Page 1

Sport

Numero 6 - Anno IX - 14 Marzo 2011

www.ilcittadinodimessina.it

il Cittadino

Il Messina vola con Broso calcio a 5

Sporting Peloro da sogno

volley serie B2

Pall. Messina, punti salvezza


GIoIa Senza 2

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011


La foto della settimana

frenI 14 Marzo 2011

foto di Peppe Saya

ilcittadinodimessina.it

3 3


SOMMARIO

Numero 6 - Anno IX 14 Marzo 2011

calcio 6-9

Serie D

10-13

Eccellenza

14-15

Promozione gir. C

16-17

18

Acr Messina

CittĂ  di Messina e Taormina

Garden Sport

!a categoria gir. D Riviera dello Stretto, Ghibellina, Pistunina, Piero Mancuso

3a categoria gir. B Il punto

calcio a 5 19

Serie B

Sporting Peloro

In copertina: antonio Broso - acr Messina (foto Peppe Saya) In basso: Giuseppe Bruno (Sporting Peloro) e Paul Warnakalla (Pall. Messina)

4

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011


il Cittadino pallanuoto 20

Direttore editoriale: Lillo zaffino Direttore responsabile: Carmelo arena

Sport

serie A1 Fontalba WP

volley

Coordinamento: Davide Billa, Letizia frisone Redazione Peppe Saya, Giuseppe zaffino

21 22-23

femminile serie B2

Punto Casa e Mondo Giovane

Art Director Salvatore forestieri

24-25

maschile serie C Zanclon e Savio

Ricerca fotografica antonio De felice

26

maschile serie D

Direttore marketing francesco Micari

27

Messina Volley

maschile serie B2

Collaboratori Paolo Bardetta, alessia Bramanti, andrea Castorina, emanuele Cilenti

Mondo Giovane, Sporting Futura e Zanclon

PubblicitĂ 

femminile serie D

contatti: 3462306183, 3473640274 e-mail: cittadinosport@gmail.com

Messana Tremonti, Asd Sport1

Amministrazione Mario De Marco, Giuseppe Pagano, e franco rossellini

www.ilcittadinodimessina.it

basket 28 29

Serie C maschile

Web master sito fabio Lombardo

Amatori

Serie B Reg. femminile Odysseus

14 Marzo 2011

il Cittadino digitale sarĂ  pubblicato sul giornale on line e inviato gratuitamente ai lettori direttamente nella posta elettronica e sarĂ  condiviso in rete attraverso Facebook

ilcittadinodimessina.it

55


S erie D

G

ara difficile ma ben giocata dalla sq mister Campolo, che torna alla vittoria stop di Caltanissetta.

66

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011


foto di Peppe Saya

aCr Messina 1 acireale 0 Il tabellino

quadra di a dopo lo 14 Marzo 2011

aCr MeSSIna: Licciardello, Orefice, Lo Piccolo, Fabio (58' Mento), Cucinotti, Morabito, Bruno, La Marca, Broso (87' Ricciardi), Catania, Cau (92' Delfino). All.: Campolo. aCIreaLe: Mannino, Montella, Pagano, Lombardo, D'Angelo, Fascetto, Puglia (91' Seck Modou), Calà Campana, Sene, Riccobono (83' Arnone), Di Piedi. All.: Infantino. arBITro: Mainardi di Bergamo. aSSISTenTI: Selvaggio di Enna e Gaugenti di Caltanissetta. reTI: 76’ Broso aMMonITI: Calà Campana, Fabio, La Marca e Mento. noTe: Corner: 3-3. Recupero: 2' e 4'.

Cau sfugge a quattro centrocampisti dell’acireale ilcittadinodimessina.it

77


S erie D

Il Messina affonda l’acireale Dopo la brutta sconfitta contro la Nissa, l’ACR Messina di mister Campolo torna al successo battendo 1-0 l’Acireale dell’ex tecnico Infantino. La rete del successo porta la firma di Broso, con un perfetto

Il calcio di inizio di Bruno e Broso colpo di testa su cross di Cau. Solo una novità per i padroni di casa, con Licciardello tra i pali. I primi minuti sono tutti di marca acese: Fascetto è una spina nel fianco per i giallorossi e ci prova prima con un calcio di punizione da notevole distanza, dopo perde il tempo al momento della conclusione e l’azione sfuma. Al 16’ è ancora l’Acireale a rendersi pericolo con Sene, ma Licciaredello si salva aiutato dalla difesa. Il Messina risponde al 21’ con una punizione di Catania e Mannino para senza problemi. Quando non ci arri8

ilcittadinodimessina.it

va l’estremo difensore ospite ci pensa il palo, che nega il gol a Cucinotti. Al 25’ il Messina passa in vantaggio con Catania, ma la rete viene annullata per fuorigioco. Qualche minuto dopo,ancora Licciardello fa buona guardia sul tentativo di Sene. Il numero uno giallorosso si salva al 36’ quando Di Piedi colpisce la traversa con un bel colpo di testa. Nel secondo tempo, Messina più determinato. L’occasione più clamorosa capita a Bruno, che da buona posizione calcia sopra la traversa. Stessa sorte per la punizione, tirata al 28’, da Catania. L’Acr Messina insiste e trova il vantaggio al 76’ grazie a Broso che riesce a mettere in fondo al sacco un perfetto cross di Cau. Il possibile raddoppio potrebbe arrivare qualche minuto dopo con La Marca, ma Mannino evita il peggio. L’Acireale prova a ristabilire le distanze all’86’ con una conclusione da fuori area di Sena che non produce gli effetti sperati. L’ACR Messina, dopo lo stop di Caltanissetta, torna subito al successo. Letizia frisone 14 Marzo 2011


