Issuu on Google+

Sportiamo quindicinale gratuito d’informazione sportiva SPORTIAMO AIUTA L’AMBIENTE E VIENE STAMPATO SU CARTA RICICLATA

anno III n. 14 Sempre e comunque decisivo. Alzi la mano chi non considera Simone Basso un ottimo calciatore ed un grandissimo professionista. Ed il calcio, che com’è noto non è una scienza esatta, si diverte a regalare occasioni di riscatto. Un brutto infortunio, rottura del tendine d’achille sull’infame terreno di gioco di Bolzano lo scorso 8 aprile, lo aveva costretto a festeggiare la promozione in serie B con le stampelle. Poi l’intervento chirurgico, la difficile rieducazione e il ritorno in campo, palcoscenico ideale per un autentico “gentleman”. Prima a Palermo per uno spezzone di partita e poi il giorno e l’occasione tanto attesa. Gettato nella mischia all’11’ della ripresa quando il Trapani stava soccombendo al cospetto di un avversario, il Novara, per nulla trascendentale. Sarà stato solo un caso ma dal suo ingresso tutta la partita è cambiata. Prima il pareggio di Matteo Mancosu, ottavo centro stagionale, e poi quel diagonale sul quale non sono arrivate le mani di Tomasig, estremo difensore piemontese. Un gol fondamentale ed una gioia che tutto lo stadio ha condiviso perchè Simone Basso ha scatenato emozioni vere. Da parte dei tifosi, dei compagni, del tecnico, che raramente avevo visto così commosso,

venerdì 22 novembre 2013

TRAPANI, QUANTO CONTA IL FATTORE...BASSO ed anche da chi scrive. E’ stato l’autentico uomo della provvidenza, proprio come aveva fatto il 24

stagionale riuscirà a soddisfare le esigenze dei palati fini? Di coloro che, erroneamente, pensavano

Simone Basso marzo scorso quando al 50’ del secondo tempo aveva trasformato un calcio di rigore che permise di battere il Como e lanciare lo sprint che portò alla storica conquista. L’ omaggio a Simone Basso non ci distoglie dall’attualità e da una domanda che ci appare quanto mai opportuna: la terza vittoria

che anche in serie B il Trapani potesse dettare legge? Noi che viviamo con estrema umiltà qualsiasi avventura riteniamo che il compito del tifoso e dello sportivo in genere dovrebbe essere uno soltanto: incitare e sostenere la squadra. Poi ognuno è autorizzato a criticare l’operato del diretto-

re sportivo e del tecnico, a ritenere l’attuale organico inadeguato al campionato cadetto. Il calcio, d’altronde, pur essendo racchiuso in 90 e più minuti concede una intera settimana per disquisizioni, interpretazioni e valutazioni. Intanto grazie ai tre punti strappati al Novara il Trapani oltre a spezzare la serie negativa ha rifiatato e dato ossigeno alla classifica. Adesso, ed in attesa di recuperare il miglior Iunco ed il miglior Terlizzi, finora mancati, occhio alla Juve Stabia. Sarà pure il fanalino di coda ma anche ad Avellino ha dimostrato vivacità. Le assenze di Scozzarella e Baraye non debbono trarre in inganno perché il Trapani si troverà di fronte un avversario disperato ed aggressivo. L’ errore più marchiano che Mancosu e compagni potrebbero commettere è proprio quello di guardare la classifica ed il magro bottino finora raccolto dalle vespe stabiesi, appena 7 punti. Ci sarà bisogno, e ne siamo sicuri, del miglior approccio possibile. Solo così la vittoria sul Novara avrà un naturale ed auspicabile seguito. Enzo Biondo


argana

edizioni

• edizioni • stampa digitale • grafica • plottaggi • timbri Via Nausica, 52 - TRAPANI Tel. 0923 29364 margana.edizioni@gmail.com

a cura di Michele Maltese

Vespe avvelenate Trasferta ostica per il Trapani Calcio, che dopo 10 anni torna al Menti contro una Juve Stabia ultima in classifica e assetata di punti. Due pareggi e 4 sconfitte il bilancio casalingo dei campani, reduci dalla sconfitta di Avellino. Appena 4 le reti segnate in casa dalle Vespe, contro le 10 incassate e nessuna vittoria tra le mura amiche. Le assenze degli squalificati Baraye e Scozzarella, agevolano in parte i granata, che si troveranno comunque di fronte gente solida e talentuosa come l’attaccante Doukara, il centrocampista Mezavilla e gli esperti difensori Lanzaro e Vitale. Il ritorno al successo contro il Novara ha ridato fiducia all’ambiente granata, e tornare a far punti anche in trasferta sarebbe un buon passo avanti, rimpinguando un bottino al momento di 6 punti in 7 gare. Boscaglia potrà attin-

