Issuu on Google+

Sport il Cittadino

www.ilcittadinodimessina.it

CALCIO

L’ACR Messina sfiora l’impresa a Cosenza BASKET

Successi per Amatori Messina e CUS

Città di Messina

Numero 47 - Anno X - 10 Dicembre 2012

La crisi scivola via


SOMMARIO

Numero 47 - Anno X 10 Dicembre 2012

calcio 6-13

Serie D

ACR Messina CittĂ  di Messina

14-15

Promozione

16-17

1a categoria

18-19

2a categoria

Riviera dello Stretto Pistunina

Il punto

Il punto

20-21

3a categoria

22

Lega Pro - Seconda Div.

23

Eccellenza

Il punto

Milazzo

Il punto

calcio a 5

24-25 femminile Serie A ASP Ganzirri

2

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


26-29

basket maschile DNC

Direttore editoriale: Lillo Zaffino Direttore responsabile: Carmelo Arena

CUS Messina Amatori Messina

30-31

maschile serie C Reg.

32-33

maschile LegaDue

Sport

Basket School Messina

Coordinamento: Davide Billa, Letizia Frisone

Sigma Barcellona Orlandina

volley

38-39 maschile serie C 40-41

il Cittadino

Redazione Peppe Saya, Giuseppe Zaffino Collaboratori Paolo Bardetta, Fabrizio Bertè, Hermes Carbone, Andrea Castorina, Paola Libro Art Director Salvatore Forestieri

Savio

Ricerca fotografica Antonio De Felice, Riccardo Caristi, Mattia Florena

femminile serie C

Direttore marketing Francesco Micari

Azzurra, Messina Volley, Messana Tremonti

42-43 maschile serie D

Pubblicità

44-45

Amministrazione Mario De Marco, Giuseppe Pagano, e Franco Rossellini

Tabavolley, Peloro volley, Mondo Giovane, Pall. Messina

femminile serie D ASD Sport1, Savio,

contatti: 3462306183, 3473640274 e-mail: cittadinosport@gmail.com

www.ilcittadinodimessina.it

rugby

Web master sito Fabio Lombardo

46-47maschile serie B Amatori Messina

il Cittadino digitale sarà pubblicato sul giornale on line e inviato gratuitamente ai lettori direttamente nella posta elettronica e sarà condiviso in rete attraverso Facebook

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

33


Foto Peppe Saya

Serie D

15a Giornata

N. COSENZA

3

ACR MESSINA

2

32’ Guadalupi, 44’ Mosciaro, 53’ Salvino

58’ Quintoni, 75’ Corona

NUOVA COSENZA: Straface, Filidoro, Parenti Benincasa, Sicignano, Varriale, Pesce (90’ Scigliano) Salvino, Mosciaro, Guadalupi (62’ Paonessa), Marano (78’ Piromallo) All.: Gagliardi ACR MESSINA: Lagomarsini, Caiazzo, Bucolo, Chiavaro (84’ Maiorano), Ignoffo, Parachì, Cicatiello, Croce, Cocuzza (53’ Savanarola) Costa Ferreira (53’ Corona). All.: Catalano ARBITRO: Candeo di Este ASSISTENTI: Greco di Taranto e Mascilongo di Termoli AMMONITI: Mosciaro, Filidoro(C), Bucolo, ParachìM). CORNER: 0-8 RECUPERO: 2’ e 4’

Antonio Croce - Foto Peppe Saya

4

ilcittadinodimessina.it

si

10 Dicembre 2012


L’ACR Messina i ferma sul piÚ bello 10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

5


Serie D

Il Messina si presenta al “San Vito“ di Cosenza per quella che, fino a questo momento, si prefigura come la partita più importante degli ultimi cinque anni, da quando i peloritani sono ripartiti dalla Serie D. Mister Catalano, rispetto alla sfida della scorsa settimana contro il Savoia, inserisce il rientrante Parachì per Caldore, arretrando Quintoni sulla linea di difesa; il capitano Corona si accomoda in panchina. Il Cosenza, invece, è privo degli squalificati Parisi e Arcidiacono. Nonostante il maltempo che ormai da giorni imperversa in riva allo Stretto, sono più di 500 i tifosi peloritani giunti nella città calabrese: per il big match della quindicesima giornata, sono circa 2500 gli spettatori presenti sulle tribune del “San Vito“. Il Messina parte subito forte e, già al 4´, ci prova con un tiro di Cocuzza, la palla si spegne di poco sul fondo. Passano tre minuti e Chiavaro, sugli sviluppi di un corner battuto da Quintoni, spedisce a lato. La reazione del Cosenza non si fa attendere e, all´11´, ci vuole un prodigioso intervento di Lagomarsini per impedire a Marano di ribadire in rete da due passi. Le due squadre si studiano senza regalare troppe emozioni al pubblico, ma al 33´ è il Cosenza a trovare il vantaggio: il Messina perde palla sulla propria trequarti, Guadalupi ne approfitta, si incunea verso l´area e trafigge sotto l´incrocio Lagomarsini. Il Messina non risponde e, sul finire della prima frazione di gioco, il Cosenza raddoppia: i peloritani si fanno cogliere impreparati in contropiede e il bomber di casa, Mosciaro, mette a segno un eurogol con un tiro a giro dal limite dell´area che si deposita sotto l´incrocio. Quintoni tenta la via della rete, Straface blocca in due tempi e l´arbitro decreta il termine del primo tempo. La seconda frazione comincia con i giochi di fuoco: prima Croce viene strattonato in area e Candeo decide di non concedere il penalty, poi Cicatiello calcia verso la porta cosentina, Sicignano devia e Straface si ritrova la palla tra i piedi. Gol mancato e gol subito: 52´, Parachì perde ingenuamente palla al limite dell´area cosentina, i padroni di casa ripartono in contropiede, Lagomarsini esce nella terra di nessuno, la difesa si fa bucare e Salvini insacca. I peloritani, stavolta, reagiscono subito e, al 59´, accorciano le distanze con una punizione di Quintoni che scavalca un incolpevole Straface. Il Messina domina in lungo e in largo e trova il raddoppio con Corona: Parachì ruba palla, passaggio filtrante per il bomber palermitano che salta due uomini e deposita in rete ammutolendo il “San Vito“. Il Messina ci prova riversandosi in attacco ma non c´è nulla da fare. L´arbitro concede quattro minuti di recupero, il Cosenza effettua anche una sostituzione, ma, incredibilmente, Candeo fischia prima della fine del terzo minuto di recupero. Dopo quattro vittorie di fila, il Messina cade a Cosenza e viene ragL’attaccante portoghese Pedro Ferr

