Issuu on Google+

Numero 42 - Anno X - 05 Novembre 2012

Sport il Cittadino

www.ilcittadinodimessina.it

BASKET

Super CUS Messina nel derby con l’Amatori VOLLEY

La Pall. Messina cede al Giarratana

CittĂ  di Messina

La matricola terribile


Foto della settimana

Jacopo Mercante (CUS Messina)


CUS Messina 111 Amatori Messina 53 “PalaNebiolo� - domenica 4 novembre 2012


SOMMARIO

Numero 42 - Anno X 05 Novembre 2012

calcio 6-13

Serie D ACR Messina CittĂ  di Messina

14-15

1a categoria

16

2a categoria

17

3a categoria

Il punto

Il punto

Il punto

calcio a 5 18

19 4

Serie C1 Futsal Messina

Serie D Sporting Peloro Messina

ilcittadinodimessina.it

05 Novembre 2012


basket

il Cittadino Direttore editoriale: Lillo Zaffino Direttore responsabile: Carmelo Arena

20-23

maschile DNC

24-25

femminile serie B Azzurra Patti

Coordinamento: Davide Billa, Letizia Frisone

26-27

maschile serie C

Redazione Peppe Saya, Giuseppe Zaffino

CUS Messina Amatori Messina

FP Sport Basket School Messina

volley 28-29 30-31

maschile serie B1 Pallavolo Messina

femminile serie B2 Savio

Sport

Collaboratori Paolo Bardetta, Fabrizio Bertè, Hermes Carbone, Andrea Castorina, Paola Libro Art Director Salvatore Forestieri Ricerca fotografica Antonio De Felice, Riccardo Caristi Direttore marketing Francesco Micari

Pubblicità contatti: 3462306183, 3473640274 e-mail: cittadinosport@gmail.com

32-33 34-35

femminile serie C Azzurra, Messina Volley, Messana Tremonti

femminile serie D Savio Asd Sport1

pallanuoto 37-38

femminile serie A1 WP Messina

05 Novembre 2012

Amministrazione Mario De Marco, Giuseppe Pagano, e Franco Rossellini

www.ilcittadinodimessina.it Web master sito Fabio Lombardo

il Cittadino digitale sarà pubblicato sul giornale on line e inviato gratuitamente ai lettori direttamente nella posta elettronica e sarà condiviso in rete attraverso Facebook

ilcittadinodimessina.it

55


Foto Peppe Saya

Serie D

10a Giornata

GELBISON

2

ACR MESSINA

0

19’ Grimaudo, 69’ Senè

GELBISON: Spicuzza, Melcarne, Mustone, Manzillo, Pascuccio, Manzo, Di Filippo (59’. Torraca), Pecore, Senè (83’ De Cesare), Abbagnale (49’ Viciconte), Grimaudo. All.: Alessandro Erra ACR MESSINA: Cuda, Di Stefano, Caiazzo, Ignoffo, Cucinotta (68’ Leòn), Maiorano, Bucolo, Parachì (68’ Caldore), Costa Ferreira, Corona (75’ Croce), Cocuzza. All.: Gaetano Catalano.

ARBITRO: Bertani di Pisa ASSISTENTI: Trovatelli di Prato e Zanella di Latina AMMONITI: Ignoffo, Croce(M), Manzo, Pecora, Grimaudo, Spicuzza, Sené(G) RECUPERO: 0´e 4´

6

ilcittadinodimessina.it

im 05 Novembre 2012


CADUTA mprevista 05 Novembre 2012

ilcittadinodimessina.it

7


Serie D Foto Peppe Saya

È da capol ista che il Messina si presenta sul terreno da gioco del “G.Morra” per quella che si profila essere come la gara più importante della decima giornata del girone I di Serie D. Mister Catalano deve fare a meno di Quintoni e Chiavaro, reduci da una settimana di noie fisiche. La Gelbison, sconfitta a Licata nello scorso turno, deve rinunciare al bomber Galantucci, già in gol nella passata stagione contro i giallorossi quando vestiva la magl ia dell’Acri. Sono i padroni di casa a partire col piede giusto e Senè impegna severamente Cuda già al 4’, ma l’estremo difensore peloritano devia in angolo. Il Messina tenta di rispondere con Costa Ferreira, Bucolo ed infine Parachì, in quest’ultima occasione Spicuzza blocca senza troppi problemi. Le due formazioni giocano a viso aperto ed è il Messina a tenere il pall ino del gioco, ma al 19’ la difesa giallorossa si addormenta sugl i sviluppi di una rimessa laterale, Senè svetta di testa per Grimaudo che in rovesciata porta in vantaggio la Gelbison. Gl i uomini di mister Catalano sembrano un po’ bloccati e, al 26’, ci vuole ancora un super Cuda per evitare il raddoppio di Senè con un tiro a giro dal l imite dell’area. I padroni di casa affondano i colpi con Di Fil ippo e Grimaudo, Cuda si salva ancora. Sul finale della prima frazione il Messina alza la testa e mette alle corde gl i avversari, manca

8

ilcittadinodimessina.it

05 Novembre 2012


toghese che, a due passi dalla porta sguarnita, l iscia incredibilmente. Per la regola non scritta del “gol sbagl iato gol subito”, sul conseguente contropiede, Viciconte serve Sené che in diagonale trova il raddoppio; l´africano, dopo aver punito il Città di Messina, trova il gol anche contro i giallorossi. Il Messina crolla dopo non essere riuscito a concretizzare gl i enormi sforzi e il tanto possesso palla. Bertani di Pisa concede quattro inutil i minuti di recupero, il Messina non ne ha più e cade per la seconda volta in stagione dopo la sconfitta di Ribera. Una prestazione generosa dei peloritani, che però coincide con una battuta d’arresto inaspettata e per questo particolarmente fastidiosa, soprattutto per i tanti tifosi che dallo Stretto hanno raggiunto Vallo della Lucania. In queste prime dieci giornate si è vista solo a tratti quella concretezza propria di una grande squadra. Qualcosa nel team di mister Catalano non gira ancora a dovere: Chiavaro e Quintoni risultano pedine insostituibil i, se Corona fatica a trovare il gol, Cocuzza e compagni non sembrano aver ancora preso le misure alle difese avversarie. I peloritani esprimono il migl ior gioco proprio sulle fasce e, se Parachì non è in giornata e Quintoni manca all’appello, si fa dura per il Messina costruire gioco. Leòn, l’acquisto più annunciato, stenta ancora a inserirsi negl i schemi di Catalano. Il Città di Messina si è imposto però il passaggio decisivo per mandare in rete le contro il Noto, il Savoia ha pareggiato in quel di bocche di fuoco giallorosse. Cocuzza, prima, e Cava e il Cosenza ha vinto a Vibo Valentia, risulCosta Ferreira, poi, non riescono a trovare lo tati che per il Messina significano la perdita specchio della porta. La ripresa comincia col della vetta della classifica e il declassamento al Messina pericoloso in fase offensiva: Corona, al terzo posto, scavalcata proprio dal Cosenza e 54’, dopo una bella triangolazione con Cocuzza, dalla Gelbison. impegna Spicuzza, che controlla in due tempi. Il Corona e compagni, però, hanno l’obbl igo di Messina sembra finalmente essersi preso di rialzarsi immediatamente già domenica prossicoraggio, manca però negl i ultimi sedici metri. ma, (inizio alle 14:30) con il Sambiase, sconfitto Catalano decide una doppia sostituzione, con in casa dal Licata. Il campionato è lungo, ma è gl i ingressi di Leòn e Caldore, ma la difesa della giunta l’ora di correre ai ripari, queste battute Gelbison regge bene e le occasioni da rete scar- d’arresto non sono concesse a chi deve assoluseggiano. Al 77’ la palla buona per il pareggio tamente vincere il torneo. capita sui piedi di Costa Ferreira: Croce, neo Hermes Carbone entrato, supera Spicuzza, la sfera arriva al por05 Novembre 2012

