Page 1

www.ilcittadinodimessina.it

foto Peppe Saya

Numero 66 - Anno XI - 4 Novembre 2013

SPORT il Cittadino

ACR Messina

Vittoria sfiorata


SOMMARIO

Numero 65 - Anno XI 4 Novembre 2013

calcio 4-11

Lega Pro - Seconda Div.

12-17

Serie D

18-19

Eccellenza

20-21

Promozione

ACR Messina

CittĂ di Messina

Taormina, Igea Virtus, Rometta

Pistunina, Ghibellina, Riviera Messina

calcio a 5

2

ilcittadinodimessina.it

22-23

B maschile

24-25

C1 maschile

26-27

C2 maschile

Villafranca

Futsal Peloro

Siac

06 Maggio 2013


basket 28-32

Legadue

33

Serie C2 maschile

il Cittadino Direttore editoriale: Lillo Zaffino Direttore responsabile: Carmelo Arena

SPORT

Orlandina Sigma Barcellona

Mia Basket

Coordinamento: Davide Billa, Letizia Frisone Redazione Peppe Saya, Giuseppe Zaffino

volley 34-35

B1 maschile

36-37

C femminile

38

Pallavolo Messina

Messana Tremonti, Messina Volley, Savio

A2 maschile Elettrosud Brolo

Collaboratori Paolo Bardetta, Fabrizio Bertè, Piergiuseppe Musolino, Andrea Castorina, Paola Libro Art Director Salvatore Forestieri Ricerca fotografica Antonio De Felice, Riccardo Caristi, Mattia Florena Direttore marketing Francesco Micari

Pubblicità contatti: 3462306183, 3473640274 e-mail: cittadinosport@gmail.com

39

C maschile Ottica Sottile Barcellona

rugby 40-41

B maschile

Amatori Rugby Messina

pallanuoto 42

Amministrazione Mario De Marco, Giuseppe Pagano, e Franco Rossellini

www.ilcittadinodimessina.it Web master sito Fabio Lombardo

il Cittadino digitale sarà pubblicato sul giornale on line e inviato gratuitamente ai lettori direttamente nella posta elettronica e sarà condiviso in rete attraverso Facebook

A femminile

Waterpolo despar

06 Maggio 2013

ilcittadinodimessina.it

33


Lega Pro 2 a Div.

10a Giornata

ACR MESSINA

0

NUOVA COSENZA 0 ACR MESSINA: Lagomarsini, Silvestri, Quintoni, Bucolo, Cucinotta (dal 33 st Caldore), Ignoffo, Guerriera, Costa Ferreira, Chiaria, Guadalupi (dal 38 st Simonetti), Lasagna (dal 19 st Corona) All.: Catalano.

Nuova Cosenza: Frattali, Palazzi, Mannini, Meduri, Blondett, Guidi, Bigoni, Giordano, Mosciaro (dal 43 st Napolano), De Angelis, Alessandro (dal 29 st Calderini) All.: Cappellacci ARBITRO: Proietti della sezione di Terni ASSISTENTI: Oliviero di Ercolano e Sbrescia di Castellamare di Stabia AMMONITI: al 33 pt Lasagna (M), all’8 st Costa Ferreira (M), al 17 st Ignoffo (M), al 31 st Guidi (C), al 42 Bucolo (M). RECUPERO: 0 pt e 4 st. SPETTATORI: 2.500

4

ilcittadinodimessina.it

Messina e Co

non si fan 06 Maggio 2013


osenza

nno male 06 Maggio 2013

foto Peppe Saya

ilcittadinodimessina.it

5


Lega Pro 2 a Div.

foto Peppe Saya

Ancora un pareggio per l’ACR Messina che non riesce più a vincere, l’ultimo successo risale all’15 settembre 1-0 all’Arzanese. Tuttavia, la squadra di Catalano ha fatto una buona gara contro la capolista Cosenza. Ciò che è mancato ai giallorossi è stato il gol, sfiorato in più di un’occasione. Catalano ripropone il 3-5-2 con Lasagna a far coppia con Chiaria. Corona, come Chieti, si accomoda in panchina, mentre, in tribuna finiscono gli argentini Scoponi e Piovì.Il Cosenza fa subito paura con un’incursione di De Angelis che riesce a superare Ignoffo e a servire Mosciaro, solo davanti al portiere, il numero nove, calcia alto da posizione favorevole. Il Messina risponde con un

6

ilcittadinodimessina.it

tiro dalla distanza di Bucolo che si spegne a lato dalla porta difesa da Frattali. Il Cosenza prende coraggio e si presente dalla parte di Lagomarsini con il tiro insidioso di Bigoni che chiama alla respinta con i pugni l’estremo difensore giallorosso, Mosciaro non riesce a indirizzare in rete la sfera in scivolata. Al 8’ ghiotta occasione per il Messina con Ferreira che smarcato abilmente da Quintoni tenta il diagonale che esce fuori di poco. Al 13’ gli ospiti hanno l’occasione di portarsi in vantaggio con Mosciaro, a tu per tu con Lagomarsini si fa respingere la sfera di piede. Al 23’ Il calcio di punizione di Mosciaro viene respinto in angolo dalla difesa. Al 26’ Lasagna prova a 06 Maggio 2013


sbloccare il risultato con un tiro che non inquadra lo specchio della porta. Un minuto dopo Chiaria ha una doppia chance: prima ci prova al volo, sfera alta sopra la traversa, dopo il suo colpo di testa viene messo in corner dell’estremo difensore ospite. Al 35’ Cosenza pericoloso con il traversone di Mannini, Alessandro non arriva alla deviazione vincente in scivolata. Al 42’ illusione ottica per i sostenitori giallorossi che esultano al tiro di Ferreira che finisce sull’esterno delle rete. L’ultima azione è del Cosenza. Alessandro sciupa malamente l’occasione capitatagli alzando la mira all’altezza dell’area piccola. Si va al riposo sul punteggio di 0-0. Nel secondo tempo Mannini spaventa la retroguardia giallorossa con un traversone che passa sotto le gambe di parecchi giocatori, ma nessuno riesce a dare la zampata vincente. Al 13’ Giordano mette in mezzo per Guidi, il suo colpo di testa finisce di un soffio fuori. Il Messina si rende pericoloso al 15’ con il tiro velenoso di Ferreira deviato in calcio d’angolo. Al 20’ arriva il primo cambio per il Messina Lasagna fa spazio a Corona. Al 24’Chiaria vince il rimpallo con Giordano, solo davanti al portiere si fa respingere la conclusione, poi Guadalupi spreca tutto mandando in curva. Un minuto dopo altra occasione per il Messina. Guerriera, sul versante destro, avanza palla al piede, semina alcuni avversari, ma sbaglia completamente il cross per Corona consegnando la sfera all’avversario. Al 36’ Chiaria prova il tiro al volo su suggerimento di Ferreira, Frattali non trattiene, l’attaccante milanese ci riprova e stavolta l’estremo difensore si rifugia in corner. Sul versante opposto occasionissima anche per il De Angelis: dopo una serie di dribbling, il suo diagonale sibila il palo. Il Messina non molla, vuole a tutti i costi la vittoria e ci prova con il colpo di testa di Chiaria (assist di Corona), sfera alta sopra la traversa. Vengono concessi dall’arbitro Proietti quattro minuti di recupero. La partita finisce senza alcun sussulto. Messina – Cosenza termina in parità. Letizia Frisone

foto Peppe Saya

06 Maggio 2013

ilcittadinodimessina.it

7


“ Lega Pro 2 a Div.

