Page 1

Sport il Cittadino

Numero 63 - Anno XI - 22 Aprile 2013

www.ilcittadinodimessina.it

ACR Messina

La LegaPro C’è


SOMMARIO

Numero 63 - Anno XI 22 Aprile 2013

calcio 6-17

Serie D

ACR Messina CittĂ di Messina

18

Lega Pro - Seconda Div.

19

Eccellenza

Milazzo

Il punto

Eventi 32-37 VI Messina Marathon

2

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


il Cittadino Direttore editoriale: Lillo Zaffino Direttore responsabile: Carmelo Arena

Sport Coordinamento: Davide Billa, Letizia Frisone

volley

Redazione Peppe Saya, Giuseppe Zaffino

20-21

maschile serie B1 Pallavolo Messina

Collaboratori Paolo Bardetta, Fabrizio Bertè, Hermes Carbone, Andrea Castorina, Paola Libro

22-23

femminile serie B2

Art Director Salvatore Forestieri

Savio

Ricerca fotografica Antonio De Felice, Riccardo Caristi, Mattia Florena

24-25

maschile serie C

26-27

femminile serie C

28-29

maschile serie D

Savio

Messina Volley, Azzurra, Messana Tremonti Tabavolley, Pallavolo Messina, Mondo Giovane, Peloro Volley

Direttore marketing Francesco Micari

Pubblicità contatti: 3462306183, 3473640274 e-mail: cittadinosport@gmail.com Amministrazione Mario De Marco, Giuseppe Pagano, e Franco Rossellini

www.ilcittadinodimessina.it

30-31

femminile serie D Savio, Semper Volley, ASD Sport1

rugby 38-39 22 Aprile 2013

maschile Serie B

Amatori Rugby Messina

Web master sito Fabio Lombardo

il Cittadino digitale sarà pubblicato sul giornale on line e inviato gratuitamente ai lettori direttamente nella posta elettronica e sarà condiviso in rete attraverso Facebook

ilcittadinodimessina.it

33


Serie D

32a Giornata

ACR MESSINA

0

NUOVA COSENZA 0 ACR MESSINA: Lagomarsini, Caiazzo, Caldore, Bucolo, Cucinotta, Ignoffo, Guerriera (69' Parachì), Maiorano, Corona, Chiaria (75' Cocuzza), Costa Ferreira (83' Savanarola). All.: Catalano

NUOVA COSENZA: Cutrupi, Cavallaro (75' Gassama), Sicignano, Benincasa, Parisi, Liotti, Paonessa (86' Parenti), Fiore, Foderaro (14' Marano), Guadalupi, Pesce. All.: Gagliardi ARBITRO: Bichisecchi di Livorno. ASSISTENTI: D'Alberto di Teramo e Solazzi di Avezzano. AMMONITI: Ferreira, Corona, Parisi, Ignoffo, Paonessa. CORNER: 6-5 RECUPERO: 3′ e 5′

6

ilcittadinodimessina.it

IL Pareg 22 Aprile 2013


Giorgio Corona Foto Peppe Saya

ggIo PI첫 beLLo 22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

7


Serie D Il big match tra Messina e Cosenza termina a reti bianche ma con il “San Fil ippo“ in festa. I giallorossi di mister Gaetano Catalano si trovano ora a due punti dalla promozione diretta in Lega Pro. Grande entusiasmo sugl i spalti, con il pubbl ico delle grandi occasioni che, nonostante un forte acquazzone abbattutosi sul “San Fil ippo”, non fa mancare il proprio supporto alla squadra giallorossa. Il Messina tenta di rendersi subito pericoloso all’8’ con una conclusione da fuori area di Costa Ferreira, ma l’estremo difensore cosentino Cutrupi devia la sfera in corner. Al 15’ arriva una brutta tegola per la formazione di mister Gianluca Gagl iardi: il centravanti Foderaro è costretto a lasciare il terreno di gioco a causa di un infortunio, al suo posto entra in campo Marano. Al 18’ ci prova il Cosenza con un colpo di testa di Pesce che non sfrutta a dovere un bel traversone dalla destra di Guadalupi. Al 28’ è ancora il Cosenza ad attaccare ma è bravo Lagomarsini a deviare in corner una violenta conclusione di Pesce. Il Messina in attacco Sul ribaltamento di fronte ci prova il portoghese Costa Ferreira in contropiede, ma il suo tiro termina abbondantemente alto sopra la traversa. Al 32’ lo stadio esplode in un boato al gol di Corona: ma la rete del capitano del Messina viene annullata a causa di una posizione di off-side. Il centravanti peloritano era stato ben imbeccato da Bucolo. Lo stesso capitano del Messina viene ammonito al 35’ reo di aver simulato in area di rigore cosentina. Il direttore di gara decreta tre minuti di recupero. Si conclude sullo 0-0 il primo tempo di un match fino a questo momento molto equil ibrato. Dopo un quarto d’ora dall’inizio del secondo tempo arriva una grande occasione per il Messina: il