ilcittadinodimessina.it

9


S erie D

Città di Messina, vittoria da

BRIVIDI

Dopo il brutto scivolone contro l’Acireale, il Città di Messina continua a vincere e lo fai ai danni del Noto per 3-2: giallorossi distanti solo tre lunghezze dalla vetta. Niente male per una matricola che si candida come una delle squadre più ostiche di questo campionato. Una squadra che non annoia mai, spavalda in attacco e con qualche lacuna in difesa, ma nonostante tutto, il divertimento è assicurato. Il protagonista è stato il centrocampista Giardina, autore di una doppietta, come un attaccante di razza. Di testa o di piede non fa nessuna differenza, anche se la sua special ità rimane il calcio di punizione. È proprio il numero otto ad aprire le marcature, 7’ minuti dopo

arriva il raddoppio di Citro, mentre alla mezzora è ancora Giardina a portare sul 3-0 il punteggio. La reazione del Noto arriva sul finire del primo tempo con Lo Giudice e nella ripresa Fontanella fissa il risultato su 3-2. Novità nell’undici che il tecnico Rando schiera in campo. Titolari Camarda e Buda, mentre Assenzio e Tiscione (vittima di in virus influenzale in settimana) si accomodano in panchina. Nel Noto si rivede il difensore Lo Piccolo giocatore di gran qual ità, tassello inamovibile dell’ACR di Bertoni. Al primo affondo il Città di Messina passa in vantaggio con Giardina. Sugl i sviluppi di un calcio d’angolo il centrocampista è il più lesto a colpire d testa e insacca alle spalle di Fornoni. Al 12’ i padroni di casa raddoppiano grazie alla compl icità della difesa granata che, nel tentativo di respingere la sfera, serve Citro, dal l imite lascia partire il suo destro che non lascia scampo all’estremo difensore del Noto. Al 19’ è Saraniti a provare il diagonale, ottima la risposta di Fornoni che respinge la minaccia. Il Noto non ci sta e prova a reagire, al ’26, con

CITTA’ DI MESSINA

3

NOTO

2

5’ e 34’ Giardina, 11’ Citro

46’ pt Lo Giudice, 70’ Fontanella (rig.)

CITTA’ DI MESSINA: Taranto, Viscuso, Bombara, Cucè, Dombrovoschi, Cammaroto, Citro (84′ Cappello), Giardina, Saraniti, Camarda (66′ Assenzio), Buda (73′ Tiscione). All.: Pasquale Rando. NOTO: Fornoni, Nigro, Intelisano, Ymeri, Lo Piccolo (36′ Prestigiacomo), Piccirillo, Merito, Mautone (64′ Sorrentino), Fontanella, Leone (36′ Conti), Lo Giudice. All.: Giancarlo Betta. ARBITRO: Sprezzola di Mestre ASSISTENTI: Ruggeri e Argento di Palermo AMMONITI: Lo Piccolo, Saraniti, Mautone, Conti, Prestigiacomo, Taranto RECUPERO: 1´e 6´

10

ilcittadinodimessina.it

05 Novembre 2012


Gioacchino Giardina una doppia occasione: prima è Fontanella che non arriva di un niente sul diagonale di Intel isano e qualche minuto dopo Mautone di testa manda a lato. Ma è ancora la squadra di Rando ad andare in gol ancora con Giardina, al 33’ sigla la sua prima doppietta in carriera. Buda, dopo avere ricevuto palla da Saraniti, riesce a sfondare la difesa avversaria, prova il diagonale, respinto da Fornoni, nulla può l’estremo difensore sulla tap-in vincente di Giardina. Mister Betta corre subito ai ripari. Doppio cambio, fuori Lo Piccolo e Leone, dentro Prestigiacomo e Conti. Al 45’ arriva il gol del Noto con Lo Giudice che in diagonale batte Taranto. Nella ripresa gl i ospiti cercano di accorciare le distanze con un calcio di punizione che Conti

05 Novembre 2012

(Foto Mattia Florena) manda sopra la traversa. Il gol arriva al 68’ grazie a un calcio di rigore molto generoso. Assenzio nel tentativo di allontanare la palla dalla propria area entra in contatto con Merito che va giù: Fontanella real izza e la partita è riaperta. Il Città di Messina cerca il gol della sicurezza, mentre, il Noto pressa alto per raggiungere il pareggio. L’occasione più ghiotta capita nei piedi di Assenzio che cerca di beffare Fornoni con un pallonetto che si spegne di poco alto sopra la traversa. Sei sono i minuti di recupero non bastano al Noto per ripristinare le distanze. Vince il Città di Messina, quarto in classifica a tre punti dalla vetta, migl ior attacco del campionato con 19 gol real izzati. Cosa chiedere di più? Letizia Frisone

ilcittadinodimessina.it

11


S erie D

CLASSIFICA 22 Nuova Cosenza Gelbison 21 ACR Messina 20 Città di Messina 19 Savoia 18 Comprensiorio Montalto 17 Ragusa 17 Ribera 16 Comprensorio Normanno 15 Agropoli 14 Pro Cavese 12 12 Licata Sambiase 11 Vibonese 10 Acireale 8 Palazzolo 5 Noto 4 Nissa 4