INTERVISTE di Letizia Frisone

Gaetano Catalano Allenatore ACR Messina “Sono sodd isfatto per la prestazione della squadra. Abbiamo affrontato il Cosenza con la giusta determinazione e cattiveria, d isputando la prima frazione d i gioco con grande intensità creando molte palle gol, anche se abbiamo commesso qualche ingenuità d i troppo concedendo all’avversario delle occasione che avrebbe potuto costarci care. Avevamo bisogno d i punti per ritrovare la giusta tranquill ità che attualmente ci manca. Bisogna solo lavorare con la giusta concentrazione e uscire da questo momento. Piovì e Scoponi in tribuna non per punizione ma per scelta tecnica. Domenica affronteremo il Gavorrano, una gara d ifficile dove dovrò fare a ameno d i De Bode e Ignoffo squal ificati, mentre le cond izioni d i Cucinotta verranno valutate in settimana. Spero d i recuperare qualche giocatore per mandare in campo la migl iore formazione”.

8

ilcittadinodimessina.it

06 Maggio 2013


Roberto Chiaria Attaccante ACR Messina “Purtroppo non abbiamo vinto pur giocando alla pari contro la capol ista. Un avversario ben organizzato in campo e con delle ind ividual ità important Ancora una volta non siamo riusciti a portare a casa l’intera posta in pal io, ciò che ci consola è prestazione. Stiamo crescendo sia sotto l’aspetto tecnico che mentale, ci manca solo la vittoria per poter credere d i più nei nostri mezzi. Contro il Gavorrano sarà una partita fondamentale come tutte le altre gare. Dobbiamo fare punti ind ipendentemente dell’avversario”.

Mirko Guadalupi Centrocampista ACR Messina “Ci spettavano una vittoria, ma sapevamo che non sarebbe stato facile considerando il valore del Cosenza. Abbiamo rischiato qualcosa nel primo tempo, mentre nella ripresa siamo riusciti a controllare la gara. Credo che il pareggio sia il risultato più giusto anche se speravamo in una vittoria, sarebbe stata un’iniezione d i fiducia per affrontare con un po’ più d i serenità la settimana. Per me è stata una partita un po’ particolare visto il mio trascorso, ma il calcio è anche questo”.

06 Maggio 2013

ilcittadinodimessina.it

9


Lega Pro 2 a Div.

RISULTATI Vigor Lamezia Teramo Sorrento ACR Messina Martina Foggia Aversa Aprilia Castel Rigone

CLASSIFICA Arzanese Casertana Chieti N. Cosenza Tuttocuoio Gavorrano Poggibonsi Isolaverde Melfi

PROSSIMO TURNO Arzanese Casertana Gavorrano Isolaverde Melfi Poggibonsi Sorrento Vigor Lamezia

10

ilcittadinodimessina.it

Aversa Foggia ACR Messina Castel Rigone Martina N. Cosenza Teramo Aprilia

1-1 0-0 1-2 0-0 1-1 1-0 2-1 1-2 1-0

N. Cosenza Teramo Casertana Vigor Lamezia Poggibonsi Tuttocuoio Foggia Melfi Chieti Aversa Castel Rigone Isolaverde Aprilia Sorrento Martina ACR Messina Gavorrano Arzanese

21 20 17 16 15 14 14 14 13 13 13 12 12 12 10 9 8 3

4 Novembre2013


foto Peppe Saya

4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

11


Serie D

Poche gioie e troppa Gioiese  per il Città di Messina

Crisi nera per il Città di Messina, che anche stavolta perde in casa contro i calabresi della Nuova Gioiese. I messinesi, che non vincono in casa dal 6 ottobre, hanno perso 1-4, con un uomo in meno. Il match valido per la 10° giornata della Serie D, non regala grandi emozioni nei primi minuti. Le squadre si studiano molto, e si nota la tensione, soprattutto dei giovani messinesi, che vogliono fare punti. La Nuova Gioiese attacca molto, e al 25’ ha la prima palla gol , quando la difesa del Città è scoperta e Cappello riesce a salvare il risultato commettendo fallo al limite dell’area, e viene ammonito. I calabresi sfruttano molto bene le fasce con Pascu, attaccante classe’84 che si fa notare fin da subito,anche grazie a una brutta prestazione di Nastasi che se lo lascia scappare spesso. Al 35’ l’episodio che cambierà le sorti della partita: Munafo’, già ammonito, commette un inutile fallo, l’arbitro Serani è intransigente e gli mostra il secondo giallo. Il Città di Messina è dunque costretto a difendere con soli tre difensori, e dopo 2 minuti arriva il primo gol degli ospiti. La difesa messinese si distrae, gli ospiti approfittano con Pascu, che al centro dell’area colpisce al volo su un assist di testa di Lombardo. E tutto ad un tratto il Città di Messina si trova sotto, e non riesce a ripartire. Il capitano Camarda prova a rialzare la squadra, ma la difesa della Nuova Gioiese non gli concede spazi. Allora Di Maria opera un cambio: dentro Cammaroto,fuori Cappello. Ma la situazione non cambia, grazie anche all’arbitro, che usa due pesi e due misure quando deve sanzionare i giocatori. Sul finire del primo tempo Trovato viene ammonito. E si va negli spogliatoi sul risul-

CITTà DI MESSINA

1

NUOVA GIOIESE

4

CITTA’ DI MESSINA: Mannino, Cappello (38 Cammaroto), Trovato, Buscema (46 Portovenero), Munafò, Nastasi, Bruno (58 Brancato), Costa, Manfrè, Camarda [K], Vella. All.:Di Maria NUOVA GIOIESE: Panuccio [K], Cosoleto, Cassaro, Castellano (80 Sorgiovanni), Misale, Taverniti, Nesci, Lombardo (69 Guerrisi), Pascu, A. Crucitti, Iannelli (62 G. Crucitti). All.: Dal Torrione ARBITRO: Serani della sezione di Foligno ASSISTENTI: Barbagallo della sezione di Acireale e Conti della sezione di Acireale AMMONITI: Munafò, Cappello, Crucitti, Cosoleto, Trovato, Misale ESPLUSI: 30 Munafò per doppia ammonizione RECUPERO: 2 pt; 4 st.

12

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


foto Mattia Florena

tato di 0-1. Ma è un Citta’ diverso quello che si vede in campo nella ripresa, grazie anche all’innesto di Portovenero, che sostituisce Buscema.Ma dopo nemmeno 10 minuti arriva il raddoppio degli ospiti: Iannello è solo al limite dell’area e segna facilmente, riportando morale ai suoi. I padroni di casa non riescono a reggere con soli 3 difensori tutti gli attacchi della Nuova Gioiese, complice anche un Mannino completamente assente. Al 56’ terzo ed ultimo cambio per i messinesi, che sostituiscono Brancato con Bruno. I calabresi si rilassano troppo , e al 63’ arriva il gol per il Citta’ di Messina. Portovenero in area tenta di girarsi, ma e’ strattonato e cade:l’arbitro fischia rigore. Camarda dal dischetto non sbaglia, e fa 1-2. Allora i messinesi si fanno forza e tentano varie ripartenze, ma mancano di esperienza. Gli ospiti fanno entrare Guerrisi per Lombardo. E al 72’ gli ospiti chiudono i giochi: di nuovo Pascu di forza si inserisce tra i difensori, grazie anche al solito Nastasi che gli concede troppo spazio, e spiazza Mannino, anche lui colpevole perché ha sbagliato il tempo dell’uscita. Il Citta’ quindi non attacca più, e la Nuova Gioiese senza troppi sforzi domina. All’ 87’ arriva il quarto gol degli ospiti. Mannino esce dall’area per eseguire una rimessa dal fondo, l’arbitro fischia una punizione, che Crucitti realizza tirando all’angolino destro alto. Dopodiche’ solo ospiti, e dopo 4 minuti abbondanti di recupero, le squadre abbandonano il terreno di gioco sul risultato di 1-4. E’un Citta’ di Messina preoccupante quello visto al Celeste nelle ultime giornate, senza esperienza e personalita’, che ha bisogno urgente di punti per risollevare le sorti della classifica. Appuntamento la prossima settimana sempre al Celeste, dove si disputerà l’atteso derby Citta’ di Messina - Due Torri. Piergiuseppe Musolino 4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