8

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


Foto Peppe Saya

tiro di Costa Ferreira viene deviato dalla difesa stampandosi sul palo, sulla ribattuta l’esterno Guerriera non riesce a metterla dentro a due passi dalla porta difesa da Cutrupi. Dal 65´ in poi arriva la consueta girandola di cambi da entrambe la parti: nel Messina dentro Parachì, Cocuzza e Savanarola al posto di Guerriera, Chiaria e Costa Ferreira. Nel Cosenza dentro Gassama e Parenti al posto di Cavallaro e Paonessa. La partita termina a ritmi blandi con il Messina che tenta il tutto per tutto senza riuscire a trovare la via del gol. L´appuntamento con la promozione in Lega Pro è solo rinviato. Fabrizio Bertè 22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

9


Serie D

Interviste di Letizia Frisone

Gaetano Catalano

Allenatore ACR Messina “Sono contento di quanto visto oggi in campo, abbiamo disputato una buona partita. L’unico rammarico è di non aver conquistato i tre punti, ma la festa è soltanto rimandata. Il calore della gente per noi è stato fondamentale, rivedere tante persone al San Fil ippo è sicuramente emozionante, il merito è dei calciatori che hanno risvegl iato l’entusiasmo dopo anni di abbandono. Penso che in futuro si debba ripartite proprio da qui”

10

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


Pedro Ferreira Attaccante

“Abbiamo provato con tutti i mezzi a vincere la partita e regalare questa gioia ai tifosi. In qualche occasione siamo stati sfortunati in altre ci ha fermato la bravura del portiere avversario. Siamo un gruppo stupendo, l’ambiente positivo ci ha consentito di ottenere risultati così importanti. Vedere tanta gente sugl i spalti è stato veramente bello, purtroppo non siamo riusciti a centrare la vittoria, ma ormai manca davvero poco”.

22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

11


Serie D

IL MeSSIna FeStegg

Stadio S. Filippo

12

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


Foto Peppe Saya

gIa La ProMozIone

o - 21 aprile 2013 22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

13


S erie D

Città di Messina, ko indolore a Paternò Dopo otto turni, il Città di Messina riassapora il gusto amaro della sconfitta. A Paternò ad avere la megl io sono i padroni di casa, in rete in apertura di incontro con il difensore Scal ia. La formazione di Pasquale Rando può recriminare per due ret i segnate da Tiscione in entrambi i casi a gioco fermo per due dubbie segnalazioni di fuorigioco. In classifica non cambia nulla e, a due giornate dal termine della stagione regolare, sono sempre tre i punti di vantaggio sul quarto posto. Rando apporta solo una modifica all’undici titolare rilanciando Cammaroto dal 1′ al posto dell’influenzato Cirill i. Consueto 4-3-3 con Di Salvia in porta, Dombrovoschi, D’Angelo, Cammaroto e Viscuso in difesa, Cucè, Avola e

Assenzio a centrocampo, Citro, Saraniti e Tiscione in attacco. Al 4′ il primo tentativo dell’incontro: i padroni di casa vanno al tiro con Zumbo su punizione ma la sua conclusione è larga. Stesso esito per il calcio piazzato di Tiscione, che al 12′ non centra il bersagl io da posizione def ilata. Al 14′ il Comprensorio Normanno passa: sugl i sviluppi di una punizione laterale battuta da Zumbo, si accende una mischia in area messinese: ne approf itta Scal ia che di potenza da distanza ravvicinata batte Di Salvia. Il primo accenno di reazione degl i ospiti al 20′: Citro riceve in area sulla sinistra e cerca il pallonetto, conclusione alta. Al 27′ due episodi dubbi nel giro di pochi secondi: prima reclama il Comprensorio Normanno per un intervento di Cammaroto su Mandarano lanciato a rete, poi il Città di Messina per un dubbio fuorigioco di Citro, che aveva servito a Tiscione un pallone spingere comodamente in rete dall’attaccante ma a gioco fermo. Al 35′ la squadra di casa torna a farsi viva, sempre sugl i

COMP. NORMANNO

1

CITTA’ DI MESSINA

0

14′ Scalia

COMP. NORMANNO: Vecchio, Caldarella, Maimone, Scalia, Orefice, La Marca, Ruggeri, Zumbo, Mastrolilli (92′ Marletta), Mandarano, Garufi (76′ Truglio). All.: Strano. CITTA’ DI MESSINA: Di Salvia, Dombrovoschi, Viscuso, Cucè, D’Angelo, Cammaroto (65′ Bongiovanni), Avola (88′ Cappello), Assenzio, Saraniti, Tiscione, Citro. All.: Rando. ARBITRO: Oggioni di Monza. ASSISTENTI: Balzarini di Enna e Sciortino di Agrigento. AMMONITI: Ruggeri, Mandarano, La Marca, Vecchio RECUPERO: 4′ pt, 5′ st.

