Issuu on Google+

Sport

Numero 34 - Anno X - 05 Marzo 2012

www.ilcittadinodimessina.it

il Cittadino

ACR Messina

Rincorsa verso la vetta basket

volley

L’Amatori supera Canicattì

Pallavolo Messina, 17° successo


Foto della settimana

Michael Palmeri, orgogl io Serie B2 - stagione 2011/2012:


foto Peppe Saya

Mondo Giovane

17 partite, 430 punti


SOMMARIO

Numero 34 - Anno X 05 Marzo 2012

calcio

4

6-13

Serie D

14-17

Eccellenza

18-21

Promozione gir. C

22-23

1a categoria

ACR Messina

CittĂ  di Messina

Piero Mancuso e Pistunina

Messina Sud

24-25

2a categoria

26-27

3a categoria

Il punto

In copertina: ACR Messina - Foto Peppe Saya In basso: Giovanni Gallettai (Amatori Messina) e Nicola D’Andrea (Pallavolo Messina)

Il punto dei tre gironi

ilcittadinodimessina.it

basket 28-31

maschile DNC

32-33

femminile serie B

34-35

maschile serie C Reg.

Amatori Messina

San Matteo

Basket School Messina

05 Marzo 2012


volley 36-39 40-41

maschile serie B2

femminile serie B2 Messina Volley

maschile serie C

44-45

femminile serie C

47

Zanclon e Savio

Savio, Azzurra, Gruppo Lem, Messana Tremonti

maschile serie D ASD Sport1 Mondo Giovane

femminile serie D ASD Sport1 Libertas Volley

pallanuoto 48-49

femminile serie A Waterpolo Despar Messina

tennistavolo 50

Sport Coordinamento: Davide Billa, Letizia Frisone Redazione Peppe Saya, Giuseppe Zaffino Collaboratori Paolo Bardetta, Hermes Carbone, Andrea Castorina, Paola Libro Art Director Salvatore Forestieri Ricerca fotografica Antonio De Felice, Riccardo Caristi Direttore marketing Francesco Micari

PubblicitĂ  contatti: 3462306183, 3473640274 e-mail: cittadinosport@gmail.com Amministrazione Mario De Marco, Giuseppe Pagano, e Franco Rossellini

www.ilcittadinodimessina.it Web master sito Fabio Lombardo

Top Spin, Club 99

karting 51

Direttore editoriale: Lillo Zaffino Direttore responsabile: Carmelo Arena

Pallavolo Messina Mondo Giovane

42-43

46

il Cittadino

il Cittadino digitale sarĂ  pubblicato sul giornale on line e inviato gratuitamente ai lettori direttamente nella posta elettronica e sarĂ  condiviso in rete attraverso Facebook

WSK Master Series 2012

05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

55


S erie D

ACR Messina 3 Hinterreggio 2 Il tabellino ACR MESSINA: Rossi Pontello, Campanella, Lo Piccolo, Di Dio, Occhipinti, Impagliazzo, D'Alterio, Coulibaly, Corona, Cocuzza, Grillo (72' Lo Nardo). All.: Bertoni. HINTERREGGIO: Cutrupi, Sinicropi, Marguglio, Vicari, Ungaro, Taverniti (52' Palumbo), Gioia, Lavrendi (46' Crucitti), Impallari (75' Ancione), Arigò, Iennaco. All.: Periti (Di Maria in tribuna per squalifica). ARBITRO: Campilungo di Lecce. ASSISTENTI: Orsi e Demoro di Finale Emilia. RETI: 10' e 36' Cocuzza, 20' Impallari, 47' Corona, 53' Palumbo AMMONITI: Taverniti, Corona, Di Dio, Impallari, Alizzi, Coulibaly. Corner: 6-5. Recupero: 1' e 4'. 6

ilcittadinodimessina.it

O

ttima prestazione d Hinterreggio e può s 05 Marzo 2012


dell’ACR Messina che batte la prima della classe perare di inserirsi nella parte alta della classifica. Antonino Lo Nardo - Servizio fotografico di Peppe Saya 05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

7


S erie D

L’ACR Messina supera la capol ista Dopo l’ottima prova di Palazzolo, il Messina torna al “San Fil ippo” alla caccia del quinto risultato utile consecutivo e contro la capol ista Hinterreggio. Mister Bertoni si affida al 3-4-3 con Grillo al posto di Coppola squal ificato e Di Dio per Lo Nardo. I calabresi, privi degl i squal ificati Franceschini ed Eseola, vengono a Messina alla ricerca del punto, cosi’ come dimostra un difensivo 4-5-1 iniziale. Sugl i spalti circa 2200 spettatori. Il Messina parte subito forte con Cocuzza che dopo un corner si ritrova la palla tra i piedi, non riuscendo a inquadrare la porta difesa da Cutrupi. Le squadre si studiano a centrocampo, ma al 10’ il Messina passa: lancio mill imetrico di Grillo per Cocuzza che compie un grande stop, si incunea in area e batte Cutrupi sull’angolo opposto. L’Hinterreggio non sta a guardare e tenta di imbastire azioni offensive. Al 20’ arriva il pareggio: Corona resta a terra poco fuori dall’area messinese dopo uno scontro con un avversario, l’arbitro lascia proseguire, Vicari crossa dalla trequarti e un incerto Rossi Pontello si fa battere di testa da Impallari. Il Messina sembra accusare il colpo, si fa sentire l’assenza di Coppola in mezzo al campo. Al 32’, però, Corona ha la ghiottissima occasione di riportare in vantaggio i suoi, ma tutto solo in area spara su Cutrupi che salva il risultato. Passano appena quattro minuti ed ecco che lo stesso Cutrupi si fa trovare impreparato sul corner teso di Grillo, Cocuzza, completamente l ibero, insacca sul secondo palo, firmando la doppietta e la dodicesima rete stagionale. Il primo tempo non offre ulteriori spunti, ma la ripresa comincia col botto. Passano appena 2’ e Cocuzza pesca Corona che stavolta non sbagl ia, segnando di testa la nona marcatura stagionale. L’Hinterreggio non molla e continua a giocare a viso aperto. Al 50’ ci vuole un super Cutrupi per

Il secondo goal di Cocuzza 8

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


deviare il tiro di Di Dio diretto nel sette. Un minuto dopo è Cocuzza ad avere la palla per il poker, ma colpisce male e spedisce sul fondo. L’Hinterreggio non ci sta a perdere e al 9’ trova il goal che riapre l’incontro: punizione magistrale del messinese Arigò e palla sotto l’incrocio. Il Messina chiude tutti gl i spazi non concedendo nulla agl i avversari, se non un’incursione di Vicari al 69’, respinta con i pugni da Rossi Pontello, e risponde al 73’ con il palo colpito di testa da Occhipinti. La pressione reggina non concede i frutti sperati e il Messina, dopo 4’ di recupero, porta a casa una meritata vittoria, che riapre il campionato.

* - 7 punti 05 Marzo 2012

Hermes Carbone

Risultati

Classifica Hinterreggio Adrano Nuvla S. Felice Battipagliese Nuova Cosenza Licata Acri Palazzolo ACR Messina* Marsala Serre Alburni S.Antonio Abate Noto Valle Grecanica Sambiase Acireale Nissa Cittanova Interp.

La legge del “San Fil ippo” è tornata a farsi sentire, 10 vittorie in 13 gare, cosi’ come il pubbl ico che non ha smesso per un solo istante di incitare la squadra. Il Messina c’è, la squadra ci crede e ha risposto “presente”. L’Hinterreggio, invece, acuisce la crisi di risultat i (1 punto nelle ultime 3 partite) e annulla il vantaggio sulle inseguitrici. La vetta è distante solo 7 punti, in attesa della pronuncia della Corte Federale in merito alla restituzione dei punti in classifica. Domenica prossima, i peloritanigiocheranno sul campo del Nuvla San Fel ice, per la vittoria e per il sorpasso.

42 41 39 38 38 37 36 36 35 34 31 29 28 27 26 26 22 19

ACR Messina Hinterreggio Adrano Acri Battipagliese Sambiase Cittanova Interp. Nissa Licata Serre Alburni Marsala Palazzolo Nuova Cosenza Acireale Nuvla S. Felice Valle Grecanica S.Antonio Abate Noto

3 4 1 0 3 1 1 2 3

-

2 2 1 2 1 0 1 0 2

Prossimo turno Acri Adrano Cittanova Interp. Nissa Noto Nuvla S. Felice Sambiase S.Antonio Abate Valle Grecanica

Palazzolo Licata Nuova Cosenza Marsala Hinterreggio ACR Messina Acireale Battipagliese Serre Alburni ilcittadinodimessina.it

9


L e i nterviSte

di Letizia Frisone

Lello Manfredi “Oggi la squadra ha dimostrato di potersela giocare con tutte, ma non c’erano dubbi dall’inizio del campionato. Nonsiamo fenomeni oggi, non eravamo scarsi prima. Se non avessimo avuto i punti di penal izzazione saremmo stati primi a pari punti con l’Hinterreggio. Stiamo lavorando con l’avvocato Grassani affinché i punti conquistati sul campo ci vengano restituiti. Abbiamo affrontato una grande squadra, che è venuta per giocare a calcio, non come le altre compagini che si chiudono nella propria metà campo. Mi sento di fare un plauso all’Hinterreggio che ha dimostrato di essere una buona squadra”.