Interviste: mister Sergio Campolo e il presidente Bruno Martorano “Dedico la vittoria a Principato, spero possa dimostrare l’estraneità ai fatti. Abbiamo fatto bene anche se il terreno era in pessime condizione. Nel primo tempo sembravamo timorosi, bloccati, fortunatamente nella ripresa è uscito il vero Messina e siamo riusciti a conquistare i tre punti. Mi auguro di vedere più gente allo stadio e più calore ai giocatori che stanno dimostrando di essere veri uomini”. Sono soddisfatto per quello che la squadra ha fatto in campo. Il gol è stato realizzato con una bella azione corale, passaggi di prima, e l’assist di Cau è stato determinante. Con questa squadra non abbiamo problemi a salvarci, non pensiamo neanche a lottare per non retrocedere. Porteremo avanti il progetto e in settimana faremo una proposta di acquisto del terreno che servirà per la Cittadella dello Sport. Il primo obiettivo è approvare gli ultimi due esercizi e portare a maggio i libri contabili nelle sedi opportune sperando nel ripescaggio".

Risultati

Classifica Ebolitana forza & Coraggio Bn Casertana Sambiase nissa Turris Valle Grecanica Hinterreggio Sapri acr Messina real nocera S. noto Cittanova Marsala acireale Modica rossanese Mazara Atl. Nola

14 Marzo 2011

71 65 63 49 49 49 46 44 43 42 38 36 31 31 30 29 23 23 6

acr Messina acireale atl. nola Hinterreggio Casertana Mazara ebolitana rossanese forza&Coraggio real nocera S. noto Cittanova Sapri Modica Turris Sambiase Valle Grecanica nissa Ha riposato Marsala

1 0 2 3 2 1 2 2 2

-

0 1 0 0 0 0 3 1 2

Prossimo turno acireale Valle Grecanica Cittanova atl. nola Hinterreggio Turris Mazara ebolitana Modica acr Messina nissa forza&Coraggio real nocera S. noto rossanese Sapri Sambaise Marsala riposa Casertana ilcittadinodimessina.it

99


e CCellenza G ir . B foto di Peppe Saya

Il tabellino

Mirko Camarda

ripartire 10

ilcittadinodimessina.it

CITTÀ DI MeSSIna: Paterniti, Panarello (52’ Santamaria), Mondello, Cucè, Cammaroto, Raimondi, Calcagno (56’ Cannavò), Assenzio, Pirrotta, Camarda (72’ Giardina), Buda. All.: Rando. PaLazzoLo: Ferla, Cinolauro, Miraglia, Berti, Liga, Alderuccio, Costanzo (72’ Nastasi), Martines, Rosa, Bonarrigo, Scaravilla (87’ Mirabella). All.: Anastasi. arBITro: Dionisi di L’Aquila. aSSISTenTI: Sangiorgio e D’Antone di Catania. reTI: 12’ Rosa aMMonITI: Cammaroto, Raimondi, Cinolauro, Liga, Giardina, Rosa. eSPULSI: 72’ Anastasi (all. Palazzolo) noTe: Recupero 1’ e 4’ 14 Marzo 2011


La capolista ferma la rincorsa giallorossa Si interrompe dopo 9 gare la striscia positiva del Città di Messina, che si arrende alla capolista Palazzolo: decisiva la rete di Rosa al 12’. Tra i peloritani pesano le assenze dei terzini juniores Ruocco, squalificato, e Cucinotta, infortunato, che inducono il tecnico Rando a inserire il giovane Cucè a centrocampo e Panarello in difesa. In attacco, titolare Calcagno. Il primo tentativo al 7’: sugli sviluppi di un corner, Buda calcia da buona posizione ma trova l’opposizione di Rosa. Al primo affondo la capolista passa: al 12’, Bonarrigo innesca Rosa che, di prima intenzione, supera Paterniti. Il Città di Messina ci mette un pò a reagire: al 27’ incursione di Pirrotta e cross al centro, nessun compagno riesce a intervenire e, sulla ribattuta della difesa, ci prova Camarda dalla distanza, ma il destro è largo. I padroni di casa si sbilanciano, il Palazzolo trova spazio per le ripartenze e, al 29’, Paterniti salva su Bonarrigo lanciato a rete. Lo stesso Bonarrigo al 37’ ci prova dal limite su punizione ma il tiro si spegne di poco oltre la traversa. Al 40’, grande chance per Rosa che, a tu per tu con Paterniti, calcia sul fondo. Un minuto dopo, Costanzo parte da destra, si accentra e dal limite dell’area sfiora il palo. Al 43’ ancora Rosa, lanciato da Scaravilla, si presenta davanti a Paterniti che in due tempi neutralizza la conclusione. Finale di tempo per il Città di Messina: prima Assenzio ci prova con un tiro dal limite che sfiora la traversa; poi sul tiro-cross di Calcagno, Ferla blocca il pallone. Nella ripresa, il Città di Messina cresce e costringe il Palazzolo ad abbassare il baricentro. Al 57’, su cross di Mondello, Assenzio di testa va vicino al pari, ma il gioco viene fermato per fuorigioco. Al 62’, ancora su traversone di Mondello, Santamaria batte a rete da distanza ravvicinata ma trova il “muro” ospite. Ancora Assenzio, al 70’, sfrutta un cross di Camarda e calcia al volo ma il tiro è di poco alto. Il Città di Messina continua a spingere con determinazione, ma fatica ad essere pericoloso. Il Palazzolo rischia pochissimo e fa buona guardia. Il Città di Messina è costretto ad arrendersi e incassa la prima sconfitta del 2011, da riscattare, già domenica prossima, nella trasferta di Taormina.