14

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


Foto Mattia Florena

sviluppi di un calcio da fermo: angolo di Zumbo e colpo di testa di La Marca che, ben appostato sul secondo palo, manda di poco a lato. L’ultima occasione del primo tempo vede protagonista Citro: l’attaccante calcia di potenza dal l imite ma il suo sinistro termina di poco a lato. Nella ripresa privi di emozioni i primi 10 minuti, poi si registra il botta e risposta tra Saraniti (al 55′ destro dai 25 metri fuori misura) e Ruggeri (al 56’ tiro dal l imite di poco a lato). Il Città di Messina prova a intensificare il forcing ma i padroni di casa si difendono bene e l imitano i rischi. Al 66’ Comprensorio Normanno vicino al gol con il tiro dal l imite di Mandarano che si perde di un soffio a lato. Al 67′ punizione di Avola e sponda aerea di Saraniti, fermato per un’altra dubbia segnalazione di fuorigioco prima di servire Tiscione che per la seconda volta segna a gioco fermo. Al 70′ è bravo Di Salvia a negare il gol a Mandarano, che dal l imite aveva trovato l’angol ino basso alla sinistra. Un minuto dopo Mastrol ill i batte da 22 Aprile 2013

distanza ravvicinata ma trova l’opposizione di Cucè e Dombrovoschi. Al 76′ D’Angelo viene atterrato in area avversaria e reclama invano il rigore. All’82′ Tiscione lancia in profondità Assenzio, fermato dall’uscita di Vecchio. Ospiti vicini al pari all’83′: Citro calcia a giro da destra cercando il palo lontano, Vecchio si oppone deviando in corner. Nei minuti final i il Città di Messina spinge a caccia del pari, mette paura agl i avversari conquistando una serie di corner e punizioni in zona d’attacco, ma non riesce a impensierire più il portiere di casa. 1-0 il punteggio finale. Il Città di Messina interrompe così la propria serie positiva dopo 8 risultati util i consecutivi ma la sconfitta fortunatamente non ha particolari ripercussioni sulla classifica. La squadra di Rando resta infatti al terzo posto con tre punti di vantaggio sulla Gelbison, sconfitta in casa dal Noto. Domenica ultima gara interna della stagione regolare: al “Celeste” arriverà il Palazzolo.

ilcittadinodimessina.it

15


S erie D

Nicola Citro Foto Mattia Florena

16

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


RISULTATI

CLASSIFICA ACR Messina Nuova Cosenza Città di Messina Gelbison Vibonese Savoia Ribera Comprensorio Montalto Comprensorio Normanno Agropoli Pro Cavese Noto Palazzolo Licata Ragusa Sambiase Acireale Nissa* -1

22 Aprile 2013

72 67 57 54 49 48 45 44 44 43 43 42 40 40 38 37 14 8

ACR Messina Comprensorio Montalto Comprensorio Normanno Gelbison Licata Palazzolo Pro Cavese Sambiase Vibonese

Nuova Cosenza Savoia Città di Messina Noto Ragusa Ribera Nissa Acireale Agropoli

0-0 3-1 1-0 1-3 2-1 3-2 3-0 5-0 3-2

Prossimo turno Acireale Agropoli Città di Messina Comprensorio Montalto Nissa Noto Ragusa Ribera Savoia

Pro Cavese Gelbison Palazzolo Comprensorio Normanno Licata Sambiase ACR Messina Vibonese Nuova Cosenza

ilcittadinodimessina.it

17


in Pro

L ega P ro S econDa D iviSione g ir . a

Milazzo, finalmente un punto La sonnacchiosa part ita allo stadio «Grotta Pol ifemo» ha accontentato entrambi i contendenti: fel ici i mamertini per un pareggio che interrompe la serie negativa di innumerevol i sconfitte consecutive; soddisfatti i mantovani, il cui punto conquistato l i pone in una situazione tranquilla in classifica con quarantadue punti nel carniere. A farne le spese è stato lo spettacolo, rendendo soporifera tutta la gara, illuminata soltanto da qualche sprazzo di bel gioco e qualche occasione di ril ievo proveniente da entrambe le compagini. Il Milazzo ha preoccupato poco il portiere Portesi, mentre dall’altro versante Tesoniero ha dovuto sfoggiare degl i interventi senza tuttavia eseguire prestazioni platiche. Nel primo tempo Guarco al 12’ riafferra un tiro dalla bandierina e trova il varco per un tiro respinto da Tesoniero; riprende Pensalfini ed il tiro sotto porta trova ancora la respinta dell’estremo difensore locale. Il Milazzo risponde al 43’ con un calcio da fermo di Simonetti e deviazione alta di Strumbo. Nella ripresa sono i rosso-azzurri lombardi ad accelerare, ma nei primi minuti però è il Milazzo con il sol ito Suriano su punizione e Giusti su tiro cross a portare le prime insidie, poi è il Mantova ad essere protagonista. Al 22’ un cross di Spinale provoca l’uscita di Guarco, che non trattiene costringendo i suoi difensori a l iberare l’area. Al 32’ un tiro in porta rasoterra su punizione di Bersi non trova fortuna. Al 47’ Delsante sbagl ia il colpo di testa in tuffo. Per i padroni di casa c’è da registrare solamente una bordata di Suriano che scarica lontanissimo la sfera. Rodrigo Foti

