Page 1

Sport

Numero 37 - Anno X - 26 Marzo 2012

www.ilcittadinodimessina.it

il Cittadino

Mondo Giovane

Doppio “spreco” calcio

basket

L’ACR Messina cont inua a vincere

Amatori battuta dalla Vis Reggio C.


Foto della settimana

Gianni Vecchiet torna al PalaTracu Domenica 25 marzo 2012


zzi

Foto Antonio De Fel ice


SOMMARIO

Numero 37 - Anno X 26 Marzo 2012

calcio

4

6-11

Serie D

12-17

Eccellenza

18-19

Promozione gir. C

20-21

1a categoria

ACR Messina

CittĂ di Messina

Garden Sport

Ghibellina

22-25

2a categoria

26-27

3a categoria

Gescal Il punto

In copertina: Mondo Giovane - Foto Antonio De Felice In basso: Giuseppe Occhipinti (ACR Messina) e Antonio Fazio (Amatori Messina)

Il punto dei tre gironi

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


basket 28-31

maschile DNC

32-33

femminile serie C

il Cittadino Direttore editoriale: Lillo Zaffino Direttore responsabile: Carmelo Arena

Amatori Messina

Sport

Planet Basket Messina Coordinamento: Davide Billa, Letizia Frisone

34-35

femminile serie C Reg. Odysseus Messina

Redazione Peppe Saya, Giuseppe Zaffino Collaboratori Paolo Bardetta, Fabrizio Bertè, Hermes Carbone, Andrea Castorina, Paola Libro

volley 36-39

maschile serie B2 Pallavolo Messina Mondo Giovane

Art Director Salvatore Forestieri Ricerca fotografica Antonio De Felice, Riccardo Caristi Direttore marketing Francesco Micari

40-41

femminile serie B2

42-45

maschile serie C

46-47

femminile serie C Savio, Azzurra, Gruppo Lem, Messana Tremonti

www.ilcittadinodimessina.it

48

maschile serie D

Web master sito Fabio Lombardo

49

femminile serie D

Messina Volley

Pubblicità contatti: 3462306183, 3473640274 e-mail: cittadinosport@gmail.com

Zanclon e Savio

Amministrazione Mario De Marco, Giuseppe Pagano, e Franco Rossellini

Mondo Giovane ASD Sport1 ASD Sport1 Libertas Volley

26 Marzo 2012

il Cittadino digitale sarà pubblicato sul giornale on line e inviato gratuitamente ai lettori direttamente nella posta elettronica e sarà condiviso in rete attraverso Facebook

ilcittadinodimessina.it

55


S erie D

ACR Messina 2 Val le Grecanica 1 Il tabellino ACR MESSINA: Rossi Pontello, Impagliazzo), Occhipinti, D´Alterio; Lo Piccolo, Coppola, Di Dio, Dombrovoschi (80´ Campanella), Cocuzza, Corona, Grillo (80´ D´Angelo). All.: Bertoni VALLE GRECANICA: Nucera, Dall´Oglio (77´ Pirro), Mattese, Cucinotti, Elefante, Laurendi, Citro, Aloi, Putortì, Manganaro, Nwigwe Ikechukoku. All.: Morabito. ARBITRO: Strippoli di Bari. ASSISTENTI: Di Giuseppe di Acireale e Saieva di Agrigento. RETI: 16´ Occhipinti, 73´ Cocuzza, 83´ Citro AMMONITI: Lo Piccolo, Elefante, Coppola, Laurendi, Dombrovoschi ANGOLI: 9-1. RECUPERO: 3´ pt e 4´ st 6

ilcittadinodimessina.it

C

ontinua l’ottimo mom anche la Valle Grecani e di Cocuzza nella ripr 26 Marzo 2012


mento dell’ACR Messina che, al “San Fil ippo”, supera ca grazie alle reti di Occhipinti, nella prima frazione, resa. Servizio fotografico di Peppe Saya 26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

7


S erie D tutto il proprio gioco sulla velocità del nigeriano Ike e sulle ripartenze in contropiede. Al 16’ arriva il vantaggio peloritano: sugl i sviluppi di un corner corto di Grillo, Occhipinti gira in rete di testa sul secondo palo. Per il difensore, quarta rete stagionale. Al 30’ il Messina va vicino al raddoppio dopo un’uscita sbagl iata da parte di Nucera, ma il tiro di Lo Piccolo viene stoppata sulla l inea. L’unica vera occasione da goal reggina al 45’ porta la firma di Ike che salta in velocità Dombrovoschi, tenta il pallonetto a Rossi Pontello battuto, ma la palla si spegne sul fondo. Nella ripresa il Messina controlla agevolmente l’incontro senza mai rischiare nulla. Al 66’ doppia occasione da goal per i peloritani: Corona prima, a tu per tu col portiere, si fa respingere la conclusione e sulla ribattuta Cocuzza spedisce sull’esterno della rete. Al 73’ il raddoppio: angolo di Grillo, Nucera manca la presa e Cocuzza tutto solo sul secondo palo è l ibero di insaccare la sua tredicesima rete stagio-

Quarto successo consecutivo per l’ACR Messina A distanza di tre settimane, il Messina torna al “San Fil ippo” accompagnato da più di 4000 tifosi. Mister Bertoni riconferma il 3-4-3 e la squadra che una settimana fa si è imposta sul Marsala; unico cambio Impagl iazzo per l’infortunato Caldarella. Tra le f ila reggine, l’ex Morabito deve fare i conti con le assenze di cinque squal ificati e con una formazione rimaneggiata. Prima dell’inizio del match, osservato un minuto di raccogl imento per la morte del Sergente Michele Silvestri, il mil itare ital iano ucciso in un attentato in Afghanistan. Al 5’ la prima azione pericolosa con Cocuzza che cede palla al l imite per Corona, ma il palermitano non inquadra la porta. La Valle Grecanica imposta

La gara contro l’Hinterreggio 8

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


nale. Al 76’ Coppola colpisce dal l imite e Nucera è chiamato alla super parata per deviare il tiro sulla traversa. All’84’, su dormita generale della retroguardia peloritana, Citro si incunea in area e spedisce la palla nell’angolo basso alla destra di Rossi Pontello, dimezzando lo svantaggio e lasciando in suspense i sostenitori del Messina. Dopo 4’ di recupero, Strippol i di Bari decreta la fine delle ostil ità. Si tratta della quarta vittoria di fila e dell’ottavo risultato utile consecutivo. Nei corsi e ricorsi storici, simil i successi si possono riscontrare nella trionfale stagione 2003/2004, quando il Messina di Bortolo Mutti riu-

Risultati

Classifica Hinterreggio Nuvla S. Felice Nuova Cosenza Adrano ACR Messina* Palazzolo Licata Battipagliese Acri Marsala Serre Alburni Noto S.Antonio Abate** Sambiase Acireale Nissa Valle Grecanica Cittanova Interp.***

51 45 45 44 44 41 41 40 39 34 34 34 32 32 31 29 28 18

* - 7 punti ** - 2 punti ***-1 26 Marzo 2012

sci’ a battere Salernitana, Atalanta, Pescara e Bari. Occhipinti si conferma sempre più bomber, oltre che ottimo difensore, e Cocuzza non si ferma più, i suoi goal hanno consentito al Messina il salto di qual ità tanto sperato a inizio stagione. La vera notizia, oltre alla vittoria del Messina, è sicuramente il ritorno al “San Fil ippo” di quel pubbl ico tanto atteso e finalmente arrivato. Per una squadra che sta eguagl iando record, ci si attende un ulteriore incremento di pubbl ico tra sette giorni, per il secondo turno interno consecutivo contro il Licata. Hermes Carbone

ACR Messina Valle Grecanica Adrano Serre Alburni Battipagliese Hinterreggio Cittanova Interp. Sambiase Licata Palazzolo Nissa Acri Nuova Cosenza Marsala Nuvla S. Felice Noto S.Antonio Abate Acireale

2 1 1 0 2 2 2 2 2

-

1 0 2 5 2 0 0 1 2

Prossimo turno Acireale ACR Messina Hinterreggio Marsala Noto Palazzolo Sambiase Serre Alburni Valle Grecanica

Cittanova Interp. Licata Adrano Battiapagliese Acri S.Antonio Abate Nissa Nuvla S.Felice Nuova Cosenza ilcittadinodimessina.it

9


L e i nterviSte

di Letizia Frisone

Alessandro Bertoni “La Valle Grecanica ci ha messo in difficoltà soprattutto nel primo tempo. Siamo stati bravi a reggere e a conquistare l’intera posta in pal io. Non era una partita facile e non lo sarà domenica prossima contro il Licata, bisogna preparare ogni gara come se fosse una finale. Il goal di Occhipinti ci ha consentito di aprire la partita e di portare a casa i tre punti, anche se nel secondo tempo abbiamo creato parecchie palle goal. Per quando riguarda la penal izzazione, la squadra deve fare il massimo, deve vincere ogni partita. Quando arriverà la decisone tireremo le somme”.