Alessandro Berto

“Abbiamo fatto veramente be incampo con la vogl ia di vince che piccola speranza dovevam sta partita. Tutti hanno fatto create tante occasioni e anche sono sacrificati. Questa vittor affrontare diversamente le alt preparato la partita cercando loro fasce, abbiamo cercato d punti debol i e siamo riusciti a tà. Adesso prepareremo la pro il massimo impegno cercando

10

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


Giorgio Corona “Oggi era importante vincere giocando bene, con quel qualcosa in più che è mancato nelle precedenti partite. Siamo riusciti a vincere una partita importante anche soffrendo. Oggi si è visto lo spirito di una squadra che non ha vogl ia di mollare, ma di lottare per qualcosa di importante. Fino a quando la matematica non ci condanna noi ci crediamo. Non dobbiamo mollare neanche un centimetro, il campionato è equil ibrato e qualsiasi squadra può vincerlo”.

oni

ene, entrando ere. Per avere qualmo passare da quebene, sono state e gl i attaccanti si ria ci dà morale per tre sfide. Abbiamo di attaccarl i sulle i colpirl i nei loro a metterl i difficolossima partita con o di vincere”.

05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

11


L e i nterviSte

di Letizia Frisone

Salvatore Cocuzza “Sappiamo che quando incontriamo squadre importanti diamo il megl io di noi. In casa facciamo sempre bene e oggi abbiamo conquistato una grande vittoria. La squadra ha reagito bene nonostante l’assenza del nostro capitano, sapevamo che era una partita fondamentale se volevamo credere in qualcosa di importante. Abbiamo dimostrato che ci crediamo e questo è un segnale importantissimo per la piazza. Non potevamo lasciare l’intera posta in pal io all’Hinterreggio. Ora dobbiamo soltanto allenarci bene durante la settimana e far finta che ogni partita sia una finale per conquistare i tre punti. Ho fatto una gara di sacrificio così come il resto dei miei compagni, questo deve essere lo spirito di un gruppo che vuole arrivare lontano”.

Fabrizio Lo Picco

“Oggi è stata una delle partit punto di vista dell’approccio, Al loro pareggio abbiamo rea andati sul 3-1 anche se credo potuto fare anche il quarto go bene in tutti i reparti. I punti ci penal izzano anche mentalm nostro sappiamo che l i abbiam che ce l i ridiamo per poter fin campionato. Oggi abbiamo d prima della classe che la vera è il Messina e non l’Hinterregg partire che saranno nove batt

12

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


olo

Simone Grillo

e migl iori anche dal siamo partiti forte. gito subito, siamo che avremmo oal. Abbiamo fatto che ci hanno tolto mente, in cuor mo fatti, speriamo nire al megl io il imostrato alla squadra da battere gio. Mancano nove tagl ie”.

05 Marzo 2012

“Abbiamo fatto una buona partita, non abbiamo sbagl iato approccio alla gara, erano loro che dovevano avere paura di noi. Abbiamo fatto una partita all’altezza delle nostre potenzial ità, dimostrando chi siamo, anche se qualche volta abbiamo avuto qualche incidente di percorso. Su l’unica nostra distrazione hanno pareggiato, ma siamo riusciti a reagire vincendo la gara. Per il momento ci godiamo questa vittoria che è il frutto di un gruppo che sta lavorando dall’inizio in grande difficoltà, ma unito”. Ci sperate di vincere il campionato? “Perché no. Fino a quando la matematica non ci condanna dobbiamo provarci”.

ilcittadinodimessina.it

13


e cceLLenza G ir . B

Il Città di Messina frena a Il tabellino

TRECASTAGNI: D’Antone, Reale, Coriolano, Fornaio (35′ Ponzio), Bertolo, Femia Zappalá), Di Silvestro (9′ Garrasi). All.: Alderisi CITTÀ DI MESSINA: Di Dio, Cappello (74′ Rosa) Fragapane, Cucè, Cordima (46′ M Fugazzotto), Giardina, Buda. All.: Rando ARBITRO: Capelli di Bergamo ASSISTENTI: Caico e Gaurnotta di Agrigento. AMMONITI: Ponzio, Munafó, Coriolano, Garufi, Di Dio ESPULSI: 85′ Rando (allenatore CdM). RECUPERO: 1′ pt, 6’ st. 14

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


Sebastiano Garufi Servizio fotografico di Peppe Saya

Trecastagni

ano, Balsamo, Giuca, Russo, Merenda (78′

Munafó), Frassica, Pirrotta, Berti, Garufi (63′

05 Marzo 2012

Dopo cinque vittorie consecut ive il Città di Messina deve accontentarsi dello 0-0 nella trasferta di Trecastagni. Il mezzo passo falso dei messinesi, ancora una volta in difficoltà quando si tratta di costruire gioco, potrebbe permettere al Ragusa di isolarsi in vetta in caso di successo nel turno casal ingo contro il modesto Aquila Caltagirone. Il tecnico Pasquale Rando, oltre ad Assenzio, è costretto a fare a meno di Bombara, bloccato da un infortunio a pochi minut i dall’inizio della gara. Formazione che prevede il tradizionale 4-3-3 seppur con interpreti diversi: Di Dio tra i pal i, difesa formata Cappello, Cordima, Frassica e Fragapane; a centrocampo Cucè, Giardina e Bert i; in attacco Pirrotta, Buda e Garufi. Il Trecastagni parte subito forte andando in rete al 2’ con il colpo di testa di Russo, ma l’arbitro aveva già fermato l’azione per fuorigioco. Il Città di Messina risponde subito con Buda il cui t iro è respinto da D’Antone. Il Trecastagni si difende bene e di tanto in tanto prova anche a pungere: all’11’ Di Dio blocca senza problemi il tiro di Fornaio. Il numero uno giallorosso, poco dopo, devìa in corner anche la conclusione di Russo: l’arbitro assegna la rimessa dal fondo ma Di Dio, con grande sportività, ammette di avere deviato il pallone e il direttore di gara assegna il calcio d’angolo. Il Città di Messina fatica a creare gioco e si rende minaccioso solo su calcio piazzato: al 19’, sulla punizione di Giardina, Frassica prolunga per Garufi che non ilcittadinodimessina.it

15 15


trova la porta. Al 26’, sempre sugl i sviluppi di un calcio da fermo, Frassica, di testa, sfiora il goal del vantaggio. Allo scadere della prima frazione di gara il difensore giallorosso Cordima rimedia un brutto infortunio al braccio ed è costretto ad abbandonare (lo sost ituisce Munafò) il terreno di gioco in barella. Il ragazzo dovrà stare lonIl centrocampista Gioacchino Giardina tano dal campo per un po’ di tempo: gl i esami hanno evidenziato la frattura scomposta del terzo medio dell’omero. Cordima è attualmente ricoverato all’ospedale “Piemonte” in attesa di dell’operazione. Al 51’ Giardina raccogl ie un tiro-cross di Pirrotta ma il suo tiro colpisce l’esterno della rete. Tre minuti più tardi ci prova Buda ma la sua conclusione è facilmente neutral izzata da D’Antone. Al 56’, sul corner di Giardina, Pirrotta arriva sul pallone con un istante di ritardo a pochi passi dalla porta avversaria. Ancora l’attaccante giallorosso si rende protagonista, pochi minuti dopo, quando sfiora la traversa con un colpo di testa su calcio d’angolo di Giardina. Al 70’ il Città di Messina rischia grosso: Russo sfugge alla difesa giallorossa e si presenta a tu per tu con Di Dio, per due volte va alla conclusione ravvicinata: il portiere ospite è però superlativo nel neutral izzare entrambi i tiri dell’avversario. Al 75’ Rando tenta il tutto per tutto inserendo Rosa al posto di Cappello, la trazione anteriore non produce i risultati sperati. Gl i ospiti tornano a rendersi pericolosi all’83’: Fugazzotto, servito da Buda, prova a superare D’Antone in uscita, ma il suo tiro termina oltre la traversa. All’85’ Pasquale Rando viene espulso per proteste. Al 5’ di recupero il Città di Messina ha l’ultima possibil ità di far suo il match: Rosa calcia debolmente da distanza ravvicinata permettendo al portiere di casa di neutral izzare agevolmente il tiro. Giornata sfortunata per i messinesi che adesso dovranno sperare in un passo falso del Ragusa, tutt’altro che scontato. Domenica prossima al “Celeste” ci sarà il temibile Due Torri. Andrea Castorina 16