Sportiamo I prossimi avversari Doppia trasferta in vista, con il Trapani Calcio impegnato a Castellamare di Stabia e la Pallacanestro a Casale Monferrato gere di fatto a tutta la rosa, con un’arma in più a centrocampo che corrisponde al nome di Simone Basso, pronto ad esse-

PROSSIMO TURNO SERIE B BARI-PADOVA BRESCIA-CESENA CARPI-SIENA CITTADELLA-REGGINA CROTONE-AVELLINO Mazavilla (Juve Stabia)

re lanciato dal primo minuto. Con l’ottimo rierto di Ciaramitaro e la presenza eventuale di Pacilli, il centrocampo dei granata alzerebbe il suo livello qualitativo. L’unico dubbio resta al momento l’attaccante che

A caccia di punti oltreconfine Ancora inebriati dalla doppia e sofferta vittoria casalinga con Trieste prima e Brescia poi, i ragazzi della Pallacanestro Trapani tornano a viaggiare presentandosi domenica alle 18:00 sul parquet di Casale Monferrato. Sodalizio ben radicato ormai ad alti livelli, i piemontesi vantano quasi 10 stagioni consecutive in seconda serie, inframezzate dalla promozione in serie A di due anni orsono, durata però solo una stagione. Lo scorso anno si spinsero fino alla semifinale playoff, giungendo 3° in regolar season. In questa Adecco Gold i ragazzi di coach Griccioli hanno iniziato con il piede sbagliato, con 2 due vittorie e 6 sconfitte in 8 giornate, di cui 2 al Palaferraris. Nell’ultima gara hanno

affiancherà il bomber Mancosu tornato prontamente al gol. Sono ben 28 i precedenti totali tra le due squadre, alcuni già nel dopoguerra. 14 quelli in terra campana, con 8 pareggi e solo 2 vittorie dei granata. La più famosa resta quella del 1995 per 1-2 in C1 con le reti di Ga-

Dillard (Casale)

perso malamente a Biella per 79-52. Nel Roster spiccano i due americani, Dillard e Jackson. Il primo è un play classe 89 che viaggia al momento con oltre 14 punti di media a partita. Il secondo, una guardia 28 enne, supera gli 11. Presente anche l’esperto italo argentino Casini, 33 anni, con trascorsi a Cantù e Pistoia. Trapani si presenterà

JUVE STABIA-TRAPANI NOVARA-PESCARA (ven 20:30)

leoto e Barraco che lanciarono il Trapani a giocarsi la serie B. L’ultima è invece datata 1997 sempre in C1 con il successo per 0-1 grazie alla rete di Musumeci. CLASSIFICA SERIE B p.ti

p.ti

PALERMO 27

CARPI

EMPOLI

SIENA (*) 17

27

17

AVELLINO 27

BRESCIA

15

V.LANCIANO 26

TRAPANI

15

CESENA

CITTADELLA

15

23

CROTONE 23

TERNANA 14

VARESE

20

BARI (*) 13

LATINA

20

NOVARA 13

SPEZIA

20

REGGINA 12

PALERMO-LATINA (dom 12:30)

MODENA

19

PADOVA

SPEZIA-EMPOLI

PESCARA

18

JUVE STABIA 7

TERNANA-MODENA V. LANCIANO-VARESE

a Casale in grande fiducia, anche se l’entusiasmo non dovrà di certo accantonare quelle amnesie fin troppo accentuale in trasferta, che hanno prodotto al momento solo sconfitte. Il giusto approccio al match sin dal primo quarto e la capacità di rispondere colpo su colpo alle fiammate offensive degli avversari, saranno di vitale importanza nell’economia del confronto, in cui, come spesso accade, sarà la difesa a fare la differenza. PROSSIMO TURNO ADECCO GLOD TRENTO-JESI TORINO-PALL. TRIESTE CASALE M.TO-TRAPANI VERONA-IMOLA FERENTINO-BRESCIA CAPO D’ORLANDO-NAPOLI BARCELLONA-BIELLA FORLÌ-VEROLI

