Issuu on Google+

La Mia città è il mio Tempo www.corrieredellosport.it/mt-milano ALLEGATO GRATUITAMENTE AL NUMERO ODIERNO DEL

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA A CURA DELLE RELAZIONI ESTERNE DELLA CONCESSIONARIA SPORT NETWORK

CINEMA La boxe emoziona ancora sul grande schermo con The Fighter, la storia vera di chi ha sconfitto le avversità con lo sport fino al titolo mondiale

p.6 MUSICA Tre appuntamenti agli Arcimboldi con Elisa, tra un coro di voci bianche e un maxischermo per continuare a emozionare il pubblico

p.8

FLASH 10 u IACCHETTI E COVATTA 13 u ULTIMO MICHELANGELO 14 u SCOPRIRE ZONA-FIERA 20 u GIACOMETTI A GALLARATE

Quel diavolo di Kylie LA MINOGUE, AUSTRALIANA CHE HA CONQUISTATO IL MONDO, ARRIVA A MILANO CON IL SUO SHOW na voce suadente e ammagliante accompagnata da un corpo ricco di sensualità e movenze eleganti. Milano si prepara ad accogliere Kylie Minogue. L’8 marzo, al Mediolanum Forum di Assago, l’icona del pop mondiale torna sulla scena italiana in grande stile per l’unica data in programma nel nostro Paese di un tour “Aphrodite - Les Folies Tour 2011”, che prende spunto dall’album uscito all’inizio di luglio e che rivela la grandiosità del progetto

U

già a partire dal titolo. La stessa artista australiana dinanzi al successo planetario del suo ultimo lavoro discografico ha commentato: «La reazione del pubblico ad Aphrodite è stata incredibile e ha spinto me e il mio team creativo a sviluppare un progetto live nuovissimo che ci porterà in un euforico viaggio pieno di gioia, eccitazione e glamour». A pagina 5


2

Vaso di rose di Manet

PRIMO PIANO

Carnevale Ambrosiano Tre giorni di grande festa per le vie della città dal 10 al 12 marzo

nche quest’anno Milano sarà l’ultima città a terminare i festeggiamenti carnevaleschi. Il martedì grasso, che quest’anno cade nella giornata dell’8 marzo conclude le tante kermesse colorate e burlone sparse per lo Stivale. Tradizione vuole che nel capoluogo lombardo i festeggiamenti si concludano il sabato successivo e dunque il 12 marzo con il corteo pomeridiano e lo spettacolo serale in Piazza Duomo. Il motivo va ricercato nella storia religiosa della città, quando i fedeli aspettarono il ritorno di Sant’Ambrogio, impegnato in un pellegrinaggio, per iniziare le liturgie della

A

Quaresima. Al Carnevale Ambrosiano 2011 parteciperanno i gruppi storici con Meneghino, la maschera-simbolo della città, un servo buono e spiritoso che si burla dei difetti dei nobili, in compagnia dell’inseparabile “moglie” Cecca, e al seguito sbandieratori e alfieri con labari. Alla grande sfilata finale, che seguirà il percorso storico da via Palestro a Piazza Duomo, saranno presenti anche alcune maschere provenienti dal Carnevale di Viareggio. A completare il corteo ci saranno cinquanta danzatori, un gruppo di personaggi in abiti barocchi e su roller, un gruppo di samba di 20 elementi, dei personaggi giganteschi in carrozzina. Un treno speciale trasporterà lungo il percorso circa 15 personaggi del mondo dei fumetti, a questi seguirà una nutrita rappresentanza della comunità boliviana di Milano. Si attendono dunque tre giorni all’insegna del divertimento per tutti: l’appuntamento è dal 10 al 12 marzo.

UN TOUR che fa epoca Dal 2 marzo a Palazzo Reale le opere impressioniste dello Sterling and Francine Clark Art Institute

er la prima volta i capolavori dello Sterling and Francine Clark Art Institute, di Williamstown saranno portati in giro per il mondo. Un viaggio in dieci tappe che partirà da Palazzo Reale, a Milano, dal 2 marzo al 19 giugno. In mostra settantatre opere dei grandi maestri dell’Impressionismo francese.

P

L’istituto, fondato nel New England da Robert Sterling Clark, uno degli eredi del patrimonio delle macchine da cucire Singer, e dalla moglie Francine Clary Clark, raccoglie infatti una collezioni inestimabile di capolavori datati tra il Rinascimento e la fine dell’Ottocento. La mostra milanese conterrà opere di ventisei artisti, che rappresenta-

no l’élite che ha saputo costruire, sulle rive della Senna, la transizione verso la modernità. Il percorso espositivo si articola in dieci sezioni. Si va dal prologo di Impressione al capitolo dedicato alla Luce, che risplende nei paesaggi en plein air di Monet, Pissarro e Renoir. Al centro della mostra le parti dedicate a Natura, Mare, Città e

C&B Colombi s.r.l. Cazzano S. Andrea (Bg) Via Dott. Alberti, 4 - Tel. 035.741745 - 726676 - Fax 035.5096995 - Cell. 335.6024935 www.cebcolombi.it - info@cebcolombi.it


>LE MOSTRE PER IL 150° UNITÀ D’ITALIA in programma a Palazzo Reale

21 marzo-5 giugno 2011 La galleria delle battaglie. La collezione Savoia a Palazzo Reale 20-27 marzo 2011 | tutte le sere h. 21.00 Disco Risorgimento 20 marzo 2011 Gran ballo dell’unita’ d’Italia 20-27 marzo 2011 Fra le quinte del Risorgimento. Le marionette testimoni dell’Unità d’Italia

3

PRIMO PIANO

150 anni d’Italia per Milano Mostre, spettacoli e approfondimenti promossi dal Comune di Milano per celebrare l’Unità

20 marzo-5 giugno 2011 Le cinque giornate di Milano Esposizione di un quadro di Ernesto Treccani 21 marzo-5 giugno 2011 Gioventù ribelle del ‘48 giugno-luglio 2011 L’italia per Garibaldi. Una mostra fotografica

marzo Milano celebra l’Unità d’Italia con un programma di celebrazioni redatto dal Comune in collaborazione con il Comitato Consultivo. Il 17 marzo, in occasione della Festa, tutti i musei civici di Milano saranno gratuiti. Al Museo del Risorgimento lo scorso 7 febbraio è stata inaugurata la mostra Napoleone III e l’Italia. La nascita di una nazione che fino al 10 aprile, ripercorre i momenti salienti del coinvolgimento di Napoleone III nelle vicende dell’Indipendenza italiana. Il 20 marzo verrà, inoltre, presentato il restauro del dipinto di Vittorio Emanuele a cavallo di Gerolamo Induno. A Palazzo Reale il 20 marzo è atteso il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, per la mostra La Galleria delle battaglie. La collezione Savoia a Palazzo Reale. Musica e danze dal 21

A

Bagnante bionda di Renoir

campagna, in cui le opere impressionistiche vengono messe a confronto con altri movimenti artistici, come i paesaggi di Corot, la “Senna ad Argenteuil” di Caillebotte o le marine di Jongkind. Si parlerà poi di Viaggi, con molte vedute dedicate all’Italia, di Società, di Corpo (con la sensualità della” Bagnante bionda” di Renoir) e

infine di Volti e di Piaceri, il primo dei quali, che resta presente ma sottinteso, è proprio quello del collezionismo. Si riassume così, in una perfetta circolarità visiva, il senso di una collezione che ha come fulcro gli impressionisti come straordinario momento di una storia incessante di idee, di gusto, di poesia.

al 27 marzo, sempre nella Sala delle Cariatidi, dove alle ore 21.00 si terrà lo spettacolo Disco Risorgimento. Una storia romantica, di Edoardo Sylos Labini, regia di Alessando D’Alatri. Il 16 marzo approda a Milano il Leone di Caprera, storico vascello, di proprietà del Museo del Risorgimento, che deve il suo nome a Giuseppe Garibaldi, l’esule di Caprera. Si tratta di una goletta di 9 metri di lunghezza, di tre tonnellate di stazza, armata a due alberi e costruita nel 1879 da Luigi Biarco di Montevideo, che dall’Uruguay partì per donare proprio a Garibaldi l’imbarcazione. Il 22 marzo il vascello verrà spostato in via Dante davanti alla statua di Giuseppe Garibaldi per una simbolica consegna, a fronte delle travagliate vicende che impedirono nel 1880 di consegnare la goletta all’eroe dei due mondi.

Palazzo Reale

Raccontaci la tua Milano AIUTACI A SCOPRIRE ANGOLI NASCOSTI O POCO CONOSCIUTI DELLA CITTÀ Inviaci una foto che racconti il tuo quartiere, una via, una piazza, uno scorcio significativo e sarà pubblicata sul prossimo numero di MT - scrivi a: redazione@edi-press.com

MINILOCALI A PARTIRE DA 60.000,00 EURO CON REDDITO GARANTITO COMPLETAMENTE ARREDATI

www.multiparigi.com


Curiosità Nei suoi 23 anni di carriera Kylie Minogue non è solo diventata una star della musica, ma anche un emblema della cultura pop europea grazie ai continui rimandi all’arte moderna (dalla Pop Art alla Art Decò). Ha anche una sua linea di biancheria intima (LoveKylie), una di completi da letto KylieAtHome e una serie di profumi: Darling, Sweet Darling, Sexy Darling, Showtime, Couture e Inverse.

