crociata contro il sig. Gino Corioni - hanno affermato gli ultras nella conferenza di presentazione di qualche giorno fa - ma un segnale forte che vogliamo una nuova società, seria e trasparente, dove nessuno dei figli Corioni deve essere più presente. Brescia e il Brescia meritano di più”.

Il Brescia esulta dopo il gol del giovane promettente El Kaddouri, giocatore che piace tanto al Milan e al Napoli.

PROBABILI FORMAZIONI | VICENZA - BRESCIA | sabato 14 gennaio 2012 - ore 15:00

VICENZA (4-3-1-2) Allenatore Luigi Cagni A disposizione in panchina: Acerbis, Minieri, Maiorino, Paro, Pisano, Bastrini, Mustacchio

Martinelli

Bariti

Mister Calori vorrebbe assaggiare il terzo successo di fila, “non c’è due senza tre” ma sa bene che la trasferta a Vicenza nasconde molte sorprese. IL CAMMINO DEL BRESCIA BRESCIA-VICENZA NOCERINA-BRESCIA BRESCIA-EMPOLI JUVES.-BRESCIA TORINO-BRESCIA BRESCIA-CITTADELLA MODENA-BRESCIA BRESCIA-GUBBIO PADOVA-BRESCIA BRESCIA-PESCARA GROSSETO-BRESCIA VERONA-BRESCIA BRESCIA-SAMPDORIA BRESCIA-ASCOLI SASSUOLO-BRESCIA BRESCIA-ALBINOLEFFE VARESE-BRESCIA BRESCIA-BARI LIVORNO-BRESCIA BRESCIA-CROTONE

2-0 1-1 2-1 0-1 0-0 2-0 1-1 2-2 2-1 0-3 2-0 1-0 0-0 0-1 1-1 1-3 2-2 1-3 0-2 3-0

Zambelli

De Maio

Paolucci

Rigoni

Soligo

Misuraca

Budel

El Kaddouri

Martinez

Arcari Daprelà

Abbruscato

Feczesin

Vass Caldirola Mandorlini

Frison Augustyn

Tonucci

Botta

Allenatore Alessandro Calori A disposizione in panchina: Leali, Scaglia, Maccan, Cordova, Martinarini, Paghera, Dallamano

BRESCIA (4-4-2)

Il comm. Corioni potrebbe vendere il suo Brescia solo davanti ad una super offerta. In settimana ci sono state delle contestazioni dei tifosi in piazza, nessuna crociata contro Gino Corioni ma solo un segnale forte per avere una società seria e trasparente dove nessuno dei figli Corioni deve essere più presente.


Sabato 14 gennaio 2012

7

Mostre. Si svolge a Padova la sesta edizione della rassegna internazionale di illustrazione sugli elementi che danno la vita

I colori del sacro.Aria Padova, Museo Diocesano Dal 20 gennaio al 3 giugno 2012 Impalpabile, invisibile eppure vitale e essenziale: è l’aria. È a questo elemento che “I colori del sacro”, Rassegna Internazionale di illustrazione, dedica la sua sesta edizione, a dipanare un progetto che, biennio dopo biennio, ha preso in esame tutte le declinazioni degli elementi che danno e assicurano la vita. “Abbiamo voluto – annuncia il Direttore del museo Diocesano di Padova Andrea Nante - raccontare con i colori cos’è la voce del vento, il ritmo del respiro, il sollievo del soffio, la chiamata dello Spirito e, nella sua valenza più simbolica, la forza dell’ispirazione, la dolcezza della musica, la potenza della parola, del Verbo, nel tentativo di portare alla luce attraverso l’arte quel sacro che accomuna anche chi non crede”. L’invito è stato raccolto da un centinaio di illustratori di mezzo mondo, cristiani, musulmani, ebrei, seguaci di culti orientali o indifferenti, firme famose e celebrate del mondo dell’illustrazione ma anche nuove, freschissime voci. La selezione, basata sulla qualità dell’opera e non certo sul credo dell’autore, ha consentito di individuare le espressioni di 90 artisti dei cinque Continenti. Queste tavole originali saranno esposte dal 20 gennaio al 3 giugno 2012 nella mostra allestita sotto le medievali volte delle Gallerie del Palazzo Vescovile di Padova, Palazzo che ospita, al Piano Nobile, accanto alla magnifica Sala dei Vescovi, i tesori d’arte del Museo Diocesano. Con il rutilare di colori caratteristico del loro lavoro, gli illustratori raccontano l’aria in infiniti modi, riferendosi alle più diverse culture e tradizioni, interpretate secondo il loro personalissimo sentire. L’aria è l’elemento primo delle atmosfere di ricerca dell’Assoluto; diventa protagonista di tutti quei giusti richiami a un mondo dove essa sia effettivamente trasparente e pura e non un invisibile, micidiale veleno; intesa come soffio vitale, si trova collegata alla Bibbia, al Corano o ad altri Testi Sacri dei diversi credi. In molte religioni infatti la trascendenza divina si manifesta attraverso il soffio, inteso come ruah, spirito di vita, prâna, soffio vitale, nafas, respiro di Allah, e il vento è spesso considerato messaggero degli dei, Spirito di Dio. Da sempre l’uomo prega con lo sguardo al cielo; la più po-