6

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


giunto in testa alla classifica proprio dai calabresi. Un bel match disputato dai peloritani, rei, però, di aver commesso troppe ingenuità difensive, che hanno consentito agli uomini di Gagliardi di mettere a segno tre reti. Ad ogni modo, come era prevedibile, saranno proprio le due formazioni che hanno dato spettacolo che si giocheranno la vittoria finale del torneo fino all´ultima giornata. Prossimo appuntamento per il Messina, tra sette giorni, al “San Filippo“ contro il Ragusa, sconfitto (1-2) in casa dal Licata. Hermes Carbone

reira

Foto Peppe Saya

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

7


S erie D

Il Città di Messina ritrova la vittoria

Torna alla vittoria il Città di Messina che ha sconfitto 3-0 il Paternò in un “Giovanni Celeste“ ai limiti della praticabilità in seguito alla nevicata e ai violenti acquazzoni che si sono abbattuti su Messina. A decidere il match il solito Filippo Tiscione con una doppietta inframezzata dal rocambolesco gol di Gioacchino Giardina. Contro il Paternò, quarta forza del campionato, l´allenatore del Città di Messina, Pasquale Rando, vara il 4-3-1-2: in porta l´esperto Agostino Di Dio, difesa a quattro con il rumeno Dombrovoschi (93), il debuttante Angelo D’Angelo (ex Vibonese e Nissa), Cammaroto e Viscuso (94), a centrocampo il terzetto formato da Cucè (92), Giardina e il capitano Roberto Assenzio con il giovanissimo Alessandro Bonamonte (95) chiamato ad agire alle spalle del tandem offensivo tutto palermitano formato da Filippo Tiscione e Andrea Saraniti. Il Paternò, che non può contare sull´apporto dell’allenatore Giuseppe Strano (squalificato), e ha appena perso la stella della squadra Giuseppe Savanarola (accasotosi all´A.C.R. Messina), si presenta in campo con un 4-3-3: Vecchio (94) in porta, difesa a quattro con Maimone (93), Orefice, Cristaldi e Caldarella (93) in difesa, Truglio, La Marca e Marletta a centrocampo, e il tridente d´attacco formato da Zumbo, Malvuccio (94) e il bomber ex-Sambiase Nicola Mandarano. Il Città di Messina parte subito forte e dopo soli 30 secondi reclama un rigore per un intervento dubbio in area di rigore di Cristaldi su Saraniti. Al 9′ destro al volo da fuori area di Giardina che si spegne sul fondo. Al 12′ Saraniti, su un bel cross dalla destra di Cucè, costringe Vecchio alla

CITTA’ DI MESSINA 18’ e 57’ Tiscione, 49’ pt Giardina

3

COMPR. NORMANNO 0 CITTA’ DI MESSINA: Di Dio, Dombrovoschi, Viscuso, Cucè, D’Angelo (50′ pt Bombara), Cammaroto, Giardina, Assenzio, Saraniti, Tiscione (71′ Bongiovanni), Bonamonte All.: Rando. COMPRENSORIO NORMANNO: Vecchio, Maimone, Caldarella, La Marca (82′ Leanza), Orefice, Cristaldi, Truglio, Marletta (46′ Dumitrascu), Mandarano (86′ Spitaleri), Zumbo, Malvuccio All.: Strano (squalificato) ARBITRO: Pirone di Ercolano ASSISTENTI: Ciacia e Argento di Palermo AMMONITI: Maimone, Dombrovoschi, Malvuccio, Tiscione, Zumbo. ESPULSO: 64′ Maimone RECUPERO: 5’ e 3´

8

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


deviazione in corner. Al 14′ bella punizione di Tiscione dalla sinistra che termina di poco alta sopra la traversa. Al 17′ il vantaggio del Città di Messina: Tiscione riceve palla al limite dell´area, si accentra e trova l’angolino basso alla destra di Vecchio. La reazione del Paternò arriva al 22´ con un sinistro dai 25 metri di Caldarella che non trova la porta. Al 28′ Dombrovoschi crossa dalla destra, Vecchio non riesce a bloccare la sfera di gioco, Tiscione calcia a botta Andrea Saraniti Foto Mattia Florena sicura ma Orefice salva sulla linea e si ripete anche al 37’ sul colpo di testa di Saraniti. Sul finale di primo tempo tegola in casa Città di Messina: si fa male il neo-acquisto Angelo D’Angelo (sospetto stiramento), prende il suo posto Domenico Bombara. Nell´ultimo dei 5 minuti di recupero arriva il rocambolesco raddoppio del Città di Messina: Giardina, nel tentativo di restituire palla agli avversari che avevano buttato fuori il pallone, lascia partire un lungo lancio dalla propria difesa che sembra destinato a diventare facile preda del portiere che però, complice il terreno scivoloso, manca la presa e “regala“ a Giardina il secondo gol. Nella ripresa è ancora il Città di Messina a fare la partita: al 56′ Tiscione sfiora il 3-0 centrando il palo con una stupenda punizione dalla sinistra, ma si riscatta un minuto dopo: grandissima azione di Bonamonte (uno dei più positivi), mette in mezzo per Tiscione che arriva puntuale all´appuntamento con il suo settimo centro in campionato. Gli ospiti provano a rientrare in partita ma al 60′ Di Dio si oppone di piede al tentativo da fuori di La Marca. Al 64′ il Paternò rimane in dieci uomini: Maimone, già ammonito, commette un brutto fallo su Tiscione. Al 74´ il Città di Messina recrimina per un rigore apparso piuttosto netto non dato ai padroni di casa per un fallo di mano di Caldarella. Il match si conclude a ritmi piuttosto blandi sul netto risultato di 3-0 per i padroni di casa. Città di Messina adesso settimo in graduatoria a quota 23 punti. Vittoria strameritata per i ragazzi del mister Pasquale Rando, attesi adesso da due insidiosissime gare contro Palazzolo e Vibonese, in cui sarà necessario mantenere alta la concentrazione per chiudere al meglio un 2012 che, fino a questo momento, è stato ricco di soddisfazioni in casa Città di Messina. Fabrizio Bertè 10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

9


Serie D

Interviste di Fabrizio Bertè

Elio Conti Nibali

Presidente Città di Messina

“Abbiamo fatto una bella prestazi dra, dopo alcune difficoltà nelle p denti, è tornata a imporre il propr siamo ripresi bene dal calo che ab nelle ultime apparizioni, pur gioca reno parecchio difficile. L´esordio stato positivo, peccato per l´infor necessario torneremo sul mercato do che abbiamo un organico amp qualità“.

Pasquale Rando

Allenatore Città di Messina “E´ stata una vittoria meritata dai ragazzi che si sono riscattati dopo un periodo negativo in cui sono stati soggetti a numerose critiche. Il terreno di gioco ha tenuto miracolosamente ma abbiamo scelto una formazione adeguata a un campo difficile. Abbiamo messo in campo Agostino Di Dio in porta perchè garantiva una maggiore esperienza in un terreno insidioso, mentre sono molto soddisfatto del giovane Alessandro Bonamonte (classe ´95) che è la testimonianza, assieme anche a Viscuso, di quanto sia di alto livello il nostro parco juniores. L´unico neo della giornata è stato l´infortunio di Angelo D´Angelo al suo esordio, ed è un peccato perchè si stava integrando alla grande col resto del gruppo, speriamo che possa rientrare presto“.

10

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


Foto Peppe Saya

zione e la squapartite precerio gioco. Ci bbiamo avuto ando su un tero di D´Angelo è rtunio, se sarà o, fermo restanpio e di grande

Filippo Tiscione Attaccante

“Dedico questa vittoria a tutti i miei compagni, nonostante il periodo negativo siamo sempre stati uniti e adesso sono molto contento di questo risultato positivo. Ci dispiace per l´infortunio di Angelo D´Angelo, speriamo non sia nulla di grave. Questa settimana abbiamo lavorato tanto, e bene, abbiamo anche fatto vedere un bel gioco in un campo difficile e abbiamo mantenuto alta la concentrazione per tutta la durata del match. Gioacchino Giardina ha fatto la differenza, Viscuso si è dimostrato un ´94 di grande affidabilità, e anche Alessandro Bonamonte ha fatto una grande prestazione fornendomi anche un ottimo assist. Già da martedì penseremo solamente alla prossima trasferta di Palazzolo con l´obiettivo di andare a ottenere un risultato positivo“.