12

ilcittadinodimessina.it

RISULTATI Città di Messina Comprensorio Montalto Comprensorio Normanno Gelbison Palazzolo Pro Cavese Ribera Sambiase Vibonese

Noto Acireale Nissa ACR Messina Ragusa Savoia Agropoli Licata Nuova Cosenza

3-2 3-0 4-1 2-0 0-1 0-0 1-0 1-2 0-2

Prossimo turno Acireale ACR Messina Agropoli Licata Nissa Noto Nuova Cosenza Ragusa Savoia

Comprensorio Normanno Sambiase Città di Messina Pro Cavese Palazzolo Comprensorio Montalto Gelbison Vibonese Ribera

05 Novembre 2012


Foto Mattia Florena

05 Novembre 2012

ilcittadinodimessina.it

13


P rima C ategoria g ir . D

Derby show tra Gescal e Ghibellina. Messina Sud successo casalingo La formazione del Gescal Dopo sette giornate di campionato, cambia la testa della classifica. Al comando con 19 punti, guida adesso lo Sporting Taormina, che in casa, davanti al suo pubbl ico, chiude la pratica Furci, con un convincente 3-1 e superando così la Messana, che nonostante deve ancora recuperare una partita, ottiene solo un punto, pareggiando 1-1 nella trasferta di Milo. Vincono anche il Ghibell ina e il Santa Teresa, che raggiungono rispettivamente la seconda e la terza posizione: la squadra messinese ottime un importante successo nel derby cittadino giocato sul campo del Gescal in uno spettacolare 2-3, mentre per la formazione di Santa Teresa arriva una vittoria fondamentale in casa contro il Saponara, che ha finora conquistato appena quattro punti. Nella zona bassa della classifica vittoria che serve per il morale per il Messina Sud che, nello scontro diretto per la salvezza batte 1-0 il Desport Gaggi e lascia così l’ultimo posto in classifica proprio alla compagine jonica. La squadra giallorossa raggiunge a quota 4 punti il Saponara e la Mediterranea Nizza, che perde di misura in casa (0-1) contro la Robur. L’unico 0-0 di giornata si registra sul campo della Pro Mende, bloccata in casa dal Pellegrino. Paolo Bardetta

14

ilcittadinodimessina.it

05 Novembre 2012


Foto Mattia Florena

CLASSIFICA Sporting Club Taormina Ghibellina S. Teresa Messana Furci Robur Milo Pro Mende Gescal Pellegrino Mediterranea Nizza Messina Sud Saponara Desport Gaggi 05 Novembre 2012

RISULTATI 19 18 17 14 12 12 10 7 6 5 4 4 4 1

Gescal Mediterranea Nizza Messina Sud Milo Pro Mende S. Teresa Sporting Club Taormina

Ghibellina Robur Desport Gaggi Messana Pellegrino Saponara Furci

2-3 0-1 1-0 1-1 0-0 2-1 3-1

Prossimo turno Desport Gaggi Furci Ghibellina Messana Pellegrino Robur Saponara

Sporting Club Taormina Mediterranea Nizza S. Teresa Messina Sud Milo Gescal Pro Mende ilcittadinodimessina.it

15


S eConDa C ategoria g ir . F Tra i risultati delle altre squadre messinesi impegnate nel girone, spicca la bella vittoria del Contesse che, in casa, supera 2-1 lo Sport ing Club Giardini e sale così al terzo posto in classif ica a sol i due punt i dal Letojanni che, in casa, batte lo Sparagonà S. Teresa per 3-1. Il derby messinese, invece, se lo aggiudica la Peloro Annunziata che tra le mura amiche batte 3-1 il Cariddi, fermo sempre a tre punti in virtù dell’unica vittoria proprio contro i cugini dell’Usclo Pace alla prima di campionato. Nell’altra partita del girone, finisce in parità con uno spettacolare 3-3, la sfida tra S. Alessio e Zafferia che si mantiene così a ridosso della zona playoff.

Peloro batte Cariddi, Usclo ancora a secco Quarta sconfitta consecutiva, la seconda in casa, e adesso si mette male per l’Usclo Pace di mister Di Stefano che non sa più vincere. Quello che si poteva trasformare in un bel sogno di riconferma ad alti l ivell i, adesso è diventato un brutto incubo, e lo spettro retrocessione aleggia tra i giocatori. Contro l’Atletico Taormina finisce 1-2. Zero punti in classifica, una partita da recuperare e il peggior attacco del girone, per quella che quest’anno doveva essere la squadra da battere. C’è molto da lavorare ma serve vincere per ridare il morale giusto. Pareggia invece ma tiene la testa della classifica, il Calatabiano, che ottiene un punto d’oro, 2-2, nella trasferta contro il Giardini Naxos.

CLASSIFICA Calatabiano Letojanni Contesse S. Alessio Peloro Annunziata Zafferia Atl. Taormina Sporting Club Giardini Sparagonà S. Teresa Cariddi Giardini Naxos Usclo Pace 16

Paolo Bardetta

RISULTATI 13 10 8 7 7 7 6 6 4 3 2 0

ilcittadinodimessina.it

Contesse Giardini Naxos Letojanni Peloro Annunziata S. Alessio Usclo Pace

Sporting Club Giardini Calatabiano Sparagonà S. Teresa Cariddi Zafferia Atletico Taormina

2-1 2-2 3-1 3-1 3-3 1-2

Prossimo turno Atletico Taormina Calatabiano Cariddi Sparagonà S. Teresa Sporting Club Giardini Zafferia

S. Alessio Peloro Annunziata Letojanni Usclo Pace Giardini Naxos Contesse 05 Novembre 2012


terza Categoria

Tante novità nella nuova stagione

La stagione 2012/2013 si è aperta con molte novità: ancora tre gironi ma con tante nuove formazioni iscritte: Nuova Indipendente, la Futura 2008, Ramet Rometta. Esordio vincente per Duil ia 81, 1-2 sul Sacro Cuore, il Fil icudi, che vince il derby contro la Eol iana Lipari, 1-4, l’Arci Grazia, 1-2 sul San Pietro, e il Pompei che supera in trasferta 0-2 il Messina Centro. Vittoria anche per la Ramet che si impone 1-3 sul Malfa. Solo un 2-2 tra Dominus Peloro e Strombol i. Nel girone B, che comprende ben 15 formazioni (come il gruppo C), ci si aspettava la riconferma del Messinaudace che, invece, debutta con una sconfitta, 1-0 contro il Camaro. Tre punti anche per la Pol. Monfortese, 2-0 sul Rocca, la Siac Messina, 0-1 a Fiumedinisi, il Santa Eustochia, vittorioso 2-1 in casa sullo Sporting Club Messina, e il Team Scaletta che ha vinto 1-2 a Nizza. 2-2 tra Trinacria Messina e Futura2008, mentre ha riposato l’Atl. Messina. Il girone C si apre con le riconferme del Savoca e del Forza D’Agrò Scifi, che superano rispettivamente il Chianchitta, 3-0, e la Liminese 5-3. Le veterane guidano la classifica insieme all’Antilesse, 3-0 sul Mongiuffi Mel ia, il Triskell Taormina, 2-1 sulla Nuova Indipendente, il Graniti e il Lanza, vittoriose contro Val D’Agrò (3-2) e Francavilla (1-0). Pareggio senza reti tra il Nike Club Giardini e il Santa Teresa. Turno di riposo per l’Atletico Mandanici.