MILAZZO: Tesoniero, Alongi, Maggio, Strumbo, Giusti, Simonetti, Alosi (59’ Guerriero), Urso, Prestia (46’ Morina), Suriano, Grandi. All.: Tudisco MANTOVA: Portesi, Girelli, Farina, Bersi, Bertin (15’ Carfora), Spinale, Corso, Pensalfini (82’ Colonetti), Girelli, Franchi, Pietribiasi (66’ Delsante). All.: Brucato ARBITRO: Reni di Pistoia ASSISTENTI: Maiorano di Rossano e Menicacci di Viterbo)

18

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


ovincia

e cceLLenza g ir . B

Verdetti: due messinesi ai play-off Scorrono i titol i di coda sul campionato di Eccellenza girone B. Una stagione soddisfacente per la maggior parte delle squadre messinesi che hanno raggiunto i rispettivi obiettivi. L’Orlandina ha svolto il ruolo del protagonista dominando un torneo fin dall’inizio e conquistando la promozione in serie D con tre giornate d’anticipo. In zona play-off si collocano Due Torri e Nuova Igea, rispettivamente al terzo e al quarto posto. Le due squadre si affronteranno domenica 27 aprile nel match valevole per la semifinale regionale degl i spareggi promozione. Rammarico per la Tiger Brolo sconfitta a Rosol ini per 2-1: il ko esterno costringe i gialloneri ad abbandonare definitivamente il sogno promozione. Nelle parti basse della classifica festeggia il Taormina che ottiene la salvezza grazie al pareggio interno per 2-2 contro il Real Avola. Sconfitta indolore per il Mazzarrà S.Andrea che già la scorsa domenica aveva festeggiato la permanenza in sesta serie. Stagione da dimenticare per l’Atletico Villafranca che chiude il campionato all’ultimo posto in classifica a quota 15 punti. SeMIFINalI Play-oFF Città di Vittoria – Modica Due Torri- Nuova Igea SPaReGGIo Play-out Real Avola-Rosol ini

CLASSIFICA Orlandina Città di Vittoria Due Torri Nuova Igea Modica Aci S. Antonio Tiger Brolo S. Gregorio Misterbianco -2 Mazzarrà Taormina Real Avola Rosolini Comiso Atl. Gela Atl. Villafranca

63 56 54 52 51 49 47 39 38 38 37 36 28 27 16 15

andrea Castorina

Il taormina festeggia la salvezza 22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

19


voLLey Serie B1 M. Foto antonio De Fel ice

Pallavolo Messina ko in trasferta

vittoria e salvezza al gaeta Gaeta conquista tre punti fondamental i per la corsa alla salvezza, mentre Messina si deve arrendere a una squadra con stimol i maggiori e decisamente più in partita dei giallorossi. Finisce 3 a 1 l'anticipo del sabato del campionato di serie B1, con i padroni di casa che tengono per sé l'intera posta in pal io e i peloritani di Gianpietro Rigano che riescono a reagire solo nel terzo set, vinto ai vantaggi. La partenza fa subito intuire quale sarà il teno-

20

ilcittadinodimessina.it

re del match, con i padroni di casa concentrati e attenti a sbagl iare poco e gl i ospiti in sofferenza per gl i attacchi local i. Beltran picchia parecchio e al primo parziale il vantaggio segna +3 (8-5). Al secondo il divario è già più ampio (16-11), Gaeta controlla e Messina non va oltre due ace. Il secondo set è praticamente una fotocopia del precedente. La Serapo che pian piano prende il largo e Messina che prova a opporsi

22 Aprile 2013


SERAPO GAETA

3

PALL. MESSINA

1

(25-18/ 25-19/ 26-28/ 25-14)

SERAPO GAETA: Di Nucci (L), Campanini 6, Valenti 3, Ranieri Tenti 8, De Leo, Miscione 11, Marino 7, Beltran 23, Giglio, Durante 6, De Meo (L2), Gregorino, Ciccone. All.: Bove PALL. MESSINA: Cannistrà 21, Porcello, Maccarone 8, Pagliara 2, D'Andrea 8, Boscaini 13, Messina (L), Fasanaro, Testagrossa 6. All.: Rigano ARBITRI: Di Meglio e Labriola

CLASSIFICA alzando il muro, che frutta ben sei punti. Ma i lazial i commettono due sol i errori in tutto il set e per i sicil iani è dunque dura riuscire ad inseguire. Nel terzo set, come detto, arriva lo scatto d'orgogl io di Boscaini e compagni. L'inizio del gioco è equil ibrato, a metà Messina mette la freccia e sorpassa con le offensive del “sol ito” Cannistrà (21 punti complessivi per lui, megl io ha fatto solo Beltran con 23). Il +3 sul 18-21 non basta ad evitare i vantaggi, ma Messina sul 26-26 affonda e fa 2-1. La gara sembra riaperta ma al cambio di campo tutto torna come nei primi due set. Gaeta non si può permettere passi falsi per raggiungere la seconda salvezza consecutiva in B1 e torna a giocare con assoluta precisione, specie sotto rete, come testimonia il 25-14 finale. Finisce 3-1.

22 Aprile 2013

Matervolley BA Energy Italia01 PT Am Gaia Energy NA Filanto Casarano LE Pall. Monterotondo RM AS Pallavolo ME Pall. Martina TA Libertas Genzano RM Serapo Gaeta LT De Seta Casa CS Giarratana Volley RG Domar Altamura BA Mymamy RC ilcittadinodimessina.it

50 47 45 40 38 38 37 33 31 31 24 15 3 21


voLLey Serie B2 F.