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

11


S erie D

RISULTATI Acireale Agropoli CittĂ  di Messina Nissa Noto Nuova Cosenza Ragusa Ribera Savoia

Sambiase Vibonese Comprensorio Normanno Pro Cavese Gelbison ACR Messina Licata Palazzolo Comprensorio Montalto

0-0 0-2 3-0 0-3 0-1 3-2 1-2 2-1 0-0

Prossimo turno ACR Messina Comprensorio Normanno Gelbison Licata Nuova Cosenza Palazzolo Pro Cavese Sambiase Vibonese

12

ilcittadinodimessina.it

Ragusa Comprensorio Montalto Agropoli Nissa Savoia CittĂ  di Messina Acireale Noto Ribera

10 Dicembre 2012


Foto Mattia Florena

CLASSIFICA Nuova Cosenza ACR Messina Gelbison Comprensiorio Montalto Comprensorio Normanno Ribera Savoia CittĂ  di Messina Ragusa Vibonese Licata Agropoli Pro Cavese Sambiase Palazzolo Acireale Nissa* -1 Noto* -3 10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

32 32 31 26 25 24 23 23 22 21 20 17 16 16 12 10 7 6 13


P romozione

Riviera dello Stretto - Fiumefreddese

14

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


Punti importanti per Pistunina e Riviera dello Stretto

RISULTATI Enna Fiumefreddese Pistunina Randazzo Real Belpassese Real S. Venerina Scommettendo Troina

CLASSIFICA Nicosia Real Giarre Belpasso S. Sebastiano Riviera dello Stretto Sportinsieme Sporting Viagrande Agira Nissoria

Prossimo turno Agira Nissoria Belpasso Nicosia Real Giarre Riviera dello Stretto S. Sebastiano Sporting Viagrande Sportinsieme 10 Dicembre 2012

Randazzo Real S. Venerina Troina Real Belpassese Enna Pistunina Fiumefreddese Scommettendo

rinv. 2-1 3-2 n.d. 0-0 3-0 0-3 tav. rinv.

San Sebastiano Sporting Viagrande Real Belpassese Belpasso Real Giarre Randazzo Pistunina Fiumefreddese Agira Nissoria Sportinsieme Riviera dello Stretto Troina Real S. Venerina Nicosia Enna Scommettendo ilcittadinodimessina.it

31 30 29 25 25 25 25 23 18 15 15 14 10 9 4 -1 15


P rima C ategoria g ir . D

Foto Mattia Florena

Ghibellina e Sporting Taormina non si fanno male 16

ilcittadinodimessina.it

Senza reti i due bigmatch di giornata: di fronte, prima contro seconda e terza contro quarta.

10 Dicembre 2012


La partita più attesa della giornata, quella tra lo Sporting Taormina e la Ghibellina, la prima contro la seconda in classifica, finisce 0-0. Un pari che non cambia la situazione delle due squadre, le regine del campionato, che continuano così la loro lotta a distanza domenica dopo domenica. Lo Sporting Taormina resta al comando della classifica con un solo punto di vantaggio sulla diretta rivale. Per i gialloblu messinesi, comunque, un buon risultato per continuare la rincorsa al primo posto già domenica prossima quando faranno visita alla pericolante Desport Gaggi. Anche nella zona play-off non cambia nulla, perché nell’altra attesa partita della giornata, Santa Teresa e Furci non si fanno male e pareggiano 0-0, dividendosi la posta che permette ai padroni di casa di mantenere due punti di vantaggio sui cugini. Si avvicina sempre di più invece il Milo che vince un’importante partita sul campo della Mediterranea Nizza: l’1-2 finale rilancia così le ambizioni milesi che si avvicinano alle prime cinque posizioni. Nella zona calda della classifica, fondamentale vittoria e balzo in avanti della Desport Gaggi che, contro il fanalino di coda Saponara, s’impone per 0-3. Ottimo pari in trasferta per il Messina Sud che strappa un punto alla Robur, mentre il maltempo blocca le altre due messinesi: rinviate, infatti, le partite tra Gescal e Pro Mende e Pellegrino contro la Messana.

Paolo Bardetta

RISULTATI

CLASSIFICA Sporting Club Taormina Ghibellina S. Teresa Furci Messana Milo Pro Mende Robur Desport Gaggi Gescal Pellegrino Messina Sud Mediterranea Nizza Saponara 10 Dicembre 2012

30 29 25 23 21 20 18 15 11 10 9 8 5 4

Gescal Ghibellina Mediterranea Nizza Pellegrino Robur S. Teresa Saponara

Pro Mende Sporting Club Taormina Milo Messana Messina Sud Furci Desport Gaggi

rinv. 0-0 1-2 rinv. 1-1 0-0 0-3

Prossimo turno Desport Gaggi Furci Messana Messina Sud Milo Pro Mende Sporting Club Taormina

Ghibellina Pellegrino Saponara Mediterranea Nizza Gescal S. Teresa Robur ilcittadinodimessina.it

17


S eConDa C ategoria g ir . F Dopo dieci giornate di campionato cambia la vetta della classifica: lo scontro diretto della giornata, il big match tra Sporting Giardini e Calatabiano finisce 1-0 per i padroni di casa che, con questa vittoria, scavalcano proprio i diretti concorrenti alla promozione e guadagnano un vantaggio di tre punti. Il Calatabiano, dunque, dopo aver dominato questa prima parte di campionato, cade sul campo di una diretta rivale e si fa raggiungere anche in classifica dal Letojanni, che ha superato l’Atletico Taormina, 2-4 e dal S. Alessio che in casa supera 2-0 il Giardini Naxos, che rimane così penultimo con 6 punti e due di vantaggio sull’ultima Usclo Pace. La squadra di mister Di Stefano non ha però disputato la partita contro i rivali della Peloro Annunziata: Il derby infatti non si è giocata per impraticabilità del campo, così come non si è giocata la sfida tra Contesse e Sparagonà S. Teresa. Punti importanti, invece, per lo Zafferia che rilancia così le sue ambizioni di play-off superando nettamente il Cariddi con il risultato di 6-2. Paolo Bardetta

Sporting Giardini solo al comando. Sale lo Zafferia

Cariddi - Sporting Club Giardini

18

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


RISULTATI

CLASSIFICA Sporting Club Giardini Calatabiano S. Alessio Letojanni Peloro Annunziata Zafferia Atl. Taormina Sparagonà S. Teresa Contesse Cariddi Giardini Naxos Usclo Pace

10 Dicembre 2012

22 19 19 19 14 13

Atl. Taormina Contesse S. Alessio Sporting Club Giardini Usclo Pace Zafferia

12 12 10 8 6 2

Prossimo turno Atl. Taormina Contesse S. Alessio Sporting Club Giardini Usclo Pace Zafferia

Letojanni Sparagonà S. Teresa Giardini Naxos Calatabiano Peloro Annunziata Cariddi

2-4 rinv. 2-0 1-0 rinv. 6-2

Letojanni Sparagonà S. Teresa Giardini Naxos Calatabiano Peloro Annunziata Cariddi

ilcittadinodimessina.it

19


t erza C ategoria

Un week end di maltempo

Addirittura otto le partite rinviate nei tre gironi. Nel gruppo A, primo successo per il Messina Centro. La pioggia e il freddo dei giorni scorsi che ha colpito la città di Messina e la provincia ha anche lasciato il segno sul campionato di terza categoria. Molte le parite sospese, causa maltempo. Il girone A è stato quello più colpito, con ben tre partite non disputate: Filicudi contro Stromboli Scirocco, Pol. S. Pietro contro Pol. Malfa e Pompei contro Eoliana Lipari. Nelle altre partite della giornata, invece, finisce 2-2 tra Duilia 81 e Ramet, che così accorcia dalla capolista. Nella zona play-off punti importanti per la Dominus Peloro che vincendo 0-2 sul campo del Sacro Cuore Milazzo, si