11

Carpi e Padova una partita in meno. Bari -3 punti Siena -5 punti

CLASSIFICA LEGA GOLD

p.ti BRESCIA

12

VEROLI

12

TORINO

12

BARCELLONA

12

BIELLA

12

TRENTO

12

CAPO D’ORLANDO

10

TRAPANI

10

JESI

6

NAPOLI

6

VERONA

6

FERENTINO

6

TRIESTE

4

CASALE M.TO

4

IMOLA

2

FORLì

0


t e k s ba

Sportiamo Palailio bunker granata

Pur soffrendo la Pallacanestro Trapani resta imbattuta al Palailio. Adesso si attendono risposte anche in trasferta. Primo successo per Mazara, ko tutte le altre Spettacolo allo stato puro! La non si sentiva da tanto/troppo Lighthouse Trapani non con- tempo, ma gli applausi erano cede sconti in casa, anche la tutti meritati, sia per i vincicapolista Leonessa Brescia, al tori che per i vinti. Brescia era cospetto dei 3.500 assordanti arrivata a Trapani con una sola spettatori del Palailio, è diventata un agnellino sacrificale. Chi pensava che la striscia positiva (sono 42) di vittorie casalinghe di Trapani, cominciata dopo la sconfitta nella finale playoff di B1 di 3 anni fa proprio contro la stessa Brescia, fosse giunta al termine, si sbagliava di grosso, anche se dopo un supplementare è stata una grandiosa L’ex Bushati contro Parker vittoria per 81-76 (10-13, 32-31, 53-51, 66-66). I sconfitta sul groppone, i vari ragazzi egregiamente guidati Di Bella, Fultz, Slay, Giddens da coach Lino Lardo, si sono e Cuccarolo, sono stati per imposti dopo una splendida anni protagonisti nella massipartita, tirata all’inverosimile, ma serie, ma la differenza con dove il maggior vantaggio per le i nostri “eroi” non si è notata 2 squadre è stato di 5 punti, con per nulla. Da dove dobbiauna serie di emozioni che han- mo cominciare? Partiamo dal no estasiato il numeroso pubbli- padrone assoluto del tempo co presente. Al suono della sire- supplementare, Kelvin Parna finale, c’è stato un boato che ker (17 pt), il play americano

da gran condottiero, nel momento del bisogno (-5 dopo 1 minuto del supplementare), ha segnato e fatto segnare con una continuità impressionan-

te, dimostrandosi un giocatore di valore assoluto. Ma non possiamo certamente dimenticarci di Andrea Renzi (17 pt); il “pivottone” trapanese si è superato, canestri, rimbalzi e stoppate come se piovesse, la tripla di Ferrero del definitivo sorpasso granata, il cuore di Baldassarre, preziosissimo in qualsiasi parte del campo. Ma anche gli altri hanno messo il proprio mattoncino, citazione per l’ammiraglio Rizzitiello, che dalla panchina ha portato punti e difesa. Questi due “overtime” vittoriosi, non dimentichiamo la vittoria su Trieste, hanno proiettato la Lighthouse nei quartieri nobili della classifica, a soli 2 punti dalle capoliste ( Biella, Brescia, Torino e Veroli), però sappiamo bene che il cammino non sarà sempre in discesa, ora si ritorna in trasferta, dove Tra-