13


“ Serie D

INTERVISTE di Piergiuseppe Musolino

Gaetano Di Maria Allenatore Città di Messina “Preoccupante quello che sta succedendo in casa per colpa della paura e del timore. Ogni volta che prend iamo una ripartenza è come se ci sgonfiassimo. Abbiamo fatto un errore e da lì siamo andanti in bambola. La responsabil ità comincia a pesare; credo che oggi siamo stati rid icol i quando gl i abbiamo fatto fare gol. Ogni domenica i primi due gol gl iel i regal iamo. Questa penso che sia una mia colpa, non siamo cattivi al modo giusto, non siamo decisi. L’unica cosa che d ico è che l’arbitro non è stato coerente sulle decisioni, anche se abbia sbagl iato o no, ma non dobbiamo trovare al ibi nell’arbitro. In casa stiamo sbagl iando approccio, non abbiamo personal ità. Fuori casa la prestazione, a prescindere dagl i avversari, e’stata migl iore, con più attenzione e agonismo. La responsabil ità dei punti pesa sui ragazzi, vedo una squadra senza grinta giovanile e devo lavorare sotto questo aspetto”.

14

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


Mirco Camarda Capitano Città di Messina “Mi sembrava d i aver rimesso entusiasmo e accorciato le d istanze col mio gol. Purtroppo e’ un periodo che alla minima d isattenzione prend iamo gol e veniamo puniti oltremodo. Dobbiamo prendere atto che in casa le squadre sono più coperte e ci lasciano meno spazio e, particolarmente oggi, siamo stati un po’ sfortunati. Siamo una squadra giovane, che va facilmente giù d i morale. Sicuramente giocare in d ieci non e’ stato sempl ice. L’arbitraggio non e’ stato all’altezza, dobbiamo lavorare sulla testa. Il prossimo derby in casa sarà d ifficile; dopo un 4-1 in casa non e’ facile recuperare”.

Mario Dal Torrione Allenatore Nuova Gioiese “In queste due settimane, sia in coppa che in campionato, era impossibile che con delle prestazioni del genere lasciavamo spesso punti. Sul campo non abbiamo sbagl iato niente oggi, credo che si stata una vittoria meritata. Ci abbiamo messo tutto quello che in altre gare ci mancava: determinazione e rabbia. Una vittoria voluta e cercata. Credo che ogni tanto faccia bene spronare la squadra come ha fatto il presidente. Dico che l’espulsione e’ stata ingenua, anche se il Citta’ d i Messina, che ha una formazione giovane logicamente e mentalmente, ha cercato d i rimettere in pied i la partita sul 2-1”.

4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

15


Serie D

CLASSIFICA

RISULTATI Agropoli Akragas Città di Messina Cavese Due Torri Pomigliano Rende Savoia Torrecuso

Hintereggio Licata Nuova Gioiese Orlandina Comp. Montalto Noto Battipagliese Vibonese Ragusa

PROSSIMO TURNO Battipagliese Città di Messina Comprensorio Montalto Licata Noto Nuova Gioiese Orlandina Ragusa Vibonese

16

ilcittadinodimessina.it

Savoia Due Torri Pomigliano Rende Agropoli Torrecuso Akragas Cavese Hinerreggio

0-0 1-0 1-4 5-0 3-1 3-0 1-2 2-0 2-0

Savoia Akragas Cavese Nuova Gioiese Comprensorio Torrecuso Battipagliese Hinterreggio Orlandina Due Torri Noto Agropoli Pomigliano Città di Messina Ragusa Rende Vibonese Licata

27 24 20 18 18 18 16 15 15 14 14 11 11 11 5 5 3 2

4 Novembre2013


4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

17


ecceLLenza gir. B

Tiger sola in vetta,  colpaccio esterno del Taormina Nona giornata del campionato di Eccellenza ricca di sorprese: la Tiger Brolo sale al comando della classifica grazie al 3-0 rifilato al modesto Sporting Viagrande nell’anticipo di sabato 2 novembre. I nebroidei staccano di due lunghezze l’Fc Acireale che rimedia un inaspettato ko nella trasferta di Scordia. Impresa del Taormina che si aggiudica il derby con l’Igea Virtus espugnando il D’Alcontres grazie al 3-1 finale. I tirrenici, alla seconda sconfitta consecutiva, si allontanano dalla zona play-off. Perde terreno anche l’ambizioso Siracusa dopo la sconfitta di misura subita sulla terra battuta di S.Gregorio, gli aretusei stazionano a metà classifica non riuscendo a trovare la continuità di risultati fondamentale per invertire la rotta. Passo avanti del Modica che guadagna il quarto posto in classifica a quota 16 punti grazie al successo per 3-1 sul Rometta. Un punto più sotto troviamo il Catania S.Pio X vittorioso nel derby casalingo con il Misterbianco. Nonostante la crisi societaria il Città di Vittoria riesce a sbancare il “Tupparello” vincendo 2-1 contro l’SSD Acireale, fanalino di coda. Battuta d’arresto per il Mazzarrà S.Andrea che cede 2-1 a Rosolini. Nella prossima giornata occhi puntati sul big-match fra Fc Acireale e Tiger Brolo, prima possibilità di fuga per Buda e compagni.

18

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


PROVINCIA

CLASSIFICA

PROSSIMO TURNO S. Pio X Misterbianco Tiger Acireale 1946 Vittoria Igea Virtus Viagrande Taormina

4 Novembre 2013

Acireale Siracusa Rosolini S. Gregorio Rometta Modica Gymnica Scordia Mazzarrà

Tiger Brolo F.C. Acireale Vittoria Modica S. Pio X S. Gregorio Scordia Taormina Igea Virtus Siracusa Rosolini Misterbianco Rometta Mazzarrà Sporting Viagrande Acireale 1946 ilcittadinodimessina.it

22 20 16 16 15 15 14 13 13 12 12 11 7 5 5 4 19


Promozione gir.B

Il Pistunina agguanta un pareggi pomeriggio nero per Ghibellina

CLASSIFICA Castelbuonese Sporting Taormina Santangiolese Città di Milazzo Mamertina Fiumedinisi Pistunina Sinagra Calcio Ciappazzi Randazzo Torregrotta Castelbuono Ghibellina Atletico Villafranca Riviera Messina Nord 20

16 16 15 13 11 10 10 9 9 8 7 5 3 2 2

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


io a Sinagra,  a e Riviera

Da dimenticare in fretta la nona giornata per le messinesi impegnate in Promozione. Tra le tre formazioni impegnate, può ritenersi soddisfatto solo il Pistunina che torna dal difficile campo di Sinagra con 1 a 1 che permette di mantenere inalterato il distacco dai mamertini e fa ben sperare alla luce del prossimo incontro contro la prima della classe lo Sporting Taormina. Travolto in casa il Ghibellina dalla Fiumefreddese che passa ben tre volte al Marullo di Bisconte. Uno 0 a 3 pesante sia per il morale che per la classifica, sono solo 3 i punti in 3 giornate. Trasferta proibitiva per il Riviera messo sotto dallo Sporting Taormina per 4 a 0. Non c’è stata mai partita al Bacigalupo per la messinese della zona nord che occupa l’ultima posizione in classifica, troppo il divario tecnico e fisico tra le due formazioni per potere sovvertire il facile pronostico della vigilia. 4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

21


caLcio a 5 B m.