CLASSIFICA Gir. A

20

Pompei

15

Ramet Rometta

13

Dominus Peloro

10

Arci Grazia

7

Filicudi

7

Duilia 81

7

Eoliana Lipari

6

Malfa

4

Stromboli

4

S. Pietro Milazzo

3

Messina Centro

3

Sacro Cuore

1

ilcittadinodimessina.it

porta al terzo posto. Nella zona calda vittoria importante per il Messina Centro che ottiene i primi tre punti stagionali. Anche nel girone B non sono state disputate molte partite, Real Nizza contro Trincacria Messina, Sporting Club Messina contro Itala, e Team Scaletta contro Camaro. Nelle altra partite, risultati importanti per l’Alì Terme e la Siac che guidano la vetta della classifica dopo le vittorie rispettivamente contro la Pol. Monfortese (1-0) e il Rocca (20). Nella zona play-off perde punti importanti il Messinaudace sconfitto 2-0 dalla Futura. Nella zona bassa, vittoria importante

CLASSIFICA Gir. B Team Scaletta Alì Terme SIAC Camaro Messinaudace Real Nizza Pol. Monfortese Futura 2008 Trinacria Messina S. Eustochia Rocca Atl. Messina Fiumedisini Sporting Club Messina Itala

13 13 13 11 9 9 9 8 6 6 3 2 1 1 0

CLASSIFICA Gir. C Graniti Antillese Akron Savoca Antillo Val D’Agrò Nuova Indipendente Triskell Taormina Nike Club Giardini Forza D’AgròScifi Lanza Francavilla Gioventù S. Teresa Mongiuffi Melia Liminese Atl. Mandanici Chianchitta

16 16 13 9 9 8 8 7 7 6 5 2 2 1 1

10 Dicembre 2012


La squadra dell’Atl. Messina dell’Atletico Messina che supera 2-1 il Fiumedinisi. Ha riposato il Santa Eustochia. Nel girone C invece, il Graniti, dopo il pareggio in trasferta contro la Nuova Indipendente (2-2), viene raggiunto dall’Antillese che vince una bella partita in trasferta (1-3) contro la Gioventù S. Teresa. Rinviate per impraticabilità del campo la sfida tra Nike Club Giardini e Forza D’Agrò Scifi, mentre non si è giocata Antillo Val D’Agrò e Triskell Taormina per mancata presentazione del direttore di gara. Vittorie importanti, invece, per il Francavilla che supera il Chianchitta 3-1 e il Lanza che espugna il campo dell’Atletico Mandanici 2-3. Finisce invece con un pareggio senza reti lo scontro tra la Liminese e il Mongiuffi Melia. Ha riposato l’Akron Sport Savoca.

Paolo Bardetta

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

21


L ega P ro S eConDa D iviSione g ir . a

in Pro

Milazzo, pari da ultimo posto Dopo due sconfitte consecutive, il Milazzo ottiene un altro pareggio e viene risucchiato dal Casale in fondo alla classifica. Il risultato avvantaggia i brianzoli, ma resta bugiardo per le tante occasioni sprecate dai mamertini, specialmente nel secondo tempo. Dopo cinque minuti un tiro-cross di Gasbarroni costringe Tesoniero a deviare in angolo. Una ghiotta opportunità per gli ospiti al quarto d’ora: Tesoniero respinge con i pugni un corner di Gasbarroni e sulla respinta Polenghi manca la ribattuta a rete. La gara continua senza particolari guizzi, condizionata dal forte vento Per un’azione rilevante, si deve arrivare alla mezz’ora, quando Gasbarroni fa partire un sinistro, che termina alto sopra la traversa. Ci prova anche Puccio, ma calcia alto. Gli ospiti tentano dalla distanza cercando l’errore del portiere rossoblu: il gol arriva al 42’ con Cattaneo, ma l’arbitro annulla perché, sugli sviluppi del corner, il pallone era già uscito. Nel secondo tempo i rossoblu iniziano con un’ottima occasione di Suriano, ma di testa non riesce a insaccare. I lombardi rispondono con Valagussa che spara alto. Al 61’ il portiere monzese Castelli blocca in due tempi una conclusione dalla distanza di Urso. Quattro minuti dopo Campanaro commette un fallo su Gasbarroni che accende una mezza rissa con Lewandowski e l’arbitro ammonisce entrambi. Passa un minuto e il calciatore biancorosso rimedia un altro giallo per fallo su Lewandowski, lasciando la squadra in inferiorità numerica. Al 70’ Lewandowski ci prova su punizione, ma Castelli blocca senza problemi. Un minuto dopo un tirocross di Urso va vicino a beffare Castelli, costretto agli straordinari. Ancora occasionissima per il Milazzo: tiro di destro di Urso dalla distanza, Castelli respinge e Suriano fallisce il tap-in, mandando il pallone a lato. Al 75’ Tesoniero salva la sua porta sugli sviluppi di un calcio di punizione ospite. Due minuti dopo viene ristabilita la parità numerica: rosso diretto per Urso per un fallo di reazione su Ravasi. Nel recupero il Monza sfiora il vantaggio con Valagussa su corner, ma il pallone termina alto. Finisce a reti bianche con il Milazzo a recriminare per le tante occasioni sciupate. Le avvisaglie di crescita ci sono, ma, se non arrivano punti pesanti, sarà difficile raggiungere la salvezza. Rodrigo Foti

MILAZZO: Tesoniero; Campanella, Pepe, Strumbo, Salustri; Simonetti, Cuomo, Urso, Campanaro; Lewandowski, Suriano. All. Tudisco. MONZA: Castelli; Franchino, Polenghi, Cattaneo, Anghileri, Valagussa, Calliari, Puccio (83' Bi Zamble); Gasbarroni; Vita, Finotto (74' Ravasi). All. Asta ARBITRO: Rossi di Rovigo ASSISTENTI: Vigo e Oliveri di Acireale

22

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


ovinCia

eCCeLLenza g ir . B

Due Torri

Colpaccio esterno del Due Torri, l’Orlandina riprende la sua corsa Tre squadre della provincia messinese nelle prime tre posizioni della classifica. E’ il verdetto della 14a giornata: mantiene il primo posto l’Orlandina che rialza la testa dopo il ko contro l’Aci S.Antonio e liquida l’Atletico Gela con un secco 4-1. A due punti di distanza il Due Torri che centra il colpaccio vincendo 2-0 sul difficile campo del Modica. Un passo avanti anche per la Nuova Igea che porta a casa i tre punti dalla trasferta di Comiso grazie al 3-0 finale. I giallorossi raggiungono il terzo posto in classifica a quota 25 punti ma devono ancora recuperare la gara interna contro il Taormina, sospesa per pioggia la settimana scorsa. Al quarto posto, in condominio col Modica, staziona il sorprendente Mazzarrà S.Andrea che si impone per 3-2 sul Città di Vittoria. Male il Taormina sconfitto al “Bacigalupo” per 3-2 dal Misterbianco e non va meglio alla Tiger Brolo che cade 1-0 sul campo del S.Gregorio, scivolando al decimo posto in classifica. In coda, l’Atletico Villafranca porta a casa un prezioso punto dal difficile campo di Aci S.Antonio, nella gara giocata sabato. Il prossimo turno, ultima giornata del girone d’andata, vede il derby d’alta quota tra Nuova Igea e Orlandina e l’interessante sfida tra Due Torri e Mazzarrà S.Andrea. La Tiger Brolo proverà a reagire ospitando in casa il modesto Rosolini mentre il Taormina sarà di scena sul campo del Real Avola. L’Atletico Villafranca ospiterà al “Fagnani” il Modica. Andrea Castorina 10 Dicembre 2012