Savio, pesante sconfitta interna Prestazione sottotono per il Savio che, davanti al proprio pubbl ico, cede l’intera posta in pal io alle ragusane del Kamarina Vittoria. Le gialloblù non sono mai entrate in partita, hanno commesso molti errori soprattutto in difesa, mentre la fase offensiva è stata troppo fallosa, costretta a lavorare il doppio per riuscire a mettere palla a terra. Ma soprattutto è mancata quella reazione caratteriale che in altre occasioni era uscita fuori proprio nei momenti di maggiore difficoltà. Costrette a rincorrere le avversarie nel punteggio nel corso dei tre set, con scarti anche ampi, le messinesi non hanno mai dato la sensazione

22

ilcittadinodimessina.it

di potere cambiare l’inerzia del match. Il set d’apertura si apre subito in sal ita con il Kamarina che si porta avanti al primo time out tecnico (2-8), per poi gestire il margine fino al termine del parziale chiuso con sei punti di vantaggio (22-25). Nel secondo sembra di poter assistere a un incontro più combattuto e almeno in avvio le ragazze dell’allenatore Domenico Costantino mettono la freccia (4-1). Pura illusione perché il Kamarina ribalta la situazione (4-7) e opera il sorpasso involandosi verso la vittoria del parziale, chiuso sul 18 a 25. Non sortiscono effetti i cambi operati dal tecnico Costantino (dentro

22 Aprile 2013


Morell i, Ferraro) per dare una scossa alla squadra apparsa avulsa dal match. Terzo parziale sulla stessa falsariga dei precedenti con le padrone di casa che ci provano fin dalle prime battute nel tentativo di riaprire il match ma le ospiti non concedono nulla e prendono presto il largo, per un vantaggio che diventa incolmabile fino al 19-25 che consegna alle ragusane set e partita. Così le ospiti salgono a quota 39 punti, il Savio resta fermo a 31, conserva un punto di vantaggio sul Gall ico, sconfitto 3-0 dalla capol ista Agrigento, ma vede avvicinaris a due lunghezze la Pallavolo Sicil ia, vittoriosa 3-0 sul Bisignano. Nel prossimo turno, il penultimo della stagione, il Savio sarà impegnato in trasferta, in casa della vice capol ista Cutro che vuole difendere il secondo posto. Sfida difficile per le ragazze messinesi che, però, devono subito tornare a fare punti per centrare la salvezza.

PGS SAVIO ME 0 KAMARINA RG 3 (19-25 / 18-25 / 19-25)

PGS SAVIO: Romano 16, Ambrosio 9, D’Oria 10, Perri 7, Bilardi 15, Fiore 2, Mannarelli (L), Chillemi, Cangemi ne, Barillà 1. All.: Porcino KAMARINA VITTORIA RG: Aloise, Vasi 9, Ferraro ne, Morelli (K) ne, Buonfiglio 11, Nielsen 25, Tilaro (L), Saporito 18, Ingrosso 1, Mercieca 11. All.: Costantino ARBITRI: Belcastro e Savaglio

CLASSIFICA

Foto antonio De Fel ice

22 Aprile 2013

Akragas AG AS Pall. Cutro KR Golem Software RC Paypublicity.it Spezzano CS Costaverde Cefalù PA Finnova Costanzo SR Kamarina Vittoria RG Nomavolley S. Stefano ME PSG Domenico Savio ME C.A.V. Gallico RC Pall. Sicilia CT Pol. Barcellona ME Bcc Bisignano CS Irritec Stefanese ME ilcittadinodimessina.it

71 51 49 47 47 43 39 33 31 30 29 20 11 3 23


voLLey Serie c M.

Il Savio strappa due punti a Letojanni La squadra del Savio impegnata in serie C torna dalla trasferta di Letojanni con due punti d'oro per la classifica, che ne consol idano la seconda piazza e rappresentano un buon viatico in vista dei play off. I gialloblu di mister Russo hanno piegato un mai domo Letojanni per 3 set a 2 al termine di una partita avvincente e con continui colpi di scena. Una prova di carattere quella fornita dai gialloblu che hanno saputo mantenere ben salda la concentrazione anche nei momenti difficil i, contro un avversario di valore portando a casa un successo di quell i che pesano nel morale del gruppo. Il primo set vede i gialloblu condurre di un paio di punti per poi allargare la forbice nella seconda metà (15-22). Letojanni non riesce a recuperare il margine e il Savio non si lascia sfuggire la possibil ità di chiudere il set sul servizio di Ciccio D’Andrea. Le parti si invertono nel secondo, Letojanni si porta avanti di un paio di punti ma il Savio repl ica e si mantiene nel vive del gioco. Nel finale il team jonico è più concreto e con il punteggio di 25 a 21 riporta in perfetto equil ibrio l’incontro. La terza frazione è la più lunga dell’intero match (ben 45 minut i) compl ice anche gl i infortuni in azione di gioco occorsi ai due atleti