Paolo Bardetta

CLASSIFICA Gir. A Filicudi

3

Ramet Rometta

3

Arci Grazia

3

Duilia 81

3

Pompei

3

Dominus Peloro

1

Stromboli

1

Messina Centro

0

S. Pietro Milazzo

0

Sacro Cuore

0

Malfa

0

Eoliana Lipari

0

05 Novembre 2012

CLASSIFICA Gir. B Alì Terme Pol. Monfortese S. Eustochia Team Scaletta Camaro SIAC Messina Futura 2008 Trinacria Messina Itala Real Nizza Sporting Club Messina Fiumedinisi Messinaudace Rocca Atl. Messina

3 3 3 3 3 3 1 1 0 0 0 0 0 0 0

CLASSIFICA Gir. C Akron Savoca Antillese Forza D’Agrò Scifi Graniti Triskell Taormina Lanza Gioventù S. Teresa Nike Club Giardini Atl. Mandanici Antillo Val D’Agrò Nuova Indipendente Francavilla Liminese Chianchitta Mongiuffi Melia ilcittadinodimessina.it

3 3 3 3 3 3 1 1 0 0 0 0 0 0 0 17


C alCio

a

5 m. - S erie C1

Terza vittoria per il Futsal Messina Tre sembra essere il numero perfetto per i giallorossi di mister Carnazza: terzo successo consecutivo nel campionato di serie C1 e terzo posto in classifica conquistato, con l'aggancio all'M&M. Al PalaRescifina, nell'incontro val ido per la nona giornata, il Messina ha superato 2-0 la Pro Gela, al termine di una gara bloccata per tutto il primo tempo, ma con Smedile e compagni che sono usciti fuori nella ripresa costruendo e legitt imando la vittoria. Prima frazione, come accennato in precedenza, avara di emozioni, con due difese ordinate che hanno corso pochi rischi. Si contano sulle dita di una mano le occasioni pericolose: gl i ospiti vanno vicini al vantaggio con Cagl iĂ  e Di Bartolo, mentre il Futsal Messina sfiora la marcatura con Roccamo, Smedile e Di Nuzzo. Nella ripresa pigl io decisamente diverso per il quintetto messinese che, dopo aver rischiato in un'occasione, passa in vantaggio con un del izioso gol di Roccamo. E' l'episodio che cambia la partita: Messina piĂš pimpante che sfiora il 2-0 al termine di una pregevole combinazione Roccamo-Smedile, prima di real izzare la seconda rete con il sol ito Smedile che capital izza al megl io un'ubriacante azione di Gil iberti. Il punteggio non cambierĂ  sino alla fine, con i padroni di casa che controllano agevolmente il gioco e rischiano poco e niente, nonostante gl i ultimi cinque minut i la Pro Gela abbia attaccato con il portiere di movimento. In classifica dunque si conferma al primo posto il Sant'Isidoro, sempre seguito dal Santa Lucia del Mela, con alle spalle la coppia Messina/M&M. Sabato prossimo trasferta in terra ragusana per i giallorossi, che renderanno visita all'Arcobaleno Ispica.

18

ilcittadinodimessina.it

05 Novembre 2012


Una STRACITTADINA per uno STRAORDINARIO Imbesi Sporting Peloro Messina 2 Sport Club Peloritana 0 05 Novembre 2012

ilcittadinodimessina.it

19


BaSket DnC gir. H

DOMINIO

CUS Messina: +58 nel derby con l’Amatori Non si poteva immaginare un esordio casal ingo migl iore per il CUS Messina che supera nettamente, 111-53, l’Amatori Basket Messina, in un derby che, fin dal primo quarto, non sembra mai in discussione. Nel loro “PalaNebiolo”, i cussini partono subito forte, concreti in attacco e attenti in difesa, lasciano poco spazio agl i avversari. I primi due minut i segnano un break di 8 punt i (Contaldo, Gullo, Riva e ancora Contaldo) per i padroni di casa, interrotto solo dal canestro di Russo: i ritmi alti imposti dalla formazione di coach Sidoti indirizzano subito la gara e alla fine del primo quarto, Gullo, con una tripla, porta i suoi sul 23-9. I canestri di Contaldo e Centorrino aprono il secondo tempo, che segna la fuga del CUS Messina sul 36-11 grazie

CUS MESSINA 111 AMATORI MESSINA 53 CUS MESSINA: Riva 17, Gullo, 19, Di Dio, Mercante 16, Cavalieri 22, Squillaci 5, Sidoti N. 7, Contaldo 14, Sereni 9, Zaccone 2. Coach: Sidoti AMATORI MESSINA: Adorno 15, Giorgianni 2, Centorrino 15, Arrigo 4, Carnazza, Calarese, Russo 8, Mondello, Pistorino, Restucci 9. Coach: Romeo PARZIALI: 23-9 / 20-18 / 31-15 / 37-11 ARBITRI: Domenico Vallario e Roberto Ozzella di Napoli