Città di Messina 0 Palazzolo 1

14 Marzo 2011

ilcittadinodimessina.it

11 11


e CCellenza G ir . B

Il Taormina va sempre più giù Il tabellino aQUILa CaLTaGIrone: Scacco, Famà, Maddiona, Buttiglieri, Alma A., Testa (60’ Santangelo), Fiore (85’ Buscemi L.), Di Benedetto (67’ Buscemi A.), Pardo, Brancacci, Alma G.. All.: Di Dio TaorMIna: Sanfilippo (65’ Previti), Contiguglia, Laquidara, Cricchio, Sturiale, Trovato, Costanzo, Clienti, Russo (83’ Pitasi), Schiera, Borbone (75’ Gullotta). All.:Giuffrida. arBITro: Maman Alì di Palermo reTI: 10’ e 14’ Pardo, 30’ Fiore, 75’ Borbone Si fa sempre più critica la situazione del Taormina, che perde anche a Caltagirone e si ritrova a -4 dalla quota salvezza e agganciato dal Santa Croce. Il ritorno di Giuffrida non risolve i problemi della formazione peloritana, costretto a schierare diversi juniores integrati da Trovato, Russo e Borbone. Troppo poco per arginare un’Aquila Caltagirone che sentiva odore di salvezza e che vincendo ha conquistato la matematica certezza di un altro anno in Eccellenza. Infatti i padroni di casa partono forte, e dopo appena un quarto d’ora sono avanti di due gol. Colpisce Pardo al 10’, e quattro minuti dopo lo stesso Pardo chiude il discorso. Il Caltagirone sceglie di non infierire più di tanto, ma a fine 12

ilcittadinodimessina.it

primo tempo Fiore non può esimersi dal realizzare anche la terza marcatura. Col Caltagirone che a questo punto tira i remi in barca, il Taormina prova ad affacciarsi dalle parti di Scacco, e il portiere biancorosso deve superarsi per respingere la conclusione di Cirino Russo. Ripresa a ritmi blandi, perché il 3-0 sazia i padroni di casa. Il Taormina cerca il gol dell’orgoglio, ma rischia in contropiede sulle conclusioni di Pardo e di Brancacci, che però non hanno fortuna. Nel finale, arriva la rete del Taormina, grazie a un’azione personale di Borbone che batte Scacco per la rete del 3-1.

Il tecnico Santo Giufrida 14 Marzo 2011


Classifica Palazzolo

59

Giarre

33

real avola

54

Trecastagni

30

Biancadrano

52

Taormina

26

ragusa

46

Santa Croce

26

Vittoria

45

Belpasso

25

Città di Messina

44

Spadaforese

20

aquila Caltagirone

37

enna

20

acicatena

34

Paternò (-2)

4

Risultati aquila Caltagirone

Taormina

3-1

Biancadrano

ragusa

1-0

Città di Messina

Palazzolo

0-1

Paternò

acicatena

0-3

real avola

Belpasso

3-0

Santa Croce

Giarre

2-1

Trecastagni

enna

0-0

Vittoria

Spadafora

3-0

Prossimo turno

14 Marzo 2011

acicatena

Vittoria

Belpasso

Paternò

enna

Santa Croce

Giarre

aquila Caltagirone

Palazzolo

real avola

ragusa

Trecastagni

Spadaforese

Biancadrano

Taormina

Città di Messina

ilcittadinodimessina.it

13 13


P romozione G ir . C due gol di Mastroieni il Super Mastroieni Con Villafranca batte il Garden e lo supera in classifica: stende il Garden Sport si conclude così il big-match in Il tabellino VILLafranCa: Giunta, Spidalieri, Pergolizzi (74' La Rocca S.), De Maria, Scibilia, De Salvo, La Rocca F. (46' Arena), Mastroieni (81' Brancati), Di Blasi, Cardìa, Minutoli. All.: Giunta e Galletta. GarDen SPorT: Canale, Lorìa, Munafò S., Lo Schiavo (46' Conti), Munafò F., Cambrìa C., La Speme, Monaco, Cicciarello A., Ghilan (76' Mìcari), Romeo (60' Ginagò). All.: Basile. arBITro: Lombardi di Castellammare di Stabia. aSSISTenTI: Di Giuseppe e Torre di Acireale. reTI: 24' e 70' Mastroieni. eSPULSo: 37' Spidalieri

zona playoff tra le due squa-

dre messinesi. Grande prova di forza del Villafranca che si impone senza particolare difficoltà nonostante l’inferiorità numerica per oltre un tempo. Nei venti minuti iniziali le due squadre si studiano a centrocampo senza particolari emozioni: al 24’ il Villafranca sblocca il risultato con Mastroieni che raccoglie la sponda di Di Blasi bucando la porta ospite con un preciso diagonale. Prosegue il dominio dei locali e, al 36’, Mastroieni supera Loria e fa partire un tiro deviato in corner da Canale. Un minuto dopo arriva la reazione del Garden: Ghilan lancia a rete La Speme che viene atterrato ai limiti dell’area da Spidalieri, che si merita il rosso. Nel secondo tempo Basile tenta di sfruttare l’uomo in più inserendo la terza punta, Conti. Al 65’ si rivedono gli ospiti con un tiro-cross di Loria che attraversa tutta l’area senza trovare la deviazione in rete. Al 70’ occasione del Villafranca in contropiede, ma Cambria salva sulla linea dopo la respinta di Canale. Sugli sviluppi dell’azione successiva, i padroni di casa raddoppiano: Mastroieni ruba il pallone a Monaco e trafigge il portiere ospite. Il match non regala altre emozioni, il Villafranca con grande forza e cinismo conquista i 3 punti, mentre il Garden non è riuscito asfruttare la superiorità numerica. andrea Castorina

Marco Loria 14 14

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011


foto di Peppe Saya

Classifica

Risultati

atl. Catania

48

aci S. filippo

atl. riposto

2-1

Spar Calcio

45

fiumefreddese

atl. Catania

rinv.