24

ilcittadinodimessina.it

del Letojanni, Peppe Caravello e al l ibero Monaco. La frazione aveva visto il Savio dettare i tempo di gioco per la prima metà (12-14) ma Letojanni sospinta dal pubbl ico non demorde e con un break di 6 a 0 cambia le carte in tavola e si porta sul + 4 (18-14). Il Savio non riesce a invertire l’inerzia del set che vede Nicosia e compagni viaggiare sulle al i dell’entusiasmo chiudendolo 25 a 20. Lo spettacolo è di pregevole l ivello, compl ice anche il valore dei roster messi in campo dalle due formazioni. Sale anche l’adrenal ina da ambedue i lati della rete. Il risultato è un quarto set veramente combattuto, che scorre via nel segno del massimo equil ibrio. Il Savio ha due palle per chiuderlo ma non riesce a sfruttarle, anche Letojanni ha le sue occasioni che non vanno a buon fine. Si procede nei vantaggi con continui cambi palla, fino a quando nel finale la squadra di mister Russo non trova l’affondo risolutore sul servizio di La Malfa che sigla il 29 a 31 conclusivo. Al quinto esce fuori il cuore del Savio che mette la freccia nei primi scambi tanto da andare al cambio di campo sul + 3 (5-8), per poi allargare la forbice nella seconda metà fino al definitivo 7-15 propiziato da un posit ivo servizio di Maurizio Schifill iti.

22 Aprile 2013


foto antonio De Fel ice

22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

25


voLLey Serie c F.

Il Messina Volley difende il secondo posto Azzurra e Messana ko

Nella penult ima giornata della stagione regolare del campionato di Serie C vittoria convincente del Messina Volley per 1-3 (11/25 – 21/25 – 25/22 – 15/25) nella trasferta di Viagrande contro la Nord Elevators. E' stata una gara nervosa nella parte centrale dell’incontro, ma gestita senza particolari problemi, ad eccezione del terzo parziale dalle messinesi di mister Cacopardo. Sconfitta in casa per l’Azzurra contro l’AS Volley 96 Milazzo per 1 a 3 (25/23 – 22/25 – 26/28 – 20/25). Le ragazze del duo Donato-Laganà iniziano bene il match, sbagl iando pochissimo in fase

26

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


Messana tremonti- azzurra foto antonio De Fel ice

di cambiopalla e amministrando un vantaggio minimo, che permette di vincere il set senza ostacol i. Al cambio di campo arriva la reazione delle tirreniche che mandano in tilt il gioco della formazione di casa. Si provano forze fresche dalla panchina ma non basta per rialzare la china. Nel terzo set è lotta punto a punto, gl i animi si accendono ma alla fine la spunta ai vantaggi l’AS Volley che, senza part icolari sforzi, conquista anche il quarto set. Con questi tre punti le milazzesi agganciano l’Azzurra al quinto posto. Come da pronost ico la Messana Tremont i 22 Aprile 2013

esce sconfitta 3 a 0 in casa della capol ista Effe Volley (25/22 – 25/22 – 25/13). La corrazzata di mister Caristi risolve la pratica senza sorprese contro una buona Messana. Le padrone di casa gestiscono il match con facil ità, troppe le differenze tecniche e caratterial i con le ospiti che escono comunque a testa alta dal PalaBucalo. In attesa della seconda fase del campionato domenica prossima alle 18 è di scena il derby tra Messina Volley e Azzurra al Pala San Fil ippo.

ilcittadinodimessina.it

27


voLLey Serie D M. Pallavolo Messina - Peloro Foto Sergio Bartolomeo

Mondo Giovane amaro ko in casa

Weekend da dimenticare per i blues del tecnico Pappalardo che fra le mura amiche della palestra “La Pira” si fanno superare con un netto 0-3 dall’Erredì. La compagine palermitana è apparsa molto più determinata e soprattutto motivata, con questa vittoria l’Erredì spera ancora nella salvezza all’ultima giornata. Nel primo set, Gigl io e compagni, cercano di trovare l’assetto giusto ma vengono “tamponati” dagl i ospiti che chiudono sul 21-25. Secondo parziale combattuto punto su punto dai blues, Billè e Lento cercano di piazzare punti decisivi ma sono sempre i palermitani a dare il colpo di coda sul 19-25. Nel terzo set aumenta il nervosismo per alcune decisioni arbitral i che penal izzano il Mondo Giovane, il sestetto messinese non riesce a final izzare e sbagl ia tanto sottorete permettendo ai “draghi” palermitani di portare a casa un’importante vittoria sul 16-25. Si consuma 3-1 l’ultima trasferta stagionale per i giallorossi di mister Rigano che sul campo del GS Don Orione non riescono a strappare alcun punto. La formazione palermitana a pari punti con l’Erredì è in lotta salvezza e così fa valere la sua caparbietà casal inga. Nulla da fare quindi per Bonavita e soci che, dopo il primo set 25-17, sono riusciti a pareggiare i conti nel secondo sul 13-25. Il terzo set è decisivo, i giallorossi si disuniscono e non mantengono il trend del precedente set, così i padroni di casa affondano i colpi e si aggiudicano prima il set sul 25-17, poi chiudono i conti lasciando i messinesi a sol i 13 punti (25-13).

