Issuu on Google+

Campionato

Pallamano

Serie A maschile 2013-2014 ANNO 1 - N. 25 - 19-04-2014

PLAY OFF OU PLAY OUT

Handball’s Emotions SPECIALE PLAY OFF sabato 19 aprile 2014


Handball’s Emotions House Horgan Lega Italiana Pallamano Maschile ANNO 1 - N. 25 - 19-04-2014 Grafica e Redazione: SPORTINPROGRESS info@sportinprogress.it Sport in Progress

Redazione: SPORTINPROGRESS Ronni Benigno Hanno collaborato con noi: Aldo Modica Lino Alberto Soleti

LIPam Lega Italiana Pallamano Maschile

Sede di Presidenza e Coordinamento delle attività tecniche e di marketing Via Galileo Galilei, 10 39100 Bolzano (BZ) - Italia Tel.: +39 0471 533630 Fax: +39 0471 210630 Email: info@lipam.it LIPam

2

Sede Legale Via Gramsci, 14 00197 Roma (RM) Italia


EDITORIALE Volata salvezza in archivio. Fari puntati sul tricolore Entra nel vivo la volata “scudetto” nel massimo campionato di pallamano. In settimana l’urna di Roma ha ufficializzato il tabellone finale che porterà all’assegnazione del titolo, anche se il campo deve ancora emettere i suoi verdetti definitivi. Di sicuro una delle due semifinali sarà quella tra Fasano e Carpi, rivincita dell’atto conclusivo dell’ultima Coppa Italia vinta dai pugliesi, oltre che, per molti addetti ai lavori, una sorta di finale anticipata. Tutto da decifrare il secondo accoppiamento con in ballo ben quattro squadre. La prima sarà nota già questa sera al termine della sfida tra Bolzano e Pressano, mentre la seconda uscirà dal terzetto formato dalla perdente dello stesso derby del Trentino Alto Adige, Fondi e Ambra, che, tra una settimana, saranno protagoniste del gironcino, in programma a Chieti, tra le seconde classificate dei tre raggruppamenti. Giovedì, intanto, si è concluso il cammino di Carpi e Ambra nella Poule Playoff. Il successo degli emiliani non cambia le prospettive di nessuna delle due compagini, ormai concentrate sui rispettivi obiettivi a breve termine. Discorso analogo anche per Fasano e Fondi che, invece, si affrontano questa sera in terra brindisina, mentre, come già anticipato, ha il sapore dello spareggio il match tra Bolzano e Pressano. Nessuna velleità di classifica, ma grandi prospettive di spettacolo, inoltre, nelle sfide tra Trieste e Merano, Teramo e Bologna, e Siracusa e Benevento. Tutto fatto, infine, per quel che concerne la Poule Retrocessione. La volata salvezza si è, infatti, conclusa una settimana fa con la resa “ufficiale” di Oderzo, Farmigea e Lazio, e i contestuali festeggiamenti di Mezzocorona, Chieti e Gaeta. Solo una passerella, quindi, l’ultima uscita stagionale di Brixen, Cologne, Estense, Casalgrande, Bologna, Conversano e Palermo, già salve con un turno di anticipo proprio come Cassano Magnago e Ancona. Ronni Benigno

3


479 Short Neoprene

195 Cavigliera ultraleggera

Comfort, supporto e protezione dell’inguine e delle cosce. 100% Neoprene senza lattice.

Fasce regolabili a forma di 8 per ottenere massima stabilità. Evita distorsioni.

672 Gomitiera Handball

670 Ginocchiera Pro Handball

Imbottitura in EVA fornisce elevata resistenza all’impatto. Il neoprene aumenta il supporto.

Imbottitura in EVA fornisce elevata resistenza all’impatto. Rivestimento in Kevlar per ridurre l’attrito.


Hex Short 7991 Short a compressione con protezioni Hex sui fianchi, cosce e coccige, che protegge perfettamente dall’impatto.