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


Classifica Ragusa

66

Misterbianco

31

Città di Messina

64

Trecastagni

29

Due Torri

43

Comiso

29

Città di Vittoria

40

Modica

28

Real Avola

38

Atl. Catania

24

Acicatena

36

Aquila Caltagirone

19

Orlandina

35

Leonzio

7

Taormina

32

Enna

2

Risultati Atl. Catania

Leonzio

6-0

Comiso

Acicatena

2-1

Due Torri

Città di Vittoria

4-1

Enna

Orlandina

1-3

Ragusa

Aquila Caltagirone 4 - 0

Real Avola

Modica

0-1

Taormina

Misterbianco

3-1

Trecastagni

Città di Messina

0-0

Prossimo turno

05 Marzo 2012

Aquila Caltagirone

Atl. Catania

Acicatena

Real Avola

Città di Messina

Due Torri

Città di Vittoria

Ragusa

Leonzio

Comiso

Misterbianco

Trecastagni

Modica

Enna

Orlandina

Taormina ilcittadinodimessina.it

17


P romozione G ir . c La Piero Mancuso ritrova una vittoria che mancava da oltre quattro mesi superando 3-1 il Gravina, in un importante match in chiave salvezza. Decisivo il giovane attaccante Mirko Pagl iaro, autore delle tre reti che stendono la formazione catanese. Nei primi venti minuti sono, però, proprio gl i ospiti a rendersi più pericolosi. Al 12’ Fazio, di testa, non inquadra la porta e manda alto di poco; al 16’ Napol i, da posizione ravvicinata si fa respingere il tiro da Fumia, che si ripete al 20’, deviando in corner la conclusione dal l imite di Cl ienti. Molto più concreti i padroni di casa che si portano in vantaggio al primo vero tentativo: al 29’, cross di Bonaccorso, Mangano fa sponda di testa per Pagl iaro che calcia al volo e batte Caruso. Passano solo sette minuti e arriva il raddoppio ancora firmato da Pagl iaro che, di testa su corner di Mangano, anticipa tutti e manda la sua squadra al riposo sul 2-0.

Piero Mancuso, il tris di Pagl iaro regala una preziosa vittoria

Mirko Pagl iaro, protagonista con una tripletta 18

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


In avvio di secondo tempo, il Gravina, subito in avanti, guadagna un rigore per fallo di Smedile sul neo entrato Spadaro, ma lo stesso giocatore si fa respingere il tiro da Fumia che così salva il risultato. Risponde la formazione di Mancuso che sfiora la terza rete al 58’: veloce contropiede, Pagl iaro calcia ant icipando l’uscita di Caruso, ma Ventura in scivolata evita che il pallone superi la l inea di porta negando il terzo goal alla punta messinese. Gl i ospiti non si arrendano e cercano di riaprire la gara. Al 64’, è Spadaro ad accorciare le distanze: cross di Ciaccio e

primo tentativo del numero 18 con un colpo di testa respinto da Fumia, che non arriva, però, sul secondo tentativo dell’attaccante etneo. La Piero Mancuso non si scompone e si riporta subito sul doppio vantaggio. Dopo un minuto, infatt i, Alessandro serve Pagl iaro che real izza la sua terza rete di giornata con un preciso diagonale che supera Caruso. All’80’, è Fumia a salvare il risultato sul forte tiro da fuori di Cl ienti, sancendo così una vittoria fondamentale per la formazione messinese. Con questi tre punti, la Piero Mancuso non riesce a lasciare l’ultimo posto in classifica per la contemporanea vittoria del S. Venerina, ma, comunque, diminuisce il distacco dalla dirette concorrenti alla salvezza. D.B. Il tabellino

foto Peppe Saya 05 Marzo 2012

PIERO MANCUSO: Fumia, Bonaccorso (95’ Bombaci), Cucinotta, Romeo, Smedile, De Vardo, Affè, Mangano, Pagliaro, La Valle, Alessandro M. (86’ Caruso). All.: Mancuso. GRAVINA: Caruso, Ciaccio, Nicotra (46’ Condorelli), Giuffrida, Ventura, Fazio, Colombo (46’ Spadaro), Montalto O., Clienti, Mirabella, Napoli (71’ Montalto G.). All.: Currò. ARBITRO: Spina di Palermo RETI: 29’, 36’ e 65’ Pagliaro, 64’ Spadaro ilcittadinodimessina.it

19


ll Belpasso impone il pari al Pistunina Solo un pareggio in casa per il Pistunina che deve accontentarsi di un punto, nonostante una buona prestazione. Gara intensa quella contro il Belpasso, che riesce subito a sbloccare il risultato, obbl igando la formazione messinese alla rimonta. Il Pistunina sfiora il vantaggio già al 2’, quando Amante, su punizione, colpisce il palo, poi sulla respinta interviene La Speme ma Sagl imbene para. Più fortunati gl i ospiti che vanno in vantaggio all’8’: Sva conclude in porta, Di Pietro respinge, ma Giuseppe Bagnato arriva prima di tutti e ribadisce in rete. I padroni di casa reagiscono al 18’ con una conclusione di Centorrino che trova pronto l’estremo difenso-

foto Peppe Saya Il centrocampista Centorrino contro il S. Venerina Il tabellino PISTUNINA: Di Pietro, Munafò S. (53’ Restuccia), Mangano (68’ Grioli), Nocita, Bonura, Di Bella, Centorrino, La Fauci (53’ Bonfiglio), La Speme, D. Munafò, Amante. All.: Miano BELPASSO: Saglimbene, Indelicato A. (89’ Venuto), Gitto, Cristaldi, Celso, Indelicato Fe., Messina, Stancanelli, Bagnato G. (71’ Indelicato Fr.), Suriano (75’ Virzì), Sava. All.: Impellizzeri ARBITRO: Vivoli di Palermo RETE: 8’ Bagnato G., 57’ La Speme ESPULSI: 26’ Bagnato L. (P) dalla panchina, 60’ La Speme

20

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


re. Il Pistunina insiste e al 33’ ancora Sagl imbene nega il goal ad Amante, mentre per la squadra catanese ci prova Suriano su calcio di punizione che finisce alta sopra la traversa. Il Belpasso chiude così il primo tempo in vantaggio, ma il Pistunina in avvio di ripresa trova il pareggio. Al 57’, Amante serve Bonfigl io, quindi assist per La Speme che sigla l’1-1. La gara dell’attaccante messinese, però, finisce tre minuti dopo per un’espulsione (doppia ammonizione) che costringe il Pistunina a giocare gl i ultimi trenta minuti in inferiorità numerica. Il Belpasso, però, non ne approfitta, i ritmi calano e il gioco ne risente. Gl i unici pericolo arrivano al 66’, quando Bonura interviene su Suriano, poi Stancanell i calcia dal l imite ma il suo tiro si spegne sul fondo, e all’81’ con Messina che ci prova su punizione, ma Di Pietro non si lascia sorprendere.

Classifica

Risultati

Aci S. Antonio

49

Aci S. Filippo

Sportinsieme

0-0

Spar

46

Fiumefreddese

Viagrande

1-1

Viagrande

44

Piero Mancuso

Gravina

3-1

S. Gregorio

42

Pistunina

Belpasso

1-1

Villafranca

41

Scommettendo

S. Venerina

1-2

Belpasso

36

Spar

Villafranca

0-0

Garden Sport

35

Sp. Battiati

Fiumefreddese

34

Pistunina

31

Aci S. Filippo

30

Aci S. Antonio

Scommettendo

Sportinsieme

26

Belpasso

Piero Mancuso

Sp. Battiati

23

Garden Sport

Pistunina

Scommettendo

22

Gravina

Fiumefreddese

Gravina

22

S. Venerina

Spar

S. Venerina

21

Sportinsieme

S. Gregorio

Viagrande

Aci S. Filippo

Piero Mancuso

20

Villafranca

Sp. Battiati

05 Marzo 2012

S. Gregorio

Aci S. Antonio 1 - 0

Garden Sport 1 - 3

Prossimo turno

ilcittadinodimessina.it

21


P rima c ateGoria G ir . D

Messina Sud, vittoria facile sul Pellegrino Il tabellino MESSINA SUD: Parisi, Foresta, Venuti, Ghartey G., Tavilla, Pannuccio, Ancione (66’ Leo), Migliardi, Vescovo (77’ Ghartey P.), Buda, Piccolo (57’ Trimarchi). All.: De Luca PELLEGRINO: Solano, Cannistrà Fr. (59’ Giorgianni), Lombardo (72’ Previte), Mento Ant., Mento Ang. (44’ Lisa), Tomasello, Aloe, Mezzatesta, Cannistrà S., Sottile, Iarrera. All.: Ciappina ARBITRO: Cutrufo di Catania RETI: 9’ e 22’ Buda, 38’ Piccolo, 58’ Vescovo, 79’ Aloe 22

ilcittadinodimessina.it

Un successo importante per il Messina Sud contro il Pellegrino, terza forza del torneo. I giallorossi, che tornano a disputare le part ite casal inghe al “Marullo” di Bisconte, superano senza problemi, nonostante le diverse assenze (De Luca, Cardia e De Maria infortunati e il capitano Landro squal ificato), la formazione tirrenica con un netto 4-1 in una gara già decisa nei primi 45 minut i. Partono forte i padroni di casa che sbloccano il risultato al 9’, quando Ancione lancia Buda che, favorito dal l iscio del difensore Angelo Mento, si presenta davant i a Solano e lo batte. Non c’è reazione da parte degl i ospiti e così al 22’ è ancora il Messina Sud ad andare in rete con un altro goal di Buda che sfrutta al megl io il preciso cross dalla sinistra di Migl iardi. I messinesi non si fermano e ci prova al 34’ anche Ancione dalla distanza, ma il suo tiro è bloccato a terra dall’estremo difensore. Il 3-0 arriva, però, al 38’: Vescovo serve in area Buda che prolunga per Piccolo e con un potente diagonale sul primo palo supera ancora Solano. Con in risultato ormai al sicuro, la squadra di mister De Luca controlla bene il match e si rende ancora 05 Marzo 2012