Villafranca

45

Pellegrino

S. Gregorio

1-1

Città di acireale

44

Trappitello

Torregrotta

0-3

Garden Sport

44

Troina

Troina

39

Viagrande

Sportinsieme

rinv.

fiumefreddese

32

Villafranca

Garden Sport

2-0

Sportinsieme

32

Torregrotta

30

Prossimo turno

Viagrande

24

atl. Catania

Troina

Pellegrino

24

atl. riposto

Pellegrino

Trappitello

21

Garden Sport

Viagrande

S. Gregorio

21

S. Gregorio

Villafranca

Spar Calcio

Trappitello

aci S. filippo

20

Sportinsieme

fiumefreddese

atl. riposto

18

Torregrotta

aci S. filippo

Limina - ritirata 14 Marzo 2011

Città di acireale rinv.

Ha riposato Spar Calcio

riposa Città di acireale ilcittadinodimessina.it

15 15


P rima

CateGoria

G ir . D

Volata finale per le messinesi Solo 4 turni alla fine del campionato, decisivi per decretate i verdetti, ancora tutti (o quasi) incerti. Il recupero non disputato per maltempo tra Ludica Lipari e Valle del Mela rende ancora più incerto il torneo che, dopo due turni di stop, riprende con il big-match tra Valle del Mela e Sacro Cuore. E in attesa del recupero, solo la vittoria dei milazzesi potrebbe dare la certezza della Promozione. Anche per le quattro messinesi, il campionato è ancora aperto. Il Riviera dello Stretto, terzo (37 punti) e imbattuto sul campo di Mili, è quasi certo (manca solo la matematica) di disputare i play off, e nelle prossime gare, due interne (Or.Sa e Pistunina) e due esterne (Atl. Roccalumera e Valle del Mela), deve difendere la terza posizione. Lo stesso vale per il

La rocca (Piero Mancuso) e Bonaccorso (Pistunina)

Pistunina, quarto a quota 32, che, però, ha solo 4 punti di vantaggio dalla sesta. Il calendario non è certo facile, in casa contro il Lipari, a Milazzo contro la capolista Sacro Cuore, quindi a Mili contro la Pro Mende, per chiudere con la “trasferta” nel derby contro il Riviera, ma la squadra di mister Saija ha tutte le Prossimo turno carte in regola per raggiungere Itala antillese il suo obiettivo. A caccia di un posto nei play off anche la atl. roccalumera riviera dello Stretto Piero Mancuso che, dopo un inizio di stagione poco brillante, Med. nizza Ghibellina è riuscita a risalire. Con 29 or.Sa PG Pro Mende punti occupa il quinto e ultimo posto utile per gli spareggi, ma Piero Mancuso furci dovrà combattere per tenere a distanza Itala, Furci, Med. Pistunina Ludica Lipari Nizza e Or.Sa, chiuse in soli 3 punti. Furci e Sacro Cuore, in Valle del Mela Sacro Cuore

16 16

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011


casa, Lipari e Pro Mende, in trasferta, le prossime quattro avversarie. Infine, il Ghibellina che, dopo il periodo negativo tra il vecchio e nuovo anno che ha condizionato il campionato, sta chiudendo sotto le aspettative: l’undicesimo posto con 22 punti, solo +4 sui play-out (Pro Mende a 18) non lascia tranquilla la formazio-

ne di mister Mancuso. Dopo la trasferta a Nizza, i messinesi affronteranno al Marullo, in un vero scontro diretto, l’Atl. Roccalumera, penultimo a 17 punti. Or.Sa, in trasferta, e Valle del Mela, in casa, le ultime avversarie. Un finale tutto da seguire con tre formazioni messinesi a rincorrere sogni di gloria.

Classifica Sacro Cuore

54

Valle del Mela

49

riviera dello Stretto

37

Pistunina

32

Piero Mancuso

28

Sp. Culturale Itala

28

o.Sa. PG

26

furci

26

Med. nizza

25

Ludica Lipari

23

Ghibellina

22

Pro Mende

18

atl. roccalumera

17

antillese

17

14 Marzo 2011

Sopra: alessio naccari (riviera) in azione contro la Mediterranea nizza (foto Saya) Sotto: Santino Sergi (Ghibellina) contro l’antillese (foto De Felice)

ilcittadinodimessina.it

17 17


t erza

CateGoria

G ir . B

L’alì scappa, Gescal è secondo La settimanale vetrina sul campionato di 3a Categoria del girone B si apre con la sorpresa del momento: la Gescal. La squadra messinese infatti porta a termine la rimonta al secondo posto in classifica, vincendo in casa con un rotondo 5-2 ai danni dell’Antillo Val D’Agrò e approfitta così dell’ennesimo scivolone dell’Akron Sport Savoca, fermato per 1-1 in casa con il Francavilla. In vetta, invece, non è cambiato nulla. L’ormai capolista Ali Terme prosegue a vele spiegate Classifica la sua corsa verso la promozione diretta e, alì Terme 58 con l’affermazione in trasferta per 1 a 0 contro Gescal 48 il Mongiuffi Melia, allunga il vantaggio sulla seconda di ben 10 punti. akron Sport Savoca 47 Stazionano in zona play-off il Forza D’Agrò francavilla 44 Scifi che con una rocambolesco 6 a 0 supera il fanalino di coda Chianchitta 1994, e l’Anjali Sparagonà 43 Team vittorioso in casa 2-0 ai danni dello Zafferia. In fondo alla classificia, due imporforza d’agrò 43 tanti vittorie in traferta, della Liminese sul zafferia 41 campo del Lanza per 2 a 0 e del Messinaudace per 2 a 1 contro Circolo Aria anjali Team 39 Preziosa, nello scontro tra penultima e terz’ulMotta 36 tima. Paolo Bardetta Mongiuffi Melia 33