20

ilcittadinodimessina.it

05 Novembre 2012


Tiro l ibero di Ivan Riva

La squadra di coach Sidoti debutta al “PalaNebiolo” con una netta vittoria sull’Amatori Messina. 111 a 53 il finale: 22 punti per Cavalieri, in doppia cifra anche Riva (17), Gullo (19), Mercante (16) e Contaldo (14). agl i scatenati Riva e Mercante (17 e 16 punti a fine gara). Il mini break firmato Restuccia – Adorno riduce le distanze prima sul -20 (36-16), poi -16 con Arrigo e Restuccia che mandano le due squadre all’intervallo lungo sul 43-27. Otto punti consecutivi del CUS Messina (51-27) e la pronta repl ica dell’Amatori che ne colleziona 11 con Centorrino, Arrigo e Russo caratterizzano l’avvio del terzo quarto. Sul 51-38, però, i nero-arancio si bloccano e il CUS dilaga con un Caval ieri ispirato (22 punti final i) e Riva e Mercante che non sbagl iano nulla. Al 30’, gl i ultimi punti di Sereni e Adorno fissano il punteggio sul 74-42, per un +32 che rende l’ultimo quarto utile per le statistiche e per dare spazio ai più giovani. I sol iti Caval ieri, Riva e Mercante, supportati dai neo entrati Sidoti, Zaccone e Squillaci, subito nel vivo del match, dominano il quarto tempo real izzando un canestro dopo l’altro e concedendo appena 11 punti agl i avversari. A meno di tre minuti dal termine, Caval ieri, con una tripla, fa 100, poi i punti final i di Sidoti e Squillaci fissano il risultato sul 111-53. Il CUS Messina festeggia con una netta vittoria la prima gara interna in DNC e conquista il terzo successo consecutivo e il secondo posto in classifica alle spalle dell’Acireale (77-53 sulla Gioiese) ad 8 punti ma con una gara in più. Tra una settimana, la squadra di Sidoti sarà impegnata nuovamente al “PalaNebiolo” contro il Paternò, sconfitto in casa (49-52) dal Marsala. Gara da dimenticare in fretta per l’Amatori che, in vista della difficile trasferta di Marsala dovrà ricompattarsi e recuperare gl i infortunati Calarese e Di Dio.

05 Novembre 2012

ilcittadinodimessina.it

21


BaSket DnC gir. H

CLASSIFICA Acireale CUS Messina Gaudium Canicattì Gela Marsala Catanzaro Gioiese Vis Reggio Calabria Paternò Amatori Messina Nuova Jolly Reggio C.

8 6 6 4 4 4 2 2 2 2 0

RISULTATI Acireale CUS Messina Gela Nuova Jolly Reggio Calabria Paternò Riposa Catanzaro 22

ilcittadinodimessina.it

Gioiese Amatori Messina Vis Reggio Calabria Gaudium Canicattì Marsala

77 - 53 111 - 53 65 - 70 65 - 76 49 - 52

05 Novembre 2012


Gabriele Adorno in lunetta

Prossimo turno >>> CUS Messina - Paternò Domenica 11 ore 18 - PalaNebiolo

Prossimo turno >>> Marsala - Amatori Messina Domenica 11 ore 18 - Panatletico

05 Novembre 2012

ilcittadinodimessina.it

23


BaSket Serie B F.

L’Azzurra Patti

SBANCA Alcamo

Arriva alla quarta giornata la prima vittoria per l’Azzurra Basket Patti contro l’Ol impia Alcamo per 59-48. Il match disputato in trasferta il 3 novembre 2012 alle 18 presso la Palastra “Tre Santi” Alcamo (TR) permette di conquistare due punti importanti più per il morale che per la classifica. Le ragazze di coach Giovanni Cafarell i erano intenzionate a riscattare la brutta partenza stagionale caratterizzata da tre sconfitte, due delle qual i in casa contro Rescifina Messina e Lazur

24

ilcittadinodimessina.it

05 Novembre 2012


Catania, e una in trasferta contro il Verga Palermo. Anche se la forma migl iore è lontana, l’Azzurra Basket Patti ha mostrato notevol i migl ioramenti contro Alcamo conquistando una vittoria che lascia ben sperare per il futuro. Il team pattese ha dominato l’incontro tenendo sempre dietro le avversarie. Part ita senza storia per tre quart i. Solo nell’ult ima frazione le ragazze del presidente Sandro Bonanno hanno rallentato il ritmo controllando Alcamo che, con grande orgogl io, ha tentato di rientrare in partita. Ma quando le padrone di casa si sono fatte sotto, l’Azzurra Basket Patt i ha rimesso le distanze amministrando il vantaggio sino alla sirena finale. Evidentemente soddisfatto coach Giovanni Cafarell i per la prestazione delle sue ragazze, ma già si pensa al prossimo impegno casal ingo contro la Stella Palermo. Adesso la dirigenza del Patt i si attende un’altra vittoria per dimostrare che si sta intraprendendo la strada giusta. “I due punt i conquistat i ad Alcamo – ha detto coach Cafarell i – sono importanti soprattutto per il morale. La vittoria è stata fortemente voluta. L’aspetto più rilevante è stato l’impegno mostrato da tutte le ragazze che hanno giocato. La determinazione e la grinta messa in campo da tutte, nessuna esclusa, mi lascia ben sperare. Adesso ci rimettiamo subito al lavoro in vista del prossimo impegno di campionato, con l’obiettivo di ottenere anche la prima vittoria casal inga della stagione”.

05 Novembre 2012

ilcittadinodimessina.it

25


BaSket Serie B F.

Successo FP Sport nel derby contro il Basket School Scendono con più grinta e determinazione i ragazzi di coach Zanghì della School Basket Messina in occasione dell’atteso derby contro la Fp Sport di coach Paladina che, però, non riescono a ottenere neanche questa volta la vittoria tanta aspirata. In vantaggio nei primi due quarti, cedono alla ripresa con uno scarto finale di + 10 per 53-63. In campo in un PalaRusello con pochi tifosi, sebbene si tratti solo del secondo derby cestistico di questa nuova stagione sportiva di serie C Regionale maschile (dopo l’esordio del 14 ottobre tra Mia Basket e Fp Sport), le squa-

26

ilcittadinodimessina.it

dre cercano di imporre la loro supremazia per la rimonta in classifica. E’ la Fp Sport ad avviare il gioco fin dalle primissime fasi, portandosi in vantaggio sul 2-0 con Mazzù: immediata la controffensiva del Basket School con Cammaroto che attesta il punteggio sul 1-2. Da questo momento è un continuum di canestri e punti dentro per la squadra di Zanghì, resi possibil i grazie a un gioco di squadra che rende protagonisti a turno quasi tutti i giocatori del roster (Cannata Ramundo Trimarchi) per un punteggio che si fissa sul 14-11 per i padroni di casa. 05 Novembre 2012