Classifica

Risultati

Igea Virtus

44

Folgore

Bastione

0-2

Messina Sud

43

Itala

Igea Virtus

0-1

Riviera dello Stretto

37

Messina Sud

Pellegrino

4-1

Rodì Milici

37

Or.Sa

Lipari

3-2

Pellegrino

36

Pro Mende

Med. Nizza

1-0

Itala

35

Riviera Stretto

Oliveri

1-1

Pro Mende

35

Rodì Milici

Ghibellina

3-1

Bastione

26

Med. Nizza

25

Or.Sa

21

Oliveri

18

Ludica Lipari

14

Ghibellina Folgore

Prossimo turno Bastione

Messina Sud

Ghibellina

Folgore

Igea Virtus

Pro Mende

Lipari

Rodì Milici

Med. Nizza

Or.Sa

12

Oliveri

Itala

3

Pellegrino

Riviera Stretto

pericoloso. Al 58’ arriva anche il quarto goal firmato da Vescovo che ribatte in rete dopo la respinta della difesa sulla conclusione di Buda dal l imite. Poi ci pensa Solano a l imitare il passivo: al 71’ è bravo a deviare con i piedi la conclusione ravvicinata di Buda, mentre al 74’ si ripete in tuffo sul colpo di testa di Vescovo. Gl i ospiti, fin qui mai pericolosi, si fanno finalmente vedere al 77’: Aloe si presenta tutto solo davanti a 05 Marzo 2012

Parisi, ma calcia male, il suo tiro si spegne sul fondo e spreca la migl iore occasione della part ita per il Pellegrino. Dopo due minuti, lo stesso giocatore si fa perdonare con un preciso diagonale che prima colpisce il palo interno e si infila in rete. Per il Messina Sud, dopo la vittoria dell’Igea Virtus sull’Itala, cont inua la rincorsa al primo posto. D.B. ilcittadinodimessina.it

23


S econDa c ateGoria G ir . e

Messana, quando un punto vale tanto

Messana- Fondachell i

foto Antonio De Fel ice

La Messana non ha più ostacol i e vola dritta verso la promozione diretta in seconda categoria. Nonostante il pareggio, 2-2 sul difficile campo della Peloro Annunziata, in uno dei match più attesi della giornata, la capol ista riesce comunque a incrementare di un altro punto, ora sono otto, il suo vantaggio sul Gescal, che viene sconfitto 1-0 in trasferta, da un sorprendente Merì, impegnato nella lotta per un posto nella zona play-off. Tra le altre due squadre messinesi impegnate nel girone, sorride solo il Cariddi che ottiene un punto importante in chiave salvezza, pareggiando 2-2 in casa contro il Real Gabbiano, mentre non sa più vincere l’Usclo Pace che viene sconfitto 2-1 dal Real Rometta ultimo in classifica, ma che con questi tre punti e una gara ancora da recuperare contro il Real Gabbiano, spera ancora di inserirsi nella corsa per la 24

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


salvezza. Nelle altre partite del girone, si conclude senza reti il match tra Città di Terme Vigl iatore e Saponara, con gl i ospiti che rosicchiano solo un punto al Gescal, mentre non si fanno male (1-1) Fondachell i e Tonnarella Beach. La prossima sarà un’altra giornata di derby per le formazioni messinesi. Il Gescal cercherà di tornare alla vittoria e tenere a distanza il Saponara, contro la Peloro Annunziata, a caccia, invece, di punti play-off. L’Usclo Pace se la vedrà contro il Cariddi e ha l’occasione per lasciarsi alle spalle un momento poco positivo. Infine, la capol ista Messana non avrà un compito facile contro il Città di Terme Vigl iatore, ma gl i otto punti di vantaggio rappresentano comunque un buon margine sulle inseguitrici. Paolo Bardetta

Classifica

Risultati Cariddi

Real Gabbiano

2-2

Messana

44

Città Terme Vigl.

Saponara

0-0

Gescal

36

Saponara

35

Città Terme Vigl.

30

Peloro Annunziata

27

Merì

27

Usclo Pace

21

Real Gabbiano

21

Fondachelli

15

Cariddi

14

Tonnarella Beach

13

Real Rometta

8

Fondachelli

Tonnarella Beach 1 - 1

Merì

Gescal

1-0

Peloro Annunziata

Messana

2-2

Real Rometta

Usclo Pace

2-1

Prossimo turno Gescal

Peloro Annunziata

Messana

Città Terme Vigl.

Real Gabbiano

Merì

Saponara

Fondachelli

Tonnarella Beach

Real Rometta

Usclo Pace

Cariddi

05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

25


t erza c ateGoria

Il Rometta M. raggiunge il Venetico in testa Gir. A

Il Rometta Marea vince contro la Pol. Monfortese (0-2) e aggancia in vetta il Venetico, che paga così l’inatteso passo falso, 2-1, in casa dello Strombol i Scirocco. Nella zona play-off, vittorie important i del Messinaudace che, dopo il 2-0 in casa del Rocca, vola a un solo punto di distacco dal Malfa, sconfitto 3-1 sul campo dell’Arci Grazia che ritorna prepotentemente in corsa. Giovanile Rometta da record, 9-0 contro il Bastione e il sogno playoff continua. Nella zona calda della classifica, successo fondamentale per l’isolana Fil icudi, che si allontana dal baratro dopo aver superato la Robur 3-0. Un turno di riposo per la Duil ia 81.

Contesse soffre l’alta classifica e cede la vetta Nulla è mai prevedibile nel girone B e ogni squadra aspetta il passo falso della propria rivale. Il primato del Contesse dura solo una giornata a causa del pari (2-2) in casa dello Sparagonà. Adesso in vetta torna la coppia Uragano Cep (2-0 sul Team Scaletta, ma partita sospesa per inferiorità numerica degl i avversari) e lo Zafferia (netto 3-0 contro il Circolo Aria Preziosa). Non molla il Camaro, che rimane a un solo punto di distacco dalla vetta. Dopo il 7-0 in casa contro il Real Nizza, i tifosi sono autorizzati a sognare. In zona play-off vince il Pompei, 1-3 in casa del Gioventù S. Teresa di Riva, mentre in coda passi falsi della Dominus Peloro, sconfitta 4-1 in quel di Fiumedinisi, e della Futura Messina, superata di misura (1-0) sul campo della Decima Mas. Gir. B

Camaro - Pompei 26

ilcittadinodimessina.it

foto Antonio De Fel ice 05 Marzo 2012


Atl.Taormina, un pareggio che non preoccupa L’Atletico Taormina, prima in classifica, in casa contro il Forza d’Agrò Scifi, non va oltre il pari (2-2), ma la vetta è ancora salda. I cinque punti di vantaggio sullo Sporting Club Giardini (una gara in meno), 6-1 in casa contro la Liminese, non preoccupano e un mezzo passo falso non distogl ie la capol ista dal suo obiettivo. In zona play-off, solo 1-1 nello scontro diretto tra Savoca e Nike Club Giardini, mentre si fa strada il Motta che strapazza 3-1 il Triskell Taormina. Nelle altre partite, pareggio 3-3 tra Graniti e Francavilla, mentre in coda sorprende il Chianchitta 1994 che in casa batte il Lanza 3-2. Ancora a zero punti, l’Antillo Val D’agro, superato in casa 1-2 dal Mongiuffi Mel ia. Paolo Bardetta