Giuseppe Occhipinti “E’stata una vittoria importante sia per continuare la striscia positiva che per il morale. Sapevamo che era una partita difficile, incontravamo una squadra che si deve salvare, quindi difficoltà maggiori anche per il gioco che attuano. Siamo stati bravi a sbloccare il risultato, ad andare 2-0, dispiace aver avuto un calo di tensione in occasione del goal subito. In questo campionato non ci sono partite sempl ici. Domenica arriva il Licata e cercheremo di fare il massimo. Il mio goal è frutto di uno schema, durante la settimana proviamo queste soluzioni. Sono contento, ma i goal l i lascio fare agl i attaccanti che stanno facendo bene. Oggi c’è stata anche la risposta dei tifosi che sono venuti numerosi allo stadio”. 10

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Salvatore Cocuzza “Sono contento per la vittoria e per la prestazione della squadra. Dispiace per il goal che ho sbagl iato,fortunatamente il portiere ci ha fatto un regal ino ed è andata bene. Siamo riusciti a portare a casa tre punti fondamental i, anche perché l’Hinterreggio ha vinto. La squadra di Di Maria adesso dovrà incontrare squadre della bassa classifica che hanno bisogno di punti per la salvezza, per questo venderanno cara la pelle. Noi abbiamo il dovere di crederci fino alla fine e di dare il massimo”.

Simone Grillo “Non abbiamofatto una grandissima partita anche perché incontravamo una squadra ostica. Siamostati bravi a sbloccare la partita e con la giusta determinazione siamo riusciti a conquistare i tre punti”.

26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

11


e cceLLenza G ir . B Fabio Buda Servizio fotografico di Peppe Saya

Il Città di Messina ne fa se poi l’Atl. Catania abbando

Il tabellino CITTÀ DI MESSINA: Mannino, Cappello, Bombara, Cucè (63’ Marchese), Munafò (57’ Giardina), Fugazzotto, D’Arrigo, Buda. All.: Rando. ATLETICO CATANIA: Colonna, Coniglio, Pandolfo, Grasso, Sapienza (46’ Giacona Ilardo), Contarino, Papaserio. All.: Crisafi. ARBITRO: Gambino di Palermo. ASSISTENTI: Salvi e Prolettini di Siracusa RETI: 1’ e 67’ Buda, 20’ Cucè, 40’ Fugazzotto (rig.), 46’ pt e 61’ Pirrotta, 57’ Assen AMMONITI: Fugazzotto, Licciardello, Grasso ESPULSI: 67’ Colonna RECUPERO: 2’ pt. 12

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


ette, ona il campo

ò, Frassica, Pirrotta (72’ Pirrotta), Assenzio

a), Lo Cicero, Licciardello, Sirna, Risica (46’

zio

26 Marzo 2012

Partita senza storia tra Città di Messina e Atletico Catania. Il match termina al 70’ quando la squadra ospite decide di abbandonare il terreno di gioco sul 7-0. Un atteggiamento che fa male al calcio e penal izza chi ogni domenica scende in campo con impegno e orgogl io cercando il massimo risultato a prescindere dai l imiti tecnici o economici. Il Città di Messina scende in campo con l’obiettivo di dimenticare la disfatta di Ragusa e proseguire la marcia in campionato. La formazione etnea, dalla classifica non troppo tranquilla, cerca il risultato utile dopo due sconfitte consecutive. Rando schiera un 3-4-3 con alcune modifiche: tra i pal i si rivede il giovane Mannino. Difesa composta da Cappello, Frassica e Bombara, al centrocampo D’Arrigo con Assenzio, Munafò e Cucè. Tridente d’attacco formato da Pirrotta, Buda e Fugazzotto. L’Atletico Catania presenta una formaziona imbottita di under con sol i due calciatori di riserva. Dopo venti secondi il Città di Messina si porta subito in vantaggio: Buda insacca di testa dopo l’errore di Pandolfo che non intercetta il cross di Pirrotta. Al 6’ ancora giallorossi in avant i con Fugazzotto che apre sulla destra per Pirrotta il cui tiro è neutral izzato dalla bella parata di Colonna. Al 15’ Assenzio lancia Fugazzotto che non riesce a trovare la porta. L’Atletico Catania si fa vivo al 18’ con una punizione di Sapienza deviata in angolo. Passano tre minuti e il Città di Messina raddoppia con un’azione corale: Cappello vede ilcittadinodimessina.it

13 13


l’inserimento di Pirrotta sulla destra,che scodella al centro trovando il facile tap-in di Cucè, alla sua prima real izzazione in campionato. Subito dopo gl i etnei reagiscono con un debole colpo di testa di Risica, Mannino si rifugia in corner. Al 34’ buona occasione per Assenzio che prende palla dopo il controllo in area di Cucè, scarica violentemente verso la porta ma trova l’ottima risposta di Colonna. Al 40’ il Città di Messina fa tris con Fugazzotto che trasforma il rigore assegnato dopo un tocco di mano da parte di un difensore ospite. Due minuti più tardi ci prova anche D’Arrigo sugl i sviluppi di un corner; la sua conclusione è potente ma centrale. Il primo tempo si chiude con il quarto goal real izzato da Pirrotta. Il risultato è ormai in cassaforte ma il Città di Messina tenta ancora l’affondo contro un inesistente Atletico Catania. Al 50’ Buda, servito da Pirrotta, conclude verso la porta ma il suo tiro è deviato in angolo. Stessa sorte cinque minuti più tardi per la conclusione di Assenzio che, al 57’, real izza il 5-0 dopo una maldestra respinta della difesa su un tiro di Buda. Quattro minuti dopo arriva il 6-0 con Pirrotta che insacca di testa il cross di Cappello. Al 68’ l’ultima azione degna di nota vede il Città di Messina real izzare la settima rete: Pirrotta viene steso da Colonna in uscita, l’arbitro lascia continuare permettendo a Buda di siglare il suo undicesimo goal in stagione. Il signor Gambino di Palermo sanziona comunque con il rosso l’intervento dell’estremo difensore etneo. Pirrotta è invece costretto ad abbandonare il terreno di gioco, al suo posto entra Nicolò. L’Atletico Catania rimane in dieci uomini ed è costretto a schierare tra i pal i il difensore Conigl io. Al 70’ arriva il tripl ice fischio dopo l’abbandono di Contarino seguito dai suoi compagni. Il Città di Messina ha dimostrato un atteggiamento positivo fin dai primi minuti: Assenzio e compagni sono scesi in campo intenzionati a conquistare i tre punti, per dimenticare lo scivolone di Ragusa, punti che valgono la matematica partecipazione alla fase nazionale dei playoff. Il campionato riprenderà il prossimo 15 aprile con i giallorossi impegnati a Lentini sul campo della Leonzio, formazione penult ima in classifica che non ha più nulla da chiedere a questo campionato. Andrea Castorina Giuseppe Cucè 14

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Classifica Ragusa

75

Trecastagni

36

Città di Messina

70

Comiso

32

Due Torri

47

Modica

32

Città di Vittoria

46

Misterbianco

31

Real Avola

45

Aquila Caltagirone

28

Acicatena

41

Atl. Catania

27

Taormina

39

Leonzio

7

Orlandina

36

Enna

2

Risultati Aquila Caltagirone

Comiso

1-0

Acicatena

Taormina

0-0

Città di Messina

Atl. Catania

7-0

Città di Vittoria

Leonzio

5-0

Misterbianco

Ragusa

0-2

Modica

Trecastagni

0-0

Orlandina

Due Torri

1-1

Real Avola

Enna

6-0

Prossimo turno (15/4/2012)

26 Marzo 2012

Aquila Caltagirone

Città di Vittoria

Atl. Catania

Misterbianco

Comiso

Enna

Due Torri

Modica

Leonzio

Città di Messina

Ragusa

Orlandina

Taormina

Real Avola

Trecastagni

Acicatena ilcittadinodimessina.it

15


L e i nterviSte

El io Conti Nibal i “Abbiamo affrontato la partita nel migl iore dei modi ma sono molto rammaricato per quanto accaduto. Questo è un campionato falsato da atteggiamenti non sportivi di alcune squadre che penal izzano chi con grande sacrificio tenta di fare bene ogni domenica. La Lega Dilettanti deve capire che continuando così non si può andare avant i. Sono comunque contento di quanto fatto vedere dai giocatori, ribadisco la nostra volontà di vincere il campionato anche tramite la fase nazionale dei playoff che abbiamo conquistato di diritto”.