polare preghiera è rivolta al ‘Padre nostro che sei nei Cieli’ e un’altra preghiera della tribù africana degli Ewe recita: ‘Dove è il Cielo, ivi è anche Dio’. Com’è nella tradizione di questo fortunato progetto espositivo e culturale, la mostra è il motore di un ventaglio di proposte didattiche, di occasioni di approfondimento e confronto rivolte ai più giovani, dai bambini delle materne ai ragazzi delle superiori, ma anche e soprattutto alle famiglie, invitate a godere insieme di questa intelligente immersione nei colori e nella fantasia. Un invito che nelle recenti edizioni è stato accolto da più di 30 mila ragazzi e genitori, un numero che le prenotazione di visite e laboratori che già fioccano confermano sarà superato in questa nuova edizione. Tutte le proposte didattiche sono scaricabili dal sito della rassegna. INFO E PRENOTAZIONI: Museo diocesano Piazza Duomo 12 35141 Padova Tel. +39 049 8761924, +39 049 652855 www.icoloridelsacro.org info@icoloridelsacro.org

Tommaso D’Incalci: Il primo respiro, acrilico su legno, 2011

www.studioesseci.net

Eva Montanari: L’ebrezza del volo, tecnica mista (acrilico, olio, matite e gesso), © Abrams Book 2011

info@vigilanzarangers.it


Sabato 14 gennaio 2012

8

Musica. Eleonora Crupi si prepara per Sanremo e a marzo Lighea esce con il nuovo album “Temeraria”

“Questa sono io” per Sanremo Eleonora Crupi torna a presentarsi alle selezioni di Sanremo con “Questa sono io”. È la sua dichiarazione di (in)dipendenza d’amore presentata a Sanremo Social. “Questa sono io” è una ballata intimista caratterizzata da un testo immediato supportato da un crescendo emotivo e musicale ricco di sfumature e pathos. E’ la dichiarazione d’indipendenza di una donna consapevole delle proprie fragilità e dei sogni che delineano la sua personalità, ma è allo stesso tempo anche una dichiarazione di dipendenza e di amore assoluto nei confronti di un uomo che la ama senza toglierle nulla, ma che al contrario alimenta i suo sogni col proprio amore dandole

Eleonora Crupi con Laura Pausini

la forza di affermare “Questa sono io”. “Questa canzone è stata scritta due anni fa” afferma Eleonora “sentivo il bisogno di incidere una ballata che non desse importanza all’orecchiabilità ma all’emozione, una canzone d’amore di quelle dirette ed essenziali come quelle cantate dalle grandi interpreti italiane del passato; così ho chiamato Alfredo Serafini, uno dei miei autori preferiti, oltre che un bravissimo cantautore, e lui mi ha fatto ascoltare questa canzone che, senza avvertirmi, aveva scritto pensando a me. Quando sono entrata in sala d’incisione per interpretarla la prima volta ho capito che era perfetta per mettermi finalmente a nudo. In passato avevo messo in luce nella mia musica solo il mio lato esuberante e solare a discapito delle mie fragilità e delle mie paure. Ora finalmente mi sento pronta a far arrivare, a chi avrà voglia di ascoltarmi, la mia parte malinconica.” Il brano arriva ad un anno esatto di distanza dalla vittoria ad AREA SANREMO, il concorso organizzato dall’accademia del comune di Sanremo, e dall’esclusione dal Festival con il brano “Bastava”, successivamente reinterpretato da Laura Pausini (nel il suo nuovo album di inediti) che l’ha definita uno straordinario talento italiano e l’ha voluta al suo fianco per duettare con lei il 26 dicembre al Mediolanum forum di Assago. “Questa sono io”, arrangiata e prodotta da Umberto Iervolino e Alex Mark Scott, è la canzone con cui Eleonora Crupi ha scelto di partecipare a Sanremo Social, il concorso che determinerà tramite facebook e il voto del pubbli-