8200 Cross Compression Short Tecnologia brevettata “Cross Compression” che riscalda e stabilizza i muscoli

6500 Hex Power Shooter

6560 hDc Power Shooter

Manicotto a compressione con inserto protettivo Hex sul gomito, che assorbe e disperde l’Impatto.

Manicotto a compressione che fornisce ottimo supporto muscolare e migliora la circolazione sanguigna.


2^ FASE - 2^ Giornata di Ritorno PLAY-OFF 5^ Giornata PLAY-OUT Risultati PLAY OFF TRIESTE - BOZEN

29-32

MERAN - PRESSANO

19-21

Risultati PLAY OUT VISA ODERZO BONOLLO EMMETI - METALLSIDER MEZZOCORONA

27-30

FORST BRIXEN - METELLI COLOGNE

27-24

Riposa CASSANO MAGNAGO

Risultati PLAY OFF TEKNOELETTRONICA TERAMO - TERRAQUILIA CARPI

18-34

ROMAGNA - AMBRA

27-31

Risultati PLAY OUT FARMIGEA - ESTENSE

30-35

BOLOGNA - NUOVA ERA CASALGRANDE

26-31

Riposa LUCIANA MOSCONI DORICA

Risultati PLAY OFF TEAMNETWORK ALBATRO - JUNIOR FASANO

23-36

BENEVENTO - FONDI

31-26

Risultati PLAY OUT GEOTER GAETA - CUS PALERMO

34-27

C.U.S. CHIETI - CONVERSANO

37-29

Riposa LAZIO


Classifica PLAY OFF

pt

giocate

vinte

perse

fatti

subiti

PRESSANO BOZEN TRIESTE MERAN

18 18 9 3

5 5 5 5

4 3 2 1

1 2 3 4

120 156 133 111

104 145 132 139

pt

giocate

vinte

perse

fatti

subiti

CASSANO MAGNAGO FORST BRIXEN METELLI COLOGNE METALLSIDER MEZZOCORONA VISA ODERZO BONOLLO EMMETI

14 12 8 8 3

4 4 4 4 4

3 3 2 1 1

1 1 2 3 3

116 98 109 103 107

101 93 112 110 117

pt

giocate

vinte

perse

fatti

subiti

24 15 6 3

5 5 5 5

5 3 2 0

0 2 3 5

159 144 133 84

103 111 139 167

pt

giocate

vinte

perse

fatti

subiti

17 13 8 6 1

3 4 4 4 4

4 3 2 1 0

0 1 2 3 4

145 137 114 123 104

115 124 111 138 135

pt

giocate

vinte

perse

fatti

subiti

24 15 6 3

5 5 5 5

5 3 2 0

0 2 3 5

178 129 131 108

105 134 157 150

pt

giocate

vinte

perse

fatti

subiti

11 10 10 7 7

4 4 4 4 4

3 2 2 2 1

1 2 2 2 3

121 138 117 121 113

114 120 121 129 126

Classifica PLAY OUT

Classifica PLAY OFF TERRAQUILIA CARPI AMBRA ROMAGNA TEKNOELETTRONICA TERAMO

Classifica PLAY OUT

ESTENSE LUCIANA MOSCONI DORICA NUOVA ERA CASALGRANDE BOLOGNA FARMIGEA

Classifica PLAY OFF JUNIOR FASANO FONDI BENEVENTO TEAMNETWORK ALBATRO

Classifica PLAY OUT CONVERSANO C.U.S. CHIETI CUS PALERMO GEOTER GAETA LAZIO


CALENDARIO 2^ FASE 3^ Giornata di Ritorno PLAY-OFF GIRONE A POULE PLAY-OFF sabato 19-apr-14 BOLZANO 19.00 BOZEN - PRESSANO

Nicola Karabatic

giovedì 19-apr-14 TRIESTE 18.30 TRIESTE - MERAN


GIRONE B POULE PLAY-OFF giovedì 17-apr-14 RUBIERA 19.30 TERRAQUILIA CARPI - AMBRA 31-27 sabato 19-apr-14 TERAMO 18.30 TEKNOELETTRONICA TERAMO - ROMAGNA