18

Team Scaletta (-1)

28

Liminese

28

SC Giardini (-1)

20

antillo Val d’agrò

15

Lanza

14

aria Preziosa

11

Messinaudace

10

Chianchitta

1

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011


C alCio

a

5-

Serie

B

Capolavoro Sporting Storico secondo posto, conquistato matematicamente con due turni d’anticipo, e affermazione di assoluto prestigio in casa della capolista. Lo Sporting Peloro è riuscito a imporsi contro la Me.Co Potenza 4-10 “rovinando” la festa dei lucani, promossi in A2, e che avevano vinto le undici precedenti partite casalinghe. Un successo reso ancora più bello dalle quattro marcature degli Under 21, Imbesi (2), Bruno e De Luca. Lo Sporting Peloro gioca un primo tempo da manuale, nonostante i ripetuti tentativi del quintetto locale di rimanere in scia. Battiato e compagni giungono, comunque, all’intervallo con un doppio vantaggio (2-4), grazie alle due realizzazioni di Marcelo Mittelman e ai gol di Henrique Wruck e Salvatore Giordano. Nella ripresa,

lo Sporting Peloro allunga con Imbesi e Fabio Lucà Trombetta e, dopo le reti di Machado e Strapazzon, dilaga con Wruck, Imbesi, Bruno e De Luca. Per quest’ultimo (classe ’91) si tratta della prima gioia personale in serie B. Con questi tre ulteriori punti, la squadra del presidente Salvatore Lombardo sale a quota 53 punti in classifica, stacca definitivamente in graduatoria il Real Molfetta e potrà ora preparare, nel migliore dei modi, i play off, che si giocheranno, dopo le due ultime giornate della fase regolare, a partire da martedì 12 aprile. Sabato, intanto, è in calendario un turno di riposo. Si tornerà in campo il 26 marzo per la sfida Sporting Peloro Messina - Virtus Monopoli.

Il tabellino Me.Co. PoTenza: Cavicchio, Campagnaro, Finzi, Parize, Cirenza, Bordin, Cabezaolias, Machado, Benevento, Galasso, Strapazzon. All.: Ceppi. SPorTInG PeLoro Me: Battiato, Wruck, Mormino, Bruno, Mittelman, Imbesi, Giordano, Lucà Trombetta, De Luca, Barbera. All.: Randazzo. arBITrI: Albertini di Ascoli Piceno e Meles di Ancona. reTI: 6’ e 19’ Mittelman; 7’ Cabezaolias; 8’ e 15’ st Wruck; 18’ Giordano; 19’ e 16’ st Strapazzon; 3’ st e 17’ st Imbesi; 12’ st Lucà Trombetta; 14’ st Machado; 19’ st Bruno; 19’ st De Luca. 14 Marzo 2011

ilcittadinodimessina.it

19


Pallanuoto S erie a1

fontalba WP, salvezza più vicina La Fontalba Wp Messina non fallisce l’appuntamento con la vittoria e vede aumentare le possibilità di salvezza. Contro la Mestrina, la squadra di Andrea Sellaroli ha vinto per 9-5 al termine di una gara poco spettacolare, con le padrone di casa brave a indirizzare la partita già al termine della prima frazione. Il successo consente alle messinesi di guadagnare terreno dalla zona retrocessione. Sono, adesso, cinque i punti di margine che la Fontalba Wp Messina dovrà difendere nelle ultime quattro partite della stagione regolare. Le venete, battute all’andata per 10-6 con sette gol di Bujka, partono bene e per due volte si portano in vantaggio con Oriandi e Zizzo. Le reti segnate da D’agata e Iuppa portano le messinesi sul 2-2. A spezzare l’equilibrio, il rigore dell Bujka. Nel secondo parziale, la Fontalba Melania Pitino Wp Messina accelera e trova le reti di Virzì, Bujka e D’Agata, parzialmente controbilanciate dalla Zizzo. All’intervallo lungo si va sul 6-3, vantaggio che aumenta con Murè e Bujka (8-3). La Mestrina ci mette buona volontà, ma il divario tecnico appare evidente. Nell’ultimo parziale, dopo la rete di Gonzales, segnano solo Leone e Bujka dalla distanza fissando il punteggio Fontalba WP 9 sul 9-5. Per il tecnico Sellaroli, tutto è bene quello Mestrina 5 che finisce bene. “Temevo questo impegno perché la settimana è stata, particolarmente, travagliata. L’influenza ha falcidiato il nostro organico e gli allenamenti sono stati condotti a scartamento ridotto. Abbiamo giocato una discreta partita e avremmo potuto segnare di più. L’obiettivo salvezza si è avvicinato e speriamo di perfezionarlo nelle prossime gare con Bogliasco e Athlon Palermo, scontri diretti in cui non saranno concesse distrazioni”. foto di antonio De felice

20

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011


V olley

Messina Volley: doccia “Gela...ta”