Città di Villafranca

Quinta vittoria e prima

Il presidente Giacomo Picciolo

Il direttore sportivo Guido Mandini

22

Non conosce davvero ostacoli la marcia del Città di Villafranca nel campionato di Serie B di calcio a 5. Quinta vittoria e primo posto solitario in graduatoria per la squadra allenata da Rinaldi che si è imposta per 4-0 a Conversano, proseguendo la sua corsa a punteggio pieno. Grazie alla splendida prova offerta in terra pugliese i tirrenici si trovano adesso al comando a quota 15 punti, dopo essersi scrollati di dosso la compagnia in vetta dell'Atletico Belvedere che ha invece perso l’imbattibilità, cedendo 5-3 sul campo del Sammichele. Al cospetto di una formazione che aveva centrato il bottino pieno nei due precedenti impegni tra le mura amiche, il Città di Villafranca è partito subito forte, sprecando un paio di nitide palle gol e cogliendo un palo con Di Carlo. Risultato sbloccato al 12' dal solito Di Trapani, bravo a finalizzare un'azione manovrata, anticipando il portiere con un tocco sottomisura. Nella ripresa, all'8', il raddoppio ad opera di Orofino che si incunea centralmente e insacca con una precisa conclusione sotto l'incrocio. Di Carlo sigla quindi il terzo gol con un tiro da fuori. A completare il poker ci pensa ancora Di Trapani, giunto alla sua undicesima marcatura stagionale. Ad un minuto dalla sirena il giocatore palermitano sfrutta una ripartenza e salta anche il portiere in uscita prima di depositare in fondo al sacco. Nel corso della seconda frazione gli uomini di Rinaldi hanno inoltre centrato un legno con Salomao. Azzurri Conversano battuti 4-0 e per il Città di Villafranca è un’altra giornata memorabile di questo esaltante avvio di stagione. Nel prossimo turno, sabato 9 novembre, sarà proprio il Sammichele, giustiziere dell’Atletico Belvedere, di scena contro la capolista al Palazzetto dello Sport “Salvatore Cavallaro” nella sesta giornata del torneo di Serie B

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


PROVINCIA

ato solitario

4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

23


caLcio a 5 c1 m.

24

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


Salgono le quotazioni del Futsal Peloro Messina Il Futsal Peloro Messina ha centrato la terza vittoria di fila nella nona giornata del campionato di serie C1 di calcio a 5. I ragazzi allenati da Corrado Randazzo hanno superato, sul parquet del “PalaRescifina”, il Futsal Catania con il perentorio risultato di 5-1, salendo, così, a quota 13 punti in classifica. Un successo importante per il prosieguo della stagione, soprattutto perché ottenuto con ben sei elementi assenti e con un organico inevitabilmente ridotto. I peloritani sbloccano subito il punteggio con Massimo Di Dio, che è il più lesto nel ribattere in rete una corta respinta del portiere su un tiro scagliato da Salvatore Giordano. Al 16’ i giallorossi potrebbero raddoppiare, ma il diagonale dalla sinistra di Andrea Consolo coglie in pieno il palo più lontano. Prima dell’intervallo, è, però, bravo Simone Fiumara a deviare il libero calciato dall’etneo

4 Novembre 2013

Intelisano. Il Futsal Peloro si scatena, comunque, nella ripresa, andando a bersaglio altre quattro volte in appena 14 minuti. Dal 10’ a 24’ vanno a segno: Giovanni Imbesi, servito su punizione da Giordano, Nicola Spuria, autore di una doppietta, e Daniele De Luca in scivolata. Nel bilancio dei messinesi vanno aggiunti, inoltre, un libero fallito da Giordano e altri tre “legni” colpiti da Imbesi, Antonino D’Angelo e Corrado Randazzo. Gli ospiti riescono soltanto, nel recupero, a limitare il passivo con un guizzo di Alessandro Puglisi. Sconfitta, invece, l’Under 21 nel derby con il Città di Villafranca (62), valido per la quinta giornata del campionato nazionale di categoria (girone Z). Alla formazione cittadina, priva di alcuni elementi, non sono bastate, quindi, le realizzazioni di De Luca e Fabio Di Nuzzo.

ilcittadinodimessina.it

25


caLcio a 5 c2 m.

Il derby sorride alla Peloritana SIAC sconfitta 7-1

Non riesce alla SIAC l’impresa di battere la terza forza del campionato. La Peloritana si aggiudica il derby battendo per 7-1 i ragazzi di Grasso. Una compagine troppo forte per il fanalino di coda che non è riuscito a contenere la squadra di Pinto. Mai pericolosa, la SIAC, non è stata capace di invertire la rotta aggiudicandosi il gradino più basso della classifica. La Cronaca. La partita si apre subito con l’infortunio di Mormino costretto ad abbandonare anzitempo il terreno di gioco. Al 3’ la Peloritana si porta in vantaggio: il tiro dalla distanza di Garzo s’insacca alla sinistra di De Leo. La SIAC cerca subito di reagire con il contropiede di Abate che spreca malamente calciando addosso al portiere. I padroni di casa rispondono con il tiro di Fede che si spegne alto sopra la traversa. Al 8’ Abate ha l’occasione di ripristinare le distanza, ma il numero nove si allunga troppo la sfera favorendo l’intervento di Giacopello. Al 10’ la Peloritana trova il raddoppio grazie alla complicità di Grasso: il capitano, in area, serve Fumia che non sbaglia. SIAC sotto di due reti. Al 13’ altra occasione per i padroni di casa, ma il traversone di Smiroldo non trova alcun compagno pronto alla deviazione vincente. Scampato pericolo, al 15’ D’Emilio R.

26

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


prova la conclusione che finisce fuori dallo specchio della porta. Un minuto dopo la SIAC ha l’occasione di accorciare le distanze con Colavita che tanta di risolvere una mischia con una conclusione ravvicinata, Giacopello allontana la sfera. Al 20’ il tiro di Abate, deviato da D’Emilio R, è facile preda dell’estremo difensore Al 21’ la Peloritana finalizza al meglio un’azione cominciata da Garzo, continuata da Fiumia e conclusa da D’Urso. Subìto il gol, la SIAC non riesce a reagire e insacca altre due reti dallo scatenato D’Urso: prima mette in fondo al sacco il traversone di Fede, dopo infila De Leo in uscita. Si va al riposo con il punteggio di 5-0 in favore della Peloritana. Nel secondo tempo la SIAC cambia portiere. Esordio per Pispicia che rileva De Leo. Dopo il palo colpito da De Salvo, è un vero e proprio assalto alla porta bianco-azzurra. Al 2’ i padroni di casa non riescono a sfruttare al meglio un contropiede perdendo clamorosamente la palla. Un minuto dopo Garzo ha una doppia occasione: prima colpisce la traversa a portiere battuto, poi calcia a lato in diagonale. La SIAC si fa vedere dalle parte di Giacopello con il tiro di De Salvo respinto senza problemi dall’estremo difensore. Al 10’ la Peloritana continua l’assalto alla porta di Pispicia, solo le parate del numero uno ospite riescono ad evitare un passivo più pesante . Al 19’ Colavita cerca di imbucare Giacopello dalla distanza, guadagna solo un angolo. Esordio anche per Stracuzzi che gioca una manciata di minuti in cerca della forma migliore. Dopo il pallonetto di Branca, alto sopra la traversa, la Peloritana va due volte in rete con il solito D’Urso fissando il punteggio sul 71. Il gol della bandiera porta la firma di D’Emilio R.