GIRONE C POULE PLAY-OFF sabato 19-apr-14 FASANO 19.00 JUNIOR FASANO - FONDI sabato 19-apr-14 SIRACUSA 16.00 TEAMNETWORK ALBATRO - BENEVENTO


L’avviamento nella pallamano – 3a parte

(La seconda parte la potete trovare nel numero 24 del 12-04-2014)

Le abilità motorie L’educazione motoria di base ha come fine l’acquisizione da parte del bambino delle abilità motorie di base che sono il passo preventivo ed obbligato per il corretto apprendimento delle abilità sportive specifiche, intendendo come abilità motoria “il grado di competenza di un soggetto di fronte ad un obiettivo determinato” vale a dire che, un giocatore possiede abilità nel tiro in porta quando lo stesso è capace di segnare una rete e non quando è semplicemente in grado di effettuarlo correttamente. Tradizionalmente nella pallamano e negli sport di squadra in generale, si dava troppa importanza alla realizzazione di un gesto tecnico alla perfezione come mezzo per conseguire la rete o recuperare un pallone in difesa, dimenticando che uno degli aspetti fondamentali della riuscita di un giocatore si radica su quale tipo di azione è

10

necessario eseguire per rispondere ad una determinata situazione. Per rispondere in maniera positiva alle azioni dell’avversario, il soggetto si trova di fronte ad una serie di processi di trattamento dell’informazione. Immaginiamo un giocatore di pallamano di fronte ad una situazione di gioco. Prima di decidere qualunque risposta motoria, il giocatore deve estrarre da sé stesso e da ciò che lo circonda quelle informazioni utili a strutturare la sua azione. Dovrà raccogliere informazioni sulla situazione del campo, sulla posizione dei compagni e degli avversari così come sulle proprie possibilità di azione, quindi in definitiva deve eseguire un’analisi del mezzo e della propria di-

sponibilità all’azione. Da questa analisi, il giocatore otterrà informazioni che gli permetteranno di decidere, in accordo con le sue conoscenze precedenti (tattica, esperienza, ecc.) quale è l’azione più appropriata. Una volta presa questa decisione, il giocatore deve essere capace di portarla a termine, cioè di eseguire la risposta motoria scelta, in maniera tale che questa esecuzione si adatti il massimo possibile alle condizioni e alla finalità prevista. Per ultimo, il giocatore controllerà durante l’esecuzione se questa si adatta ai parametri previsti e in caso contrario modificherà l’azione durante la sua realizzazione o al termine della stessa. Vedremo, in se-


Hex Shirt 7962 Maglia a compressione con protezioni Hex su costole e spina dorsale, che protegge perfettamente dall’impatto. Con la tecnologia brevettata Ultra hDc, i capi realizzati dalla McDavid evitano che la temperatura corporea aumenti troppo. Di conseguenza riduce disidratazione e affaticamento. Il sistema hDc assicura massima traspirazione. Distribuisce velocemente il sudore sulla superficie del capo, dove l’umidità evapora rapidamente e mantiene così la temperatura corporea costante. Inoltre le protezioni Hex integrate, realizzate in EVA superleggero con uno spessore di 9mm, proteggono le costole e la colonna vertebrale in caso di impatto. Si adatta anatomicamente al corpo, come una seconda pelle, per una protezione continua. Disponibile nei colori nero e bianco. Richiedi il preventivo per la tua squadra a info@mtsport.it McDavid è fornitore della federazione tedesca pallamano

guito, che in qualunque esecuzione motoria si può distinguere di alcuni meccanismi successivi: • Meccanismo percettivo: la cui finalità è quella di fornire informazioni al soggetto sull’ambiente nel quale si muove così come delle proprie pos sibilità di esecuzione. • Meccanismo decisiona le: è incaricato di deci dere considerando le in formazioni ricevute dal l’ambiente e le sue co noscenze, quale si la