Pallavolo Messina trasferta da zero punti

28

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


Peloro Volley solo un set dai Leoni

Termina con lo stesso punteggio dei cugini giallorossi (1-3) lo scontro casal ingo dei ragazzi di mister Staiti contro la forte compagine palermitana Club Leoni. Avvio di marca palermitana con Morisciano e compagni che non riescono a concretizzare la fase finale del primo set (18-25). Il sussulto arriva nel secondo tempo dove i padroni di casa giocano a ritmo elevati concedendo poco agl i ospiti e riuscendo a strappare il set sul 25-23. Gl i ospiti sono duri e fanno valere la loro forza espressa in tutto il campionato. Bissano con autorità il terzo e il quarto set con un gioco frizzante e cinico, Agrillo e soci cercano di contenere sia a muro che in difesa ma i reds palermitani sigillano l’incontro sul 16-25, 21-25. A chiudere il weekend la Tabavolley Costantino che, ormai matematicamente già certi del terzo posto finale, ospitava la capol ista Ott ica Sott ile con promozione e primo posto in tasca. L'incontro aveva soltanto una valenza statistica e a sprazzi si è assistito a fasi di buon gioco. Pronti via e nel primo set parte subito forte Barcellona, che scava un vantaggio di 4-5 punti, che però viene rosicchiato dai padroni di casa che agganciano gl i ospiti sul 23-23, prima di cedere ai vantaggi (24-26). Di marca Tabavolley è invece l'avvio del secondo parziale, in cui Ardiri e compagni partono vogl iosi di ribaltare la situazione conducendo il set fino al 17-11. L'Ottica Sottile ritrova la forza e la lucidità per effettuare il sorpasso ai danni di una ricezione instabile dei reds conducendo in porto il set sul 23-25. Il terzo set è pura formal ità per la capol ista, fra le file dei padroni di casa De Leo e Pugl isi cercano di passare sul muro avversario ma trovano pochi spiragl i giusti, l'Ottica Sottile prende in mano le operazioni di gioco e vince il set senza eccessivi patemi d'animo (20-25).

Tabavolley sconfitta dalla capolista

tabavolley Foto Carmelo Balsamo

22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

29


voLLey Serie D F.

Savio

30

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


Savio, sconfitta che vale la C! Il Savio conquista la promozione in serie C con due giornate di anticipo nonostante la sconfitta casal inga contro la prima della classe Jonio Volley di Nizza di Sicil ia. Le ioniche dominano al PalaJuvara le giovani messinesi con un sonoro 3 a 0 (15/25 – 13/25 – 20/25). Match sempre in mano alle capol iste che sbagl iano pochissimo e dai 9 metri sbaragl iano la ricezione della formazione di mister Russo, il cambiopalla diventa un miraggio e le ospiti allungano in scioltezza. Provano a reagire Centorrino e compagne nel terzo set ma non basta: lo Jonio Volley passa alla Juvara e può festeggiare la Promozione. Festa che tarda qualche ora per la formazione del presidente Renzo che grazie alla sconfitta dell’Acireale a Gioiosa Marea contro l’ I PIP Volley nel pomeriggio brinda al grande traguardo raggiunto con due partite ancora da giocare.

Semper Volley male in casa Sconfitto il Semper Volley in casa contro il Cutimare Lipari per 3 a 0 (15/25 – 15/25 21/25). Le ragazze di mister Tricomi soffrono la fisicità e la precisione in attacco delle isolane che prendono in mano il gioco sin dall’inizio. I primi due set terminano con lo stesso punteggio e con un divario di 10 punti. Più combattuto il terzo parziale ma alla fine il Cutimare non lascia scampo e chiude il match con 4 lunghezze di vantaggio.

22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

31


eventi

32

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

33


eventi

Entusiasmo e divertimento alla VI Messina Marathon

l’arrivo di Giovanni Soffietto foto antonio De Fel ice “Le bombe non possono fermare la corsa dell’umanità verso un mondo migl iore”, slogan significativo in memoria delle vittime dell’attentato a Boston della scorsa settimana. Prende così il via la 6^ edizione della “Messina Marathon - V Trofeo Banco di Sicil ia” in un cl ima disteso, caratterizzato da una sana competizione e vogl ia di mettersi alla prova divertendosi, che vede trionfare, su tutti i 783 partecipanti, Giovanni Soffietto (2:37:43) per la Maratona, Bibi Hamad (1:08:34) e Rosaria Patti (1:34:57) per la Mezza Maratona e Alberto Doriore (0:37:01) e Katia Scionti (0:42:00) per la Shakespeare Run. “Sono soddisfatto per l’esito della gara - afferma a caldo il vincitore della Maratona 42 Km, Giovanni Soffietto dell’Universitas di Palermo -. Si tratta della prima vittoria a Messina sebbene partecipi da diversi anni”. Un classico appuntamento, ormai irrinunciabile, che vede coinvolti atleti provenienti da diverse città tutti accomunati dalla passione verso lo sport, da una sana competitività, da una immane grinta e determinazione fisica e morale. “Proveniamo da Palmi – affermano un gruppo di sportivi ad inizio dell’evento – e ci spostiamo da anni con estrema disinvoltura da una parte all’altra del paese per partecipare alle maratone. Parteciperemo alla mezza maratona, ma essendo una gara c’è sempre la competizione”. Più massiccia, infatti, la partecipazione alla Mezza Maratona su percorso di 21,097 km con 462 maratoneti rispetto ai 65 della Maratona dei 42,195 Km, e i 256 per della Shakespeare Run (10,550) per un totale di 783 atleti in gara. “Gareggiamo anche noi da