4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

27


BaSket LegaDue

Basile match winner, terzo succe Gianluca Basile fa la voce grossa e regala la terza vittoria consecutiva all'Upea Basket Capo d'Orlando, che ha superato al "Pala Fantozzi" la Tezenis Basket Verona col punteggio di 64-63. Un ultimo quarto da urlo, in cui l'Upea Basket Capo d'Orlando sembrava essere in grosse difficoltà, ma ha trovato la grinta e la fiducia per risalire a galla e portare a casa una vittoria a dir pocostraordinaria. Coach Pozzecco, costretto a fare a meno del proprio capitano, Matteo Soragna, infortunatosi nel "derby" contro la Sigma Basket Barcellona, si è presentato al “Pala Fantozzi” con Marco Portannese nel ruolo di Ala Piccola, e con Gianluca Basile nel consueto ruolo di Guardia. Lo statunitense Keddric D’Wayne Mays ha giocato nel consueto ruolo di Playmaker, Dominique Archie nel ruolo di Ala Grande e Sandro Nicevic come Centro. Coach Alessandro Ramagli ha invece schierato il consueto quintetto formato dai tre esterni Smith, Carraretto e Taylor, e dalla coppia di lunghi (ex Sigma Basket Barcellona, ndr) formata da Callahan e Da Ros. A inizio match il primo a realizzare è Taylor dall'arco. Risponde Archie che prende il rimbalzo offensivo sul tiro di Mays e trova Nicevic nel pitturato. Ancora Archie elude Callahan e appoggia al vetro (4-3 dopo 2'). Nicevic a segno con il gancio per il 6-3, ma Taylor dall'arco due volte, Carraretto dalla media e Callahan nel pitturato allungano per gli scaligeri (6-13). Reazione dei "paladini" ad opera di Mays: l'americano accelera e realizza in lay-up, subito dopo mette una tripla che da spinta anche ai suoi compagni. Nicevic dalla media e Archie da sotto completa-

28

ilcittadinodimessina.it

no la rimonta (9-0 di parziale e 15-13 a 2' dalla prima sirena). Gandini pareggia, ma è il momento di Basile: tripla in uscita dai blocchi come solo lui sa fare e 2/2 ai liberi nati dal fallo preso sulla sirena del quarto (20-18). Grande rientro dell'Upea nel secondo quarto: tripla di Mays servito da Basile, Archie imbeccato da Nicevic inchioda la schiacciata e Cefarelli trova il canestro dall'angolo dietro la linea dei tre punti (28-20 dopo 2'30''). La Tezenis non demorde, e all'uscita dal time-out chiamato da Coach Alessandro Ramagli piazza un parziale di 0-7 giocando per lo più nell'area colorata su Callahan e Da Ros, e facendo valere il fisico dei propri lunghi sotto la plance. Mays sul primo passo brucia spesso il suo avversario e arriva, così, per ben due volte ad appoggiare al ferro (32-29 a 3' dalla fine). Le due squadra si danno battaglia colpo su colpo sotto canestro fino all'intervallo. Alla pausa lunga l'Upea è in vantaggio 40-36 grazie alla premiata ditta MaysArchie che confeziona una grande giocata conclusa con la schiacciata del lungo statunitense. Il terzo quarto, almeno nell'avvio, non è spettacolare come il precedente, tanti sono, infatti, gli errori da ambo le parti. Dopo cinque minuti è parità a 43, per i paladini i 3 punti portano la firma di Portannese. Dalla media realizza Nicevic, ma Taylor e Carraretto da sotto fanno mettere la testa avanti alla Tezenis (45-49 a 2' dalla fine). Da Ros trova Mays in opposizione e lo batte col gancio approfittando del mismatch, ma Basile suona la carica dall'arco e Mays realizza in penetrazione (50-51). I due liberi di Callahan chiudono la terza frazione di gioco (50-53). 4 Novembre2013


PROVINCIA

esso consecutivo per l’Orlandina

Boscagin segna dal palleggio, Callahan dalla media e Verona arriva sul +7 (50-57 dopo 4'). Nel momento di massima difficoltà dell'Upea, Basile trova una tripla che da morale e infiamma il "Pala Fantozzi". Nicevic fa 2/2 ai liberi e Mays scova il varco giusto per l'appoggio facile al vetro (57-57 a 3' dalla fine). Basile sfila dalle mani di Callahan un pallone in attacco e trova Nicevic in area per il controsorpasso (59-57). A 18 secondi dalla fine il punteggio è in parità (6161). Fallo fischiato a Mays su Smith che fa 2/2 (62-63 quando mancano 2 secondi e 5 decimi). 4 Novembre 2013

Possesso Orlandina, rimessa e palla a Basile. Il "Baso" esce dal cilindro un canestro subendo il fallo con il difensore aggrappato addosso. E' festa per Capo d'Orlando con il "Pala Fantozzi" già in visibilio prima del libero tirato dalla guardia pugliese. Termina 64-63, con Gianluca Basile che festeggia la tripla del successo facendo un giro di campo e raccogliendo le ovazioni del pubblico "paladino". Fabrizio Bertè ilcittadinodimessina.it

29


BaSket LegaDue

Gianmarco Pozzecco coach Upea Basket Capo d'Orlando "Chi parla per primo? – scherza Coach Gianmarco Pozzecco – Ded ichiamo la vittoria al nostro capitano, Matteo Soragna, che sia oggi che giovedì nel "derby" contro la Sigma Basket Barcellona avrebbe dato tutto per essere in campo. Ha sofferto in panchina d imostrando grand issimo attaccamento a questa squadra e a questi tifosi. Capo d'Orlando merita tutto questo, ma se abbiamo vinto oggi è merito d i Gianluca Basile, e se abbiamo Gianluca Basile è merito del nostro Presidente."

Gianluca Basile Gianluca Basile con uno splendido sorriso racconta l'azione che ha deciso la gara: "Io non ricordo l'ultimo tiro, il "Poz" ha d isegnato l'azione, ma io pensavo ad altro. Super partita della Tezenis Basket Verona, faccio i compl imenti alla squadra e al Coach Alessandro Ramagl i. Noi venivamo da una partita in cui abbiamo consumato importanti energie sia fisiche che mental i (il "derby" contro la Sigma Basket Barcellona, ndr). L'importante non è quello che faccio io, ma quello che fa la squadra. Ho anche sbagl iato nelle ultime due azioni in d ifesa, faccio errori anche io, ma l'importante è crederci sempre e dare sempre il massimo. Sono stato bravo perché nonostante la rimessa d isegnata dal "Poz" ho fatto canestro."

30

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


PROVINCIA Vincenzo Roberto Sindoni Presidente Upea Basket Capo d'Orlando Prende parola il Presidente Vincenzo Roberto Sindoni, emozionato e soddisfatto per la grande prova della squadra: "Chiedo sempre la prestazione alla mia squadra, il risultato poi è cond izionato da mille cose, ma a me interessa che la squadra d ia tutto, e questi ragazzi danno tutto sia in allenamento che in partita. E se uomini e giocatori del cal ibro d i Matteo Soragna e Gianluca Basile lo fanno, è palese che anche gl i altri siano spinti a dare tutto."

CLASSIFICA Angelico Biella Basket Veroli Manital Torino Centrale del latte Brescia Aquila Trento Sigma Barcellona Pall. Trapani Azzurro Napoli Fileni Jesi Upea Orlandina Tezenis Verona Acegasaps Trieste Fulgor libertas Forli Novipiù Casale Fmc Ferentino Aget Imola 4 Novembre 2013

10 10 10 10 8 8 6 6 6 6 4 4 2 2 2 2 ilcittadinodimessina.it

31


BaSket LegaDue

PROV INCIA

La Sigma Barcellona ritrova la vittoria

Il match si è chiuso 72 -93. Partono subito determinate le due squadre che dopo tre minuti di gara portano il punteggio sul 6 – 9. Dopo sei minuti la Sigma Barcellona porta a +6 il vantaggio (8 – 14). Forlì tenta di accorciare le distanze con Nicolas Crow ma Barcellona adotta una buona pressione difensiva che limita gli attacchi dei romagnoli. Proprio negli istanti finali del primo periodo i ragazzi di coach Galli fanno il guizzo che consente di accorciare ulteriormente le distanze per chiudere il primo quarto sul 25 – 26. Nel secondo quarto il duo Young e Collins non sta a guardare e rimettendo Barcellona davanti sul 29 – 32. Natali e compagni tentano l’allungo portandosi sul +6 (32 -38), Fergusson e Crow con la pressione difensiva e la precisione al tiro riescono a pareggiare i conti e portare avanti i loro compagni sul +1 (39 – 38) dopo otto minuti di gara. Il terzo periodo si apre con un canestro di Toppo, tra le fila Forlivesi è il solito Crow (autore di una tripla) a mettere il fiato sul collo ai siciliani. Proprio quest’ultimo canestro