5

PRIMO PIANO

LA REGINA del pop XXXXXXXXXXXX

Show interattivo, creatività, sensualità ed ennesima evoluzione artistica per l’unica data italiana di Kylie Minogue che presenta il suo ultimo disco “Aphrodite” al Mediolanum Forum l’8 marzo

LE DIECI COSE DA NON PERDERE • Gli Impressionisti a Palazzo Reale • Il 17 marzo per festeggiare l’Unità d’Italia • Il Carnevale Ambrosiano • Elisa per tre sere al Teatro degli Arcimboldi • James Blunt al Mediolanum Forum • The Fighter con Wahlberg e Bale • Covatta e Iacchetti aspiranti suicidi al Manzoni • Il musical Menopause al Ciak • L’ultimo Michelangelo al Castello Sforzesco • Mostra di Alberto Giacometti a Gallarate

na voce suadente e ammagliante accompagnata da un corpo ricco di sensualità e movenze eleganti. Milano si prepara ad accogliere Kylie Minogue. L’8 marzo, al Mediolanum Forum di Assago, l’icona del pop mondiale torna sulla scena italiana in grande stile per l’unica data in programma nel nostro Paese di un tour “Aphrodite - Les Folies Tour 2011”, che prende spunto dall’album uscito all’inizio di luglio e che rivela la grandiosità del progetto già a partire dal titolo. La stessa artista australiana dinanzi al successo planetario del suo

U

«Un progetto live nuovissimo che ci porterà in un euforico viaggio pieno di gioia, eccitazione e glamour» ultimo lavoro discografico ha commentato: «La reazione del pubblico ad Aphrodite è stata incredibile e ha spinto me e il mio team creativo a sviluppare un progetto live nuovissimo che ci porterà in un euforico viaggio pieno di gioia, eccitazione e glamour». E lo show, in effetti, sarà un vero spettacolo di

luci e colori che promette di essere persino superiore a quelli stupefacenti che l’hanno vista protagonista in passato. Dal mondo un po’ kitsch del pop di fine anni ottanta, la “giovinetta” allegra e bionda di “I Should Be So Lucky”, sembra aver messo alle spalle i problemi che l’hanno tenuta lontana dalle scene musicali per alcuni anni ed è tornata più in forma che mai, con uno stile tutto nuovo che mette in risalto la sua continua evoluzione nel panorama pop e che prende ispirazione dalla dea dell’amore Afrodite e dai colori dell’antica Grecia. Il live meneghino sarà l’occa-

sione per assaporare questo nuovo modo di creare e concepire le note da parte di Kylie Minogue. Un modo nuovo che oramai si sta perdendo nel tempo, un modo di concepire la musica come prodotto per la vita che va fuori dalle mode, andando a toccare un pop più soffice, un pop senza bassi invasivi o testi troppo “sfacciati”. Una Kylie positiva che saprà catturare il pubblico dalla prima all’ultima nota senza disdegnare la parte visiva soprattutto se ha catturare l’occhio è una figura emblematica e ormonica come la seducente artista australiana.


>Sul ring cinematografico

6

CINEMA

una grande prova d’attori con Mark Wahlberg, Christian Bale e Amy Adams

COMBATTENTE NATO È ancora la boxe lo sport che muove le emozioni sul grande schermo, The Fighter, in arrivo il 4 marzo

a notte degli Oscar del 27 febbraio rivelerà se Christian Bale e Amy Adams ce l’hanno fatta a portarsi a casa l’ambita statuetta. La nomination ai due attori ha evidenziato l’enorme potenziale di The Fighter, pellicola di David O. Russell ispirata alla storia vera del pugile campione

L

del mondo Mickey Ward. È merito di Mark Wahlberg se il film ha visto la luce del proiezionista nelle sale del mondo e dal 4 marzo anche in Italia. Da tempo anche illuminato produttore come nel caso della acclamata e premiata serie televisiva Boardwalk Empire che ha prodotto con Martin Scorsese, l’attore ha subito creduto nel soggetto e nella sceneggiatura, acquisendo i diritti dello script fin dal lontano 2005.

La sua intenzione è sempre stata di interpretare il protagonista e per questo motivo fin dal 2008 ogni mattina, in qualsiasi luogo si trovasse, Wahlberg prendeva lezioni di boxe, per essere credibile combattendo sul ring. La forza di The Fighter, però, è nell’interazione tra i personaggi. È la storia di due fratellastri, Dicky Eklund, boxeur fallito che una volta ha atterrato Sugar Ray Leonard ma poi è finito nel tunnel della droga, e Mickey Ward che cerca

la scalata al titolo mondiale dei pesi leggeri e vuole farsi allenare proprio da suo fratello. Per i due combattere è la possibilità di uscire dal sottoproletariato urbano in cui sono incastrati, a Lowell, ai margini delle grandi metropoli degli States, e con famiglie spinte ai margini. Ad aiutarlo nella salita, c’è Charlene, interpretata da una straordinaria Amy Adams, i cui scontri con Dickey/Christian Bale sono i momenti più alti di The Fighter.

Dopo aver lavorato con Scorsese a The Departed, Mark Wahlberg ha sottoposto la sceneggiatura di The Fighter al grande regista italo-americano, il quale ha declinato per la vicinanza del soggetto con il suo capolavoro Toro scatenato. Nel 2007 sembrava fosse Darren Aronofsky a dover dirigere il film ma quest’ultimo preferì puntare su The Wrestler. Alla fine è stato affidato a David O. Russell.

>Uscito il 25 febbraio/1

>Uscito il 25 febbraio/2

IL MANUALE di Bob De Niro

LE 127 ORE di Danny Boyle Il venerdì prima la notte degli Oscar (il 27 febbraio) Danny Boyle torna al cinema, almeno nel nostro paese, con la pellicola che il regista ha voluto fortissimamente girare proprio dopo la sbornia di statuette raccolte di The Millionaire. 127 ore è la storia vera di Aron Ralston, trekker che resta immobilizzato in un canyon per 5 giorni prima di prendere la decisione che gli salverà la vita. Abituato a un cinema estremo, Boyle trova proprio in questa vicenda vera ma altrettanto al limite la cifra del suo stile. Del film hanno parlato tutti bene, sarebbe un peccato perderlo.

CARTELLONE marzo

«The talent is in the choices». Parole di Robert De Niro. Dopo essere stato Travis Bickle, Vito Corleone e Jake La Motta poteva solo scegliere. È stato così fino a qualche tempo fa quando, l’attore ormai assurto a status di mito ha voluto provare a giocare con la commedia, l’horror e anche la produzione. Così, cercando di rivivere i tempi in cui venne in Italia per Novecento di Bertolucci, ha accettato la proposta di De Laurentiis, Veronesi e i suoi amici italiani per interpretare Manuale d’Amore 3. Per vedere una stella tra Scamarcio, Bellucci, Verdone e Placido.

04

Easy Girl di Will Gluck Con Emma Stone

04

La vita facile di Lucio Pellegrini Con Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi, Vittoria Puccini

04

Il buongiorno del mattino di Roger Michell con Rachel McAdams, Harrison Ford

APRICA

OLTRE 55 KILOMETRI DI SPLENDIDE PISTE DA SCI PER INFO E PROMOZIONI CONTATTATECI Telefono 42 03 .746463 0342.747395 0342.748984

VENITE A SCIARE NUMEROSI!


Il trasformista ITALIANO

7

CINEMA

È uno dei migliori attori della sua generazione. Con Il gioiellino torna al cinema Toni Servillo GIANNI FIORITO

lla faccia dei cambi di casacca di deputati e senatori. Il trasformista d’Italia è Toni Servillo, uno degli attori più quotati, talentuosi e intensi di tut-

A

to il cinema italiano. Una carriera importante (tre David di Donatello e un Oscar europeo) che si può raccontare con l’evoluzione dei capelli dell’attore napoletano. Infatti il 4 mar-

>Ci prova la CORTELLESI a battere Zalone Commedia, commedia, fortissimamente commedia. È il pubblico che la sceglie, come dimostra il clamoroso successo di pellicole come quelle di Zalone. I 31 milioni di euro raggiunti a tempo di record, battendo Avatar e La vita è bella hanno riproposto il tema del ridere in bianco, rosso e verde. Così la maschera alla Totò di Zalone rilancia soprattutto le produzioni del Belpaese, al di là della qualità vera e propria. A marzo ci prova un’altra protagonista della tv, la cui ultima fatica sul piccolo schermo è proprio lo Zelig da cui proviene Zalone. Paola Cortellesi arriva sul grande schermo il 16 marzo con il film di Massimiliano Bruno su soggetto di Fausto Brizzi (un altro che sta dando molto alla commedia negli ultimi anni). Nessuno mi può giudicare è la storia di Alice, ricca trentacinquenne di Roma nord, superficiale, antipatica e classista, costretta a trasferirsi alla periferia della capitale, nel palazzo del cameriere Aziz, dopo la morte del marito che la lascia sul lastrico. Un altro modo di fare satira, senza imitare la Moratti, la Santanchè e la Prestigiacomo.

04

Una cella in due di Nicola Barnaba Con Enzo Salvi, Maurizio Battista

11

I ragazzi stanno bene di Lisa Cholodenko Con Annette Bening, Julianne Moore

25

Tutti al mare di Matteo Cerami Con Marco Giallini, Libero de Rienzo

zo arriva in sala Il Gioiellino in cui l’attore torna a collaborare con Andrea Molaioli dopo il bel thriller La ragazza del lago. Se quella volta i due si infilarono in una storia da cronaca nera di provincia, cogliendo sfumature ed emozioni della nazione più profonda, qui entrano nel cuore della crisi economica internazionale e i bilanci truccati così tanto italiani. La Leda è una delle maggiori aziende agro-alimentari del Paese: ramificata nei cinque continenti, quotata in Borsa, in continua espansione verso nuovi mercati e nuovi settori. Quello che si dice un gioiellino. Ma il padre padrone dell’azienda, Amanzio Rastelli, affida i posti di comando ai parenti più stretti, impreparati a un compito così duro, soprattutto a causa degli studi inadeguati. Così l’azienda si indebita e si arriva al punto che falsificare i bilanci non basta più. Solitamente calvo e ai limiti del riporto da ragioniere di pro-

25

vincia, qui Servillo sfoggia una capigliatura discreta e imprenditoriale, una criniera consumata dal tempo e dalle fatiche ma comunque da padrone. In Una vita tranquilla è imbiancato, con la barba. Anche in Gomorra è discreto e ordinato, occhiali scuri da predatore mentre interpreta un imprenditore che vende false attestazioni ecologiche ad aziende che vogliano sfondare nella green economy. Per Martone e la sua epopea risorgimentale, Noi credevamo, sulla testa di Servillo ricompaiono i capelli, taglio ottocentesco e barba da pensatore della rivoluzione liberale. Interpreta Giuseppe Mazzini, e la somiglianza con l’iconografia mazziniana ufficiale è impressionante. Poi c’è Il Divo: qui la trasformazione in Andreotti è totale all’originale, compreso il taglio di capelli messo a posto ogni mattina dal barbiere personale: per essere credibili bisogna essere fedeli.