a cura di Fabrizio Cultrera pani ha solo perso (Forlì, Jesi e Barcellona). Domenica Ianes e compagni saranno di scena a Casale Monferrato, squadra con solo 4 punti in classifica, che sicuramente avrà voglia di ritornare al successo, ma Trapani deve provarci, sperando che il grande ex, Giancarlo Ferrero, sia decisivo per la classica “vendetta”. Passando al campionato Dnc girone G, rompe finalmente il ghiaccio il Basket Mazara, che alla 7° giornata assapora il gusto dolce della prima vittoria, superando in casa addirittura la capolista Catanzaro per 70-53 (23-13, 38-25, 52-35). Da segnalare la super prestazione dell’ex Trapani De Gregori (19 pt). Nulla da fare invece per l’Osmosea Marsala, che cade in casa del blasonato Acireale per 77-56 (19-19, 37-32, 60-43). Nel campionato di serie C regionale, doppia sconfitta per le nostre rappresentanti. La Virtus Trapani cade a San Filippo Del Mela per 73-70. Perde in volata anche il Basket Paceco sul campo della F.P. Sport Messina per 74-71. Sabato la Virtus Trapani ospiterà alle ore 19 al PalaVirtus il Cefalù Basket, ancora una trasferta messinese invece per il Basket Paceco, che domenica sfiderà il Mia Basket. Chiudiamo ricordando che in questo fine settimana comincia il campionato provinciale C.S.I., con la corazzata Pegaso Trapani favorita d’obbligo.


Sportiamo

ca l c i o

Riviera beffata, Paceco stoppato a Favignana

a cura di Michele Maltese Altro fine settimana di alti e bassi per le nostre formazioni impegnate nei numerosi campionati regionali. In Eccellenza arriva la 3° sconfitta stagionale fuori casa per la Riviera Marmi, rimontata sul campo del fanalino di coda Raffadali. Un vero suicidio per i ragazzi di Bonfiglio, avanti 0-2 al termine dei primi 45 minuti e infine sconfitti 3-2 dal ribaltone agrigentino. Dopo appena 5’ minuti Iovino porta avanti gli ospiti, prima di replicare al 35’ con Lo Cascio. Sembra tutto facile per i giallorossi, che invece nella ripresa collassano, lasciando campo e gioco ai padroni di casa, che accorciano con Meo al 15’, pareggiano con Di Maggio su rigore e operano l’incredibile sorpasso a 5 dalla fine con Corso. Un brutto colpo per la Riviera, che resta a 15 punti all’8° posto, e con il derby alle porte di domenica in casa contro l’Alcamo 2° in classifica. In Promozione si ferma invece la striscia di vittorie consecutive del Paceco, che resta sempre al comando ma viene bloccato a Favignana per 1-1. Inizio promettente per gli ospiti, che trovano il gol in apertura con Nolfo. Poi solo Favignana, che a dispetto del penultimo posto in classifica, gioca un match di carattere ma

In Eccellenza la Riviera Marmi cade male a Raffadali. In Promozione la capolista Paceco fermata nel derby sull’isola, mentre risalgono Dattilo e Ligny poco concreto, meritando forse di più del pari, che arriva a 15 minuti dalla fine con Arresta. Il Paceco resiste, e complice il ko casalingo del Monreale, resta al comando con 1 punto sulle inseguitrici, tra cui il Dattilo, che

strapazza 4-1 il Salemi. Tutto facile per i neroverdi di Formisano, che calano il poker con le reti di Cusumano, Marino e Benenati nel 1° tempo e Colomba nella ripresa. Altro derby e altro risultato rotondo per il Ligny, che supera in casa il Fulgatore 3-0 e risale all’8° posto. Lamia, Spezia e Marrone, firmano le reti di un confronto che penalizza fin troppo gli ospiti, autori comunque di