Gir. C

Girone A

Girone B

Girone C

Venetico

37

Uragano CEP

40

Atl. Taormina

50

Rometta Marea

37

Zafferia

40

SP Giardini

45

Malfa

30

Contesse

39

Ak. SP Savoca

41

Messinaudace

29

Camaro

39

Giov. Rometta

28

Pompei

36

NC Giardini

31

Arci Grazia

28

Sparagonà

33

Graniti

30

Futura Messina

30

Motta

30

Decima Mas

25

Francavilla

25

Fiumedinisi

22

Lanza

23

Team Scaletta

20

Mongiuffi Melia

19

Pol. Monfortese

24

Duilia 81

20

Stromboli

20

Filicudi

14

Bastione

13

Robur Messina

9

Rocca

9

05 Marzo 2012

CircoloAria Prez. 15 Real Nizza

13

ForzaD’Agrò Scifi 35

Triskell Taormina 16 Liminese

16

Dominus Peloro 11

Chianchitta 94

10

Giov. S. Teresa

Antillo V. Agrò

0

7

ilcittadinodimessina.it

27


B aSket Dnc

Gir .

i

foto Antonio De Fel ice

L’Amatori batte Canicattì al Successo del cuore per l'Amatori Basket Messina che raddrizza contro Canicattì un match che sembrava compromesso dopo un primo tempo non trascendentale. Grazie all'energia di Giovanni Galletta che si è preso anche tiri di grande responsabil ità e alla migl iore prestazione bal istica stagionale di Gabriele Adorno è arrivata la sedicesima vittoria stagionale (record in C Nazionale) che vale la salvezza matematica per l'Amatori Basket Messina che raggiunge il traguardo della permanenza con ben sei turni di anticipo. Il tabellino AMATORI BASKET MESSINA: Adorno 16, Centorrino 24, Arrigo 2, Carnazza 12, Galletta 16, Mondello n.e., Pistorino n.e., Minutoli 4, Fazio 14, Restuccia. All.: Anselmo GAUDIUM CANICATTÌ: Beltran 17, Cena 24, Campos 15, Messina 15, Mauti 9, Scozzaro 2, Sortino 2, Carcano, Brancato n.e., Bisignano n.e. Allenatore: Zugno ARBITRI: Sarda e Furnari di Piazza Armerina (EN). 28

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


La formazione del presidente Centorrino mantiene un margine di otto punti sulle inseguitrici che consente ai peloritani di guardare con grande tranquill ità ai prossimi impegni, in vista dei playoff ormai davvero vicini. Partenza col freno a mano tirato per gl i atleti di Anselmo che in difesa rimangono passivi di fronte alla ragnatela di passaggi con cui gl i ospiti servono molto bene sotto canestro il pivot Paulo Messina che va a schiacciare per ben due volte. Il canestro iniziale di Carnazza rimarrà per oltre 36 minuti l'unico vantaggio casal ingo, visto che Canicattì dilaga con troppa facil ità (2-7, 8-21 e 12-28) e solo grazie a due canestri rapidi di Fazio che segna e nell’azione successiva recupera palla Messina rosicchia qualcosa alla prima sirena (16-28). Due triple dell'ottimo Galletta dimezzano lo svantaggio (22-28), con Messina che sale di intensità in difesa innescando il contropiede di Centorrino che riporta a contatto i padroni di casa (31-32). I peloritani pagano la grande fatica per rientrare in gara e perdono il bandolo della matassa, con Adorno che con qualche iniziat iva personale t iene a galla Messina (37-48). A metà del terzo parziale il vantaggio degl i agrigentini è ancora ampio (46-57), ma due bombe di Fazio e Carnazza saranno util i per rendere meno pesante il gap della penutl ima sirena (58-63). L'Amatori si gioca il tutto per tutto negl i ultimi dieci minuti sospinta dal tifo incessante del PalaTracuzzi, che esplode quando Galletta pareggia a quota 68; due l iberi di Adorno riportano avanti i padroni di casa, mentre Carnazza segna la tripla frontale del 73-70 e Fazio recupera per il 75-70 che sembra aver chiuso la partita. Messina non gestisce bene in difesa negl i ultimi due minuti, lasciando a Beltran la possibil ità di rimandare la sfida al supplementare, nonostante Galletta con grande freddezza avesse imbucato la tripla del 78-75. Nel supplementare Messina prende il largo grazie a Centorrino e Fazio, chiudendo la contesa con un l ibero di Galletta a 7 secondi dalla fine. La nona vittoria casal inga è merito della grande reazione della squadra, sospinta anche dal tifo dei 500 appassionati del PalaTracuzzi, che hanno potuto esultare al termine di una gara combattuta. Prossimo turno per l'Amatori Basket Messina, domenica 11 alle 17.30, a Paternò.

ll’overtime

05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

29


Classifica

30

Risultati Acireale Trapani 72 - 83 Amatori Me Canicattì 88 - 84 Audax RC San Filippo merc.7 Gela Gravina 75 - 67 Marsala Nuova Jolly RC 68 - 60 Ragusa Soverato 50 - 53 Rosarno Paternò 83 - 69 Vis Reggio C. Racalmuto 67 - 64

Trapani

48

Acireale

36

Racalmuto

36

Amatori Messina

32

Soverato

24

Marsala

24

Vis Reggio C.

24

San Filippo

22

Rosarno

22

Prossimo turno

Canicattì

20

Gravina

20

Nuova Jolly RC

18

Paternò

18

Gela

16

Ragusa

12

Audax RC

10

Acireale Gravina Nuova Jolly RC Paternò Racalmuto San Filippo Soverato Vis Reggio C.

ilcittadinodimessina.it

Ragusa Audax RC Gela Amatori Me Canicattì Rosarno Trapani Marsala

05 Marzo 2012


Giuseppe Carnazza foto Antonio De Fel ice 05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

31


B aSket S erie B F emm . Una eccezionale Olympia Basket Rc doma il San Matteo al PalaRussello aggiudicandosi la partita 64 a 46. Quindici giorni dopo l’ultimo successo proprio in campo messinese, l’Olympia Basket Rc dà spettacolo: grinta, determinazione, coordinazione e vogl ia di spiccare il volo sono le chiavi del successo della squadra di mister Vincenzo Porchi che si aggiudica il primo quarto 10 a 6. Si comincia, però, con il canestro delle messinesi di Gaeta; immediata la controffensiva calabrese di Bertan alla quale fanno eco Servillo e Mel issari. Anche nel secondo quarto l’Olympia Basket Rc mantiene il predominio grazie alla sol ita agil ità e intraprendenza che risulterà essere la loro carta vincente. Il San Matteo, però, riprende le redini del gioco riuscendo a recuperare 18 punti che, però, non saranno util i per sov-

L’Olympia RC passa a Messina

32

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


vertire l’esito del periodo che si conclude 18 a 29 per l’Olympia Basket Rc. Nel terzo quarto si fa sentire maggiormente anche il pubbl ico anche per le numerose contestazioni nei confronti delle scelte arbitral i. l’Olympia Basket RC mantiene sempre il distacco di +10 sul San Matteo, aggiudicandosi poi il penultimo periodo, nel corso del quale schiera in campo Anechoum e Amodeo al posto di Grima e Servillo, per 52-31. Le messinesi tentano il tutto e per tutto per sovvertite l’andamento della partita: entrano Gaeta e Raffaele al posto di Cascio e Parisi; a turno spiccano tutte le giocatrici messinesi, ma saranno Pol izzi e Condello a far guadagnare parecchi punti prima del fischio finale, sebbene non saranno util i al pareggio, impossibile con uno scarto di -18 punti dalle avversarie. Il risultato finale premia, come è giusto che sia, la determinazione dell’Olympia Basket RC che fa suo il match, fissando il risultato sul 64-46. Paola Libro

05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

33


B aSket S erie c r eG . m aSc .

Basket School Messina svetta sulla Virtus Augusta

Una partita ben giocata quella del PalaRussello tra Basket School Messina e Virtus Augusta: lLa squadra di mister Zanghì domina nel corso dell’intero match aggiudicandosi la vittoria per 77 a 62. È proprio Francesco Calarese, nuovo acquisto del Basket School Messina, a essere determinante e incisivo nel corso dei primi due quarti: sarà proprio il suo canestro di due punti ad aprire il match ed entusiasmare sempre più compagni e pubbl ico sugl i spalti; oltre a lui si distinguono Cavarra e Calderazzo i qual i, grazie anche a un buon gioco di squadra, riescono a conquistare il primo periodo per 19 a 10, sebbene la Virtus Augusta non stia a guardare: inutil i, anche per un ipotetico pareg34

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


gio, i punti conquistati grazie alle azioni di Tringal i e Catalano che, però, sanciranno uno scarto di + 9 sui messinesi. Nel secondo quarto entrambe le squadre dimostrano maggiore carica e combattività: il Basket School Messina conduce il gioco con molta grinta e determinazione, coordinando molto bene le azioni che procedono sempre con estrema agil ità: Calarese, Lanza, Cammaroto e Calderazzo sono i suoi assi nella manica che, con tattica e bravura, riescono a portarsi sul + 27 rispetto alla chiusura precedente, mantenendo un ampio vantaggio sugl i avversari. Dal canto suo, la Virtus Augusta non rimane con le mani in mano: si gioca la partita come può, sebbene manchino tra il suo roster diversi giocatori determinant i, conquistando ben 23 punti grazie alle azioni portate avanti da Santaera e Tringal i. Il fischio finale della prima metà gara sancisce il 46 a 33 per il Basket School Messina. Nel terzo quarto, il Basket School Messina mantiene il proprio status quo: anzi, cont inua imperterrita la propria ascesa con numerosi punti guadagnati dall’interno della l inea dei 6,75 ad opera sia di Clemente – subentrato all’acclamato Calarese - sia di Cavarra, così come di Lanza e Restuccia. Le azioni di Catalano, Pustizzi e Marini per la Virtus Augusta contribuiscono ad acquisire + 15 punti che, però, non permetteranno alla squadra di raggiungere, anche in questo caso, l’aspirato pareggio: il risultato si blocca sul 64 a 48 per il Basket School Basket. La squadra di mister Zanghì conferma, infine, il suo schiacciante dominio sulla Virtus Augusta nel corso dell’ultimo quarto, sancendo definitivamente la sua vittoria per 77 a 62. Paola Libro 05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

35


v oLLey S erie B2 m.