Sucker Punch di Zack Snyder Con Emily Browning, Abbie Cornish


>Elisa torna dal vivo con

8

MUSICA

un triplo appuntamento al Teatro degli Arcimboldi

LA MAGIA DELLA SEMPLICITÀ L’artista friulana accompagnata persino da un coro di voci bianche e supportata da un maxischermo in cui scorreranno immagini suggestive

lisa torna a dare “luce” sui palchi d’Italia. Sull’onda del successo di “Ivy”, il suo ultimo lavoro in studio, l’artista di Monfalcone torna ad attraversare l’Italia per esibirsi dal vivo sui palcoscenici delle principali città. Come racconta Elisa Ivy «è un album organico, che racconta la magia delle cose semplici e quotidiane. L’ho chiamato Ivy (edera) proprio per questo. L’edera è ben radicata a terra, ma al tempo stesso si spinge verso l’alto e abbraccia tutto ciò che tocca. Allo stesso modo queste canzoni raccontano frammenti di vita reale, ricordi che vivono nella memoria ma la rileggono anche con nuova maturità e prospettiva. Sono semplici, hanno dentro la stessa armonia che trovo nella natura». È da questo presupposto che nasce anche il tour dell’omonimo album, un

E

CONCERTI marzo

04

21.00

THE RECORDS Circolo Magnolia

07

21.00

MY CHEMICAL ROMANCE Palasharp

09

progetto che si sdoppia nella nuova sorprendente tournée “Ivy I & II” il 17, 18 e 19 marzo al Teatro degli Arcimboldi. Un doppio show, ciascuno con una propria scaletta, per un tour che giocherà su due degli elementi primari della natura: “acqua” e “fuoco”. Due momenti distinti di un unico liveconcept dove le atmosfere nordiche e sognanti del primo dei due eventi, lasceranno il posto a quelle calde e terrene dell’evento successivo. Arrangiamenti acustici ed un suggestivo coro di voci bianche guideranno il pubblico in entrambe le situazioni. Anche la scenografia e le luci avranno una funzione fondamentale perché seguiranno i “climi” musicali proposti con elementi della natura, rumori di foglie, vento, scrosciare dell’acqua, grandine, neve, sole, luce, fuoco e terra.

MAROON 5 Alcatraz

21.00

Nel cuore della città ti invitiamo a venire a trovarci per scatenare... la tua fantasia, Qualsiasi cosa cerchi da noi la trovi!! Tutto per te... la coppia... & gli altri! Video, Lingerie, Home Care & Toys per Adulti provenienti da ogni parte del mondo. Aperti tutto l’anno Domeniche & Festivi compresi, fino... a tarda notte www.easytoys.it www.easytoysex.com Night Sex Shop V.le Tunisia,19 20124 MILANO - Telefono 022043179 - Fax 0274233096 - info@nightshop.easytoys.it


9

MUSICA

Concerto fuori di “Capa” In occasione dell’uscita de “Il sogno eretico” l’artista pugliese torna a Milano il 22 marzo all’Alcatraz

ra atteso da ben tre anni, ed ecco che ritorna. L’irriverenza musicale e la goliardia di uno degli artisti più originali dell’ultimo decennio, torna a far saltare il pubblico dei palazzetti. Come suggerisce il titolo del primo singolo “Goodbye malinconia”, estratto del nuovo album, Il sogno eretico, Caparezza affonda la nostalgia e l’attesa dei suoi fan con un pezzo in linea con la sua genialità in cui l’artista pugliese esplora un terreno caro a molti nostalgici degli anni ’80: l’elettro-pop. Non a caso il nuovo singolo vede il featuring di Tony Hadley, il cantante degli Spandau Ballet, trascinatori assoluti della new wave e new

E

romantic britannica. Il brano fonde il classico stile rapper in tono ironico di Caparezza con le pure sonorità elettroniche il cui risultato è una canzone che in parte si discosta dai vecchi pezzi del cantante di Vieni A Ballare In Puglia e Io Vengo Dalla Luna, ma che in ogni caso rimane sempre legata agli stessi nel significato del testo che vuole essere naturalmente quello della denuncia sociale. Pensatore libero in musica, artista originale e mai banale, viaggiatore attraverso parole semplici e complesse, Caparezza porterà in giro per il nostro Paese la sua visione del sociale e il 22 marzo sgretolerà il suo repertorio all’Alcatraz. Un repertorio ricche di varia-

Blunt al Mediolanum Forum

Dagli studi di ingegneria alla prima linea dell’esercito britannico fin sui palchi di tutto il mondo con la chitarra in mano. Tre persone diverse? No, le tre vite di James Blunt, artista poliedrico dal faccino pulito salito alla ribalta mondiale nel 2006 con il brano “You are beautiful” contenuto nel disco di debutto “Back to Bedlan” che gli è valso una serie di importanti riconoscimenti. Dopo cinque anni di successi e milioni di album venduti, l’istrionico folker inglese torna dal vivo per presentare il suo terzo lavoro in studio “Some Kind of Trouble”, una mescolanza di rock melodico, pop e folk che segnano una svolta nella carriera dell’artista, il 14 marzo sul palco del Mediolanum Forum di Assago.

21.00

MOGWAI Alcatraz

22 20.30

PETER FRAMPTON La Salumeria della Musica

23

21.00

THE BISHOP La Casa 139

gioielli precedenti di “Habemus Capa” e “Le Dimensioni Del Mio Caos”. Cresce per questo l’attesa per il live capitolino, consapevoli che più che un concerto sarà come sempre un piccolo rito collettivo: il rapper pugliese è, infatti, solo la voce perfettamente a fuoco di una serie di sentimenti condivisi da tutti, che non sfocia mai in blanda retorica. Più che un concerto, un coro unanime. Un piccolo show in cui si ride, si salta, si urla ascoltando un musicista e cantante eclettico, grande paroliere dei nostri tempi.

QUESTO MESE A MILANO... Gianluca Grignani Pooh Linea 77 Dalla-De Gregori Elio e le storie tese Nomadi 24 Grana Club Dogo Apres la Classe PierDavide Carone Fabri Fibra

>ROCK D’OLTREMANICA

10

zioni musicali, stili e tematiche mai banali, un concentrato di ilarità e ricerca di suoni travolgenti “fuori dal tunnel” della semplicità che lo hanno portato alla ribalta del grande pubblico. A distanza di anni dal suo debutto, con “Il sogno eretico”, Caparezza dimostra una sempre più tagliente e profonda conoscenza del vivere quotidiano. Disco dopo disco, infatti, l’artista pugliese ha saputo crearsi un rapporto sempre migliore con la propria musica ed i propri testi, eliminando certi difetti giovanili, arrivando a quei due piccoli

25

• 02 T. Arcimboldi • 03 T. Arcimboldi • 04 Land of Live • 06 T.Arcimboldi • 12 Palasesto • 16 T.Smeraldo • 17 Circolo Magnolia • 18 Land of Live • 19 Alcatraz • 20 Magazzini Generali • 25 Live Club

SUPER UP Alcatraz

21.00

INDAGINI ASSICURATIVE - CONTROSPIONAGGIO INDUSTRIALE INDAGINI PRIVATE - INFEDELTÀ CONIUGALE BONIFICHE AMBIENTALI - INDAGINI DIFESA PENALE VIA FRATELLI ALT, 3 - PAVIA - Tel. 0382.468635 - E-mail: inv.currenti@libero.it


10

TEATRO

STUDIO ODONTOIATRICO ASSOCIATO PROJECT

MARINA ALESSI

>

La storia racconta l’incontro di due aspiranti suicidi che si trovano sullo stesso ponte

La morte ti fa ridere “Niente progetti per il futuro”, commedia con Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti, al Teatro Manzoni dall’8 marzo l modo migliore per esorcizzare la paura della morte è riderci sopra. Achille Campanile, sospeso sempre tra fascino e rispetto per il momento ultimo, scriveva che “senza la morte non potrebbe esserci comicità”, che il momento finale insieme alla nascita e al matrimonio sono le maggiori occasioni di comicità. L’humour nero è un genere che si è sviluppato particolarmente nella cultura anglosassone, a partire da un antenato nobile come Joyce e il sesto capitolo dell’Ulisse, con il protagonista Leopold Bloom che partecipa a un funerale ma finisce per pensare solo alla saponetta al limone che ha in tasca. Al bu-

I

siness dei funerali a Los Angeles è dedicato un piccolo grande capolavoro dello scrittore inglese Evelyn Waugh, “Il caro estinto”. Il genere ha poi trovato espressioni teatrali paradigmatiche con gli sketch dei Monty Python e infine televisive, su tutte la serie “Six feet under”, incentrata su una famiglia che gestisce un’impresa di pompe funebri. In Italia forse non esiste non esiste un vero e proprio filone di umorismo nero, ma il tema della morte comunque ricorre nel teatro comico. E si ritrova in “Niente progetti per il futuro”, commedia di Francesco Brandi vincitrice del Premio Flaiano 2009, che sarà al Teatro Manzoni dall’8 al 23 marzo. MARINA ALESSI

STUDIO CONVENZIONATO: FASI - FASI OPEN - FASDAC DAY MEDICAL - UNISALUTE FISDAF - PREVIMEDICAL - FASCHIM PRONTOCARE - PRIMADENT PRIMA HEALTH - EUROPE ASSISTANCE ODONTONETWORK - ASSOPAR

È una parabola contemporanea e surreale, che usa il paradosso come strumento per raccontare la crisi di valori dell’uomo contemporaneo. Una tragicommedia basata sull’incontro tra due aspiranti suicidi: Ivan, interpretato da Giobbe Covatta, è un garagista fortemente religioso e con pretese filosofiche spinte fino al nonsense; Enzo Iacchetti è invece Tobia, un vip della tv, uno psicologo colto quanto egocentrico, diventato tuttologo e dispensatore di massime di vita nei salotti del piccolo schermo. I due si trovano casualmente su un ponte pedonale alla periferia di una metropoli. Sono due opposti attratti da una comune e insana tentazione: buttarsi giù. Ivan, naturalmente portato al vittimismo, ha in mente la soluzione estrema per il tradimento della fidanzata. Tobia, che

nella sua agenda accanto a ciascun nome registra se la persona lo ama o no trasformandola in una sorta di margherita dagli innumerevoli petali, è finito ostracizzato per aver offeso in diretta un alto dirigente della tv e ha accettato di sposare la starlette con cui è fidanzato per salvare un po’ la sua immagine, ma invano. Ha speso così tutti i suoi ultimi soldi, su consiglio del suo agente, ma la sua popolarità è definitivamente annientata. Mentre quella della moglie veleggia spedita verso un posto al sole. Ivan, però, è un suo grande fan e ha deciso che la sua buona azione da vivo sarà impedirgli di portare a compimento il suo proposito di morte. Perché a volte una chiacchierata, come la telefonata di un famoso spot televisivo di qualche tempo fa, allunga la vita.