• •

risposta motoria più appropriata alla situazione data. Meccanismo esecutivo: ha come funzione l’organizzazione e l’esecuzione della risposta scelta, adattandola tanto alle caratteristiche dell’ambiente che alle finalità dell’azione. Meccanismo di controllo: permette di conoscere le condizioni di esecuzione della risposta motoria e, se necessario, effettuare le cor-

rezioni necessarie. La filosofia dell’educazione motoria di base poggia sul lavorare su tutti gli aspetti che caratterizzano l’abilità motoria utilizzando quello che viene denominato “Movimento Intelligente”, che non è altro che introdurre in ogni abilità o compito differenti livelli di complessità in funzione dei meccanismi che intervengono di volta in volta. Lino Alberto Soleti

11


A tu per tu con Alessio Giongo: “A Bolzano per vincere. La finale scudetto? Pressano-Carpi” Gli accoppiamenti delle semifinali “scudetto” vanno via via componendosi e, dopo l’ormai certa sfida di Carpi e Fasano, c’è grande curiosità per conoscere le altre due formazioni che entreranno di diritto tra le più forti di Italia. In attesa del gironcino tra le “seconde” in programma a Chieti tra una settimana, le attenzioni di giornata sono tutte rivolte su Bolzano dove i padroni di casa affrontano i rivali del Pressano in un match che è molto più di un semplice derby tra due compagini del Trentino Alto Adige. Il match, infatti, oltre ad essere una sentita rivincita dell’ultima finale “scudetto”, mette in palio il primo posto del girone A e, dunque, il visto per accedere alle semifinale dalla porta principale senza dover passare dalla tre giorni abruzzese. In casa giallonera, così come nel capoluogo altoatesino, il clima disteso e sereno non nasconde la grande voglia di fare bene e di portare a

12

casa l’intera posta in palio come confermano le parole del capitano del Pressano, Alessio Giongo, nella nostra consueta “Intervista della settimana”. Buongiorno Alessio, allora, oggi gara decisiva con il Bolzano: che match ti aspetti e cosa temi in particolare dei campioni d’Italia in carica? “Credo sarà una partita molto intensa ed equilibrata come le precedenti contro il Bolzano. Di loro temo il trio Sporcic, Turkovic e Radovcic che, essendo giocatori con esperienza, in qualsiasi momento possono cambiare la partita”. Quali, invece, sono le caratteristiche del Pressano che ti fanno ben sperare? “Difesa e ripartenza veloce sono da sempre le

nostre qualità migliori. In più c’è la grande forza del gruppo che ci fa lottare su ogni pallone”. Il Pressano di fatto ha due “match ball” per accedere alle semifinali. Quante possibilità pensi che abbia la tua squadra per approdare tra le prime quattro d’Italia? “In questo momento il nostro unico obiettivo è vincere questa partita. Nel caso andasse male, avremmo tutte le carte in regola per guadagnarci comunque la semifinale con il gironcino di Chieti”. Come giudichi la stagione del Pressano sin a questo punto della stagione? “All’inizio abbiamo un po’ sofferto a causa dei nuovi ritmi di lavoro dovuti all’arrivo del nuovo allenatore, poi ci siamo ripresi ed eccoci qui per conquistare


la semifinale. Mi ritengo soddisfatto”. Chi è Alessio Giongo al di fuori del rettangolo 40x20? “Sono un ragazzo di 30 anni che come tanti altri ogni mattina si alza per andare a lavorare. Coltivo da sempre la passione per la pallamano e il poco tempo libero che mi rimane cerco di dedicarlo alla mia fidanzata e agli amici”.

Persone e giocatori importanti e fondamentali nell’arco della tua carriera da atleta… “La persona più importante che ho avuto nell’arco della mia carriera è stato il mio vecchio allenatore Roberto Stedile, il quale mi ha fatto capire che i risultati si ottengono solo col duro lavoro. Per quanto riguarda i giocatori, ho avuto la possibilità di co-

noscerne tanti; in particolare Paulo Silva, Valerio Sampaolo e Adriano Di Maggio che ci hanno permesso di fare il salto di qualità che ci mancava”. Un pronostico secco su quale sarà la prossima finale “scudetto” “Carpi-Pressano”. Ronni Benigno

13


lipam.it

sportinprogress.it


Handball's emotions nr25