Serie

B2

femminile

Classifica Tremestieri CT

54

Cinquefrondi 48 Secca sconfitta per il Messina Volley che, al Heraclea 45 PalaRescifina, non riesce a giocare alla pari contro il Gela. Pall. Sicilia CT 39 Vittoria facile per le ragazze del tecnico Scavino che sciorinano un’ottima prestazione facilitata Sciacca 37 dalla debole opposizione delle messinesi. Troppi gli sbagli per il Messina Volley che conIrritec Me 33 cede facili punti con errori in battuta e poca lucidità in ricezione. Dopo il primo set conquistato noma S. Camastra 30 agevolmente dalle ospiti, nel secondo parziale si Cutro 30 infortuna il libero Valentina Rando costringendola all’uscita dal campo, dentro il secondo libero Costa Verde 25 Agnosto. Il Gela approfitta, aumentano i ritmi e il Messina Volley 20 distacco fino al 20-25 finale. Al cambio di Bisignano 20 campo, le messiClaudia Castorina nesi trascinate Sozzi rC 7 dagli attacchi Letojanni 6 della Giovenco si portano a -1 (13Planet CT 5 14) ma non basta per cambiare le sorti del set che termina 18-25 per le gelesi. Decisivo in chiave salvezza il prossimo incontro con il Bisignano

Il tabellino MeSSIna VoLLeY: Cirio n.e., Giovenco, Pellicane, Catalano n.e., Derobertis, Montalto, Carnazza, Castorina, Donato, Spadaro, Micali, Rando, Agnosto. All.: Cacopardo GeLa: Cona n.e., Oliva, Musumeci, Composto, Grandi, Cianflone, Spena, Escher, Licciardi, Galletti, Giallongo, Susino n.e.. All.: Scavino arBITrI: Caruso e Caspanello di Siracusa. ParzIaLI: (15-25;20-25;18-25) 21

14 Marzo 2011

ilcittadinodimessina.it

21


V olley

Serie

B2

maSChile

netta supremazia della Punto Casa Bastano tre set alla Pallavolo Messina per superare l’Amatori Potenza e conquistare tre punti importanti in chiave salvezza. Caristi è costretto a rinunciare allo squalificato Ciccio D’Andrea: al suo posto, nel sestetto iniziale, schierato Gabriele Marchetta, al termine della sfida top scorer per la formazione peloritana. Ottimo l’approccio della Punto Casa che non sottovaluta l’avversario e parte subito determinato in campo. Nel primo set, al massimo vantaggio ospite sul +10 (7-17), l’Amatori reagisce e si porta sull’1117. Non basta però a frenare la voglia di vittoria siciliana che si manifesta con una serie di attacchi vincenti. Nel secondo set e terzo il tecnico messinese Caristi fa ruotare tutti gli

atleti a propria disposizione: l’intera rosa giallorossa è motivata e lo dimostra rimanendo concentrata per tutto il match. Gli attacchi di Marchetta e Giacobbe, ben serviti da Rucci, consentono alla Pallavolo Messina di chiudere il secondo set sul 15-25 e l’ultimo sul 16-25. Nota lieta, l’ottima prestazione del giovane Michele D’Andrea, bravo a mettere giù la palla così come a muro. Il classe ’94 conferma di essere un elemento chiave in prospettiva per il futuro sportivo della Punto Casa. In classifica la Pallavolo Messina stacca il Mondo Giovane e supera anche Lagonegro, sconfitto 3-0 nel derby lucano contro la capolista Lauria.

Il tabellino aMaTorI VoLLeY PoTenza: Calabrese, Chieco, D’Andrea Dav., D’Andrea Dom., Messuti, Mitidieri, Montemurro, Ninno, Palladino, Popolizio, Santangelo. All.: Pietrafesa PUnTo CaSa PaLL. Me: M. D’Andrea, De Francesco, Marchetta, Nicosia, Russo, Warnakalla, Caravello, Ionata, Corica, Rucci, Giacobbe. All.: Caristi 22

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011


Mondo Giovane: troppi errori contro Paola

Il tabellino MonDo GIoVane: Mastronardo M., Ricciardello, Bombara, Fontanot, Bonsignore, Imbesi, Agnello, Fallo, Mastronardo G., Casale. All.: Ferrara GeKI PaoLa: Calmieri, Kunda, Patitucci, Migliolo, Blanco, Luppoli, Veltri, Lamberti, Giglio, La Rosa, Buracci, Cimino. All.: Polimeni arbitri: Pugliesi e Straniero di Catania

Mondo Giovane senza Bucalo, Ruggeri e Irrera, ma le seconde linee non sfigurano contro la Geki Paola: esordio per il giovane libero Agnello, mentre Mastronardo riesce a recuperare alcuni punti che sembravano persi. Sottotono Fontanot, il cui apporto avrebbe potuto dare più respiro alla manovra dei locali. Continua la serie di errori in ricezione e battuta nei momenti cruciali: 32 dei messinesi contro 15 dei cosentini. Primo set combattuto, ma la Geki è sempre avanti (6-8, 14Classifica 16). Nel finale, influinicodemo Pz 47 sce la migliore organizzazione degli ospiti Pizzo 42 (16-21) mentre non incidono i cambi di Ferrara: il set si chiude 21Paola Cs 40 25. Stesso cliché nel secondo set (18-25) e non bastano i recuperi di Agnello o le schiacciate di algoritmi CT 32 Bonsignore per contenere i calabresi. Diverso l’andamento dell’ultimo set con il Mondo alberto Poiatti 32 Giovane che parte forte sino alla prima interruzione (8-7), poi la squadra si smarrisce, lasciannew Image Giarre 29 do il set agli avversari sino al 15–25 finale. Il Mondo Giovane ha mostrato di avere i mezzi Pall. Trapani 27 per uscire dal tunnel di sconfitte, ma servirà il massimo contributo di tutti. Callipo VV 25 Catanzaro Pall.