Le Viole di Lighea Temeraria Dal 26 gennaio torna in radio con il singolo “Le Viole” a marzo in uscita il nuovo album “Temeraria”

dere di diritto al Festival di Sanremo, ottenendo il sesto posto tra le Nuove proposte con “Possiamo realizzare i nostri sogni”. Nello stesso anno viene pubblicato il suo primo album “Non siamo eroi”.

Dal 26 gennaio sarà in rotazione radiofonica “Le Viole”, singolo che segna il grande ritorno sulle scene della cantautrice marchigiana LIGHEA. Il brano anticipa l’uscita dell’album “Temeraria” (prodotto da Anteros Produzioni SRL / distribuito da Edel), prevista per fine marzo.

Nel 1995 Lighea ritorna al Festival di Sanremo tra i big con il brano “Rivoglio la mia vita”, contenuto nell’album “Lighea”, che si annovera fra i 10 dischi più venduti del Festival di quell’anno. All’interno dell’album è contenuto anche il brano “Le cose che non riusciamo a terminare mai”, presentato sul palco del Festivalbar 1995. Nel 1996 esce il suo terzo album, “Impara a dire no”. Dopo collaborazioni con Fausto Leali, Eugenio Finardi e Gaetano Curreri, nel 2002 Lighea debutta come attrice nel musical “Joseph e la strabiliante tunica dei sogni in tecnicolor”. Negli anni successivi sarà la protagonista di altri due musical, “Notte magica” e “Cleopatra”.

“Le Viole” è un brano incentrato sul tema della violenza sociale. “In questo momento storico di grande incertezza – dichiara Lighea – abbiamo costruito una società schiava di false ritualità. Oggi si respira nell’aria la voglia di ritornare a nutrirsi dell’essenziale. La mia canzone vuole proprio essere un inno alla semplicità, al ritorno alle cose autentiche”. Il video del brano, disponibile dal 26 gennaio sul web, ha come protagoniste persone comuni, scelte attraverso un contest via Facebook. L’album “Temeraria” rappresenterà anche un’occasione di visibilità per i giovani artisti. La copertina ed il booklet dell’album, ispirati ai testi dei brani, saranno infatti realizzati da alcuni studenti di arte. Dal 30 gennaio, inoltre, verrà indetto un contest per giovani talentuosi video maker ed il vincitore avrà la possibilità di realizzare il videoclip del secondo singolo estratto dall’album. LIGHEA esordisce nel 1993, quando con il brano “Siamo noi quelli sbagliati” si aggiudica la vittoria al Festival di Castrocaro. La canzone le regala anche una vittoria a Sanremo Giovani, grazie alla quale, nel 1994, può acce-

Nel 2006 Lighea ritorna sulla scena musicale con l’album “Tania”, anticipato dal singolo “Ho”. Nel 2009 la cantautrice compone “Miele e Veleno”, brano in vendita su tutte le piattaforme digitali. Il singolo, che tratta il tema della violenza familiare, viene scelto dalla Regione Marche per la campagna contro la violenza sulle donne, di cui Lighea è testimonial. Nel novembre 2010 Lighea idea “Il cuore in bocca”, uno spettacolo di teatro canzone che si propone di raccogliere fondi per i centri antiviolenza d’Italia. Il progetto viene sostenuto dal Comitato per le Pari Opportunità della regione Marche. Durante l’estate 2010 e 2011, la cantautrice porta in tutta Italia il suo spettacolo live “Il mio canto libero”, durante il quale interpreta i suoi più grandi successi ed alcuni brani che hanno fatto la storia della musica italiana. www.lighea.it • www.paroleedintorni.it

co, i finalisti che si esibiranno davanti alla commissione di Sanremo per guadagnare uno dei 6 posti al Festival di Sanremo 2012 nella categoria giovani. Il video di “Questa sono io” è visualizzabile anche su Youtube a questo indirizzo: www.youtube.com/eleonoracrupimusic www.eleonoracrupi.com www.facebook.com/eleonoracrupi www.sodaelettrica.it