mentaneo pareggio di Vescono non basta per evitare la disfatta e il terz’ultimo posto in classifica. Domenica altra sfida cruciale sul campo del fanalino di coda Bolognetta. Va peggio anche in 2° Categoria, in cui L’Avvenire resta penultima con la sconfitta sul campo del Belice per 1-0. Sempre a 0 punti il povero Atl. Erice, asfaltato 8-0 a Calatafimi. Ha Riposato la Juvenilia. Ecco infine il quadro completo della 3° Categoria, 5° giornata, comandata sempre dal 5 Torri ma fermato in casa dal Val Mazara per 3-3: RISULTATI: Belice – Paolini 2-0, Cinque Torri – Mazara 3-3, Partanna – Buseto 2-2, Custonaci – Pro Mazara 4-0, Nicola Gervasi – Balestrate 0-1, Sporting R.C.B. – Prater 2-6, Valderice – Nubia 0-3,Riposa: Favignana. CLASSIFICA, Cinque Riviera Marmi Torri 13, Belice 11,Custonaci 10 Paolini 9, Nubia nel finale. Match durissimo con 8, Favignana 6, Partanna 6,Nicoben 5 espulsi, che permette ai ra- la Gervasi 6,Prater 6, Valderice gazzi di Bosco di raggiungere il 6° 6,Balestrate 5, Buseto 5, Val Di posto a 18 punti. Domenica gara Mazara 2, Sporting R.C.B. 1,Pro da vincere contro il Cus Paler- Mazara 0. PROSSIMO TURNO: mo. Le altre sfide: Paceco – Real Favignana – Cinque Torri, Nubia Calcio, Salemi – Favignana, Ful- – Belice, Paolini – Nicola Gervagatore – Carini, Delfini – Dattilo si, Prater – Buseto, Pro Mazara – e Cefalù – Ligny. In 1° Categoria Sporting R.C.B, Valderice – Partracollo del Bonagia, superato in tanna, Val di Mazara – Custonaci casa 1-5 dal Jatina in un vero e Riposa: Balestrate proprio scontro salvezza. Il mouna buona prova e sempre a 11 punti in zona playout. Non va oltre il pari per 1-1 il Castellammare, che sul campo del Carini spreca parecchio, si porta in vantaggio nella ripresa con D’Angelo ma viene raggiunto da Bozzotta


Sportiamo

y volle

Rialzarsi al più presto Terza sconfitta di fila in B1 per la Pallavolo Trapani, beffata al tiè-break. In C femminile primo squillo per la Sicania Adesso bisogna vincere! La Pallavolo Trapani ritorna dalla trasferta di Napoli con la terza sconfitta consecutiva nel campionato di B1 maschile girone C. Seconda trasferta stagionale, seconda sconfitta al tie-break, che sta cominciando ad essere una “fastidiosa” abitudine. A Napoli contro il Casandrino, i ragazzi di Fabio Aiuto, si sono prodigati in una bellissima rimonta, che purtroppo si è fermata ai vantaggi nel set decisivo, pur essendo stati avanti per 9-6. Questo 3-2 (25-21, 26-24, 11-25, 24-26, 16-14), almeno permette al Trapani di fare un passettino avanti in classifica, facendolo rimanere in una posizione di centro classifica, del tutto in linea con i programmi societari. A proposito di classifica, in testa al girone viaggia imbattuto l’Alessano (Lecce), che sta facendo un sol boccone degli avversari affrontati, dietro distante 4 punti insegue solitario il Cosenza. Tornando al match di Napoli, Boschi e compagni certamente hanno dimostrato di avere parecchi attributi, perché dopo essere stati sotto di 2 set, potevano crollare definitivamente, invece c’è stata una superba reazione, peccato solo che non sia bastata per portare a casa la vittoria. Anche con il Casandrino, Geraldi (25 pt) si è superato, Marino (18 pt) e Boschi (7 pt)

sono stati degni protagonisti, ancora così così i centrali, soprattutto l’acciaccato Blanco (solo 5 pt), che sta soffrendo più del dovuto il salto di categoria. Ora urge interrompere

argana

edizioni

• edizioni • stampa digitale • grafica • plottaggi • timbri Via Nausica, 52 - TRAPANI Tel. 0923 29364 margana.edizioni@gmail.com

a cura di Fabrizio Cultrera

ce l’obiettivo dello “sponsor” continua ad allontanarsi, il presidente Francesco Poma e il ds Nicola Ferro non lasciano trapelare nulla, ma questo silenzio è più assordante di

Passando al campionato di serie C femminile girone A, arriva alla terza giornata la prima vittoria stagionale per la Sicania Volley Erice, che passa in casa dell’US Volley Palermo

mille parole. La situazione almeno per ora continua ad essere accettabile, i fondi però non si sa fin quando basteranno, le lunghe trasferte naturalmente influiscono sul budget societario, c’è bisogno di prendere aerei, che sicuramente hanno un costo superiore agli altri mezzi di trasporto…Ormai gli appelli verso alcune aziende locali non hanno più effetti, però così il giocattolo Pallavolo Trapani è destinato a rompersi definitivamente! Meditate gente, meditate…

per 1-3 ( 15-25, 20-25, 25-18, 20-25). Ci voleva proprio, le ragazze del tecnico Tramuta hanno giocato una partita molto solida, solo nel terzo set c’è stato un piccolo passaggio a vuoto, che è costato il parziale, ma nel quarto set Pecorella e compagne non hanno fatto scherzi, portandosi a casa 3 punti di fondamentale importanza. Domenica alle ore 17.30 alla palestra del “Geometra”, la Sicania Erice ospiterà il Città di Altofonte.