Soraci e Ramundo, facendo la spola da una parte all’altra del campo, conquistano + 9 punti nel corso del secondo quarto mettendo in difficoltà gl i avversari che, però, nel frattempo sono abil i nel recuperare lo svantaggio accumulato riuscendo a far propri +9 punti (2320) grazie a Bonanno, Lucchesi, Gugl iotta: la squadre, quindi, contemporaneamente conquistano lo stesso numero di punti, chi per mantenere lo status quo chi per tentare la rimonta, fino a presentare un gap di – 3. A due minuti circa dal fischio della sirena la Fp Sport riesce, come al sol ito (in confronto ad altre partite disputate in casa), a recuperare portandosi dapprima in vantaggio (23-24) per poi aggiudicarsi il secondo parziale per 28 a 27. Alla ripresa la Fp Sport continua la propria ascesa aggiudicandosi +21 punti che le permettono di mantenere il predominio e uno stacco addirittura di +10 (32-42 a due minuti circa dalla fine del penultimo quarto ad opera diGugl iotta, e sul 35 a 45): sebbene la squadra di coach Paladina incassa prime soddisfazioni, il Basket School non resta indifferente avviando diverse azioni offensive, specialmente con Donia (+ 8 ) e Cammaroto (+2). Tuttavia, la buona volontà non premia il Basket School che rimane indietro anche nel terzo quarto per 40-49. Non è per nulla impossibile la rimonta per la squadra di Zanghì che, anzi, sembra intenzionata a giocarsi il tutto per tutto pur di dimostrare il proprio valore: i 13 punti conquistati da Cannata, Donia Crimaldi e Trimarchi non sono, però, sufficienti alla vittoria considerando che, al contempo la squadra di 05 Novembre 2012

Paladina, con un vantaggio di +14, continua a mantenere il vantaggio conquistandosi il match con uno stacco di + 10 per 63-53. Si tratta, quindi, del primo derby vittorioso per la squadra di coach Paladina e della seconda vittoria consecutiva dopo il successo della settimana scorsa in casa contro il Paceco Basket; per il Basket School è, invece, l’ennesima sconfitta. Tra le squadre messinesi presenti nello stesso girone vi è la Mia Basket che, però, ha riposato in questa 4^ giornata: dopo l’amara sconfitta subita in casa la settimana scorsa contro il Green Basket avrà, pertanto, più tempo per proseguire l’allenamento. La Fp Sport giocherà sabato 10 novembre alle 18.30 nella palestra comunale di Ritiro contro la Nuova Agatirno di Capo d’Orlando, mentre il Basket School disputerà il suo match domenica 11 alle 18.30 contro il Basket Paceco nella Palestra comunale di Paceco (Tr).

Paola Libro

ilcittadinodimessina.it

27


Volley Serie B1 m.

Pallavolo Messina

sconfitta amara al tie break Giarratana non irresistibile

L’attacco di Cannistrà, l’opposto giallorosso autore di 20 punti Si continua a rimandare l’appuntamento con la prima vittoria in casa per la Pallavolo Messina. Il match vede di fronte le due contendenti del passato campionato di B2, il Giarratana è l’unica formazione che nella passata stagione riuscì a “sporcare” il perfetto cammino casal ingo del Messina. Mister Gianpietro Rigano si schiera in campo con la diagonale palleggiatore-opposto Quartarone-Cannistrà, al centro Testagrossa e Porcello, schiacciatori Sagl imbene e Boscaini, l ibero Messana. Coach Gonella del Giarratana risponde con Lomuto al palleggio, capitan Troka come opposto, central i Muscarà e Pasciuta, schiacciatori Mari e Di Pasquale. In avvio di gara sembra esserci intesa tra la coppia Quartarone e capitan Boscaini con quest’ultimo che affonda i suoi colpi senza problemi. Il match vede comunque un equil ibrio tra le due squadre con la Pallavolo Messina in vantaggio di due punti al primo time out tecnico e di un

28

ilcittadinodimessina.it

solo punto al secondo. Limitando gl i errori e dosando bene la concentrazione la formazione di casa conquista la prima frazione di gioco per tre lunghezze (25-22). Alla ripresa il sestetto Messinese comincia a vacillare. Sotto di due al primo tempo tecnico, la Pallavolo Messina cont inua a soffrire con Boscaini che subisce due ace per mano di Pasciuta. Sul 6-10 Mister Rigano decide di far entrare Maccarone al posto del capitano giallorosso. Nonostante la sostituzione e qualche attacco punto dell’opposto Cannistrà, al secondo time out tecnico salgono a sei i punti di distacco in favore degl i ospiti che continuano ad allungare grazie ai colpi del proprio capitano Troka fino al 11-23. Tardiva reazione della squadra di casa che perde il set 17-25. Terzo parziale per certi aspetti molto simile al primo, con le due formazioni che si equivalgono. La Pallavolo Messina riesce ad essere avanti di due al secondo tecnico e, 05 Novembre 2012


supportata da buoni servizi e un attacco più efficace, si porta sul 24-21. Poi perde il filo del gioco, compl ici gl i errori in ricezione di Boscaini preso di mira dal servizio avversario ancora sost ituito stavolta dal giovane esordiente Alaimo (classe 1996), e subisce il rientro del Giarratana che pareggia. Un muro di Sagl imbene regala ancora una palla set al Messina che viene subito annullata da un lungol inea di Troka da posto due. Un errore in attacco dello stesso Sagl imbene ed un primo tempo di Pasciuta permettono agl i ospiti di aggiudicarsi il set per 2725 e portarsi sul 1-2. Il quarto set sembra avere ormai un epilogo scontato con una Pallavolo Messina troppo nervosa, apice negativo nell’ammonizione di Boscaini, ed il Giarratana avanti di cinque punti (7-12). La reazione degl i atleti giallorossi è però immediata ed inaspettata. Il Messina riprende in mano il set dapprima pareggiando i conti sul 12-12 e si porta avanti grazie agl i attacchi del suo opposto Cannistrà, oggi il migl iore tra i suoi, e Porcello che chiude a muro le possibil ità di attacco avversarie. Vittoria del set 25-21. La Pallavolo Messina affronta il tie-break con il morale a mille e mette in campo quel qualcosa in più che serve a spostare decisamente l’equil ibrio del gioco fino al vantaggio per 6-3. La reazione del Giarratana è però altrettanto intensa e si arriva al 7-10. Il punteggio rimane equil ibrato fino al 12-13, poi gl i ospiti sferrano i colpi decisivi con Di Pasquale e con il muro di Muscarà ai danni di Porcello che regala alla sua squadra la vittoria del set (12-15) e quindi del match. Mario Pagano

PALL. MESSINA

2

GIARRATANA

3

(25-22 / 17-25 / 25-27 / 25-21 / 12-15)