CLASSIFICA Orlandina Due Torri Nuova Igea Modica Mazzarrà S. Andrea Aci S. Antonio Città di Vittoria Tiger Brolo Taormina Misterbianco -2 S. Gregorio Real Avola Comiso Atl. Villafranca Rosolini Atl. Gela ilcittadinodimessina.it

28 26 25 24 24 22 21 19 19 19 18 14 10 10 10 9 23


C aLCio

a

5 F. - S erie a

Derby da incubo per l’ASP Ganzirri Al “PalaNebiolo”, goleada della Pro Reggina che supera le messinesi con un rotondo 10-0. Esordio del portiere Adelaide Famà. Non finisce per niente bene l’ultima gara casalinga del girone d’andata per il Ganzirri, sconfitto 10-0 dalle cugine della Pro Reggina. E’ un derby a senso unico, che già dalle prime battute mette in evidenza il divario tra le due formazioni: calabresi spietate che costringono il Ganzirri alla sola fase difensiva. Ma le ragazze di Famà non si scoraggiano, cercano di attac-

24

ilcittadinodimessina.it

care e ci riescono con Cucinotta, che più di una volta va al tiro impegnando seriamente il portiere ospite. Tra le reggine a mettersi in evidenza è Siclari, che mette a segno una strepitosa tripletta; doppiette invece per Violi e Presto, le altre reti sono di Politi, Napoli e Imbesi. Va ricordato inoltre l’esordio del babyportiere Adelaide Famà che negli ultimi minu10 Dicembre 2012


ti ha sostituito la titolare Caristi. Classifica che resta comunque invariata: nella parte nobile infatti, sempre al comando il Real Statte, grazie al successo per 7-1 nel derby casalingo con il Five Molfetta; seguono al secondo e terzo posto l’Ita Fergi e la Pro Reggina. Rallenta invece la Jordan Aufugum, sempre quarta ma a -4 dal podio: le cosentine infatti si fanno fermare in casa sul 6-6 dal Martina. Nella parte bassa della classifica invece, fanno festa il Cus Palermo che batte per 21-0 il fanalino di coda Cus Potenza e raggiunge così il Five Molfetta, portandosi a una sola lunghezza dall’ASP Ganzirri, e il Vittoria che espugna il campo dello Sporting Locri mantenendosi in scia del Cus Palermo. Domenica prossima, nell’ultima gara valida del girone di andata, il Ganzirri farà visita al Vittoria; sarà una partita abbastanza impegnativa e le rivierasche non posso concedersi distrazioni: una sconfitta infatti permetterebbe al Vittoria di scavalcare in classifica proprio le messinesi. Agnese Lombardo 10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

25


BaSket DnC

gir.

H

Tiro libero di Giuseppe Centorrino

VIS REGGIO CALABRIA 70 AMATORI MESSINA 71 VIS REGGIO CALABRIA: Zampogna 8, Grasso 17, Scaffidi 5, Vazzana 10, Marseglia 5, Pellicanò 16, Semerano n.e., Gjnaj 9, Stracuzzi, Cedro n.e. All.: D’Arrigo AMATORI MESSINA: Adorno 7, Giorgianni n.e., Centorrino 20, Di Dio n.e, Arrigo 6, Carnazza 19, Calarese 3, Russo 12, Mondello n.e., Restuccia 4 .. All.: Romeo PARZIALI: 17-21, 15-17, 22-17, 16-17 ARBITRI: Lillo e Gnini di Brindisi

26

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


L’Amatori Messina si sblocca anche in tasferta Primo successo in trasferta per l´Amatori Messina che supera nel derby la Vis Reggio Calabria conquistando due punti molto importanti per la classifica. Gli atleti di coach Romeo hanno condotto la gara dall´inizio alla fine, eccezion fatta per un passaggio a vuoto nel quarto parziale che poteva costare caro, ma hanno avuto la forza mentale di non disunirsi e hanno mantenuto fino alla sirena il vantaggio minimo. Messina parte con una tripla di Carnazza (4/5 per lui alla fine) e un bel canestro di Centorrino su assist di Adorno (0-5); Grasso crea qualche problema alla difesa neroarancio, una tripla di Pellicanò manda avanti ancora i pardoni di casa, ma Russo con un tiro dalla media e una schiacciata su recupero di Carnazza costringe al time out l´ex Checco D´Arrigo (15-16). Due iniziative di Centorrino in penetrazione fissano il punteggio alla fine del primo quarto (17-21). Arrigo, Adorno e Carnazza regalano il massimo vantaggio (17-27), Messina difende con intensità e in attacco approfitta di una certa staticità della difesa locale, che Calarese mette sotto pressione; il primo canestro del nuovo acquisto di casa, Gjnaj, manda le squadre negli spogliatoi sul 32-38. Carnazza oltre che in difesa si fa trovare pronto in attacco segnando il 36-44, il 43-51 e il 48-53, ma pian piano la Vis si riavvicina e alla terza sirena è sotto solo di un punto (54-55). Russo, dalla media, riporta avanti Messina, Pellicanò impatta sul 57 pari, Reggio si porta avanti di 4 ma l´Amatori non molla e grazie a un fondamentale canestro e fallo di Centorrino impatta sul 64 pari. La quarta tripla di Carnazza indirizza il match, Scaffidi prova a riaprire la gara con la bomba del 69-70, 1 su 2 ai liberi di Adorno e Grasso, timeout di Romeo per effettuare la rimessa in attacco, gli arbitri non fischiano un presunto contatto su Adorno con 6 secondi sul cronometro e il play scappa col pallone in mano fino allo scadere del tempo. Grande a fine gara la gioia di Arrigo e compagni che grazie a questa vittoria si portano a metà classifica in vista di due impegni casalinghi consecutivi. Prossimo turno per l´Amatori Messina, mercoledì 12 dicembre al PalaTracuzzi di via Roccaguelfonia, la sfida contro Gela (ingresso gratuito) con inizio alle ore 20, recupero dell’ottava giornata e, sabato 15, ancora un impegno interno contro il Paternò.

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

27


BaSket DnC

gir.

H

ottava vittoria cons per la capolista CUS

28

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


secutiva S Messina

Prossimo turno >>> Amatori Messina - Paternò Sabato 15 ore 20 - PalaTracuzzi

Prossimo turno >>> Gela - CUS Messina Domenica 16 ore 18 - PalaCossiga

CLASSIFICA 16 16 12 8 8 8 6 6 6 2 0

CUS Messina Acireale Catanzaro Gaudium Canicattì Gela Marsala Vis Reggio Calabria Gioiese Amatori Messina Paternò Nuova Jolly Reggio C.

RISULTATI Catanzaro CUS Messina Gela Paternò Vis Reggio Calabria Riposa Gaudium Canicattì 10 Dicembre 2012

Marsala Gioiese Nuova Jolly Reggio Calabria Acireale Amatori Messina

90 - 58 90 - 59 65 - 52 63 - 76 70 - 71

ilcittadinodimessina.it

29


BaSket Serie C reg. m.