Sergio Rubini “A cuore aperto” in due serate al Manzoni

>LA POESIA È AMORE E SINCERITÀ L’amore è un sentimento universale, il segno di continuità nella mutevolezza dei secoli. Anche se ogni epoca ha poi trovato una sua peculiare via per esprimerlo. Il Novecento, ad esempio, è il tempo delle immagini, del cinema. Nelle sale si andava e si va per sognare, per immaginare un altrove appagante. E quando sogno e sincerità si incontrano, nasce la poesia. Quella che Sergio Rubini racconta in uno spettacolo che è più di un reading, più di un recital, “A cuore aperto”, in due serate al Teatro Manzoni, il 4 e il 5 marzo. Pagine da leggere e da ascoltare, che evoca infiniti mondi rifuggendo la fissità e il rischio dell’appiattimento didattico e didascalico. Rubini dialoga con gli elementi scenici, integra la parola con le musiche originali

composte da Michele Fazio e suonate dal vivo che non vogliono essere semplicistico contrappunto ma parte integrante nella costruzione dell’emozione. Rubini cerca, insegue i versi, sperimenta letture intime e personali di Prévert e Neruda, di Sanguineti e Pavese. Ma va a toccare anche la poesia incastonata nel teatro contemporaneo, da Totò a Eduardo. E sorprende con un viaggio a ritroso, quando la parola espressa in versi era il veicolo unico e privilegiato dell’amore, in cui racconta la vita di Puskin, rilegge un’Operetta Morale di Leopardi e interpreta uno dei punti più alti della poesia che diventa tragedia, dell’amore nella sua intensità più drammatica, l’uccisione di Desdemona nell’Otello di Shakespeare.


Curiosità >A TEATRO AIACE FILOTTETE 2-4 marzo

Studio Due storie di solitudine e armi, di tradimento e ideali, all’epoca della guerra di Troia, nell’ambito del progetto MED

Divertimento e riflessione Grazie al sostegno dell’Associazione Italiana Donne Medico e con il patrocinio del Ministero della Salute la produzione di “Menopause″ organizza, nelle città che ospitano il musical, incontri tra il pubblico, il cast e medici specialisti locali per la prevenzione dei luoghi comuni e l’informazione.

Arsenale L’universo grottesco, estremo e insieme colto delle strisce satiriche di Copi rivivono in uno spettacolo acuto e colorato

NATHAN IL SAGGIO 15 mar-21 aprile

Grassi

TEATRO

Leggere ad ogni età Centro Auto

“Menopause”, il musical sulle donne in trasloco ormonale, al Ciak dall’8 al 13 marzo

LA DONNA SEDUTA 8-20 marzo

11

A

ma chi sei / tutto quello che vuoi / ti appartiene lo sai/ tirati su, fuori c’è la vita / ama chi sei. Il messaggio, cantato sulle note di Ymca, è la nota più forte, la sintesi di “Menopause”, il musical di Jeanie Linders diventato un piccolo grande caso del teatro internazionale. In pochi avrebbero infatti potuto immaginare che lo spettacolo, che ha debuttato il 28 marzo 2001 in un teatro di Orlando da 76 posti costruito dove prima c’era un negozio di profumi, avrebbe re-

sistito dieci anni e fatto ridere mezzo mondo. La commedia, che si rivolge come recita il payoff alle donne in pieno trasloco ormonale, punta a trasmettere una libertà spirituale, per riscoprire l’amore e la gioia di vivere a cinquant’anni. Ma, come ha scritto anche il New York Times, fa ridere gli uomini anche più delle donne. Uno spettacolo che attraverso l’ironia insegna che ci vuole leggerezza in tutte le fasi della vita, che il limite della menopausa, che è imminente per la generazione delle baby boomers che hanno vissuto il grande sviluppo degli anni Cinquanta e la rivoluzione sessuale, è un’apertura a nuove possibilità. Al ritmo delle parodie di 28 celeberrime canzoni americane degli anni ‘60 e ‘70, da Staying Alive a Good Vibrations (che nell’adattamento assume significati facilmente intuibili) con l’ag-

giunta di alcune melodie di casa nostra, il musical racconta l’amicizia tra quattro donne di mezza età che si incontrano alla Rinascente. Non hanno nulla in comune se non fastidiose vampate, vuoti di memoria, insonnia, abbuffate di cioccolata. Tra di loro nasce un’ amicizia che le porta a raccontarsi. C’ è la manager iperefficiente e la casalinga un po’ disperata, la sessantottina e l’attrice fissata con la chirurgia plastica. Quattro tipi che hanno il volto di Fioretta Mari, Fiordaliso, Emanuela Aureli e Manuela Metri. non hanno nulla in comune se non fastidiose vampate, vuoti di memoria, insonnia, abbuffate di cioccolata. Tra di loro nasce un’amicizia che le porta a raccontarsi. E a dirsi, alla fine, che importa se / per buttarci a terra basta un’ora / niente di serio / maledetto climaterio / niente di serio / specie se succede a te.

Capolavoro di Gotthold Ephraim Lessing di denuncia sull’intolleranza religiosa ambientato a Gerusalemme

DETECTOR FILODRAMMATICI 15-27 marzo Un monologo divertente e profondo, le “memorie dal sottosuolo” tra Dostojevskij e la Romagna con Ivano Marescotti

• Porsche 997 “S” Coupé / Nero / Pelle Nera / KM. 29000 / 01-2008 • Porsche Boxster “S” 3200 CC 280 CV. / Argento / KM. 55.000 / 07-2005 • BMW X6 400 306 CV. Attiva / Nera / Pelle Oyster / KM. 0 / 09-2010 • BMW 530 D Touring 245 CV. Futura / Aut. / Grigia / Pelle Nera / KM. 0 / 1-2011 • BMW 530D 245 CV. Autom. Futura / Argento / Pelle Nera / KM: 0 / 4-2010 • BMW X1 X-Drive 2.0 D 177 CV. Futura / Aut. / Bianca / KM. 0 / 1-2011 • Audi Q5 2.0 TDI 170 CV. “S” Tronic / Argento / Bianca / Nuove • Audi A4 All Road 3.0 TDI 240 CV. Quattro “S” Tronica Advanced / Nera / KM: 0 / 02-2011 • Audi A4 Avant 2.0 TDI 143 CV: Multitronic / Business / Nera / KM. 0 / 01-2011 • Audi A3 Sporttrack 1600 TDI 105 CV. “S” Tronic Ambition / Nera / KM: 0 / 02-2011 • Audi A1 1600 TDI 105 CV. Ambition / Bianca / Int. Nero / KM: 0 / 02-2011 • Audi A1 1600 TDI 105 CV. Attaction / Nera / Int. Nero / KM: 0 / 02-2011 • Audi A1 1400 TFSI 122 CV. “S” Tronic Attraction / Argento / KM. 0 / 02-2011 • Audi A1 1200 TFSI 86 CV. Ambition / Nera / KM: 0 / 2011 • VW Touareg V6 3.0 TDI 240 CV: TT / Bluemotion Technology / Nera / Nuova • VW Tiguan 2.0 TDI 140 CV. 4 Motion Sport e Style / Bianca / KM. 0 / 01-2011 • VW Touren 1.6 TDI Confortline Bluemotion / Nera / KM. 0 / 10-2010 • VW Golf Plus 1600 TDI 105 CV. Bluemotion / Blu Grafite / KM: 0 / 09-2010 • VW Golf 2000 TFSI 211 CV. DSG / 5 Porte / Nera / KM: 0 / 01/2011 • VW Passat Variant 2.0 TDI 140 CV. DSG Highline / Nera / KM: 0 / 2011 • VW Golf 2000 TDI 140 CV. Highline / 5 Porte / Cerchi 17” / Bianca / KM: 0 / 01-2011 • VW Golf 1600 TDI 105 CV. DSG Highline / 5 Porte / Nera / KM: 0 / 01-2011 • VW Golf 1600 TDI 105 CV. Highline / 5 P.te/ Cer. 17” / Arg. / Nera / KM: 0 / 2011 • VW Golf 1600 Bifuel Trendline / 5 Porte / Argento / KM. 0 / 12-2010 • VW Golf 1600 Bifuel Comfortline / 5 Porte / Bianca / Int. Nero / Nuova • VW Polo 1400 85 CV. DSG. / Highline / Nera / Int. Beige / KM. 0 / 06-2010 • VW Polo Cross 1400 / 85 CV. / Arancione / KM. 0 / 08-2010 • VW Polo 1200 TDI 75 CV. Comfortline / 5 Porte / Nera / KM. 0 / 01-2011 • Seat Leon TSI Cupra “R” 265 CV. / Bianca / Pelle Nera / Nuova • Ford Kuga Titanium 2.0 TDCI 163 CV: 4WD Autom. / Argento / KM. 0 / 02-2011

OCCASIONI SCONTATISSIME Milva canta “La variante di Luneburg” al Piccolo

>MUSICA E PAROLE DI PACE La variante di Lüneburg non è un romanzo, è una partita a scacchi. Il libro di Paolo Maurensig è uno dei pochi che riesce a innestare l’ossessione scacchistica nella vita del nostro secolo. Ambientato all’epoca del nazismo, è una storia a chiave e a chiavi, in cui il gioco diventa l’emblema del potere di vita o di morte. In questo Maurensig si stacca da Zweig, che ha ambientato la sua “Novella degli scacchi” nella stessa epoca ma ha indicato gli scacchi come strumento di salvezza della mente umana. La storia rivive, riempita di musica e parole, al Piccolo Teatro con la voce narrante di Walter Mramor, le musiche del maestro Sivilotti e dieci nuove can-

zoni interpretate dalla voce calda e profonda di Milva che rinforza il suo legame intenso con il Piccolo per lanciare un messaggio di pace e di ripudio per ogni violenza.

Audi A3 Sportback 2.0 TDI 140 CV Ambition / “S” Line / Arg. / KM: 0 / 09-2010 Seat Leon TSI Cupra “R” 265 CV Bianca / Pelle Nera / Nuova BMW 530D 245 CV Futura Argento / Automatica / KM. 0 04-2010

L’ORIGINE DEGLI SCACCHI Si narra che la nascita degli scacchi sia legata a un fatto di sangue. Un oscuro inventore, accolto bene a corte, chiede al sultano del grano: un chicco sulla prima casella, due sulla seconda, quattro sulla terza e così via. Il sultano si accorge che ci vorrebbe tutto il grano del regno e gli taglia la testa.