La Pallavolo Messina vince a Lagonegro e allunga in classifica La Pallavolo Messina conquista la diciassettesima vittoria consecutiva espugnando Lagonegro e conquistando matematicamente la qual ificazione ai playoff con otto turni d’anticipo. Non è stata una gara facile quella disputata in Lucania, con i padroni di casa ben organizzati e molto concentrati, che hanno dato da filo da torcere alla capol ista. Ciò fin dalle prime battute, nelle qual i ha regnato la via dell’equil ibrio fino al primo time-out tecnico. Poi la Energie Rinnovabil i è riuscita ad avanzare trascinata da D’Angelo. Il +8 sul 19-11 sembrava dire già quale potesse essere il finale del gioco, ma Messina non ha mollato mentre gl i avversari venivano colpiti in quanto distratti da alcune decisioni arbitral i. Punto su punto i giallorossi tornavano sotto fino al 21-20, ma il vero e proprio colpo di coda si concretizzava sul 23-22 con il mini-break di tre punti che ha permesso ai ragazzi di Rigano di conquistare in volata il primo set. La “giornata no” di alcuni uomini cardine dello scacchiere peloritano permettono però a Lagonegro di far valere più agevolmente il proprio peso. La dimostrazione arriva nel secondo set, che anche stavolta parte nel segno dell’equil ibrio, ma vede 36

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


Foto Peppe Saya

Classifica Pallavolo Me 47 Nicodemo Lauria 39 Giarratana Volley 39 Tremestieri 25 Mondo Giovane 25 Cosenza 25 Lamezia 24 Callipo VV 24 Trapani 20 Csain Ragusa 19 Lagonegro 16 Leonforte 14 Mazara 7 Catanzaro Ritir

poi la compagine lucana gestire un vantaggio di quattro punti e raggiungere l’1-1 generale (25-21). Sulla parità viene fuori l’orgogl io dei messinesi che alzano il muro con D’Andrea e Arena e affondano con Scopell iti e Garofalo. Il terzo set non ha storia, gl i avversari sbagl iano, la Pallavolo ne approfitta e mette nuovamente la testa avanti: 11-25. Il quarto e ultimo set è leggermente più combattuto, ma Messina dimostra di avere grande fame di vittorie e riesce a chiudere i giochi (18-25) con il punto vincente di Peppe Caravello. La capol ista riesce ad incrementare il vantaggio in classifica con +8 sulla Nicodemo Lauria, sconfitta 31 a Cosenza, e raggiunta al secondo posto da Giarratana, prossimo avversario della Pallavolo Messina, sabato 10 al PalaJuvara. 05 Marzo 2012

Il tabellino NAT. ENERGIE RINN. LAGONEGRO: Sacco, Andreatta 12, Canonico, Carboni, D’Angelo 18, Fortugno, Girolamo 3, Iaccarino 8, Miccio 3, Panunzio (L), Riccio 7. All.: Rocco PALLAVOLO MESSINA: Scopelliti 11, Nicosia N., Garofalo 12, Russo, D’Andrea N. 14, Balsamo 4, Caravello 1, Boscaini 11, D’Andrea F., Nicosia F. (L), Arena 9. All.: Rigano ARBITRI: Casaburi e Della Gatta

ilcittadinodimessina.it

37


v oLLey S erie B2 m.

Mondo Giov Lamezia in

“Vendetta, tremenda vendetta”, stavolta il Mondo Giovane non era la squadra incontrata nel girone d’andata dai calabresi della VoloVirtus Lamezia e l’epilogo è stato diverso. Coach Pol imeni ritrova in panca Giuseppe Mastronardo, ma deve fare a meno di Giovanni Sacco e dell’altro schiacciatore Cutugno. In campo i central i Fontanot e La Malfa, gl i schiacciatori Palmeri, Bucalo e Azzarà, il palleggiatore Schifill iti e il l ibero Ruggeri. Le assenze non diminuiscono, comunque, i pregi di una squadra che, a detta dello stesso tecnico, “è cresciuta a l ivello caratteriale ed è conscia dei propri mezzi”. La squadra del presidente De Marco, come ha dichiarato lui stesso nel dopo partita, “nelle ultime tre gare ha dimostrato coesione nel gruppo, il carattere e la determinazione necessarie anche nei momenti difficil i e in un campionato altamente l ivellato”. La cronaca dell’incontro racconta di un primo set in cui il Mondo Giovane sembrava presentarsi nel sol ito modo casal ingo, regalando il comando del gioco agl i avversari che, grazie agl i attacchi di Calabrò e Porfida, staccavano subito i messinesi chiudendo i primi due time-out tecnici sul 5-8 e 12-16 sino a chiudere il game 21-25. Il secondo set cominciava con i messinesi che colpivano in maniera devastante portandosi alla prima interruzione tecnica già avanti di sei punti (8-2), con Palmeri e La Malfa che sal ivano in cattedra. Al secondo time-out mantenevano le distanze (16-9), sino al 25-17 finale. Da quel momento, il Mondo Giovane migl iora progressivamente e i calabresi diventano sempre più remissivi. Il terzo set, seppur combattuto con pochi errori delle due squadre, vedeva local i condurre (8-5 e 16-10), con 9 punti di Palmeri fino al 25-15. Nel quarto set, passerella per il Mondo Giovane che alzava il muro, gl i avversari collezionavano solo 5 punti in attacco. L’8-5 alla prima interruzione e il 16-7 alla seconda la dicono lunga in un set concluso 25-14. Con questa gara il giovane Palmeri tocca i 430 punti ed è l’orgogl io del presidente De Marco: “Raggiungendo questo traguardo, Micheal si è rivelato uno dei migl iori giocatori della Sicil ia”. Raggiante anche il coach Antonio Pol imeni: “È sempre la vittoria del gruppo. Ancora una volta devo fare un elogio ai miei ragazzi che si allenano costantemente. Stavolta vogl io però fare un ringraziamento particolare al mio aiuto Francesco Gigl ietta e al preparatore Carmelo Latella, nonostante sia stato un po’ lontano, proprio grazie alla sua bravura e al suo oscuro lavoro è parte integrante di questa vittoria”. Il Mondo Giovane 38

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


vane supera rimonta

Schifill iti e Fontanot Foto Peppe Saya

Messina scavalca in classifica i lametini piazzandosi al quarto posto in classifica prima della proibitiva trasferta contro la Nicodemo Arr. Lauria (PZ), seconda forza di questo campionato.

Il tabellino MONDO GIOVANE ME: Mastronardo M., Agnello E., Marino A., Fontanot V.(8), Schifilliti M.(5), Azzarà L. (4), Bucalo J.(9), Palmeri M. (30), La Malfa F. (10), Irrera P.(1), Ruggeri O.(L), Mastronardo G., Rucci F., All. A.Polimeni VOLOVIRTUS LAMEZIA: Colloca A. (4), Notaris G., Cittadino D., Cittadino A., Ferraro A. (6), Manolo G. (10), Porfida L. (13), Calabrò A.(10), Mercuri M.,Galliano V. (3), Ferraro P.. All.: N.Colloca ARBITRI: M.Pugliesi e G.Spinella di Catania 05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

39


v oLLey S erie B2 F. Donato e Carnazza a muro Foto Peppe Saya

40

ilcittadinodimessina.it

27 Febbraio 2012


Il Messina Volley schiaccato dalla Golem Sconfitta netta per il Messina Volley che cede 0-3 nel derby contro la Golem Software Reggio Calabria. Gara comunque combattuta dalle padrone di casa che resistono e rispondono con determinazione, nei tre set, agl i attacchi delle calabresi. Nel primo parziale, incerto fino all’ultimo, la Golem trova l’allungo decisivo che gl i permette di chiudere 22-25, mentre nel secondo la superiorità delle ospiti viene fuori confermando l’ottima stagione della Golem, quarta in classifica, che chiude sul +8 (17-25). Il Messina Volley cerca di riaprire il match nel terzo parziale, ma anche in questo caso il finale favorisce le ospiti che si aggiudicano il set (22-25) e i tre punt i. Tra una sett imana, le ragazze del Messina Volley dovranno affrontare un altro impeganitvo derby con la Irritec&Siplast.