22

Punto Casa Me

17

Sidel Lagonegro

15

Mondo Giovane Me

14

amatori Pz

0

14 Marzo 2011

ilcittadinodimessina.it

23


V olley

Serie

C

maSChile

Savio da applausi, zanclon K.o. Ritorna in campo la serie C di volley con la prima giornata dei playoff che ha visto le messinesi impegnate nel raggruppamento G insieme all’Aquilia Bronte e al Volley School Catania. La prima a scendere in campo è stato il Savio del duo Finanze-Lo Giudice sabato sera al PalaTracuzzi contro gli etnei di Bronte. Il match si preannunciava non facile per i messinesi che dovevano vedersela con la prima classificata nel girone C, ma ancora una volta i ragazzi del presidente Renzo hanno sorpreso tutti forse anche loro stessi. Dopo un inizio stentato nel primo set, i giovani capitanati dal palleggiatore Schifilliti conquistano con grinta terzo e quarto parziale. Al cambio di campo gli ospiti riorganizzano le idee e si aggiudicano il parziale agilmente, è

tie-break. Il Savio ritrova la giusta concentrazione sbagliando pochissimo, 15-10 e due punti in classifica che fanno ben sperare in vista del derby. Esordio nei playoff amaro per la Zanclon che torna a casa a mani vuote e soprattutto non soddisfatta della prestazione. I ragazzi di mister Venuto lottano solo nel primo set ma cedono nel finale. Stesso copione anche nel terzo: in vantaggio di due fino a -5 dal termine, si fanno prima rimontare e poi battere ai vantaggi, da dimenticare il secondo set. Una brutta sconfitta da cancellare in fretta, contro il Savio in casa sarà vietato sbagliare. G.z.

foto di antonio De felice

La formazione del Savio e, sopra, Gigi famà (zanclon) 24

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011

24


V olley

Serie

C

femminile

L’azzurra Volley

Passo falso futura, azzurra da tre punti Inizia male il cammino nei playoff per Teresa. la Futura che perde la partita di esor- Nel girone N dei playout positivo dio in casa contro il esordio dell’Azzurra Giarre. Sembrava in Volley che si liquida in discesa il match per la tre set de L’isola Verde formazione di coach Mascalucia provenienFazio dopo il primo te dal girone catanese. parziale conquistato Il match del senza particolari patePalaJuvara è stato ben mi 25-15 ed invece al condotto dal sestetto cambio di campo le guidato da Laganàragazze etnee si ricorDonato che non ha mai dano di essere l’unica visto in bilico il risultaformazione imbattuta to. Prossimo turno per francesca Girone della Sicilia e macinal’Azzurra a Nizza di no gioco, punti ed avversarie. Sarà Sicilia domenica contro lo Jonio 1-3 il risultato finale per gli ospiti Volley, anch’esso a tre punti dopo la nonostante la buona prestazione trasferta di sabato a casa delle messinesi del presidente Giusi dell’Elephant Catania. G.z. che cercheranno la vittoria nel prossimo incontro, sabato con il S. 25

14 Marzo 2011

ilcittadinodimessina.it

25


V olley

Serie

D

maSChile

zanclon c’è, Mondo Giovane nei play-out

foto di antonio De felice

La 13a giornata di questo imprevedibile campionato non poteva che regalare l’ennesima sorpresa. La capolista Futura che aveva conquistato la vetta la scorsa settimana è stata detronizzata dalla formazione di capitan Sinopoli con un netto 3-0. Risultato che permette alla Zanclon di sperare ancora in quell’unico posto utile per accedere ai playoff, nell’ultima giornata il prossimo 19 marzo, quando ospitera l’attuale capolista Ge Informatic Center. Nel big match del pala San Filippo, le due compagini hanno disputato una gara maschia, degna di un vero e proprio derby: l’una per consolidare la vetta, l’altra per aggrapparsi a quel punto che può essere indispensabile per mantenere la categoria. Il primo set è al cardiopalma (24-26) per Sinopoli e compagni. Il secondo, invece, equilibrato: Quattrocchi e soci scendono determinati e fanno valere la loro prestanza fisica ma commettono diversi errori, mentre i 26

ilcittadinodimessina.it

giovani della Zanclon ten- Mister allegra gono i nervi saldi e acciuffano anche il secondo set (20-25). I padroni di casa non hanno nessuna reazione, anzi si accendono gli animi e il nervosismo dilaga nel terzo set, confermato da qualche parola di troppo scappata sottorete fra i giocatori e dal cartellino a mister Allegra. Così la coppia dei centrali della Zanclon, PelleritiLento, e la banda Marino affondano la corazzata di capitan Rametta che lascia agli ospiti anche il terzo e ultimo set 19-25. Risultato meno prevedibile quello del Mondo Giovane a Termini Imerese. Il sestetto messinese non riesce a uscire dal tunnel negativo e viene risucchiato nei playout. A questo punto i ragazzi di mister Pappalardo dovranno ritrovare la strada del successo per conquistare degnamente la salvezza in questa categoria. S.f 14 Marzo 2011