16

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Pasquale Rando “Sono soddisfatto della vittoria arrivata anche grazie al contributo di giocatori che finora si sono visti poco come D’Arrigo. Abbiamo disputato un’ott ima partita condita da ottime giocate, il migl ior modo di rispondere ad alcune crit iche raccolte in questa settimana. Nel prossimo turno ci aspetta la trasferta sul campo della Leonzio, faremo la nostra partita consapevol i della nostra forza”.

26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

17


P romozione G ir . c Monaco e Cicciarello

Garden, partita decisa solo nel finale Tante occasioni sprecate, molto gioco, ma solo una rete all’89’ per il Garden Sport che, dopo aver sbloccato il risultato con Mastroieni, subisce in pieno recupero il goal della Fiumefreddese con Garrozzo. Un pareggio che rappresenta un’altra ottima occasione sfumata per la squadra messinese per al imentare le ult ime speranze di aggangiare il quinto posto, ora davvero un miraggio. I padroni di casa partono forte: al 3’ Mastroieni serve Cicciarello che, però, colpisce male e il tiro è debole. Il portiere ospite, al 24’, salva ancora sullo stesso attaccante biancoverde che sfrutta un errore della difesa etnea, ma Sommese devia con i piedi. Al 34’ velenosa conclusione dalla distanza di Cambria, ma Trapanese salva il proprio port iere opponendosi con la schiena. Cinque minuti dopo, di nuovo l’estremo difensore compie una splendida parata sul t iro a giro di Cicciarello, ben servito da Morabito. Gl i ospiti non si fanno mai vedere fino alla ripresa, quando, al 51’, Garrozzo ci prova dalla distanza, ma la sua conclusione finisce di poco a lato. Al 66’ è ancora la formazione etnea a farsi vedere in avanti con Di Fazio che, dal l imite chiama Simoni (che 18

ilcittadinodimessina.it

Il tabellino GARDEN SPORT: Canale (27’ Simoni), Brancato (41’ Giordano), Fodale, Lo Schiavo, Angrisani, De Salvo, Morabito, Cambria (71’ Monaco), Di Blasi, Mastroieni, Cicciarello. All.: Basile FIUMEFREDDESE: Sommese, Lo Nardo (75’ Cavallaro), Vecchio, La Guzza, Trippiedi, Trapanese, Mobilia (92’ Arcolia), Cantarelli, Di Fazio (82’ Finocchiaro M.), Leonardi, Garozzo. All.: Gagliardotto ARBITRO: Vivoli di Palermo RETI: 89’ Mastroieni, 91’ Garozzo 26 Marzo 2012


aveva sostituito nel primo tempo canale) alla deviazione in corner. Per qausi venti minuti, la gara non regala altri sussulti, con le due squadre che sembrano accontentarsi di un punto. Così, quando ormai lo 0-0 sembra non potersi sbloccare, all’89’, Monaco, con il suo compagno Morabito a terra infortunato, a sorpresa batte una punizione servendo Mastroieni che, di sinistro, in diagonale, trova la traiettoria vincente e f irma l’1-0 scatendando le proteste della Fiumefreddese. Gl i ospiti reagiscono subito e Garozzo, dal l imite dell’area, con un destro a giro, batte Simoni e ristabil isce la parità. Una beffa per il Garden Sport che subisce il pari dopo appena due minuti, ma può recriminare per le numerose occasione non concretizzare sopratutto nella prima frazione. Dopo due settimane di sosta, la formazione di Basile tornerà in campo il 15 aprile per affrontare in trasferta l’Aci San Fil ippo.

Risultati

Classifica Aci S. Antonio

56

Viagrande

53

Spar

49

Villafranca

Aci S. Antonio

Sp. Battiati

1-1

Belpasso

Aci S. Filippo

3-2

Garden Sport

Fiumefreddese 1 - 1

48

Gravina

Sportinsieme

0-2

S. Venerina

Pistunina

1-0

S. Gregorio

45

Scommettendo

Spar

4-0

Belpasso

40

Viagrande

S. Gregorio

3-0

Garden Sport

39

Villafranca

Pistunina

36

Fiumefreddese

36

Aci S. Filippo

33

Aci S. Filippo

Garden Sport

Sportinsieme

32

Fiumefreddese

Villafranca

S. Venerina

27

Piero Mancuso

S. Venerina

Scommettendo

25

Pistunina

Aci S. Antonio

Sp. Battiati

24

S. Gregorio

Spar

Gravina

22

Sp. Battiati

Scommettendo

Sportinsieme

Belpasso

Piero Mancuso

20

Viagrande

Gravina

26 Marzo 2012

Piero Mancuso 2 - 0

Prossimo turno (15/4/2012)

ilcittadinodimessina.it

19


P rima c ateGoria G ir . D

Il Riviera supera il Ghibell ina al 91’ La beffa arriva in pieno recupero per il Ghibell ina che contro il Riviera dello Stretto, dopo il ko della settimana scorsa contro il Messina Sud, perde il secondo derby consevutivo. Decisiva la rete di Cannistraci al 91’ quando ormai il risultato sembrava fissato su un giusto pareggio senza reti. In avvio di gara, sono subito gl i ospiti a sfiorare il vantaggio, quando, al 4’, il diagonale di Aricò si infrange sul palo, mentre tre minuti dopo, il cross di Zanghì trova in area Lo Surdo, ma colpisce male e la sua conclusione finisce fuori. Al 30’ si vede il Ghibell ina che ci prova con l’allenatore-giocatore D’Alessandro che, dalla distanza, trova però pronto Salvatore. Al 45’, padroni di casa vicini al goal: Salvatore è bravo ad allungarsi e deviare il diagonale di Brigandì, poi Caristi anticipa l’inter-

Il terzino Sorrenti pressato da Scandurra Il tabellino GHIBELLINA: Crimi, Sorrenti, D’Agostino, La Rocca, Barbara, Brigandì, Morgante (62’ Chillè M.), D’Alessandro (81’ Cortellino), Lauro, Cuscinà (46’ Romano), Parisi. All.: D’Alessandro RIVIERA DELLO STRETTO: Salvatore, Morabito, Zanghì, Molonia, Milicia (62’ Naccari), Caristi, Bonasera (70’ Salpietro), Cannistraci, Aricò, Lo Surdo, Scandurra. All.: Furnari ARBITRO: Cammalleri di Palermo RETE: 91’ Cannistraci 20