PALLAvOLO MESSINA: Cannistrà 20, Scimone, Porcello 8, Maccarone, N. D´Andrea 1, D´Anzi, Boscaini 16, Messana (L), Quartarone 2, Alaimo, Saglimbene 9, Testagrossa 5. All. G. Rigano GIARRATANA vOLLEY: Ferraro (L), Muscarà 10, Aulino, Pasciuta 16, Bonante, Troka 21, Mari 9, Di Pasquale 13, Micieli, Ritacco, Puglisi, Lomuto 3, Russo. All. Gonella ARBITRI: M. Nicolazzo e F. Scarfò

CLASSIFICA

Un “tocco” del palleggiatore Lomuto (Giarratana)

Am Gaia Energy NA Matervolley BA Filanto Casarano LE Pall. Monterotondo RM Libertas Genzano RM Giarratana Volley RG Serapo Gaeta LT Pall. Martina TA AS Pallavolo ME Energy Italia01 PT De Seta Casa CS Domar Altanura BA Mymamy RC

05 Novembre 2012

ilcittadinodimessina.it

12 9 8 8 6 6 6 5 4 3 3 2 0 29


Volley Serie B2 F.

Il Savio non riesce a ripetere la prestazione grintosa del derby con il Barcellona ed incassa a Palmi la seconda sconfitta stagionale nel torneo di serie B2.

TABù TrASFerTA Le ragazze del Savio tornano a mani vuote Al Palazzetto dello Sport “Mimmo Surace” la gara si conclude con la vittoria del Golem Software Piana per 3 a 0. Successo netto quello colto dal sestetto calabrese che ha mostrato fin dall’inizio un approccio migl iore all’incontro oltre ad una fase difensiva particolarmente efficace e un gioco in attacco pungente, creando non pochi problemi alla squadra del presidente Renzo. I problemi fisici della Vasi e l’infortunio dell’ultima ora occorso alla Nielsen (entrambe in panchina per onore di firma ad incitare le compagne) hanno alterato gl i equil ibri della formazione peloritana sotto il profilo tattico, costringendo il tecnico a cambiare formazione e assetto di gioco. La Saporito è stata util izzata da banda ricettrice con l’impiego da titolare nel ruolo di opposto di Irene Ferraro (peraltro ancora in ritardo di condizione essendosi aggregata al gruppo da una decina di giorni).

30

ilcittadinodimessina.it

05 Novembre 2012


Foto Mattia Florena

GOLEM 3 PSG D. SAvIO 0 (25-13 / 25-19 / 25-16)

GOLEM: Speranza I. 14, Genovese 3, Corallo 16, Garcia Neves 9, Speranza S. 7, Mucciola 1, Voci (L), Oliviero ne, Romeo ne. All. Salvago PGS DOMENICO SAvIO: Aloise (L), Bitto, Buonfiglio 12, De Francesco, Ingrosso 1, Mercieca 8, Morelli (K), Nielsen ne, Pino, Saporito 6, Ferraro 8, Vasi ne. All. Allegra ARBITRI: Ferrise e Gaetano

Prossimo turno >>> PGS Savio - Finnova Costanzo Sr PalaJuvara (ME) ore 18.00 Ma le assenze non possono da sola bastare a giustificare la prova sottotono di tutto il collettivo, poco reattivo nella fase difensiva e impreciso in attacco. Il Golem ha condotto nel primo (chiuso 25 a 13) e nel terzo set (25-16) controllando i tentativi peraltro poco convinti di rientro delle messinesi. Nel secondo vi è stata una reazione di capitan Morell i e compagne sotto di un punto al primo tempo tecnico di sospensione (8 a 7), ma qualche errore di troppo delle ospiti e la maggiore efficacia in attacco del Golem riportavano l’ago della bilancia dalla parte delle calabresi. Tra le note positive dell’incontro l’esordio della Ferraro che, nonostante il ritardo di condizione, non si è tirata indietro dando in attacco il suo apporto alla squadra, real izzando otto punti. Buona la prova in regia della Ingrosso: la palleggiatrice palermitana ha cercato di variare la manovra in attacco anche se è mancata la precisione nella fase di final izzazione. 05 Novembre 2012

CLASSIFICA Akragas AG AS Pall. Cutro KR Nomavolley S. Stefano ME Costaverde Cefalù PA Paypublicity.it Spezzano CS Kamarina Vittoria RG Golem Software RC C.A.V. Gallico RC Finnova Costanzo SR PSG Domenico Savio ME Pall. Sicilia CT Irritec Stefanese ME Pol. Barcellona ME Bcc Bisignano CS ilcittadinodimessina.it

12 10 9 9 9 7 6 6 5 5 3 2 1 0 31


Volley Serie C F.

Messina Volley un punto fra alti e bassi

Azzurra - Messina Volley Nella prima trasferta stagionale in Serie C a Milazzo il Messina Volley ottiene un punto perdendo soltanto al tie-break contro la formazione locale della Pol isportiva Nino Romano. Una gara altalenante con molte zone d’ombra tattiche per entrambe le formazioni. La Pol. Nino Romano ha meritato la vittoria finale al tiebreak proprio per la convinzione e la determinazione espressa, più che mai, nell’ultimo parziale di gioco. Nei primi quattro set si è visto una gara a senso alternato tra due squadre impegnate a l imitare gl i errori. Nel primo set inizia bene il Messina Volley che si porta avanti 0-4. Poi, una serie incredibile e

Passo falso

della Messana Tremonti 32

ilcittadinodimessina.it

(Foto Antonio De Fel ice)

ripetitiva di errori grossolani in ricezione, permettono alla Nino Romano di infilare un break di 9 punti, riaggiornando il punteggio 9-4 . Il Messina Volley accusa il colpo e, nonostante un ritorno d’orgogl io nella parte centrale del set tale da rendere la vita difficile alle mamertine, lascia solo ai vantaggi la vittoria per le padroni di casa (26-24). Nel secondo parziale si svegl iano le ragazze di mister Cacopardo vincendo agevolmente 20-25 l’intero break. Il terzo set vede l’allungo immediato della Nino Romano, stimolata moltissimo dal suo pubbl ico, fino al 22-17, poi recupera disperatamente la formazione ospite peloritana che si porta sotto fino al 25-23. Il Messina Volley, dopo aver riordinato le idee, torna in campo per il quarto parziale che lo vede protagonista 19-25. Al tiebreak stravince la Pol. Nino Romano (15-4), grazie alle bordate di Alessandra Musicò e Teresa Aricò ed alla lucidità tecnica della regista e 05 Novembre 2012