Pasticceria

Susanna Via Calvi, 18 • 36100 Vicenza

tel 0444 302467

Produzione propria di Semifreddi Dolci tradizionali e Torte nuziali Specialità salate Buffet su prenotazione

Pasticceria

La Vicentina

C.so SS. Felice e Fortunato, 61 • 36100 Vicenza

tel 0444 543178


Sabato 14 gennaio 2012

9

Cinema. Dai risultati ottenuti sopra ogni aspettativa con Immaturi, Genovese rilancia il sequel della fortunata pellicola

Immaturi il viaggio

È quella vacanza che i nostri personaggi non avevano fatto venti anni prima

Dopo essersi ritrovati per affrontare gli esami della maturità, i sette protagonisti del film di Paolo Genovese, Immaturi, decidono di organizzare quel famoso viaggio di fine scuola che non erano riusciti a fare ai tempi del liceo. Raoul Bova, Ambra Angiolini, Luca Bizzarri, Ricky Memphis, Barbora Bobulova, Paolo Kessisoglu e Anita Caprioli accompagnati, chi volontariamente e chi no, da mogli, fidanzate, genitori e figli, vivranno nuove avventure e nuovi percorsi di crescita in un’isola della Grecia, rivelando ognuno nuove debolezze, a dimostrazione che la vera ‘maturità’ non si raggiunge mai completamente.

INTERVISTA AL REGISTA PAOLO GENOVESE (tratta dal pressbook del film) “Come e perché è nato il progetto di questo nuovo film?” “La ragione principale deriva dal fatto che il nostro primo “Immaturi” aveva ottenuto dei risultati superiori ad ogni aspettativa: quasi 16 milioni di euro di incasso, recensioni positive e soprattutto un alto gradimento da parte del pubblico, testimoniato da lettere e commenti sulla pagina facebook del film che conta circa 30.000 iscritti. I dirigenti di Medusa hanno sollecitato sia me sia il produttore Marco Belardi a pensare ad un sequel e mi sono reso conto subito che un seguito naturale era lì a portata di mano: il viaggio della maturità, quella vacanza che i nostri personaggi non avevano fatto venti anni prima. La preoccupazione principale che si ha quando si pensa ad un capitolo successivo di un film di successo è quella di poter essere all’altezza del primo soggetto. Per quanto riguarda il luogo delle vacanze del gruppo l’idea di base era stata subito quella di scegliere per le riprese un posto tipico da viaggio di maturità: abbiamo compiuto diversi ed accurati sopralluoghi tra Spagna e Grecia, alle isole Baleari, a Mi-

norca, Maiorca, Skiatos e Santorini e alla fine quando ho scoperto l’isola di Paros nell’arcipelago delle Cicladi me ne sono innamorato a prima vista, aveva concentrate tutte le caratteristiche che stavamo cercando”. “Come si è rapportato questa volta con i suoi attori?” “Conoscendo i personaggi è stato da subito tutto più semplice, ad esempio quando scrivevo i ruoli per Ricky Memphis e Raoul Bova mi venivano fuori spontaneamente i modi di parlare e di pensare di uno e dell’altro, avendone scoperto le diverse caratteristiche; le battute e la comicità erano sperimentate e sapevo dove andare. I due caratteri che ho dovuto reinventare e riscoprire da vicino sono stati invece quelli di Virgilio e di Eleonora per Paolo Kessisoglu ed Anita Caprioli che nel primo film arrivavano in scena molto dopo gli altri.” “Quali momenti particolari le sono rimasti più impressi nella memoria?” A metà ottobre siamo andati via da Paros tutti con il magone, con la sensazione comune che parallelamente al nuovo film in realtà noi del cast, della troupe e della produzione, senza volerlo avevamo compiuto un “viaggio della maturità”, non solo lavorando tutti con una dedizione, un affetto e un calore verso il progetto davvero rari, ma incrociando anche i nostri percorsi fuori dal set, andando al mare insieme, giocando a calcio, cementando amicizie e solidarietà: abbiamo vissuto tre mesi come in una piccola comunità, abbiamo creato una sorta di microcosmo a parte che sarà difficile dimenticare”. “Che rapporto si è instaurato con l’isola e con la gente locale?” “La sceneggiatura era piuttosto solida e quando sono partito per i primi sopralluoghi a maggio avevo le idee chiare, ma il luogo mi ha suggerito dinamiche nuove e me le ha chiarite meglio. Una volta sul set, poi, abbiamo dovuto affrontare alcune difficoltà oggettive come il vento forte e la presenza massiccia di turisti che poi si sono diradati da metà settembre; logisticamente la situazione non era semplice ma non c’è stato niente di particolarmente oneroso. Il porto di Naussa si è trasformato presto in un teatro di posa, abbiamo avuto tutto a disposizione come volevamo, la popolazione locale ci ha accolti a braccia aperte ed è stata sempre molto collaborativa, anche perchè la nostra presenza ha portato indubbiamente nuovi lavori e guadagni per l’isola. Voglio sottolineare che produttivamente non c’è mancato niente, sia Medusa che il produttore