32

ilcittadinodimessina.it

fa scattare la molla giallorossa che con i canestri di Filloy, Collins, Maresca e Toppo si portano sul punteggio di 49 – 61, toccando il massimo vantaggio (+12) dopo pochi minuti di gara. Barcellona aumenta l’intensità e allontana ulteriormente i padroni di casa con un perentorio 53 – 74. Ad inaugurare l’ultimo periodo ci pensano Fantoni e Pinton i quali incrementano il vantaggio di quattro punti (53 – 78), dall’altra parte Cain e Ferguson cercano di scuotere i propri compagni mettendo a segno cinque punti consecutivi. La Gamberi Forlì tenta in tutti i modi di rientrare in partita e non perde occasione per ripresentarsi sotto le plance siciliane. Dopo sei minuti di gioco il tabellone mette in evidenza il +17 per la squadra ospite. Una Barcellona mai doma continua a perforare la retina aumentando di volta in volta il vantaggio, toccando nuovamente il +22 e oltrepassando la soglia dei 90 punti quando manca un minuto. 4 Novembre2013


BaSket c2

Il Cocuzza conquista il derby

Prestazione generosa della Mia Basket In avvio il Cocuzza parte subito fortissimo ed in un amen si ritrova in vantaggio sul 7-0 grazie ai canestri di Scozzaro, Balev e i tre liberi di Albana. La Mia sbaglia l’approccio alla gara ma si rifà prontamente riducendo le distanze col libero di Bellomo e la tripla di Cucinotta (4-9). La maggiore fisicità degli ospiti premia l’ex Canicattì Scozzaro, incontrastato in questo avvio, ma i locali si sorreggono grazie al duo Andrea Gulletta-Cucinotta che riporta a due possessi di distanza la propria squadra (8-13). Il Cocuzza non ci sta e riallunga le distanze col capitano filippese Albana che colpisce dalla lunga distanza, seguito a ruota dal play Terrana, che si conferma temibile anche in attacco e dal possente pivot Balev, abile sotto canestro, che chiude un parziale di 7-0 (puntegio sull’8-20). Un canestro di Bellomo interrompe l’emorragia, il primo quarto si conclude con quattro punti di San Filippo firmati da Balev e Scozzaro e la realizzazione di un positivissimo Gulletta. Nel secondo quarto il coach ospite Romeo cambia quattro quinti del suo quintetto lanciando i giovani Suraci, Rizzo, Imbesi e Romeo, Sigillo prosegue con gli stessi interpreti dei primi dieci minuti. Gulletta si conferma in un ottimo momento realizzando il meno dieci, sale di livello il frizzante Bellomo che segna quattro Gulletta (Mia basket) punti dalla linea della carità e la Mia si ritrova in singola cifra di svantaggio (20-28). Albana è letale oltre l’arco e fa rifiatare i suoi, Rizzo ed Imbesi hanno un buon impatto sul match ed allungano nuovamente le distanze tra le due squadre (22-37). Il Cocuzza capisce di non potersi deconcentrare e con Albana prima e Terrana poi ritrova un cospicuo vantaggio (dodici punti). Nel finale i locali chiudono nel migliore dei modi un ottimo secondo quarto con quattro punti di Bellomo che chiude i giochi sul punteggio di 35-43. Mattatore dei secondi dieci minuti di gioco è lo stesso Bellomo che segna ben 10 punti, positivo anche Gulletta con 6 e Minutoli fermatosi a 4. Tra le fila del Cocuzza spiccano i 5 punti di Albana. Il parziale si apre con un tiro libero di Casile che avvicina la Mia Vivere & Viaggiare Licata 6 agli avversari ma il Cocuzza scappa nuovamente sull’accoppiata Il minibasket Milazzo 6 Albana-Terrana. Nell’ultimo quarto Romeo perde prematuraCefalù 4 mente per falli il pivot reggino Suraci, Bellomo colpisce a cronoF.P. Sport Messina 4 metro fermo ma è ancora Terrana a confermarsi caldo al tiro scrivendo a referto il 49-62. Cucinotta ritorna a segnare dopo due Peppino Cocuzza 4 quarti e lo stesso Terrana vede comminare ai suoi un fallo tecniNuova Agatirno 2 co a seguito di un intervento ritenuto al limite del regolamento. Virtus Trapani 2 Gulletta lo sfrutta appieno (53-62) e la Mia può giocare col bonus a favore con oltre cinque minuti sul cronometro. Due liberi di Amatori Basket 0 Casile chiudono la partita col punteggio finale che recita Mia 65 Mia Messina 0 Cocuzza 78.

CLASSIFICA

Basket Paceco

4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

0

33


voLLey B1 m.

foto Salvatore Forestieri

Pallavolo Messina, 

raccoglie i primi punti stagionali La Pallavolo Messina raggiunge la prima vittoria al PalaWoytjla di Martina Franca e conquista al tie-break (20-25; 23-25; 25-23; 25-18; 8-15) i primi importantissimi punti di questa stagione contro la Pallavolo Martina. Il duro lavoro affrontato dai ragazzi di mister Ferrara in queste settimane ha finalmente dato i suoi frutti. «Questa vittoria ha un'importanza particolare, perché conquistata fuori casa e contro una nostra diretta concorrente» dichiara il dg Roberto Bombara, che ha accompagnato i ragazzi in Puglia. «Sono orgoglioso dei nostri atleti, che sono riusciti a dimostrare coesione ed affiatamento in campo ed hanno affrontato questa sfida come una squadra rodata». Con Princiotta fermo per un leggero infortunio, per Caravello è arrivata l'occasione di partire titolare. Spazio anche a Mastronardo, Degli Esposti e De Francesco, che hanno costruito insieme ai compagni questo sudato quanto meritato successo. «Dopo i primi due set - aggiunge Bombara -

34

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


abbiamo subito il ritorno della Pallavolo Martina, che aveva il pubblico sugli spalti dalla sua parte. Tutta la squadra, però, ha risposto bene sia a muro che in difesa, giocando anche un ottimo servizio. Il terzo set, in particolare, è stato molto combattuto, ma non abbiamo smesso di giocare neanche quando ci trovavamo in svantaggio. Abbiamo chiuso in modo impeccabile in un quinto tempo spettacolare: dall'esterno tutti hanno potuto apprezzare una squadra più matura». A fine gara il presidente Giorgio Muscolino esulta ed è soddisfatto del risultato: «Questa prima vittoria è dedicata ai ragazzi ed al mister, che hanno creduto e credono nella nostra società ed in questo progetto. Lo meritano per il grande lavoro che stanno facendo giorno dopo giorno, da veri professionisti. Ed è dedicata anche a tutti i dirigenti che quotidianamente lavorano per far crescere questa realtà».

PALL. MARTINA 2 PALL. MESSINA 3 (20-25; 23-25; 25-23; 25-18; 8-15)

PALL. MARTINA: Polignino 3, Massafra, Siena 8, Iorno 5, Ceppaglia 5, Giunta (L), Sarpong 25, Fortunato, Montanaro, Pagliaroli 24. All.: Bisignano PALL. MESSINA: Pagliara 3, Scimone 2, Schipilliti 9, De Francesco 1, Fasanaro 24, D’Andrea 24, Caravello 14, Alaimo (L), Ruggeri (L), Mastronardo, Degli Esposti. All.: Ferrara ARBITRI: Micali e Santangelo Prossimo Turno >>>

Pall. Messina - Club Italia sabato 16/11 - ore 18 PalaJuvara

CLASSIFICA

foto Salvatore Forestieri

4 Novembre 2013

Aurispa Alessano LE Falchi Salento Le Desetacasa CS Almamater Casandrino Na Vibrotek V.pulsano Ta Pallavolo Trapani Virtus Potenza Rutigliano Group CZ Aeronaut.mil.clubitalia As Pallavolo ME Pallavolo Martina TA ilcittadinodimessina.it

9 6 6 5 4 4 3 2 2 2 2 35


voLLey c F.