Classifica Servies Gela Agrigento Cefalù Golem RC Irritec&Siplast Me Cutro Kr Cirò Kr Spezzano Cs SIracusa Bisignano Cs Messina Volley Pall. Catania Noma S.Stefano Battipaglia SA 27 Febbraio 2012

52 48 37 36 34 26 24 24 23 21 18 17 15 3

ilcittadinodimessina.it

41


v oLLey S erie c m. Il primo riscatto è quello della Zanclon con un netto 3-0 nel derby contro la Fiamma Calvaruso. Consolo e compagni si rifanno della brutta sconfitta rimediata a Terrasini dove il sestetto non era mai entrato in part ita e l’infortunio di Cascio ha forse pesato soprattutto in attacco. Gara ben diversa al PalaJuvara: mister Caristi ricompatta i suoi che partono con un primo parziale senza storia chiuso sul 25-17 con determinazione, mostrando un bel gioco e commettendo pochissimi errori. Stesso copione nel secondo, stavolta la corazzata Zanclon non perdona gl i svarioni di De Pasquale e compagni che vedono i padroni di casa distaccarsi di 9 punti (25-16). La Fiamma Calvaruso però non molla facilmente e nel terzo set rialza la testa giocando punto su punto sperando di vedere la luce. Gil iberto e compagni sono costrett i a chiudere il match solo ai vantaggi sul 26-24, conquistando tre punt i important i per la promozione. Nel prossimo turno la Zanclon sarà impegnata nella difficile trasferta contro la capol ista Elettornica Cicala Trabia PA. S.F. Play-off

42

ilcittadinodimessina.it

Zanclon e Savio, il riscatto 05 Marzo 2012


Gaetano Cucinotta (Savio) foto Antonio De Fel ice 05 Marzo 2012

Play-out Il secondo riscatto di giornata è il prepotente 3-1 del Savio contro i cugini della Pillows&Safas. Un derby in cui si sono scontrati, da un lato, i giovani giallo-blu, dall’altro gl i esperti di Saponara. Il match era importante per entrambe le formazioni volenterose di raggiungere la salvezza prima possibile. Obiettivo che con questa vittoria è più a favore del Savio. Capitan Lo Giudice e compagni impongono subito un secco 25-13 nel primo set, ma si fanno raggiungere nel secondo da Natol i e compagni che si riprendono dalla brutta botta (23-25). I giallo-blu però giocano bene in casa e così prendono nuovamente le redini del gioco. Al rientro in campo, il recuperato Cucinotta non sbagl ia un colpo in attacco e i padroni di casa con un 25-18 si portano avanti. Anche D’Andrea, nel quarto e decisivo set, picchia duro sulla difesa avversaria e porta i suoi alla conquista dei tre punti con un 25-17 finale. Nel prossimo turno anche il Savio se la vedrà contro la capol ista APD Volley Club Sciacca. S.F.

ilcittadinodimessina.it

43


v oLLey S erie c F. Play-off

Il Savio si arrende all’EffeVolley

Finisce male per le ragazze del Savio il big match in chiave promozione contro l’agguerrita e spietata Effe Volley S.Teresa. Il PalaBucalo si conferma un fortino per la squadra di mister Spinella che ha nei suoi tifosi la vera marcia in più. Le messinesi tornano a casa a mani vuote e a nulla sono valsi i tentativi di ripresa di Scil ipoti e compagne per riequil ibrare le sorti del match. La squadra santateresina non ha concesso nulla giocando sempre ad alti ritmi e sbagl iando pochissimo. I tre set sono stati senza storia a favore delle padroni di casa, da segnalare l’ottima prestazione di Alessandra Maccarone e della top scorer Irene Ferraro Letizia che con esperienza hanno tenuto in mano la squadra e dettato il gioco con questi parzial i: 25-22, 25-16, 25-22. S.F.

foto Peppe Saya

44

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


Solo un punto per Azzurra e Gruppo Lem. Messana Tremonti torna a mani vuote Play-out Fine settimana intenso ma poco prol ifico per le ragazze del volley chiamate a difendere la permanenza in categoria. Tre sconfitte e solo due punti è il bottino delle formazioni messinesi. Al PalaJuvara arriva la prima amara sconfitta per l’Azzurra. Una gara decisamente compromessa da grossolane sviste arbitral i nelle fasi decisive del primo set quando sul 23-23 una palla nettamente out viene chiamata dentro e vane sono le proteste delle messinesi che consegnano il set sul 23-25. Il nervosismo dilaga nella seconda frazione e le ragazze di mister Donato sono costrette a inseguire fermandosi poi sul 22-25. Rinaldi e compagne rientrano in campo più determinate. Brave a riaprire l’incontro: con prepotenza prima vincono il terzo set 27-25 poi il quarto 25-22. Il tie-break è una lotta continua per aggiudicarsi il punto decisivo. I due l iberi non si risparmiano e la tensione sale quando si supera il 15-15. Poi sono più ciniche le ospiti del S. Lucia del Mela che riescono a chiudere sul 20-22. Trasferta palermitana che vale solo un punto per il Gruppo Lem: le due formazioni giocano cinque set alternandosi nei parzial i. Di Bartolo e compagne dopo aver vinto il primo tempo 21-25 si fanno scappare il secondo 25-23 ma subito si riportano in vantaggio nella

terza frazione sul punteggio di 20-25. Le padroni di casa sono toste e credono nelle loro potenzial ità tanto da aggiudicarsi sia il quarto set 25-19 e poi chiudono i conti con un tie-break senza storia con le messinesi in blackout sul 15-7. Torna senza punti invece la Messana Tremonti dallo scontro contro la PGS Juvenil ia Catania. Sembrava essersi messa bene le ragazze messinesi capaci di imporsi con un bel 16-25 nel primo set, ma le padrone di casa rispondono con un sonoro 25-14 nel secondo. Il terzo set è la chiave di svolta del match. Le messinesi danno filo da torcere alle catanesi costrette a chiudere sul 27-25. Nessuna nota nel quarto set terminato 25-17 e con il Tremonti che occupa così l’ultima posizione nel girone. S.F.

Alessandra Rinaldi (Azzurra) 05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

ADF

45


v oLLey S erie D m.

Mondo Giovane corsara a Nicosia. ASD Sport1 grande match zero punti Dopo il turno di riposo il Mondo Giovane torna da Nicosia con una vittoria e si rimette in carreggiata in vista dei caldi scontri diretti in chiave promozione. Una trasferta che poteva essere insidiosa, ma i blues sono stati bravi a mantenere alta la concentrazione partendo bene nel primo set (20-25) con Marino in regia e la coppia Zaffino-Machì a concretizzare in attacco. La seconda frazione si gioca punto su punto, i messinesi non riescono a velocizzare le azioni e i padroni di casa salgono in cattedra portandosi sempre in vantaggio. I blues soffrono in ricezione e così Andrea Marino sostituisce il bersagl iato Battagl ia. Alcuni errori arbitral i stavano per compromettere la gara (espulso un dirigente del Nicosia), ma il sestetto messinese sul 23-23 non cade nelle provocazioni e chiude 23-25. Nel terzo set i blues giocano ancora con il freno a mano tirato, ma sul 14-16 mettono il turbo. Scafidi, entrato su Machì, fa un filotto di battute e capitan Forestieri, per Marino, con un tocco di seconda mette a segno l’ultimo punto che chiude i conti sul 18-25. Risultato ingannevole quello della partita disputata a Viagrande dalla Sport1. Un 3 - 0 per i padroni di casa che farebbe pensare a una gara a senso unico ma l’andamento non rispecchia il risultato finale. Con Genitore out per un infortunio muscolare, mister De Pasquale gioca di banda con Marco Ciriaco, opposto Vincenzo Lopis, la coppia di central i Ardiri – Allegra, in regia Sergio Bruno e l ibero l’esperto Giovanni D’Ignoti. Buona partenza dell’ASD, poi un lungo break a favore del Viagrande, ma repentina rimonta fino al 24 – 24. La tenacia e la capacità di minimizzare gl i errori hanno favorito, infine, i padroni di casa: 26 – 24 il finale. Ancora migl iore il rendimento nel secondo set in cui a inseguire sono stati sempre i catanesi, ma la Sport1 perde la concentrazione sul 22–24 in proprio favore. Un errore in battuta, due muri consecutivi subiti e il risultato si ribalta in favore degl i etnei chiudendo 26 – 24. Nel terzo set il tecnico biancoazzurro mischia un pò le carte, ma la musica cambia poco e gl i etnei si aggiudicano l’intera posta sul 25 – 21. Nel prossimo turno il Mondo Giovane ospiterà il fanal ino di coda Sun City, mentre l’ASD Sport1 osserverà un turno di riposo. S.F. Il Mondo Giovane a Nicosia 46