capitana Tiziana Piccione, che permettono alla Nino Romano di vincere la gara 3-2. Il Messina Volley si è sicuramente espresso al di sotto delle proprie capacità, sia in fase ricettiva e sia a l ivello tattico di squadra. Ne consegue che c´è ancora molto lavoro da fare da parte del tecnico peloritano Cacopardo. Ma siamo ancora alla prima gara. Incomincia con il piede sbagl iato il campionato di serie C per il Messana Tremonti. Al debutto tra le mura amiche del PalaJuvara, la formazione messinese si arrende fin troppo docilmente alla Jamada Golden Volley di Acicatena. Il sestetto etneo ha disputato una partita dil igente riuscendo a conquistare l’intera posta in pal io senza dovere faticare più del necessario. Il resto lo hanno fatto le atlete di mister Granei, apparse fin dall’avvio intimorite, di fatto incapaci di entrare in partita. Def icitario in fase di ricezione, il Messana Tremonti ha offerto una pessima prova in fase di costruzione del gioco e di final izzazione, con la sola D'Andrea in grado di raggiungere la doppia cifra. Segnal i non incoraggianti anche se il campionato è solo alla prima giornata ed i margini di recupero sono ampi. Diventa fondamentale

Messana Tremonti - Azzurra 05 Novembre 2012

Derby agrodolce per l’Azzurra cambiare atteggiamento subito, a partire dalla prossima partita sul campo della Pol isportiva S. Lucia, anch'essa reduce da una sconfitta per 3-0 contro il Santa Teresa. Ci hanno creduto fino alla fine le ragazze dell’Azzurra nel derby in trasferta contro il Letojanni. Partenza lampo per le ragazze di mister Donato che concedono alle padrone di casa solo 15 punti chiudendo sul 15-25 il primo set. Il secondo parziale è una lotta punto su punto ma le ioniche con un colpo di coda allungano fino al 25-23. Con tenacia e carattere Di Bartolo e compagne ripetono lo stesso copione del primo parziale andando in vantaggio set sul 15-25. Il quarto è quello decisivo per l’incontro, le padrone di casa si riprendono dalla seconda batosta e conquistano di prepotenza il quarto set 25-22. Mantenendo alta la concentrazione le ioniche regalano ai propri tifosi la vittoria al tie break chiudendo il match sul 15-11, le azzurre invece tornano a casa con l’amaro in bocca per non aver chiuso i conti nel quarto set.

(Foto Antonio De Fel ice)

ilcittadinodimessina.it

33


Volley Serie D F.

Coppa Trinacria

Sapore di derby

Savio “serve” un 3-0 all’ASD Sport1 34

ilcittadinodimessina.it

05 Novembre 2012


Prossimo turno >>> PGS Savio - Asd Sport1 PalaJuvara, Domenica 11 - ore 11.30 Con il primo derby stagionale fra i due sestetti in rosa del Savio e dell’ASD Sport1 si accendono i riflettori sulla coppa Trinacria. Non poteva esserci inizio migl iore per il Savio di mister Giovanni Russo, che si impongono nella stracittadina con l’Asd Sport1 per 3-0. Al PalaRescifina, il Savio ha legittimato la vittoria con una prestazione autoritaria per tutti i tre set. Soltanto nell’ult imo la formazione di Caravello ha messo un po’ in diff icoltà Centorrino e compagne, portandosi avant i 05 Novembre 2012

nelle fasi inizial i. Lo Sport 1 si è mantenuto in partita fino al 22 a 22 ma nel finale la formazione salesiana gestiva megl io la situazione e con tre azioni di difesa e contrattacco chiudeva set e incontro per 25 a 22. Più marcata la supremazia delle ragazze di Russo nel primo e nel secondo set che le vedevano sempre avanti con un vantaggio consistente come ben evidenziano i punteggi final i (25 a 18 e 25 a 16). ilcittadinodimessina.it

35


Pallanuoto S erie a1 F. foto Antonio De Fel ice

Primo ACUTO per la WP Messina Le ragazze del neo-tecnico Francesco Misiti (un ritorno sulla panchina messinese) hanno superato Padova per 14 a 13. 36

ilcittadinodimessina.it

Ăˆ arrivato il primo sorriso casal ingo per le ragazze della Waterpolo Despar Messina alla prima in panchina del tecnico Francesco Misiti. Al termine di una gara incerta fino all’ultimo e con le venete capaci di rimontare il risultato, le padrone di casa si sono imposte per 14 a 13, candidandosi a un posto tra le grandi nel cam-

05 Novembre 2012


pionato di Serie A1 Femminile. A inizio gara le due squadre si dimostrano molto grintose ed equivalenti da un punto di vista tecnico, e al vantaggio veneto di Laura Barzon risponde con un rapido uno-due dell’ex Orizzione Catania, Federica Tagl iaferri, mandando avant i la Waterpolo Despar Messina. Sul finale di tempo la coppia arbitrale formata da Busacca e Collantoni assegna un rigore al Padova, ma dai cinque metri Mart ina Saviol i manda il tiro sul palo e fall isce il pareggio. Nel secondo parziale, alla rete messinese del centroboa ungherese Barbara Bujka, risponde l’olandese Stomphorst che riesce così a pareggiare i conti portando il risultato sul 5-5. Allo scadere una rete di Murè porta le messinesi avanti di uno. Dopo l’intervallo le due squadre non riescono a tenere la stessa intensità difensiva, dimostrandosi dunque più vulnerabil i. La Gibell ini firma il pari veneto, Begin e Bujka riportano le giallorosse sul doppio vantaggio, ma sul punteggio di 8-6 Tagl iaferri commette il terzo fallo che le costa l’espulsione definitiva. Il match si mette dunque in sal ita per le messinesi nonostante il parziale vantaggio, e grazie alla superiorità numerica, Padova trova la rete di Barzon e accorcia le distanze. Nell’ultima frazione di gara, grazie alle reti di Motta, Rocco e Bosello, Padova raggiunge il pareggio (11-11) a tre minuti dalla fine dopo essere stata sotto di tre reti. In questi ultimi minuti la Waterpolo Despar Messina, facendo valere tutta la sua esperienza, trova il nuovo vantaggio con Begin. Gibell ini prova ancora a dare speranze alle sue compagne, ma la rimonta non si concretizza, e nell’ultimo minuto Bujka segna ancora permettendo alle sue compagne di festeggiare la prima vittoria in campionato. Fabrizio Bertè

05 Novembre 2012

ilcittadinodimessina.it

37


n° 94 anno X - 31 Ottobre 2012

il Cittadino www.ilcittadinodimessina.it

Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia

Fischio d’ inizio


il Cittadino Sport n. 42