Page 43

UN LIBRO PER AMICO

Q SEMPRE PIÙ IN ALTO I numeri della FIP Verona sono in continuo e costante aumento, soprattutto tra i più piccoli

uesto mese voglio consigliarvi un libro che non è solo una autobiografia, ma un vero e proprio racconto della sua vita attraverso scatti narrativi di assoluto coinvolgimento con i quali Sir Alex Ferguson ci regala uno spaccato della sua vita che sconfina, inevitabilmente, nella storia del calcio mondiale, visto che parliamo di un uomo che ha allenato per 27 anni il Manchester United vincendo tutto ciò che fosse disponibile. L’idea che abbia lasciato il calcio nel suo momento di maggior prestigio e gloria professionale lascia capire di quale spessore sia Ferguson, che dopo aver vinto per la tredicesima volta il campionato inglese, si è forgiato l’etichetta di “più grande allenatore del calcio europeo”. Basti pensare che nell’ ultimo quarto di secolo il gioco del calcio è cambiato moltissimo, al punto da stravolgere sia le proprie regole che le metodologie di allenamento e sviluppo di gara, attraverso continue evoluzioni ed esperimenti, e tra i più progressisti che si possono menzionare, Alex Ferguson ha rappresentato una costante innovatrice, oltre che per i risultati ottenuti, tra cui la Champions League 2008, soprattutto per la capacità di imporre una leadership e una cultura sportiva che hanno superato la prova del tempo. Un esempio, su tutti, il passaggio del Manchester United da semplice squadra di calcio ad azienda milionaria, senza mai sbagliare una mossa. Nella biografia “LA MIA VITA”, Alex Ferguson si racconta per la prima volta, iniziando dagli arbori della sua carriera, quando allenava il Govan, nel quartiere dei cantieri navali di Glasgow, proseguendo poi con l’Aberdeen in Europa e diventando “leggenda calcistica” grazie ai ventisette anni di vittorie con il Manchester United, la più grande potenza sportiva mondiale dell’ultimo quarto di

a cura di Gianfranco Iovino

secolo. Metodi scientifici e psicologici hanno permesso a Sir Alex di costruire la squadra in ogni minimo particolare, dentro e fuori dal campo, sapendo plasmare le caratteristiche dei singoli giocatori, mettendole al servizio di talenti di livello assoluto da lui allenati, come Roy Keane, Ryan Giggs, Eric Cantona, Ruud van Nistelrooy, Cristiano Ronaldo e David Beckham. Chi ama il calcio non può fare a meno di leggere questa intensa storia di vita, scritta dall’uomo che ha cambiato ogni logica, rivoltando come un guanto le vecchie regole, le tattiche e gli aspetti psicologici dell’allenamento di una squadra. Leggere le sue parole, i suoi aneddoti, i suoi giudizi, significa essere proiettati sul terreno di gioco, attori e non più solo spettatori dello sport da sempre radicato nel cuore di tutti. Con introduzione di Hanif Kureishi “LA MIA VITA” è un libro che fa amare il calcio, inteso come una disciplina sportiva di aggregazione e condivisione, dove i risultati si ottengono attraverso “la compattezza e la sinergia di un’intera squadra”, che guidata da un condottiero di assoluto talento, riesce ad ottenere qualsiasi successo, entrando di diritto nell’elite del calcio storico, proprio come lo è Ferguson: un nome, un marchio, una garanzia di successo che gli ha permesso di scrivere, attraverso i suoi successi, una parte importante della storia dello sport più amato al mondo. La mia vita, di Alex Ferguson Bompiani, collana Overlook Pagine 432 - €. 19.00

www.sportdipiu.com

43

SD+ magazine 28/2014  

Numero 28 - Marzo/aprile 2014 Sportdi+ magazine il primo l'unico freepress dedicato a TUTTO lo sport veronese distribuito nelle scuole di Ve...

Advertisement