Buona la prima per Messana Tremonti e Messina Volley Iniziano con due prestazioni esaltanti la Messana Tremonti e il Messina Volley che vincono entrambe con risultato tondo (3 a 0) sul campo, rispettivamente, del Liberamente Acicatena e Caffe Lo Re Letojanni. Sconfitta, invece, per il Savio che torna da Giarre a mani vuote. Dopo le prime partite di rodaggio che hanno visto la Messana ancora non al meglio del suo potenziale, al debutto in campionato la formazione di mister Trimarchi sbaglia pochissimo e si liquida dell’avversario in tre set, dominando senza patemi. Bene tutto il rooster guidato dalla veterana Paola Toscano che ha ammini-

strato bene il vantaggio sin dalle fasi iniziali chiudendo i parziali con grande distacco (8/25 – 19/25 – 15/25). Missione compiuta a Letojannni per le ragazze del presidente Rizzo che escono dal difficile campo ionico con tre punti in tasca e nessun set al passivo. Le giovani messinesi guidate da mister Cacopardo fanno tesoro delle recenti esperienze maturate durante la Coppa Sicilia e nei momenti decisivi mantengono i nervi saldi e chiudono di misura i primi due set. Senza storia l’ultimo parziale per Carnazza e compagne che chiudono con +10 punti di vantaggio (22/25 – 23/25 – 15/25).

Messina Volley - Savio

36

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


Messana Tremonti foto Antonio De Felice

CLASSIFICA Al PalaJungo di Giarre, il Savio esce sconfitto per 3 a 0 (25/20 – 25/23 – 27/25) contro la Life Electronics. Opposte a un avversario di un buon tasso tecnico, le ragazze di mister Giovanni Russo hanno disputato la loro partita restando sempre nel vivo del gioco per tutto il match. L’andamento dei set è stato equilibrato, con il Savio che soprattutto nel secondo e terzo ha messo in mostra il suo gioco più efficace. A fare la differenza in questi frangenti, sono stati degli errori gratuiti frutto della giovane età.

Messana Tremonti Messina Volley Life Electronic Giarre Jonio Volley P.g.s. Juvenilia Catania Pol.nino Romano Milazzo Asd Volley 96 Asd Liberamente Acicatena Caffe Lo Re Letojanni Pgs Domenico Savio Barcellona 95

4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

Savio k.o. in trasferta 

3 3 3 3 3 0 0 0 0 0 0 37


voLLey a2 m.

Anche Padova viola  il PalaTorre vincendo per 3 -0 sull’Elettrosud Brolo

CLASSIFICA? Vero Volley Monza B-chem Potenza Tonazzo Padova Globo Bp Sidigas Hs Atripalda Av Cassa Rurale Cantu'co Openetcoserplast Matera Sieco Service Ortona Ch It&ly Milano Materdominivolley.it Ba Caffe'aiello Corigl.cs Elettrosud Brolo Me

38

8 8 7 7 6 6 5 4 3 0 0 0

ilcittadinodimessina.it

Ancora una sconfitta per l’Elettrosud che proprio non riesce ad ingranare in questo inizio di campionato. Stavolta è la Tonazzo Padova a violare il PalaTorre, battendo i biancoblu col punteggio di 0-3. (22-25, 21-25 e 19-25 la progressione dei set). Era attesa al riscatto l’Elettrosud dopo le due poco brillanti partite di inizio campionato che avevano visto sconfitti gli uomini di Cannestracci contro Cantù e Sora. Anche stavolta Visentin e compagni devono chinare il capo davanti alla Tonazzo Padova che si è mostrata più equilibrata e decisa, soprattutto nei fine set. Infatti, tutti e tre i parziali hanno avuto il medesimo copione con i padroni di casa, sempre in testa con due o più lunghezze di vantaggio fino alle fasi finali di ciascun set quando, la maggiore lucidità dei padovani sotto rete e dai nove metri, ha avuto la meglio sulla rabbia ed il nervosismo dei biancoblu. C’è comunque da evidenziare i passi avanti fatti dall’Elettrosud che adesso combatte ad armi pari contro più quotati avversari. Ristabilito e pronto al migliore utilizzo il centrale Di Franco che pian piano sta prendendo il ritmo partita ed oggi autore di una buona prova. Sempre fra i bianco blu bene l’opposto Gromadoswki, mentre tra gli ospiti si sono messi in evidenza Giannotti, sempre positivo quando chiamato in causa ed best scorer dell’incontro con 22 punti, il capitano Mattia Rosso e l’ex brolese il centrale Alessandro Paoli.

4 Novembre2013


PROVINCIA voLLey c m.

Esordio col botto nel derby per l’Ottica Sottile Barcellona Inzia come meglio non potrebbe l'avventura in C dell'Ottica Sottile Barcellona. Con una prestazione impeccabile, infatti, i ragazzi del Presidente Fazio archiviano in appena 60 minuti di gioco effettivo la pratica Pallavolo Messina. Troppo veemente la partenza dei padroni di casa e viceversa troppo debole la resistenza dei ragazzi del Messina, che solo nelle fasi iniziali del primo set e nella fase centrale del secondo hanno tentato di arginare i barcellonesi. Ottima la prestazione del sestetto schierato in campo da Enza Torre che ha visto protagonista il sempre più inserito Saitta in cabina di regia opposto a Trifilò, schiacciatori Marchetta ed Accetta, centrali capitan Mazzeo e Crisafulli, Catania libero. Buona l'intensità difensiva ed a tratti impressionante il potenziale d'attacco dei ragazzi del Longano, che hanno avuto la capacità, diversamente dalla gara di Coppa, di limitare alcune pause che erano state mortifere nella gara di sei giorni prima, strappando dei break che di fatto hanno tagliato le gambe ai ragazzi di Mister Locandro. Soddisfazione ovvia nell'entuourage dell'Ottica Sottile,che si prepara già alla prima difficile trasferta in quel di Fiumefreddo, contro un Papiro accreditato da tutti come formazione di assoluto spessore.

4 Novembre 2013

CLASSIFICA ASD Papiro volley Asd Csi Milazzo Ottica Sottile Barcellona Socialvolley Sanzio A.s.d. Fiamma Calvaruso G.p. Carlentini A.s.d. Volley Letojanni Giarratana Volley A.s. Pallavolo Messina Nicosia Volley Usd Aquila Bronte Gupe Volley Catania Socialvolley Jonia Team Riposto ilcittadinodimessina.it

3 3 3 3 3 3 0 0 0 0 0 0 0 0 39


rugBy Serie B

Amatori Messina,  vince e rompe l’incantesimo dei due precedenti campionati

L’Amatori Rugby Messina rompe l’incantesimo delle sconfitte in casa nelle due stagioni pr Alla quinta giornata di campionato, infatti, nella partita disputata al Campo di Sperone, la Serie B girone D, a pari merito con il Colleferro, l’avversario nella trasferta di domenica pro Un match avvincente tra due compagini di livello. Ma la superiorità dal punto di vista tec addirittura, perdono almeno due occasioni per rifilare ai laziali altre mete. Un po’ di nervo ti a infliggere ai messinesi l’ennesimo smacco, si rendono conto, invece, che stavolta si sta Il presidente Nello Arena commenta così il quarto successo consecutivo: “C’è grande soddis sempre di più nelle nostre possibilità e in un lavoro che ci sta piazzando in ottimi posti in così e procediamo dritti verso obiettivi sempre più alti”. Nei primi dieci minuti le squadre si studiano e si registra una prima occasione di meta per l ne tutta di velocità che vede protagonisti Smith che passa a Gaina, poi Aimi, nuovamente Al 15’ la Primavera intasca i suoi primi tre punti col piazzato di Ritano. Altro piazzato al 18’, te Brumana annulla le intenzioni dell’avversario. Al 31’ arriva la seconda meta per l’Amator ospite e ad andare sotto i pali. Di seguito la trasformazione di Smith. Si va a riposare con u l’Amatori che sfiora la possibilità per una meta, con Gaina che al 3’ vola verso la linea, ma l’ar fa accantonare altri tre punti. Ancora i siciliani dominano il gioco: al 14’ da una mischia, M certo nervosismo che fa procurare tre cartellini gialli, ma anche con uno scatto d’orgoglio opera di Lorenzo Martelletti, trasformata da Ritano; la seconda al 40’, di Ritano e dallo ste capace di mettere a terra l’avversario, ma per l’arbitro la meta è riconosciuta. 40