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Classifica

Risultati

Igea Virtus

50

Bastione

Messina Sud

48

Ghibellina

Riviera dello Stretto

46

Lipari

Messina Sud

1-1

Pro Mende

44

Med. Nizza

Folgore

3-0

Itala

42

Oliveri

Pro Mende

0-1

Rodì Milici

37

Pellegrino

Igea Virtus

0-1

Pellegrino

36

Or.Sa

Rodì Milici

1-0

Med. Nizza

34

Bastione

27

Or.Sa

Itala

0-1

Riviera Stretto 0 - 1

Prossimo turno Folgore

Or.Sa

24

Igea Virtus

Bastione

Ludica Lipari

21

Itala

Ghibellina

Oliveri

19

Messina Sud

Med. Nizza

Ghibellina

15

Oliveri

Pellegrino

Folgore*

3

Pro Mende

Rodì Milici

Riviera Stretto

Lipari

* retrocessa in 2a categoria

vento di Cuscinà. Nella ripresa, ancora i local i subito pericolosi: al 50’ Brigandì mette in mezzo un cross basso ma Barbara non ci arriva per poco. Al 69’ bell issima sforbiciata di Naccari, ma non inquadra la porta, mente un minuto dopo, il tirocross di Scandurra finisce sulla traversa e per un soffio non beffa Crimi. Al 77’, ci provano ancora gl i ospiti ma Crimi blocca senza problemi il tiro dal l imite di Naccari. Dall’altra parte, un minuto dopo, azione di D’Alessandro che si accentra e tiro ma trova la deviazione di Caristi, decisivo, all’85’, anche su Chillè che si presenta davanti a Salvatore. La partita sembra ormai chiusa, ma al 91’ Cannistraci, dopo la sponda aerea di Naccari, entra in area e firma la rete che decide l’incontro, punendo un buon Ghibell ina che avrebbe meritato almeno un punto. D.B. 26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

21


S econDa c ateGoria G ir . e

Gescal, una vittoria per sognare Il Gescal si presenta in campo con un unico imperativo: vincere, e sperare che la Messana non faccia altrettanto sul campo del Fondachell i, squadra che lotta per allontanarsi dalle zone calde della classifica. Al “Marullo” di Bisconte, il Gescal scende in campo con il coltello tra i denti, vogl ioso di fare risultato pieno contro il Saponara, terzo in classifica, formazione ormai certa di un posto nei play-off e con l’ult ima chance di agganciare il secondo posto, proprio ai danni dei messinesi. Nel primo tempo succede davvero poco e il Gescal fatica a sbloccare la partita: al 12’ i padroni di casa, caricati dal mister Giordano, si rendono pericolosi con un calcio di punizione di Andreacchio che finisce di poco alto sopra la traversa, mentre al 39’ Ammo sbagl ia clamorosamente tutto solo davanti al portiere ospite Venuto. Il Saponara cerca timidamente di rendersi pericoloso, ma con scarsi risultati e, a fine primo tempo, riesce a conser-

vare senza troppe difficoltà il risultato di parità, mentre i padroni di casa possono recriminare per le due occasioni sprecate. La ripresa si apre sempre con il Gescal pericoloso grazie al sol ito Andreacchio, innescato bene dal capitano Carrozza. Al 54’ il tecnico del Saponara, Boemi, prova a dare un po’ di vivacità ai suoi inserendo Pagano al posto di uno spento A. Brigandì, ma è il Gescal a fare la partita. Così, al 63’, gl i sforzi dei padroni di casa vengono premiati quando il direttore di gara, Ferrara di Catania, decreta un calcio di rigore per il Gescal in seguito a un atterramento in aria ai danni di Andreacchio. Ed è proprio il numero 9 a incaricarsi della battuta, ritardata dalle eclatant i proteste da parte degl i ospit i nei confront i del direttore di gara. Nonostante ciò, il bomber del Gescal si dimostra glaciale e non sbagl ia dagl i undici metri, portando i suoi in vantaggio. Il tecnico Giordano, dopo il goal, sostituisce Ammo con Coppol ino, che dà

Il tabellino GESCAL: Passaniti, Faraone, Bonsignore, Sergi, Pellegrino, Giordano D., Peditto, Acquaviva (90’ Salvo), Andreacchio, Carrozza, Ammo (65’ Coppolino). All.: Giordano. SAPONARA: Venuto, Furnari, Gangemi S., Magazzù, Repici, Brigandì C., Gangemi M., Russo, Fiorentino, Brigandì A. (54’ Pagano), Gangemi F.. All.: Boemi. ARBITRO: Ferrara di Catania. RETE: 63’ Andreacchio (rig.) 22

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


una mano ai suoi a tenere palla e a gestire bene il vantaggio, ed è proprio il nuovo entrato ad avere sui piedi due importanti palle goal che, però, non vengono final izzate. Nonostante i tanti errori davant i al port iere ospite, il Gescal, con grande grinta e determinazione, riesce a conservare il vantaggio senza particolari difficoltà fino al 90’. Il Saponara, ormai certo di un posto nei play-off, domenica prossima affronterà in casa il Real Gabbiano, mentre grazie a questa vittoria e al pareggio della Messana sul campo del Fondachell i, il Gescal si porta a due punti dalla capol i26 Marzo 2012

sta, aspettando domenica prossima, l’ultima giornata di campionato, nonché lo scontro diretto che deciderà le sorti del campionato e decreterà chi tra le due squadre approderà direttamente in prima categoria. Un finale a sorpresa se si pensa che fino a poche giornate fa, il Gescal aveva un ritardo dalla capol ista addirittura di otto punti e, adesso, in una sola partita si giocherà la promozione.

Fabrizio Bertè

ilcittadinodimessina.it

23


Messana - Città di Terme V. foto Antonio De Fel ice

Messana - Gescal, tutto in 90 minuti Un’intera stagione su altissimi l ivell i. Botta e risposta domenica dopo domenica: il migl ior attacco contro la migl ior difesa del campionato. Tutto si deciderà negl i ultimi 90 minuti che valgono un’intera stagione. Da un lato la capol ista Messana, che nelle ultime giornate ha buttato al vento i punti di vantaggio conquistati nel corso della stagione e che si vede ora davanti alla prova del nove, all’ultima sfida, quella finale, quella che sancirà la regina del girone. Dall’altro lato, il Gescal, aggressivo, impavido, coraggioso, che fino all’ultimo ha sperato e nonostante il distacco che poche settimane fa sembrava incolmabile, ha sempre continuato a crederci. E così nell’ultima giornata ha ottenuto una vittoria che vale doppio: nello scontro diretto contro il Saponara, infatti, la formazione messinese, con il minimo scarto, allunga a +6 proprio sui tirrenici che speravano di agganciare il secondo posto, e soprattutto, riduce a sol i due punti il distacco dalla Messana. La capol ista si ferma ancora, stavolta sul campo del Fondachell i, bloccata sull’1-1. Nella prossima giornata, lo scontro diretto tra le prime due sancirà chi sarà promossa direttamente in prima categoria. Certamente un finale inatteso, con la Messana che, comunque, giocherà con il vantaggio di avere a disposizione due risultat i su tre, mentre il Gescal deve assolutamente conquistare i tre 24

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


punti.Sempre accesa anche la lotta per la zona play-off con tre squadre per due posti. Il Merì pareggia 1-1 in casa del Tonnarella Beach ed è così raggiunto dal Città di Terme Vigl iatore, che si impone 0-2 sul campo del Real Gabbiano. Segue a un solo punto di distacco la Peloro Annunziata che vince 4-3 in casa dell’Usclo Pace. In coda vince sorprendentemente il Real Rometta 1-0 contro il Cariddi e riapre così il discorso salvezza. Nell’ultimo turno, oltre al big-match promozione tra Messana e Gescal, occhi puntat i sulla Peloro Annunziata che ospita il Tonnarella, sperando in un aiuto dell’Usclo Pace che, invece, farà visita al Città di Terme Vigl iatore e, infine, sul Cariddi che cercherà i punti salvezza contro il Fondachell i, aspettando notizie da Merì, dove sarà impegnato il Real Rometta. Paolo Bardetta

Classifica

Risultati Fondachelli

Messana

1-1

Messana

47

Gescal

Saponara

1-0

Gescal

45

Real Gabbiano

Città Terme Vigl.

0-2

Saponara

39

Real Rometta

Cariddi

1-0

Città Terme Vigl.

34

Tonnarella Beach

Merì

1-1 Merì

34

Peloro Annunziata

33

Usclo Pace

24

Real Gabbiano

21

Fondachelli

18

Tonnarella Beach

16

Usclo Pace

Peloro Annunziata 3 - 4

Prossimo turno Cariddi

Fondachelli

Città Terme Vigl.