Marco Belardi ci hanno dato tutto quello che ci serviva”. “Come giudica il film a fine lavorazione, si sente soddisfatto?” “Sono molto contento, è venuto fuori come l’avevo pensato e come l’ho voluto strada facendo. Il primo “Immaturi” grazie al passaparola positivo ha coinvolto un po’ tutte le fasce di pubblico: i ragazzi impegnati al momento con la maturità o che ne erano appena reduci, la generazione sui 30-40 anni e i sessantenni che si sono rivisti e ritrovati ricordando la loro giovinezza. Gli “ingredienti” giusti non sono stati studiati a tavolino: dovevano necessariamente essere gli stessi, ed in realtà è stata innestata una storia sentimentale seria in un meccanismo di divertimento. Ogni sceneggiatore o regista ha tante storie nel cassetto e penso che se oggi io volessi girare un film diverso me lo farebbero fare perché ho portato dei buoni risultati; finchè garantisci gli incassi hai carta bianca e di te si fidano, ma bisogna distinguere quando si parla di commedia, che è un termine onnicomprensivo: ci sono commediacce e capolavori assoluti che hanno vinto degli Oscar… Il problema è quando i produttori pensano “basta che faccia ridere” senza curare il prodotto, mentre per incassare bisogna fare belle commedie, quelle riuscite si impongono, quelle brutte no..”. www.guidilocurcio.it


Sabato 14 gennaio 2012

10

Libri. La missionaria della Consolata esce con un libro-appello rivolto a tutti e Dava Sobel racconta Copernico

Spezzare le catene Suor Eugenia Bonetti La battaglia per la dignità delle donne con Anna Pozzi “Non lasciamoci calpestare: torniamo a essere persone.” La suora più rivoluzionaria d’Italia ci chiama alla riscossa. “Siamo tutti responsabili del disagio umano e sociale che lacera il nostro Paese” e suor Eugenia Bonetti l’ha imparato lottando in prima linea. In troppi hanno dimenticato che Gesù non faceva distinzioni di genere e che la Sua parola continua a spronarci a rivendicare i diritti dei più deboli e oppressi. Suor Eugenia dedica la sua vita agli altri. Ha nascosto prostitute nei conventi per salvarle dalla strada. Ha parlato all’Onu in qualità di esperta di traffico delle donne. Ha superato un posto di blocco di soldati nigeriani offrendo rosari benedetti dal Papa. Ha collaborato con le forze di polizia italiane per salvare decine di giovani rapite e vendute e porta ogni settimana aiuto e conforto a quelle recluse nel Cie di Ponte Galeria. Da via Salaria a Roma al quartiere a luci rosse di Amsterdam, si è inoltrata nei luoghi più sordidi del mercato dei corpi. E nel febbraio 2011 ha infiammato Piazza del popolo con il suo discorso alla manifestazione “Se non ora, quando?”. Con Spezzare le catene lancia un appello rivolto a tutti, non solo alle donne: ribelliamoci, riprendiamoci una dignità calpestata dagli scandali, dalla volgarità dei media, dal traffico di esseri umani. La nostra società si sta impoverendo di giorno in giorno: salviamola, e salviamoci. SUOR EUGENIA BONETTI (Bubbiano 1939), missionaria della Consolata, ha vissuto per 24 anni in Kenya e oggi combatte in Italia la tratta degli esseri umani e la prostituzione. È responsabile dell’Ufficio Tratta donne e minori dell’Usmi (Unione Superiore Maggiori d’Italia). Per