Pallavolo Trapani (foto Caito) questa striscia negativa, l’occasione per la Pallavolo Trapani arriverà domenica alle ore 18 al “PalaPinco”, dove arriva l’altra squadra siciliana del girone, la Pallavolo Messina, che si trova insieme al Martina Franca e Lamezia in fondo alla classifica. Davanti al caloroso pubblico trapanese, Pasciuta e compagni avranno l’obbligo di sfoderare una super prestazione, ci vuole una vittoria da 3 punti per proseguire senza patemi la marcia verso gli obiettivi prefissati. Purtroppo inve-


Sportiamo

calcio femminile

Tutto il rosa del calcio

a cura di Michele Maltese Intaccare il maschilismo supremo che pervade il mondo del calcio sembra cosa assai ardua, soprattutto in un paese che vive il calcio in maniera cosi viscerale da incidere in maniera rilevante nella vita di milioni di appassionati. Eppure il calcio del gentil sesso in Italia ha il suo seguito, con una Nazionale ricca di storia di tradizione e di ottimi risultati a livello internazionale. A ripercorre nel suo piccolo tali orme è la Forese Trapani, che domenica scorsa ha iniziato la stagione al meglio nel campionato di serie C, superando al campo Aula per 1-0 il San Pio X di Catania. L’unica realtà femminile della nostra città è nata nel 2012 dalla comunione d’intenti di Andrea Tosto, Gaspare Damiano, Piero Lotta , del presidente Gaspare Parisi e del mister Giuseppe De Caro, da quasi un decennio nel settore, a cui abbiamo fatto alcune domande: Mister cosa significa fare calcio femminile a Trapani e quali sono i problemi più grandi che dovete sostenere per svolgere la vostra attività? “La mia esperienza mi porta ad affermare che il calcio femminile a Trapani si può fare. Ci sono dei buoni numeri, ed è in continua crescita, cosi da avvicinare la nostra realtà alle statistiche regionali e nazionali. Le 37 ragazze che compongono oggi la nostra rosa, giocheranno per l’anno 2013/14 il campionato di serie C Regionale “calcio a 11”, il campionato Primavera Nazionale e il campionato di calcio a 5 Provin-

E’ iniziato con il piede giusto il campionato femminile di serie C, dove a rappresentare la nostra città saranno le ragazze della Forese Calcio di mister Giuseppe De Caro ciale. Per il resto guardiamo con fiducia a questo nostro progetto, che comunque come spesso accade, necessita di essere finanziato, specialmente per la parte pertinente alle numerose trasferte in tutto il territorio siciliano” Il progetto di crescita passa an-

sta società e gli obiettivi per la stagione e per il futuro prossimo? Abbiamo iniziato bene il campionato e vogliamo proseguire su questa strada. Abbiamo un buon progetto e se verrà sostenuto non nascondo che la nostra aspirazione è quella di arrivare in se-

miano Tania, De Caro Alice, Di Giovanni Concetta, Farace Flavia, Filingeri Giusy, Fiorillo Miriam, Fragapane Concetta, Giacone Eugenia, Gianquinto Elena, Gianquinto Rossella, Giurlanda Maria Antonietta, Grammatico Federica, Grignano Martina, Lamia Marcel-