Usclo Pace

Merì

Real Rometta

Messana

Gescal

Peloro Annunziata

Tonnarella Beach

Cariddi

15

Saponara

Real Gabbiano

Real Rometta

15

26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

25


t erza c ateGoria

Venetico-Rometta Marea, distanze invariate Gir. A

Per il primo posto, è lotta ancora apert issima tra Venet ico e Rometta Marea. Dopo il 3-0 sul Fil icudi, il Venetico conserva la testa della classifica con un punto di vantaggio sugl i avversari, che non mollano e di misura (1-0) battono l’Arci Grazia. Nella zona playoff, i giochi sono ancora tutti da decifrare. Vince senza problemi il Malfa, 3-0 sul Bastione, e si porta al terzo posto insieme al Messinaudace, che pareggia 2-2 contro la Duil ia 81. Vittoria esterna importantissima per la Giovanile Rometta, che dopo lo 0-2 in casa del Rocca, agguanta proprio l’Arci Grazia al quinto posto. In coda perde la Pol. Monfortese che in casa si fa superare 1-4 dallo Strombol i Scirocco in piena zona tranquill ità.

Zafferia - Real Nizza

foto Peppe Saya

Vetta “variabile”: ora il Contesse al comando Sembra quasi che le squadre si siano messe d’accordo. Ognuna assapora il primato e poi concede all’avversaria la possibil ità di sentirsi capol ista. È quanto succede tra Contesse e Zafferia. Quest’ultima era al comando, ma dopo il passo falso (2-1) contro lo Sparagonà, si vede scavalcare dal Contesse che in casa batte 2-1 la Futura Messina. Nella zona play-off gioia per Camaro e Pompei, vittoriose in casa, rispettivamente contro l’Uragano Cep (2-1) e la Dominus Peloro (5-0). È ancora lotta aperta per un posto play-off. In coda perdono il Circolo Aria Preziosa, sconfitto in casa 0-2 dal Fiumedinisi, e Team Scaletta, anch’esso superato in casa 3-4 dalla Decima Mas. Nell’altra partita di giornata è pareggio 1-1 tra il Real Nizza e Gioventù S.Teresa. Gir. B

26

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Atl.Taormina ko, il Giardini non ne approfitta Poteva essere la volta buona per accorciare lo svantaggio dalla capol ista, ma dopo il passo falso dell’Atl. Taormina, sconfitto 1-0 in casa del Nike Club Giardini, lo Sporting Giardini (con una partita in meno) non ne ha approfittato e non va oltre lo 0-0 in casa del Savoca, riducendo comunque il distacco a 4 punti. In zona play-off, vince il Forza D’Agrò Scifi, 4-3 sul Lanza, mentre solo un pari esterno per il Motta, 3-3 contro il Graniti. Successi anche per la Liminese, 1-0 contro il fanal ino di coda Antillo Val D’Agrò, e si allontana definitivamente dai bassifondi il Francavilla grazie al 3-2 sul Mongiuffi Mel ia. Infine, solo 1-1 tra Triskell Taormina e Chianchitta 1994. Paolo Bardetta

Gir. C

Girone A

Girone B

Girone C

Venetico

44

Contesse

48

Atl. Taormina

56

Rometta Marea

43

Zafferia

46

SP Giardini

52

Malfa

36

Uragano CEP

43

Ak. SP Savoca

48

Messinaudace

36

Camaro

42

Arci Grazia

32

Pompei

42

Motta

35

Giov. Rometta

32

Sparagonà

42

NC Giardini

35

Futura Messina

34

Graniti

31

Fiumedinisi

29

Lanza

30

Decima Mas

28

Francavilla

29

Team Scaletta

20

Mongiuffi Melia

22

Stromboli

29

ForzaD’Agrò Scifi 44

Pol. Monfortese

24

Duilia 81

24

Filicudi

17

Bastione

13

Real Nizza

14

Liminese

19

Robur Messina

12

Giov. S. Teresa

14

Chianchitta 94

8

Rocca

8

Dominus Peloro 11

Antillo V. Agrò

0

26 Marzo 2012

CircoloAria Prez. 18

Triskell Taormina 20

ilcittadinodimessina.it

27


B aSket Dnc

Gir .

i

foto Antonio De Fel ice

Amatori nervosa e la Vis vi Non sfrutta l'inatteso stop di Racalmuto a Reggio Calabria l'Amatori Basket Messina che cede per 52-63 alla Vis nel derby del PalaTracuzzi; vincendo i peloritani si sarebbero presentati allo scontro diretto di domenica prossima con solo due punti di distacco, avendo la possibil itĂ di insidiare il terzo posto. Pur nell'amarezza della sconfitta subita, l'Amatori mantiene per un solo punto la differenza canestri (72-60 per Messina all'andata) con Antinori che stranamente Il tabellino AMATORI BASKET MESSINA: Adorno 4, Centorrino 14, Arrigo 2, Carnazza 9, Galletta 6, Salvo n.e., Mondello n.e., Minutoli 2, Fazio 9, Restuccia 6. All.: Anselmo VIS REGGIO CALABRIA: Soldatesca 11, Pellegrino 10, Scaffidi 7, Antinori 6, Cavalieri 14, De Marco 4, Stracuzzi 7, Grande, Cugliandro 2, Scafaro 2. All.: D'Arrigo ARBITRI: Comito di Priolo Gargallo (SR) e Ferraro di Ragusa 28

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


nce il derby

nell'ultima azione rinuncia al tiro. I sei punti di vantaggio a quattro giornate dalla fine rimangono un margine consistente per Adorno e soci, che hanno potuto riabbracciare Gianni Vecchiet che, terminata la riabil itazione, è tornato a sostenere i propri compagni dagl i spalti. Cinque punti di Carnazza aprono le ostil ità, con Caval ieri e Antinori che rovesciano velocemente l'andamento del match (7-11 al 4'), con l'Amatori che sparacchia dall'arco (1/10 nella frazione) vedendo allontanarsi gl i ospiti (12-20 alla prima sirena). Due triple di Galletta, che colpisce partendo dalla panchina, riavvicinano Messina (18-24) che difende con maggiore intensità; tre canestri consecut ivi di Centorrino ricuciono lo strappo (26-27), ma i nero-arancio continuano a non attaccare al megl io, con Adorno che sulla sirena rende meno amaro il distacco (28-34). Il terzo parziale è un vero e proprio calvario per una nervosissima Messina (ben 4 i tecnici fischiati dalla mediocre coppia arbitrale), che segna solo otto punti in dieci minuti con

appena tre canestri dal campo. L'ultimo quarto si apre con i padroni di casa sotto di 11 (36-47), gl i ospiti giocano spesso al l imitare dei 24 secondi riuscendo anche a ribaltare la differenza canestri (46-61), con Fazio che con due canestri riesce a riportare in vantaggio nel computo la formazione di Anselmo (52-63). Con dieci secondi ancora da giocare Antinori inspiegabilmente preferisce terminare con palla in mano non cercando il tiro del possibile sorpasso. Terza sconfitta casal inga per i nero-arancio, che hanno giocato una delle peggiori partite stagional i, sconfitta che potrebbe essere salutare in ottica playoff, dove vanno assolutamente l imitate certe intemperanze e il nervosismo mostrato, che in gare senza domani può risultare negativamente decisivo. Prossimo turno per l'Amatori Basket Messina domenica 1 aprile 2012 a Racalmuto per la sfida contro la locale formazione con inizio alle ore 18. Foto Antonio De Fel ice 26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

29


30

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Classifica Trapani Acireale Racalmuto Amatori Messina Vis Reggio C. Marsala Soverato Rosarno San Filippo Gravina Canicattì Nuova Jolly RC Paternò Gela Ragusa Audax RC

52 40 38 34 28 26 24 24 24 22 22 20 20 16 12 12

Risultati Amatori Me Audax RC Canicattì Gela Marsala Ragusa Rosarno Trapani

Vis Reggio C. 52 Racalmuto 74 Soverato 64 Paternò 75 Gravina 70 San Filippo 69 Acireale 83 Nuova Jolly RC 80

-

63 69 53 76 64 73 85 54

Prossimo turno Acireale Gravina Nuova Jolly RC Paternò Racalmuto San Filippo Soverato Vis Reggio C. 26 Marzo 2012

Canicattì Trapani Ragusa Marsala Amatori Me Gela Audax RC Rosarno ilcittadinodimessina.it

31


B aSket S erie c

Femm .