Fondato nel 1957 da Claudio Noaro

EDITORE Edizioni TAEV di Fabio Noaro Strada Ca’ Balbi, 230 - 36100 Vicenza Direttore Responsabile Fabio Noaro REDAZIONE Strada Ca’ Balbi, 230 - 36100 Vicenza tel 0444 912331 - fax 0444 912373 Art Director Roberto Scattolin Direttore Commerciale Susanna Noaro Redattori Andrea Turetta, Luca Turetta GRAFICA E IMPAGINAZIONE

scatto@scattoartdesign.it STAMPA UTVI Tipolito Srl - Vicenza

Registrazione al Tribunale di Vicenza n.98 del 28/10/1957 Iscrizione al ROC n. 11438

sportvicenza@teletu.it www.sportvicenza.com

la sua infaticabile lotta contro le moderne schiavitù è stata nominata, nel 2004, Commendatore della Repubblica. ANNA POZZI, giornalista e scrittrice, si occupa da diversi anni con pubblicazioni e mostre di traffico di esseri umani.

Forum Internet www.sportvicenza.forumfree.it - www.freeartnews.forumfree.it

Il segreto di Copernico, un libro proibito Dava Sobel La storia del libro proibito che cambiò l’universo

L’atteso ritorno dell’autrice di Longitudine con la storia di una scoperta rivoluzionaria, di un libro pericoloso, e dell’uomo che per essi rischiò la reputazione e la vita, Niccolò Copernico. Nel 1514, dopo gli studi in Italia e nella natia Polonia, Niccolò Copernico aveva già formulato nei suoi tratti essenziali la teoria destinata, con il passaggio dal sistema geocentrico a quello eliocentrico, a mettere in dubbio il sapere cristallizzato della tradizione aristotelico-tolemaica e scolastica e a sovvertire il ruolo dell’uomo nell’universo. Per quasi tre decenni, tuttavia, esitò a pubblicarla, e furono solo le insistenze del matematico Retico a vincere la sua resistenza. In questo libro, Dava Sobel ricostruisce con attenzione la vicenda umana di Copernico, con i suoi tentennamenti e il suo senso di isolamento, fino alla decisione di presentare il De revolutionibus orbium coelestium, l’opera capitale stampata a Norimberga nel 1543, l’anno della sua morte. Un’avventura umana e scientifica alle radici della nostra cultura. DAVA SOBEL è una giornalista americana specializzata in divulgazione scientifica. Ha scritto per il “New York Times”, il “New Yorker”, “Life”, “Science Digest”.

Dopo lo straordinario successo di Longitudine (1995, oggi in catalogo BUR) si è dedicata ai libri a tempo pieno. Rizzoli ha pubblicato anche La figlia di Galileo (1999) e Pianeti (2005). Il suo sito è http://www.davasobel.com www.rcs.it

visita il portale di Sport Vicenza sport attualità cultura

www.sportvicenza.com


Sabato 14 gennaio 2012

11

Animali. Potrebbe definirsi una sorta di emergenza nazionale, adottare un cane è un gesto di amore e responsabilità

Migliaia di cani in attesa di adozione

Fra le molte emergenze che esistono in Italia nessuno parla dell’emergenza canili. L’incapacità delle amministrazioni e la crudeltà umana ha creato un vero affare meschino con i poveri cani che vivono nei canili. Da un tempo a questa parte tante associazioni e particolari si danno da fare per tentare di dare in adozione il maggior numero possibili di cani ed evitare loro un finale tragico. Il problema di chi deve sistemare i cani è che il più delle volte gli adulti vengono rifiutati per scarsa conoscenza della materia. È chiaro che allevare un cucciolo è più semplice ma cucciolo o adulto parliamo di essere vivi pieni di sentimenti. Un cane adulto è in grado di adattarsi perfettamente alla vita di una famiglia e ti regalerà tanto amore come un cucciolo. Purtroppo i cani di taglia grande e gli adulti rimangono nel canile per una mancata comunicazione con chi deve adottare un cane. L’amore che ti offre un cane, adulto o cucciolo, è talmente indescrittibile che va oltre all’età o le dimensioni di tale cane. Bastarebbe che la gente capisse che comprare un cane quando migliaia vivono nei canili è un vero peccato. Speriamo che questo comunicato stampa serva a fare capire meglio la realtà dell’ennesima emergenza nazionale. Fonte: www.adottarecani.it