26


V olley

Serie

D

femminile

asd Sport vincente, black-out Tremonti L’Asd Sport 1 si guadagna altri tre punti in classifica e sale a quota 28, vincendo 3-1 contro Villa Mirador Zaferana. I parziali sono stati 25-22, 26-24, 22-25, 25-16. Le ragazze di mister Bernava, dominano il match ad eccezione del terzo set, in cui, a causa di piccole distrazioni, le avversaSimona Gambadoro (Tremonti) rie sembrano reagire lasciando le messinesi a 22. Tutto però torna in ordine al quarto set che, col punteggio di 25-16, segna la vittoria delle atlete del presidente Francesco Giorgio. Periodo ancora nero per il Messana Tremonti, battuto 3-0 dalle agguerrite ragazze dell’Auxilium. Inizialmente la formazione scelta dal tecnico Cesareo vede l‘alzatrice Claudia De Francesco, l’opposta Panarello, le centrali Barbera e Raffa, le schiacciatrici Velardi e Bramanti e il libero Valentina Ientile. Nel primo set, le ragazze messinesi non riescono a crederci fino in fondo e mollano la presa al diciannovesimo punto. Nel secondo set, troppi errori in ricezione impediscono alla squadra del presidente Omodei di costruire il gioco, anzi si trovano a subire quello avversario. Nel terzo set però la squadra messinese sembra volere dare filo da torcere alle atlete locali, e riesce a mantenersi in vantaggio. Purtroppo l’infortunio dell’atleta Velardi interrompe la serie positiva e il match si chiude malamente per il Messana aSD Sport 1 Tremonti che si trova adesso, terz’ultimo, con soli 13 punti. a.B. 26

14 Marzo 2011

ilcittadinodimessina.it

27


B aSket S erie C

Dilettanti

amatori cede solo ai supplementari Sconfitta esterna per l'Amatori Messina che cede, dopo un tempo supplementare, 86-83 sul campo del PalaSilvestri di Salerno. Senza Sabarese squalificato e con Centorrino non al meglio, coach D'Arrigo manda in quintetto Arrigo e Lombardo; gran ritmo fin dalle prime Tiro libero di Centorrino

battute con Messina che rimane a contatto grazie a Lombardo e Vazzana (12-11), poi Salerno prova ad allungare, ma i peloritani non mollano. Il secondo fallo personale di Carnazza manda in campo capitan Centorrino, Messina ha qualche problema in difesa e Salerno con un par-

ziale di 9-1 chiude il quarto sul 25-16. Positivo il secondo parziale di Messina che, prima, sprofonda a -8 (28-20), poi comincia a macinare gioco e con un Adorno infallibile si riporta a contatto al 15' (28-27). Due triple di Centorrino e Carnazza regalano il vantaggio (34-35) e grazie a Vazzana va al riposo sul 38-40. I nero-arancio continuano il trend positivo e chiudono il terzo quarto con 13 punti di vantaggio grazie a Crovace, Arrigo e Vazzana. Al 34' Messina è avanti di 10 (57-67), poi Salerno non molla e pareggia con una tripla di Stuppia (73-73); Bizzarri supera a pochi secondi dalla fine, ma Vazzana, con un tiro da fuori (sospetta tripla) manda le due squadre al supplementare. I ragazzi di D'Arrigo rimangono in equilibrio, ma alla fine sbagliano e i padroni di casa con Cupito e Stuppia conquistano i due punti. Una prestazione maiuscola, ma ora Messina si ritrova all'ottavo posto e +2 su Delta Salerno e Napoli. Nulla è compromesso per i peloritani che, dopo la sosta, giocheranno due gare in casa per chiudere il discorso qualificazione alla post season. Prossimo turno il 27 marzo alle 18 al PalaTracuzzi contro Soverato.

Pall. Salerno 86 Amatori Basket Messina 83 28

ilcittadinodimessina.it

14 Marzo 2011


B aSket S erie B r eG. f emminile

L’odysseus domina il derby Netta affermazione dell’Odysseus nel derby dello Stretto contro la Lu.Ma.Ka. Reggio Calabria nel ritorno della sesta giornata. Le ragazze di coach Giusy Ardizzone si impongono facilmente, giocando una buona gara contro il quintetto di Lucio Laganà, sempre più fanalino di coda. I primi 10’ sono sufficienti all’Odysseus per mettere alle corde l’avversario sfruttando la velocità delle ripartenze e i numerosi palloni persi dalle reggine. In grande spolvero la giovane Morabito (14 punti) che manda in tilt la difesa ospite e agevola il compito alle devastanti Arigò e Currò (18 e 14 punti). Il primo quarto termina sul 15-5 per le

Odysseus 69 Lu.Ma.Ka RC 37 padrone di casa, perfette in difensa con Valenti, Sciliberto e Jonkute a erigere un autentico muro. Secondo quarto fotocopia: brave capitan Arigò e Sciliberto a far circolare la palla, mentre dall’altra parte è la sola Anechoum (11 punti) a contrattaccare. Impresa difficile e si arriva all’inDenise Morabito tervallo lungo con l’Odysseus sul +19 (33-14). Terzo periodo spettacolare per le giocate delle messinesi, che mettono in cassaforte il risultato con un parziale di 23-10 e regalano alla ‘under’ Marabello l’esordio negli ultimi minuti del periodo, concluso sul +29 (56-27). Ultimo quarto utile solo per il tabellino, con le squadre a rispondersi colpo su colpo nel 13-10 parziale. La sirena mette il sigillo sul ‘bis’ di vittorie biancoblu nel derby dello Stretto, in una gara meno combattuta rispetto all’andata. Altri due punti in cascina, dunque, per il sodalizio di Antonello Aliberti che ha giocato un buon basket, dando prova di poter dire la sua in questo campionato, salendo a 8 punti in classifica e avvicinandosi a posizioni di classifica consone al valore tecnico del roster. Prossimo impegno giovedì prossimo, nell’anticipo del PalaEnichem di Priolo, contro la locale formazione della Nuova Trogylos, avversario temibile, ma alla portata del quintetto di coach Ardizzone. 14 Marzo 2011

ilcittadinodimessina.it

29


il Cittadino Sport n. 6  

L'unico settimanale sportivo gratuito interamente digitale dedicato a tutti gli sportivi messinesi

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you