La capolista Cefalù SChiACCiA

la FP Sport Vittoria schiacciante per la Zannella Basket Cefalù che in trasferta a Messina, sconfigge i padroni di casa della FP Sport con un netto scarto, aggiudicandosi il match 92 a 40. Ottava vittoria consecutiva senza alcuna sconfitta, per i palermitani che, nella fredda palestra di Ritiro, riescono a mettere in difficoltà la squadra di coach Paladina fin dai primissimi minuti, nonostante manchi il solito sostegno caloroso del pubblico. “Una partita alquanto semplice – dichiara coach Massimiliano Fiasconaro – sebbene ogni match sia per noi temibile: certo, ci sono due squadre abbastanza forti come il Mazara e l’Aquila ma ogni partita è frutto di impegno e allenamento”. “Il Cefalù Basket è una squadra costruita appositamente per vincere il campionato, tecnicamente più forte, con ragazzi pronti per il salto di categoria – replica a caldo coach Francesco Paladina. Noi, invece, stiamo dando l’opportunità ai ragazzi di crescere professionalmente. L’inesperienza è stata la causa della sconfitta”. Velocità di azione, scioltezza e incisività sono le chiavi del successo del Cefalù Basket che coglie di sorpresa la Fp Sport lasciando il segno con azioni in profondità e canestri spettacolari e rocamboleschi. In vantaggio fin dai primissimi istanti di gioco, il Cefalù Basket si porta avanti prima con Mumuni e Marsala (0-5), successivamente con Lombardo e il capitano Monaco e lo stesso Mumuni (5-17); dal canto suo, la Fp Sport tenta in tutto e per tutto la corsa per la rimonta: l’incisività di Mazzù e di Bruschetta non basta, però, per trascinare la squadra al recupero, per un primo quarto che si blocca sul 12-25 a favore degli ospiti.

30

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


L’incontro entra nel vivo già nel secondo quarto con un Cefalù più agguerrito, in grado di stoppare abilmente l’offensiva messinese, portandosi in profondità con estrema sveltezza, superando, quindi, la barriera difensiva avversaria: un continuum di canestri mettono in risalto a turno i giocatori del roster palermitano, grazie ai quali lievita sempre più il divario tra le due squadre ( 15-42 a 4’ dalla fine della frazione); troppi i tiri imprecisi e i palloni persi per la Fp Sport che, pertanto, non riesce a tener testa agli avversari conquistando solo + 10 punti rispetto alla chiusura precedente contro + 25 degli avversari, per un secondo parziale che si attesta sul 22-50. Identico il copione alla ripresa per ambo le squadre con le solite azioni in profondità del Cefalù, il quale trasforma in oro ogni pallone in loro possesso, e la Fp Sport, che risulta colta di sorpresa dalla velocità del gioco e dai lunghi passaggi vincenti dei palermitani per un parziale di 30-67. Il quarto periodo serve semplicemente alla Zannella Basket Cefalù per confermare lo status quo conquistato con estrema facilità: il punteggio si attesta sul 40-92 un istante prima della sirena. “Arrivare primi in classifica alla nona giornata è per noi importante – asserisce coach Fiasconaro – per poter disputare la Coppa Sicilia” allo stesso modo in cui le due prossime trasferte per la Fp Sport sono di fondamentale necessità – afferma coach Paladina – per poter accedere ai play-off. Le squadre scenderanno in campo entrambe domenica 16 dicembre alle 18 : mentre il Cefalù Basket giocherà tra le mura domestiche contro il Basket Paceco, la Fp Sport sfiderà la A.S.D. Green Basket al Paladonbosco Paola Libro

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

31


BaSket LegaDue

in Pro

Bucci trascina la Sigma Barcellona Jesi cade al "PalAlberti" 92-75 e i giallorossi conquistano la vittoria nonostante la serata negativa di Bell. La Sigma Barcellona torna al “PalAlberti“ e torna alla vittoria imponendosi contro Jesi 92-75. Iniziano meglio gli ospiti di coach Stefano Cioppi, che, guidati dal trio delle meraviglie, SandersGriffin-Maggioli, riescono a portarsi sul +11. I giallorossi del presidente Immacolato Bonina continuano a cercare il pivot Alessandro Cittadini, l’ex Fortitudo Bologna è stato uno dei migliori a Trieste e si è riconfermato in gran forma, concedendosi anche il lusso di una bomba in faccia al suo avversario. La squadra di coach Giovanni Perdichizzi aumenta l’intensità difensiva e accorcia il distacco nel finale di quarto (16-23). Nella seconda frazione di gioco è la guardia barcellonese Ryan Matthew Bucci a suonare la carica. Il capitano sale in cattedra con due triple di fila e un fenomenale jump dall’area che permette alla Sigma di arrivare a distanza di un possesso dopo soli tre minuti (28-31). Anche il centro Manuele Mocavero, appena entrato, dà subito il suo prezioso contributo mettendo a segno 9 punti. Le due squadre adesso sono in parità: 39-39. Una magia di Marco Giuri da posizione impossibile segna il primo vantaggio della Sigma (43-41) quando mancano solo 90 secondi alla pausa. Un´altra prodezza di Bucci e un tiro dalla media dell´ala grande Jack Eliantonio consentono alla Sigma Barcellona di portarsi in vantaggio (47-45) al termine del secondo quarto. Dopo l´intervallo lungo le due squadre entrano in campo più agguerrite. Un incredibile antisportivo fischiato a Melvin Sanders rischia di compromettere la gara, ma Barcellona è abile a non perdere la calma e Mocavero trasforma in oro tutte le palle sporche che arrivano nei pressi del canestro e il terzo quarto termina 66-57 per i giallorossi. Nell´ultima frazione, fa il suo esordio stagionale il giovane Riccardo Coviello e la Sigma Barcellona dilaga grazie ai punti messi a segno da Craig Callahan, Taurean Green e Melvin Sanders, e grazie al quinto fallo commesso da Griffin che spiana la strada a i barcellonesi. Il match termina 92-75 per i ragazzi di coach Perdichizzi, ma la nota dolente è stata la prova negativa dell´ex giocatore NBA Troy Bell, che ha messo a segno solo 3 punti in 14 minuti giocati. La società giallorossa giocherà mercoledì sera al “PalAlberti“ il ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia contro Trento (all´andata 83-86 per la Sigma Barcellona), in attesa del big match di domenica, sempre al “PalAlberti“, contro la capolista Pistoia, con l´obiettivo di avvicinarsi ulteriormente alla vetta. Fabrizio Bertè