CENTRO AUTO GAGLIARDI VITTORIO Srl Via Amerigo Vespucci, 1 Fombio (LO) Tel. 0377.46411 | Fax 0377.464125 info@centroautogagliardi.it www.centroautogagliardi.it


12

ARTE

IN MOSTRA... PINTO, LUEGO EXISTO Dipingo, dunque esisto. Il titolo della mostra, che occhieggia a Cartesio, dimostra l’importanza dell’arte per Albert Pinya, maiorchino classe ’85. Allegra Ravizza 10 marzo-20 aprile

ATMO SFERE Personale di Angela Trapani, siciliana trapiantata a Milano, che va oltre la fotografia, oltre l’installazione per riapprodare alla pittura con rinnovata eleganza e raffinatezza. Ass. culturale Renzo Cortina 1-12 marzo

CRASH & CUT-UP Mostra di Tiziano Martini che indaga quei fenomeni sensibili attraverso cui la percezione di determinate immagini fa scaturire in noi uno stato emotivo malinconico. Studio d’arte Cannaviello 10 marzo-18 aprile

LASCAUX Selezione di una quindicina di opere degli anni ’80 e ’90 di Antonio Scarioni: dipinti informali che portano come titolo la marca di colore acrilico utilizzato. Galleria Gabriele Cappelletti 3-19 marzo

TONY OURSLER

>Al centro della mostra

l’influenza dei tratti semplici di Henri Rousseau sui pittori italiani

Il tesoro dell’infanzia Alla fondazione Stelline “Lo stupore nello sguardo”, dal 24 marzo, celebra l’arte di Soffici e Carrà enri Rousseau fu uno shock. Quando fu esposta per la prima volta “Una sera di Carnevale”, nel 1886 a Parigi, il pubblico rise fino alle lacrime. A quarantun anni, il Doganiere, così chiamato perché impiegato presso gli uffici del dazio della capitale francese, sembrava beffarsi di ogni rivoluzione artistica. Pittore autodidatta, semplifica all’estremo: un cerchio perfetto per la luna, trama elementare di alberi spogli e al centro, come in un teatrino da operetta, pone una coppia mascherata immobile. Eppure il Doganiere ha un influsso enor-

H

me sulla pittura italiana di inizio Novecento. Su Carrà, su Morandi e soprattutto su Soffici, che arriva ventunenne a Parigi e espone come lui, e come Picasso, agli Indépendent. È lui, il pittore che somiglia a Baudelaire, come ricorda Prezzolini, che fa conoscere Rousseau in Italia e passerà dal simbolismo a un impressionismo che ammicca a Cézanne. Sono i protagonisti di una pittura antigraziosa e arcaica, simbolo di un recupero del fanciullo interiore che è l’essenza e la forza dell’artista al di là delle categorizzazioni. A loro è dedicata la mostra “Lo stupore nello sguardo”, alla Fondazione Stelline dal 24 marzo. Si ritroveranno le decorazioni che Soffici, convinto che la genuinità dello spirito italico fosse da rintracciare nelle opere semplici, realizzò per la casa di Papini e il suo ciclo dei Trofeini, insieme alle opere più ″rousseauiane″ di Carrà (come La stella del café chantant) e lavori dei ″primitivisti″ milanesi degli anni Trenta.

Atanasio Soldati, Autoritratto

Renato Birolli, Arlecchino musicante

Henri Rousseau, Vue de la Passerelle de Passy (Bords de la Seine)

Prima antologica in Italia dedicata all’artista americano, ideatore della video-scultura, che espone installazioni ispirate allo spazio cosmico e all’inquinamento. Padiglione d’Arte Contemporanea 19 marzo-12 giugno

FOTOGRAFIE MEDITERRANEE Gli scatti del progettista Enrico Peressutti raccontano la Puglia dei trulli, dell’architettura spontanea che diventa riferimento antropologico primario. Castello Sforzesco 31 marzo-6 giugno

IMPREVISTI? Affrontali con serenità! CHIAMA SUBITO… E TORNA IL SORRISO!

MASSIMA URGENZA A PREZZI ECONOMICI Hai Hai perso perso le le chiavi chiavi di di casa? casa? Apriamo Apriamo e e sostituiamo sostituiamo la la serratura serratura in in tempi tempi rapidissimi. rapidissimi. Oggi Oggi ii ladri ladri aprono aprono con con estrema estrema facilità facilità la la maggior maggior parte parte di di serrature serrature blindate. blindate. Se Se vuoi vuoi metterti metterti al al sicuro sicuro chiedici chiedici un un preventivo preventivo GRATUITO GRATUITO

Siamo uno staff qualificato e professionale, pronto ad ovviare qualunque problema dovuto a serrature bloccate. Grazie al dislocamento per zone dei nostri automezzi siamo in grado di intervenire in tutta Milano nel giro di pochi minuti.

WWW.TECNOFERROMILANO.IT INFO@TECNOFERROMILANO.IT


La pietà Rondanini

I CORSI...

13

Michelangelo ne scolpì una prima versione tra il 1552 e il 1553, tornando poi a lavorarci dal 1555 al 1564. Lo schema è insolito, con Maria e Gesù in piedi. La base è un’ara romana con le effigi dei coniugi Marco Antonio e Giulia Filumena Asclepiade.

ARTE

VETRI ARTISTICI Due lezioni da due ore (14 e 15 marzo, 17.30-19.30) che illustrano alcune fasi della lavorazione Tiffany finalizzate alla realizzazione di un abat jour. Le attrezzature sono messe a disposizione gratuitamente dalla scuola. Omegablu Via Cislaghi 26 - Tel 02 27003325

PAPER CLAY Il paper clay è un impasto ceramico arricchito di cellulosa, che consente di ottenere degli effetti sorprendenti. Durante la cottura infatti la fibra di carta brucia e scompare lasciando la terra leggerissima, come un velo di carta. Laboratorio Athanor Via Walter Tobagi 8 - Tel 333 6004606

FRUIT CARVING Ciclo di lezioni organizzate ogni mese per imparare a realizzare decorazioni con frutta e verdura di stagione, per stupire gli amici in occasioni speciali o solo per rendere la tavola un po’ più allegra con un tocco di creatività. Verdecoriamo Via dei Mandorli 1 (Cesano Boscone) Tel 02 23164765

FOTOGRAFIA DIGITALE Ciclo di 14 lezioni a cadenza settimanale, a partire dal 22 marzo che partirà dalle basi teoriche e pratiche per arrivare alle tecniche di stampa. Il corso culmina con un’uscita di gruppo e la realizzazione di un reportage. LibLab Via Zumbini 6 - Tel 02 87236114

L’ULTIMO MICHELANGELO Al Castello Sforzesco la Pietà Rondanini in mostra dal 18 marzo

riste, solitario e finale. È ″L’ultimo Michelangelo″, in mostra al Castello Sforzesco dal 18 marzo; il Michelangelo ultimo ed estremo, quello della Pietà Rondanini, intento spasmodicamente a sottrarre, a togliere per trovare l’essenza dell’opera e forse della vita. È il Michelangelo drammatico del non finito come ricerca incompiuta del senso nella consapevolezza della fine imminente. L’esposizione si articola proprio intorno all’opera cui ha lavorato fino agli ultimi istanti di vita, accompagnata da disegni che documentano la fase terminale della sua produzione, in cui è più evidente il mutamento delle scelte tecniche e figurative del genio che ha saputo unire forma e sostanza, letteratura e scrittura. Nelle ultime opere, infatti, matura un luminismo vibrante, sia fisico che spirituale. La consapevolezza della morte incipiente porta la tensione verso l’infinito a diventare drammaticità intensa, anello di congiunzione tra umano e divino.

T

MATTEO MARIOLI

Al Museo Diocesano “Gli occhi di Caravaggio”

>IL PITTORE MALEDETTO

Giovanni Gerolamo Salvoldo, Ritratto di giovane uomo con flauto

A cavallo tra Cinquecento e Seicento il meglio dell’arte italiana si riunisce tra Venezia e la Lombardia. Ed è qui, tra la scuola di Tiziano, l’influenza di Giorgione e l’incontro con Vincenzo Campi a Brescia che si forma Michelangelo Merisi, Caravaggio. Ed è a questa atmosfera culturale che il Museo Diocesano dedica una mostra,

dall’11 marzo al 3 luglio, curata da Vittorio Sgarbi. L’esposizione è divisa in sei sezioni, che tocca le città simbolo del suo viaggio di formazione: Venezia, Cremona, Bergamo, Brescia, Milano e appunto Caravaggio. Insieme alle opere dei suoi tanti maestri, non poteva mancare la presenza del pittore maledetto dell’arte ita-

liana. Saranno esposti, infatti, la Flagellazione di Cristo e la Murtola, la prima versione della Medusa ora agli Uffizi, realizzata nel 1596, che si può considerare l’emblema della formazione giovanile di Caravaggio. E’ un’opera cerniera, che chiude il ciclo lombardo e apre la sua fase romana.

26 - 28 febbraio 2011 Padiglione 1 | stand D 03 Artisti in fiera

partecipa a:

Renato Birolli | Salvatore Fiume | Renato Guttuso | Trento Longaretti Carlo Mattioli | Mario Paschetta | Franco Rognoni | Aligi Sassu

www.bebarte.com RENATO BIROLLI Nudo 1947 olio su tela 63x75 cm

SALVATORE FIUME Giovane somala anni 70 olio su masonite 26x35 cm

fiera d’arte moderna e contemporanea

ALIGI SASSU Cavaliere al tramonto anni 50 olio su faesite 40x50 cm

TRENTO LONGARETTI Dopo lo sgombero 2010 olio su tela 80x100 cm

RENATO GUTTUSO Nudo addormentato 1960 olio su tela 101x81 cm

FRANCO ROGNONI Lo strillone 1973 olio su tela 46x38 cm

Mario Paschetta Black land 2008 tecnica mista su tela 100x80 cm

Carlo Mattioli Albero anni 90 tecnica mista su carta 56x43 cm

Galleria B&B Arte Via Cavour 29 | 46013 Canneto sull’Oglio (Mantova) - Tel. 0376 224565 | fax 0376 723161 | www.bebarte.com | info@bebarte.com orari di apertura: lunedì - venerdì 9:00 | 12:30 e 14:30 | 19:00 - sabato 15:00 | 18:30 festivi su appuntamento


14

Gli interni de “Lo Zenzero”

GUSTO

www.cactusjuicemilano.it

LA FIERA ci prende gusto Singles Night Dinner

DOMENICA 27 FEBBRAIO 2011 FESTA DEI SINGLE CENA ORE 20:30 SOLO SU PRENOTAZIONE

Locali di prima qualità impreziosiscono una delle zone più conosciute del capoluogo lombardo

una delle aree di Milano più conosciute a livello internazionale, per il suo passato ma anche per il suo presente: parliamo della zona Fiera, polo commerciale e punto d’aggregazione della città. Questa filosofia trova il suo compimento ne “La Salumeria del vino”. Il motto del locale di via Raffaello Sanzio, 4 (“dove compri, bevi e

È

mangi”) coniuga insieme l’originalità della mission e la qualità dei prodotti venduti: nelle sue sale, infatti, non solo è possibile assaggiare i migliori salumi e i formaggi più appetitosi, ma anche acquistarli. Persino i menu presentano abbinamenti di sapori legati alla tradizione, riletti in chiave creativa. Senza dimenticare le degustazioni pre e post cena con una ricca offerta di vini italiani, tedeschi, francesi, spagnoli ed extraeuropei. “La Salumeria del vino” si trova anche in via Cadore, 30. Info: www.lasalumeriadelvino.it o 0236534945 e 0255184931. L’alta qualità è un tratto distintivo anche del ristorante “Casa Lucia” di via Carlo Ravizza, 2. Ogni prodotto della catena, che conta ben sette locali, viene scelto e selezionato da un’equipe d’esperti in Italia e all’estero.