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


recedenti, giocando contro la Primavera Rugby di Roma. a squadra allenata da Bevan Ryan vince 25-17, giungendo al quarto posto nella classifica di ossima. cnico e per la maggiore esperienza dei biancorossi, fa valere le ragioni di questi ultimi che, osismo caratterizza la fine dell’incontro, con i gialloblù che, giunti in riva allo Stretto risolua scrivendo un’altra storia. sfazione per questa vittoria tanto desiderata e cercata in campo dai nostri ragazzi. Crediamo classifica. Avremmo potuto ottenere la quarta meta del bonus, ma non è arrivata. Va bene

l’Amatori, che però sfuma. Ma poco dopo i biancorossi ci riprovano con una splendida azioGaina e Arbuse che supera la linea. Smith nella trasformazione non riesce a centrare i pali. , stavolta per i padroni di casa, con Smith. I gialloblù al 22’ cercano la meta, ma prontamenri, con un Gaina che, con prontezza di mente e di gambe, riesce a sfilare l’ovale alla squadra un parziale di 15 – 3. Come avvenuto ad inizio partita, anche nei primi minuti della ripresa è arbitro fischia vedendolo avanti. Al 5’ la punizione a favore dei biancorossi, calciata da Smith, Musicò conquista la palla e va in meta, trasformata da Smith. I gialloblù reagiscono con un o e, nell’ultima fase, a distanza di due minuti, realizzano ben due mete: la prima al 38’ ad esso trasformata. Quest’ultima azione crea qualche perplessità, visto il placcaggio di Smith,

4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

41


PaLLanuoto a1 F.

Ildiko Toth

Waterpolo Messina sconfitta largamente dall’Orizzonte per 18-3 Pronostico rispettato alla piscina Zurria di Catania. Con una larga vittoria, l’Orizzonte fa suo il derby con la Waterpolo Despar Messina, senza Daria Starace, per 18-3 e si conferma in testa alla classifica. Il punteggio finale, pesante per le peloritane, è piuttosto eloquente e fotografa il divario tra le squadre. La Waterpolo Despar Messina guarda già oltre e, nella fattispecie, al prossimo trittico di gare, che la vedranno opposta alle pari grado Bologna, Prato e Bogliasco. Si comincia sabato prossimo alla piscina Cappuccini contro le felsinee, poi la doppia trasferta , prima in Toscana il 23 novembre e poi in Liguria il 7 dicembre. Solo al termine di questo ciclo, la Waterpolo Despar Messina capirà quale sarà il suo vero ruolo nel massimo campionato femminile. Fermo restando che quello di oggi è un episodio che va archiviato al più presto. L’allenatore Giovanni Puliafito non fa drammi per la sconfitta: “ Livello tecnico diverso e partita disastrosa sotto tutti i punti di vista. Oggi c’è poco o niente da salvare. Prestazione figlia di una settimana nata sotto una cattiva stella per il grave lutto familiare di Alessandra Ventriglia. Le ragazze hanno risentito di questa disgrazia e sono scese in acqua col morale molto basso. Per fronteggiare l’Orizzonte sarebbe servito altro. Adesso abbiamo queste tre partite contro formazioni che, come noi, cercano la salvezza. Speriamo di cominciare bene già con il Bologna”.

42

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


Graziella Bonanno si laurea  campionessa siciliana di Skyrunning 2013

Skyrunning

All' ottava edizione dell’Etna Sky Marathon (Millet Etna Valetudo Ecomarathon) organizzata dall’associazione sportiva Skytribe di Catania con il patrocinio e la collaborazione del Parco dell’Etna, vittoria per Vito Massimo Catania della società Atletica Regalbuto, davanti a campioni affermati del calibro del russo Mikhail Mamleev e di Giuseppe Cuttaia della Panormus, due esperti di trail e corse in montagna. L'atleta siciliano ha chiuso la sua in 2h 59’. Mamleev ha chiuso in 3h 04’10 , mentre Cuttaia (vincitore del circuito Ecotrail Sicilia 2013) ha chiuso in 3h19’08. Tra le donne vince come da pronostico la 5 volte campionessa del mondo di skyrunning Emanuela Brizio (3h35') davanti alla sorprendente atleta della ASD Podistica Messina Graziella Bonanno, che ha chiuso in 3h 58' 05", che si aggidica il titolo di Campionessa Regionale di Skyrunning 2013.

4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

43


La «Messina Racing Team» esprime cordogl

La Scuderia «Messina Racing Team» assieme alla «Eagles Racing», all’Automobile Club Messina, a tutti i partner e gli addetti ai lavori della «Ronde Peloritani», esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Franco Chambeyront. Il copilota messinese è deceduto questa mattina all’ospedale Papardo di Messina, dove si trovava ricoverato dopo il malore, che lo aveva colpito domenica scorsa. I funerali avranno luogo domani, sabato 2 novembre, alle ore 11.00 presso la nuova Chiesa di S. Elena in località Annunziata a Messina. Franco Chambeyront ha iniziato la sua lunga e fortunata carriera sportiva negli anni settanta. Da allora ha raccolto molte e grandi soddisfazioni sportive, distinguendosi sempre per le sue doti di simpatia, spontaneità e passione verso l’automobilismo. Quella passione, che ha amato fino all’ultimo, mettendosi sempre in gioco in prima persona con un’attenzione particolare verso i giovani: infatti, il grande navigatore ha affiancato in gara tanti giovani piloti, sempre pronto a mettere al servizio dello sport la sua esperienza. L’ultima sua

44

ilcittadinodimessina.it

4 Novembre2013


lio per la scomparsa di Franco Chambeyront

vittoria risale allo scorso 11 agosto, quando ha vinto il 10° Rally del Tirreno al fianco dell’amico Salvatore Armaleo sulla Renault Clio Super 1600. «É stato per noi tutti un riferimento nel nostro sport. – ha dichiarato Mauro Amendolia, Direttore sportivo della Messina Racing Team – Presente personalmente anche alla presentazione della Ronde, ha avuto sempre l’entusiasmo di un esordiente, pur con mezzo secolo di carriera all’attivo. Tutti abbiamo sempre guardato a Franco come un modello, lui che aveva iniziato prima di tutti noi e non ha mai smesso di coltivare quella profonda e vera passione che lo ha accompagnato per tutta la vita, fino alla fine, quando ci ha salutati facendo ciò che più amava fare, cioè il copilota». Tutto il mondo del rally siciliano stringe affettuosamente intorno alla moglie, signora Giovanna ed ai due figli dell’amico Franco. Rodrigo Foti 4 Novembre 2013

ilcittadinodimessina.it

45


n째 136 anno XI - 30 Ottobre 2013

il Cittadino www.ilcittadinodimessina.it

3,5 t

Tir: fuori da Messina

Cittadino sport n 66  

L'unico settimanale sportivo digitale sfogliabile gratuito dedicato a tutti gli sportivi messinesi

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you