32

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


ovinCia

BaSket LegaDue

Una super Orlandina si impone a Forlì Terza vittoria in quattro partite per l'Upea sotto la guida di Gianmarco Pozzecco. Vittoria per 76-71 Grandissima prestazione e grandissima vittoria fuori casa per l´Orlandina Basket che ha sbancato il “PalaCredito“ di Forlì col risultato di 76-71. Per l´Upea Capo D´Orlando Basket è stata la terza vittoria in quattro partite sotto la gestione del coach Gianmarco Pozzecco che, ancora una volta, si sta dimostrando l´uomo della svolta. I “paladini” hanno dimostrato grande grinta, aggressività e intensità per tutta la durata del match, e davanti alle telecamere di Rai Sport 2 (che ha trasmesso in diretta l´incontro) si sono messi in particolare evidenza Talor Battle, playmaker a dir poco spettacolare nelle sue giocate, e Donte Mathis che ha preso il posto, in termini di punti messi a segno, dell´ala piccola Alex Young, sospeso in via cautelare dopo essere risultato positivo ai controlli antidoping (cannabis). Vittoria strameritata per l´Orlandina Basket che, grazie a questi due punti, ha raggiunto in classifica proprio la Fulgor Libertas Basket Forlì. E´ stata una vera e propria festa dello sport e della pallacanestro, in cui si son ritrovati in panchina due vecchie glorie del basket italiano come Gianmarco Pozzecco e Alessandro Dell´Agnello. Pozzecco si presenta schierando sul parquet

del “PalaCredito“ il quintetto formato da Mathis, Battle, Portannese, Poletti e George, mentre Alessandro Dell´Agnello schiera Spencer, Roderick, Musso, Todic e Soloperto. L´Orlandina Basket comincia alla grande con uno straordinario Donte Mathis, ispirato e responsabilizzato dall´assenza di Alex Young, che mette a segno 8 punti nel primo quarto. Nella seconda frazione di gara torna in campo per l´Orlandina Basket il playmaker Marco Passera dopo oltre 2 mesi dall´infortunio alla mano subito contro la Sigma Barcellona, e il forte playmaker si presenta subito con un bell´arresto e tiro andato a bersaglio. Forlì si fa sotto recuperando lo svantaggio con Todic e Musso, arrivando fino al -2 all´intervallo lungo: 37-39. Nel terzo periodo l´Orlandina torna quella di inizio match e grazie a un incredibile Otis George riesce a incrementare il proprio vantaggio portando il risultato sul 53-60. Nell´ultima frazione di gioco Forlì comincia bene grazie ad una tripla di Todic, ma quando il risultato è sul 61-62 l´Orlandina si risveglia con Talor Battle che mette a segno due triple da 8 metri, e infine il canestro del +3 a 25 secondi dal termine. Il match si conclude col risultato di 71-76 per l´Upea Capo D´Orlando Basket. Adesso la squadra del presidente Roberto Sindoni è attesa da un´altra trasferta, a Ferentino, domenica 16 dicembre, con la speranza di mettere in cassa altri punti preziosi per il proseguo del campionato, con la consapevolezza di poter contare su un super Gianmarco Pozzecco in panchina. Fabrizio Bertè

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

33


34

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

35


36

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

37


voLLey Serie C m.

Pgs Domenico Savio

CAPOLiSTA

grazie alla vittoria nel derby Al PalaJuvara la formazione di mister Russo si aggiudica il derby per 3 a 0 ai danni del Csi Milazzo. I ragazzi giallo-blu hanno fornito una prestazione di spessore contro un team mamertino che ha provato con poca fortuna a contrastarne il passo. E’ stata una pova corale di grande sostanza quella fornita da Schifilliti e compagni che hanno condotto il gioco nei primi due set, mettendo in mostra il meglio del proprio repertorio. Un maggiore equilibrio si è registrato nel terzo con il Milazzo che profondeva il massimo sforzo per mantenersi aggrappato all’incontro. Il sestetto di mister Maio si procurava anche due palle set per il 2 a 1 ma non riusciva a sfruttarle, finendo con il doversi arrendere ai vantaggi al ritorno degli atleti in casacca gialloblu. Debutto stagionale in campionato per il mancino Francesco D’Andrea che ritorna sui campi da gioco dopo l’in-

La “lotta” sotto rete fra Gnani (Savio) e il palleggiatore Rucci (CSI Milazzo) foto Antonio De Felice

38

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


fortunio muscolare che lo ha costretto a fermarsi al pit stop nelle prime gare. Avvio di match equilibrato ma è il Savio a rompere gli indugi e allarga la forbice fino a toccare i quattro punti a metà parziale (16-12). Il Milazzo prova a reagire ma commette troppo errori in difesa e soffre l’incisività del servizio dei padroni di casa. Sfruttando bene questo fondamentale, il Savio piazza lo strattone finale con un break di cinque punti consecutivi che gli permettono di chiudere il set sul 25-15. La partenza fulminea dei mamertini nel secondo (0-4, 1-6) sembra presagire una frazione più sofferta ma la replica dei messinesi è immediata. Sul 2 a 8 per gli ospiti, i ragazzi di mister Russo confezionano un break di undici punti di fila che capovolge punteggio (13-8) e inerzia dell’incontro. Sul 13 a 10 ecco l’esordio di Francesco D’Andrea al posto di Mastronardo. Milazzo si trova costretto a rincorrere e quando si riavvicina ci pensano Gnani e la coppia dei D’Andrea a ristabilire quel margine di sicurezza che rimarrà inalterato fino al 25-20 che vale il 2 a 0 nel conteggio dei set. Il terzo parziale è il più equilibrato dell’incontro. Il Milazzo conduce per lunghi tratti del set con un margine di due punti. I padroni di casa accorciano il gap, annullano due set point consecutivi sul 22-24 e spingono ai vantaggi chiudendo sul 28-26. Con questa vittoria la formazione messinese si porta in cima alla classifica con 9 punti in condominio con l’ASD PApiro Volley di Fiumedinisi.

foto Antonio De Felice

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

39


voLLey Serie C F. Emma Carnazza (Messina Volley)

Messina Volley

grintosa vittoria

Al Pala S.Filippo, davanti a circa 200 spettatori, il Messina Volley vince meritatamente contro il Supermiscela Lo Re Letojanni, ex vicecapolista del campionato. Infatti, vincendo per 3-1, la squadra peloritana di mister Cacopardo ottiene 3 punti sufficenti a superare in classifica la stessa squadra jonica e posizionarsi, cosÏ, in seconda posizione dietro l'Effe Volley S.Teresa. Lupica e compagne dimostrano nel primo set di sapersi subito adattare al Taraflex del S.Filippo, giocando con sicurezza e disinvoltura , imprimendo una buona accellerata nel punteggio a partire da metà parziale per poi chiudere 20-25 a favore delle ospiti di coach Giorgianni. Ad inizio secondo set, però, viene fuori tutta la determinazione delle padroni di casa del Messina Volley che dimostrano di non essere da meno rispetto alle avversarie ospiti: con una battuta efficace e delle buone combinazione al centro e di banda, capitan Donato e compagne racimolano subito un'ottimo vantaggio (13-07) per poi gestirlo fino al 25-17 finale. Pareggiato il conto dei set, il Letojanni dimostra, nel terzo parziale, di aver accusato il colpo del set precedente e in pochi minuti si trova sotto sul 11-03. Carnazza e compagne giocano sulle ali dell'entusiasmo con molto coraggio in attacco e ben concentrati in difesa. Alla fine si chiude il terzo set 25 a 13 per il Messina Volley. Al rientro in campo nel quarto parziale, rientra anche il Letojanni del primo set. Si gioca, praticamente, punto a punto con Letojanni che risponde azione dopo azione alle giocate del Messina Volley. Ma la squadra messinese dimostra di voler vincere a tutti i costi, sfoderando una grinta ed una determinazione che gli permette di passare dal 22-23 al vittorioso e decisivo 25-23. Nella sua gara la Messana Tremonti ha fatto i conti con la Polisportiva Nino Romano che vincendo proprio contro le messinesi 3-0 risale la classifica e si piazza al quarto posto con 11 punti. Al cospetto di una squadra tonica e reattiva il sestetto del presidente Omodei non riesce a ripetere la prova della settimana scorsa. Orfana del tecnico Granei, appiedato dal giudice sportivo, Micali e compagne fanno fatica ad entrare in partita. Nel primo parziale il sestetto messinese raccoglie