La cucina vanta carni americane, piemontesi e bavaresi; la cantina annovera etichette eccellenti. Proprio accanto al “Casa Lucia”, e più precisamente al civico 4, si trova il ristorante giapponese “Kiyo” che, per il design innovativo e la raffinatezza del cibo, è considerato uno dei migliori della città. Info: www.ristorantecasalucia.it e www.kiyo.it. Menu studiato nei minimi dettagli a “Lo Zenzero” di via Monte Amiata, 4. Meta prediletta dei personaggi dello sport e dello spettacolo, il locale offre ai suoi clienti due sale interne e un giardino esterno eleganti e allo stesso tempo accoglienti. Fra le delizie proposte, spiccano le “fettuccine allo Zenzero”, i piatti di carne, quelli di pesce e il vino pregiato. Info: www.lozenzero.it e 0248006343 o 024814227.

“AlGrandeCerchio” di via Buonarroti

>LA CUCINA NATURALE

CENA EURO 15 PER GLI UOMINI CENA OMAGGIO PER LE DONNE DOPO CENA DJ SET CON HAPPY MUSIC

MILANO Via Fantoli, 7 - Zona Mecenate Tel. +39 02.5060407 milano@cactusjuice.it facebook: Cactus Milano

Rinvigorire l’antica tradizione di condividere i sapori della vita nel pasto, è l’obiettivo de “AlGrandeCerchio”. Il cibo che “connette persone, popoli, culture e generazioni” trova nel ristorante di via Buonarroti, 8 la sua espressione più alta: il ritorno alla cucina naturale, infatti, valorizza al meglio i prodotti biologici provenienti dall’agricoltura. Incentivando quel movimento circolare che unisce la terra all’uomo, il locale si prende cura dei clienti proponendo piatti basati sulla stagionalità di frutta e verdura. Il rispetto della natura è un imperativo categorico “AlGrandeCerchio” che, per sensibilizzare l’attenzione sul tema, organizza degli “Aperitivi con chiacchiera” ogni martedì e giovedì del mese. Un calendario fitto di eventi attende, dunque, gli ospiti a partire dal 1° marzo. Per tutte le informazioni, cliccate su www.algrandecerchio.it o chiamate lo 0248004737.


INCONTRI

15

IL NODO

MY GRILL

L’AURORA

Garanzia di gentilezza, efficienza e serietà in un locale accogliente di gestione sarda dove gustare malloreddus con calamari e broccoli, culurgiones di ricotta e seadas con miele amaro.

Futuristico come l’astronave di Star Trek, angusto come il cestello di una lavatrice per assaporare piatti della tradizione come la ribollita alla fiorentina, i tagliolini con funghi e il monumentale hamburger.

Un arredo old style che mette subito a proprio agio i clienti. Servizio professionale. Cucina tradizionale con prevalenza di piatti alla piemontese: agnolotti di brasato, gnocchi di ricotta e bagna cauda.

Via Pietro Calvi, 5 Tel. 02 7384589

Via Festa del Perdono, 1 Tel. 02 76005780

Via Savona, 23 Tel. 02 89404978

Riservato a sole DONNE Ritorna la festa dedicata al gentil sesso, ecco i locali più “in” dove trascorrere la serata 8 marzo 1908 le operaie dell’industria tessile Cotton, che giorni prima avevano scioperato per protestare contro le condizioni disumane di lavoro a cui erano costrette, morirono bruciate nello stabilimento in cui erano state rinchiuse. 129 vittime, un sacrificio importante per la conquista dei diritti arrivata nei decenni successivi con le lotte femministe. In ricordo della tragedia, si decise di festeggiare la giornata internazionale della donna l’8 marzo. Con gli anni, si è un po’ perso il vero significato della festa, che si è trasformata in un’occasione per passare una serata tra sole donne all’insegna del divertimento e, in alcuni casi, della trasgressione. Anche a Milano non mancano locali, club e ristoranti dove festeggiare in compagnia delle proprie amiche. Negli spazi chiassosi ma al tempo stesso eleganti del BaiaLuna Confusion Lounge (Piazzale Susa 1, tel 347 7804670) sarà una nottata senza freni che inizia presto con una scoppiettante cena e poi deflagra con un dopo cena insieme al Confusion Team e ai Passion Boys, tre “cattivi ragazzi” completamente a disposizione della clientela. Consigliata per un pubblico femminile di classe e di buon gusto è la serata dedicata dal ristorante lounge bar Cost - ex Light – (via Maroncelli 8, tel 02 62690631) con cena, animazione drag queen e un immancabile “full monty show”.

L’

FOTOLIA

CORSI di ENOGASTRONOMIA IN CUCINA CON LA BIRRA La birra non è solo una bevanda! È quello che ConGusto insieme a Warsteiner vogliono dimostrare a chi parteciperà a questo corso. 3 marzo (19 - 22) ConGusto Via Enrico Tazzoli, 11 - Tel 02 63471982

ALTA CUCINA Otto lezioni pratiche per apprendere differenti tipi di cottura. Lezioni monografiche che privilegiano la cucina creativa e la presentazione dei piatti. Dal 22 marzo (15-18 e 19-22) Altopalato Via Ausonio, 13 - Tel 02 58111000

LE ZUPPE DI PESCE Un corso pratico dove apprendere le tecniche per cucinare nel migliore dei modi delle deliziose zuppe di pesce e apprendere i diversi tipi di cottura. 24 marzo (19-21) LaboratorioCingoli Via Tucidide, 56 - Tel 02 70003837

GUSTO


16

INCONTRI

GUSTO IL NODO

MY GRILL

MAISON ESPANA

Garanzia di gentilezza, efficienza e serietà in un locale accogliente di gestione sarda dove gustare malloreddus con calamari e broccoli, culurgiones di ricotta e seadas con miele amaro.

Futuristico come l’astronave di Star Trek, angusto come il cestello di una lavatrice per assaporare piatti della tradizione come la ribollita alla fiorentina, i tagliolini con funghi e il monumentale hamburger.

Un arredo old stile che mette subito a proprio agio i clienti. Servizio professionale. Cucina tradizionale con prevalenza di piatti alla piemontese: agnolotti di brasato, gnocchi di ricotta e bagna cauda.

Via Pietro Calvi, 5 Tel. 02 7384589

Via Festa del Perdono, 1 Tel. 02 76005780

Via Savona, 23 Tel. 02 89404978

RENOIR si maschera Una serata all’insegna del divertimento tra balli, musica e animazione alla festa di Carnevale del ReNoir Village Restaurant

arnevale frizzi e lazzi giorni allegri giorni pazzi i bambini ed i ragazzi fra coriandoli e stelline indossando mascherine che ricopron i loro visi, metton su anche sorrisi colorati arcobaleni scherzi, canti, balli e suoni di allegria s’invade il cuore”. C’è una festa che più di chiunque altra riesce ad unire il piacere della tavola al puro divertimento di una festa tra amici: il Carnevale. Come ogni città del nostro Paese anche Milano si prepara alla goliardia di questa occasione e sono tanti i locali che organizzano serate a tema. Tra le tante proposte in giro per la città, spicca la serata in maschera organizzata dallo staff di ReNoir Village Restaurant (Via V.Gioberti,1 San Vittore Olona (MI) Zona Fiera Rho Pero - Tel 0331 51 68 66). Il 12 marzo, infatti, è in programma una grande festa con musica, balli e spettacoli. Il tutto comincerà con una cena a tema alle 20.30 durante la quale si possono scegliere differenti menu preparati per l’occasione come il menu Giro pizza (una serata all’insegna del più classico dei piatti della nostra cucina dove assaporare diversi tipi di pizza, no stop per tutta la sera), menu alla Brace (una cena con 12 tipi

“C

di carne alla brace con contorni), menu Paella (antipasto di salumi toscani più Paellata di carnevale con 1 litro di sangria ogni 4 persone) e menu Completo compreso di antipasto (carpaccio di manzo scottato con scamorza filante e coriandoli di rucola selvatica), primo (Gnocchetti verdi con salsiccia pomodorini e zafferano),

secondo (Controfiletto al pepe arlecchino e patate alla maggiorana). Durante la serata, inoltre, lo staff animerà l’atmosfera in sala e verranno premiate le migliori maschere tutto all’insegna dell’allegria e del divertimento perché “Quando infine la follia questa festa porta via torna la monotonia la tristezza e l’apatia”.

FOTOLIA

LA FESTA della birra italiana

16 LOCALI UNICO PREZZO “35 EURO”

Per il sesto anno a Milano torna l’Italia Beer Festival, manifestazione itinerante dedicata alla promozione delle produzioni italiane e artigianali organizzata dall’Associazione Degustatori di Birra. La location, per la prima volta, sarà il Palasharp a dimostrazione del prestigio e del successo che l’evento ha saputo ottenere. Dal 4 al 6 marzo, oltre trenta microbirrifici offriranno degustazioni dei prodotti di punta, spesso caratterizzati da una spiccata propensione alla sperimentazione (come quelle al tartufo o alle castagne). E chissà che una di queste etichette non possa ripetere il successo della Croce di Malto, birrificio piemontese vincitore della Medaglia di Platino al Mondial de la Bière a Strasburgo nel 2009 con la TripleXXX, una doppio malto ambrata fortemente ispirata dalle birre d’abbazia belghe. Quest’anno, inoltre, per la prima volta saranno presenti anche produttori nel settore gastronomico che offriranno prodotti dolci e salati da accompagnare alle birre: dal crudo di San Daniele di Dok Dall’Ava ai salami artigianali di Thogan Porri. Saranno organizzati anche corsi di degustazione per neofiti e laboratori gratuiti sulle tecniche di birrificazione.