34

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


anni per la Mezza Maratona – affermano alcuni concorrent i messinesi in gara – . Siamo tutt i quarantenni ma abbiamo lo stesso spirito agonist ico di un tempo. Notiamo pochi i giovani che si avvicinano a questo tipo di manifestazione: speriamo sia un evento in grado si sollecitare la cultura sportiva”. Si collocano, invece, rispett ivamente al secondo e terzo posto Massimo Boccafusca (2:38:59) e Vito Massimo Catania (2:48:30) per i 42KM, Vincenzo Giordano (1:18:47), Marco Mel issari (1:19:35), Grazia Pitruzzella (1:37:59), Letteria Silvestro (1:38:56) per i 21 Km, Fabio Ruggeri (0:37:18), Simone Di Franco (0:38:03), Caterina Gianò (0:42:13), Lara La Pera (0:43:49). Variegate le attività sportive collateral i alla manifestazione “Marathon e Fitness” dei giorni scorsi all’interno della cittadella Fieristica: gare sportive, esibizioni di danza, stand di campagne social i ed enogastronomiche ed il“Messina Music e Beer Fest 2013”, hanno all ietato le giornate dei messinesi in uno spazio pubbl ico restituito alla collettività. “Abbiamo tenuto duro per lo svolgimento della sesta edizione della manifestazione – afferma Antonello Al iberti, organizzatore della manifestazione - nonostante sia un momento difficile economicamente per la città, per lanciare un chiaro e forte segnale propulsivo alla città, tanto per non perdere lo status di internazional ità che contraddist ingue la manifestazione e il coinvolgimento di Rai Sport”. E la collettività ha ben risposto. Ora tocca a chi di dovere per il rilancio pol itico, sociale, economico, culturale e sportivo della città. Paola libro

Guarda il VIDeo

22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

35


eventi

Gli scatti della M

Foto antonio De Fel ice

36

ilcittadinodimessina.it

22 Aprile 2013


Messina Marathon

22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

37


r ugBy S erie B

Amatori Messina: un pari che lascia l’amaro in bocca

38

ilcittadinodimessina.it

L’Amatori Rugby Messina viene fermata sul pari dai capitol ini del CUS Roma. Il match termina 19-19, con i messinesi che in extremis sbagl iano la palla del break-point. Dopo 5 minuti i peloritani sbloccano il match grazie

22 Aprile 2013


alla meta di Grimaldi, ma i padroni di casa pareggiano con Caranci all’8 con un chirurgico calcio piazzato. Al 12’ Gaina mette a segno un calcio piazzato che porta l’Amatori Rugby Messina in vantaggio, prima dei successivi calci piazzati real izzati da Caranci. Al 10’ del secondo tempo Gaina real izza una meta che anticipa il calcio piazzato dell’ar-

gentino Cosimi, e i messinesi si apprestano ad un’agevole vittoria. Ma a dieci minuti dal termine della ripresa cambiano le sorti dell’incontro: Arbuse e Lo Re sono costretti a lasciare il campo a causa di un cartell ino giallo, e i peloritani, in 13 uomini, non riescono più a gestire il match, subendo la vogl ia di rivalsa del CUS Roma. Le mete real izzate da Vivaldi e da Serafini al 35’ e al 38’ decretano il risultato finale di 1919. Risultato che lascia l’amaro in bocca in casa Amatori Rugby Messina. Al team guidato dal tecnico Patrick Ryan Beevan non è bastata la grande prestazione del veterano Jacob Gaina. Adesso i messinesi si trovano quartultimi in classifica a quota 30 punti assieme al Civitavecchia Rugby Centumcellae, quando mancano tre giornate al termine del campionato. Ad attendere l’Amatori Rugby Messina ci saranno ora le due partite contro il Città di Frascati Rugby e il Segni Rugby, intramezzate dal derby contro l’Hel iant ide Rugby Reggio Calabria. L’Amatori Rugby Messina dovrà obbl igatoriamente dosare al megl io le energie f isiche e mental i per affrontare al massimo quest’ultimo scorcio di stagione. La salvezza è ad un passo, ma per ottenerla è necessario tornare a vincere. Fabrizio Bertè

22 Aprile 2013

ilcittadinodimessina.it

39


n째 116 anno XI - 18 Aprile 2013

il Cittadino www.ilcittadinodimessina.it

I candidati a Sindaco di Messina - Giungno 2013

Nove boccioli di rosa

il Cittadino Sport n. 63  

L'unico settimanale sportivo digitale sfogliabile gratuito dedicato a tutti gli sportivi messinesi

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you