40

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


Tremonti

soltanto 14 punti, il set va alle tirreniche sul 25-14. Stesso copione nel secondo parziale, il sestetto ospite con caparbietà lotta su ogni pallone ma è sempre la Polisportiva Nino Romano ad avere le redini del gioco e si aggiudica pure il set sul 25-16. Mister Granei decide allora di mescolare un pò le carte cercando il jolly giusto per riaprire il match. Le padroni di casa però riescono a creare molte azioni punto grazie ad un’ottima difesa. Barbera e compagne si devono arrendere sul 25-22 tornando a casa con il sacco vuoto e con l’infortunio del centrale Dafne D’Andrea. Contro il Santa Lucia le ragazze dell’Azzurra vincono 3-2 ma continuano nel loro momento difficile in cui si fatica a mantenere alta la concentrazione per l'intera durata dei set. Non ci sono attenuanti per Giacopello e compagne sul risultato nonostante le ormai "note" assenze. Dopo essersi aggiudicati con una certa autorità il primo set (25-21) e il terzo (25-18), nel quarto parziale sul risultato di 20-13 a favore delle messinesi e con la partita ormai in pugno, si è arrivati inspiegabilmente al 20-24 per le ospiti. Così Di Bartolo e compagne sono costrette nuovamente a vincere al tie-break 15-6 per poter tirare un sospiro di sollievo e tenersi agganciate al treno di alta classifica al quarto posto insieme alla Nino Romano a quota 11 punti.

cade

a Milazzo

Azzurra

troppi black-out

La difesa di Milena Giacopello (Azzurra) foto Antonio De Felice

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

41


voLLey Serie D m. Il libero Vincenzo Lopis (Tabavolley) foto Carmelo Balsamo

Tabavolley “triplete”

punti ai palermitani che sembrano già aver gettato la spugna (12-25). Con il match in pugno il sestetto messinese cambia volto ma non la sostanza. Turn over obbligatorio e spazio a tutti i convocati. Dentro il centrale De Leo che subiTerza vittoria consecutiva in altrettante gare, to mette a terra una veloce con Forestieri in questo è il ruolino di marcia del Tabavolley regia al posto di Bruno. Set ad andamento Costant ino. La formazione del presidente costante per i messinesi che, con un ace di capiGiorgio ritorna dall’insidiosa trasferta di tan De Pasquale, si aggiudicano l’intera posta in Palermo con altri tre punti importanti per la palio sul 18-25. Nel prossimo turno il Tabavolley classifica. Adesso il sestetto di mister affronterà al palaSanFilippo l’altra capolista Forestieri si trova in vetta con 9 punti e guida il Pluriass Empedocle Volley che con la stessa treno delle cugine messinesi. Nel primo set Ardiri e compagni ci mettono un pò per riscaldare il motore con gli attaccanti da posto 4 in modalità ridotta rispetto all’ultima prestazione. Ma quando Bruno innesca la marcia giusta il set va ai messinesi sul 18-25. Nel secondo par- marcia ha sofferto un pò contro la formazione ziale Tabavolley decide di premere sull’accele- del Peloro Volley. Trasferta difficile quella che ratore e con ritmo incalzante concede solo 12 ha dovuto affrontare la formazione di mister

Peloro Volley

a mani vuote

42

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


Pall. Messina risale in classifica

Staiti che nonostante l’evidente differenza tecnica ha saputo tenere testa alla forte formazione agrigentina. I padroni di casa vincono il primo set 25-13, poi sono bravi Morisciano e compagni a strappare il secondo parziale 23-25. Agrigentini, scossi dall’esaltante prova dei giovani del Peloro, mettono il turbo e primo set sul 26-24. I padroni di casa non ci si aggiudicano con determinazione prima il stanno e allo stesso modo pareggiano i conti set sul tiratissimo 30-28 per poi aggiudicarsi terzo set 25-14, poi l’utlimo parziale sul 25-22. anche il terzo (25-18). Mister Pappalardo scuote i suoi che riusceono a capovolgere le sorti dell’incontro vincendo il quarto set e il tiebreak (19-25, 10-15). Seconda vittoria consecutiva per la giovane Pallavolo Messina che fra le mura amiche Vittoria con rimonta (2-3) per l’altra formazione asfalta una fragile ASD Erredì team volley. messinese impegnata in trasferta contro il Club Troppa la differenza di caratura fra le due comLeoni di Palermo. Il Mondo Giovane riesce a pagini e con la formazione messinese in costanportare a casa i primi due punti della stagione al te crescita. Scimone e compagni giocano bene termine di un match molto combattuto ed ed a mani basse sui palermitani che non entraequilibrato fin dal primo punto. Lento e com- no mai in partita. ll sestetto giallorosso si pagni riescono ad agguantare ai vantaggi il aggiudica tre set sul 25-16 / 25- 20 / 25-15.

Mondo Giovane cinico in trasferta

Mondo Giovane - Pallavolo Messina foto Giovanni Scopelliti

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

43


voLLey Serie D F.

Asd Sport1 crolla in trasfer Sbarco impossibile del Sav

Campionato altalenante quello che sta affrontando la formazione di mister Caravello che, dopo la splend toria casalinga contro il Relax Center, torna sconfitta da Acireale. Le messinesi perdono ai vantaggi un com to primo set 29-27. Poi franano piano piano sotto i colpi di una concreta formazione di casa che detta il g Bramanti e compagne le quali non riescono a venire a capo del gioco. Secondo e terzo set accomunati dal canovaccio, padroni di casa che con più convinzione premono sull’acceleratore e vincono prima 25-15 po Serve un cambio di marcia nella determinazione e nella convinzione dei propri mezzi. La formazione salesiana di mister Russo rimane ormeggiata al molo poichè per le pessime condizioni mar è potuta sbarcare a Lipari per affrontare la formazione isolana.

44

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


rta vio

dida vitmbattugioco su llo steso oi 25-14.

rine non

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

45


r ugBy S erie B

Amatori Messina, ennesima bastosta

L’Amatori Rugby Messina è ufficialmente in crisi: Ennesima sconfitta casalinga, in un campo di Sperone diventato ormai “terra di conquista”, questa volta contro il CUS Roma, col risultato di 10-5 in favore della squadra capitolina. Dopo la nevicata e le violenti piogge che si sono abbattute su Messina, il campo di Sperone si trovava in condizioni pessime, ai limiti della praticabilità. Scelte di gioco a dir poco discutibili da parte dell’allenatore peloritano, grossolani errori tecnici da parte dei giocatori in campo, approccio alla gara totalmente inadeguato e carenza di concentrazione da parte di tutti gli effettivi messinesi hanno reso vita facile al CUS Roma, raggiungendo il massimo risultato col minimo sforzo. 46

ilcittadinodimessina.it

10 Dicembre 2012


Foto Mattia Florena

Alla luce di questo risultato, e di questa ennesima cattiva prestazione, la squadra messinese deve assolutamente inverire la rotta, dimostrando di sapere e dovere lottare, con fatica, per ottenere una difficile salvezza. Se si vuole mantenere la categoria urgono rinforzi. Domenica la squadra peloritana giocherà a Frascati, prima del derby casalingo contro il Reggio Calabria, ma serve un segnale forte da parte della società. Fabrizio Bertè

10 Dicembre 2012

ilcittadinodimessina.it

47



il Cittadino Sport n. 47