Si è giocata domenica 25 l’ultima partita del campionato di serie C femminile fra Planet Basket Me e Club Valverde al PalaTracuzzi. Una partita spenta, poco intrigante ed emozionante e due squadre con poca combattività. Fin dal primo periodo, è la squadra messinese di mister Libro a dominare: incisive e determinati le azioni portate avanti grazie a un buon coordinamento di squadra culminate con i canestri di Romeo, Giorgianni e Spadaro. Il Club Valverde, molto poco reattivo, riesce a guadagnare solo 4 punti al termine del primo quarto che si conclude 19-4. Il secondo si apre con le azioni efficienti della squadra messinese che con determinazione riesce a conquistare punti util i per mantenere il proprio dominio sia con canestri su azione sia su tiri l iberi. La partita scorre senza eccezional i svolte ma con il predominio delle padrone di casa, le qual i riescono a mantenere un +15 sulle avversarie. Solo a pochi minuti dalla fine, il Club Valverde riesce a conquistare 4 punti consecutivi con Musumeci che piazza il 20 - 34 per la Planet Basket Me.

La Planet Basket Messina chiude con un successo

32

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Anche il terzo periodo è molto simile ai precedenti per il gioco statico, poco coinvolgente e con numerosi cambi. Il club Valverde cerca di riprendere in mano le redini del gioco tentando la rimonta: Rodella e Musumeci riescono a metter dentro altri punti util i; tuttavia, l’infortunio della Cappello frena l’entusiasmo appena ritrovato. La giocatrice, infatti, su contatto cade sbattendo con il ginocchio sinistro, sul quale indossava già con il tutore come protezione. A fine parziale il punteggio vede sempre avanti le messinesi 45-28. Nell’ultimo quarto la situazione sembra sbloccarsi: le giocatrici del Valverde tentano il tutto e per tutto e riescono a recuperare palloni vincenti e rimontare sulle padrone di casa: numerose le azioni di successo di Rodella, alle qual i fanno da eco quelle di Musumeci, Bella e Condorell i che permetteranno di incassare 22 punti. Ma la Planet Basket Me non sta a guardare: Coppol ino, Davì, Mazzagl ia e Romeo contribuiscono a mantenere la supremazia aggiudicandosi 12 punti. Il risultato finale premia la determinazione dell’A.S.D. Planet Basket Me che fa suo il match, fissando il risultato sul 50-57. Paola Libro

26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

33


B aSket S erie c r eG . F emm .

fo

L’Odysseus surclassa Roma NordRiposto a Vittoria schiacciante per la Pol isportiva Odysseus Messina nell'ultimo atto della fase “a orologio” del girone B del campionato di serie C Regionale femminile. Le ragazze di Ardizzone e Gumina asfaltano 93 a 39 a domicil io il fanal ino di coda Roma NordRiposto, chiudendo senza macchia anche la seconda fase della stagione, inattesa che scattino i play-off. In grande spolvero tutte le senatrici, con la sol ita incontenibile Gabriella Arigò (autrice di ben 33 punti) a guidare le sue al successo, ulteriormente agevolato dalle doppie cifre dell'ottima Dominguez (18 di score per lei) in piena forma e di Valenti e Scil iberto (rispettivamente con 14 e 11 di bottino personale). Partita segnata già dal primo periodo, nonostante le ragazze di coach Spina provino a ostacolare le scorribande messinesi all'interno della loro area. Scil iberto apre le danze con un gancio ravvicinato, Dominguez e Arigò scaldano la mano dalla lunga e alla prima sirena le messinesi guidano 22-10. Coach Ardizzone decide di mischiare le carte già a inizio del secondo periodo lasciando in campo le sole Ferrara e Valenti a presidio delle plance, con Gugl iotta, 34

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Urso e Arigò incaricate di portare attacchi dalla media e dalla lunga distanza. La mossa si rivela letale per Riposto: l'Odysseus piazza un parziale impressionante, frutto dello strapotere a rimbalzo di un’ottima Ferrara e di un’ispirata Valenti. Se a questo si aggiunge la spietatezza di Urso e Arigò ai l iberi non c'è da meravigl iarsi se all'intervallo lungo il tabellone fa segnare +38 Odysseus (17 – 55), con le padrone di casa letteralmente intontite dalla veemenza degl i attacchi avversari. Alla ripresa del gioco l'Odysseus amministra le forze, concedendo riposo a tutti gl i effettivi con rotazioni efficaci per non alterare gl i equil ibri nei due versanti della propria manovra. Riposto, non avendo nulla da perdere, prova a impensierire la retroguardia messinese affidandosi al lancio lungo, arginando fallosamente le sortite offensive avversarie. Da tutto ciò vengono fuori dieci minuti di brutta pallacanestro, con manovre spesso disordinate e affidate alla singola iniziativa: Arigò continua a segnare dall'arco e in penetrazione, dall'altro lato, sono Grasso e Strano (24 punti in due) a cercare di contrattaccare, ma spesso la buona volontà delle local i non viene premiata dal ferro. Si arriva all'ultimo break con le distanze invariate tra le due squadre (31-69). Nell'ultimo quarto Riposto si allunga ulteriormente, lasciando ancora spazio alle ripartenze ospiti, in campo con un quintetto più alto per l'ingresso in campo di Imbesi in appoggio a Urso e Ferrara, autentiche bestie nere delle rimbalziste giarresi. La sirena di fine gara arriva come una l iberazione per laRoma Nord, costretta a passare gl i ultimi tre giri di lancette asserragl iata in difesa, soffrendo moltissimo il differente ritmo imposto al match dalle avversarie. Per l'Odysseus è il quindicesimo successo stagionale in altrettanti incontri disputati, condito da numeri importanti che consentono di approcciarsi agl i imminenti play-off nel migl iore dei modi: oltre al percorso netto, sono ben 1204 i punti real izzati tra regular season eseconda fase (migl ior attacco della categoria), per 7 volte, almeno tre effettivi sono andati in doppia cifra e 6 i punti di distacco sulla seconda in classifica. L'Odysseus adesso si accinge a preparare la parte piùimportante della stagione, attendendo la pubbl icazione delle grigl ie dei play-off che vedranno incrociarsi le prime classificate di ogni girone conle seconde di quello opposto. L'Odysseus capol ista del girone B dovrebbe affrontare il Partinico, seconda del girone A mentre la GeoSurvey SRL Catania (seconda gir. B) dovrebbe trovare sulla propria strada la Nuova Basket Castellammare (prima gir. A) di Maura D'Anna.

oto Antonio De Fel ice

a domicil io

26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

35


v oLLey S erie B2 m.

La Pallavolo Messina riparte da Mazara

La Pallavolo Messina vince a Mazara e conquista la ventesima vittoria stagionale su ventuno partite disputate. Come previsto, nonostante le posizioni di classifica (prima contro ultima), non si è trattato di un match facile per la formazione peloritana, che in alcuni tratti della partita ha pagato la vogl ia di vincere dell’avversario e soprattutto le condizioni fisiche precarie di alcuni atleti importanti per lo scacchiere di coach Rigano. Con Garofalo che ha partecipato alla spedizione trapanese solo per onor di firma (non ha disputato neppure un minuto) e il duo Caravello-Boscaini non al top, soprattutto la banda catanese, il tecnico giallorosso ha cercato di trovare nel carattere della sua squadra l’arma in più per ottenere tre punti fondamental i. Riuscendoci. Messina parte bene e piazza subito un pesantissimo break di sette punti (0-7) che sembra spianargl i la strada. Mazara però non molla e aggancia gl i avversari sul 36

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


23-23 dopo un lungo inseguimento. Il time-out chiamato da Rigano non sort isce gl i effetti sperati, si va ai vantaggi e la Pallavolo riesce a far valere la migl iore esperienza portando a casa il primo set (25-27). Il secondo set vive un inizio più equil ibrato, poi la squadra dello Stretto cerca un affondo, centrato al primo time-out tecnico (4-8). La verve real izzat iva di Nicola D’Andrea aiuta i messinesi a mantenere inalterato il distacco, seppur la Pallavolo spreca quattro set ball (20-24) prima di chiudere i conti. Nel terzo set coach Rigano è costretto a fare i conti con i problemi di Caravello e Boscaini, che prolungano il periodo nero di Messina dal punto di vista dei guai fisici. La squadra sembra pagare lo scotto, ma resta comunque in partita evitando la fuga di Mazara. Sul time-out chiamato dalla panchina peloritana (9-9) arriva lo scatto d’orgogl io che si concretizza nel break che porta dall’11-11 all’11-15, grazie anche alle tre murate di Nicola D’Andrea. I padroni di casa, però, continuano a giocare e si rifanno sotto fino al 16-16. Messina allunga ancora sul 17-20 e gestisce il vantaggio fino al 22-25 finale. In classifica la Pallavolo mantiene lo stesso vantaggio dalle inseguitrici: +4 su Giarratana e +5 sul Lauria, terza in classifica, che ha vinto 3-0 il derby contro il Lagonegro.