18

SPORT

Unico poligono di tiro dotato di simulatori professionali A Milano, per gli appassionati della disciplina olimpica del tiro, per i professionisti nell’ambito della sicurezza o semplicemente per chi gioca con i videogame, nelle 16 sale cinema, URBAN9mm® propone scenari con sagome statiche e in movimento. Troverete anche filmati reali interattivi completi di effetti speciali e condizionamenti acustici.

Urban9mm vi invita a prenotare una sessione Demo!

www.urban9mm.it T. 02 48 91 51 86

>Krav Maga, un

combattimento con contatto di origine mediorientale

Autodifesa ISRAELIANA Un metodo frutto dell’esperienza di Imi Lichtenfeld, ginnasta, pugile e campione di lotta libera

n combattimento con contatto. È questa la traduzione letterale di Krav Maga, un metodo di lotta nato in Israele nella prima metà del XX secolo. La genesi di questa disciplina ha origini governative e venne creato da Imi Lichtenfeld a cui venne affidato il compito di addestrare le neonate forze speciali israeliane impegnate subito in una durissima lotta. Grande ginnasta, pugile e campione di lotta libera, Lichtenfeld, mise in campo tutta la conoscenza teorica di base e la sua grande esperienza di lotta di strada – maturata in gioventù nei vicoli del suo paese natale occupato dai nazisti - per sviluppare una nuova disciplina di autodifesa. Il risultato? Un sistema di combattimento semplice ed efficace allo stesso tempo, studiato per essere appreso nel più breve tempo possibile. Il Krav Maga, nel nostro Paese, è stato diffuso a partire dal 1999 dal Maestro Philippe Kaddouch ex istruttore dell’esercito israeliano che in quell’anno ha formato Marco Buschini e altri pochi maestri. La pratica di autodifesa insegna ad affrontare i reali pericoli della strada, e con un’intelligente ed immediata valutazione della pericolosità dell’aggressione e delle circostanze, anche ambientali in cui ci si trova, si impara a scegliere l’azione più opportuna da utilizzare per salvaguardare la propria incolumità. Rivolto a tutti, uomini, donne e ragazzi, il Krav Maga trova particolare riscontro nel campo di operatori della sicurezza, forze armate e di polizia e nelle sue tecniche non vi è nulla di superfluo o estetico. Efficacia, istintività, condizionamento, velocità di esecuzione delle combinazioni fino all’eli-

U

minazione del problema sono la quintessenza di questa particolare tattica di autodifesa – riconosciuta ormai a livello mondiale – semplice, efficace e rapida da apprendere. Efficacia e rapidità sono, infatti, le linee tracciate dal Krav Maga per “neutralizzare il nemico” con un mix di tecniche che vanno da pugni a leve articolari, a calci e proiezioni. Esso punta prevalentemente a zone vitali del corpo quali: genitali, carotide, occhi etc, (ritenute normalmente intoccabili negli sport di contatto, e pertanto non può essere praticato in forma sportiva come per tutti gli sport da combattimento). Riconosciuto, diffuso e praticato in tutta Italia, sono tante le scuole sparse lungo lo Stivale (per maggiori informazioni consultare il sito www.kravmaga.it) che organizzano corsi specifici durante tutto l’anno mettendo a disposizione docenti e professionisti della disciplina.


LE TAPPE DEL CAMPIONATO Sei gli appuntamenti del campionato mondiale di X-Trial che è iniziato e termina in Italia. Il via lo scorso 27 novembre a Genova, poi seguendo la costa mediterranea si è giunti a Marsiglia (22 gennaio) e Barcellona (6 febbraio). Il 12 febbraio sosta a Ginevra, mentre il prossimo 12 marzo sarà di scena a Madrid.

Emozioni su due ruote Il 19 marzo per la prima volta a Milano sbarca il campionato mondiale di Trial Indoor

A

crobazie incredibili, gesti atletici funambolici, brivido e adrenalina. Sono gli ingredienti di una sfida mozzafiato tra i “piloti più pazzi del mondo” su due ruote il prossimo 19 marzo al Forum di Assago. Una serata in cui Milano torna capitale del Trial mondiale ospitan-

do l’ultima tappa del campionato indoor. Le qualificazioni partono alle ore 20, alle 21 il via alla finale. Il tracciato di gara è disegnato da Sergio Canobbio, ex campione della specialità negli anni ’80 quando ancora non esisteva nemmeno un campionato del mondo ufficiale. Il percorso metterà a dura prova gli otto piloti rimasti in gara. Il grande favorito resta Antoni Bou, considerato dagli addetti ai lavori il migliore al mondo, imbattuto da quattro anni. Gli altri concorrenti saranno: Adam Raga, Albert Cabestany , Takihisa Fuijinami, Jeroni Fajardo, James Dabill, Jack Challoner, Brown Michael. La macchina organizzativa si è già messa in

moto per regalare un sabato sera all’insegna dei motori e dello spettacolo. Ci saranno anche tante sorprese per chi assisterà alla finalissima dalle gradinate del Forum. E la serata non termina con la gara e l’assegnazione dei

premi. È previsto un aftershow al Limelight (via Gian Carlo Castelbarco, 11) in compagnia dei piloti, basta presentare il biglietto dell’evento. Biglietti che sono già in vendita sul circuito Ticketone (www.ticketone.it).

L’ex Spice Girl madrina dell’International Fitness Week

>IN FORMA CON MEL B Mettersi in moto per sentirsi più in forma e in salute. È il messaggio dell’International Fitness Week, in programma dal 21 al 27 marzo. Testimonial d’eccezione della manifestazione, per il terzo anno consecutivo, sarà Mel B, l’ex Spice Girl è infatti una grande fan del fitness. Durante la settimana, Fitness First, organizzatore dell’evento, aprirà le porte dei propri club (a Milano sono 4: in viale Certosa, Largo Cairoli, Piazza Liberty e Viale Cassala) invitando soci e non soci. Saranno offerte più lezioni di gruppo, in ognuna delle sette giornate è previsto un tema differente: forza, bike, forma, check-up, sport, attività di gruppo e salute. E così, sarà possibile parteci-

pare a sessioni di allenamento personali e check-up salute gratuiti, un’offerta imperdibile per coloro che vorranno partecipare alla settimana più salutare dell’anno.

LA TESTIMONIAL Melanie Brown, al secolo Mel, è una delle artefici del successo planetario delle Spice Girls. Il quintetto ha battuto diversi record: dagli introiti derivati dalla vendita dei dischi (55 milioni di dollari) al maggior numero di brani al primo posto nella classifica UK. Exploit registrati nel Guinness dei Primati

19

SPORT


20

IN REGIONE

APPUNTAMENTI COMO Cantù 5 marzo

Una delle voci più interessanti del panorama musicale italiano, un artista completo come pochi che di recente si è cimentato anche con cinema e teatro. Max Gazzè però non abbandona le sue origini e continua a fare quello che gli riesce meglio: la musica. Il cantautore romano si esibirà al Teatro Fumagalli con i brani tratti dall’ultimo album “Quindi?” e altri successi.

>

Esposti disegni e sculture, tutti appartenenti alla stessa collezione, passata agli eredi

L’ANIMA DEL ‘900 Il MAGA di Gallarate omaggia Alberto Giacometti, simbolo della scultura contemporanea. dal 5 marzo al 5 giugno

MANTOVA 12 marzo

Dopo quattro anni di lontananza dai palcoscenici, Anna Oxa è tornata con una nuova tournèe, il Proxima Tour (dal nome dell’ultimo album) che toccherà le principali città italiane. Tra queste, anche Mantova, e precisamente il Palabam. La cantante di origine albanese sarà accompagnata sul palco da cinque musicisti.

BRESCIA

16 e 18 marzo Doppio appuntamento con l’inconfondibile voce di Francesco Renga al Teatro Grande nella città in cui il cantante e la compagna Ambra Angiolini hanno deciso di stabilirsi da tempo. L’ex leader dei Timoria presenta il suo ultimo album di inediti “Un giorno bellissimo”, che ha subito scalato le vette delle classifiche.

PAVIA

Dal 19 marzo Ai Musei Civici una mostra dedicata ai Leonardeschi, con 22 opere della collezione derivanti dal Museo Ermitage di San Pietroburgo e considerate fino all’Ottocento opere del genio toscano. Altrettanti dipinti provengono dalle collezioni pavesi e condurranno il visitatore a scoprire le influenze di Leonardo in terra lombarda.

VARESE Tradate 26 marzo

Paolo Cevoli torna in scena con “La penultima cena”, un monologo storico-comico-gastronomico. È il suo quarto spettacolo teatrale che lo vede nei panni del cuoco romano Paulus Simplicius Marone. L’appuntamento per i fan del comico romagnolo è al teatro cittadino.

ortare alla luce l’essenza concettuale delle cose. È l’ambizione dell’arte di Alberto Giacometti, scultore che ha lasciato disegni scomposti di stampo cubista, che si è avvicinato al surrealismo, ma che è soprattutto un interprete personale dei grandi dilemmi universali dell’uomo. È l’Anima del Novecento, come il MAGA di Gallarate ha intitolato la mostra che gli dedica dal 5 marzo al 5 giugno.

P

La mostra raccoglie, per la prima volta da quando l’artista ha lasciato Parigi, l’intera collezione appartenente ai suoi eredi, che hanno affidato a Michel Peppiatt il compito di catalogare le opere e curare un

La mostra è allestita da Maurizio Sabatini, lo scenografo del cinema che ha lavorato con Giuseppe Tornatore

libro e questa mostra, allestita da Maurizio Sabatini, scenografo che lavora con Giuseppe Tornatore. L’esposizione raccoglie anche i suoi disegni, gli schizzi

come il ritratto di Lee Harvey Oswald tracciato su una vecchia pagina dell’Express. Ma sono le sculture degli anni Trenta che definiscono il senso profondo della sua opera,

I Momix con “Bothanica” il 2 e 3 marzo al Palabrescia

>UNO SPETTACOLO SULLA NATURA PUCCIARIELLO MAX

Ritorna in Italia una delle compagnie di danza più apprezzate al mondo. Dopo i grandi successi di pubblico del 2010, i Momix ripropongono “Bothanica”, uno spettacolo sulle meraviglie della natura sortito dalla mente creativa e dalla genialità di Moses Pendleton, fondatore della compagnia stessa nel lontano 1980. La natura è rappresentata attraverso le stagioni, che occupano la scena per l’intero show. La prima parte è dedicata a inverno e primavera, la seconda alla caduta dell’estate e il conseguente avvento dell’autunno. Il tutto portato in scena con un linguaggio visuale e coreografico ineguagliabile, suggestivo e seducente.