Forese Femminile (foto Curatolo) che dai giovani: “Con orgoglio posso affermare che la nostra società si è fatta promotrice della creazione a Trapani della prima scuola calcio femminile riservata a bambine dai 6 ai 13 anni, ottenendo una risposta soddisfacente perché sono state raccolte iscrizioni che consentono la formazione di più gruppi omogenei, mentre in passato le bambine che volevano praticare questo sport erano costrette a giocare con i maschietti. Quali sono le ambizioni di que-

rie B, anche se questo vorrà dire trasferte più lunghe oltre la Sicilia. Lo scorso anno abbiamo sfiorato i play-off per la promozione in serie “B” che c’è stata negata solo per la differenza reti a favore della Valle del Mela (ME). Sempre lo scorso anno abbiamo vinto il Campionato di calcio a 5 Provinciale” Queste tutta la rosa delle atlete: Alcamo Samantha, Allotta Sara, Amato Federica, Barbera Agata, Bonanno Gaetana, Bulgarella Mariaelena, Curatolo Diletta, Da-

la, Laon Noemi, Laudicina Francesca, Leone Erika, Licata Emanuela, Marino Erika, Montalbano Donatella, Oddo Caterina, Oddo Maria, Renda Antonina, Riggio Caterina, Spanò Giorgia, Strippoli Alessandra, Tedesco Chiara, Torrebianca Stefania, Valenti Federica, Via Marcella, Virgilio Maria. Dopo il turno di sosta la Forese tornerà in campo il 1° dicembre contro il Monreale.


s e n t fi

Sportiamo

s

Pillola di benessere

“I benefici dell’allenamento con i pesi” Cari amici di “Sportiamo” ben trovati...come state? Nella pillola di questo numero parleremo brevemente dei benefici di allenarsi con i pesi seguendo un piano di allenamento personalizzato e adatto alle

menti posturali, compensazione tra squilibri muscolari e molto altro ancora. Per andare nel dettaglio, se ti alleni con i pesi, ecco i vari benefici effetti:

tico. Probabilmente avrò dimenticato qualche altro benefico effetto ma questi ritengo siano sinteticamente i più importanti e poi alla fine rimane il mio personale parere, condiviso penso da tanti, che qualunque attività sportiva fatta con criterio, costanza, impegno e passione non può che aiutarci a condurre uno stile di vita migliore e più salutare. BUONA VITA IN MOVIMENTO A TUTTI VOI E...alla prossima pillola ;) !!!

a cura di Elio Naso

Sportiamo periodico gratuito di divulgazione ed informazione Margana edizioni reg. Trib. di Trapani n. 337 del 7/3/2011 Direttore responsabile: Giuseppe Cassisa Redazione: via S. Maria di Capua, 42 - Trapani redazione.sportiamo@libero.it Hanno collaborato a questo numero: Enzo Biondo, Michele Maltese, Fabrizio Cultrera, Elio Naso.

NOTIZIE BREVI

proprie caratteristiche fisiche. Al giorno d’oggi uno degli errori che si fanno è l’intendere il “Body building” come un modo per esaltare il proprio corpo e basta. Molto spesso si associa il fare palestra con il pensiero legato ad enormi masse muscolari e questo, a chi è amante del nostro settore, non può che dispiacere. Questa attività non permette soltanto un aumento delle cellule muscolari (ipertrofia) o un loro aumento di numero (iperplasia), ma permette anche un miglioramento nel rapporto tra percentuale di massa magra e grassa, nonchè un rafforzamento generico, migliora-

- miglioramento della prestazione; - miglioramento dell’apparato cardiovascolare; - miglioramento dell’apparato scheletrico; - aumento della resistenza muscolare; - incremento della forza; - rafforzamento del tessuto connettivo (tendini e legamenti); - miglioramento dell’apparato respiratorio; - miglioramento del sistema nervoso; - miglioramento delle capacità propriocettive e coordinative; - miglioramento dell’aspetto este

Sportiamo lo trovi A TRAPANI: Bar Noir, Bar Colonna, Bar Piccadilly, Bar Holiday, Grimon Cafè, Caffè Mirò, Perbacco, Bar Magic, Camelot Cafè, Bar Ra Nova, Caffè delle Rose, Bar Incontro, Bar Ciclone, I Piaceri del Caffè, Caffè 78, Anymore Caffè, Gattopardo Cafè, Bar Exlusive, Bar Al centro, Red Passion, Bar Be Cool, Bar 900, Impianti Forese, Locomotiva, nelle principali edicole e palestre. PACECO: Bar Vouge, Tabacchi Parisi, Blu Bar, Bar IP. VALDERICE: Bar Venere, Bar Vespri, Bar Sport, Edicola Marrone, Sunset Cafè.