26 Marzo 2012

Classifica Pallavolo Me 52 Giarratana Volley 48 Nicodemo Lauria 47 Cosenza 31 Ragusa 29 Callipo VV 29 Tremestieri 28 Lamezia 28 Mondo Giovane 26 Trapani 24 Lagonegro 16 Leonforte 16 Mazara 10 Catanzaro Ritir Il tabellino ESSEPIAUTO MAZARA: Sutera (L1), Guggione, Gancitano 6, Padova 1, D’Anna, Capo 2, Lentini 14, Tumbarello, Sossio, Geraldi 11, Agola, Calandro, La Paola (L2) All.: Torchia PALLAVOLO MESSINA: Tranquillo, Scopelliti 11, Nicosia N., Garofalo, Russo, D’Andrea N. 14, Balsamo 4, Caravello 16, Boscaini 5, D’Andrea F., Nicosia F. (L1), Arena 7. All.: G. Rigano ARBITRI: Favuzza e La Barbera ilcittadinodimessina.it

37


v oLLey S erie B2 m. Il Mondo Giovane finisce di sprecare il doppio turno casal ingo raccogl iendo la seconda sconfitta consecutiva. Ancora assente Giovanni Sacco, a cui si aggiungeva la defaillance di Piero Irrera, i messinesi rivedono in campo Francesco Cutugno dopo il lungo infortunio occorso nel girone di andata proprio nella trasferta di Cosenza. Che la gara contro la De Seta Cosenza fosse piena d’insidie era cosa nota. La squadra silana ad inizio stagione aveva assemblato un organico in grado di competere per la vittoria finale. Per questo la vittoria strappata all’andata in casa cosentina era stato accolta come un autentico miracolo della giovane squadra guidata da mister Pol imeni. Ma il Mondo Giovane del girone di ritorno è squadra che va a sprazzi, forse perché paca di aver raggiunto quello che era l’obiettivo d’inizio stagione: la salvezza. La cronaca ci riporta indietro di una sett imana, alla sconf itta maturata contro Ragusa. Diversi gl i avversari, ma identico cl iché in campo. Parte subito forte la De Seta che vince facile la prima frazione (17-25) con un 6-8 e un 916 alle interruzioni tecniche che lasciano poco spazio alle speranze del pubbl ico messinese. Come accaduto già la scorsa sett imana, nel secondo set sembra scendere in campo un altro Mondo Giovane che, prima è arrendevole (8-16 al secondo time out), poi diventa devastante con un parziale di 17 a 6 (25-22) che rimette la gara in parità. Ma come detto i messinesi vanno a sprazzi e il ritorno in campo nel terzo set ne è la riprova. Il Mondo Giovane va sotto (5-8 e 10-16), recupera ma lascia il set agl i avversari (22-25). Il quarto set è il più equil ibrato: si va punto a punto (15-16 alla seconda interruzione). La De Seta Cosenza è, però, squadra esperta e autoritaria e non si lascia sfuggire l’occasione di incamerare i tre punti vincendo il set (22-25) e la partita. Così il Mondo Giovane in sole due settimane scivola dal quarto al nono posto (10 lunghezze di vantaggio sulla zona calda), mentre i calabresi si ritrovano da sol i al quarto posto. Nel prossimo turno i ragazzi del presidente De Marco dovranno fare visita al Trapani (battuto per 3 a 0 dal Ragusa) che occupa il decimo posto a sol i due punti dai messinesi. 38

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Foto Antonio De Fel ice

Il Mondo Giovane scivola ancora al PalaRussello Il tabellino MONDO GIOVANE ME: Mastronardo M., Agnello, Marino, Fontanot (14), Schifilliti(5), AzzarĂ . (3), Bucalo (2), Palmeri (24), Cutugno (3), La Malfa (15), Ruggeri (L), Mastronardo G., Rucci. All.: A.Polimeni DE SETA COSENZA: Andropoli (6),Malluzzo (3), Garofalo (5), De Marco (L), Di Fino (15), Iannace (2L), Lo Bianco, Piluso (12), Pedicone, Smiriglia (10), Perri (1), Mari, Spadafora(2). All. Jeroncic ARBITRI:L.Favuzza e M. La Barbera di Palermo 26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

39


v oLLey S erie B2 F.

Il Messina Volley lotta, ma Cutro conquista tre punti Il Messina Volley lotta tre set, fa soffrire le padrone di casa di Cutro, ma torna in riva allo Stretto con zero punti. Partita tirata e incerta, con le due formazioni che si affrontano punto a punto fin dal primo set come dimostrano i parzal i, in fotocopia, dei primi due parzal i, quando la rimonta delle ospiti si ferma sul 25-22. Pur con grinta e determinazione, le messinesi non riescono a piazzare il colpo decisivo nei momenti final i dei set. Ancor più combattuto il terzo parziale, quando Carnazza e compagne in vantaggio per gran parte del set, si fanno riprendere e cedono ai vantaggi 29-27. La situazione in classifica del Messina Volley si compl ica e tra una settimana al PalaRescifina arriverà la vicecapol ista Agrigento. Il tabellino CUTRO KR: Bareti (17), Cosentino (11), Gambuzza (10), Torcasio (14), Vasapollo (1), Won Young Lye (2), Iembo (L), Tambaro, Comito. All.: Won Young Lye MESSINA VOLLEY: Cirito, Iriti (7), Genovese (12), Karalyus (18), Carnazza (10), Donato, Spadaro, Pellicane (6), Rando (L). All.: Cacopardo ARBITRI: Tombolini e Latronico 40

ilcittadinodimessina.it

Classifica Servies Gela

61

Agrigento

56

Golem RC

42

Cefalù

41

Irritec&Siplast Me 41 Cutro Kr

32

Spezzano Cs

28

Siracusa

27

Bisignano Cs

26

Cirò Kr

24

Pall. Catania

23

Messina Volley

20

Noma S.Stefano

17

Battipaglia SA

3 26 Marzo 2012


Genovese e Carnazza Foto Peppe Saya

26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

41


v oLLey S erie c m. La Zanclon saluta i suoi tifosi del palaJuvara con una splendida vittoria di rimonta sulla ormai semifinal ista GS Pallavolo Terrasini. Gl i uomini di mister Caristi hanno onorato fra le mura amiche una partita che non valeva molto ai fini della classifica, ma le motivazioni del sestetto messinese erano ben altre. L’obiettivo di Gnanie compagni era quello di poter dedicare una vittoPlay-off

ria al capitano Davide Milon dovrà lasciare la squadra per toria arriva, però, dopo aver 23-25) con il Terrasini che h squadra con tutte le carte in zione. Ma i padroni di casa co a rimontare mettendo in ca

Zanclon, una vittoria co 42

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


e che, per motivi personal i, il resto della stagione. La vitperso i primi due set (18-25 e ha dimostrato di essere una regola per giocarsi la promoompiono l’impresa e riescono mpo il loro “cuorematto”, si

aggiudicano il terzo e il quarto set (25-18 e 25-23) e poi conquistano il tie-break sul 15-10. Il match si trasforma in una grande festa fra gl i applausi dei tifosi messinesi e la dedica della squadra al capitano. Adesso la società può pensare a programmare in tutta tranquill ità la prossima stagione agonistica. S.F.

on dedica 26 Marzo 2012

foto Antonio De Fel ice ilcittadinodimessina.it

43


v oLLey S erie c m.