WEEKEND.it musicclub.it ticketone.it exibart.com eventiesagre.it disagrainfesta.it bergamoavvenimenti.it bresciaonline.it provincia.pv.it valtellina.it livigno.eu

MOBILI - DECORAZIONI - GIARDINI - PROGETTAZIONE RARO 26 s.r.l. - Via Pegoraro 26 - 21013 Gallarate - ph-fax: +39 0331 771221 info@raro26.com – www.raro26.com


21

IN REGIONE

profondamente esistenzialista, tanto che Sartre ne è stato uno dei più profondi analisti. Opere dominate da un rapporto dialettico tra parti anatomiche e le strutture

geometriche entro cui sono inserite, che rendono immediatamente evidente l’opera di illusione e veicolano l’immagine di una scultura trasparente. Le figure risultano

isolate dallo spazio, in un vuoto atemporale, dimostrazione delle distanze tra gli uomini e dell’inaccessibilità quasi kantiana, noumenica delle cose.

La storica band in concerto il 5 marzo a Brescia

Forse non sapevate che...

>LA PFM CANTA DE ANDRÈ Un omaggio a un amico, a un uomo, a un poeta: Fabrizio De Andrè. La prima parte del concerto della PFM è dedicato all’indimenticato cantautore genovese di cui la band reinterpreta i brani contenuti ne “La buona Novella”, leggendario album di Faber, con i brani interamente riarrangiati. Nella seconda parte del live, Franz Di Cioccio e soci ripropongono i loro più grandi successi di una carriera contraddistinta da una ricerca costante nei suoni, grazie al quale hanno maturato uno stile inconfondibile che li ha portati – uno dei pochi esempi della scena musicale italiana – a essere apprezzati anche fuori dai confini nazionali. Appuntamento il 5 marzo al Palaelb di Brescia.

I CARNEVALI PIÙ COLORATI DELLA LOMBARDIA 01

BAGOLINO: nel paesino del bresciano, il Carnevale è un’occasione per suonare, ballare e far festa. Nelle strade e nelle piazze gli abitanti si divertono con le musiche popolari indossando costumi tradizionali.

02

SCHIGNANO: nel centro del comasco, va in scena il sabato e il martedì grasso uno dei Carnevali più caratteristici della regione. Gli abitanti sono divisi in due fazioni, i “brutti”, vestiti con stracci, e i “belli” abbigliati. I due cortei confluiscono nella piazza principale dove viene bruciato il fantoccio che rappresenta il Carnevale.

03

CREMA: il Gran Carnevale Cremasco è una festa antichissima, che risale addirittura al 15° secolo. Ripescata nel 1985, è una delle più partecipate della regione, con le sfilate dei tipici carri allegorici, i “mascarù” preparati già alcune settimane prima.


22

IN ITALIA

<

La satira si candida ancora una volta come protagonista dei carri allegorici

LA MAGIA della festa Il Carnevale è pronto al decollo: da Viareggio a Venezia passando per Cento, ecco le manifestazioni più importanti in giro per l’Italia

ntere città in festa, strade e viali invasi da un turbinio di colori e suoni. Carri allegorici mastodontici che sfilano per le vie, maschere di ogni tipo. Anche quest’anno ritorna il Carnevale. E in Italia sono diverse le città diventate fa-

I

mose grazie alla festa più giocosa e burlona che conosciamo. Come Cento, splendida città d’arte dell’Emilia-Romagna, qui sono presenti ben sei associazioni carnevalesche, già pronte a portare in strada i loro carri ricchi di satira e bellez-

za. “Cento Carnevale d’Europa” è l’unico gemellato con Rio de Janeiro. Ospiti d’eccezione saranno i Buena Vista Social Club il 27 febbraio, 6 e 13 marzo. È già scattato con la prima parata in maschera domenica scorsa il Carnevale di Viareggio: le altre quattro sfilate si terranno il 27 febbraio, e poi il 6, 8 e 13 marzo. Si rinnova, invece, il Carnevale di Venezia, che quest’anno sarà all’insegna degli echi ottocenteschi fondanti l’Unità d’Italia e della celebrazione della festa della donna che cade il martedì grasso.

Giorgio De Chirico a Reggio Emilia dal 5 marzo

UN MAESTOSO SILENZIO Sono l’unico al mondo che ha capito Nietzche, e tutti i miei quadri lo dimostrano. Parola di Giorgio De Chirico, uno dei più grandi geni del Novecento, capace di essere pop ben prima del suo grande amico Andy Warhol. Le sue piazze d’Italia (senza luogo e senza tempo, ispirate almeno alle

origini ai palazzi di Monaco di Baviera, teatro della sua formazione giovanile con il fratello Alberto Savinio), la sua architettura neoclassica che influenzerà il Piacentini del Colosseo Quadrato di Roma sono messaggi universali sulla condizione umana. Spazi in cui gli orologi sono sempre fermi, in

cui le ombre stonano, sono distoniche rispetto al contesto, ed è proprio questo distacco che apre alla metafisica. Un luogo che non è da nessuna parte, ma che per questo è ovunque. Sessanta delle sue opere, tra quadri e disegni, saranno a Reggio Emilia, a Palazzo Magnani dal 5 marzo.

Anno 2011 - STAMPA - Monza Stampa S.r.l. - Via Buonarroti, 153 - Monza - Milano SPORT NETWORK SRL Via Messina, 38 Milano - Tel. 02 349621

MEDIAIMPRESYT

CERCASI FUNZIONARI con esperienza di contatti a livello imprenditoriale, buona dialettica, automuniti, disposti a viaggiare, zone nord-Italia, per informazioni telefonare al cellulare MEDIAIMPRESIT

TRENTINO VAL DI SOLE vicinanze MARILLEVA MADONNA DI CAMPIGLIO cercasi socio-soci possibilmente del settore, per realizzo progetto Alberghiero, residenziale commerciale, su area di 15.000 mq. e superficie edificabile di mq. 22.000

PROVINCIA PORDENONE cedesi attività di BAR TRATTORIA ENOTECA avviamento 17 anni adatto nucleo familiare ampio parcheggio

GROSSO CENTRO IN PROVINCIA DI PADOVA in punto strategico, si valuta cessione di ALIMENTARI TABACCHI BAR con panificio possibilità muri

PROVINCIA DI UDINE in zona industriale si valuta cessione di avviata azienda EDILE ANTINFORTUNISTICA OPERE PUBBLICHE

CODROIPO in zona centrale si

NORD-EST azienda settore LEGNOARREDO lavorazione primaria, terreno 40.000 mq. superficie coperta 7000 mq. avviamento trentennale, ottimo fatturato, in fase di espansione, esamina proposte di cessione

SULLA STATALE FELTRINA a 3 km da Treviso cedesi attività di ARTICOLI SPORTIVI con laboratorio, noleggio sci, avviamento trentennale, adatto a 3 persone

VAL VENOSTA - BZ- negozio di ABBIGLIAMENTO e ARTICOLI SPORTIVI ubicato centro storico estivo invernale cerca azienda leader nel settore, possibilmente outdoor, disposta a lavorare in conto vendita con titolare, si esaminano anche altre soluzioni

TRA CONEGLIANO E SACILE

adatto multiuso

VICINANZE CASELLO SAN DONA' NOVENTA su strada provinciale, si valuta cessione quote d'azienda con CAPANNONE 1100 m. in ottimo stato adatto a più possibilità

LAZISE LAGO DI GARDA versante veronese vendesi attività di Albergo 10 stanze Bar Ristorante posti 60 circa, avviamento quarantennale, elevato volume affari, adatto a nucleo familiare, ubicato centro storico

VICINANZE MERANO A 3 Km. Vendesi ALBERGO 3 stelle 43 camere, sauna piscina, sala giochi, fitness, apertura annuale adatto a nucleo familiare, avviamento ventennale + terreno ed immobile di 4 appartamenti privati, parcheggio totale 6400 mq. circa

UDINE in zona centrale, si valuta cessione di immobile commerciale prestigioso

ZONA TREVISO cedesi azienda srl completamente attrezzata, settore lavorazione MARMI con proprietà immobiliari capannone, uffici e terreno avviamento quarantennale

VICINANZE MONFALCONE si cede ventennale attività di TABACCHI GIORNALI GIOCHI

ROMAGNA azienda IMPIANTI

STATALE UDINE-GORIZIA si cede in posizione strategica, TERRENO 20.000 mq. ottimo affare

VICENZA CENTRO STORICO posizione centralissima, cedesi attività commerciale in palazzo storico, avviamento consolidato, clientela medio alta

GROSSO CENTRO PROVINCIA DI PORDENONE in zona centrale, si cede trentennale attività di RICAMBI e accessori AUTO MOTO

DESENZANO DEL GARDA cedesi attività ventennale settore ALIMENTARI in posizione centrale adatta a 2 persone, possibilità di vendita immobile mq. 95 circa

Intermediazioni marketing Mobiliare Via Pietro Torelli 9, Mantova Tel./fax 0376/369843 cell. 347/4764826 dal Lunedì al Venerdì: 9 - 12,30 • 14 - 17

vende IMMOBILE adatto a multiuso 160 mq. + appartamento 70 mq.

TUBI X METANODOTTI cerca socio o acquirente x importanti commesse

si valuta cessione di avviatissima PALESTRA mq. 850 attrezzatissima IN PRESTIGIOSO CENTRO COMMERCIALE di UDINE, si valuta la cessione di 2 attività, TABACCHI EDICOLA ART. REGALO VICINANZE CASELLO autostradale EGNA-ORA prov. Bolzano vendesi terreno mq. 7000 circa, mq. 12000 libero edificabile interesse commerciale artigianale AZIENDA COMMERCIALE SETTORE ECOLOGIA con attrezzatura per la nettezza urbana, manutenzione strade e verde pubblico


STORICA LIQUIDAZIONE

PER CHIUSURA PUNTO VENDITA SCONTO

DAL 30% AL 80%

promozione valida dal 5 Marzo 2011 al 31 Maggio 2011.

LIQUIDAZIONE TOTALE

NON

SUCCEDERÀ

MAI

PIÙ

SCONTI

30% SCONTI

30% SCONTI

30%

SCONTI

80%

SCONTI

SCONTI

80%

80%

SCONTI

30%

KITON BURINI BRIONI BARRETT ROTA D’AVENZA NAPOLEONERBA SAINTANDREWS PIÙ NOSTRA PRODUZIONE TINCATI spa Piazza Oberdan, 2 - 20129 Milano +39 02 29404326 – fax +39 02 29514230 – oberdan@antoniotincati.it


HA APERTO LA NUOVA SEDE in VIA AUSONIO, 26 - 20123 MILANO tel. 02.36581070 - fax 02.36581074 www.apparecchiacusticimilano.it


MT marzo