Cani Gatti & co. Articoli e consigli utili per i possessori di animali Cani Gatti & co. è un sito che parla di animali domestici e di come averne cura. Oltre agli articoli e alle descrizioni delle razze è possibile chiedere consigli al veterinario online. Per tutti i possessori di animali domestici (cani, gatti, rettili, anfibi, roditori) è online il nuovo sito “Cani Gatti & co.”, curato e gestito da un pool di medici veterinari che si occuperanno della redazione di articoli, consigli e suggerimenti per mantenere in forma il proprio animale. Una collaborazione con alcuni allevatori italiani permetterà di presentare delle schede approfondite sulle varie razze canine e feline, in modo da potersi documentare sia sulle peculiarità del proprio amico od orientarsi al meglio nel caso si volesse adottare un cucciolo.

Educazione del cane Trovo che educare un cane sia un dovere morale di ognuno ma, soprattutto, trovo che dovrebbe essere un piacere. Un cane educato, che sa stare in mezzo alla gente, interagire senza conflitti con gli altri cani e vivere con agio un gran numero di situazioni diverse è un cane più felice, più soddisfatto e più in relazione con i suoi proprietari. Non è una magia: le competenze acquisite lo rendono sicuro di sé, più “capace” di stare nel mondo degli uomini senza forzature e senza paure e, di riflesso, grazie ad esse i proprietari saranno più propensi a portarlo con loro, a condividere vari momenti della vita insieme, contribuendo ad arricchire le sue competenze. È un circolo virtuoso. Cosa posso fare per te Sebbene l’ideale sia iniziare a lavorare sull’educazione del cane già dall’età di 2 mesi, ogni cane è in grado di imparare e migliorare il proprio comportamento a qualunque età. Il senso del mio lavoro di educatrice è costruire delle attività personalizzate che coinvolgano cane e proprietario con l’obiettivo di insegnare ad entrambi a conoscersi, a comunicare e a muoversi in città, in paese, in campagna, all’unisono. Terra, resta, seduto, condotta al guizaglio.... sono solo una parte della storia, nemmeno la più importante, perché nella costruzione di una relazione c’è molto, molto più di questo. Il tutto all’insegna del divertimento, del gioco e della collaborazione a sei zampe. Per dare un’idea di quale sia il modo con cui io vivo il rapporto con il cane, vi invito a prendere visione di questo video, montato da me stessa per festeggiare i miei primi 3 anni di convivenza con il mio Brando. Quello che cerco

Link: www.canigattieco.com

www.pet-ethology.it

IL MATTONE investimento reale A CARMIGNANO IN UNA ZONA TRANQUILLA VENDO NUOVI APPARTAMENTI OTTIME FINITURE, GARAGE AMPI, CANTINA, GIARDINO, INGRESSO DA CORTILE INTERNO PREZZI INTERESSANTI

Registrarsi al sito richiede una procedura semplice, veloce e soprattutto gratuita: saranno a disposizione degli utenti registrati un servizio di bacheca, per pubblicare annunci pertinenti al mondo animale (offerte, richieste, adozioni, smarrimenti, accessori,ecc.), e soprattutto la consulenza del veterinario online, al quale potranno essere posti quesiti sulla salute e benessere del proprio animale. Tante novità sono previste nei prossimi mesi: una fotogallery dei propri animali, sezioni di approfondimento per l’educazione di cani e gatti, recensioni e consigli su libri, alimenti e strutture turistiche attrezzate ad ospitare animali.

di trasmettere con il mio lavoro è esattamente quello che si vede...... Modi e tempi Prima di predisporre un percorso personalizzato per la coppia cane-proprietario che ho davanti, fisso un incontro informale e non impegnativo per conoscerli entrambi e farmi un’idea delle aspettative, delle motivazioni e del grado di profondità della relazione. Il resto (la pianificazione delle attività, il numero di sedute e la durata) vengono come conseguenza di questa valutazione iniziale.

INFO 346 3592062

Immobili costruiti con particolare attenzione al comfort e risparmio energetico. Ottimi isolamenti e serramenti di qualità. Un sicuro investimento per il futuro.


Sabato 14 gennaio 2012

IL MONDO DEGLI ANIMALI

La catena di negozi dove puoi trovare tutto per gli animali da compagnia

Vieni a trovarci presso i nostri punti vendita di...

VICENZA

Incrocio via Quadri con strada di Bertesina - Tel 0444 380332

THIENE Via delle Arti, 13 Tel 0445 364002

sportvicenza10  

sportvicenza10

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you