Verdetto amaro per il Savio Non basta una vittoria sofferta al tiebreak ai ragazzi del Savio che salutano con rammarico la permanenza in serie C. Fondamentale era fare bottino pieno in casa contro l’ACDS Capacense per agguantare la salvezza nell’ultima giornata. Le due formazioni scendono in campo molto determinate, i gialloblu giocano megl io e punto su punto strappano il primo set 25-23. La lucidità del Savio viene meno nel secondo parziale quando il regista Lo Giudice prova tutte le soluzioni ma i suoi attaccanti sembrano essere andati in blackout non riuscendo a mettere un pallone a terra. Gl i avversari allungano fino al 4-11 e il doppio cambio chiamato da mister Finanze non sortisce gl i effetti desiderati, gl i ospiti pareggiano i conti sul 19-25. La tensione si percepisce a fior di pelle, vietato sbagl iare nel terzo set perché concedere anche solo un punto ai palermitani significa buttare al vento l’intera stagione. In regia Marco Lo Giudice ispira l’opposto D’Andrea che suona la carica mettendo a segno tutti gl i attacchi. Sembra un altro Savio che con autorità e determinazione conquista il set 25-17. Altrettanto importante è la quarta frazione, prima conducono i padroni di casa poi passano in vantaggio gl i ospiti 12-17. Uno scatto d’orgogl io del Savio riduce il gap e sul 20-20 si gioca tutto. Fatal i sono due errori consecutivi dei gialloblu che concedono il set agl i ospiti sul 22-25 e le speranze di rimanere in categoria sfumano definitivamente. A nulla vale la vittoria al tiebreak 19-17. S.F.

Play-out

44

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

45


v oLLey S erie c F.

Savio ed Effe Volley, testa alle semifinal i Sconfitta esterna per 3-0 (25-22, 25-22, 25-11) delle ragazze di mister Allegra contro il fanal ino di coda Biagio Sabatino Volley. Il sestetto messinese non ha piĂš nulla da chiedere al girone avendo in cassaforte la qual ificazione alle semifinal i promozione B2. Turnover obbl igato per Bitto e compagne alla vigil ia del derby nel prossimo turno contro la capol ista Effe Volley. La formazione di mister Spinella attraversa un periodo di forma strepitosa e continua la sua cavalcata con una netta vittoria in casa per 3-0 (25-16, 25-21, 25-12). Il derby di sabato al PalaTracuzzi alle 18 sarĂ una prova generale per le due formazioni in vista delle semifinal i che valgono la B2. S.F. Play-off

foto Antonio De Fel ice

46

ilcittadinodimessina.it

26 Marzo 2012


Azzurra e Gruppo Lem salvezza ancora incerta

Azzurra - Trabia Foto Antonio De Fel ice

Discorso salvezza non ancora archiviato per le due formazioni messinesi che dovranno difendere a tutti i costi la serie C nell’ultima giornata quando entrambe dovranno affrontare le rispettive capol iste del girone. L’imperativo assoluto è vincere per avere la certezza matematica. Il sestetto di mister Donato vince nettamente 3-0 l iquidando il fanal ino di coda Trabia: le padrone di casa hanno dovuto impegnarsi per contenere i guizzi delle ospiti. Toscano e compagne chiudono con 25-16, 25-16, 25-20 facendo esordire anche due giovani promesse Fabiano e Chiofalo che sigilla il match con ottimi attacchi. L’Azzurra (con 10 punti) è inseguita da Erice (con 8 punti) vincente sulla capol ista. Si compl ica la vita il Gruppo Lem che perde la chance di salvarsi nello scontro diretto contro la rivale Capacense che con la vittoria (3-0) aggancia le messinesi con 9 punti. Di Bartolo e compagne fall iscono un match importantissimo partendo mal issimo nel primo set perso sul 25-15. La gara prende una brutta piega per le messinesi che non riescono a strappare nemmeno un punto quando nella seconda frazione cedono ai vantaggi sul 29-27 e concedono anche il terzo alle concorrenti sul 25-20. Tutto ancora da decidere per i due sestetti che non dovranno fall ire nei prossimi del icati incontri se vogl iono rimanere nella categoria. S.F. Play-out

26 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

47


v oLLey S erie D m. L’opposto Scafidi in attacco (Mondo Giovane) Foto Antonio De Fel ice

Asd Sport1, 3-0 facile Mondo Giovane in caduta l ibera Match a senso unico quello dell’Asd di mister De Pasquale che in casa travolge il fanal ino di coda il Sun City con un netto 3-0 (25-13, 25-11, 25-20). Bruno e compagni dettano i ritmi e scaldano i motori in vista della difficile trasferta di Barcellona nel prossimo turno. Il Mondo Giovane incassa la seconda sconfitta consecutiva contro la giovane capol ista ASD Sport Volley Ct. Avvio di gara posit ivo per i ragazzi del duo Pappalardo–Zanella. Nel primo set, vinto 25-19, capitan Forestieri trova la chiave del match sfruttando l’intesa con i due central i Triolo-Attinà per scardinare l’alto muro catanese e Samuel Forestieri nel ruolo di schiacciatore è onnipresente in difesa. Gl i ospiti rientrano forte in partita, per i blues Marino subentra in regia su Forestieri ma arriva il sol ito blackout che permette ai catanesi di pareggiare i conti (14-25). Nella 48

ilcittadinodimessina.it

terza frazione i padroni di casa cercano di trovare il bandolo della matassa lottando su ogni pallone ma sul finale sono piazzati male a muro e si fanno sorprendere diverse volte dalla tattica dei central i catanesi che con attacchi mirati si involano sul 22-25. Il quarto set, perso 19-25, è una girandola di sostituzioni, nella mischia entrano anche Andrea Marino, Machì, Zaffino ma la squadra sembra seguire una rotta senza bussola in bal ia degl i avversari senza nessuno che la possa tirate in salvo. Continua purtroppo la serie negativa per il sestetto messinese raggiunto pericolosamente al quarto posto dal Viagrande; sarà fondamentale fare punti negl i ultimi due impegni esterni, a Pedara e a Riposto, per non scivolare al quinto posto e per non perdere l’accesso ai play-off sul finale di stagione. S.F. 26 Marzo 2012


v oLLey S erie D F.

Un punto per la Libertas, ASD Sport1 ko Un’altra vittoria regalata dalla Libertas Messina di mister Giorgianni: le atlete peloritane proseguono il campionato con sempre con minor determinazione e stavolta è l’ASD Furci Volley ad approfittarne e conquistare due punti. Dopo un avvio di gara disputato alla grande con il primo set chiuso 25-21, le ragazze di Gugl iandolo entrano nel sol ito empasse facendosi prendere dal nervosismo e annullando totalmente la propria appl icazione al gioco: così le ospiti ribaltano il risultato conquistando i successivi due set 15-25 e 21-25. La Libertas tira fuori il carattere pareggiando il quoziente set nel quarto parziale (25-22) e portando la gara al tie-break. Nell’ultimo decisivo parziale, le messinesi cedono solo nel finale (12-15) e si devono accontentare di un solo punto. La Libertas è adesso attesa dal del icato spareggio salvezza (le due squadre chiudono la classifica con 7 punti) in trasferta contro la Pol. Sirio Barcellona. Va male anche all’ASD Sport1 che, ad Aci Catena, contro la Jamada Golden Volley (capol ista con la PGS Auxiul ium) subisce una netta sconfitta per 3-0, in una gara dominata dalle padrone di casa. Evidente il divario tra le due formazioni, con le etnee che impongono subito il loro ritmo e conquistano con facil ità e ampio margine i primi due set, chiusi 25-14 e 25-19. Sul doppio vantaggio, la formazione di casa concede qualcosa in più e le messinesi cercano di approfittarne nel terzo set. Nel finale, però, la Jamada riesce ancora a imporsi e chiudere il macth 25-23. L’ASD Sport1, tra una sett imana, sarà impegnata in casa contro l’altra capol ista Auxil ium, in un’altra impegnativa sfida. G.Z.

ASD Sport1 26 Marzo 2012

foto Peppe Saya ilcittadinodimessina.it

49


Addio “GIGANTE BOVO”


n째 67 anno X - 22 Marzo 2012

il Cittadino www.ilcittadinodimessina.it

Marzo 2012 - Fondo Fucile (Messina)

Vergogna sempre pi첫 vergogna

il Cittadino Sport n. 37  

L'unico magazine sportivo settimanale di Messina. Sfoglialo semplicemente come un giornale cartaceo

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you