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


v oLLey S erie D F. foto Peppe Saya

Libertas, grande prova contro Aci Catena ASD Sport1 sconfitta a testa alta La Libertas si arresta solo al tie-break contro la quotata Aci Catena, dando prova di poter giocare alla pari anche con formazioni di maggiore esperienza. Tra le proprie mura del PalaRussello, le ragazze del presidente Caruso iniziano patendo l’assenza di capitan Millo: sono troppi gl i errori sottorete, le etnee sono costanti e accumulano vantaggio fino al fischio finale (25-15). Mister Gugl iandolo, al cambio di campo, prova a scuotere le sue atlete cambiando qualcosa nel sestetto. La reazione avviene, le messinesi controllano le avversarie fino a inchiodarle sul punteggio di 25 – 13. Si lotta punto a punto nel terzo parziale sino alle battute conclusive che regalano il vantaggio all’Aci Catena (23-25). Bruno e compagne non ci stanno a perdere e mantengono salda la concentrazione nel quarto set. Si ripetono le stesse emozioni, ma stavolta è la Libertas a festeggiare, 27-25 e tie-break. Nell’ultimo set la superiorità fisica e tecnica delle ospiti si vede solo nelle battute conclusive ma decisive. 10-15 il punteggio finale a favore dell’Aci Catena, un punto per la Libertas che mostra segnal i di ripresa. Tornano a mani vuote le ragazze dell’ASD Sport1 dalla trasferta di Aci Castello in casa dell’Alta Volley. Inizia male la formazione del presidente Giorgio, che riesce a total izzare appena 11 punti nel primo set. Lanzafame e compagne reagiscono bene al pesante passivo cedendo soltanto sul filo di lana nel secondo set (25-23). Il copione si ripete anche nel successivo parziale ma ai vantaggi la formazione di mister Caravello ottiene il successo (24-26). Nel quarto set le atlete di casa, sostenute dal pubbl ico, riescono a stare avanti negl i ultimi decisivi scambi: 26 – 24 e fine dei giochi. G.Z. 05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

47


PaLLanuoto S erie a1 F.

La Waterpolo Messina supera Bologna e vede C’era grande attesa e grande tensione per la sfida salvezza tra la Waterpolo Despar Messina e la Rari Nantes Bologna, e davanti al pubbl ico delle grandi occasioni, la formazione del tecnico Francesco Misiti non ha deluso le aspettative, imponendosi 10-8 al termine di una gara molto tesa, ma tenuta costantemente in pugno dalle padrone di casa, con una prova di grande sostanza e determinazione. Fondamental i le prestazioni del portiere Valentina Sabatini (classe 1977), che nel secondo tempo ha neutral izzato il rigore di Stephanie Schnugg (1987) che avrebbe potuto portare il risultato sul 6-6; e il centro boa ungherese di Budapest, Barbara Bujka (1986), autrice di un poker. Alla piscina Cappuccini, la Waterpolo Despar Messina si presenta priva del centrovasca Caterina Bonanno (1976); la squadra, però, si dimostra subito molto concentrata e si porta in vantaggio con Simona D’Agata (1983) e con il capitano Grazia Sparacio (1981), ma le bolognesi rispondono con Stephanie Schnugg e con il capi48

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


foto Antonio De Fel ice tano Giul ia Dal Fiume (1988), prima del successivo doppio van-

taggio, in superiorità numerica, delle peloritane con la giovanissima Ursula Gitto (1993) e una rovesciata di Federica Tagl iaferri, giovane centro boa pluricampionessa con la Venosan Orizzonte Catania e con la nazionale ital iana Juniores. Sul risultato di 4-2, un rigore delle felsinee trasformato da Alessia Millo (1993) porta il punteggio sul 4-3. Nel secondo parziale Messina tenta l’allungo con Bujka e Gitto (6-3), poi le peloritane, forse sentendo troppo l’importanza del match, vanno incontro a un leggero calo e le bolognesi rientrano in partita con Budassi (1992) e Schnugg. Ed è proprio quest’ultima ad avere l’occasione di portare la sua squadra in parità, ma ci pensa il portiere Sabatini, con un intervento prodigioso, a neutral izzare il cinque metri. Dopo l’intervallo inizia a farsi sentire la stanchezza, la Waterpolo prende pal i e traverse con Bujka e Tagl iaferri, ma le bolognesi sprecano due ghiotte occasioni con Budassi e Schnugg. Le messinesi vengono richiamate a più riprese dal tecnico Misiti e sopperiscono alla fatica con grande determinazione,portandosi sul 7-5 grazie alla rete di Arangio (1988), prima del 7-6 di Schnugg; ma nel quarto tempo, a tre minuti dalla fine, si scatena Bujka (doppietta) che segna con un preciso pallonetto e in superiorità numerica. Il Bologna accorcia con Dal Fiume, ma a 60 secondi dal termine, il tecnico Posterivo, per riguadagnare il possesso della sfera, chiama il time-out con la palla in possesso delle messinesi e, da regolamento, viene assegnato il rigore alle peloritane, real izzato da Bujka. La bolognese Schnugg fissa il punteggio finale sul 10-8 con un tiro preciso e potente. Non è ancora fatta per la Waterpolo Despar Messina, ma è stato compiuto un grande passo in avanti battendo le bolognesi, dirette concorrenti per la salvezza. La prossima settimana toccherà al “setterosa”, ma aspettando la prossima partita, in casa della Menarini Fiorentina Waterpolo (24 punti in classifica), le peloritane e il loro tecnico Francesco Misiti possono prendere una boccata di ossigeno, in attesa del verdetto sulla partita tra R.N. Bologna e Ortigia Siracusa, non disputata per la cancellazione di un volo che ha impedito alle siracusane di presentarsi all’incontro; il Giudice Sportivo dovrà decidere per il recupero del match o assegnare i 3 punti a tavol ino al Bologna. La Waterpolo Despar Messina ha dimostrato in questo girone di ritorno, a suon di prestazioni convincenti, di essere carica e determinata in vista delle ultime tre gare di campionato: Menarini Fiorentina Waterpolo e Mediterranea Imperia in trasferta, e Ortigia Siracusa in casa. Fabrizio Bertè

e la salvezza

05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

49


t enniS tavoLo

La Top Spin vince a Catania e vola in B1 Con la quinta giornata di ritorno dei campionati a squadre federal i arrivano i primi verdetti stagional i. Centra l’obiettivo promozione il T.T. Top Spin che con due giornate di anticipo approda in B/1. Tabella di marcia invidiabile per il sodal izio del presidente Giorgio Quartuccio che – a punteggio pieno dal primo match – brinda al successo a Catania superando il Cus con un facile e prevedibile 5-0. Wang Hong Liang, Marcello Pugl isi, Giuseppe Quartuccio e Daniele Rizzo artefici dell’importante risultato che sancisce la quarta promozione in cinque stagioni, a conferma di ambizioni e programmi di vertice. Mantiene l’A/2 il Club 99 sconfitto in Sardegna dal T.T. Norbello. Nonostante il 4-0 dei padroni di casa, per effetto dei risultati delle concorrenti, Sabatino e compagni raggiungono la salvezza. Analogo epilogo per il Tauromenion (Arcigl i, Scopell iti, Girone, La Torre, Masaracchia) che, nel girone H del campionato di B/2 maschile, vincendo a Marsala contro il Germane Lecocq con il risultato di 5-2 raggiunge quota 12 che decreta la meritata salvezza. Nel girone G, perde 5-3 ad Ariano Irpino l’Astra Valdina (Basile A., Bongiovanni, Basile F.). Paga l’assenza di Stefano Caprì la squadra peloritana che, approfittando della sconfitta del Brindisi a Piscopio, riesce a mantenere la seconda piazza e incrocia le dita sperando nel ripescaggio. Primi verdetti in C/1 maschile con la retrocessione del T.T. Barcellona (Baialardo, Materia, Genovese, Chillemi). Nel prossimo week-end ferme le gare a squadre per lasciare spazio all’attività individuale. Si giocherà a Catania il terzo torneo nazionale predeterminato di quarta categoria. 50

ilcittadinodimessina.it

05 Marzo 2012


k artinG

Andrea Campagna 10° assoluto e primo dei sicil iani a “La Conca”, alla “prima” della WSK Master Series 2012. Nella 60 Mini (Luxor-LKE-Le Cont) il giovanissimo pilota della provincia di Messina, alla sua prima esperienza nel campionato europeo del karting targato WSK – CSAI, è andato oltre le più rosee aspettative. Grande show da Muro Leccese con 220 pilot i provenient i da tutto il mondo.

05 Marzo 2012

ilcittadinodimessina.it

51


il Cittadino n째 64 anno X - 1 Marzo 2012

www.ilcittadinodimessina.it

Gi첫 dal treno


il Cittadino Sport n. 34