ARCO: Nella gara regionale disputata la scorsa domenica a Trapani successi per Salvatore Marcantonio (Arcieri Venere), nell’ Arco Olimpico seniores. Tra le donne vittoria di Rosy Di Salvo ( Dymond Archery).Nel compound maschile si è imposto Michele Scirica della Polisp.Drepano. Per la Tirreno Trapani primi posti per Vito Russo e Alessandro Gucciardo nelle specialità Master. Numerosi poi i piazzamenti sul podio e le vittorie di squadra. CALCIO GIOVANILE: Ecco i risultati dei giovani del Trapani Calcio nei campionati nazionali: La primavera cade a Bari 3-0, gli allievi perdono a Catania 2-1, mentre i giovanissimi superano in casa il Catania 3-2. PODISMO: Il trapanese Pietro Spanò della ASD La Volata, raccoglie un eccellente 4° posto assoluto su circa 1500 partecipanti alla maratona internazionale di Palermo, concludendo con il tempo di 3h05’22”.

APPUNTAMENTI NEL TERRITORIO MOTORI: Sabato 23 e Domenica 24 si svolgerà la 6° edizione della HISTORIC RALLY Città di Trapani. Quest’anno, oltre alle auto storiche, ci saranno anche auto moderne. La partenza di ogni tappa sarà da Piazza Vittorio Veneto. MOTORI: Domenica 24 alle ore 9.30 presso il miniaudofromo di Kinisia quarta tappa della 19° edizione del trofeo del mediterraneo. VOLLEY: Domenica 24 al Palapinco sito sul lungomare Dante Alighierialle ore 18:00, incontro di B1 maschile tra Pallavolo Trapani e Pallavolo Messina. Alle 17:30 al Palafunivia serie C femminile tra Sicania Erice e Altofonte.


Sportiamo Castiglione Re di Coppa Il busetano Giuseppe Castiglione trionfa a cura di Michele Maltese

nella 22° Coppa Kinisia

Ultime curve per i piloti locali, reduci da una lunga stagione ricca di successi. Il fitto calendario di eventi organizzato al meglio da Peppe Licata e dal suo promoter Kinisia, ha visto nei giorni scorsi disputarsi sul mini

pubblico attorno alla pista, che ha esaltato le gesta del busetano Giuseppe Castiglione su Formula Ghipard, che senza alcuna penalità ha fatto registrare il miglior punteggio già alla prima prova con 125,04, pt, ap-

autodromo trapanese la 22° edizione della Coppa Kinisia, gara regionale di slalom. Decine i partecipanti al via, pronti come sempre per un appuntamento divenuto ormai classico di fine stagione. Tre manche tra i birilli con un punteggio finale derivante dal miglior tempo e da eventuali penalità. Come sempre ottima la cornice di

pena sufficienti per avere la meglio sul compaesano Giuseppe Gulotta, che su Osella arriva ad un passo dalla vittoria, fermandosi a 125,65 pt ottenuti alla terza manche e senza penalità. Terzo posto per Salvatore Poma, sempre su Osella, staccatissimo con oltre 140 punti realizzati. Quarta piazza assoluta per Girolamo Ingardia

su Fiat 500 Suzuki, davanti alla giovanissima catanese Alessia Sinatra, che ha ottenuto un ottimo quinto assoluto alla guida della Radical Sr4 oltre al primo posto nella sua classe. Tra gli altri vincitori di gruppo, spiccano ancora Antonino Carpentieri, con la Peugeot 106 R , nel gruppo N, Stefano Naso il più veloce in gruppo A e Andrea Armanno (Fiat 126), a sua volta risultato il più bravo in gruppo Speciale. Nel gruppo GTI, successo per Ventimiglia Simone (Honda Civic). Si aggiudica la coppa scuderie invece l’ Armanno Corse di Palermo. Calato il sipario su questo evento, se ne alza subito un altro, per l’ultima gara della stagione. Domenica 1° dicembre infatti, altro appuntamento storico sul mini autodromo trapanese, con la 4° e ultima tappa del Trofeo Del Mediterraneo, giunto quest’anno alla 19° edizione. Dopo le tre prove precedenti, l’ultimo atto decreterà il vincitore assoluto del trofeo valido come prova di Formula Challenger Sicily Cup.

motori


Sportiamo n 14 web